07MAR2014
dibattiti

L'Italicum. Dall'accordo politico al progetto di legge

CONVEGNO | ROMA - 11:00. Durata: 2 ore 58 min

Player
Giornata di Studio SISE 2014 (Società Italiana di Studi Elettorali) sulla nuova proposta di legge elettorale.

Convegno "L'Italicum. Dall'accordo politico al progetto di legge", registrato a Roma venerdì 7 marzo 2014 alle 11:00.

L'evento è stato organizzato da Istituto Luigi Sturzo e Società Italiana di Studi Elettorali.

Sono intervenuti: Ilvo Diamanti (ordinario di Scienza Politica nella Facoltà di Sociologia dell'Università di Urbino), Giuseppe Sangiorgi (segretario generale dell'Istituto Luigi Sturzo), Antonio Agosta (docente di Scienza politica e Sistema politico italiano presso
l'Università Roma Tre), Roberto D'Alimonte (docente di Sistema Politico Italiano presso la Luiss " Guido Carli" di Roma), Gennaro Migliore (capogruppo alla Camera dei deputati, Sinistra Ecologia Libertà), Danilo Toninelli (vicepresidente Commissione Affari Costituzionali della Camera dei deputati, Movimento 5 Stelle (gruppo parlamentare)), Anna Finocchiaro (presidente della Commissione Affari Costituzionali del Senato, Partito Democratico), Carlo Fusaro (docente di diritto pubblico comparato all'università di Firenze).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Alfano, Berlusconi, Boschi, Conflitto D'interessi, Corte Costituzionale, Costituzione, Cultura, Democrazia, Diritti Civili, Donna, Governo, Istituzioni, Lega Nord, Legge Elettorale, Letta, Mattarella, Movimento 5 Stelle, Napolitano, Pari Opportunita', Parisi, Parlamento, Partiti, Partito Democratico, Politica, Ppe, Preferenza, Premio Di Maggioranza, Presidenza Della Repubblica, Presidenziale, Prodi, Proporzionale, Referendum, Renzi, Riforme, Segni, Senato, Sinistra Ecologia Liberta', Stato, Uninominale, Verdini.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 2 ore e 58 minuti.

leggi tutto

riduci

11:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Credo che possiamo cominciare a creare
E chiedo subito soltanto ringraziando immediatamente per la magnifica ospitalità in questo magnifico luogo istituto
Tra l'atto appunto don Sturzo
Di cui appunto abbiamo il segretario generale Giuseppe Sangiorgi che ringrazio già subito io ringrazio voi do il benvenuto a tutti
Il tema che trattiamo insomma è un atto e di un'attualità che di produzione può essere
Ed è un tema che è sempre a cento così di preoccupazioni che riguardano
La politica ma più che la politica con la democrazia
E al centro di preoccupazioni alle volte anche di
Di polemiche di strumentalizzazione di luoghi comuni che sono duri a morire se pensiamo soltanto a questo fine son passati più di sessant'anni eppure ancora
Per una sorta di riflesso condizionato quando si parla della legge elettorale cinquantadue la si definisce la legge truffa meccanicamente
Senza ricordare che per far scattare il premio di maggioranza DC voleva cinquanta
Più uno dei consensi elettorali
Mentre le leggi che credo immagino ora questa soglia sono molto più vicine
Alla legge altrimenti al venticinque per cento della legge Acerbo che non ha quel cinquanta per cento ci fa capire quanto sia ancora
Ci sia un lavoro proprio culturale di educazione da fare su questi temi
Siamo qui in una casa di Sturzo io credo che
Ci sia quel progetto di legge discussione cinquantotto che resti ancora un caso di studio da questo punto di vista nel senso che struzzo non ha mai visto la legge elettorale
Come un dato asse nell'assetto diciamo Della democrazia ad un Paese
Ma la connetteva
A due altri elementi di fondo la natura dei partiti la riflessione sull'articolo quarantanove e il sistema di finanziamento dei partiti perché dall'insieme di queste cose
Che una democrazia o viene garantita ottiene adoperata per altri fini
Io non dico nulla di più qui abbiamo
I maggiori Asperti
Della Società italiana di studi elettorali con quello che sta avvenendo in Parlamento ora credo che o ci fanno capire loro dove stiamo andando ossia impossibile capirlo mai son convinto che ce lo faranno capire grazie e buon lavoro a tutti
Grazie
Allora
Direi che
Migliore occasione
Non avrei potuto commedie auspicare per
L'evento che segna
La conclusione anche del mio trienni hanno di
Di Presidenza nella società italiana di studio elettorali che
Una situazione una società a cui OSCE mi sento molto legato
Io ricordo che
Non me ne voglia insomma il mio maestro
Arturo Parisi a suo tempo mi Consiglio quando facevo ancora la tesi di dottorato vivamente
Di scrivermi iscrivermi alla società dall'assise con una motivazione che vi ripeto se vuole può negarla torinese
La
La motivazione era che a differenza di altre organizzazioni e associazioni scientifiche
E fatta Dini studiosi ed i professionisti che lavorano e discutono insieme e non preparano i concorsi questa era testualmente più o meno quello che mi ha detto e cioè
Lui vieni all'assise perché lì si lavora seriamente ecco io potuto verificarlo
Anche se non ho fatto tutto quello
E avrei voluto come avrei voluto ma questo è un ambiente veramente di grande qualità con persone
Che mi hanno
Aiutato aiutato è fatto sentire a mio agio oltre a
Contribuire anche alla
Rappresentatività che ha acquisito questa associazione ripeto non grazie a me oltretutto è vero
Diceva
Il
Direttore Sangiorgi che ringrazio di nuovo insieme anche Rosella del Liliana
Appunto per averci aiutati allestire questa
In questo contesto autorevole sotto tutti i profili B in realtà cioè
Voi avete
Avrei potuto mai a immaginare una conclusione
Dipendenti di
Di questo triennio
Come dire più emblematica più strategica di questa cioè di discutere di legge elettorale e di riforma elettorale oggi
A quattro passi dal Parlamento
Lo ammetto ho fatto io sono io responsabile di tutto o congiurato appositamente perché questo avvenisse
E perché
Effettivamente si potesse discutere oggi
Esattamente in tempo reale
Di quanto si sta deliberando decidendo
Badate che
Io
Non scherzo potete ben immaginare i dialoghi con
I miei colleghi sono
Carlo Fusaro con Mario Cacciari sulla data oltre me oltre ovviamente Antonio Agosta che ha presidiato è stato il nostro ponte in tutta questa operazione ma
Immaginate
Son due mesi che
Tre mesi che ci interroghiamo su quando farla
In modo tale da immaginavamo non essere del tutto fuori ma magari discutere nel vivo della vicenda anche a ragion veduta
E arriviamo esattamente in un punto in un momento critico come questa veramente insomma non c'è nessun
Nessun
Non c'è miglior regista del fatto
Soprattutto quando si discute di leggi come questa in Parlamento noi sappiamo
Che si tratta di percorsi mai finiti
Infiniti è in continua rielaborazione quindi sei sempre in tempo reale
Due parole prima
Punto di dare
La parola direttamente Antonio Agosta
Roberto dagli Monte per la
Per l'avvio del seminario proprio
Allora una prima
Riflessione lasciatemela fare riguarda
L'aspetto su cui ragionavo
Mentre
Preparavo
Mi preparavo a venire qui qui da voi qui con voi ed è il rapporto che c'è in un caso come questo fra
I cosiddetti tecnici
E i politici e quindi tra chi di fatto allo specialista
Si occupa di una materia come questa da specialista e chi invece
Perché un decisore
E questo è un caso in cui
In modo anche abbastanza continuo e costante vediamo questi ruoli che si incrociano dialogano
Anche se in modo distinto però allo stesso tempo interagendo in modo abbastanza netto
In fondo noi siamo ad un passaggio critico questa legge e la discussione di questa legge
Anche se non è
Come dire insomma
Facile o o è fin troppo facile individuare dei tornanti dei passaggi però questa legge potrebbe segnare la la fine della cosiddetta seconda Repubblica nove non è questo il luogo per discutere di che si tratta
Cosa sia la seconda Repubblica sicuramente la prima si è conclusa nel novantuno col referendum il primo referendum elettorale sulle preferenze che ha aperto coi al
Alla alle leggi e le riforme del novantatré poi
E al passaggio del novantaquattro alla prima tornata elettorale con le nuove leggi elettorali anche in quell'occasione
C'era tra virgolette un tecnico che incrociava la sua strada con un politico in quel caso appunto Arturo Parisi prima consegni poi poi con Prodi
Oggi noi ci troviamo di fronte a una
Un'occasione importante rilevante di cui sarebbe interessante ragionare anche a partire dal processo che
Si è verificato e agli attori che lo hanno contraddistinto
Qui c'è
Il tecnico colui che ha allestito
Preparato un lavoro
Sarà interessante ci spiegherà in che modo ci si riconosca che
Ancora adesso è quanto
Inciderà ancora nel ruolo suo
Suoi colleghi collaboratori in questa fase di progettazione che Roberto la rimonte ma evidentemente noi ci stiamo accorgendo di giorno in giorno
Anche per l'evoluzione che ha questa legge di quanto poi questa sia
Una materia altamente politica
La più politica di tutte
Solo una battuta che non voglio tirarla per le lunghe cioè se noi ci auto definiamo parte
Di una
Democrazia rappresentativa e non della di una democrazia senza aggettivi una democrazia tout-court e perché la democrazia rappresentativa lo sapete benissimo e quella forma di governo in cui il
Il ruolo del popolo e immediato esattamente da rappresentanti
E come avviene questa mediazione con il voto
Non è sempre stato così
A volte la scelta venuta per certe i giovani no almeno settecento ma oggi attraverso il voto quindi il fatto che oggi noi stiamo discutendo da vent'anni
E da alcuni nella un po'di anni in modo soltanto amente serrato sulla legge elettorale delle cose di cui ci occupiamo noi professionalmente in questa
Associazione in questa società sta a sottolineare quanto critica e lo dico senza alcun giudizio di valore senza caricarla di di di di di di segno negativo quanto critica sia questa fase per
Esattamente la nostra democrazia rappresentativa
Proprio perché discutiamo di voto di legge elettorale di sistema elettorale
Secondo di ultimo aspetto che Pannozzo né appunto stremato
Utilizzare la parola coloro che vogliono attendete effettivamente
Riguarda
L'atteggiamento della io mi sono preso la briga anche in vista di questa
Occasione mi inserire all'interno dell'ultima del sondaggi e ho condotto inserire una domanda esattamente su questo sull'Italia
Settimana scorsa non pubblicato ve la do qua
Veri nella quale si si chiedeva cosa ne pensate cosa incredibile che tutti ne pensino qualcosa
Cioè
Perché perché effettivamente la legge elettorale è una materia complessa inutile che ci giriamo intorno
E tutti ne pensano bene tutti
Per quasi il settanta per cento degli italiani dice va bene va bene e perché va bene se tu vai
Nel merito però che l'articoli quelli che sono i principali aspetti vi accorgete perché vada bene
Paradossalmente va bene no neanche paradossalmente perché ed è questa la la ragione specifica
Perché qualcuno vince perché ci si aspetta e ci si attende che dopo questa legge attraverso questa legge sia chiaro successivamente
Il vincitore quindi avere del premio di maggioranza o Cioce con devo o il ballottaggio è gradito per il settanta per cento mentre cosa non piace
Immaginato cioè l'idea che esistano ancora i listini
Quella non piace I due terzi degli elettori piccoli o grandi non importa c'è un riflesso condizionato i listini
Significa che noi votiamo su persone che non abbiamo in nessun modo la possibilità di
Controllare pochi o tanti che sia
Il problema è proprio queste quindi noi ci troviamo oggi a discutere
Su una materia che è in divenire
La strada è lunga dal mio punto di vista prima che questo percorso venga davvero confusa però con grandi attese con grandi aspettative se
Direi che un buon sistema c'è un buono può una forma di governo è quella che in cui
Non
Non c'è bisogno di votare troppo
Il consenso non misuri anche su quello e soprattutto
Quando effettivamente il tuo voto conta o hai la
La sensazione che questo avvenga
Per cui adesso il compito di
Questa di questo seminario di questo incontro è esattamente di vedere in che misura questo stia effettivamente avvenne stia effettivamente verificato
Come avete visto dal programma abbiamo previsto una prima sessione un primo momento riportato sulla
Relazione di
Nostro collega Roberto dagli Monte e poi sull'intervento invita alcuni alcune figure che rappresentano
Rappresentative effettivamente del Parlamento ed il Pilar
Se posizioni presente presenti appunto in Parlamento a cui poi ci seguirà come suol dirsi il dibattito però a questo punto io lascio e cedo la parola al professor Antonio Agosta al nostro amico collega
Presidente di questa associazione
Senza il quale onestamente non saremmo riusciti a venire qui e a mettere insieme questa bella iniziativa Antonio veicolati Ettore risultante
Ma io soltanto per
Ringraziare i parlamentari che hanno accettato di partecipare non tutti poi alla fine anno potuto essere presenti
Qualcuno proprio ieri
Pomeriggio mi arrivasse la telefonata e Quagliariello che era in partenza per Dublino per una riunione dei Popolari europei
E così diciamo alcuni dei
Partecipanti
Annunciati diciamo non sono presenti ma proprio perché sono giorni particolari ieri si è votato fino a molto tardi è stata una giornata durissima e qui vorrei ringraziare a maggior ragione
Due dei protagonisti della giornata ieri alla Camera dei deputati Gennaro Migliore
E
Danilo Toninello e
Tra l'altro due persone che negli ultimi tempi ho conosciuto
Anche molto da vicino e ho apprezzato personalmente a cui sono grato personalmente per la loro adesione così come sono particolarmente grato
Ad Anna Finocchiaro che
Come voi sapete risiede la Commissione affari costituzionali del Senato a cui questo testo verrà ora come dire fra qualche giorno restituito e quindi
Sarà nuovamente oggetto di
Di esame
Dicevo un particolarissimo ringraziamento perché
Con Anna Finocchiaro mi lega anche un rapporto di
Come dire antica amicizia in quanto siamo stati io un anno almeno un anno più anziano universitaria mente ma insomma
Siamo stati nella stessa università e quindi è un'amica chiara che ringrazio per il suo ruolo e per la sua amicizia nel
Nell'essere venuta
E a questo incontro così come il do subito la parola a Roberto D'Alimonte
Chiedendo
Ai tre
Parlamentari invitati
E presenti se possibile poi di prendere subito la parola prima poi degli altri interventi dei colleghi degli amici o di altri parlamentari presenti
Proprio per avere
Come dire a caldo anche
Il senso di quello che si sta facendo non so quanti di voi abbiano avuto la possibilità di seguire indiretta i lavori però sono stati i lavori assai faticosi e saranno ancora lavori
Faticosi
Ma c'è un progetto un progetto complesso
Che viene dopo una sentenza della Corte costituzionale
Una sentenza probabilmente nel tempo discutibile
E che sarà discussa perché aperto come dire delle novità importante nella storia per la nostra legislazione elettorale
Ma quindi siamo in un frangente particolare e siamo in uno strano frangente in cui
Sembra che la questione elettorale
In un certo senso introduca
Riforme costituzionali che vengono come dire quasi necessitate dalla riforma elettorale è un po'un procedimento che da osservatore esterno
Considero perlomeno un po'curioso ecco ma
Questa è una sala di esperti e
La parola dunque va al collega che abbiamo voluto chiamare per tante ragioni e anche per la sua
Diretta o indiretta poi per altri versi esperienza in questa
In questa elaborazione di questo progetto di legge la parole a Roberto D'Alimonte
Dei vi ricordo siccome stiamo registrando
Che ognuno di noi dovrebbe
Ecco dare o comunque annunciare il nome quindi hanno parlato
Ilvo Diamanti e prima ancora Beppe Sangiorgi Segretario dell'Istituto Sturzo ora Antonio Agosta e finalmente la parola alla tanto attesa relazioni di Roberto D'Alimonte che professore alla LUISS
Dove insegna sistema politico italiano
Grazie anch'io mi unisco ai ringraziamenti dall'Istituto Sturzo ci ospitato qui
E ringrazio
Ilvo Diamanti Antonio Costa
Per questo invito che mi consente chiarire
Ad un pubblico gli amici dei colleghi ma non solo fare quello che è stato il mio ruolo
In in questa vicenda
E comincio proprio del qui perché
è importante che voi sappiate essendo io un tecnico che si è prestato casa collaborare
Con la politica importante per me
Credo fosse anche per voi che sappiate fin dall'inizio qual è stata
La mia partecipazione
Io ho collaborato con Matteo Renzi nella fase iniziale per progetto cioè nella fase della sua impostazione
Diciamo grosso modo nel mese di gennaio
Successivamente quando il progetto è stato presentato in Parlamento io non ho più collaborato strettamente ma sono in maniera molto episodica con Matteo Renzi che con
Le persone vicine all'UE in particolare con la boschi quindi diciamo ripeto il mio contributo è stato iniziale nella fase di impostazione
Perché cosciotto di collaborare
Con Matteo Renzi
Perché io Renzi siamo d'accordo su un punto molto importante
Che in questa
Fase storica
Della vita del nostro Paese noi abbiamo bisogno di un sistema elettorale che trasformi
La maggioranza relativa dei voti in maggioranza assoluta dei seggi
Questo è il punto di accordo tra mezzi Matteo Renzi ed ha ragione per cui
Cosciente o di collaborare con Matteo Mecacci
Il problema è che una volta annunciato l'obiettivo voi sapete meglio di me
Il problema è lo strumento quando
Frumento utilizzare per trasformare la maggioranza relativa dei voti con partito una coalizione
In maggioranza assoluta dei seggi
Dal mio punto di vista
Lo strumento migliore in questo momento storico
Nel nostro Paese che il Collegio uninominale a due turni e credo di dire una cosa anche ampiamente condivisa credo poi lo vedremo degli interventi successivi da questa platea
Soprattutto
Per i miei colleghi che si occupano lì queste cose collegio uninominale
Quindi il modello francese senza
In serie la questione della elezione diretta del Presidente
Il collegio uninominale due turni per tutta una serie di motivazioni che non ho qui il tempo di discutere
Bene
Questa è la mia
Preferenza
Io sapevo benissimo flusso tutto Marche questa presenza è la presenza assolutamente irrealistica
Perché
Il centrodestra e in particolare la coppia Berlusconi termini non gradisce né il Collegio uninominale nenti il doppio turno
Tant'è che
Nel menù presentato da Renzi all'inizio di questa
In questo processo di riforma
I collegi uninominali
Col doppio turno non c'era non c'è
Ci sono tre modelli per trasformare
La maggioranza relativa dei voti
Maggioranza assoluta dei seggi che sono lo spagnolo
Con le sue piccole circoscrizioni
E premio di maggioranza
La lettura vecchia legge Mattarella che ne sotto il secondo modello di Renzi
Con i suoi collegi uninominali che la quota del venticinque per cento mi proporzionale trasformata come voi ricorderete
In un diritto di tribuna da una parte un premio di maggioranza e dall'altra e il terzo modello in realtà una
Revisione
Del porcellum perché prevedeva una soglia
Per accedere al premio di maggioranza e un premio di maggioranza più limitato questi sono i tre modelli diversi questa decisione strategica l'appresa Matteo Renzi
Che ha preso ma
In questa fase iniziale del processo di riforma Henze appreso anche altre due decisioni strategiche che hanno condizionato
Dal mio punto di vista positivamente che processo di riforma elettorale la seconda decisione è stata quella di fare la riforma e tornare con Berlusconi e non soltanto all'interno della maggioranza
E la bontà o l'aveva validità né questa scelta strategica di Matteo Renzi l'abbiamo vista proprio ieri alla Camera
Che l'altro ieri perché senza i voti quindi Forza Italia
La riforma elettorale sarebbe stata diversa da quella concepita da
Renzi perché all'interno della maggioranza Renzi non avrebbe avuto i voti per farla passare è passata con i voti di Berlusconi ieri
La decenza decisioni strategiche pregio Matteo Renzi in questa fase iniziale del processo è stata quella di legare la riforma elettorale
Due altre riforme quella dell'articolo quinto voi sapete e del Senato
Queste sono le tredici sono nessuno tredici allora dire in sé che io o ho trovato assolutamente condivisibile
Una volta proposti tre modelli
Proposta che tutti anche Movimento cinque Stelle
Perché essere disposto a fare la riforma elettorale con chiunque ci stesse
Io
Ho fatto una scommessa
Con Renzi dicendo che
Guardare
Secondo me
Berlusconi di questi tre modelli
Ho detto in un momento Cinquestelle non ci sta quindi non ci può far conto ma è una previsione facile
Che quanto Berlusconi lì dissi Berlusconi si convinte sicuramente
O sul primo modello
Sistema spagnolo Cossu secondo il porcellum rivisitato perché sono sistemi elettorali di lista
Berlusconi come vi ho detto non amo i colleghi e quindi io non ho mai dato nessuna chance nonostante le aperture di Brunetta alla resurrezione della Mattarella
Il primo accordo tra Henze Berlusconi
Che è stato sul sistema spagnolo con la correzione maggioritaria di cui parlava
Perché Berlusconi maturato la convinzione
Di voler semplificare drasticamente il sistema dei partiti
E quindi lo spagnolo
Naturalmente su suggerimento di Verdini perché nei vini veramente il deus ex machina
Io ho chiamato lo zio del ne forma orientarci c'è un padre forse lui io continuo però dire che il Parlamento sono Renzi Berlusconi con ci sono indizi ci sono cugini nipoti c'è anche un nonno
E
Verdini
A
Come dire
Invito il sabato diciamo l'accordo con Regina nessun questo
Diciamo con l'accordo ovviamente di Renzi e Berlusconi sul modello spagnolo modello molto
Restrittivo nel senso restrittivo nei confronti dei piccoli partiti
Perché fino a un modello con effetti fortemente
Dispute funzionali così come era stato concepito quindi effetti
Fortemente maggioritari quindi modello che un medio periodo ci avrebbe portato verso un sistema non solo bipolare ma probabilmente
Bipartitico
Mi ricordo che c'è anche poi a garanzia della decisività del sistema elettorale c'è anche un premio di maggioranza quindi uno spagnolo con una scorza Attinà di titanico
Questo è stato l'accordo di generale quando
Sorte filtrata notizie anche in questo accordo
Sì se elevata
Una
Proteste liberata da parte ovviamente dei piccoli partiti che si vedevano penalizzate da questo accordo
La parte ovviamente quindi di letta
Degli altri né altri piccoli partiti presenti non presente in Parlamento da parte
Del e anche da parte del Presidente Repubblica
A me piace parlare chiaro
Io penso che le istituzioni si debbano prendere responsabilità nei loro interventi
E
Perché
Per ragioni anche
Legittime se volete perché veniva considerato un sistema d'
Otto maggioritario otto otto disputa opzionale
Che in parte
Ma opinione in parte condivisibile fatto sta
Che questo punto
Il progetto dello spagnolo è stato cassato
A quel punto i giornali hanno cominciato a parlare
Di uno spagnolo corretto
In realtà
Non era uno spagnolo corretto energia
L'Italia con
Perché
Dopo aver incassato il sistema spagnolo si è andati verso sistemi in cui la distribuzione dei seggi invece di avvenire in basso
Avveniva in alto
E quando tasse dal basso all'alto
Non sei più
A Madrid ma è un'altra parte vai a Berlino per il cinquanta per cento con varie
A Roma Seconda Repubblica Prima Repubblica
Che
Il secondo
Accorto Carenzi
E Berlusconi quindi è stato su un sistema
Tali comma
In cui la distribuzione dei seggi sarebbe avvenuta a livello
Nazionale quindi questo favoriva i piccoli partiti quanto meno quelli che sarebbero stati in grado di di superare la soglia le soglie di sbarramento
C'era l'intento questo secondo progetto c'era
Un premio
Di maggioranza del venti per cento
E
Inizialmente c'era una soglia per far scattare il premio che era molto basso perché le trentatré
Poi voi sapete che su questo testo si è cominciato a lavorare e anche su questo testo ci sono stati interventi di qua e di là
Per cui
Come voi
Sapete oggi
La soglia fatta scattare il premio che inizialmente il trentatré
Poi diventata il trentacinque e poi che è diventata il trentasette
Vi lascio
Indovina perché
Nel
Stesso tempo il premio che era del venti è sceso diciotto che poi è sceso ulteriormente il quindici
Quindi il punto di equilibrio tra le cose per le varie
Influenze il punto di equilibrio si è trovato sulla formula trentasette quindici che la formula attuale
Ma in questa fase
E siamo
Per dare un
Credo le date anche sull'importante in questa ricostruzione siamo
Nella settimana che precede l'incontro Renzi Berlusconi pensiamo che la settimana dell'undici di gennaio
In conto che in seguito scoring avvenuto il diciotto gennaio qui a Roma quindi siamo prima del diciotto gennaio
In questa fase non c'è il doppio turno
Non c'è nessuna ipotesi di un doppio turno
Quindi c'è un sistema per cui se tu arrivi ad una certa soglia scatta il premio se non arrivi a quella soglia non c'è niente o meglio c'è il proporzionale
Questo dal mio punto di vista era un grosso rischio
Perché non sappiamo quale sarà l'evoluzione della politica italiana

La politica italiana confermerà
Il suo assetto tripolare un ecco quindi per me questo è un grosso rischio io ho insistito molto con Renzi perché
Che
Tornassi alla carica
Io l'avevo fatto con gli ordini ma vivo fallito che tornasse alla carica sul
Doppio turno
Carenze incontra Berlusconi in diciotto di gennaio
Che uscito da questo incontro
Alla stampa sulla legge elettorale non dice nulla se voi
Andate a rivedervi su Youtube
Le dichiarazioni di Renzi sulla legge elettorale sull'esautorare chissà
Perché Cles perché in quell'incontro lì due chiese a Berlusconi il doppio turno
Per liberarsi di D'Alimonte questa è una battuta perché vedo che siete troppo
Ha chiesto in quell'incontro il diciotto gennaio ho chiesto Berlusconi il doppio turno
Berlusconi che non si muove su questo terreno senza sentire per beni
I RIS me
Vediamo
Devo sentire Denis
Ecco perché Renzi non disse nulla in conferenza stampa il diciotto di gennaio
Io mi son ritrovato con Matteo Renzi il venti gennaio in treno
Eravamo io e lui
Non non lo avevo voluto avevo capito che era successo qualcosa durante l'incontro con Berlusconi sabato hanno avuto cercare sapevo che l'avete visto lunedì mattina le imprese il treno insieme
Io ho chiesto
Alle dieci di mattina
Cos'era successo nel rispetto mi ha spiegato quaranta io ho chiesto a Berlusconi doppio turno opportuno
Nel quale dice che non è per la Comandini vini mi deve chiamare in
In qualunque momento
Passa mezz'ora da questa chiacchierata che arriva la telefonata di Denis Verdini
Che scioglie la riserva sul doppio turno per cui
A quel punto il venti gennaio li tale comma è nato
Nel suo impianto essenziale cioè con la soglia di trentasette
Il premier quindici e il doppio turno sei nessuno arriva
Al
Trentasette ballottaggio milioni se nessuno arriva ad Arcore
Trentasette per cento perché il trentasette per cento e non in quaranta che avrei voluto io io pensavo che fosse penso tuttora che sarebbe giusto la soglia compresa tra i quaranta cinquanta
Perché e legge elettorale come tutte le leggi sono frutto di compromessi
Berlusconi non voleva il doppio turno
Vi ho già detto i miei colleghi sanno benissimo perché Berlusconi non vuole il doppio turno perché Berlusconi non vuole collegi uninominali il fatto che hanno accettato il doppio turno che è un mezzo miracolo
L'ho avuto l'abilità di Renzi dovuto l'abilità di Renzo assolutamente
E purché dovuto anche secondo me anche una certa simpatia che si è instaurata altre due
E su cui e in sei molto bravo a giocare
Però
Berlusconi ha accettato il doppio turno con una soglia bassa perché il pensiero di Berlusconi è quello di poter vincere al primo turno
Lui voleva vedere la possibilità
Di non andare il doppio turno più bassa è la soglia
è più facile che un partito una coalizione venti al primo turno in un colpo solo e quindi non ci sarebbe il ballottaggio perché Berlusconi e non a tutti i torti non a tutti i torti
Penso che andando al ballottaggio
Ce l'ha fatto vedere anche recentemente e nostro amico Ilvo Diamanti che non va al sondaggio che ho pubblicato in questi giorni
Andando al ballottaggio andando ballottaggio Berlusconi Savio nemmeno chance di vincere le sue chance dunque né di vincere al primo turno
Ecco perché il compromesso
E questo e questo compromesso è un ingrediente essenziale del patto fra i due così come un altro ingrediente essenziale se Berlusconi non cambia idea nelle prossime settimane e
La lista bloccata
Le Telecom è nato così
Poi
Successivamente
Ci sono state
Tutta una serie di incontri con gli occhi poi ho partecipato sempre meno
Che hanno riguardato le soglie
Perché mente ecco e qui entriamo su un terreno che mi vede
Molto più critico mentre il mio giudizio complessivo su questo sistema elettorale ve lo dico subito prima ancora di arrivare alla fine di questa prestazione e positivo
Perché questo sistema elettorale ci fa fare un passo avanti
Anche se è dimezzato questo
è una sorpresa architettare convenienza
Però comunque che
Un passo avanti importante
Visto il discorso che da cui sono partito trasformazione di una maggioranza relativa di voti in maggioranza assoluta dei seggi questo e un sistema come dice il mio amico collega
Alessandro che a monte ma Giolitti la sciura Indeco bene Alessandro
Maggiori enti Casciu un sistema che assicura a maggioranza
Quindi noi facciamo con l'Italia comunque un passo avanti importante sulla strada della governabilità poi aggiungo
Aggiungo
Nei confronti dei critici che i sistemi elettorali sono una condizione necessaria del buongoverno non sono la formazione sufficiente del buongoverno quindi non mi si venga a dire
Non mi si venga a dire che il maggioritario trasfondere pubblica non ha funzionato
Ha funzionato
Sono i partiti che non ha funzionato la classe politica non ha funzionato non il sistema elettorale sistema elettorale è una condizione necessarie ma non sufficiente
Quindi io considero questo sistema elettorale con i difetti infiniti che vi sto per dire
Un passo avanti
Però
Ci sono dei compromessi e che io e il Prefetto
Che non ci fossero
Io ritengo per esempio che il premio di maggioranza sia
Troppo modesto soprattutto nel caso di ballottaggio
Perché
Trentasette più quindici fa cinquantadue che vuol dire trecentoventuno deputate
E centosessantuno senatore a fronte di una maggioranza alla Camera di trecentosedici e al Senato duecentocinquantotto io in Consiglio ridicola
Un premio di questo genere come sapete le motivazioni quindi non è solo un cucù potete indovinare trecentoventuno seggi soprattutto nel caso ribatto ballottaggio sono troppo pochi
Io per esempio se potessi potuto alle più influenza che non ho avuto
Avrei insistito che almeno al ballottaggio chi vince il ballottaggio chi è legittimato
Da un secondo turno e quindi la per dall'aver preso il cinquanta per cento di voti più uno avesse almeno trecentoquaranta deputati
Per parlare alla Camera
Però
Non lo spuntata io sono un tecnico che queste sono scelte
Politiche
Le soglie e sogni
Sono troppe
Sono troppe
A me non sono mai piaciute le soglie con
Con il scontenti piacciono la nostra classe politica perché voi sapete che ci sono gli sconti a tutti i livelli
Sistemi elettorali regionali sono tutti dei Porcelli ma qui procedemmo
Indispongono un
Un discorso non vale la pena di fare
Tutte queste Sonego Visconti tratto qui ci sono i giuristi amici mi limito individuando visto che in Italia
Adesso tutto infondato caccia
Tutti abbia imparato a fare il gioco dell'incostituzionalità ma cui pensate
Questo però mi devo togliere
Il piacere di dirlo il fatto che la Corte costituzionale che introduce
Con
Sistema elettorale incostituzionale questo iscrizione mille otto
Me lo consentite vero
Voi pensate
Pensate questo perché poi ritorniamo alle soglie dell'italico
Con le sue sentenze della Corte
A
Cancellato il premio di maggioranza sia la Camera che al Senato
E ha lasciato in piedi
Le sonico gli sconti
Voi sapete che al Senato
Cioè
Cancellando il premio
Ha cancellato la giustificazione l'unica giustificazione
Negli scontri
Perché in questo modo ma Macinante
Che si andassimo a votare
Con il sistema elettorale della Consulta
Domani
Berlusconi e Renzi avrebbero il potere di vita e di morte sui piccoli partiti
Perché se Berlusconi non accettasse in coalizione Alfano
Alfano a una montagna da scalare che l'otto per cento dei voti
Si dice Berlusconi generosamente decide di fare la coalizione con Alfano al Senato
Magicamente l'otto per cento diventa il TAR
Quindi Berlusconi che deciderà
Naturalmente la stessa cosa vale per l'ENSE consente
Mi domando e costituzionale questo
Che
Cancellato il premio di maggioranza tu lasci delle soglie con gli sconti e che questi sconti vengano decisi perché così dai partiti maggiori
Chiudo la parentesi mi volevo togliere questo
Sassolino
Tornando le solite litanie io penso che le soglie con gli sconti non avrebbero dovuto esserci che le soglie speciale non avrebbero dovuto esserci ieri è passato alla Camera è un emendamento Parisi che introduce un'altra
Per la soglia
Specie di soglia speciale
Non lui due facce scusate
Arturo operatore
Ma
Credo
E
E poi vedremo adesso non so qui sarà interessante vedere cosa succede lega anche se l'emendamento Parisi passato viene esplicato meglio perché poi c'è tutto questo accordo emendamenti subemendamenti e quindi lì bisogna metterci ricostruire il puzzle
Ma
Fosse l'emendamento per i sistemi anche salvare la lega oppure
Ci sarà forse più tardi
Uno e l'emendamento salva lei e quindi non c'è
Abbiamo
Il salva questo sarà quello chiedo Gennaro Migliore perché non abbiamo pensato a seguire
Perché
Ecco ma
Ecco
Ecco
Ecco perché voi sapete dov'è che legge porcellum c'è anche il salva
Ma queste
Grado altri
Varato
Solo
Ecco io vorrei
Se avevo sottomesse voto influenza
Avrei preferito un sistema con una sola e unica
Magari le quattro senza sconti perché sta dentro le coalizioni che sta fuori un'unica soglia al quattro
E basta niente soglie speciali che avrei voluto anche una cosa che mi dispiace molto
Che non siamo riusciti a tenere né io né Renzo perdonato degli scandali questi sistemi elettorali
Che a me piacciono però ci hanno dei difetti che andrebbero corrette questo vale anche per le stime trovare regionali
E che tu fai la lista
Nobili Equitalia o Forza Milan
Ed è
E pigli dei voti che ti servono per
Arrivare al premio
Di maggioranza su questo che ho fatto una mia piccola battaglia da tecnico con Verdini naturalmente perdendo l'anno
Perdendo per cui
L'unica cosa che si è riusciti a contenere
Che
Se tu non dei presenti in almeno
Un quarto dei collegi non sappiamo ancora quanti sono i colleghi se non ti presenti almeno un quarto dei collegi che tu i voti non possono essere aggiunti quelli
Negli altri membri da collezione per arrivare al premio di maggioranza però questi tant'norma è già stata indebolita
Dall'emendamento Parisi di cui
Che è stato approvato ieri quindi questo sistema di soglie mi trova molto critico non esito a dirlo anche se
Sono realista mi rendo conto
Che una legge elettorale fatta i compromessi perché su questo punto Berlusconi e Verdini non presi cono perché perché dicono che loro l'un per cento a che non è anche un per cento Storace ha preso
Mi pare i due o trecento mila voti alle ultime elezioni in ogni caso l'un per cento di Storace non lo vogliono detto
E io sono convinto che ci saranno le prossime elezioni liste fasulle
Liste civetta delle liste buttate lì delle reti per prendere un po'di pesce un po'di voti pensate che
Le ultime elezioni con altre un'altra rette e Berlusconi ne aveva parecchie
Con un'altra rete che avesse preso centoventicinque mila voti
Magari con forza Milan Berlusconi avrebbe vinto il premio di maggioranza
Alla Camera
Un'altra questione sulla quale io
Avrei
Ho ceduto in maniera diversa
E
La determinazione quel misterioso algoritmo e quinta diamo in un su un terreno molto caro qui è Antonio Costa il terreno
Che fatto di liste cementare di liste edifici tramite quozienti circoscrizionale cose complicate però
Per spiegano in termini semplici e così quando noi utilizziamo sistemi in cui seggi non vengono assegnati in basso i sistemi in cui sono in lista elettorale in cui seicentosette in basso sono quelli più semplici
Quando rendiamo segnare in alto come in questo caso oppure al problema che deve restituire
I seggi ai territori quindi alle regioni e vento delle Regioni ai Collegi per uninominali che leaderistica deve restituire i partiti sulla base
Dei gruppi presi dei candidati di quei perdente questo è un problema che
Lo dico per i non addetti le voi si chiama dello vi allocazioni proporzionale che irrisolvibile
Cioè e la quadratura del cerchio
Cioè non c'è una soluzione
Perfetta si tratta di bilanciare mi trovai un algoritmo che
Consenta esigenze il minor numero
Di slittamenti
Seggi tra una regione intera un collegio perché questo il problema
Da una parte ma che consenta dall'altro ai piccoli partiti di eleggere i casi i loro candidati con più voti
Perché invece col sistema che è stato inviato adesso
Largo ritmo attuale privilegia il primo criterio quello del rispetto dell'assegnazione dei seggi territori
Rispetto al secondo criterio quello politico per cui cosa succede succede che per i piccoli partiti l'assegnazione dei seggi diventa un oppure è una vera cure
Tucciarelli tavolo della roulette Turceac una fiche perché ti puoi presentare in un collegio punti la fiche se non esce il seggio in quel collegio non entri in Parlamento
E allora voi capite come si fa a dire no alle candidature plurime in questo caso
Come si fa a dire di no io ho
Fa ribrezzo delle candidature plurime
Ma come fai tu a dire ad Alfano
Che i suoi
Rimetto nelle mani di una roulette
Col rischio che fanno non entra in Parlamento e allora cosa succede succede che
Sono state approvate le candidature plurime per cui mi pare siano otto
Per cui tu invece di avere una fiche solo per giocare sul tavolo dovrà culle
Chennai otto
Però a mio avviso
Lavorando con più calma con un metodo diverso si poteva trovare una Gori che Conte impegnasse meglio i due criteri
Sulle preferenze la parità di genere sulle preferenze vi ho già detto questo è uno degli ingredienti essenziali del patto costitutivo
Della riforma Terenzi che Berlusconi
Quindi io
Temo
Anche se
Processo non è un colore
Completato temo che su questo su questo punto poi l'abbiamo visto nelle votazioni recenti
Non ci saranno modifiche
Sulla parità di genere non mi pronuncio perché qui invece si dovrebbe pronunciare spero che lo facciano i giuristi presenti perché
L'idea di avere
Candidati alternativa in genere mi pare
Non il mio primo che si scontri con alcuni
Rilievi infatti danno una sentenza passata dalla Corte costituzionale
Per cui insomma questa soluzione mi sembra difficile la soluzione attuale certamente non è una soluzione
Bene perché perché il fatto che le donne sia emerso il cinquanta per cento che non ci possono essere sempre noi donne o di uomini insomma
Che per che l'alto limite
E che non possono essere indicati più di due candidati dello stesso sesso sulla lista voi pensate che sulla base dei calcoli che abbiamo fatto ci saranno con questo sistema elettorale
Pochissimi collegi in cui uno dei due partiti tutta capre seggi
Pochissimi
In cui PD
Ho
Movimento cinque Stelle o Forza Italia tenevano tre seggi quindi essendo un
In realtà
E sistema tale per cui nella maggioranza dei colleghi i partiti di reggere hanno un candidato due se tu metri due uomini in cima alla lista metteva donna terzo posto va risolto nulla
Per cui solo in quei collegi dove PD mentre Cinquestelle UFO settanta possono leggere tre seggi c'è la possibilità per una per una donna di essere essere letta però devo anche dirvi una cosa
Che non va trascurata
Questo è un problema di quello che la partita che va risolto a livello politico e
Alle ultime elezioni
Alcuni partiti hanno fatto un ottimo lavoro su questo punto per cui oggi il Parlamento italiano è uno di quelli dove ci sono più donne
Cioè noi abbiamo più donne nonostante le liste bloccate o forse
O forse grazie alle liste bloccate
O forse che ha senso poiché abbiamo più donne che nel Parlamento tedesco in quello francese certo meno che Scandinavia
Però più donne che nel Parlamento francese in quello tedesco
Io ho quasi finito
Anzi mi avvio rapidamente alla fine
Vi ho parlato come è nata dalla riforma vi ho detto
Quali sono i lati positivi
Della riforma il mio giudizio e positivo gli ho detto le cose che io volevo
Voluto vedere attuate ma che non sono state attuate e temo che non verranno attuate migliorare
Ulteriormente questo sistema però voi capite che oggi il problema vero che non amiamo l'Italia con qui la Lucania doveva non poteva essere aggiornata evitare con dimezzato
Esatto
L'Italia non dimezzato
E il dimezzamento dell'Italia con la realtà
A mio avviso nasconde la vera ragione per cui carenze ha cambiato schema di gioco ma qui parlo io
Non parla Renzi
Che è cambiato lo schema di gioco perché secondo me
Renzi ha capito
Qualche settimane fa che sulla legge elettorale che lui avrebbe voluto vedere approvata in Parlamento in tempi rapidi non sarebbe stata approvata interramento in tempi rapidi
E questo a mio avviso è stato uno dei motivi non il solo ma uno dei punti principali per cui ha cambiato lo schema di gioco e quindi invece di aspettare
Le elezioni vincere eventualmente poi governare ha deciso di governare senza il passaggio elettorale
Le difficoltà di far approvare questa legge elettorale
Perché le abbiamo viste
In Parlamento
Perché l'idea l'Italie con dimezzato il frutto di queste difficoltà l'approvazione di questa legge elettorale per cui ad un certo punto udienze ha deciso di accettare luogo oggi perché non sa nemmeno
Se ci sarà la gallina domani
Che potrebbe anche non esserci la gallina picchetti purtroppo fondamentale
Non è la questione se sia meglio riformare in Senato e poi fare la legge è trovare certo che questo e la maniera giusta
Di procedendo nella maniera giusta di procedere
Se e nell'ordine naturale delle cose
Che
Si facesse prima la riforma del senatore poi quello di frumento reale ma questo non è un Paese coordinato
Il vero motivo
Di questo aggancio alla legge elettorale
Al Senato e che
I parlamentari compresi quelli della sua maggioranza e non non volevano dare Vincent la pistola carica
Un sistema
Elettorali
Promettere poco attenti
Conto all'uso
Con cui avrebbe potuto
In caso di difficoltà
Nell'azione di governo
Potenti paese di nuovo alle urne e cercare di correggere
E mi faccio imperdonabile il
Peccato originale e penso a cosa può succedere
Adesso
Siamo
In appesi alla riforma del Senato
E
Che non sappiamo diretta che tempi allora
L'ultima cosa che vi posso dire
Che sette sarebbe divertente vedete cosa potrebbe succedere
Se si andasse a votare
Con l'attuale sistema elettorale o meglio non l'attuale quello vitali con dimezzato
Cioè una volta che sarà approvato anche dal Senato
Diventerà legge dello Stato
Cosa potrebbe succedere se si andasse a votare con un sistema maggioritario alla Camera e con sistema proporzionale al Senato però
A questa domanda non rispondo perché mi aspetto un altro invito da parte
Nelle uccise per
Analizzare
Il problema
Si sente grazie
Più interessi allora giudizio direi cominciamo subito
Non posso solo richiamo mi sono dimenticato solo una cosa che mi
Sapendo altrimenti c'è qualcuno che mi di fatto rete arguisce
Visto che siamo una un'associazione come tutte le associazioni si vive perché abbiamo i sostenitori
Iscrivetevi cioè per
Tutti coloro che non sono iscritti
Si scrivano e per permetteranno a altri momenti come questi
Sì mi sta facendo se Carini degli ampi segni c'è fuori si può quello voi dire fuori si può
Queste grazie scusami Antonio
Allora io direi che possiamo invitare al tavolo
Sicuramente nostri tre parlamentari
Invitati
E poi
Direi che
Se altri
Dei parlamentari
Parlamentari
Presenti
Vuole essere un
Prendere la parola Roberto sesta e quali sono a tempo indeterminato veramente quante
No no no
Caro
Qualora

Grazie a tutti
Io direi
Tutto il documento
Col dovuti
Non sono i tempi perché so che
Un po'tutti dovranno
Andar via
Mosso peraltro oggi è venerdì
Il
Le osservazioni di tipo tecnico che
Mi venivano ascoltando Roberto D'Alimonte se ci sarà tempo verranno fuori
A poco a poco anche sotto forma di
Di quesiti di domande
Io son convinto che
Il
Testo molto complesso che inserisce
Tanti elementi che lo rendono
Difficilmente gestibile anche questo fatto di avere tre livelli
Di assegnazione dei seggi nazionale poi circoscrizionale poi diciamo super circoscrizionale complicano ancora di più gli algoritmi come si diceva
Ma comunque gli aspetti sono tanti e
Ce n'è uno di fondo ma ne parliamo poi dopo che riguarda proprio il calcolo del del premio
Questo
Abbiamo sentito più volte dire trentasette per cento come soglia
A cui si aggiunge un quindici per cento che porta al cinquantadue per cento però attenzione
Non è chiarissimo questo concetto perché il trentasette per cento dei voti non necessariamente corrisponde al trentasette per cento dei seggi dipende da quanti voti
Vengono inutilizzati anche per via degli sbarramenti
Cosa accadrebbe se con meno
Della percentuale richiesta per esempio uno schieramento ottenesse già naturalmente senza protesi
Del premio una maggioranza in seggi si va ugualmente al doppio turno perché non è stato raggiunto il trentasette e così via
E poi
Devo dire le questioni son tante anche relativamente ha un doppio turno che verrebbe fatto per formazioni eventualmente molto frammentate ma
Siccome
Gennaro Migliore e
Danilo Toninello e sono reduci dalla
Giornata dalle giornate precedenti dalla giornata di ieri io darei se siete d'accordo la parola ai due deputati e poi
A
Anna Finocchiaro alla Presidente della
Commissione del Senato che comincia a raccogliere come dire valutazioni e impressioni
Gennaro Migliore dell'appalto
Grazie grazie innanzitutto per l'invito
Accolgo anche l'invito iscrivermi a questa società in modo
Da poter perseguire vostri lavori visto che
Credo che non sarà l'ultima volta che ci occuperemo di legge elettorale peraltro
Come diceva il titolo Ilvo Diamanti il
Il sistema la discussione sui sistemi elettorali è stata lo specchio abbastanza fedele della crisi nella quale si
Precipitata del nostro sistema politico generale dei partiti in particolare
Io sono tra quelli che credono fermamente che i problemi siano stati
Legati a l'incapacità dei partiti di rappresentare
Quei voti che hanno raccolto quelli che hanno prodotto i maggiori problemi sul terreno della governabilità ma anche della rappresentanza di interessi che hanno generato questa
Crescente distanza tra la politica
Istituzionale e i cittadini ma penso evidentemente che il la necessità di correggere una legge che prima ancora di essere dichiarata incostituzionale era largamente invisa alla gran parte dell'opinione pubblica
Un atto necessario necessario al punto che il mio maggior rammarico lo dico perché all'epoca
Insieme in particolare ad Arturo Parisi cercammo di fare uno sforzo per coinvolgere le persone attraverso un referendum popolare per l'abolizione
Del del porcellum lo sforzo che
Fu straordinario perché raccogliemmo oltre un milione e mezzo di di firme
Fu frustrato proprio dalla Corte costituzionale che peraltro diciamo così poi nella sua sentenza
Del due mila quattordici ha ribadito per certi versi almeno alla mia lettura la fondatezza di quella di quel referendum e della possibilità dell'abolizione almeno della parte che riguardava
Il premio di maggioranza e quindi la possibilità in via del tutto teorica di riportare in vita quel si sta
Emma nella legge Mattarella che lo dichiaro
Da subito è sempre e rimane la legge che io avrei preferito rispetto a quelle di cui abbiamo discusso perché io sono d'accordo nell'affermazione che dice che
è necessario in questa fase politica del nostro Paese avere un sistema che possa
Avere una di sproporzione alita una caratteristica maggioritaria
E che però abbia nello stesso tempo la possibilità di vincolare gli eletti ai cittadini ed è per questo che il collegio uninominale consente
Di scegliere direttamente i propri candidati sul territorio a differenza di altri sistemi come quello che per esempio stiamo esaminando
Ma siccome stiamo esaminando vitali comma questa mia preferenza ha poco senso rispetto
Alla nostra discussione e per questo motivo
Vorrei illustrare con
Rapidità ma cercando di essere quanto più preciso possibile ed essendo questa una platea
Ovviamente di esperti molto più esperti di me anche senza fare troppe proclami
Dal punto di vista propagandistico quali sono i punti sui quali noi ci vogliamo concentrate
Il primo si è
Discusso proprio alla fine della giornata di ieri
è stato discusso per un'ora fino a mezzanotte
Un emendamento anzi due emendamenti per dir la verità che avevano
In animo di modificare la legge del mille novecentocinquantasette cioè
La il testo base della legge elettorale
Sui criteri di eleggibilità qui non sono stati giustamente ricordati da chi
Mi ha preceduto dal professor D'Alimonte dagli altri intervenuti
Perché non riguardano il meccanismo dell'elezione
Ma il conflitto di interessi che noi consideriamo uno dei motivi per i quali si è inaugurata la stagione dell'anomalia del ventennio italiano
Trovava e trova a nostro giudizio proprio nella legge elettorale la sede giusta per essere discusso
E per essere sistematizzato
Perché e nella legge elettorale che ci sono i criteri di incompatibilità poiché è vero che i conflitti di interesse riguardano anche cariche non elettive i sottosegretari del Governo
Alte cariche dell'amministrazione pubblica però il fatto che il Partito Democratico
Abbia difeso e non abbia neanche lasciato lo sforzo a Forza Italia di discutere questo argomento
Il principio secondo il quale del conflitto di interessi non c'è tempo di parlare in questo momento ma ci sarà un altro tempo
Canzone che ho sentito da vent'anni
Francamente ci ha lasciato molto amareggiati e comunque molto contraria
Perché non si può dire che esiste
Un luogo visto che per esempio il presidente dei senatori Zanda proprio su questo punto all'inizio della legislatura aveva detto modificheremo la legge del mille novecentocinquantasette
In relazione ai criteri di eleggibilità
Prima che intervenisse la vicenda della decadenza in seguito ad un altro intervento sui requisiti di candidabilità che
Disciplinato dalla legge Severino
Allora
Dal nostro punto di vista questo è stato un elemento che appunto il Partito Democratico e Forza Italia hanno considerato ultroneo e che per quanto ci riguardava invece era
Essenziale nella
Individuazione di una buona legge elettorale
A questo ovviamente si aggiungono altre obiezioni di principio rispetto alle quali
Vorrei appunto
Fare delle osservazione
La prima obiezione di principio è il fatto che l'Italia il comma
Nella volontaria di piegare il sistema politico a quelle che sono le convenienze dell'oggi introduce
Pressoché tutti i meccanismi possibili e immaginabili per ottenere una maggioranza
Certa
Quindi introduce alte soglie di sbarramento come ci sono in alcuni sistemi proporzionali come quello tedesco e anzi le supera
Introduce un premio di maggioranza come c'è per esempio nel sistema greco
Dove però lo sbarramento d'accesso per esempio è più basso il sistema Greco peraltro si è voluto nel tempo
Prima era un sistema a premio di maggioranza adesso è un sistema premio di governabilità perché sono solo il dieci per cento in più dei seggi
Ha introdotto il ballottaggio di coalizione che a mio
Diciamo a mia memoria ma forse qui qualcuno mi può correggere non c'è
In altri sistemi elettorali europee
Quindi a
Combinato tre
Caratteristiche
Che forse o no in qualche modo la volontà del elettore fino al punto di ottenere un risultato che peraltro non è accertato perché questo potrebbe essere fatto solamente nel caso in cui ci sia una sola Camera
E quindi da qui l'esigenza della riforma del bicameralismo
Sono io l'autore del originariamente
Di questo emendamento un po'bislacco che dice che si applica solo alla Camera
E voglio spiegare perché l'ho proposto e anche perché poi l'ho ritirato
Perché siccome questo sistema non ci piaceva
Abbiamo iniziato a entrare nel merito di una polemica pubblica diciamo così prima ancora di vedere il testo potrei dire per dire se voi avete intenzione di fare un sistema tanto maggioritario
Che potrebbe determinare due maggioranze contrapposte essendo diciamo così la platea elettorale diverso ed essendo le due Camere indipendenti di fatto
Almeno fateci capire se questa c'è la buona fede di voler cambiare anche il Senato vista che le dichiarazione erano anche di cambiamento del Senato ora
Vorrei fare osservare una cosa il testo dell'accordo Berlusconi Renzi
è molto chiaro sulla legge elettorale
Mi assolutamente ignoto sulla riforma del Senato sappiamo cosa vorrebbe fare Renzi i ventuno nominati i sindaci la cancellazione ma siccome quello dovrebbe essere il caposaldo della
Della riforma elettorale
è chiaro che della riforma costituzionale è chiaro che non conoscere il testo di un accordo anche di due partiti come vedete io non entro nel merito
Come fare in altre sedi del fatto che si sia di abilitato Berlusconi hanno fatto un accordo due partiti va bene lo hanno fatto fuori dalle stanze il Parlamento
Va un po'meno bene ma almeno diciamo si lascia al Parlamento la possibilità di intervenire su questo accordo
Cosa che non è stata possibile
Noi allo Stato non conosciamo qual è il testo sul quale
Si farà la riforma del Senato
Allora io ho fatto questo emendamento e dopo
L'emendamento mio che diceva si applica solo alla Camera ci sono stati emendamenti identici del Movimento cinque Stelle
Della lega del nuovo centrodestra del Gruppo Misto esse non ricordi scelta civica e credo anche
Dei Popolari per ritardi
Dopodiché quando questo emendamento con mia grande sorpresa per dir la verità è stato addirittura considerato un salvacondotto per la legislatura a questo punto
Quello che doveva essere una provocazione
è stato da me e dà il Movimento cinque Stelle ritirato perché evidentemente quello serviva solo a dire che Herrera nudo non a dire che quello era la strada giusta da perseguire
Questo solo per chiarezza perché poi
Spesso i giornalisti hanno diciamo così scritto delle cose un po'approssimativa e su questo punto
Ma voglio dire perché a me sembra che comunque
La volontà dei due contraenti il patto Firenze di Berlusconi sia sempre stata quella di mettere in sicurezza una legge elettorale per poi avere le
Posso la possibilità di andare subito al voto io personalmente penso anche con il fatto che ci possono essere due sistemi elettorali diversi
Ma questa è una mia opinione e francamente non voglio diciamo così
Farla apparire come un'opinione neanche del mio partito diciamo così io sono convinto che si è lavorato e si sta lavorando per ottenere come diceva D'Alimonte
Immediatamente un risultato perché si possa liberare subito la possibilità di andare anch'io ma veniamo qui ai problemi che ci sono
Io sono d'accordo Carimonte non ci devono essere salva niente io non ho presentato e qualora qualcuno ce l'abbia attribuito come un terreno d'accordo il cosiddetto salva SEL noi non lo votiamo
Perché pensiamo che ci debba essere invece uno sbarramento uguale dentro e fuori la coalizione
Nel momento in cui si accede al sistema degli sbarramenti tutti già agli un premio
Nel momento in cui magari Vinci e prende il premio di maggioranza non si comprende perché ci debbano essere due sbarramenti differenziato
Però io lo comprendo perché ce lo sbarramento differenziato all'otto per cento fuori dalla coalizione sbarramento che c'è solo in Russia il sette per cento e in Turchia il dieci per cento e sono sbarramenti fatti per tenere fuori intere porci
Con i della popolazione
Questa possibilità diciamo di tenere l'otto per cento ha un duplice
Fu un una duplice funzione la prima
Che vuole tener fuori interi settori sociali che si vorrebbero organizzate e che vorrebbero concorrere alla rappresentanza politica peraltro come del tutto chiaro fuori dalla coalizione non ci sono problemi di governabilità
Che cosa cosa incide sul piano della governabilità un partito che si dichiara già fuori dalla coalizione che potenzialmente può vincere nulla
Quindi si vede che ci deve essere una semplificazione non solo per quelli che sono quelli che stanno dentro le coalizioni ma anche per quelli che stanno fuori cioè si deve impedire
Che per esempio una forza centrista o un aggregato di forze centriste perché c'è anche un altro sbarramento che è quello del dodici per cento di coalizione
Si possono aggregare per fare qualcosa che non sia obbligatoriamente ricondotta all'interno della maggioranza di centrodestra perché questa è una delle condizioni
Che mi hanno spiegato essere imprescindibile da parte di Silvio Berlusconi
Ora
Il fatto che questa legge elettorale fin qui sia passata con i voti di Silvio Berlusconi è un po'diciamo così un punto di vista sbagliato mi permetto di dire rispetto all'affermazione di Dalì Monte e
Su questi dettagli che si regge vitali attenzione
Non è sub doppio turno e sulla premio che si regge vitali comunitari non si regge sull'otto per cento e sulle
Blocco delle liste
Questi sono i due punti irrinunciabili tant'è che su questi due punti anche nel momento in cui siamo riusciti quasi a raggiungere la maggioranza come nel caso delle preferenze
Si è creata una fibrillazione anche visibile in Parlamento anche all'interno del Partito Democratico che ha realizzato una sorta di diciamo
Congestione dei lavori parlamentari
Allora attenzione le
Dal mio punto di vista le leggi elettorali certo come qui ha spiegato bene da rimonte hanno dei principi generali sui quali sono informati ma sono questi dettagli tra virgolette dettagli che reggono
E puntella no l'accordo
E questo accordo fino a prova contraria dal mio punto di vista favorisce al novanta per cento Silvio Berlusconi che li ha voluti questi punti che Verdini diciamo per lui in modo scientifico
In più anche delle cose che a un certo punto scopriamo
Nel corso del esame di questo provvedimento non possono essere modificate vi dico questo e poi termino per non abusare del vostro tempo
E poi appunto dirò solo una cosa sul cinquantacinque la questione delle liste civetta di oggi diciamo fatta anche un'intervista su un sul Corriere del Mezzogiorno perché ritenevo
Non solamente ipotetico ma già in atto la costruzione delle liste civetta è un problema enorme di questo sistema elettorale
In Campania
Si è formato un gruppo regionale che si chiama Forza Campania formato da Cosentino
Che ha già annunciato che fa rafforza Campania forza Puglia forza Calabria forza Basilicata poi farà anche forza sotto qualcosa altro
Questo sistema elettorale che prende tutti i voti dei partiti che sono in coalizione anche quelli sotto soglia
E lì aggiunge
Così come è accaduto diciamo anche nel porcellum del resto il PdL era arrivata al venti per cento del terzo partito
E poi con il due il due virgola uno l'uno virgola quattro di tutti i suoi alleati ha raggiunto quasi la coalizione di centrosinistra ma questo
Modo di
Organizzare sistematicamente le liste civetta io lo chiamo in un altro modo non lo chiamo liste civetta lo chiamo liste voto liste di scambio
Così come c'è il voto di scambio in alcune parti del Paese in particolare ci saranno le liste di scambio
E verranno realizzate per ottenere quello zero uno quello zero due quei dieci mila quei trenta mila voti che serviranno a documentare
Fino alla soglia del trentasette per cento che appunto viene tenuta un po'più bassa per cercare di raggiungere il premio di maggioranza in prima battuta
Siccome non è un'ipotesi non è solo
Forse si fanno Forza Italia ma stanno organizzando i gruppi regionali e noi sappiamo pieni di impresentabili che altrimenti non potrebbero essere messi
In alcune liste e chiaro che questo è un problema anche democratico
Allora
Capisco per quale motivo il Forza Italia ha detto
C'è un emendamento che diceva tutte i partiti tutte le liste che non raggiungono l'uno per cento non vengono conteggiati ma non capisco perché non lo faccia il PD
Non capisco perché il PD nel nome di un accordo che non prevedeva questo punto peraltro
Dica non noi per dir la verità tutti quelli che stanno sotto l'un per cento li prendiamo lo stesso li prendiamo per buono sono liste civetta è un problema democratico che soprattutto per me che sono meridionale deve essere chiaro che non è semplicemente una cosa tecnica ma è una cosa di legalità
Infine e concludo proprio
Il cinquanta e cinquanta per noi esiste solo una questione vera
Che è collegata ovviamente al voto o c'è il voto di preferenza
O c'è il voto o c'è una norma che dice che il cinquanta per cento dei capilista dell'essere donna non l'alternanza
Perché siccome spesso si elegge solo il capolista è inutile dire che c'è l'alternanza sì contanti collegi me leggi uno forse due bisogna fare il cinquanta per cento i capilista
Questo che cosa comporta e anche qui vi dico perché il nuovo centrodestra per esempio non è d'accordo
Che se tu devi candidare otto volte al fanno per avere la sicurezza nel meccanismo flipper su quale veramente non mi addentro io sono un fisico quindi lo anche studiato il meccanismo dal punto di vista dell'algoritmo
Ma vi posso dire che è complicato diciamo così immaginasse un sistema così sbagliato diciamo perché bisognava diciamo almeno fare applicare i sistemi del porcellum di altri sistemi che erano stati già sperimentati
Ma
Se tu devi candidare otto volte al fanno nel Lazio otto volte al fanno in Campania o in Sicilia
è chiaro che se gli impone che quattro di quegli otto devono essere candidato di un diverso genere anche il sistema delle prodigando ideatore non garantisce i capilista e allora è per questo che c'è
Una opposizione per cui ad un'opposizione di principio che la nostra che dice cinquanta e per cinquanta si oppone una questione di convenienza dei capi partito noi dobbiamo reagire perché al di là che io sono contrario alla legge in generale dentro questi dettagli si cederanno anche i motivi per cui il nostro sistema democratico peggiorerà ancora di più grazie
Danilo torinesi del Movimento cinque
Grazie innanzitutto volevo ringraziare il professor Agosta per avermi contattato ed invitato ad un evento che mi onora molto e che onora molto mio gruppo
Io e il mio Gruppo siamo preoccupati perché riteniamo che
Questa riforma elettorale vada a
Comportare a generare una degenerazione della della democrazia
Sia per come si è arrivati i contenuti di questa riforma elettorale sia per i contenuti intrinseci come si è arrivati io faccio parte della Commissione affari costituzionali ovvero sia il luogo preposto in cui il progetto iniziale doveva arrivare
Ebbene all'interno la Commissione affari costituzionali non si è discusso neppure per un istante di questo progetto che approdato direttamente in Aula laddove invece
è il evidente razionale il fatto che la discussione delle proprie nel merito per arrivare poi in Aula la si doveva precedere all'interno della Commissione ma perché non è avvenuto questo
Non è avvenuto perché al di fuori del Parlamento e non è il luogo preposto a a scrivere a modificare da migliorare le leggi
Si stava portando avanti un accordo quell'accordo più volte ripetuto dal professor D'Alimonte tra due persone Renzi e Berlusconi
Noi siamo non siamo mai stati contattati come gruppo parlamentare dal mio primo ministro per sedersi ad un tavolo ed affrontare nel merito quello che oggi viene chiamato vitali come
Dio sono stato contattato per alcuni secondi questa è la verità dei fatti dalla ministro boschi la quale
Prima ancora diventare ministro mi chiese sulle tre bozze di riforma presentate
Presentate da Renzi essi avevamo delle aperture
La mia risposta è stata certamente sediamoci ad un tavolo ovviamente con la possibilità di migliorarne la loro risposta è stata no impianti rimangono queste le tre proposte che si fondano tutte su di un premio di maggioranza hanno quello come cardine
E non possono essere modificate la risposta è stata aspetteremo che la proposta arriva in Commissione per cercare di discuterla purtroppo quello che è stato poi fermato che è diventato una notizia pacche sul assolutamente falsa e che il Movimento cinque Stelle
Ha chiuso la porta in faccia prima ancora di iniziare a dibattere
La porta in faccia non l'abbiamo chiusa abbia semplicemente detto il premio di maggioranza secondo noi a quell'elemento che inserito in un sistema elettorale distorce completamente gli esiti del meccanismo elettorale ovverossia mette in mano
Ad una persona ad un capopartito ad un capo politico
L'esito e il potere di tutto quello che una un sistema elettorale elettore come sistema elettorale con un premio di maggioranza si rifà ad una persona che rappresenta tutto suo tutto suo partito
Che incide e che decide su quelli che stanno sotto di lui e che poi saranno candidati future in futuro eletti all'interno del Parlamento
E che quindi fa venir meno completamente la
Centralità del Parlamento non abbiamo detto hanno interessa la centralità del Parlamento
Che viene non svilita ma annullata dal premi di maggioranza di conseguenza non ci possiamo non ci possiamo servire
L'Italie con che cos'è
L'Italie come è un porcellum
Con delle delle parti che sono peggiorative
Ha un premio di maggioranza abnorme peggiore del porcellum perché
L'esempio che non è neanche un esempio scolastico ma riteniamo sia un esempio assolutamente
Percorribile fattibile
Che un partito all'interno una coalizione col diciassette per cento
Che abbia altri cinque partiti col quattro per cento che raggiunge il trentasette per cento raggiunge il premio al primo turno di quattro cinque partite a quattro per cento scompaiono
Tutti i voti che sono dei sedici milioni di voti vanno vanno nel nel nel sacco del partito grande che dal diciassette per cento arriva al cinquantadue
Significa una forbice del trentacinque per cento
La domanda che posso fare chiunque e mi sono fatto e democratico questo sistema risposta è stata assolutamente no perché non può governare questo Paese un partito che ha diciassette il venti per cento
Ovverossia con Hill ottanta ottantatré per cento di dissenso nel Paese questo non è governabilità a me dispiace ma dissento completamente
Dalla prossima professor D'Alimonte per il quale la governabilità è qualcosa di imprescindibile una governabilità dall'alto per ossia che viene imposto da un meccanismo
Per noi la governabilità è qualcosa di completamente differente
Un Parlamento non si governa con i numeri perché se
I numeri non ci sono nel Paese si creeranno comitati associazioni
I cittadini stessi
Faranno quell'attività di contrasto con chi ci governa che di fatto non può più governare
Noi ribaltiamo tavoli diciamo e non siamo mai stati ascoltati ed in questo abbiamo anche depositato una proposta di legge di con l'onore di essere primo firmatario depositata un secolo fa politicamente cioè agli inizi di ottobre
Dove diciamo
Che cosa vogliamo perno che cos'è per noi la governabilità è
Un Paese che si regge su un Parlamento che risponde i cittadini che dia le risposte cittadini che li rappresenti
E abbiamo pensato ad un sistema proporzionale però ovviamente con dei correttivi perché
Siamo consci che un sistema proporzionale puro non porti ad alcun tipo di governabilità
Ad un sistema proporzionale fortemente corretto che vada a
Eliminare quella frammentazione partitica e che soprattutto non si poggi su alcun tipo di premi Vic maggioranza questo è stato il nostro del in il requisito da cui siamo partiti quando abbiamo iniziato
A abbiamo deciso abbiamo iniziato a studiare per avere per per depositare una nostra proposta una proposta proposta di legge
Chi si fondava su che cosa
Su un modello spagnolo
Che completamente verso un modello spagnolo che è stato presentato professor D'Alimonte perché noi riteniamo che il modello spagnolo il professor D'Alimonte di tre sei seggi sei otto seggi che siano seggi
Prestabiliti e disegnati all'interno di tutto il territorio nazionale non abbia nulla a che vedere con modello spagnolo chi ha dei pregi che non abbiamo
Pensato e deciso di inserire nella nostra nel nostro progetto che tratto anche Progetto
E anche la caratteristica di quel progetto di legge che sta uscendo dal nostro referendum on line che stiamo facendo con i cinquanta mila attivisti iscritti
Ovvero sia un modello spagnolo in cui ci può essere un collegio uninominale con un collegio con dodici tredici l'abbiamo calcolato mi sembra di ricordare fino a quattordici seggi
Questo è un vantaggio perché se lo spagnolo di Tracy seggio si otto seggi di sicura uno sbarramento implicito tale
Da annientare tutti i partiti perché uno sbarramento implicito consensi da tre a sei significa che o previsti per cento nei non non riusciremmo ad avere un seggio i
Nessuna circoscrizioni nessun collegio
L'abbiam detto facciamo in modo che i partiti piccoli si fondano facciamo in modo che partiti piccoli abbiano dei seggi laddove sono realmente esistenti cioè nelle città molto grande dove sono radicate dovranno segreterie dove hanno larga reale contatto con i cittadini
E laddove invece saranno colleghi un po'più piccoli con lo sbarramento implicito porterà all'elezione di candidati solo di partiti grandi ma concedendo molto di più di un diritto di tribuna a quei partiti piccoli che di conseguenza saranno all'interno del Parlamento secondo noi questo
Avrebbe comportato in Parlamento innanzitutto rappresentativo di un Paese
E soprattutto e questo è per noi elemento essenziale dove i parlamentari non rispondevano ad un capo Renzi e Berlusconi in questo caso ovverossia le due persone che hanno creato
Questo sistema elettorale che mette in mano loro di esclusivamente a loro il potere politico sul Paese
Perché i parlamentari eletti col porcellum ed eletti speriamo di no folli tali comma risponderanno a loro e i cittadini saranno completi delle istanze di cittadini saranno completamente disinteressati
Per un semplice motivo
Che la loro rielezione dipenderà dal capo e non di perderà certamente i cittadini nel nostro sistema darà aggiungere potere cittadine cosa abbiamo fatto ovviamente non abbiamo inserito liste bloccate cioè le scelte dei candidati da parte le segreterie
Abbia inserito un sistema di preferenze nella consapevolezza che le preferenze hanno delle criticità molto importante la storia ce l'ha dimostrato
E abbiamo trovato in Svizzera un modello che secondo noi andava forse annientare troppo ma sicuramente ad alleggerire queste criticità quindi avuto che enterale voto di scambio eccetera eccetera eccetera
Ovvero se la possibilità presenta Dini di spalmare il proprio voto all'interno di più liste in una maniera semplicissima con quella preferenza che permetteva Di Presa ovviamente la l'presupposto è che si vota un partito che si vota un simbolo una volta votato un contrassegno
Si poteva esprimere delle preferenze positive e negative di conseguenza laddove all'interno delle liste
Ci fosse un un dalla stessa lista votata ci fosse un candidato che un elettore consapevole ma quello dobbiamo puntare degli elettori consapevoli
Ritengo letto un candidato impresentabile perché anche troppo esposto mediaticamente troppo esposto economicamente o perché con l'uso perché paziente parte di una clientela non gli piace lo cancella
Ci sarà una parte elettorato che fa parte di quel sistema politico partitico che lo voterà
O economico
Ed un elettorato onesto e ci specie in Italia ho letto la poneste forse è dentro anche quelle Turato che non vota più
Lo cancellerà ecco che la preferenza è diventato in un sistema che dal cittadino il potere di scegliere di creare un Parlamento che risponde all'UPI
Secondo noi questa è stata la governabilità questa sarebbe
Porterebbe la conseguenza di una di una governabilità
Per quanto riguarda l'Italie come non mi dilungo molto né riteniamo che ha viste si profili di incostituzionalità e anzi peggiori del porcellum l'esempio fatto non mi ricordo se il dovuto al fatto il professor D'Alimonte un esempio correttissimo
E dà alla base un titolo c'era non conoscibilità da parte dell'elettore del dell'esito del proprio voto
Mia madre fa votare nella consapevolezza che votando una persona che conosce
Vota quel partito di cui fa parte con la persona che conosce nel sistema vitali comma
Nella consapevolezza e quel partito a un certo
Percentuale di voto e che quindi quasi certamente comporta un affetto il suo voto ovverossia l'elezione no
Non è così perché nelle distorsioni perché ci sono arrivando da Roma nella distribuzione dei seggi
Andando l'intero della circoscrizione quando l'interno e con i dottori nominale il voto di mia madre per quella persona per quel partito può fare eleggere un candidato di un partito di chissà che altro collegi circoscrizionali intero territorio nazionale
Ciò significa che l'aver scelto i tre sei seggi da parte di Renzi Berlusconi non è una lista corta finalizzata a
Risolvere la sentenza la Corte costituzionale che bocciava liste bloccate porcellum
Ma è un modo per aggirarla ma che rimane assolutamente incostituzionale
Se a suo abbiniamo quello che dicevo prima ovverosia il fatto che i partiti piccoli e dalle simulazioni che pochi giorni facciamo consegnato il centro studi della Camera deve dai sei milioni come minimo direttori
Anzi
Rapportato di tali qualità lezioni precedenti c'è una media fissa del venti per cento di elettori e di voti che non hanno come conseguenza la la sentenza perché sono sotto soglia o non prendono niente pre che corrono da soli o se sono all'interno alla coalizione sono sotto quattro e mezzo per cento
I loro voti non si annullano
Ma fanno al partito più grosso l'intero dalla coalizione questo riteniamo che sia una cosa antidemocratica è assolutamente inaccettabile
Per finire quello che faremo in Aula che stiamo facendo in Aula
è un'attività emendativa importante che però sappiamo purtroppo non poter portare a nulla perché se questo sistema appoggia su di un premio di maggioranza per norme e su delle liste bloccate
O cambiamo questi due punti cardine che sono come giustamente detto tutti i punti cardine di un accordo fatto fuori dal Parlamento da Renzo e Berlusconi
Ho anche l'inserimento delle preferenze è inutile perché vado preferire quella persona ma tanto mio voto va ad un'altra persona quel meccanismo di storni
Quel flipper capita comunque anche con le preferenze quindi noi speriamo che si arrivi a un punto in cui la dignità e la coscienza e la razionalità di un partito come Partito Democratico sia tale da fermare i lavori e da ripartire da zero grazie
La parola
Dalla presidente Finocchiaro
Grazie per l'invito grazie per l'attenzione
Io naturalmente
Però qualche osservazione sul testo che è ancora in discussione alla Camera
Ma quello che mi interessa maggiormente e collocare la valutazione della legge elettorale nella sua
Prima lettura appunto
Avremo e vedremo immagino i primi giorni della prossima settimana
Nel quadro istituzionale nel quale esserci colloca anche a seguito dell'approvazione possibile di quell'emendamento che esclude
Dal testo approvato l'articolo due che reca le norme per l'elezione del Senato e faccio un passo indietro
Come tutti ricorderete la legislatura si era aperta con una progettualità come dire
è con una forza sulla questione delle riforme manifestata tutti i livelli il Presidente del Consiglio annunciava che se entro diciotto mesi non ci fossero compiute le riforme
Avrebbe lasciato l'incarico lo stesso Presidente La Repubblica annunciava con grande serenità che essendo questo l'ultima
Possibile occasione per la riforma costituzionale
A questo addirittura
Provenire condizionava la permanenza l'accettazione della
Elezione a Presidente della Repubblica della rielezione a presidente la Repubblica e la permanenza nell'incarico
La logica di
Progettuale con la quale Camera Senato Governo si può forze politiche si fossero allora era quella di prevedere
Un doppio percorso un percorso
Di riforme costituzionali che attraverso la revisione del centotrentotto ora non torno sulla legge costituzionale sul sui province contro
Approdasse ad una riforma della forma di governo forma di Stato il bicameralismo e in esito a questo percorso riformatore della Costituzione
Varasse una legge elettorale conseguente a quelle riforme
è un altro percorso che potrei dire orientato ad un risultato transitorio che era quello di mettere il paese in
Sicurezza rispetto e guasti di una malaugurata nuova applicazione del porcellum ma in caso di elezioni
Anticipate
Questo percorso è stato interrotto come sappiamo
Quello delle riforme o è inutile che faccia il riassunto delle puntate precedenti
Ma anche quello della legge elettorale transitoria che come tale veniva discussa al Senato la norma di salvaguardia per mettere il paese
Insicurezza rispetto
E i danni di un'applicazione ulteriore del porcellum
Venne interrotto con lo spostamento
Dell'esame della legge elettorale dal Senato
Alla Camera sub specie che il Senato non era in grado di fare la legge elettorale lo era e merita assolutamente ma è chiaro
Che ragionava su uno schema che era ancora quella di una legge elettorale conseguente alle riforme e di una di natura transitori
Le vicende politiche che incombevano all'elezione del nuovo segretario del Partito Democratico e poi direi e fortunatamente la sentenza della Corte costituzionale
Risolvevano la questione per una parte nel senso che c'è poco da dire la Corte Costituzionale ha restituito un meccanismo elettorale criticabile per quanto lo si voglia
Per lei essere un sistema proporzionale quasi puro resistono le soglie ma sbaglia il professor D'Alimonte a dire perché la Corte non è intervenuta sulle soglie perché non era interrogata sulle soglie
E poiché il giudizio di costituzionalità e ancorata alla rilevanza nel giudizio originario se la Corte non viene investita non può deliberare
La Corte costituzionale ci restituisce un meccanismo proporzionale quasi puro ma in realtà restituisce al legislatore italiano una sorte di tela bianca nella quale consegna il meccanismo primo della rappresentanza il più primitivo potrei dire
Ma come dire funzionante cioè il meccanismo della scelta di retta
E della nessuna torsione salvo quella data alla permanenza delle soglie di eccesso del risultato elettorale
Poi evitata affini come quello della governabilità queste del sistema che la Corte
Consegna con suggerimenti o direi notazione o come dire affermazioni molto interessanti una delle quali la più interessante probabilmente quella che riguarda
L'ammissibilità di un premio di maggioranza o di altro meccanismo orientato alla governabilità sul premio di maggioranza cosa dice la Corte
è vero che torcere il risultato che si verrebbe dato da un sistema elettorale primitivo proporzionale puro ma è anche vero che quando esista
Un interesse hai un fine tutelato in questo caso quello della stabilità dei Governi finalizzata all'efficacia del governare in questo caso bene può fare il legislatore
A introdurre un meccanismo di
Premio
Purché questo sia
Ragionevole e proporzionato
Ragionevole sotto il profilo dell'essere orientato un fine tutelato la governabilità proporzionato
Nel senso che il sacrificio del meccanismo della rappresentanza pura che si ottiene in un sistema senza premio di maggioranza
Deve però essere contenuto entro limiti ragionevolezza di che parla la Corte parla della soglia
Se noi volessimo esaminare la legge elettorale che ancora deve essere approvata nel testo ancora da approvare da parte della Camera
Probabilmente queste osservazioni della Corte ci farebbero dire che il premio la soglia del trentasette per cento è una soglia
Il ragionevole
Ma non è di questo che voglio parlare voglio parlare della situazione nella quale a questo punto intero sistema si trova il professor D'Alimonte che ovviamente
Non ha il dovere di essere per la sua specializzazione per la sua scienza
Attento ai profili che riguardano complessivamente l'inserimento nell'ordinamento di una legge elettorale
Così orientata rispetto al sistema della governabilità cioè così prefigura ante una dittatura della maggioranza erano ad opporre il termine i nell'accezione negativa proprio nell'accezione che
Costituzionale direi Duso tre costituzionalisti e che fu dei costituenti
è ovvio che qualche problema rispetto all'equilibrio generale del sistema dovrebbe
Forse normali professor Dalle Monti ma io vorrei Formello
E penso quindi al sistema nel quale noi abbiamo ormai incatenato la riforma elettorale alla riforma del bicameralismo perfetto e ci troviamo quindi ci troveremo probabilmente
Con un primo risultato che quello della bere il Parlamento ha approvato una legge elettorale
Fortemente maggioritaria e tale da imprimere alla Camera dei deputati allo Stato alla Camera dei deputati un'impronta fortemente orientata alla governabilità
La cosa non mi sconvolge mi scandalizza affatto
Quello che però o suggerisce
E che occorre pensare alle riforme del sistema complessivo riequilibra etici di un eccesso di dominio della maggioranza
E
Se possibile e io direi possibile di rappresentanza più compiuta nell'altra Camera
Con una come dire prima e necessaria acquisizione che la riforma del Senato
Deve vedere il rapporto di fiducia limitato alla Camera dei deputati e il Senato espropriato del
Vincolo fiduciario
Questo in un certo modo determinerà
Una possibilità di innovazione del sistema molto interessante
Perché innanzitutto non renderà più così scandaloso quello che oggi è scandaloso cioè il fatto che se si approvasse la legge elettorale
E si tornasse a votare e in maniera
Improvvisate qualunque tipo di evenienze mai e le regge avemmo Camera e Senato
Con due sistemi diverso un proporzionale puro così come risultante dalla riforma del porcellum operato dalla Corte costituzionale per il Senato la nuova legge elettorale fortemente maggioritaria per la Camera
Questo non accadrà probabilmente
Ma se dovesse accadere dovrebbe accadere davvero in un momento in cui il Senato non ha più il rapporto il vincolo fiduciario perché
Perché altrimenti ci troveremmo in una situazione del tutto paradossale nella situazione in cui la legge elettorale che riguarda soltanto la Camera è incostituzionale è perché incostituzionale
Salvo pronunzia oggi più facile visto che la Corte si è pronunciata su un giudizio di accertamenti
Perché quel premio di maggioranza non sarebbe più ragionevole
Perché è ragionevole fino a quando è rientrato alla governabilità Mazzei riservate ad oggi è legge con quella legge quindi non può esprimere una governabilità come dire per definire per tendenza per
E ne e nella realtà allora quel premio diventerà gemello le perché la governabilità non ce l'hai se la maggioranza e una sola Camera non ce la in tutte e due
Vedete come paradossalmente si stia rovesciato lo schema dal quale eravamo partiti che la legge elettorale deve essere conseguente alle riforme costituzionali
Oggi le riforme devono quasi venire per default rispetta la legge elettorale che riguarda urna delle Camere
Io trovo che questo che può sembrare come dire
Molto preoccupante possa avere però in sei delle valenze assolutamente positiva
Innanzitutto ci potrebbe consegnare un sistema nel quale avendo proprio quella legge elettorale alla Camera noi al Senato
Potremmo attribuire quelle funzioni di controllo
Che il nostro sistema non vede esercitata e pensate il controllo sull'applicazione della legge il controllo sulle politiche pubbliche sulle armi
Le azioni pubbliche perché quell'alla Camera non ha il vincolo di maggioranza non è legata da un rapporto fiduciario composizione pluralistica
E quindi può farlo e legittimata a farlo
Potremmo
Quindi confidare in un organo che pur non avendo il rapporto fiduciario con competenza paritarie limitata è e tutto il resto abbia però ha una capacità di innovazione
E di immissione di efficienza nel sistema e di verifica e controllo e moderazione del potere
Posso interessato
Cosa voglio dire voglio dire che stiamo ancora in una fase
In cui sbaglierei mo'a valutare qualunque passaggio con
L'attenzione fissa soltanto su un tema Ascerto
Penso che
Molti di noi abbiano delle riserve sulla soglia dell'otto per cento o sul limite del o sulla soglia del trentasette per cento per avere la maggioranza
E soffrano molto il fatto che venga messa in discussione una norma che riguardi la rappresentanza di genere che possa efficacemente svolgere
I suoi effetti medio-alta ci troviamo come dire piombati in un passaggio che è un passaggio politico ma è un passaggio anche culturale
E di possibile innovazione che dovrebbe spingerci come dire a guardare con attenzione
La possibilità di costruzione del sistema sia pure con una modalità che non amavamo invocato e che molti di noi si augura
No no non avvenisse mai cioè determinare le riforme in conseguenza di un già un fatto che riguarda la legge elettorale
Questo è il mio pensiero come capite non sarà mai un passaggio
Agevole
Penso però che
Anche
I temi che qui intorno a questo tavolo sono stati sollevati da danni rotori negli ma anche
Da Gennaro Migliore
Questa esigenza di tenere insieme al tema della governabilità anche così prepotentemente per la storia italiana la storia politica italiana la cronaca politica italiana degli ultimi anni
Si impone va sposata col tema della rappresentanza
Penso che su questo compiendo l'insieme delle riforme noi possiamo lavorare anche lavorare bene sapendo peraltro
Che le riforme costituzionali restano se non altro perché hanno bisogno per la loro approvazione della maggioranza dei due terzi
E che sulle riforme costituzionali è senza dubbio il livello delle alleanze deve essere larghissimo
E che la legge elettorale devono essere sempre continuamente messe
Alla prova
I dubbi che sono stati sollevati intorno a questo tavolo sono a mio avviso tutti i dubbi molto seri
Proprio
Per il fatto
Che il Senato sarà il luogo nel quale si affronteranno insieme la legge elettorale la riforma del Senato io ritengo prima la riforma del Senato e poi
Legge elettorale se vogliamo introdurre un qualche elemento di razionalità perché poi il caos e creativo ma bisogna essere Dio per tirare fuori qualcosa di buono
E nessuno di noi ovviamente pensa di essere
Niente di che
Almeno io
Penso che il Senato insomma avrà la necessità di una valutazione certamente rapine nessuno vuol perdere tempo non c'è dubbio alcuno su questo ma seria
Sulle questioni che sono state poste se l'equilibrio di sistema definitivo sarà tale da soddisfare non dico lo spirito costituente che anche lì
Parrebbe velleitario ma quell'esigenza di sano equilibrio tra i poteri di sistemi di moderazione del potere di sistemi che garantiscano l'efficienza
Del
Dell'agire istituzionale ma insomma un poco di riflessione anche sui temi che sono stati sollevati intorno a questo tavolo certamente non verrà escluso
La legge non arriva
In una stamperia
Incontra una Camera che ancora nella pienezza delle sue funzioni e che proprio perché è investita anche delle riforme costituzionali opererà un vaglio
Attento sereno del tutto sereno e cercherà di fare e di restituire poi alla Camera un lavoro
Dignitoso e degno della lunga atteso da che in questo Paese sulle riforme abbiamo distrutto
Grazie
Le tentazioni sarebbero tante ma
L'orario e anche
Se
Come dire abbastanza inflessibile nei nostri confronti
Quindi io per dare apparire il dibattito vorrei secondo come avevamo programmato
Chiamare nel frattempo Mario Casciani non so se già adesso Carlo Fusaro
E in
Alla al tavolo e MIP mi permetto a nome di di tutti di ringraziare nuovamente i deputati e la senatrice
La senatrice Finocchiaro dei deputati Doninelli e migliore ma devo dire anche le persone che
Non sono potute venire all'ultimo momento ma ce l'avevano come dire
Incoraggiato in questa iniziativa e mi rivolgo rivolgo un pensiero appunto a Donato Bruno
Senatore membro dalla Commissione affari costituzionali di Forza Italia così come a Roberto Calderoli della lega
E
A Gaetano
Quagliariello che
Forse più di tutti e per primo aveva accettato questa questo impegno che
Appunto avrebbe ricollegato anche lui il discorso che
Da ultimo la senatrice Finocchiaro faceva sul lavoro accantonato delle riforme un lavoro
Discutibile ma che ha visto molti elementi di pregio soprattutto in quel dialogo approfondito
Tra
Culture
Politiche culture costituzionali diverse oggi siamo tutti presi dall'ambito della velocità però come vedete c'è anche
Un'esigenza di approfondimento e di qualità
Che credo
Ci debba
Tutti impegnare ancora
E probabilmente su questi temi dovremmo tornare
Io
Lascerei
Ringraziando i nostri
Gentilissimi
Intervenuto
Intervenuti
Tavolo
Volta
Mario
Mi deve lasciare l'equilibrio
Cioè
Lasci
Verifichiamo
Probabilmente
Qua metodo a parte io sì perché perché il mio compito è abbastanza difficile ora
Perché ora si tratta appunto di
Ascoltare i vostri interventi che sono ovviamente molto importanti dopo ed è così confuse
Così è successo a me che ci son venute dopo gli interventi dei parlamentari ma dobbiamo
Tener conto appunto della velocità in questo caso la variabile tempo perché
A venti euro cominciato qualche ritardo come sempre succede appunto con qualche prolungamento degli interventi io sarò costretto ad essere molto sebbene molto duro sui centri
In questo momento appunto aperta la discussione la riflessione di obiezioni interrogativi che sono nati in molti di voi immagino tutti noi
Dopo aver ascoltato
La relazione D'Alimonte e gli interventi tesi e parlamentari
Se invece sono come intervenire io chiudo subito il dibattito ecco che dice venga prego
Sì sì coraggio
Turisti farlo quindi a guardare i più quattro io metterei guidino apposito di agosto e non c'è più uccidiamo per far la costa
E siringhe avventori possono venire qua prego grazie
Il fatto che si possano sedere Mario se tu mi permetti non vuol dire ne debbano prendere la parola e non lasciarla più naturalmente scusa quindi pochi minuti così veniva certo ho detto che no che vede se
Se c'è un solo intervento possa accettare anche mezz'ora no ma interessa un anno cinque
Ci sono dodici minuti a testa forza chi meno
Vediamo un po'crisi pone scrivere
Prego
Buongiorno sono Domenico Argo indizio sarò brevissimo chiedo scusa se incorro in molte imprecisioni
Vorrei
Dire esprimere due opinioni né a titolo personale e poi due considerazioni
La prima opinione ritengo che non sia vero che i collegi non è INU uninominali ad un turno due producano una certa maggioranza altro una certa maggioranza assoluta in seggi
C'è invece la concreta possibilità del pareggio in seggi e della maggioranza in seggi risicata
Seconda considerato opinione è stato autorevolmente sostenuto che il premio di maggioranza sia un viagra
Aggiungo sempre a titolo personale c'è una soglia perché scatti il premio costituisce un cocktail di anfetamine ed ansiolitici che si accompagna all'assunzione del viagra
E vado alle due considerazioni la prima
Sarebbe possibile ottenere risultati certi e politicamente puliti piuttosto che con il doppio turno che sconta la lettori l'aleatorietà dei collegi uninominali
Con un istituto che metta insieme il voto trasferibile ed il voto alternativo
Seconda considerazione e poi concludo
Sarebbe possibile evitare la possibilità scusate la ripetizione la parola di maggioranze politiche opposte nelle due Camere
Prevedendo una unica legge elettorale ed una unica scheda per le due Camere quindi con l'unico voto poi anche se
Magari con previsione di preferenze
Non entro nel tema del bicameralismo perfetto
Se vada mantenuto ovvero attenuato mi limito a dire che
E già opinabile dopo sessantasei anni di Repubblica la scelta di quale Camera
A quale Camera vada mantenuto nel suo fiduciario di quale Camera tenga la prevalenza in materia legislativa di quale Camera perda la legittimazione del voto democratico
Potrebbe fornire profili di interesse anche affacciare una molteplicità di queste ipotesi grazie
Bene grazie queste però sono addirittura proposte alternative a quello che hanno consentito e ha
La proposta di riforma che
Il dibattito alla Camera
Voglio o volete ognuno ed è libero di dire quello che vuole di proporre anche altri diversi sistemi e trarre ma se fosse possibile mantenersi
A certi argomenti che stamattina sono qui Sasi svolti tanto ovviamente quello ci ha raccontato Roberto dalle molte ma anche per esempio alla riferimento al fatto che anch'io sostengo spesso che il diavolo
Sta sempre i dettagli per quanto riguarda la legge elettorale cioè la relazione di
Del di del migliore mia abbastanza preoccupato abbiamo provato anche unità che quella della
Grazie ho chiaro perché rinvia a temi molto e però se mi fa pensare che anche se martedì questa legge Petra approvata chissà quali e quanti ostacoli strofe al Senato sei il presidente del gruppo parlamentare e il presidente e gli affari costituzionali che sono la stessa persona
Chi sedeva qui al mio posto
Faranno per il no
No nove Gaetano erariale alcunché va beh meglio Presidente gli affari costituzionali deve ed esponente importante del gruppo parlamentare chissà cosa succederà non martedì in poi questo rapporto fra riforma il Senato e
Legge elettorale bene
Scusate se mi sono permesso di dire la mia insieme ad un errore a chi tocca
Affronto soddisfatti allora e tranquilli io non sono affatto
Prego rilievo vuol parlare Chiaramonte credo d'aver capito
Scusa è veramente rinforzo conclude figure io
Abbiamo una serie di illustri colleghi adesso siamo rimasti un po'più SISE Ungano fanno riferimento alle nostre competenze e la vostra esperienza nostra riflessi vita su questi temi
Come si dovrà purtroppo via veniva aperitivi Egidio abbiamo modo idea degli eurobond Energia viene viene
Al Governo
Che
Cos'è che chi ha colpito come il grafico a compiere atti casolare nel ghiaccio soltanto una piccola consente una domanda
A vostro avviso io so già una piccola risposta ma insomma non solo il solo
L'Italie punti Mezzato come questa è una questione
Gli atti
Duecento abitanti già
Il nome in poi
Eh ma abbiamo messo anche nel coso
Provoca davvero tanti problemi oppure no o esporsi sia la distanza fra
Eataly con Camera dimezzato come si diceva e il Senato Consulta
E più grande più piccola rispetto al Senato Calderoli e alla Camera Calderoli
Secondo me non è più grande
Dunque andare a votare con
Ebbene le cose che
Il cui sentivamo parlare in prima cioè il fatto che
Le cose di cui sentivamo parlare prima cioè il fatto che
Il Senato Consulta
E molto severo
Cioè consente insomma se si andasse a votare a bruciapelo domani
Anche con la legge diciamo per il Senato
Potremmo anche dire e con la cancelliera perché vedo attualmente avremmo votando con la legge Consulta un Parlamento assai poco frammentato c'è poco da dire no
Il problema sarebbe un altro cioè sarebbe che non si risolverebbe il punto di partenza di copertura di Monte cioè il vincitore non sarebbe sicuro
Anche se su questo insomma potremmo pure discutere perché
Non è Cetto nome solido siamo in un quadro di grande fluidità come sappiamo e non da ora
Che il quadro tripolare sia un
Quadro con diciamo delle basi no nel senso che è davvero tripolare il mondo partitico attuare lo è stato l'altro giorno cioè un anno fa ma insomma siamo in presenza di una bolla e la bolla ed è pronta così anche a
Scoppiare non mi pare il fatto che
Al Governo Renzi costituito sia accaduto qualcosa di importante dentro i gruppi parlamentari del momento cinque stelle non è un caso mi sembra comunque
Votando con la legge Consulta in tutte e due le Camere il quadro sarebbe assai poco frammentato non si risolverebbe quel problema lì perché appunto saremmo forse condannati a un accordo di grande coalizione permanente diciamo così
Andiamo però un po'più avanti e diciamo di combinare il Senato consulta con
L'Italie con Camera se si andasse a votare cosa mai potrebbe succedere
Io lo pongo come interrogativo secondo me
Appunto argomentando come veniva richiesto momento fa
Abbiamo ben chiaro il fatto che ci sono delle soglie talmente sedere per cui a passarle in tutte le Regioni sarebbero due a passare in buona parte delle Regioni potrebbero essere Tre Valli ci fermiamo
E questo insomma mi pare che possa aprire scenari interessanti cioè
Votare
L'Italie condivide dimezzato e comunque molto importante e se
La pistola come carica un colpo in canna da qualche parte forse c'è
Questo è un punto
Sì mentre le rifaccio la domanda costituzionalisti
Ma
A proposito dimezzato non si potrebbe votare soltanto per la Camera cioè Senato siccome
è viene quarantotto vero
E avevo cammini Gretel corsi diversi duravano di più voi volete diversamente esatto dovesse completamente diverso dalla Camera si potrebbe anche convivere comune una cameretta o rifare il pensionato che sopravvive
Parte tua domanda da fare ecco ad esporci nella Costituzione italiana però scusate
Roberto segnalo che l'intervento di D'Antoni ha stimolato
Per che mi ha stimolato in direzione della domanda con cui avevo concluso il mio intervento
E allora
Volevo fare questa riflessione cioè sono d'accordo con te
Che la situazione
Cioè noi non possiamo dire la situazione attuale l'Italia non è stato ancora approvato e al Senato vedremo che cosa verrà fuori però immaginiamo capitali convengono approvato
La situazione è simile diciamo sarebbe similmente a quella che abbiamo già vissuto c'è un sistema maggioritario la Camera e al sistema proporzionale al Senato però
Tutto dipenderà da Berlusconi
Da quello che diceva che a Berlusconi
Berlusconi periferici perché perché se Berlusconi se si dovesse andare a votare con ritardi con dimezzato se Berlusconi decidesse che la sua privo di ticket che non può vincere o meglio
Voglio essere ancora più malizioso
Se Berlusconi decide che ha alla fine
Gli Papini che vinca Lenzi
Capite la malizia
Se decide di bambini che vinca insegnò che comunque lì non possono incidere
Allora potrebbe puntare al suo al secondo obiettivo che mi sta molto a cuore
Quello di fare il CDR lo schieramento di destra cioè di far fuori Alfano e tutti gli altri
Che è una glielo quando vi ho raccontato la storia dello spagnolo queste deroghe che Brusco lo spagnolo per far fuori i partiti pacchettini soprattutto quelli del suo campo
Quindi a quel punto lì non o possiamo immaginare ore emesse a quel punto lì Berlusconi decidesse di non concedere l'apparentamento
Questo vuol dire che rinuncia a vincere perché non è questione solo il Senato non è che può
Rifiutare l'apparentamento Senato e prende solo alla Camera quindi rifiuta l'apparentamento nei due anni perché ha deciso tanto non può vincere o che non vuole vincere
A quel punto di cosa succede succede che si crea
Un potrebbe crearci una quantità di voto disperso
Tali per cui
Sì inseriva se
Bisogna farli esplorazione su questo
Senza derivasse quaranta per cento dei voti seggo chiedo il torneo Alessandro che a monte che lui deve parlare su questo
Perché se si creasse appunto
Beh la quantità di voto disperso cioè voto dato pratiche non arrivano le soglie
Per intenderci Renzi con quaranta per cento dei voti potrebbe avvicinarsi al cinquanta per cento dei seggi
C'è tutta una serie di giochi di fattori che giocano però questo è uno scenario in cui
Tali comuni dimezzato
Potrebbe produrre una maggioranza sia alla Camera che al Senato ma occorre la cooperazione di Silvio
Questo
Però su questa su questa linea si può ragionare
Giusto
Chi chiamato in causa Roberto dici tu lo sai che ti riferivi che
A Chiaramonte è chiara voce alla Tremonti dice una cosa che che pensi
Noi non possiamo costringere gli amici e i nuovi Alemanno militari però
Ecco che uno Urban poiché avete arrivato Ceccanti occorso bravi sto male
Fino sei Seganti reato vero
Così non si è influenzato da cattiverie
Dice il nome Terenzio Fava alcuni
Per
Terenzio Fava Università di Urbino io volevo partire un po'da
Fare una riflessione un po'sull'intervento del professor D'Alimonte
Mi sembra che sulla rimonta parte dicendo che è una buona legge tutto sommato dice che Renzi parte da quello che ho capito io
Che Renzi parte contra proposte ma poi ci spiega benissimo queste proposte non vengono prese in considerazione in fondo dal punto di vista sostanziale
La legge l'ha fatto Berlusconi tra parentesi un uomo che non gode dei diritti politici sembra abbastanza imbarazzante per cosa
In sei mi sembra che sia una legge che
Molto contraddittoria molto così il mettere assieme il conteggio nazionale con il
Con i collegi piccoli
Mi sembra una cosa prettamente che non sta né in cielo né in terra i collegi piccoli a questo punto servono semplicemente per inserire liste piccole bloccate che è assurdo giorni sembra poca cosa cioè se volevamo peggiorare
Il porcellum forse ci siamo riusciti
Sul discorso della Camera del Senato che discorso che faceva e l'ultima cosa la senatrice Finocchiaro la Camera e Senato sono nate con due leggi diverso
Poi diventata la stessa pratica la legge al Senato non è mai stata applicata però di fatto la Camera e Senato sono nate con due leggi diverse
In maggioritario con i due terzi per cui insomma il Senato si eliminano si tiene sessione se si tiene Camera e Senato devono essere diversi per definizione se no non hanno più senso
Comunque riguardo a semplicemente interveto direbbero del professor D'Alimonte mi sembra che effettivamente sia cioè dire che una buona legge può spiegarci che l'ha fatta Berlusconi e
Che non è
E e far capire che poi non è così buona la legge mi sembra mi sembra di aver capito questo non so se
Va dall'ICE Betti medaglia
Io credo che il Professor Ceccanti se posso provocarlo visto che non c'era
Avrebbe ascoltato con grande interesse l'intervento sagace della Presidente della Commissione affari costituzionali del Senato
Chi è stato devo dire come dire
Non dava l'impressione che al Senato ha tentato con particolare entusiasmo il testo che sta arrivando ecco se posso esprimermi in questo senso
E che da parte di una scorrevole esponente il partito del Presidente del Consiglio che ha tanto investito in questa cosa mi ha lasciato indubbiamente no un è perplesso nel stupito ma insomma
Se ne dovrà prendere atto con realismo
E però ora a parte questa battuta
Ha espresso considerazioni molto pesanti in particolare te ne segnalo due
A suo avviso il premio in un solo ramo del Parlamento e del tutto irragionevole
Ed è ragionevole anche nella sua dimensione del trentasette per cento alla luce della giurisprudenza
Della della Sfinge della Consulta del sentenza uno due mila quattordici
Punto secondo bisogna tornare alla riforma costituzionale che preceda quella elettorale
E qui lo segnalo agli amici se ne discuteva un attimo fa quelli che mi erano vicini
Non ho capito se la senatrice Finocchiaro si spingesse fino al punto di includere in questa postergazione anche il testo approvato dalla Camera o se si riferisse solo alla parte futura elettorale
Del Senato eventualmente ovviamente riformato
E d'altra parte mi sembrava asseverare la tesi di un una strutturale incostituzionalità
Di un assetto quale quello che lascerebbe la cosiddetta riforma dimezzato
Ma io parto anzitutto
Dalla sentenza della
Tutte
Di cui si può dire tutto il possibile
Però io mi atterrei alle uniche due cose che ha detto che vedo delle tendenze interpretazioni estensive
Per cui praticamente ogni proposta di riforma elettorale subito si dice che la Corte la boccia avrebbe
Io sto alla sentenza della Corte che sto al fatto che il premio avere una soglia non deve essere limitato che non ci devono essere liste bloccate lunga
Poi
Altro io non so
Quindi
In particolare non vedo perché avendo la Corte contestato liste bloccate lunga e dovrebbero asse incostituzionali quelle corte visto che non l'ha detto
Per inciso io considero un'ottima soluzione liste bloccate Corte meglio del disastro assoluto che rappresenterebbero le preferenze venga sono contento del fatto che siano state bocciate a scrutino segreto le preferenze
La grande contentezza ricordando che sperando nel novantuno del novantatré che abbiamo impostato contro preferenze di cui non mi sono minimamente pentito
Giudico le preferenze in assoluto l'elemento di maggiore catastrofe che ci potrebbero succedere perché trasformerebbe il Parlamento e una serie di atomi impazziti che renderebbero
Non litigherebbero anche gli effetti benefici di meccanismi maggioritaria preme e così via
Poi appunto non capisco tutto il ragionamento che fa derivare dalla contestazione di quel premio ricche non aveva la soglia querelle limitato bombardamenti su qualsiasi premio su quattro si soglia così IP
Uno può non essere d'accordo col eticamente però non può dire che sono incostituzionali
Cioè stiamo parlando di una curvatura del quindici per cento
Non mi sembra che parla di una curvatura e quindici per cento rientri in nessun attentato nessuna Costituzione
Le soglie normale di di sproporzione a vita pacifica e altri Paesi sono per oltre quindici ma persino il l'unico Paese che c'è il premio alla Grecia c'è un prema il sedici virgola sette senza soglia
Per cui anche in termini comparati stessi non riesco a capire perché l'Italia dovrebbe essere l'unico Paese che ha una Costituzione che implicitamente perché neanche esplicitamente
Praticamente alla fine tutti questi argomenti si riconducono l'idea che si può fare sulla proporzionale che però
I costituenti non fecero e quindi siccome non l'hanno fatto questo argomento non si può usare
Questo per quanto riguarda
I tentativi di interpretare in modo estensivo la
Sentenza della Corte tentativi che a mio avviso sono abusivi
Cioè fanno passare con le preferenze politiche come argomento incostituzionalità
Quanto poi alla questione
Dei sistemi differenziati ma finché non ci teniamo due Camere che Lampedusa fiducia al Governo
Tutti i meccanismi anche leggi fotocopia sono di per sé suscettibili di essere accusati di essere ragionevoli avevamo il Mattarellum uno o due leggi quasi fotocopia nel novantaquattro novantasei hanno prodotto maggioranze diverse
Con delle un premio identico nel due mila sei avremmo avuto due maggioranze opposte
Per cui io non
C'è un si può opinare di tutto ma
O risolviamo il problema costituzionale dei tue
Delle due Camere che danno la fiducia o non c'è soluzione non c'è di per sé nessuna soluzione
Non so se qualcuno si è azzardato a stimare
La probabilità che con sette classi di età che votano solo in un ramo e che votano in maniera così divaricate a per cui almeno in questo momento
Grillo prendete diciotto venticinquenni un voto più che doppio di quello che prenderà verso la popolazione
Però diciamo che volendolo stimare
Il il tasso di rischio non sarà del cinquanta per cento ma un quindici venti per cento di rischio che i premi vengono date due coalizioni diverse esistono
Quindici o come si opinabile in ragionevole dare un premio sono si potrebbe anche opinare che irragionevole dare due premi ed è dici a coalizioni opposte teste questo mi sembra c'è
Le cose si in qualche modo gli argomenti in qualche modo si equivalgono
In ogni caso alla fine la valutazione è un sistema elettorale è legata non alla Costituzione ma le nostre preferenze alle nostre gerarchie politiche
Alle gerarchie di Fini che noi assegniamo il sistema elettorale che sono poca politico siccome io assegna a differenza di altri la principale finalità di darci un vincitore certo
Perché questa secondo me è la principale finalità perché non assumere questa finalità nel contesto attuale significa che noi stiamo facendo un'altra scelta
Non tante scelte una sola scelta cioè che noi riteniamo che sia bene che in Italia nel prossimo periodo si faccia una grande coalizione dal PD fino a Berlusconi
Allora se noi vogliamo stabilizzare l'Italia con una grande coalizione PT Berlusconi a cui si oppone un paio antisistema facciamo tutte le critiche all'Italia
Va benissimo ma perché scegliamo questa strada un Governo dal PD fino a Berlusconi se noi riteniamo che un Governo da pidiessina Berlusconi bloccato
Che poi mente si ripeterebbe per varie legislature con sempre meno voti sia una catastrofe ben venga ritardi con con tutti i suoi difetti perché comunque questo sblocca ovviamente ben venga accompagnato dalla riforma del Senato
Però il problema è politico cioè regoliamo la grande coalizione permanente con vincitore che esca dalle urne
Facciamo un dibatto politico non facciamo un dibatto ma schierandosi dietro costruzione o se ci piace trentasette il trentotto Lotto il sette e questa è la divaricazione questa legge qui con un vincitore
Una grande coalizione perché Berlusconi ma
Altrimenti appunto stiamo facendo un ipocrita dibattito mascherato incostituzionalità che prescinde dalle variabili politiche vere sto
Antonio
A me piace molto il metodo in cui Roberto D'Alimonte alla Lizza i giochi strategici che si vanno sulle forme tale perché
Devo oltre volta mette
Si mette nei panni di uno degli attori
E fa vedere nella logica la razionalità tra virgolette delle delle mostre il problema è che bisogna sempre stare attenti a assumere il punto di vista dell'uno dell'altro e capire se invece ci può essere un osservatore esterno che giudico obiettivamente quello che accade
Io qui su questa discussione si possa essere due livelli di discussione lunedì principio io non solo per nulla lei ha ragione ricercati è una discussione puramente politica che non si può fare qui ma il problema
Ma siamo ma dove sta scritto che un sistema elettorale deve essere asciuga invio maggiori
Maggior utilizzo del Friuli
Da nessuna parte appunto nessuno
Oltretutto scusate appunto al Museo egizio scendevano al Grassi politique
I parlamentari questo stesso momento con cui si è formato il nuovo Governo sulla base di una classica correttissima manovra parlamentare
Con un paradosso tuttavia che i numeri di seggi con cui se il costo dei dove sto Governo
Non sono del tutto arbitrario rispetto alla rappresentanza politica
Però io contesto ma questo dibattito politico a Stefano al fatto che l'alternativa sia
Grande coalizione con Berlusconi ho fatto ingovernabilità
Essa è
Non voglio entrare qui fuori modelli di da un sito la distribuzione delle preferenze lo spazio politico
Ma se in Italia abbiamo quindici venti per cento di elettorato
Di destra qualunquista reazionario parroco esista assegnista un altro dieci quindici per cento di elettorato
In indisponibile a qualsiasi alla prospettiva del governo riformista eccetera
Perché mai devi forzare un bipolarismo in cui tutto il cento per cento dell'elettorato viene chiamato il gioco
Questo meccanismo il ritardo il comma non rischia di produrre un bipolarismo
Dimezzato in cui i due delle turbolenze maggiore pigliano poco più del cinquanta per cento di quote reale
E tra astenuti e terze forze
Hai un altro cinquanta per cento
è un problema di legittimazione democratica che si ponevano anche questo
Insomma
Peso però è un tema generale che riguarda i modelli di democrazia
E le scelte conseguenti in materia elettorale possiamo un altro piano il discorso che riguarda questo modello
E gli aggiustamenti che uno
Però come tutta l'analisi fatta da Roberto ma anche delle cose molto interessanti che ho detto per esempio migliore mostrano che qui c'è
Un gioco strategico molto complicata
Io ne aggiungo qualcuno per esempio l'otto per cento la soglia così ab abnorme per i partiti fuori collezioni mettiamoci nei panni degli eletti un elettore che rifiuta le due principali coalizioni
Ci sarà un incentivo razionale a votare l'unica altra lista che al momento supera otto per cento cioè il momento cinque stelle nonostante tutto questo rischiamo di creare
Meccanismi di questo tipo
Per cui la soluzione di fare una soglia unica quattro dentro e fuori e mi sembra ragionevole
Ma chi l'ha che ma perché bisogna vincolare blindare questo accordo il Parlamento avesse un fatto puramente politico
Ma se ci sono c'è una larga condivisione su alcuni correttivi per esempio se non si vuole utile far utilizzare tutti i voti delle liste sotto soglia almeno
Limitiamo quello all'uno al due per cento
Quale sarebbe la conseguenza strategica
Che in quei due partiti maggiori hanno un incentivo a coalizzarsi solo con partite di una certa consistenza
E non con quella
Sfilza di micro liste che portano lo zero cinque sarebbe una incentivo una strutturazione di coalizioni
Più più fondata sul consenso reale è qualcosa di ultimo cosa voglio dire la questione della frammentazione del sistema politico letali
No limita la frammentazione del sistema politico anzi anticipa
L'incentivo alla frammentazione già nella fase
Di costruzione delle collezioni perché mettiamoci anche qui dal punto di vista dei panni di un attore un partito che ha il tre per cento
Che ragionevolmente non prevede di Luc superarlo cosa fa questo contratta prima i posti nelle liste o i posti di governo
E lei e il partito maggiore subisce meno rifatti per il fatto che c'è una soglia così alta quando questi vuoti concorrono
A formare
Il la cifra della coalizione continua a essere soggette un ricatto
Allora a questo punto io non entro più nel mentre le valutazioni politiche su
Sì su chi paga
Io so solo una cosa che mi pare di aver letto il bar
Né in un bellissimo saggio di Richard cazzo di qualche anno fa aumenti perché ci sono così poche con così tanta salute buddiste riforma elettorale quando si fa la riforma elettorale qualcuno alla fine dopo si accorge avrei sbagliato i conti questi esempi
Abbiamo ancora qualche minuto
Prego vorrei non vorrei che
Sito di chi dice
A
Esatto si dice anche il nome gentilmente
Il suo nome
A Roberta De Simone insigni
Cinzia Dato signora lo sappia due attico le carrozze due piccole cose di dettaglio
Luna relativa alle candidature multiple
Che pure lasciato cioè spiegato a che cosa servono affinché queste
Ma e che pure lasceranno un vulnus grave ricordi l'emendamento che propose Nicola Mancino ai tempi del porcellum
Che voleva che non si indicassero i candidati bastava che i cittadini portassero e dopo un lasso di tempo successivo
Alle alla espressione né della volontà degli elettori i pentiti avrebbero potuto comunicare il nome degli eletti non era necessario fare
è questo comunque un vulnus che ci sia un momento decisionale successivo all'espressione della volontà degli elettori non non è
Apprezzabile e l'altra cosa parlare del problema dei di genere io volevo solo dire insomma
è chiaro che tutte queste forzature forse non servono a produrre qualità ma questo è un problema che si pone per uomini e per donne proprio meccanismi reclutamento i partiti eccetera sappiamo
Però tu dicevi che c'è stata una sentenza della Corte lo sia ma dopo quel sito anni abbiamo riformato un articolo della Costituzione
In teoria per superare
L'interpretazione di coloro perché hanno portato appunto alla sentenza che tu citavi no e siccome riguarda un problema di sistema molto importante questo della presenza delle donne non è un problema delle donne
Forse la cosa andrebbe comunque affrontata
C'è qualcuno ancora vuol dire
La sua
Prego
Diamanti

Lo dico agli amatori per la registrazione
L'approccio
Non vorrei
Dirlo ma lo dico lo stesso
Attenzionato
Faccio proprio
Un appunto su quella che è la mia convinzione circa la natura del della nostra forma di governo
Perché si fonda
Ma queste mie colleghe costituzionalisti
Me lo possono spiegare meglio ma anche lascia lo sanno meglio di me
Esattamente sulle condizioni e i contesti in cui si è generata qui sta Costituzione quindi questa forma di Governo il nostro sistema politico
Questa è un noi abbiamo un sistema politico che è fondato sui poteri di controllo
E d'interdizione reciproca
Abbiamo ad
Carenza di altri Paesi perso spiegate però molte cose probabilmente la la Romania che ha un bicameralismo perfetto come il nostro se non ricordo male abbiamo un bicameralismo perfetto
Avevamo e abbiamo avuto per
Oltre quarant'anni un proporzionale quasi puro
Più del dei contropoteri
Per
Usare
La formula derivata da da Montesquieu dire usando allo più dei contropoteri più efficienti che in altri Paesi
Perché uscivamo da vent'anni di regime
Autoritario e per la paura quindi che si riproducessero condizioni analoghe simili
La mia personale convinzione ma
Non dovrei dirlo da Presidente uscente comunque dell'assicurazione
E che proprio per queste ragioni sia
Non dico impossibile ma quasi impossibile molto difficile a questo sistema autoriformarsi
I contropoteri sono molto più forti dal nostro interno dei con dei poteri
Sartori diceva che noi non abbiamo so dal punto di vista sociale anticorpi democratici sono molto deboli ci sono all'interno delle nostre istituzioni ed è la nostra Costituzione
Per questo quello che è il principio fondativo della democrazia rappresentativa
Anche se non è costituzionalmente definito cioè la legge elettorale e così difficile da cambiare
E per quello noi lo sappiamo benissimo tutti qua dentro non siamo mai riusciti a cambiarlo e a modificarlo esattamente per via tra virgolette ordinarie condivisa
è inutile che lo ricordi noi siamo usciti dal proporzionale con un buono due referendum
Siamo usciti dal
Sistema elettorale
Di fatto
Istituito in quella
Occasione con un colpo di mano
Inventando sera parlano potete spiegare meglio anche voi un modello questo del porcellum le cui conseguenze non erano previste nel prevedibili ma che servivano eminentemente in quel momento impedire ciò che era già scritto
E in generale funzionale ha funzionato non tanto per far vincere qualcuno ma per non permettere a nessuno di governare fino in fondo
Attualmente ci troviamo di fronte
A questo problema che viene reiterato cioè io ve lo dico francamente visto che
Abbiamo una legge elettorale che è agganciata alle riforme istituzionali
Ad esempio la riforma del Senato di cui non ho capito molto perché peraltro è agganciata a sua volta la riforma del Titolo quinto della costituzione
Credetemi io credo che altri Presidenti della nostra associazione avranno l'opportunità di discutere delle stesse cose di cui abbiamo discusso oggi io sono convinto che
Il percorso di discussione di dibattito
Sting sul tema della riforma elettorale e destinato a
Durare ancora molto lungo molto questo il discorso conclusivo su
Con
No io vorrei sottolineare però
Per tranquillizzarsi che la nostra è una Società di studi letterari e si è sempre occupata prevalentemente di analizzare il comportamento di elettori
Anche perché e questo lo dico a mi modo giustificazioni non memoria proprio delle vicende italiane
Quando siamo nati nell'ottantuno ottantadue ma nessuno si poco fa il Cristo presi sistemi elettorali che ho fatto Scienze policy ostinato cinquant'anni
All'università queste cose non mi so come sia occupare di sistema e tra le ad andare in Spagna quando nel settantasette ovviamente è un problema tende voi lunedì
Mai Stato un problema
No poi improvvisamente a metà degli anni ottanta
In prospettiva della riforma dello Stato ci fu appunto e si soldi il dibattito alla prima seconda o misure Bossi e via discorrendo ma
Dico questo perché titolato per tranquillizzarci
Per dire beh
Possiamo continuare a stare insieme occuparsi dei risultati elettorali è un po'meno dei sistemi elettorali perché
Perché appunto come diceva
Il voto lasciate ogni speranza o voi che entrate perché appunto non c'è speranza in con questo scultura e con questo seguire situazione italiana di trovare
Una risposta io penso che qualche modo ora assolveranno resti ci ha pensato qualcosa
Porterà a casa
Ma
Appunto membri più sarebbe come dire difendere come dire la nostra professionalità
Dobbiamo occuparci anche semestrali provetto avvenute l'ha fatto nel migliore dei modi e dobbiamo esercitato anche
Per
è seduto qui a raccontarci è sufficiente il percorso che ha compiuto compreso il pilota che ha incontrato comprese anche i difetti che ancora vede il credo sistema ma
Proviamoci che ti devo dire invece a diversi nettamente da te dico che lo sa forse si può provare vediamo che cosa succede no io non sono poco speranzoso come te però
Intanto facciamo un altro passo avanti abbiamo avuto due sistemi maggioritari tutte e due hanno portato uno sfaldamento della maggioranza è corso della legislatura alcuni casi programmatica appunto un Prodi D'Alema e
Amato e l'altra però che Berlusconi ha questo problema richiami sa legislatura nei tubi da fare dei Blaugrana ti Casini e poi dopo anche dopo trovo la grande potrete una colpa sua lo spread era cattivoni
E venerdì dei mercati nei mercati finanziari delle va bene però c'è avuta che quella se n'è andato
Quindi anche maggioritaria hanno molta difficoltà vediamo questo
Che sottrarsi porterà ovviamente perché il Senato venga radicalmente visto ora però io scusandomi perderebbe implica perplesso anche la Polonia ha fatto il mio intervento
L'auto a Carlo Fusaro come previsto dal programma cerchiati tra le conclusioni perlomeno nostra discussione se non quello di hanno detto i parlamentari e Roberto alle multe ha comunque come fece
Più che altro
Ne ne approfitto della vostra pazienza fino diciamo le dunque arto era previsto finissimo alle alle due insomma cinque dieci minuti per dire la mia
Innanzitutto però vorrei ringraziare coloro che hanno di più lavorato a questa iniziativa che mi sembra di uscita molto bene anche per le circostanze particolarmente fortunate prima di tutto
Il volo di amanti che ha concluso conclude la sua Presidenza
In modo
Più che bello e i suoi stretti collaboratori gratuiti Ceccherini a
Gabriele bracci direi poi tutti gli amici dell'Assise del direttivo del Comitato scientifico che hanno lavorato
Giungo una sola cosa che nell'intervento di Livo stamane non è venuta fuori il motivo per cui la SISE un posto così divertente nel quale appunto non si fanno concorsi
Poi
Mi sa che i concorsi non si facciano molto da nessuna parte ma insomma ormai più e che fossero si sa se è un vantaggio lo svantaggio ma comunque è perché una cosa multidisciplinare questa è la vera ragione per cui storici
Elettoralistici politologi di vario genere natura socio decide la politica qualche raro costituzionalista
E e si trovano insieme a ragionare e ed è questa la ragione per cui non è che io posso ragionare di di di di di di di di futuri accademici di giovani con con il voto purtroppo perché fosse con lui sarebbe più semplice
Una premessa molto breve ed è questa dopo la sentenza uno del due mila quattordici io avevo veramente giurato che era
Non mi sarei più occupato di questa roba
Come vedete sono qui
E ho cominciato a riavvicinarmi
Il diciassette gennaio
Perché mi hanno invitato mi avevano invitato ovviamente una settimana prima l'audizione
Alla Camera sulla legge elettorale di cui è frutto
Questa cosa
Vedete
C'è stato un attimo nel discorso Palma attimo prolungato nel discorso nella relazione bella di di Roberto in cui
Ha fatto cenno alla questione del rapporto fra tecnica e politica
Io vi dico subito che credo che dal punto di vista che studia accademicamente queste cose tutt'al più si possa proporre un metodo ma io non mi sono mai illuso e non ho mai illuso me stesso degli altri
Di
Fare scienza
Qui si fa io l'ho sempre considerato un impegno di cittadino prima di tutto
Prima di tutto l'impegno del cittadino al quale applicare certe nozioni ma pienamente metodologiche secondo lo schema per cui metà anche in materia come questa ti devi fondare su un'analisi
Sull'analisi devi individuare cosa voi cambiare quindi gli obiettivi devi mettere questi obiettivi in un ordine di priorità perché altrimenti la cosa non ha alcun senso
Devi tenere conto dei vincoli ovviamente dei vincoli giuridici costituzionali ma soprattutto dei vincoli politici
Sapendo quello che è emerso nel dibattito che spesso dietro presunti finti vincoli costituzionali ci sono solo opzioni politiche
E di fronte a questo io credo che noi dobbiamo di svelare degli stessi
E allora io comincio subito facendo lo dicendo poche cose su questo approccio per esempio
La mia analisi sulla Calderoni molto diversa da quella che emersa nel corso del tempo
Gli obbrobri nella Calderoli erano nelle candidature multiple
Nelle liste lunghe fino a quarantasette al Senato mi pare in Lombardia
Non erano le liste bloccate in sé che son diventati in Italia una vera ossessione nazionale
Lì è stata la vittoria culturale
Guardate che qui ci sono aspetti fatti importanti perché quando si riescono a far passare parole d'ordine invertire alle nell'opinione pubblica
Diventa quasi impossibile
Noi qui in questa stanza se facessimo la votazione scommetto l'ho sentito dalle cose poi conosco molti di voi che fosse concluderemo che le leggi Mattarella sono state fra le migliori
Che ci siamo potuti da fare
E purtroppo non si è lasciato che queste si sviluppasse euro che il seguisse l'aumento dell'apprendimento provvedesse eppure stavano cominciando a funzionare quando sono state messe inopinatamente in un cestino
Ma
Le parole d'ordine
C'è un maestro di quasi tutti voi di molti di voi che a concorso in maniera micidiale e a mio avviso per un grande intellettuale imperdonabile a minare culturalmente alla base prima di tutto le leggi Mattarella
è l'inventore della formula latinista che io non uso la legge Mattarella si chiama la legge Calderoli
Illy tali co
Oppure adesso volete italico ma io lo chiamo britannico non Mattarellum porcellum è alta presso convenire se di questo tipo dietro le quali c'è la sottile intenzione in alcuni casi porcellum ovviamente del tutto scoperta Dini darle culturalmente
C'è stata un indebolimento della resistenza rispetto al cambiamento della legge Mattarella
Gravissimo culturale imperdonabile come vi dico quindi sono alti erano altri problemi ma quindi lasciamo da parte questi aspetti
Quello che vi dicono i prossimi due minuti e questo
Io
Sono profondamente convinto di una cosa di cui
Qualcuno a volte sembra esserlo convegni ma mi rendo conto che
Non non non incontra in effetti e mi sembra anche questo dibattito di oggi in parte l'abbia rappresentato se non
Negli interventi di taluni
Io sono convinto che questo Paese la sua Igeria l'abbiamo raggiunta
Ora si può pensarla in modo diverso è del tutto legittimo e naturalmente io so bene che un grande Paese non muore mai
Un grande Paese ha sempre un'altra occasione un altro grande Paese a un futuro ma naturalmente
Ma tutti i dati che noi abbiamo ci restituiscono d'un margine di un Paese che non è tecnicamente strutturalmente e funzionalmente in grado di andare né di qua né di là
Che cos'è il due mila tredici se non il trionfo di questo pensate alle elezioni pensate al seguito delle elezioni
L'impotenza a eleggere un Presidente della Repubblica l'obbligo di chiedere a un non alienare io per carità di Dio e di parte miliardi conservare e di essere rieletto per un secondo mandato
Il Governo letta decoroso decenti Simo ma in un non
Non in grado di andare di qua o di là
Un anno trascorso come il due mila tredici i cui fosse effettivamente l'unico elemento di innovazione si è avuto verso la fine dell'anno
Allora se l'analisi è
Abbiamo sentito la senatrice Finocchiaro nonostante che
La Commissione dei trentacinque presente abbia fatto un eccellente lavoro di base cioè tutto lì
è solo questione di volontà politica invece abbiamo sentito che praticamente dobbiamo cominci
Aree da zero
Io però mi sono fatto mi sono costruito in questi interessi collaborando da giovanissimo alla Commissione Bozzi mille novecento ottantatré
E prima della colazione Bozzi Comitato insomma non vi faccio la snocciola Tura di tutto quello che abbiamo visto ma sono trent'anni e oltre che
Piano piano abbiamo raggiunto il punto in cui la paralisi del sistema e arrivata alla sua fase definitiva o quasi
A mio avviso la sentenza della Corte
Uno due mila quattordici è
Che cos'è se non il commissariamento indiretto la Corte si mette a fare perfido la legge elettorale insomma cosa rimane ancora a un sistema politico
Allora
Io ho visto
Nel tentativo d'un giovanotto della mia città
Di compiere quell'Est c'è il tetto una volta eletto alla carica di segretario del partito maggiore tutto sommato del Paese forse l'unico vagamente organizzato
Quelle scelte strategiche che diceva Roberto D'Alimonte all'inizio e non le ripeto
Ma la scelta strategica è
Di dare una legge elettorale al Paese reagire di farlo con chi fosse disponibile quindi di fatto lui sapeva ovviamente Santi all'inizio che non poteva essere che Silvio Berlusconi e il suo partito
E di farlo in un certo modo
Che la condizione cioè qui siamo come il barone dimmi infausto in qualcuno l'ha detto non mi ricordo se non citerei
Ma è una è un più efficace come anche nella palude come cerca di salvarsi né intestato fasi tira il codino questo giovanotto Fiorentino che tutti prendete in giro solo perché a trentanove anni
E perché effettivamente ha i suoi difetti insomma allora li conosciamo espressa e sì che si conoscono a Firenze
Ma pensate Dovico fra parentesi al potenziale di immagine certo deve essere deve deve produrre risultati evidente ma che dato nel mondo
Prima la sua segreteria poi
La sua e il Po infine il suo Governo
Questi invece di mantenere già letta era stato ovviamente un qualcuno ha modo di presentarsi diverso ma sono cose che contano ma torniamo al punto le scelte strategiche di tirare su col codino
La comiziante sistema politico del della democrazia italiana
Rompendo il circolo vizioso di cui siamo vittime vanno otto in un punto
Il punto individuato è stato la legge elettorale
La legge elettorale anche se non piace a molti maggiori TIA sciorina ma perché maggiori che asciuga Inge
Perché di maggior incidono esisti inglese cioè di maggiore di impotenza sia maggioritaria incerto con tutti i sistemi elettorali si tratta di continuare
A a fare
Finché non si avrà perché come una forma di governo parlamentare se non vogliamo passare ad altra forma di governo come alcuni di noi
Pensavano che fosse fosse venuto anche il momento naturalmente ma visto che questa resta una scelta non condivisa reca per la forma di governo parlamentare si fonda strutturalmente sono la necessità
Di gruppi parlamentari funzionali alla sopravvivenza e all'efficienza minima della funzione di governo se questa non è assicurata non c'è la forma di governo parlamentare che possa funzionare ora la nostra sotto questo aspetto
Evidentemente in una condizione che va affrontata allora se questo circolo vizioso Pagotto se la scelta strategica e quella
Si spiegano poi tutte le altre cose che diceva Roberto D'Alimonte
E
Non si può fare i dischi Fitto così
Perché rientra il discorso metodologico di fondo
Il discorso metodologico di fondo e quello che sulla base di un'analisi individua degli obiettivi e mette questi obiettivi in un ordine di priorità se quella è la mia priorità
Per una somma di altre Regioni più direttamente politica adesso non voglio andare ad analizzare e quello è il punto d'attacco
E a quello devo sacrificare gli altri obiettivi e non posso direi non lo faccio con Tizio non lo faccio con Caio non lo faccio con questo non lo faccio con quello
Non posso
Se quella è la priorità
Sabotare la stessa possibilità di raggiungere l'obiettivo principe il primo il secondo il terzo della mia priorità perché devo preoccuparmi di un o la priorità pur degna ma che al sesto settimo ottavo ultimo posto
Ecco perché io do un giudizio sostanzialmente analogo a quello che da D'Alimonte nel complesso io la legge che non è quella avrebbe fatto un
Qui non è quella Trebbi fatto io non è quella primo fattore in questa stanza ma il fatto che noi non la presumo fatto francamente non ha nessuna rilevanza
Perché non è questione di scegliere un gruppo di ottima atti di fare vive la miglior Costituzione che si addica all'Italia il concorso vinto da Melchiorre Gioia che mi
Le settecento mi pare novantasette qui si tratta di idee fare qualcosa in questo dell'Amati co contesto nel quale ci siamo andati per una ragione o per l'altra cacciare
Ora
La legge
Italica dimezzata che situazione creata perché guardiamolo con un minimo di obiettività
Mi crea una situazione prese intensa della Corte
Con alcuni significativi miglioramenti i miglioramenti sono i seguenti le liste non sono più osceno amente lunghe ma sono effettivamente corte
E per me
L'ho dichiarato che come Ceccanti solo un nemico
Che dell'irriducibile questa è la parola giusta grazie
Delle preferenze anche perché quelle sono sperimentato in prima persona è stato introdotto il quorum trentasette trentasei trentotto anche per me e cinquanta per cento possibilmente
Ma se se il trentasette
Salito dal trentatré
Quindi più quattro e il livello di intesa i nomi dei call trentasette
Terzo una cosa che
Come ci ha ricordato dagli Monte io forse sfiderei qualcuno chi mi avesse detto qui
Due mesi fa un mese e mezzo fa che si sarebbe introdotto un meccanismo doppio turno sia pure non di collegio va di liste di coalizione di liste
Allora
Questo e il punto
Io non sto il resto sono cose a mio avviso relativamente relativamente marginali
E forse
Nel meccanismo dimezzato lo diceva qualcuno qui poco fa
Fossero diceva Aldo Di Virgilio ci sono c'è
Per esempio il merito
Di evitare
Un perché non si può dire due cose allo stesso tempo no che del tutto irrazionale avere due premi in due Camere diverse
E poi dire che se ciò il premio in una camera e ciò il proporzionale nell'altra la cosa è costituzionalmente legittima evidente e delle due l'una io penso che
Forse effettivamente costituzionalmente irragionevole a vere due premi in due Camere distinte come elettorato profondamente diverso
E quindi sotto questo aspetto la condizione anche del dimezzato anche del militato e migliore d'altra parte d'altra parte
E qui i casi di nuovo su uno o due
Se la riforma del Senato si fa
E il presupposto principe e quello dell'abolizione il doppio rapporto fiduciario beh
Non abbiamo il problema
Se la riforma del Senato invece la si tirava per le lunghe la si voleva agganciata alla legge elettorale per non avere la legge elettorale menare il camper l'AIA per arrivare al due mila venticinque
Beh allora
Voglio dire intanto
Già facciamo questo piccolo modesto ma forse non tanto modesto passo avanti augurandoci che poi il resto venga e io condivido quello che è stato detto
Sono d'accordo con Roberto D'Alimonte nella valutazione che rispetto un sistema ideale completamente riformato
La la come dire l'arma delle elezioni anticipate oggi eh oggi domani in sede Ignis se approvata la legge Eataly comma dopo aver sentito la Finocchiaro non somiglia più tanto sicuro
E sarebbe sarebbe comunque
E
Sarebbe comunque un'arma secondo me tuttora
Tuttora è un'arma che
Il Presidente del Consiglio
Presidente della Repubblica permettendo naturalmente ha in mano
Nei tempi ragionevoli nei tempi quando per esempio si fosse approvato
Che la faccenda del Senato arricchirmi Finocchiaro è una cosa che non ci porta da nessuna parte ci vuole questa dimostrazione davanti alle opinioni e pubblica
Ma a questo punto io no io credo che comunque non sia un'arma del tutto del tutto del tutto
Con buona volontà vedete soluzione chiudo soluzioni ci potrebbero essere ma sono soluzioni che anche solo a dirle il già vedo il vostro sorrisino sulle labbra da persone esperte di mondo
Perché
Le forze politiche maggiori potrebbero accordarsi che alle prossime elezioni rebus cubitali comma dimezzato restando
Conta il volto della Camera
Che l'una dell'altra garantisce i numeri al Senato con astensioni con sistemi che vi possono essere voi sapete bene ce lo insegna Ceccanti che queste cose le ha insegnate a tutti che una delle caratteristiche della forma di governo
Pedullà perfetta della Costituzione per nulla nella parte seconda la più bella del mondo che abbiamo ereditato
Dai nostri padri costituenti e che noi abbiamo difficoltà quasi impossibilità davvero i Governi minoritari come infatti molte democrazie ieri parlamentari
Hanno
E ce l'hanno proprio per quel presupposto della forma di governo parlamentare che vi avevo detto prima non può funzionare se non c'è
Non dico il consenso il supporto il sostegno senza quello non può funzionare bene ma un po'nemmeno funzionare in alcun modo
Se per lo meno le Camere politiche o di solito nei posti normali la singola Camera politica non è disposta a tollerare
A tollerare vedi Svezia che il Governo
Allora però ci potrebbe si potrebbe tentare una convenzione costituzionale in questa direzione decide il voto Camera vinca il migliore o oppure
Anche perché c'è un'ultima cosa che visto che ci sono il sostegno anzi è certamente il mio ultimo intervento su questa materia per molto tempo in qua
I mimi minimi io io ancora non riesco a comprendere come mai la sensibilità non si sviluppa sul fatto che noi siamo appesi a una Camera che non è eletto a suffragio universale il che per una democrazia a me sembra in difetto non da poco
Perché io devo spiegare a mio figlio anzi entrambi i miei figli che loro non concorrono perché non votano al Senato
Perché noi abbiamo questa problematica per il doppio rapporto fiduciario con una Camera ha raddoppiato che non è eletto a suffragio universale
E che il problema che all'inizio era minore che si è aggravato nel mille novecentosettantaquattro ad abbiamo abbassato la maggiore età
E che oggi mentre ancora nell'Italia in cui siamo nati alcuni di noi io per primo beh sai si votava come Babonzo famiglia sareste a oggi oggi non è così evidentemente tutti i dati lo dimostrano
I giovani votato o meno
Non può
Quindi gli altri se no i giovani
Apre questo e questa fa parte
Il voto questo fa parte del Paese in coma in catalessi del quale da alla ricerca la seconda cosa rivediamo il proprio all'ordine scusa
E l'ultima cosa che voglio dire esce la lunga però no l'ultima cosa voglio dire sempre
Cioè niente che secondo me
Sulla la cosa sulla quale ci si potrebbe impegnare da ultimo se le cose vanno per le lunghe è
Una semplice revisione costituzionale che si limiti a la soppressione rapporto fiduciario
Lasciando tutto il resto che rinviando la riforma costituzionale a una successiva legislatura tutto questa fosse una cosa che qualche margine di possibilità la potrebbe accadere
Ringrazio tutti
E vi saluto