10MAR2014
stampa

L'ulteriore decisione del Tribunale di Roma in materia di fecondazione assistita

CONFERENZA STAMPA | Roma - 11:12. Durata: 1 ora 11 min

Player
Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "L'ulteriore decisione del Tribunale di Roma in materia di fecondazione assistita" che si è tenuta a Roma lunedì 10 marzo 2014 alle ore 11:12.

Con Filomena Gallo (segretario dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica), Angelo Calandrini (avvocato).

La conferenza stampa è stata organizzata da Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Aborto, Associazioni, Bioetica, Brevetti, Corte Costituzionale, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Coscioni,
Diritti Civili, Diritti Umani, Diritto, Donna, Embrione, Eugenetica, Fecondazione Assistita, Genetica, Giustizia, Italia, Legge, Magistratura, Malattia, Maternita', Medicina, Ministeri, Parlamento, Politica, Procreazione, Ricerca, Salute, Sanita', Scienza, Stato, Sterilita', Tar.

Questa conferenza stampa ha una durata di 1 ora e 11 minuti.

Oltre al formato video è disponibile anche la versione nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

11:12

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora grazie grazie
Di
Per essere qui oggi è una data importante oggi in realtà
Diedi dieci aprile della duemilaquattro entrano in vigore la legge numero quaranta
E io sono particolarmente contenta del fatto che
Siamo qui oggi per poter
Fatta conoscere il lavoro che abbiamo dovuto fare in dieci anni su questa legge che fin dall'inizio Luca Coscioni radicali avevamo proposto
L'abrogazione totale di una norma che non aveva fondamento né giuridico né scientifico bene dieci anni di lavoro e oggi qui portiamo degli ulteriori risultati
Che però
Devono evidenziare per forza il fatto che in questi dieci anni centinaia di coppie hanno dovuto rivolgersi all'estero
Per accedere alle tecniche di fecondazione assistita che fino al due mila e quattro erano consentite in Italia e poi sono diventati vietate e e c'è quindi una fascia di popolazione che ne ha subito un danno
Che oggi non è più risarcibile io prima di addentrarmi nell'oggetto della conferenza stampa di oggi vi voglio presentare i presenti
Il collega Angelo calando Rini che mi ha affiancato nei procedimenti su Roma di cui oggi parleremo e poi
I destinatari della legge quaranta i destinatari che hanno ottenuto dal Tribunale di Roma
Due importanti decisioni che rinviano la Corte alla Corte costituzionale
La legge quaranta sull'accesso alle tecniche per le coppie senso utili portatrici di patologie genetiche e cromosomiche
Qui alla mia destra c'è
Maria Cristina e Armando alla mia sinistra Valentina e Fabrizio
Ringrazio oltre giornalisti anche la presenza di Marco Pannella di Maria Antonietta Farina Coscioni di Mina Welby di Rita Bernardini e
E
Tra l'altro in collegamento abbiamo anche un'altra coppia e
Da cui è partito tutto ciò che riguarda le azioni giudiziarie per l'accesso delle coppie alla fecondazione assistita delle coppie fertili portatrici di patologie genetiche in collegamento abbiamo
E nerissimi collegamento telefonico
Io vorrei partire con un video se siamo pronti dalla regia
Qualche giorno fa la Corte europea dei diritti dell'uomo rafforzato una patente la legge quaranta Granata Paese invece ad una coppia portatrice di malattie genetiche di ricorrere alla procreazione assistita emanati anni decorrenti amplificata intanto a Roberta ha dato vita una cifra di fatto Banca d'Italia stessi Paesi d'Europa voglia procreazione assistita per le coppie portatrici di malattie genetiche è vietata come funziona la procreazione assistita lombarda insieme di
Qualche giorno fa la Corte europea dei diritti dell'uomo
Sagomata attende la legge quaranta che nel nostro Paese invece ad una coppia portatrice di malattie genetiche di ricorrere alla procreazione assistita emanati diagnosi pre-impianto la controversia da subito una cifra di fanno parte dei l'Italia uno degli ultimi Paesi d'Europa voglia procrastinato efficacia alle coppie portatrici di malattie genetiche è vietata come funziona la procreazione assistita lombarda interni di pratiche mediche che aiutano gli individui a mettere al mondo
Dal nostro Paese è conseguita su lamenta le coppie con problemi di fertilità o a quelle portatrici di malattie virali come l'HIV voli per rilievi si riunirà diagnosi pre-impianto invece è una tecnica che può permettere di analizzare embrione per vedere se vi sono stati trasmessi alcune malattie di cui sono portatori di ridurre imita gli atti contro la legge quaranta vi era procreazione assistita che la diagnosi pre-impianto non possono essere praticate dalle coppie portatrici di malattie genetiche però grazie alla legge centonovantaquattro possono poi ricorrere all'aborto nel caso in cui il feto risolti malato praticamente lo si dato con una legge impedisce di poter intervenire la tradizione di una malattia genetica e tre figli attraverso l'analisi dei trend ma con un'altra legge ti permette di abolire magari dopo divertimenti di gravidanza
Compiuto finora dalla medesima patologia è proprio questo aspetto non per è un attento lavoro se lo becca abbassando da parte della legge quaranta pubblicando in Italia adeguati alle direttive europee una delle prime cose che ha dato il via a questa battaglia legale è stata quella di ieri calde tutti
Vino sulla legale ragazzi dato
Fatte le sentenze della Corte Europea qualche molto felice ecco che come noi portatrice di malattie genetiche avranno verista di avere un figlio sano senza affrontare parti tranne tre sentenze dato vita ad alcune polemiche da parte di chi sostiene che si tratta di genetica Cenci tecniche impiega
A detrimento lamenta della specie umana è assurdo che ci mette in pieno come coppie che vogliono le eugenetica perché noi non vogliamo Filippo perché non vogliamo sulla mentre non trasmette una malattia mortale per i nostri figli scoperto di essere portatori di una malattia genetica una strada non il primo figlio aviatrice quando è nata erano bambino normale come tutte le altre dopo qualche mese sei milioni a molte ci siamo resi conto che lo aveva qualche difficoltà commuove ripieghi italiani si è fatta di apparati esplicare la malattia genetica degenerativa che colpisce tutti in Mosconi comprese quelle respiratorie serietà della malattia molto precoce porterà a morte certa sotto l'anno d'età e di conseguenza il ho scoperto che tutte e due eravamo portatori sani di questa mattina dalle successi pian piano è peggiorata colleghi insieme
Praticamente fino agli ultimi giorni ed è morta quasi sette mesi per asfissia polmonare dove salute avete ritrovato ed altri finché subito dopo non avevamo la forza però l'anno successivo la mancanza di questo vi in base al fatto che voglio fare è un altro figlio la legge fa era già entrata in vigore quindi non potevamo accedere alla fecondazione assistita quindi l'unica possibilità per noi era quella di giocare con l'assortenti abbiamo il venticinque per cento e ogni volta che propendiamo lineare un figlio malata di atrofia spinale invece abbiamo riprovato e poi prontamente mia moglie rimarca subito incinta al terzo mese abbiamo capito che eccetera di nuovo affetto da troppi aspiranti cosa avete fatto e ho deciso di interrompere la gravidanza perché questa malattia incompatibile Lotito avremmo mai permesso ad un altro bambino morisse
Nella malattia di Beatrice perché è stata veramente è una sofferenza altissimo vuol dire affrontare un aborto è un altro lutto causerà una donna una cosa molto molto pesante atroce perché quando dice di avere un bambino qualcun tutte le forze in dette aree che non si è ammalata ma quando area Dal Verme tant'è che questo bambino non avrà un'aspettativa di vita accompagnato mia moglie in questa interruzione è stato per noi veramente che certamente è una tragedia tutti gli effetti tu lo vorreste dovreste tenere in braccio per poter avere l'occasione di crescita però non si tratta di decidere di mettere al mondo bambino con o senza un handicap qui si tratta di un bambino che non può vivere gli da queste situazioni cliniche eravamo veramente devastati scoraggiati manopole di famiglie era molto forte ed è provata riavere definì porta a caso le matrici è di nuovo è arrivato pietraia horas sette anni pagina otto ricordo ancora quando ho avuto la comunicazione Deborah sanno che era la vigilia di Natale che può aver fatto forse il momento più bello della mia vita precedente entity alla nascita e Di Pietro maglia incredibile che rappresento cava finalmente il coronamento di tutte le nostre fatiche fino a quel momento abbiamo perso tre primi periodi che non ci sembrava il PAI quando lui rimane tale circa in tre anni ha cominciato a chiederci un fratellino ci siamo rimessi a cercare un altro bambino integrata come è andata nuovo ma ci siamo perché eccetera di una volta chiusa perché Spinarelli per la terza volta su bambini ammalati abbiamo dovuto affrontare un'altra interruzione che sotto del minimo lutto cadenzati o interviene anche orario non ce la sentivamo più che l'unica occasione era quello il PIL pro parallela strofe ricordo a tutti gli estratti la fecondazione la diagnosi pre-impianto è ammesso anche per noi è portatore di malattie genetiche nel frattempo però abbiamo anche iniziato un anno taglia legale perché è un volevamo sottostare a questa legge dico delle fatto Graffeo all'Associazione Luca col Cioni siamo rivolti al Tribunale nel due mila dieci giudizi di Salerno ci ha dato ragione alla mattina copia fertile con questa possibilità di accedere a fecondazione assistita piccole che tutte le proprie azioni assistite a questo punto abbiamo provato ma ormai verso aveva raggiunto quarant'anni poi voglio porti
Avevo avuto sono arrivata a produrre ovuli necessarie per poter continuare ok niente predellino ma comunque la patente abbia dato ragione vale anche per altre tappe come poi siamo riusciti ad aprire una strada peraltro sentenza che ha portato la bocciatura della legge quaranta da parte dall'acqua perché sta pur se queste consisterebbe cittadini ma cosa sarebbe cambiato nella vostra vita con il metodo e sul nostro famiglia strade in grande ricca ereditata e volti comunque sommare dramma al dramma già iniziale di essere portatore di malattie genetiche dei credenti unicamente praticante anche se in questi anni la Mercedes vacillato tante volte perché ho vissuto sulla pelle ho visto nella sofferenza su bambini che secondo me è veramente pesante certe cose non riesco ancora a spiegarne le cose possono succedere chiede sostiene il diritto alle fin dal concepimento come lo conciliate con la vostra storia non si parla del diritto alla vita non si parla di una condanna a morte atroce sofferenza fanno una vita svolgiamo il Veneto un bambino si sta formando un bambino formata da me non può essere paragonato a nel breve a quattro Charlot feriti ma le e chi dice che in ambito di protezione e la natura debba fare il suo corso senza l'intervento della scienza e la fortuna praticamente cambiato le avanzamenti incredibile due mila e tre invece la medicina deve permettermi nel mio caso di non trasmette una malattia mortale a mio figlio c'è i volere denunciati e tutti i costi come il limite finché uno se la sente cresceva per la forza di continuare a Trieste però molto soggettivo anche a me hanno detto perché non ci sei fermata perché anche se accontentata nel caso è prevalso il mio istinto materno hanno già prove trattenere un braccio bambina fra madre volevo realizzare davvero questo mio sogno se potessi tornare indietro di Foresti tolto e non mi sento di aver sbagliato su quello che abbiamo fatto la nascita dei Beatrice abbiamo scoperto quello col direttore insieme con un bimbo sicuramente se non avesse perseverato non sarebbe nato neppure Pietrino presentate tanto volentieri altre vie d'acqua di Anagnina
Presiede tabellina pandemia
E
Detto devo variazione di un entrino come Luigi Gilli non entrino
Anche
Giocatore meritoria recepisco niente
Piace andare a scuola

Impegni ecco cos'è che non ti piace della scuola studiamo troppo studiano troppo Malta Grecia ragione professore l'inerzia da miccia noto anni Adele prevedeva cadrebbe noia
Quattro reperite
Sei quater B e quattro alternanza riveniente nato il porto di Bari anch'io ma mi pare cacciatore la grande
Impianti e niente ti piace appalti a lungo
Determinati elementi va bene possiamo possono andare a Bevagna Calabria c'è un programma ma ce ne andiamo
Ma nemmeno venne
Nuovo ordine
Ho voluto mandare in onda questo video per farvi capire quanto lavoro c'è dietro anche le decisioni di oggi nella
Nel due mila quattro il dieci marzo entrano in vigore la legge quaranta legge quaranta che
Tutti voi sapete in ha introdotto nel nostro Paese una serie di divieti divieti che riguardano la ricerca che riguardano l'accesso a tecniche medico sanitarie
E dopo un referendum che non ha raggiunto il quorum in dieci anni
Oggi possiamo dire che con ventinove decisioni sulla legge quaranta che e la legge in assoluto in materia sanitaria che finita per più volte nei tribunali
Stiamo cercando di avere una norma diversa tramite i tribunali non tramite legislatore che ha emanato questa norma che destinata a delle persone persone che sono qui persone che avete visto nel video
Che chiedono solamente di poter
Avere una gravidanza con un bambino che finiva
Ne disse Alberto io non finirò mai di ringraziarli per il loro
Il loro coraggio anche nella portare fuori fin dall'inizio alla loro storia
Perché poi dall'altro lato abbiamo sempre quella contrapposizione che si è creata anche durante il referendum scienza e religione e non medicina e diritti delle persone
Perché mai di diritti stiamo parlando di diritti e sono stati calpestati con la legge numero quaranta
E lì diritti che saranno al vaglio della Corte costituzionale che dovrà verificare la corrispondenza
Tra
I precetti di una legge e quello che stabilisce la nostra Carta costituzionale in materia di diritti fondamentali della persona
In questi dieci anni dicevo sono
Ventinove le decisioni che siamo riusciti ad ottenere
E dopo la Corte costituzionale che nel due mila e nove ha già cancellato una parte della legge quaranta quella parte che vietava la produzione di più di tre embrioni
E che imponeva l'impianto in utero il trasferimento in utero di tutti gli embrioni prodotti in una sola volta
Una parte che tra l'altro come hanno evidenziato
Relazione al Parlamento fino al due mila nove ha determinato gravidanze a rischio aumento degli aborti
E le gravidanze plurime nella fecondazione assistita non sono un successo perché non sono gravidanze
Che riescono ad arrivare il più delle volte a compimento si possono risolvere con degli aborti spontanei oppure anche con
Problemi Perin atti
Il Parlamento ha preferito nominati affrontare la questione nonostante quelle relazioni al Parlamento previste dalla stessa legge quaranta
E allora dopo il due mila nove la Corte costituzionale intervenuta ne ha cancellato una parte significativamente importante
Nel due mila dieci abbiamo tenuto la prima ordinanza con Neri si Alberto che avete appena sentito un'ordinanza emanata da un tribunale civile che
Ha valore nei confronti della coppia che si è rivolto a quel tribunale quindi non apportata generale ma che apre la strada
Ad una serie di decisioni che ci portano in Corte europea dei diritti dell'uomo
Tutti ricorderanno il caso opposto a Parma hanno a che stato ora citato
Dove una coppia di portatori di fibrosi cistica chiedono che siano valutata la legge quaranta e manata dallo Stato italiano dal Parlamento italiano perché quella legge impedisce ad una coppia fertile
Di accedere alla fecondazione assistita per poter fare un'indagine clinico diagnostica sull'embrione
La legge stabilisce solo che le coppie infertili osterie lì possono accedere a queste tecniche mediche
E
E l'Italia è stata condannata noi nel procedimento dinanzi alla Corte Oro periti dell'uomo siamo intervenuti come Associazione Luca Coscioni e grazie
Ai parlamentari che sono anche presenti qui che prima ho salutato siamo riusciti a raccogliere l'adesione di sessanta parlamentari che con noi dinanzi alla Corte ora periti nell'uomo
Hanno presentato un amicus curiae per evidenziare quanto questo divieto non avesse fondamento giuridico
Anche perché è come avete appena sentito abbiamo una norma che non consente l'accesso ad un'indagine diagnostica
Prima del trasferimento in utero dell'embrione poi però nel nostro ordinamento e possibile ANTRA Rylance restaurata effettuare delle indagini cliniche
Durante la gravidanza dal l'ecografia il prelievo dei villi coriali amniocentesi
E l'ASI legge centonovantaquattro consente di potermi interrompere una gravidanza quindi
La accorto europei ti dell'uomo condannato l'Italia perché la legge quaranta illogica sotto il profilo delle tutele delle tutele e garanzie
In materia sanitaria per le persone e viola l'articolo otto della Carta fondamentale dei diritti umani europea
Allora dopo quest'ulteriore decisione in qualsiasi altro Parlamento democratico sarebbe stato logico l'intervento del legislatore
Con un intervento sulla legge quaranta che avrebbe ha cancellato questo divieto di accesso e invece no amici
Praticamente costa Pavan per la coppia ha dovuto fare seguire la decisione della Corte europea dei diritti dell'uomo dal Tribunale di Roma per poter accedere alla fecondazione assistita
E la decisione era anche recente del due mila dodici nel due mila tredici la coppia
Riesce ad accedere alla fecondazione assistita solo tramite un'ulteriore decisione che proviene da un tribunale interno non tramite l'intervento del Parlamento
E allora che cosa accade accade che però
La norma contiene ancora ogni Tietto
E le coppie che hanno problemi di patologie genetiche devono
Fare un passaggio obbligatorio ogni volta tramite i tribunali
E allora con
Corna Maria Cristina Armando che sono qui alla mia destra
Abbiamo iscritto a ruolo un primo procedimento e successivamente Valentina Fabrizio secondo procedimento
Loro si sono rivolte all'Associazione Luca Coscioni sono stati assistiti sia da me che dalla collega Calabresi ogni
E nei loro procedimenti l'Associazione Luca Coscioni
L'associazione Amica Cicogna ciascun bimbo l'altra Cicogna
Si sono costituiti con un intervento ad adiuvandum ma
A supporto delle richieste della coppia nel merito dell'ordinanza mi verrà in aiuto
Il collega Angelo io però vorrei che in questo momento
Emergesse quando
Quanto qua quanto succede quando viene emanato una norma che in realtà fa finta come in questo caso di
Consentire l'esercizio di diritti fondamentali
Le norme non sono testi scritti in modo sterile su un foglio
E sono dei testi che devono presiedere l'esercizio dei diritti di tutti i cittadini
Devono prevedere l'ampliamento della sfera dei diritti non appartiene certo uno Stato democratico emanare una norma che che invece impone solo divieti in modo fatte su una lista
L'Italia ha perso l'occasione di darsi una buona legge sulla fecondazione assistita è stato uno degli ultimi Paesi che ha legiferato in Europa è introdotto dopo dieci anni di dibattiti parlamentari
La legge più oscurantista e proibizionista che si sia mai vista
In tutto il mondo non eravamo secondi solo al costa ricca
Paese dove è vietata la fecondazione in vitro e anche in quel in quel caso tramite l'attivazione delle giurisdizioni con la Corte interamericana dei diritti umani
Con procedimenti sollevati dalle vittime perché chi subisce una lesione di diritto è una vittima
Anche in quel caso la Corte interamericana dei diritti umani ha sollevato
Con un procedimento importantissimo dove è intervenuto all'associazione anche Luca Coscioni e il Partito Radicale ha sollevato una questione
Che riguarda l'evoluzione degli dei dei diritti in materia di diritti fondamentali della persona
La Corte interamericana dei diritti umani ha emanato una
Una decisione che ha condannato il Costarica perché il divieto di fecondazione in vitro
Va a ledere i diritti fondamentali delle coppie che devono poter avere il la possibilità di accedere a tutte le tecniche mediche che la scienza mette loro a disposizione
In questo caso anzi è stato ribadito
Che l'infertilità e tutte le cause connesse al mancato concepimento e alla mancata possibilità di arrivare ad una gravidanza che giunge a compimento deve queste cause devono rientrare
Tra le malattie riconosciute dal sistema sanitario nazionale
Ha ribadito che non c'è qui valenza giuridica tra la tutela della persona e della
L'ovocita fecondato
E ha ribadito che è possibile effettuare ricerca sugli embrioni riprendendo anche la sentenza della corte di Strasburgo che vieta la brevettabilità
Delle ricerche effettuate su gli embrioni ma non vieta la ricerca sugli embrioni
Insomma l'attivazione delle giurisdizioni come strumento per la tutela dei diritti fondamentali che vengono ignorati però dal dalle leggi ha creato una scia di giurisprudenza
Che deve essere per forza di monito al legislatore di esempio per emanare buone leggi buone leggi che ad oggi però nel nostro ordinamento soprattutto su questa materia
Non non vengono emanate ma piuttosto
Da anche dalle ultime dichiarazioni del nuovo Presidente del Consiglio sembra che in materia di diritti ci debbano essere accordi tra i partiti e i cittadini non debbano essere ascoltati
Io adesso passo la parola danneggiano per una breve descrizione
Dell'ordinanza che abbiamo ottenuto il ventotto febbraio dal tribunale di Roma la definiamo un'ordinanza gemella alla precedente perché
Il quattordici gennaio è stato emanato un ulteriore ordinanza sulla stessa materia
Queste decisioni rafforzano l'incidente di costituzionalità che è stato sollevato
In base alle richieste delle coppie qui presenti e su cui la Corte costituzionale a breve dovrà fissare una nuova udienza
La prossima udienza e e prevista per il giorno otto aprile sul divieto di eterologa sulla revoca del consenso e sugli embrioni alla ricerca pende
Attualmente un ulteriore procedimento in Corte europea dei diritti dell'uomo sugli embrioni alla ricerca
E dopo i passaggi tecnici di pubblicazione in Gazzetta ufficiale di queste due ordinanze la Corte dovrà fissare una nuova udienza per l'accesso alle tecniche di fecondazione assistita te la parola Angelo
Grazie Filomena buongiorno a tutti
Allora come giustamente permetteva Filomena seduti di nuovo arrivare
Dinanzi ai giudici con diciamo un'ulteriore possibilità per la Corte costituzionale o no una mancata possibilità per il legislatore di intervenire
La prima a modificare o abrogare
Il testo del della legge quaranta il Tribunale di Roma appunto in nell'arco di questi due mesi ha emesso due ordinanze che possiamo appunto definire correttamente gemelle perché le motivazioni sono sostanzialmente identiche
Sul caso dei signori Paoloni Catalano magna antisismici piani
Coppie che per diciamo patologie diverse entrambi geneticamente trasmissibili
Si sono dovute rivolgere quindi a un centro pubblico a cui sostanzialmente hanno chiesto di poter accedere alle tecniche di fecondazione assistita nell'ambito di questa è la diagnosi genetica pre-impianto
Proprio per evitare il dramma che già avevano vissuto sulla loro pelle di dover ricorrere una volta preso atto della
Della trasmissione della patologia di cui risultano portatori al affetto di dover ricorrere diciamo nuovamente l'interruzione volontaria della gravidanza
Vediamo quindi quali sono qual è stato l'iter la coppia punto si è rivolta dopo questa esperienza abbastanza tragica della dell'interruzione volontaria della gravidanza al centro per la tutela della salute
Della donna e del bambino di Roma Centro Sant'Anna e ha chiesto ovviamente l'accesso alle tecniche
Il dirigente della struttura si è rifiutato di applicare le tecniche ritenendo che le due coppie non fossero sterili infertili
Quindi ritenendo di non poter superare appunto il limite alla divieto letterale previsto dalla legge
E quindi in dieci anni di giurisprudenza che si è formata appunto sulla materia da parte dei tribunali di merito
Era già stato affrontato il al tema del divieto di accesso alle tecniche da parte di coppie infertili
Ma che fossero portatrici di di patologie geneticamente trasmissibili e molti di questi tribunali hanno ritenuto attraverso un'interpretazione costituzionalmente orientata di queste norme
Quindi tutta giocata sull'applicazione della nostra Costituzione sull'immediata recettività delle norme costituzionali
Hanno ritenuto di poter superare questo limite
E hanno ritenuto quindi una sostanza che si dovesse consentire anche alla coppia fertile ma portatrice di malattie geneticamente trasmissibili del l'accesso alla procreazione medicalmente
Assistita e quindi alla diagnosi genetica pre-impianto per poter conoscere quindi per poter acquisire quelle informazioni
Che li metteva in condizioni di poter stabilire se procedere all'impianto oppure no quindi comunemente quanto avviene per ogni trattamento sanitario tra l'altro
E e quindi evitare se del caso il dramma della interruzione volontaria della gravidanza
Un'interpretazione peraltro come abbiamo visto che è stata suffragata un anno fa dalla pronuncia della Corte o per i diritti dell'uomo che
In maniera molto chiara come è stato poi ha presentato anche il servizio delle Iene
Ha rilevato la assoluta incoerenza l'irragionevolezza delle soluzioni che sono state normative che sono stati messi appunto nel nostro ordinamento giuridico perché mentre da un lato
Si consente
Alle coppie di
Poter procedere
Con
Diciamo i classici strumenti prenatale la villocentesi Namio centri di raccogliere informazioni sullo stato
Di salute del feto e quindi se del caso poter procedere interruzione volontaria della gravidanza qui non si consente
Alle coppie che già hanno conoscenza contezza del fatto di essere portatrici sane
Portatori sani o comunque addirittura affetti da patologie che possono essere quasi certamente trasmessi come in questo caso non si consente di poter accedere a queste tecniche di diagnosi extracorporea
Che potrebbero quindi evitare queste il dramma della dell'aborto
E quindi costringendo le copie sostanzialmente appropriare per via naturale e poi per diciamo
Decidere dover quasi necessariamente praticare l'aborto terapeutico quindi la Corte europea
Sostanzialmente verifica che c'è violazione dell'articolo otto nella Convenzione europea dei diritti dell'uomo quindi dell'azione del diritto al rispetto della vita privata e familiare
Perché si insinua cembali ad interferire nelle scelte proprie attive quindi scelte che sono demandate esclusivamente l'autonomia della coppia
Il Tribunale di Roma in questo caso pur ritenendo assenza
Il divieto alla diagnosi genetica pre-impianto non certo un pool di ritenendo che di diciamo di poter procedere a una interpretazione costituzionalmente orientata di questa norma e quindi
Decide di poter consentire ma tutte rendere possibile l'accesso a queste coppie della diagnosi genetica pre-impianto chiarisce appunto che la
Il divieto non di divieto non può parlarsi perché appunto si sta diciamo trattando di questioni che riguardano l'ambito diagnostico e terapeutico e che questo divieto può riguardare tutto al più nel nel settore della sperimentazione della ricerca quindi
Innanzitutto chiarisce questo sulla scorta anche dalla giurisprudenza che si è formata in questi anni
Divieto che tra l'altro deve ritenersi insussistente dato anche l'obbligo in capo i sanitari di informare che espressamente contemplata l'articolo quattordici comma cinque della legge quaranta ad informare le parti sullo stato di salute degli embrioni
Degli embrioni prodotti da trasferire in utero la Facoltà quindi di di prestare il consenso che contempla in sé la possibilità di ricitare il trattamento sanitario
Arriva al punto appunto di consentire la la coppia di rifiutare l'impianto degli embrioni malati
Pertanto il Tribunale nel ritenere la diagnosi genetica pre-impianto preordinata ottenere prevalentemente delle informazioni sullo stato di salute dell'embrione non necessariamente nella prospettiva dell'interruzione della gravidanza
Ritiene appunto possibile anche per le coppie fertili portatrici di malattie geneticamente trasmissibili e
La diagnosi genetica appunto perché è finalizzato a ottenere informazioni e quindi evitare sostanzialmente
Di di eventualmente a dover fare delle scelte tragico come quello appunto della interruzione della gravidanza tuttavia con riguardo proprio l'accesso quindi agli articoli quattro all'articolo uno commi uno e due
Il giudice in questo caso avendo verificato anche dalla documentazione sanitaria che le coppie avevano ottenuto una gravidanza per via naturale tecnicamente non ritiene le coppie infertili una sterile
E non ritiene superabile il divieto che letteralmente e posso dalla legge e che è stato superato soltanto per quanto riguarda la possibilità diciamo del a seguito dell'abolizione delle linee guida nel due mila quattro due mila quattro quindi quindi poi con il varo del due mila otto delle nuove linee guida
è stata estesa oltre che alle coppie sterili e fertile alla la possibilità in cui l'uomo sia portatore di malattie sessualmente trasmissibili come HC di HIV
Quindi non ritiene stante appunto l'uso della terminologia del verbo circoscrivere
Soltanto a questa ipotesi
Di di poter superare il limite per queste coppie che oggi sono qui
E quindi rimette la questione alla Corte costituzionale ritenendo tuttavia che il limite imposto
Dalla legge si ponga in contrasto con gli articoli due tre e trentadue della Costituzione perché Dio nel diritto all'autodeterminazione consapevole scelte proprie attiva
Il principio di eguaglianza di ragionevolezza e alla fine il diritto alla salute della donna ritiene poiché questo divieto ente come già era stato evidenziato sia nelle a motivazioni perché sostenevano il ricorso sia in precedenti
Giurisprudenziali già ottenuti
Che le norme queste norme che limitano l'accesso sono i casi di infertilità sterilità quei casi di malattie sessualmente trasmissibili
Nel caso di specie si pongono anche in cui non contrasto con gli articoli otto e quattordici della Convenzione europea dei diritti dell'uomo quindi
Non ha potuto risolvere il contrasto perché noi chiedevamo nel ricorso ex articolo settecento che si desse diretta attuazione norme della Convenzione
Dal momento che appunto il l'articolo sei del Trattato di Lisbona ha previsto la una sorta di comunitarizzazione dei principi dell'aceto all'interno del Trattato Unione europea
Tuttavia non essendo ancora stato recepito non essendo ancora avvenuta l'adesione degli stati su questo aspetto benché i principi della Convenzione europea dei diritti dell'uomo siano vincolanti per gli Stati
Non e possibile oggi per il giudice italiano i giudici nazionali
Disapplicare a normativi interna che si ponga in contrasto con le norme convenzionali e quindi il giudice quando rileva un potenziale con conflitto con le norme della Convenzione europea dei diritti dell'uomo
Può confrontando questa fattispecie con l'articolo centodiciassette la Costituzione
Rimettere la questione alla Corte costituzionale questo diciamo tecnicamente l'iter perché a seguito
Il giudice di Roma quindi su questi vari aspetti ora la parola passa alla Corte costituzionale che dovrà decidere
Stabilendo sì appunto questi limiti imposti nelle norme sull'accesso alle tecniche di procreazione medicalmente assistite quindi sulla diagnosi genetica pre-impianto risultino costituzionalmente legittime
E e quindi eventualmente procedere con una sentenza additiva una sentenza demolitivo che quindi
Che elimina eventuali aspetti di divieto
Per queste coppie che appunto come
Abbiamo potuto vedere dal servizio come è stato ampiamente poi
Sintetizzato da Filomena ma come descrive meglio di tutto uno studio della giurisprudenza negli ultimi dieci anni
Consente ancora oggi i giudici di discrezionalmente di stabilire se queste persone possano o meno
Accedere a queste tecniche
Quindi probabilmente il merito
Speriamo che potrà vedere la la Corte costituzionale di porre una parola definitiva oppure di consentirci di aprirci e ad altre iniziative giudiziarie a livello europeo in altre in altre ipotesi
Grazie
Grazie anche a nove e adesso passerei la parola ai destinatari della legge quaranta quelli che hanno detto no e hanno
Deciso di affermare i propri diritti in Italia
E quindi insieme siamo andati in tribunale
Chiedendo affermazione di diritti importantissimi allora la parola a Maria Cristina Armando
Buongiorno allora come già detto
Siamo o meglio io sono portatrice di una malattia generica sia ma di suggerisco muscolari di tipo Becker
E
Trasmissibili alla cinquanta per cento i figli allora premetto che mio padre malato della stessa malattia quindi tutti i sintomi della malattia tutt'oggi rivesto sulla sedia a rotelle
Noi e forniamo una copia da
Vent'anni ormai e nel due mila sette ci siamo sposati
Benché io già sapessi perché io e mia sorella siamo entrambi portatrici della malattia di essere appunto portatrice abbiamo richiesto dopo con la matrimonio una consulenza la consulenza genetica Università di Tor Vergata dovranno stati indirizzati dal professore che per diversi anni a seguito mio padre
Egli dopo il due mila e sette adesso non ricordo precisamente
L'anno ma penso due mila otto Massimo e abbiamo fatto la consulenza e genetista ci ha detto chiaramente che potevamo provare
A avete una gravidanza rendita spontanea oppure casa la legge quaranta non potevamo accedere alla fecondazione assistita in Italia dovevamo andare all'estero se non
Volevamo diciamo proseguire questo progetto di a livello genitoriale avevamo questi due scelte
Preso atto di questo niente abbiamo diciamo ci abbiamo riflettuto alla fine per ben cinque anni perché un po'anche per motivi economici non è è semplice affittare
Diciamo andare all'estero e farsi carico insomma tutte le spese che vanno affrontate
E divenendo un po'pressanti questo desiderio di avere un figlio nella tra due mila undici due mila dodici decidiamo di cercare una un figlio attraverso una gravidanza spontanea
E difatti scontiamo insomma aspettare un bambino ad agosto del due mila e dodici
Quindi nuovo ci rivolgiamo a Tor Vergata perché sapevamo già l'iter da datogli perché dovevamo seguire quindi fare nata diagnosi prenatale attraverso la villocentesi
E quindi e inizio di ottobre facciamo la villocentesi il risultato è stato appunto che il feto era maschio era malato
I distrofia muscolare
Lanzani diciamo
Avere questa notizia è stata sono molto
Dolorosa però sai che devi anche agire inizialmente
Prima di avere una gravidanza non pensavamo già un'interruzione e nelle nel caso il feto fosse stato malato nel momento in cui però ti danno questa a risposta a questa certezza
E inizi un attimo a vacillare nel senso ti chiedi se sia giusto o meno però
Ovviamente anche con l'esperienza familiare
Non ci siamo non ce la siamo sentita di portare a termine la gravidanza e quindi attraverso sempre l'Università di Tor Vergata c'è indirizzato presso l'ospedale insomma romano e abbiamo interrotto la gravidanza
Ovviamente
è stato difficile perché non dico soltanto per la donna ma proprio come coppia perché essi vivono insieme tutti i momenti da quando scoprì di aspettare un bambino le prime ecografie che comunque di routine si fanno
Perché poi gli sacca di far sai che devi fare la villocentesi
E
Quindi il dolore della scoperta e il dolore che ha comportato interruzioni di gravidanza insieme una domanda comunque è sconvolgente al di là del dolore che si prova anche
Nel senso tu nel comparto Santi cambiamenti quando si instaura una gravidanza quindi è di difficile accettazione coi dove era in qualche senso anche un po'
Otto generale dover lasciare andare il tuo figlio
Fatto questo sono stati altri viennesi nei quali
Devo essere sincera io avrei ritrovato poi successivamente attraverso un'altra gravidanza spontanea perché
Tutti voi arrendere insomma anche all'evidenza però mio marito non
Non era d'accordo era un molto provato più di me in quel periodo perché non riusciva neanche a dormire la notte
E siccome aveva già sentito parlare dell'Associazione Luca Coscioni dell'avvocato Filomena Gallo quindi se non diamo a contattarli così magari vediamo che cosa
Come vanno le cose e questo è stato il nostro iter abbiamo
Parlato con l'avvocato Gallo
E abbiamo deciso che non ci
Andare all'estero escludevamo anche perché a un certo punto subentra anche un un sentimento un po'di larga dice perché io nel mio paese
Non posso diciamo a non ha il diritto di poter accedere alla fecondazione assistita
Sono italiano faccio parte dell'Italia la fine
Cioè come tutti gli italiani li paghiamo le tasse anche a me
Sarebbe giusto che io avessi messo Egitto e quindi abbiamo per cui ha intrapreso questo questo percorso e
Quello che hanno neanche preme sottolineare e che non è che si decide di fare in questo modo perché non vogliamo dei figli come hanno detto anche il servizio e gli altri l'altra copia di figli
Perfetti cioè messa a norma
Perfetti insomma senza oggettivo un raffreddore possa anche prendere un bambino però la nostra esperienza esperienza nel senso che
Mio padre è nato questa malattia quando io sono nata a lui già l'aveva esce
Non c'è stata con una progressione perché questa è una malattia genetica che progredisce
Quindi
Ma mano che passano gli anni aumentando tutta una serie di cose difficoltà respiratorie difficoltà cardiache e già prima lui deambulava però non
Con l'aiuto dell'ausilio di un bastone anche sa poggiata fisicamente sempre a mia madre poi nel corso del tempo seduto se ha dovuto per forza era
Ricorrere alla sedia a rotelle
Però
Nella vita di queste persone con questi gravi disabilità ci dobbiamo rendere conto che ci sono
Tanti momenti della giornata del quotidiano che vengono vissuti con altrettanta difficoltà nel senso anche aprire una piccola BOT gli ad acqua così mio padre non riesce a farlo delle volte non riesce a tagliare mentre mangia atto col coltello la forchetta la carne
Non riesce abbracciarmi nel senso che luoghi più di tanto le braccia non le può alzare e quindi la difficoltà
Sono
Non indifferente cose che vediamo scontato scontate non lo sono per queste persone e quindi questa ulteriore cosa ci ha spinto a intraprendere questo percorso io
Direi che questa sembra nella nostra storia
Grazie Maria Cristina
Sicuramente un po'amatissimo dalla sua famiglia che dopo
La notizia di questa di questa prima ordinanza che abbiamo ottenuto a gennaio
Mi ha scritto immediatamente su Facebook dicendo io e le persone che hanno la mia malattia siamo fortunati perché abbiamo attorno una famiglia che ci siamo accessi stessi aiuta
E anche se a volte lo Stato è latitante e tante sono le battaglie che facciamo anche su questo problema per l'assistenza la vita indipendente tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità
Bene il papà di Maria Cristina mi diceva io capisco mia figlia che vuole fare in modo che un figlio non abbia la mia stessa malattia e allo stesso tempo mi reputo l'uomo più fortunato del mondo per la famiglia che ho avuto che ho
E per le mie figlie che adesso forse avranno una possibilità di non trasmettere questa grave malattia i loro figli
E di sabato la notizia del Consiglio d'Europa
Che condanna l'Italia sulla centonovantaquattro sulla presenza di troppi medici obiettori nel nostro Paese
Che con la loro presenza tra l'altro vanificano l'applicazione della legge sull'aborto
In quel procedimento c'eravamo costituiti anche noi con come Associazione Luca Coscioni anche l'aria da
E procedimento importante perché anche l'Europa ma sottolineare ciò che ne abbiamo sostenuto
Ormai da anni insieme alle associazioni di medici alla Lai Gallai Adda
Che
La presenza
Che aumenta nel tempo di medici obiettori di fatto vanifica la fruizione di un servizio che è previsto per legge a tutte le donne che hanno esigenza purtroppo di ricorrere all'interruzione di gravidanza
Le azioni che abbiamo intrapreso anche in tal senso sono tantissime basta andare sul sito dell'Associazione Luca Coscioni nella parte campagne e nella parte e invece soccorso civile le trovati tutte elencate
E perché vi parlo di aborto
Perché Valentina qui a cui ora passerò la parola
è una donna che con noi il proprio compagno il proprio marito vogliono accedere alla fecondazione assistita perché portatori di una
Grave patologia genetica
E perché ha subito sulla propria pelle gli effetti della mancata applicazione della legge centonovantaquattro a te la parola Valentino
Buongiorno a tutti io ho scoperto di essere portatrice di una malattia genetica
Il quando avevo circa vent'anni
Dopo un po'di tempo incontrato mio marito e abbiamo deciso quasi subito di
Di allargare la famiglia
Ad agosto del due mila dieci scopro di essere incinta
E consapevole del fatto che
Non potevo giù IRE come tutte le donne
Che scoprono di aspettare un bambino
Perché sapevo che avrei dovuto
Ricorrere alla villocentesi per scoprire se il
Il bambino che aspettavo era portatore di della mia stessa malattia patologia genetica
Alla quinto mese di gravidanza scopro che la bambina che attendevamo voluta molto voluta
Non aveva un'aspettativa di vita e abbiamo deciso
Di interrompere la gravidanza in un ospedale
Insomma in ospedale e Pertini di Roma
Dove ci avevano garantito che non avremmo visto e sentito nulla di quello che andavamo a fare i perché
Non l'aborto al quinto mese di gravidanza non è un aborto normale è un parto a tutti gli affetti
E mi hanno ricoverato alle undici di mattina e dopo quindici ore di tal di Travaglio
Ho chiamato insistentemente le infermieri che avrebbero dovuto
Assistere
Nessuno di loro si è fatto vivo anzi al posto loro sono entrati gli obiettori di coscienza con il Vangelo in mano dicendoci che stavamo commettendo un reato
E ci siamo ritrovati di notte da soli a interrompere una gravidanza dentro il bagno dell'ospedale
Senza nessun medico senza nessun supporto psicologico soli io e mio marito
Questo comporta
Di problemi psicologici comporta dei problemi della coppia comporta
Ti senti diverso a risentire umiliata perché non hai un servizio sanitario pur pagando le tasse
Cioè pensi di andare
Dentro la struttura che comunque di possa proteggere ti possa tutelare in qualche modo invece così non è stato
Non è stato denunciato l'ospedale semplicemente perché
Non avevo la forza non avevamo la forza di
Intraprendere un percorso difficile e doloroso
Nonostante ciò abbiamo continuato a sperare che le cose potessero cambiare
In il medico che ci ha fatto la visita dopo di controllo
Ci ha spiegato che potevamo andare all'estero per fare la diagnosi pre-impianto
E io ho detto no perché io sono italiana vivo qui
Lavoro qui e
E voglio che o voglia avere gli stessi diritti che hanno gli altri
Grazie
E allora ci siamo rivolti all'Associazione Luca Coscioni
Che ci ha aiutato ad arrivare fino a questo punto
Che ne siamo molto felici di questo perché
Dietro questa legge non ci siamo soltanto noi il loro o l'altra copia ma ci sono centinaia di persone che vivono nel nostro stesso
Problema il nostro stesso stato d'animo
Noi non cediamo ripeto un figlio perfetto chiediamo soltanto un figlio sano
E chiediamo soltanto di poter scegliere quale via è meglio per noi se quella naturale o quella della fecondazione assistita
Tutto qui non chiediamo nient'altro
Grazie all'indagine
Grazie anche
Cioè la forza nella
Nel raccontare un'esperienza che insomma
L'avete sentita tutti particolarissima esperienze che tante altre donne hanno dovuto affrontare
In Italia
E oggi ci sarà forse una possibilità in più
Aspettando la Corte Costituzionale aspettando la proprio oggi segno segna come data dieci anni dall'entrata in vigore di questa di questa cattiva legge su una legge crudele contro i residenti
Delle coppie contro i diritti delle persone diritti io ribadisco sagge che
è importante sottolineare sono sanciti nella Carta costituzionale i padri costituenti hanno riconosciuto
Il primo un principio di uguaglianza un diritto alla salute il diritto a una famiglia tutti i cittadini italiani
La scienza ci aiuta a superare dei problemi di salute io troppo spesso durante il tema del referendum sentivo dire sì ma la fecondazione assistita non è una cura
è vero non è una cura ma anche il malato di diabete
Prende l'insulina e non guarisce non ritorna in assenza di cura però superato il suo problema di salute la fecondazione assistita consente ad una coppia di avere
Un bambino che possa avere un'aspettativa di vita e queste città il termine che giustamente a ha evidenziato Valentina qui non stiamo parlando di scelte particolari in materia riproduttiva stiamo parlando di coppie che vorrebbero avere un bambino che viva tutto qui
E in collegamento ce n'è rissa mi confermate
Vorrei passare la parola Amneris che avete conosciuto tramite il video per Roma una breve battuta e poi passerei la parola voi se ci sono domande
Soltanto di rincorsa rapidamente a quel giorno aggiuntivi di interferone fedeli tipicamente oggi ma per problemi di lavoro riuscita organizzarmi
Io volevo solo sottolineare
Quante malattie rare mortali altamente invalidanti ci sono in Italia purtroppo ed è assurdo che una legge impedisca di usare degli strumenti
Potrebbero poter proteggere dal rischio di far contrarre
Una malattia così grave ha un figlio all'inizio speravo che la legge fosse così perché c'è nella dimenticato queste era all'inizio di tutto il mio calvario
Era già abbastanza grave sarebbe stato già abbastanza grave ma
Io porterò affrettata non conoscere questo aspetto della vita queste malattie però il nostro legislatore tutti
Ma poi nel tempo mi fa la Corte che questa legge purtroppo era stata volutamente pensate e scritte per escluderci e questo fa molto male
Io vorrei solo far capire che
Beppe evitabile
Io lo chiedo e chiedo alla io auspico e chiedo la Corte costituzionale che questo
Questo divieto di eccetto alle coppie portatrici di malattie genetiche chiede vero cancellato
Per me veramente troppo tardi io ho fatto già la mia battaglia personale grazie all'appoggio bene fondamentale della Associazione Luca Coscioni
E sono arrivata forse troppo tardi e quindi permea ormai la strada sbarrata la mia famiglia ormai quella che è non potrò mai allargarla non ricordo di mia figlia che è un figlio fanno presente che mi aiuta
Ad andare avanti però è proprio per il fatto che questa legge
A
Danneggiato o l'accaduto di tanti sì ma ecco che in Italia questo l'aspetto che volevo sottolineare quindi spero davvero che la Corte Costituzionale cancelli quattro assoluto divieto
Grazie Neris gravi perlomeno
Quarantaquattro anche attenti
Bene io vorrei lasciare la parola voi giornalisti qui se avete domande da fare insomma
Il che al giuridichese di Contri onomastico molto quindi volevo un po'sono Malone dell'ANSA volevo chiedere adesso questa od ordinanza rimanda diciamo il caso alla Corte Costituzionale intanto se ci sono dei tempi poi possibili stimabili e poi nel frattempo le copie queste due coppie cosa possono fare nel senso devono comunque aspettare la ancora
Beh i tempi tecnici sono quelli previsti per gli incidenti di costituzionalità viene fatta la notifica alla Presidenza del Consiglio dei Ministri
Il procedimento materialmente viene inviato alla Corte costituzionale
Arrivato in Corte Costituzionale bisognerà attendere la pubblicazione azione in Gazzetta ufficiale delle due ordinanze
Successivamente ci saranno venti giorni per la costituzione delle parti e solo dopo questi venti giorni quindi Gazzetta Ufficiale venti giorni il Presidente della Corte costituzionale
Potrà fissare l'udienza e solitamente abbiamo verificato anche con gli altri incidenti di costituzionalità c'è una grossa sensibilità
E viene fissato udienza né il primo ruolo disponibile cosa significa primo ruolo disponibile in base alla registro del udienze già prestabiliti il primo ruolo qui risulta disponibile come numero di udienze viene fissata per quel giorno
Dubito che si faccia in tempo ormai per l'otto aprile perché insomma il mese prossimo ma speriamo che prima dell'estate possa essere trattato questo quest'ulteriore divieto
Le coppie dovranno attendere
La decisione della Corte costituzionale
Io ogni volta ricordo che le decisioni della Corte costituzionale hanno un valore di lei cioè nel momento in cui dichiara una legge incostituzionale
E in una parte né cancellano dei divieti delle parti quella decisione e umana Vallo ha un valore assoluto
Ha valore di legge e il Parlamento non potrà legiferare reintroducendo tutto la parte che è stata cancellata e perché faccio sempre questa precisazione non perché non abbia fiducia in voi giornalisti
Ma perché non posso dimenticare cos'è accaduto nel due mila nove
E la Corte costituzionale ha dichiarato incostituzionale una parte della legge quaranta il giorno dopo l'allora Ministro Sacconi
Con il Sottosegretario Roccella eravate presenti tutti quanti voi convocò una conferenza stampa
In cui
Dichiarò che nulla era cambiato in Italia che la legge quaranta di fatto non era cambiata
E allora noi
Otteniamo i risultati e poi dobbiamo anche vigilare sull'applicazione dei risultati perché
Successivamente a quell'altro decisione importante della Corte costituzionale alcuni centri pubblici ancora si ostinano no ad osservare il limite dei tre embrioni cento
Noi abbiamo sentito le dichiarazioni disaccordi della Roccella non è cambiato nulla
I nel pubblico non veniva effettuata la diagnosi pre-impianto perché c'era un divieto che non è scritto da nessuna parte allora ritorniamo in tribunale
Voglio ricordare nel Duemila tredici Cagliari dove siamo riusciti ad ottenere una decisione di un tribuna
Ah les che ha chiarito la situazione il pubblico deve lavorare come il privato è la diagnosi pre-impianto può essere effettuata viene prevista dalla legge all'articolo quattordici della legge quaranta viene previsto che la coppia
Possa chiedere di conoscere lo stato di salute dell'embrione
All'articolo sei della legge quaranta viene stabilito che cos'è il consenso informato
E nella legge quaranta il medico all'obbligo di informare la coppia su ogni fase del trattamento di fecondazione assistita quindi anche sullo stato di salute dell'embrione
L'articolo tredici della legge quaranta è vero vieta la sperimentazione sugli embrioni ma prevede che possono essere effettuate indagini cliniche diagnostiche sull'embrione
Quindi la diagnosi pre-impianto si può fare e non vi deve essere differenza tra il modo di lavorare dei centri autorizzati per le tecniche in vitro quindi fuori dal corpo siano essi pubblici o privati
A Cagliari il tribunale è stato chiaro se il centro non è
Attrezzato per eseguire questo tipo di indagine come per le altre patologie può convenzionare struttura esterna
E allora ottenuti risultati stiamo vigilando anche sulla corretta applicazione nel frattempo la copia le coppie purtroppo dovranno aspettare Max confidiamo che i tempi siano brevi
Si è lesa non accorda Galileo volevo sapere il medico del Sant'Anna il dirigente medico che in qualche modo a di fatto impedito a Maria Cristina Armando di accedere
Alla pm a avrebbe potuto fare altrimenti o era tenuto cioè è un comportamento che in qualche modo
Diciamo poteva essere diverso
O la legge in qualche lui ha siamo o ha rispettato una legge dalla quale non era possibile la legge quaranta prevede che possono accedere alle tecniche di fecondazione medicalmente assistita
Le coppie che abbiano il requisito dell'infertilità e della sterilità
Infertili con delle
Gravidanze pregresse di certo queste coppie non sono
Infertili secondo quanto stabilito dalle linee guida le linee guida stabiliscono che cos'è il concetto di infertilità quinti del mancato concepimento dopo due anni di rapporti non protetti
E il medico solo applicato la legge alla lettera che prevede tra l'altro delle sanzioni altro non avrebbe potuto fare
Quindi ci siamo rivolti ai tribunali in precedenza anche il medico di Salerno va applicato la legge alla lettera Chianti dichiarandosi tra l'altro lì era una struttura privata remissivo alle decisioni del Tribunale
E si appunto io vorrò capire questo nel caso dinari sì il Tribunale di Salerno dispose invece l'accesso
All'età chimica di procreazione medicalmente assistita come mai questa diversità di intervento da parte del Tribunale nel caso di Salerno e nel caso di Roma e poi volevo capire appunto gli esiti e di quella decisione importante assunta dal tribunale di Cagliari ora ci sono strutture pubbliche dove si fa la diagnosi pre-impianto oppure
Continua a essere fatta solo nei centri privati e questa convenzione nel caso i scientifica privati debbano supplire a una garanzia del pubblico è stata attivata in qualche caso oppure no
Allora parto dall'ultima domanda per favore mi rivetti la prima e
A Cagliari è stata attivata la convenzione e sono stati anche stanziati dei fondi con un'apposita delibera
E quindi viene effettuata la diagnosi pre-impianto per le coppie della Regione Sardegna
Presso l'ospedale microchip tecnico
In Italia ci sono altre strutture che pubbliche che sono in base
Se voi vi collegate al sito del Registro nazionale sulla fecondazione assistita trovate l'elenco delle strutture
E viene evidenziato per quale livello di fecondazione assistita sono autorizzate quindi sappiamo tramite Registro nazionale chi e dove
Può essere fatto un intervento di fecondazione assistita eccome cioè le tecniche vengono anche chiarite nei vari centri di primo secondo e terzo livello
Attualmente abbiamo incardinato altri procedimenti nel Veneto in Campania per strutture pubbliche
Che non però nonna non forniscono diagnosi pre-impianto pure essendo autorizzato e per tecniche di terzo livello
La risposta che il più delle volte ci viene data che è un problema di fondi
Ma se io devo fare una radiografia non la posso fare in una struttura pubblica Baldo nel privato convenzionato c'è da dire che c'è ancora forte dislivello tra il pubblico il privato e c'è da dire che
Queste tecniche sono particolarmente
Particolarmente delicate il più delle volte noi assistiamo all'apertura di strutture pubbliche
Con centri di fecondazione assistita dove nel reparto di ginecologia probabilmente ci sono medici che non hanno
La giusta espertissimi la giusta esperienza in queste tecniche e vengono effettuati dei contratti esterni a medici di strutture private per fare quello che si fa nel privato nel pubblico
E allora forse bisognerebbe anche affrontare un'altra questione la malasanità nelle regioni quindi come frammentata l'offerta della di queste tecniche nelle varie regioni d'Italia in base a quelli che sono i fondi
E in base anche al numero di Scicli che vengono effettuati tra pubblico e privato e ricordiamo che soltanto a Firenze non abbiamo un esempio di privato convenzionato per tutte le tecniche di fecondazione assistita
Quindi e in tecniche dove giocò un ruolo rilevante
Il tempo che ci vuole per accedere a queste tecniche noi troviamo che al Policlinico a Napoli ci sono liste d'attesa che raggiungono anche i due anni
è una coppia che dovrebbe fare una tecnica semplice di fecondazione assistita si trova prenotata per una tecnica che sarà inefficace dopo due anni
Quindi
Intanto stiamo parlando di legge quaranta di divieti che dovrebbero essere rimossi
Continuiamo a lavorare per la corretta scappano applicazione della norma ma dobbiamo anche lavorare
Su una un cambiamento che deve avvenire per forza nel sistema sanitario che deve introdurre infertilità tra i LEA
E ancora infertilità non è una patologia nel nostro nel nostro Paese eppure se non sbaglio c'è una raccomandazione
E che proviene dall'Europa e del due mila otto che invita tutti i Paesi membri a riconoscere
Le cause connesse all'infertilità come una patologia quindi come una malattia italiano Livorno la riconosce come una malattia
C'è da dire che il sistema sanitario a livello economico in Italia sta affrontando periodo particolarissima ma non per questo ci sono patologie di serie A o di serie B
E bisogna ripensare anche come e consentire l'equità nell'accesso alle cure anche per le patologie che richiedono l'accesso alla fecondazione medicalmente assistita
Il Tribunale di Salerno adottò Unione un'interpretazione costituzionalmente orientata della legge quaranta dicendo che è impedire l'accesso alle tecniche di fecondazione
Per i talmente assistita ad una coppia che ne aveva bisogno
Era incostituzionale e quindi volendo leggere la legge con una interpretazione conforme allo spirito della Carta costituzionale bisognava intendere quel concetto di infertilità in senso ampio
E io su questo voglio aprire una parentesi quando nel due mila otto
Grazie anche ai colleghi Muccio che presso il TAR Ra Lazio siamo riusciti a cancellare quella parte delle linee guida che impedivano l'accesso
Alla fecondazione impedivano l'esecuzione della diagnosi pre-impianto introducendo ogni vieto che non c'era nella legge e quindi il TAR cancellò una parte delle linee guida dove riduceva
La diagnosi pre-impianto solo alla diagnosi osservazionale successivamente furono emanate nuove linee guida sul tavolo del ministro Turco allora Ministro della salute
Non è avanzammo la proposta di inserire nelle linee guida
Un concetto più ampio di infertilità e di consentire all'accesso a queste tecniche anche portatori di patologie genetiche corrono Somi che virale
Siamo riusciti a lei è poco a fare inserire nel concetto di infertilità solamente l'accesso per l'uomo offerti è portatore di patologie virali quindi portatore di ad esempio dell'accredito
Ma non di tutti di tutte le coppie che avevano anche altri problemi
Il Tribunale di Salerno certo avrebbe potuto andare oltre sollevare il dubbio di legittimità costituzionale
E non è avvenuto e abbiamo ottenuto quell'ordinanza che verrà valore soltanto per Alberto
E Neris che comincia raccontato Neris purtroppo è arrivata tardi
E grazie alla legge quaranta un'ulteriore vittima di dei divieti della legge una famiglia che non ha potuto nere un altro bambino
E
Dopo quell'ordinanza di Salerno l'allora senatrice Bianchi Dorina Bianchi su
Proposta un'interrogazione parlamentare per vagliare l'operata l'operato del giudice Scarpa che aveva emanato quell'ordinanza sulla legge quaranta
Voglio segnalare che i procedimenti che furono iscritti al ruolo successivamente all'ordinanza del nove gennaio due mila dieci
Hanno visto
La dichiarazione di astensione del giudice Scarpa che chiesto di essere sostituito quali il giudice di quella sezione che si occupava di diritto di famiglia
Altre domande alle coppie
Va bene allora io vi ringrazio tutti per essere stati qui oggi vi prego di non esitare un attimo consultarci se ci sono mi rendo conto della particolarità della
Della materia se ci sono dubbi insomma anche per ulteriori chiarimenti
Ringrazio Rita Bernardini che oggi esso undicesimo giorno di sciopero della fame per fra insieme a altri oltre mille persone insieme ai venete sta
Per la situazione purtroppo gravissima di violazioni dei diritti umani nelle carceri è terra
E la mancanza di intervento da parte del Parlamento italiano richiamato anche dal dall'Europa ma su cui
Un'altra volta i diritti delle persone passano in secondo piano grazie dritta
Sta sta qui fino a tutti