07MAR2014
intervista

Intervista a Cinzia Dato sulle discriminazioni di genere nel mercato del lavoro e nella politica

INTERVISTA | di Valeria Manieri RADIO - 14:45. Durata: 22 min 57 sec

Player
In studio Valeria Manieri (Radio Radicale).

In collegamento Cinzia Dato, già deputata, Professoressa di Scienza Politica e Sociologia Politica presso l'Università degli Studi del Molise.

Tema: la discriminazione di genere nel nostro Paese, nel mercato del lavoro e nella politica.

"Intervista a Cinzia Dato sulle discriminazioni di genere nel mercato del lavoro e nella politica" realizzata da Valeria Manieri con Cinzia Dato (professoressa).

L'intervista è stata registrata venerdì 7 marzo 2014 alle 14:45.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Associazioni, Cultura,
Discriminazione, Donna, Emarginazione, Esteri, Famiglia, Festa, Giovani, Governo, Impresa, Investimenti, Istituzioni, Italia, Lavoro, Legge Elettorale, Mercato, Occupazione, Pari Opportunita', Parlamento, Partiti, Pil, Politica, Produzione, Renzi, Riforme, Scuola, Societa', Stato, Universita', Violenza, Welfare.

La registrazione audio ha una durata di 22 minuti.

leggi tutto

riduci

14:45

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale chi vi parla Valeria Manieri siamo in uno spazio di approfondimento sui temi delle discriminazioni di genere politica questa settimana vogliamo occuparci non solo in occasione dell'otto marzo perché insomma di questi temi Radio Radicale si occupa molto spesso appunto dei gatto e di genere che esistono nel nostro Paese della condizione femminile quella legata alla partecipazione delle donne nel mercato del lavoro
Ora nel nostro Paese troppo scarsa basti pensare appunto che sul quarantasette per cento delle donne in Italia è occupata per contro sono
Sono
Sessantasette per cento nomini occupati nel mercato del lavoro così come ancora troppo poche sono le donne che ricoprono ruoli di leadership nel settore delle intese nonostante
Diciamo alle alla legge sulle
Quote rosa nei consigli di amministrazione delle società quotate ma non sono ancora troppo poche sono anche le donne che riesco ad accedere a cariche politiche importanti nonostante ci sia stato un apparente cambio di passo soprattutto con
Il nuovo
Governo Renzi Governo Renzi che ricordiamo su sedici ministeriale diciamo raggiunto per la prima volta la parità di genere con otto ministeri assegnati a donne e per la verità c'è anche stata un
Un dibattito per esempio sull'abolizione in qualche modo del sulla cancellazione del Ministero delle Pari opportunità vogliamo parlare un po'distruttivo sì argomenti che sono tra l'altro tutti strettamente collegati con Cinzia Dato già deputata professoressa di senza Politiche e Sociologia politica presso l'Università degli studi del Molise ben trovata
Buongiorno
Trasporti grazie dell'invito
Sardegna come come voi sapete io nella mia esperienza parlamentare ho dedicato moltissime energie
Al tema della in cui tali genere naturalmente tra l'altro affrontata
Noi non solo nella tradizionale in maniera che chiama in causa la democrazia e l'uguaglianza ma anche semplicemente come nel mio ultimo libro Cuba l'Italia
Sotto il profilo proprio del
Possibilità di ripresa di una crescita virtuosa del Paese e non di una via dello sviluppo
Che indebolita dalla situazione di emarginazione della quale parla riesce bene pocanzi dell'emarginazione del donna sia nel mercato del lavoro
Chi era nei ruoli apicali che invece
Vediamo nei pochi casi in cui
Ci sono figure femminili a ricoprire lì i risultati sembrano essere eccellenti addirittura
Le aziende hanno meno probabilità di fallire c'è dirette da donne per esempio
Ecco e e soprattutto la loro scarsa partecipazione in genere ai livelli decisionali o noi abbiamo
Dei problemi strutturali gravissimi prima di tutto rispondere un po'ai turisti mogli
In merito e questo è il problema gravissimo non si capisce il perché ne che cosa intendano con loro che non vi sia
è il
Al criterio del merito ecco ti interrompo subito per fare giusto e che occorra appunto soprattutto quando parliamo di politica o di ruoli apicali ecco il concetto di merito sfugge un po'perché molto spesso si applica la teoria della quota come se la quota di per sé garantisse appunto principali per meritocratici è invece il suo accade sempre la cooptazione
Essendo Ascerto ostruzione applica infatti quando si parla di merito dobbiamo immaginare una Società davvero delle pari opportunità in tutti i sensi non solo tra donne e uomini
Nelle pari opportunità ai punti di partenza scindere dalla provenienza sociale familiare territoriale che tutto questo quindi anche di genere
E
Un mettere in moto dei meccanismi di pari opportunità pubbliche politiche specifiche Investimenti partire dalla scuola naturalmente ma non solo
Ora se noi non ci mettiamo in quest'ottica di idee che realizzare una società in cui il merito venga premiato e talenti riconosciuti e valorizzati
Scusatemi ma ci mettiamo in quest'ottica di idee in merito è soltanto una nera
L'introduzione del privilegio in cui si trovano alcuni ma questo non è chine soltanto al nostro sistema politico perché voglio dire
Guardiamo
L'università guardiamo che raccolga il mondo imprenditoriale no Confindustria o altro
C'è
Mentre io sarei contenta di vedere una volta non sia un giovane rappresentante degli industriali che fosse veramente un giovane
Allegate fatturazione nucleari presso una sua genialità ecco questo non lo troviamo Cannobio
Fallì lì sta nipoti
E quant'altro
Donnina in ogni ambito nel nostro Paese
Allora
Parla di merito dovrebbe innanzitutto dire che proponemmo impegnate sì in battaglie strutturali importantissime
Ristabilire
Per quanto possibile una battaglia continua letali opportunità come il principio liberale voglio dire le pari opportunità tra tutti
E naturalmente investire molto nella scuola e istruzione dicendo ricerca aziende logica e anche interrogarsi su una nostra struttura produttiva ha fatto un piccolo esempio
Se noi guardiamo soltanto il trenta per cento del PIL prodotto dalle grandi riprese queste grandi imprenditori
Non investono
In rete cerca sono troppo poche
è la grande impresa che assume non so manodopera qualificata per intenderci e cioè
Laurearmi che scendono di buon livello eccetera i nostri laureati son bravi Ente Parco ci son bravi se non fossero bravi non troverebbero lavoro all'estero quindi il problema
Ma non è che non sono gravi il problema è che la struttura produttiva del nostro Paese non è capace di e neanche bisogno del merito lei intorno
è una struttura chiusa e questo naturalmente potremo affrontare nei vari ambiti culturale accademico e politico
Il tema della politica è questo in questo momento
Che appunto
Sarebbe necessario ministra delle pari opportunità direi
Trasversale a tutti gli altri Ministeri a tutte le scelte politiche il fatto che questo Ministero sia stato cancellato sottaciuto bypartisan altro non saprei come dire
Poiché non è di persone un dato rassicurante noi abbiano Frattini antiche complicatissime d'accordo noi si pensi soltanto al tema della violenza di genere
Quale incidenza nel nostro Paese e comunemente azioni e politiche consapevoli complesse bisogna mettere in atto
Per crudi portare alla luce e ed estirpare questo fenomeno inquietante
Che l'altro volto mostruoso della nostra romantica società patriarcale noi
E il tema della previdenza avviso noi abbiamo la discussione sulla legge elettorale
E io è anche quello è un tassello dolente perché per esempio c'è stata la lega fedeli che ha cercato di agli agire su
Il tema della rappresentanza di genere ha desiderato ma il tema guardi che io sono le lotte storica clochard
Però insieme a Rita Levi Montalcini a Giuliano Amato insomma durante le mie e la mia presenza in Parlamento la vede con le e il tema adesso ci sono
C'è una battaglia chiara
Qui non si può demordere con questo sistema elettorale sul fatto per esempio di avere la metà dei capilista c'è che i capelli per fine anno rappresentativi di entrambi i generi perché proprio perché è un meccanismo di nomina tocca nomina fatta da strutture non democraticamente organizzata e come sappiamo essere i partiti politici no
Il tema della democrazia interna dei partiti che sono le strutture del reclutamento politico
Purtroppo ancora e irrisolto di un tema che dovremmo affrontare perché la crisi dei partiti
Sicuramente non rende facile la la vita democratica essendo essi un protagonista
Fondamentale di cerniera però sono tutto e le istituzioni non ai livelli decisionali
Ecco e mi e in questo caso io direi o affrontiamo bene il tema dei partiti di cosa devono essere i partiti come si devono sia pure autoregolamentare ma regolamentare rispettando poi le regole che ci sono dati
Oppure comunque non possiamo l'ONU che in questo momento in cui
Affrontare la crisi dell'Italia significa
Liberare le sue migliori energie e in questo momento le migliori energie del Paese utilizzate sono indubbiamente le donne i giovani civile giovani donne in modo particolare
C'era uno studio che tra l'altro dimostrava come raggiungendo un tasso di occupazione del sessanta per cento a livello femminile il PIL del nostro Paese sarebbe cresciuto di ben sette punti percentuali insomma quindi erano organizzati addirittura della bancari
Sì anche io lavorò sulla scia di queste riflessioni nel mio libro in cui va Italia e i pesi del cioè sottotitolo la Repubblica che ripudia allora delle donne per intenderci
E e evidente
Una
Che addirittura seri l'occupazione femminile fosse uguale a quella maschile avremmo addirittura un fallimento ancora più grande in termini di punti di PIL
Il problema è che noi non investiamo nulla in questa direzione cioè nella direzione del coinvolgimento vero reale
Ma significa anche investire un Welfare varie cattocomunista linguistiche investire un evidentemente ma investire anche direttamente il mercato devono e investire i suoi programmi
Cioè cambiare un po'perché
Il lo status della donna oggi e complice anche la donna che spacca fantasma ma troppo a lungo
E e complice dello status dei giovani che tardano nel nostro Paese a diventare i cittadini ad avere un rapporto diretto con lo Stato
Che rimangono dipendenti e dalla famiglia Cina oltre quarant'anni continuiamo a chiamarli Giovanni ahi noi
Quindi dunque logica e sono strettamente connesse quando noi parliamo di donne
Stiamo parlando dei giovani e viceversa quindi affrontare quel tema circa un'oretta al nucleo del nostro blocco in questo momento c'è del blocco della capacità
Sì utilizzare e valorizzare le risorse migliori del Paese quindi donne giovani e poi pensiamo precedenti a questa
Emigrazione di quelli che vengono chiamati i cervelli
Se non compensata da nessun attrattiva del nostro Paese che rimane non frequentato dato le belle teste straniere no diciamo la bilancia che non
Ecco bisogna affrontare queste cose ora io al di là della presenza di alcune donne perché vede che in un momento in cui
Aumentar però mi permetta un termine che nessuno si offenda
Aumentano i la che nel Parlamento nella logica della competizione politica e del funzionamento dei perché
E tale da permettere indurre chiunque ammettere i propri fedelissimi proprio con laboratorio portaborse quindi persone rispettabilissime ma che non hanno fatto un percorso di autonomo coinvolgimento e passione politica tant'è vero che si allega in Parlamento al movimento e gentile certe linee molti
No no sono molti di questi sono persone abituate a curare una civetteria al contrario non esprimono aggiungo una cosa questa il Parlamento con il maggior numero di donne della storia della Repubblica italiana eppure diciamo non è che ce ne sia a parte il femminicidio ANCE nucleo
Ma non ci sono domande che vengono da un'attività politica da una consapevolezza sociale culturale sono amiche dell'uno dell'altro
Ragazzi inseriti questo vale anche per le nomine a dire il vero però Enzo Manco accertamenti fatti tutti nei meccanismi di reclutamento però siccome
Parla l'annue
Ci sono la stranezza
Accudendo raccontata donne che proprio il Parlamento con il numero maggiore di donne nella storia della Repubblica possa
Non curare un aspetto del genere ecco diciamo che questo che non è un passo
Ma disabili c'è un Parlamento di fedeli è un Parlamento di amici di sedermi leghista per cui nessuno poi sarebbe un torto ANCI sono encomiabili queste signore
Diciamo di Forza Italia che c'era direbbe l'altro
No allora a rischio e pericolo allora rimane un'ultima diciamo suggestione per così dire parlavamo prima della
Del Ministero pari opportunità e di vediamo insomma anche sulle pari opportunità in che modo se ne occuperà il prossimo per il Governo
Carenzi però c'è una battaglia di un'associazione ben conosce pari a dissipare che aveva proposto insieme ad alcune accademie che la ha possibilità di dare una certa continuità nella lotta alle discriminazioni di genere e le discriminazioni multiple perché poi è una donna non è mai così come un uomo non è mai sono una donna un uomo ma può racchiudere una molteplicità di
Di discriminazioni su
Assieme e l'idea era quella in qualche modo dire smantellare un po'gli apparati che finora si sono occupati di pari opportunità e di riportarlo a una dimensione di autorità indipendente contro le discriminazioni in genere multi beh sui modelli che esistono anche in altri Paesi che per la verità anche a livello accademico sullo studio delle discriminazioni generano tradizioni più gloriose delle no tre c'è il fatto che siamo così in ritardo su questi temi può anche dipendere da una certa discontinuità dell'attenzione la politica su questi temi anche forse del mondo accademico
Certamente c'è e poi lei lo vede come spesso sono le associazioni anche da noi sono le associazioni di una persona
Un gruppetto ristretto
Non parliamo di associazioni Ispra ampio quindi abbiamo bisogno comunque di un'azione congiunta tra tutte le realtà del Paese contate e ripeto tutte le realtà e non dico femminili
Femminili e maschili consapevoli questo verrà perché guardate che quello che
Bisogna battere è una costruzione culturale profondissima diciamo chiamiamola maschilista mano nei degli uomini entro iniettata da donne e uomini
E non riusciamo a venire a capo di nulla
Se non portiamo avanti
Azioni ugualmente capace di coinvolgere donne e uomini consapevoli dell'importanza questa
Diciamo che
Che più che una battaglia non è una battaglia storica che non non non non si concluderà facilmente che avverate visto perito provvede anche delle retromarce continuerà ad avere
Netto ma ma assolutamente affrontata
Perché è un blocco tra l'altro per il Paese lascio perdere quello che significa per le donne un blocco per il Paese è un blocco per il solo i giovani il figli
Di donne che lavorano a non un capitale sociale superiore di gran lunga e quindi il novero di possibilità nella propria vita e di gran lunga superiore al figlio della donna che non lavora questa parità di reddito della famiglia
Grazie
Beh insomma riuscire a e liberare come dice la Bonino ma quest'altra la del Paese ecco
E la Bonino che perché appunto invece
Anche lì quando lei mi parla appunto di donne al Governo diciamo che io sono stato tra coloro che ci sono sorpresi
Verifica legalmente però di Emma Bonino ma la citava un po'per scontata per varie ragioni in questo modo è forse il problema forse anche io l'ho rivolta anche a un certo associazionismo femminile e femminista e di
Dare troppo spesso alle nostre migliori alleati a darle un po'troppo per scontate ecco forse ci facciamo col tempo male da sola guardi io quando ero in Parlamento ho avuto il bene di avere la
Obbligo di oltre settanta associazioni nazionali
Se inizi anche di diverso che appartenenze ideali culturali eccetera ma che ci sono costituite ed avente per sostenere i disegni di legge
Che avevo fatto appunto insieme a Rita Levi Montalcini da Giuliano Amato
Però quando vento e io ero unipolare Eva che son sia in uscita un po'allo sport parlare tutto questo mondo nazionalmente
A far muovere un po'insieme stavamo un po'cominciando
Quello che invece vedo adesso e che mi sembra enormemente sminuzzato versante c'è minime
Ciò ogni associazione marcia per conto proprio Spence
Sono nella logica ebbe il la
Per l'azione degli animatori la consulenza si ritrova come per nel caso di movimenti diciamo di piazza a ritrovarsi magari non tanto su delle proposte ma su dei mal di pancia temporanei volti accesso a quel programma dove non ci piace e possiamo discutere di che cosa abbia portato quei o nella politica nazionale in Parlamento
Voglio dire io ho incontrato qua non parliamo di associazioni ma parliamo insomma di un movimento ma questo se non ora quando è io speravo che da questo momento nascere vero
Delle potenzialità importanti quel che ho trovato piccolo minimale lobbismo nell'affermare una persona da una parte o dall'altra un ma cioè senza alcuna apertura
Ecco a questa dopodiché qualcosa di Lahore riuscite anche ad affermarsi ma come stanno incidendo adesso
Certa ecco questo mi chiedo questo mi diciamo che forse più che far contare i soli numeri o le sole quote bisognerebbe trovarsi alleate alleati davvero sappiano fare la di fare
Enza poi in Parlamento e non sono certa cioè bisogna essere consapevoli che la necessità e innescare delle dinamiche profonde e complesse culturali
Di portare avanti i lavori lunghi e di avere la capacità analogamente
Agli uomini subisce largo bissare DD di stringere solidarietà progettuali
Portando avanti un'azione comune nella quale appunto tutti possano prima o poi riconoscersi è forse tra i migliori tra i più determinati in Parlamento per esempio se parliamo di uomini ci sono per esempio Pietro Ichino
Sulla con le sue proposte riguarda sospensione nel caleremo reca per esempio sui sedici certamente Loiero sono a richiedere un omone in Parlamento ma anche a Livigno ascritto a cose molto
L'importante
Sul appunto
Donna
La loro il viluppo del nostro Paese io davvero ringrazio Cinzia Dato professoressa essenza e poi non
Ca Sociologia politica presso l'Università degli studi del Molise già deputata che appunto tra l'altro ha scritto un libro in cui si occupa appunto del
Dei ritardi nel nostro Paese di come il nostro Paese tratti le donne per essere stata con noi grazie buon naturalmente lei grazie lavoro grazie allora dell'invito e grazie