12MAR2014
stampa

Incontro con la stampa al termine del Consiglio dei Ministri

CONFERENZA STAMPA | Roma - 18:14. Durata: 2 ore 2 min

Player
La svolta buona.

Provvedimenti varati dal Governo: riforma costituzionale del Senato; stop della legislazione concorrente tra Stato e Regioni: riforma costituzionale del CNEL; iter parlamentare per l'Autorità sulla corruzione; vendita all'asta di cento auto blu; presentazione del disegno di legge per lo sblocco dei pagamenti dei debiti alle imprese della Pubblica Amministrazione; rafforzamento del fondo di garanzia per il credio alle PMI; unità di missione per rendere le scuole più sicure e rilanciare l'edilizia; stanziameno di 1,5 miliardi per la tutela del territorio; Approvazione del
decreto legge per l'emergenza abitativa; rimodulazione della tassazione sulle rendite finanziarie dal 20 al 26%; mille euro netti all'anno in più in busta paga a chi ne guadagna meno di 1500 al mese; meno 10% di IRAP per le aziende; meno 10% di costo dell'energia per le imprese; 1,7 miliardi per garantire ai giovani il lavoro o il proseguimento degli studi; fondo di 500 milioni per le imprese sociali; semplificazione dell'apprendistato; assegno universale di disoccupazione e revisione degli ammortizzatori sociali; tutela delle donne in maternità.

leggi tutto

riduci

18:14

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ecco
Allora
Buona sera a tutti
Vediamo se riusciamo a
Presentarvi
Il lavoro molto serio articolato che abbiamo predisposto e che vedrà
Nel corso del pomeriggio
Come dicevo della serata continueremo a lungo con i ministri che interverranno all'appuntamento con voi con la stampa
Per descrivere nel dettaglio i singoli provvedimenti di cui stiamo parlando quindi la prima parte che
Che presentiamo è la parte di cornice generale
E poi di subito successivamente magari creando qualche domanda e poi alla fine lasciamo spazio ai ministri segnatamente al Ministro Lupi
Per il Piano casa al ministro pardon pere il la misura le manovre la misura fiscale e anche per
Lo sblocco dei debiti dei pagamento della pubblica amministrazione al ministro Poletti per il decreto legge e il disegno di legge sul lavoro
E ai Ministri Gelmini e Galletti per le unità dimissioni che andiamo adesso annunciare bene io partirei abbiamo anche scelto un'asta che apre questa conferenza stampa vedo qualcuno avesse gli standard
Ci lavora già che la la svolta buona appunto
La foto buona come inizio del delle come messaggio che vogliamo dare a questa iniziativa di oggi e partiamo dal primo messaggio le il prossimo semestre l'Italia guiderà l'Europa
L'Italia guiderà il le istituzioni europee noi pensiamo che sia assolutamente
Fondamentale
Non soltanto lavorare per cambiare l'Europa ma a partire da cambiare e noi se noi non cambiamo noi stessi non saremo mai in condizioni di cambiare l'Europa e perché questo accada
Individuiamo un nemico un avversario un
Elemento contro cui battagliare in modo violento che
Colui il quale dice si è sempre fatto così
Chi dice si è sempre fatto così diventa automaticamente il nostro avversario dire creava non dobbiamo avere pensare i nove abbiamo l'avversario di chi dice si è sempre fatto così
E
Confermiamo per l'ennesima volta ma lo mettiamo
Ma per la prima volta in questa in questa sala quindi per me in modo ufficiale e la prima conferenza stampa da Presidente del Consiglio cento giorni di lotta molto dura
Per cambiare nel mese di aprile la pubblica amministrazione nel mese di maggio al fisco nel mese di giugno la giustizia
Per intendersi questi provvedimenti di cui vedete Pubblica amministrazione fisco e giustizia nomina
Non
Fanno parte del pacchetto di riforme di cui abbiamo discusso quest'oggi in Consiglio dei ministri su cui abbiamo
Approvato la
La relazione introduttiva
Noi dimostreremo nei prossimi giorni tutte le classifiche su cui immaginiamo di recuperare delle posizioni c'era prima il doing Index business dew a Banca
Le riforme di cui non parliamo oggi sono pretende per essere chiari delle accenniamo qualcuna per dirvi di che cosa stiamo parlando mettere on line ogni cento
Io mi vedo entusiasti però non non capisco
Mi fa piacere
Dell'estero
Effettivamente il tema del pesce rosso è voi il punto fondamentale di questa
Talvolta essere chiamiamo siete contenti sempre di buonumore AG
Oggi ha incontrato il grandissimo Presidente Lula a pranzo
E mi ha detto una cosa
Atto molto riflette parlare Collura è stato molto bello netto ricordati perché fai politica fai politica verrà difendere i più poveri per combattere le ingiustizie tre cose molto molto bella facenti mai marito non ho mai visto in Europa così giù di morale
Nome distoglie europei così a testa bassa non ha visto così avete bisogno anche di riprendere un po'di
Energia di di di sano ottimismo e gioia di vivere forse non aveva frequentato la conferenza stampa e la vostra ilarità di oggi ma va bene allora
Dicevo questo è il nome di cui oggi non parliamo
On line ogni centesimo il manager pubblico i limiti dei manager pubblico poi ci torneremo su Cottarelli
E sulla spending review la dichiarazione fiscale le compilava a casa il superare l'attuale sistema Italia la fatturazione elettronica tante cose di cui oggi non parliamo ho fatto un elenco molto riduttivo
Evitiamo da questo punto di vista al primo di luglio il primo di luglio noi avremmo un'Italia più leggera quindi alla guida del semestre europeo ci sarà
Non dico un'altra Italia perché sarebbe eccessivo morì Italia decisamente più leggera
Un'Italia decisamente in grado maggior di di di di di di fare delle riforme strutturali come quelle di cui adesso entriamo finalmente nel merito pronti si parte tre passaggi
Politica economia e occupazione ok i tre paletti di quest'oggi sono
La politica l'economia e l'occupazione
La svolta della politica il primo è semplice l'avete oggi
La legge elettorale ci sono tanti limiti della legge elettorale li conoscete tutti grande discussione però mai più larghe intese
Chi vince governa cinque anni candidati legati al territorio stoppa ricatti dei piccoli partiti vogliamo dirlo che questa è una rivoluzione impressionante per l'Italia
Grazie alle deputate e deputati che hanno votato questa legge elettorale con questa legge elettorale c'è un cambio strutturale c'è un vincitore c'è il ballottaggio sempre e comunque in ogni momento
Primo punto secondo punto riforma costituzionale del Senato
Oggi ho consegnato ai signori ministeri e lo lascerò a voi lasceremmo a voi questo atto disposizione è un disegno di legge costituzionale che è stato predisposto dal Ministero competente
Che prevede
Spero che sia l'ultima versione c'era un passaggio sui deputati che rappresenta una nazione perfetto grazie anziano
Fatemi ringraziare ovviamente il Graziano Delrio con il lavoro di coordinamento di tutte le iniziative questo arriva dal Ministero
Delle riforme e dei rapporti col Parlamento ministro boschi questo testo è un testo che noi oggi
Formalmente consegniamo a tutti
I leader politici che stanno in Parlamento
Non soltanto quindi la maggioranza anche dell'opposizione
Vedete un testo che nasce
Da un accordo che è stato siglato anche da soggetti estranei alla maggioranza
è un testo
Che
Molto importante
Daremo al presidente della abbiamo già dato anzi al Presidente dell'ANCI al Presidente della Conferenza Stato-Regioni
Cioè ai soggetti sociali protagonisti e i soggetti istituzionali protagonisti ed è un testo che noi non formalizziamo per il momento in Parlamento che c'è e pronto diamo quindici giorni di tempo
A tutti coloro i quali vorranno darci delle indicazioni migliorative poi si porta in Parlamento
Però signori questo è il punto centrale questo è la riforma del Senato vuol dire mai più fiducia
Da parte del Senato al Governo della Repubblica
Mai più legge di bilancio votato dal Senato vuol dire riduzione dello stipendio il numero dei parlamentari trecentoquindici stipendi di senatori in meno vuol dire essere più veloci più rapidi e oggi noi avremmo già avuto la legge tale approvato se non ci fosse stato il bicameralismo perfetto
Vuol dire migliorare decisamente il sistema istituzionale del Paese
è un passaggio impressionante storico è incredibile tutte le volte che abbiamo all'estero
Diciamo ma davvero volete superare bicameralismo perfetto persone ci rimangono colpite male no bene chi l'ha detto male bene rimangono aperti
Diceva
No tipicamente dati non ci sono se non in Italia e credo quindi da questo punto
Beh mi piace questa
Coinvolgimento ma e come è noto il bicameralismo americana non è un bicameralismo perfetto come quello che abbiamo
Punto successivo la riforma prevede il Titolo quinto l'elemento da concorrenti alleati la materia concorrente è stata un problema che non vogliamo continuare a investire
E di ricorsi e controricorsi le sedi istituzionali noi vogliamo semplificare il quadro del poteri delle regioni del e da questo punto di vista lo facciamo
Lasciatemelo dire con grande convinzione ne ho parlato a lungo con il Presidente Errani anche ieri non contro le regioni
Sappiamo che le Regioni il momento di difficoltà noi vogliamo che le Regioni siano parte attiva del cambiamento italiano ci sono delle misure anche molto forti che vedrete nel testo
Compreso uno dei punti
Fondamentale l'intesa ma che è un messaggio molto forte che noi diamo e cioè che il consigliere regionale non guadagna più del Sindaco del Comune capoluogo sono quindi interventi anche di riduzione dei costi della politica significative
Ma al di là di questo c'è un passaggio fondamentale con il Titolo quinto si va verso la semplificazione del Paese e si superano
Definitivamente le Province che peraltro vedono oggi grazie al DDL Delrio del Governo precedente
La discussione attualmente al
Senato c'è anche l'abolizione del
Kennedy
E delle Province abbiamo già detto
Contro la corruzione noi abbiamo oggi avviata la procedura per la nomina di Raffaele Cantone come capo dell'Autorità per la corruzione se noi partiamo
Con l'arrivo se noi partiamo con
Una nuova
Con
L'attualizzazione dell'autorità sulla corruzione siamo convinti di recuperare almeno venti punti nelle graduatorie internazionali immediatamente perché possiamo dare un segnale fortissimo del fatto che
Questo Paese che viene percepito
Come fortemente a rischio corruzione immediatamente si dota di una struttura che è prevista dal governo Monte che non è stata ancora approvata e che noi individuiamo con una persona un curriculum un candidato nella persona di della figura di Raffaele Cantone
Dal ventisei marzo al sedici aprile
Inizia un percorso di vendita delle auto blu saranno all'asta come alcune illuminate amministrazioni locali hanno già fatto presente mi ricordo quella della città a Firenze sì che ha già venduto all'asta le auto blu
Lei le abbiamo vendute tutte qui sono oltre mille cinquecento secondo la spending review una larga parte sono noleggio quindi il tema è complicato perché se poi entriamo nel merito anche della spending però il punto centrale che dal ventisei marzo
Venti ma sia ridenti non si vendono le auto blu all'asta alle prime cento sono vendute all'asta se riusciamo raccontiamo anche chi sono i singoli ministri che l'hanno utilizzata
Zona occuparsi lavorare utilizzavo la Russa
Perché no
Quindi è un argomento ovviamente si sa un'asta on line
Economie quindi prima filiera di discussioni la politica da il buon esempio e a tutti quelli che ci dicano ma anche punto siate non si potrà mai questo è l'elemento fondamentale che è pronto ed è
All'attenzione della del dei soggetti
Istituzionali
Vado avanti l'economia svolta la svolta buona e io pago finalmente
Lo sblocco immediato e totale del pagamento dei debiti della pubblica amministrazione il disegno di legge ce lo avete in cartellina
Hanno Valtellina
Ce l'avete in cartellina c'era un ce l'avete ma è un ce l'avrebbe ce l'avete in cartellina eh il disegno di legge approvato dal
Consiglio dei Ministri cui seguirà una volta che sarà rispettata la procedura del novellato articolo ottantuno della Costituzione un decreto legge
Perché mettiamo sessantotto miliardi noi prendiamo le stime della Banca d'Italia in realtà al MEF non sono così convinti che siano sessantotto miliardi
Ma il meccanismo è quello che già conoscete lo trovare peraltro il disegno di legge permette di dire ventidue miliardi li ha già pagati i gli hanno già pagato i Governi precedenti noi entro luglio
Blocchiamo tutto peraltro vi segnalo che questo anche una immediata ricaduta di copertura economica perché se io pago
Cinquanta miliardi Bideri della pubblica amministrazione immediatamente immetto liquidità nel sistema ma anche
Agevolo come è ovvio il
Un maggiore gettito fiscale come conseguenza immediata di questo di questo passaggio
Lo sblocco immediato e totale del pagamento di riorganizzazione è la misura che noi riteniamo fondamentale per dare un segnale forte e chiaro che lo Stato rispetta i patti cosa che non sempre e accaduta perché evidentemente se
Lo facciamo
Come dire facciamo il nostro dovere niente di più niente di meno che il nostro dovere andiamo anche nella logica importante di rispettare il vincolo della Unione europea che impone un tempo certo di pagamenti
Cinquecento milioni di euro in più Graziano chiedo conferma per
Il rafforzamento del fondo di garanzia per il credito vogliamo combattere il credit crunch
Vero o presunto che sia quindi rafforziamo questo strumento quanto ha prodotto Graziano per il momento
Ha già garantito dieci miliardi di euro di
Accesso al credito è una misura importante significativa alle aziende sanno quanto è rilevante questo aumento di cinquecento milioni di euro che facciamo sul fondo di garanzia
Piano di scuole davo per le scuole già conoscete
Questa misura ne abbiamo discusso e parlando abbiamo pur dopo fino a tre miliardi e mezzo di euro il plafond entro cui diciamo da su cui attingere
Per i Comuni le Province per chi vuole investire sulle scuole le procedure saranno semplificarle dal primo aprile giuro che non è un pesce l'unità di missione sulle scuole sarà attiva presso Palazzo Chigi
Noi abbiamo oggi approvato l'unità di missione che lavora di concerto con il minore
E che sarà però incentrata su Palazzo Chigi la famosa lettera ai sindaci e le risposte dei Sindaci se volete poi nel dettaglio vi racconto questa andandolo visto che
Molti giornali hanno già riportato
Qui c'è un valore grande noi si riparte dall'educazione ripartiamo dalle aule ripartiamo dai luoghi in cui stanno i nostri figli e sono soldi che però hanno anche una ricaduta economica perché tre miliardi e mezzo di euro messi in piccoli interventi
Nei singoli Comuni con interventi immediati dalla tinteggiatura fino alla efficientamento energetico fino a in alcuni casi a rifare distruggere rifare una scuola è un qualcosa di molto molto importante e significativo sono tre miliardi e mezzo di euro
Vogliamo spendere subito
è è e anche questo un passaggio che
Abbiamo l'elemento di novità vera è che i soldi per le scuole lo dico ai colleghi sindaci AN ex
Abbiamo trovato il modo per farli uscire l'APPA non facile per non avere problemi di Patto di stabilità sulle scuole
Cioè gli interventi che saranno autorizzate l'unità di missione saranno computati nel patto morì rispetteremo il patto stabilità interno ma non c'è più il problema che avevano i sindaci
Vi ricordate chi di voi sia nascosto nel discussa a Treviso nella
Dell'incontro con i Sindaci molti sindaci diceva io al problema del patto di stabilità o avrei qui cinquecento mila euro per mettere a posto riusciamo a sbarcare i soldi
Per il le singole iniziative scolastiche che l'Unità di missione sostanzialmente accelererà
Aggiungo domani vedo il maestro Renzo Piano con il quale
Al quale ho virgolette strappato il concetto dell'anno in dare nel mio intervento al Senato
L'obiettivo è quello di
Attraverso di lui coinvolgere una particolare attendisti viaggiamo dedicare una particolare attenzione sui temi anche della qualità
Dell'avvento
Ed è un passaggio che io credo
Dia il senso del fatto che
Noi guardiamo con il massimo livello possibile agli interventi sul i luoghi dove lasciamo i nostri figli
Mi ha preso mentre molto colpito anche
Parlare in queste ore con
Alcune persone che hanno perso i propri cari incidenti all'interno delle scuole
La scuola è il luogo dal quale riparti una comunità
E educare cioè strafare Elia
Nel senso latino del termine è la priorità per tutte le persone che credono veramente che si possa uscire dalla crisi non con tre slide e due statistiche ma con la centralità della questione educativa e scolastica
Unità di missione anche questa dal primo aprile sembra una
Offerta commerciale un miliardo e seicento quarantotto milioni sono già pronti sul tema della
Dissesto idrogeologico vi leggo se volete
I dati
La delibera CIPE otto del dodici da seicentoquarantanove milioni la delibera CIPE sei del dodici da centotrenta milioni le risorse su contabilità speciale destinato a rischio idrogeologico sono seicento milioni più trecento milioni legate alla stabilità
Totale un miliardo e seicentosettantanove milioni come suo miliardo e mezzo sono stati più bassi questo via della zona speso c'è è pronto e fuori ed è già computato ai fini del Patto di stabilità bisogna spenderli
I progetti ci sono spesso è la burocrazia che ci serva
E quindi da questo punto di vista l'intervento verrà agevolata se mai visto Galletti
Da due unità dimissioni che abbiamo oggi approvato e che sono pronto a partire dal primo di aprile davanti
A questa il l'elemento vero tutte le volte diciamocelo chiede l'Europa
E mettiamo una serie di vincoli di problemi di difficoltà di questioni che noi abbiamo perché ce lo chiede l'Europa che vuol dire
Se l'Aula si chiede anche di spendere bene i soldi che noi abbiamo bloccato e che grazie
Al lavoro che sarà centralizzato a Palazzo Chigi da parte del sottosegretario
Investiremo interventi sui quali investiremo interverremo da subito per
Lo sblocco di tre miliardi dai fondi europei
Il ministro Lupi tra qualche istante verrà qui e di presenterà il piano casa
Che abbiamo approvato oggi un miliardo settecento milioni
E
Direi di entrare
Prima dal va be dove volete voi dalle tre misure legate alle questioni fiscali che sono le più attesi e se volete su cui magari poi dedichiamo un po'di tempo rispetto alle vostre preoccupazioni circa le coperture
Queste misure integrano in vigore dal giorno primo Di Maggio
Confesso che ho tentato fino a oggi pomeriggio di farla entrare alcune da aprile per farle vedere in busta paga nelle elezioni
Scusate
è approvato
Respinto con perdite perché non ce l'abbiamo fatta quindi partiremo
Dal primo di va beh la settimana delle lezioni faremo vedere tutti il CED dei singoli enti che stanno preparando Lola Lola aumento in busta paga è quindi del non non pensate che la
La nulla faremo vedeva sì stiamo parlando di una delle più grandi misure che noi possiamo immaginare e parto da quella per i cittadini
Vi do i numeri così poi siete in grado di discutere nel merito chi guadagna
Fino diciamo nelle fasce parlo di contratto di lavoro dipendente o assimilato co.co.co. è assimilata per dare un'idea CAI
Buoni che poi
Va ripeto e
Allora
Fino a otto mila euro l'anno sono in Italia quattrocentocinquantanove mila settecentoquarantasette persone
Ok sono numeri che avete in cartellina
Sto dando vista anche la cartellina sarebbe perfetto ma questo
Spariva ritardi dell'affitto
Anche a nome dell'Istat
Da otto a quindici mila
è uno annui sono due milioni e seicento due mila novecentonovanta persone
Mi sto spiegando preparato un po'perplesso ora rigorose da quindici a venti mila è uno l'anno
Sono tre milioni e duecentosessantasette mila persone
Talmente a trenta mila euro l'anno sono cinque milioni e seicento mila persone ok
Ve lo ripeto
Però attenzione
Lei Cif stiamo parlando dei destinatari di questo provvedimento
Per la prima volta si mette una cifra significativa in tasca queste persone
Qual è il limite
Da cui noi
Diciamo su cui noi ci attestiamo il limite sono venticinque mila euro lordi che vuol dire più o meno perché poi dipende circa mille cinquecento euro al mese netti
A queste persone noi queste persone sono i destinatari del nostro intervento quindi non sono soltanto i ceti meno abbienti ma è un po'di ceto medio
E dopo è di mille quattrocento euro al mese netto
Stai dentro questo mondo qua perché lascio dai venticinque mila ai trenta mila perché poi c'è una sorta di
Decalage naturale in quanto non è che chi guadagna mille quattrocentosettanta euro si prende il buono e chi guadagna mille cinquecentoventi allo si vede passare avanti quella mille quattro settantatré sono spiegato
Qui vedo perplessi
Non è molto difficile ci sono dieci milioni di persone che prendono dieci miliardi di euro da parte dello Stato italiano
Che vuol dire all'anno
Poi naturalmente saremo nel dettaglio con le buste paga a sono circa mille euro
All'anno che vengono recuperati
Da parte dei singoli lavoratori
Mamma mia Matteo come la stai facendo molto tecnica
Una maestra che guadagna mille duecentocinquanta euro netti al mese
Avrà la possibilità di comprarsi non soltanto due libri
Avrà la possibilità mensilmente immaginando mille euro l'anno sono centottantacinque euro al mese netti
Di poter
Arrivare a fine mese con un pochino più di fiato
Una mamma che guadagna mille cento euro netti al mese e che arriva sempre
Precisa alla
Spesa della bolletta o alla spesa del per i per la figlia magari avrà l'occasione una sera
Al mese di potersi andare a cena con le amiche
Un padre che fa l'operaio che prende mille trecento mille duecento mila e cento mila euro al mese avrà l'occasione di ampliare il proprio raggio d'azione in modo evidente Panici ma questo lo rimettono nei consumi
Questo è evidente che noi immaginiamo che sia più facile la propensione al consumo dico anche a mille duecento arriva a cento euro ottanta euro quello che sarà
Asse
Che non
La propensione al consumo di chi dà i soldi da dare a
Una raggio di cento mila euro la differenza di ottanta euro non la sente nemmeno all'interno della busta paga ma questa misura è una misura di
Attenzione
Direi di equità
Ed è il frutto di una politica che si dà il buon esempio cioè iniziamo da eliminare
Gli eccessi della politica
Per dare un segnale alle famiglie che tutti i giorni fanno fatica a riparo a Firenze
è un'operazione che io non ho difficoltà a definire di portata storica
E che parte il primo Di
Maggio
Quindi ahimè il dipendente pubblico l'avete in tasca il ventisette maggio
Ma è un meccanismo disse lieta che non potevamo non
Adempiere nella tempistica che vi ho appena detto
Quindi
Vi ho dato tutti i numeri e i dettagli stiamo parlando di una platea di circa dieci milioni di italiani
Che vanno a prendere dieci miliardi di euro su base annua che vuol dire mille euro su base hanno a che vuol dire ragionevolmente in media
Ottanta euro netti al mese per dodici mensilità
Questa è la prima misura come la finanziamo
La copertura di questi dieci miliardi eh totalmente
Fatta dal Governo sulla base del risparmio di spesa
Sulla base dei numeri che adesso vado indicarli a grandi linee ma che vi danno il senso della ampiezza di questa copertura di
Diciamo macro economici generali ma senza l'aumento di tassazione questo il punto fondamentale
Cioè
Non è che prendo i soldi da una parte con l'aumento di tassazione diminuisca ad altri in questo caso
In questo caso
La fonte di finanziamento che noi
Prevediamo e che adesso vado nel dettaglio a illustrarvi è una fonte che
Vede lo Stato stringere un po'la cinghia non tassare da un'altra parte
Diminuzione di tasse per le famiglie per le lavoratrici e lavoratori
In cambio di non aumento di tasse verso altri dove stanno i denari io ho detto visto oggi
Più volte ha duramente i leaders che viene approvato nei prossimi giorni sarà nel dettaglio la voce diciamo il luogo nel quale
Vedrete tutte le voci di bilancio però io vengo nel merito alle singole questioni e se volete poi dopo su questo se immagino che ci sono domande posso essere disponibile per approfondire
Noi abbiamo
Allora partiamo dalla spending la spending review è uno strumento che la revisione della spesa
Secondo i dati che Cottarelli ciascun segnato
Arriva a valere nel due mila e sedici trentacinque miliardi di euro nel due mila e quindici diciannove nel due mila e quattordici sette miliardi oggi quel molto prudenzialmente giustamente ha parlato al Senato di tre miliardi di euro
Come viene fatta questa
Lunga elenco questo lungo elenco di interventi sulla spending
Sulle iniziative su beni e servizi
Si parla di ottocento milioni di euro nel due mila e quattordici
Sulla pubblicazione telematica degli appalti pubblici duecento milioni di euro sulle consulenze e le auto blu che nel primo anno sono immaginare per cento milioni di euro sugli stipendi dei manager pubblici
Sono immaginare nel primo anno per cinquecento milioni di euro sui corsi di formazione e cento mila potrei raccontarvi nel dettaglio
Punto è il totale di spending che viene previsto è di sette miliardi di euro per il primo anno Massimo
Noi abbiamo margini di
Nel rapporto
Del meraviglioso tre per cento europeo
Margini che valgono ancora allo zero virgola quattro per cento ma siamo al due virgola sei possiamo arrivare al tre ogni zero uno
Vale uno virgola sei miliardi di euro cioè mantenendo
Il limite del tre per cento che nessuno di noi immagina di sforare
Abbiamo un margine ulteriore di sei miliardi di euro sei punto quattro più correttamente ovviamente non lo vogliamo utilizzare tutto
Ha visto dicendo dove sono i denari della copertura cui nel destra andrete a verificare i singoli le singole voci sette più sei sono tredici miliardi
Abbiamo
Un
Potenziale risparmio molto significativo e corposo
Che deriva
Lo raccontavo prima dal fatto dello sbocco del pagamento dei debiti della pubblica amministrazione e dalla iniezione di liquidità semplicemente del settore pubblico mi spiego facciamo un esempio
Vi ho parlato prima di tre miliardi e mezzo di euro sulla scuola e di una e mezzo sul dissesto idrogeologico trovare cinque miliardi di euro
Ovviamente dobbiamo spendere questi soldi che ci sono
Se noi li spendiamo subito
Cinque miliardi di euro
Quanto al provocano di risolutiva
Un miliardo immediato se poi riesce a spendere tutto è chiaro che la vera questione
Se è in grado di spendere i tre miliardi e mezzo miliardo e mezzo ora provate a molti a moltiplicare
L'IVA che vi ho appena segnalato per lo sbarco dei debiti dei pagamenti della pubblica amministrazione
Sono ben più di cinque miliardi di euro
Quindi c'è una fetta importante nell'ordine di qualche miliardo di euro di possibile maggiore gettito
E infine
Non è infine ce ne sono altri
Rimanendo soltanto alle realtà inglese Sibillini cioè non vi metto i capitali dalla Svizzera
Che una tantum vero prevalsa svolgimento falsamente grosse una tantum ma per rimanere semplicemente al debito che noi abbiamo
Il debito del
E lo Stato italiano
Vede in questo momento un abbassamento
Del costo fortunatamente
Noi abbiamo un debito calcolato su uno spread
A duecentocinquanta punti base
Se lo avessimo calcolato a duecento punti base
Sarebbe di circa due miliardi e duecento milioni il margine che noi abbiamo di risparmio su questo
Tutto questo per dirvi che
Di coperture per questa operazione
Siamo ben oltre
A livello del tutto teorico perché io per esempio non voglio utilizzare tutto il margine dal due sei al tre
Non voglio utilizzare tutto e comunque vado in Europa
Per raccontare che tipo di cambiamenti immagino di fare
Non per chiedere procedure particolari di maggiore esborso di denaro pubblico però abbiamo dei margini che sono sopra
Ben oltre i dieci miliardi di euro
Per il due mila e quattordici noi abbiamo detto di voler utilizzare sull'annualità dieci miliardi di euro
In realtà come facilmente immaginate partendo dal primo maggio saranno due terzi di questi dieci miliardi di euro otto mesi su dodici
E i lavoratori e le lavoratrici dal primo di maggio inizieranno ad avere
Il
Corrispettivo
Per
Su sull'annualità sono due terzi dell'annualità come è ovvio che sia avrà la copertura eh ampiamente prevista al punto che
Una parte della copertura sarà destinata al disegno di legge delega sul lavoro di cui tra poco vi anticiperò i dettagli fondamentale i dettagli linee guida
Questo perché ho letto in questi giorni una polemica circa la copertura che trovo semplicemente incredibile
Inc crea di di le
I soldi per mettere in tasca a dieci milioni di italiani i dieci miliardi annui di riduzione ci sono
E quindi dico alle italiane agli italiani che dal primo di maggio in busta paga chi guadagna meno di mille cinquecento euro vedrà
Se mi riesce dovremo anche trovare il modo di segnalarlo nella busta paga ora ci ragioniamo da qui al primo di maggio ragioniamo un qualche crepa no non voglio dire la svolta buona però il tema è questo
Vorrei segnalarvi che la stragrande maggioranza delle imprenditrici degli imprenditori con cui ho parlato nel merito fai benissimo a mettere i soldi alle persone che
Faticano ad arrivare alla fine e che sono i veri eroi di questo periodo
Questo basta per dire che noi non ci occupiamo delle imprese
No voi vedrete che dal sedici maggio i costi delle imprese Poletti Pergola contrarne il dettaglio presente diminuiranno di sui costi INAIL di quanto miliardo Giuliano un miliardo di euro di costi in meno per le imprese
Grazie a delle misure dei precedenti Governi che però non erano attuabili che noi attuiamo
Sedici maggio quando si va a pagare l'INAIL vedrete che le aziende pagano un miliardo in meno ma non voglio neanche messa
Non vi sto difendendo cose fatte dagli altri tra i decreti attuativi li facciamo ho detto con del mio veri e io siamo in prima linea di ragazze ma si fanno i decreti attuativi non si va da nessuna parte
Questo è un tema di di di centro qualità della buona amministrazione che è fondamentale B
Alla diretto della parte delle famiglie caro maestro cara maestra
Noi pensiamo che tu abbia diritto di comparto libro in più
Noi pensiamo a tutto il diritto di uscire una sede più al cinema
Noi pensiamo che tu non abbia il
Do di
L'angoscia di non riuscire ad arrivare a farcela alla fine andiamo indietro però rimaniamo sulle imprese oggi noi annunciamo dal primo di maggio una operazione anche sull'IRAP
Che
Attenzione seguitemi queste assi finanzia
Con un aumento della tassazione su altre realtà
Non si toccano i titoli di Stato
Quindi no botte tranquilli
Non si toccano i titoli di Stato ma
La tassazione
Sulle rendite finanziarie passa dal venti al ventisei
Valore previsto due virgola sei miliardi di euro e si riduce l'IRAP alle aziende private del dieci per cento
Valore due virgola quattro miliardi di euro
Consideriamo anche un piccolo gap di eventuale
Sussunto negativo eventuale se qualcuno non volesse più investire perché c'è l'aumento dal venti al ventisei cosa come raccontiamo la tassazione sulle rendite finanziarie diventa in media con gli altri Paesi europei
E abbassiamo il costo del lavoro
è un'operazione di riequilibrio e di equità
Ciò che
Viene fatto io ho fatto un
Guadagno di cento Euro con le azioni dell'azienda
X y
Anziché pagare dente pago ventisei
Io lavoratore che ho l'IRAP come costo
Ho un risparmio sull'IRAP dal primo di maggio del dieci per cento
Aziende private
Ok
Questa è una misura che non stanno i dieci miliardi di Cuneo
Fiscale di cui parlavo prima quest'operazione che è riequilibrio
Su
La tassa sulla finanza giù la tassa sul lavoro
Mi ha molto colpito che alcuni tra i principali esponenti anche della comunità finanziaria abbiamo incoraggiato in questo senso mi nei mesi scorsi
Con la nuova di buonsenso
Infine dal primo di maggio il costo dell'energia per le PMI che vale circa quattordici miliardi di euro verrà ridotto del dieci per cento
Attraverso una rimodulazione del contributo diciamo delle
Paniere
Della bolletta energetica per cui la piccola e media impresa avrà il dieci per cento in meno di IRAP il dieci per cento in meno
Di energia elettrica quindi avrà un segnale avrà i costi RAI che si abbassano e avrà anche questo il punto fondamentale uno Stato che nel frattempo Enza fa le cose sul serio
Vado veloce
Terzo e ultimo punto
Il lavoro
Garanzia giovani attenzione qui prendiamo l'esempio di alcune regioni anziché dai diciotto ai venticinque anni facciamo dai diciotto ai ventinove anni allarghiamo di quattro anni venticinque ventinove in Italia
Se si è ancora giovane trentanove si questi Giovan ventotto seme tutto evidenti
La conoscete ve ne parlerà il ministro Poletti dopo dal primo di maggio
Questa è una cosa che partirà dal primo di giugno ci tengo da morire vera racconteremo nei prossimi giorni perché oggi se ve la raccontiamo oggi c'è la mangiate
è una cosa bellissima è un fondo per le imprese sociali cinquecento milioni di euro per chi vuole creare un'impresa sociale
è una misura che caratterizza questo Governo
è sono grato a chi me l'ha proposta dal mondo del
Terzo Settore che poi come dice Polito il primo
So se la guida è d'accordo ma insomma va bene il terzo settore che poi è il primo il mondo del dell'impresa sociale abbiamo incoraggiarlo
Il Ragaglini donne ed uomini di vita il mio amico Enzo Manes che combinano Camp ha fatto un lavoro straordinario
Creare posti di lavoro con l'impresa sociale non la visione a quelli del terzo settore come sono carini
Quelli del terzo settore che creano posti di lavoro che sono una parte fondamentale dell'economia che noi usiamo voglia
Gli strumenti innovativi una sorta di di di
Incentivo a inventarsi soluzioni innovativa e qui
Abbiamo un doppio tema a nove dopo prima però voglio dirvi anche che non è nella slide
Ma l'aumento del
Credito di imposta per i ricercatori
Che sarà in cartellina
è una cosa molto importante l'obiettivo è da qui al due mila diciotto che alle cento mila posti di lavoro sulla ricerca
Quant'è l'aumento di di quanto mettiamo idrometrico imposta cinquecento
Seicento milioni di euro per l'aumento del credito d'imposta per i ricercatori misure a cui ha lavorato moltissimo dell'io lo ringrazio
Lavoro
Un decreto legge un disegno di legge è successo
Spetta ora finisco e poi finiamo fare le domande libere
Decreto-legge e disegno di legge il disegno di legge è il disegno di legge delega per riorganizzare l'intero sistema del lavoro
è un disegno di legge delega sarà il Parlamento può usare ci sta dentro l'assegno universali disoccupazione il salario minimo la revisione degli ammortizzatori sociali la tutela delle donne in maternità ecco perché dicevo Pinocchio perché c'era bisogno poi di coprirlo almeno parzialmente
Disegno di legge-delega che il ministro Poletti di
Illustrerà nel dettaglio vi segnalo anche che c'è quella misura che ha avuto grande successo a
Il tempo che fa ma che è una misura di poeti io gli ho rubato fatto citato la fonte cioè che chi a un sussidio dallo Stato comunque chiamato a dare una mano alla comunità in forme
Che vedremo tutto questo sta nel disegno di legge quindi le forze politiche valuteranno discuterà approfondiranno importante fare veloci
C'è una immediata misura che noi abbiamo proposto e e approvato con decreto legge
Che è la semplificazione rispetto a due strumenti della forme ero
Che vengono sostanzialmente non dico smontati ma molto semplificati subito segnale importantissimo il contratto a termine può valere al massimo per tre anni
Ed è applicabile senza causale
Con il limite del massimo venti per cento sul totale dei lavoratori
E poi Poletti però alluminio annuncia nel dettaglio il tema dell'apprendistato è stato detto con la riforma Fornero ama con l'apprendistato
Con l'apprendistato
Siamo nelle condizioni
Di poter
Far diventare questo strumento la porta d'accesso al suo modo di lavoro nel due mila nove al tredici per cento nel due mila tredici il
Dieci per cento
Cioè
Doveva essere agevolato è stato reso più difficile allora noi semplifichiamo anche l'apprendistato con un decreto-legge che sostanzialmente va su questi due settori
Poiché il disegno di legge politico illustrerà nel dettaglio allora io credo di aver parlato anche troppo rispetto alle vostre aspettative
Vi lascerei lo spazio per alcune rapide domande poi Lupi Poletti Guidi Giannini e pago Anna di illustreranno le misure nel dettaglio rapidi
Come facevano a caso
Ah c'è un microfono vi praticavano parla rapidi
Formulato far partire queste cose dal primo aprile chi l'ha fermata
Molto rapido il primo davvero ci sono i tempi tecnici per attrezzarsi dal punto di vista della della
Stube
L'azione tuteli dare a tutti i CEOD la possibilità di modificare le buste paga e quindi noi non vogliamo fare
Ma c'è il destro dieci giorni mi sembrava una provocazione dopodiché allora vediamo di essere chiari la domanda del collega non so se l'avete sentito a tutti anche chi sta in piccionaia
Avevano confusione delle
è c'hai provato a partire dal primo aprile non ce la fai parte il primo maggio si vero perché se no sembra di quella volpe l'uva no ce l'ho fatto entrare la però è che
Sono vent'anni che dicono che vogliono abbassare le tasse una volta ecco alcune abbassa Pavesi anche le pulci perché l'abbiamo abbassato il primo di maggio si primo aprile
Potrei dirvi che l'abbiamo fatto prima maggio se non ci crede nessuno perché probabile se non un pesce
Potrei dirvi che lo facciamo primo di maggio per festeggiare il mondo del lavoro facciamo prima di maggio perché per fare un'operazione di recupero di dieci miliardi di euro per dieci milioni di persone un po'di tempi tecnici ci vogliono e ci vuole almeno un mesetto
Le misure attuative voi sapete che abbiamo il destro nei prossimi giorni
E i tutti i vari passaggi che noi illustreremo nel dettaglio vi saranno comunicati passo passo per me la cosa fondamentale che
Sul lavoratore
Dipendenti
Pubblico o privato
A maggio riscuota
L'equivalente
Quello che testo perché poi dipenderà da come
Ancora i calcoli nel dettaglio di quello che prende mille cinquecento
Otto è uno di quelli che ne prende mille quattrocentosettantadue anche alle quello negli anni le quattro e due
Quando avete le detrazioni qua il tema è c'è copertura per dieci miliardi di Euro
Per il dieci milioni di lavoratori
è Parte primo di Baggio Sasso il sì
No
Prego
Adesso
E poi gli atti del Governo di Puglia in cui oggi
Oggi
è stato approvato
La relazione del Presidente del Consiglio dei Ministri il che ha individuato le coperture
Le i destinatari
Vedo che la fa piacere sulle sue passioni debba contumace
è no
Allora il Consiglio dei Ministri a approvato quest'oggi la relazione del Presidente del Consiglio dei Ministri che individua
Lo
Il risparmio di dieci miliardi di euro
Per
L'equivalente per coloro i quali prendono meno di venticinque mila euro l'anno quindi la cifra la copertura il destinatario a partire dal primo di maggio
Gli atti tecnici dal beffa
Al decreto attuativo alle misure delle singole aziende che dovranno intervenire perché poi è evidente che sarà il Comune di Firenze nel proprio cent'a dare i gli ottantadue euro mensili a chi guadagna mille trecentosettantacinque euro
Tutti questi atti saranno realizzati da qui al trenta di aprile del due mila e quattordici
è chiaro questo concetto
Prego
Ora
Stilare dei nostri conti quindi voglio scriveremo in Aula quindi avvenimenti
Resta flessibilità che spesa sul tema non c'è una flessibili
Da di spesa c'è lo Stato italiano che decide di spendere i propri soldi nel rispetto di ogni limite europeo
Poi io credo che l'Unione europea avrà nelle sue massime istituzioni
Ampio consenso nel fatto di vedere una riforma strutturale come mai si era vista in Italia che parte dalla legge elettorale
Sì ma la legge attuale non è ancora formalmente approvato no in prima lettura
Dalla riforma costituzionale ma non è ancora approvato no c'è un articolato di legge
E alla misure le relative al lavoro che non sono ancora qua a me non c'è un disegno di legge dalla lega in parte c'è anche un decreto-legge alcune
Quelle di semplificazione sono già approvate
Se voi ritenete invece voi volevate che oggi attraverso una procedura di decreto legge o meglio di
Quarantadue quarantatré decreti legge si stabilisse che da domani mattina
Il mondo cambia questo purtroppo ve lo dico da misero laureato in Storia del Diritto amministrativo è impossibile
Quello che è possibile è che si sono fatti gli atti dentro il Consiglio dei Ministri irreversibili perché dal primo Di Maggio
Nelle buste paga dei lavoratori sotto i venticinque mila euro vi sia una ritorno delle cifre di cui vi ho parlato perché vi sia
Lira tra del dieci per cento più bassa per le aziende private e perché vi siano
Un risparmi siano risparmi sulla bolletta energetica dieci per cento ma noi non vediamo
Il provvedimento legislativo e finché non vediamo un provvedimento legislativo non crediamo questo è assolutamente legittimo
Vi segnalo che con questa logica i provvedimenti legislativi ai quali credete
Senza l'attuazione dei decreti attuativi sono niente
Tant'è vero che ad esempio una parte delle misure
Vengo vermi precedente non del Governo precedente le attueremo noi attraverso i decreti attuativi nuovi questo è per chi conosce un minimo
Di realtà legata al diritto e alle normative
Perché invece ha dei dubbi beh non suggerisco altro che
Aspettare il primo di maggio e vedere se anzi correttamente il ventisette perché
Santo massimamente dovete aspettare ventisette a quel punto non più il primo se ci saranno questi denari oppure no nelle buste paga degli italiani io credo
Che siamo in presenza di un fatto straordinario di coperture evidenti
Di interventi chiari
E che naturalmente chi di voi a dei dubbi e non credo che a ciò che stiamo facendo e assolutamente
Libero di farlo sono certo che non gli farà vedo la professionalità prescrivere ciò che il Presidente del Consiglio non soltanto ha detto Moggi ha fatto all'interno
Del Consiglio dei Ministri se ci sono domande ulteriori su argomenti
L'attività
Sono tre tre microfoni
Prego
Io sono a Venezia lista ma dove ci sia una domanda veloce come mai secondo la legge è la nuova legge elettorale non si può è leggere e entrata mediana persone precarietà
Lei sta suggerendo che il
Dagli Stati domandando perché non si può scegliere con le preferenze suppongo
Perché in Italia come in molti altri sistemi democratici in tutto il mondo quando si fanno le elezioni ci sono varie modalità una di quelle che noi utilizziamo e di avere dei piccoli collegi
Dove lei può scegliere le persone perché troverà il nome stampato dei candidati ma non può esprimere un voto di preferenza esprimendo un voto di preferenza sul partito e non sul candidato
Cioè lei può scegliere un partito piuttosto che l'altro è il sistema di preferenza che viene
All'interno della legge della Camera dei deputati poi ci sono altri modelli in tutto il mondo c'è il modello del collegio dove lei non può eleggere
Il proprio candidato preferito ma può scegliere il partito esattamente come nei collegi più nominare del cosiddetto Eataly comma spero di essere stato chiaro
C'era però la Giunta
Ad essere ma mi domando che cosa fare L'Avvenire ormai Vladimiro favorevole ma non posso che non
Sulle tre unità
Ho capito che le coperture ci sono diciamo così quelle economiche quello il dubbio che mi rimane è se ci sono le coperture politiche cioè sulla legge elettorale
è stata una battaglia arrivare in una data un percorso faticoso arrivare al dunque stamani mattina ci sono delle delle misure diciamo così che
Fanno presumere anche in Parlamento un Parlamento che non è stato diciamo così
In cui non c'è una maggioranza che è stata eletta anzi amarezza eccetera ci saranno delle grosse difficoltà attivo per cui svolge cioè se rimaniamo agli atti e i fatti oggi il Consiglio dei Ministri
Che anche se magari mi sorprende eh l'organo di governo di un Paese ha votato
E quindi a approvato
Delle misure
Lei ha approvate cioè non è che il Governo Consiglio dei Ministri si è recato al bar ha detto il Consiglio dei Ministri ok
Prendiamo dieci miliardi li mettiamo qui e dal primo di maggio ci sono dei
Ritorni economici per le famiglie questo è un atto
A tutti gli effetti
Che poi ha bisogno di essere attuato attraverso a variazione del fra Lai decreto attuativo last minute inserimento nella busta paga
Macché nel momento in cui viene approvato dal Consiglio dei Ministri è di per sé atto e fatto
Mi dice folletti
Ma sei sicuro che poi ci saranno i numeri dove accordo riferisce lavoro al lavoro quindi non stiamo parlando dei soldi in busta paga stavano del lavoro sul lavoro
Sei convinto che ci sarà un disegno di legge delega che procederà spedito io penso di sì
Ma come fai a dirlo
Naso politico per il momento vi ho detto che al ventotto febbraio sarebbe stata approvata la legge elettorale alla Camera
Effettivamente sono arrivato con dodici giorni di ritardo scusate
Era soltanto otto anni ci aspettavamo capisco che sia giusto fare le pulci sul fatto che siamo arrivati con dodici giorni di ritardo e con una crisi nel mezzo
Però abbiamo approvato una legge elettorale ma c'è stato battaglia sì nelle democrazie funziona così
Si permette di votare di discutere peraltro mi pare di ricordare che nei voti appena fatti alla Camera dei deputati non ci siamo una sola volta in cui il Governo si è andato sotto
Sinceramente mi sembra anche un elemento di novità rispetto al passato allora lo dico per chi sta a casa poi facciamo può entrare loop geniale del sette della casa importante gli interventi sul lavoro
Voi avete di fronte a voi oggi visto approvare i seguenti atti
Così faccio il verbale del CDA e me
Ad uso e il consumo del Sottosegretario Delfino la relazione del Presidente del Consiglio indicante le coperture e i provvedimenti
Approvato
Il disegno di legge di sbocco dei debiti di pagamento della pubblica amministrazione
Il decreto legge sul Piano casa
Il disegno di legge delega sul lavoro il decreto legge sul lavoro
L'atto di avvio della nomina di Raffaele Cantone
L'atto di creazione della unità di immissione per la scuola
L'atto di creazione dell'unità di missione sulla tutela del territorio
Volevate di più di rispetto vi capisco
Non c'è l'adozione del disegno di legge costituzionale perché il disegno di legge costituzionale lo offriamo per quindici giorni alla discussione politica poi io sono molto rispettoso
Della efficienza che state dimostrando se avete altre domande da fare le prendo se no l'ultima
Una signora l'ultima
Una signora
Allora signora
Abbiamo speso trecentotrenta mila si presenta gentili Paparone la capriola sette pagava abbiamo speso trecentotrenta miliardi gli ultimi quattro anni in finanziaria pensano deroga verso codici miliardi riparte l'economia
Una seconda controllo ancora la signora report
La risposta è sì ultima domanda
Signori
Magazzino possiamo avere una signora senza barba è la terza ma
No voglio dire contenente una signora si alzano con la barba io non ho niente contro le signore con la barba però prego
Sia
Chiara di poterne nel dettaglio quando potremo vedere
Quando dice
Comitato interministeriale
Delio lo tiene chiuso a chiave
Direi però secondo me in contestuale con il destro
Quindi quindici giorni massimo
Campione
Carpio
Ma poi
Lei l'ha fatto in quegli anni novanta ci sarà alcun imprenditori e imprenditrici con cui ho parlato
Che mi hanno detto fai benissimo a mettere i soldi in busta paga lei però ricordiamo anche che ieri il presidente di Confindustria non ha detto proprio la stessa cosa adesso non le chiedo chi sono queste imprenditrici e imprenditori che
L'hanno fatto i complimenti mi chiedo solo perché allora Squinzi ha voluto attaccarla e dire ricordati dell'impresa e
E non da un lavoro lei li sta domandando perché Squinzano attaccato questa è una domanda io non mi sento attaccando Squinzi però una domanda eventualmente da formulare
Al Presidente Squinzi c'è
Chiunque
Guardi se dovessi sentirmi attaccato non camper ai più quindi io non mi sento per niente attaccato sono molto felice oggi
Fatto che a differenza dei gufi
La legge elettorale è andata con duecento voti di scarto
Trecentosessantacinque centosessantacinque
Una legge elettorale che
Ora andrà al Senato al Senato ci vanno le Province per la polizia entro il venticinque maggio della possibilità di votare per le Province
Ci va la riforma costituzionale una volta che l'avremmo discussa e approfondita si va e cercheremo di cambiarla naturalmente di modificarla in meglio
Ogni tipo di provvedimento che abbiamo immaginato ci sarà il disegno di legge la lega sul lavoro ci sarà il decreto legge sul lavoro ci sarà il decreto legge sul Piano casa ci sarà il disegno di legge sullo sbocco che delega come abitazione
C'è un sacco di cose che vanno in Parlamento Parlamento aveva tanto però il punto centrale cari italiani
Oggi c'è un Governo che vi dice che dal primo di maggio mettiamo dei soldi dieci miliardi di euro per dieci milioni di persone che stanno sotto i venticinque mila euro
E questa cosa qui nonostante altri tipi di Curzi c'è è percorribile è fattibile
Cari imprenditori
Piccole e medie imprese dieci per cento in meno dell'IRAP dieci per cento in meno di bolletta sull'energia elettrica e questa nonostante i corsi c'è
Cari
Amici italiani ad aprile si fa la riforma della pubblica amministrazione a maggio si fa la riforma del fisco a giugno si fa la riforma della giustizia dopodiché e chiudo o no ce la barba scusa
Però una cosa seria vorrei dire
Non si è mai visto
Un percorso di riforme così corposo e significativo
E io aggiungo qui
Prendendomi la responsabilità
Che se non riesco a superare il bicameralismo perfetto non considero chiusa l'esperienza del Governo considero chiusa la mia esperienza politica
Perché esiste un momento in cui un
Leader politico
A il dovere di indicare una visione
Io penso che l'Italia oggi abbia bisogno di superare con coraggio e determinazione i limiti che la stanno bloccando non ho paura a mischiare tutto me stesso su un percorso di riforme che possa dire all'Italia di tornare ad essere
In grado di volare per farla però c'è bisogno di dare una mano intanto a chi non ce la fa più perché non faccio politica ma un'ambizione personale faccio politica perché mi ha insegnato che questo è lo strumento per difendere quella che è un grande Giorgio la Pira chiamava la povera gente
E allora di fronte a questa realtà oggi c'è bisogno di dare un segnale immediato e le discussioni degli imprenditori dei sindacati di tutti i soggetti sociali protagonisti mi interessa ma fino a un certo punto ascolto tutti parlo con tutti
Cerco di capire ma se la metto un po'di soldi sulla scuola non sono credibili quando torno a casa la sera
Se la metto un po'di soldi per cercare di tenere meglio questo territorio non sono credibili
E se non si parte dal dire che si riduce il numero dei parlamentari si vendono le auto blu si dà il segnale del buon esempio
Da parte dei politici noi perdiamo la strada per tornare a casa via più chiaro così
Grazie ultime due anzi Mauro Presutti agenzia di stampa agivo volevo tornare sulla legge elettorale
Beh è preoccupato per la situazione nel PD al Senato molti senatori hanno detto siamo arrivati al limite della sopportazione questo è il limite massimo bisognerà cambiare la legge
E poi una domanda una curiosità le dispiaciuto che oggi il presidente del Consiglio ex Enrico Letta non abbia votato alla Camera
Rispetto al limite della sopportazione al limite della sopportazione ci sono i cittadini verso una classe politica che acconti ha il compito di dare dei segnali chiari
Quindi noi facciamo parte della classe politica di a Messina e poi se si può migliorare la legge attuale si migliora per carità
Nessuno di noi a è innamorato di un sistema o dell'altro il punto perché sino a vegetale che dia garanzie di certezza di vittoria io non credo che sia accettabile l'idea di nuove larghe intese per i prossimi anni
Rispetto al tema del Presidente letta credo che lui abbiate detto in modo molto chiaro quando ha lasciato questo incarico che avrebbe avuto un momento di tempo per
Riflettere è del tutto comprensibile io gli sono personalmente gravo per essere venuto a votare la fiducia a questo Governo con un atto che è un atto che ho molto apprezzato di credo che tutte le persone abbiano apprezzabile Giulia e poi vado via
Il Giulia Innocenzi servizio innocente servizio pubblico
Al di là della spending review che era stata avviata dal Governo letta i dieci miliardi di copertura per i lavoratori
E lei ha detto che verranno dal da quegli eventuali sei miliardi che arrivano fino al tetto del tre per cento deficit PIL e poi dai risparmi dello spread
Quindi una spesa pubblica che la permessa grazie ai compiti a casa che hanno fatto governi precedenti non c'è ombra di dubbio che noi interveniamo con sette miliardi sulla spending se riusciamo ad avere il coraggio di aggredire
Quei soldi con sei miliardi sul margine che c'è rispetto al tre per cento
Con i miliardi di cui abbiamo parlato prima dello sbocco del pagamento dei debiti della pubblica amministrazione
Con gli interventi rispetto
A risparmio dei debiti del l'interesse a tutte le altre misure che ho citato per tutta una serie di motivi che riguardano sia i Governi precedenti che mi permetta anche i Governi attuali basta fare due più due
E verificare che sono misure sia dei Governi precedenti e dei Governi attuali funziona ma più spesa pubblica non c'è più spesa pubblica c'è meno spesa pubblica
Meno spesa pubblica attenzione non c'è no no no no fermi lì la spesa pubblica e quando tu prendi i denari
E
Utilizzando un alto livello di tassazione acquisti cose
Quando tu riduci
La tassa azione ai lavoratori non stai facendo più spesa pubblica stai
Anzi paradossalmente rimettendo paurosamente non palesemente rimettendomi in tasca i soldi a chi mi ha più bisogno grazie buongiorno a tutti buon lavoro arriva Lubin con
Poletti Lupi Poletti Padoan
Ma
Serie corposa di provvedimenti stati approvati dal Consiglio dei Ministri
Io darei subito la parola al ministro Lupi che vi illustrerà importantissimo provvedimento sulla casa
è stato ulteriormente rielaborato e messo a punto e che adesso i cui verranno estratti punti principali prego Ministro tutti
Sì grazie a tutti buona sera oggi il Consiglio G pomeriggio il Consiglio dei ministri come ha detto Presidente del Consiglio ha approvato il decreto legge
Per l'emergenza abitativa e già questo dà il contesto e e l'obiettivo che questo decreto legge si pone
Abbiamo avevamo l'urgenza e la necessità di rispondere al
Domande che ci arrivavano continuamente dai Comuni dalle Regioni dei Comuni che hanno alta densità abitativa per affrontare in maniera globale complessive concreta la risposta all'esigenza di
Case di case in affitto di casa in affitto a canone concordato di possibilità che cittadini che e famiglie che sono state colpite dalla crisi oggi non riescono più ad rispondere a questa domanda che noi riteniamo quello della casa
La prima domanda per la qualità della propria vita dove una famiglia svolge la propria vita quindi il decreto legge a questo specifico compito
Avevamo già approvato delle misure col precedente Governo che affrontava complessivamente il problema della sviluppo dell'edilizia della casa ricordo il
Fondo di due miliardi di euro che è partito il plafond casa messo a disposizione da Cassa depositi e prestiti o per alle banche per famiglie che possono dalla prima settimana di marzo rivolgersi agli sportelli bancari chiedere
Di avere una un mutuo per l'acquisto della prima caso per la ristrutturazione
Della della loro casa come la legge nelle leggi prevedono qui con questo decreto noi vogliamo per la prima volta affrontare in maniera complessiva il tema della
Dell'emergenza abitativa
E lo affrontiamo tenendo conto i due aspetti e non solo un aspetto
Il primo quello che ovviamente subisce di più
Il tema della crisi della crisi economica che da sei anni ci colpisce
Che è quello che è quello delle famiglie e cioè di coloro che sono in affitto che non riescono a pagare l'affitto o che cercano drammaticamente una casa da mettere
Per prendere in affitto il secondo e l'altro l'altra faccia della medaglia
I proprietari di casa coloro che hanno case
Magari sfitte e che
Oggi possono rispondere a questa domanda nel rapporto tra la domanda e l'offerta ovviamente
Parliamo sempre dell'affitto a canone concordato cioè di quegli affitti che vanno incontro alle esigenze delle famiglie il provvedimento aspetto affronta quindi tre grandi temi
Il primo il sostegno all'affitto dell'affitto a canone concordato
Da un punto di là la prima la primo provvedimento che viene che viene preso in questo decreto è la riduzione della lettura dell'aliquota dalla cedolare secca dal quindici per cento al dieci per cento per
Il quadriennio due mila e quattordici due mila diciassette già vi accorgete che il provvedimento non è più solo di un anno non riguarda solo un arco temporale di un anno ma inizia come è giusto che sia ad affrontarlo nel corso di un periodo
Complessivo in questo caso quattro anni
Ricordo che
Già la precedente riduzione della cedolare secca dal diciannove al quindici per cento ha dato un risultato molto concreto duecento mila alloggi grazie al provvedimento della cedolare secca sono state messe in affitto dai proprietari di casa
Ha canone concordato
La copertura il gettito il la copertura per questo
Per questo provvedimento di cento quarantasei milioni di euro
Il secondo provvedimento che prendiamo va dall'altra parte del della dell'altra faccia della medaglia quella principale
Noi avevamo insistito lui finanziato il fondo per l'affitto il fondo per l'affitto con questo decreto viene portato complessivamente a duecento milioni di euro
Chi si occupa di queste cose sa che erano anni che quel fondo del di affitto che a disposizione dei Comuni per contribuire appunto ad aiutare le famiglie che nei Comuni non
Non ce la fanno non aveva risorse
Viene portato a duecento milioni di euro per
Ovviamente duemilaquattro complessivamente per gli anni due mila quattordici due mila e quindici infine da questo punto altro aspetto che era la grande novità rendiamo strutturale
Questo è un segnale molto importante il fondo per la morosità incolpevole che avevamo introdotto solo a novembre del dello scorso anno
Tra l'altro con il Ministero dell'economia e finanza il quattro marzo abbiamo firmato il decreto che permette di utilizzare già i primi fondi che erano stati stanziati questa strutturalità prevede un fondo di duecento
Se
Serve sessantasei milioni di euro per questo fondo per la morosità incolpevole anche questo ci sembra un segnale importante chi sono i morosi colpevoli sono coloro che
Hanno sempre pagato l'affitto
Ma che per emergenza questo prevede il decreto attuativo per un'emergenza sociale per l'emergenza economica la crisi del lavoro non ce la fanno a pagare il Comune sussidiariamente
Adottando il decreto ovviamente seguendo le linee del decreto che col Ministero dell'economia e delle finanze abbiamo
Approvato interverranno sussidiariamente a dare certezza al proprietario di casa che l'affitto gli venga pagato e ad aiutare chi
Momentaneamente non ce la fa a pagare
Abbiamo poi deciso sempre sotto sotto questo
Capitolo per il sostegno l'affitto a carico concordato di intervenire su un altro elemento che tra l'altro discutendo quei Comuni c'è stato segnalato
Abbiamo bisogno di dare garanzie che terze a chi affitta la casa e a chi ovviamente dentro questa casa
Nel senso che era anzi è che l'affitto venga pagato che per esempio se ci sono dei danni alla casa possano essere coperti da una garanzia terza cioè dobbiamo ridare fiducia ai proprietari di casa che hanno alloggi sfitti che
Possono aiutarci a risolvere questa questa emergenza
Quindi abbiamo nel nel decreto con una modifica legislativa permettiamo ai Comuni di costituire delle agenzie di riferire per il reperimento di alloggi a canone concordato attingendo dal fondo per l'affitto che
Abbiamo aumentato per far sì che queste agenzie diano le garanzie necessarie ci sono già esperienze in giro per l'Italia ai i proprietari di casa che accedono a questo strumento appunto che l'affitto sarà pagato che se ci sono dei danni ovviamente questi saranno
Rimborsati e infine la certezza che alla fine del contratto del periodo di contratto quattro più quattro l'alloggio sarà liberato
Andiamo poi invece il secondo capitolo è un altro capitolo su cui da anni non si interveniva
Gli alloggi di edilizia popolare voi sapete lo sapete perché chi anche che mi sta ascoltando qual è la situazione di degrado di tanti alloggi tanti quartieri popolari nelle grandi città il tema di poter mettere a disposizione risorse vere
Per riqualificare ristrutturare rimettere anche
Secondo le nuove norme per l'ecocompatibilità eccetera
Questi alloggi
Abbiamo messo a disposizione quattrocento sessantasette milioni di euro tra l'altro recuperati e questa è la grande novità dal fondo revoche
Che sapete è stato istituito e quindi da risorse che erano state allocate ad opere che mai si sono realizzate che mai si realizzeranno finalmente questi risorse vengono destinate ritirate e destinate ad e me ad obiettivi prioritari che
Lo Stato ritiene essere prioritaria
è evidente che su questo tema la collaborazione deve essere massima ed è prevista ovviamente nel decreto con le regioni che sono i Tito bari della competenza di questo di questo settore noi vogliamo intervenire ad aiuto alle per ad aiuti a supporto delle regioni perché
Possano essere attuate queste politiche in particolare prevediamo che il Piano potrà finanziare oltre il recupero di oltre dodici mila alloggi
Così come ulteriori duemila e trecento alloggi da destinare alle categorie sociali disagiate
Altro provvedimento che mettiamo a disposizione sotto questo aspetto è quello che qualcuno ha già annunciato della possibilità
Di mettere in vendita riscatto per coloro che ovviamente abitano gli alloggi ex IACP
Di poter comprare acquistare l'appartamento
In modo da poter realizzare e lo vincoliamo i fondi che derivano da questo da questa vendita per o la riqualificazione e la ristrutturazione o la costruzione di alloggi ovviamente per rispondere all'emergenza abitativa
La novità che viene messa in questo decreto è una novità importante interveniamo con un fondo a disposizione appunto del
Delle Regioni e poi dei dei Comuni per aiutare i titoli quelli che vogliono comprarsi l'alloggio aiutarli in termini di riduzione del interesse del muto che
Pagheranno abbia messo un fondo di centotredici milioni che aiuterà a far sì che una volta che il con il
Il titolare della dell'alloggio di casa popolare vuole acquistare la il proprio
Appartamento si rivolge all'istituto bancario attraverso anche il plafond casa
I ci sarà un contributo ulteriore da parte dello Stato opera abbassare di interessi che deve pagare anche perché stiamo riferendoci ovviamente ha
Categorie di famiglie che
Certamente sono le famiglie che hanno più bisogno di essere aiuta
Il terzo capitolo
è legato allo sviluppo dell'edilizia residenziale sociale
E anche qui ci sono delle iniziative perché noi riteniamo molto importanti che possono
Affrontare anche questo
Questo capitolo innanzitutto noi diamo due tipi di agevolazione
Uno per l'edilizia residenziale sociale è quella
La così della nuova edilizia che si che viene definita housing sociale
Il primo elemento di agevolazione un'agevolazione fiscale per chi proprietario
Fondazione proprietario ovviamente di alloggi destinati gli alloggi all'affitto all'affitto diede di Residenza sociale avrà una
I redditi derivati dalla locazione di alloggi nuovi o ristrutturati non concorrono non concorreranno la formazione del reddito di impresa ai fini dell'IRPEF dell'IRES e dell'IRAP nella misura del quaranta per cento per un periodo non superiore
Hai dieci anni
Dall'altra parte
Aiutiamo c'era già una legge che prevedeva questo ma aveva una una una una una barriera un tetto molto basso che chi paga l'alloggio chi paga l'affitto di un alloggio
Di edilizia residenziale sociale possa detrarre
Dalla per il triennio appunto dal proprio reddito fino a novecento euro
All'anno stiamo parlando praticamente quasi l'intero affitto che pagano perché chi conosce questi prezzi sa che si paga circa cento centodieci euro a seconda delle case a seconda delle città dove
Dove si fa questo tipo di politica lo possa detrarre dal proprio reddito questo per i redditi non superiori a quindici mila euro e fino massimo di quattrocentocinquanta euro per i redditi di trenta mila euro
Introduciamo la possibilità del riscatto
Usiamo il termine ho sentito o letto Rent Dubai
Nella nostra nata la dizione del del nostro Paese gli alloggi a riscatto erano una tradizione anche sociale del nostro Paese diamo la possibilità per i nuovi contratti di pure per questi inquilini
Che asset dopo sette anni di
Dal dalla stipula del contratto dico di locazione e l'inquilino alla Facoltà di riscattare la propria unità immobiliari
Ovviamente dovrà essere attuato chi acquista avrà due vantaggi
L'IVA se c'è un'agevolazione anche qui di tipo fiscale l'IVA dovuta dall'acquirente avverrà solo nel momento del riscatto e non all'inizio
E così come chi vende la la tassazione IRES e IRAP avverrà alla alla cessione del dell'alloggio sono questioni tecniche ma molto importanti perché permettono finalmente che questo si sblocchi
Infine
E vado verso la conclusione chiedo ovviamente scusa vorremmo
Che si incrementa se anche l'offerta di alloggi di residui di edilizia residenziale sociale ci sono fondi che non sono ancora utilizzati Cassa depositi e prestiti ha messo a disposizione circa due miliardi di euro proprio per questo tipo di alloggi ad oggi sono utilizzati circa un miliardo settecento milioni ne mancano un miliardo e tre facciamo delle norme che nelle norme che in collaborazione con i Comuni e con alle Regioni
Che ovviamente sono competenti accelera in una possibilità di
Trasse senza alcun consumo del suolo senza alcuna aumento volumetrico a Celli della possibilità di
Trasformare edifici
Che sono da ristrutturare
Piani urbanistici che sono in corso che per la crisi ovviamente non possono essere più realizzati rispetto agli obiettivi di trasformarli
In edilizia residenziale sociale e quindi di permettere ovviamente di fruire dei fondi di Cassa depositi e prestiti e di un ulteriore fondo a condizione che sia destinato
Per magari la realizzazione di alloggi per l'emergenza abitativa per i servizi che devono essere realizzati nel
Nelle in quel quartiere di edilizia residenziale sociale descritte stimiamo ulteriori cento milioni
Il totale complessivo delle risorse che viene messo a disposizione l'ho già detto e un miliardo settecento quarantuno milioni
Ci sono ultime due novità che devono essere ne abbiamo concordato col sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con il Presidente del Consiglio la nota comune per tutte le leggi che noi andremo ad approvare
La verifica dell'efficacia di una legge
E l'articolo dodici del decreto prevede il fatto che entro il trentuno dicembre due mila e quattordici ci sia una verifica con
Quale delle risorse che vengono attuate dell'efficacia dei articolo per articolo delle delle norme e la possibilità di revocare
Le risorse che sono state destinate qualora non utilizzate e qualora non siano efficaci in modo da stanziarli ovviamente per l'emergenza abitativa
Ultima nota proprio perché vedete che si conclude all'articolo cinque voi troverete troverete un articolo che dice lotta all'occupazione abusiva immobili
Proprio perché stiamo affrontando complessivamente il problema
E sappiamo che la proroga degli sfratti non è la soluzione del problema noi dobbiamo dare certezza di aiuto sociale a chi non ce la fa e certezza di chi è proprietario di una casa che possa ritornare ovviamente ad essere
Quando alla fine del contratto appostarli possedere la casa per cui voi trovate
Un articolo cinque dove nella lotta l'occupazione abusiva di di mobili ci amo che chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la ri nella residenza né dalle cemento a pubblici servizi in relazione all'immobile medesimo
Ci sembra il segnale di garanzie di certezza chiediamo ovviamente ai due
Ai due soggetti
Chiedo scusa al sottosegretario se sono stato lungo ma il lavoro era
è stato molto in
Credo che egli ha risolto la l'importanza del provvedimento e la sua rilevanza anche economica per far ripartire questo settore che soffre da tempo
Di diversi problemi adesso darei la parola al ministro l'economia Padoan che come sapete ha svolto un ruolo importante in questo che è stato illustrato dal Presidente del Consiglio che è un programma pluriennale sostanzialmente di politica economica e sociale
Dove alcune misure come il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione ha un'importanza cruciale prego Ministro grazie buona sera a tutti vorrei illustrarvi brevemente
Gli aspetti principali del disegno di legge relativo al pagamento dei debiti non è un argomento nuovo come sapete bene il precedente Governo aveva già fatto
Passi avanti importanti lo scopo di aderire una nuovo strumento che come ho detto è un disegno di legge
Eh quello di duplice in qualche misura di accelerare i pagamenti residui
Di mettere a disposizione del sistema risorse che permettano lo sbocco di questi debiti ma anche di mettere in campo misure che impediscano che nel futuro ci siano episodi del genere
Quindi fatemi cominciare rapidamente da questo ultimo punto
L'idea estremamente semplice si tratta di introdurre nel sistema dei pagamenti dei debiti la pubblica amministrazione uno un fattore di estrema trasparenza reso possibile dal fatto che si sta andando avanti verso la completa informatizzazione
Dei certificati e dei pagamenti che permetta quindi identificare qual è
Lo Stato dei pagamenti dovuti alla alle in paese da parte della pubblica amministrazione monitorarne il percorso e quindi fare in modo che anche da questo punto di vista siano rispettati i tempi
Il pagamento massimo che ovviamente ci sono richiesti dalla Commissione europea ma soprattutto ci sono richieste dal nostro interesse
A maggior ragione in una fase
Di macro economia che si sta riprendendo ma che ancora debole
Il quindi c'è un primo pezzo della disegno di legge che si occupa di questi aspetti in un secondo aspetto invece riguarda misure atte
A favorire la cessione dei crediti vale a dire la possibilità che i soggetti privati che godono di crediti
Ancora non
Inesigibili nei confronti dei
La pubblica amministrazione possano cedere a a banche Vassilios istituzioni finanziarie questi crediti e quindi ricavarne la liquidità e di i mezzi per
Perseguire la loro attività credo che questo non non non si debba ulteriormente
Spiegare perché questo sia importante nell'evolversi della crisi che adesso è un po'meno severa che in passato ma non è completamente finita
Purtroppo soprattutto in Italia abbiamo visto che molte imprese sane sono state
Costretti a uscire dal mercato non per colpa propaga per colpa della carenza di liquidità e quindi subire il danno del
Della
Recessione prolungata nel Paese e del conseguente intera e conseguente interruzione di flussi di finanziamento
Questa parte del disegno di legge prevede l'interruzione di una garanzia dello Stato affinché
Il sistema bancario possa reagire positivamente a questo stimolo e anche a un ruolo della Cassa depositi e prestiti che possa fungere da ulteriore elemento di garanzia entro limiti stabiliti
Dalla Cassa medesima in modo da accelerare
Accelerare questo questa cessione di crediti e mettere il sistema bancario in condizioni
Di lavorare diciamo più tranquillamente e riprodurre quell'elemento fondamentale
Per curare le crisi che la fiducia che invece
Spesso nei sistemi bancari negli ultimi anni è venuta meno
Terzo aspetto
è invece relativo a misure dirette da con il coinvolgimento di risorse dirette da parte dello Stato per
Il pagamento dello stock di debiti qui ci sono vari aspetti
Non li cito tutti ma tanto per dirne uno che
Particolarmente rilevante sia come meccanismo che come
Quantità di di fondi coinvolti è quello di
Un meccanismo atto ad allentare i vincoli del patto di stabilità interno
In base al quale ci sono situazioni paradossale allo stesso tempo ci sono enti locali che hanno le risorse per poter
Spendere ma non lo possono fare
Perché hanno raggiunto i limiti specifici a loro relativi e invece ci sono enti locali la situazione opposta che non hanno raggiunto i limiti ma non hanno le risorse quindi anche per fornire un elemento di coordinamento
Tra questa
Questa cristalizzazione di posizioni opposte che quindi producono il risultato di non permettere il pagamento dei debiti è stato disposto
Allora il rifinanziamento di strumenti come il Fondo per assicurare l'equità dei pagamenti
Entro limiti che peraltro andranno andranno verificati concludo con questo punto perché è un punto generale non riguarda solo questo del disegno di legge ma riguarda il processo che nelle prossime settimane come ha detto ampiamente Presidente del Consiglio metteremo in campo
Per permettere di mobilitare risorse nei limiti dei vincoli di bilancio ma allo stesso tempo a innescare meccanismi che permettano di accrescere le risorse
E mi riferisco ovviamente soprattutto la spending review
Questo è richiesto non solo per il rispetto dei vincoli che è buona amministrazione buona politica finanziaria
Ma anche perché ci ha richiesto non tanto dall'Europa come si dice che peraltro dovrà dare un parere favorevole ma soprattutto dalla legge italiana e come sapete a introdotto vincolo di pareggio di bilancio che quindi richiede che ogni misura
Che abbia a che fare con scostamenti del servizio del debito da voi dagli dai sentieri predeterminati sia approvata
Io ritengo che questa necessità
Sia non un vincolo ma un'opportunità perché permette di dare un'accelerazione al nuovo modo di finale di finanza pubblica sia dal punto di vista
Della allocazione delle risorse sia dal punto di vista del cambiamento dei meccanismi di spesa permettetemi la retorica I forma strutturale fondamentale perché permette di usare lo Stato in modo
Molto più efficiente
Questo
No i due sei andare verso tre diciamo immagine Massimo che in questo momento in base alle nostre stime disponibile per evitare di rientrare nella de nella procedura di deficit eccessivo
Appunto vedo che lei conosce bene la materia l'obiettivo di medio termine un elemento aggiuntivo che va appunto vero verificato nel medio termine come dice il tema come dice il punto e è una parlo ed è un sentiero di aggiustamento della finanza pubblica che ha una dimensione quantitativa cioè di quanto si riduce
Ma soprattutto e essendo stato per due giorni a Bruxelles lo confermo dalle conversazioni con i miei colleghi ha un aspetto qualitativo cioè deve essere comprovata la capacità e la volontà del Paese
Di perseguire aggiustamenti strutturali e permanenti soprattutto laddove come nel caso dell'Italia ci sia
Un richiamo che se un mi sapete bene molto recente da parte della Commissione europea per quanto riguarda i cosiddetti definiti i cosiddetti squilibri
Eccessivi che hanno a che fare con scarsa crescita è alto debito cose vecchie ma che dobbiamo ancora risolvere
Scusate ecco bene allora sempre per stare in materia di
Diciamo così di misure a favore delle imprese darei la parola al ministro Guidi che illustra
A grandi linee quali saranno i provvedimenti che seguiranno a questa decisione di questo programma di di riduzione fiscale anche a carico delle imprese
Quelli combustibili
Brevemente
Dunque lì
L'idea è quella di come dire concentrare
La misura su circa quattordici quindici miliardi che era diciamo la cifra che oggi Cuba sulle diciamo sulle piccole e media impresa
Crediamo che sia obiettivo realistico il metodo che intenderemo seguire un metodo diciamo di cantiere
Aperto che si apre appunto il primo maggio che naturalmente avrà una sua dinamiche anche delle tempistiche necessarie per affrontare
Un tema così complesso
L'idea di massima è sostanzialmente di rivedere con tutti con tutti gli attori con tutti gli stakeholder diciamo anche di questa di questa su questo tema
Una razionalizzazione sicuramente una riduzione una semplificazione e quindi insomma una razionalizzazione di alcune delle voci che oggi
Pesano su quello che si chiamano di fatto gli oneri di sistema l'obiettivo è quello di coinvolgere tutti gli attori e quindi di avere sostanzialmente
Una consultazione pubblica che si apra e che parta dall'idea di non penalizzare eccessivamente nessuno di avere un sistema equilibrato equo ragionevole che riveda probabilmente anche una serie di misure che erano diciamo che derivano dal passato che fremente oggi sono più difficilmente sostenibili ma questo ripeto in un'ottica di mediazione di trovare un giusto equilibrio fra cosa che oggi sono ragionevoli e cosa che naturalmente non devono essere viste come eccessivamente vessatorio nei confronti di nessuno
L'obiettivo è quello di recuperare quindi all'incirca questo miliardo e quattro miliardi e cinque quindi equivale
Al dieci per cento di questa fetta
Rilasciando lo prevalentemente a favore di quelle piccola e media impresa e che oggi ma anche negli anni scorsi sono state quelle che probabilmente hanno pagato di più il peso di questa di questa situazione
è chiaro che ci sarà appunto una un abbattimento di alcune voci probabilmente ci sarà un equilibrio diciamo di altri le voci che in qualche modo oggi costituiscono diciamo delle sperequazioni che gravano soprattutto sulle spalle delle piccole e medie imprese
Ecco ora evidente che in questo processo l'Autorità sarà coinvolta e crediamo che sia un diciamo uno strumento è un veicolo necessario anche per supportare questo questo piano
L'idea è quella di rendere la bolletta naturalmente più leggera prima di tutto ma soprattutto più eque anche più trasparente nelle sue voci delle sue componenti
Questo è appunto un piano che partirà dal primo maggio evidentemente avrà bisogno di alcuni
Alcune tempistiche a seconda anche del tipo di provvedimenti che dovremo prendere
Probabilmente in gran parte potranno essere anche dei decreti al minimo ministeriali o comunque diciamo atti che potranno essere presi anche velocemente l'obiettivo comunque quello di arrivare a un completamento
Realistico diciamo di questa misura diciamo entro la fine dell'anno in corso entro la fine due mila quattordici
Grazie ministro quindi si è anche impegnato a fare dei decreti attuativi per il credito d'imposta entro trenta giorni e noi ad aggiungere risorse che guadagneremmo dei fondi europei per implementare come ha detto il Presidente del Consiglio
Il questo fondo peraltro entro la fine del mese partirà definitivamente la Sabatini e quindi
Sabattini entro il trentuno di marzo
Vareremo anche i mini Bond questo sarà diciamo un'altra parte del pacchetto a sostegno sostanzialmente per la parte di investimento di accesso al credito alle piccole e medie imprese più una parte di rifinanziamento anche del fondo di garanzia che un'altra misura
Diciamo fondamentale per sostenere soprattutto in questo momento le imprese che hanno bisogno di facilitazione all'accesso al credito e naturalmente di sostegno da parte degli investimenti
Bene allora
Un altro provvedimento molto corposo importante quello che riguarda le politiche del lavoro come sapete come anche il ministro padano ha spiegato in Europa siamo impegnati in questa riforma
Molto importante che viene stata oggi articolo attraverso due gambe un decreto legge e quindi l'immediata attuazione un disegno di legge delega che illustrerà adesso il Ministro Poletti
Bene buonasera a tutti un'avvertenza a tutti noi per il lavoro futuro io penso il romagnolo traduco in italiano quindi c'è un problema tecnico ogni tanto nello spiegarmi quindi se c'è qualche connessione che non funziona dipende utili
So qui un traduttore automatico secondo tema una idea di fondo noi
Lavoriamo questo Governo a partire da una considerazione
Nessun italiano deve stare a casa a far niente ad aspettare che capiti qualcosa bisogna dare a tutti gli italiani un'occasione e una occupazione nella nostra testa l'occupò
è una non è uguale al lavoro ognuno deve fare una cosa da fare e se è possibile tutti debbono avere un lavoro ma in ogni caso stare a casa essere inutili asse è inutile agli altri è una condanna che nessun tribunale TIA
Comminato ed è e va eliminata e vari minata per un carcerato va eliminata però l'immigrato va eliminato per un ragazzo italiano va eliminata
Per qualsiasi cittadino perché essere inutili è una condanna totalmente ingiusta lavoreremo e avremo come faro di riferimento delle nostre azioni
Questa idea
Dire questa cosa può apparire semplice banale guardate che non è così in Italia non ha funzionato così in Italia abbiamo hutu un'idea che dice
C'è il lavoro c'è il bianco e c'è il nero c'è l'occupato e il disoccupato c'è il lavoro e rimane a casa il mondo non è così il mondo è colorata il fatto di sfumature è fatta di tante cose complicate e difficili e delicate
Bisognerebbe
Arrestare i bambini perché altrimenti rischiano di rubare secondo questa logica tutte le volte che ci avventuriamo su un terreno nuovo c'è sempre il pericolo del ma cosa succede bene la lo dico come la vedo io
Io voglio vederlo con la questione
Io voglio vederlo perché spesso ho visto degli italiani fare delle cose meravigliose
E rinunciare a veder quelle cose per la paura che accada qualcosa di negativo io lo considero veramente un dramma sul piano culturale e sociale quindi noi lavoreremo così
La seconda cosa l'ha già detto al Presidente Renzi la ribadisco noi pensiamo che tutti quei cittadini che giustamente doverosamente vivono una condizione
Dove la collettività li aiuta perché è giusto che sia così siamo una nazione solidale ed è giusto aiutare chi ha questa esigenza
Noi pensiamo
Che se c'è un cittadino che in stato di bisogno sei stato aiutato dovresti sentirti
Moralmente impegnato a dare una mano a quella collettività che che aiutato
Non dico al Sindaco non dico al ministro alla comunità che ti aiutato perché l'aiuto che noi diamo sono le tasse degli altri cittadini e quindi noi costruiremo strutturalmente una modalità attraverso le quali queste persone possono aiutare le loro collettività non stiamo parlando di l se uno si apra di questa separando esattamente dell'opposto
Tucci Tadino hai avuto perché ne avrei bisogno e diritto una mano se puoi restituirci
Riconsegna ci una parte di quello che
Ora dei questa cosa ha un effetto spettacolare l'esperienza mi dice che quando una persona fa questo tipo di esperienza anche se poi mette perché va a lavorare perché cambia vita
Due volte su tre mantiene quella connessione due volte con su tre mantiene la voglia di stare insieme a quelle persone e dare una mano quindi cambiamo la cultura queste l'impianto dentro il quale noi posizioniamo i nostri atti
Dentro questi atti noi posizioniamo fondamentalmente un primo atto
Che è stato citato a metà maggio c'è il pagamento delle rate INAIL
Le imprese italiane pagheranno un miliardo in meno
Questo miliardo in meno è stabilito dalla passata legge di stabilità quindi è corretto che vada assegnato attribuito per la decisione a chi L'Assunta il lavoro che noi stiamo facendo insieme INAIL è costruire le condizioni perché questa cosa possa avvenire
E avverrà colorata di
Maggio
Questo significa a vere l'ottanta per cento delle imprese italiane che pagheranno il quattordici per cento in meno Della Ratta INAIL perché l'ottanta per cento perché non applichiamo una regolino
Chi non paga gli facciamo lo sconto
Chi ci ha un tasso di sinistrosità spropositato vuol dire che non fa bene il suo lavoro che ha più rischio e non va premiato noi premiamo quelli che meritano di essere premiati quindi non abbiamo detto
Tutto a tutti abbiamo detto studiamo dei criteri chi e dentro i criteri avrà la riduzione chi è fuori dei criteri non l'avrà ma non lavora in maniera trasparente e motivata
Detto questo la garanzia giovani non siamo pronti il trenta di marzo il portale nazionale sulla click
Lavoro pronto siamo però nella condizione di costruire insieme alle Regioni l'avviamento tutti insieme quindi abbiamo detto primo maggio partenza dalla
Registrazione dei giovani al servizio garanzia giovani con lo spirito che abbiamo appena detto qui c'era un miliardo e mezzo di risorse questo miliardo e mezzo di risorse va destinato
A
Quei giovani
Che
Attraverso il rapporto
Con gli uffici per l'impiego da un lato e le imprese le agenzie accreditate dalle Regioni
Che gli avranno incontrati che avranno verificato le loro caratteristiche le loro potenzialità e le loro aspirazioni a questi giovani dovrà essere offerto un'opportunità che vuol dire un'opportunità di lavoro se c'è un'opportunità di stage c'è c'è
Un servizio civile se c'è
Un percorso specializzate se c'è
Su questo implementeremo
Le risorse che già oggi lo Stato italiano mette a disposizione per la nuova imprenditoria per fare c'è il tale sezione eccetera le risorse delle Regioni sul terzo versante
Noi faremo una cosa in più
Oltre all'accordo con le regioni che giusto necessario indispensabile perché le competenze sono regionali in questa materia noi stiamo sottoscrivendo accordi con le associazioni imprenditoriale italiane
Non si fanno gli stage nelle aziende se le aziende non li vogliono
Non si fanno il bla servizio civile se le associazioni che fanno il servizio civile non si organizzano quindi bisogna costruire gli strumenti da un lato e gli accordi sociali che stanno dietro
Diciamo sempre l'Ufficio per l'impiego non funziona ma se l'Ufficio per l'impiego dietro non ha il sistema relazionale con l'apparato produttivo come diavolo farà Fonzie male quindi abbiamo bisogno di costruire un meccanismo dove ci sono gli uffici pubblici c'è l'agenzia privata c'è il sistema relazionale ce la rete
C'è l'incrocio dell'interesse collettivo quindi faremo quest'operazione
Questa cosa riguarda potenzialmente novecento mila giovani italiani che si vedranno chiamati si si scriveranno diciamo così alla
Questo percorso e verrà fatto loro questo tipo di proposta insieme a questo le due provvedimenti sul lavoro quello
Più urgente che fa riferimento al decreto perché qui avevamo giustamente due necessità dare un segno immediato
Di una semplificazione dalle normative
Da questo punto di vista abbiamo predisposto un decreto che fa tre cose la più banale
Si fa per dire e la
Il DURC on line cioè il documento di regolarità contributiva on line
Cinque milioni di certificati in meno io credo che in un colpo solo non sia una cosa banale le imprese metteranno i fardelli garantite a cercarci lo scaricano direttamente sono stampano vale quattro metri e quando è finito Lori usano quindi io credo sia una balla soluzione
Facile da dire più complicato da fare ma siam pronti le altre due cose riguardano
Il contratto a termine
Il contratto a termine che ha un contratto
Storicamente presente nel nostro sistema della contrattazione che peraltro rappresenta e qui anticipo una critica che è potenzialmente possibile oggi in Italia
Gli avviamenti al lavoro vengono fatti con diverse tipologie di contratto
Il contratto a tempo determinato rappresenta il cinquantotto virgola uno per cento degli avviamenti quindi su cento contratti cinquantotto vengono avviati tramite contratto di lavoro a termine a tempo determinato
La nostra
Scelta è di semplificare
Drasticamente questa tipologia di contratto oggi che il contratto prevede che per dodici mesi può essere fatto senza una causale
Dopo il dodicesimo mese necessità la causale Noè abbiamo deciso che siccome il contratto a termine dura al massimo ed è confermato tre anni noi
Abbiamo
Deciso che
La causale non è necessario per la durata di tutti e tre gli anni cioè per trentasei mesi c'è perché è togliete la causale per una ragione abbastanza semplice
La causale e la causa essenziale delle cause tutte le volte che finisce un contratto a termine che aveva una causale una volta su due succede che qualcuno che impugna vada al magistrato e dice
Il mio datore di lavoro non ha rispettato la causale siccome non ha rispettato la causale se è vero
Viene in
Posto al datore di lavoro di assumere a tempo indeterminato che cosa succede normalmente uno correndo questo rischio non lo piglia
Siccome il cinquantotto per cento dei contratti a termine sono fatti così non capiamo perché dobbiamo attenerci appeso sulla testa una Spada come questa l'altra cosa
E
Una semplificazione interne al contratto a termine che fino ad ora era costruito come una sorta di corsa ad ostacoli
Fai un contratto sei mesi
Poi lo interrompi prima di rifarlo devi aspettare
Dieci giorni io mi sono sforzato tantissimo per capire cosa diavolo erano quei dieci giorni
Confesso non sono stato capace di capirlo o catalogato la norma fra quelle che qualche persona con molta cura definito le norme tortura le norme tortura sono norme che fanno diventa Bati tutti ma non si capisce a cosa servano
Questa secondo me c'ha un po'questo tipo di logica quindi detta questa
Fatta questa valutazione il nuovo contratto a termine prevede che possa essere prorogato fino al trenta sei mesi senza prima di fare dei salti in alto in qua e là perché la cosa non avrebbe nessuna ragion d'essere quindi pensare questo sia un buon modo
Per chi vuole assumere delle persone portar star lì
Anche trentasei mesi cioè questa idea che uno deve fare sei mesi poi lo mando a casa poi ne prendo un altro po'e altri sei mesi beh che senso ha
Ed è probabile che un'azienda prendo una persona che l'ha cambiata ogni sei mesi piuttosto che prenderne una che è stata in azienda trentasei mesi e che magari ha Cappato
A
Imparato
Conosce l'azienda si è consolidata mi sembra ragionevole immaginare che questo sia un modo più efficace
Il secondo passaggio riguardi contratto di apprendistato qui c'è un dato l'ha detto il presidente Renzi
C'è stata fatta la riforma dell'apprendistato sia detto l'apprendistato è la porta principale attraverso la quale si entra nel mercato del lavoro in questo Paese da altri
Due mila nove due mila tredici eravamo al tredici per cento di entrata con l'apprendistato siamo andati al dieci e si vede che non c'è venuta bene l'apertura come posso dire e non ha funzionato
Bisogna semplificare abbiamo deciso di semplificare e quindi abbiamo deciso di ridurre gli oneri in termini organici
Come posso dire di vincolo per cui ad esempio il contratto di formazione non è più necessario in termini scritti con la validazione dell'ufficio regionale eccetera eccetera che ci mette in tre mesi a fare questo però Fiore
La seconda elemento di semplificazione sta in questo termine la vecchia norma dice se hai preso una persona
Come apprendista
Se la
Stabilizzi ne puoi prendere un altro se non la stabiliti non puoi esito concreto un mese prima che finisca il contratto di apprendistato il l'apprendista viene licenziato
Splendido abbiamo bruciato il fatto che quel ragazzo possa prendere la qualifica perché ha finito il suo percorso di apprendistato e così non la piglia
E l'impresa a quel punto non avendo completato il termine può prendere un altro prende Istat non mi pare una idea furbi stima
Noi lasciamo completare tranquillamente l'apprendistato poi se l'impresa ha comprato provvista lo prende ci pare un modo per tutelare più l'apprendista che l'impresa però fare una buona operazione chiusa la parentesi sui sul contratto di affitto
L'apprendistato velocissimamente le la delega
Dentro la legge delega abbiamo messo sostanzialmente quello che viene catalogato come il codice semplificato del lavoro noi abbiamo una montagna inenarrabile di norme che ci sono accatastate
Confusamente nell'arco del tempo bisogna sistemare queste cose su tre passaggi fondamentali primo ammortizzatori sociali
Si mantiene la cassa integrazione ordinaria si mantiene la cassa integrazione straordinaria vi dico i criteri della delega
Dentro questa logica pensiamo che sia da proporre un meccanismo
Premiante e cioè abbassiamo il contributo di tutti per paga la cassa integrazione e chi la usa tanto pago un po'perché oggi essendo tutta mutualistica cioè tutti paghiamo esattamente la stessa identica maniera
Uno la usa e uno no
Quello che lo usa ha i suoi vantaggi chi non la usa non ce li ha pensiamo che vada correttamente messo certo uno zoccolo mutualistico dove paghiamo tutti insieme un po'più basso di quello di adesso e poi chi la usa pagati suo picco differenziale
Per quel che riguarda il resto noi pensiamo che debba andare ad esaurimento la cassa integrazione in deroga perché è
Uno strumento pagato quei soldi della collettività
Chi è più correttamente mesta mettersi dentro uno strumento universale
Che affronti il tema della disoccupazione di tutti quelli che rimangono disoccupati quindi lì dentro recupereremo la spilla mini ASPI
Cioè tutto ciò che fa riferimento alla disoccupazione lo mettiamo lì dentro e naturalmente questo istituto si darà graduato in ragione del tempo per il quale una persona lavorate versato i contributi minacciava
Un contributo Standard ci sarà una cosa più pesante per chi ha una lunga carriera di lavoro più leggera perché ha una breve carriera di lavoro ma questo è normale che così sia quindi sugli ammortizzatori questo è sostanzialmente quello che pensiamo di fare
Pensiamo di mettere mano alla vicenda
Dei servizi per lavoro perché in Italia abbiamo un problema molto serio abbiamo da una parte l'INPS dall'altra parte gli uffici per l'impiego per il lavoro gli strumenti regionali
Esempio calcistico abbiamo nove difensori che si allenano nel campo dell'INPS quelle morti esattori passivi che arresto poi ne abbiamo due che sia lei non è un altro campo che sono le politiche attive
La domenica li mandiamo in campo ci meravigliamo che gioca male e ci mancherebbe intanto il centrocampo e due vedrebbe che lavorassero insieme
Pensiamo di costruire l'Agenzia nazionale per il lavoro
Che tenta di e poi ci vuole un allenatore ma io non mi candido e
Messo insieme questa partita ci dovrebbe consentire di superare quei limiti e nella stessa norma
Mettiamo in termini chiari il criterio della sussidiarietà tra la parte pubblica che deve fare un mestiere importantissimo che è l'accoglienza eccetera eccetera e la parte privata
Che se fa un buon lavoro di collocamento essendo pagata risultato
Se ottiene risultati collocarla gente legittimo cala parliamo ma con quella finalità non sostituire il pubblico essere un elemento che integra con una specializzazione il pubblico
Solo l'ultima questione alla penultima
La riforma
Di tutta la normativa sul lavoro e la riforma dei contratti
Abbiamo bisogno di riordinare tutta questa materia
Da questo punto di vista ci siamo presi dal punto di vista della delega sei mesi
Appena viene approvata la delegano in sei mesi pensiamo di fare i codici semplificato del lavoro con tutta questa materia vi rendete conto che l'uomo che fa venire un po'di emicrania perché dobbiamo
Compendiare una quantità incredibile di materie ma noi viaggia cominciato a lavorarci c'è stato un lavoro precedente siamo sicuri di farlo e di farlo pensiamo anche bene l'ultima cosa abbiamo introdotto una
Nella delega un capitolo che riguarda la tutela della maternità né della conciliazione perché qui c'è un tema
Noi abbiamo vi abbiamo persi
Di mondo
Dove lavoratrici non hanno le tutele
Abbiamo situazioni paradossali dove ad esempio penso alle Colombo azioni coordinate e continuative altro dove succede che il datore di lavoro non ha pagato i contributi che doveva pagare e la lavoratrice si trova senza la copertura
Noi vogliamo fare un'operazione che dica che da questo punto di vista questo elemento venga complessivamente affrontato e risolto detto questo per la mia parte ho finito
Grazie ministro bene allora andiamo rapidamente adesso
Appare due notizie sull'unità di missione vengono istituite sotto istituito e oggi il Ministro Gelmini
Compito molto più semplice soldi veri disponibile spendibili subito per la scuola sono tre miliardi e settecento milioni sono
Il frutto del risorse tratte dal capitolo sulla politica di coesione le risorse ordinarie che già il Ministero
Ah disponibili
Abbiamo calcolato che tra i progetti che i comuni chiederanno di poter realizzare alla Presidenza del Consiglio e la procedura era stata attivate quelli già cantierabili presso il MIUR ci saranno più di dieci mila interventi in tutta Italia
Questo guardate una misura straordinaria non perché
Non sarà più fatte straordinaria perché non è mai stato fatto non è mai stato un si è mai partiti dalla scuola e dall'educazione come ha detto il Presidente del Consiglio in un'agenda di Governo io credo che questa misura non renderà sono le scuole più belle più luminose più adatte all'apprendimento dei nostri ragazzi più sicure il trentanove per cento ad oggi non sono a norma lo ricordo e questa non è indegno di un paese avanzato
Ma ripone l'agenda politica in un impegno che andrà anche oltre la i muri io posso dirlo perché c'era il Ministero Economia così mi smentisce subito ci stiamo già
Infatti attivando per esempio per il ripristino del fondo e sulla miglioramento dell'offerta formativa che è stato eroso nei giorni scorsi per gli steccati stipendiali quindi misure che insieme
Non l'ha detto il ministro del lavoro ma l'aveva detto il presidente Renzi I cento mila
Posti di per il grigio mani ricercatori quindi l'impiego nella ricerca sono misure che danno un segnale veramente straordinario questo credo che sia un impegno molto forte unità di missione e a Palazzo Chigi e deve essere a Palazzo Chigi perché
Impone un coordinamento di attori che sono il Ministero dell'università della ricerca dell'istruzione perché si tratta di scuole ma naturalmente sono i Comuni naturalmente sono anche l'attivazione di procedure rapide perché noi vogliamo che questi cantieri si aprano il più possibile si chiudano il prima possibile e quindi questo mi pare
Un compito difficile ma anche veramente
Un grande privilegio come Ministro dell'istruzione o misto Galletti prego la dissesto idrogeologico molto velocemente
è indispensabile obbligatorio moralmente giusto spendere i soldi che sono in cassa per contrastare per contrastare il dissesto e qui il dissesto idrogeologico io credo che
Sia chiaro a tutti non lo sto qui a ribadire quali siano i rischi dei nostri territori lo vediamo ogni giorno
Sui giornali oggi noi abbiamo disponibili per essere spesi immediatamente nelle casse
Dei commissari che oggi agiscono sui territori oltre seicento milioni di euro in più abbiamo i soldi che ricordava prima il Presidente del Consiglio
Che derivano dai finanziamenti CIPE
Questi questi soldi vanno spesi entro fine anno intanto perché ripeto è moralmente giusto spenderli ed è anche un risparmio economico noi sappiamo che la prevenzione costa meno della gestione
Dell'emergenza ma c'è anche un problema tecnico perché finiti commissariamenti a fine anno questi soldi rischiano di rientrare nel patto di stabilità oggi sono fuori quindi bisogna ci vuole una
Uno sforzo forte perché questi soldi possano essere messi in campo immediatamente oltre tutto questo lo ricordo è un grande aiuto alla crescita perché
Seicento milioni un miliardo e seicento milioni spesi vuole dire mettere in moto lavori per questa cifra
Bene grazie devo tempo per
Pochissime domande perché tutti i ministri devono scappare purtroppo ci siamo procurati tre domande flash anatemi strappato Anna è una essa Francesca Panzica di classe signor Nisi
Maggio
Si è parlato tra le misure in vigore dal primo maggio delle taglio del dieci per cento dell'IRAP per le imprese che sarà finanziato da una rimodulazione della tassazione sulle rendite finanziarie
Caparra due virgola sei miliardi restano fuori i titoli di Stato sono fuori anche i conti correnti bancari e i conti da apposito
Si raggiungerà la cifra
Sì in questo modo non si creano eccessiva
Sperequazione
Se ha stimato saper ministro Padovan
Credo però che esso è un altro quella meri spostamenti sia stimato che effetto possono avere questi dieci miliardi sul PIL o sui consumi SP saremo a salvaguardare se siamo rispondere al Ministero Padova
Prego
Aspetta che ce n'è un'altra rispondi telegraficamente entrambe point misto dove lo deve scappare sinistra schiume mezzo non ci chiede di poter andare sì anzi
Scusate la volevo chiederle una cosa sul taglio delle tasse che sembrerebbe il provvedimento non coperti da soldi veri nel senso che cenno l'immediato non immediato nel senso che si parla di
Utilizzo del margine della dal due virgola sei al tre per cento del del deficit
Di un rientro di un ritorno di un maggiore IVA che entrerebbe per altri provvedimenti e anche per pagamento interessa minor pagamento interessa tra queste sono tutte misure che verranno in futuro cioè non sono subito almeno così sembra attuabili quindi il provvedimento non è coperto cioè intendo dire il taglio delle tasse non è coperto al momento da dà soldi certi e passerà il pavimento secondo lei passerà il all'esame del mini della Presidente
Grazie
Posso rispondere copre allora
Sì stiamo se stimolando gli affetti delle varie ipotesi
Non c'è grande differenza dal punto di vista dell'impatto sul PIL sull'occupazione dei diversi strumenti quinto questo ci lascia tranquilli in ogni caso un taglio delle tasse o taglio da componente del cuneo fiscale ha effetti espansivi sulla crescita e sull'occupazione
Punto primo punto secondo
Punto secondo privatizzazioni certo continuano continueranno e saranno rinforzate
Punto terzo mi sono in totale disaccordo quello che lei dice è il punto è che ci saranno tagli di imposte finanziati da tagli di spesa permanente
Questo sarà a regime a partire dall'anno prossimo quest'anno c'è una situazione di
Transizione per finanziare questa transizione si utilizzeranno immagini dell'indebitamento
Nel modo più parsimonioso possibile perché il rispetto del vincolo di deficit eccessivo è fondamentale per noi
Grazie abbiamo ancora due domande che sappiamo perché fra la l'acqua la possa andare
Poi le Julian senza il servizio pubblico la Commissione europea lei stesso lo ha ricordato ci ha chiesto di diminuire il debito pubblico in questo rapporto però non non c'è un accenno a questo avete in mente per una misura per farlo
Il debito pubblico si diminuisce soprattutto crescendo di più
E poi si diminuisce da misure come le privatizzazioni cui proventi vanno a diminuzione del debito quindi da preoccupazione del debito è al centro di tutto quello che facciamo
Implicita ma ultima domanda grazie a questo abbiamo davvero per il ministro parliamo allora di aggiuntività niente erosa
Avendo vai avanti allora il Governo si impegna scoccare sessantotto miliardi di debiti dell'Appia entro luglio immagino e questo fa aumentare il debito Pubblico e altrettanto se è così l'Italia si appresta a chiedere una deroga all'Europa sulla regola del ventesimo scrivono appunto il debito pubblico
Il Governo quei sessantotto miliardi come credo che presenterà il se abbia detto sono la differenza fra quanto è pagato e quanto la stima della Banca d'Italia si dice
Non nascondo che non abbiamo un'idea chiarissima su quanto sia l'ammontare del debito effettivamente mobilizzato quindi ci si riferisce alla pagamento dei debiti effettivamente localizzati
Per quanto riguarda
Il fatto che ci possano essere dei costi che vanno aumentare il debito e quindi il sentiero dite il rientro questo è vero per queste misure ma anche per altre ecco perché dobbiamo valutare le nel contesto
Diciamo macro economico generale e laddove ci siano scostamenti dobbiamo ottenere l'approvazione del Parlamento e la approvazione diciamo così della Commissione europea questo vale per misure sul debito ma vale anche per altre misure compreso quello del taglio del cuneo fiscale