07MAR2014
intervista

"Conservatori europei del novecento" (I libri del Borghese): intervista a Gennaro Malgieri

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo RADIO - 10:38. Durata: 22 min 6 sec

Player
Gennaro Malgieri ha raccolto in questo saggio un'antologia ragionata del pensiero conservatore europeo che - come ricorda l'autore - "non è ostile al cambiamento".

Ma perchè c'è voluto tanto tempo per riconoscere questo termine e per quale ragione questa forma di pensiero è stata osteggiata? Abbiamo provato a rispondere a queste domande insieme all'autore, che ha spiegato ai microfoni di Radio Radicale come il conservatorismo europeo si è posto nella lotta alla "partitocrazia" e alle storture del finto progressismo europeo.

""Conservatori europei del novecento" (I libri del Borghese):
intervista a Gennaro Malgieri" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Gennaro Malgieri (giornalista).

L'intervista è stata registrata venerdì 7 marzo 2014 alle ore 10:38.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Centro, Comunismo, Costituzione, Crisi, Democrazia, Destra, Diritti Civili, Europa, Federalismo, Filosofia, Francia, Gentile, Gran Bretagna, Italia, Letteratura, Libro, Maranini, Nazionalismo, Pannella, Partiti, Partitocrazia, Polemiche, Politica, Prezzolini, Reagan, Religione, Russia, Societa', Solgenitzin, Spangher, Stato, Storia, Usa.

La registrazione audio ha una durata di 22 minuti.

leggi tutto

riduci

10:38

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale chi sono i principali esponenti del conservatorismo europeo e del pensiero conservatore europeo questa è una domanda che dobbiamo porci alla Q alle
Molti anche coloro che si occupano più approfonditamente di politica non non sanno dare una una risposta a questo interrogativo a colmare questa alla cugina
Sui pensatori conservatori e non su quelli reazionari la distinzione molto è molto importante su questo anche sul significato che viene dato alle parole ci ha pensato Gennaro Malgieri che saggista e è stato anche parlamentari si è occupato
Pensiero del Novecento con saggi su importanti pensatori come
Rocco Smith
Vola
Alcoa ideato e curato numerose raccolte di saggi sui pensatori della a destra come è nata Gennaro Malgieri l'idea di realizzare questi conservatori europei del novecento nel quale lei con un'ampia
Introduzione per i libri delle
Del borghese ha raccolto i il meglio comunque una parte consistente delle del pensiero del Corno osservatori sull'euro
La Provincia perché il più alto di giustizia nei confronti di coloro i quali sono stati
Dimenticati non si sa davvero perché eppure rappresento davvero il Meridione insomma oppure nell'ambito del meglio della cultura europea del ventesimo secolo dal punto di vista filosofico antropologico storico filosofico il centro di politologico soprattutto
Si chiede solo stati ritenuti come dire autor per un lungo un lungo tempo a parte alcuni di loro che sono stati sgomberati da qualche decennio penso a Jung verrà penso a Spengler che su stati pubblicati neanche la Carta dei principi importanti come come nel film rispetto agli altri c'è stato una sorta di di di di ostracismo come tutti essere conservatori in qualche modo significava essere in qualche maniera ha avuto contro il proprio tempo polemici e quindi non
Definitivi riguardo nei confronti appunto della che glielo dica loro per l'altro avevano in tempi non sospetti denunciato dagli altari leggendo le pagine di questi autori del del Novecento e di molti altri che non sono compresi in questa
Antologica e sì alla alla alla alla sensazione
E che loro avevano visto però nel tempo o molto lontano e molto più approfonditamente di quanto si possa credere quella che sarebbe stato la crisi dell'occidente la crisi dell'Europa alla crisi
Per quel che riguarda il nostro Paese la crisi perché i italiane ci sono due autori
In particolare avrei potuto mettere regali ma per esemplificare come sul motore come Prezzolini come Panfilo Gentile i quali sono stati tra i più Lucidi soprattutto il secondo Panfilo Gentile avversari e critici e e diagnostici vorrei anche dire della partitocrazia della cartografia non si sente quasi più parlare ora non perché io sto parlando i microfoni di Radio Radicale ma vorrei che un termine che soltanto i ricavi usano mentre il nostro tempo
è segnato dalla tarda e partitocratica che è l'involuzione del partito politico ancorché non un soggetto naturale mouse oggetto BA laboratorio come città il partito politico tuttavia a da molto tempo da da da da da da settant'anni sul potere
A al cambiato ha cambiato i connotati della della sua funzione facendoci appunto partitocratico diventato partitocratico cioè occupando tutte le regioni dove si esercita il potere senza nessun riguardo per la democrazia dei cittadini
E questo è un muro ridar sette più interessanti che il mondo conservatore ha denunciato per tempo penso lasciarlo Marrazzo agli inizi del del del del secondo secolo scorso penso ad Arturo bello Roland barocca Bartók uscita nel mille novecento e venticinque che peraltro studioso da Civitavecchia cimento nell'Italia e che si era occupato di di di di di queste patologie del sistema del sistema democratico ecco sì penso Giuseppe Renzi un altro grande studioso tutta quanta
Obbligato verso verso la campo convenzionati appunto non fossero questi peccatori
Vi invito ad essere citati colosso loquaci battuti riparatore di giustizia ma al di là di questo sentimento io credo che il conservatorismo sia una grande dottrina politica
Che nei Paesi anglosassoni per esempio non ci si vergogna a praticare tanto è vero che
Le distinzioni sono tra progressisti e conservatori quasi in tutto il mondo occidentale non ho qui in Italia atti chiaramente siamo rimasti ancora avvinghia vecchie categorie come destra e sinistra che già al loro esordio volevano dire molto poco oggi credo che non significano proprio più niente
Ecco che cosa vuole dire quando lei sostiene che il conservatore possiede il senso della del del del della storia negando però questa capacità
Al al progressismo al pensiero progressista che cosa ha voluto dire
Voglio dire questo che il senso della storia e un flusso continuo perché dagli inizi del del del tempo dagli inizi del due Fondo da quando l'uomo è diventato soggetto storico che si è protratta
Fino a noi e che nulla va abbandonato dalla storia il proprio il DPEF ritiene che soltanto con l'avvento del razionalismo di tipo illuminista e così poco
Ciani a parlare di storia e si può cominciare a parlare di una sorta di nuovo inizio come se tutto ciò che precedentemente cessato dura lex cioè assolutamente senso no il conservatore surge invece dal passato quello che non è negoziabile quello che impedì turco la libertà la dignità la centralità della persona l'autodeterminazione dei popoli la funzione
Completato oggi ca assertiva del del del del dello Stato ma dello Stato considerato in confusione dei cittadini tant'è vero che Trombacca parla di politica limitata
Ecco io voglio sapere quale democratico oggi
Arlacchi politica limitata un concetto ripreso grande conservatore contemporaneo britannico al bar non il ogni al di là mi scusi che ha ripreso questo concetto di politica limitate cioè laddove la politica si deve intervenire rispetto a che cosa
Rispetto all'intimità alla libertà e valori concedibili dell'uomo laddove non puoi intrufolarsi lo Stato sempre e comunque
E in questo ovviamente i conservatori come già Chateaubriand scriveva nel mille ottocentodiciotto fondando il quotidiano le conservate Arca fatto cadere ben due Governi all'epoca dopo la Restaurazione
E cioè insomma e è un concetto estremamente estremamente importante io credo che essere conservatori significa essere autenticamente antitotalitari
Perché il conto secondo lei il conservatorismo americano è arrivato troppo tardi diciamo nell'
In questo in questa parte del
Del del continente negli Stati Uniti come si è affermato il conservatorismo c'è stato on un ritardo ideali in questo
Ma gli Stati Uniti sono stati influenzati innanzitutto dalla filosofia anglosassone
Dal pensiero anglosassone per cui Edmond barche che si può dire capostipite del moderno conservatorismo che traeva peraltro origine dalla contro di un dalla dalla dalla filosofia controrivoluzionarie che era tutto europea penso demente pensò Bonaldo atono su quel testo in seguito nell'Ottocento penso a Fumagalli ARRA ancora prima di dire Bonaudo etc va beh tutto quanto questo
Questo è un movimento si è trasferito in negli Stati Uniti d'America ettari ovviamente hanno elaborato una teoria nel corso nel corso del tempo mai una teoria che si è anche qui spero strappo riti che a mente che si trovava in molti ambiti in molti ambiti Moon un un grande politico da perdente a ridare linfa al conservatorismo e a creare poi soggetto politico caro incarnava cioè lunga gran parte Cervato poi il partito repubblicano vincente da Nixon ritorni in poi chiamato barrito vuota da ricollocare per
Fu sconfitto nel mille novecentosessantaquattro dall'indoor Johnson nelle nelle nelle elezioni per eventuali previdenziali preso soltanto quattro spacchi su cinquantuno ormai perché è andato alla Presidenza ed un suo insuccesso percorso il clamoroso
Eppure quell'insuccesso gli fece capire che bisognava ritornare alle origini cioè che le fedi religiose le confessioni religiose il modo di intendere e di impresa il modo stesso di intenti il capitalismo le l'America rurale controlla degli che industriale e dieci ha perso tutto quanto questo non era più possibile bisognava ritrovare l'anima originaria degli Stati Uniti d'America latina profondamente
Alla religiosa ma lo dico tra virgolette nel senso cioè di avere un senso profondo di appartenenza dalle tutto quanto questo ha riformato il movimento conservatori che poi trovato dei grandissimi teorici come la struttura perché statua che uno dei guru di di di di di del primo del primo Reagan stando tanto per fare una citazione politica e che poi naturalmente si è voluta con uomini come come niente vette come come Comacchio atto come centri distruttivo ma l'americano in barca e finisce tutto e via dicendo per venire al conservatorismo moderna e contemporanea ad un certo ad un'evoluzione continua e sull'evoluzione corpo banche con delle differenze marcate per conservatorismo sociale Dini ribatte è sicuramente un parlo Padoa conservatorismo più religioso ma o comunità vista per esempio di di di di di di ritirarlo perché perché tanto per dirne tanto per dirne una però c'è questa
Pensione diciamo così nei confronti di un mondo che lo si ritiene privo di ispirazione politica parlo del mondo repubblicano ma potrei dire la stessa cosa però i democratici e ma invece ha una cultura di riferimento molto profonda che appunto quello di tipo conservato cui quella conservatrice
Allora nel suo saggio che raccoglie le idee e dei conservatori europee e del novecento lei
Mettendo mi sembra solo due italiani per Prezzolini patria però cita anche tanti altri assoluto ma era diciamo per pensatori o comunque studiosi come
Giuseppe Marranini e
Non so
Lei citando somale anche le sue critiche alla partitocrazia
è questo termine partitocrazia lotta contro la partitocrazia è un termine
Che ha un'origine legata al conservatorismo
Ma diciamo che nasce nello spirito conservatore lo spirito conservatore cosa vuol fare d'accordo si propone qual è il suo intento è quello cioè di ristabilire un corretto rapporto tra i cittadini alla politica
Allora tanto civiche fin premetto che i partiti politici e ed orbitano dalle funzioni
Che oggettivamente di vengono riconosciute anche dal punto di vista del nostro calcio costituzionale
Tanto è vero che non è mai stata attuata una una legge organica sulla definizione come leghista dei partiti politici ma giuridici tutti sono i partiti politici non c'è mai stata insomma tenerli parlato anche di recente ma mi pare che poi che ci ha concluso con un fatta mentre invece sia riconosciuto il finanziamento pubblico ad un soggetto politicamente rilevante anche costituzionalmente non previsto diciamo così ma questo sarebbe un altro discorso ma che ad onorevole Giuseppe Marra Dini che sicuramente è stato un grande conservatore proprio nel senso che ho appena detto nel mille novecentoquarantanove raccolto in un volume il tiranno senza volto i suoi interventi giornalistici in cui parlava apertamente di partitocrazia è stato molto cognato il termine partitocrazia cui si sono rifatti poi moltissimi ideologiche anche nella
Corrente polemica politica perché spesso fatto ricorso a questo termine punto all'altro e l'Acquedotto orbitante propongo tanto del partito rispetto ai cittadini dibattiti peraltro occupare tutto credo che insomma non sia demagogica
Ricordare il fatto che gli associo faccio per dire i primari degli ospedali vengono nominati agli otto suore alla sanità delle Regioni
A quale persona normale può venire in mente un primario dal quale dipende la salute dei cittadini debba essere rinomina politica
E potrei fare decine e decine centinaia di dirvi di casi di questo genere quindi la partitocrazia che Panfilo Gentile avrebbe poi sulla scia di Maranini avrebbe poi definito la partita pattuglia
In qualche in qualche maniera è uno dei punti di riferimento polemici diciamo così più costanti del osservato ritmo italiano ma anche del conservatorismo europeo penso per esempio a teorici come mediante classica altre brontola coma Kaspar sfociare che Notting per fare
Ai nostri giorni e credo che si sono applicati alla stessa maniera nel denunciare le deficienze appunto del partito politico nei confronti della delle Sorbi tante potere che hanno assunto rispetto ai cittadini
Rispetto alle libertà dei cittadini
Dei ceti intermedi dei corpi intermedi e la libertà di associarsi e chiesto dei naturalmente fautori del loro destino tanto passare attraverso le segreterie
Io ho trovato nel nell'elenco delle insomma delle
Dei pensatori di cui lei ha presentato
Chiedo esauriente scheda anche
Alexander SOGIN insieme
C'è una difficoltà in Italia diciamo a
A definire Soncini Xin come un pensatore conservatore
No non c'è nessunissima difficoltà non soltanto loro
Facendo la tara paesi capolavori suo giudizio in una giornata di Iman degnissimo Riccio l'Arcipelago Gulag e via dicendo
Socio tanto si pone mente a l'ultimo saggio che ho scritto che è stato pubblicato in Italia politico ciò così quale avvenire per la nostra Russia e ancor di più dall'accentramento ogni discorso americani
Ed è allora c'è veramente tutto lo spirito Russo che viene fuori e allora viene fuori un mondo conservatore di origine o rurale
Molto religioso che ha a cuore un sentimento di patria che è stato poi quello su cui ha fatto leva perfino spari per vincere arbitro dalla guerra tanto per non Urban usare un paradosso che la storia del pensiero talvolta e non solo sono del pensiero talvolta ci propone
Per riconoscere insorge infine colui il quale tornato in Russia
Si propone di un lanciare un messaggio per la ristrutturazione delle piccole comunità a cui fare riferimento che devono essere il cuore della grande Russia non più una grande e megagalattica citate anima eccetera ma i piccoli villaggi le piccole comunità le scuole con i loro insegnanti lo dice il il lei laddove parlandone per la storia della Provincia cita che è una storia assolutamente straordinaria profonda che in questi momenti noi dovremmo cercare di vivere con maggiore partecipazione guardando a quello che accade a Kiev tanto è vero che è stata proprio l'Ucraina il cuore dell'uscita fu che che ha ritirato dei santi Cirillo e metodico mille cinquecento- mille seicento anni fa eccetera ecco qui lo ritiene che le radici della Russia possono battere mostruosità semmai dove sono riemergere come quella del comunismo e dello dello dello stalinismo in questo senso sono già in itinere è un autentico un autentico conservatore da non confondere con vecchi sulla scia tra l'altro me lo lasci dire
Sulla scia di Dostoevskij al quale si vuole forse per primo almeno dalle di ricerche eccetera per primo l'unto di rivoluzione conservatrice che lui ha troppo
Nell'ultima parte della sua vita in alcuni in un romanzo in particolare qualcun ripreso eccitata all'accesso maniera dal deserto ma fino al tavolo in una in una conferenza che tenne nel mille
E novecento e di dire ventisette
Se non vado se non vado errato fidando esplicitamente riferimento Dostoevskij quindi anche l'anima blues sa che anima europea fa parte della grande anima europea credo che posso dare un contributo alla ridefinizione o alla riscoperta di una conservatorismo non banale lei prima ha citato molto
Opportunamente nell'anno confusione che si dovrebbe fare tra reazionario e conservatori o addirittura anche tradizionalista beh questo mi sembra assolutamente molto molto importante sin
Un'ultima domanda se dovesse essere chiamato lei che sa che ha diciamo che ha saputo ben circoscrivere l'ambito delle
Del pensiero conservatore europeo del novecento se dovesse essere chiamato a scrivere un saggio su un'altra corrente di di di pensiero
Dove metterebbe Marco bande
Marco Pannella ecco perché Marco Pannella Bonino e tossicità abile show
Non è ipotizzabile Marco Pannella io metterei tra
Gli utopisti
Rivoluzionari intendendo per utopisti rivoluzionari
Coloro i quali sognano una una una comunità fondata appunto sulla libertà sulla dignità
E nei confronti dello Stato hanno comunque uno straordinario rispetto
Utopista perché perché e la libertà è qualcosa di molto difficile da praticare si dice sempre che viene prima la giustizia e poi la libertà dall'per Marco Pannella dovuto sempre prima la libertà e con la giustizia perché la lo stesso concetto di libertà comprendo la giustizia mi viene in mente mentre io sto dicendo queste queste cose che alcuni rivoluzionario
Conservatori del del novecento la pensavano alla stessa maniera Marco Pannella non sia una rivoluzionario conservatore in qualche modo nel senso cioè dieci preservare come ha fatto lui nelle sue battaglie i valori non c'è il PD quali appunto al centro dei quali vi è sicuramente il principio di libertà e la la centralità della persona la centralità dell'uomo e e poi naturalmente tutto quanto il resto e sulla base di questo organizzarli addirittura lo Stato la società ha la pubblica amministrazione e e tutto quello che ne ne consegue oppure Marco Pannella del suo stato arrestato soltanto così una meteora nella storia nella storia italiana non solo italiana
E nella storia europea che è l'AFIS salto con me i diritti civili che per quel che mi riguarda ce lo consente da vecchio conservatore corrispondono con me i diritti dei popoli io non dimentico quello che hanno fatto i radicali per i diritti dei popoli sono stati i soli ad occuparci delle minoranze in Vietnam sono stati i soli ad occuparsi degli uiguri in in in in Cina sono stati tra i primi ad occuparsi del della project del Tibet e potrei continuare a lungo ecco la dignità dell'uomo la dignità dei popoli la dignità delle persone la centralità della libertà l'autodeterminazione
Marco Pannella non è classificabile con delle categorie politiche tradizionali
Fosse per me ripeto io lo riterrei un utopista rivoluzionario ma più o meno come lo siamo tutti dopodiché in qualche maniera non apparteniamo per nostra volontà
Voglia bene io la la ringrazio molto per averci accompagnato nel percorso del suo
Ultimo saggio che
Lei ha ascritte accurato dal titolo conservatori europei del novecento un'antologia che è stata pubblicata con i libri del borghese noi naturalmente la ringraziamo ringraziamo Gennaro Malgieri per averci dato questo
Contributo sul sulla sua ultima fatica sono io che ringrazio voi e ringrazio radio cade radicale come sempre molto sensibile attenti non ordinari diciamo così