09MAR2014
rubriche

Rassegna stampa vaticana

RUBRICA | di Giuseppe Di Leo RADIO - 07:00. Durata: 33 min 3 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa vaticana" di domenica 9 marzo 2014 condotta da Giuseppe Di Leo .

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cattolicesimo, Chiesa, Concilio Di Trento, Concilio Vaticano Ii, Corriere Della Sera, Donna, Egitto, Famiglia, Francesco, Integralismo, Islam, Israele, Kasper, Matrimonio, Nigeria, Rassegna Stampa, Religione, Stragi, Teologia, Terrorismo Internazionale, Vaticano.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 33 minuti.
07:00

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Possa
La rassegna stampa vaticana
Di Giuseppe Di Leo
Buongiorno prima di dedicare gran parte di questa puntata di rassegna stampa vaticana all'intervista
Di Papa Francesco il Corriere della Sera al suo direttore Ferruccio De Bortoli e poi ai commenta
Alla importante in relazione indiscussa e molto discussa relazione
Del cardinale Walter Kasper pubblicato in esclusiva mondiale dal foglio tre minuti vorrei dedicarmi alla questione della Nigeria le stragi che ci sono stati nei giorni scorsi in Nigeria
Con
I diciamo l'esecuzione dei terroristi di dirmi islamisti di bocconi a RAM
Giulio Albanese padre Giulio Albanese su avvenire del quattro marzo scrive
Quanto è avvenuto nel
In questi giorni nel nord est della Nigeria si è tragicamente ripetuto o ancora sia domenica scorsa esige una seria riflessione da parte di ogni libera coscienza
Forse oltre centottanta persone sono state massacrate in tre diverse azioni dalla ferocia dei Boco Aran
Il Gruppo UDC artista che semina morte e distruzione con l'intento dichiarato di voler imporre la legge islamica l'intera Federazione nigeriana
Questa volta vi vittime però non sono cristiani ma mussulmani soprattutto donne e bambini a riprova che il più turisti perseguono una strategia che vanta ben oltre la guerra di religione
L'obiettivo Vibo qua rammenti istituire un nuovo califfato estendendola Sharia agli Stati meridionali della federazione
E già in vigore dodici Stati del nord risponde dunque a logiche certamente totalitaria ideologiche a sfondo teocratico
Che trovano terreno fertile nella povertà estrema in cui versa la gran parte dei nigeriani con maggiore incidenza proprio nei territori settentrionali
Siamo dunque di fronte a una guerra civile in cui la religione viene utilizzata per fini eversivi
Da questo punto di vista la comunità internazionale deve trovare il coraggio di affrontare seriamente la questione attraverso una lettura critica della globalizzazione che soprattutto in Africa nonostante gli investimenti stranieri
Nel settore degli idrocarburi acquisito una miseria delle popolazioni autoctone
Dylan dai loro attento porrei litigioso
E poi l'intervista di Maurizio Molinari
Corrispondente della Stampa Gerusalemme
Ha detto da padre Pier Battista pizza balla custodi di Terra Santa
Sulla stampa di giovi disse in marzo cosa sta avvenendo padre bizza pizza balle in Egitto
Che tocca ogni arabo cristiano risposta del custode di Terra Santa ci troviamo davanti al cambiamento importante dell'atteggiamento di cristiani
Mentre prima prima arriva la richiesta di protezione da parte delle autorità una si afferma la necessità di una piena cittadinanza poiché in Medio Oriente non si può parlare di laicità
E la piena cittadinanza alla rivendicazione più avanzate in merito
E cioè alla parità di diritti in passato da parte della comunità cristiana Cera timidezza ma ora non è più così domanda cosa ha portato a questa svolta in Egitto risposta
è stato decisivo il dibattito pubblico che è coinvolto da soci tasse non più solo Leavitt nella discussione sulla nuova Costituzione
è stato un dibattito interessante che era coinvolto i cristiani e l'Università di al-Azhar importante simbolo sunnita che svolge un ruolo di moderazione
Certo si tratta di contenuti non definitivi ma ciò che conta il dialogo aperto sui diritti delle minoranze si discute per la prima volta sull'identità dello Stato
Vi cito può essere un modello sia per storia economica e popolazione per l'intero mondo arabo anche se è chiaro che la situazione cambia da Paese a Paese basti pensare alla Siria
Dove la piega degli eventi e completamente opposta drammatica domanda quanto pesa la minaccia dei gruppi jihadisti Medioriente in Medioriente
Non è in atto risposta di padre pizza parla una lotta tra cristianesimo islam ma un conflitto dentro l'Islam che coinvolge però anche i cristiani
Vengono distrutte anche moschee non solo chi sa al Cai versano fidi e ti Sissi siriano
Sono in un problema molto gradite
Da denunciare con chiarezza ma bisogna andare oltre a cercare il dialogo con quelle realtà sunnite come per il già citato a Lazzarini cito che si stanno aprendo un confronto sul tema della cittadinanza
Domanda perché fare cristiani in Israele in corso un dibattito intenso sulle quattro e l'arruolamento nelle Forze armate risposte cristiani in Israele solo al tempo stesso cittadini israeliani palestinesi
E hanno la fede cristiana sfido chiunque a trovare una soluzione sono una comunità in cerca di soluzioni dinamiche ci chiedono identità il dibattito sull'esercito e profondo
Perché fare il servizio militare qui è una scelta diversa dall'Italia anche se si tratta di servizio civile perché si finisce per andare poi nel territorio
E adesso vengo alla intervista
Alle intervista a Benedetto sedicesimo pubblicato dal Corriere della sera del cinque del cinque marzo Alfa non poteva fare torto
Legati all'intervista l'altro grande quotidiano
Italiano almeno per numero di vendite di copie
E chiede Ferruccio De Bortoli rapporti con il suo predecessore ha mai chiesto qualche consiglio Benedetto decimo sesto risposta di Papa Francesco sì
Il Papa emerito non è una stato in un museo e un'istituzione non eravamo abituati sessanta o settanta anni fa il vescovo emerito nomi sistema
Venne dopo il Concilio oggi un'istituzione e la stessa cosa deve accadere per il Papa in merito benedetto il primo e forse ce ne saranno altre non lo sappiamo luglio discreto umile non vuole disturbare
Ne abbiamo parlato e abbiamo deciso insieme che sarebbe stato meglio che vedesse gente uscisse partecipasse alla vita della Chiesa domanda
Lei ha innovato criticato alcuni atteggiamenti del clero scorso la Curia con qualche resistenza qualche opposizione la Chiesa è già cambiata come avrebbe voluto un anno fa
Do risposta di Papa Francesco
Io nel marzo scorso non aveva alcun progetto di cambiamento della Chiesa non mi aspettavo questo trasferimento di di o ci si diciamo così
Ho cominciato a governare cercando di mettere in pratica quello che era emerso nel dibattito fra cardinali nelle varie Congregazioni
Nel mio modo di agire aspetto che il Signore mi dia l'ispirazione le faccio un esempio si era parlato della cura spirituale di persone che lavorano nella Curia e si sono cominciati a fare di ritiri spirituali si doveva dare più importanza agli esercizi spirituali annuali
Tutti hanno diritto a trascorrere cinque giorni in silenzio di meditazione mentre prima nella Curia si ascoltavano tre prediche al giorno e poi alcuni continuavano a lavorare
Domanda la tenerezze la Misericordia sono l'essenza del suo messaggio pastorale risposta
E del Vangelo è il centro del Vangelo altrimenti non si capisce Gesù Cristo la tenerezza del padre
Che lo manda ascoltarci a guarire ci a salvarci domanda ma è stato compreso questo messaggio lei ha detto che la Francesco Mania non durerà a lungo c'è qualcosa nella sua immagine pubblica che non gli piace risposta del Papa
Mi piace stare fra la gente insieme con chi soffre andare nelle parrocchie
Non mi piacciono le interpretazioni ideologiche una certa mitologia di Papa Francesco quanto si dice per esempio che esce di notte del Vaticano per andare a far da mangiare il verbo un in via Ottaviano
Non mi è mai venuto in mente Sigmund Freud diceva se non sbaglio che in ogni dializzati zio unici un'aggressione dipingere il Papa come una sorta di Superman una specie di starmi pari offensivo
Il Papa e un uomo che ride piange dorme tranquillo e amici come tutti insomma una persona normale domandarle sono dispiaciuto in cui le accuse di marxismo soprattutto americani dopo la pubblicazione dell'IVA Angelica o di un
Risposta per nulla non ho mai condiviso l'ideologia marxista perché non è vera ma ho conosciuto tante brave persone che professano il marxismo
Mi domanda gli scandali che hanno turbato la vita della Chiesa non sono fortunatamente alle spalle risposta
Voglio dire due cose i casi di abusi sono preminenti perché lasciano scritte profondissima Benedetto decimo sesto è stato molto coraggioso aperto una strada l'ha chiesta su questa strada fatto tanto
Forse più di tutti le statistiche sul fenomeno della violenza di bambini sono impressionanti
Ma mostrano anche con chiarezza che la grande maggioranza degli abusi avviene in ambiente familiare e di vicinato la Chiesa cattolica e forse l'unica istituzione pubblica essersi mossa con trasparenza e responsabilità
Nessun altro ha fatto di più eppure la Chiesa è la sola essere attaccata domanda
Santo Padre lei dice i poveri ci evangelizzazione alla povertà la più forte impronta del suo messaggio pastorale scambiata da alcuni osservatori con una professione di Paolo per il sommo
Risposta il Vangelo condanna il culto del benessere il poverissimo è una delle interpretazioni critiche nel Medioevo c'erano molte correnti poche Ristich
San Francesco avuto la genialità di collocare il tema della povertà nel cammino cancelli co
Gesù dice che non si possono servire due signori Dio e la ricchezza e quando veniamo giudicati nel giudizio finale conta la nostra vicinanza con la povertà la povertà allontana dall'idolatria apre la porta alla provvidenza
Zaccheroni evolve metà della sua ricchezza e poveri e a chi tiene i Granai pieni del proprio Guiso voi il signore era fine presente il conto
Quello che penso della povertà l'espresso bene nelle ad incendi gaudium
Domanda lei ha indicato nella globalizzazione soprattutto finanziario alcuni dei mali che aggrediscono urbanità ma la globalizzazione ha strappato dall'indigenza milioni di persone risposta del Papa Francesco il vero
La globalizzazione ha salvato dalla povertà molte persone magna condannate e tanti altri a morire di fame
Perché con questo sistema economico diventa selettiva la globalizzazione a cui pensa la Chiesa assomiglia non ha una sfera
Nella quale ogni punto il cui distante dal centro in cui quindi si perde la peculiarità dei popoli ma un po'dietro con le sue diverse facce per cui ogni popolo conserva la propria cultura lingua religione identità
L'attuale globalizzazione sferica economica soprattutto finanziaria produce un pensiero unico un pensiero debole al centro non di più la persona umana solo il denaro
Domanda come verrà promosso il ruolo della donna nella chiesa
Anche qui la casistica non aiuta è vero che la donna può e deve essere già presente nei luoghi di decisione della Chiesa
Ma questa io la chiamerei una promozione di tipo funzionale solo così non si fa tanta strada bisogna piuttosto pensare che la Chiesa l'articolo femminile la
E femminile dalle origini il grande teologo von Balthasar lavoro molto su questo tema il principio Mariano guida alla chissà tanto comunque lo peggiorino la Vergine Maria e più importante di qualsiasi vescovo di qualsiasi apostolo
L'approfondimento più locale e il mio corso
A proposito di questo vorrei
Prima di prendere parte finale intervista papale segnalare un bel libro anche il molto riccamente illustrato dello scrittore Ferruccio Parazzoli
Intitolato G sua le donne pubblicato dalla casa editrice da otto a Udine un libro Bette appunto il rapporto oggi nessun con le figure dei femminili del difende il nuovo del Nuovo Testamento oggi sulle donne Ferruccio Parazzoli
Proseguiamo a mezzo secolo dalle umani vite di Paolo sesto la Chiesa può riprendere il tema del controllo delle nascite il cardinale Martini suo confratello riteneva che fosse ormai venuto il momento risposta
Che si colloca al sulla tradizione della Chiesa Magistrini perché sa di Papa Francesco tutto dipende da come viene interpretata l'umani Peter lo stesso Paolo sesto alla fine raccomandava ai confessori molta misericordia
Attenzione alle situazioni concrete ma la sua genialità fu profetica
E beh il coraggio di schierarsi contro la maggioranza di difendere la disciplina morale
Di esercitare un freno culturali di opporsi al neo Malthus ennesimo presente il futuro
La questione non è quella di cambiare la dottrina ma di andare in profondità e far sì che la Pastorale tenga conto delle situazioni e di ciò che per le persone è possibile fare anche di questo si parlerà nel cammino del Sinodo
La scienza evolve domande ridisegna i confini della vita senso prolungare artificialmente la vita in stato vegetativo e il testamento biologico può essere una soluzione e risposta del Papa io non sono uno specialista negli argomenti bioetici
E temo che ogni mia frase possa essere equivocata la dottrina tradizionale della Chiesa dice che nessuno obbligato a usare i mezzi straordinari quanto si sa che è una fase terminale
Nella mia pastorali in questi casi ho sempre consigliato di cure palliative in casi più specifici bene ricorrere se necessario al Consiglio gli specialisti
Questa apparentemente sembra una risposta rivoluzionaria realtà si colloca su un insegnamento di quanto aveva già affermato Papa Pacelli
Fra qualche anno domanda finale la più grande potenza mondiale sarà la Cina con la quale il Vaticano non ha rapporti Matteo Ricci era gestita come lei risposta del gesuita pappa
Siamo vicini alla Cina io ho mandato una lettera al Presidente XII gli impegni quando è stato eletto tre giorni dopo di me illusi mi ha risposto dei rapporti con la Cina ci sono
Il popolo cinese è un popolo grande al quale poi viene questa è una gran parte in questa intervista
Bella intervista
Che offre non pochi spunti al Corriere della Sera il mercoledì cinque cinque marzo e ora vengo invece la seconda parte
Trasmissioni all'
Ai conviventi
Ai commenti sulla relazione del cardinale Kasper importante relazione cambiare casa perché il foglio pubblicato sabato l'altro in esclusiva mondiale
è come in ciò sul foglio di martedì quattro marzo dalla
Editoriale del direttore del Foglio la rottura dottrinale in non so
C'è il divorzio in chiesa evidente nelle parole segrete del cardinale Kasper c'è una procedura penitenziari che in quanto rottura una radice evangelica
Nel senso di contraddire il Vangelo nel nome dello spirito del Vangelo cancellare Agostino con la forza possente pragmatica dell'Agostini smog
Ripudiare il Cristo finora conosciuto con quello infinito immenso custodito nel cuore della fede vissuta e così via con testi sacri padri
Il metodo Ologu sarà soddisfatto si parla di Chiesa autorità dei parroci nel fissare le condizioni del divorzio evangelico
Mica della fede che Don Colmegna infedele che chiede rigore continuità tradizionale
Sarà molto insoddisfatto quelli tiepidi che stanno a metà saranno perché essi inutilmente
Ma il cardinale Kasper grande teologo tedesco uomo ora sorriso amabile dall'intelligenza rocciosa uno della statura di un Ratzinger ha scritto cose bellissime destinati al segreto pontificio
Finché il foglio che dei segreti dello IOR rete la patta dei pantaloni di preti se ne sempre fischiato non lo ha opportunamente o inopportunamente violato rivelando il rapporto con ci Sturiale ai lettori sabato scorso
La famiglia non è un problema che il socio all'Uncem proporci la chiave dice il cardinale Kasper per definire l'uomo con tutto il suo futuro la sua speranza la sua salvezza dunque anche la sua fede si ci sia il rapporto tra la fede della Chiesa
E quello che ne resta dopo secoli di secolarizzazione dopo il Codice napoleonico dopo il divorzio l'aborto
Si è aperto un abisso non solo fra Monte Chiesa ma far cristiani Chiesa i cristiani non si riconoscono nelle regole della tradizione in fatto di matrimonio di famiglia così dice Kasper si allontanano dalle cose stia qui oggi non hanno diritto
Toh altro che nella forma della comunione spirituale non sacramentali essere sposati con rito civile e titolari di una nuova famiglia e la denunciano anche educare cristianamente i loro figli
Ragion per cui conclude Kasper perderemo generazioni intere di fedeli
Non sono particolarmente severo solo razionale un mondo senza giustizia giustificazione solo salvezza di misericordia mi sembrò monto falso e bugiardo
Quando in televisione un cattolico progressista mi disse che la Chiesa doveva chiedere perdono i divorziati risposati
E dare loro l'ostia replicai istintivamente ma non devono essere loro a chiedere perdono nel sistemare le cose abolendo lo stato di peccato in modo da ottenere il viatico il privilegio che designa consacra lo stato di grazia e cioè i nostri
E fu scandalo più logico e sociologico antropologico quanto di più lontano dalle mie intenzioni però malgrado la fenomenale dialettica positiva di Kasper resto lì non mi ha convinto l'idea che nel mio mondo l'unico occhio a parte la città celeste
Di cui non sono abitatore adesso anche l'ultimo bastione nella realtà etica la Chiesa cattolica cede il passo offre la precedenza al figliol prodigo ma non perché è tornato no lo va a raggiungere
Dov'è
E lo bene dice
Critico nei confronti
Se non in quindi al
Una
La posizione Giuliano Ferrara ENI
Di ammirazione per la dottrina di Kasper ma critico
Nella appunto metodologia usata dalla Chiesa di Kasper che va incontro al figliol prodigo capovolgendo invece quello che stata
L'esperienza della parabola evangelica fior Prodi con chi si pente ritorna dal padre Francesco Agnoli
Critica
Invece sostanza intervento di oggi
Kasper mi sembra che lunghissimo intervento il cardinale Kasper sia in molte parti condivisibile bello pezzo ancora sub foglio di martedì quattro marzo
Qualcosa di stonato trovo invece in frasi come questa dobbiamo però essere onesti ammettere che fra
La dottrina della Chiesa sul matrimonio sulla famiglia le convinzioni vissute molti cristiani si è creato un abisso
Perché di stonato non perché ciò che il cardinali dice non sia vero ma perché una simile constatazione può nascondere come effettivamente sembra di capire in seguito una conclusione implicita dunque bisognerà prendere meno forte divario ma in che modo
Seguendo la via di Cristo tutto amore nello stesso tempo consapevolezza di non essere capito da molti sino alla crocifissione oppure quella degli accomodamenti progressivi
Quanto Kasper accenna resistenza di molti matrimoni invalidi perché celebrati in chiesa tra Pagani battezzati il discorso a mio parere si farebbe interessante
Prima di discutere però sulla riammissione dei divorziati risposati alla comunione non sarebbe più opportuno per dei pastori cercare di comprendere come mai molti battezzati siano Pagani molti Pagani battezzati
Siamo stati siano tuttora messe al sacramento del matrimonio evidente assenza dei prerequisiti
E nella consapevolezza richiesti
Kasper afferma di non voler toccare la dottrina ma di voler rimanere sul piano pastorale ma è proprio su questo piano che non viene avanzata alcuna vera riflessione alcuna vera proposta
A meno che non si voglia credere che vi siano turbe di divorziati risposati che non aspettano altro che mettersi in fila per accostarsi al Corpo di Cristo
Se il soggiorno Massimo Cacciari dal mio punto di vista un aspetto più apprezzabile di questa relazione il cardinale Kasper consiste proprio nel suo spirito più che nella sua lettera
Questo spirito esprime avvolta apertis verbis su un'autentica angosciata il pastore il credente avvertono rispetto alla situazione attuale della famiglia
Il sacramento rende sovrannaturale l'ordine della famiglia citare a pezzi le parole di Gesù non aiuta il patto uomo-donna che li lascia intendere complessi quel mosaico ma proprio nel senso di una metamorfosi se nel senso di quella per lei e agli atti che ci fa perfetti come il padre Nicelli l'ordine naturale dell'istituto della famiglia invece naturale nel senso del divenire del mutare
Il fatto che tutte le culture conoscano la famiglia e su questo metterò fetta pretendere di salvarne un'eterna verità è una contraddizione in termini
Tutto ciò che cultura infatti e convincente per definizione
L'ordine della famiglia greca del tutto diverso dall'ordine romano me
Atene né a Roma si concepiva affatto Lloyd Cossu come fondamento della polis entrambi da quello ebraico tutti
Il nulla hanno a che fare con le convinzioni oggi vissute dagli abitanti di questo pianeta possono riguardare se ma le forme di contratti
Matrimoniale i principi del diritto naturale prosegue Cacciari senza poter quindi eppure accennare colossali problemi che solleva anche il solo citarli valgono un non valgono universalmente per ogni istituto per ogni rapporto sociale
E nulla dicono specificatamente sulla natura della famiglia
Ne difendono i membri esattamente come tutela non vorrebbero tutelare quelli che operano e vivono in qualsiasi altra condizione
Si avverte questo dramma nelle parole di Kasper si comprende bene la sua soddisfazione per questi rimandi a una tipologia naturale che non possono colmare in alcun modo quell'abisso dalla cui costatazione era coraggiosamente spartito
Positiva anche il giudizio di
Dello storico della Chiesa Melloni intervistato da Moritz su Crippa ci sono molti aspetti sempre sul foglio del quattro marzo ci sono molti aspetti estremamente interessanti nella relazione cardinale caste
Dice Alberto meno al Melloni la prima riguarda il metodo ed è per molti versi una novità Kasper non procedere alla messa a confronto statica fra il ciò che succede nel mondo e la risposta dottrinale che ne deve discendere
Parte invece dalle domande che la realtà pone alla Chiesa
L'altra cosa notevole dalla relazione di Kasper e che il problema sono i parroci non è divorziati questo è paradossale
Nel senso che il problema viene correttamente impostato non come ricerca di soluzione da applicare dei peccatori bensì di dare una legittimazione canonica una pratica di accoglienza e perdono
Che qualsiasi parroco tolti i casi di grave scandalo applica da sempre
Quello dell'accesso alle quali stia dei divorziati un problema innanzitutto ecclesiale non morale non è un caso che uno dei testi di riferimento per la redazione dei teologi
Casper teologo esperto di le pressioni GE non di morale
è un libro di Giovanni Cereti divorzio nuove nozze penitenza nella Chiesa primitiva c'è lei che un teologo che ha effettuato un lavoro profondo
Ricoprendo rivalutando aspetti fondamentali ad esempio che la tradizione antica riteneva l'adulterio un peccato fra i più gravi ma anche che fosse un peccato che la Chiesa aveva la facoltà di perdonare
Sì conclude Belloni quello che c'è in gioco e la rivendicazione che la Chiesa la potestà di perdonare anche questo peccato quindi il primo punto che cosa la Chiesa afferma disse
E offre all'uomo oppure la chissà impotente di fronte al divorzio
Mellone cita il libro dice reti vorrei dire Ceretti
Giovanni cedette il testo in questo un po'più testo specifico non è proprio mondo studioso tutta statistica ma sul sul Weekly sinergia e tuttavia questo testo occorre dire che
Subito anche critiche
Nonda superficiali comunque
Continuiamo il cardinale Erchie arcivescovo di
Di Cardinale arcivescovo di Berlino Rainer Maria Verlicchi non si deve cambiare sul foglio il cinque e marzo non si deve cambiare nulla nell'insegnamento cattolico il fatto di morale sessuale
Dal momento che si ha che fare con il verbo di Gesù i precetti divini
E questo segna chiari limiti ogni papà ogni sino ad ora ogni vescovo il cardinale Rainer Maria Bolchi arcivescovo di Berlino interviene dalle colonne del quotidiano tedesco il Frankfurter Allgemeine Zeitung
Nella decisione a favore del matrimonio sacramentali
Prosegue il cardinali Berlino si manifesta il singolo labile del Signore nei confronti dell'essere umano del suo creato
Nelle more tra uomo e donna io spiega Frankie faccio la mia scelta a favore di una persona qui Ivone per sempre ognuno di noi disinteresse era accettato Amato incondizionatamente
Il matrimonio che stiano desidera trasformare ciò indusse Sutu un'esperienza sacramentali
Ciò che la Chiesa deve fare a giudizio dell'arcivescovo di Berlino intensificare l'aiuto per le coppie in difficoltà la Chiesa deve sforzarsi di comunicare meglio il che però non significa affatto adeguarsi allo Zeitgeist
Contro Kasper anche il teologo Ivan meglio se Perez solo ora esperto di morale
Matrimoniale sullo foglio del sette marzo
Quale critica anche il cardinale Kasper
Perché al tra l'altro ribadisce quello che aveva scritto in un suo libro sulla tipologia del matrimonio e biologo persona riafferma l'indissolubilità del matrimonio
E poi anche sul libro di Cherie chi citato Camilloni afferma ci sorprende il fatto che si continua a citare il libro UDC reti
Che non fu per nulla ricevuto dei patroni oggi a causa delle sue argomentazioni assolutamente forzate
Il grande patron logicità Kreutzer respinse la tesi di Giovanni Ceretti definiti libero un grande bluff un bluff che purtroppo viene ora resuscitato pure care grave danno alla Chiesa
La conseguenza di tutto questo afferma il teologo Peres subacqueo
è ovvio non si può concepire la cosiddetta soluzione pastorale che il cardinale Kasper ha proposto nella sua relazione
Senza avere precedentemente chiarito l'esistenza del vincolo considerando il modo di ragionare e si potrebbe supporre che il cardinale mette in dubbio la realtà della permanenza del vincolo in assenza di ragionarne
Per sostenerla ma se è questo il vero allora bisogna avere l'onestà intellettuale
Di proporre esplicitamente questo tema come problema reale da affrontare
Poiché non è corretto voler presentare la soluzione con una questione di tolleranza pastorale che non va al di là del dibattito casistico tra rigori ISMU lassismo
Quando invece ciò che in realtà mette in discussione un patrimonio tutto rimane già consolidato unanimemente attestato dalla tradizione
Più che millenaria della Chiesa
Intervistato da Marco burini Paolo Prodi lo storico Paolo Prodi su sul foglio il cinque marzo
Lo storico Paolo Prodi giudica la relazione Kasper sulla famiglia al recente Concistoro un'ottima piattaforma per aprire una discussione come mai era successo finora
Vanno però distinti i due piani del discorso è quello più specifico della riammissione dei divorziati risposati
E quello più generale della famiglia nella storia umana nella storia della salvezza
Il primo spiega Prodi ha un carattere eminentemente pastorale riguarda soprattutto una certa estinzione del matrimonio religioso a tutte quelle persone che non partecipano attivamente alla vita della Chiesa
Secondo Prodi il nodo di fondo che emerge il rapporto tra diritto naturale tradizioni storiche il Vangelo e una tensione dialettica fatta di intreccio di contrapposizione
Il cardinale Kasper sostiene che la famiglia precede lo Stato ma anche la famiglia come lo Stato non è un concetto immutabile c'è un'evoluzione del vivere fra gli uomini che assume sempre di più lungo la storia la forma di società complesse
E quindi la forma di Stato come l'abbiamo conosciuto finora
Prendiamo il Concilio di Trento prosegue Prodi all'inizio della modernità mette in rapporto il testo evangelico con la nascita della famiglia nucleare
Si afferma il matrimonio come sacramento ma anche come contratto idoneo a superare le incrostazioni da suscita medievale in cui il matrimonio era ancora strettamente legato alla stirpe
E di Gela il diritto romano con il pater familias che aveva diritto di vita di morte su mogli e figli
Rispetto alle grandi potenze dell'epoca che sostenevano questa ideologia
Nobiliare i decreti torride Intini sono innovativi sanciscono il matrimonio come espressione della muri di coppia e quindi come libertà fra un uomo una donna
Su questo punto
Su questo punto
Direi in maniera
Appropriata Francesco Agnolin
Che ci viene
E corregge il tiro approdi Pinna nella rubrica le lettere sul foglio del sei marzo il professore improvvise Magliano di parecchi secoli lo ius vitae accanendo CCISS del pater familias viene
Attutito ancora in età Pagan
Combattuta ed eliminato è netta cristiana molto presto e già Costantino che vieta l'uccisione di figli nel trecentoquindici dopo Cristo
Qualcosa rimane ancora nel Codice di Teodosio
Ma senza più alcuna attestazione successiva quanto all'uccisione della moglie non è mai neppure minimamente contemplata come lecito in alcun documento medievale
Anche riguardo al matrimonio i documenti del Concilio di Trento non sono così innovativi la libertà degli sposi invocata Gianni primi Concilio locali
E Sant'Agostino nel quinto secolo scherzando ricorda che non è stato il padre dieta presentarla D'Adamo
Il Concilio di Trento non fece altro che ribadire il rendere più efficaci cogenti e operative le idee sul matrimonio presenti sin dal principio nella storia della Chiesa
Ci sono stati altri articoli affrontati dallo che hanno affrontato analizzato quello non lo storico Daniele meno sì per esempio favorevoli ventuno Anna
La posizione espressa da Kasper quella di Massimo Fagioli lo storico della chiesa che si è concentrato sulla visione della Kasper sul patrimonio
E quella di Papa Francesco ancora distante dalla visione infici femminista della fiducia femminista statunitense
E poi ancora la posizione
Anche del cardinale gli dava un prefetto la comunicazione che non sia la fede Ludwig Müller che invece
A ammesso il punto sulla indissolubilità del matrimonio e quindi un appesi critica nei confronti
Di quanto espresso da Kasper è ha poi lo storico della Chiesa Giovanni Filocamo che indice si è detto
Favorevolmente impressionato dalla attesissimo del cardinal Kasper dibattito che sicuramente
Proseguirà che seguiremo
Intanto si chiude qui l'appuntato odierna di rassegna stampa vaticana l'appuntamento è per domenica prossima grazie all'ascolto in alcune giornate
Abbiamo trasmesso
La rassegna stampa vaticana di Giuseppe Di le
Per