14MAR2014
dibattiti

Semplificazione e unificazione dei riti nella prospettiva dell'unificazione della giurisdizione

CONVEGNO | Roma - 09:52. Durata: 8 ore 45 min

Player
Presentazione del Terzo rapporto sulla giustizia civile in Italia (13 e il 14 marzo).

Convegno "Semplificazione e unificazione dei riti nella prospettiva dell'unificazione della giurisdizione", registrato a Roma venerdì 14 marzo 2014 alle ore 09:52.

L'evento è stato organizzato da Centro Studi dell’Avvocatura Civile Italiana e Unione Nazionale Camere Civili.

Sono intervenuti: Renzo Menoni (presidente dell'Unione Nazionale Camere Civili e del Centro Studi dell'Avvocatura Civile Italiana), Umberto Fantigrossi (presidente Associazione Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti), Leonardo
Ferrara (ordinario Diritto Amministrativo, Università di Firenze), Achille Saletti (ordinario Diritto Processuale Civile presso l'Università Statale di Milano), Antonio Lamorgese (presidente della prima sezione della Corte Costituzionale), Luisa De Renzis (membro del Comitato direttivo centrale, Associazione Nazionale Magistrati), Giovanni Verde (ordinario di diritto civile presso l'Università Luiss Guido Carli di Roma), Nicolò Trocker (ordinario di Diritto Processuale Civile presso l'Università di Firenze), Caterina Silvestri (professoressa di teoria generale del processo presso l'Università di Firenze), Enrico Ioannoni fiore (avvocato civilista), Bruno Giannico (presidente della Camera Civile di Santa Maria Capuavetere), Carmelo Greco (componente della Camera Civile di Siracusa), Lucia Baldoni (presidente della Camera Civile di Perugia), Michela Donati (componente della Camera Civile di Padova), Giorgio Santacroce (presidente della Corte Suprema di Cassazione), Carlo Luiso (vice presidente Associazione Italiana Studiosi del processo civile), Valerio Savio (vicepresidente dell'Associazione Nazionale Magistrati), Claudio Consolo (Professore ordinario di Diritto Processuale Civile presso l’Università La Sapienza di Roma).

Tra gli argomenti discussi: Avvocatura, Civile, Diritto, Giustizia, Magistratura, Procedura.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 6 ore e 31 minuti.

leggi tutto

riduci

09:52

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Siamo troppo pochi perché bisogna dire che gli orari romani
Sono sempre
Dilatati in avanti e quindi
Le critiche le reazioni sono lunghe
Ma però ormai e veramente ora di iniziare
Dopo
Basta
Proficue bella sessione
Di ieri pomeriggio
Oggi passiamo a quello che dovrebbe essere un pochino il cuore di questo nostro secondo rapporto e cioè affrontiamo più specificamente il tema della semplificazione e unificazione dei riti
Nella prospettiva di un'eventuale unificazione della giurisdizione
Abbiamo avuto per la verità qualche intervento anticipatore ieri su questo tema perché il dottor Luigi ROV il Primo Presidente aggiunto della Cassazione ci ha parlato proprio di questo tema che ci ha chiesto di anticiparlo perché oggi doveva essere
Da altre parti però ci teneva attenere la relazione al nostro rapporto quindi
La anticipata a ieri
Per
I relatori odierni
Faccio presente che nel
Dalle risultanze che dovrebbero essere stati distribuite eletto del
Nostro questionario dei Presidenti delle Camere civili che quindi rappresentano diverse migliaia di avvocati civilisti
Su questo tema emerso una larghissima maggioranza direi la quasi totalità a favore della semplificazione dei riti una maggioranza molto significativa a favore dell'unifica
Io di questi diritti in uno solo il che come ho già detto ieri non significa non riconoscere la specializzazione dei giudici che è una cosa diversa perché potrebbe esserci un unico rito comperò sezioni specializzate sunnu cose completamente diverse
Mentre invece molto più variegata è stata la risposta
Della prospettiva dell'unificazione della giurisdizione perché in questo senso a favore di questa
Si è pronunciato solo il cinquanta per cento dei Presidenti delle Camere civili
Un quaranta per cento Espresso opinione contraria
E un dieci per cento ha dichiarato di non avere sufficienti cognizioni per poter esprimere il proprio parere
Quindi questo significa che l'avvocatura civilistica di fronte a quest'ultimo problema
Esprime invece un'opinione più articolata e molto più perplessa
E questo credo che sia dovuto anche al fatto
Della non sufficiente conoscenza del problema e delle
Eventuali conseguenze di questa unificazione perché poi forse bisognerebbe anche capire come verrebbe fatta in che
Mini Cetara quindi prudenzialmente gran parte degli avvocati civilisti sono pronunciati con un senso di perplessità
Questo dato mi sembra interessante da segnalarvi
Io direi partirei subito partirei con una
Breve saluto introduttivo dell'avvocato Fanti grossi l'avvocato Fanti grossi e colori l'avvocato Fanti grossi vieni vieni qua
Siamo in catasto ma forse possiamo eliminare una seggiola lì l'avvocato antico Rossi e il Presidente di una neocostituita associazione
Che si chiama Unione nazionale avvocati amministrativisti una ma però poi in sigla è diventata per semplicità una
E
Che
Dovrebbe rappresentare e credo rappresenti
Il meglio dell'avvocatura amministrativista italiana
E che vuole portare il suo contributo al dibattito nell'ambito dell'avvocatura oltre che a seguire i problemi specifici degli amministrativisti
E quindi è con grande piacere che saluto all'avvocato rampanti grossi a cui ho già mandato le mie
Congratulazioni ma anche la nascita di questa associazione perché è vero che ne esiste già un'altra che fra l'altro esiste da tanti anni e che riconosciuta fra quelle maggiormente rappresentative dal Congresso nazionale for bene se però è anche vero che in questi anni particolarmente degli ultimi sia andata un po'appannando l'operato di questa associazione dal punto di vista associativo non e non entro certamente nel merito
Delle persone che sono di di altissimo livello ma si è andato un po'appannando appartenendo quindi c'è bisogno invece di a realtà che siano
Attive che siano in grado di incidere anche su quella che è la vita dell'avvocatura e della giustizia
Quindi è con piacere che saluto la nascita di queste associazioni perché noi non siamo affatto gelosi ma anzi
Vogliamo fare il cammino non solo con l'Associazione nazionale magistrati non solo
Con l'Associazione italiana degli studiosi del processo civile ma vogliamo fare
Questo cammino il più possibile anche con le altre associazioni tenendosi presente che comunque anche se apparteniamo adesso due giurisdizioni diverse
Però comunque sono moltissimi inevitabilmente i punti di contatto fra il civile l'amministrativo anche perché
Ed è un problema che sarà affrontato dei relatori
Spesso e difficile individuare la giurisdizione e capire se appartenga al giudice civile o il giudice amministrativo e poi ci sono comunque delle materie che sono trasversali
E quindi
Oltretutto siamo veramente contermini ecco la parola quindi al presidente Fanti grossi
Ringrazio molto l'avvocato meno ne per questo invito e per le parole
Di augurio che ha rivolto la nostra alta sottrazione
Ci siamo costituiti proprio veramente da poco il diciannove di febbraio diciannove camere amministrative locali o società regionali hanno punto ho ritenuto di voler necessità in questo momento di un'organizzazione professionale
Specializzata
In ragione tra l'altro della scelta fatta la legge forense
Di amministrativisti in futuro non saranno più soltanto quelli che volontariamente si definiscono come tale ma ci sarà un percorso
Formalizzato formativo ci saranno le scuole e noi riteniamo che
Questo passaggio richieda
Comunque da parte degli avvocati questo settore in tutti il richiamo alla alla necessità di autogovernarsi cioè di non perda l'indipendenza
Non si può arrivare a questi tipi di formalizzazione richiedono appunto una volontà di occuparsi di queste vicende e quindi non riteniamo che la specializzazione possa essere un bollino calato dall'alto
Da una qualche Pubblica amministrazione appunto ma debba essere un percorso presidiato
Ecco detto questo poi naturalmente il momento e topico perché voi sapete che una delle
Battaglie del nuovo Governo anche in questi due cd ieri c'è superamento del sistema della giustizia amministrativa in particolare a vita
Naturalmente ci si aspetterebbe
Appunto una posizione contraria degli amministrativisti dettata da ragioni sostanzialmente corporative
Avete timore che pervengono storico perdiate una parte della vostra attività
Ecco devo dire che noi non siamo preoccupati per questo noi riteniamo che appunto il mondo vada nel senso della maggiore competenza cioè il resto la specializzazione questo
Ritiene problemi sempre più complesse
Che richiedono di studiare di studiare in modo sistematico e di avere la capacità di dare una risposta di competenza
Tra l'altro questo mi ha confermato dalla lettura del vostro bellissimo rapporto di cui mi complimento molto di cui sono molto invidioso quindi anche del ripeto che la prima cosa che farò al prossimo direttivo proporre di fare una stessa cosa per i nostri
Avvocati e quindi avvocati civilisti in coscienza hanno risposto al cinquanta per cento
Non vogliamo l'unità della giurisdizione
Il Presidente ha commentato dicendo non conosciamo abbastanza c'è un certo timore è corretto
Io ricordo perfettamente ormai sono passati trent'anni dall'inizio della mia capita professionale
I miei primi clienti nelle riportavo ricchi i colleghi
I colleghi dicevano tanti grossi c'è una questione che amministrativo a competere tu
Perché questo è quello che fa l'avvocato in coscienza cioè
Atto capisce che la questione è complessa non riesce a essere sicura la materia non è un rito chiede lo specialista
Questa cosa non past non cambierà se non ci sarà un giudice amministrativo perché e nella sostanza della materia cioè esiste il diritto amministrativo esiste un apparato pubblico sempre più complesse sempre più ampio
Pensate alle autorità indipendenti pensate all'articolazione
Del federalismo non c'è campo in cui in realtà la pubblica amministrazione si stia rispondendo non sistemi spendendo con un po'più diritto era qui poi tra l'altro salta fuori il vero tema di cui dovrebbe occuparsi secondo me vedova dopo i fatti nuovi governanti e come riportare a sistema
Questo mondo sempre più complesse e quindi devo tema non è la semplificazione della giustizia ma semplificazione dell'Amministrazione
Ottenere
Quel principio che è stato inserito nella Carta di Nizza
La buona amministrazione
L'articolo novantasette della Costituzione questi sono i gli obiettivi veri e una giustizia funzionale a questo obiettivo principale
Quindi anche la il tema delle posizioni estrattiva non si può esaminare o risolvere indipendentemente da un una visione unitaria dei temi della pubblica amministrazione
Bisognerebbe ripensare ad esempio un sistema di controllo si potrebbe ripensare una vecchia proposta dell'azione davanti al TAR affidata ai prefetti come avvenuto in un certo periodo in Francia
E funzionale del sistema giustizia amministrativa a una riforma dell'amministrazione da questa visione mi pare che i nuovi governanti non ce l'abbiano bisogna che qualcuno ivi suggerisca
Paiono all'altra domanda che io farei aviaria mi a questi nuovi soggetti ma voi quando proponenti superamento per la giustizia amministrativa perché volete l'unità della giurisdizione o perché non volete nessun giudizio che si occupi della ministra
Leggendo l'intervista di questa estate al Presidente Prodi che
La fonte di questo dibattito io ho l'impressione che in realtà si stia pensando non
A un da altro giudice ma nessun giudice per oraria per l'area di della discrezionalità amministrativa cioè ci vuole la pubblica istruzione libera di operare
Senza l'intralcio di qualsiasi giudizio e quindi facendo lo stesso errore che fu fatto nel mille ottocentosessantacinque
Diverrà ali del mille ottocentosessantacinque volevano la pubblica amministrazione che andasse davanti al giudice ordinario
Come qualsiasi cittadino giustamente quando si trattava di questioni di interesse legittimo dimenticandosi tutta l'area dell'interesse legittimo che diventava area della discrezionalità pura
E li giudica senza quella riforma finora costituito da qua questo è il Consiglio di Stato considerato da fare con la supplica Arre
Vogliamo tornare alla supplica Arre
Forse sì
Credo
E allora vengo invece al tema un po'più tecnico un po'più difficile
E se naturalmente si sgombra il campo da questo retro pensiero cattivo
Anche il professor travi che un amministrativista e che io stimo moltissimo qualche giorno fa sul Sole ventiquattro Ore scriveva Bema in fondo non stiamo parlando
Potremmo affrontare la tematica di abolire il giudice amministrativo nel senso di abolire la giustizia amministrativa potremo semplicemente occupati di sezioni specializzate
A livello di giudice ecco io ho l'impressione peraltro che
Questo non sia la soluzione
Non sia la soluzione perché in fondo anche l'abbiamo fatto questo abbiamo fatto del pubblico impiego abbiamo portato tutte le liti del pubblico impiego avendo privatizzato il rapporto di pubblico impiego e l'abbiamo portato per il Sud
E qui ad esempio c'ho invitato qualche giorno fa un lavorista un docente di Guido lavoro I nostre formazioni corsi di formazione vivo gli ho detto ti o vuole occupare dello spoil system e della tematica
Della revoca degli incarichi dirigenziali e lui cioè per carità
Non lo so affrontare questo tema non lo voglio affrontare
Seconda domanda tu ritieni che ci sia una sensibilità del giudice del lavoro per le tematiche del pubblico impiego risposta no c'è la specificità comunque rimane
E ho l'impressione che si potesse si facesse presso i lavoratori una verifica sulla grado diciamo di maggior tutela dei nomi tutela rispetto a quella riforma la risposta sarebbe Mino tutela
Perché è un fatto culturale perché è un fatto di formazione io lì
Ricordiamoci poi un'altra cosa poi finisco perché se no saluto diventa eccessivamente lungo
Questo dibattito fu fatto alla Costituente
Calamandrei Mortati
E quale
Tesi prevalse quella di considerare l'unità della giurisdizione un principio funzionale non organico della tesi morta funzionale cosa vuol dire
Vuol dire semplicemente che i due ordini di vari ordini di giurisdizione devono rispettare gli stessi criteri di funzionamento
L'effettività la ragionevole durata del processo
Possono farlo né uno nel proprio campo e lo possono fare meglio si sono formati e selezionati però opera per garantire l'effettività del diritto in quello specifico settore
Quindi se lo vogliamo interpretare come il senso secondo i
Massimi sistemi
Il principio in Italia dove gestione non presuppone
L'assenza di vari ordini di giudici
E dico l'ultima Al Gore spendo l'ultimo argomento l'Europa se mandiamo a vedere i Paesi più avanzati dell'Europa sono la Germania la Francia perché non ci possiamo poi nasconderci la grande Europa fatta da due grandi
Sistemi giuridici e in quei sistemi giuridici esiste la giustizia amministrativa separata la giustizia ordinaria
E allora anche qui io dico ma non la cambiamo il processo amministrativo c'è facciamo lavoriamo per un processo amministrativo europeo
Le buone pratiche di giustizia amministrativa nei Paesi più avanzati tra l'altro dato subito che colpisce subito se uno va a vedere un attimo questi due sistemi e il numero dei giudizi
Il numero dei giudizi in Francia e doppio di quello italiano dei giudici amministrativi in Germania e per i tre volte
Allora torniamo lì cioè allora noi vogliamo la efficienza della giustizia questo vale per amministrativa dove vogliamo il sistema non
Incagliato sono le risorse ieri come ha detto benissimo posso free
Domanda perfetta
La tematica queste
Apprendere gli apparati
Organizzativi in grado di
Tra l'altro possiamo occuparci anche ad esempio per stare negli anni gli ordini del giorno della giurisdizione non ordinaria si potrebbe pensare ad esempio di unificare gli apparati serventi la giurisdizione amministrativa contabile tributaria
Gli apparati serventi noi stiamo facendo tanti processi telematici quanti sono gli ordini dei giudici ma questo è necessario
Secondo me no
Cioè gli spazi di riforma gli spazi di risparmio non sono necessariamente
Da andare a ricercare nelle nelle norme di procedura
Magari negli atti norme di sugli apparati sui sistemi informativi
Certe abbastanza sbagliato che un avvocato come me che fa magari un po'di più buttare un po'di di di di hub di Corte dei conti un po'di tale di Consiglio di Stato debba avere quattro apparati
Informatici o quattro password o quattro cose ecco allora qui sì che si sono grandissimi spazi di manovra senza necessariamente toccare i massimi sistemi le scelte costituzionali
Se sia la vera
Buona volontà di andare nella direzione di migliorare il servizio giustizia
Sette perché se no se l'intenzione è l'altra innovativi
Si abbia il coraggio di dire la
E si affronti un dibattito i in termini di
Di serietà
Concludo poi dicendo chi si presenta dicendo adesso io non faccio questa riforma perché il lucido se lo guardate compiti a casa
Di questo non ci occupiamo adesso questo è lucido che riguarda giustizialista non ci occupiamo di questa cosa è un compito a casa ecco questo compito a casa
Io vorrei che i governanti non lo facessero più da soli
Chiamati sul
Chiamati i giudici amministrativi chiamate gli avvocati amministrativisti ci mettiamo intorno a un tavolo ci fate mitigare tre due mesi
E uscirà una soluzione ecco quello che
Da un po'fastidio e che anche da chi
Come dire sì fa della democrazia la propria bandiera il meccanismo sia sempre la scelta calato dall'alto cioè quello che mi darebbe fastidio trovarmi la riforma sulla Gazzetta Ufficiale
Questo io credo che nel nostro sottrazioni non se lo meritano grazie Presidente grazie a voi
Grazie all'avvocato Mantica Rossi
Come lui stesso a
Ricordato il suo saluto si è trasformato sostanzialmente con un intervento ma
Tutto sommato questo va bene perché per problemi di famiglia
Non potrà essere presente sorti all'ultima ora abbastanza gravi
Il dottor Oberdan Forlenza Segretario generale della giustizia amministrativa che doveva portare
Un po'il parere la posizione del Consiglio di Stato
E quindi in qualche modo non la pulizia nel Consiglio di Stato ma
La posizione degli atti gastriti visti la portata il Presidente dell'associazione
Anche segni ettaro solo che sia ricorso a qualche
Affermazione un posso gestivano diciamo abituati nelle camere Ciresa molto che aperti sembrato una netta e decisa chiusura
A proposito poi della legge certamente noi siamo favorevolissimi che le lei oggi che riguardano il processo siano adottate dopo avere consultato le rappresentanze dell'avvocatura e della magistratura
Ma direi che nel caso del Consiglio di Stato questo problema non si pone quanto meno per quanto riguarda la magistratura cioè il Consiglio di Stato ettaro perché i Consiglieri di Stato sono ho già il consigliere del principe sono già di
E sono già presenti abbiamo assistito a questo un il comma in Italia in cui il Codice del processo amministrativo è stato scritto dal Consiglio di Stato
Quindi il chiedere anche di essere consultati e quasi un po'una presa in giro
Tutt'al più dovrebbe essere la politica che viene consultata FIFA di detti di dare
Come fare le leggi amministrative visto che i
Giudici amministrativi si fanno loro le leggi forse questo
è sinceramente un po'eccessivo
Poi ci sono questi contiguità appunto fra il potere di controllo del Consiglio di Stato e i poteri invece
Giurisdizionali che non sono del tutto bene queste commistioni fra i Consiglieri di Stato e la politica
Non solo come Consiglieri del Principe ma addirittura come principe da Frattini voi
Abbiamo tanti esempi i nostri politici anche importanti Frattini è stato fra le altre cose Ministro degli esteri quindi non comune funzioni secondarie che vengono proprio dal
Dal Consiglio di Stato quindi su queste cose in modo molto aperto in modo pur do pacato in modo un po'tranquillo però bisogna rifletterci perché ci sono delle cose che lasciano veramente perplessi
Io ho piantate continuità alla cosa rimanere sul tema anche perché
Il professor Ferrara mi aveva preannunciato che per impegni particolare doveva lasciati un po'presto io darei subito la parola così rimaniamo su questo tema e poi riprendiamo invece
Le le gli altri argomenti più di carattere generale
Ecco molte grazie Presidente anche per quest'invito solo il prestigio dell'occasione
Ha fatto vincere mi resistenze che nascevano dal fatto di dover
Lasciare non ascoltare tutte le relazioni
Dunque all'amica di lista è stato chiesto di interrogarsi sulla
Unificazione della giurisdizione nella considerazione della dualità delle giurisdizioni ordinaria amministrativa
Insomma è stato chiesto di domandarsi non come si è fatto poche settimane fa a Firenze
Era relatore l'avvocato tanti grossi se serve ancora una giustizia amministrativa perché la domanda è mal posta in gioco non può essere l'ampiezza della funzione giurisdizionale
Complessiva nei confronti dell'Amministrazione a domanda dovrebbe essere se serve ancora un giudice speciale
Ecco io ve l'ho fatto una ricognizione delle ragioni addotte a fondamento del giudice speciale
Ma non sono riuscita a trovare nessun argomento decisivo a favore del giudice amministrativo come giudice speciale ne ho trovati invece molti e solidi a favore dell'unità e quindi della unificazione
Il dibattito sia ormai aspetto in modo franco
E intendo partecipati rispettando le diversità di opinioni
Merita sono in gioco divisioni profonde e risalenti che in certi momenti della storia repubblicana sono tornate tornano di attualità
Questa divisione è una sua dignità nella misura in cui è espressione di impostazioni di fondo di diverso segno sistematico e valoriale
Una premessa o scontata
Il giudice amministrativo come giudice speciale è figlio dell'idea che giudicare l'Amministrazione e amministrare
Soprattutto è la conseguenza della componente autoritaria del pensiero liberale che spezzando il continuo medievale primo terno tra giudicare e amministrare impedisce al giudice al giudice ordinario
Vinte ferire con l'Amministrazione
Si trascura in questo modo la circostanza che sono il principio di legalità e la soggezione esclusiva la legge
Che impediscono al giudice di conserve
Dare il ruolo di amministratore e mediatore di interessi secondo un preteso ordine dato così come è stato fino alla fine del diciottesimo secolo
Non il divieto di annullamento del provvedimento
Che l'annullamento applicazione della legge nove l'Amministrazione più semplicemente come tutti sanno
La stessa età del giudice
Amministrativo ha un fondamento storico consistente un'interpretazione meccanica e oggi superata della separazione dei poteri
Rovescerei pertanto in il ragionamento che ho sentito fare di recente da Francesco Saverio Marini
Diceva
Il professor Marini l'istituzione della giustizia amministrativa vale a salvaguardare il principio di separazione dei poteri il quale nella sua primigenia iper rigida accezione
Escludeva possibili forme di ingerenza del potere giudiziario sul potere esecutivo e dunque anche sugli atti della pubblica amministrazione
Aggiungendo obiettando che l'evoluzione del pensiero liberale ha dimostrato che la sostanza garantista di tale principio
Non possa ritenersi scalfita da un sistema Moni stico della giurisdizione sugli atti amministrativi no funzionale all'opposto e la salvaguardia e la salvaguardia dell'esecutivo che rappresentava la giustificazione del sistema dualistico che scalfisce la sostanza garantista del principio della separazione dei poteri ma veniamo all'oggi quali sono le ho
Oggi
Le ragioni addotte a fondamento
Della specialità del giudice
Ripercorro molto sinteticamente
Queste giustificazioni non proprio che otto le ultime due in particolare richiederebbe un'attenzione maggiore un'analisi rigorosa meno semplicistica di quanto un un del tempo a disposizione oltre
Talvolta compare ancora dal momento che la giustizia amministrativa mira alla mediazione fra la salvaguardia degli interessi particolari dei privati e la tutela dell'esigenza generale degli apparati burocratici così trova giustificazione il rapporto privilegiato tra il giudice amministrativo e pubblica amministrazione le implicazioni con la FIAT come scriveva libero
Indicazione dovuta
Lo ricordiamo e non alla nomina governativa di un quarto di Consigliere di Stato alcuno di funzione consultiva giurisdizionali
Sempre in capo al Consiglio di Stato agli incarichi extragiudiziali dei magistrati amministrativi
Quanto appena detto sul principio di legalità e sulla sulla sulla soggezione alla legge è sufficiente a demolire
Questo argomento il giudice quale esso sia beve applicare la legge non fare mediazione tra interessi a maggior ragione non deve perseguire l'interesse pubblico che è l'interesse di cui è portatrice una parte
L'interesse pubblico di fronte alla legge di fronte la legge lo ripeto vale quanto interesse privato
Così che non può nemmeno trovarsi la giustificazione virgolette nel tentativo di assicurare competenze sensibili e sensibilità ad un giudice che si confronta con l'esercizio di poteri autoritativi e con la realizzazione di interessi pubblici
Questo argomento a cui sfaccettature ci tornerò sopra più volte
Ancora peggio quando si osserva
è la pluralità degli ordinamenti giuridici interno allo Stato ossia il diritto nello Stato
Che si intende salvaguardare assicurando autonomia quegli ordinamenti
Attraverso la previsione di un giudice interno ho riservato
è la clamorosa confessione che il soggetto privato non gode delle garanzie dell'ordinamento generale
O se si riferisce che il giudice amministrativo il giudice della pubblica amministrazione con buona pace e la parità tra le parti in giudizio e non si dica come qualcuno fa ancora che c'è l'articolo cento che parla di giustizia dell'Amministrazione
L'articolo cento
Compare una sezione della Costituzione dedicata agli organi ausiliari del Governo secondo vari vedere gli atti della Costituente
Quella formulazione giustizia né l'Amministrazione fu pensata esclusivamente per il ricorso straordinario al Capo dello Stato
è vero che progressivamente ricorso straordinario è stato giurisdizionali usato maniera in qualche misura è ancora espressione di un parente attività consultiva
Del resto che il giudice amministrativo non sia il giudice della pubblica amministrazione dell'interesse pubblico o della legalità amministrativa che è la legittimità dispiegata come verifica del corretto perseguimento dell'interesse pubblico
è lo stesso Consiglio di Stato mi adunanza plenaria ad averlo proprio proclamato con nettezza in più occasioni sostenendo il carattere soggettivo e non oggettivo della giurisdizione amministrativa e non potrebbe essere diversamente visto gli articoli ventiquattro
E centoundici grazie Carta costituzionale
Qualche giustificazione
Ecco la tutela prestata dal giudice ordinario
Estremamente rapida rispetta quello offerto dal giudice amministrativo pone tanto bello
La giustizia mite diverrà da solo se accolti Capena
Se non ecco se non si è in un ritocco bollino rosso in particolare
Non rito speciale e altra musica
E questo deve considerato a tutela esecutiva
Il giudizio di ottemperanza rischia in concreto rischia di essere una farsa grazie a quegli ordini ripetuti di ottemperare oggi addirittura così tipizzati dell'articolo centoquattordici comma quattro del codice sul processo amministrativo
Ordine ripetuti di ottemperare che rinviano all'infinito esecuzione si fa l'esecuzione e si ordinario riordine ancora pubblica all'Istat
Di ottemperare
E qua c'è il self restraint mente se al Presidente del Commissario ad acta
Una quindicina di anni fa ebbi
Il privilegio di fare una ricerca d'età sul campo sugli atti commissariali grazie allora segretario generale barra dottor Barbagallo
E mi resi conto cioè l'intervista guarda agli atti i commissari che mai mai serviva ad una sostituzione del merito
Sono soltanto sollecitazioni oppure a esecutive che si tratta dei qui dai somme di denaro quindi è sulla carta
Nessuna carta intanto ci ha dato un giudizio ottemperanza
E c'è da domandarsi allora avevamo pocanzi se non convenga
Come fanno tutti gli altri ordinamenti europei
Formulare l'esecuzione sul sistema
Delle misure coercitive indirette sulle
Poi ancora ci sono tutti i conflitti le questioni di giurisdizione l'unità della giurisdizione introduzioni sezione specializzata mi sa dire risolverebbe dando e la questione
Eliminando la messe di sentenze del giudice amministrativo
Della Cassazione
Però
A Costituzione invariata
E qui riprendo un secondo me un interessante suggerimento che viene dall'avvocato tanti grossi
Si potrebbe sviluppare un'idea che
Di recente ha proposto chiuso Storace Mimmo Storace
Che mi sembra preferibile dispetto ai disegni di legge progetti di legge che circolano
Che puntano alla riduzioni no all'aumento dei gradi di giudizio viceversa quest'idea che adesso vi espongo mi potrebbe mi sembra
Che meriterebbe approfondimento contrazione e altrettante peserà approfondimento
Cioè frase patito dal parallelo con la semplificazione amministrativa ora è un istituto
E funzionali semplificazione lo sportello unico per le imprese
Ma perché non pensare utilizzando l'informatica e la telematica allo sportello unico per l'accesso al servizio della giustizia spostando su una sorta di back-office la risoluzione di questi di questioni di competenza e giurisdizione
Quinta giustificazione la argomentazioni anche votato dalla comparazione serva a poco l'esempio della Francia di fronte alla Germania e
Alla Spagna che alcuni giudici veramente indipendenti
Sesta giustificazione il giudice ordinario da minori garanzie
Di tutela delle situazioni critiche soggettive rispetto al giudice amministrativo
Sul tema in qualche misura
L'interpretazione riduttiva clinica che fece il giudice ordinario
Della legge di abolizione del contenzioso amministrativo
Andrebbe però considerato che il fino al mille ottocentosettantasette il Consiglio di Stato con le ordinò di suddiviso mozione dei Confidi negò costantemente la giurisdizione ordinaria nelle controversie di diritto pubblico la pubblica amministrazione
E neppure andrebbe sottovalutato il fatto che negli anni immediatamente successivi la Cassazione abbandono di incompatibilità tra potere e diritto
E poi dell'argomento che adesso ci ha ricordato l'avvocato Fantini Rossi la distinzione tra tutela dei pubblici impiegati dopo la privatizzazione a me sembra questa argomentazione molto discutibile bisogna intendersi soprattutto
La asserita riduzione di tutela è in ogni caso compensata i vantaggi che si collegano ad una diversa tecnica di tutela più certa e prevedibile in quanto derivante dalla preesistenza diritti soggettivi
Il fatto poi che la tutela nel sistema del pubblico impiego non privatizzato si strutturi diversamente per qualità e quantità è la prova stesse che il sindacato del giudice amministrativo rischia continuamente di andare oltre la tutela in senso proprio che la tutela delle strutture igieniche soggettive perché quel giudice tende a individuare i parametri del proprio sindacato a partire dall'interesse pubblico dalla funzione
Anziché utilizzare le regole di comportamento
Che derivano dalle norme giuridiche siamese determinante poi determinati ma in ogni caso dipinte di significato utilizzando Standard di condotta di comune accettabilità
è l'alternativa tra la disciplina del potere
E la disciplina del rapporto
Analizzata con rigore da restando a pioggia
Dove in entrambi i casi di sono perdite
Eguagliare in
Ma tutti in fondo dipendono dall'angolazione assunta
E poi in generale il dibattito tutte la maggiore tutela minore
Risulta attraversato da una certa apoditticità essendo opportunità essendo assente analisi circostanziati diventando e difettando
Convergenza sull'angolazione da cui osservare o potessero osservare i fenomeni
E gli istituti e gli istituti giuridici nella conferma
Una grande parte le discussioni sul processo amministrativo
Si pensi
Alle interpretazioni
Sull'articolo ventuno octies secondo comma della legge duecentoquarantuno l'istituto della annullabilità non pronunciare non si annulla perché il provvedimento non poteva avere un contenuto diverso perché il risultato dalla legge
è raggiunto e
Da gran parte della dottrina nitrati vista cantata lo scandalo attentato alla giustizia amministrativa ma si può guardare anche come una eliminazione di una iper protezione dell'interesse legittimo
La
L'idea dell'interesse pubblico della funzione avvolta comporta una diminuzione di tutela per l'interesse legittimo a volte comporta un eccesso di tutela
Oppure si pensi
Alle lodi
Tessuti ad azioni di adempimento in caso di attività vincolata alla pubblica amministrazione
Quando invece potrebbe essere utilizzato lo schema dell'articolo due mila novecentotrentadue
Cioè
Una sentenza del TAR immediatamente latta amministrativa che serve per istituire
Il potere alla pubblica amministrazione quando l'accertamento ha già del giudice l'ha già dimostrato che un certo bene non certo autorizzazione spetta
Cerco di essere veloce punto sette
Il giudice speciale perché speciale diritto amministrativo
Sembra poco l'argomento della specialità del diritto amministrativo perché semmai può ammettersi che la specialità del diritto sostanziale
Giustifica l'introduzione dei giudici specializzati
Ricordava Prato
Vi è differenza tra giudice specializzato quei giudice speciale quest'ultimo si caratterizza non per la propria competenza ma per il proprio status giuridico che è diverso da quello del magistrato ordinario
Però non si può tacere che le figure romantiche dogmatiche centrali su quei costruito il vitalizio TV non sono più opposto non essere considerate più espressione di un diritto speciale
Questo vale per l'interesse legittimo
Che ha
Può avere la struttura di un diritto di credito
Alberi finale
Se si tratta di attività vincolata abbiamo visto prima
Un credito all'attribuzione di lasciarsi legale se in gioco l'esercizio del potere discrezionale un credo allo scioglimento delle incertezze in cui il legislatore lascia il soggetto privato
Rispetta le opportunità che per un terzo riconosce e garantisce sulla base di condizioni predeterminate e per altro verso chi mette la votazione della pubblica amministrazione
Dove appunto la sua tragica soggettiva corrisponde a ciò che è garantito cioè ancora una volta chance scientifica
Ciò vale per eccesso di potere
Le sue fattispecie sintomatico che sono riconducibili a violazioni di legge o di clausole generali
Completezza buonafede principi che sono entrambi ancora legge
E vale per il potere amministrativo il potere esiste esiste anche in diritto privato Società del lavoro
Eccetera ma le etichette che amministrativo non ne cambia la struttura non lo trasformo oltre
Oltre la legge quello che cambia veramente diverso sui profili organizzatori della responsabilità
Politica sono consapevole che sto bruciando in una battuta uno dibattito importante vince l'assenza dell'iter legislativo cercherò di rivendicare nel testo scritto
L'ultimo baluardo della specialità del diritto amministrativo in realtà
è il cosiddetto terzo questo
Baluardo
Scrive Merloni criticando la logica del rapporto obbligatorio applicata alle relazioni autorizzative tra pubblica amministrazione soggetti privati
Il testo potrebbe non avere diritto al rispetto di certe norme in termini di pretesa alla vincita del comportamento ma magari avere diritto al rispetto di quelle stesse norme intermedi corretto esercizio della funzione di corretta quell'interesse pubblico
E però
Ora il terzo Paese i Paesi nulla porto multipolare
Che dà diritto a un certo comportamento omone parte quel rapporto
Ma i titolari di un diritto assimilabile a quello cui fanno rinvio le norme del Codice civile quando fanno salvi i diritti dei terzi
Oppure se non è riconducibile a nessuno di queste due logiche è giunto il tempo che sia visto come titolari dell'interesse semplice e non
Di una situazione giuridica soggettiva o di un interesse legittimo giacché l'interesse alla corretta a cura dell'interesse pubblico ce lo ha
Ogni consociate
Su questo tema sta scrivendo un libro che io ritengo molto importante Giulio Mannucci
E anche il processo amministrativo sia molto avvicinato al processo civile
La fidelizzazione del processo amministrativo potrebbe dimostrare ancora una volta che non c'è bisogno dunque giudice apposito e piuttosto come è stato detto dal lotto
Se si riconosce che il giudizio amministrativo un processo di partiti ad oggetto il rapporto amministrativo
Il problema dell'indipendenza dell'imparzialità del giudice diventa centrale
Nel momento in cui piatti della bilancia che rappresenta la giustizia scendono e al tempo stante al tempo stesso salvo
Per l'effetto di un peso che esclusivamente la legge
è essenziale che la bilancia sia ben chiara
Insomma più ci si avvicina la parità delle stazioni civile soggettive davanti alla legge
La parità sostanziale
E nel giudizio la parità processuale il sistema misto ai suoi deficit di indipendenza e imparzialità dello status del giudice amministrativo
è sufficiente il rinvio sempre attuale e fondamentale libro di Andreozzi Battelli fare ricerca dello stato di diritto a dimostrazione dell'alterazione della qualità intrinseca del rapporto per effetto di siffatto benefici
Bastano peraltro molti aspetti del processo amministrativo che lascia insoddisfatti nel senso che non è soddisfatta l'effettività della tutela ne vengo qui qualcuno molto rapidamente la risarcibilità dell'interesse legittimo resta sulla carta nell'affermazione di principio anziché delle condanne
Mi manca la pace meglio facciamo un terribile
Preclusivo che scandisca le attività difensiva della ministra intima
Potrei andare avanti a lungo ma c'è un aspetto più importante di ogni altro
Come può essere effettivo un processo
In cui la cognizione non garantisce soddisfazione perché al suo termine al tema del processo di cognizione si può esservi costretti a tornare nuovamente di fronte al giudice della cognizione I famoso doppio binario
No se le legittimità
Dell'esercizio del potere la pubblica amministrazione è riconducibile
Ha una
Sorta di contraddizione del giudicato
Si va di fronte al giudice dell'ottemperanza massima nuove legittimità si torna in cognizione
A questo problema oppure di capo un saggio
Che è uscito sul rivista diritto processuale amministrativo una soluzione tuttavia diversa da quella che avanzo vede Milano centottanta che pure metteva in gioco il ben più
Attrezzata armamentario del processo pacifista
Ultimo
Il giudice abitativa
Non può essere certo di discussioni perché è stato confermato dal costituente perché è previsto dalla Costituzione perché per dirla ancora con verde è un giudice speciale costituzionalizzato
Argomenta quale spesso si accompagna quello relativo alle conquiste del giudice amministrativo in termini di effettività della tutela
Ma attenzione non è un mostro sacro non è un feticcio nessuno mette in dubbio
In edifici storici del Consiglio di Stato ma si deve prendere atto di una sensibilità diversa e affinata
Ne è testimonianza l'attenzione portato dal Consiglio d'Europa nella raccomandazione del diciassette novembre due mila dieci sul principio dell'apparenza
Con la nettezza è una oggettivazione delle garanzie convenzionali che travalica le indicazioni pur importanti provenienti dalla giurisprudenza della Corte due
Non basta essere indipendenti ad apparire tali nonché a tutela dei diritti se non della fiducia dei cittadini del sistema giudiziario
La Costituzione il discorso si fa più impegnativo richiederebbe molto tempo sono invece telegrafico
Intanto hanno notato anche in Costituzione ci sono eccezioni ambiguità e contraddizioni che ci sono norme e ci sono principi che ci sono valori fondanti e disposizioni in contrasto con i
è stata anche notato che possible interpretazione sistematica che Enzo punto logico di partenza dell'articolo ventiquattro
Quali sono questi valori fondanti oltre il principio individualistico
Il principio di imparzialità dopo l'impatto eversivo da riforme l'articolo centoundici
Eversivo espressione Dios Battelli
Il principio di uguaglianza e di uniforme interpretazione del diritto il cui rispetta tanto più sentito quanto tutto dopo l'applicazione del diritto amministrativo e istituti e paradigmi civilistici e qui il rinvio alla ad Andrea Proto Pisani
La Corte costituzionale è stata sarò un po'timida sul fronte rispetto dell'indipendenza ma non è detto in Consiglio adesso basterebbe considerare che il suo attuale presidente
Pur avendo riconosciuto secondo Costituzione giurisdizione diverse ha sostenuto quanta l'indipendenza che la stessa Costituzione ammette un solo tipo di magistrato si trattava di un saggio antecedente o di come l'articolo centoundici
In conclusione
La compromissione dell'immagine di indipendenza dei consiglieri è stato in ragione dei rapporti di frequentazione con gli apparati di Governo
Per un verso
La necessità di portare a piena attuazione fondamentali principi costituzionali per altro verso dovrebbero spingere a far presto
Ad anticipare il sospetto che i magistrati in altri affari affaccendati dipinti da un richiamo
Nel quadro stampa come l'abuso di questo terzo rapporto sulla giustizia civile in Italia possono essere anche i Consigliere di Stato grazie
Grazie al professor Ferrara
Per questo excursus sia pure necessariamente molto veloce ma non poteva che che essere così e quindi il dibattito prima ne certamente molto molto aperto e come si vede
Un problema
Di non facile soluzione però ecco quello che veniamo noi a ribadire che ha detto molto bene il professor Ferrari certamente nei
Io di me e che
In ogni caso noi parliamo sempre di giudici specializzati ecco questo deve rimanere fermo anche quando parliamo di unificazione dei riti non è che pensiamo
Che
Debbano scomparire
Se fanno scomparire per esempio i giudici del lavoro e tutte le loro competenze devono assolutamente rimanere il fatto che
Eventualmente ci sia un rito unico non significa che non debbano esserci delle sezioni specializzate con dei giudici specializzati anzi
Probabilmente a nostro parere
Il problema della
Specializzazione dei giudici che non è il problema del nostro terzo rapporto ma che in qualche modo
Si potrebbe necessariamente inserire
In questa
Nostro terzo rapporto e forse ancora più necessario
E dovrebbe essere
Ancora più in prospettiva curare do perché
La specializzazione dei giudici può incidere
Sulla
Maggiore
Funzionalità della giustizia
Prima di tutto in termini i tempi perché è evidente che un giudice specializzato così come un avvocato specializzato ha già
Quelle che sono le parti generali del problema conosce già e quindi deve affrontare solo le con la vita del caso specifico
Mentre invece un giudice non specializzato deve guardare anche il quattro di carattere generale
Al di là dei tempi potrebbe essere anche una questione forse che a noi preme ancora di più
Di qualità delle decisioni e qui si aprirebbe
Poi il problema
Anche se come ripeto non è questo luogo di affrontarlo quanto meno
Approfonditamente di quella norma che prevede che dopo otto anni debba esserci una rotazione negli incarichi dei giudici no
Dieci anni dieci anni mi ricorda
E e che quindi per esempio
Un giudice che ha detto alla sezione fallimentare dovrebbe passare ad altro ufficio e qui
Sono due principi diversi che si scontrano
Da un lato il principio della rotazione si capisce assicura di più che non ci siano
Delle posizioni di potere che in qualche modo ecco che in qualche modo si consolidano si cristallizzano però dall'altro è un po'il contrario del principio della specializzazione perché
Appunto uno che ha fatto per dieci anni magari molto ben lodevolmente il giudice fallimentare deve passare ha tutt'altra materia
Non dico che questa esperienza non ci serva noi gli serva perché
Come sappiamo il diritto poi e tutt'uno e quindi come la medicina un pochino
Però delle necessariamente metta da parte gran parte del bagaglio che ha acquisito per acquisire un nuovo bagaglio il che comporta
Non solo un'anca rossa fatica ed il giudice
Che questo potrebbe preoccuparci meno potrebbe potremmo direbbe
Dovrà darsi da fare
Ma
Certamente anche per la giustizia in termini di redditività sotto il profilo appunto dei tempi e della qualità delle decisioni quindi come vedete ci sono sotto tanti temi importanti
Gli decisivi Vantini pasticci e molto concreti perché i temi che trattiamo oggi tengo a ribadirlo sono sempre molto concreti non abbiamo dei massimi sistemi in senso astratto anche se necessariamente
Questi problemi concreti devono essere inquadrati dei massimi sistemi perché se non avessimo la cornice non capiremmo il contenuto del quadro quindi come ripeto grazie al professor Leonardo Ferrara io darei la parola adesso
Al professor racchiude sta letti e poi al dottor la Morgese che mi ha chiesto di parlare a seguire al professor sociali
Grazie presentano Spalletti scusate è ordinario
Di procedura civile come quasi tutti voi sanno all'Università Statale di Milano ma al di là di quella
Prestigiosa accadrà che ora occupa
Ai miei occhi un grandissimo merito di essere stato per tre anni professore di procedura civile all'Università di Parma il che gli attribuisce dei meriti molto più elevati di tutti gli altri
E non è naturalmente una questione di municipalità per carità
Grazie Presidente
E questi due temi semplificazione e unificazione dei riti e unificazione della giurisdizione sono profondamente diversi tra loro
Sono profondamente diversi tra loro perché
Uno è un problema interno al funzionamento del processo l'altro invece del processo civile l'altro invece è un tema più ampio che investe
L'opportunità di eliminare e i giudici di sostituire di trattare unitariamente materia e che richiedono una specializzazione molto diverso
Io mi occuperò modestamente del problema della semplificazione e unificazione dei riti o perché
Essendo un processo al civilista questo il problema e più
Devo spesso devono affrontare
Un po'perché mi sento quanto al problema Pella unificazione della giurisdizione
Nella posizione di quei colleghi che hanno espresso l'opinione che dicono ma io non saprei cosa sia meglio
Devo dire però che nonostante questa grande diversità di fondo tra questi problemi
Ci sono dei aspetti comuni ci sono degli aspetti comuni perché
Pluralità
Di giurisdizioni pluralità diritti pongono il problema della comunicabilità tra l'uomo che tra l'altro
E da questo punto di vista io devo dire che
Gli orientamenti giurisprudenziali
Collidono abbastanza quegli ordinamenti con gli orientamenti legislativi
Perché mentre
La giurisprudenza si è sforzata di
Ridurre il più grave il problema dell'incomunicabilità dei diritti
Non possiamo dimenticarci la sentenza delle Sezioni Unite quattro mila centonove del due mila sette che per primo affermato
Potevo Egidio poteva essere il passaggio da un rito all'altro senza perdita degli affetti dalla domanda
Seguita
Di lì a poco meno poco
Più di un mese dall'assente alla Corte costituzionale
Con la sentenza settantasette la quale pur partendo da dei presupposti completamente
O difendersi da quelli fatti propri dalla Corte di Cassazione la quale aveva detto che il principio era immanente al sistema invece la Corte costituzionale ha detto no non crediamo che si possa
Cogliere un principio generale il trans Lazzi you dieci Dry giurisdizioni diverse però
è arrivata allo stesso
No dal punto di vista pratico con la stessa soluzione dichiarando illegittima la norma che non prevedeva questa
Traslazione gli UDC
E
Devo dire questo consonante
Orientamento dei giudici illegittimità e dei giudici costituzionali ha avuto
Una ritorno nel senso che
Con la legge
Sessantanove per il due mila nove il legislatore si è deciso a sancire anche positivamente questa
Comunicabilità perché giustamente si è riconosciuto che se si voleva salvaguardare i principi del giusto processo ed era
Un passaggio essenziali dal CIPE
è una preoccupazione è sempre presente immanente nella giurisprudenza
Vorrei ricordare
Passando tema che non attiene al problemi fra giurisdizioni ma anche un problema tema che presenta dei problemi similari Akil problemi che poneva
La norma in materia di arbitrato che diede vietava l'applicazione della traslazione di undici tra giudici e arabi che anche qui la tassazione
Recentemente con la sentenza ventidue mila zero due del due mila dodici ha dato un'interpretazione restrittiva di questa norma pur sancito positivamente
Dal codice di rito e ha detto che si
Nel rapporto tra arbitro e giudice non si poteva ipotizzare una traslazioni impicci ma al contrario
Nel rapporto tra giudice arbitro questa traslazione era possibile
Quindi
Veramente si vede lo sforzo di fronte anche a una norma che dice non si applicano nei rapporti tra il giudice anche l'articolo cinquanta del Codice di procedura civile lo sforzo per cercare di superare il problema che diversamente rischia di rendere di far perdere definitivamente un diretto alla parte te una questione
Meramente formale
Ecco questo
è un orientamento abbastanza preciso che si può cogliere nella
Nella giurisprudenza ma invece il legislatore e abbastanza
Distaccato sembra che questi problemi nullo Bocchino penso tanto per fare un esempio recente
Alla riforma dell'impugnazione degli uccelli sia menti introdotta dalla cosiddetta legge o forme
Dove il legislatore ha creato un rito del lavoro parallelo
A quello che cioè già
E lo ha creato con delle varianti poi di
Tranne nella fase introduttiva per il resto con delle varianti di pochissimo però pochissima rilevanza ma che pure oppongono una serie di problemi interpretativi
C'è allora
Di fronte alla legge Fornero su cui si sono scatenati dibattiti se la domanda di impugnazione del licenziamento per caso nonché per caso non rientra tra quelle dell'articolo diciotto
Sia
OP sia
Ammissibile o giustifichi una traslazione di ci si vede che
La formulazione della legge porta molti a dire dobbiamo dichiarare inammissibile a questa azione dobbiamo dichiarare inammissibile questa azione
Quando devo dire
Modesto
Una modesta pensione per le norme processuali avrebbe potuto benissimo dire che si applicavano le norme sulla conversione del rito come in tante altre occasioni il legislatore ha detto
Quindi c'è questa
Discrasia diciamo così negli interessi la giurisprudenza di più portata a risolvere l'interesse concreto
Lei i legislatori invece
Rimane
Molte volte astratto Siberia glieli diamo dell'introduzione di queste forme processuali di perse
E devo dire che questa passione per la forma processuali diverse è una passione che
Si può
Trovare comunque voglio prendere un altro esempio recente la riforma dell'appello la riforma dell'appello ruota intorno a questo filtro che è stato messo sulla modifica della disciplina delle prove in appello delle prove nuovi no
Ora
Il filtro il filtro è stato previsto per l'appello ordinario
Ed è stato espressamente esteso all'appello regolato dal rito del lavoro all'appello pergolato dare ambito diciamo parrà del lavoro come quello delle locazioni
Il legislatore ha fatto una valutazione precisa non ha lasciato all'interprete stabilire
Senonché
Quando uno guarda questa valutazione il fondamento di questa valutazione colto da una serie di dubbi
Perché perché asta
Considerare che l'appello ordinario ruota su due momenti la fase introduttiva è la fase decisoria che si colloca
A
Spesso
A un rilevante spazio di tempo dopo un rilevante spazio di tempo
Quindi senza voler fare nessuna valutazione sull'opportunità del filtro non del filtro quindi a prescindere da ogni considerazione il filtro
A con una sua ragion d'essere perché permetterebbe di bloccare una serie di appelli ritenuti privi di possibilità di successo fin dalla fase introduttiva
Benissimo esteso al processo del lavoro ma il processo del lavoro ha regolato il costruito in maniera tutta diverso nel processo ordinario il processo del lavoro a un'unica fase
Ha un'unica fase che
Si incentra su udienza
Quando arriva l'udienza il
Giudichi
Dovrebbe fare una doppia valutazione in limine dell'udienza valutare se l'appello a nelle possibilità di successo
Al termine dell'udienza decidere l'appello che ha
Delle rilevanti possibilità di successo fa e privo di senso e assolutamente privo di senso perché
Anzi è controproducente perché dovrebbero essere due lavori è che nella realtà poi si finisce col fare solo la decisione
Il finto cui non serve assolutamente niente a non serva assolutamente a niente perché è diversa la struttura del processo del lavoro e non serve neanche a
Far risparmiare dal punto di vista formale qualcosa perché
La dichiarazione dell'appello per non ha rilevanti possibilità di successo viene dichiarata con ordinanza succintamente motivata con riferimento
A precedenti giurisprudenziali alla ricostruzione degli atti
Dei fatti quali risulta dagli atti processuali
Che la sentenza a sentenza sommariamente motivata né più né meno come l'ordinanza può fare riferimento ai precedenti per la questione di diritto
E come deve
Ripercorrere infatti ma non mi sembra che sia una
Distinzione che ha un senso che giustifica
L'applicazione di un istituto così discusso in questo contesto
Prendiamo adesso sempre
Rimanere all'appello il caso contrario delle prove nelle prove
Si era raggiunta una certa unificazione tra rito ordinario rito di appello nel senso che le prove nuove erano ammessi quanti indispensabili
Che legislatore ha voluto escludere
Le prove e nuove
Dalla
Nel rito ordinario nell'appello ordinario sancendo che queste prove nuove
Sono quelle
Sancendo indirettamente che questa prova le nuove sono quelle che provocano il ritardo del giudizio di appello basta com'è così
Non è così perché chiunque abbia esperienza sa che l'istruzione in
Appello è un evento perché era un evento abbastanza raro
Comunque anche qui non facciamo valutazioni nel merito
Nuove prove ma nel processo del lavoro le nuove prove sono rimaste né più né meno come prima
E allora uno si domanda ma perché nel processo del lavoro le proprie nuove sono rimesta come prima
E quindi se sono indispensabili si possono mettere mentre nel processo ordinario anche se sono indispensabili non si possono ammettere anzi se anche il giudice aveva dei poteri ufficiosi in materia di provano li pone anche esercitare
Se
Eliminare l'istruzione in apporti in appello provoca l'accelerazione dei giudizi è un'esigenza
Che sì verifica in entrambe le situazioni quindi nel primo caso un'estensione che ci si poteva risparmiare
Nel secondo caso una differenziazione che invece è irrazionale
E lo si può neanche dire
Ma
Nel giudizio di appello del lavoro si sono voluti salvaguardare dei
Diritti che hanno una particolare valenza perché l'appello del lavoro si applica la materia delle locazioni
Si applica a quella un po'multiforme congerie di procedimenti che trovano che il decreto centocinquanta del due mila undici
Riconduce al modello del giudizio dal lavoro quindi si applicano diritti che nomadi nessuno particolare valenza sociale anche a diritti che non hanno nessuna particolare valenza sociale
E questo questa variante questo appello queste varianti in tema di appello non si fermano qui
Perché il legislatore ha pensato bene
Distinguere anche all'interno del rito ordinario
All'interno del rito ordinario si è detto il filtro non si applica quando
La causa e sia stata trattati in primo grado con le forme del procedimento sommario ok casi in cui sia previsto l'intervento obbligatorio del Pubblico Ministero
Della della scelta per riguardo con riguardo al
Rito sommario si dà una giustificazione
Incerta ma insomma sostanzialmente a quello che sembra di potersi cogliere è una funzione promozionale
Del fatto che il rito sommario non comporta filtro in appello e quindi uno ospiti ciò che più persone scelgano il rito sommario invece quell'ordine
Anche qui
Ma
Si sono messi insieme due ipotesi che non c'entra niente
Che importanza ai fini della valutazione della
Possibilità di successo per l'appello che ci sia o che non ci sia il più Picco Ministero parte che le cause dove interviene Pubblico Ministero sono una disparate da serie molto eterogenea
Comunque il fatto che non ci sia o ci sia il pubblico ministero dal punto di vista dei vantaggi che dovrebbe dare il filtro è assolutamente irrilevante i vantaggi
Se ci sono avrebbero dovuto portare a dire che anche queste cause si doveva applicare il figlio
Allora
Pubblico ministero
E sommario pubblico sul Ministero sommario per questo verso sono comunale
Tema delle prove
E in materia di prova invece
Il caso del sommario nel caso dell'intervento del pubblico ministero sono diversi
Perché mentre nel procedimento sommario rimane la vecchia regola per cui
Una approva può essere ampi una prova nuova può essere ammessa
In quanti indispensabili in appello nel caso in cui
Ci sia una causa di particolare valenza sociale tant'è che deve intervenire Pubblico Ministero approva il nuovo in appello non sono ammesse
Dovrebbe essere esattamente il contrario
Dovrebbe essere esattamente il contrario perché
Se la causa a una particolare importanza no dal punto di vista dell'ordinamento bisognerebbe consentire
Di ricercare la verità sostanziale nei termini più ampi
Invece
Paradossalmente
Nella
Procedimento
Nel procedimento sommario
O con le quali forme possono essere trattate tutte le cause di competenza del giudice monocratico quindi una qualsiasi causa può essere trattata nelle forme del procedimento sommario piuttosto che quello ordinario
Per il procedimento sommario cioè
Questa apertura nelle proprie nuove in appello mentre non c'è
Con riguardo alle cause di particolare valore sociale come sono quella dove c'è l'intervento del pubblico ministero
E io potrei continuare così
Corra lungo per esempio perché mai se una causa viene introdotta con il procedimento sommario
Ed è è l'appello che Vienna rivolto contro l'ordinanza che ha deciso questa causa
è manifestamente infondato si deve decidere con sentenza e poi contro questa sentenza così il ricorso per Cassazione mentre quella stessa stessa causa se fosse stata introdotta con la forma del procedimento ordinario
Vorrebbe dichiarata inammissibile con ordinanza e non sarebbe possibile il ricorso per Cassazione se non contro la sentenza di primo grado ora sentenza di Appello sentenza di primo grado sulla stessa cosa
Consentire l'appello contro l'uno piuttosto che l'altra significa anche avere umana
Significa che ci può essere una rilevante
Differenza dal punto di vista del giustiziabile
Allora
L'impressione di questo quadro impressioni questo quadro un po'sconfortante impressione in questo quadro è sconfortante nel senso che
Si ha l'impressione che
Da un lato il processo diventi sempre più fine a se stesso nel senso che un processo
Finalizzata a guardare se abbiamo fatto bene il processo
E dall'altro è un processo che siti se interessa nell'accertamento della verità perché
O si è riusciti a farla in primo grado ma certo non ci sarà più possibilità di rimediare in appello e addirittura la stessa struttura dell'appello
Viene
Messe in discussione questi fronte a queste riforme perché in un caso
Diventa un piccolo ricorso per Cassazione esteso anche al fatto nell'altro caso
Ci diventa e rimane il classico appello come novum iudicium dove
E anche a me sembra una cosa sacrosanta le parti possono cercare di rimediare ai propri errori
Perché se è una parte ha sbagliato qualcosa in primo grado si è dimenticata di produrre il documento x imbecillità le darà ragione
Il fatto che non lo posso più produrre in appello sempre un parco
Allora
A conclusione di questo discorso quale a conclusione di questo ricorso che dovremmo unificare tutti i diritti ma io non credo
Io non credo che l'unificazione dei riti sia un obiettivo interessante e importante
Pensiamo non lo so al ricorso per decreto ingiuntivo bisogna eliminarlo perché ho un rito speciale non credo proprio
Alla convalida di sfratto bisogna eliminarla
La realtà è che i diritti i versi la diversità dei riti è apprezzabile in quanto dia un ritorno sul piano dell'economia processuale
Nel momento in cui la moltiplicazione dei riti
è finita se stessa perché non dà nessun vantaggio sul piano dell'economia processuale ma da anziché uno svantaggio ponendo una serie di complicate regole da interpretare e da
Soppesare a mio avviso danneggiare quindi
A me sembra che
Quando si dice si parla dell'unificazione dei riti la semplificazione e l'unificazione dei riti si abbia presente questo aspetto
Cioè l'aspetto deteriore del legislatore che
Si industria cambiando la RAI Coletta processuale qua la regolarità processuale nella speranza di far andare più veloce process
Ma è un tentativo
Assolutamente inutili processo andrà caso mai più piano
Andrà più chiaro più piano perché tutte queste regolette processuali terranno una serie di problemi processuali che le parti e il giudice dovranno affrontare
Quindi si discosta errando da quello che è l'obiettivo fondamentale del processo stabilire che ha ragione o torto
Per
Invece soffermarsi ma è fatto bene questo processo oppure fatto male
Allora io ho l'impressione che una via che il nostro legislatore non ha per nulla battuto negli ultimi anni
In realtà sia diverso e io sono convinto che
Una pluralità di Rieti sia indispensabili
Nei termini di cui vi dicevo ma non per cause uguali
Ecco non due riti diversi come nel processo del lavoro per cause uguali
Dei riti in cui si tende a realizzare una economia processuale
E a mio avviso a questo punto di vista fra
Il legislatore come vi dicevo è una via che ha poco battuto consentendo come via per trovare un'economia processuale
Intendo per esempio adeguare l'offerta di tutela
Alle richieste dei giustiziabile
Noi oggi offriamo un unico tipo di tutele nostro sistema offro un unico tipo di tutela offre la tutela prevista dalla cosa giudicata
Quindi un processo che deve avere tutte le caratteristiche
Per realizzare adeguata mente quella stabilità di decisione che il suo obiettivo
Ma tante volte non è questo l'obiettivo che invece avrebbe giustiziabili giustiziabile all'obiettivo di essere pagato non gliene importa niente che sia mai sunti il libro ineluttabile che dice che lui ha ragione deve essere pagato gli basta essere pagato interessa la formazione di un titolo esecutivo
Non
La corsa a giudicare magari interessante è quella ma interessa molto meno
L'obiettivo immediato
E e in questo fetta di giustizia diverso diversificate legislatore aveva fatto qualche passo
Aveva fatto qualche passo quando c'era stata la riforma del processo societario introducendo il procedimento sommari procedimento sommario che
Pur con una serie di limiti se non era impugnato portava un'ordinanza che non avete ed efficace cosa giudicata
Fai questa timida apertura è stata spazzata via dal nuovo procedimento sommario degli articoli settecentodue bis e seguenti e invece sancisce maniera inequivoca
Equivoca si fa per dire sancisce in maniera chiara che
L'efficacia di cosa giudicata deve
Essere per assistere all'ordinanza e concludo il procedimento sommario dicevo in maniera approssimativa perché poi si sbaglia il comma cinque richiama
Un comma dell'articolo precedente invece che l'altro ma insomma
Diciamo che il buonsenso degli interpreti poco importa arrivare questa conclusione
Ora ampia e sembra che se noi buttiamo lo sguardo fuori dai nostri confini
E si tenta un quadro diverso lombardo molto lontano vado in Francia
In Francia circa dal venti al trenta per cento delle controversie sono trattate con il rito ordinario sono trattati con il cosiddetto rito del referente
Ricorda RR che sostanzialmente
Una forma di cognizione sommaria
Che generale un titolo esecutivo potrà essere se lo si ritiene messo in discussione davanti instaurando un ordinario processo è chiaro che essendo una cognizione sommaria non vale per tutti i diritti
Ma vale soltanto per quei diritti dove la situazione sia evidente
In buona sostanza
L'avvocato la parte francese l'avvocato francese che vuole ottenere un provvedimento giurisdizionale si domanderà ma ci sono i presupposti per ottenerlo in via sommaria perché se ci sono i presupposti ottenerlo rinvio sommaria chi me lo fa fare di chiedere la via ordinaria
Ora questo istituto del referendum non è
Così lontano dal nostro loro sistema perché se si va indietro si fa i lavori preparatori del Codice di procedura
Che hanno preceduto l'odierno codici di procedura civile si scopre che il commissario
Io ho la Caselli avesse richiesto insistentemente ad introdurre l'articolo settecento proprio riprendendo il modello della referente francese
Era il referente del Codice napoleonico il referente del Codice napoleonico del mille ottocento sei
Era un referendum verso da quello francese odierno nel senso che sia molto ampliato nel Codice o
Napoleonico la caratteristica era l'urgenza
Del referendum nella
Codice francese del mille novecentosettantasei e le successive modifiche è diventata l'urgenza ma anche l'evidenza
E allora io mi domando
Non potrebbe essere questa fra le tante pieghe si possono battere
Accelerare il corso della giustizia non potrebbe essere questa una via seguendo quell'evoluzione che c'è stata non copia vanno dal codici spiegavamo al Codice napoleonico dal mille ottocentosei
Proviamo a ispirarci al Codice francese del mille novecentosettantasei
E proviamo a immaginare che cosa con una specie di procedimento d'urgenza eccezionale una specie di settecento
Che non sia ricollegato Anna esclusivamente al presupposto dell'urgenza ma
Possa sapere come suo presupposto anche l'evidenza
Garantendo una pronuncia in tempi celeri credo che l'esperienza del processo cautelare sia veramente appositi è stata veramente positiva è stata la riforma più felice è stata fatta negli ultimi decenni
Garantendo voi con la riforma del due mila cinque che ha
Tolto la strumentalità necessaria con la causa di merito a
Realizzato anche un risparmio
Dal punto di vista dell'impegno del giudice della cognizione B proviamo
A
Fra
Battere questa strada e siccome questo
Una
Incontro dove si dovrebbero anche dare nuove idee io con questa mia idea chiudo il mio intervento grazie
Professor Spalletti per il suo
Contributo non solo di dottrina di ricostruzioni ma anche
Appunto di idee e di proposte
Quindi passerei adesso la parola al dottor Antonio La Morgese che i Consiglieri di questa Corte e precisamente della prima sezione
Grazie io
Ringrazio
L'avvocato milioni per l'invito
Questo convegno così interessante
è
Il tema di cui mi occuperò e quello della giurisdizione bella nella prospettiva leggo nel titolo bella unificazione della giurisdizione
Andrò per flash perché il tempo è poco quindi cercherò
Di soffermarmi soltanto su alcuni punti mi scuso partenza se sarò un po'apodittico talora
Se parliamo
Di giurisdizione se c'è oggi questo convegno perché evidentemente il tema della
Della unificazione è tornato di attualità e perché è tornato di attualità
E
E io direi
Che
Opportuno partire in maniera molto sintetica e per crescere ripeto
Alla Costituzione direi lavori preparatori ne sappiamo che i lavori preparatori della Costituzione hanno una rilevanza maggiore rispetta i lavori preparatori e di una legislazione ordinaria
Hanno una rilevante proprio sul piano ermeneutico particolare
E nei lavori preparatori della Costituzione a proposito di giurisdizione esclusiva perché il problema nasce da lì
Nasce dalla espansione della giurisdizione esclusiva negli ultimi anni
E da lì che sorge poi dopo
Che
è è e la espansione gratis esclusiva che ha posto le condizioni di base
Che poi rendono oggi attuale il problema della il tema della unificazione
Allora dicevo nei lavori dell'Assemblea costituente un illustre componente dell'Assemblea stessa Ruini era un Consigliere di Stato
Dopo che fu decisa la conservazione del Consiglio di Stato per gli interessi legittimi del suo inserimento in Costituzione
Al fine di giustificare la possibilità di consentire al giudice amministrativo di cui al Consiglio di Stato all'ora insomma
Di conoscere di diritti soggettivi anche i diritti soggettivi così si esprimeva
Nessuno testuali parole e vi è un gruppo di controverse come quelle del pubblico impiego che per lasci in debita delle questioni niente
Esse legittime diritti soggettivi e per la prevalenza delle prime
C'è interesse legittimo debbono restare al Consiglio di Stato
E allora bisogna aggiungere la competenza dei diritti soggettivi nelle materie particolare specifica dalla legge
Questa e sostanzialmente l'unico o quasi
Forse mi sbaglio intervento sulla giurisdizione esclusiva nei lavori preparatori
E quindi e questa è l'unica spiegazione che e poi dopo fu fu seguita e questo diciamo intervento come si tradusse sostanzialmente nel testo dell'articolo centotre
Questo per dire che cosa era una giurisdizione esclusiva allora erano casi veramente limitatissimi erano sette otto
Poi crederci fu nel nel ventitre
Le stazioni del pubblico impiego era una era una giurisdizione si sui diritti ma accessoria
Dov'era in era impossibile insomma di scindere le due situazioni era veramente una
Una competenza direi eccezionale
Un altro intervento che ebbe molto in importanza nei lavori preparatori fu quello di bozze
Il quale
Seconda sottocommissione visto disse fase poi questa che avuto una sua rilevanza è tornato e ripetuta cada riveduta anche dalla Corte costituzionale
Il Consiglio di Stato non ha mai tolto nulla al giudice ordinario questo per giustificare la conservazione del Consiglio di Stato nella con anzi Colozzi si sua conservazione e l'inserimento in Costituzione della giurisdizione amministrativa
Con l'idea appunto che giudice amministrativo non andava sottrarre il nulla ma semplicemente andava a coprire delle zone diciamo di in cui non c'era nessun giudice e quindi in zone sguarnite sfornite di tutela per il cittadino
Ora non sto qui a
Non c'è il tempo non è il momento inutile ora andare a spiegare se è vero o meno avuto queste cosa molto da vedere
E multe molto discutibile però
Ho fatto questi due cenni per spiegare che cosa doveva essere la giurisdizione esclusiva veramente qualcosa di limitato
Che cosa invece è diventata la giurisdizione esclusiva ma non c'è bisogno di fare di di di spiegazioni basta leggere l'elenco delle articolo centotrentatré del Codice del processo amministrativo dove si spiegano quali sono le materie della giurisdizione esclusiva
Si tratta di un'unica in di una
Si tratterà di un elenco lunghissimo
Dire poco lunghissimo se arriva la lettera Z sexies zeta sexies
E non è neanche come le imprese ostico perché lo stesso centotrentatré dice salvo altri casi previsti dalla legge quindi non sono materia particolari come dice il centotre ma sono materie universale
Ecco quindi questo
Ci dà il senso della distanza abissale culturale no che noi abbiamo
Oggi rispetto alla Costituzione chi parla oggi
Insomma di costituzione per difendere l'assetto dato dovrebbe partire da questa situazione la evoluzione e quello che
Che cosa è la giudice discussione ci il criterio di riparto per situazioni soggettive
Diritti interezza che tutto sommato poteva fare affidamento sulla lunga e consolidata tradizione non è stato sostituito da un altro criterio
Chiaro comprensibile ridicola torrenti riparto difficilmente comprensibile privo di un'idea di un progetto
Si seguono formule ambigue
Prive anche di una base normativa pensate all'esercizio anche immediato o indiretto del potere
Pensate voi se un avvocato si vede nella singola fattispecie andare a chiedere se
Quella controversia tenga l'esercito ci sia una manifestazione del potere anche indiretto mediato questo per capire per individuare il giudice
Questa è la situazione per cui per terra
Che alimentano quinti incertezza si pensi che il sessanta per cento
Del dei ricorsi pendenti alle Sezioni unite di quel sessanta per cento riguardano la giurisdizione problemi di riparto fra giudice ordinario giudice amministrativo
Ci metto anche la Corte dei conti ecco quindi è un dato veramente enorme
Ora non interessa qui esaminare la conformità Costituzione anche se mi sembra chiaro sotto ma andare nel dettaglio sui profili costituzionali nei esaminare le questioni del riparto della giurisdizione
Innesti né mi interessa in questo momento esaminare o criticare i concetti o metà concetti
Elaborati negli ultimi quindici anni circa
E e più anche al fine di giustificare questo esito
Dall'idea della concentrazione della tutela senso unico alla natura sostanzialmente pubblica di soggetti forme formalmente privati eccetera eccetera
Qui
Cosa
Invece mi interessa puntualizzare
E fa un confronto tra
Molto veloce tale assetto italiano della giurisdizione ma quello dei Paesi a noi più vicini
Si parla tanto di Europa si fa riferimento all'Europa come Ponticelli c'è vedete c'è in tutta Europa
Lo vedremo valutare le conseguenze dell'espansione con la giurisdizione amministrativa sulla giurisdizione civile e riflettere sull'attuale stato
Assetto della giurisdizione
E allora se si guarda agli altri Paesi
è sufficiente queste brevi considerazioni
In Germania
Il giudice ordinario alla giurisdizione nelle controversie sul risarcimento del danno in materia espropri
Così come in materia di aggiudicazione degli appalti
Responsabilità precontrattuale in quella maniera in quella materia impugnazione degli atti dell'autore
Francia certamente la Francia
E una effettivamente né in Francia la giusta la miseria è molto estesa probabilmente più che da nove eppure anche lì
No anche lì ci sono settori del contenzioso
Che quindi ci sono rischi che da noi sono affidata al giudice amministrativo quindi dove l'invece sono affidate a giudici penso proprio a all'impugnazione degli atti di molti Authority indipendente
Di molti authority indipendenti in Francia che è il modello
Del del riferimento degli amministrativisti
Nel nostro Paese molte controverse in questa materia sono il giudice ordinario
E anche il criterio di riparto rispetto al grande al risarcimento del danno dal comportamento illegittimo certo si fa ritenere lì c'è il criterio dell'avvio di fatto delle vie di fatto
Che solo in quel caso faticano la giurisdizione del giudice ordinario
Francese però anche in quel caso le vie di fatto
Non coincidono con l'esercizio anche mediato indiretto del potere
Cioè a dire anche in Francia
La lo spazio per la giurisdizione ordinaria nella responsabilità extracontrattuale non è assimilabile a quello italiano
E quindi
L'argomento comparativo come spazio di giurisdizione è un argomento che non non che non bassi basiliche
Reali non ha basi
Inoltre
In negli altri Paesi c'è un altro aspetto importante
Ho parlato soltanto scusate però parlo soltanto di Francia e Germania perché negli altri Paesi problema neanche si pone il Belgio che pure e il Paese
Rispetto al quale noi siamo maggiormente tributaria che la nostra la nostra tradizione di Riva dal Belgio
Lì certamente la giurisdizione amministrativa e ancora una giurisdizione speciale la Spagna c'è l'unità della giurisdizione qui in Inghilterra non ne parliamo
Ma direi è un altro dato rispetto
A rispetto alla situazione negli altri Paesi che è molto importante direi forse più importante questo
Cioè negli altri Paesi
Esiste diciamo esistono aree riservate alla giurisdizione del giudice ordinaria ci sono aree attribuite e riservati al giudice ordinario
In Francia per esempio perché per un'antica tradizione giudice ordinario visto come il baluardo no della proprietà il baluardo di diritti patrimoniali il baluardo queste
Ed è per questo che non è immaginabile
Dire parlare in Francia del giudice amministrativo come giudice dell'economia come si parla come si dice no si fa ad allora anche in italiano giudice dell'economia
In Francia questo non sarebbe possibile perché il giudice
Francese ordinario e
Visto per antica tradizione napoleonica come il giudice
Abbado qualche posto baluardo delle garanzie patrimoniali quindi ripeto il discorso
Qual è stavo
Trattenendo che ritengo molto importante e proprio questo
La mancanza di aree riservate alla competenza del giudice conti
Questo perché perché da un lato abbiamo queste Macro materie universali che sono appunto indefinite valide e dei confini totalmente incerti
Dall'altro lato c'abbiamo una giurisdizione generale di legittimità
Che va al di là delle materie in tutte le materie
Giudice amministrativo profitti mento a questa forza diciamo così una volta si parlava di degradazione oggi non si parla più di degradazione perché è un argomento è una teoria un po'imbarazzante
Diciamo indifendibile
Però poi in realtà tramite l'inquilino con una certa enfatizzazione del ruolo del potere pubblico questa degradazione la teoria della degradazione non solo è conservata di fatto
Ma è addirittura proprio
Assunto
è molto più raffinata di una volta quando si parlava proprio di degradazione pozzi oggi non si parla più di questo sì ma si parla appunto di si enfatizza il ruolo del potere e questo consente
Al giudice amministrativo noi tramite la giurisdizione di legittimità quindi al di fuori delle macro materie in poi qui quindi in qualunque materia in qualunque materia perché il diritto viene ad essere sostanzialmente degradato
E e il giudice amministrativo viene a conoscere e di diritti per effetto di questo marchingegno della enfatizzazione del potere della degradazione viene a conoscere e dei diritti tutte le materie
Questo fa sì che il giudice ordinario non ampia più la possibilità sia per non abbia più zone riservate adesso pensate I diritti fondamentali era un ultimo baluardo anche quello è crollato
Tornando dall'Europa ritornando nei nostri confini quindi che cosa altro tutto questa
Questo vento della giurisdizione disco esclusiva che ha modificato davvero il nostro asse
Diciamo la prima considerazione che mi viene da una è quello della sosta di una sostanziale decostituzionalizzazione dell'assetto delle giurisdizioni
Se l'unica condizione richiesta al legislatore ordinario per devolvere al giudice amministrativo un certo contenzioso con l'Appia e che siano implicati poteri pubblici in astratto considerati
Sul presupposto che sul presupposto da dimostrare che il giudice amministrativo sia giudice del potere
Tanto non è vero questo non si spiegherebbe perché non è giudice delle liti fiscali non e giudice delle in materia espropriativa sulle indennità il potere e
Al massimo della sua potenza eppure lì cioè il giudice amministrativo e di questo dimostra che non è non è vero che la Costituzione dice amministrativo e il giudice del potere
Quindi se tutto ciò è vero
Ciò significa che qualunque materia può esserci
Sostanzialmente devoluta non c'è il limite ed è ciò che accade il il legislatore si sente libero di ritagliare tipologie o fette di contenzioso che ritiene opportuno perché magari di maggior rilevanza economica per altre ragioni
Che siano trattate da Dalton Giunta
Dal dire amministrativo o
Anzi che non siano trattate dal dicevo prima gestione dei rifiuti danno ambientale esercizio industrie insalubri o pericolose
Impugnazione da parte dell'Autorità garante del mercato degli atti adottati dall'Amministrazione in violazione delle norme poste a tutela della concorrenza e del mercato
Allora
Segue più siano in cui consideriamo che il legislatore di cui parliamo
E molto spesso il legislatore governativo
Che provvede sulla base di delle idee spesso vaghe generiche e con decreti viziati avvolta accessibile
Ciò significa
Che il vertice del potere esecutivo che sceglie il giudice che deve giudicare
Nelle controversie nelle quali sono parti le amministrazioni o gli organi nei quali esso si articola
Questo
Quindi quando parliamo dell'assetto delle giurisdizioni dobbiamo pensare al testo e al contesto il contesto e queste non parliamo del contesto di cosa parliamo
Quindi e lo stesso potere esecutivo nonostante che una riserva di legge di cui all'articolo centotre
Secondo uno un'opinione autorevole anche se minoritaria penso alla Carlassare escluderebbe questa possibilità libertà
La le nelle materie indicate dalla legge dovrebbe essere il legislatore
Con atti aventi valore formalmente di legge qui non c'è dubbio che possa essere il liceo delegato è un'opinione minoritario questo però
Mi rendo conto e vedete e invece le conseguenze invece di una opposta interpretazione
E qui proprio perché dobbiamo parlare non solo del del testo ma dobbiamo parlare del contesto e è stato accennato prima dall'avvocato Mennuni mi fa piacere
Non si può non considerare il ruolo diretto e redazionale
Svolto dal Consiglio di Stato perché il Governo si avvale spesso della Facoltà di cui all'articolo quattordici
Numero due del regio decreto del ventiquattro del due mila il numero mille cinquantaquattro
Che è stato persino richiamato nel preambolo del Codice del processo
Questo
Articoletto l'articolo quattordici del regio decreto
Cioè mila cinquantaquattro ventiquattro ponte tra Consiglio di Stato di formulare quei progetti di legge e i regolamenti che gli vengono commessi dal Governo questo l'articolo quattordici
Ora qui
Interessante notare che in Assemblea costituente e fu proposto da borse
Fu proposto Carbotti Pinzi ridire nell'articolo cento della Costituzione un comma
Che era identico alta a questo articolo quattordici che consentiva quindi al Governo di
Formulare
Di chiedere al al Consiglio di Stato di formulari quindi quei progetti di legge i regolamenti
Questo perché i botti sosteneva si tratta pur sempre di un'attività consultiva limitata a un campo strettamente giuridico amministrativo questa proposta fu espressamente respinto
Per la ragione che cito trasparente tra virgolette così stabilendo si attribuirebbe a un organo avente funzioni consultive compiti di carattere legislativo Uberti
O ancora ad altri Tosato notarono che il parere obbligatorio sui progetti pari re
Qui parliamo addirittura di pareri semplicemente di parere
Il parere obbligatorio su progetti di legge d'iniziativa governativa rappresenterebbe una determinata parte del procedimento di formazione delle leggi
Estranea le funzioni di carattere puramente consultivo in materia amministrativo del Consiglio di Stato quindi
La maggioranza vi partecipi dei presenti in Assemblea costituente era contraria anche
A che il Consiglio di Stato tramite la funzione consultiva potesse dare pareri su leggi
Siamo passati addirittura alla formulazione diretta e i testimoni
Di questo bisogna tenere conto dobbiamo
Questi dati e quindi anche queste cose quando parliamo di giurisdizione tutto questo crea anche tra l'altro indizio orientamento negli operatori del diritto continue estenuanti incertezze applicative
Inoltre
Una limitazione come è stato notato da
Autorevoli professori
Colleghi ma limitazione della nomofilachia della Cassazione che si ha quando le medesime disposizioni civilistiche vengono interpretate in modo divergenti dal giudice amministrativo
E non vi è possibilità di una ricomposizione in una sede che garantisca l'uniforme interpretazione del diritto
Con conseguente minaccia al principio di uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge ormai giudice amministrativo e proiettato in ambito civilistico
Quindi quelle medesime disposizioni penso dalla responsabilità contratto extracontrattuale precontrattuale l'integrazione dei contratti e
E e ne potrei dire tantissimi altri settori sono oggetto di interpretazioni divergente e non c'è una sede proprio perché l'impugnazione sappiamo sentenza il Consiglio di Stato sono limitate ai motivi di giurisdizione su questo torneremo
Anche questo problema questo problema collaterale dell'espansione della giurisdizione esclusiva ma molto significativo anche questo non c'è negli altri Paesi non c'è questo problema negli altri Paesi non c'è
Dove
In quei Paesi dove la giurisdizione amministrativa e ancor maggiore
E ancora speciale intesa come speciale quindi ridotta ambiti ridotti pensò bene
Oppure l'organizzazione giudiziarie e di vera e non proclamata unità meramente funzionale della giurisdizione
E comunque in altri Paesi esistono siti accentrate di composizione delle divergenze interpretative come la Corte suprema federale a sezioni unite in Germania
Unità o pluralità qui
C'è chi sostiene e questa
Diciamo l'opinione prevalente si dice ma alla gente non interessa il nome del giudice questo si diceva progetti non raggiunge non interessa
Non interessa chi sia quale forno bisogna andare
Ma allora se ciò è vero bisogna
Poiché bisogna presumere
Che i legislatori agisce in modo razionale bisognerebbe allora chiedersi perché il legislatore ha pensato di spostare fette così grande di contenzioso da un giudice all'altro se poi alla gente non interessa
Il nome del giudice
Visto che nessuna delle giurisdizioni brilla quanta tempestività in effetti anzi qui da una verifica fatta sui ricorsi pendenti in Cassazione che riguardano la legge Pinto valigie Pinto
A proposito delle decisioni delle Corti d'Appello impugnate che avevo come oggetto giudizi presupposti
Iniziati svolti davanti al giudice amministrativo beh emerge un dato che quasi è favorevole rispetto alla giurisdizione ordinaria da una da un esame
Dei ricorsi pendenti e la nuova legge Pinto mila
Un'indagine che ho fatto per il due mila e e undici
Si potrebbe pensare che la tutela del giudice amministrativo sia più effettiva di quella del giudice ordinario ed è stato parlato prima bene
Il professor Ferrara naturalmente c'è da intendersi sul significato di effettività della tutela poiché i parametri di giudizio non sono necessariamente uguali
Per il giudice amministrativo l'effettività della tutela va valutata alla luce della sua specialità e rispetta i parametri del diritto comune
Qua si potrebbe comunque richiamare anche l'articolo cento comma uno dove si parla di tutela della giustizia nell'amministra
Zio
Ciò consente di spiegare le ragioni delle divergenze interpretative anche dei medesimi istituti sono divergenze che in un certo senso sono
Diciamo fisiologiche perché se esistono giudici diversi naturalmente le mentalità le i modelli culturali modelli di riferimento sono diverse
Se vogliamo dare un senso altrimenti non si capisce perché devono essere sono due giudici uguali
Non si capisce perché allora devono
Essere appunto distinti
Il tema della progetti della pregiudizialità amministrativa è stato soltanto veramente la punta di un iceberg
Di divergenze che riguardano tanti altri settori
Pratesi oggi prevalente appunto ripeto è che
La dizione amministrativa esiste negli altri Paesi a contare ciò che importa sarebbe soltanto l'unità funzionale della giurisdizione si dice ma
No
Non è importante come è organizzata la giurisdizione in maniera separata gli storni non è importante
Posto che tutti i giudici svolgono la stessa funzione giurisdizionale e applicano regole simili si dice no
Per quanto attiene la procedura
Quindi il problema dell'individuazione del giudice si risolve
Superando definitivamente il riferimento alla natura dell'ISEE soggettive e accogliendo o estendendo il criterio di riparto per materia queste la tesi prevalente sono i tre argomenti
Sostanzialmente che vengono più ripresi
A favore sostanzialmente della conservazione del dell'attuale sistema
Ho le critiche che possono essere fatte su a questa impostazione
Sono le seguenti negli altri Paesi
Con l'eccezione della Francia ma anche lì abbiamo visto
Come le cose sono un po'diversa da come spesso si raccontano
La giurisdizione negli altri Paesi la giurisdizione amministrativa non è organizzata in strutture non comunicanti separate dal giudice ordinario come a Vinitaly ma
Spagna in sezioni specializzate
Oppure le competenze della giurisdizione amministrativa evento Germania e Belgio sono certamente più ridotte rispetto a quello del giudice amministrativo italiano ho fatto l'esempio
Di fette di contenzioso che oggi rappresentano forse che la maggior parte del contenzioso il giudice amministrativo che in Germania solo del giudice ordinari questo perché lì l'aggiudicazione degli appalti e considerato una questione
Puramente diritto civile è un contratto visti polo che non si stipula
Soprattutto negli altri Paesi lo status di dei giudici di tutti i giudici è uguale
E comune e soprattutto per quanto riguarda le garanzie di indipendenza
In Germania gli organi della gestione amministrativa ivi compresi i gradi di merito appartengono al potere giurisdizionale che totalmente separato dall'esecutivo dal legislativo ed è possibile passare dei giudici dalla funzione all'altra a livello di Corte suprema
Poco se le giudizio vi sono diverse per strutture organizzative è stato il rinvio di indipendenza dei giudici come avviene venuti e anche le funzioni che di quella
Struttura sono il prodotto sono indi inevitabilmente diverse di e disomogeneo non può esservi unità funzionale come si dice c'è il c'è l'unità funzionale non c'è
Se i codici processuali le esperienze i metodi in metodi di lavoro le prassi le tecniche decisorie sono diverse non va e possibilità vista
L'essere umano dello scimpanzé guarda hanno entrambe un cuore
Ma ciò non è sufficiente per intervenire che appartengono alla stessa specie
Non può esserci unità funzionale
Ne soprattutto alcuna razionalità in un sistema in cui il cittadino come condizione per ottenere giustizia l'onere di indovinare quale giudice sia competente in molti casi in cui è difficile stabilirlo per lo stesso giudice
Per gli stessi giudici professore
Parlare di unità funzionale della giurisdizione a molto poco senso
In un sistema come il nostro che non dà nessun rilievo alla volontà della PAC
Che agisce in giudizio
Ben figli sia posto formalmente al centro del sistema della tutela giurisdizionale
Dove non è sufficiente che il cittadino si rivolga
Al giudice per impugnare un atto dove è scritto bisogna impugnare quell'atto alla alta al giudice si vada a cui il giudice non è vincolante perché poi il giudice può dire non sono io
Dove la statuizioni di un giudice a riguardo non è vincolante per un altro giudice in Germania non è così
Dove lo steccato tra i due giudici
Ai
Fra i due ordini di giudici italiani di giudici italiani e più alto di quello esistente rispetto ai giudici strani
Atteso il principio secondo cui la sussistenza della giurisdizione del giudice italiano rispetto allo straniero può di per all'impeto giudice straniero
Può dipendere anche dall'accordo delle parti dal comportamento del convenuto che comparendo nel processo non sollevi alcuna obiezione
Dove il cittadino
Come in Italia poi instaurare
Con un Regolamento Pericu vedere comunque con un ricorso per regolamento preventivo di giurisdizione ohi costretto a subire
A seguito del conflitto sollevato dal giudice adito con il bizantino meccanismo della traslazione un processo che abbia come unico oggetto quello di stabilire la quale il giudice debba rivolgersi per ottenere giustizia
Dove è consentito aggiunge al al cittadino che è soccombente del merito di proporre appello riducendo il difetto di giurisdizione del giudice turni spesso la vita
Dove le regole processuali di rilevazione del difetto di giurisdizione del giudice adito sono diverse da quelle valide per la competenza
Il riparto della giurisdizione per materia si dice no chi vuole conservare l'assetto attuale
Si dice
Il criterio corretto è quello di ripartire per materie per blocchi di materie
Ora a prescindere dalle
Dalle questioni di legittimità costituzionale il riparto per l'edizione fermate non può funzionare e non funziona
Quando le materie affidate al giudice amministrativo vedi l'articolo centotrentatré del Codice del processo amministrativo sono tanto numerose
Basta dagli incerti confini interferenti con quelle di altri giudici al punto che per qualsiasi pretesa che si possa fare valere nei confronti dell'Amministrazione pubblica si può porre il problema di individuare il giudice competente
Il criterio di riparto per materia noi già sostanzialmente lo abbiamo anche se abbiamo un criterio che non si capisce quali figlia
Perché un po'per materia un po'per posizioni soggettive
Però sostanzialmente diciamo che lo abbiamo e la situazione è quella di oggi
Quasi la catastrofe sessanta per cento dei ricorsi alle Sezioni Unite riguardano solo questo
L'esperienza di riparto per materia delle competenze tra Stato e Regioni
Costituisce una ulteriore illuminante dimostrazione di quanto detto criterio sia inadeguata
E comunque aggiungo
Un criterio di riparto per materie costruirebbe l'esistenza di materie riservate anche al giudice ordinario per materia
Un punto alcuni attende e altri atti questo però non c'è ne sono postula l'attribuzione di materie riservate al giudice ordinario
Poi
Qualcuno in passato penso anche autorevolmente Giannino
Proponeva il giudice del della pubblica amministrazione di tutte le controversie con la pubblica amministrazione ma che senso ha
Che una controversia solo perché prevede in un incidente stradale solo perché l'autogol volta della polizia deve o o dei carabinieri quella debba essere trattata da un giudice speciale non ha nessun
Ma nessuna logica non ha nessun senso
Quindi per essere molto fragile franchi nell'attuale situazione noi abbiamo due giudici ordinari
Constato sull'indipendenza diverse
Il criterio di riparto e sostanzialmente la discrezionalità un arbitrio del legislatore governativo
Nella scelta delle macro materia le giurisprudenze sono non comunicanti
L'individuazione del giudice è un esercizio
Di pura enigmistica
Si dice ma il problema basta risolverò con concordati giurisprudenziale cioè necessario la collaborazione si dice
Cioè le giurisdizioni devono collaborare devono mettersi d'accordo i vertici i vertici devono mettersi d'accordo
Un po'come accadeva negli anni trenta ecco ma oggi siamo nel due mila quattordici alla Costituzione quanto possono valere qui questi concordati quanto sono democratici
è una visione paternalistica della giustizia
La pluralità delle giurisdizioni nel senso recepito dalla Costituzione di organizzazioni giudiziari separate funzione a condizione a una condizione funziona
Che rimanga ferma la distinzione tra
Un giudice che ordinario è un giudice che speciali
Quanto alle rispettive attribuzioni ma se questa distinzione viene meno viene meno anche la giustificazione della pluralità delle giurisdizioni nel senso configurato dal
Costituzione
In Assemblea costituente Luigi che pure era favorevole nuova la conservazione dell'attuabile della situazione di allora e quindi alla platea conservato in Consiglio di Stato
Si espresse così vogliamo dunque andare verso la unità e la unicità della giurisdizione
Fu detto già nel quarantasette
Io direi che il momento di realizzarla è un'opinione personale le resistenze sono
Fortissime gli ostacoli sono tante
Non è più
Non sarebbe più oneri del cittadino individuare il giudice è un problema interno agli apparati della giurisdizione non è non è un problema di cui si può far carico il cittadino l'avvocato
L'unità della giurisdizione anche coerente co quel processo di compenetrazione del diritto pubblico e del diritto privato che beni rappresentata nella materia
Dei diritti e obbligazioni di carattere civile cui si riferiscono le garanzie riconosciute dalla CEDU anche nei casi in cui
Un'autorità amministrativa adotti provvedimenti incidenti su situazioni soggettive dell'individuo naturalmente quando parlo di unità della giurisdizione
Come bene diceva l'avvocato minuti io non dico a Bari
Eliminazione specializzazione specializzazioni così come c'è il giudice del lavoro il giudice minorile giudice fallimentare del giudice di sorveglianza del giudice penale ci può essere tranquillamente un giudice
Specializzato controverse con l'Amministrazione
Ma
Nell'immediato
Cosa
Cosa si può fare per per cercare di
Rimediare ad alcune le più evidenti strutture dell'attuale assetto a partire dalla necessaria
Valorizzazione della nomofilachia
Dei diritti e questo è un terreno veramente un nervo scoperto
Qui devo citare un attimo importati che in Assemblea costituente il ventisette non del quarantasette disse mi pare che creare una giurisdizione spera speciale nello stesso tempo sottoporre
Le decisioni di questa giurisdizione speciale al controllo di un giudice la Cassazione che fa parte dell'ordine giudiziario ordinario sia pure in grado supremo sia una contraddizione questo diceva molta
Questa posizione di Mortati fu espressamente respinte
Dall'Assemblea costituente noi ci ricordiamo sempre il dibattito fra
Portate Calamandrei diciamo se
Che
Che una a
Ha perso Calamante l'altro ha vinto porta non è così perché Mortati invece
Sosteneva la tesi estremistiche che non furono integralmente recepite
Questa posizione culture spinte e la ragione è stata spiegata molto bene da Canada Bartoli molti anni dopo lui disse atto spiegare giustificare perché
Le sentenze del Consiglio di Stato dovessero potessero essere impugnata in Cassazione anche se con quei limiti che sappiamo
Il giudizio diceva Canada Bartoli sui limiti della divisione ordinaria rispetto a quella amministrativa e giudizio sui limiti dei diritti soggettivi
E dunque la sua attribuzione alla stessa direzione ordinaria
Corrisponde al sistema
Ciò spiega perché nei lavori preparatori della Costituzione era pacifico che pure essendo l'impugnazione delle sentenze amministrative possibili solo per motivi di giudizio
Era anche voi Cirio che potessero essere sindacati e queste sentenze anche per eccesso di potere giurisdizionale in Cassazione
Andrea Torrente disse la Cassazione e il tribunale italiano dei conflitti
La ragione quindi per cui tale funzione di organo regolatore non è stata attribuita al
A un organo a composizione mista come il Tribunale dei conflitti francese
E che il nostro sistema è fondato sulla natura delle situazioni oggettive e sulla prevalenza contenutistico seppur non di Stato del diritto soggettivo rispetto all'interesse legittimo
Sussiste ciò si spiega perché la nostra Costituzione non riconosce al potere essere oggetti
E i soggetti con le esercitano una posizione sovraordinata i cittadini se non nei limiti nei casi in cui
Esso potere sia si esercitato in modo legittimo
Il sistema italiano giustizia amministrativa nato nello mille ottantacinque costituzionalizzato nel quarantotto
Conteneva quindi principi profondamente innovatori addirittura eversivi così dice Cerulli Irelli rispetto al precedente sistema di tutela informato agli opposti principi ricevo
Tutti dalla tradizione francese che riconosceva l'esistenza di aree riservate all'Amministrazione quindi il nostro sistema di tutela
Si è voluto Vincenzo opposto a quello francese
Questo punto e vado
Presso le conclusioni
A mio avviso
Fermo restando che la strada maestra
Secondo la mia valutazione è quella dell'unità della giurisdizione
Oggi per come si è evoluta la situazione non avrei detto questo certo
Nel mille novecentottanta al mille novecentonovanta oggi dico di sì
Ma in nella tesa
Bisognare interpretare a mio avviso l'articolo centoundici comma otto della Costituzione
Sulla limitazione dei ricorsi avverso le sentenze del Consiglio di Stato e la Corte dei Conti motivi di giurisdizione
L'orientamento in vigore
Quantomeno a partire da una sentenza del settantatré delle Sezioni unite a due mila settantotto e che le sentenze amministrative non sono impugnabili per Cassazione per motivi di giurisdizione anche laddove giudichino
Di diritti nella giurisdizione esclusiva
E per altro verso il concetto di eccesso di potere lì giurisdizionale
è inteso dalla
Cassazione in senso molto limitato inteso come superamento dei limiti esteri
Questi quindi c'abbiamo quindi l'interpretazione dell'articolo centoundici dei motivi di giurisdizione come motivi
Impugnazione del sentenze consultare in Cassazione
è molto restrittivo da parte della
Del se ci mette molto ristretti
L'origine storica del resto dell'eccesso di potere giurisdizionale dell'istituto del conflitto di potere promosso dall'Amministrazione
Contro le invasioni del giudice ordinario e poi amministrativo
Cioè eccesso di potere era uno strumento a tutela dell'Amministrazione
L'attuale perpetrazione della categoria dell'eccesso di potere
Giurisdizionale che consente in casi eccezionali alla Cassazione di
Sindacare sentenze del Consiglio di Stato al di là dei motivi di giurisdizione risente dell'origine storica dell'istituto il conflitto che era posto a tutela delle attribuzioni dell'Amministrazione e non la tutela dei privati
Se i privati se si lamentano di comportamenti illegittimi dell'amministrazione o di Santa in giù
O di sentenze ingiuste dei giudici amministrativi non possono agire a tutela di propria attribuzioni ma possono solo di ridurre
Errore essa indicando in precedenza o che non sono considerati come sintomo di eccesso di potere
La sentenza del settantatré citata precisa fondamento della fermata esclusione di ricorso per Cassazione sui diritti soggettivi implicati dalla
Sulle sentenze che dicesse sui diritti soggettivi giudicatrici amministrativo
Che allora erano ipotesi del tutto marginali andrebbe un attimo rivisto quell'orientamento oggi inquadrabili tutto muta la Cassazione sembra aver colto il cambiamento mi riferisco alle sentenze che ammettono
Il corso per etiche Cassano le sentenze Consiglio di Stato quando rifiuti la giurisdizione qui
Non posso insomma dilungarmi
Ma mi sembra che questa apertura della Cassazione siano con un po'timida
La Cassazione segue ancora la distinzione tra limiti interni limiti esterni qui è stato autorevolmente rilevato dal professor verte proprio mi pare che la contrapposizione tra mi testé minimi ventenne artificiosa equivoca
Ai fini del sindacato tutto sulle sentenze del giudice amministrativo e andrebbe probabilmente superato
Bisogna prendere atto che la unità della giurisdizione definitiva e qui concludo non si è realizzata in senso organico le affetti fino
In quanto la giurisdizione speciali sugli interessi è stata conservata
Ma ciò non impedisce di ritenere che la unità della giurisdizione sia stata realizzata nella materia civile e penale
Nella materia civile ci avente ad oggetto le posizioni soggettive diverse dagli interessi legittimi
A prescindere da pali
Sia il giudice deputato invocare una tutela
Leone per un'Assemblea costituente viste chiaramente
Si è avuto in sede di Commissione ma soprattutto in sede di discussione pubblica
L'orientamento sia per l'orientamento di affermare il principio dell'unità della giurisdizione in materia civile e penale a prescindere
Quindi quella limitazione del cento undici comma otto
Che limitare il ricorso
Cassazione controvento input del Consiglio di Stato ai soli motivi inerenti alla giurisdizione
Può essere benissimo interpreterà come limitazione riferita esclusivamente
Agli interessi legittimi esclusivamente appunto
A quell'ambito di giurisdizione che fu confermato e di cui si parlo in Assemblea costituente perché l'Assemblea costituente nessuno ben parlo ma di escludere
è la la
Il ricorso per Cassazione sui diritti soggettivi giudicati al Consiglio di Stato si parlo esclusivamente degli interessi legittimi e fu relazioni a quelli
Quella
Solo interessi legittimi che
Prevista quella limitazione
Oggi è tempo forse di
Pensare diversamente
Alla luce dei lavori preparatori della questione
Quindi la rilettura o l'aggiornamento del centoundici costituisce un'altra strada seppure subordinata direi per andare verso l'unità della giurisdizione
Un giurista francese touche ha scritto un articolo intitolato in favore di una causa persa la fine del
La fine del dualismo delle giurisdizioni ma le cause perse
Vanno coltivate e perseguite con ostinazione come si dice Zize nel suo ultimo libro in difesa delle cause perse
Allora ho preso il posto
Per il
Presidente
Che è dovuta andare come fosse diversi di voi già sapevano all'incontro a mezzogiorno e mezza col ministro Orlando previamente
Ritornerà quindi con noi quindi ringrazio moltissimo il dottor la Morgese per l'esposizione approfondite molto interessante di
Questo tema
E passerei la parola alla dottoressa Luisa De Rentiis anche ovviamente della Giunta ANM con cui abbiamo già lavorato e co.co.co. quando interviene interviene abbiamo già lavorato come Unione nazionale
Sul processo civile in due-tre incontri in diverse occasioni per anche con noi all'Assemblea nazionale a Taormina
Quindi le cedo subito la parola grazie
Ringrazio innanzitutto l'Unione nazionale nelle Camere civili per avermi nuovamente
Invitata a partecipare a questo convegno cercherò di essere il più possibile sintetica anche per evidenziare quelli che sono le tematiche
Oggi portate anche all'attenzione dell'Associazione nazionale magistrati a proposito di delle continue dei continui interventi di riforma legati alle esigenze del attive nel sistema processuale civilistico il primo problema che è stato affrontato integrazione alla velocizzazione del processo è stato quello di
Cercare di contemperare o quanto meno di fare presente al legislatore
Che si sarebbe dovuto contemperare il difficile equilibrio dalla tutela dei diritti e l'efficienza
Perché sempre più si parla di velocizzazione e semplificazione dei riti e le modifiche legislative c'è apparso su
Vito è evidente che se per un verso sono necessitate dalle indicazioni dell'ordinamento comunitario dei vincoli di bilancio
Dalla necessità di recupero delle compiti ritiri competitività dell'impresa che passa anche per una significativa abbreviazione dei termini processuali non possono però prescindere da quella che Laden data dotazione di risorse e di strumenti perché nella carenza di personale di Investimenti nessuna riforma procedurale nemmeno la migliore destinato ad avere successo quindi questo è il punto di partenza
Che l'Associazione nazionale magistrati a sempre e costantemente ribadito
A insieme ad altro punto fondamentale è che quel di evidenziare e non si può trascurare nella qualità e la quantità del lavoro del giudice al contempo nella qualità e quantità del lavoro dei difensori
Proprio perché sia il rispetto del lavoro del giudice che è necessario rispetto dell'attività forense
Sono il punto centrale di ogni riforma ed a questo proposito già per quanto concerne le modifiche introdotte nel decreto sviluppo con la legge sette agosto due mila dodici numero centotrentaquattro
Si ebbe a rilevare
Proposito della introduzione del filtro in appello sulla quale già si è parlato si ebbe a rilevare che non eccetto una motivazione succinta sotto forma di ordinanza
E renderebbe più lieve più rapido il lavoro del giudice civile in appello perché una consistente scrematura di numerosi e ponderosi fascicoli potrebbe avere un felice esito solo in un sistema giuridico già di per sé
Non appesantito da consistenti stock di arretrato e a questo proposito mi viene in mente una felice espressione di Calamandrei come se uno risparmi a fare tempo a leggere venti libri tutti insieme questo non è possibile quindi sia sollecitato si son sollecitati si degli interventi di velocizzazione di snellimento
Ma al contempo anche degli interventi che non
Prendessero sempre come presupposto la cosiddetta clausola di invarianza finanziaria cioè difforme sempre a costo zero
Fatta questa premessa sulla posizione anche diciamo della magistratura a proposito delle riforme
Voglio nel rilevare come si porta avanti oggi in più contesti questa proposta dell'ufficio del giudice
Che però sembrerebbe ancora di lontana attuazione allora passiamo al tema della semplificazione dei riti forse quello potrebbe essere una a una soluzione alle eccessive lungaggini
Però la ribadisco questo tema per quanto fondamentale di per sé non potrà risolvere i problemi della giù sì sia civile del processo sempre
Stando e applicandosi la clausola di invarianza finanziaria
Questo è della
Semplificazione dei riti è un tema assai lontano nel non è un tema di ultima generazione per usare un'espressione oggi di moda perché già nell'anno domini cinquecentoventotto imperatore Giustiniano con la costituzione del nuovo Codice componendo si attivò proprio per varare una raccolta di leggi e di prostituzione imperiali che avesse lo scopo di apportare
E la prolissità delle liti quindi nulla di nuovo vediamo che
Nella storia si ripetono sempre gli identici percorsi
Allora volendo ricondurre il problema degli ultimi anni non si può fare a meno di notare come legislatore proprio a partire dagli anni Settanta abbia optato per una tecnica parti aree la tecnica di proliferazione di riti speciali a cognizione piena utilizzati ad utilizzare come una sorta di corsia preferenziale per numerosi settori del contenzioso civile
E questo di per sé non non creerebbe problemi particolari se tuttavia non si fosse giunti a di ipotizzare un circa una trentina di
Di procedimenti diversi l'uno dall'altro quanto
A appunto l'iter e quanto ha caratteristiche e sino a far diventare il processa una sorta di percorso ad ostacoli
E che prima di giungere ad affrontare il tema della tutela del diritto Miley difensori ma gli stessi giudici
Devono effettuare proprio tutta una serie di saltare tutta una serie di ostacoli costituiti proprio dal processo stesso risolvere questioni di competenza a questioni di rito passaggio da un rito all'altro questioni di termini e di giurisdizione
Dunque la semplificazione dei riti potrebbe a vere certamente una una sua ragione
Nell'ambito laddove venisse ipotizzata come una una sorta di modello ordinario su base semplificata
Che potesse eliminare magari delle incongruenze che attualmente si ravvisano ad esempio nella eccessiva dilatazione dei termini per l'articolo centottantatré del Codice di procedura civile
Tuttavia si può anche dire che il legislatore accatastato da una tendenza all'altra
Se per un verso a negli anni settanta gli anni Settanta in poi creato una serie di riti speciali a cognizione ordinaria
Negli ultimi anni contraddittoriamente accertato sempre Prodi somma rizzare ma somma rizzare i a mio avviso con una tecnica un po'impropria e su questo punto faccio duetti enti
Che il primo esempio è quello della legge Fornero e cioè le ipotesi contemplate dal riformato articolo diciotto in materia di lavoro
Dove tra l'altro sono tutte ipotesi indicate attraverso riferimento a formule generali
E sono suscettibili di differenziata interpretazioni e danno adito ad un soggettivi Irma nella graduazione delle tutele assicurate le diverse ipotesi sicché pur volendo introdurre un rito per così dire
Diciamo anche tranello sia finiti con
Ti opposto e cioè quello di tradire è una delle fondamentali finalità della riforma in materia del lavoro vale a dire la possibilità di una Previti vi di una certa predichi vita della decisione
Tale da garantire il valore del diritto quale regola conformativa di comportamenti che si anche agevolmente conoscibile interpretabile
Dai difensori proprio per
Impostare così anche un'adeguata linea difensiva altro esempio che è quello che più mi tocca da vicino perché opero nel settore fallimentare
E quello della riforma della legge fallimentare e negli ultimi tempi diventata una le norme sono sempre più Polistena molto più
Lunghe di contenuto e poco chiare di significato questo costringe i giudici si pensi ad esempio alla introduzione del cosiddetto concordato prenota attivo
Dove l'impresa in difficoltà si prenota per
Per ristrutturare o tre R a risanare la propria azienda
Ecco si tratta di norme che hanno creato dei notevoli problemi pratici e interpretativi tanto che sono norme che hanno la stessa denominazione è varia del concordato prenota attivo a a tantissime viene del denominatore in svariati modi concordato prenota attivo con riserva concordato in bianco concordato
Quindi già questo
Indica come
Si sono create delle fattispecie normative
Con una volendo semplificare ma al contrario l'effetto non è stato quello della semplificazione
E sul tema veniva ricordato peraltro che l'Italia dal due mila è sotto osservazione dal Comitato dal Consiglio d'Europa e dal Comitato dei Ministri
Del consiglio europeo che costantemente ci impone di
Di correre di velocizzare ovviamente di adeguare la nostra legge processuale a queste esigenze
E dunque che dire il legislatore si ha fatto ricorso sia pure con un tentativo abbozzato alla formalizzazione del processo
Che se per un verso può essere utile perché mette a disposizione delle parti una speciale forma di esercizio delle azioni ordinarie ricognizione
E conduce anche alla incontrovertibili da propria del giudicato dall'altro lato però questa eccessiva formalizzazione a mio avviso
Rischia di recepire quella convinzione che oramai è assai diffusa nei libri di management che forse poco si adatta alla giustizia
Che flessibili tiene in corsa Bertan management oltre Time spento toccai alla cioè che la flessibilità sicuramente e utile in termini di di di di di tempo ma in qualche modo è meglio appunto la flessibilità che il tempo spese dico di utilizzatori per un processo
Quindi questa eccessiva sommari trazione e nella pratica a mio avviso potrebbe condurre anche ad una perdita di qualità del lavoro del giudice mi rendo conto che poi di fronte attenti
Molto lunghi di decisione non ha nemmeno più senso parlare di qualità del lavoro del giudice e di questo mi rendo conto
Però probabilmente l'eccessivo ricorso alla formalizzazione senza il rispetto di regole minime
Per altro verso potrebbe condurre anche stia ad una velocizzazione ma anche a delle
E decisioni forse poco appurate
Sostanzialmente quindi il problema come lo si certamente non si possono dare delle delle delle ricette che siano buone per ogni offerta Regione
L'unica cosa che mi sento di dire che con l'avvocato Menoni con l'Unione Nazionale Camere civili era stata coltivata proprio il Progetto impostato sull'esigenza di una semplificazione del rito
E facesse perno su una fase processuale di primo grado maggiormente semplificata anche con tre che l'Amia al Collegio più rapidi ed incisivi
Forze per controllare anche la qualità delle ordinanze istruttorie cioè far sì che i procedimenti di primo grado diventa fino maggiormente curati anche da evitare che poi in appello in cassazione e vengano riproposte questioni che risolte con una certa accuratezza in primo grado potrebbero definire certamente gli esiti della lite
E in questa ottica introdurre ulteriori elementi di decisione o di Mattei motivazione motivazione
Atti appagamento motivazione rimessa ad avvocati mi sembrerebbe superfluo io direi che il Codice già oltre un'ampia varietà
Di strumenti
Di modelli decisori e forse la forma semplificata della sentenza l'articolo duecentottantuno sotto al duecentottantuno sexies
Del Codice di procedura civile e di grande utilità pratica perché consente di cogliere le questioni essenziali anche attraverso il necessario scambio di orali di oralità che in una nell'attuale sistema non guasta
Anche perché tra non molto quella tanto auspicata meccanizzazione del processo a mio avviso condurrà alla scomparsa completa della oralità con benefici da un lato ma con inevitabili svantaggi anche sul piano della
L'equiparazione del processo
Sulla giurisdizione non voglio qui allungare la mia relazione
Avevo anche io ho preparato appunto degli spunti di riflessione sulla decisione della Corte costituzionale del due mila sette numero settantasette
Che con cui si è ipotizzata la traslazione io dissi però è già stata affrontata
Dal professore in precedenza e quindi mi limito a richiamare l'importanza di questa decisione
Poiché per ha introdotto forse per la prima volta un meccanismo di unificazione tra le giurisdizioni tale da aprire un importante canale di dialogo
Così da leggere da poter leggere attualmente come un'unica vicenda processuale quelle che in passato erano delle vicende processuali ben distinte tra loro
Io o o quella comporta proprio per non appesantire la relazione però vorrei che me lo consentite
Trarre le conclusioni di questo discorso e del mio pensiero preparato una breve conclusione che vorrei leggere anche perché
è piuttosto breve
Il mi pare che il problema di fondo sia quello di una semplificazione procedurale ma prima ancora direi che il problema fondamentale
Almeno a mio avviso al giorno d'oggi è quello di una semplificazione del pensiero non certo per sostenere un'inaccettabile minimalismo giuridico e culturale
Ma per evidenziare talune significative incongruenze che colgo nella mia esperienza lavorativa di giudice
Per un verso sento predicare la semplificazione territori la velocizzazione del processo la rapidità nelle decisioni sempre più stringate quasi da potere essere definite delle bozze o meglio degli abbozzi di decisione
La penetrazione della macchina del computer per leggere per scrivere persino per formulare il pensiero
Per altro verso le norme assumono connotazioni stilistiche Sempre più argomentate complesse
La coerenza del sistema giuridico di fondo spesso viene meno a causa di interventi legislativi episodici frammentarie settoriali lo scritto anch'esso
E questa inevitabile perché difensori devono scrivere appunto delle memorie composti tête appesantite da costanti riflessioni rese indispensabili dalla difficile
Se non ardua interpretazione delle leggi il tutto a scapito della coerenza e della linearità del pensiero
E questa è una riflessione che sfugge anche al dall'ambito giuridico per approdare in ambito culturale generale e non posso fare a meno di pensare a quanto mirabilmente scritto da Emilio Betti nella teoria generale della interpretazione
Su come il colloquio sia caduto in crisi per l'abuso della scrittura per il superficiali basarsi dell'interiorità e perline arricchirsi dell'anima e su come il giudizio etica una conquista critica del pensiero
Volta discende estensione nere le essenziale danno l'essenziale il significativo dall'irrilevante
Mediante un'indagine di un'indagine necessarie volta ad accogliere o respingere le possibilità inizi e questa è la sintesi del giudizio e anche un lo scopo del processo cioè quello di fare giustizia
Tale breve digressione forse anche dal sapore un po'antico il perito soffitto
Per rimarcare una impellente necessità
E per ricordare che il lavoro del giudice e dei tanti protagonisti che ruotano attorno al processo non può essere costantemente tramutato
In un meccanismo produttivo finalizzato esclusivamente ad un mero economici MO per lo più connotato da complessità procedimentali prolissità di parole pensiero
La logica del processo non può essere distolta dal suo fine ultimo ovvero quello di rendere giustizia
Adottando soluzioni della lite solo ed esclusivamente procedurali
Il calcolo statistico di procedimenti definiti e pendenti e certamente di grande importanza ma non può assurgere a criterio discretivo di una buona giustizia di un buon giudizio
In un momento di così grande emergenza sociale non si può dimenticare l'attenzione costante seria che si deve i diritti e dalla loro attuazione
Per cui il magistrato è chiamato a giudicare dei diritti della persona del diritto al lavoro ad intervenire nella crisi familiare dell'impresa e non può essere ignorata la difficoltà e la responsabilità che da tale compito scaturisce
Sta in questo il principio ispiratore del fare del rendere giustizia ed è per questo che ancora una volta intendo ribadire il principio della centralità dei diritti e passa necessariamente anche attraverso una serie meditata semplificazione dei riti si diritti si badi non formalizzazione
E attraversa un buon lavoro se rubo un processo e colga nel segno e che non entra
Anche un servizio un buon servizio alla giustizia quindi pensare la conclusione che che io alzo auspico che attraverso pezzi esemplificazioni si possa aggiungere acceso devo dire che all'intrigo Natale di Roma la Presidenza del Tribunale di Roma ha adottato tutti gli sportelli e tutte le prassi per poter
Anche organizzare e velocizzare il processo programma Strasburgo la scheda del processo però eccesso
Certamente se non si interviene sotto il profilo strutturale e dello dell'organico ben poco potranno tutte le riforme quindi questa nella
All'amianto conclusione
Ringrazia molto la dottoressa aderenti per come è stato detto
Fatta un'esposizione molto chiara interessantissima su questi punti che troviamo ovviamente comunione condivisibile eccetera su cui ci siamo già più volte confrontati e che mi auguro possa
Così essere comunque un
Lavoro iniziato che vada portato anche avanti a termine
Per vedere
Così anche di tirar le file di riuscire
A concludere da un punto di vista così pratico non dico risolutivo per la morte
Perché essere ecco
Troppo però comunque riuscire a organizzare verificare qualche possibilità di
Negli mento di queste procedure e una semplificazione dei riti che verranno fissato il problema però insomma lo aiuterebbe a nostro parere non poco ora passo la parola al professor Giovanni Verde che è ordinario di diritto processuale
Civile alla LUISS di Roma intestato vice Presidente del CSM e che ringrazio molto per essere qui con noi oggi
Grazie a voi per l'invito
Penso che da nomi possa occupare di tutti e due di i temi che sono Jean Monnet la scaletta dei convegno mi occuperò soltanto del problema della unificazione nel dire giurisdizioni
E vi chiedo anche scusa nono
Uno scritto parlerà un po'abbracciava penso che in questo modo forse mi possiate seguire di più
Riprendo lo spunto da un lato relazione del Consigliere labor quella Morgese che ha fatto molto differimento hai lavori preparatori della Costituente
Per
Dire che bisogna quei lavori preparatori leggerli con molta attenzione
Perché
I costituenti
Erano
Eccellenze giuridiche nel tempo
Ma figlia della cultura del tempo
Per cui in quel momento nessuno mai ha messo in discussione
Ma differenza ontologica tra
La situazione giuridica di diritto soggettivo la situazione giuridica di interesse legittimo
Che era strettamente collegata al sistema di tutela
Cioè
Mentre il la tutela del diritto soggettivo era una tutela piena
La tutela dell'interesse legittimo era una tutela di meno annullamenti
Dovete leggere quelle quei lavori tutti in questa chiave che oramai e una chiave che è stata completamente in rosa da sessanta anni di storia e che venga quindi quel dibattito
Direi quasi totalmente inattuale
Tanto per farvi capire come ragionavano i costituenti cito a memoria purtroppo non ho i testi davanti
Ruini proprio Ruini che la Morgese ha richiamato di fronte
Cioè aveva
Possibilità che era stata adombrata se non ricordo male da Calamandrei di unificare le giurisdizioni
Sbottò con una
Osservazione ma che volete
Che è una questione di una certo interesse che riguarda la pubblica amministrazione possa essere decisa dal pretore di Canicattì mi sembra che usasse questa espressione proprio per dire pagate sono due mondi
Che non possono né in nessun modo essere rapportati tra di loro
E quando Calamandrei insisteva per
Unificare le giurisdizioni Mortati dall'alto della sua utopica intervenne per dire ma guardate
Qui non bisogna distinte confondere il problema della struttura e delle ora della organizzazione con il problema della funzione
Perché disse Mortati orsono d'accordo che unica la funzione giurisdizionale cioè quella di rendere giustizia però ciò non toglie che la struttura o l'organizzazione possa essere diverso e fu questo
La
Las la la via
Su cui si incammina Laroni che lavori della Costituzione che poi diedero luogo all'assetto che noi ci troviamo codificato negli articoli da cento uno in poi
Della e in particolare centri tredici
Ecco teniamo conto di questo io nell'affare un discorso molto un pragmatico
Prendo proprio lo spunto dalle osservazioni di portati per dire guardiamo un attimo al problema strutturale e poi guardiamo il problema per così dire funzionale
Problema strutturale
Sapete unificare le giurisdizioni nel nostro Paese che cosa comporterebbe
Comporterebbe innanzitutto una profonda revisione della nostra Carta costituzionale
E così difficile mettere mani nostro testo costituzionale che
Già
La sola idea in qualche modo mi spaventa
Ma in secondo luogo bisognerebbe anche chiedersi se mettere mano alla Costituzione per ciò che riguarda i profili strutturali organizzativi per così via valga la pena e sia un'impresa utile perché
Dovremmo costituire un'unica organizzazione che è l'organizzazione di tutti i giudici
E in una sistema che già
Per così dire perciò che riguarda efficienza
A
Grossi problemi
Il Consiglio Superiore della Magistratura che ormai è diventato l'organo di amministrazione della giustizia sicuramente
Ha difficoltà nel gestire il servizio giustizia all'interno dei giudici civili o l'impressione che se dovessimo trasferire questi compiti a un Consiglio superiore che riguardi tutti i giudici questi problemi di efficienza
Sì molto implicherebbero all'infinito
E in terzo luogo c'è un profilo
Che è innegabile e cioè che il ciò di cui si occupano i giudici amministrativi giudici contabili
Richiede normalmente una specificità di conoscenze ma anche direi una cultura di fondo che rende tutto sommato accettabile che ci siano dei giudici
Dico tra virgolette specializzati che se ne occupi quindi dal punto di vista strutturale mi sembra che
Un cambiamento ha più incontro indicazioni e incontra molti più difficoltà che nonna lasciare ferma l'attuale organizzazione
Il problema invece su cui noi possiamo
In qualche modo ragionare e su cui potremmo anche senza modifiche della nostra Carta costituzionale riflette ragionare e il problema funzionale
Che cosa intendo per problema funzionale
Intendo il problema di ciò che deve rendere
Sotto forma di giustizia il giudice ordinario rispetto al giudice contabile dal giudice amministrativo tenete
Vi dicevo poco fa che la mozione di diritto soggettivo e interesse legittimo quale valeva negli anni Quaranta non vale più oggi perché
Perché questa situazione si è di
Interesse legittimo sia di implica di contenuti
E si è riempita di contenuto per effetto di una serie di vicende che non possiamo sottacere la prima l'Europa e l'Europa non conosce la distinzione fra diritti soggettivi e interessi legittimi
La seconda
L'intervento l'intervento di una legge che è stata non è stata intesa nella sua portata
Come dire eversiva e che la legge sul procedimento amministrativo
La quale legge che cosa dice dice che l'Amministrazione
Nel momento in cui deve progredire vive in instaurare un
Procedimento in contraddittorio delle parti in cui
Badate non solo
I soggetti privati ma anche la pubblica amministrazione vede o dovrebbe mettere sul tavolo tutte le proprie carte tutte le proprie esigenze
Così che il provvedimento amministrativo finisce con l'essere il precipitato di una attività istruttoria che si è compiuta già in fase amministrativa
Con una la conseguenza che i piccoli il provvedimento che viene fuori dovrà essere valutato dal giudice in una dimensione che è ben diversa da quella a cui era
Abituato il giudice amministrativo in precedenza perché buona parte del potere discrezionale e quel potere che
Posso continua a dire dei sì dir fondersi di espande
è stato consumato è stato per così dire cristallizzato nella vicenda che ha concluso il procedimento amministrativo
Il terzo colpo di piccone aveva vecchia cultura è stato dato dalla Corte costituzionale la quale Corte costituzionale ha sostanzialmente posto le premesse per eliminare
Uno dei capisaldi della
Giurisdizione amministrativa e delle regioni della specificità del giudice amministrativo che era la pregiudiziale amministrativa
Perché che cosa si diceva fino quelle sentenze
Si diceva intanto il cittadino può ricorrere al giudice ordinario per far valere il suo diritto soggettivo in quanto ci sia stato previamente l'annullamento dell'atto amministrativo perché
è solo l'annullamento dell'atto amministrativo che conta e consente
Nel caso di interesse oppositivo dirli espandersi e ritornare diritto nel caso di interesse più intensivo di riempirsi di contenuto e diventare
Diritto ecco quando la Corte Costituzionale sostanzialmente nelle sue decisioni anzi h alla fine all'inizio del del due mila
Ha affermato la possibilità di agire
Davanti al giudice amministrativo immediatamente e senza il meglio necessario del annullamento dell'atto amministrativo ha finito col dire che la tutela davanti al giudice amministrativo non è più
Tutela di annullamento mai tutela piena
E allora di fronte a questa situazione gli interrogativi che si poneva l'Harbour la Morgese mi lasciano del tutto fittizi
Perché che senso ha oggi parlare di giurisdizione esclusiva ormai
Anche il lo stesso Messico
Del
Giurisdizione esclusiva cambia completamente ormai la giurisdizione esclusiva non è altro che un elenco di situazioni che ieri o di materia e che il legislatore ha deciso di assegnare riattribuire al giudice
Alla giudice amministrativo da un altro in questo quindi
Quel l'articolo centotrenta se non ricordo male
Ho centotrentatré non è altro che una elencazione di competenze per materia del giudice
Amministrativo che possiamo cambiare e variare aumentare perché oramai è saltato l'elemento determinante della riparto di giurisdizione tra giudice ordinario e giudice amministrativo che eravate consistenza
Della situazione giuridica azionabile
Davanti al giudice ecco
Del PD
Giudici dalla Corte di Cassazione debbono rendersi conto così come il i giudici del Consiglio di Stato che c'è questa profonda trasformazione della contenuto sostanziale della posizione giuridica che viene fatta valere davanti al giudice
Amministrativo o ordinario
Che sia lo stesso problema vedete si pone e forse ancora di più per quanto riguardava giurisdizione della Corte dei conti
Perché
Ecco qui ci fu un errore con un'ingenuità se vogliamo da parte del
Costituente perché se voi vedete
La
La Corte dei conti a una
Competenza in Costituzione non definita cioè è uno di quei casi in cui al giudice speciale si affida una competenza che sarà regolato che deve essere regolata dalla legge ordinaria
Che è successo questo perché come al solito
Dobbiamo dire
Immagino se i costi e non erano dei
Dei così bel dei padri eterni erano uomini del loro tempo i niente
Concepire uno la giurisdizione della
Giudice contabile sulla base di quello che era la televisione cioè è come se avessero costituzionalizzato le norme che stabilivano le competenze della Corte dei conti
Solo che il rinvio ma era un rinvio formale
Ma era un rinvio materiale con la conseguenza che
Si è ha avuto un ampliamento continuo delle competenze
Della Corte dei conti in materia di azioni da arresto chiede di responsabilità collegate anche alla profonda trasformazione
Del
Dell'Amministrazione che sempre più spesso si è avvalso della possibilità di affidare a terzi
Il funzioni o attività proprie dell'amministrazione così la cosiddetta esternalizzazione
Con la quale conseguenza con la conseguenza che oggi sempre più spesso le azioni di responsabilità
Che sono davanti alla Corte dei conti
E che vengono di rimbalzo portate all'attenzione delle Sezioni unite dalla Corte di Cassazione riguardano soggetti che sono del tutto estranei alla pubblica amministrazione se non per il fatto di a vere in qualche modo
Operato per attività
Affidate loro dalla pubblica amministrazione
Conti il che rende estremamente difficile de marcare qual è il limite di una responsabilità simile ordinaria e una responsabilità contabile con guardate un Regolamento che è completamente diverso basti pensare alla prescrizione
Perché mentre per la responsabilità ordinaria la prescrizione decorre dal fatto per allora il giudizio davanti alla Corte dei conti il prescrizione comincia a decorrere dalla conoscenza del fatto che è del tutto soggettiva e e non facilmente identificabile da parte della Procura erariale
E allora
Qui caro così noir Morgese e voi dovreste cominciare a fare anche un minimo di riflessioni su come per ambite fino a questo momento
Gestito il riparto di giurisdizioni con la Corte dei conti perché
Non mi soddisfa affatto la vostra sentenza che dice
Purché nella la giurisdizione si calma Luta dalla prospettazione
E se la prospettazione tale da giustificare il ricorso della la l'attività da me della Procura italiani davanti al giudice contabile c'è giurisdizione tutto il resto riguarda limiti interni
Perché io a questo punto io rispondo
Ma
Volete voi immaginare un procuratore erariale tanto sciocco danno un costruire il processo in maniera tale da giustificare la giurisdizione della Corte dei conti ecco voi qui su questo punto
Avete come dire siete stati nasce debolezza e ma enorme consentendo una dilatazione incredibile della giurisdizione della Corte dei conti
Poco fa poco male perché Bossi potrebbe dire oggi il trend e quello che un giudice vale l'altro
E questo trend è ingiustificato purtroppo direi da noi dottrina e davanti a voi
Cassazione quando avete cominciato a dequalificare alle questioni di giurisdizione
E avete cominciato a dei qualificarle nel momento in cui avete come detto ma se vi è una pronuncia sulla tassazione sulla giurisdizione e non vi è l'impugnazione si forma il giudicato implicito
E poi alle siete andati ancor più in là perché ripeto ma
Se mette se non c'è la semmai è vero che rilevabili di ufficio ma se se ne è discusso in primo grado comunque il era necessaria la impugnazione per cui si forma il giudicato implicito sulla giurisdizione
Ecco alcol questo punto vi dovreste chiedere e io questo lo chiedo alla confida la Morgese dal momento che mi sembra sia ancora molto
Attaccato l'idea di una giurisdizione come qualcosa di importante noi parlavamo di una questione di ordine pubblico processuale
Come si concilia tutto ciò con il prelievo della giurisdizione come questione di ordine pubblico processuale
Non
Ormai
Tutto tutto ottiene sulla
Sul fatto che le parti facciano valere la questione di giurisdizione ci sono vostre e sentenze e sentenze del giudice amministrativo secondo cui se una parte lei l'ha ricordato ABA davanti un giudice e poi venga rigettata la domanda e propone Regolamento impugnazione per difetto di giurisdizione
Vi è il rischio che il giudice dichiari inammissibile l'impugnazione per abuso del diritto
Perché si dice ma tu malamente I fatto prima ricorso al giudice senza giurisdizione poi solo quando hai perso i sei ricordato che esiste la questione di giudizio
Io capisco anche la logica che sottostante a queste decisioni però vi rendete conto che questa logica porta a ritenere che le questioni di giurisdizione
Ancora poco
E che tutto sommato il problema della giurisdizione e basato su un rapporto fiduciario
Cioè nella misura in cui le parti sono d'accordo ad arrivare davanti a un giudice questa questo accordo finisce col creare la legittimità della investitura
Il che si è in qualche modo ribaltato il sistema cioè non è l'investitura ufficiale che determina la giurisdizione ma è la fiducia che le parti ripongono o la mancata sfiducia che le parti di pungolo nella
Investitura che determina la giurisdizione
In questo modo
Io in un certo scritto sono ho dato ho detto paradossalmente guardate che
La garanzia del giudice terzo imparziale si è mangiata la garanzia del giudice precostituito per legge perché siamo a a questo risultato finale ecco riflettente su quello che
è il compito della giurisprudenza delicatissimo compito della giurisprudenza in questo settore e né dovete riflettere
Per trovare anche dei correttivi
Il primo e quello di cercare di restringe per quanto è possibile le questioni lana le la invadenza dei giudici speciali che non mi sembra sia da voi molto contrastato
La seconda questione che bisogna porsi e in prospettiva de iure condendo e non intervenendo sulla Costituzione riguarda le norme processuali
E ora ma io
Da tutto quello che vi ho detto sono arrivato a una conclusione che non c'è ragione per distinguere le questioni di giurisdizione dalle questioni di competenza
Per cui il regime delle questioni giurisdizioni dovrebbe essere del tutto equiparato a quello delle questioni di competenza
La seconda questione e che viene
Non ne vedo la ragione se ciò è vero
Che debba permanere nel nostro sistema un istituto quale e il regolamento preventivo di giurisdizione che era stata immaginato in relazione ad una giurisdizione con la G maiuscola cioè ad una giurisdizione come questione di ordine pubblico processuale e che oggi non regge più alla
Al aveva al dato di fatto la terza questione
è McCain bisognerebbe nel pensare se illogico che un organo
Di distribuzione delle controversie qual è la Corte di Cassazione in sede di riesame dei conflitti di giurisdizione
Sia composto soltanto da giudici della di
Ordinarie e si questa distribuzione di delle controversie o non debba a questa distribuzione non debbano partecipare anche i giudici delle giurisdizioni
Interessate
La quarta questione e quella
E che l'i processi ogni processo davanti ai giudici speciali ha ragione riavere la sua autonomia la sua individualità
Però bisogna stare attenti soprattutto per ciò che riguarda
La istruttoria
Perché mi va bene che un giudice valga o altro ma a condizione che lei attività istruttorie che sono possibili nell'ambito del processo ordinario
Siano egualmente possibili nell'ambito davanti ai giudici speciali
Tutte queste sono cose che senza pensare ad una modifica del sistema ma con semplici interventi sulle leggi processuali
E semplici interventi sugli atteggiamenti concreti della giurisprudenza si potrebbero fare per migliorare il nostro sistema ringrazio
Ringrazio moltissimo al professor
Giovanni Verde che chiara così dà atto
Mi deve comunque una convinzione che forse intraprendere questa strada dell'unificazione giurisdizione quanto meno e molto problematico è molto difficile e quindi va approntato passo a passo ma ci ha dato anche diversi suggerimenti su come intervenire con esempi molto pratici poi
Io non so se successivamente dopo l'intervento del interrelazione professor Trotter dottor La Mantia volle di dire qualcosa o due parole a quello che ha
Tutte un po'distanti godute va bene
Allora noi canta la parola al professore mica allerta rocker che è ordinario di diritto processuale civile all'Università di Firenze
Io la ringrazio ringrazio naturalmente
Dell'invito anche se il compito che mi è stato assegnato almeno se lo ha interpretato correttamente cioè di parlare brevemente delle esperienze di altri ordinamenti europei in materia di via
Efficienza rapporto sulla giustizia civile
Mi lascia molto perplesso quindi l'idea di venire qui era più dettata dal desideri di ascoltare che di parlare direi le relazioni che ho avuto il privilegio di ascoltare stamattina ma anche ieri pomeriggio
Mi confermo la validità di questa scelta un po'anche perché la frequentazione del troppo assidua di altri Paesi magari mi fa perdere un po'il senso e la consapevolezza di quello che succede qui
Ma la perplessità
è dovuta anche
Al fatto che
è molto difficile in breve tempo dare qualche indicazione che non sia mai indicazione del tutto superficiale
Un po'falde sento un po'manipolata no cioè di che cosa succede in altri Paesi certo
Non vi è dubbio che
Sì uno si guarda intorno in Italia è circondata da Paesi e non soltanto la Francia la Germania nell'Inghilterra che offrono oggi
Al cittadino un servizio di giustizia civile efficiente
Nessun dubbio perché i dati statistici alcuni di questi dati potrò riportarli brevemente che comunque sono facilissime mente accessibile perché a differenza di quanto succede
Da noi dove a volte difficile no avere questo eccesso sia in francese circa il rischio ogni anno pubblicano
Ma come non dettaglio incredibile tutti gli elementi che servono soltanto per quanto riguarda le regole allora applicazione l'aspetto aziendale organizzativo
E quindi danno anche tutti elementi per valutare il contesto
Nel quale queste vanno inseriti
Ma la perplessità è appunto la dovuta a questo
Perché non basta e questo mi pare che sia un dato noiosamente ripetuto guardare alle regole no qualcuno
Scherzosamente aveva detto non basta potremmo anche adottare l'attività forse è solo uno tedesca della quale peraltro oggi esiste un'ottima traduzione in italiano ma non certamente risolverebbero
I problemi della giustizia e quindi i dati che uno raccogliere con la riferimento ad altre esperienze mano sempre inseriti in un contesto il contesto che tanto da una serie di elementi che appunto non sono soltanto le regole
Ma sono dell'aspetto organizzativo aziendale le risorse il modo in cui
No queste regole sono in grado di operare e poco il contesto culturale ecco il professionista letti anticipato una parte di oltre le cose che potrei dire
A sollecitando uno sguardo all'esperienza francese il referente ma la mia immediata reazione su questo è di ricordare che il Presidente del Tribunale io non sono un esperto di diritto francese qui ci sono altri che hanno scritto un punto
è importantissimo il referente ma mi ricordo e questo mi ha colpito moltissimo dipendente del Tribunale di grande istanza di Parigi diceva il referente è innanzitutto un prodotto della cultura giudiziaria
Non è un prodotto di una regola introdotto l'altro e di creazione giurisprudenza
Ed è qui sto uno dei punti fondamentali perché le stesse regole oppure certi istituti possono funzionare in un contesto e questo mi renderebbe un momentino
Non dico perplessi ma di nuovo riporterebbe su quella posizione stiamo attenti quando guardiamo ad altre esperienze
Cerchiamo di cogliere come sono nate quali sono i presupposti perché nascano
Potrei aggiungere oltre che non è per via un elemento della cultura giudiziaria francese l'elemento del modo in cui il giudice francese un po'più pragmaticamente no affrontare la realtà
Del diritto processuale del resto
Io sto rimango sempre molto colpito essendo diciamo di formazione rigorosissima
Locale Italia Anna di vedere questi manuali francesi che incomincia una a dire per esempio macchine parlare di processo inquisitorio processo dispositivo
Queste non dice nulla su quello che il processo è una cosa comune
A metà e al giudice e quando per esempio del Noe si è discusso se l'articolo dieci e undici
Delle disposizioni preliminari del Codice procedura civile fossero espressione di un'accentuazione eccessiva dei poteri del giudice per quanto riguarda l'iniziativa probatoria
I francesi dicono tutte queste norme sono espressione di un'unica cosa perché le processioni due principi il contraente
Il principio della collaborazione
Tra il giudice fa
Questo naturalmente presuppone un certo conta
Quindi ho l'impressione che
Per quanto possa essere utile e interessante importante guardare quello che
Succede intorno anche per rendersi conto diciamo di certe reazioni o prepotenze no che circo ci circonda cerco amare l'Italia
Mi piace ricordare il fatto che in sede di rielaborazione del Regolamento quarantaquattro due mila
Del in materia di giurisdizione due mila uno anche disciplinare giurisdizionale controverse transfrontaliera in Europa
E via mi Paesi amici vicini volevano introdurre una disposizione per la quale
Sì pur non menzionando espressamente l'Italia
Il processo civile instaurati ettari in Italia non è mai
Idoneità a produrre litis pendenza
Quindi trascurate perché si sa che quel processa viene a sfera instaurato con l'obiettivo di esserlo un Torpedo no inglesi parla d'Italia Antonio Piras si sa non si arriva a conclusione del resto ci sono
Delle degli esempi non ho ormai datate nel tempo ma famosa decisione della Corte federale tedesca materie divorzio
Dopo quattro anni piantato attendere in Italia diceva questo punto lì che sta nel se non c'è più ci pensiamo noi decide
Quindi è chiaro che
La preoccupazione di
Diventare se vogliamo usare questa parola un po'
Ricorrente incerte proposta
Competitivi ci deve essere però ho l'impressione che la soluzione o lei soluzioni in questa materia devono essere trovate all'interno in una rapporto a quelle che sono le condizioni ambientale del condizione
Della tradizione normativa legislativa del contesto culturale anche importantissimo no per far vedere se o meno ci possono essere sotto
Detto questo io assolverò rapidamente questo compitino che mi è stato segnate c'è una cosa è successo in Europa e in Europa è successo che a cavallo del millennio fino al due mila undici ci sono state grandi riforme
Cioè
Alla grande codificazione
Cioè dice atteso che c'è una risoluzione come seguito un'altra
Perché noi abbiamo avuto per la prima volta in Inghilterra che ci ha dato un Codice di procedura civile anche se stiamo no Luzzo segreto sito ma loro stesse nell'introduzione queste insieme notiamo il Codice la Spagna al nuovo Codice
La Francia non aveva bisogno settantacinque andato perché aveva
Direi gradualmente ma anche Lina la modalità no aveva sperimentalmente
Scelto determinate soluzione e con questo con le cifre da lei curata con i numeri con le numerose le forme successive ma
Direi inserito in un certo tipo di contesto
L'altra è la Germania si sono date alcune riforme importanti e vedremo in che direzione senza toccare la codificazione più o meno prestigiosa che da un secco ormai
E più si applica in questi Paesi ma in altri Paesi europei hanno fatto queste in tempi recenti e la Svizzera
Nei Paesi scandinavi e così via
Ci sono delle soluzioni
Comuni che sono emerse
E che
Sono
In parte indicative anche rispetto a quelli che sono i temi attualmente in discussione qui
Ripeto però abbia allargare lo sguardo prenda in considerazione per le aziende da me
La prima indicazione che accomuna un po'queste opere di riforma è questa
Nessuna delle due formule scelte
In questo contesto alla riflettono compiutamente
Perché né semplificazione né unificazione
In questo senso
Flessibilità
Oggi è un rito
E pluralità
Dei moduli o dei modelli di trattazione
Questo è un dato comune che
Grey nei tre Paesi che potrei
Esemplificativa
Venti indicare
Sono stati recentemente o meno recentemente introdotti
Cioè esista un processo ordinario di cognizione il quale e flessibile
Non ha una sua struttura articolata nel dettaglio
Ma lascia al giudice in collaborazione con le parti
La scelta
Delle modalità di trattazione in relazione alla tipologia delle controversie
Questo naturalmente richiede
è un giudice sia in grado
Il svolgete questo tipo di attività
Che possa essere libera però l'eccessivo carico
Ma
Se io semplificativamente leggo
La disposizione a questo riguardo
Introdotto nella
Che da tempo esiste ormai da diversi decenni atta a dir la verità nel Codice di procedura civile tedesco ripeto ormai ottimamente tradotto
Dice questo dico lei gola
Ma non è una cattiva tradizione
La controversa e deve essere definita nell'ambito di una
Udienza ampiamente preparata dedicata alla trattazione orale
Della causa
Primo comma e il paragrafo duecentosettantadue
Il Presidente fissa una prima udienza immediata per la trattazione orale oppure
Dispone un procedimento preliminare scritto
Quindi che cosa succede succede che
Evidentemente di fronte a un atto introduttivo sufficientemente articolato sostanziato in termini causa petendi e di principio
Il Presidente valuta
Se
Scegliere a la fissazione immediata di una prima udienza ritrattazione presenza tre parti per discutere
Sullo svolgimento del giudizio
Oppure di scegliere immediatamente alla strada dello scambio delle scritture della memoria
Per lasciare le parti la funzione di precisazione però guidata
Da una siede di potere di direzione di chiarificazione che incombono al giudice di cui
L'articolo successivo elenca
Direi in modo abbastanza dettagliato ma sempre esemplifica attivamente cosa può essere
Se sceglie la seconda strada
La domanda viene notificato al convenuto
E li tengono indicati i due termini diversi un primo termine in cui deve dire tu voi difenderti o non difenderti
Perché se tu rimane inerte
Che la sentenza contumaciale
E quindi la vicenda si chiude
Se il convenuto comunica di volersi difende le viene assegnato ma questo contestualmente un altro termine
E guardate questi termini in genere non sono termini rigorosamente definiti ma il giudice valuta l'adeguatezza di questi termini
E
Se decide difendersi allora in questo secondo terminata naturalmente la opportunità la possibilità di presentare le sue difese e si avvia il procedimento ma il processo così ricco
Avevo indicato rapidamente
Nel frattempo naturalmente giudice può usare questi poteri di chiarificazione direzione che vanno e andare se anziché inutile sottolineare curda
Riportare testualmente qualcosa di simile avviene in Francia o no anche in Francia cioè un primo incontro del giudice con le parti e con due rappresentanti delle parti e si scelgono
E si siedono si Scelli il circuito come hanno
Dice più nulla cornice più adeguato a questo riguardo una soluzione simile avviene in Inghilterra con i vari Trax corsi si chiama anche in questo caso non a seconda che
Le cause si presento relativamente semplici fino come
Ecco anche questa differenziazione
Nona questa stessa importanza come valori no
Perché
Il il in Germania nel momento in cui il primo passo è diretto al giudice e poi la notifica viene d'ufficio da parte della
Tribunale è chiaro che
No questo incide sulla forma dell'atto introduttivo ma direi che questo
è abbastanza secondario nella
Diciamo nel disegno complessivo da
Quindi
L'idea fondamentale che si è venuta radicale a questo proposito
è che non bisogna differenziare i diritti anticipatamente in relazione
A categorie più o meno astratte di controversie
Bisogna predisporre un rito
Il quale sia sufficientemente flessibile e consenta il giudice in collaborazione con le parti di essere amputato il più adatto
Alla gestione dell'una determinata controversia alla natura della controversia alla complessità della controversia
Naturalmente tutto questo sembra molto evidente sembra molto semplice
è ovvio ma può funzionare naturalmente in un certo contesto
Strettamente collegato a questo
è
Il quesito
Quanto deve essere regolato dalla legge
E quanto potere discrezionale o direzionale affidiamo al giudice
Naturalmente sempre sullo sfondo che qui non si tratta di scelte e qui mi piace qualche riferimento
Ai manuali francesi dicono ma qui non bisogna demonizzare una sorte di totalitarismo giudiziale no questo è tutto deve essere tutto viste in un'ottica di cooperazione di collaborazione dei parchi
Al tempo stesso quando si parla della contrattualizzazione degli accordi processuali francese non intesi come privatizzazione è l'elemento della cooperazione che li caratterizza che del resto per caratteristiche
Di quel calendari di cui qui abbiamo introdotto
Direi un cattivo esempio proprio negando quello che aveva l'aspetto più importante e cioè la palla effettiva
Gestione e organizzazione sui rom dello svolgimento del processo
Ma non della parte istruttorio che non può essere preventivamente definita
Ma dello svolgimento formale del processo quando invece da noi il legislatore non rinuncia
Allora predeterminazione delle forme
E qui rapidamente questo secondo quanto
Lasciare al giudice alle parti e quanto predeterminare dalla legge e qui io penso che ritrovati soprattutto
La grande differenza sotto il profilo culturale
Ora
Trovato che nel
Nei principi e all'inizio hanno del secolo scorso che o venda scriveva quel sito
Un grave problema di legislazione processuale è se le forme debbano essere determinate dalla legge
O se debba essere lasciato e Luino dall'espressione all'arbitrio preferirei
Discrezionalità del giudice
Di regolatore volta per volta secondo le esigenze del caso concreto nella pagina seicentosessantaquattro dei princìpi chiave indiani in un testo sacro
Nella più parte delle leggi prevale il primo sistema
Come quello che presenta maggiori garanzie al
Ai litiganti
Certamente l'estensione dei poteri del giudice anche nel campo delle forme è un mezzo potente di semplificazione processuale
Edificio
Da esempio il Regolamento austriaco
Emendativa molto sinteticamente accanto Regolamento carina ma essa questa scelta non è possibile se non in proporzione della fiducia
Che in un dato momento l'ordine giudiziario ispira ai cittadini
Il lire oggi la situazione ribaltato nel senso che la maggior parte dei Paesi europei
Hanno adottato il sistema che lascia molto marginale i poteri del giudice
E non pretendono una normativa processuale nella quale
Immergersi in qualche modo in un'architettura appare determinata astrattamente fissata
In relazione ad una presunta idoneità a predisporre un ritmo processuale noi ne abbiamo questi esempi io penso che altri che lei con il codice dice ma allora
La prima scambiato in tre giorni paese c'è un secondo tempo aveva un terzo perché poi se queste cose ci sono le toccanti se vogliamo usare anch'io che non servono a nessuno e quindi no e si finisce per aprire la strada
Anzi somala spetti
Denunciato senso se si vuole garantistici perché la prevedibilità ma qui sono di toccare un punto molto delicato infatti mi sono appuntato subito sotto
Non a caso invece non tanto perché noi non abbiamo fiducia all'ordine giudiziario ma perché culturalmente in questo Paese e molta radicata una certa tradizione
Che sottolineo l'importanza del giudizio del processo regolato dalla legge il professor Verde somma
E uno di questi quale sia elegantemente ma anche molto decisamente afferma queste necessità e non a caso perché se voi guardate anche in questa sono uno spicchio di confronto culturale
Quando noi abbiamo introdotto l'articolo centoundici dalla Costituzione
Abbiamo avuto
Ho
Probabilmente per un malinteso no perché se uno guarda alla storia come è nata
Questo nuovo centoundici e la vicenda dalla quale effettivamente il Parlamento ha preso l'iniziativa
Era il cinquecentotredici del Codice procedura Penale il conflitto tra
I giudici particolare la cassazione della Corte costituzionale su quello che in quel
Momento la Corte Costituzionale aproposito no
Di prove penali ed è la non dispersione delle prove la conservazione continua continuava a sostenere quindi diciamo era importante che la legge fissasse in maniera
Ho netta a livello costituzionale anche perché la Corte Costituzionale guardate
Smettetela perché su questo fronte lesioni le scelte vanno in altre realtà
Però io trovo è abbastanza significativo
Che uno dell'Astir gli aspetti che vengono maggiormente infatti Rizzati e sottolineati
Nel contesto culturale in questo Paese e che il giusto processo
è regolato dal
E il processo per essere giusto per essere regolato dalla legge
E allora dico anche all'amico
Sarei
Io quando Alberto quel volume sulla tutela sommaria in Europa
Fatto benissimo quanto va
Ma nella presentazione introduzione tutto sì dove si analizza il referente francese tutto si incentra su quali sono
Diciamo i vincoli costituzionali nel predeterminato per legge per me ecco
Dimenticato alla Francia
Non andate a vedere perché non è importa bile è una cosa completamente diversa infatti poi nell'analisi ma si dice
Evidenza della prova per
Carità
La difficoltà in questo caso o non contestato almeno con tutti i problemi che ne possono nasce quindi
La difficoltà evidentemente di
Allora due grandi scelte una rito flessibile che attraverso la cooperazione tra parti e giudice può essere Adda tanto
Alla natura e le caratteristiche dalla causa
E un giudice il quale in collaborazione delle parti regola il ritmo dei in collaborazione del partito regola il ritmo del processo
Queste due componenti
Evidentemente funzionano
In determinati contesti se guardiamo
I dati statistici
Che occupiamo ai che ho copiato da queste fonti che sono appunto dettagliatissima
E
Molto molto articolato
Rapidissimamente Germania e Francia poi dirò perché non ho statisticamente resterebbero a quelli dall'Inghilterra per un altro motivo
In Germania anzitutto non c'è
Stato dal mille novecentonovantanove al due mila dodici aumento della domanda di giustizia
Anzi il numero delle cause è leggermente diminuito
Cause di primo grado
Perché
Per quanto e voi sapete che lì c'era un ancora duplicità preture ritenuta il Tribunale se vogliamo anzi Cristella anche lei anche se operano in regime sostanzialmente monocratico ma questo è un altro
Ho dato è vero che il paragone trecentonovantotto del sette otto
Ha un lungo elenco di cause che dovrebbero essere trattata giudice signora dal giudice allora
Collegiale però in realtà è presente le volanti di volta in volta lecite se
Si è più idoneo a lungo all'altro e
Ancora una volta la precostituzione se vogliamo
è incrinata rispetta allora
Bianche che sono un po'le sezioni distaccate da per tutto il tempo forse non potrebbero essere considerate
Nel mille novecentonovantanove avevano in termini di casi sopra inoltre milione quattrocentonovantasei nel due mila dodici un milione centocinquanta e quindi diminuite in maniera abbastanza
La durata media i dati che vengono indicate a questo proposito sono differenziati a seconda che
I casi siano risolti o risolti con sentenza di merito perché qui bisogna inserire un dato molto importante in Germania il ruolo della conciliazione giudiziale e molto importanti
Un po'perché i giudici
Non so se hanno una vocazione più paternalistica mente autorità
Non
Necessariamente se voi considerato una norma del come paranoici entro trentanove che cariche giudici tutti questi doveri di chiarificazione
Quando io vedo
Che
L'introduzione un dovere di chiarificazione anche per quanto riguarda le questioni di diritto che recentemente è stato introdotto anche nel codice di rito Italia
Ha provocato tutta una serie di discussioni se quando e quali limiti e così via è un tema che assolutamente per cifre Germani dall'inizio degli anni Settanta
Sì differenze la durata media dei casi irrisolti e quindi tenendo presente l'importanza di conciliazione di quattro virgola sette mesi
E non è recente indagine sulle grandi rischi soddisfazione dal del della gente
In Baviera urgenti diceva no potrebbero essere anche meno mai a questo punto dico ma a pene così no invece quelli risolti con sentenze di merito sette virgola un mese
Questo comporta naturalmente che non c'è arretrato se non quello fisiologico no cioè alla fine dell'anno si trovano le il numero delle cause che sono stati instaurate
Ho quattro o sette mesi prima perché ancora non saranno state risolte ma
Insomma e quasi due
Tutto questo cose e sono professionalmente più bravi no ecco perché qui sarebbe superficiale dilemma chissà sono molto più giudici no se ricordate le statistiche di questo livello
Sono più giudici
E tedeschi non hanno mai nascosto il fatto che il loro come il numero dei giudici e come rapportato al numero del giudice
Una popolazione residente nell'aria sono al primo posto in Europa così come loro sono tra i primissimi posti per quanto riguarda
La spesa complessiva però in tutta onestà i dati statistici poi sono opinabili quanto volete
Però certo
Una cosa e se uno un giudice al suo ruolo duecento cause piuttosto che mille non hanno Roma cose sia la mattina se ne trova quattro piuttosto che cento non sordo venti euro
E quindi non posso fare altro che
Soprattutto nel club
In passato dicevano sorte di mercato non ho quindi calendario parlante no per cui
Non può più
A a livello di tribunale la situazione
Parzialmente
Più
Mi preoccupa no mamma
Scherzosamente leggermente diversa e il numero delle cause anche qui c'è stata una leggera flessione dai circolano in tre centottantadue mila siamo arrivati a trecentocinquantacinque
Sempre nell'arco di un mio novecentonovantanove del due mila dodici durata media otto virgola tre per i casi risolti dodici più o meno
Se risolti con sentenza anche in appello le cose non cambiano otto virgola sette mese undici virgola quattro e via dicendo
Per la Corte federale i problemi sono molto diverso e naturalmente perché loro hanno
Un
Carico di lavoro che ruota intorno ai due tre mila casi e quindi riescono dei sono dentro i dodici tredici quindici mentre la seconda
Dell'aria ma anche la Francia e dire messe piuttosto bene nel senso che la durata media
A questo riguardo non è molto diverso da quella
Da quella tedesca
E non trovo più premesso Forleo
Emerso dalla pare
Non importa direi anche di di la maggior parte delle cause io possono o riescono a essere risolte nell'arco che dovrebbe essere quello fisiologico
Di un anno anche se i davanti ai tribunali e distanza la durata media e decisamente inferiore mi pare più o meno simile se non identica a quella tedesca e cioè varie tra i cinque e sette mesi per quanto riguarda
La risoluzione del problema la Cassazione francese un po'più serio perché a maggiore libertà di accesso non mi sembra che siano riusciti a ridurre in maniera
Notevole il carico di lavoro
Quindi
Direi
Questa duplice scelta della flessibilità del rito e non della predeterminazione
Direi diritti
Fatta su un piano astratto in relazione a categorie astrattamente individuate nel quale l'Istat evidentemente in questo Paese riesce distaccarsi per e anche con il rito sommario per un certo momento
No nella semplificazione inventato aree in cui dice no questa necessariamente vanno rito sommario ma non va bene no alla vicenda che poi è giunta la Corte costituzionale
In cui
Era dire
Manifesta la inidoneità del rito sommario e per quella particolare categoria
Ne controverse e una maggiore
Flessibilità che vede affidato al giudice notevoli poteri
Sì io leggessi norme che
Specificamente riguardano questo svolgimento meno rigorosamente predeterminato dalla legge vi potrei citare
Qualche articolo di nuovo del Codice procedura civile tedesco
Dove per esempio si dice che
L'udienza deve aver luogo e il più presto possibile
Oppure la parte deve far valere tempestivamente i suoi mezzi di attacco e di difesa
E poi una norma articolate schiocco delle deduzioni tardive e dice che
I mezzi di attacco e difesa avverte il paragrafo duecentonovantasei comma prima possono essere ammessi sono se c'erano ritardo la soluzione della controversia e se la parte giustifica sufficientemente la tardività
La giurisprudenza a questo proposito sottolinea molto il principio dall'auto responsabilità da parte e quindi non ho il dubbio di rigettare oltre dedizione tardive
Però è chiaro che anche qui bisognerebbe differenziare c'è una giurisprudenza molto articolato
Perché
Non l'ho detto niente dell'Inghilterra bellini eccetera ho detto che a scelta la strada flessibilità territori cioè ex che esistono differenziazione
Però
No bisognerebbe
Guardare a quel profilo
Perché nursery ha scelto la strada radicalmente diverso che risolve il problema del giustizia civile
Fare di tutto per scoraggiare le persone iniziare una causa
E quindi di accentuare al massimo quello che noi possiamo chiamare i metodi alternativi di risoluzione delle controversie
Questo in che modo viene affatto viene fatto attraverso un delle
Degli strumenti che sono i così detti prima cioè un protocollo e collegati con la traduzione dell'obbligo di
Comunicare l'avversario tutto il materiale probatorio di quei una parte dispone
In modo che
Una parte ampia possibilità di verificare sin dall'inizio quali siano i margini
Di rischio
Di una causa e di sott'citare soluzioni in via amichevole
Prima dell'inizio di un processo
Quindi noi crediamo che una percentuale minima fra cinque dieci per cento di cause raggiunge la fase del fare soltanto le cause direi di maggior
Valore di particolare importanza
Questo è un altra indicazione che in qualche modo si potrebbe tener presente perché se è vero che
Bisogna trovare in questo Paese delle soluzioni per alleggerire il carico di lavoro certa uno potrebbe anche pensare di accentuare
Il ricorso ai metodi alternativi risoluzione delle controversie la strada finora percorso mi pare che non abbia dato risultati e l'insistenza con la quale l'esattore dimostra
Di non rivivere proprie scelte reintroducendo l'obbligatorietà no è sintomo di una
Che star vattene che evidentemente con l'obbligatorietà non si può
Creare la cultura della mediazione quella va cercata in un altro modo
Anche se
Va cercate probabilmente una delle strade che
In questo Paese potrebbero contribuire anni imitare
Quell'aumento della domande di giustizia di cui sempre si parla ma che in altri Paesi non trova riscontro grazie per
Moltissimo in passato Walcher di questa sua esposizione veramente molto interessante che ci ha dato sicuramente diversi spunti siamo tutti convinti credo che le soluzioni vanno trovate all'interno e non possiamo prendere importare così dal dei modelli
Di fori bisogna stare molto attenti e verrà da culture diverse ambiti sono diversi e soprattutto quando parliamo di numeri
Secondo me non dobbiamo neanche dimenticarci a livello di appunto cause tendenti arretrati eccetera il numero
Degli avvocati
Presente in Italia il numero degli avvocati in Francia
Invernali lettera questo a sicuramente un peso del bene
Un problema tra virgolette che comunque incide sulla lentezza e sulla macchina giudiziaria e sull'incremento
O meno di un contenzioso io prima di dare la però le risposte di dottor la Morgese sulle
Qualche quesito che le ha posto il professor e anche molto interessante
Del sentire dare la parola che è arrivata
Da poco alla professoressa Caterina Silvestri che è dell'Università differente sente niente insegna teoria generale del pro cesso che è qui con noi al ticket conosciamo come Unione faccia parte anche del nostro Centro studi dell'avvocatura italiana e quindi la ringraziamo per la sua disponibilità non andate via tutti perché comunque coi finiamo e dopo ci sarà
Un bellissimo rinfresco sia una bellissima terrazza romana
Grazie grazie dell'invito che ho raccolto davvero molto volentieri
Dopo la ricchezza delle relazioni di stamani sulla situazione in Italia e questa belle il panorama che il professor trocar affatto sulla situazione e in Europa
Io guardo anzi che in Europa all'Europa
Perché nel contesto oggetto di questo o di questo convegno l'ordinamento europeo certamente offre spunti di riflessione interessanti
Intanto l'ordinamento europeo è un esempio di giurisdizione unità costituita dalla Corte di giustizia dal tribunale di primo grado che conoscono dell'interpretazione applicazione del diritto dell'Unione
Quello che delimita la competenza di queste giurisdizioni
è la sfera di competenza del diritto dell'Unione europea
Come ha ricordato il professor verde prima non c'è
Una distinzione in Europa tra diritti soggettivi e interessi legittimi e nemmeno con riferimento alla materia
Un esempio di questo ce l'ho offre una recentissima sentenza della Corte di giustizia una sentenza del sei marzo del due mila quattordici
Che deriva da un procedimento di rimessione per interpretazioni pregiudiziale rimesso per l'appunto dal TAR Sicilia
Di fronte al TAR Sicilia era stata impugnata un'ordinanza ingiunzione
Che imponeva la demolizione di un'opera abusiva
Un privato aveva fatto una costruzione di un'opera abusivamente aveva chiesto una sanatoria
Ma questa sanatoria in base all'articolo centosessantasette della legge quarantadue del due mila quattro gli era stata negata
Il TAR Sicilia
Considerato che l'articolo centosessantasette effettua
Una valutazione pregiudiziale negativa di impatto paesaggistico
Quando l'opera determina un ampliamento volumetrico con un ampliamento di superficie sospetta che questa disposizione possa essere in contrasto con il principio di proporzionalità del diritto europeo con l'articolo diciassette della carta
Di Nizza
E ritiene il TAR
Che questa
Situazione posta essere conosciuta dalla la Corte di giustizia in quanto il diritto ambientale rientra nella nell'ambito del diritto europeo
Quindi
Nessuna distinzione con riferimento a diritto soggettivo interesse legittimo materia la Corte di giustizia si dichiara invece incompetente
Beh proprio sottolineando che il TAR Sicilia non ha
Posto in evidenza l'esistenza di un collegamento sufficiente con il diritto dell'Unione europea
Quindi
Esempio dicemmo di giurisdizione unica che è trasversale alla materia trasversale alla qualità delle posizioni soggettive dedotte
Ma
Ciò che è accaduto e accade in Europa è interessante anche sotto un altro punto di vista e ancora un volta sia sul piano processuale
Sia sul piano della giurisdizione
Perché negli ultimi cinquant'anni si assiste a un proscenio su di un'informazione solitamente indicato ugualmente indicato come spazio giudiziario europeo ma che lascia
In realtà intravedere l'articolazione di una giurisdizione
Unica europea basata su articolata sulle giurisdizioni degli Stati
Prendendo almeno nelle intenzioni come Tesauro ha sottolineato alla modello federale
Sul piano processuale
è la Corte di giustizia che elabora una serie di principi che sono destinati a ricadere sulla tutela sull'organizzazione della tutela
è la Corte di giustizia che nel sessantatré nel caso va anche a livello ossa
Afferma che la Comunità economica europea costituisce un ordinamento giuridico di nuovo genere
Di cui fanno parte li stampati ma non soltanto anche loro cittadini che sono quindi titolari
Direttamente di posizioni soggettive
Un anno dopo nel caso costa contro An nella la Corte di giustizia
Sancisce il primato del diritto europeo rispetto al diritto interno degli Stati
E nel settantotto quindi
Serve qualche anno in più
Sancisce la necessita di disapplicare il diritto interno in contrasto con il diritto dell'Unione Europea ed affida questa funzione I giudici degli Stati membri dell'Unione europea
In un controllo diffuso di questa conformità del diritto interno al diritto dell'Unione
A questi due principi di supremazia e di immediata applicazione delle del diritto europeo non si sottrae nemmeno il diritto processuale
Anche se il diritto processuale dalle fronteggiarsi con un altro principio
Di gente
A livello di Unione europea che è quello dell'autonomia procedurale
Secondo il quale cioè la giustizia è un affare interno degli Stati
Rapporto di autonomia supremazia costi lo definiscono per esempio il professor Biavati Lupoi
Un rapporto secondo i quali diritti processuali interni sono autonomi
Ma devono garantire un diritto livello di tutela europea ai diritti che scaturiscono dall'ordinamento europeo
E anche qui l'elaborazione della corte di giustizia notevole
Pronuncia Johnston nell'ottantasei sancisce il diritto a una tutela giurisdizionale effettiva che dice la Corte di giustizia basato sull'articolo sei tredici
Della Convenzione europea dei diritti dell'uomo e sulle tradizioni costituzionali comuni agli Stati membri
Sancisce la necessità di una tutela cautelare per i diritti a fonte europea caso fatto Stain seguito poi dal casi Zucker fabbriche Atalanta
Nei quali la Corte di giustizia dice che anche nei confronti degli atti della pubblica amministrazione deve essere possibile una tutela cautelare dei diritti a fonti europea non solo sospensiva cioè di sospensione degli effetti di
Questi atti amministrativi ma anche positiva cioè possibilità di in giungere
Comportamenti positivi
E così l'elaborazione della Corte di giustizia
Prosegue fino
Ai giorni nostri con per la successiva i indicazione di principi che devono trovare applicazione diretta nel processo
Nel processo sul versante della giurisdizione sul versante della giurisdizione non può non ricordarsi la convenzione di Bruxelles del ventisette settembre mille novecentosessantotto
Seguita da Regolamento quarantaquattro due mila uno e recentemente da Regolamento dodici quindici
Nel due mila dodici che ha abrogato il Regolamento quarantaquattro due mila uno con efficacia dal prossimo anno
Questi corpi normativi riguardano la competenza giurisdizionale e la circolazione delle decisioni in materia civile e commerciale
Portata innovativa straordinaria perché
Annoni formato le regole di competenza in un ambito geografico estremamente vasto che quello dell'Unione europea per un settore altrettanto vasto che è quello della materia civile commerciale
Io ricordo che Morelli nel mille novecentocinquantaquattro insomma annuale diritto processuale civile internazionale
Esprimeva un monito sul significato da attribuire all'espressione
Competenza giurisdizionale internazionale
Diceva Morelli è da escludere in particolare
Che le norme sulla competenza giurisdizionale si possano concepire come indiretta distribuire le liti tra organi giudiziari di Stati diversi
Questa distribuzione invece tra organi giudiziari di Stati diversi è proprio quello che fanno questi corpi normativi
Questa normazione non si è spinta ad oggi a prevedere un regolamento di competenza sovranazionale non si è spinta ad oggi a per vedere un sistema di traslazione del giudizio
Ma
Certamente questo potrebbe essere l'orizzonte a cui la normativa guarda
Lo stesso Regolamento dodici quindici del due mila dodici seppure nella versione definitivamente approvata
Ha perduto quelle che erano lì novità più importanti più lì quelle che il maggiormente lo caratterizzavano nelle sue versioni originari e certamente ha spinto
Anche qui le integrazioni più avanti facilitando la circolazione delle decisioni alleggerendo le formalità dell'ex equator
Si tratta di corpi normativi che guardano I giudici degli Stati membri come operanti nell'ambito di un sistema unitario spazialmente integrato
Le parole non sono le mie sono del professor trocar nel suo bel libro dedicato alla formazione del diritto processuale europeo grazie
Ringrazio moltissimo preferenze Silvestri che questa sua esposizione sempre molto chiara e articolate che porta diverse esperienze anche di livelli europei adesso andò in conclusione
Ne ha
Era l'allarme Mineo e agli anni datarla margine venti
Per replicare tra virgolette o chiarire ad alcuni quesiti delle riserve a vita intera
Io
Sentito la relazione del professor vero mi sembrava che il lui si fosse espresso in passato per l'unità della giurisdizione forse ha cambiato idea o ricordo male ma
Non è importante questo
A me sembra ferma a me
A me sembra che parlare di unità funzionale sia consolatoria
Puramente consolatorio
Certo unità funzionale è una bella cosa ma se ne può parlare in Germania se ne può parlare in altri Paesi non in Italia in Italia c'è un vero e proprio dualismo
Per proprio uno steccato
Ora
Cioè che è contento di questa situazione non mi pare che questo vede abbia contestato gli argomenti che io ho portato a sostegno della attesi
Che che ho esposto
Ha contestato le conclusioni cioè atto che ritiene che
Unità giurisdizione non sia a condivisibile
Ora quindi quest'anno è una questione quindi di opinioni
Ma
Il discorso che fatto cenno io farei legato alla giurisdizione con la G maiuscola
A me non sembra il contrario il contrario
Tutt'altro che non sono avvocato fatto non penso affatto questo
Anzi io critico proprio queste l'assetto attuale metterla del
Della
Giurisdizione che pone formalmente al centro cittadino ma non dà nessuna rilevanza alla sua scelta
Alla scelta del cittadino che se il cittadino potesse scegliere
Vorremmo vorrei sapere dove andrebbe
Vorrei sapere dove dei problema che non viene esce non viene fatto scegliere
Ma
Discorso del giudicato giudicato implicito
Ma quello quella è stata una un un tentativo che io ritengo coerente perché una volta affermata la
Molti anni fa questorile il giudicato esplicito sulla giurisdizione
E so che
L'articolo trentasette era già saltato allora
A quel punto il passo è stato breve
Ed è stato un tentativo di
Insomma di venire incontro a quelle esigenze che lui stesso lo stesso professore
Parla cercare di
Configurare i rapporti come interni come la come in termini di competenza è stato un tentativo in quel senso
E secondo me era ragionevole è stato molto criticato operosi secondo me era ragione e questo dimostra ancora una volta che non è vero
ETS saremo legata a un'idea di giurisdizione con la C maiuscola tutt'altro
O il discorso della della costituzione dei lavori preparatori
L'argomento così detto originali sta argomento originari sta ha valore giuridico e finite pratico e importante
Non si tratta quindi interpretare e la volontà di un legislatore ordinario la volontà del costituente ha valore in tutti i Paesi molto importante
Ora si dice ma questo che cosa cambia che è cambiato il mondo è cambiato il contesto che il problema è che non è
Che la Costituzione o le costituzioni Vanin perpetrate
E valutate i fitti
Se compatibili con le leggi ordinarie e il contrario e la legge ordinaria che deve essere compatibile con la Costituzione questo è un questo è il compito del giurista
Ecco che l'argomento originari stare fondamentale in tutti i Paesi europei
Si dice e cambiato tutto certe come su tutto
è cambiato il modo di lavorare del e di agire delle delle pubbliche amministrazioni e che non mette in dubbio ma cosa c'entra questo con la giurisdizione Costituzione parla di interesse legittimo ma non dice cosa è e qualora è proprio e e allora dire che
Diciamo
Attribuire insomma a chi vede nella Costituzione è un punto di riferimento insomma
La Group questo debito questo addebito di essere legato a concetti passati mi sembra che la Costituzione quando parla di di interesse legittimo può e non dice che cosa è
Se poi nel tempo nonché questa categoria perso di rilevanza perché in Europa non c'è
Che dobbiamo fare dopo pur di Contiero allora allora mi pare
Paradossale al momento no
E che chi e chi e però è proprio questo modo di ragionare che porta a valorizzare in certo modo la Costituzione per come era data cioè si
Cioè tutto il problema è il socio più giù Brambilla perché per la confezione cento resterà il G.I.P. ma dobbiamo prendere o comunque ampio non più due non c'è
E questo è il vero orientamento originali Istat questore
Ho cosa ha fatto la Cassazione per ostacolare giurisdizioni speciali son d'accordo con lui però
Replico cosa ha fatto la dottrina
Cosa ha fatto da altri
Poco
Otto e effettività
Facciamo un caso concreto facciamo un caso molto semplice il sostegno scolastico
Il Giubileo del un genitore va ad altri vale andava ora non va più
Dal Tribunale ordinario per dire mio figlio ha bisogno di almeno almeno dieci ore alla settimana gli otto i muscoli
Perché altrimenti come senno
Non andasse sconti non non posso usufruire di un servizio
Il tribunale che faceva facevo una consulenza tecnica calcolava che il numero minimo di ore opportuno
Per un utile frequentazione della scuola era otto ore per esempio sotto le quali era inutile diciamo frequenza di questo bambino ha e
Ordinario all'Amministrazione di mettere a disposizione un insegnante di sostegno per otto ore con settecento
In un mese si aveva il provvedimento analoga fattispecie davanti davanti al TAR il giudice amministrativo
Accetta la illegittimità del comportamento dell'Amministrazione perché ha dato un'ora due ore a settimana quindi un numero irrisorio accetta la illegittimità e poi rimanda l'Amministrazione
Ti decidere di riattivare il procedimento e di decidere il numero di ore che esse il cittadino costa ottenuto
Deve ritornare a fare un altro giudizio è un esempio tra i centinaia anche che si possono fare se parliamo di effettività
Ecco a me sembra che questa situazione che non ha paragoni in Europa
Non in astratto perché la pluralità dei giudizi una bellissima qualcuno è una cosa che può essere anche utile ma per come si è si è realizzata e oggi e
In Italia e veramente una contraddizione in una logica ecco
Ringrazio tutti i relatori presenti anche tutto PIL voi colleghi che siete rimasti fino alla fine allora perché vuole perché ha piacere a me fa beh molto piacere se veniste tutti qui di fronte in via Cicerone al numero trentanove all'hotel Lisa si passa in terrazza sesto piano e
Si scambia due chiacchiere si mangia il quadro
Direi che poi ha
Ovviamente non alle due mentre facciamo che ci vediamo alle tre perché insomma visto che abbiamo prolungato l'orario
Tale
No
Insomma
Il
Quindi
Oggi
Ricerca
No
Chi
Eccetera
Nella pesa lavorai ecco grazie nell'attesa della tavola rotonda

Io farei
Gli interventi programmati
Ne raccomando di essere Brevind
E
Concisi allora
Errico io ma non i Fiore cento
Eccolo qua pieni a ricco
Enrico io non il fiore e componente ieri vieni qua
Della nostra Giunta
Quindi
Ci farà un intervento
Il semplificativo
Un
Caso pratico come usano fare molto vela common law ecco di
Quello che succede
Con
I
La giurisdizione i problemi della giurisdizione Vaillant
Allora cari colleghi buonasera innanzitutto mi fa piacere essere qui tra voi siamo tutti ci conosciamo bene e ci vediamo spesso quindi anche se l'austerità dell'Aula
Ci dà un po'di emozione insomma la superò in virtù della conoscenza che con molti di voi
Dunque il caso pratico che mi ha dato lo spunto di questo intervento si è verificato proprio alcuni mesi orsono
Sostanzialmente bello semplifico per poi trarre
Del
Riflessioni fare delle riflessioni su quello che può comportare in pratica
Un
Una difficoltà
Cui ci troviamo di fronte noi avvocati giornalmente nell'individuare il giudice competente il giudice con giurisdizione a decidere il caso concreto
Per farla breve vado subito al nocciolo
Sostanzialmente una decina d'anni fa nel due mila due a fine due mila due venne da me una cliente titolare di un'azienda
Con un provvedimento di revoca un provvedimento amministrativo di revoca
Di un contributo erogato dall'allora Cassa per il Mezzogiorno
Il provvedimento emanato dal Ministero per le attività produttive
Recava testualmente la dizione classica crea siamo abituati a vedere sui vari provvedimenti amministrativi il presente provvedimento e impugnabile entro sessanta giorni dinanzi al Tribunale amministrativo regionale
O entro centoventi dinanzi con ricorso straordinario dinanzi al Capo dello Stato
Ora
Di fronte a un provvedimento che reca testualmente come è logico che sia
Dove impugnarlo discostarsi dall'indicazione data spesso e volentieri
Pone qualche difficoltà per illegale anche perché mai a spiegare al cliente che viene convinto avvocato devo fare un ricorso al Tribunale amministrativo che magari potrebbe non essere quello il giudice
Che alla giurisdizione sulla decidere sulla materia
Effettivamente andando a guardare la giurisprudenza mi resi conto che c'erano delle difficoltà sul punto c'era un orientamento differenti però
A questo punto il provvedimento indica il giudice amministrativo come giudice avente giurisdizione sul caso
Facemmo questo ricorso al Tribunale amministrativo immediatamente discutemmo la
Allora la l'istanza cautelare che avevo proposto
Nessun problema fu ottenuta l'istanza cautelare quindi
Mi risolve mai un attimino anche su quelle che potevano sembrano essere le problematiche di giurisdizione
Però
Discussa l'istanza cautelare il ricorso è caduto nel nulla sostanzialmente aspettato per anni
La fissazione dell'udienza del merito
Dopo alcuni anni anche con l'entrata in vigore del processo amministrativo fatto istanza di prelievo sottoscritta dal cliente come d'uso come prescritto anzi dal Codice sul processo amministrativo
E finalmente viene fissata a dicembre dello scorso anno l'udienza di discussione nel merito
Ciò
Però non mi
Sollevava dei dubbi che avevo fin dall'inizio tant'è che andando a verificare la giurisprudenza nel frattempo
Maturata mi resi conto che ormai si era
Instaurata una
Chiavola un chiaro indirizzo giurisprudenziale in favore del giudice ordinario
Ho detto va beh vado a discutere questo ricorso presentiamo ci davanti al giudice amministrativo vediamo cosa mi dicono infatti appena entrati in aula il Presidente mi dice caro avvocato vorrei che lo incentrarsi
La sua discussione sul problema della giurisdizione
Ve la faccio breve dopo pochi giorni mi son trovato una sentenza che dichiarava la giurisdizione in favore l'autorità giudiziaria ordinaria sono trascorsi undici anni dal proponente o della proposizione del ricorso
Per dover ricominciare tutto daccapo ora io non penso di venirvi a dire nulla di nuovo immagino che anche voi vi siate trovati nella professione
Di fronte
A problematiche quasi simili però le riflessioni sono queste sostanzialmente la prima riflessione il mio è un caso isolato
Ho
Giornalmente ha mai avvocati capitano situazioni simili se uno digita su un motore di ricerca le parole giurisdizione non so
Giurisdizione sulla appunto revoca contributi trova un mare di giurisprudenza veramente escono fuori tante e tali sentenze che fanno capire che effettivamente il problema esiste
E non esiste solo per questa singola materia esistente per tanti aspetti sostanzialmente spesso e volentieri
Si trattano cause solo ed esclusivamente
Sulla questione di giurisdizione ho diritto per rientrare in generale in quello che il tema dell'odierno convegno
Poi questa mia convinzione che il caso mio non è non fosse stato un caso isolato
E dato dal fatto che l'udienza del mi sembra diciannove dicembre roba del genere quando andai a discutere questa causa il TAR non so se siete pratici del TAR Lazio fissa spesso e volentieri
Udienze quasi seriali in serie sullo stesso argomento eravamo tutti avvocati con lo stesso problema ad attendere di discutere
Causa e che già sapevamo come sarebbe andata a finire e tutto è causa di risalenti al due mila due due mila tre ora la seconda riflessione che dobbiamo porci e che
Per la quale ci hanno già dato
Una risposta gli odierni relatori in maniera sicuramente più brillante
Di quella che potrà andare io
Comunque che qui
Ci troviamo di fronte a un problema serio a un problema che
Fa sorgere un dubbio legittimo nel cittadino sull'efficacia dell'istituzione Giustizia sull'efficacia della nostra stessa funzione di avvocati
Perché fondamentalmente noi avvocati come andiamo a spiegare ai clienti che dopo dieci undici anni abbiamo parlato di nulla
E abbiamo una sentenza solo che ci dice hai sbagliato magistrato quando lo stesso provvedimento diceva che il magistrato era quello
Noi ci troviamo di fronte ad uno Stato che sinceramente non
Rispecchia
I diritti minimi di garanzia
Per il cittadino allora
Le proposte quali possono essere
Le proposte devono essere indirizzate alla definizione di questioni che Stern loro natura sono questioni pregiudiziali che debbano essere risolta in termini
Di tempo brevissime perché se non vogliamo eliminare la giurisdizione amministrativa creare un'unica giurisdizione
è necessario però dare tempi certi al cittadino altrimenti non abbiamo la possibilità
Di tutelare efficacemente le aspettative che i nostri clienti hanno allora
Il processo ha visti probabilmente il loro campo
Vivono
La
L'aspetto
Delle competenze in maniera delle competenze dalla giurisdizione in maniera molto chiare molto
è una materia di studio per loro ma per mai avvocati come diceva
Stamattina
Il
Magistrato la dottoressa Luisa De Renzis
è una corsa agli ostacoli il processo
E noi avvocati cominciamo ad essere anziano ti per partecipare spesso e volentieri a questa corsa ad ostacoli
Abbiamo scelto una professione sanitaria non siamo atleti quindi vorremmo occuparci del diritto sostanziale più che della tutela sostanziale dei diritti nei nostri assistiti
Ora
Fondamentalmente
L'aspetto è proprio questo e poi c'è un altro aspetto da non
Da non tralasciare sostanzialmente ed è l'aspetto economico
La mia cliente per ritornare all'esempio fatto undici anni fa verso un contributo unificato
Si è trovato una sentenza
Che le dice tutto quello che spesso fino ad oggi è stato assolutamente inutile ricomincia daccapo la traslatio questo punto deve essere fatta direttamente dal giudice probabilmente senza
Nuove gabelle a carico del cittadino
Perché altrimenti veramente rischiamo
Che dopo aver lottato tanto per ottenere un provvedimento non abbiamo nulla dobbiamo
Pagare di nuovo per avere che cosa non lo sappiamo anche perché
Io adesso do loro intraprendere il giudizio l'anziano Purità giudiziaria ordinaria ma nulla mi dice che fra cinque anni non si modifichi di nuovo l'orientamento giurisprudenziale
E mi ritroverò in questa sede magari dinanzi alle Sezioni unite per decidere finalmente quale sarà la giurisdizione il problema è questo spero che la tavola rotonda successiva ci chiarisca ancor di più gli aspetti relativi grazie grazie molte a percorrere
Allora avvocato Bruno Gianico che il Presidente della Camera civili Santa Maria Capua Vetere
Ecco viene Bruno
Io raccomando Borrelli e concisi
Grazie Presidente brevissimo perché
Gli effetti solo alcune riflessioni alcuni spunti che mi sono venuti in mente sentendo i brillanti interventi di stamane soprattutto e anche quelli di ieri
Per la verità dopo
Travestita ascoltato
Degli evangelisti stamattina ho sentito
Il professore verde che per me minaccia sempre incantato anche nelle sue intuizioni giuridiche ma anche
E gli altri relatori mi era quasi venuta voglia di tacere però
Alcune considerazioni e mi viene voglia di farlo e lo stesso
Per rappresentare quello che è un pensiero penso comune a noi restiamo qui anche per dare un contributo come Camere civili
A quella che è un po'il lavoro dell'avvocatura e voglio partire proprio dalla
Testo della locandina bellissima
Che ha immaginato e ha pensato e attuato
Il nostro Presidente Renzo
Semplificazione e unificazione dei riti nella prospettiva dell'unificazione della giurisdizione
Sembra un lapsus ma in effetti io penso che rappresenti la volontà e chiara di un'avvocatura che vuole una giustizia sempre più efficiente efficace e soprattutto a difesa di quelli che sono
Gli interessi sostanziali del cittadino perché poi questo che dobbiamo guardare
E poi penso che un po'
Tra le parole dette stamani e ieri questo è stato il risultato
Unificazione della giurisdizione non delle giurisdizioni perché vediamo che è scontato che la giurisdizione debba essere unica
E in effetti la giurisdizione non solo da un punto di vista funzionale ma dovrebbe essere unica almeno a mio parere anche da un punto di vista organizzativo
Stamani ho sentito
Con molta attenzione soprattutto l'intervento del professore verde che mi dispiace che non ci sia più
Io il professore per la lo sentivi in un altro intervento non è questo a noi ma è ancora vivendo i tempi è chiaro che
Tutto e nel due mila otto la devo sentire un altro intervento dove l'ultimo molto brillantemente mi sembrò che difendesse l'idea di una unificazione delle giurisdizioni
In un'ottica di uno Stato europeo più attuale più moderno più funzionale e più efficiente
E i motivi per cui questa considerazione cioè che per cui non era attuabile unici una unificazione delle giurisdizioni erano come stavo a mattina egregiamente evidenziato
La problematica che in effetti il titolo quarto della Costituzione
In effetti sembra
Prevedere uno sbilanciamento ecco io più che un limite
Come stamattina si è parlato io prevede vedo più uno sbilanciamento di
Competenze a vantaggio della giurisdizione amministrativa rispetto a quella che la giurisdizione ordinaria tanto da poter ritenere
Debbo citato o o corpo ricopiato stamattina un intervento dove mi si è parlato di
Non ricordo chi lo ha detto
Dice due giuristi a il presidente la mia segretaria dice possiamo dire che abbiamo due giurisdizioni ordinarie no io dico abbiamo una oggi giurisdizione che oggi assume a valenza di giurisdizione ordinaria che quella amministrativa e una giurisdizione eccezionale
Che quella ordinaria è una provocazione la mia ma se riflettiamo con le competenze allargate al giudice amministrativo che
Partendo dalla sola conoscenza delle violazioni degli interessi legittimi oggi ha una competenza allarga fissi ma su moltissimi giù diritti soggettivi per giurisprudenza per due conferenze di materia esclusiva
Automaticamente tendiamo venendo
Se ha più una competenza generalizzate ordinaria il giudice amministrativo che non quello ordinario
Anche perché
Se effettivamente esiste un limite da parte della Costituzione l'articolo centotredici questo limite probabilmente e tutto a svantaggio della giustizia ordinaria che non può entrare nella disamina di diritti soggettivi e di interessi legittimi mentre il giudice amministrativo può conoscere dei diritti soggetti
Cioè per e oggi mutato molto la concezione del diritto soggettivo se n'è parlato ampiamente stamane il diritto soggettivo di interesse legittimo non sono più quelle del costituente del quarantasette però sicuramente
Oggi possiamo dire che
In un Paese che guarda più all'Europa e dove la tendenza è ad affermare una giustizia che sia in sintonia con un'Europa dove non esiste questa differenza fra
Diritto soggettivo e interesse legittimo paradossalmente l'unico giudice che può dare realmente tutte
è il giudice amministrativo
Allora
Due sono le cose
Se
L'efficienza e la garanzia di una certezza del diritto e ne abbiamo sentito il collega
Che ha parlato prima
Delle problematiche che sorgono nel momento in cui si
Commette l'errore di sbagliare
Hai
A dire un magistrato per un problema che poi alla fine
Ti porta via venti anni o non sbagliare perché potresti anche non avere sbagliato ma magari c'è un'interpretazione data
Vorrei raccontarvi un fatto che mi è capitato che non hanno
Niente a che vedere con la giurisdizione ma un problema che riguarda
Le competenze
La fine della mia collaboratrice domestica
Avuto la notifica di un decreto di espulsione
Decreto di espulsione perché lei Ucraina nata e nell'Europa dell'est
Non approfitto del Trattato di Schengen che consentiva agli extracomunitari nati nei l'Europa e nella Germania dell'est dopo l'unificazione in un certo periodo di tempo di poter chiedere la cittadinanza europea quindi rimase cittadina Ucraina
Ho fatto il ricorso
Al
Tribunale
Il tribunale
A ritenuto quel tipo di ricorso di volontaria giurisdizione e ha disposto che venisse comunicato a cura della cancelleria alla ricorrente che alla questura
Viene la prima udienza faccio la prima udienza il magistrato dispone sentirsi degli informatori
Su alcune circostanze che aveva dedotto
In all'udienza successiva cambia la persona fisica del magistrato il quale mi dice avvocato ma giustamente dice questioni corso perseguiti del due settecentodue bis
Lei doveva notificarlo e non comunicarlo la cancelleria
Signor giudice io mi sono attenuto al provvedimento fortunatamente ho trovato una persona che
Ha compreso la difficoltà e mi ha rimesso nei termini per la notifica
Ora questo è un problema che attiene la competenza ma immaginiamo che anziché
Trattarsi di questa questione si fosse trattato di un procedimento di espulsione per motivi di sicurezza competenza che è ancora del TAR
E e magari ci
E lì c'era un problema di
Giurisdizione
Magari corre un rischio che mi trovavo il cliente espulso senza poter neanche replicare
Oppure con la traslatio iudicis chi sa probabilmente staremmo a discuterne penale
Allora il problema della unificazione delle giurisdizioni secondo me paradossalmente ancora più importante della semplificazione e unificazione dei riti
Perché mentre con il problema dell'unificazione dei riti noi possiamo in un certo qual modo dice il giudice avvocato lei ha introdotto questa causa con il rito locatizio mentre andava introdotto con il rito ordinario
Questo settecento e due bis lo trasformi rito ordinario questo procedimento non è causa del lavoro ma è causa ordinario la mando davanti al giudice ordinario
Lo può fare tranquillamente nel momento in cui ci troviamo un problema di giurisdizione qui dobbiamo come diceva evidenziava anche il collega ricominciare tutto daccapo
E allora mi avvio alle conclusioni il problema
Secondo vi principale è come diceva stamane il pre il professore verde
Effettivamente complesso ipotizzare un mutamento del titolo quarto della Costituzione
Io non credo abbiamo avuto del Titolo quinto della Costituzione perché c'era una volontà politica c'era una volontà diciamo
Di più forse a cambiare questo Titolo quinto per rendere l'Italia ha sempre più aderente al Paese e Europa
Ebbene nel titolo quarto della Costituzione ci sono le stesse condizioni perché la per l'unità preclusione lo sappiamo bene
E il percento trentanove che il la forma repubblicana non può essere cambiato
Ma tutte le altre condizioni tutte le altre io altri articoli della Costituzione ben possono essere cambiate
Ebbene mutamento del titolo quarto della Costituzione non è cosa poi così difficile
Ma è una cosa che può essere attuata se c'è una volontà politica se non esistono lobby o conservazioni h conservare uno Stato che poi alla fine di utilità solo a determinati
Addetti determinate categorie
E
Per il resto
Ci potrebbe avvicinare molto di più a all'Europa dove appunto esiste una
Non esiste questa differenza qui abbiamo tra diritti soggettivi e interessi legittimi
Io ringrazio
Renzo per l'opportunità che mi ha dato il potere
A presentare un mio pensiero grazie a te Bruno e grazie per essere alto anche sintetico allora
Avvocato Carmelo Greco Camera civile di Siracusa
Ecco eticamente
Grazie Presidente
Allora io intanto devo dire che quello che è un mio dispiacere personale che insomma
O da ieri noi ci troviamo di fronte la l'Unione e il Presidente ha organizzato un un convegno di altissimo livello e purtroppo mi
Spiace constatare che la partecipazione a questo evento di grandissimo livello con relatori e di grandissimo spessore purtroppo non è stato seguito in una maniera adeguata nonostante devo dire si è stato pubblicizzato
Sì in qualche in ogni modo anche perché sono arrivate le comunicazioni dei Consigli dell'ordine quindi non comprendo obiettivamente il perché
O meglio lo comprendo io comprendo che ci sia un momento di
Scoramento anche di rassegnazione anche se la rassegnazione pericolosa
Ma questo non deve assolutamente portarci a ad abbandonare il campo e certamente lo Stato il Governi che si sono succeduti ora speriamo
Che il nuovo Governo porti delle novità certamente hanno posto in essere una
Politica diretta si a a ridurre il contenzioso ma in un'ottica diverso a cioè quella di limitare l'accesso alla giustizia
Abbiamo ho visto ahi noi tutta una serie di riforme che io giudico veramente
Assurde quale il fitto in appello la mediazione l'aumento esorbitante dei contributi unificati che certamente probabilmente porteranno un risultato
Sicuramente potranno limitare il contenzioso ma non si a mio avviso così non si migliora la qualità della giustizia e semmai ci impedisce al cittadino di avere giustizia
Fatta questa
Brevissima premessa devo dire che io non sono il tema di oggi è di ieri e di oggi cioè la semplificazione l'unificazione
E dei riti ed unificazione della giurisdizione non è un tema che mi affascina molto perché in realtà io sono più innamorato devo dire al tema che abbiamo trattato l'anno scorso cioè quello dell'efficienza e della produttività
E abbiamo visto che con gli occhi gli strumenti attuali senza dandy andare ad introdurre ulteriori riforma e che nelle mani di questo
Eccezionale Ufficio legislativo che ogni volta ci troviamo e che partorisce delle riforme che fatte evidentemente da
Persone che non frequentano come come noi come me io magari nel mio piccolo del frequento tribuno tribuna di Provincia dico fatte da persone che evidentemente hanno perso completamente
Il contatto con quella che è la realtà concreta e quello che è quello che è il processo civile il processo civile a mio avviso funziona
Benissimo
è un esempio ve lo faccio anche con partendo dal rito ordinario questo tanto vituperato rito ordinario per cui noi dovremmo affidarci
Ha dei addenda l del Marletta rito di cognizione ordinario di cognizione ordinario con tutte le preclusioni con tutti i le decadenze che sono state introdotte per gli avvocati funziona benissimo e funziona benissimo fino al momento in cui si arriva a conclusione dell'istruttoria
Noi arriviamo all'istruttoria normalmente insomma mediamente nell'arco di un anno e mezzo due anni dopodiché la causa è matura e a questo punto cosa succede
Che la causa potrebbe in astratto essere decise lo e il Codice offre gli strumenti per deciderla perché ci sono tutta una serie di norme che consentirebbero al giudice
Di deciderla in breve tempo eppure quale ci troviamo rinvii per precisazione delle conclusioni di quattro cinque anni
E allora qual è il problema il problema è l'arretrato dobbiamo scusate io sono un po'critico
Con alcuni magistrati perché è bello dire c'è l'arretrato e quindi non possiamo fare non possiamo fare la giustizia non è così
Perché ci sono i magistrati che la giustizia la fanno velocemente nel mio Tribunale io ne ho diversi fissa nel calendario delle udienze cosa che molti magistrati non fanno
Fissano mandano le le le cause le decidono fanno fanno discuterò oralmente la causa la decidono
Evidentemente quindi lo strumento c'è e lei le il problema qual è l'arretrato e allora bisogna lavorare sull'arretrato ieri abbiamo sentito varie soluzioni
Certamente l'arretrato neanche la retata a mio avviso un falso problema perché le sezioni stralcio avranno anche lavorato male
Ma mi ricorda iniziavo I tempi le sezioni stralcio comunque eliminato uno l'arretrato eppure ci siamo ritrovati con alto arretrato quindi
Probabilmente non è lì il problema ma se il problema è l'arretrato dico una soluzione qual sia si si troverà sarà più o meno soddisfacente ma
E certamente e non credo che possa costituire il problema
Principale per riportare la giustizia civile ad una
Diciamo un grado normale di funzionamento
Il
La sostanzialmente le quello che il piccolo contributo quello che io
Mi sento di poter dire sul
Il lavoro che dovrebbe portare avanti il Governo di staccandosi finalmente da quella che è stata sino ad oggi una politica sbagliata cioè quella appunto di
Di limitare l'accesso alla giustizia dovrebbe essere articolata a mio avviso almeno in quattro punti
L'arretrato con la le soluzioni eliminazione dell'arretrato l'iniezione l'arretrato con le soluzioni che si potranno
Ritenere le più opportune dalla istituzione di sezioni di cosiddette sezione stralcio all'attribuzione di l'individuazione di figure diverse sempre chiaramente individuate nella nell'ambito di quella che è la magistratura onoraria
Perché purtroppo e questo è un vero problema che è stato sollevato un po'da tutti quello delle risorse purtroppo le risorse probabilmente non ci sono per
Andare a a diciamo a
A fornire di la la giustizia di nuovi di magistrato reclutare nuovi magistrati comunque magistrati che occorrerebbero per poter
Recuperare quella che è una situazione di emergenza
Creazione di strumenti alternativi anche questo è un problema che l'Unione ha più volte
Messo in evidenza cioè va bene potrebbe essere anche la mediazione ma non la mediazione come è stata
Affrontata sino ad oggi perché è quello che poi difetta sia essa Magistratura onoraria sia mediazione non è e lo diciamole lo strumento è poi la qualificazione dei soggetti che vengono e preposti al ruolo cioè è lì che bisognerebbe comprendere si vuole portare avanti il discorso della mediazione allora si qualifichino
Adeguatamente mediatori l'ultima diciamo la
La mediazione che questo ondata diciamo è uscita per effetto della incostituzionalità e qua rientrate un attimo migliorata perché ha
Diciamo dato un ruolo finalmente agli avvocati ma a mio avviso occorrerebbe fare di più perché certamente
Il ruolo di mediatore di conciliatore così come lo vogliamo chiamare certamente richiede una una qualificazione che non può essere costituite da un corso di cinquanta ore
Terza terzo punto maggiore responsabilizzazione e parlo prima dei magistrati ma certamente buoni fini sofferma gli avvocati maggiore spesa irresponsabili trazione dei magistrati
Io non capisco i tribunali di Torino di Genova ed altri ed altre realtà funzionano perfettamente ora io mi chiedo non lo so o sono delle realtà particolari o evidentemente c'è una
Gestione dei tribunali e quindi un Presidente è che evidentemente è preposto essa e riesce a fare a utilizzare al cento per cento le risorse che ci sono
Evidentemente questo presuppone che accanto alla alla figura proprio di di Magistrate in quanto in quanto diciamo
Giudice al quale
Noi ci rivolgiamo per ottenere il soddisfacimento dei diritti di sì anche una certa preparazione manageriale
Di dei giù dei presidenti di tribunale che sono preposti ai al compito di dirigere in tribunale
Per quanto riguarda gli avvocati certamente veniamo rimproverati ed è un po'da tutti i LEA e di essere noi la causa della della diciamo delle inefficienze dell'arretrato perché dice che siamo facciamo molte cause io ho sentito un magistrato
Una decina di giorni fa o meglio mi hanno riferito comma di Stato in udienza ha detto la colpa è vostra voi fate europee causa probabilmente sarà anche vero giusto dobbiamo fare anche
Anche noi un esame di con rilievi di coscienza probabilmente una parte di un fondo di verità ci vorrà pure esserlo
Ma certamente
Non siamo noi la causa del problema anche perché mi sembra che sotto questo aspetto noi siamo stati abbondantemente
Abbondantemente diciamo presi di mira dal legislatore perché ci ha in ogni modo ho cercato di mettere di creare e di crearci dei problemi dalle come con le riunioni di minacce nei termini decadenze preclusione
Evidentemente forse il problema risiede da un'altra parte
In conclusione io lo ritengo
Che ritengo che in realtà e mi auguro che che si con con diciamo con il nuovo Governo vi sia anche una diversa forma di interlocuzione
E su questo io ho piena fiducia in Renzo perché Renzo a dimostrato in questi anni di avere grandissime capacità di mediazione probabilmente
Altri altre realtà associative o le istituzioni o i nostri organismi politici
Evidentemente può in qualcosa probabilmente hanno sbagliato anche perché
Sei non siamo se ci lamentiamo giornalmente di Nona di nonna di non essere ascoltati evidentemente dobbiamo anche prenderci noi le nostre colpe
Io vi ringrazio fatto
Grazie Carmelo
Lucia Baldoni Presidente la Camera civili Perugia
Ci assolve tua il dono della sintesi e sei bravissimo
E a tutti i mezzi tecnologici più potenti avete vista
Allora in realtà il mio intervento era solo per portare i saluti della neocostituita Camera civile di Perugia ero qui l'anno scorso e ho avuto l'idea di
Di unirmi ad altri colleghi in questa esperienza
Ha ci ha tenuto a battesimo Renzo a giugno dello scorso anno abbiamo iniziato un percorso siamo partiti in venticinque e siamo già quasi cento
Associati in meno di un anno e in questo anno abbiamo lavorato molto perché come racconta o a Renzo ieri è stato costituito l'Osservatorio sulla giustizia civile
Fra l'altro c'era anche un consigliere dell'ordine qua presente con cui abbiamo avviato e veramente una collaborazione insieme anche magistrati
Quindi direi che il mio intervento in più che altro di ottimistico perché se uno vuole si può fare abbiamo creato dal nulla la Camera civile abbiamo creato l'Osservatorio
E soprattutto abbiamo fatto la Commissione protocolli ci siamo messi a tavolino quando i magistrati che sono stati molto disponibili c'è stato uno scambio equo dividendo abbiamo preso i protocolli dei tribunali che funzionano abbiamo detto se funziona Milano Venezia Bologna
Perché non deve funzionare Perugia che
In tribunale medio piccolo direi
Abbiamo preso quello che serviva nel caso concreto lasciando da parte le misure che magari non non erano adeguati
E abbiamo in due tre riunioni abbiamo fatto una bozza per quello che secondo noi eravamo dieci persone poteva servire
Per rendere più agevole l'udienza alla tenuta dei fascicoli il lavoro delle cancellerie
Poi ci siamo fermati dicendo che tutto andava rivisto
Nel momento in cui sarebbe entrata in vigore il processo civile telematico perché ha le problematiche dell'udienza sarebbero state a quel punto sarebbero venute meno alcune sarebbero sorte come si diceva ieri per esempio per i verbali
Una delle idee problematiche che abbiamo sollevato è stata ma in caso di testimonianza il testimone come firma il verbale telematico
Perché se non ha con lui una chiavetta digitale per la firma digitale non può utilizzarla il giudice la firma digitale e quindi a quel punto si dovrebbe tornare al verbale cartaceo sottoscritto dalle parti
E e quindi ci siamo fermati proprio in attesa del processo civile telematico questo però non significa che non si può comunque lavorare in insieme magistrati utilizzare quelle che anche ieri il Presidente Flick diceva le prassi virtuose che altri hanno fatto
E andare avanti per poter contribuire a un miglioramento della giustizia ognuno può nel proprio piccolo grande per il ruolo che
Che eri che ricopre e quindi diciamo che il mio intervento era soprattutto propositivo per Renzo per il nostro portavoce istanze delle Camere civili quindi continuare il lavoro a voce solo Grillo perché nell'istante delle Camere civili di proseguire il lavoro sperando insomma di avere dall'altra parte la disponibilità anche del nuovo Governo del legislatore in generale grazie a tutti
Grazie a Lucia
Ecco Presidente che le hanno liberato il suo posto Laura qui fra l'intervento
Allora
Nell'attesa di vedere seria perché in effetti e sono adesso la mensa facciamo l'ultimo intervento Michela Donati Camera civile di Parma molto bello
Grazie
Presidente i problemi però doveva avvenire
Grazie riduzione sì dove all'ingrosso
Certamente
Buonasera sarò velocissima io porterò un caso pratico quindi
Saremo molto più equo nel quotidiano
Mi riallaccio agli interventi precedenti
Nulle rassicurare che capitano così continuamente casi dei colleghi che mi hanno preceduto allo il caso questo sempre in tema di
Farraginoso meccanismo della giustizia civile italiana in tema di competenza e non solo anche in tema di efficienza
Il caso a questo
Una società chi entra nel nostro studio che ha per oggetto sociale commercio il computer software applicativi e le prestazioni di assistenza a alle proprie dipendenze un indipendente un tecnico da diversi anni
Che dalle dimissioni e contestualmente passarle dipendente di altra società che la concorrente storica della nostra assistita
E l'ex dipendente iniziale sistematicamente immediatamente
A contattare tutta la clientela della della nostra cliente con la quale naturalmente intratteneva rapporti danni e sfruttando le precedenti mansioni ottiene
Che numerosissimi
Clienti della nostra esistita parliamo nell'ordine dei centinaia
Passano alla concorrenza quindi concludono un nuovo contratto di assistenza
Naturalmente depositiamo ricorso ex articolo settecento nell'aprile due mila dodici dico i tempi perché parlava stamattina il professor Valenza letti del procedimento d'urgenza ma anche qui ci sono problemi
Allora quindi chiediamo al Tribunale di Piacenza di ordinare all'ex dipendente e alla società da qui ce la nuova tecnici di lavoro
In via solidale
L'immediata cessazione degli atti di concorrenza sleale ex articolo due mila cinquecento novantotto numero due e tre
E qui è il primo punto non la competenza nuove e più comunale dell'impresa e per
Allora noi andiamo avanti al Tribunale ordinario perché qui naturalmente il legislatore non è mai abbastanza chiaro
Viene fissato udienza di comparizione due mesi dopo
E a quest'udienza aggiunge c'è assegnatario comprende bene a causa dopo discussione
Viviamo al mese successivo per l'assunzione del formale informatori
E per la decisione del ricorso l'udienza non si tiene perché nelle more il giudice è stato trasferito a nuovo tribunale
Viene nominato un nuovo giudizio assegnatario che fissa udienza settembre
Sempre per assunzione di formale informatori e discussione del ricorso a questa udienza cui erano stati citati insomma informatori
E il giudice
Solleva d'ufficio il problema la questione della competenza del Tribunale adito e quindi dice
Che secondo lui c'è un problema
Riguardo a il nuovo tribunale dell'impresa
E e quindi rinvia per la discussione sulla sulla questione
Di un mese al mese successivo
All'udienza del mese successivo al
Attendiamo attendiamo che giudichi giudice altre udienze e il giudice quando il nostro turno entriamo c'è da questo provvedimento
Considerata l'ora tarda in conseguenza del protrarsi dell'udienza istruttoria la precedente naturalmente non la nostra udienza legava a udienza successiva allocco alla quale poi si riservava
Arriviamo a fine dicembre siamo sempre ex settecentotre
Il giudice
Chiarire la propria incompetenza funzionale per violazione dell'articolo centotrentaquattro del decreto legislativo trenta due mila cinque nell'ordinanza però ci dice che abbiamo ragione nel merito
Proponiamo immediatamente ricorso reclamo scusate
Essenzialmente per due motivi una volta quindi quello proprio in tema di
Concorrenza cioè sosteniamo che siamo in tema di concorrenza cosiddetta sleale pura e quindi non interferente con
La la privativa
E l'altra questione a questione sempre diritto cioè il giudice ha sollevato d'ufficio la questione di competenza
A l'UDEUR in un'udienza successiva all'udienza comparizione cioè udienza centottantatré anche se siamo in un cautelare
E perché era già stata fatta una prima udienza erano già stati ammessi somma importatori quindi era superata la prima udienza di comparizione
Il collegio dopo tre mesi e mezzo ci dà ragione
E dice sì competente funzionalmente comunale ordinario e fissa
Dopo un ulteriore mese e mezzo l'udienza l'ennesima per l'assunzione dei somali informatori e nominato nuovo giudice relatore
Questo è un ex magistrato trasferito ad altro Tribunale a seguito di un'apertura giusta ex magistrato intendo don giudicante ecco
Trasferito ad altro Tribunale a seguito di un'apertura di un procedimento disciplinare
E il quale ha svolto per decenni solo funzioni di pm e quindi nuova civile
Ahimè inizia lo stillicidio dell'audizione dette dei somali per informatori nonché dell'attesa del giudice che arrivava da altra città
Attesa comprendente la sua uscita dal Tribunale per andare a andare ad acquistare un paio di occhiali nuovi perché quelli che indossava
E si erano rotti si era posta un'asta e infetti l'ora e mezzo di attese
A però
Meritato perché nuovi occhiali aveva incorporati due faretti per far luce sulle prove
A distanza di due anni dal deposito per settecento stiamo ancora scontando i somali informatori la prossima udienza del venti marzo quella settimana prossima
Allora concludendo abbiamo impiegato un anno perché ci fosse detto quale giudice era funzionalmente competente
Abbiamo impiegato un ulteriore anno e non abbiamo ancora terminato per assumere parzialmente insomma informatori si sono succeduti cinque giudici
E tutto ciò si badi bene in un procedimento d'urgenza che sta durando quanto dovrebbe durare un ordinario il giudizio di merito di primo grado secondo i principi di ragionevole durata del processo
Procedimento d'urgenza per sviamento della clientela per cui e la stessa Cassazione che ci dice che il fenomeno dello sviamento della clientela trova difficile è solo parziale riparazione economica serviti risarcimento del danno
Perché una volta avviata la clientela si rompe l'apporto
Un fiduciario per cui non è più recuperabile naturalmente nel nostro caso la clientela e definitivamente sviata grazie
Grazie Michela piccoli casi di storia vissuta che dimostrano però confermano le complicazioni di queste competenze più o meno in ho visitate come quella
Del tribunale dell'impresa è
E di giudici che in questo continuo mutare
Dico competenze di leggi fanno fatica a orientarsi come noi avvocati quindi nascono queste cose
L'altra parte vi è una cosa prego mi ha colpito il particolare che riferito l'avvocato
Del giudice il quale si va a comprare gli occhiali a me è capitato a una vicenda analoga quando fui interrogato come testimone in un'inchiesta a Perugia ed il Giudice del quattordici febbraio giorno di San Valentino
Nel detti appuntamento per le nove aspettare fino alle dieci e mezzo quando dice mezzo mi vede decide discussi mi dava del il cui Amendola me stessa età e pur essendo entrambi giudici magistrati
Risse ma devo allontanarmi un momento se ne tornò con un grande marzo
Dirò se di fiori che ovviamente non erano destinati a me ma e mi disse sai oggi giorno di San Valentino è un regalo per mia moglie
Devo dire che questa vicenda abbia un po'colpito perché si inserisce un po'in quell'episodio che ci ha raccontato
Un'avvocatessa
Utile
Si no io io a mia moglie mi ero limitato a dire quella mattina lasciando Roma andando a Perugia grava riportata a cena la sera
Grazie Presidente e
Qua si inserisce il discorso che faceva molto bene stamattina il Consigliere Camilla di viaggi nel suo bell'intervento
In cui ci diceva che
Questo continuo mutare
Della Giurì delle della legislazione in materia di norme processuali impedisce alla Cassazione di esercitare il succo compito principale che quello nomofilattico
Perché quando si pronuncia su una norma processuale di solito è già stata cambiata questa
Quindi da un'interpretazione su una norma processuale che ormai non è più vigente mentre su quelle vigenti che sono state appena approvate ovviamente non c'è ancora giurisprudenza della Cassazione questo crea disorientamento e ulteriore contenzioso inevitabilmente da parte degli avvocati
E difficoltà del decidere da parte dei giudici di merito
Allora abbiamo chiuso questa sessione degli interventi e iniziamo la tavola rotonda nella tavola rotonda vedete che c'è qualche
Mutamento genetico in quanto che vedete che dove c'è scritto il professor Federico Carpi in realtà il professor Federico Carpi che il Presidente come sapete dell'Associazione italiana degli studiosi fa degli studiosi
Del processo civile
E bloccato in una clinica perché si è rotto la tibia e il Perrone
Volendo fare sci alpinismo volendo fare un po'il giovanotto
E
Che e ne pagava purtroppo per lui e che siamo veramente vicini data la sua
Simpatia e la sua in dubbio la dottrina e Balint TIA e avrà per circa trapanesi che sarà bloccato
Non ci sarà il professor Alpa per sopravvenute a
Al posto però del ecco stavo dimenticando che la cosa più importante al Po di Carpi c'è il professor Luiso che è vicepresidente dell'associazione e che
Altrettanto valido del professor Cartei
E
Senza Gambarotta fortunatamente per lui e non c'è
Guido Alpa perché R Masto bloccato da alcuni impegni quindi cominciamo a a ranghi più ridotti dovrebbe forse raggiungerci dopo Claudio complice
Iniziamo questa tavola rotonda e non posso non iniziarla facendo brevissimamente il punto su quello che è successo in questa aggiornate e mezzo di lavori e direi che possiamo essere pienamente soddisfatti
Perché gli interventi e le relazioni sono stati tutti di altissimo livello devo dire
E è sarebbe molto difficile fare delle graduatorie sono stati veramente tutte molto belle
E direi che questa
Anche in questo caso questa collaborazione fra avvocatura accademia
E a Associazione nazionale magistrati nonché con il contributo della Cassazione che ha
Aveva oltre al Presidente il Presidente aggiunto e Hilla dottoressa di Iasi
Date i risultati molto importanti perché c'è questo confronto questo dibattito di tesi su problemi di grande concretezza
Detto questo di riferisco brevemente del mio incontro che c'è stato due ore fa col Ministro della Giustizia e l'incontro è stato direi quantomeno nella forma decisamente positivo è stato un incontro
Nostro c'eravamo c'ero solo io con lei nostro tesoriere nazionale il ministro e il suo capo gabinetto il dottor Melillo
Che
La disponibilità c'è sicuramente e la reputo oppositiva
A confrontarsi naturalmente il ministro in questo incontro ha più che altro ascoltato quelle che erano le nostre prospettazioni
Sia pure facendo poi anche molte domande e cercando di entrare sugli argomenti che abbiamo trattato che sono stati un po'a tutto campo ovviamente quelli della giustizia civile
Il c'è stata da parte mia una particolare insistenza sull'impatto che
Tutti eravamo concordi e quando dico tutti intendo dire avvocatura Associazione nazionale magistrati e Accademia che bisognava ci sanare dal fare interventi cosiddetti urgenti che in questi anni hanno purtroppo aggravato il funzionamento della giustizia civile
E quindi bisognava pensare a qualche
Intervento invece di carattere più organico che vedesse nell'insieme il processo ma
Pensare anche
Più che forse intervenire sul processo degli interventi di carattere organizzativo per i motivi
Che erano accennati
Da qualcuno che sono stati oggetto del
Nostro o secondo rapporto dell'anno scorso e cioè il famosa nostra domanda ma perché se la giustizia civile riesce a funzionare anche in grandi e complesse realtà
Vittorino come Genova come parzialmente Milano magari più piccole come Prato non può funzionare a perché in un'altra realtà come Parma mio tribunale in cui funziona malissimo Bologna la mia Corte d'appello in cui funziona malissimo
E tante altre realtà
E è così e così e così
I capi degli uffici che sanno
Organizzare correttamente i loro uffici che riescono a coinvolgere
Con
Questa maggior organizzazione con entusiasmo
Il i loro collaboratori il personale ausiliario e che creano un rapporto positivo e di collaborazione con l'Avvocatura
Riescono attenere puro oggi eppure in questi difficilissime situazioni in cui tutti sappiamo
Che mancano effettivamente magistrati manca personale ausiliario la vergogna dei cancellieri che credo vent'anni
E non viene bandito
Il ricorso per Cancellieri la mancanza di risorse pure qualche cosa si può fare si possono rispettare i tempi previsti dalla Corte europea il che significa che in fin dei conti già molto si può fare come i provvedimenti organizzativi e soprattutto con la
Capacità dei capi degli uffici giudiziari non tutto ma molto
Per quanto riguarda gli interventi la nostra richiesta è stata ferma
Nel formare un gruppo di lavoro ristretto perché l'unico modo per funzionare dare delle risposte e fare un gruppo di lavoro estremamente ristretto le commesse Doni le grandi Commissioni siamo solo però affossare i problemi rappresentare dei magnifici DOCUP magnifici documenti dopo molti mesi che poi vengono messi in archivio e passano agli atti
Quindi un gruppo di lavoro molto ristretto
Per cui noi abbiamo dato la nostra disponibilità abbiamo chiesto che sia coinvolto per quanto riguarda l'avvocatura anche il Consiglio nazionale forense abbiamo chiesto naturalmente che ci sia l'Associazione nazionale magistrati
E abbiamo chiesto che ci sia anche un rappresentante
Dell'associazione italiana fra gli studiosi del processo civile perché crediamo che
Queste realtà che sono sedute oggi attorno a questo tavolo e cioè magistratura avvocatura e accademia però un'accademia
Che abbia presente sempre degli interventi di tipo quattro quindi possibilmente che siano anche avvocati e non facciano costruzioni solo teoriche bellissime costruzioni teoriche
Solo se questi interventi sono condivisi si può essere poi un'applicazione pratica un miglioramento per la giustizia civile altrimenti faranno la fine del calendario del processo che come abbiamo visto anche dei risultati
Dei nostri questionari
E completamente disapplicato in Italia faranno la fine
Del Lonero di contestazione che per fortuna
è applicato in maniera molto elastica perché altrimenti avrebbe causato dei problemi molto gravi al processo civile faranno la fine del filtro d'appello che sostanzialmente molte Corti disapplica no
Perché altrimenti ci sarebbe una cavalli o di lavoro invece una semplificazione di lavoro perché andrebbero i fascicoli esaminati una prima volta per vedere se sono ammissibili e una seconda volta per deciderli nel merito
Ci è sembrato di trovare un una discreta disponibilità del ministro io dico discreta in realtà formalmente era qualche cosa di più di discreta ma io voglio essere sempre prudente
In in queste cose è sembrato abbastanza convinto di questo procedimento il suo dubbio mi diceva era se procedere con un unico gruppo di lavoro o con più gruppi di lavoro
Il dubbio era dovuto a questo che a suo parere un unico gruppo di lavoro avrebbe potuto poi magari bloccarsi su un singolo problema
Mentre invece distribuendo fra più gruppi di lavoro che so io uno destinato al processo di primo grado uno all'appello uno alla Cassazione uno al processo di esecuzione
Ci sarebbe stato forse una maggiore snellezza nel procedere
Io ho fatto presente al ministro che avevo qualche perplessità su questa soluzione perché
A nostro parere il processo civile è un tutto organico è un unico corpo e il cuore solo qualche membra potrebbe dare dei risultati poi negativi su altre membra
Cioè un intervento magari che potrebbe snellire il giudizio d'appello in ipotesi potrebbe influire negativamente poi sulla Cassazione
E quindi
Che bisogna avere questa visione organica ed insieme
Vedremo cosa ne uscì ora per ora prendiamo atto con piacere della disponibilità finalmente della politica a confrontarsi
Concretamente con l'Avvocatura e con la magistratura
E e questo è estremamente positivo a nostro parere prendiamo atto che siamo usciti dalla situazione di commissariamento della giustizia
Perché il ministro Cancellieri in fin dei conti nella sua qualità di prefetto aveva un po'la impostazione del commissario e quindi
Aveva commissariato la giustizia e forse è meglio che sia tornato
Un politico che il dialogo sia con la politica e speriamo che finalmente si possa
Senza vere ambizioni di riforme epocali che sono state credo la rovina
Di questi ultimi anni ogni ministro annunciato di aver fatto una riforma epocale della giustizia civile non ce ne siamo accorti e i risultati sono stati veramente modesti per essere buoni
E speriamo che senza volere avere queste ambizioni napoleoniche
Tenendo anche conto o gli ho detto di quelli che sono le necessità oggettive della politica e quindi questi gruppi di lavoro c'è rendiamo conto che dovrebbero lavorare in tempi veramente brevi dare delle risposte possibili concrete e magari non eclatanti perché bisogna rinunciare anche all'idea questo l'ho detto espressamente al ministro
Perché mi è sembrato di cogliere invece giovedì nell'incontro con il
Capo dell'ufficio legislativo il dottor Carcano
L'idea che si potesse ancora trovare il famoso coniglio bianco che usciva dal cappello
Per creare degli effetti speciali e dare l'idea di risolvere i problemi che la giustizia civile il coniglio bianco non esiste l'abbiamo mai visto e quindi dobbiamo metterlo da parte da parte gli effetti di prestigio
I giochi di prestigio e dobbiamo invece sederci attorno a un tavolo cercare dei interventi molto concreti e il più possibile condivise
Su queste problematiche e salutando Claudio Consolo che lento Pepe sta entrando
Ma e la stanchezza che lo attanaglia Claudio vieni pure sia a sederti
Sei arrivato giusto giusto sì che abbiamo cooptato nella tavola rotonda
Visto che non è potuto proprio al tuo intervento partiamo invece con gli interventi per me assolutamente la stessa cosa all'ordine degli interventi non so se
Presidente lei vuole vuole intervenire per primo Presidente preferisce ecco allora la parola prima il Presidente della Cassazione
Grazie
Desidero ringraziare ancora una volta l'Unione nazionale delle Camere civile
Per avermi invitato a partecipare non solo l'apertura del convegno ieri
Alcune mezzo con una breve relazione introduttiva ma anche la sua conclusione prendendo parte a questa tavola profonda
Intorno alla quale secondo il programma originario avrebbero dovuto sedere
Sì sì complicati dell'anno scorso e le novità erano rappresentate soltanto come ha detto giustamente l'avvocato Menoni geneticamente da due diverse persone fisiche
Vedere quali appunto io il collega Vittorio Valerio Savio diverse da coloro che rappresentano l'anno scorso la residenza dalla Corte di Cassazione che era il presidente Lupo e e l'Associazione nazionale magistrati che era il suo Presidente
Il collega sa bene
Io mi scuso innanzitutto per aver seguito solo in parte i lavori del convegno ma impegni coincidenti mi hanno portato ieri pomeriggio subito dopo la relazione esordio del Presidente Novelli
In apertura della prima sessione rappresentare nell'Aula canto l'Aula Giallombardo un libro pubblicato recentemente da un valente giornalista de il Sole ventiquattro Ore
E titolato in modo suggestivo accanto durante l'onere della toga
E questa mattina in coincidenza con i lavori della seconda sessione
A presiedere un convegno organizzato dall'Università europea di Roma sulla motivazione degli atti e dei provvedimenti giudiziari e tra i relatori era proprio il qui presente avvocato professor
Claudio Fazzone
Un tema complesso e delicato e sul quale peraltro concentrato da tempo i miei sforzi per dare concretezza ed effettività a una sempre più piene utile collaborazione tra magistratura e Avvocatura
Nel nostro settore di interesse una tavola rotonda
In finale di un convegno così articolato come è stato quello di questi due giorni
Serve per un verso a fare un bilancio della situazione in cui siamo costretti a operare
Nel settore civile e per altro verso nel momento in cui si è chiamati a trarre delle conclusioni
E a lanciare comunque un messaggio tra i tanti prospettabili a suggerire qualche rimedio con credo grande viabilità visto che l'efficienza la giustizia in generale di quella civile in particolare
è un problema tecnico ed economico
Imposto oltretutto da una serie di obblighi assunti sul piano internazionale per cui essa non dipende solo dalla normativa processuale non essendo pensabile di poter sovvertire periodicamente il sistema
Ma anche e soprattutto dalla ricerca di soluzioni di tipo spontanea e volontaristico
Segnalavo ieri mattina le difficoltà di intraprendere e portare a compimento un riassetto generale organico del settore tanto più che i contributi delle varie commissioni istituite a questo scopo sono stati lasciati nel cassetto chili cassetti ministeriali
E sostituirli a ogni cambio di Governo
Sono stati sostituiti a ogni cambio di Governo da nuove commissioni di studio chiamato e a rielaborare ogni volta nuovi programmi che non hanno quasi mai concluso il loro i lavori
Ma ne hanno lasciati a metà oppure nel momento stesso in cui cambiava il Governo Americano appunto riposti in un cassetto
Ricordavo in particolare che la congiuntura non appare propizia per elaborare progetti di alta ingegneria normativa
Perché a essere indispensabili e urgenti sono rimedi pragmatici imposti dal numero dei processi che si riversa negli uffici giudiziari e dalla necessità di stabilire una giusta Filosofia nella gestione della giustizia
Il processo civile come ho sottolineato la mia relazione inaugurale dell'anno giudiziario
E ha avuto la cortesia di richiamare proprio ieri lo stesso avvocato Meloni si caratterizza i nostri giorni perché arriva a conclusione quando l'utilità sociale economica e pratica della decisione sia ormai perdute
Le tante leggi e leggine che sono intervenute per rimediare ai guasti alle disfunzioni del processo civile
Non hanno mai avuto la logica il respiro di un sistema e proprio perché settoriali e disorganiche non hanno mai apportato miglioramenti sensibili per quel che riguarda il problema più grave da risolvere
Che resta quello dei tempi lunghi della giustizia
La via maestra sembra essere quindi ancora una volta quello che ha costituito il fiducia del convegno dell'anno scorso e che io stesso ho ritenuto opportuno riprendere lo scorso ventinove novembre due mila tredici in occasione della celebrazione della giornata europea della giustizia civile
Presidente in questa stessa aula un incontro con gli avvocati altra almeno con il Presidente Laurelli al collega Riello e dal titolo fin troppo esplicito la collaborazione tra magistratura e avvocatura nella prassi del giudizio civile in Cassazione
Per l'incontro si è ribadito quello che già il presidente Lupo ha avuto cura di sottolineare in apertura dei lavori del convegno sul secondo l'apporto
Sulla giustizia civile in Italia e cioè che cooperazione assunzione delle responsabilità spettanti a ciascuno
Sono la più efficace premessa metodologica per affrontare e risolvere il malfunzionamento del sistema
Non è più tempo credo di indugiare in elucubrazioni sull'aumento esponenziale del contenzioso che si arricchisce di sempre nuove tutele antitrust riconoscimento revoca dello status di rifugiato
Nuovi risvolti del diritto di famiglia l'affido condiviso l'amministrazione di sostegno all'equiparazione tra figli legittimi e figli naturali eccetera
Mi sembra il caso di continuare a ripetere argomenti triti e ritriti
Come leva attivissimo tasso di litigiosità degli italiani in numero sempre crescente aumento degli avvocati la necessità di rivedere una buona volta del sistema dell'impugnazione che ne ha più ne metta
Al punto in cui siamo e di tutta evidenza che l'efficienza della giustizia civile non può che dipendere da una drastica limitazione del ricorso al giudice
Riducendo il flusso delle controversie contrastando la convenzione tutta italiana che il ricorso al giudice sia l'unico rimedio a disposizione del cittadino pericolo spegnere il riconoscimento e l'affermazione dei propri diritti
All'estero funzionò da tempo istituti come la mediazione l'arbitrato che da noi hanno sempre rivestito invece un ruolo di carattere sussidiario subalterni
Beh fenomeni la mediazione dell'abitato che traggono origine da quell'anno con esplosivo che si è registrata all'improvviso in tutti e spero fa
E che si avverte la vita in misura massiccia in Italia nel momento in cui si è passati da una giustizia dedita una giustizia di massa
Caratterizzata dall'emergere dal riconoscimento di una pluralità di nuovi diritti
Tutela delle minoranze questioni di genere eccetera
Fonte di un numero illimitato di controversie dalla durata incontrollabile e si è stati costretti a prendere atto che l'impegno dei giudici statali non poteva spingersi più in là di tanto né si potevano aumentare le risorse per farvi fronte
Io non voglio insistere oltre su questo punto l'affrontato di striscio ieri incrociando il convegno
E prendendo atto che ogni riferimento alla mediazione obbligatoria introdotta nel decreto legge
Nel decreto numero sessantanove del due mila tredici convertito con modificazioni dalla legge numero novantotto dell'agosto due mila tredici
Non trova sulla stessa lunghezza d'onda gli avvocati hanno i magistrati anche se
Credo di avere fatto esplicito differimento all'idea che sicuramente la mediazione così come è stata strutturato non va bene neanche a me
Ma che sicuramente attraverso dei ritocchi potrebbe trovare attuazione nel nostro ordinamento che finirebbe altrimenti premesse dell'UDEUR di camminamento
In cui non esiste un sistema che invece funziona in tutta Europa e che addirittura
Viene adottato in fuori dell'Europa raccontavo ieri
Che una delegazione del Bangladesh
Che ho ricevuto circa due mesi fa qui Palazzo di Giustizia nel mio ufficio mi è venuto a dire che di fronte a quello che l'APPA solo circo aumento della
Del contenzioso che anche in quel Paese esiste loro pensano di fare ricorso alla mediazione
Se tu vai in Belgio e vai a dire o in Germania e vale a dire che per il condominio per incidenti stradali
Noi abbiamo un giudice e che si percorrono tutti quelli che sono i gradi della giurisdizione
E si può arrivare fino alla Corte di Cassazione per interessarsi come è capitato
Appena sono arrivato qui di trovare una vicenda di condominio di trecento euro
Risalente a oltre a dodici anni fa venuta finalmente indecisioni in Cassazione mi sono trovato di fronte un ricorso in duecentocinquanta pagine articolato in ventisei motivi di ricorso
Sposto quindi la mia attenzione essenzialmente sulla Corte di Cassazione chiamata a decidere una valanga di ricorsi come non si registra in nessun'altra Corte suprema
Per accrescere l'efficienza dell'attività complessiva della Corte
Vi sono permesso di indicare nella relazione inaugurale del gennaio scorso
Che il legislatore tuttora impedito dalla segnalata permanenza del settimo comma dall'articolo centoundici della Costituzione a praticare una via di e la selezione dei ricorsi e a ridurre per questo tramite l'afflusso dei nuovi procedimenti in Cassazione
Potrebbe adottare ulteriori misure di semplificazioni del credito
Una prima
Qui voglio fare un'altra ha perché è un'altra parentesi io ma mi sono reso conto girando un pochino per l'Europa che andando in quelle che sono altri Corti supreme dato in Puglia
Riflettere sul fatto che di Corte di Cassazione si parla solo da noi e in Francia lenti tutti altri Paesi esiste una Corte suprema che spesso e volentieri
Riesce ad assommare insegne funzioni che da noi sono del Consiglio di Stato Della Corte dei conti persino talora della Corte costituzionale in Finlandia è vero che il confronto può apparire sotto molti aspetti riduttivo ci darebbe la Finlandia tutto sommato cinque milioni d'abitanti
La metà di quelli di Roma però il discorso di fondo è che io ho visto come viene fatto il filtro che hanno recita lasciarci fa rabbrividire il Presidente della Corte che li formata da diciotto membri
Bene della Corte suprema si limita a dire non sussistono
Visto a una sorta di archivio noi diciamo l'archiviazione lì non se non mi ricordo qual era la forma che si usava visto poiché non ricorrono i presupposti per il ricorso alla Corte Suprema chiuso ora un discorso di questo gene da noi fari brevi riesce debba perché non ricorro voi dire no non te lo dico
Basta semplicemente e questo servirebbe a far sì che non so se oltre il sessanta per cento dei ricorsi proposti
Alla Corte Suprema finisce naturalmente nella
In uno stanzino
E allora ecco che io credo che una prima innovazione capace di imprimere un'accelerazione alla definizione dei nuovi ricorsi
Potrebbe essere rappresentata dalla generalizzazione della trattazione in camera di consiglio dei ricorsi civili assegnati alle Sezioni semplici ha tirato in caso di manifesta fondatezza di manifesta fondatezza
Di oggi inammissibilità riservando le discussioni in udienza pubblica anche su sollecitazione delle parti i corsi che presenta una questione di diritto rilevante
Per assicurare l'evoluzione del diritto per garantire l'uniformità della giurisprudenza
Questo modulo decisorio oggi in vigore nelle Commissioni tributarie mente agevolerebbe il lavoro e dalla Corte sottraendolo alla rigidità dei tempi e degli incombenti dell'udienza pubblica
Non comprimere il PIL diritto di difesa delle parti e quali no soltanto potrebbero sollecitare la trattazione in udienza di ricorsi che presentano questioni di diritto di particolari
Portanza anche per la loro novità ma potrebbero interloquire per iscritto sulla relazione con la qualifica autore esternare la decisione che proporrà al collegio
La generalizzazione tendenziale di questo meccanismo potrebbe rappresentare un piccolo ma benefico snellimento dell'itinerario della definizione
Contenendo al tempo stesso un forte messaggio anche culturale vi parlo ricusazione del precedente perfettamente in linea con le modifiche introdotte nel due mila nove il processo di Cassazione con il nuovo articolo trecentosessanta bis numero uno per codice diritto
Una seconda innovazione diretta ad agevolare la definizione dell'arretrato potrebbe essere declinata attraverso l'attribuzione a ciascun magistrato ed un proprio ruolo di cause vecchie e l'utilizzazione anche qui del procedimento in Camera di Consiglio al posto dell'udienza pubblica
Per scaglionare nel tempo previa fissazione
Dei termini perentori alle parti per il deposito di scritti difensivi
La trattazione della decisione con ordinanza dei corsi proprio stamattina
Nel convegno in cui era presente anche il professor Conso
Se il discorso sul fatto che spesso e volentieri Cassazione l'utenza pubblica è una finzione
Perché quello che dovrebbe essere un discorso di apertura contraddittorio delle parti si limita semplicemente a far sì che gli avvocati dice mi rimetto a quello che ho scritto rarissimo che si apra
Un lungo una una lunga discussione che spesso e volentieri lo stesso Presidente nella sezione che non consente
Perché
Chiaro è inutile che ci nascondiamo facevo siamo
Ogni diciamo i propri ipocritamente le cose come nostrano nel processo in Cassazione è fondamentalmente un processo scritto
E quindi da questo punto di vista ci si dimette essenzialmente a quello che si è qualcosa da aggiungere ha presentato nei termini le memorie essenziale punto e basta
C'è poi mi avvio a concludere il problema della semplificazione degli atti e dei provvedimenti giudiziari sui quali
Pure si è parlato questa mattina
E sui quali ha richiamato l'attenzione degli avvocati e dei colleghi con prescrizioni tendenziali volte spirali riprendere le parole della Commissione Vaccarella su cui tra breve ritornerò
Condotte virtuose
Che appartengono al buon vivere del processo e a suggerire buone pratiche
Il che già semplificare il contenuto della motivazione degli atti del ricorso per ottimizzare accresce l'altro utilità degli uffici giudiziari e non anche per imporre i profili più esiliati da autonome sanzioni
Le sentenze della Corte di Cassazione francese e quindi
Dei nostri cugini come vengono impropriamente chiamati i francesi soli quattro bacini
Solo di quattro pagine più note che facciamo
Finta di nascondere sono di quattro pagine da noi io sfido a trovare i suoi sentenze civili di quattro pagine se qui non ci sono ma almeno quaranta pagine non si salva nessuno
Allora io
A giugno scorso e di questo si è discusso stamattina
Ho posto l'accento sul problema dell'eccessiva di ricchezza e dispersi vita degli atti processuali civili sollecitando la stesura di atti caratterizzati da chiarezza e sinteticità in modo da esaltare la forza di impatto dell'impugnazione
E quindi è stata in chiesa inviare le premesse per una collaborazione
E un dialogo tra Avvocatura e magistratura funzionale un miglioramento della reciproca intelligenza degli atti processuali
Suggerendo pur più obiettivo per una forte collaborazione tra magistratura e avvocatura
In un momento drammatico in cui la giustizia civile letteralmente allo sfascio in Cassazione purtroppo vendute che ce lo nascondiamo i tempi si sono allungati di definizione dei procedimenti ma si sono evidenziati il perché
Perché da un anno a questa parte si è cercato di Cormano anche all'arretrato oggi voi avete
Tutti letto sul giornale sia pure in un settore diverso come quello delle cause penali che il Procuratore della Repubblica di Roma Pignatone ha fatto una nota una circolare
In cui
A
Stato obtorto collo costretta a fare un provvedimento dicendo siccome il giudice monocratico di Roma non è in grado di poter fronteggia
Tutta la massa dei procedimenti che vengono definiti a seguito delle indagini svolte dalla Procura sapere che c'è dietro io pongo un limite il resto naturalmente apriti cielo
Gli avvocati si sono detti ma in questo modo la giustizia va a farsi friggere è vero nel Milan posso negare quelle che sono delle considerazioni che vengono naturali spontanei copie direi
Però è chiaro che a questa situazione da che cosa si è costretti a mandare un sacco di atti alla giudice monocratico sapendo che questi non definirà queste cause perché questo è il problema noi per poter mettere mano a l'arretrato e non lasciarci o nei cassetti visto che non esiste un'amnistia dei procedimenti civili né si può attendere un provvedimento normativo che domani dica tutti i processi essa arrivare in Cassazione
E che fino al due mila e ormai siamo al due mila otto
E quindi già passi avanti ne sono stati fatti forti in questi ultimi due anni
è chiaro che se noi continueremo in parte ad attingere a quello che il serbatoio dell'arretrato in Cassazione e in parte non lo conosco ai
Nuovi processi I nuovi corsi arrivati dobbiamo trovare chiaramente un metro di sistemo un punto di equilibrio fra i due sistemi
E allora era proprio questo dicendo sì c'è da un lato
Voi lo sapete bene la motivazione semplifica
Oggi direi che il legislatore proprio stamani la collega bar reca fin
A questo convegno
Che abbiamo svolto all'università europea ha fatto un po'l'evoluzione di quella che è la motivazione da trent'anni a questa parte non vi sia passati da quella che
La motivazione obbligo sancito costituzionalmente l'articolo centoundici comma sesto
Che da valore costituzionale alla motivazione come elemento imprescindibile della giurisdizione
Della giurisdizione il che in sostanza
Fa disorienta il fatto di il aver letto proprio due-tre giorni fa sul giornale che una delle novità che sarebbero ipotizzate dal nuovo ministro sarebbe quello di fare
Scendere la motivazione dalla
Dal dispositivo dispositivo lo fa il giudice
Da qualche indicazione all'avvocato poi un avvocato scelto dal Consiglio dell'ordine provvede a redigere la motivazione io quando l'ho letta tra una cosa di questo genere tutto ma sto leggendo il Corriere la sera lo sto leggendo
Il Vernacoliere di Livorno oppure il travaso delle idee cioè i giornali umoristici dell'epoca che oggi non esistono più perché francamente è una situazione di questo genere come quell'altra che pure è stata prospettata
La motivazione a richiesta
Per cui poi si pone un problema di apertura delle tariffe della motivazioni quanto me dai sette faccio la motivazione
Se avremo una diversificazione non sotto la
Le pretese di alcuni avvocati o le pretese di alcuni giudici è chiaro
Cioè tutte queste novità che si prospettano per poter venire incontro e fare e realizzare quello che sembrerebbe essere oggi diventato una sorta di mito irraggiungibile quello dalla durata ragionevole del processo perché diciamo la verità tutte queste novità che vengono prospettate hanno un unico filo conduttore
Il relazione a quella che la giurisprudenza delle Corti europee in relazione a quelli che sono i principi fondamentali della convenzione
Per la salvaguardia dei diritti e delle libertà fondamentali del cinquanta la durata ragionevole del processo il giusto processo abbiamo messo quell'obbligo internazionale addirittura
L'articolo centoundici dalla Costituzione per cui quell'obbligo una volta che a assunto anche delle dimensioni costituzionali tra virgolette interne che cosa è diventato un obbligo e non riguarda solo i giudici
Ma riguarda tutti i soggetti che sono coinvolti nel processo
è coinvolto sono coinvolte le parti sono coinvolti i periti sono coinvolti i consulenti tecnici sono coinvolti tutti quei soggetti per i quali questa regola del giusto processo
Do la durata ragionevole del processo deve riguardare non solo il giudice ma gli avvocati i consulenti tecnici eccetera tutti quelli che sono in qualche misura i protagonisti del processo
Sinteticità e chiarezza degli atti dovrebbero del resto questi due elementi costituire due poli rinunciabile attorno ai quali far ruotare l'intera esperienza giudiziale
Orientando a tali criteri ossia le impugnazioni che sono atti di parte sia le sentenze e sono atti del giudice
Un'analoga iniziativa la linea di arresto qui mi limito e mi avvio rapidissimamente alla conclusione
Il fatto di aver scritto questa nota al Presidente altra
Nel quadro ripeto di questa
Via intenzione di
Far sì che il rapporto di collaborazione con l'Avvocatura sia sempre più forti perché ripeto io sono convinto che attualmente se stiamo aspettando il legislatore
Se tra tre mesi il nuovo Ministro della Giustizia Renzi non so il Presidente del Consiglio nuovo ci dirà quali sono le riforme
Io non lo so non è che ci credo molto a queste riforme risolutive sul piano normativo
Credo più ad interventi di accordi che si possono fare tra quelli che sono i protagonisti del processo gli avvocati e i giudici
I quali posso in sostanza dire sapere che c'è di nuovo mettiamoci a tavolino vediamo che cosa possiamo dare gioia e vedete che cosa potrebbe darci voi se no vogliamo mantenere le cose mi sta bene questo tipo di processo
No non ci sta bene non ci sta bene hanno il magistrato non sta bene credo anche agli avvocati a parte alcuni purtroppo cannucce
è inutile dirlo che continua a vivere quel principio di un calo sarà indetto vendette eccetera tutte queste belle cause cose che si venga a dire però ci credo ci siano molti altri eguali abbiano da rispondere anche nei confronti dell'organico Preside lavora ma quanto fissa sta Betta causa
è durano eternità è possibile che dobbiamo cercano vanno occuparsi i nostri figli i nostri nipoti a papà no non lo fece una causa cinquant'anni fa sia risolta Enna ho portato sopra appunto quello che ci raccontava l'avvocatessa poco fa intanto quello è stato trasferito quelle morto quell'atto non so che gli è successo eccetera fatto sta sono cambiati i giudici non c'è ognuno si prende in mano un processo che deve ricominciare ex novo e quindi da questo punto di vista trova chiaramente delle limita ogni a venire incontro a quelle esigenze di rapidità che il processo dovrebbe soddisfare la mia idea non era un'idea peregrina mi sono svegliato una mattina appunto mi sono svegliato O bella ciao ciao ciao no non è che io mi sono svegliato così
Io ho visto che c'era stato un precedente
Del
Presidente della
Consiglio di Stato
Che aveva fatto una circolare mandandola agli avvocati amministrativisti
Mi direte essi però guardate dice il processo la nuova disciplina del processo amministrativo che ci ha delle norme ben precise perché per esempio all'articolo tre comma due il nuovo Codice del processo amministrativo prevede che il giudice le parti come dicono gli atti in maniera chiara e sintetica
Norma replicata nell'articolo centoventi comma dieci in cui si dice tutti gli atti di parte dei provvedimenti del giudice amministrativo
Devono essere sintetici la sentenza è redatta ordinariamente nelle forme di cui all'articolo settantaquattro cioè in forma semplificato di c'è uno specifico riferimento
Io non mi sono fatto solo di fatto soltanto a questo precedente del di un Presidente il presidente dell'ISAE del Consiglio di Stato ma ho detto qualcosa di più
Oggi c'è una Commissione c'è stata una Commissione Vaccarella che è stata istituita dal Ministro cancellieri
Che nel incartamento che oggi fa parte di quella con la legge delega del diciassette dicembre ultimo scorso che poi non so che contiene tra le altre cose anche quelle cose che vi ho detto giudice d'appello unico monocratico
No
In motivazione a richiesta appagamento BA somma che contiene tutte queste
Novità diciamo un po'estemporanee che perlomeno
A noi vecchi operatori pratici e del diritto ci lasciano molto perplessi
Contiene però una novità e cioè che ci dice c'è un articolo centoventuno abiterebbe inserire un comma due all'articolo centoventuno così concepito il giudice
E le parti
Dicono gli atti processuali in maniera sintetica
Con il professor quanto lo stamattina abbiamo a lungo discusso naturalmente ognuno e
Allungo no perché
Il per proprio perché era impegnato qui perché il professore ci ha lasciato in un certo punto però il discorso fondamentale è questo
Che noi spesso e volentieri le sanzioni in materia di lodo arbitrale troviamo che la disposizione deve essere sommaria qui troviamo che disposizione di essere sintetici si incarica e sommario non ci sono
Non significano la stessa cosa voglio dire due cose diverse
è forse più facile il sommario e sintetico ha una dote si è messo in evidenza che essere sintetici è una dote no non è perché non tutti riescono essere sintetici giustamente il Presidente mi pedone stamattina diceva ma francamente trovo più facile scrivere una lunga sentenza che non la sentenza sintetica perché la sentenza sintetica mi impone di poter reggere con lo stesso la cosa che io rendo inno attraverso un'esposizione molto più lunga in termini molto più brevi e quindi la sintesi chiaramente si è attestata una dote che però
Si impara probabilmente se ci fossero delle scuole che abituassero ed i magistrati e gli avvocati delle scuole di formazione anche a scrivere sentenze anche a scrivere gli atti per Suazo egli si spiegasse da questo principio però noi e spesso e volentieri facciamo leva leggiamo duecento pagine di ricorso parla prima cosa che chiediamo all'avvocato qua avvocato sintesi
Che vuole no e note che stiamo a a disse no ma io ho già sì sì va beh ma qual è il problema fondamentale che si vuole risolvere
Scusate questa mia praticità anche di linguaggio questi ricavi scientifici a sono frequenti del codice amministrativa ma si ricorda quello che è importante
E che il richiamo alla chiarezza la sinteticità sapete dove contenuto dell'articolo quarantasette del Regolamento dell'Unione europea
Dove si dice espressamente che gli atti non devono devono rispondermi a determinati requisiti che bisogna farlo secondo un determinato schema
Che viene
Deve essere rigorosamente rispettato uno schema che non può essere sicuri a undici pagine va bene
Che le esposizioni deve essersi etica che non bisogna dire nulla di superfluo né tutto ciò che non mi interessa non se ne parla non se ne deve parlare l'oggetto del ricorso deve essere strass in tecnico
E allora se noi leggiamo questo sapete che cosa c'è ma è il problema è la sanzione che cosa succede se io non rispetto quelle famose undici pagine previste da questa sorta di capitolato
Il ricorso non viene preso in considerazione dalla Corte di giustizia la Corte di giustizia lo dichiara inammissibile
C'era un valore fa tremare i polsi no io naturalmente poiché il Codice di procedura civile non prevede norme e sanzioni di questo genere mai e poi mai di
Assumerei lo l'onere
Apre in conto che la merce avariata un primo residenza Cassazione che una
Che a bussare d'ufficio in maniera pazzesca stabilito delle regole segreterie
Gesù Cristo tornato sulla terra Bargone questo chiaramente a cui aspiro diventa di di voler fare almeno prestata di verza
Era un mero suggerimento era un invito
Era dire è chiaro che se gli avvocati ci vogliono agevola senza nascondermi le criticità e natura miti risk
Il che comporta spesso e volentieri anche una motivazione dei ricorsi essenzialmente sintetica non ve lo nascondo perché è abbastanza evidente che
Quella degli avvocati di scrivere tanto spesso è una relazione è una reazione i giudici che scrivono tante no elusiva se io scrivo una sentenza d'appello di duecento pagine l'avvocato cioè io che lo scrivono venti
Questo ha scritto in via duecento pagine non politiche rischio quattrocento seicento però almeno altre duecento nello scrivere e chiara
E allora scusate queste oggi noi ci stiamo orientando e lo vediamo anche i vari protocolli redatti dagli osservatori per la giustizia civile
Dove ci si appella la tecnica di redazione degli atti in modo da favorire in me brevità e chiarezza
A me
L'idea
E qui chiudo veramente mi scuso se forse preso più tempo di quello che
Il
Dal suo Presidente abbia concesso
Sapete da che cosa ne è stata suggerita credo di averlo detto forse l'ho detto
E
Un ricorso di dodici anni fa il
Duecentocinquanta pagine articolato il ventisei motivi di ricorso questo per la cronaca
Concludo la cronaca dicendo il ricorso è stato dichiarato inammissibile va bene grazie
Grazie Presidente per il suo bell'intervento
Adesso la parola al professor Luiso
Grazie all'amico Menoni
Dovrei dire ma sarebbe una cosa
Poco carina grazie alla gamba rotta del professor pratiche affatto così che io
Qui lo sostituisca vedendo questo nome davanti mi veniva in mente
Diciamo trasferita ad oggi il famoso incipit del libro di campanile in quella figura che stava dietro il tavolo nessuno avrebbe riconosciuto al professor Caretti ripetuto perché non era il professor Caretti
In secondo luogo perché non gli somigliava neppure
Beh bando agli scherzi io ciò diciotto minuti perché ho fatto il calcolo matematico
Un'ora e mezzo cinque interventi diciotto minuti e quindi cercherò anzi vi garantisco che via terrò anche perché
O una per il sanzionatoria che essendo venerdì pomeriggio se non prendo un treno per tornare a casa a rischio il divorzio dopo quarantacinque anni di matrimonio
Dunque io credo che l'argomento che abbiamo affrontato l'argomento molto interessante però io vorrei fare
Un riferimento
A qualche cosa che è già stato detto i problemi della giustizia italiana
Poi ci sono problemi normativi sono problemi strutturali diceva il mio maestro faccia D'Alì
Che se la pubblica amministrazione non funziona la giustizia che strutturalmente è una pubblica amministrazione ovviamente non funzionante tanto
Lo diceva mi ricordo
Già nel sessantasette sessantotto quando la pubblica amministrazione non era allo sfascio a cui OC
E
Un breve accenno in questo senso però forse Presidente ce lo può confermare che una buona metà dei ricorsi in cassa vedono come controparte la pubblica amministrazione fra previdenziali tributari eccetera cioè voglio dire se è la stessa pubblica amministrazione che alimenta il contenzioso
Beh signori che ci vogliamo fare
Tenete conto che in Francia i ricorsi tributari sono più o meno come i nostri trenta mila l'anno ma ventisette mila gli so della stessa Amministrazione di fare dell'undici gennaio due mila da noi ora vediamo quel che succede con la mediazione tributaria dubito
Che avremo una pubblica amministrazione che si mangerà il provvedimento che ha già ammesso non c'è nessuna sopra che se la rimangia
Che ammette ad aver sbagliato
Bene e
Dicevo inc intorno poi a queste riforme
Inutili indubbiamente fatte per andare a Strasburgo e direi ecco vedete stiamo facendo ma non tutte perché non ci dimentichiamo che in queste occasioni è stato introdotto il secondo comma dell'articolo centouno
Con l'obbligo del rispetto del contraddittorio sulle questioni vado in ufficio è stato interrotto l'articolo seicentoquattordici PLISS coglie sicura sono indiretta che ha tappato una lacuna che era soltanto nel nostro ordinamento per la tutela esecutiva degli obblighi infungibili
In fondo anche lo stesso articolo cinquecentoquarantotto con la nuova disciplina il pignoramento dei crediti che vantano un po'di soppiatto nessuno ne hanno parlato
Che seghetto bene a posticipato cioè ha messo dopo al di là assegnazione del credito
Un processo di cognizione che viceversa
Era
Nel periodo precedente era antecedente è necessario la messo dopo ed eventuale
Anche questo non è stata una
Cattiva idea cioè se è perché qualcuno poi
Non gli venga mente di affermare che la mancata contestazione del credito equivale a giudicato sull'esistenza del credito va beh ma se i miei colleghi sono impazziti
Nell'interpretazione di norme processuali ovviamente questo nella cultura del
Legislatore
Quale problema a mio avviso
Che e
Prima di tutto quando uno dice che gli italiani e litigioso aiuto giungere per razzismo
Secondo me è una discriminazione razziale ecco mediche nego puzza
Se c'è l'edificio se poi c'è una ragione ci sarà saranno i tanti avvocati
Ah sì perché
Sì degli avvocati fossero meno centoundici se abbia o meno controversia anche se pochi settori andassero deve biblioteca di agire di tutti impiegati delle biblioteche starebbero meglio ma questo che vogliamo
Che poca gente legga che i due
E poi siamo sicuri che l'avvocato situazione avrebbe le controversie che meritano di essere risolte non quelle invece che rendono di più
Perché da vocate buon samaritano che di fronte alla pausa infondata modo cosa trovo mai e poi magari
Questo proposito è la sanzione amministrativa sì però hai ragione restrittiva
Trecento euro di compendio onorario quell'altra
No è data non la voglio vedere perché a torto ma la pensiamo veramente che sia così
Cosa c'entra il numero degli avvocati ponte perché il numero degli ingegneri
Corrisponda dunque delle costruzioni che vengono fatte e il numero dei medici ad operazioni che vengono effettuate
Quindi lasciamo perdere questi stupirci
Veramente mi sembra
Che il discorso tanti avvocati tante cause e poi con la falda Cha naturalistica del post hoc ergo propter hoc
Cioè
Gli strumenti ci possono essere l'avvocato che accompagnava di mediazione
Ma la mediazione quella vera
Dunque la fasulla perché quando l'avvocato crepa detto non bastano cinquanta ore
Io ne sono convinto Magli domanderei
Ma di ore in più acché detiene dedicherebbe allo studio del diritto o allo studio delle tecniche di negoziazione essendo in carica in studio e di legalità dico con tutta l'amicizia
Di mediazione economica
Perché fa studiare diritto mediatore come fa a studiare il diritto come intermediario immobiliare
Parcheggetto all'intermediario che lei mi deve tornare a casa mica vedere facoltà atto di compravendita quello fanno Caio
Il mediatore non deve conoscere non agisce secondo diritto si agisce secondo diritto lo può fare il mediatore
Se la mediazione non senza perché risolve la conferenza sulla base degli interessi ed episodi non sulla base di chi ha ragione chi ha torto attinenti
Una specie di giustizia di serie B e allora meglio buttarla via
Ma proprio perché
Risolverà conferenza sulla base degli interessi
Potrà riguardare vi dico tanto il quindici per cento e controversia
Non cambio
Per quel quindici per cento adesso ad molto meglio di qualunque giudice
E allora metto in conto
Perché avere un quindici per cento e consulenze risolte con la piena soddisfazione delle parti citati bel risultato
E che il nostro uccisa
In maniera meccanica e criminale
E indenni con quello che si presenta giudice
Senza chiedersi occorre mai questo mi si presenterà al giudice compendiati edizione
Per quanto ci ha costretto perché c'è una controparte che non adempie perché a tutt'oggi interessa non adempiere perché paga gli interessi dei padri dell'un per cento l'anno
Da un lato a voi un finanziamento ad un per cento all'anno se parlo tre anni dopo
Presta i soldi quei soldi all'un per cento
Perché mai
Dovrei adempiere quando seguita nell'adempimento
Credo che
Dico anche attaccare l'uno per cento
E anche
In questo Porzia qui si dice no ma le conseguenze poi no no ci sono già perché per le transazioni commerciali c'è il decreto legislativo agli atti e potenziati ci sono interessi legali
Che scusate
La parolaccia è una presa di riforme
E allora si è deciso che non si decide a prevedere che quanto meno ad una domanda giudiziale interessi sono quelli delle transazioni commerciali
E che quindi se uno ritarda Parlamento tocca gli è stato chiesto
Va colto conseguenze più gravose di quei decadrebbe se dovesse prendere i soldi a un mutuo per pagare il debito
è chiaro che nessuno avrebbe mai
E che tutti dicano sono soci si è costretti a porre domande già giudice perché la controparte non tagliata
Ricordiamoci che
Da buon target scendete della tutela giuridica internazionalmente non è il tempo del processo di cognizione per avere la divisione è il tempo di recupero del credito
E questo
E il passo velocemente
Al secondo punto
In materia di giurisdizione ci fa
Si è attardato oggi giurisdizione speciale
Non speciale funzionale unitarietà funzionale e strutturale ma
Io volevo chiarire una cosa
La di l'ha detto anche la Corte costituzionale del due mila quattro
E abbastanza pacifico ma
Bene chiarire
Il problema
Della giurisdizione speciale
E media contro pezzi di diritto pubblico tutte le culture e civiltà
La confusione che si fa è diceva bene dice il giudice ordinaria perché su quattro è inserito privato assessore e si sono cotolette diritto pubblico al giudice amministrativo ma non è così
è consigliato il pienamente così in Germania così in faccia all'articolo uno della legge sul processo amministrativo tedesco dice appartengo alla giurisdizione amministrativa è contro legge diritto pubblico ha fatto definisce in questa maniera
Noi siamo l'unico sistema che ha due giudici e alle conferenze di diritto pubblico
Quello di Dario per i diritti soggettivi divieto pubblico insisto perché se no poi ci si confonde e per quegli interessi legittimo che d'accordo non esiste
Diciamo di per sé a livello europeo semplicemente perché siamo rimasti tutti un po'perché il Belgio devo Claudio da cui avevamo preso poi da Badolato questo sistema
è quindi tutti i dati sistemi dove c'è un giudice speciale
Deve contro eccepito Pubblica Amministrazione e questo è il giudice amministrativo
Il problema secondo me è un altro
Non è tanto un problema
Allo stato attuale
Di
Specializzazione dei giudici perché io mi domando ma un giudice ordinario che fa civili e penali e pubblico ministero mi sembra che faccia un salto più grosso di un giudice civile che facesse civile
Diritto privato civile diritto pubblico no cioè diritto pubblico diritto privato
Il problema è
Fatto fatemelo dire francamente quello che ha detto il nostro Presidente è da commistione
Vanno buttati fuori i Consiglieri di Stato dagli enti pubblici e dai ministri e il Consiglio di Stato va spostato a Bologna
Perché devono stare lontani dai centri di potere
A Bologna
Che ci stanno anche bene ci mangiano bene
Voglio di a Canicattì a Colonia stanno benissimo a Bologna sulla ben collegati più assoluto cani dai centri di potere
Non ci dimentichiamo che bastarda era Lipsia
Non era destinato
Ecco puntualmente una ragione c'è
è una commistione e
Il passaggio da dal Capo di Gabinetto del Ministero agli autodichia al Consiglio di Stato ritorno all'Autorità a capo poi
Fatto ferimento poi valida e lo giudica
Nostro legislatore totalmente sapeva bene
Quando
Non voleva i giudici speciali nodi valeva per ragioni ordinamentali no perché i giudici speciali se fossero più cretini dei giudici ordinari
è un problema di natalità
E questo l'utopia perché
Io credo che nessuno riusciva a scardinare il potere del Giudice amministrativo questo sistema ci dovrebbe veramente una rivoluzione
Sto finendo
Gioco credo forse due o tre minuti ma voglio finire
E terzo punto è questo qui io penso
Che
Non ci sono due
Elementi futuribili che dovrebbero farci pensare a una rivisitazione Capote da strutturare il processo di cognizione
I due elementi che stanno arrivando qualcuno c'è già ma insomma sono ancora poco conosciuti sono
E processo comune europeo per le controversie piccoli chitarra
E processo telematico
Cosa voglio dire questo Amicone secondo Menna hanno in comune due cose da schematizzazione negli atti
Se voi andate a vedere
Gli annessi al Regolamento ottocentosessantuno salvo dirò il nome non mi numeri mi ricorda sulle conteneva civico entità fornito ma anche il modulo i colloqui la domanda
E del resto scusate questa è una cosa che i più vecchi come me ci sono già andato incontro ricorda quando ero ragazzino mio padre faceva avvocato ASCO le varie note di trascrizione scriveva lui ci scrive a perché voleva coi quali Vassalli informatizzazione e le note di trascrizione se fanno su moduli
Ecco io credo che dovremmo
Se non paghi su modi però cominciare a pensare a fare gli atti come se fossero sul mondo
Cioè
Cominciare a pensare che
Gli elementi del molto ma quando dentro delle semine
E dato punto e con questo finisco veramente
è che per la stessa ragione dovremmo pensare che d'udienza
è un istituto che
Dovrebbe diminuire fino arrivare quasi a scomparire il processo per le udienze
Era il processo in cui c'era il Pretore giudice di vicinato c'era il tribunale
Oggi con il processo te le
Attico con le competenze del Tribunale delle intese delle tribunali perde società straniere tutte queste belle cose qui
è
Il processo di udienze è
Inutile
Il
Sapete bene che il Regolamento europea dice che si fa all'udienza solo se il giudice ritiene cessa
E come diceva già Presidente anche in Cassazione credo che l'udienza passettino quattrocento
è ammanchi credo che
Mesi nei processi di primo grado foto in salotto su cento ma sarà una volta subito
In tutti gli altri casi a darci atto si chieda sentite Simoni causa cambia però
In un processo in cui non c'è da fare l'istruttoria sinceramente vede centodieci e credo che non serva assolutamente niente esso tanto una perdita di tempo grazie
Grazie al professor Luiso anche se lei conclusioni sono state per me è un po'per
Terrorizzante sì non state però non è vero che è tutta
Se in tutta Europa in tutto il mondo vadano in questa direzione il Consigliere della Cassazione giusti che è stato venti giorni presso la Suprema Corte inglese proprio nei giorni scorsi
Mi diceva telefonicamente che Inghilterra lei udienze cioè
Ogni causa
Della Suprema Corte inglese
Viene dedicato circa mediamente un giorno e mezzo per la discussione che avviene in questo modo
I giudici della Suprema Corte sia da una parte del tavolo gli avvocati dall'altra parte del tavolo e per un giorno e mezzo discutono di questa cosa voi alla fine
E mettono una bozza di sentenza che viene letta dagli avvocati
Gli avvocati propongono delle correzioni e alla fine viene depositato sentenze questo incerto sono mondi diversi
Come e dal russo
Questo significa che una suprema Corte può fare poche cause in un anno
Questo certo
Ma
Volevo dire questo per dire che non è che tutto il mondo vada in questa direzione
Bisogna
Poi trovare il modo di contemperare
Come dicevamo nel primo rapporto la ragionevole durata con la ragionevole qualità
La parola adesso al
Dottor Fabio che il vicepresidente dell'Associazione nazionale magistrati e caratterizziamo molto per essere qui in sostituzione del presidente Rodolfo Sabelli
Che però è ancora più fortunato perché è in vacanza con sua moglie risoluto naturalmente che ci porta il suo saluto
Grazie
Ma io credo che il il mio ruolo in commedia sia quello di testimoniare delle iniziative degli incontri istituzionali a cui partecipa l'Associazione nazionale magistrati
Con riguardo evidentemente a quello che si può fare per migliorare la giustizia civile la prima cosa che voglio dire questa che negli ultimi mesi
Abbiamo percepito una nuova attenzione
Per la giustizia civile perché per interventi sul civile ma veniamo da vent'anni
In cui si è discusso solo di ordinamento giudiziario procedura penale penale per ragioni storiche che non non vale qui è stata sintetizzare
Vent'anni in cui si è discusso solo dell'architettura del sistema
In cui anche il ruolo dell'ANM ne ha fatta al mente risentito direi quasi che si è trasformato
Perché e lo dimostra il fatto ad esempio che nell'Anm tutti i quadri dirigenti sono per novanta per cento per
Fatti di penalisti possiamo in nome della Giunta nazionale
Siamo otto penalistica è una sola civilista
La collega Starace che forse qualcuno di voi avrà ascoltato ieri questo perché perché
Il le grandi vicende degli ultimi vent'anni hanno portato la magistratura su un fronte in cui fatalmente si andava a discutere di certi temi e quindi
Fatto un fronte su cui fatalmente si impegnavano alcune figure professionali non altri
Abbiamo Abbio abbiamo dato la nuova norma nuova attenzione al civile sia nelle audizioni prima con la Cancellieri che con Orlando libiamo foto giorni scorsi anche noi sia anche nelle Commissioni giustizia di Camera e Senato ma in generale
E questo
Certamente può derivare in parte dalla prossima entrata in vigore del processo civile telematico ma non solo da quello abbiamo notato proprio un
La la credo la diffusa nuova convenzione che la grande malata della giustizia italiana sia la giustizia civile molto più di quella penale che non è che va bene intendiamoci bene
Sappiamo bene che quali sono i problemi della giustizia penale ma
Certamente
Lei è la situazione di collasso del civile è una situazione che
Che le deve portare a interventi urgenti perché siamo appunto vicino a anzi forse lo si è già superato allora un punto di
Di totale inefficienza di totale non aderenza a quello che dovrebbe essere il ruolo costituzionale della giurisdizione in materia
Allora noi ecco
Abbiamo in questi colloqui in queste audizioni al Senato la Camera con il ministro ha cercato di approfittare di questo prima di questo di questa dimora diffusa convinzione
Del ruolo che può svolgere in una società una giustizia civile efficiente era diventato un mantra negli ultimi mesi
Lo sentiamo ripetere da tutti i politici quasi di ogni ordine e grado che è una giustizia civile che funziona attira gli investimenti e una delle e uno del dei fattori
Che creano allarme laddove quell'habitat che attira investimenti esteri che rilancia quelli interni
Che una giustizia civile che funziona vale due punti di PIL no lo lo ripetono tutti i politici a tutti attitudine qua è diventato una banalità una cosa da Baggio perugina benissimo
E allora se questo è vero se l'inefficienza della giustizia civile al contempo come come è ovvio e compromette l'attuazione e l'effettività dei diritti ecco allora questo è il momento
Di lasciare da parte neri le riforme di sistema di lasciare in parte le discussioni sull'ordinamento giudiziario
Per passare a discutere di personale e risorse innovazione processo civile telematico interventi sul processo e questo lo spirito con cui siamo andati appunto
Dal ministro Orlando
E nei giorni scorsi
Cosa abbiamo fatto ovviamente anche lì noi abbiamo ribadito abbiamo proposto questo approccio almeno competono valutazioni politiche ma
Abbiamo cercato anche come dire di incunearsi in una situazione oggettiva in cui secondo noi nasce nuove sempre nato il nuovo esecutivo c'è una situazione in cui l'esecutivo probabilmente per sua struttura interno avrà difficoltà a fare determinate riforme in materia di diritti civili bioetica
Coppie di fatto e diritti diritti della persona avrà difficoltà a fare riforme di sistema in materia
Economico per i vicoli europea dei
E finanziari
E in cui forse l'annunciato grande riformismo può avere come terreno di elezione proprio la pubblica amministrazione e nella pubblica amministrazione la giustizia
Insomma è un crediamo che forse sia proprio questo il terreno dove una una forte volontà riformatrice potrebbe provare a esercitarsi
Davvero e allora questo in questo quadro abbiamo ribadito l'opposizione che per me sono tradizionali perché in realtà le andiamo ripetendo tutti i Governi tutte le maggioranze
Da vent'anni in una situazione però inquilini ricavavo cinque minuti per poi passare la successiva ora e mezza parlare di ordinamento giudiziario e penale
Mentre questa volta abbiamo i tempi sono stati
L'inverso veramente abbiamo dedicato i quattro quinti del colloquio i problemi
Della giustizia civile che anche tra i nostri iscritti tra i nostri associati in questo momento genera una forte pressione non sul sindacato sulla MM
E abbiamo detto quindi che deve valere un approccio per cui la stesa investire la spesa della giustizia non estesa investimento anche se probabilmente a medio e lungo termine che le riforme a costo zero non si possono fare
Che il che il la giustizia trentasei mila unità di personale amministrativo
Quando l'aveva cinquantadue mila nel novantasette a fronte di uno di un lavoro che è raddoppiato a dir poco
Che siamo in una situazione in cui l'inefficienza è salito e si è triplicata nonostante i magistrati italiani siano al terzo posto di produttività tra i ventisette Paesi dell'Unione e questo per il Centro europeo
Per l'efficienza della giustizia sono studi internazionali che da dieci anni riconoscono la magistratura italiana questa grande laboriosità complessiva a fronte del fatto che si svuota il mare col cucchiaio che la sera le nostre scrivanie sono di piene che al mattino
Che fosse necessario della giustizia
Creare un comparto cioè non continuare a trattarla come una parte più a del grande pubblico impiego ma come esiste il comparto sicurezza il comparto difesa a creare un comparto giustizia partire dalla consapevolezza della peculiarità del servizio giustizia
Che ha a che fare con una delle funzioni sovrane come delle funzioni costituzionali
Abbiamo chiesto l'impegno dell'esecutivo anche perché guardate una delle
Una delle condizioni per avere una giustizia di qualità e che i magistrati non si sentano dei burocrati che non in valgano logiche burocratiche logiche basate sui numeri logiche impiegatizia
Che
Che ovviamente hanno tanto più fertile terreno quanto più si è costretti a lavorare con affanno sul numero no sul senza badare alla qualità
Il ministro e il legislativo devo dire hanno dato anche l'ho qui una una riunione hanno mostrato di gradire questo approccio il ministro ha chiarito che non c'è non ci sono soldi per assumere
Però
Ha ricevuto il personale amministrativo come la prima delle audizioni però garantito il suo impegno sul piano della mobilità qui ci sono
Mancano gli strumenti normativi vanno creati però l'abolizione delle province di molti enti pubblici centrali e locali
Crea una situazione
Per cui noi l'avevamo detto anche la Cancellieri
Per cui è possibile
Certo creando gli strumenti normativi adatti
Forse creare una mobilità di personale tra settori della pubblica amministrazione dove obiettivamente vi era più gente di quella che servisse
Alla giustizia personale che ovviamente andrà riqualificato ma non è un compito se ben guardate spesso immane è una cosa che si può realisticamente fare
Poi certo voi al ministro abbiamo detto che quindi non è
Al solito abbiamo ribadito l'approccio che come abbiamo detto ha detto tutti il problema non è intervenire sui codici
Ma intervenire appunto sulle risorse sui processi di innovazione
E verrà parlava del processo civile telematico facendo anche noi abbiamo presentato il nostro lungo elenco di proposta che poi è quello che avevamo proposto a tutte le forze politiche pubblicamente prima delle elezioni del febbraio due mila tredici
Mi sono ripreso l'elenco lo sto a sviluppare ma insomma abbiamo parlato vogliamo abbiamo riproposto il nostro programma anche a questo esecutivo
La su semplificazione dei riti sulla via del decreto legislativo centocinquanta del due mila undici con l'eliminazione dei riti speciali residui
Che non siano necessari in ragione diciamo della peculiarità dalla materia
Abbiamo le rilanciato l'idea che certamente una mediazione di qualità
Con costi minori per il cittadino con con regole di incompatibilità rigorose
Con professionalità adeguata sia una una una
Una
Una via da percorrere perché il problema di fondo è che la giustizia civile non funziona perché le risorse in campo
Non possono affrontare il tavolo del contenzioso che questo è la grande cosa che non va mai dimenticato andrebbe ripetuta una riga si e una riga no di ciascuno dei nostri discorsi sul sul civile
Abbiamo parlato
Dei disincentivi contro l'abuso del processo no per evitare appunto che il processo sia la strategia economica di chi ha torto siamo d'accordissimo ci voglio interessi moratori
Rilevanti disincentivanti almeno dalla domanda giudiziale
Bisogna allargare a stretto seicentoquattordici bis
Trovare tutti i mezzi processuali per per velocizzare il processo d'appello e anche qui elaborazione comune dell'associazione che il filtro in appello ha solo aumentato il lavoro e che la via è quella del duecentottantuno sexies
Di applicare in modo più ampio l'oralità speditezza di quel rito
Abbiamo abbiamo riproposto che in sede esecutiva ecco vi sia un rito sommario almeno nelle dei giudizi di opposizione contro titoli esecutivi di formazione giudiziaria
E così via
Però abbiamo ribadito che il punto fondamentale appunto sono personale creazione dell'ufficio del giudice per far sì che noi si faccia solo quello per i quali siamo pagati
Per cui le opere le ore di lavoro del magistrato siano sempre meno dedicate a fare ciò che la che dovrebbe fare l'assistente il cancelliere l'ufficiale giudiziario e che invece quello che voi facciamo tutti i giorni
E abbiamo ribadito che è necessaria è questo il proprio compito del Ministero in i propri ineludibile una riscrittura razionale delle piante organiche
So che siamo abbiamo fatto una revisione delle circoscrizioni giudiziarie anche sanguinosa no in tante situazioni
Senza che per ora sia stata seguita da una razionale distribuzione dei posti che abbiamo recuperato noi come associazione lo sapere cosa molto impopolare tra voi abbiamo sempre sostenuto che si dovesse arrivare a una revisione
Delle circoscrizioni giudiziarie ma per arrivare a una a una razionale revisione delle piante
Per spostare i magistrati laddove servono
Questo ancora non è stato fa
Atto
Della logica per cui i posti dell'ufficio sopruso soppresso andavano all'accorpando in loco nonché è una logica
Che azzera quasi beneficino e rende irrazionali costi che voi tutti percepite di questa operazione
Abbiamo rilanciato la proposta dell'utilizzo degli stagisti dell'attesa di personale proprio assunto naturalmente con una riforma che renda questa cosa un po'più
Nazionale anche qui efficiente un aumento della durata degli incentivi per perché vuol fare lo stragista l'ufficio giudiziario
Che appunto possano attirare di migliori laureati nella prospettiva poi professionale
Noi soprattutto abbiamo ribadito che non ci piace o gli interventi appunto urgenti su singoli aspetti del codice perché se si vuol mettere mano i codici bisogna fare in modo organico abbiamo ribadito ribadiamo che non le
L'opinione generalizzato dei civilisti
I in magistratura
E che si debbano rifiuta di coniglio dal cappello dal cappello queste cose veramente
Che fanno saltare sulla sedia come la motivazione appaltata la motivazione a richiesta queste sono cose contrarie alla nostra tradizione in grado di distruggere definitivamente il vostro e il nostro lavoro
Di creare incompatibilità
Di avvelenare i pozzi in tantissime sedi perché sapendo che ci dobbiamo guardarci in faccia tutti quanti lo sappiamo benissimo cosa può succedere in certe situazioni comunque dal nord al centro al sud dove non è un problema di geografia o di colpo di capacità dei dirigenti
I ruoli devono rimanere distinti dobbiamo fare il nostro lavoro e che è un lavoro intellettuale difficile in modo proprio e consono alla funzione che non è un problema di conservatorismo e farne un problema anche di efficienza ma non solo
Non solo perché è la giustizia non si può fare solo un discorso di efficienza
è sintomatico qui che io non so e qui parlo da penalista forse meno possono valorizzato dopo questa cosa ma io ricordo che l'anno scorso del decreto del fare aveva fatto aveva fatto comparsa giugno la motivazione per punti
C'era una norma che diceva il giudice civile
Cioè gli ha delle conclusioni l'avvocato deve proporre le conclusioni per punti proprio con con i numeri
Uno due tre quattro in modo sintetico e il giudice della motivazione può far riferimento ai punti accolti degli atti di parte eco e ai precedenti giurisprudenziali conformi ritenuti applicabili espressamente richiamati
Molti colleghi Emilia mi hanno detto che questo modo di motivare avrebbe consentito di raddoppiare il numero delle sentenze fatte dal singolo giudice in un anno
Nella legge di conversione questa cosa è sparita non so se l'avete riflettuto in questi due giorni ma
E non è una posizione dell'Associazione questa è la mia posizione personale però so che tra i colleghi civilisti è molto diffusa la convinzione che questo potrebbe essere un mezzo
Per aumentare l'efficienza
Il processo civile telematico e poi mi taccio anch'io che è tardi
E qui siamo di fronte veramente per una volta a una
Agli inizi di una cosa che merita il nome di rivoluzione no perché
Siamo un po'come al passaggio da con Gutenberg dava alla stampa
Dagli amanuensi cioè siamo di fronte a una
All'inizio di un processo
Che portando la completa
Digitalizzazione degli atti delle comunicazioni
Forse anche delle udienze cambierà il nostro modo di lavorare anche nella gestualità nell'approccio è una è una rivoluzione culturale
Piena
Ora qui anch'io voglio testimoniare di un disagio del precedente che c'è fra i magistrati civilistiche noi come Giunta dell'Anm andando in giro per i tribunali italiani abbiamo
Come dire assorbito
Cioè c'è un c'è un disagio dovuto proprio a questo possibile cambio del modo di lavorare e mi spiego
I colleghi molto diffusa l'opinione tra tra i colleghi civilisti che si debba arrivare a una processo civile telematico però per una fase intermedia in cui
La digitalizzazione degli atti delle comunicazioni sia totale
Per cui il giudice per cui chiede l'avvocato debba digitalizzare gli atti il giudice scrivere evidentemente i provvedimenti che tutte le comunicazioni
Vadano digitalizzate ma che debba essere possibile alla al magistrato consultare i documenti e gli atti in cartaceo per la difficoltà obiettiva
Soprattutto nelle cause che hanno la grande mole di documenti davanti visionare per fare il anche in un doppio video la documentazione testimoniano duttile questo dice nell'immediato porterebbe un enorme rallentamento dello studio delle cause
A questo tipo di problema
Si oppone che dal da taluni che sia un modo classico no di di chi è conservatore di rifiutare nuova qui ho notato che c'è in questa materia tutti i livelli da sconfiggere dall'alto da un lato il fondamentalismo
Del nuovo anno del nuovo tutto e subito rapidamente dall'altro il conservatorismo
Di fare un passo avanti per farne tre indietro
Il processo civile telematico è inutile che sto a spiegare perché che perché può servire a voi tutti all'avvocato depositerà gli atti da studio e noi ci potremmo portare a presso l'ufficio andava in un tab letto in un portatile potremo lavorare a distanza
Potremo gestire il ruolo e tutti i dati del ruolo in un modo come non abbiamo mai potuto fare le cancellerie
Potranno lavorare in modo diverso è chiaro che c'è una una serie enorme di vantaggi noi abbiamo segnalato al Ministero una serie di criticità
Una serie di criticità oggettive che derivano dal fatto noto a voi tutti che la stragrande maggioranza degli uffici non è pronta non è pronta a questa APPA far partire questa riforma né come hardware
Ne come applicativi né come formazione del personale amministrativo né come formazione del personale di magistratura che la formazione non può essere scambiata per dei dei corsi due ore che vengono fatti ogni tanto da qualche Corte d'appello
Che il processo civile telematico non è un nuovo Codice che si può fare entrare in vigore come si fece nell'ottantanove e poi c'è in corsa
Supereremo le criticità intanto bisogna vararlo no perché se no in Italia non poco non parte mai nulla
Processo civile telematico e questo ce lo hanno anche testimoniato alcuni tecnici abbiamo consultato noi come associazione per avere un parere deve partire nel momento in cui
La macchina sia pronta in cui se io giudice civile l'udienza che sto verbalizzando direttamente in telematico messi in ballo al computer o il sistema io un numero verde da chiamare uno che in dieci minuti mi risolve il problema
In cui non c'era non sarebbe solo la formazione l'assistenza non serve una appunto una Rete di assistenza in corsa
Che gestisca l'evoluzione del sistema al di fuori dell'orario di lavoro per evitare che si blocchi ecco che che superi le criticità ecco tutto questo
Lo abbiamo detto al ministro presentare queste criticità
Porte rischio
Che si passi per quelli che chiedono un rinvio come abbiamo detto noi non vogliamo nessun rinvio processo civile telematico deve partire al trenta giugno poi sappiamo che parte all'inizio solo dei decreti ingiuntivi
Per gli atti endoprocessuali dopo gli atti dei consulenti Liliana partenza soft a suo modo intelligente fatta in modo intelligente
Abbiamo solo detto però ecco non pensate
Che si possa fare poi tutto in corsa perché ha
Andranno a scontare un anno due anni
Di problemi che a fine farebbero che aumentare ulteriormente il contenzioso pendente
Poi ci sono aspetti anche di altro tipo che i civili siano molto ben evidenziato per esempio la le cause civili ovviamente contengono tantissimi dati sensibili in materia di salute di famiglia pensate nelle cause fallimentare allude grosso spiega lavorino
Dati sensibili rispetto al trattamento dei quali bisogna garantire la sicurezza di questi dati una volta di tutto digitalizzato
C'è un problema qualcuno ha scoperto anche che i mezzi di magistrati sono addetti e video terminali qui qualcuno Scopello ma il problema è reale che decreto dell'ottantuno del due mila otto
Definisce come ha detto I video terminali il lavoratore che passa e più di venti ore a settimana davanti ad un computer i magistrati erano stragrande maggioranza
Hanno scoperto
Questa roba esso viene tirata fuori da chi fra i rema contro alle all'entrata in vigore immediata ma anche questo è un problema reale nel se nel momento in cui dovrà lavorare non più con le carte ma con due video uno per consultare gli atti
Del del di causa i documenti euro per redigere
Magari le udienze avranno dei tempi diversi da voi tempi di lavoro saranno diversi siamo di fronte alla rivoluzione culturale noi
Pensiamo veramente che questo sia un terreno privilegiato per un lavoro comune tra avvocatura e magistratura
Che già esiste in tantissimi distretti
Presente in Toscana da voi in Emilia ma anche a Milano ci sono delle esperienze molto avviate
Sul processo civile telematico è stato un po'terreno di confronto tra avvocati e magistrati in tantissime sedi gli osservatori civili sono stati un altro luogo di discussione credo che su questo veramente avvocatura e magistratura debbano nei prossimi mesi
Con il ministro
Fare un'opera comune fare davvero fare da cento da ceto forense per una volta
Sarà necessario l'invio di sei mesi forse non lo non lo diciamo adesso o quanto meno continuiamo a ribadire
Che è una cosa che va varata presto e bene presto e bene noi come si dice a Roma Lagatta Brescia lo sa fare i gattini i gattini ciechi
Una altro rischio che abbiamo detto al ministro non si pensi che e qui finisco che sto sparando
Non si pensi che non si pensi che l'entrata in vigore il processo civile telematico debba essere l'alibi per non assumere e per lasciar andare le cancellerie tanto non saremmo manco più i cancellieri perché cianosi battuto telematicamente no
Processo civile telematico necessita solo di un nuovo personale qualificato
Di un riordino delle funzioni di cancelleria e di nuove assunzioni anche di nuove figure questo il punto
Siamo di fronte all'ennesima disponibilità che non sarà seguita da fatti è possibile naturalmente ormai siamo diventati tutti scettici non abbiamo tutti una certa età e quindi ma se siamo ancora qui a discuterne
Pomeriggio di un venerdì secondo me perché siamo ancora tutti ottimisti che qualcosa si possa fare
Adesso starebbe
Parlare l'avvocato
Al professor avvocato Claudio con un ciclo e a me concludere
Però Claudio il nostro programma prevedeva la chiusura alle sei sono le sei otto minuti non potremmo far niente
Allora
Ho chiesto ho chiesto il termine al Presidente Santacroce
Ci ha dato per buono una prolungamento sino alle sei e mezzo
Dobbiamo dividerci il tempo a metà però no no no no no se in qui apporti mancherebbe
No no no no ci teniamo molto al tuo intervento
Che tutti conosciamo terrei soltanto
Il professor Croci stavo dicendo spenderlo professor con solo anche se non tutti sapete che non è io ordinario all'Università di Padova ma adesso è all'Università la Sapienza a Roma quindi Claudio ecco adesso dicci
è la verità
Non credo che siamo qui a quest'ora perché affetti da ottimismo possiamo per buona educazione per solidarietà reciproca per tutta una serie di ragioni ma non credo che ci sia nessuno in questo momento che realmente nutre ottimismo
E cioè scommettere ed è una cifra di un minimo di rilievo sul fatto che al prossimo rapporto terzo e quarto il quinto il sesto ci sarà qualcosa di realmente diverso sul tappeto da verificare da constatare
Perché alcune premesse proprio di sistema non sono mutate
Alcune sono culturali sarebbe abbastanza lungo indugiare sul su queste
Altre attengono come ha
Abbastanza bene descritto verde nel suo libro recente Baraggia Picherri molto breve questione giustizia a un certo numero di interlocutori che hanno una enorme importanza
Per
Uscire dalla situazione veramente disgraziata in cui versiamo da almeno quindici vent'anni
E uno di questi interlocutorie non il ministro che cambia ma il Ministero tutto intero della giustizia
Che non è
Un centro come si può dire decisionale di elaborazione efficiente
Non lo è non per colpa di Tizio di Caio di Sempronio manovre per la sua conformazione così come si è strutturata da almeno
Venticinque trent'anni probabilmente trenta e più anni fa potevano dire cose diverse
Ma oggi di
Chiunque l'ha avuto modo di frequentare di conoscere un po'intimamente si rende conto che c'è qualcosa proprio di sbagliato all'interno dell'organizzazione del Ministero della giustizia secondo me c'è qualcosa di profondamente sbagliato anche all'interno del modo di funzionare con cioè Superiore del Magistratura se posso dirlo sommessamente
Credo che i primi ad esserne consapevoli sono quelli che hanno fatto i consiglieri molti dei quali sono cari amici ho visto le cose che mi hanno raccontato non tutti sono professori alcune sono magistrati multisale sono magistrati
E per quanto ci possa essere un momento affettivo per quella che è stata l'epoca eroica la genesi tutta una serie diciamo così anche di battaglie importanti che sono state vinte anche merce ed istituzione del CSM nondimeno la constatazione è una constatazione meno quella confidenziale
Ma insomma neanche poi troppo
Assolutamente
Così incapace di vedere nel CSM un reale centro propulsore della così correzione della
Giustizia civile in action in Italia
E poi vi sono tutta una serie di altri gli altri fattori che fanno sì che davvero nuovo mondo non ci non ci posso riuscire cosa accadrà chiudere ci diceva sicuramente l'avvocato Meloni a chiudere questo nostro lavoro con una parola di di di di speranza insomma
Noi ci siamo tutti quanti nel rapporti presidenti provati a fare anche delle diagnosi delle terapie sono sono volumi interessanti da scorrere questi che che nascono da questi convegni varrebbe la pena
Soprattutto adesso di commentare di chiosare che ne so il primo di questi volumi oppure prima ancora quando si fece un incontro non a caso nell'aula della morte dell'Aula di medicina legale o il suo stato in mezzo i medici legali realtà
Processo al processo non era proprio l'Aula
Di medicina legale insomma
Piuttosto che diciamo così adesso provare a dire quali sono le cose da da cambiare io per esempio adesso se n'è andato Francesco Loviso carissimo amico non posso condividere moltissime delle cose che lui ha detto
Cioè non credo affatto che si debba passare a fare gli atti sulle sugli che Minini
Riempiendo le case lette come nullo Chilla universale non credo affatto che si possa fare a meno delle udienze non credo affatto a cui la giustizia tutta all'insegna del modello del Regolamento sulle liti bagatellari perché quelle sono le liti bagatellari transfrontaliere
Si tratta di riscuotere trecento Euro quattrocento euro per un conto di albergo lasciato insoluto fuggendo non lo so o cose di questo tipo non si tratta di
Occuparsi della vita delle persone della funzionalità dell'impresa e di tutto ciò che quotidianamente passa sulle nostre scrivanie che sovente a problematiche complesse che hanno bisogno di quel giù sto mix fra scrittura coralità che era nella nostra tradizione probabilmente note cavavo un po'per un eccesso di scrittura non certo per un eccesso di oralità tende a questo punto di vista
Quando tutta una serie di altri fattori fossero tornati al loro posto B si tratterebbe di tornare proprio invece a quelli vecchi non slogan ma valori ispiratori
Valori non transige liberi starei per dire con con terminologia che è stata riportata in auge proprio in questi giorni da persona che per fortuna tutti ascoltiamo volentieri
I valori non disponibile non frasi Ciprì fra i quali c'è anche il dialogo guardandosi negli occhi e tra
Parti magistrati
Avvocati
Consulenti tecnici chiamate chiarimenti
E testimoni eccetera eccetera cioè quella tradizionale artigianale dimensione del processo civile che almeno appelli Khan minimo di esperienza ricorderanno e che non era fino alle involuzione assurda che si è verificata
Negli ultimi venti venticinque anni poi così terribilmente male
Io non sentivo messi a repentaglio li averi e qualche volta anche i valori dell'estate delle persone così come lo sento sempre più oggi io oggi purtroppo pochissima fiducia
Sul fatto che ci possa essere una tutela un Enforcement una garanzia in ordine alla spedizione statica dei diritti soggettivi crea questo
Io
Ho il coraggio di dirlo l'ho detto anche in altre occasioni
Probabilmente non molti altri lo direbbero dal tavolo delle Sezioni unite alla Corte di Cassazione la cosa mi emoziona indubbiamente molto però non posso tacere quello che è un mio intimo convincimento che credo
Che
Almeno in occasioni meno formali tantissimi altri sarebbero disposte sottoscrive
Avere una situazione appena appena un po'complessa oggi in Italia significa extra nel mondo della incertezza sto caustica più assoluta
E la possibilità di predire con un minimo diciamo così di decenza lei sto diritti che non siano liti appunto bagatellari o ripetitive o cui veramente siccome il precedente pertinente che non è molto frequente perché la vita è varia
Beh la possibilità di per dire l'esito è molto molto bassa ed è in ulteriore diminuzione
Oltretutto la centralità del giudizio di primo grado che in sé non è affatto male e anche diciamo così la l'abbattimento della rilevanza
Sistema logica delle impugnazioni
Fanno così
Che la figura del giudice e di un giudice colloquiante di un giudice molto preparato e di un giudice con la C maiuscola di un giudice con i fiocchi nel giudizio di primo grado sia un'esigenza irrinunciabile insopprimibile
Laddove l'esperienza quotidiana ci mostra che siete contrari infiniti escamotage
Per avere una serie di ausiliari che dai nomi svariati che nemmeno ricordo bene ma comunque il compaiono regolarmente poi scompaiono nel corso del processo
Senza mai essere il vero giudice e questo nel giudizio di primo grado che abbiamo affidato da così tanti anni a un giudice monocratico facendo già una Zardo perché tutto sommato il Collegio tutta una serie di garanzie le offriva
E che adesso ci ritroviamo
Investe diciamo così di giudice monocratico ma ha così che ad assetto variabile un tornaconto non cotto un giorno a lungo con un giorno non so cosa sia fatto sta che ogni volta quadri Tribunale Ionesco veramente mortificato
E vedo che anche i giovani giovani bravi giovani che studiano generico dottorato di ricerca che lavorano con me mi ricorda professore ma è questa la nostra giustizia civile è questo il mondo in cui lo dovremmo introduce
è di così proprio questo e
A me no non uno non ce ne saremmo mai dati ragione
Se ci avessero detto anni fa che questo sarebbe stata diciamo così l'ambiente in cui saremo destinato operare
Ci saremmo occupati di medicina di ingegneria di agraria di botanica di tantissime altre cose perché oggi ho quasi finito e abbiate pazienza una cosa per chi abbia coscienza sensibilità e diciamo così coraggio anche di
Di non mascherare le proprie convinzioni è una cosa abbastanza abbastanza abile questa è la situazione allora chi dovrebbe prendere l'iniziativa dovrebbe in astratto per iniziativa
Per
Una rinascita praticamente dalle ceneri praticamente insomma dalla data aggravando insomma datata Ground Zero insomma perché questo è un po'la situazione in cui versiamo
Dovrebbe essere che l'ho detto in tutti questi nostri incontri lo scritto e qualcuno mi prende in giro perché dico questa cosa dovrebbe essere una nuova porti poi regia
Di Ministro della Giustizia inteso come animatore capo effettivo ispiratore effettivo di una macchina
Della organizzazione della giustizia che non poche gravitare sul Ministero della giustizia ma concepito in modi diversi possibilità come attualmente esso esso ed opera
E quindi con
La ricerca di una personalità che deve avvenire evidentemente caratteri molto diversi da tutti i ministri che abbiamo visto
E probabilmente deve avere carattere quasi miracoloso in questa situazione in cui versiamo
Che dovrebbe essere
Prima ancora dell'assunzione della carica chiamato a ed esporre non tanto i soliti programmi perché i programmi vanno benissimo perché molte le cose che abbiamo sentite anche poc'anzi
Dal consigliere che mi ha preceduto
Certamente sono cose su cui si può convenire agevolmente ma si tratta proprio di vedere anche tutte le implementazioni tutti quanti i meccanismi che questo personaggio mitico dovrebbe dopo aver passato un paio di mesi a studiare e passato magari una vita riflettere su queste cose
Proporzioni e a quel punto in apposita diciamo così seduta delle Commissioni riunite giustizia approvare che nel Governo Louis sia il responsabile della Giustizia e ogni anno richiederli un rendiconto un rapporto minuzioso
E
Dandogli però ampi poteri e la possibilità di giovarsi delle collaborazioni più varie per mandare avanti questa fucina
Di organizzazione che dovrebbe essere
Tornare in parte adesso che ma soprattutto ad essere il Ministero della giustizia
Se non si parte da una Rifondazione di tipo anche per certi versi fatalmente soggettivo
E quindi anche attraverso la scelta il rinvenimento di un protagonista di un protagonista che voglia avere il suo successo politico legato alla sua operosità come Ministro della Giustizia
E non invece una parentesi della sua vita una stagione più o meno per l'uscita della sua vita politica se non si parte da un progettualità di questo tipo io credo che noi siamo assolutamente spacciati non vedo
Una
Minima percentuale di chance che di qui al prossimo o al prossimo ancora col prossimo ancora rapporto si possono fare conclusioni meno mentre
Siccome abbiamo un Governo di giocare un Governo financo di ragazzi un Governo di entusiasti di un Governo si è detto di di boy scout un Governo si è detto tante altre cose ma insomma che almeno qualcheduno purtroppo non vedo proprio Roma nemmeno questa sera
Di questi nostri giovani amici ai quali stiamo affidando una realtà come ultima speranza come proprio ultimissimo Lido le le le le nostre le nostre attese e soprattutto insomma i sogni dei più giovani insomma
Che qualcuno di questi giovani amici che appunto dovrebbe rispondere alla gioventù italiana che tanto mentre in questo periodo ci ascolti un attimo con la nostra esperienza con la nostra forse eccessivo tristezza col nostro forse diciamo così troppo sincero pessimismo
E veda se nell'ambito di
Un disegno realmente innovatore città qualcosa di simile a ciò magari sbagliando mi completamente gli ho detto è stata secondo me la chiave di volta di una
Risorgimento della tutela dei diritti in questo Paese perché attualmente e fino a che sepolti prosegue nelle linee tradizionale nei luoghi di dialogo tradizionali nei listini tradizionali diciamo così di interazione
Possiamo fare un passo avanti
Ho due passi indietro ma sostanzialmente le cose non mutano
Fino a che sostanzialmente potremo occuparci di di di Di Masi sistemi come servente la giurisdizione unico non si dovesse la giurisdizione unica sono cose di lusso cui si può pensare quando tutto il resto abbastanza funziona
Oppure spostare il Consiglio di Stato a Bologna ma non non ci interessa in questo momento non è questo il punto qui il punto è ridare serietà ai diritti soggettivi che attualmente cominciano veramente a non essere più presi sul serio e lo saranno sempre di più
Nella misura in cui il processo diventerà un fatto burocratico e l'informatizzazione se malintesa darà l'ultima spinta e l'ultimo colpo
A questa burocratizzazione del processo a questo suo essere diciamo così un modo di sondare un'estate misterioso una è un'entità misteriosa ed i sostanzialmente calcolare in termini più o meno percentuali statistici quelle che possono essere le sorti
Delle posizioni affidate a questo procedimento di nuovo tipo che per fortuna ha poco a che vedere col processo civile che ci siamo illusi studiare per tanti decenni
Scusate davvero
Brevissime mie conclusioni innanzitutto un ringraziamento oltre che al padrone di casa ma quella l'abbiamo già fatto in apertura a radio radicale che ha seguito tutti ha registrato come al solito tutti i nostri lavori
Non
Staro a dire le cose su cui concordo che sono la stragrande maggioranza di quello che è stato detto dai partecipanti alla tavola rotonda
Accennerò brevissimamente in pochi minuti ai motivi su cui ho qualche perplessità dico subito che del intervento dell'amico Claudio Consolo condivido
Purtroppo devo dire purtroppo il novantanove per cento
Purtroppo perché estremamente più sinistra quindi avrei preferito
Non condividerlo il novantanove per cento ho detto oggi al ministro che solo che c'è una magistratura un'avvocatura che ormai
E molto rassegnata soprattutto in periferia
Che
Non ha quasi più voglia di reagire e se solo se sapremo trasmettere un nuovo clima diceva una
Specie di arringa scienza Claudio Consolo solo in questo caso se saremo capaci
Di fare questo scatto di orgoglio ma dare delle vere prospettive si potrà
Far rinascere il processo civile
Detto questo qualche annotazione come dicevo vicinissima
Per quanto riguarda la bella relazione del presidente Santacroce
Ecco lui stesso va evidenziato che essa che la avvocature civilistica e contraria mediazione
Però lui dice
Io credo che sia inevitabile questo filtro teniamo presente che i dati forniti dal Ministero della giustizia nei giorni scorsi
Ci dicono che nel due mila tredici sono stati definiti mediante mediazione prova in mila trecento procedimenti civile cioè
Una assoluta inezia una goccia
Che ci fosse non ci fosse una mediazione è assolutamente irrilevante
Quindi la mediazione non solo è sbagliato ontologicamente non ci torneremo sopra
Né assolutamente irrilevante
Negli ultimi dati che aveva fornito a suo tempo al Ministero della giustizia si vedeva invece che dei giudizi di cognizione
Adesso questo dato non ce lo preciso ma
Lo ricordo più o meno il sessanta per cento poco di più era stato definito con sentenza circa il quaranta per cento
Degli che era a scapito definito in altro modo cosa significa definito in altro modo significa che
Gli avvocati hanno raggiunto l'accordo durante il processo e
Questi quindi giudizi
Pendenti avanti e i nostri tribunali le Corti d'appello la Corte di Cassazione sono state chiuse con una transazione dagli avvocati quindi questa è l'aspro no perché l'Avvocatura ha sempre seguito e questi sono numeri importanti perché siamo oltre un terzo certamente dei dati che ricordo dei procedimenti introdotti
Mentre invece qui quel mila sono veramente un numero risibile
Siamo invece senz'altro favorevoli ai procedimenti di risoluzione controversi e l'altro tipo e in primo luogo ovviamente alla conciliazione assistita
E non potrebbe essere diversamente perché è partita proprio dall'Unione nazionale delle Camere civili unitamente I Consiglio dell'ordine del Triveneto l'idea
Di della conciliazione assistita quindi benissimo per questa cosa che trova poi conferma nella proposta di legge venitemi Biffoni eccetera del PD e
Su cui probabilmente si parlava a presto
Benissimo anche
Per i collegi a le camere arbitrali qualche riserva o Espresso al Ministro della Giustizia sul fatto che queste camere arbitrali siano solo quelle che ve istituite dei Consigli dell'ordine i Consigli dell'ordine annua altri compiti sono compiti di vigilanza e di controllo è pericolosissima questa cosa perché ci potrei
Deve essere particolarmente in certe zone d'Italia ma chiara i dappertutto tra voi
Una situazione di potere in questo non solo ci attribuiscono gli incarichi agli amici ma poi
Franich ci si scambiano altri favori e cioè io nomino te arbitro Toumi dai ha ragione domani io nomino invece tu nomine
E Miraglia ha ragione sarebbe veramente una figura terribile dall'Avvocatura e questo rischio c'è
E sarebbe una fine ingloriosa per la giustizia quindi attenzione a certe soluzioni abborracciato
Ritornando alla
All'intervento del Presidente della Cassazione la motivazione certa una motivazione sintetica gli atti sintetici sono una con la bellissima siamo tutti d'accordo però prova lasciando il famoso esempio delle lettere persiane riportate da Sciascia
Mi scuso per avervi scritto una lettera troppo lunga perché non ho avuto tempo per spiegarla più barese
Tutti sanno che per fare una motivazione sintetica ma perché a qualsiasi corso sintetica ci vuole più tempo quindi non si pensi
Sia un risparmio di tempo
Sì non si pensi questo perché altrimenti vengono motivazioni sommarie non sintetiche ma ci vuole ancora più tempo quando al più grande storico del Novecento contemporaneità Renzo De Felice
Dissero perché non scriveva un libretto sintetico Preve
Sul fascismo e su Mussolini le disse prima devo scrivere
Indi agli otto volumi e devo esaminare tutti gli archivi e capire cosa è successo quando avrò scritto gli otto volumi di diecimila pagine sarà in grado di scrivere un libriccino che sintetizzi cos'era la figura di Mussolini e del fascismo perché questo è il procedimento sintetico prima si fa un'analisi si scrivono le diecimila pagine poi si può fare il libricino quindi non pensiamo che la sintesi sia un modo per semplificare per risparmiare tempo altrimenti siamo completamente fuori
Strada
Invece volevo rassicurare il presidente Santacroce
E anche
L'Associazione nazionale magistrati sull'ipotesi di scindere la motivazione della decisione ipotesi all'Ufficio legislativo
Ma ha seguito del passaggio che c'è stato con ANM
E di quello che
C'è stato con noi nell'ufficio legislativo proprio col dottor Carcano oggi il Ministro della Giustizia mi dice che questi ipotesi e definitivamente tramontata quindi chiede come per fortuna
è il famoso coniglio bianco che deve uscire dal cappello
Che l'udienza sia destinata a scomparire ecco il polso Luiso già ci ha detto il professor Consolo sarebbe veramente una
Una cosa terribile e non credo che concettualmente certo questo rischio
Secco il processo telematico ma sarebbe veramente la fine del processo civile perché il processo civile richiede il confronto fra le parti il giudice c'è
Se finisse l'udienza bene sarebbe tutta un'altra cosa e probabilmente addio ai nostri principi che è vero che quello che diceva il grande
Penalista dell'Itala che l'Italia è la culla del diritto del diritto si è trovato così ben questa culla che si è addormentato tutti sappiamo che in carina questa cosa però bisogna di svegliarlo perché altrimenti è un disastro
Per quanto riguardava il dottor Fabio noi siamo direi d'accordo con NM al
Novanta per cento delle cose che ho detto anche al loro congresso a cui comunque
Cortesemente mi hanno invitato c'è una consonanza notevole
Ecco
è un elemento a parte ma sulle classifiche europee
Che riguardano la laboriosità complessiva dei magistrati
Avrei qualche perplessità nel senso che prima di tutto il Ministero dovrebbe darci
Dei dati disaggregati perché dai dati aggregati risulta che i magistrati ogni magistrato italiano che si occupa di giustizia civile hai messo in in un anno mi sembra grosso modo più di mille provvedimenti cioè
Più di tre al giorno compreso Natale Pasqua eccetera eccetera allora bisogna capire cosa sono questi provvedimenti ci sono delle ordinanze con cui si a me
Sono i i termini del centottantatré
Se sono dei decreti ingiuntivi se sono ecco capiamo quali sono i procedimenti di
Di cognizione che definiscono e ledere sentenze anche perché qua si apre una pagina un po'dolorosa voi tutti avete letto nei giorni scorsi si apre una pagina dolorosa anche per
Ritengo per la Cassazione avete letto nei giorni scorsi che erano stati rinviati a giudizio disciplinare sette magistrati della Corte d'Appello di Bologna perché facevano dei rinvii di sei sette anni a mia Corte d'Appello che funziona estremamente
CSM
Vi assolve
Procuratore generale della Cassazione impugna
E impugna dicendo ma scusate se dei colleghi che hanno un pari carico di lavoro fanno dei rinvii di uno e due anni
Perché questi magistrati lo hanno fatto di sei sette anni Corte di Cassazione assolve conferma il provvedimento del CSM questo è un bruttissimo segnale un segnale orrendo direi
Perché bisogna distinguere i magistrati che sono la maggioranza e che lavorano molto seriamente ma ci sono anche di magistrati che lavorano poco e qua bisogna
Che Anm che so che è sensibile up sti a questi problemi non dia copertura a quei pochi che non lavorano perché estremamente ingiusto non solo nei confronti della sfizio di cittadini ma anche della maggioranza dei magistrati che invece sono laboriosi e Serri e quindi bisogna
Pensare queste cose e forse anche la Corte di Cassazione deve avere qualche
Attenzione a questi questi problemi
Stessa cosa e mi riallaccio mi preoccupa un po'quando diceva noi siamo favorevoli all'ufficio del giudice perché i magistrati devono fare solo quello per cui sono pagati
Io nel mio Tribunale vedo
Che i magistrati del Tribunale per i fatti funziona malissimo perché a un dirigente che non è all'altezza di dirigere il Presidente del Tribunale
Bonanni Parma pur essendo una bravissima persona molto perbene ma sono cose diverse quello di essere un bravo magistrato una brava persona con essa è un bravo dirigente dell'ufficio giudiziario
Vedo che spesso c'è un pendolarismo di carte
Nella stessa mattinata Nenni non Presidenti all'esterno del tribunale perché poi diventa run macché carte il nome
Questo mi preoccupa vedo che
Escono e entrano con i sacchetti della spesa e allora non credo che sia per questo che sono pagati
Il mio dubbio è che poi un ufficio del giudice consista nell'avere un sostituto che svolge le funzioni paragiurisdizionali e aver più tempo per il caffè per la spesa non è del tutto una battuta non è del tutto una battuta è una realtà bisogna che stiamo attenti a queste cose
L'una un caffè dunque
Detto questo
Concludo invece con con un dato
Comunque
Il
Presidente il Primo Presidente della Cassazione nella sua relazione dell'anno giudiziario
C'era scritto l'avevo qua eccolo qua c'è scritto nel paragrafo della giurisprudenza civile della Corte di Cassazione
Dice anche nel due mila tredici la funzione di giudice sulla giurisdizione
E quella che ha comportato per le Sezioni Unite Civili il maggior carico di lavoro a conferma che questo tema specie riguarda con la definizione del riparto tra plessi giurisdizionali diversi costituisce tuttora uno dei punti critici dell'ordinamento
E negli interventi di oggi non mi ricordo se il consigliere La Morgese o
La consigliera
Dichiaro sì
Ci hanno dato un dato che si aggira verrebbero addirittura attorno al sessanta per cento
Quindi il carico per le Sezioni Unite della risoluzione di Prodi dei procedimenti le sezioni sulla questione della giurisdizione quindi significa che effettivamente questo incide pesantissima mente sul lavoro della Cassazione quindi
Il
Tema nostro di pensare anche
A soluzione del problema della giurisdizione è un problema per un un miglior funzionamento della giustizia perché come ci siamo detti
Cento volte questi nostri rapporti vogliono avere
Un contenuto pratico di discussione e non solo farà cadere
Io ringrazio nuovamente il Primo Presidente e Claudio Consolo e il presidente stadio e tutti quelli
Che hanno partecipato a questo però
Porto ringrazio voi che siete intervenuti e vi do appuntamento al prossimo anno sempre che il Presidente ha Cassazione voglia ancora ospita grazie molte