10MAR2014
intervista

Servizio del Tg 3 di Alessia Grizi sulla questione della legittimità costituzionale della Legge 40 sulla procreazione assistita

SERVIZIO | RAI - 19:00. Durata: 2 min 38 sec

Player
Registrazione video di "Servizio del Tg 3 di Alessia Grizi sulla questione della legittimità costituzionale della Legge 40 sulla procreazione assistita", registrato a Rai lunedì 10 marzo 2014 alle 19:00.

Tra gli argomenti discussi: Aborto, Associazioni, Coscioni, Costituzione, Diritti Civili, Esteri, Fecondazione Assistita, Genetica, Giustizia, Infermieri, Legge, Magistratura, Malattia, Medicina, Obiezione Di Coscienza, Ospedali, Roma.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
19:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

C'è un nuovo ricorso al parere della Consulta sulla legge quaranta la legge che regolamenta
Fecondazione assistita esattamente a dieci anni dall'entrata in vigore del testo al Tribunale di Roma infatti sollevato la questione di legittimità costituzionale dopo una dura denuncia di due coppie con malattie genetiche che
Raccontano il calvario vissuto alla servizi
Alla quinto mese di gravidanza scopro che la bambina che attendevamo voluta molto voluta
Non aveva un'aspettativa di vita e abbiamo deciso
Di interrompere la gravidanza in un ospedale
Insomma
In ospedale Pertini di Roma
Da quando aveva vent'anni Valentina sa di poter trasmetterà sufficiente una gravissima patologia genetica la legge quaranta però impedisce in Italia la diagnosi pre-impianto Valentina suo marito
Tentano comunque di avere un figlio un esame clinico però mette fine alle loro speranze la porta al quinto mese di gravidanza non è un aborto normale è un patto a tutti gli effetti
E mi hanno ricoverato alle undici di mattina e dopo quindici ore di tal di Travaglio
Ho chiamato insistentemente le infermieri che avrebbero dovuto
Assistere
Nessuno di loro si è fatto vivo anzi al posto loro sono entrati gli obiettori di coscienza con il Vangelo in mano dicendoci che stavamo commettendo un reato
E ci siamo ritrovati di notte da soli
A interrompere una gravidanza dentro il bagno dell'ospedale un'esperienza terribile che la fecondazione assistita avrebbe potuto evitare che l'altissimo numero di medici obiettori ha reso ancor più drammatica il medico che ci ha
Fatto la visita dopo di controllo
Ci ha spiegato che potevamo andare all'estero per fare la diagnosi pre-impianto
E io ho detto no perché io sono italiano vivo qui
Lavoro qui e
E voglio che ore voglia avere gli stessi diritti che hanno gli altri
Alla fine Valentina che è un vizio si sono rivolti all'Associazione Luca Coscioni oggi il Tribunale di Roma ha sollevato ancora una volta i dubbi di costituzionalità sulla legge quaranta negano soltanto un figlio sano
E chiediamo soltanto di poter scegliere quale via è meglio per noi se quella naturale o quella della fecondazione assistita