13MAR2014
istituzioni

Consiglio Superiore della Magistratura (Plenum)

ASSEMBLEA | ROMA - 10:42. Durata: 1 ora 51 min

Player
Registrazione audio dell'assemblea "Consiglio Superiore della Magistratura (Plenum)", svoltasi a Roma giovedì 13 marzo 2014 alle 10:42.

L'evento è stato organizzato da Consiglio Superiore della Magistratura.

Sono intervenuti: Mariano Sciacca, Francesco Vigorito, Michele Vietti (vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro), Giuseppina Casella, Giovanna Di Rosa, Angelantonio Racanelli, Riccardo Fuzio, Paolo Corder, Adalberto Albertoni, Tommaso Virga, Paolo Auriemma, Vittorio Borraccetti, Aniello Nappi, Gianfranco Ciani
(procuratore generale della Corte di Cassazione), Annibale Marini, Nicolò Zanon.

La registrazione audio dell'assemblea ha una durata di 1 ora e 51 minuti.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Csm, Giustizia, Magistratura.

leggi tutto

riduci

10:42

Argomenti

CSM, GIUSTIZIA, MAGISTRATURA

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ci sono seduta è aperta
Quarta Commissione informazione chiedo agli uffici direttivi interessate a relazione funzionare con quello di riferimento proposta di maggioranza Consigliere Vigorito Nappi chi parlare
Presidente chiedo scusa stavo dimenticando in testa consigliera Usai Lilia correlatori cioè siamo i treni io si era per consiglieri gradito
Il Consigliere Pepe oggi assente ci ha chiesto la cortesia di rinviare questa pratica alla prossima settimana perché voleva essere presente
Noi noi ieri tutti e tre correlatori abbiamo detto che non ci saremmo opposti a questo rinvio di cortesia quindi se è possibile rinviare la pratica di una settimana questa pratica di una settimana ho capito questa come lei sa viene già dall'invio dalla settimana scorsa
Dalle dico però dico da parte dei relatori tutti i relatori di tutte le proposte non c'è opposizione anzi abbiamo detto il consigliere Pepe che da parte nostra ci sarebbe stato un parere favorevole per una settimana di rinvio
Consigliere Vigorito
Si siccome si tratta di una pratica
Come dire estremamente combattuta come se si è visto già la settimana scorsa che peraltro si è decisa
Per un voto di di di differenza a me sembra diciamo in una logica di di rapporti di correttezza
Complessiva di fair play giusto rinviare ancora di una settimana non fa piacere a nessuno perché è una pratica che in punti
Che trattiamo da parecchio ma non vedo alternative
Ecco ma scusate cioè visto che in gran parte abbiamo fatto il plenum stamattina per questa pratica primo non ci sono ancora nella nota Pitto ma anche per questo allora primo sarebbe stato opportuno questa cosa di la ieri
Ma magari e che
Visto che credo che l'assenza da quanto mi dite era già preventivata e alla fino alle sei meno macellare ce l'ha comunicato l'affitto ma lo sapeva luce forse lo si poteva dire
Ma quantomeno facciamo le relazioni e facciamo gli interventi poi rinviamo per il voto e per gli interventi di Pepe
So
Non ho capito stamattina cioè che facciamo
Facciamo le relazioni
Allora in
Ovviamente mi pare di capire la riguardo la Wisla richiesta riguarda anche la seconda pratica
La richiesta riguarda anche la seconda pratica immagine non se la quarta tutte e due
No non o no procediamo Mainardi io ho le idee facciamole relatore la discussione di chi vuol parlare poi rinviamo
Va be'comunque facciamo oppure intanto le altre la Consigliere Casella non ce ne può fare no Presidente si può fare sicuramente di quarta l'ultima pratica
Che non abbiamo fatto che la tre R. che è una pratica che
Spetterà
E l'ultima dell'ordine del giorno
La ottantanove vi Q due mila sei
E quattrocentottanta Sieve in alto modifica della circolare sui controlli sanitari va be'allora navale estremamente rigori regolari è una pratica semente agevole
Anche se come vediamo dal numero è una pratica pendente da quasi un decennio davanti al Consiglio
E definisce le modalità di effettuazione delle visite
Di di controllo nel caso di assenze dei magistrati
In realtà ma è una pratica che è stata già ampiamente
Esaminata dalle precedenti Commissioni non era mai arrivati in plenum si tratta di adeguare nella nostra le nostre circolari si pensi che la materia è regolata ancora da una circolare dell'undici aprile mille novecentottanta
Nel Consiglio di adeguarla
Sia alle novità di tipo organizzativo che sono state introdotte
Anche l'anno scorso con una specifica praticati
Indi Quarta Commissione sulla modalità la pratica anzi due anni fa con la delibera del tredici luglio due mila undici che riguarda proprio
Le modalità di inserimento nei sistemi informatici del Consiglio delle
Le richieste di aspettativa sia proprio così sulle modalità di svolgimento della
Visita
D'ufficio
E niente quindi la si tratta di di una va bene pratica riassuntiva di questa vicenda
Va beh non ci sono interventi su questi sono va bene accantoniamo un attimo l'ora per la votazione Consigliere Casella possiamo fare quelle benedette pratiche di vicenza di Brescia
Coraggio
Congiuntamente evidente perché in pratica
Attengono al medesimo tema generale che quello della carenza di organico in determinati uffici e del sottodimensionati sottodimensionamento delle piante organiche di determinati uffici
Nello specifico per quanto riguarda la situazione di vicenza ci fu una sollecitazione in plenum del Consigliere Corder
Recepita appunto sia dal plenum sia immediatamente dalla settima Commissione sollecitazione che faceva seguito ad una nota dell'Anm della sottosezione di vicenza
Aggiungo che nelle more della trattazione di questa pratica l'Anm centrale l'ha già detto il presidente Sabelli e gli altri colleghi della Jack hanno ritenuto doveroso andare in Veneto e in particolare andare a vicenza
Il che rende l'idea di come le condizioni di quel territorio siano particolarmente
Allarmanti
L'istruttoria della settima Commissione
A tentato di svolgersi attraverso l'audizione del Presidente del Tribunale di vicenza
Dicevo attentato perché questo non è stato possibile in quanto il Presidente del Tribunale di vicenza
Prossimo al pensionamento e quindi a gentilmente declinato qualsiasi invito ed anche questa la dice lunga perché lo stesso il precedente Presidente del Tribunale di vicenza
Anche diciamo ha retto l'ufficio soltanto per ventidue Nizzi quindi abbiamo avuto il presidente bozza nominato che è stato lì solo ventidue Minzi
Il neo nominato presidente dottor Bernardini che sta andando in pensione e anche questo diciamo e emblematico di una certa situazione
L'istruttoria quindi si è svolta acquisendo una serie di atti tra i quali in particolare l'audizione del facente funzioni di Presidente di Sezione dottor per buone e da questa audizione della quinta Commissione emerge in maniera plastica come ci sia una situazione
Allarmante presso il tribunale di vicenza perché
Diciamo è descritta nella proposta che è stata depositata su trentasei giudici al momento ne sono presenti ventiquattro
Abbassano sono rimasti due giudici per smaltire tutte le pendenze questi due giudici si recano una volta alla settimana a vicenza trattare cause nuove
Alla sezione lavoro vi sono soltanto due giudici che debbono far carico a due mila seicentosessanta procedimenti di cui sono una minima parte costituita dalla materia
Previdenziale
In organico è un organico di
Con una carenza di
Oltre il trentacinque per cento quanto a copertura
E lo stato complessivo dell'ufficio dimostra
Che anche con questi undici magistrati che mancano
Comunque sarebbe doverosa una rivisitazione
In ampliamento della pianta organica
Che finora non ha avuto attuazione quali sono i rimedi che possiamo mettere in campo per il tribunale di Vicenza sono rimedi endo consiliari che passano attraverso le competenze della Settima Commissione
Quindi un invito al Presidente della Corte d'appello forte ad utilizzare le tabelle infra distrettuali
L'istituto della coassegnazione e anche se indispensabile applicazioni proprio endo al tribunale di Vicenza ma anche soprattutto investono le competenze della Terza Commissione e prossima
L'assegnazione dei Motta
L'assegnazione della sede in otto e io credo che in quella circostanza la terza Commissione dovrà valutare con il maggior favore possibile la situazione del Tribunale di vicenza
Ovviamente l'intervento principale che si richiede e quello al Ministro della Giustizia
Per l'inserimento intanto di questo tribunale nell'elenco delle sedi disagiate
Avevamo di recente pubblicato quattro posti al tribunale di Vicenza e tutte e quattro sono rimasti senza aspiranti
Quindi molto probabilmente sussistono le condizioni per dichiarare quel territorio e quell'ufficio sede disagiata ovviamente poi c'è il tema principale che è quello della revisione generale delle piante organica
Su questo siamo in una fase di sospensioni e di attesa perché
Diciamo io su mandato della settima Commissione ho chiesto un colloquio al ne è un Ministro della Giustizia e attendo diciamo di aprire questa la possibilità nei tempi ma più brevi possibili
Per quanto riguarda Brescia Presidente le conclusioni cui si pervengono solo uno identiche
Necessita di assegnazione dei MOT necessità di attivare i meccanismi endodistrettuali di competenza della Settima Commissione inserimento di quel tribunale
Quale sede disagiata e anche questa è una competenza
Del ministro e rivisitazione della pianta organico su questo mi corre l'obbligo di dire sia pure sinteticamente qualcosa bene a far do la Presidente del Tribunale di Brescia la dottoressa Guerra Ammone a chiedere l'audizione alla settima Commissione per rappresentare questa gravissima situazione in cui versa l'ufficio
C'è da Brescia un esodo dei magistrati il trenta per cento dei magistrati avanzato domanda di tramutamento
Addirittura per quanto riguarda l'ufficio G.I.P. G.U.P. l'unico su sette unità l'unico o nove adesso non ricordo bene l'unico che non ha chiesto di andar via è il coordinatore
Il dottor c'era pone lo voglio indicare nominativamente il coordinatore della sezione G.I.P. G.U.P. che e l'unico che non ha chiesto di andare via se
Tutta questa percentuale di magistrati chiede di andare via da Brescia per sedi più vicine a Brescia vuol dire che le situazioni di lavoro di quel tribunale
Stanno raggiungendo o forse hanno già plasticamente raggiunto la soglia della insostenibilità
Sono indicati tutti i dati nella motivazione alla quale mi riporto è una situazione che c'è stata dettagliatamente descritta dalla Presidente ed era Monet dal Presidente
Dell'ordine degli avvocati e anche dal Presidente della commissioni flussi
E abbiamo voluto ho voluto indicare in motivazione una indicazione specifica della Presidente del Tribunale
Che tra la varia dove tra le varie i vari documenti che ci ha prodotto in sede di audizione allegato anche la guida giudiziaria della Lombardia del mille ottocentonovanta
Per dimostrarci che l'organico del mille ottocentosessantuno era di cinquantanove unità e l'organico attuale e di sessantuno unità insomma
Non è possibile che la pianta organica della nostra Italia continui a diciamo tenere conto di quella che era una situazione superata da decenni decenni e direi da secoli quindi su questo l'ennesimo invito a tutti noi ovviamente al Ministro della giustizia ma mi ripeterei
Noi dire che attendiamo quest'incontro cui annettiamo grande importanza va bene Napoli è disposto a lasciare cedere qualcosa
Processo nuovamente sino all'azione complessiva della geografia giudiziaria
Perché no ma si consideri che l ottanta unità dopo che le norme non ci siamo mossi ornato aveva di lavoro di questi organici del nord
Sì queste urgenze
Ci si appassiona quasi per tutto ormai Consigliere Di Rosa su
Allora
Grazie
Grazie Presidente
Io vorrei Consiglio rapidamente
Sì grazie Presidente ancora non ho iniziato a lei vice rapidamente non mette ansia scusi allevatori ha detto sono grazie devo essi alienabilità G sette per una volta che si darà una mano ai solo Alitalia in aria fonda soprattutto
Va bene ma io la ringrazio sempre quando mi dà la parola Presidente
Senza dovrebbe averci fatto caso
Allora volevo solo dire a questo sono contenta di questa soluzione sono contenta che e la consigliera casella abbiano detto che bene ha fatto la Presidente terra Ammone a far
Si sente dire sono contenta ma anche un po'rammaricata sono rammaricata perché il passato non assegnato la stessa attenzione né verso Brescia né verso altre situazioni che tanto assomiglia Piano Brescia e che quindi forse hanno bisogno di
Sponsor come e a questo proposito ringrazio fortemente il consigliere Albertoni e il Consiglio Zanon che tanto hanno sostenuto questo approccio e questa specifico intervento ne avevo me ne ero già fatta carico personalmente
Ma era rimasto inascoltato e lo saprete bene perché tutti avete votato in maniera completamente difforme
Detto questo e quindi
Considerato che adesso questa risoluzione si pone come una novità assoluta rispetto al comportamento
Che il Consiglio ha assunto nelle assegnazioni del dei posti e morte e per tutto quello che è stato fatto fino ad oggi
Nei confronti di questa di questo territorio specifico e in generale
Della problematica del nord vi dico anche che dobbiamo attenzionare anche nella situazione della Procura
Corrispondente al Tribunale di Brescia nella quale via una scopertura
In questo momento
Del quattordici per cento delle piante organiche che sono quelle che sono state ricordate nel libro del mille ottocentosessanta
E che non certo riguardano soltanto quell'ufficio ma
Tutto l'organico e che è stato considerato abbiamo un quarantotto per cento di scopertura la Procura per quello che riguarda le piante organiche devi Pio
Abbiamo una media pro capite di due mila settecentocinquantotto procedimenti per magistrato
E abbiamo una scopertura di personale amministrativo del trenta per cento questo vuol dire che anche la Procura di Brescia cioè che e deve essere adeguatamente dimensionata perché poco faremo se incrementeremo investiremo sul Tribunale di Brescia
Laddove la Procura non potrà corrispondentemente lavorare in modo tale da assicurare quella esigenza che sottende questa iniziativa
La Corte d'Appello di Brescia indicata come in grado di sostenere le applicazioni endodistrettuali e questo l'ho notato nella delibera che invitati in qualche modo
A intervenire
Sotto questo profilo perché si dice che la Corte d'appello è attualmente ad organico completo rimango perplessa su questa affermazione e lo dico perché è una cosa che mi ha un pochino stupito proprio in relazione alla alla valutazione dell'organico in quella Corte ho fatto l'intervento sulla Procura
Ma credo che sia importante cioè essere sicuri prima di chiedere ai Consiglieri della Corte d'Appello di Brescia di andare a rimpolpare il tribunale
Che non ci sia lo stesso problema con quella endemica carenza di personale giudiziario che appunto risale al libretto del mille ottocentosessanta
Quindi su questo ecco vorrei chiedere un chiarimento alla consigliera casella
Perché vorrei essere sicura che nell'attingere
Alla Corte d'Appello attualmente ad organico completo il dato nominale della completezza dell'organico non sia problematico rispetto a quella che la situazione
Comunque povera tra virgolette dell'organico in assoluto del distretto e e quindi ecco mi riporto un po'a questo a quanto viola Carrelli
E ribadisco ringraziamenti al consigliere Albertoni che in questo momento entra in aula ma che in questa vicenda o bevande a parte va bene così come per me
Velocemente per associarmi alle considerazioni già esposte dal le colleghe Cornet casella Di Rosa ed evidenza in particolare la situazione di grave difficoltà imparziali Brescia ma anche e soprattutto di vicenza
L'accezione molto particolare dovuta anche ai grossi problemi logistici che si sono vicenza dopo praticamente la soppressione di Bassano del Grappa vuole però evidenziare che questo è l'occasione per sollecitare anche il Ministero perché
Da questo punto di vista è importante che si faccia siamo presto nella rideterminazione delle piante organiche perché quel progetto organico che era stato
Ne ha più affacciasse presentato al Consiglio voi nel timore che fosse bocciato dal Consiglio è stato in maniera secondo me anche
Insomma discutibile è ritirato però qui Gallob dal ministro Severino all'epoca è opportuno che l'attuale nuovo ministro si faccia invece inciampati dirigente di
Andare avanti in questo progetto l'importante prima di questa fine consigliatura si possa finalmente ridetermina queste piante organiche anche perché ormai superato l'impatto della revisione le circoscrizioni non nulla osta
A che effettivamente si possa rimettere mani da questo punto di vista secondo me questo è se l'occasione perché dal Consiglio
In maniera unanime ci sia praticamente l'invito al Ministro della Giustizia Ministro della Giustizia di procedere in tempi celeri alla ridete mezzo dei piante organiche provvedendo da par suo a questa poiché dopo il Consiglio esprime la il suo parere
Fuzio
Prego
Ribadire
Tutto ciò che è già indicato in delibera
E che è stata richiamata sia dal
Relatore caselle che del Consigliere dirò sa per ciò che riguarda le le endodistrettuale al di là della richiesta dell'interrogativo posto dal Consigliere Di Rosa è chiaro che
Sì ci si riferisce non solo all'organico dalla Corte d'Appello di Brescia ma anche eventualmente gli altri tribunali del distretto però il problema che anche gli altri tribunali del distretto
Sono in situazioni penso a Bergamo già di grande saturazione ecco perché credo il mio intervento mira
Soprattutto a tener conto di quello che il ministro o deve deve fare nella fattispecie non solo quello dell'aumento significativo dell'organico ma anche
Di evitare questa
Strana distonia per cui la Procura della Repubblica di Brescia e ritenute a sede disagiata e non lo è il tribunale
Quindi cercare di uniformare tenendo conto che questi non sono al di là dell'aspetto storico
Come il presidente verrà moneta posto in evidenza
Brescia ma non da poco da da poco ma è una
Insieme con il resto del nord est e uno delle zone di diritti di tali laddove non solo c'è un'alta imprenditori ma soprattutto c'è stata una
Grosso inserimento della popolazione immigrata nelle imprese con diciamo contratti irregolari
E che quindi sotto questo pure rivista davvero il contenzioso merita quel rispetto
Che qui lo faccia l'altra volta feci una battuta nei confronti dei capi degli uffici di Milano ma che meriti un rispetto che proprio all'interno della Regione non sia come dire il parente povero della zona economiche italiana della zone territoriali italiane più all'avanguardia
Consigliere Sciacca
Intervengo semplicemente per ricordare anche in plenum che prima che
Prendesse possesso dell'ufficio il nuovo ministro
Si è tenuto un tavolo paritetico CSM Ministero di giustizia proprio sulla questione della nuova pianta organica e a tavolo alla quale ha preso parte il consigliere Birritteri capo d'obbligo
E in quell'occasione abbiamo ricordato innanzitutto quali erano quale era stato diciamo i per i singoli passaggi che hanno caratterizzato alla questione delle nuove piante organiche
Il parere è ritirato nel Ministro l'interlocuzione avviata con successivamente col doppio
è siamo rimasti inattesa chiaramente che il dopo e ci illustrasse la nuova proposta di piante organiche
Quest'incontro è avvenuto sostanzialmente la settimana prima poi della diciamo della crisi di Governo del rimpasto
Il dopo aveva chiaramente invitato
Il Consiglio Superiore della Magistratura in modo particolare la settima Commissione ad incontrarsi per discutere in concreto dei criteri e dei parametri da utilizzare per la redazione delle nuove piante organiche poi intervenuto chiaramente
La crisi di Governo è cambiato è cambiato il ministro motivo per cui chiaramente a questo punto il Consiglio deve necessariamente attendere le determinazioni della nuova compagine ministeriale recorder
Grazie dico due due parole prova anche a nome del
Consigliere Borraccetti questo è un è un positivo questo focus su due uffici come Brescia e vicenza perché sono due realtà che sono state penalizzate in tutti questi decenni sotto profilo del delle dei piante organiche e vengo solo a tre
Tre proposte la prima che c'è già quella di sollecitare il Ministero a individuale le sedi di saggia te perché questo è un modo per coprire i posti in modo sufficientemente celere
La seconda è la
Darvi d'da Livia alla revisione delle piante organiche complessive per
Perché la revisione delle circoscrizioni era ed è e deve continuare ad essere l'occasione per riequilibrare
Le gli organici in tutto il territorio nazionale ricordo che ad esempio vicenza ancora una volta è la terza Confindustria d'Italia dopo Monza e Milano e a due sulle giudici del lavoro
L'altra cosa è quella positiva che ha già fatto il Consiglio e cioè ha bandito i posti per magistrato per coprire i nuovi posti di magistrato distrettuale
Con degli incentivi di carriera nuovi ora è chiaro che la coperta è corta e qualcuno che si trasferirà
A fare il magistrato distrettuale andrà via da altri posti certo è che situazioni come Brescia Vicenza potrebbero essere alleviate dalla completa copertura dei posti di magistrato distrettuale
Consigliere Alberto
Presidente solo un brevissimo
Intervento per ringraziare sentitamente la Presidente Casella la settima Commissione e l'impiego plenum per l'attenzione che ha portato a queste situazioni sia di Brescia sia
Di vicenza
Che è stata tra l'altro beni sottolineato nell'ultimo intervento tenda Consigliere corde
è un'attenzione che sulla quale io sito più volte e mi compiaccio vivamente perché per la concretezza e la tempestività
Quindi girata assente si aprirà anche
Presto ulteriori riflessioni su Bergamo ma di questo faccio venia mi pare abbastanza presto grazie cerca sorella
Sì brevemente per diciamo recepire un implicito suggerimento della consigliera Di Rosa a proposito della delibera su Brescia
E
Che e anche per renderla come dire del tutto sovrapponibile omogenea a quella relativa di scienza io proporrei la soppressione
Di quell'inciso cui la consigliera Di Rosa si è richiamato resta salvo il primo dei due quali ad esempio la stessa Corte d'Appello attualmente autografa e l'orpello NU la penultima pagina della proposta sostitutiva
Il penultimo capoverso
Da sotto questo profilo ad esempio quella no quindi eliminare la frase che è tra i due trattini quali ad esempio la stessa Corte d'Appello attualmente ad organico e completo va bene o perché resta alla discrezionalità del Presidente della Corte d'appello attingere le unità da COA assegnare o da destinare ma insomma in applicazione endodistrettuale dall'intero distretto quindi eliminiamo questa specificazione che anche perché ripeto
Su vicenza abbiamo avuto la stessa attenzione nei confronti della discrezionalità del Presidente della Corte d'appello
Detto questo e richiamandomi a quanto avevo già detto che a quanto benna a chiarito il Consigliere Racanelli dunque la settima Commissione mi ha formalmente delegato questo
Lullo diciamo pubblicamente la sentiamo già mi ha formalmente relegato a quest'incontro con il ministro
Per mettere un punto sul tema delle piante organiche per manifestare la disponibilità del Consiglio ad affrontare il tema della revisione delle piante organiche
Attraverso diciamo un percorso che già abbiamo attivato con il capo del doppio adulto Birritteri evidente che quest'incontro è stato da me formalmente chiesto almeno Capo di Gabinetto dottor Melillo
Aspettiamo però che il ministro Ravacciano
Ci inviti e poiché riferiremo in una sede né ma in plenum votiamo possiamo votare insieme diventa esclusivo
Ecco sanzioni
Cosa
Allora
Dunque allora il tema sollevato dalla consigliera Di Rosa e che credo ho condiviso dalla
E se da un distretto insofferenza per intero
Possono essere diciamo prelevati in via di applicazione endodistrettuali unità a favore del Tribunale di Brescia che diciamo
Questo è il tema perché l'intero distretto insofferenza quindi dicono la consigliera Di Rosa e il consigliere Albertoni che probabilmente il Presidente della Corte d'appello non può
Fari applicazioni endodistrettuali da nessun ufficio perché sono tutti in sofferenza
Va bene ma
Ma a quel mago vedrà la luce ma questo lo vedrà luce cioè non è che stiamo dicendo
Noi
Barbetta abbiamo allora anziché dovrà possiamo dire potrà
Anziché doveva possiamo dire potrà
Seminare potrà valutare se dare corso
La stessa cosa anche
Comunque potrà valutare se dare corso benissimo
Potrà dare corso raccontate
Allora
Il allora il relatore propone questo emendamento potranno
Mutare se dare corso poi il Presidente della Corte d'appello nella sua saggezza e discrezionalità
Vedrà se le condizioni di Brescia sono tali che anche se è un altro ufficio stamane però deve comunque aiutare Brescia questo lo valuterà allora ci lascerà solo la ciò l'otto non l'inciso lo togliamo e invece al primo rigo sotto questo profilo ad esempio il Presidente della Corte d'Appello anziché dovrà dare con una serie d'altro valutare se
Va bene grazie a voi dalle insieme grazie anche per la Corte sia dell'emendamento non scritto
Ma io anche in caso vuole che le dica consigliere Virga è ovvio che serve potrà valutare se mi sembra una di quelle cose che insomma
Anche a me
Consigliere Virga abbiamo parlato il mille ottocentosessanta diciamo ci stiamo adeguando al linguaggio del mille ottocentosessanta potrà valutare se potrà
Che deve fare se non valutare col potrà scusa c'è scriviamo
No potrà potranno e ci sono già e dovrà
Il Consigliere Di Rosa si accontenti del potrà non esageriamo finendo esclusi consiglia non ha consapevolezza nello Stato e della corte d'aver allora vuol fare l'oncologo volevo lo dobbiamo votare se nell'Antonello proponente Camerini Carlo
Si
Ma non c'è intesa
Allora Enzo
Presente votiamolo io propongo potrà Baloo e lo so ma mi sembra chiudiamo e valuteranno segreti valuterà se valuterà se valuterà il presente la Corte d'Appello valuterà se
Dina così vale a dire va bene ma non è l'asse Viglia valute valuterà se
Valuterà se
Se dare corso va bene valuterà se dare corso su sei Presidente
La locale votiamo insieme chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate l'unità dei votanti votiamo le la pratica
Di Quarta sulla disciplina dei controlli sanitari chi è favorevole chi è contrario chi si astiene
Approvata all'unanimità
Dei votanti votiamo il facciamo il quarantacinque
Di terza richiamo in ruolo del dottor finocchi Ghersi consigliere Zanon ci sono problemi no mi riporto la Chiesa luglio urgentemente quindi voi ci sono
Interventi
Chi chi è favorevole chi è contrario chi si astiene e approvato all'unanimità dei votanti
Terza Commissione dottoressa Lagalia Consigliere Corder si il
Presidente Bindi della Commissioni della Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno e mafia chiesto in in qualità appunto di Presidente
Il fuori ruolo della dottoressa Lagalia che Presidente di Sezione civile al tribunale di Ancona
La proposta osserva che non vi sono i limiti di scopertura del venti per cento in quanto alcune al diciassette per cento
La dottoressa regali non è mai andata fuori ruolo nella sua carriera e quindi sono tutte le condizioni soggettive e oggettive per poter raccogliere Ormanni fuori ruolo
Va detto che il Consiglio giudiziario di Ancona ha espresso parere negativo per l'uscita
Semplicemente per per le ovvie ragioni che quando un magistrato esce da un da un ufficio come nella stragrande maggioranza dei casi
Crea delle conseguenze negative nel senso che quei quei processi dovranno essere trattati da altri magistrati
è evidente che qui
Avendo il Consiglio ha stabilito la soglia il venti per cento a presuntivamente stabilito che qua che ad a meno che non vi siano delle situazioni straordinarie e dopo vengo a casi in cui
Abbiamo preso strade diverse
Saldo s'situazioni straordinarie è evidente che la soglia il venti per cento è la soglia presuntivamente che crea che determina
Delle
Dei disagi sotto profilo dell'efficienza del servizio giustizia
Intollerabile al di sotto di questa soglia salvo casi straordinari si presume che l'ufficio sia in grado in qualche modo è evidente che ci sono delle conseguenze negative quando un collega va fuori ruolo ma ne abbiamo mandati in questi anni e anche ultimamente un numero
Assolutamente rilevante e come oggi stiamo facendo un'opera di rientro di ricollocamento in ruolo di altri colleghi per la verità
Allora quando si è sotto di questa soglia si presume che l'organizzazione dell'ufficio sia in grado di sopperire all'assenza di questa collega
La questione la circolare prevede che si possa va valutare discrezionalmente la possibilità di concedere fuori ruolo quando
Il collega che è chiamato fuori ruolo sia titolari di processi
Talmente rilevanti che la la sua assenza potrebbe gravemente dice la circolare non nuocere gravemente nuocere alla al servizio giustizia in questo caso non siamo di fronte come in un caso noto della collega Minutillo torturati processo di Rignano a un processo penale
Con grande risonanza né né i media
Non siamo neppure nell'ipotesi di collegi penali in cui come è noto quando un collegio una magistrato viene
Chiamato fuori ruolo salva la li consenso dei dei difensori processo deve ricominciare questi sono evidentemente sulle fattispecie a cui si riferisce il consiglio in quella circolare in cui parla di gravemente uno che possa gravemente nuocere alla servizio giustizia in questo caso ci sono ovviamente processi altrettanto rilevanti in senso assoluto
Come i processi fallimentari concordati preventivi e quant'altro resta il fatto che sono processi in relazione i quali lassù la sostituzione dell'acqua collega Lagalia può venire con un altro collega dello
Del tribunale di Ancona come detto in grado di farlo presuntivamente perché siamo sotto la soglia del venti per cento senza che questi processi salvo dei ritardi assolutamente minimi derivati dall'Aula
Non esista di rinviare un'udienza ma tutte le le udienze addetti che riguardano i concordati preventivi evidentemente possono essere tranquillamente
Soddisfatti del resto trattare e non concedere fuori dall'in questa causa si tratterebbe di fare
Una
Trattamento di diseguale completamente diseguale rispetto ad altre situazioni in cui in cui vi erano tutti i parametri oggettivi e soggettivi in questo caso sarebbe veramente una vera e propria ingiustizia incomprensibile incomprensibile
Consigliere Casella
Presidente io ieri avevo chiesto un'altra ricorda io sono d'accordo con lei che i danni che si fanno i patrioti fallimentare alle imprese alle aziende siano meno gravi di quelli che si fanno poi agli imputati i processi penali comunque va bene no solo però per
Ho all'orario animale io ieri avevo chiesto il la trattazione diciamo
A stamattina di questa pratica perché
Ho votato favorevolmente in Commissione ma non lo farò in plenum per questo motivo come ho spiegato diciamo stamattina
Perché ho letto la motivazione e sono rimasta allarmata dall'apparire negativo del Consiglio giudiziario contemporaneamente in Commissione io l'ho detto anche stamattina
è arrivata più o meno la pratica del dottor Milillo il dottor Melillo ha ricevuto per andare fuori ruolo il parere favorevole del Consiglio giudiziario
Eppure come dire stiamo parlando di un procuratore aggiunto alla DDA
Ho
Se c'è un Consiglio giudiziario come quello di Ancona che dà un parere negativo mettendo in evidenza addirittura l'estrema complessità i rilevantissimi interessi economici
Diciamo delle procedure che vengono trattate e io credo che bisogna prestare attenzione
Allora io ricordo alcuni casi precedenti
Perché nessuno vuole fare ingiustizie e nessuno vuole essere diciamo vuole penalizzare incomprensibilmente
Vogliamo trattare tutti nello stesso modo e allora se dobbiamo trattare tutti nello stesso modo forse in questo caso dobbiamo fare quanto meno un'istruttoria per capire che cosa sta succedendo su questo un ruolo
Perché lo abbiamo fatto per la dottoressa Minutillo Turturro quando
ANCI ha chiesto di andare a comporre la Commissione di esame in magistratura abbiamo fatto una lunga istruttoria che poi si è conclusa
Ahimè per la dottoressa Minutillo sfavorevolmente per lei abbiamo fatto una lunghissima istruttoria
In terza Commissione sul caso di un collega io adesso non ricordo il nome lo può ricordare il Consigliere Zanon la perché era relatore Luigi quella pratica
Ci veniva chiesto illo fuori ruolo alla Corte costituzionali e abbiamo fatto una lunga istruttoria per verificare se c'era o meno un documento allora io non dico che in questo caso dobbiamo dire di no
Dico però che forse per dire di sì dobbiamo quanto meno comprendere rispetto ad un parere negativo del Consiglio giudiziario
Il Consigliere Corder dice lo abbiamo sempre fatto rispetto a penalisti
Dico io perché non farlo anche rispetto a civilisti
Gli interessi in gioco credo che siano di eguale
Significato
Detto questo quindi io penso che lo fa che sarebbe opportuno fare un'istruttoria anche per tranquillizzare come dire tutti su quello che poi andremo affatto
Noi stiamo collocando fuori ruolo alla Commissione antimafia un'ottima collega fallimentari Istat
Va bene è una scelta della Presidente Bindi rispetto alla quale io personalmente non ho nulla da dire però di fronte a questo parere del Consiglio giudiziario io sarei cauta
E farei un'istruttoria e poi dopo dei libereremo all'esito dell'istruttoria come abbiamo fatto in altri casi
Consigliere Auriemma
Che vi sembra incredibile ma non sono d'accordo alla con la con la collega Casella
Sinceramente perché ora siamo parando un posto di Presidente di Sezione
A alla ad Ancona un posto di Presidente di Sezione che ritengo possa essere coperto in tempi brevissimi io prendo atto di una sensibilità completamente diversa dei Consigli giudiziari su tanti aspetti che io ritengo questo Consiglio Superiore
Abbia questo Consiglio su operazioni nostro consiglio superiore che il precedente non lo poteva fare vista l'urgenza dei temi che ha affrontato con in ordine amento giudiziario ma credo che se possiamo darci un vanto e di aver creato una condizione per cui consiglio giudiziarie hanno una idee simile sensibilità su tanti argomenti e chiaro che sui fuori ruolo non possono avere una simile sensibilità perché noi sappiamo benissimo che sono tanti fuori ruolo che vengono ad esempio da Roma ad esempio da Napoli ad esempio i grandi uffici molto meno i fuori ruolo che sono richiesti gli uffici di relativa importanza quindi probabilmente Serato lettere sarà Galia ripeto Presidente di Sezione
Fosse stata valutata da altro Consiglio giudiziario la valutazione sarebbe stata diversa ora forse il prossimo Consiglio Superiore queste l'augurio che facciamo deve trovare una sintonia di comportamenti anche su questo
Faccio soltanto un esempio io un pubblico ministero quindi
Per quel che ne so di penale quel poco che ne so di penale e chiaramente lo spostamento di un magistrato comporti di un giudice comporta per la rinnovazione del dibattimento così non è al civile così non è al civile e allora a a come dirà affrontare in modo così radicale la questione
In una situazione particolare nella quale abbiamo un giudice civile Presidente di Sezione
Non certo un posto che non sarà coperto forse più problemi ci saremo posti se non fosse stato un Presidente ma quanto piuttosto un giudice a fronte di una collega brava Comedy raga agli assi in cera mente
Ripeto rimango perplesso e quindi
Come dire condivido il punto di vista di Paolo Corder Consigliere Virga
Ente soltanto per
Forces spero un poco di ordine in questa in queste altre vicende cioè qua abbiamo il messa mi sembra ambizione molto Aerotec ardita anche perché insomma
Per evitare che buongiorno ti faccio una cosa sulla frutto di una
Questa per la verità è la nostra specialità quindi sì lo so ma io continuo ancora e concreto sia l'ultimo giorno il cerchio cercherò nel mio allora noi guardiamo il
Dunque abbiamo la Commissione parlamentare antimafia che chiede l'assegnazione di un magistrato
Evidentemente si parte dalla presunzione che la professionalità del magistrato ha richiesto sia utile per la Commissione parlamentare antimafia quindi non stiamo parlando in carica amministrativo
Poi abbiamo una parere negativo del consiglio giudiziario io da quando sono qua il Consiglio di pareri negativi di Consigli giudiziari in situazioni di fuori ruolo amministrativi normali
Ne ho visti tanti e ho visto tante delibere del Consiglio Superiore dove come dire e questo parere non è stato tenuto in particolare considerazione
Qua siamo qua e questa è la Commissione parlamentare antimafia
Quindi ha bisogno di magistrati e magistrati espelle
Abbiamo mandato recentemente il Presidente della Commissione della
Abbiamo parla mandato recentemente Consigliere Casella il Presidente della
Sezione misure di prevenzione del tribunale di Milano e l'abbiamo mandata ovvi evidentemente quindi o di una sezione particolarmente rilevante
Beh articolarmente particolarmente rilevante e noi dobbiamo pensare dovrà fare diciamo una valutazione ponderale delle dobbiamo un attimo pesare il Consiglio giudiziario ci dice che la dottoressa Cucchiara Calia si occupa di fallimentare eccetera
è perfetto ma tutti i magistrati civili o penali si occupano di qualcosa certo il discorso della della Minutillo tuttora ben diverso e un processo era un dibattimento in avanzato stato di istruzione dibattimentale con e un
Infatti particolarmente clamorosi che avevano avuto dignità di sulla sulla stampa qua ci dice
Qua ci dice il Consiglio non capisco perché che istruttore di e dobbiamo fare
Il Consiglio giudiziario ci dice che fa lei il giudice fallimentare eccetera
Va bene ATC e tutti i giudici fanno fanno fanno qualcosa nei limiti e parto dall'idea che tutti i giudici cioè dell'attività giurisdizionale legittima e importante si eviti facciano civile al penale
Siamo avessero scritto da Parma si sta occupando del fallimento Parmalat e viva Dio
Però se ci dice dalla da Ancona che fa il giudice fallimentare allora dovremmo dire che tutti i giudici fallimentari dito qualunque partito italiano possono non possono idonee
Qua diciamo sarebbe stato onere del del Consiglio giudiziario motivare
Dettagliatamente le ragioni perché quel giudice con quelle funzioni non si può muovere e crea un danno
Il rimediabile per l'ufficio consigliando che non sia ma perché non è Parmalat che non siamo alla e alla banca vanno al Monte dei Paschi di Siena qui non siamo a Siena
Stando così le cose non è altro che è una normale pratica come lei diverse decine di pratiche che in questo Consiglio abbiamo abbiamo deciso
Consigliere
Casella in replica
No brevemente ma io
In sostanza ho proposto un ritorno in Commissione per fare istruttoria questo insomma mi sembra
Abbastanza chiaro dal tenore perché c'è una disposizione di circolari che ci dice di valutare e l'abbiamo fatto in altri casi per fendenti se il fuori loro determina grave nocumento ai processai procedimenti diciamo in corso allora siccome
Io mi sono resa conto l'avrei detto in Commissione ma mi sono resa conto soltanto all'esito della motivazioni portata in plenum che questo parere negativo conteneva diciamo queste specificazioni allora io credo che proprio per parità di trattamento e senza pregiudicare la posizioni a priori della dottoressa Irene ANIA facciamo istruttoria e vediamo se si ci sono quelle condizioni previste dalla circolare quindi chiedo un ritorno in Commissione
Consigliere Corder
Allora col sorriso dico che se così dal dottor Melillo è stato a parer favorevole si vede che alla procura di Napoli
Possono anche lasciare andar via qualcuno e non succede nulla allora ma questo col sorriso vengo alla questione è evidente che gli interessi in gioco
Che gli interessi in gioco in tema di fallimentare Concolato preventivo sono rilevantissimi tale tanto quanto quelli di del del del penale questo è evidente ed è nelle cose
Quello che ho voluto sottolineare che tecnicamente tecnicamente l'assenza di un giudice dei collegi penali provoca delle conseguenze notevolmente più rilevanti cioè gravemente
Importanti come dice la circolare rispetto a un giudice fallimentare che chiaramente provoca delle conseguenze negative ma che possono essere
Per così dire superate
Non essendoci quei limiti tecnici che ci sono nel processo penale e questa è la differenza che consente come in tantissimi altri casi altri casi di concedere de plano la il fuori ruolo soprattutto in presenza di tutti gli altri
Requisiti poi per quanto riguarda la scelta che ha fatto la Presidente Bindi
Francamente neppure in circolare e ne abbiamo parlato in terza sulla possibilità di inserire i circolari
In circolare una valutazione discrezionale eccessi M. sulla diciamo sulla coincidenza tra competenza merito rispetto al posto al posto che di cui si si tratta non c'è
Spazio in circolare non è mai stato fatto credo che non debba essere non possa essere fatto in questo caso poi per il futuro ce ne le se ne occuperà il
Il prossimo Consiglio
Votiamo
C'è il ritorno in Commissione
Votiamo sulla proposta di ritorno in Commissione chiama aperta la votazione
Tutti hanno votato
Arco cene perché si è materializzato poi si è di nuovo volatilizzato
Dichiaro chiusa la votazione
Favorevoli cinque contrari quindici astenuti quattro non è accolto votiamo la delibera
Che hanno aperto alla votazione
Dichiaro chiusa la votazione comune dei risultati favorevoli diciannove astenuti cinque eh approvata
Con consigliere Virga il
Che l'esame delle domande dei candidati con profili problematici al concorso sì Presidente grazie per il rinvio perché dove siamo a pagina centoquattro
Dall'aggiunto raggiunto sì
Grazie sopra ed è per il rinvio perché mi ha consentito di verificare un la posizione di un candidato e niente la norma del deliberato che non si ammettono allo al
Prossimo concorso alcuni candidati e così come indicato dato del Ministero della giustizia
Per varie ragioni alcuni perché domanda fuori termine altri perché hanno rinunciato altri perché non hanno fatto la domanda così come prevedeva il sistema informatico
E e poi anche il punto b riguardi candidati indica indicati nell'elenco che segue
La proposta alcuni di questi per esempio così precoce un prelievo
Praticante avvocato
Ma che ancora non ha conseguito il diploma di specializzazione insomma il le varie motivazioni sono quelle e poi di ammettere con riserva una l'ultima candidata così come richiesto anche dal Ministero
Va bene
Faccio notare solo che a pagina centocinque c'è scritto che Cindy non così quindi l'idea di non ammettere al concorso i magistrati indicati nella che può forse sei candidati perché
Se già fossero magistrati probabilmente è difficile non riammettiamo
Va bene
Se
Va beh
Va bene allora possiamo votare chi è favorevole chi è contrario chi si astiene approvata all'unanimità dei votanti
Allora quelle di terza sono
Finitela secretata l'avevamo fatta
Quella SID assiduità consigliere casella
Lei
Il Consigliere Borraccetti ritiene sì poi aggiungo qualcosa sul
No in conformità e ad un invito del Consiglio in una delle ultime soluzione sul tema ogni anno il procuratore nazionale antimafia in via
Una relazione
Sullo stato dell'arte diciamo così della banca nazionale deve alla banca dati della DNA e delle DDA
Che sono
Un sistema connesso in rete cioè ciascuna DDA ha una sua banca dati e al centro c'è una banca dati nazionale alimentata
Dai dati che sono nelle singole banche dati distrettuali
Il noi con questa relazione risoluzione ci riferiamo le due ultime
Relazioni che il procuratore nazionale antimafia mandato una relativa all'anno due mila dodici una relativa all'anno due mila e tredici
E
Questa risoluzione si pone
Nella scia di alte precedenti e risalente di soluzioni del Consiglio sul tema delle banche dati del DNA della DDA che partono da lontano due mila mille novecentonovantaquattro e che
Hanno come caratteristica quella di
Affermare
In via generale il potere
In senso molto ampio di accesso del procuratore nazionale antimafia
A tutti gli atti le notizie riguardanti i procedimenti iscritti presso in trattazione presso le direzioni distrettuali antimafia
E dall'altra parte
Il favore alla creazione della rete di banche dati
Di cui si dice che devono possedere i caratteri della generalità della continuità della tempestività quanto per quanto riguarda le notizie inserite
Le relazioni del due mila dodici e in particolare quella del due mila tredici segnalano una situazione
Che dal punto di vista generale una situazione
Molto positiva nel senso che il patrimonio conoscitivo
Cresciuto nel corso degli anni e a oggi dimensioni davvero rilevanti
Ma dall'altra parte conferma una criticità anche questa risalente negli anni e che è data dal fatto che non tutte le procure distrettuali adempiono al dovere costi
Fissato dalla scibile dalla disciplina vigente di alimentare tempestivamente la banca dati
Il che vuol dire due cose
Inserire tempestivamente tutti gli atti
Dei procedimenti
Naturalmente in particolare va da sé per l'importanza che hanno gli atti delle indagini preliminari
E inoltre
Procedere
All'analisi di questi atti per ricavarne le informazioni essenziali
Anche se importantissime per la costruzione di un patrimonio informativo che poi è a disposizione di tutte le procure distrettuali e di ogni magistrato che lavora le indagini delle procure distrettuali
Allora la criticità è sempre quella cioè non tutti gli uffici inseriscono tutti gli atti non tutti gli uffici di inseriscono tempestivamente non tutti gli uffici procedono a un'analisi necessaria
Questo naturalmente pregiudica da una parte la completezza delle informazioni e quindi rende più difficile
L'emergere dei collegamenti tra le indagini e IRI coordinamento necessaria data parte pregiudicare i poteri di del procuratore nazionale antimafia e dell'intero ufficio della Direzione nazionale antimafia
Li pregiudica in relazione le attribuzioni di legge che riguardano
L'impulso e il coordinamento delle investigazioni in materia di criminalità organizzata
Quindi ne viene alla fine compromessa all'efficacia complessiva delle indagini in materia di criminalità organizzata
Efficace che è subordinata proprio la capacità di avere presente il quadro complessivo delle indagini
E di adottare un metodo che veda agli uffici di sistema protagonista dell'azione giudiziaria
Piuttosto che singoli protagonisti
Allora in questa proposta di delibera noi abbiamo riportato
Uno stralcio della relazione ultima del procuratore nazionale antimafia che indica
Sede per sede la situazione degli inserimenti in banca dati e dalle quali si potrà rilevare che ci sono delle dia delle DDA che sono
Possiamo di dirle virtuose ma insomma più che altro fanno quello che la legge impone al procuratore distrettuale a ciascun sostituto della DDA
In particolare per esempio ci sono che adesso non mi metto qui a dire i nomi perché ognuno se li legge le perché ognuno se li può vedere da solo
Ma ci sono anche DDA e anche di via importanti nell'azione di contrasto che metà realizzata
Che sono largamente inadempienti rispetto a questo dovere di regolare tempestivo inserimento degli atti del procedimento nelle banche dati
Ecco perché la
Conclusione della delibera
E nel senso di ricordare i procuratori distrettuali che il regolare tempestivo inserimento degli atti del procedimento in particolare di quello delle indagini preliminari nel sistema DNA DDA costituisce adempimento del dovere di ufficio di
Del dovere di coordinamento tra uffici stabilito dall'articolo trecentosettantuno del codice di procedura penale ed è funzionale all'espletamento delle attribuzioni istituzionali del procuratore nazionale previsto
Dall'articolo trecentosettantuno bis si ricorda inoltre che le implementazione delle banche dati è una una delle funzioni e organizzativa dei procuratori distrettuali e si considerano anche i profili di responsabilità commessi
Al non corretto uso alla messa o alimentazione delle banche dati
Inoltre
A come già fatto in precedenti delibere
Si rammenta che esiste anche un obbligo posto da una legge del due mila e dieci
Di assicurava il tempestiva adozione dei programmi per l'informatica informatizzazione predisposti dal Ministero della giustizia questo sta un piano un po'diverso ma è convergente alla fine
I primi due obblighi che ho ricordato riguardano essenzialmente l'aspetto della funzione giudiziaria quest'ultimo ne un aspetto di buona amministrazione cioè il dovere di far sì che i programmi messi a disposizione per l'informatizzazione dei procedimenti e sindaci d'
è uno di questi venga realizzato in modo corretto
Se era
Grazie Presidente
Quando fu discusso alla istituzione della Procura nazionale antimafia
Molti di noi magistrati si opposero al disegno originario
Di
Assegnare alla Procura nazionale antimafia una competenza
Un unitaria in materia di
Lotta alla criminalità organizzata cioè di unificare tutte le indagini in capo al procuratore nazionale antimafia perché questo accentramento di poteri
Fu ritenuto pericoloso e in questo senso non c'è il professor Romano e in questo senso io post mi si può dire che fui contrario a quel disegno originario del Procura nazionale antimafia
Successivamente però quel disegno fu modificato e
Si
Fu istituita la una procura nazionale che avesse dei compiti di coordinamento
I quali vendessero possibile rapporti formali e trasparenti tra diversi organi
Destinati al coordinamento e non all'unificazione delle indagini in capo ad un unico Pubblico Ministero i la pluralità di competenze dei pubblici ministeri materia antimafia sì
Veniva bilanciata dalla competenza di coordinamento attribuita al procuratore nazionale antimafia
Ora
Questa la funzione di coordinamento del Procuratore nazionale antimafia non è possibile sei non si consente approvato nazionali mafia
Di avere conoscenza di tutti i procedimenti i in materia di criminalità organizzata che pendano dinanzi alle devo procure distrettuali
è una condizione essenziale e irrinunciabile per un corretto funzionamento delle procure nazionale intima ora
Da questa da questa
Relazione
Risulta palese che lo strumento principale della
Destinato a a favorire una conoscenza collettiva e comunque lo stesso una conoscenza centralizzata di tutti gli atti processuali da parte del Procuratore nazionale di marcia cioè
L'archivio si desidera non ne viene implementato dai procuratori disse distrettuali i quali
Omettono di inserire nell'archivio
Gli atti tutti gli atti che delle indagini che che stanno che stanno conducendo
Questa omissione
Determina un grave intralcio alla
Alla funzionamento della Procura nazionale antimafia
E io credo che
Anche il Consiglio abbia una responsabilità per questo funzionamento non corretto
Perché in tutte le nostre delibere in cui si è parlato della del
Funzionalità del Procure della Procura nazionale di mafia ed e in particolare dell'archivio ci Berasi si desidera abbiamo assunto un atteggiamento ambiguo
Che tendeva accusa a prefigurare una sorta di confederazione di piccole repubbliche ciascuna delle quattro capo di ciascuna delle quali c'è il procuratore distrettuale il quale al quale si è teso inteso riconoscere
Una sorta di discrezionalità in ordine alla al comma all'implementazione dell'archivio sita Sita
Questo è un grave errore ed è una grande responsabilità del CONI del Consiglio adesso adesso noi lamentiamo che l'archivio si dà Siderno non viene implementato da tutte le procure come dovrebbero dovrebbe essere fatto
E e io ricordo che quando nel luglio del due mila dodici si discusse qui della della delibera sulla Procura nazionale antimafia sul sedersi pena ci furono opposizioni
Ci fu un'opposizione ci furono polemiche sulla
Pre prefigurazione in termini chiari dell'obbligo dei procuratori distrettuali di inserire immettere nell'archivio si Berasi della tutti gli atti dei procedimenti in materia di Mila organizza
Allora per risolvere questa ambiguità Expo e con la speranza che finalmente il Consiglio
Si assuma la responsabilità dei propri compiti io ho proposto un emendamento un emendamento che renda chiaro
Che la direttive del procuratore nazionale antimafia in tema di in implementazione della dell'archivio si dà SIDRA sono archi direttive vincolanti per i procuratori distrettuali antimafia
Che sono tenuti ad adempiere e seno e che se non adempiono ingombro di responsabilità anche disciplina
Perché no se noi non dice non diamo direttive chiare non diamo indicazioni chiare è inutile che poi dopo viene il Consigliere Borraccetti e lamenta che la che i procuratori distrettuali non
Non adempiono al dovere di inserire tutti gli atti nella nel nel nell'archivio si desidera
Siamo stati noi a legittimare certi quelque certi comportamenti quando abbiamo
Se anti addirittura nella stesura originaria della delibera del due mila dodici
Signor CDC leva che li hanno che il le quali atti inserire potesse essere la scelta degli atti d'inserire dovesse essere affidata a un accordo tra il Procuratore Nazionale mantenne antimafia i singoli procuratori distrettuali non è così
I programmi si attuali sono obbligati ad a immettere i dati nel attinenti la procura nazionale non funziona li abbiamo noi gli errori di istituire giornate della memoria e di celebrare Falcone quando poi nel momento in cui si tratta di dati di sì penare laddove la il funzionamento la Procura nazionale antimafia diciamo che ogni procura distrettuale è una Repubblica sei e che il Procuratore zona non può imporre di l'inserimento degli atti ma deve solo raggiungere accordi con ciascuno capo capo di di Repubblica quindi
Io credo che
Dobbiamo assumerci la responsabilità di dire ai procuratori distrettuali che hanno l'obbligo di inserire gli atti che le direttive le trova nazionali di mafia che sono previste dalla lettera f l'articolo trentuno trecentosettantuno bis anche in funzione preventiva dei contrasti
Perché è chiaro che i contrasti si risolvono se il procuratore nazionale antimafia dispone di una conoscenza globale di tutti gli atti che sono
Di del delle indagini in corso quindi
Quelle direttive sono vincolanti e i procuratori distrettuali che non adempiono all'obbligo
Perché lo lo stesso relatore ha detto che c'hanno il dovere divini immettere gli atti il libro curatori nazionali che farebbe distrettuali che una dietro l'obbligo di implementazione
Delle del di attendere Attilio città sicura possono andare incontro anche a responsabilità disciplinare
Come il Procuratore generale
Presidente
Ma io
Debbo esprimere il mio compiacimento di fronte a questa proposta di delibera della settima
Perché a mio avviso finalmente
E in questo mi
Ricollego a quanto appena detto il Consigliere Nappi c'è una parola chiara delle Consiglio
Forse ancora non eccessivamente chiare ma c'è una parola chiara del Consiglio sono gli obblighi dei procuratori distrettuali
Perché l'alimentazione del sistema sintassi giacché è un sistema io
Ho avuto modo di visitarlo nella sede della procura nazionale ed
E mi è stato illustrato il funzionamento eh eccezionalmente efficiente
E un sistema che consente di aprire un quadro
Completo di tutti i reati di criminalità organizzata che vengono commessi nel nostro Paese
Con la possibilità di
Istaurare collegamenti di fa ricerche anche per me in funzione di reati diversi da quelli che sono una sintomatologia dell'esistenza
Di una associazione
Di un'associazione criminosa
Che se non viene alimentato questo sistema
Completamente
Significa anche uno spreco di danaro pubblico parliamoci chiaro e significhi soprattutto poi non è soltanto ovviamente una questione economica
Indebolire la lotta alla mafia perché qui da questa relazione risulta vi sono taluni uffici che praticamente non alimentano il sistema sinti dazi
Da che cosa può dipendere questo da una diffidenza nei confronti di colleghi mi parrebbe no non oso pensarlo
Chi
Il procuratore distrettuale di x di PD di inserire e né nel circuito informativo nazionale diciamo per questa tipologia di reati notizie circa un suo procedimento
Pepe perché cosa perché teme magari che un collega possa rivelare imporre qualcosa
Qualche notizia mi rifiuto proprio di pensarlo oppure per gelosia perché poi teme che quelle
Processo essendo collegato con un altro ci sia la pur la necessità di riunirlo eccetera e quindi vada a finire ad un altro ufficio ma in questo modo non si rende un servizio al Paese
Perché qui noi dobbiamo andare al di là delle nostre persone al di là del
Dette
Dell'appassionarsi ad una certa inchiesta che poi io ritengo che il Pubblico Ministero non si debba appassionare ad una certa inchiesta deve cercare di e
Quanto più possibile di avvicinarsi alla verità a ricercare il
Prove
Di di fatti che ipotizza o di cui alla sensazione che
Dell'esistenza ma non a passo comunale una cosa propria noi siamo servitori dello Stato non siamo per fare
Per avere successo personale ma
Per
Insuccesso della giustizia quindi
Sono
D'accordo su questa su questa delibera io non so quale tenore sì l'ho sentito l'ha detto il Consigliere Nappi se ci fosse qualche espressione
Più vincolante per i procuratori nel
Distrettuali Pera l'adempimento di questo obbligo io sarei
Sarei nettamente favorevole ricordo anch'io quel dibattito molto acceso che ci fu
Nel
Su sugli atti da inserire nel sistema ma qui gli atti sono gli atti di tutto il procedimento l'allora si parlò
Di qualcosa di esimi perché ci sono
Atti riservati atti non riservati ma quelle insistente non è un sistema
Per nascondere al procuratore nazionale antimafia e poi tutti gli altri procuratori generali tenere atti riservati perché
Proprio la conoscenza di tutti gli atti del processo è necessaria per stabilire eventualmente
Dei collegamenti tra i vari processi e poi per e
Da
Fare svolgerà al procuratore nazionale antimafia al meglio
Delle sue possibilità etichette in funzione di coordinamento che in questi casi sono indispensabili per le
Il successo del
Dell'inchiesta e dell'iniziativa quindi io desso cortesemente i le Consigliere e Nappi imene apportato
Il testo scritto discusse nel dovesse essere accolto sono io voterò a favore di questo emendamento perché
è più stringente
Vi è dimmi rispetto alle parole pure ma abbastanza firme che va solo contenute nella delibera o c'era c'ACAM
Grazie Presidente
Se mi è consentito
Se mi è consentito iniziare con un'autocitazione
Quando
Mi è venuta l'idea
La delibera risoluzione diciamo quadro che ha dato poi luogo questo monitoraggio fu da me proposto in Commissione alla luce di quella pratica che vedeva contrapposte una serie di Lidia isolane e mi posi in un'ottica di lire
Stiamo in questo momento curando una patologia ma cerchiamo di apprestare strumenti preventivi che
Siano fisiologici eh seguendo questo ragionamento che tento di applicare in tante cose che mi capita ma nella vita mi rende l'idea di
Fare di istituzionalizzare un monitoraggio
Gestito dal procuratore nazionale antimafia che mettesse le singole DDA
Nelle condizioni di relazionare su come avevano gestito queste banche date e vedere poi l'effetto che faceva e quindi
Fu fatta un'interlocuzione col Procuratore Nazionale Antimafia
Poiché grazie al consueto lavoro certosino della dottoressa Miccoli abbiamo elaborato quella risoluzione e oggi ne vediamo gli effetti
Devo dire
Però che
Al di là voglio dire delle facili battute polemiche che lasciano il tempo che trovano il Consigliere Nappi
Che si deve fare una ragione sul fatto che ci sarà una giornata del Consiglio Superiore sulle vittime della mafia per mai questa cosa e lui deve introiettare né se lo deve ne deve prendere atto ma detto ciò
Quella risoluzione semi che è consentita anche ovvero una lettura autentica nell'ispirazione di chi l'ha pensata
è
Le l'esatto opposto vuole essere l'esatto opposto di una concezione prescrittiva obbligatoria e come dire da rilevanza disciplinare
Perché come tutti gli studi di amministrazione di organizzazione come la nostra esperienza e soprattutto la nostra ragionevolezza ci insegna
Ci sono tutta una serie di interventi di riorganizzazione dei servizi che a colpi di responsabilità mi dici crinali di minacce di prescrizioni non portano a nulla portano solamente a perdere tempo a fare carte
E questa risoluzione aveva proprio questa quel questa ragion d'essere di chi richiamare chiaramente il PNA alle sue responsabilità di titolare della banca dati e di gestione della banca dati di ieri
Canale le procure agli obblighi di
Caricamento ma secondo criteri ripeto di ragionevolezza perché vedete molte di quelle mancanze che il giustamente la delibera evidenzia sono legate
Alcune sicuramente una cattiva volontà
Ma molte ma molte di queste sono legate a una cosa talmente banale che ci ripetiamo in ogni plenum che è presto detto cioè il fatto che per fare un caricamento di documenti così pesanti ci vuole personale amministrativo che le Procure non hanno
E quindi parlare solo di cattiva volontà sembra secondo una logica persecutorie prescrittiva
Restituisce solo una parte del cielo una gran parte di questi dice questo cielo ci dice invece che le procure sono ormai l'abbiamo detto anche nella delibera sulle risorse al PGT
Allo stato come dire zero del personale amministrativo e del personale di polizia giudiziaria detta alle Procure quindi hanno anche grandissime difficoltà e i procuratori della Repubblica c'erano detto peraltro
Fu lo stesso Grassi in audizione in settima Commissione al a restituirci questo dato
Quindi quando parliamo di
Sito dei come dire prospettiva gran quindi Holler poniamoci però i problemi reali
Un ma un secco un secondo punto
Io nell'originaria delibera avevo anche valorizzato la necessità che
Su quello che il PNA conclude con la sua relazione alla Settima ci fosse poi un'interlocuzione con i dirigenti
Perché dicevo ma questa parte se non ricordo male ora sto andando a memoria non fu poi alla fine accolta dicevo
I procuratori della Repubblica su quanto relazione il PNA siamo chiamati a dare delle spiegazioni possono dire non avevamo personale possono dire c'è stato un problema ma diano una spiegazione ma questo non fu accolto
Vado a concludere quindi dicendo che
Innanzitutto è un la delibera attuativa di quella risoluzione è un grandissimo passo in avanti perché comunque di vedete quasi vada una DDA
Diciamo del del nord non faccio nomi e cognomi così per per gentilezza che non è particolarmente attenta al caricamento a un'altra di via del centro-sud della quale si dice che ha la primazia su tutte le altre sedi
Allora già vuol dire che qualcosa abbiamo smosso si tratta di migliorare questo strumento e allora io innanzitutto faccio due riferimenti uno che
Non so se con un'integrazione a quella risoluzione in qualche modo
A mio modo di vedere il procuratore nazionale antimafia dovrebbe essere invitato formalmente a fare un incontro rientra pienamente nei suoi poteri organizzativi a fare un incontro con tutti quanti i
Procuratori della Repubblica dove è stato sedi di Lidia e come dire riflettere tutti insieme secondo un metodo partecipativo e di condivisione sugli esiti di questo monitoraggio può essere che l'ha anche fatto io non lo so
Però sicuramente questo è un ulteriore passaggio da fare
Numero due ma sicuri non mi permetto chiaramente di lo sottolineo solamente già Percolla all'attuale Procuratore generale il consigliere Ciani
L'articolo sei è stato grandemente valorizzato grandemente valorizzato con tutta una serie di iniziative
Che hanno coordinato alle procure generali queste sicuramente un'altra materia
Dove la valorizzazione delle best practice delle buone pratiche organizzative e via dicendo può avere come dire può trovare può trovare accoglienza quindi anche un riferimento all'articolo sei dico in prospettiva non necessariamente oggi
è sicuramente un dato utile
Consigliere Casella
Allora io credo che questa sia una delibera importante e coraggiosa
è una delibera importante per tutte le cose che sono state già dette
Non le ripeto ha detto il Consigliere Nappi che se vogliamo dare un senso alla DNA e dobbiamo fare in modo che le notizie circolino effettivamente senza dire
Gelosie distrettuali
è una delibera però anche coraggiosa perché ci siamo confrontati il Consigliere Borraccetti io ovviamente con tutta la Settima Commissione
E abbiamo prelevato dalla lunga relazione del procuratore nazionale antimafia dottor Roberti
Abbiamo prelevato quello che era la parte che secondo lui era
Di più immediata percezione e di maggiore importanza che era la parte relativa alla condotta ai comportamenti delle singole procure se vogliamo essere più chiari dei singoli procuratori
E ne emerge un quadro diciamo che nella stessa relazione del PNA rispetto a qualche procura una in particolare viene definita allarmante
Che allora
Ecco perché secondo me i questionari delibera coraggiosa una delibera coraggiosa perché mette il procuratore nazionale antimafia ma soprattutto tutti i procuratori
Nelle condizioni di conoscere di non avere alibi conoscitivi e quindi di migliorare i propri comportamenti per il futuro
Credo che sia molto importante individuare i destinatari di questa delibera perché noi non l'abbiamo messo nel dispositivo invito il Consigliere Borraccetti
A riflettere un attimo se il caso di ampliare il dispositivo indicando proprio i destinatari
Di questa delibera o se invece vogliamo lasciare questa Dean pigmento alla Segreteria Generale è una delibera che va comunicata sicuramente al PNA che va comunicata sicuramente al Procuratore generale
è una delibera che secondo me va comunicata a tutti i procuratori diciamo distrettuali come input del Consiglio
A prescindere da quella che sarà un'attività obbligata del procuratore nazionale antimafia che ci ha indicato poco fa il Consigliere Sciacca
E che che si fa di fronte a questa delibera o però noi non dobbiamo lasciare al procuratore nazionale antimafia soltanto l'idea di dire
Fai un incontro lo farà senz'altro perché insomma mi sembra obbligato all'esito di questa delibera ma dobbiamo anche noi come Consiglio mettere tutti i procuratori distrettuali nelle condizioni di sapere che cosa abbiamo detto
Rispetto appunto a tutti quindi io credo che
Potrebbe essere opportuno se non addirittura doveroso inserire la parte finale di trasmettere la seguente delibera al Procuratore generale al procuratore nazionale a tutti i procuratori
Distrettuali
Insomma io invito al procuratore nazionale antimafia di fare una riunione io lo riterrei devo dire insomma superfluo poi
Quindi ecco perché definivo questa delibera importante e coraggiosa è una delibera che segna anche un mutamento i prospettiva del Consiglio rispetto a tutte le criticità che aveva evidenza sia pure diciamo come delibera foto fotografia
Però segna un mutamento di prospettiva rispetto alle criticità che aveva evidenziato il consigliere Nappi
Io mi sono confrontata brevemente con il Consigliere Borraccetti e lascerei a Luigi la parola un
Diciamo proprio per competenza funzionale diciamo in quanto procuratore e o qualche personale perplessità rispetto all'accoglimento degli emendamenti del Consigliere Nappi
Sia perché non so se a normativa vigente possiamo spingerci a dire che su questo tema le direttive del PNA sono vincolanti
E sia anche sul tema della responsabilità disciplinare sul quale io personalmente non sono in grado in questo momento con tanta semplicità
Non sono diciamo capace di imbarcarmi ma che insomma diciamo lascerei anche ad un suo cessi Ivo approfondimento e comunque tra le pieghe di questa delibera perché a pagina nove parliamo comunque di profili di responsabilità
C'è poi il Procuratore generale a cui questa delibera sarà trasmessa insomma che
Potrà fare tutte le valutazioni del caso quindi io diciamo
Ascolterò con attenzione le argomentazioni tecniche del Consigliere Borraccetti ma allo stato sarei contraria acquisti emendamenti per i motivi che ho detto insomma
O meno il Consigliere RACANELLI
Io diciamo sì faccio mie le considerazioni della Consigliere Casella per quanto riguarda le perplessità e contabilità
All'emendamento del Consigliere Nappi quindi fin d'ora essendo uno di quelli che ha votato in Commissione tra proposta invito i due relatori Annona con l'emendamento perché la proposta così come viene della
La settima Commissione non prevede questo emendamento e quindi per correttezza nei confronti di componente la Commissione che hanno votato la proposta sicuramente dire no
Alla condimento come venatori salvo poi votarlo eventualmente la lode relatori sono d'accordo chiaramente saranno liberi di votarlo quindi da questo punto di vista chiamo che chiedo la votazione con l'emendamento separato rispetto alla proposta
Volevo dire ovviamente che
Emerge da questo da questa relazione molto ben fatta
Emerge un quadro diciamo sì particolarmente allarmante in alcune situazioni e devo dire però non per spendere adesso una parola a favore di alcuni procuratori distrettuali però il problema che come testimoniato anche da altre pratiche che sono all'attenzione del Consiglio
E che qui la responsabilizzazione dei riguardare tutti perché adesso mi riferisco ovviamente alla vecchia gestione della Procura nazionale antimafia non all'attuale gestione dove il Procuratore nazionale
Roberti sin dall'inizio ha dato diciamo così un impostazione anche diversa sotto molti aspetti penso soltanto hai colloqui investigativi alle nuove circolari che ha fatto in materia somma molto importante molto rilevanti anche apprezzabile almeno per quanto mi riguarda
Perché in passato abbiamo visto che spesso e volentieri mancata la circolazione di informazioni anche dall'alto verso il basso
Vediamo una pratica in Prima Commissione
Le stiamo molto discutendo due uguale su dall'Antimafia ed è in possesso di informazioni e chieda che non comunicava alle procure distrettuali che stavano indagando sui tetti fenomeni qui da questo punto di vista importante questa perché è un segno di responsabilizzazione per tutti sia per i procuratori distrettuali che devono dare notizie dovuto antimafia
Sia per la popolazione antimafia che per adempiere i doveri coordinamento di ravvisare le procure distrettuali
Insomma tutti sappiamo qual è la Platì a cui faccio riferimento che attualmente all'esame ancora della prima Commissione
Però devo dire a che un altro aspetto che mi ha molto colpito in questa delibera e devo dire siamo adesso
Non per fare un nome particolare eccetera quando leggo qui la DDA di Milano continua a presentare una situazione particolarmente allarmante io mi riallaccio anche da alcune considerazioni apparse recentemente su alcuni articoli di stampa
Non solo atti quei samba che possono lasciava il tempo che trovano
Ma io ho letto anche recentemente la relazione annuale che ha fatto il Procuratore nazionale antimafia il dottor Roberti
Ebbene nel capitolo dedicato alla Procura di Milano emergono situazioni abbastanza preoccupanti perché il magistrato delegato al coordinamento sul territorio milanese
Il dottor Spezia chi l'ha delegato all'epoca dei fatti diciamo così lamenta una situazione di aumenti di mancato coordinamento assoluto tra la procura distrettuale di Milano e la Procura nazionale antimafia ma non solo nei rapporti portato qua distrettuale mancano intendo la procura distrettuale di Milano qui insomma sono situazioni che poi dovrà essere attenzione anche
Degli organismi competenti le Commissioni anche la quinta Commissione le valutare quello che succede a Milano su questa vicenda con particolare riferimento alla procura distrettuale di Milano
Consigliere Auriemma
Ci avete sono contrario a questi emendamenti in particolare a quello che parla della questione disciplinare per una serie di motivi
Il primo è che l'idea di governare l'Amministrazione attraverso le minacce i magistrati
Non mi sembra proprio un buon modo di agire dal punto di vista amministrativo e la seconda ragione è perché ove si veda un illecito disciplinare questo dovrà essere giudicato
Particolare ritengo che il Consigliere Nappi abbia guardi alla lettera n della della del dell'articolo due della centonove del due mila sei cioè la la reiterata e grave inosservanza di norme regolamentari
O delle disposizioni sul servizio giudiziario sui servizi organizzativi e informatici ha dettato dagli occhi dagli organi competenti ora deve essere reiterata e grave senno
O grave
Esatto o grave allora noi stiamo dicendo in questa sede amministrativa cosa è grave cose non grave ma scusa volessero scusate ma questo non lo fa il giudice disciplinare
Ma questo non lo fa la Procura generale per ipotizzare cioè c'è una presunzione in iuris et de iure da parte della del del del Consiglio superiore di ore
Pone un'interpretazione iuris et de iure una presunzione iuris serie de sulla sulla sulla gravità ad un fatto soltanto perché commesso in determinate circostanze
Ritengo che questo progresso e sorbiti proprio i limiti e ritengo che renda la circolare addirittura illegittima mia innocuo ridicolo che offende Remo la dignità della procura generale del Procuratore generale ma ancor più della Sezione disciplinare delle sezioni mi nel momento in cui andassimo a dire e quasi quella tecnica del legislatore che a fronte di interpretazioni che teme essere che possono distorcere la volontà del legislatore storico che impone determinati comportamenti all'interno
Ecco perché ritengo che sia dal punto di vista culturale questo sistema di adozione di di al ne secondaria non sia corretto sia dal punto di vista dei rapporti tra attività amministrativa e attività giù il giudizio giurisdizionale del Consiglio Superiore
Per risolvere la magistratura
Consigliere Guarini
Contrario ma per motivi diversi dal quelli che
Ha rinunciato corollari collega Auriemma lasciami dire si corre e si pratica
Perché dire sotto
Considerati i profili di responsabilità anche disciplinare
Beh no no Emma avevo arrivo al dunque a parte quello che osservava da ultimo cioè
Si governa pure all'organizzazione corno la disciplina perché questo
Lo lo do per scontato ma questo fa
Parlo qui al presentatore dell'emendamento
Fai ipotizza una serie di profili di responsabilità che non c'
Capisce quali siano che qual è il
Cioè anche disciplinare che significa che ci sono responsabilità penali amministrative è no è la andando a studiare purché si capisca quello che si vuole dire
Ora dire anche disciplinare
Se secondo me più che sufficiente dire i profili di responsabilità poi la qualificazione del tipo di responsabilità e lasciamola a chi deve deve valutare
Di l'osservanza del precetto il quale potrà
Il rimettere gli atti al giudice penale competente al giudice disciplinare bidisco cioè io sarei contrario a dire anche disciplinare perché ab
Parte ripeto il patto che al circolare siccome non significa niente perché qui re che noi introduciamo
Ora responsabilità che no che non c'è e allora in questo caso si potrebbe dire che andiamo un po'fuori dal seminato
Noi ci limitiamo a dire che c'è un profilo di responsabilità ora se iniziamo il discorso al profilo di responsabilità mi persuade
Se aggiungiamo la qualificazione coca ecco con la qualificazione con l'aggiunta di un anch'
No
Sono il chiaro
Consigliere Virga
Presidente io condivido la la la delibera che perché finalmente mi sembra che sia una delibera estremamente chiara anche perché come è stato già detto già siamo intervenuti sul su questo punto e il diciamo l'intervento del Consiglio superano citato alcun esito
Condivido pure l'emendamento del consigliere nati così come è stato formulato
Perché
Io credo ma diciamo o il conforto anche del parole del Procuratore generale che l'emendamento rende maggiormente chiaro nutro diciamo qualcun'illecito non potremmo farlo illecito disciplinare però
Richiamiamo soltanto l'attenzione di chi probabilmente in questi anni è stato particolarmente distratto che la violazione
Ove sia reiterata o grave
E di normativa ormai regolamentari può costituire pure illecito disciplinare può evidentemente sarà compito dei titolari dell'azione disciplinare verificare se integrano l'Italia paga l'eventualmente alla Sezione disciplinare in ultima analisi
Delle Sezioni Unite della della Cassazione però
Diciamo richiamare e alle in modo in modo concreto visibile quelli che sono alcuni principi che devono essere rispettati da tutti perché non inseriamo nei fascicoli professionali
Avvertimenti mandiamo in Quarta in quinta diciamo i dirigenti degli uffici Bourgeois da un po'sempre giudicanti che se non fanno qualcosa potrebbero non essere confermati eccetera
Però poi una in un argomento talmente delicato
Quale quello oggetto della nostra discussione
Abbiamo paura nel dire attenzione guardate che
Se alcune cose non si fanno ci potrebbe essere una responsabilità anche disciplinare e io presente per la loro
L'anche lo metterei perché
Potrebbero anche essere altre responsabilità quindi non è che diciamo nulla di di di di
Quindi nel nulla nulla di nulla di aggiunto il potere disciplinare potrebbe essere la sola responsabilità disciplina pre ma nella fattispecie ci potrebbero anche e sarà anche altre responsabilità dipende dei comportamenti dei singoli
Quindi diciamo tutto sommato non
Non sposta nulla lei mi preoccuperei delle delle difficoltà delle procure nelle dell'utilizzo
Dalla mancanza di personale
Ciò viva Dio le procure credo personale per ritardi diamo tutti in un periodo di penuria di personale amministrativo
Ma soprattutto negli organi giudicanti perché le procure hanno a lungo la gran grande vantaggio di potersi avvalere
Degli organi della polipo vizia giudiziaria cosa che appunto purtroppo i giudicanti non possono fare
E richiamare quanto abbiamo detto no e per il processo civile telematico sulla mancanza di procura come ha fatto il Consigliere Sciacca mi pare un fuor d'opera perché non mi risulta
Che facciano decreti ingiuntivi alla procura né tanto meno alla procura distrettuale antimafia
Quindi sono
Assolutamente poi d'accordo all'emendamento del Consigliere Nappi
Consigliere Nappi replica
Grazie io sono
Sono lieto che il Consigliere Sciacca asse assuma la responsabilità di questa concezione consensuale federalista del della Procura nazionale antimafia perché
Fa parte della serietà CEI noi istituiamo un archivio
Nazionale del degli atti di indagine penna criminalizzata e poi diciamo che
Ognuno ci mette degli atti che vuole cioè
Non si stabilisce non si non si sanziona la violazione dell'obbligo ci bisogna fare i tavoli
Tecnici bisogna fare le interlocuzioni bisogna fare gli accordi perché se non c'è l'accordo e
Ciascun procuratore distrettuale e stabilisce che cosa
Che cosa inserire negli atti la conseguenza
Di questa impostazione è la situazione che viene fotografato nella delibera che ci sono procure che non inseriscono nessun a addirittura nessun altro
Allora allora noi dobbiamo
Per capire se
Prevede Previti istituire un archivio nazionale prevede dire che questa legge implementazione di questo archivio obbligatorio
Debba essere un flatus vocis oppure bisogna dire a questi qui se non ad inviti violato un dovere e istituzionale e andati incontro alle responsabilità come in effetti dice la delibera
Poi noi invece abbiamo una legge che dice che il Programma nazionale di Mambo impartire direttive
Che destinati a prevenire i contrasti e
E la legge prevede che il
Lo strumento uno degli strumenti per per il contrasto i contrasti è quella la conoscenza da parte del Procuratore nazionale antimafia di tutti gli atti
E poi dopo che la legge ha detto che il procuratore nazionale antimafia può impartire direttive diciamo sì ma quelle direttive mica suo vincolanti
Quelle direttive sono tante volte per perché per scrivere qualcosa e poi ognuno continua a fare quello che vuole ed è perciò questo Paese va a rotoli così come descrive nel caso specifico questa delibere poi
Dice anche anche dei settori sposa abitante disciplinari B
Quando si dice responsabilità si allude a tutto ciò
A tutte le ipotesi
Di conseguenze
Spiacevoli previste dalla legge tra le conseguenze spiacevoli previsti dalle leggi c'è la responsabilità disciplinare responsabilità disciplinare che è collegata ASPI a all'integrazione di determinate fattispecie illecite
Questo leggiamo è solo è solo un rinvio non è non mi si Doucet certo ex novo una responsabilità disciplinare
Ricorda solo ai ai destinatari recalcitranti perché la situazione che la situazione sia questa e ramo e dimostrato dalla dalla delibera
Dal lato delle Gravine che ci sono tre dei destinatari recalcitranti allora ricordo guardate
Che voi che seguite la teoria Cha piana della della Procura nazionale consensuale e federalista che quel perché bisogna in sei mesi ai reati io la la prego ovviamente a
Pervenire qualche domanda se la casa sulla collina ci sono io voglio dire io nella filiale venuta ad intervenire consigliere lasciarla RAI educazione innovazione adesso lavoratore sorveglianza la voce
Ragazzo
Allora però proprio Fiona per finito ha finito Onofrio Introna finito Capitol quando questi due questi procuratori distrettuali che segue una teoria Sciacca piana e consente l'allora Obama sensuale o
Questa prova ed allora sarò ANIES segua una teoria Sciacca Diana grazie alla nuova sta favorevolmente consigliere Marchese vanno incontro a una responsabilità disciplinare
E di questa voce Ascenzo che si potrà parlare anche nel Giorno della memoria istituito sull'iniziativa del consigliere Sciacca ripete alcuna della cui soluzioni io sono contento
Consigliere Sciacca in replica
Nulla giungo sulla maleducazione del Consigliere Nappi che si qualifica da sé quindi su questo null'altro da aggiungere ognuno si qualifica con le parole le espressioni utilizzate
No no non è normato sesto ciò detto ciò ognuno all'educazione che che ha ricevuto
Basta per favore Oracle somale educazione che allora fu bassa tanto noi durevole perché io sto zitto se lei interviene quando
Sì sì sì fanno comportamenti si tengono comportamenti di questo tipo in assenza mia minimi difendo da solo che lo so fare benissimo allora detto Gino
Intervenivo solamente per spiegare meglio il Consigliere Virga che il mio riferimento al processo civile telematico era relativo
Al fatto ricordando i lavori di VII tutto credo che in quella mi consideri dire anche in Settima Commissione
Che
I procuratori della Repubblica in tutta una serie di audizioni ci hanno restituito le difficoltà oggettive che hanno per assenza di personale
Situazione perfettamente analoga e noto che i procuratori sostituti non fanno i decreti ingiuntivi telematici situazione assolutamente analogo a quello che succede nel settore civile
Per la gestione il processo telematico interverrà per la risoluzione di abbiamo fatto cenno
Detto ciò condivido la Giunta che il Presidente Casella a proposto alla delibera il senso della
Della trasmissione di questi atti ad eccezione chiaramente dei procuratori della Repubblica perché già nella risoluzione che ha originato questo monitoraggio è previsto che questi atti vengono
Questa risoluzione venga trasmessa ai procuratori della rete la Repubblica ferma restando chiaramente
La contrarietà all'emendamento del all'emendamento a una piano così lo dico pure io
Eh ma non è mica offensivo esce a Chiavenna piano sono
Diciamo delle derivazioni dai nomi favorevole
Consigliere Bossetti e replica in modo rapidamente la banca dati che segnalando è oggi un patrimonio Consiglio conoscitivo molto ampio perché consta di circa un milione e mezzo di atti di indagine quindi è già
Qualcosa che esiste che viene alimentata alle procure distrettuali ci sono delle criticità ma ci sono anche largamente aspetti positive è uno strumento di conoscenza
Per tutti i magistrati delle direzioni distrettuali antimafia in relazione alle indagini che fanno e poi è uno strumento di conoscenza per il procuratore nazionale antimafia relazione all'esercizio delle funzioni attribuite dalla legge
Quindi la mancata alimentazione non pregiudica solo il procuratore nazionale antimafia nell'esercizio delle sue funzioni ma pregiudica anche
La indagine del singolo sostituto perché
Non fa emergere gli elementi di collegamento che potrebbero emergere se tutti la alimentassero tempestivamente
è stato accennato qui al tema
Posto da una pratica di Prima Commissione su un'attività della DNA non comunicata alle procure interessate e questa è un'altra questione perché l'attività della DNA intanto non è un'attività di indagine
Come quella che fanno le procure distrettuali e quindi i dati la Procura nazionale antimafia non fa non può fare atti di indagine la perse perché non ma
Poteri di indagine non ha il potere di esercizio dell'azione penale
E quindi è altra questione che qui non ha molto rilievo così come è altra questione quella dei problemi
Posti nella relazione generale di cui penso discuteremo prossimamente del procuratore nazionale antimafia sul capitolo Milano è altra questione teniamole separate non c'entrano niente con questa
Questa delibera richiama
Alcuni doveri dei procuratori della Repubblica distrettuali però guardate l'hanno fatto tutte le precedenti delibere da ultimo quella che abbiamo approvato il venticinque luglio due mila dodici quindi siamo in un solco
In cui ribadiamo tutta una serie di principi
Io lo so che ci sono difficoltà ci sono dall'inizio per quanto riguarda
L'impiego del personale
Noi pensiamo che sia meglio quello di polizia giudiziaria ma o anche amministrativo per l'attività di inserimento però guardate se si legge la relazione del procuratore nella parte iniziale
Che spiega le linee di evoluzione del sistema
Si apprende che oggi il sistema di
Inserimento degli atti e davvero facilitato al massimo per cui non ci vuole una grande attività per l'inserimento degli atti
è alle facilitato al massimo e per quanto riguarda l'attività di analisi
La procura nazionale prevede per il prossimo futuro
Di portare al centro questa attività di analisi sugli atti che vengono inseriti dalle procure distrettuali perché la DMA dispone di una struttura di analisti dedicati a questo quindi dal punto di vista dell'onere per le Procure
Distrettuali io direi che non ci sono in realtà
Molte valide giustificazioni soprattutto in relazione ad alcuni uffici rispetto
Agli adempimenti necessari
Sono d'accordo sulle
Proposte di inserimento in conclusione se necessarie
E quella che riguarda il dovere di comunicazione la comunicazione i procuratori distrettuali della nostra delibera
In questo senso accolgo quindi l'indicazione della Consigliere Casella sugli emendamenti vette io dissento dal Consigliere Nappi sul fatto
Che le direttive di cui parla l'articolo trecentosettantuno
Bis del codice di procedura penale riguardino la materia della banca dati quelle direttive anche quelle
Che hanno lo scopo di prevenire i contrasti riguardano situarsi
Uniti indagini collegate già emerse in relazione alle quali il procuratore nazionale antimafia a
Il potere di dare indicazioni e anche il potere di dare indicazioni che prevengono eventuali conflitti e contrasti ma quello riguarda situazioni di indagini individuate ed emerse
Che hanno motivi di collegamento tra esse
Mentre queste
Indicazioni del procuratore nazionale si muovono su un piano generale di organizzazione dell'attività conoscitiva
Che sono disciplinate altrove e agli quali secondo me non si può fare riferimento
In termini di direttive per cui personalmente non sono favorevole a questo emendamento sul
Le responsabilità ci finale esiste già nel catalogo degli identici penali un illecito che si può forse
Riferire
Al mancato adempimento faccio mi riferisco ai mancati adempimenti rispetto ordini di servizio che riguardano
La giustizia ingegneri servizio giustizia in generale però anche qui trovo da una parte superflua l'indicazione la minaccia del disciplinare ecco
Perché secondo me il richiamo al dovere implica già di per sé le scorsi ha conseguenze disciplinari per queste ragioni io rimetto al plenum la decisione su gli emendamenti
No chiedo scusa allora che tiene sotto i relatori
Ma la comunicazione della delibera la volete lasciate in fase esecutiva in
Quindi non scritta nel dispositivo la volete inserito nel presente l'emendamento è semplicissimo si dispone di trasmettere la presente delibera al TG al PNA e a tutti i procuratori distrettuali allora la la
Quindi la fatte però cioè voglio dire quindi lo aggiungerei come emendamento insomma nulla dell'IRE fa parte della delibera così come viene votato invece
Invece gli emendamenti del Consigliere Nappi non fatti impropri dai relatori
Li possiamo votare separatamente quindi allora la prima cosa che dobbiamo votare adesso è il primo emendamento Nappi uno diciamo così pagina centotrenta in alto pagina nove in basso
Aggiungere all'ottava riga del paragrafo tre dopo le parole le citate deliberazioni del Consiglio aggiungere le parole e lei vincolanti direttive del procuratore nazionale antimafia
è questo il primo emendamento che votiamo chiaro tutto chiaro allora dichiaro aperta una votazione su questo emendamento
Tutti hanno votato dichiaro chiusa la votazione
No sia ai rigori lei già seduto voti tranquillo
Dichiaro chiusa la votazione adesso
Favorevoli otto contrari nove astenuti cinque non è approvato
Poniamo adesso in votazione il secondo emendamento sempre a pagina centotrenta
In altre nove in basso alla verso il fondo diciannovesima riga il paragrafo tre dopo le parole considerati profili responsabilità aggiungere le parole anche disciplinare
Dichiaro aperta la votazione
Dichiaro chiusa la votazione
Favorevoli otto contrari undici astenuti tre non è approvato allora adesso votiamo la delibera nel suo complesso
Con l'integrazione del dispositivo sulla comunicazione
Chi è favorevole dichiaro aperta la votazione
Buon lavoro
Dichiaro chiusa la votazione
Favorevoli ventuno un voto contrario approvata va bene consiglieri vogliamo perlomeno fare le le due relazioni contrapposte sulla
Sulle cosiddette valutazioni incrociate no
E Presidente direi di no per noi abbiamo le Commissioni che entra salterebbe ero quindi
Allora è rinviata alla prossima seduta non avendo più alto a fare sul resto
Allora nell'asserire che
Serie che la settima Commissione alle quattordici e trenta puntualissimi grazie perché per Consigliere Racanelli deve andare via
Consigliere Virga ricca
Accenda il microfono
No no è spento è spento
Avverto i componenti della sesta Commissione tutti i componenti della cui dalla terza
E di tutti i componenti del consiglio che stiamo verificando ora subito il sistema informatico per la così detta delibera la trustee
Sulla trasparenza quindi la
La visione nella pagina dopo che dei profili del cerchio del del del rapporto l'ultimo rapporto e del
Quindi chi è interessato a vedere il funzionamento palazzina dallo dalla dalla stanza del dirigente informatico
Va bene la seduta è tolta scusate è la settima alle ore quattordici non me ne vogliano i Consiglieri Zannoni Albertoni la settima alle ore quattordici la quale c'è un'esigenza anche del Consigliere vorrà cioè