12MAR2014
rubriche

Speciale Giustizia

RUBRICA | di Sergio Scandura Radio - 21:00. Durata: 2 ore 35 sec

Player
Argomenti della trasmissione: l' udienza del 12 Marzo 2014 del Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia) con l'esame del testimone Fabio Tranchina (presso il Carcere di Rebibbia, Aula Bunker, Via Casal di San Basilio, 168) e le intercettazioni dei colloqui di Salvatore Riina e Alberto Lorusso nel cortile del carcere milanese di Opera.

Puntata di "Speciale Giustizia" di mercoledì 12 marzo 2014 , condotta da Sergio Scandura .

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Bagarella, Borsellino, Brusca, Carabinieri, Ciancimino, Cina', Cosa Nostra, Dell'utri, Di Matteo,
Giustizia, Intercettazioni, Istituzioni, Lorusso, Mafia, Mancino, Mori, Riina, Stato, Subranni.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 2 ore.

leggi tutto

riduci

21:00

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buonasera agli ascoltatori dello speciale giustizia un cordiale saluto da Sergio Scandurra è così nella nostra rubrica di cronaca giudiziaria che questa sera torna a occuparsi del processo sulla trattativa per quanto riguarda sulla cosiddetta trattativa per quanto riguarda
La parte documentale come sapete giudici pubblici ministeri avvocati imputati sono in trasferta all'aula bunker di Rebibbia per una quattro giorni cui vengono evasi
Agli esami testimoniali di alcuni collaboratori di giustizia domani attesa quella che riguarda la giornata di escussione testimoniale che riguarderà il pentito Gaspare Spatuzza però intanto sia ieri che oggi
Solo ascolta stessa stati ascoltati
La ex collaboratore di giustizia esponente dell'eversione nera come infiltrato
Personaggio discusso come il Bellini che però abbiamo già sentito va di pari per come ha declinato le cose al processo morì sostanzialmente
E invece nella giornata odierna è stato ascoltato il collaboratore di giustizia Fabio trentina
Potremmo dire uno dei vincola potrei giustizia di nuova generazione che ha fatto capolino proprio insieme a Gaspare Spatuzza e che ha avuto un ruolo significativo
Nella parte logistico organizzativa che rimanda appunto alla torbida vicenda della strage di via D'Amelio
E che ne ha punto riscritto anche gli storici per processi come sapete che oggi vedono impegnati invece altri magistrati sia dell'aggiudicante che della requirente a Caltanissetta dopo
Appunto i depistaggi acclarati
E che hanno visto il falso pentito Scarantino tra i protagonisti e non solo
Tranchida non è un personaggio secondario anzi è stato l'uomo di fiducia dei di Graviano il suo autista personale
L'addetto alla sicurezza quindi è un uomo che però insomma il personaggio che conoscete
Parecchie cose per come appunto lei ha declinate i magistrati che hanno
Riempito centinaia di pagine
Di
Di verbali però in realtà prima di occuparci della parte documentale non possiamo non darvi conto
Delle novità con un tempismo formidabile che vengono ancora una volta dal cortile di Rina
Stiamo parlando ancora una volta del
Intercettazioni che sono state fatte nel cortile del carcere che abbia declina al quarantuno bis durante il periodo in cui si accompagnava nell'ora Dalia insieme alla dama di compagnia Lorusso
Ce ne siamo occupati in modo abbastanza approfondito però intanto continuano ancora a uscire con una tempistica
Formidabile una fatalità delle coincidenze cronologiche significativa
Con lo stillicidio è a mezzo di un gestore unico delle notizie che in questo caso
E la firma Di Salvo Palazzolo ma anche le quattro firme quando appaiono anche di Bolsoni comunque dalla testata di Repubblica che oggi sul suo
Sul suo sito quindi su Repubblica completi ci racconta ancora particolari rivelazioni dicono i cronisti di Repubblica e sconvolgenti inaudite e soprattutto un Rina e che
Racconta di di come Borsellino
Avrebbe azionato personalmente
Il dispositivo che ha portato alla detonazione
Della centoventisei usata come involucro per l'esplosivo che poi appunto il diciannove luglio del mille novecentonovantadue ha eliminato Paolo Borsellino e i suoi agenti di scorta
Questa ennesima versione ove non ne bastassero già
Abbastanza rispetto alla storia controversa sulle risultanze investigative proprio sul terreno della scena del crimine
Del della strage di via D'Amelio lascia ovviamente molte perplessità ma perché mai occuparsi della pulsantiera del citofono del condominio
Dove appunto ritualmente Paolo Borsellino andava a trovare a trovare la madre
Esse passava un postino prima di Borsellino o se passava un ragazzo che magari giocava al pallone o giocavamo come usano fare tremendo tutti i pulsanti
Del citofono
Questa cosa obiettivamente
Lascia molti dubbi sul terreno peraltro diciamolo anche in modo sgradevole questo prendersi beffa del povero Paolo Borsellino come fosse il personaggio sfigato che abbiamo conosciuto nelle strisce della Warner Bros con il personaggio di
Dei cartoni animati di Willy il Coyote
Veramente sgradevole questo prendersi beffa di Paolo Borsellino così come la stampa dà fiato appunto altra verso il cortile divina perché di cortile che stiamo parlando
Peraltro pensateci un attimo ci sarà magari qualcuno che vi dirà che c'era un telecomando che a sua volta attivava la pulsantiera della citofono del Palazzo di Borsellino
Guardate a parte la complicazione tecnica a parte che con molti di noi insomma non so quanto scommettere ebbero sull'affidabilità dei citofoni condominiali soprattutto dei condomini che hanno un po'di anni
Di vita alle spalle
Ma davvero c'è da pensare che il commando che organizzò la strage di via D'Amelio avrebbe rischiato
Di esporsi
Facendo dei lavori sulla sulla usura pulsantiera di un condominio tra l'altro mica piccolo è uno di classici palazzoni di Palermo
Di cui non si ha memoria del numero dei piani sono veramente alti quindi con
Tanti condomini che vi vivono davvero siti si dovrebbe pensare che qualcuno abbia utilizzato la pulsantiera del citofono e chi si metterà a fare dei lavori
Senza farsi notare la sera a maggior ragione apriti cielo e chi si metteva a fare dei lavori sulla pulsantiera
Del CIPE del citofono del condomino della madre di un magistrato come Paolo Borsellino insomma
Fate provate a a farvi voi un'impressione di quanto sta accadendo su queste rivelazioni che escono col contagocce che escono in tempi ben precisi quando ci sono
Udienze
Di processi come questo sulla trattativa o o escono anche il giorno in cui il da Boccassini deve andare a deporre
A Caltanissetta magari con qualche dichiarazione in fase di esame testimoniale non proprio brillante edificate nei confronti di noti i magistrati celebri agli onori della
Della cronaca per come è stato gestito per esempio il caso Scarantino in prima battuta nei primi anni Novanta ma per adesso ci fermiamo e segnaliamo soltanto la fatalità delle coincidenze nella loro
Cronologia così come segnaliamo anche il fatto
Che questa storia del cortile di Lina prima fra tutte parte dagli sbotta venti e soprattutto dalle minacce di un boss di ma di un ex post di mafia che ancora oggi
Anche le stesse firme di Repubblica additano come il capo attuale di Cosa nostra quando sappiamo perfettamente che la Procura di Caselli e i suoi uomini dal novantatré al due mila
In realtà dal novantatré al trentuno dicembre del mille novecentonovantanove in questi anni di gestione hanno letteralmente fatto tabula rasa degli uomini
Della parte militare che faceva riferimento proprio a Salvatore Totò Riina
Se a queste uniamo anche le dichiarazioni
Della generale Esposito direttore dell'analisi
Che in udienze in audizione riservata passo alla Palazzo San Macuto nella sede della Commissione bicamerale antimafia
Ha chiaramente detto che al momento non c'è nessuno in Cosa Nostra in grado di organizzare militarmente
Qualsiasi gesto eclatante
Aggiungiamo anche che altrettanto ha detto il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti
Dunque però
C'è un'inchiesta ci sono delle minacce l'inchiesta dovrebbe averla Caltanissetta ma quanto vale questa intercettazioni forse non ce l'ha solo il distretto di Caltanissetta non si capisce perché
Per esempio intanto a fronte di minacce acclarate e certificate
Poi sarà
Cura di verificarne diciamo la consistenza ma intanto le minacce ci sono e nessuno ha pensato di processare per direttissima
Totò Riina si prende ancora tempo si tengono queste carte e intanto con lo stillicidio vengono declinate sulla grande stampa per tenere alta l'attenzione
Si direbbe per tenere alta l'attenzione o forse anche in alcuni casi per distogliere l'attenzione
Però siamo qui ancora a occuparci del cortile di Riina
Questa cosa avrà sicuramente un suo seguito e non sapremmo dire se si fermerà alla bottoni era del
Del citofono di di via D'Amelio veramente incredibile quello che sta che sta succedendo
Però intanto appunto i magistrati sono in trasferta nel
Processo ancora oggi
Non è che faccia materializzare o stenti a materializzare un tavolo di concertazione della cosiddetta trattativa
Stato ma per molti pentiti voi sono
Collaboratore di giustizia chiamati alle liste testimoniali che abbiamo sentito in diversi processi storici per abbiamo detto sono riproposti spalmati
Anche nei loro nelle loro linee narrative
Come si usa dire nel gergo informatico con copia incolla perché sono sostanzialmente delle repliche di esami testimoniali già tenuti nei processi Andreotti
Dell'Utri per ultimo il processo che ha assolto il generale Mario Mori
Però intanto appunto sotto sono
Tutti quanti a Rebibbia giudice corposo numero del collegio giudicante essendo Corte d'Assise presieduta dal dottor Montalto con i giudici popolari gli avvocati e i pubblici ministeri
Ieri oggi
C'erano soltanto due dei quattro pubblici ministeri che rappresentano l'ufficio della Pubblica Accusa di Palermo al carcere di Rebibbia
Peraltro questi esami fisici lo hanno richiesto gli stessi pubblici ministeri di Palermo
Vi abbiamo anche spiegato una contraddizione di fondo visto che
C'era il precedente dell'audizione di Brusca a Milano che impedì attraverso proprio le minacce varate dal cortile di Riina Di Matteo a presenziare in udienza
Si disse che appunto allora fu una sconfitta dello Stato
Altri giustamente dissero a questo punto perché non curare le gli esami testimoniali collaboratore di giustizia attraverso
La videoconferenza o il sito remoto come spesso si sente dire tecnicamente
Proprio dalle registrazioni che facciamo integralmente dall'Aula che ricordiamo troverete sempre integrali sul sito di Radio Radicale
Bene però intanto per la giornata di domani a Rebibbia sembra essere prevista la presenza di Nino Di Matteo
Viene da chiedersi allora Roma è sicura Milano no e in questo caso non ci sono a quanto pare carri armati che possano scortare
Il Pubblico Ministero Di Matteo aggiungiamo anche che le difese di degli ufficiali dei carabinieri Morini su brani e De Donno hanno fatto un'istanza di remissione del processo per trasferimento sede processuale
Proprio per le minacce che
Mi verrebbero l'incolumità di tutti gli attori di questo processo
Sembrerebbe un po'una provocazione però intanto queste corpose quarantacinque pagine presentata alla
A fondamento della richiesta della
Trasferimento sede del processo trattativa presentato dai difensori appunto degli ufficiali dei carabinieri
Sostanzialmente dice se ritenete veramente queste minacce siano siano serie quelle divina quelle palesate anche con la conferenza stampa di del Ministro Alfano
Alla vigilia di Natale scorso nel dicembre
Su
Un rischio alto di ripresa stragista di Cosa Nostra allora
Ci attendiamo appunto a rischio di incolumità delle parti è chiediamo dicono i difensori il trasferimento
Ovviamente i pubblici ministeri non l'hanno presa bene più rinvii c'è stato il Procuratore Capo Messineo che ha detto non ci rimettiamo come dettame della legge prevede in questi casi alla scelta della Cassazione perché sarà la Cassazione a decidere
Se accogliere o meno questa richiesta di remissione meno invece è stato il Procuratore Aggiunto Vittorio Teresi chi ha parlato di caduta etica del generale Mori e degli altri imputati in questo però
Adesso il il generale Mori peraltro annunciato querela carico del dottor Traversi anche di Massimo Ciancimino alte
Diciamo si è allineato ovviamente con piglio critico alle
Battute risposta a questa Scelta dei difensori
Lì morì su brani
De Donno
La polemica ovviamente ancora alta intanto vi diciamo non come erroneamente hanno detto alcune testate giornalistiche che poi sarà la Corte d'Assise a valutare questa richiesta di remissione no
La Corte d'Assise fa un mero gesto notarile
Accoglie l'istanza degli avvocati che chiedono il trasferimento da sé del processo la Gina no in modo notarile appunto alla Suprema Corte di Cassazione che dovrà appunto decidere se accoglierla o meno financo
Se le condizioni lo richiederanno con
La convocazione delle Sezioni Unite della della Cassazione
Intanto non resta a questo punto che affidarci allo udienza odierna in trasferta dei giudici di Palermo all'aula bunker di Rebibbia
Per ascoltare appunto i collaboratori di giustizia domani sarà il turno di Gaspare Spatuzza ma intanto sentiamo Franchina che peraltro trentina
Che è uno dei personaggi centrali nella fase logistica del strage di via D'Amelio non ha detto nulla sulle pulsantiere
Della del condominio di via D'Amelio figuriamoci abbiamo visto questi questi feroci simili boss di mafia addirittura
Sale in modo sprezzante brindare
Vantarsi di ogni dettaglio per come hanno fatto saltare i magistrati negli anni Novanta
E però oggi linea ci racconta appunto di un borsellino che addirittura avrebbe attivato personalmente nel CIE dalla pulsate il citofono
L'esplosivo che l'ha fatto saltare in aria
Non non c'è nessuna risultanza né né da parte dei collaboratori di giustizia su questo punto
E soprattutto anche nelle risultanze investigative non non si è mai parlato anche nei primi processi lo ricordiamo bene di alcunché dal punto di vista
Citofoni ve lo diciamo così
Ma esiste questa parola che riguardi il momento della detonazione che invece a quanto pare secondo il racconto del pentito Tranchida
è stato attivato con un telecomando perché trentina che va
Lo racconta lui stesso trentina che personalmente fa comprare
Il
Ma procurare il telecomando ai Graviano per deve tornare l'esclusivo di via D'Amelio
Ma non si è mai parlato di citofoni e nemmeno
Di Willy il Coyote del caso
Va bene ascoltiamo dunque questa udienza nella parte curata soprattutto dal procuratore aggiunto Vittorio Teresi che prende in esame testimoniale il collaboratore di giustizia Fabio trentina esaminato fisicamente
Nell'aula bunker di Rebibbia buon ascolto
A questo punto allora invece procediamo con un l'esame di Franchina possiamo introdurlo e nel frattempo che lo introduciamo con il difensore che è qui presente l'avvocato genovese chiariamo la posizione di
Vi Franchino fra procedimenti ancora in corso sì Presidente sono commessi e adeguare il trentina tende ad oggi il procedimento
Finale per la strage di via Anelli a Torino e sicuramente connesso e quindi evidentemente aree sarà consentito e senza l'articolo duecentodieci grazie
Presidente mi scusi siano ormai note destinate a Ciancimino estremamente alimentari lontananza prendiamo atto allora a verbale che Ciancimino si è allontanato
Ascoli ha fatto rientro l'imputato Bagarella prendiamo atto ne diamo atto a verbale e degli altri mi pare che ancora
Rina ove si era allontanato rinunziando
Per sua volontà e quindi non c'è
E poi degli altri dovrebbero essere collegate presenti va bene dal abbiamo qua è stato introdotto quindi trentina
Al quale
Abbiamo diviso gli avvertimenti allo innanzitutto oso detenzione abbiamo chiarito abbiamo preso che lei è imputato in un procedimento connesso
In particolare a Caltanissetta quindi io devo informarla che lei alla oggi la facoltà di non rispondere se invece intenderà rispondere deve sapere che relaziona la dichiarazione che dovessero riguardare i pezzi potrebbe assumere per queste successivamente anche la qualità di testimone fatte salve le garanzie le incompatibilità di legge lei cosa vuole fare vuole rispondere oggi dal all'esame si intendono distinte nel rispondere allora accettando di risponda deve comunque leggere la dichiarazione di impegno
Le sue generalità prima di queste poiché ci legge la sua dichiarazione quindi lei Fabio Franchina nato a Palermo il diciannove gennaio mille novecentosettantuno mille novecento senza bevono della responsabilità morale e giuridica
Che assumo con la mia deposizione mi impegno a dire tutta la verità e a non nascondere nulla di quanto a mia conoscenza
Quindi debbo al abbiamo dato atto a verbale che informato alle sue facoltà dichiara che intende rispondere che legge quindi conseguentemente la formula allora a questo punto possiamo dare la parola al Pubblico Ministero che ha chiesto l'esame grazie presidente anche io le chiedo l'autorizzazione di potere controesame dappertutto
Signor trentino buongiorno buongiorno emessi dalla Procura di Palermo
Buongiorno senta lei lei può dire innanzitutto quando asse e quando è entrato in contatto come esponenti di Cosa nostra
Sì io conobbi personalmente Giuseppe Graviano lo vidi una prima volta ad aprile del mille novecentonovantuno è poi ieri
Ed il primo appuntamento con lui nel mese di maggio del mille novecentonovantuno
Cediamo queste due
E questi due episodi quindi primo appuntamento conobbe ha detto si l'ordine novantuno anche circostanza siero quei tempi ero fidanzato con la
La mia ex moglie
E mi trovavo appunto in casa dei suoceri è la sua ex moglie Lupo Giovanna la sorella del sviluppo Cesare sette in quell'occasione mi trovavo lì a pranzo Giuseppe Graviano passò con la sua allora fidanzata Rosalia calde Bibiana
E cioè se lei mi disse che sarebbe dovuto passare da casa di suo papà e io gli diedi un messaggio che mi aveva lasciato appunto voce sarà il lupo da riferire a Giuseppe Graviano per quella fu la prima volta proprio che io diciamo fisicamente lo vidi
Poi successivamente dopo il mio Congedo perché in quel periodo svolgevo il servizio militare
Presso i vigili del fuoco ero stato poi trasferito a Palermo gli ultimi mesi Nemi congelare i nei primi giorni di maggio tra il due il tre di maggio una cosa il quattro una cosa del genere quindi successivamente al mio Congedo
Ebbi il primo appuntamento proprio materiale fisica e fisico con Giuseppe Graviano dove lo accompagnai
Ad un appuntamento dove lui incontro altre esponente diciamo di Cosa nostra capito senta ma e
Lei sa se
Lupo intanto vuole dire chi era chi è Lupo cesarei che rapporti aveva con Graviano
Lupo Cesare come appunto detto
Il mio ex cognato
I rapporti che
Intercorrevano tra di loro ha già a quei tempi is già a quei tempi Cesare Lupo era l'amministratore della immobiliare building che si occupava di costruzione stava costruendo dei fabbricati in Palermo
E l'UE appunto era diciamo il prestanome di fatto dei fratelli Graviano
Lui li conosceva già da anni fu proprio lui diciamo a propormi
Di mettermi a disposizione con Giuseppe Graviano perché voi a quei tempi aveva bisogno di una persona per curarsi appunto la sua latitanza
Cesare Lupo ultimamente è stato arrestato nuovamente in qualità di reggente della famiglia mafiosa di Brancaccio stato condannato ultimamente nuovamente diciamo che in questi vent'anni Luigi
Quasi tutti li ha passati quasi tutti in carcere per le varie condanne che ha riportato
Ho capito senta lei è originario risiedeva all'epoca nel quartiere Brancaccio
No risiedere no perché io all'epoca vi siete però borbonica non ero sposato
Quindi a casa dei miei genitori
Siamo nel rione di falso nella per intenderci a Palermo e come entra in contatto al di là del suo rapporto di di
Di parentela con Cesare Lupo come tre incontri contatto con queste persone
Di Brancaccio e in particolare con me esponenti di Cosa Nostra i Brancaccio perché come un come ho detto precedentemente io sto ancora svolgendo il servizio militare non avevo finito che svolge il servizio militare
E Cesare Lupo mi chiese se io mi sarei voluto occupare di cura l'altezza la latitanza di un su di un suo amico
Perché dice che aveva bisogno a quei tempi la persona che faceva questo svolgeva questo ruolo prima di me
Si era trasferita da poco a Milano e che quindi lungo questo ragazzo non poteva più curata la latitanza di Giuseppe allora non lo propose lui
Proprio personalmente Cesare Lupo mi propose se io avrei voluto accettare di svolgere questo compito io dissi di sì
Ma lei al di là della conoscenza per tramite della sua ex fidanzata aveva una pregressa conoscenza con Cesare Lupo personalmente solo di vista perché dallo stesso quartiere
Quale quartiere sempre Borgo Livia
Ah perché Cesare Lupo era di politica siti genitori diciamo di Cesare Lupo quindi
La famiglia deve
Abitavamo proprio a trenta metri di distanza l'uno di fronte all'altro quindi ho già
Da bambino anche diciamo scendendo per strada lo vedevo Cesare Lupo
Ho capito
Senta lei ha mai
Ha chiesto ha mai avuto modo di parlare direttamente con Cesare Lupo di questo incarico così delicato di fiducia che voleva che voleva affidarle
Sì fu appunto lui va a proporne all'ICEF tutta la sente di era dice di stare accanto a questa persona
Mi disse dice se fa la bella vita dici i soldi non mancano e io
Ma e le disse in questa prima proposta che le fece le fasce già il nome di Graviano
Giuseppe divaghiamo fece subito il nome di Graviano sei se si anche perché già a casa sua
Era un nome diciamo ricorrente ha se ne parlava a casa sua diciamo a casa
Il Papa
Dice che sarebbe
Senta lei al di là delle delle Antille che attività svolgeva all'epoca chi lei lei per un militare presso i vigili del fuoco prima di
Di fare il servizio militare
Prima di fare il servizio militare analogo finito la scuola e avevo avuto una brevissima esperienza lavorativa in un'agenzia che si occupava di distribuzione di riviste e giornali
Non ho mai avuto a che fare diciamo con
Con la malavita ecco per intenderci
Mai
E quindi come si instaura questo rapporto di fiducia su quali basi esista un rapporto di fiducia tra lei Lupo in un primo momento e poi tra lei e ai Graviano
E il rapporto sei instaurato pian piano nel tempo perché nel momento in cui io diciamo mi faccio figli fidanzato ufficialmente con la sorella di Cesare Lupo
Non lo so lui avrà preso le sue informazioni o questo adesso non sono io lo so dire però sta di fatto che diventiamo cognati concessa da Luca ovviamente
Quindi questo agli occhi di Graviano era sufficiente per dare a lei affidabilità sulla sua tenuta di latitanza
Assolutamente sì che era un'ottima preferenza il parente di Cesare Lupo incensurato mai avuto problemi con la giustizia diciamo che
Un latitante quello che
Che spera diciamo della persona che cammina accanto a loro
Se
Lei è stato mai combinato formalmente in Cosa Nostra no
C'è una ragione per la quale non è mai stato combinato non lo so mai richiesto non me l'hanno mai chiesto non
Lei ha avevamo apparenti che sono all'Arma dei Carabinieri oppure in polizia
Aveva amici amici amicizie vicinanza con persone che fanno parte di organi di polizia giudiziaria o di
Polizia municipale o altro
Sì io ho un cugino in polizia ho uno zio nei vigili del fuoco
Questo era noto a Cesare Lupo sì assolutamente sì
Perché quando mi chiese
Se bollato svolgere questo compito io glielo disse Cissé nell'amico duo come la pensa che io c'ho un cugino in polizia perciò un parente vigile del fuoco io stesso sotto il metal ai vigili del fuoco
Vertice non devo occupare perché sa tutte cose e poi successivamente anche Giuseppe Graviano non lo confermo che sapeva tutta questa informazione di energia prima di incontrarci
Però
Ripeto la
La presentazione fatta da Cesare Lupo basto a Giuseppe Graviano per avere diciamo tra virgolette la referenza penale rivestire questo ruolo
Va bene quindi lei dice che dopo questo primo incontro ad aprile del novantuno lei continua il suo servizio militare poi a maggio ci fu un incontro successivo dove avvenne questo incontro successivo
Avvenne nel primo pomeriggio al di fronte al mercato ortofrutticolo di Villabate
Eravate solo voi due
No io ero lì alla
Avrei con la macchina è Giuseppe arrivo con in compagnia dei prefetto Pannella Cristoforo
E chi l'aveva organizzato l'appuntamento non lo so a me Cesare mi fece sapere di farmi trovare al mercato ortofrutticolo di Villabate nel primo pomeriggio se erano le due e mezzo la Trenno non ricordo con precisione però l'orario è quello della
Quindi lei andò con la sua macchina aspetto lì e poi arrivarono Graviano e Fischetto Cannella se conosceva già l'etichetta Pannella no no non lo conoscevo
Loro arrivarono Giuseppe scese dalla macchina se
Sì mi sembra china comma
E glielo presentò a lei fu presentato a Cannes nella giunti sul posto poi successivamente non lo presento però già per strada perché facemmo strada in direzione di
BA Ucina una cosa del genere che non avevano i fratelli grave Navona puro appunto una porcilaia qui e in questa zona loro pigra Arianna avevano una porcilaia in questa zona di qua
è Giuseppe diciamolo utilizzato questo posto per diciamo farsi appuntamenti con
Con persone che lui si doveva avere ho capito e durante il tragitto mi scusi se la interrompo
Mi disse che la persona davanti a noi dieci seguirci precedeva con la macchina era appunto Fischetto
Dice questo è un fraterno amico omino dice non
Io non voglio che tutti i venti come lui nel senso che lui ha troppo sputa nato lo conoscono tutti dice cui deve essere una cosa molto molto riservata dice in pochissimi devono sapere realmente chi sei
è in quell'occasione le fu in qualche modo spiegato da Graviano quale dovessero il suo incarico quale se adesso la sua attività nella gestione della latitanza di gara Viano
Sì sì inizialmente diciamo quello che mi fu detto era che io ho appunto mi dovevo occupare dell'UE nel senso che io dovevo sistemare gli alloggi reperirli e qualche alloggio dove lui trascorrerà la latitanza
E di batteri la strada quindi precede orlo talvolta io con la mia macchina annui con un'altra o in compagnia di qualcun'altro diciamo che all'inizio era questo quello che io avrei dovuto fare però poi
Col tempo diciamo
Contando non fu proprio solo questo come il fatto che non dovevo conoscere nessuno invece poi di persona conosciuta
Ecco
Lei quindi inizio subito da quel maggio del novantuno a svolgere questa attività perché l'abbiano sì
Il giorno stesso dopo quanto tempo
Quel giorno ci recammo in questo appuntamento dove io lo accompagnai un incontro altre persone
Poi ritornammo e poi nei giorni successivi
Eravamo sempre in contatto e lui mi diceva bene ma prenderà fatte trovare qui in quest'altro posto io lo accompagniamo sempre nei suoi spostamenti lei utilizzava delle macchine proprie delle macchine su due o venivano le venivano
Procurate autovettura diverso non tutte le macchine che ho avuto io negli anni in cui ho conosciuto Giuseppe Graviano me le ha regalate a luglio
Quindi le procurava direttamente che l'abbiano questa autovettura sì sì ma lei non direttamente mi diceva dove andare io mi recavo
L'andava a prendere palla paga valore cioè ma era un'auto nuova hutu usate la prima fu un'auto usata che era una SEAT Ibiza
Però siccome questa macchina grava sempre problemi una volta ci lascio pura per strada mentre ero appunto con Filippo Graviano
Lui andò su tutte le furie gli ho detto ma scusa la colpa non è che M Asa la macchina non va e da quando a monte un po'i cuori nel giro di due anni mi compro oltre autovetture nuove
E queste venivano intestate a lei sì sì sempre a me veniva fatto il finanziamento però lui ha regolarmente ogni mese mi dava i soldi per pagare
Qui mi faceva cambierà la macchina messa in sette otto mesi al massimo proprio perché aveva voleva che diciamo la gente non memorizzava sedere la macchina che guidavo io
Non voleva diciamo che
Desse all'occhio sempre con la stessa macchina in quindi nuove
Spesso mi faceva cambierà la macchina senta lei quindi fin da subito fin dal primo giorno per così dire della gestione della latitanza di Graviano e venne a conoscenza dei luoghi in cui Graviano alloggiava
Sì se si
è può ricordarmi quali erano questi luoghi
Allora lui in quel periodo Giuseppe Graviano aveva
Il primo in assoluto che conobbi lui
Trascorre ma buona parte della sua latitanza nella casa di Giuseppe Battaglia questo signore è un un altro esponente alla famiglia mafiosa di Brancaccio all'epoca dei fatti era un sorvegliato speciale
Per Giuseppe all'interno di questa casa del del battaglia aveva ricavato un bunker sotterraneo
Dove lui trascorreva a periodi di dieci quindici giorni consiglieri con Ciccio paia via perché anche Luisa andava chiusa
è un po'Giuseppe Sala scrivevamo perché una volta egli disse ma come fai andarti a chiudere a casa di Giuseppe Battaglia che pregiudicato la sera nella polizia fare contro
Lei mi diceva Fabbrica Macchine deve venire a cercare a casa di un sorvegliato speciale poi lui ricordo che andava molto fiero di questo bunker regalava ricavato all'interno perché dice che era impossibile da trovare
Effettivamente io devo dire che in questa casa sono entrato più di una volta ma non ho mai capito l'ingresso laddove avveniva per accedere a questo bunker
Senta in questo primo periodo quindi da maggio dal novantuno i suoi contatti con Graviano che frequenza avevano
Ma non avevano una frequenza diciamo standard nel senso che non è che avevamo dei giorni assegnati
Però ho
Potevano avvenire giornalmente poteva capitare qualche idea per esempio una settimana dieci giorni dall'uso andava a chiudere in questo bunker non usciva poiché quando io quando si spostava non lo faceva sapere
E io lo andava a prendere a seconda dove eravamo dovrà mi faceva dirà di farmi trovare
Senta lei quindi accompagnava Graviano ha già detto tante volte sì lo accompagnava anche
Quando lui doveva partecipare a riunioni di mafia
Tanti
Può ricorda scusi tanto se vuole completare la domanda precedente
La risposta precedente lei ha parlato del primo luogo in cui lei
Ha saputo che Graviano ogni tanto andava che era la casa di battaglia c'erano altri luoghi in cui
Dimorava Graviano e lei lo andava a prelevare
Sì sì Giuseppe Graviano aveva un'altra casa affittata nei pressi di viale delle scienze esattamente in via Giovanni argento poi aveva un villino nella zona di piano stoppa Misilmeri
Aveva una casa a Bagheria una di proprietà una di una in affitto
Nel periodo estivo io sporadicamente all'ospitavo pure a casa dei miei genitori perché i miei genitori si trasferivano nella casa di Carini
Quindi la casa rimaneva avuta per tre mesi e io lo aspettavo qualche giorno per lui veniva decimo senza casa è quella di cui ha detto prima Borgo Livia
Sì sì è la casa dei miei genitori per intenderci
Nel periodo invernale facevo il contrario perché il villino era libero i miei genitori se erano a Palermo e quindi qualche volta lo fu ospitato pure a dormire a
A Carini
Questi sono ha poi lui aveva pure un monolocale
Ne proprio in una delle costruzione che aveva fatto cessare Lupo annebbia in via Antonio di Rudinì che dà su due strade piantone dello di nebbia Pietro Randazzo lui quando entra aveva
In un piano ammezzato sera ricavato un appartamentino a questo era un altro posto dove lui
Dimorava insomma dei costi ce n'erano tante dottore non
Se va bene sì
E comunque lei erano sempre noti
Sì sì sì
E ascolti invece andiamo all'altra domanda cioè riunioni di mafia alle quali lei ha accompagnato Graviano sì
Ricorda quante intanto in quali luoghi lei accompagnato i Graviano e se ha conosciuto ha visto le persone che con lui partecipavano a queste riunioni alcune volte visto qualcuno
Però diciamo che
Quella volta che ho visto delle persone è perché lui svolgeva degli appuntamenti con persone diciamo che facevano parte
Del suo clan e quindi di Brancaccio
In altre occasioni che qualche volta pure con altri esponenti di altre Provincia pure dalla Sicilia
Comunque vuole che le dico espone qui se intanto parliamo dei posti e poi delle persone esatto come posti per esempio già lui si faceva degli appuntamenti
Presso la casa di Nino Mangano che è in cortile Guarna schieri le zone di Corso dei Mille nel piano terra Nino Mangano aveva un grosso garage e Luis qui si faceva degli appuntamenti poi faceva degli appuntamenti nella zona di piazza torna lunga poi
Faceva degli appuntamenti
Gasatore Luca Casarini
Non era una casa era una spinta eccolo magazzino non so dare l'indirizzo preciso ma siamo proprio sulla piazza Torre lunga che è la strada che da adesso torno a lungo a Porta in via ci Linciano e qui c'era un piccolo magazzino che lui
L'aveva soprannominato lo chiamava così in dialetto né cachet TIA due quando lo diceva ne vediamo nei Fascetti ad oppure dobbiamo andare nella sede del posto era questo di qua
Ho capito che c'era qualche persona che
Aveva la disponibilità delle chiavi di questo locale o le aveva lo stesso Della Viano non lo so se Giuseppe avesse le chiavi di questo locale
Sinceramente non lo so ma
Quando voi arrivavate lì locale era già per c'erano stese già c'era capitava che c'era o c'era Gaspare Spatuzza c'era prefetto Cannella qualcuno c'era sempre
Ho capito
Ecco questo altri luoghi poi c'era un deposito di calcestruzzi nella zona di Misilmeri
Poiché gli era questo deposito
è di il proprietario non lo so però questo posto lo mise a disposizione Piero Lo Bianco che era quei tempi diciamo il reggente della famiglia mafiosa di
Di Misilmeri
Che Giuseppe Graviano spalleggiava perché erano in conflitto con Benedetto Spera e quindi lo vera alleato questo diciamo
Questo per Lucio Bianco e l'alleato con Giuseppe Graviano
Diciamo si scambiavano i favori lui metteva a disposizione dei posti per fare gli appuntamenti Giuseppe alla ospitava nella zona nostra Brancaccio procurandogli pura degli appartamenti voi altri appuntamenti avvenivano anche nella zona di Torretta dove
C'era una villa che era di proprietà di un certo Liborio Sacco
E questo era socio in affari con Ciccio taglia via poi qualche appuntamento lo facemmo pure a Carini nel villino dei i miei genitori sempre nel periodo in cui era vuoto
Insomma o voi gli altri appuntamenti a Giuseppe lo accompagnai
Nella zona
Questa strada vada al viale Strasburgo al viale Ugo La Malfa si chiama via trentina mi è rimasto impresso delle il il mio cognome praticamente
Qui lo accompagnato tante volte a Giuseppe in questo appuntamento in questa zona di qua
Ma di cosa c'era un appartamento locale qualcosa
E io non sono mai entrato ma credo che si tratti di un appartamento
E allora e per quanto riguarda le persone adesso passiamo a questo lei ha parlato poco fa il giro di Ettore scusa la interrompo e poi dopo compagna ATO diverse volte
Giuseppe Graviano nella zona del trapanese a fare tanti appuntamenti anche con persone di quella zona villa questo mi era sfuggito se come sicuramente a me sfugge qualche altro perché
Dico di anni ne sono passate di Poste ne ho visitati tanto
Completiamo un attimo allora le il capitolo località lei ricorda se Graviano
Qualche volta in qualche occasione è andato si è recato fuori dalla Sicilia
Sei sexies recato diverse volte fuori dalla Sicilia che lo accompagnava lei in questo caso
A seconda
Cioè per esempio lui si è spostato nella zona di Giardini Naxos se nella zona di Triscina
Per questo sono in Sicilia si questo senso quando andava in Sicilia fuori da Palermo lo accompagnava lei sì sì e invece quando andava fuori alla Sicilia quando andavo fuori dalla Sicilia avveniva che io lo accompagnavo alla stazione ferroviaria di Messina
Perché lui non voleva prende e che mi si spostava in treno nominato
Però siccome non voleva mai partirà dalla stazione di Palermo per questioni di controlli la paura che a qualcuno l'avrebbe potuto riconoscere una volta sola di fondo che porti alla stazione di Termini Imerese ma fu un'occasione proprio unica
Poi
Sempre lo portavo alla stazione ferroviaria di Messina dove lui
Prendeva il treno con le persone che appunto si accompagnavano a lui che potevano essere o la sua fidanzata o sua mamma e sua sorella parla Monella mamma la sorella di Giuseppe Graviano o suo fratello Filippo con le relative fidanzate tutte e due fratelli
E poi successivamente lo raggiungevo
Nei posti dove lui andava che mi mi diceva dove erano però parliamo di Roma parliamo di Milano parliamo di
Forte dei Marmi
Una volta lo raggiunse pure in Sardegna ho capito e quindi lei si spostava
Quando si restava in Italia si spostava in macchina o con altri mezzi o in macchina o in treno anche lei o però
Ovviamente in Sardegna con la nave ovviamente
Va bene poco fa lei ha fatto cenno all'esistenza se ho capito bene di un gruppo proprio degli uomini della famiglia o comunque delle del gruppo più vicino a Giuseppe Graviano sì ecco intanto lei ha conosciuto queste persone i nomi di queste persone poi oltre nome Siria conosciuti personalmente
Sì sì
Ho conosciuto com'era composto questo nucleo ristretto per così dire
Diciamo che le persone che prevalentemente lui incontrava diciamo della sua famiglia della famiglia ma sono mafioso di Brancaccio le persone che lo incontrava più spesso
Erano Fischetto Cannella Gaspare Spatuzza Nino Mangano Giorgio Pizzo
Francesco Giuliano Cosimo Lo Nigro
Che Francesco paia via e poi Francesco tagliavi a sua volta aveva il suo Gruppo mai diciamo erano sempre comunque persone
Che si diciamo avevano contatti più frequenti con Ciccio paia via Monaci ceppaia via poi alla fine andava riferiva Giuseppe Graviano
Sì e col fratello Filippo Giuseppe Graviano si incontrava senza che si sono incontrati
Tra queste persone del nucleo così particolarmente vicino c'era anche Vittorio Tutino sì Vittorio tutti nuova era diciamo
Era l'autista dei
Appunto di Filippo Graviano
Per scelta appunto di tutte e due fratelli perché Vittorio tutina aveva un carattere molto dirlo entro
Era un tipo un po'litigioso capitava spesso di ritirare nella situazione che ha in cui si trova Giuseppe essendo latitante annuire non voleva assolutamente una persona simile accanto che era facile diciamo a scaldarsi d'animo
Siccome Filippo Graviano riusciva tenerlo a bada
Lui diciamo era la persona che lo accompagnavano i suoi spostamenti
Se
E
Quando
Venivano queste riunioni di Graviano con con queste persone lei partecipava alle riunioni no
Quindi rimaneva fuori sì c'era qualche altra persona che rimaneva fuori
Allora le dico subito che per abitudine di Giuseppe per quelle poche volte in cui io vidi le persone che erano presenti agli appuntamenti e Giuseppe aveva
Una sua tecnica per svolgere gli appuntamenti e le persone in Travanut uno alla volta al massimo in due lui non faceva mai diciamo anche se di persone ce n'erano tante però non non parlava contemporaneamente con tutte le persone perché l'UE
Era così lui parlava direttamente volle interessato alla persona cui doveva riferire una cosa parlava solo con quell'al massimo due persone

Senta ricorda lei ha parlato di queste riunioni o comunque di periodi in cui Graviano veniva veniva da lei
Custodito per così dire presso la Cassa dei giorni dei suoi genitori a Borgo Livia è inverno a Carini sì e ci sono state mai più milioni o comunque la presenza di gravi hanno di altri uomini d'onore a Borgo Livia
Nella contemporanea presenza dei suoi genitori no no assolutamente no perché io ripeto ne approfittavo quando la casa era vuota
E ricorda
Però una volta le lo invitai a trascorrere una domenica a Giuseppe Graviano con la sua fidanzata e a Matteo Messina Denaro con la sua fidanzata da allora li invitai a trascorrere una domenica a Carini
Se ed era un aggiornata di
Non so se era giugno-luglio comunque era state tendono a venderlo a pranzare appunto a Carini con la fidanzata e c'era anche un'occasione c'era anche se c'era pure la mia famiglia li presentai come amici

Senta in queste riunioni a Bologna a casa dei suoi genitori Hubble Bolivia erano presenti
Quei personaggi di cui ha già parlato cioè i vari Spatuzza Cannella Tutino taglia via eccetera
In questi appuntamenti che lui ha svolto a casa diciamo appunto dei miei genitori nella casa di Borgo Livia ricordo che
Ci fu Filippo Graviano
Ci fu sui
Venne effetto Cannella Renzi noti Mirello Giuseppe Battaglia Gaspare Spatuzza
Senta lei tutto questo io non so il Tutino appunto che accompagnava
Punto il Filippo Graviano
Tutte queste persone di cui lei ha parlato le ha conosciute tutte insieme o le venivano presentate via via che se ne
No ma mancava l'opportunità Mammano se ne presentava l'opportunità le andavo conoscendo ma con queste persone lei aveva come dire
A rapporti perché riguardavano la gestione della latitanza di Graviano o riguardavano anche altre cose
No diciamo che con queste persone l'apporto che avevo erano perché comunque accompagniamo Giuseppe o perché comunque si prendevano gli appuntamenti per farle incontrare sempre con Giuseppe
Diciamo che di cose specifiche di fatti specifici io con loro non avevamo ben poco da
Tranne qualche
Qualche volta in qualche occasione
Capitata qualche cosa diciamo di specificare allora
E per esempio mi ricordo una volta che si trova a compiere
Diciamo un attentato nella zona della stazione centrale
Mi fu mandato appunto Gaspare Spatuzza io gli indicai questo posto l'obiettivo qual era perché questa persona a sua volta ho avuto un diverbio verbale con mio cognato Cesare Lupo lavava offeso verbalmente
Mio cognato si lamentò Losi seria Giuseppe Graviano Giuseppe Graviano mimando Gaspare Spatuzza mi chiese di fargli vedere qual era questo lo farà da colpire io glielo fece vedere nel giro di poco e niente
Ci fu un'esplosione da vasto diciamo completamente a questo magazzino dove c'erano delle auto delle moto
E questo fu diciamo questo è uno dei fatti specifici diciamo
A cui
Poi qualche altro diciamo è una persona con cui era un po'più intimo al livello diciamo e qualche confidenza più erano appunto di più fa difetto Pannella e poi c'è stato questo episodio non Spatuzza
Diciamo qualche cosa che ho fatto un po'più di di personale con questi sono queste le persone dunque senta volevo chiederle
Che queste persone appartenenti sono all'organizzazione Cosa nostra le fu mai detto esplicitamente da Giuseppe Graviano o da qualche altro
Non Giuseppe Graviano non usava mai questo termine appartiene appartiene a parte due quando mi do a parlare di una persona che era molto vicino allo mi diceva Fabio vision Fatuzzo mosso
Come dire questo è un fratello nostro ho capito ed
E voi dai rapporti che si intrecciano successivamente dagli incontri lei si faceva una sua convinzione se questi erano o non erano appartenenti a Cosa nostra
Ma io più che convinzione dottore io osservavo vedevo H avevo tutto
Perché diciamo
Ecco in quest'ambiente dottore per quello che ho potuto verificare io sono più una frase la parole che non si dicono che quelle che si dicono cioè un linguaggio che
Si parla ma non si parla però
Le i fatti le circostanze le azione le cose non si capiscono benissimo e poi essendo diciamo a stretto contatto con Giuseppe Graviano ci vedevamo spessissimo
Lui non aveva bisogno di dirmi questo
Già anche perché a lui con persone
Che non era hanno diciamo
Appartenenti a questa associazione
Per quelli che erano le sue competenze non
Non aveva motivo di incontrarle in questi appuntamenti fatte in queste nuove
Ho capito ascolti per questa sua attività
Di agevolazione della latitanza lei riceveva compensi italiano
Insegno seppe mi passava un compenso che non era mai uguale nel mese da due milioni due milioni e mezzo ripremi ricordo in quell'occasione proprio del primissimo appuntamento questo che dicevo io
Nei primi di maggio avvenuto nella porcilaia lui in quell'occasione mentre lui parlava con la persona mi diede una busta un sacco non una busta
Che avevano portato Fischetto Pannella mi chiese di comparire questi soldi
Li condanna ho mai visto di tanto denaro in vita mia
Per paura di sbagliare li contrari tre volte erano ottantotto milioni di lire
Quando lui Fini vigeva un milione Melissa diceva Di Fabio dice a nome
Dice l'unico problema che è non posso non non abbiamo e non avremmo mai sono i soldi ci sono dieci ne abbiamo tantissime entrate dove in quell'occasione la prima volta che lo incontra negli mille calo questo milione e poi ripeto durante il mese
C'erano due milioni due milioni e mezzo
Mi pagava la macchina insomma Isolde ne vedevo abbastanza per letta che avevo io a quei tempi
Mio papà
A quei tempi
Forse neanche un milione al mese guadagnava cantiere navale nonostante affatto quarant'anni di lavorare al cantiere navale fosse facevo quando vidi questi soldi già sin dall'inizio un po'ubriacare
Ascolti lei ha mai
In questo periodo anzi vorrei anzi vorrei
Fin da subito che lei lo
Fosse più preciso in quale arco di tempo lei ha svolto questa attività di agevolazione della latitanza di Galliano abbiamo già detto a inizio nel maggio del novantuno fino a quando
Fino a un venti giorni prima che lo arrestassero aggiunta l'hanno arrestato a fine gennaio dal novantaquattro io l'ultima volta che incontrai Giuseppe Graviano fu
O negli ultimissimi giorni di dicembre del novantatré o nei primissimi giorni nel gennaio del novantaquattro e dove lo ha incontrato a Milano
Ma lui stava lì da tempo si era trasferito
No da tempo no ci andava spesso
Battendo in genere
Ho capito e ma stava più a Milano dopo a Palermo
No diciamo che lui si assentava una settimana dieci giorni dopo quando esagerava mancano quindici giorni ma dovrà essere un'esagerazione ma voi tornava sempre perché c'è
Era sempre pieno d'appuntamenti
Lei
Per conto dei Graviano della sua famiglia mafiosa ha mai svolto attività e criminosa mai ha mai consumato reati
Immani penso estorsioni no o reati simili
No io materialmente diciamo come
Cioè se è questo che mi sta chiedendo io non ho mai commesso un omicidio no amici io mi viene male come attività estorsioni qualche tanti lamenti in recenti
No ma ha fatto ricordo qualche telefonata e Storti IVA me l'ha chiesto di fare Giuseppe Graviano
E l'ho fatta
Intende telefonate associativa la telefonata per coloro come si suol dire per la messa a posto dottore quando c'è un'attività il si vuol far pagare il pizzo si fa la telefonata
Non so se devo riferire termine la telefonata pura non so se ne possono se non sarebbe
Mi fa dovrebbero proprio in quell'occasione mi chiese dice
Mi diede il numero di questa persona che dovevo chiamare che eravamo si ricorda chi era ecco che si era in via Antonio di Rudinì avevano un una rivendita deposito di tappeti credo si chiamasse Spataro
Una persona che lo gestisse
In società quei tempi concerto Piero Gandolfo mi disse teneva in una cabina diceva fuori zona mondo fare la Brancaccio
Tra virgolette non ne fece niente perché andare a corso nella città lagunare perché nel mi sembra una una esagerazione andarmene fuori dalla nostra zona per fare una telefonata
Se ne andrà in una cabina
Appunto al corso nel mille
Faceva telefonate riferì quello che mi hanno detto Giuseppe legulei nella telefonata che cosa rischia di al suo interlocutore ogni le testuali parole che mi riferì Giuseppe Graviano erano questo di qua prepara duecento milioni avvertito valide riportare
Non te ne andare dai sberle
Ebbene quello che deve fare
E questo fu quello che io Schiesari alla persona ovviamente lo disse in dialetto certo
Ma l'argomento diciamo il contenuto alla telefonata ripeto era questo di qua lì per fare duecento milioni vedi
Fatte lui Giuseppe Graviano in quell'occasione capì che lui aveva il controllo assoluto perché perché io gli dissi Giuseppe ma se io dica questo di preparare duecento milioni e vedova li deve portare gli otto scusa questo dove li deve portare quel senso
Lo si fece una risata come a dei medici a Fabio dice ovunque le porta vengono affini veramente soldi quindi ho pian piano tassello dopo tassello e in questi anni che sono stato accanto a Giuseppe Graviano
Ho capito lealmente qual era
Il suo peso
A le che cosa le disse lei l'interlocutore al telefono in quell'occasione come reagì ma si mise a balbettare perché rispondermi fu un certo piano Landolfo perché io poi Piero Landolfo negli anni e poi lo conoscevo perché era fidanzato con me
La mia vicina di casa allorquando mi sposare nel novantatré
Luini Provera finanziato con la mia vicina di casa che abitavano allo stesso pianerottolo
Io gli riconobbe la voce quando lui rispose al telefono ma lui se mi sa balbettare perché messe a confronto cosa non sapeva che cosa dire accesso avvocatesse io l'ho letto devo dire ho chiuso
Ascolti lei ha mai gestito anche
La latitanza di Filippo Graviano
Gestire avere proprio
No dottore ma ha avuto un ruolo comunque qualche volta accompagnato qualche parte batteri la strada pure allori
Poi dottore ritornando facendo un piccolo passo indietro
Lei mi ha chiesto eventuale estorsione cosa che io ho fatto io ci sono
Sono successe tante cose in questi anni trascorsi accanto a Giuseppe Graviano che poiché non sono così tante ma sono due e mezzo circa tre anni
Sta maggio novantuno gennaio due mila
Novantaquattro saranno due anni e mezzo
Ci sono state svariati episodi tiene
Compiuti in maniera se vogliamo inconsapevole
Che però diciamo mi hanno arrestato
Complice o partecipe di fatti brutte atroce che sono avvenuti negli anni e queste diciamo
Sono
Sono le cose più brutte che poi diciamo lei intende riferirsi alle stragi di via D'Amelio e di Capaci
Ma soprattutto alla strage di via D'Amelio ecco allora su questo le farò delle domande molto specifiche perché
Sono argomenti che riguardano altre autorità giudiziaria quindi non ci possiamo dilungare eccessivamente però ovviamente è utile che che alcune cose
Lele riferisca a questa Corte sì ma sarò io a fare le domande in merito intanto vorrei capire
E poi lei non ho altri fatti pure
Per esempio è un altro omicidio un altro tentato micidiale omicidio certo Mandalà avvenuto nella zona di
Di
Via Conte Federico tra la fine del novantuno all'inizio del novantadue non ricordo bene il mese
E lei che ruolo ha avuto un questo niente io ho accompagnato Giuseppe Graviano a piazza dei Signori lì c'era la stare status che lo stava aspettando io lo consegna Spatuzza me ne andai e poi consegnerò che votino la consegna
Arrivammo in questa piazzetta che alle spalle di Piazza dei Signori dove Spatuzza o abitava o comunque aveva
Dei parenti che abitassero Alleluja c'era un magazzino io arrivai va in questa piazzetta Giuseppe sceso dalla macchina se ne andò con Gasparri ma quindi lei
Consegnò Graviano Spatuzza situazioni se poi il pomeriggio appresi che c'era stato un omicidio poco a poche centinaia di metri da
Diciamo questo Giuseppe non me lo disse che cosa stava andando a fare ma lo capì benissimo un altro fatto che è avvenuto e quando c'è stato un attentato a gennaio il dottore Germana a Triscina
Diversa cosa stessa modalità mi chiese di batteri la strada perché doveva andare a Triscina di mattina presto
Io
Ero davanti con la macchina lui mi seguiva con la sua macchina insieme alla sua fidanzata sempre lo sa che ad altri arrivammo in questo Bellino di Triscina
Dopo una mezzoretta lo venne a prendere Matteo Messina Denaro io rimasi in casa con Rosalia caldi
Lui manco o mezz'ora un'ora una cosa del genere non mi ricordo di preciso ritorno tutto sconvolto
Io ho detto ma Giuseppe del cervice è andata male è andata male
Dice ma io ho detto che il Consiglio manager risolvi undicesima storico il tre giugno
Ho capito rimasto vivo che avevano fatto qualche cosa
E poi nel pomeriggio appresi che c'era stato l'attentato al dottore Germana ecco queste sono le cose che mi hanno
Ritiene non sono così hanno distrutto la vita ma vanno spenta
Dottore perché
Mi sono reso inconsapevolmente diciamo complice di di fatti che
Non sapevo che dovevano accadeva
Io quando conobbe Giuseppe lo dovevo aiutare per la sua latitanza trova io la casa però poi ci si trova coinvolto in queste cose
Giuseppe Graviano non era
Esattamente un santo quindi se ne poteva aspettare ma lasciamo stare a proposito di questo incontro
A Triscina con Messina Denaro era la prima volta che lei lo vedeva o comunque che vedeva incontrarsi Graviano con Messina Denaro
Io non ricordo adesso esattamente se a Messina Denaro l'ho visto la prima volta a Palermo o l'ho visto la prima volta nella zona di Triscina perché
Messina Denaro è stato un periodo siamo nel mille novecentonovanta dopo due
Dove lui ancora non era latitante ma si comportava da latitante faceva il latitante nella zona di Brancaccio che aveva una casa messa a disposizione appunto da
Da Giuseppe Graviano
E me ne occupavo pure io io l'ho fatta sistemare questa casa
Ci passavo per sapere se lei aveva di bisogno viceversa quando Giuseppe si nel periodico destini passava qualche settimana pure nella zona di Triscina Matteo metteva a disposizione dei villini
Nella in questa località appunto di Triscina a quei tempi c'era un certo Michel Giacalone che era gestore di questo gestiva tantissimi appartamenti nella zona del mare cioè eccedono e trovare a casa
Poi sempre qui a Triscina ci siamo andati più di una volta perché nel ricordo una volta durante un pranzo in un ristorante che si chiama un pescatore penso che se non sbaglio si trova ammazzare aveva Mazara del Vallo
Durante uno un pranzo appunto c'erano presenti oltre a Matteo Messina Denaro c'era
Non certo Andrea
Poiché c'era Vincenzo senatori c'era Francesco Geraci
Appunto io con Giuseppe Graviano poi c'era un'altra persona che ricordo aveva una
Una ferita molto visibile l'arma da fuoco gli avevano sparato da poco tempo non mi ricordo come si chiama questa persona comunque era stata era stato vittima diciamo di un un attentato
Pippo che in quell'occasione mi ricordo che stavamo per inizierà mangiare entro il dottore Germana
Per pranzare la Matteo appena uno video subito cambio espressione ce ne andammo tutti
A come diciamo che le visite comma in Messina Denaro erano
Frequenti e sia nella sua zona che a Brancaccio però non mi ricordo la prima volta
Però la prima volta che lo incontrammo siccome lui neanche rame diciamo latitante ma lo disse che era di Cesena Mattei ricevessimo danaro dice
Ci sono vagabondare ragazze venisse dice fanno la bella vita soldi non viene a mancare così
Ricordo pure una volta mentre andammo acceleriamo in una delle primissime a volte invece allegammo nella zona Daloui passammo dalla gioielleria di Franco Geraci
Dove in che città non mi ricordo se ha Castelvetrano se
Appunto se perché mi sembra che uscivano in quando andavamo in questa zona uscivamo a Castelvetrano a Triscina asseconda diciamo se ci poteva essere un posto di blocco o meno
Credo forse a Castelvetrano c'era la gioielleria Franco Geraci e ci fermammo proprio qui davanti Matteo Messina Denaro venne con due bracciali dove ognuno per me è uno per Giuseppe Celli slegarlo così
Ammonisce amore fosse per ringraziarlo un po'perché dove si metteva a disposizione
Ora per la casa che egli trova Palermo
Se

Senta vorrei tornare un attimo a a quello a una un dettaglio che lei ha ha già indicato a proposito di
Alcune circostanze in cui lei ha accompagnato Giuseppe Graviano in una casa in via trentina
Sì quella che lei indica una traversa fra viale Strasburgo e via Ugo La Malfa sì e lei ha mai visto chi incontrava Liger avviano
No fisicamente no io mi ricordo
Vi ricordo che la prima volta in assoluto quando ci siamo andati perché questa abitazione si trova proprio impossibili Cenci è vicinissimo un passaggio a livello
M. rientrammo da questa stradina che che costeggiava il passaggio a livello
Giuseppe Longo in quell'occasione che era la prima volta mi disse scusi scusi se la interrompo riesce a collocare nel tempo questa prima volta in cui è andato via trentina
Sì siamo nel mille novecentonovantadue per Trieste
Immessi sono prima per la strage di Capaci e prima di quella di via D'Amelio
Prima dalla strage di Capaci quindi siamo prima del maggio novantadue sì sì e poi ma era era già a primavera era inverno
Guardi non mi ricordo diciamo con precisione però diciamo per buona parte già dapprima dalle stragi sicuro fino a diciamo
Fino al giorno in cui hanno arrestato a Totò Riina praticamente che è avvenuto a gennaio del mille novecentonovantatré
Io come ripeto la prima volta in assoluto che lo accompagnai
Lui mi disse dice Fabio dice lasciami quater era a poche decine di metri dal portone dove lui sarebbe entrato mi ha detto appena gli uscendo dalla macchina dice tu
è mi vede girare l'angolo dice dopo due secondi mette in moto M sei qui dice perché voglio che vede dove entri
Dov'è entro a me e così feci appena Luigi Roland volevo mise in moto viti dove lui entrò quindi materialmente l'ho visto la dove ha bussato e dove entrate mi scusi ricorda
Se può descrivere questo immobile c'era un palazzo altro sarà una casa singola io mi ricordo che c'era un portone grande dottore
C'era un portone grande
E poi io questa casa
Diciamo coi poi io fui arrestato al novantacinque e poi sono uscito
Diciamo che poi quando sono uscito qualche volta che ci passavo da questa strada ho visto che c'è scritto biondino
In questo portone dove io ho lasciato a Giuseppe perché dico sono in grado di riconoscerlo fino ad oggi anche se sono passate perché ci sono portato più di una volta
Ma dico era una il portone di un appartamento o o di un cioè di un condominio
C'era un portone grande diciamo è eppure
C'è tutto chiuso cioè sembrava come sente
Asse in un ateneo questo portone come se
Cioè non se veramente era un portone di presentava al portone di un palazzo a più piani
Non ricordo a più piani però mi ricordo che era un portone questi grandi attivo quando lei arriva in questi screening queste scantinati che ci sono i portoni alti consigliera
Ho capito e
E Giuseppe Graviano per entrare aprì con una chiave o o sono citofono
Mi sembra che o c'era qualcuno ad aspettare no chiave non ne aveva non c'era qualcuno che lo aspettavo bussò perché non
E lei questa scritta biondino dove la vite io la vidi questa l'ho vista successivamente quando poi io sono stato scarcerato a maggio del novantanove
Diciamo però
Diciamo dopo il novantanove e qualche volta che sono passato da questa strada di qua ho visto che c'è
Che c'è scritto biondino fine marzo c'è scritto Biondillo dove nella targhetta del citofono o nel portone scritto anche abbastanza grande diciamo così
Da vederlo o la macchina quando si passa capito indica le dimensioni di una bottiglia a va bene conferma
Ovviamente potrebbero averlo comunque ho fatto riferimento ora Buttiglione una fermezza Livorno grandezza per capire va bene e quindi
Lei raccontava di questa prima volta dice non sapevo indicano eccessiva descritto queste modalità poi invece
Quante volte si sono ripetuti questi queste visite di Graviano in questa in questo palazzo in questo portone di via trentina io il numero non lo so quantificare però
E dico
Siccome durato diciamo per una buona parte del novantadue questo discorso che lui andava in questi appuntamenti io l'avevo percepito subito che diciamo che questo fosse
Per Giuseppe un appuntamento un po'più delicato rispetto agli altri
Perché perché
Spesso capitava che quando noi ci dove quando lo voleva avere lo accompagnasse in questo appuntamento Giuseppe mi chiedeva di portare dei soldi
Dice portami dei soldi tolti potevano essere dieci venti milioni venticinque milioni parliamo dell'IRE ovviamente
E lei come li procurava questi soldi o me li dava fa difetto cannello meritava mio cognato Lupo Cesare
Erano soldi Tiozzo quindi erano soldi
Non so se il termine esatto della di una cassa dell'associazione erano soldi personali delle persone che glieli davano muovono ovviamente soldi nella disponibilità di Giuseppe Graviano perché mi diceva o è in ascesa
Ho valida prefetto ti fai dare questi soldi non lo faceva sapere prima preparami questo importo questi soldi
Ci abbiamo capito che
Come funzionava esattamente il contrario quando la Roma gli appuntamenti erano gli altri che portavano i soldi all'UE
Io lo intuì subito che c'era qualcosa di diverso
In questo
In questo diciamo luogo in questi appuntamenti alluso andava a fare e l'ho sempre avuto questo dubbio ho sempre avuto
Fino al giorno in cui arrestano Prina
Ecco che ci siamo diciamo per quello che mi disse Giuseppe io ho capito
Pienamente che lui in quel posto tra le altre persone incontrava Salvatore Riina
Ma lei ricorda proprio la data dell'arresto declina forse il quindici gennaio del
Mille novecentonovantatré se e lei quel giorno si era visto con Graviano lo stavo appena portando all'appuntamento in via Tranchida accesso proprio di mattina dovevamo recarci a questo noi dovevamo cifre Camus io lo accompagnai
Di prima mattina erano le otto le otto e mezzo lo porta in questa strada via trentina
Lo lasciai
Me ne andai
Il tempo di diciamo di arrivare a casa appunto a Borgo Livi appena sono salito a casa c'era mia sorella che a quei tempi la piccolina poi avrà avuto
Quattordici quindici anni io disse dice sai hanno arrestato Cosa Nostra indetto che cosa
Si espresse così gli hanno arrestato Cosa nostra
Capisco dubito che la notizia non è la data così ma che era successo qualche cosa ho acceso la televisione oppresso dall'arresto di Totò Riina
Allora io
Comunque
Cioè pienamente convinto che Giuseppe si incontrasse con Totò Riina ho detto lui che fine ha
Fatto con me con cui mi sono messo in moto cercato cercato
O
Rintracciato Fischetto Pannella giù Del Toma intessere Giuseppe dice Sultan quello dice è con me
Ah ecco se lui aveva fatto o si è fatto accompagnare quarto in tracciato sì esatto Pannella comunque
Ma è lei e lei sa dove venne arrestato Prina
Per quello che domani mi scusi ha ragione è notorio e ci va beh lo dico comunque ormai no no no se vuole sapere se Giuseppe mi disse dopo lo arrestarono no
Ecco allora il luogo dove poi secondo la e le cronache dell'epoca venne arrestato Rina era vicino di passaggio a rispetto alla via trentina rispetto alcuna quel portone via trentina
Dottore in macchina cioè neanche cinque minuti ci sono
Perché da
Dalla rotonda del Leonardo da vinci in via trentina
Quanti chilometri in effetti è una domanda in questi termini non può essere possa risolverlo oggettivi forse a meno che non posso diretta a capire se allora no volevo a nome della
E credo che abbiamo indicati Donato notiamo che si e no dovrei fare davvero sappiamo le alla via Franchina quindi poi inutile chiedere altre ancora
Lasciamo stare
A proposito dell'arresto di prima lei poi quando ha rivisto Graviano
Io variamo con limiti o il pomeriggio stesso al massimo l'indomani
Senza
E nel momento in cui non rivisto eccome se da sempre Giuseppe mi avesse detto a me che in quel posto incontrarvi che vuol dire chiarisca questo pensiero perché
E perché appena io lo vide
Cessione Giuseppe ma che è successo non mediamente era visibilmente dispiaciuto di questa situazione
Siamo di questo arresto che c'era stato
Bene e lì in quell'occasione Giuseppe si è svolto ma parlarne punto direi
Visto che stiamo come lo chiama valori quindi appunto di il Rina come se ne avessimo parlato sempre ma in realtà ma non avevamo mai parlato di questa persona
Ho capito e che cosa le disse in particolare mi ricordo benissimo che mi disse dice Fabio dice no giudice è come se siamo
Tutti finti resto cristiano siccome siamo tutti figli di questa persona seria
Questa fu diciamo la prima frase che che lui mi disse
Dicevo radice possibile dice pure dice che scoppierà una guerra dice però dice tu devi stare tranquillo dice perché atte dice al Monte conosce nessuno l'indice di tutto dice sotto questo punto di vista non non rischi niente dice
Dice mai abbiamo degli impegni e prese guscio cristiano dice ed è giusto che le dobbiamo portare avanti
Aggiunse
Dice vede noi dovremmo fare dice quello che dice la legge ma non è così Fabio dice perché la legge dice ce le facciamo
Qui c'è anche perché riceve noi abbiamo le nostre garanzie e mi ricordo il gesto colui fece così
Diciamo che abbiamo le nostre garanzie facevo così colpito presenti io non lo posso vedere però faceva un gesto compiuto verso un veto indice per indirizzato per
Sono alto accordi le nostre azioni ce l'abbiamo messa garanzie dice o fanno quello che gli diciamo nordici oppure gliel'rompiamo l'accordo questo fu diciamo
Un dialogo diciamo indiano un monologo di Giuseppe perché io non ho usato mai chiedere quando lui parlava
E questo fu quello che mi di esercenti ma non mi parlò di questa persona come se lui da sempre mi avesse detto che andava a questi appuntamenti più illustrarla registrazione quindi un dito indice lavato verso l'alto quando parla di garanzie quando parlava di queste garanzie ecco
Lei
Chiedo se ulteriori dettagli spiegazioni chiese anche lariano di capire meglio quello con lui voleva dire no no dottore non io
Lei in quel momento né successivamente no no no su questo argomento non ci sono tornato perché
Ripeto quando Giuseppe parla così essendo una cosa vuole dire la dice sono ma vuole dire nega pure all'evidenza e quindi io ormai sotto questo punto di vista lo conoscevo quindi mi limitavo ad ascoltare quello che lui dice ok a prescindere dal fatto che i Graviano che lei che è stato anche sa Graviano
Lei
Successivamente capito il vero senso della frase di Graviano e se sì da che cosa
Ma io e il
Diciamo il vero senso della frase
Modo
Diciamo
Ho fatto diciamo un mio pensiero per come mi ero fatto il pensiero che lui andasse in questo posto per incontrare algerina perché vede un altro particolare che mi è sfuggito sempre in questa conversazione che ho avuto con Giuseppe
Dopo ovviamente all'arresto del Rina
Mi disse dice io non ci credo che in questo posto dove ci vedevamo noi hanno detto che era tutto imbottito di microspie telecamere decidiamo oggi vedo Fabio dice perché se fosse stato veramente così
Dice avrebbero fatto quantomeno il blitz mentre eravamo tutti là dentro
Ecco da questo tutte
Io ho capito che lo incontravo altre persone qua all'interno bene dice dice ci arrestano tutti insieme dice non solo dice all'altro dentro c'erano di quei soldi dice che ci potevano comprare alla Sicilia virtù pense que
La polizia non fa irruzione dice in un posto se è vero che ci sono e tra le tante mi parlo anche di questo
D'accordo in questo per completare sì sì se ciò che che che Graviano le disse quasi come reazione all'arresto del Rina ma la domanda era lei ebbe modo di comprendere a fondo
Ciò che realmente Graviano voleva dire con quelle parole per esempio
Sì SIOPE gli inglesi con questo cristiano che il voi dovevate portare avanti sì quali erano questi intende fare lei ebbe modo di capirlo si gestore a lei non
Scusi lui lui non me lo disse Giuseppe Graviano un attimo soltanto che c'è l'avvocato Di Peri
Va bene no ha già risposto comunque si chiede una deduzione in fin dei conti questo volevo farle rilevare
E i fatti da Roma Natura deduzione ma quello che ho inteso su quell'al discorso che ha fatto prima del parole dette non verte quindi credo che possiamo ogni caso che le ho perso fermo restando le valutazioni che pongono potrà seguire risponda
Allora io insomma riallacciandomi diciamo a quanto ho riferito fino a questo momento io quando riferisco una cosa di Giuseppe Graviano che lui non mi ha detto io se la riferisco e perché
Prima l'ho pensata e poi ho avuto la conferma come tante cose e come tutte le cose che sono successe durante la mia conoscenza la mia vicinanza con Giuseppe Graviano io non amo bisogna che lui non lo dice
Ora
Cioè la Cina queste cose di cui ha avuto confermo chiaramente nel seguente come ho avuto modo fare noi abbiamo degli impegni presi e che dobbiamo mantenere
Che cosa significherà dottore ripeto a me Giuseppe non me lo dice ma questa è l'esperienza che si acquisisce
Stando accanto a queste persone impegni presi
Per me cosa sono
Tutto quello che sta
Succedendo
Tutte le stragi che sono successe
Ed altre eventualmente la compierne questo è quello dinanzi alle stragi si riferisce siamo a gennaio del novantasei a gennaio dal novantatré fino a quel momento non è successo niente è successo soltanto
Beh
è lunga discussione niente diciamo così abbiamo che avremmo da ridire perché lo scudetto io già mi riferivo non è successo niente al
Al novantatré si riferisce a quella del novantatré nel novantatré un pensiero che faccio io abbiamo degli impegni presi essere riferito a queste buche un insuccesso
E chiedo umilmente scusa mi sono espresso male e non abbiamo capito non la voglio dire non è successo niente ma il riferimento a fatti del novantatre
Quindi
Magari all'interno dell'ARPA dall'Associazione Cosa Nostra ci votano esso nuova stragista debbono portare avanti un progetto
Tra la via non volano a farlo ecco il suo può essere che scoppierà una guerra però lei già seguaci sta facendo ricorso
Rammento da deduzioni cioè poi lei pare cioè ho avuto conferme successive io poi vediamo se ci sono conferme successive no che lei ha avuto questo discorso che non c'è più tornato Giuseppe come in questo discorso quindi Servola io non
Quindi sono deduzione anche quando poi sono concesse le altre stragi ovviamente se novantatré lei non ha avuto nessun ma non ecco reperimento o l'ho avuto no no non la voto discussi e proprio delle stragi del novantatré lei è a conoscenza se
Giuseppe Graviano era direttamente con la dilata e gli eventi poi processuali successivi ma in quel momento nel novantatré
Quando quelle stragi furono consumate
Lei ebbe contezza del coinvolgimento personale diretto di Graviano in quelle azioni criminali in una
Cioè quale l'attentato a Maurizio Costanzo
è come lei ebbe contezza perché in quei giorni visetto Cannella mi ricordo benissimo che era partito perché non mi ricordo per quale motivo lo cercavano che a San Giuseppe me disse non c'è dice a Roma
Sempre in quei giorni gli successe che ci fu questo attentato Maurizio Costanzo poi dopo
Non so quanti giorni passati una settimana cinque giorni quattro giorni
Dedico esatto Pannella e commentare confidato Vannella ce dicendo i dieci se ma che sono ciechi queste che hanno fatto questa azione di accesso non l'avevano visto che accollerà passa sotto il codice A da cinque minuti
Le domande la non mi rispose non mi disse niente
Andò al riferiva Giuseppe Graviano Giuseppe Graviano nell'esempio però aspramente dicendo mi dice tese permesso precedenti di dire questa cosa seicento Pannella se sono poi decideremo se non ci deve
Dici tu devi stare zitto perché non deve innescare nei discorsi
Quindi io
Ecco perché quando uno dice un'intuizione io ho capito Cassese tonnellate era a Roma compiere questa vicenda
Ad esempio mi andate a vedere voi la sentenza è bene non si sta nella sinistra
Lasci stare consente una considerazione scusi Pubblico Ministero l'avvocato Di Peri per la registrazione del salire
Presente
Il pubblico ministero che può operare
Le scelte
Più preferisce c'ha depositato nell'ambito di questo processo un solo stringati Simo verbale
Per giunta credo riassunta ATO
Di
Pochissime pagine noi abbiamo notato almeno io ma credo anche i colleghi che alcune domande sono veramente originali cioè alcuni argomenti sono affrontati per la prima volta io penso
Ripeto non è
Un addebito a nessuno che forse il Pubblico Ministero o a fronte delle sue conoscenze acquisite attraverso altri verbali che non c'ha depositato
Svolge delle indagini sulle quali noi ovviamente non possiamo
Effettuare alcune doveroso controllo
Ma
Allora su queste cose sono allo stato se posso finire e mi sembra quasi una facciamo completare ho detto penso poi non so se e così allora se ci fossero presenti abbiamo sentito parlare di
Familiari
Poliziotti o carabinieri del signor tranne del signor trentina di cui io non ho traccia nel verbale pure è stata fatta una domanda assai puntuale
Allora se ci sono questi verbali che il Pubblico ministero cioè dimettesse a disposizione
Se invece questi verbali non ci sono e sono conoscenze acquisite dalla loro formidabile peraltro esperienza
Giudiziaria e io direi di limitare un po'il campo nei limiti del possibile perché veramente e difficile per noi opera
Un conto la funzione di questi verbali e per tutto quello di poterli utilizzare per la contestazione nettamente il pubblico se non li depose non li potrà utilizzare
E le contestazioni poi per il resto sia
Io vorrei chiarirlo perché davvero
Plaudo sono dichiarazioni anche pubbliche di altre procede appunto io non credo che
Non è soltanto di indagini questo del pubblico ministero ma sono dichiarazioni pubbliche di altri processi chiaro il senso di Firenze non c'eravamo al processo di Firenze non io non non mi riferivo a luglio a Firenze ma l'unico a votare l'allarme che utilizzerò eventualmente laddove necessario per le contestazioni sarà il verbale depositato in atti del quindici febbraio due mila quattordici
Redatto dall'ufficio alla procura Repubblica di Palermo tutte le altre conoscenze sia avvocato sono conoscenze che derivano dalla nostra esperienza dal lavoro senza
Che si può avere dalla lettura ordinata e ordinaria e di tutti gli atti che riguardano le vicende
Di cui ci stiamo occupando ma naturalmente laddove
Dovessero arrivare disposto diversa da quelle e che ci attendiamo perché le conosciamo agli altri processi non può non faremmo
Nessuna però chiederei fermarci qui perché diamo mesi coniato che ne sono sembra verbali di altri procedimenti e che quindi non sono nel fascicolo Ministero in quanto verbali altro procedimento per è una questione che già abbiamo gli ha affrontato e risolto in altro ed è chiaro che la domanda sui a voce procediamo Cavallaro c'è viabilità e la credibilità di una certa ora vediamo nell'arrivare alla mia esperienza procediamo nell'esame del Pubblico Ministero
Non ricordo più quale era ultima domanda sulla quale ci siamo fermati vediamo depositava rispondendo
Stava rispondendo ma erano sulle stragi del novantatré con lo spray onorare l'altra è costato lo strumento di da cui aveva gli anni esatto e con l'poche da cui aveva intuito ho dedotto che perfetti avessero partecipato Filippetto cammella e quindi Graviano o sull'uno o no che a proposito invece dell'espressione
Sugli impegni presi abbiamo già detto
Abbiamo le nostre garanzia del
Eppure azioni lei su questo avuto successiva conferma in punto di fatto però non deduzioni sue
Di garanzie e da chi provenivano queste garanzie
Non è perché il discorso non ha avuto un seguito
Ma neanche con altri personaggi delle in tour adesso degli quelle persone vicina Graviano noi accese si figuri se io vado a fare una domanda una persona eventualmente che non agraria senta lei ha mai saputo chi erano le persone
Che dovevano fare quello che che l'abbiano voleva
Che altrimenti rischiavano di avere rotto le corna scusate l'espressione
No ma non me lo disse ma non mi fece il nome
Ok
Senta
Parliamo ora delle vicende che le sono note di cui lei ha accennato prima che riguardano le stragi di via D'Amelio e di Capaci intanto come domanda generale lei ha contezza precisa in punto di fatto non come deduzioni su due
Di coinvolgimenti diretti e personali di Giuseppe Graviano in questi due episodi criminosi
Ho già riferito pure a alle varie procure
Quindi la risposta è sì o no messe
E per quanto riguarda l'omicidio Lima
Per quanto riguarda l'omicidio di Hina io uno come ho anche dichiarato durante gli interrogatori quando ci fu l'omicidio Lima Giuseppe la mia non venisse espresso amente di non andare nella zona di Mongiello ma
Cioè a omicidio consumato prima prima prima
Quanto tempo prima ma il giorno e non me ne ricordo una sarà stato qualche giorno prima una settimana prima mi disse dice non andata diciamo andare nella zona di Montello in questo periodo
E poi
è lei gli chiese alla motivazione il perché
Assolutamente no
Come un come successo pure per la strage di piazza prospettive fermiamoci all'IVA per ora quindi Galiano qualche giorno prima qualcosa quell'abbiano un giorno le dice non andare a Mondello non andare nella zona di Mombello perfetto
E poi
La stessa cosa successe a quando quindi lei non andò a Mondello per qualche giorno voglio capire giuste dopo quanto tempo ci fu l'omicidio Lima
Io l'ho detto non mi ricordo se non lo avesse tre quattro cinque giorni prima nel momento in cui ci fu l'omicidio tutti capimmo che motiverà questo di qua che non dovevamo recarci nella zona di Monte
Perfetto perché lo migliori ma ve ne consumatori invece per le capacità ci fu una qualche
è con qualche prima pertinente un qualche segnale che che Graviano le diede per capaci successo che
Una decina di giorni
Dieci quindici giorni prima io avevo accompagnato Giuseppe
Ad uno dei suoi appuntamenti e non ricordo in quell'occasione in quale con chi però mi ricordo che quando avevamo finito di fare questo appuntamento eravamo nei pressi della rotonda dall'arrivo retto diciamo dove inizia l'autostrada diciamo
Diciamo per andare in direzione Catania Messina per cui diciamo in questa rotonda che position già dall'avvio retto
Melissa dice di rammentare dice perché di lì a poco avremmo incrociato Fischetto Pannella e così fu neanche passare a monte il tempo che non lo stava dicendo e arrivo prefetto Pannella a bordo di una
Beaux variando il Polo di colore blu mi chiese di seguirlo diceva ci dietro dice cammina dietro di loro abbiamo percorso tutto il via alla Regione Siciliana arrivato all'altezza delle molte all'Agip infetto si accosta con la macchina sul marciapiede
Io mi fermai dietro di lui Giuseppe sceso dalla macchina vidi a tutte e due a fette Giuseppe che aprivano il bagagliaio dall'Apollo dove all'interno c'era un sacco nero
Un sacco della spazzatura questi dall'ANIA sente così ma è lì grossi orario era della giornata di pomeriggio
è periodo esatto come che periodo esattamente ma stiamo tra dieci quindici giorni prima che avvenisse la strage di Capaci sì
E appunto io o notai perché lo vidi questo sacco nero si setto
Torno verso la mia macchina si mise in macchina con me Giuseppe si mise alla guida dell'abusiva che nel Polo e prosegui dritto quindi direzione autostrada come se volessimo fare strada verso diciamo capaci per intenderci
E poi di lì a poco
Eravamo circa una settimana proprio prima che avvenisse la strage di Capaci mi chiese di
Di non passare proprio dall'autostrada molo che se io la sento del troppo piano sì vorrei dire al microfono una settimana prima
Giù di lì con un giorno primo giorno dopo lui mi diciamo
Proprio
Quindi sette giorni prima che avvenisse
Ma c'è un particolare che mi torna in mille rivoli Capra l'ho sentito lo ripeto ha quindi l'episodio non possano non bastare valore
Allora una visto amministra prendo in mente è un particolare perché io la domenica precedente se non ricordo male fui di matrimonio
Nella zona dell'aeroporto quindi l'opera percorsa l'autostrada sia all'andata che al ritorno
Quindi probabilmente lui non lo disse il giorno dopo il lunedì
Mi disse dice non passare dall'autostrada lei disse per quanto tempo questo divieto diceva no dimessa per ora non passare dall'autostrada allora io ho un po'mi allarmai
Egli disse Giuseppe Amato cosa è che
Mio padre né il genitore hanno il villino a carine
Seguisse io io lo posso dire a mio padre pure quello detto messa dicendo devo di non passare
E mi fece cenno con la testa
Dire
Che quando noi dice va bene dice di non passa
Di una settimana prima poi ci fu la strage quindi dopo una settimana sì
E lei poi
Da questa strage come dire ebbe compete capi la ragione di quell'avviso
Ovviamente si anche perché
C'era stato pura un precedente prima che la strage diciamo di Capaci c'era stato un altro precedente
Vedendo le immagini dal dottore Falcone in televisione con tutta la scorta che aveva
Io guarda Giuseppe gli disse questa persona inavvicinabile lui mi ricordo che mi fece più con gesto con la mano così
Tribuna spetta decisa spetta un poco di meno
Purtroppo due
Quello che è successo
Se questo quanto tempo prima per completare
Ma non fu tanto tempo prima perché io ho anche il richiamo inoltre
Gli altri interrogatori ho riferito diciamo di un appuntamento che
Di un incontro
Che ci fu
Tra la fine del mille novecentonovantuno e l'inizio del mille novanta novecentonovantadue ho accompagnato Giuseppe Graviano in un terreno nella località di Corso dei Mille
Dove io vidi materialmente con i miei occhi scaricare delle armi all'interno alcune automobili
Dove si dovevano spostare nella zona di Roma per andare a compiere un attentato io senza che nessuno lo dicesse ho capito
Perché da quello che sentivo che era una cosa molto rischiosa che era un'azione diciamo pericolosa che dovevano fare
Senza che nessuno me lo disse capii che dovevano colpi colpire il dottor Falcone cioè anche questo mi dispiace usarlo il termine ma me lo sono immaginato
Nel momento in cui
Io sono condivise per lariane vediamo queste immagini perché poi loro sono le persone che sono partite poi sono tornate e non era successo niente
Io in quei giorni che sono con Giuseppe Graviano e vedo queste immagini in televisione del dottor Falcone che esce la proprietà da un ristorante a Roma dove lui era un stato a pranzo
Vedendo la scorta che aveva io proprio per questo lo guarda in faccia e gli disse ma come si avvicina questa persona e l'UPI proprio invece questo gesto di aspettative
Io poi e poi lo vedi
Senta lei poi effettivamente consiglio al suo padre suoi familiari di non passare dall'autostrada per raggiungere il villino di Cassese molti sanno poco accesso nuova sebbene andare accademici e se in questi periodi
Prenderà la statale non già andare c'è se non prendono l'autostrada lo disse pure a mio cognato che faceva il rappresentante riparava
Fotocopiatore venderlo e parte va sente Trapani suo cognato diverso da Cesare Luporini sì il marito di mia sorella gli oculisti diciamo in maniera molto
Leggera ma glielo disse c'è se non passare non ci passano
E senta e dopo la strage lei ebbe modo di commentare questa cosa con suo padre o subalterno e il giorno che è proprio che ci fu la strage io mi ricordo che mi trovavo a Misilmeri in un villino di proprietà del mio cognato Cesare anche se Appiano stoppa anche se intestato alla moglie
Poi confiscato questo villino mi ricordo che mentre eravamo lì c'era la televisione accesa sporsero le immagini diciamo i sottotitoli che c'era stato un l'attentato appunto al dottor Falcone e io con gli occhi guardare mio padre come per dei hai visto che ho ragione non c'è stato un dialogo uno scambio di
Però con gli occhi io feci
Non
Ripeto gli fece intuire visto che avevo ragione io
E poi lei ebbe modo di commentare collega lariano
Questo dice la riuscita diciamo così non proprio commentare personalmente no
Però mi ricordo dei dei commenti che essi facevano Filippo Graviano come se andasse andasse cercando una giustificazione a questo atto barbarico che era stato compiuto
Che per esempio io sentivo dire delle cose
Dice pure stai parlando con le persone
A suo modo le persone
Non si lamentavano di questo attentato perché muoiono più persone coincidente con l'articolo di col discorso che ha veramente come se cercassero tra di loro una giustificazione che
Avevano colpito solo la persona che loro volevano colpire tipo che non erano morti estranee volevano giustificare diciamo questa barbarie avevano fatto però di commenti proprio diretti non
Per quanto riguarda la
A strage di Capaci no
Senta invece per la per via D'Amelio
Perché erano stati pure come dire delle avvisaglie precedenti o ci sono stati da parte sua coinvolgimenti più diretti
Per via D'Amelio è un po'diverso perché
In due occasioni Giuseppe tornava proprio da questo appartamento di via trentina di questo il posto di cui ho parlato prima per ben due volte mi ha chiesto al ritorno di passare
Mi fece passare dalla via D'Amelio non mi disse passiamo da vi era meglio lui mi faceva indicazione prendete qua gira comunque mi ha portato in via D'Amelio
Ed è successo due volte a questo a molti sopralluoghi uno è successo per esempio
Saranno state a distanza di due settembre diciamo de di due settimane di quindici giorni queste due sopralluoghi ed ecco che abbiamo ricorsi uno a inizio di luglio e uno proprio la settimana in cui avvenne la strage
E fu tutte e due in occasione che lui usciva da questo appuntamento che io l'avevo lasciato io l'altro ero andato attende
La prima volta mi fece passare una sera d'acqua da via alla fine dell'appuntamento da pienamente la seconda volta che è stata proprio la settimana che precedeva la strage amici fece passate di nuovo in quest'occasione c'era pure Fischetto Pannella che ci precedono con la sua macchina
Vi ricordo che
Durante
Il credo il
Credo il secondo passaggio lui disse atti ponti fermare dice non dice passa decentramento a monte fermandoci perché questa è una zona che scotta uso queste parole entrando in via d'Amelio perché
La via d'Amelio
Mi ricordo che c'erano macchine posteggiate da tutte e due lati in più c'era la ma fino al centro di macchine quindi noi entrammo dalla parte sinistra
Per intenderci può appellato dove ci fu la situazione entrammo e abbiamo fatto il giro così a ferro di cavallo siamo entrati e siamo usciti
E ricordo che la prima volta siamo passati la seconda volta un po'diciamo fu un po'più si sbottò non pone nel senso del mea tipo nonne ben non ti fermare questa è una zona che ascolta poi mi aveva chiesto lui
Pure di reperirli un accordo un appartamento in via D'Amelio perché mi disse dice ascolta fabbriche mi servono appartamento poco acquatici in questa zona in via d'Amelio io l'ho detto a Giorgio Giorgio sarebbe Pizzo dice ma non mi ha trovato niente
Dicevo a vedere se mi trovo un appartamento ricevano fra una cosa dice non deve andare nelle agenzie non dare al documento e non fare niente dice non non lasciare traccia di questo appartamento
Io li abbassare la testa ma dentro di me adesso come farci ha trovato un appartamento senza dare documenta senza cercare un'Agenzia
Sinceramente non me ne occupai di questo compito poi quando lo rivide appunto nella
Nell'occasione del secondo sopralluogo per lui poi mi mi chiese dice Fabio dice come è finita dice per per la casta
E C se c'è se non ho trovato niente
E lui in quell'occasione perché si diceva Belice adducono nei vino ha usato questa espressione addobbo Trentino come a dire mi accomodo nel giardino mi arrangio nel giardino ecco questo è stata la traduzione di Massafra che io
Capi
Ci sono argomenti sono anche da fare pensa
Ovviamente affatto successo
Ho capito tutte cose i pasti i due passaggi che abbiamo fatto immediatamente
Questo discorso non ti fermare una zona che scotta
Il sabato sera che precede la strage di via D'Amelio Giuseppe viene a dormire con me
Presso l'abitazione di Borgo Lidia diciamo dei miei genitori siccome siamo al mese di luglio non ci sono quindi la casa vuota io c'ero nella mia piena disponibilità a cui viene a dormire con
E in quell'occasione mi chiede dice Fabrizio domani che fare stiamo parlando del giorno del diciannove luglio che farà domani gli ho detto domani gli otto sono
Con me la mia fidanzata sua sorella
Sottolineato
Il marito di sua sorella
Nella zona non so se a Castel d'acciaio ci dicono la formica qui che c'è una piccola isoletta che affiora quando c'è una bassa marea quando in campo la formica come località
Io ho detto sono qua tutto il giorno che abbiamo con la barca e ci passiamo già pensieri dicesse curva ci sono qua diciamo le assicuro dice che non ci sei e a Palermo tutto senza trascorrono aggiornata congrue in questo modo che cosa ha fatto si è assicurato che io non ero a Palermo quindi non mi ha dovuto
Diciamo
Dare un avvertimento più esplicito
Il rispetto alle altre
Il territorio
Prego chiedo
Che semmai l'avvocato Di Peri per la precisazione rimanga traccia
Nella circostanza
Che il signor Tranchida sta parlando di fatti riferiti
Ad altri episodi consacrati altri verbali di cui noi non abbiamo il possesso nulla quaestio che ne possa parlare
Però la Corte deve prendere atto
Che
è soltanto il rappresentante dell'accusa
Che può verificare la veridicità di queste affermazioni e non certo la difesa voglio rimarcare la circostanza presenta che voi qua ascoltiamo e non possiamo fare nulla
No quindi ma anche le potrebbe fare su quello che ha dichiarato qualsiasi auto nuova Presidenza mila euro sono dei verbali e lo ha già preciso allora mediava altre autorità giudiziaria che noi non abbiamo non l'ho presentato non mi faccia dire cose che io non ho mai detto non lo ha detto il trend chi nascono sia dei ai verbali R.F.I. Nadia Gray a Foggia altri verbali ad altre autorità abbiamo già dato atto ed è registrato che l'unico verbale prodotto messa a disposizione delle batte il verbale reso nell'ambito di questo procedimento nell'ambito indagine negative ha svolto in questo procedimento il nel gennaio due mila nel febbraio due mila tre bar sei febbraio non ricordo male solo quest'Aula quanto l'aveva e ci sono altri
Che il signor Franchina sta ci sono sicuramente visto non è la prima stimoli ANSA che rende sicuramente ci sarà l'unico strumento Presidente noi abbiamo fiducia piena
Alla Corte Harley soltanto possiamo demandare un'eventuale controllo perché non siamo in condizione di farlo
L'unica verifica comunque che chiedo di poter fare e quella relativo a all'articolato di prova
Che è stato fatto per i pubblici ministeri in maniera assai
Articolata e precisa
Essendo usciamo anche da questi temi io credo che veramente
Su questo ritengo che non siamo usciti perché sono temi dica che ci sono in quell'articolo avevo silente mancano i temi di Caravale in generale io hanno sbagliato diventi e questo però teste questi sicuramente questa è una formula generale ma è quella dell'elegge il capi l'articolato di prova ne sia neanche a me sembra che io lo leggo un attimo no no non è necessario perché lo conosciamo perfettamente sicuramente siamo nell'ambito è chiaro che poi in questa sede lo dico anche per il prosieguo dell'esame da parte del pubblico ministero ovviamente non dobbiamo lasciare io ne devo fare io della fase esecutiva dell'omicidio della strage di via D'Amelio perché è un Piano è un processo in questo momento incorsi in altra sede
E noi non dobbiamo non abbiamo necessità non lo dobbiamo se fosse necessario potremmo ma sicuramente non abbiamo nessuna necessità approfondire gli aspetti più esecutivo avevo lodevole
Ho citato mi pare e comunque ripeto io l'esame l'ho finito perfetto norme non in mora l'ho più su argomenti che non sono direttamente
E connessi però Presidente io davvero su queste eccezione alla difesa vorrei anch'io fare una precisazione vede prego
In tutti questi mesi quando noi abbiamo sentito ho annunciato di dover sentire collaboratori di giustizia le difese
Hanno
Picco con con grande
Con grande attenzione e si sono procurati tutta una serie di verbali di altri processi di dibattimenti di interrogatori da Firenze a Milano a Roma Caltanissetta Torino eccetera
E addirittura per utilizzarli per le contestazioni per fare ciò li hanno messi a disposizione del pubblico ministero che non ne disponeva
Quindi voglio dire
E ciò avrebbero potuto fare anche nel caso di trentina perché basta andare a prendere quegli atti che sono pubblici a disposizione delle parti processuali
Ad esempio a Caltanissetta per avere un materiale probatorio da utilizzare per confrontare ciò che oggi avviene in quest'Aula con con quello che trentina
Nei suoi precedenti processi aveva già detto quantomeno nella parte ormai rese pubbliche di questi dibattimenti la difesa ha ritenuto di non farlo
Ne ero fatto io perché ripeto
Dalla mia conoscenza delle vicende trentina ho tratto quella necessaria conoscenza generale per condurre una sana e credo che l'esame sia rimasto in quelle aree del nostro processo
Quindi non c'è
Nessuno prendiamola preghiera che può essere legittimamente attivato dalla difesa con quello che ha detto oggi prendiamo è potuto procurarsi tutti i verbali di tre va bene Pubblico Ministero ad esempio il resto mi deve consentire di rispondesse io però senza ripetere di nuovo argomento al io nel chiaramente sembra che abbia fatto il Pubblico Ministero un addebito bonifico no no non era una periodica corrispondere che quello che ha detto non è a sua ovviamente a Fornovo abbiamo percepito come addebito alle ditte no ha detto avrebbe poco come richiamo non è la sola umana
Che noi non possiamo assolutamente niente
Noi alcune volte otteniamo dei verbali facendo dei critici salti mortali perché ci rivolgiamo a quei colleghi abbiano abbiamo notizia
Che sono stati dall'avvocato direi Carradori illegalità lei deve assolvere all'immediato ad esami dibattimentali né altri processi
Chiunque di voi insieme a interesse può acquisire io devo leggere i giornali ottenere valutare
Eguagliare alare ad acquisire devo andare alle quei fattori rivederlo cambiamo la riduzione delle la Corte ritiene di non aver nulla da aggiungere rispetto alle considerazioni sono state fatte
Precedentemente sempre su questo tema questo
Orientamento che è stato già esplicitate non abbiamo le sono indubbiamente se sono atti di altri processi chiunque vi abbia interesse può ricercarli e metterlo a disposizione delle parti al andiamo avanti che debbono essere ha terminato quindi
Cioè per chiudere definitivamente no ritorniamo tornò in aula volevo immigrazione affronta altro tema fa fare un altro tema si atto ma è solo una
Corrispondenza soggettiva ma non riguarda più ciò di cui abbiamo discusso oggi
Le eccezioni sollevate giustamente ieri all'avvocato Di Peri a proposito del verbale illustrativo delle collaborazioni allora e annuncio che non appena rientreremo in sede metteremo a disposizione
Nelle parti che riguardano questo processo ovviamente il verbale illustrativo di Spatuzza e anche di verbale illustrativo i il verbale illustrativo di e di trentina che esiste perché la sua collaborazione
è successiva alla modifica alla fine questo sì ne abbiamo acqua pervade il pubblico ministero
Rappresenta
A questo punto che
Provvederà
A depositare l'acquisire nel fascicolo del pubblico ministero
I verbali lustro attivi
Della collaborazione
Sia dei Tranchida Fabio
Oggi esaminato
Sia di Spatuzza Gaspare
Se lo sarà
A decorre dall'udienza
Prossima
Avvocato ripeto presente c'era anche un problema relativo all'estratto dei registri dei colloqui investigativi non sul PM cosa intende farne
Allora anche questi Pubblico Ministero li metterà a disposizione li acquisirà
Allora quindi aggiungiamo integriamo quindi nonché
L'estratto
Certo previa nonché previa acquisizione
L'estratto ripeto amo dire però perché poi nella dando la parola all'avvocato di Pero dimenticato di verbalizzarlo che ovviamente e il verbale illustrativo illimitatamente
Nelle parti che concernono i fatti
Oggetto del presente
Processo Presidente credo che i contenuti non possono essere dati
Daranno soltanto che no questa è la norma che lei stessa ha richiamato ieri che dice che vengono acquisite illimitatamente adesso non so no no limitata non è la morale illustrativi verbale illustrativi pannelli quelle nelle no no no mi riferiva verbale illustrativo vasto interesse erano ritornato indietro avvocato di pezzi
Hai verbale illustrativo
Poi detto questo quindi nonché
L'estratto
Previa acquisizione l'estratto
Dei registri
Tenuti dal direttore del carcere
Relativi
Hai colloqui investigativi
Dei medesimi soggetti
Secondo quanto previsto
Dall'articolo sedici sexies
Del decreto legge numero otto del mille novecentonovantuno
Come successivamente modificato
Quindi abbiamo concluso qui con me all'esame del Pubblico ministero di Franchina
Vogliamo fare no
O possiamo continua dipende dai tempi del l'esame se non saranno lunghi possiamo continuare facciamolo unica
Sì sì io direi che allora continuiamo per il momento con tram vogliamo dare anzitutto
Vedere il suo intervento e le parti civili anche sono le nove dall'avvocato Rando ancora qui
Se intende fare delle domande possiamo iniziare
Oppure
Assumersi antinazionale allora entrando per Libera Associazioni nomi e numeri contro le nascite buongiorno provenienti nasce l'associazionismo
Sentito dire
Lei essa o diciamo per conoscenza diretta o comunque
Che dopo le stragi di rivederne credo insomma capaci insomma ci sono state a Palermo in tutta Italia a manifestazioni
Diciamo incitando la gestione della sua civile contro quello che era successo contro acquisizione domande mi sembrano assunti una
Ci sono inutili estraneo alla questo
Alla lingua italiana alla maniera causerebbe alla Difesa sta domanda
Mi facesse impertinente avvocato avvocato dazio zero mi fermo qui era vocalità Fiorentino grazie ovviamente
Dobbiamo ricordare anche che c'è un'azione civile da parte delle di questi soggetti quindi quali lo scopo evidentemente potrai potrebbe essere penalizzato ad altre ad altre azioni che non sono quelle dell'esercizio all'azione penale in questa sede cui sono interessato invece le difese
E quindi non mi sento di poter la stoppare anche se concordo che poi sulle finalità con riferimento alla
Alle manifestazioni forse qualche perplessità la suscita ma prego
Non voglio invitare l'ora
Esposto ha risposto che hanno Pizzi
Personalmente ho inventato con questo Vanna mai commentato rispetto insomma questi manifestazione mina la presa di coscienza e la società civile dopo le stragi
Con una Graviano insomma nelle sua nella sua relazione
Su quello che stava succedendo visto anche che lei prima diceva che
Blairiana cercano di giustificare gli attentati discenda dal limite un attentato quanto le zone negli incidenti stradali non era più persone questo lo diceva lei ha mai commentato invece casa e civile e stava svegliando senso nella presente
Ma diciamo che è più che commentare dal proprio non non era un vero e proprio contento per lui mi ricordo qualche frase del tipo attivo guarda tutte queste tempo del confusione che fa di siamo in questi termini avvocato ma non solo da Giuseppe evoluta Filippo diciamo un po'anche ad altri personaggi vicino
Pensiamo alla famiglia mafiosa
Quindi diciamo insieme ad altre anche personali della famiglia mafiosa lei ha sentito dei
Agrate discussa nel
Dei giudizi su presta
è evidente l'azione civile dopo le stragi stilistiche ripeto non proprio non è stato proprio
C'è uno scambio di idee Julio o partito qualche frase così del tipo
E questo ha fatto ministro Balai dunque il cane indicava che il problema senta Nenni quello che è
Lei basta Bellanova prendevano vedendo come alternativa alla popolazione a queste stragi
Invece rispetto alla confisca dei beni nonché insomma che la sala civile ragionata su questo tema lei annui allora avuto mai commenti discussione su questo tema
Sulla confisca dei beni mafiosi
Ma siamo sempre là non
Non proprio da una vera e propria discussione
Certo bene su questi argomenti non serve in quell'ambiente non se ne può sentire parlare bene su
Si conclude qui lo speciale giustizia di questa serena qui abbiamo proposto questa parte dell'esame testimonial Pent
Da trentina tenuto oggi all'aula bunker di Rebibbia dove i giudici palermitani del cosiddetto processo sulla trattativa
Anzi perdonatemi del processo sulla cosiddetta trattativa
Che sono appunto in trasferta per esaminare fisicamente alcuni collaboratori di giustizia tra questi proprio nella giornata di domani ricordandovi che manteniamo sempre vostri ma audio dal sito di Radio Radicale punto venti
Oltre che la pur
L'azione integrale delle udienze sul sito stesso di Radio Radicale domani sarà il turno di Gaspare Spatuzza per adesso stasera abbiamo ascoltato un pezzo del pentito Fabio Franchina esaminato
In prima battuta dal pubblico ministero Vittorio Teresi
Per chi fosse interessato domani indiretta cioè lo streaming audio raggiungibile dal sito di Radio Radicale per quanto riguarda l'esame invece l'atteso esame del pentito Gaspare Scarpa Spatuzza
Per quanto riguarda lo speciale giustizia tutto cordiale saluto da Sergio Scandurra buon proseguimento di serate indiretta come sempre con i programmi di Radio Radicale