09MAR2014
rubriche

La Presidente della Camera Laura Boldrini ospite di In Mezz'ora, approfondimento di Lucia Annunziata

RUBRICA | RAI - 14:30. Durata: 1 ora 1 min

Player
Ospite della puntata: la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini.

Argomenti della trasmissione: la parità di genere nella nuova Legge Elettorale e l'obiettivo di rinnovamento istituzionale perseguito dalla sua presidenza.

Puntata di "La Presidente della Camera Laura Boldrini ospite di In Mezz'ora, approfondimento di Lucia Annunziata" di domenica 9 marzo 2014 con gli interventi di Lucia Annunziata (giornalista, Rai - Radiotelevisione Italiana), Laura Boldrini (presidente della Camera dei Deputati, Sinistra Ecologia Libertà).

Tra gli argomenti discussi: Berlusconi, Boldrini, Boschi,
Burocrazia, Camera, Consulenti, Costi, Costituzione, Cultura, Decreti, Democrazia, Destra, Diritti Umani, Diritto, Discriminazione, Donna, Forza Italia, Governo, Indennita', Informazione, Islanda, Istanbul, Istituzioni, Italia, Lavoro, Legge Elettorale, Letta, Ministeri, Movimento 5 Stelle, Norvegia, Nuovo Centrodestra, Onu, Pari Opportunita', Parlamento, Partiti, Partito Democratico, Pascale, Polemiche, Politica, Preferenza, Premio Di Maggioranza, Rai, Regolamento, Renzi, Ricerca, Riforme, Sessualita', Sinistra, Sondaggi, Spesa Pubblica, Stato, Storia, Svezia, Territorio, Tv, Unhcr, Violenza.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 30 minuti.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

14:30

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ma
Buongiorno presidente Boldrini benvenuta mezz'ora
Sì buongiorno a voi buongiorno
Lei in collegamento da dalla Camera ci teniamo a spiegarlo perché oggi è bloccata lì bloccata per modo di dire lui presiede un'apertura i cittadini di Montecitorio la ringraziamo di aver trovato tempo quindi per mezz'ora
Senta come dicevamo nel lancio del TG prima lei domani in presiede
Una
Sessione in qualche modo storica sicuramente una sessione nuova per il Parlamento italiano perché per la prima volta una legge elettorale quindi forse la più importante discussa legge del nostro Parlamento negli ultimi vent'anni
Rischia domani di essere di bloccarsi sulla questione della parità di genere
Intanto io non ho capito la vedo nella parte buona cioè abbiamo una novità questa cosa o la vede nella parte direbbe Shakespeare marcia
Allora intanto mi lasci dire una piccola cosa che io oggi sono qui a Montecitorio perché oggi abbiamo Omo aperto Montecitorio alle donne
Allora oggi
Abbiamo voluto aprire il palazzo perché questo è il palazzo della democrazia
E l'abbiamo voluto fare in occasione della giornata internazionale della donna allora sono venute tantissime persone abbiamo dovuto anche aumentare i turni perché c'era una lunghissima fila
E le donne che sono venute in Aula appunto hanno fatto come dire delle dichiarazioni di voto cioè ognuna di loro diceva quello che secondo lei è importante che si faccia in quell'aula allora più accesso al lavoro
Più sostegno per le donne che fanno ricerca
Più va rappresentanza femminile anche nell'istituzione parlamentare e quindi arrivo a quanto lei mi chiedeva
Mi sembrerebbe giusto che e questa occasione che noi abbiamo domani c'è la spendiamo al meglio ecco le donne rappresentano il cinquanta per cento della popolazione femminile
E dunque mi sembrerebbe assolutamente giusto non straordinario non eccezionale non estremo
Che ci sia anche altrettanta rappresentanza femminile è una questione che andrebbe a vantaggio del Paese quindi residente a Latiano possiamo precedesse le precisi su questo lei dice
Cinquanta per cento della popolazione femminile quindi lei è per il lavoro a rappresentanza del cinquanta per cento
Vorrei che S. Chiara perché c'è in ballo forse anche una trattativa per fare un sessanta quaranta lei come vedrete una trattativa sessanta quaranta
Allora dottoressa Annunziata lei sa che nel mio ruolo terzo di garante io non posso entrare a gamba tesa nel merito delle percentuali mi piacerebbe farlo c'avrei da dire parecchie cose ma non lo posso fare
Quello che voglio dire è che questa un'occasione
è veramente come lei ha detto storica ma non per far fallire una legge che porti la parità di genere io la capovolge Ray per fare entrare invece una legge che abbia il rispetto della parità di genere
Perché noi sappiamo che quando le donne sono coinvolte a ogni livello
Le situazioni migliore hanno sia nel mondo del lavoro quando la donna nel mondo del lavoro la produzione aumenta
Quindi ha solo un fattore culturale noi oggi abbiamo un Parlamento col trenta per cento di donne guardi questa è una notizia bella importante
E non era mai accaduto prima nella storia della Repubblica ma possiamo fare di più e oggi abbiamo l'occasione per farlo allora io mi auguro che i gruppi parlamentari partiti ragionino su questo su questa grande opportunità
Ecco dicevo io prima c'è una versione come dire il bicchiere può essere visto su questa occasione insomma
Che è importante sì e lei siamo d'accordo che è importante soprattutto perché sarà un po'la cartina di tornasole anche della volontà delle istituzioni no su questo tema
Diciamo c'è la parte buona del bicchiere oppure io ricordavo c'è del marcio in Danimarca
Cioè quest'altra parte della storia lei non può negarla il fatto che comunque il partito arrivati al dunque e hanno ben no l'anello ecco allora cos'è un sessismo lei parla molto di sessismo un sessismo dentro le istituzioni dentro i partiti che è venuto fuori
C'è anche questa storia non e come la spiega allora c'è anche un'altra storia dottoressa Annunziata lei non le sarà sfuggito questo sondaggio fatto da Piepoli su cosa ne pensano gli italiani sulla presenza politica
Della donna cioè come vedrebbero la donna capo dei partiti o molto presente nei vertici dei partiti e lei avrà visto che il sessantasette per cento degli italiani
è favorevole a questo voterebbe un partito con ai i cui ripartite icona vertici donne
Quindi significa semmai probabilmente questo fa paura no vuol dire che forse questo fa paura
Che c'è una grossa resistenza da parte di chi ha sempre avuto le leve del potere in mano ad aprire perché vede quando mi dicono
Che le quote rosa non funzionano che bisogna giocare ad armi pari io sono d'accordo però faccio anche presente che i soli Paesi dove non ci sono delle quote di riferimento sono i Paesi dove la parità esiste a livello sociale e mi riferisco all'Islanda la Norvegia la Svezia
E altri Paesi nordici questi Paesi però ci sono né scusi se la interrompo dagli Monte che è un po'diciamo in questo momento
Il l'esperto di legge elettorale più alla moda intervistato un po'di qua e di là oggi diceva che il cinquanta per cento esatto ed è sbagliato perché ci ricordava una soluzione così radicale non c'è neanche
In dagli e in scusi in Svezia avevo veder Danimarca Svezia siamo parlando sulla sulla direttrice del nord
Questo porta di perché le faccio questa obiezione perché secondo me lei ha fatto una grande battaglia sul sessismo in questo anno che è stato lì
L'unico sessismo che in fondo non ha ancora denunciato mi piacerebbe capire se perché io se non l'ha visto se non c'è o se forse finora non era necessario
E quello invece proprio delle istituzioni della casta politica dei politici perché se è vero come lei dice che sessantasette per cento degli italiani voterebbe una donna vorrebbero le donne a capo delle istituzioni
Allora e il posto dove lei servizi ed siede che è un po'marcio ritorno sul tema marcio
No allora io non ritengo assolutamente che il mio posto sia un po'marcio intanto voglio dirle che dopo un anno di questo deve lei siede intendo dire il posto delle grandi istituzioni non il suo personale naturalmente so no no no sì ho capito che ha vietato
Però voglio dire che ha oramai io ho un anno di
Come dire di esperienza in questa istituzione ecco se dovessi fare un bilancio mi viene di dire che sono più gli aspetti positivi di quelli negativi
Gli aspetti positivi sono il fatto che invece o ho anche avuto occasione di confrontarmi con deputate di tutti gli orientamenti politici di trovare dei punti in comune
La convenzione di Istanbul che è stata approvata all'unanimità è anche frutto del lavoro delle donne che si sono unite hanno fatto cordata
Quando il Governo ci ha mandato il decreto sul femminicidio e a livello parlamentare che quel decreto è stato arricchito dal
Dal Piano straordinario o contro la violenza di genere perché donne di tutti gli era mutamenti politici si sono unite in questa battaglia quindi io credo che e noi donne
Che abbiamo più Facoltà di mediare la mediazione è più nelle nostre corde e riusciamo a battere divisioni quando ci sono dei temi può tanti quindi per me questa è stata una grande soddisfazione è un errore c'è una situazione di FIAT però questa resistenza noi possiamo possiamo anche riuscire ad abbatterla dimostrando di essere all'altezza della sfida
Presidente questo significa che se prendo la palla al volo che me che lei ha alzato se è vero che le donne hanno più capacità di mediazione dobbiamo immaginare che domani si arriverà in Aula
Con un testo sulla questione della parità mediato una soluzione che poi trovi un accordo tra Forza Italia il PdL nel cd
Lei ha questa sensazione perché come Presidente della Camera ci può dire forse con in che direzione si va ma io ho la sensazione che tutti si stiano adoperando a trovare un terreno comune è chiaro che
Si parte da posizioni diverse quindi non ci si può aspettare tutto però ci si può aspettare dei passi avanti consistente e mi pare che le forze politiche siano orientate a queste perché non fa comodo a nessuno
Come dire bloccare un percorso che è naturale e che è legittimo perché la nostra Costituzione dottoressa Annunziata questo ci dice
E e sia l'articolo cinquantuno che promuove la parità di genere che l'articolo numero tre che ci dice che non ci può essere
Differenza in base al sesso quindi noi nel nella proporre questo non facciamo altro che mettere in atto la nostra Costituzione e lo sanno bene anch'che i politici uomini anche quelli che magari per formazione potrebbero avere qualche resistenza Presidente Boldrini però
Guarda facciamo un altro passo di approfondimento diamo un altro po'dentro se
Noi abbiamo di fronte l'approvazione di una legge no e lei avrà una grande responsabilità nel guidare
Il percorso verso l'approvazione di questa legge che naturalmente si sta battendo o fino in fondo
Intorno a cui ci si sta battendo fino in fondo per
Che e implichi perché porti dentro la parità di genere
Ma allo stesso tempo questa è una legge in cui sul territorio le liste rimangono bloccate allora la mia domanda è
è inutile farsi da va a volere il cinquanta per cento il cinquanta per cento di parità di genere o quando poi le liste saranno comunque decise dai segretari dei partiti
Allora io penso che questo può essere sarà un motivo in più per ragionare nelle segreterie dei partiti non sappiamo ancora come sarà questa legge
Ciò detto però il principio vale comunque sia se ci saranno le preferenze sia che non ci saranno sia da quanto sarà
Il premio di maggioranza o la soglia di sbarramento è un principio che è valido diverse
E dunque va comunque sostenuto e va comunque fatto una battaglia su questo
Dopodiché non sappiamo certo come sarà questa legge elettorale in tutti gli altri aspetti che sono tutti aperti guardi
Perché noi abbiamo abbiamo votato una cinquantina una quarantina anzi gli emendamenti ne abbiamo ne abbiamo ancora cento davanti quindi tutte le questioni sono ancora aperte
Quindi sarà interessante lunedì vedere come si porta avanti il dibattito noi abbiamo i tempi contingentati come lei sa se la fa arriviamo ancora ora in esame oratore aveva otto ore su questi per ed abbiamo generatore però lei sa conoscendo bene i meccanismi parlamentari che quando i Gruppi chiedono poi un aumento normalmente viene concesso
Già due gruppi l'hanno chiesto l'abbiamo concesso esse e si concederà perché perché la posta in ballo è alta ed è giusto che ci sia tutto lo spazio possibile per il dibattito in Aula
Con l'inglese sia siamo di fronte a una giornata molto cruciale per la democrazia del nostro Paese quindi mi sembra di capire che forse lei non pensa che si esauriranno i lavori in settimana
Certo che si è esaurita minori si riesce a finire ma c'è ancora ma noi ce lo auguriamo fortemente col con questo anche abbiamo organizzato il nostro calendario dei lavori
Per cui nella giornata di lunedì la legge elettorale dovrebbe concludersi salvo imprevisti
Va bene qui alla Camera poi certo certo no no parlavo alla Camera naturalmente parlo da Presidente della Camera senta sempre su questa legge elettorale intorno a questa parità di Genova di genere
Non è che poi alla fine la bandiera di tante altre come dire tensioni all'interno dei tre gruppi politici che hanno fatto l'accordo cioè il PD
Nel CDA e Forza Italia
Cioè in fondo non lo dice tolti non vorremmo che questo emendamento risultasse un cavallo di Troia
Cioè noi abbiamo una situazione in cui una parte del PD può cavalcare diciamo questa storia per andare contro il Governo spesso Renzi
Così come abbiamo dall'altra parte per esempio una parte di Forza Italia o Forza Italia che può essere contro questo emendamento a meno che non ci siano
Altri un
Un po'per paura un po'perché si augura di avere invece l'apertura da altri emendamenti tipo le preferenze
Lei pensa che ci sia uno scenario ulteriore dietro questa battaglia su parità dei sessi o siamo noi giornalisti che facciamo i retroscena
Ma guardi io mi sento di dire che ce n'è già abbastanza sul tema stesso della parità di genere
Non credo che questo si agganci ad altri aspetti o che sia oggetto di scambio perché di per sé questo è un fattore molto importante e su questo ci sono sappiamo bene posizioni diverse
Proprio per questo ritengo anche che sia necessario trovare una mediazione sul punto nonna ancorerei questo a una come dire a una logica di scambio mi dai questo in cambio cito a qualcos'altro
Perché perché con perché riuscire a elaborare sulla questione del genere a vantaggio di tutto il Paese e per una volta l'Italia potrebbe anche a essere apripista il riferimento è il modello
E dunque io mi auguro che non ci lasciamo sfuggire questa opportunità
Senta in questa loro in questa storia diciamo di trattative su questa questo sulla questione della parità di rappresentanza alla storia come vede molto interessante perché si può vedere da decine di punti di vista e ogni punto di vista svela
Un nuova aspetto diciamo di questa frase iscrizione dei rapporti di genere
Per esempio una delle cose interessanti e che non solo si sono visti partiti divisi al loro interno come dicevo il PD dalla parte Forza Italia dall'altra nel cd in parte ma anche c'è stata una
La cattura verticale tra donne su questo aspetto della parità questa lei su questo lei può commentare come mai secondo lei
Uno sta spetta ma diciamo che la gran parte la gran parte delle donne è insieme in questa battaglia anche nei partiti dove
Magari non ci sarebbe l'unanimità su questo ambito però vedo che ci sono molte donne
Che non vogliono cedere su questo punto proprio perché c'è la consapevolezza che questo è importante per rinnovare il Paese il rinnovamento passa anche da questo
E bisogna anche dare concretezza rinnovamento quindi tutte le forze politiche chiedono rinnovamento dicono che è importante per avvicinare anche i cittadini alla politica
E allora questo è uno degli snodi cruciali il rinnovamento passa anche da questo e le donne lo sanno bene tant'è che ci sono c'è un appello mi pare con più di novanta parlamentari di diversi schieramenti politici che chiedono proprio questo
Sì e mi fa piacere guardi sottolineare che abbiamo abbattuto un altro premio luogo comune
Cioè che le donne non riescono a stare insieme a fare cordata non è vero non è vero lo dimostra anche il fatto la trasversalità di questo appello e anche dell'incontro e che io stessa ho avuto con le deputate
Due giorni fa
Beh però insomma dissidente dissidenze all'interno dei partiti ti varie donne alcune delle quali sostengono bisogna andare a una mediazione se no
Salta la legge e quindi in qualche modo mettono avanti si stima nuorese lasciandoli non rimanga ce lo diciamo già equitazione Renza c'è questa io sto dicendo mediazione
Sto dicendo che dobbiamo ottenere il risultato senza i veti incrociati e senza ricatti
Nel tentativo di far capire che questo risultato non va a discapito di nessuno ma a vantaggio del Paese quindi lei pensa che si tratta di un'operazione di Moro sull'ICI anche le donne in Parlamento devono fare sostanzialmente moral suasion è importante ma anche avere peso all'interno dei partiti e per questo le che le dico perché
Il sondaggio di peppole particolarmente interessante
Senta io ho vorrei un attimo o allargare questa roba lei ha parlato di rinnovamento delle istituzioni noi che è un tema molto importante rimane il fatto che lei è stata eletta
Presidente della Camera insieme a Pietro Grasso al Senato di un potenziale Governo uscito dalle elezioni che non si è mai materializzato perché il risultato elettorale
Non OVV cioè non ha dato una non
Dunque una soluzione chiara al tipo di governo lei è l'emblema
Di doveva essere è è stata l'emblema di una società civile di gente fuori dai giochi si è poi ritrovata essere parte di un Governo che invece era un Governo non votato un nuovo premier che era al Governo letta
Adesso c'è il gobbo una ulteriore Governo che non è stato notato che il Governo Renzi
Che però brandisce esso stesso il problema del cambiamento lei come si sente in questa situazione in cui da una parte si brandisce il cambiamento e dall'altra parte ci sono
Si stanno facendo valere una serie di regole che portano ha una continuità solo istituzionale del Governo
E non di nuove elezioni non c'è una contraddizione secondo lei mi piaceva il suo punto di vista proprio perché lei è diversa insomma no è arrivato lì con un percorso diverso
Allora dottoressa Annunziata io le dico questo proprio perché è il mio percorso diverso
Per venticinque anni come lei sa mi sono occupata di altro cioè dei diritti umani delle persone più svantaggiate del rifugiato sì degli aiuti umanitari io sono entrata quindi io stessa con il desiderio di dare un contributo per rinnovare
E non ho mai rinunciato a questo ed è quello che faccio ogni giorno allora io mi occupo di quello che posso fare
E e cerco di farlo concretamente dunque il rinnovamento per me significa ridurre i costi di questa istituzione Camera ed è quello che sta facendo insieme all'Ufficio di Presidenza
Cioè vale a dire che per la prima volta dal mille novecentosessanta noi abbiamo chiesto allo Stato meno soldi cinquanta milioni in meno
Vuol dire che abbiamo tagliato lo scorso anno trentasette trentadue milioni di Euro di costi
Quest'anno in questo anno diciassette milioni vuol dire che abbiamo rivisto tutte le consulenze le collaborazioni i funzionari della Camera
Hanno visto tagliate le proprie indennità di funzione dal trenta al settanta per cento
Vuol dire che stiamo andando avanti su questa direttrice di cambiamento che non è rivoluzionario ma che al mattone su mattone
Vuol dire che stiamo lavorando al Regolamento della Camera allora lei mi dirà il regolamento della Camera a chi interessa una cosa noiosa no interessano dunque soprattutto i cittadini no soprattutto i cittadini vede
Perché non cerchiamo di snellire un sistema che ci ha quarant'anni di tempo
Ed è un sistema farraginoso cerchiamo di RAI di razionalizzare tutto questo se cerchiamo di dare corsie preferenziali al Governo per non ricorrere ai decreti d'urgenza a lei male avere fare delle leggi
In modo che il Parlamento non sia lì solo per come dire approvare i decreti ma che l'attività legislativa sia certa quindi un meccanismo più snello
Senta
Una solo una curiosità lei ha citato il suo passato tra l'altro noi ci siamo incrociati alcune volte quando lei lavorava per l'ONU io facevo
Un altro mese lavoro giornalistico ricordo ultimo alta Jugoslavia non hanno strategia di fronte a tutta questa roba in cui si è impelagato di tempi più semplici
Allora che sta è una domanda sleale
No perché anziché qualcuno potrà dire che le sta dando un asse Est
No allora io ho amato molto il mio lavoro che manca permesso negli anni di girare nei luoghi più difficili del pianeta
E di riuscire a dare una risposta ai bisogni delle persone io quel patrimonio lì ce l'ho con me me lo porterò sempre dietro oggi che cosa ho avuto cosa uso io di quel patrimonio lì essenzialmente la mediazione
Ecco la mediazione ma il grande rispetto dell'istituzione come ho sempre lavorato nelle istituzioni internazionali oggi lavoro in un'istituzione del Paese sono onorata di aver avuto questa possibilità
E me la sento tutta la responsabilità che mi hanno dato e per questo che non tollero
Che l'istituzione venga in qualche modo messa all'angolo che si cerchi di delegittimato la perché questa nostra democrazia che vive attraverso le istituzioni è stato frutto di battaglie dei nostri genitori dei nostri nonni
E che ci hanno dato la democrazia non è stato un regalo e allora noi abbiamo il dovere di rafforzarle queste istituzioni è di respingere al mittente tutte gli attacchi di chi intende delegittimare le per distruggerle
Per questo mi sento di questi sono eventi salentina fortissimamente convinta di quello che sta facendo e non ho rimpianti arrivo
Lei intende prevalentemente il Movimento cinque Stelle però quando attacca le persone che vogliono delegittimare la democrazia non mi pare che lei abbia citato altri nemici della democrazia o mi sbaglio
Io non sto citando nessuno dalla vicenda ossia il questo organismo menzogna populismo è una minaccia che tocca
La politica in generale
E quando il nome del populismo si arriva a rimettere in discussione lo stato di diritto lo Stato ha il dovere o di respingere queste minacce ecco ma questi sono sul nella pratica del suo lavoro le persone rispetto a cui lei ha difeso
Diciamo le istituzioni sono sempre stato solo il Movimento cinque Stelle ho perso qualcosa
Si è trovata siamo qui è inutile avere alla novità dell'Aula
è molto animata sei allora io ritengo che questo sia anche il sale della democrazia mi piace il confronto sostenuto basato sulle idee laddove laddove invece ritengo che bisogna prendere le distanze
Dal dal discorso che diventa la volontà di sopraffazione che diventa utilizzo improprio delle parole che diventa aggressività come stiamo vedendo in Aula purtroppo h accadere invece
Ecco quindi nominate in atto queste modalità secondo me dista distoglie le proprie energie da molte altre cose su cui invece ci sarebbe bisogno di lavorare
Senta lei sa che noi abbiamo fatto un piccolo excursus nella nostra memoria diciamo
Prima di questa intervista come redazione ne parlavamo prima lo sente non c'è mai stato un momento così conflittuale di conflitto così atto tra un Presidente della Camera
Uno movimento come il Movimento cinque Stelle questo lo sa lei cioè che anche questa è una situazione molto nuova in cui lei si trova pensa come lo spiega
Con una sua particolare diciamo o dedizione a questo cioè nel senso o perché magari il Parlamento è particolarmente sotto attacco come lo spiega questo picco di conflittualità
Ma lo spiego perché forse non c'è la stessa avveduta sulle istituzioni
Ci sono appunto deputati che sono entrate in Parlamento con un'agenda di rinnovamento così come sono entrata io con la stessa infatti l'esigenza di rinnovare dopodiché le nostre strade si sono un po'divise
Nel momento in cui c'era da cambiare dal di dentro c'era da lavorare per apportare delle migliorie si è visto chiaramente che non era quello l'obiettivo
Allora a quel punto non si può più avere la stessa visione perché esse cambiamento deve passare per l'anno zero io non ci sto
Va bene quindi lei non mi non si pente di niente diciamo in questo rapporto con le mie cinque S non pensa magari qualche volta de alla lei ha detto una cosa molto bella no
Che le avrei detto io mi ha anticipato mi ha detto bella nel senso come annotazione interessante
Lei dice loro sono venuti come cambiamento io stesso sono venuta come cambiamento dov'è che cioè come dire è è strano che queste due strade e poi non si sia incrociate non trova
Beh diciamo che le strade si sono divise nel momento in cui le modalità del cambiamento si sono rivelate estere differenti come dico la mia visione del cambiamento non è una visione distruttiva
Non passa per la distruzione per la demolizione e la mia visione di cambiamento passa dalla rafforzamento delle istituzioni
Rendendo l'istituzione più capace di essere apprezzata quindi sobrietà tagli riuscire a renderla più efficiente questa istituzione
E e più comprensibile
è laddove invece questi aspetti non vengono considerate importanti da altri
Però devo anche dire che il grande lavoro che non stiamo facendo in Ufficio di Presidenza dove si prendono decisioni
Vengono prese queste decisioni
A larghissima maggioranza quindi questa esigenza di rafforzare la Camera di rafforzare anche l'istituzione
è comune a quasi tutti i lei è l'entità politica come dire i gruppi politici che sono qui a Montecitorio
Io ho o un un bel c'è un'altra domanda che
Fa forse riferimento un po'
Di più alla donna femminista che alla Presidente della Camera
Nel corso di questo dibattito di questi giorni è venuta fuori una storia che era molto diciamo per certi versi secondaria ma per altri versi secondo me centrale nel dibattito
Politico sulle donne
Ci si è lamentati bella Anzaldi che un
Un deputato del Pd della Commissione di vigilanza ascritto alla Presidente della RAI quindi di questa azienda in cui
Lei in questo momento o presente
Una richiesta di come dire giudicare negativamente di abolire la presa in giro la satira
Fatta Ballarò della ministra boschi la ministra boschi e tra l'altro personaggi conduce le danze di tutta questa storia perché peraltro ha in mano il dossier riforme
Dopo aver fatto diciamo per tanto tempo ho aperto vent'anni diciamo la passati la molto crudele sulle donne di Forza Italia
Io trovo questo discorso un po'che fa acqua diciamo almeno un discorso che bisognerebbe il discorso su doppi standard dei conti
Bisognerebbe oggi rimetterlo sul tavolo lei condivide questa mia opinione
Che è stato fatto un torto forse alle donne di centrodestra oppure a questo punto dobbiamo fare un torto tutti ecco insomma non so come dire
Sì ma io non vorrei uscire da questa logica infatti del torto alle donne è secondo me una persona che è un sistema politico e andiamo all'altro alle donne di Forza Italia negli anni scorsi in alcuni casi mi sento di dire di sì
Certo certo perché io ho conosciuto qui donne di Forza Italia che si impegnavano che sono brave che lavorano sodo e dunque non si vede perché queste donne non debbano essere rispettate
Io ritengo che guardi la la dimensione maschilista sia trasversale
Fare satira sugli aspetti no estetici ad esempio lo trovo sgradevoli stimo sia se a farlo e qualcuno di destra o di sinistra
E non ha bandiera il rispetto della donna deve essere una cosa che tutti devono sentire come una necessità
Allora mi è dispiaciuto vedere la satira di Maria Elena Boneschi spero che troverete la settimana ieri ma anche quella su Francesca Pascale che non è una deputata ma è una donna e ha un ruolo importante nella vita del premier di Forza Italia
Allora quella non l'ho vista masse aveva gli stessi accenti così sessisti probabilmente sì anche quella mi sarebbe dispiaciuto ma c'è voglio dire che ci sono tanti modi per fare satira
Ma quando si c'è anche un po'al sessismo la satira diventa qualcosa di altro e allora io l'apprezzo di meno va bene la ringrazio questa mia ultimissima domanda
Lei lo sa che la poltrona gliel'avranno detti ceci decine di persone che la potranno su quelle siete prestigiosissima
Ma porta spessissimo anzi quasi la maggior parte dei tempi a un binario morto persone molto illustri si si sono seduti sopra
E comunque sono finiti tutti a fare
Fondazioni a fare diciamo non hanno avuto una carriera come lei Colman immagina se stesso in futuro
Ma guardi io sono una Presidente della Camera totalmente
Anomala diversa
Non sono a capo di un partito non ho una pedigree politico
Dunque se che così è stato in passato è la volta buona che le cose cambieranno Alphabet io la ringrazio la ringrazio per realizzarlo lavorò domani e vediamo come va a finire noi ci vediamo domenica intanto rivederci Presidente