15MAR2014
dibattiti

Gli arrabbiati d'Italia. Storia di una democrazia dei malumori

DIBATTITO | Roma - 17:31. Durata: 1 ora 15 min

Player
Presentazione del libro di Mauro Mellini (Ed.

Bonfirraro).

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Gli arrabbiati d'Italia. Storia di una democrazia dei malumori", registrato a Roma sabato 15 marzo 2014 alle ore 17:31.

Dibattito organizzato da Bonfirraro Editore.

Sono intervenuti: Salvo Bonfirraro (editore), Guido Vitiello (professore), Marco Taradash (consigliere della Regione Toscana, Popolo della Libertà), Mauro Mellini (avvocato).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Antifascismo, Berlusconi, Burocrazia, Centro, Corruzione, Crisi, Dc, Debito Pubblico, Democrazia, Destra, Economia,
Elezioni, Europee 2014, Fascismo, Forza Italia, Giustizia, Governo, Grillo, Italia, Letta, Liberalismo, Libro, Magistratura, Mani Pulite, Monti, Movimento 5 Stelle, Pannella, Parlamento, Partiti, Partito Radicale, Pci, Politica, Renzi, Repubblica, Sinistra, Stato, Storia, Tangenti.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 15 minuti.

leggi tutto

riduci

17:31

Organizzatori

Bonfirraro Editore

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

No intanto grazie per la vostra presenza e buona sera a tutti quanti
Questa sera presentiamo in questa magnifica libreria centrale di Roma Larion Montecitorio un libro di Mauro Mellini che siede qui alla mia sinistra e che è sicuramente noto a tutti quanti voi
Ringrazio per la partecipazione non solo
L'amico Guido vitello che alla mia sia alla mia destra ha ma anche Marco Taradash dovrà a momenti arrivare e la
Radio radicale che sta riprendendo questa manifestazione che sarà mandata in differita
Nella
Credo che in serata quindi è un appuntamento importante per noi che rappresentiamo il mondo dell'editoria perché Mauro Mellini è uno dei più grossi autori che contemporaneo italiano
Sia per noi come casa editrice che per i lettori che sicuramente lo lecco no e lo continueranno a leggere
Fra le pagine non soltanto di questo magnifico libro che questa sera presentiamo che si intitola gli arrabbiati d'Italia ma anche fra alle pagine dei prossimi libri che io mi auguro
Presto arriveranno
E per una questione di tempistica però che sia anche di presenza del nostro ospite principale di questa sera che Guido Vitiello o che ora presentare un altro libro
è un'altra sede diamo la parola per primo Alui dopodiché se nel frattempo arriverà Marco daremo la parola Marche poiché ci intratterremo sicuramente con l'amabile
Dialettica del nostro Mauro Mellini grazie ancora
Grazie essere presentato come ospite principale una serata in cui ci sono Mauro Mellini Erika Marco Taradash mi sembra un po'
Ma anche senza le proporzioni quantomeno però
Grazie lo stesso io sono particolarmente felice di poter presentare questo libro Di Mauro Mellini che in un certo senso visto nascere non ho visto nasce Mauro Mellini ho visto nascere
Il libro perché abbiamo cominciato a parlarne quando lo stava scrivendo ancora
E mi ricordo che perché no
E mi ricordo che io espressi
Qualche perplessità non tanto sul libro quanto su questa parola che si sente così spesso in questi anni
Pronunciare che antipolitica che è una parola che si usa fotte mie in mancanza di meglio ma in realtà io lo considero una
Una specie di di di congegno masochistico autolesionistico quando a usarlo è
Il nostro ceto politico vale a dire per un verso offre questa immagine
Di un sistema arroccato per cui dice arrivano i barbari richiamo antipolitica vediamo una contrazione totalmente negativa così come il barbaro quello che non sa parlare non è che dice mari parla un'altra lingua vanno non sa parlare
E per altro verso mi sembrava che anche lo pragmaticamente nella comunicazione offrisse il destro
Offrisse un assist prodigioso anche all'ultimo degli imbecilli perché nel momento in cui
Uno dice siete l'antipolitica e quello risponde no noi siamo contro questa politica ma siamo per un'altra politica ha fatto bella figura non ha detto niente neanche lui però gli si dà o fu una facile un facile modo per per apparire
Per apparire perché per vincere sul sull'interlocutore
Questo libro
Parla di di tantissime cose e copre anche un arco di tempo molto lungo in parte in buona parte ermellini lo attraversato
In in prima persona poco quindi è un misto di
Di di storie di di memoria di di autobiografia di rievocazioni io so tutto questo
No no moltissimo da dire o
Nulla che valga la pena di effetti di esser detto ma anche perché non può non sono uno storico non sono un politologo non
Non non ho competenze però se c'è un aspetto che invece ci tengo molto a sottolineare compagno di scuola
L'aspetto ci tengo molto a sottolineare
è il è la chiave
Giudiziaria che che mi Lini usa in questo libro mica l'ho già quando ne parlavamo all'epoca quando stava per
Per uscire il partito dei magistrati mi ricordo e mi disse questa frase di sì ma la vera antipolitica è il partito dei magistrati frase che mi rimase molto molto impressa
E la la cosa che che mi ha colpito di più in effetti che nel libro c'è una sezione che si chiami bersagli dell'antipolitica
Ebbene questi bersagli dell'antipolitica sono più o meno tutti
Vale a dire
C'era sempre se se la prendono con
Col Parlamento col Governo
Con alle banche con gli industriali con i sindacati con l'informazione con la finanza
Però
Miracolosamente c'è soltanto
Una una cosa che viene lasciata incolume in questa
In questa valanga di attacchi
Ed è
La magistratura
Che mi ricordo scrisse Barbara Spinelli uno uno di questi suoi articoli tutti ispirati sia che si erge come Torre eremiti casa nel del deserto italiano
E c'è qualcosa di misterioso in questo secondo me o meglio è perché di misterioso di non ancora del tutto indagato e che invece il libro di di Mellini indaga
Ora dire da un lato c'è un chiaro nesso genetico cioè l'ultima ondata di antipolitica a muri d'argine prende avvio nel novantadue con
Comandi pulite e siamo ancora
In questa in quest'onda lunga in un certo senso
Però c'è secondo me è anche un un nesso più più forte appunto che andrebbe indagato tra l'antipolitica tra gli arrabbiati gli argini come li chiami Lini e quella che si presenta come una sorta di metta politica quella giudiziaria vale a dire che
Per per varie ragioni la magistratura ha buon gioco nel presentarsi ed anche ad anche molte anche molti alibi e paraventi ideologici tra cui l'obbligatorietà per presentarsi come un
Qualcosa che interviene dall'alto che è estraneo ai I bassi giochi
Della politica e la cosa più interessante secondo me e come si è creata questa alleanza tra
L'antipolitica che utilizza la magistratura
Come suo braccio armato il braccio secolare
E la magistratura che utilizza l'antipolitica come sua tifoserie fonte di
Di legittimazione
Al punto che in certi casi non si sa bene
Più dove finisca
L'elemento giudiziarie dove cominci quello politico di agitazione
E e secondo me e la stessa espressione così fortunata circo mediatico giudiziario
Che viene presente citato in modi sbagliati circuito corto circuito vece proprio circo nel senso del dei circensi
E io la trovo molto limitativa rispetto a quello che succede
Mellini parla spesso di giustizia deviata qualcun altro mi pare che ero Milio parlava di giustizia assistita
Giuseppe Sottile maggior la lista del foglio grande osservatore di di di di cose siciliane di cose di mafia usa un'espressione che mi piace moltissimo che invece giurisdizione parallela
E cosa che se non ne vediamo molto molto chiaramente proprio in questi tempi con
Io spero tra altre qualcuno ne parlerà o dirà qualcosa con questa incredibile vicenda somme del processo cosiddetto sulla trattativa
Che che non per caso stanno pian piano abbandonando ce l'ho abbandonato introito Rollo abbandonati Matteo perché di fatto non abbandona più
C'è un sistema
Pizzo
Durante l'ultima
Distaccato due figli all'indennità di trasferta
Calvano collaudato a non sapere io pensavo che invece lo
Per le pensavo che lo abbandonasse che volesse lasciarlo orfano in vista di una possibile debacle giudiziaria perché per realtà il terreno che interessa non è quello del processo in questo caso ma è quello della giurisdizione parallela cioè alla fine
Si afferma a una verità diciamo così sul piano dell'opinione pubblica si ottengono degli effetti politici poiché arrivi o non arrivi
La la sentenza di condanna diventa
Un accessorio una cosa è una cosa marginale
Anzi se insieme
Io
Se arriva la soluzione di sapremo già che che cosa diranno diranno vedete
Loro lo Stato etniche rifiuta di processare se stesso e quindi
Però abbiamo ragione noi lo stessi in ogni caso quindi potranno continuare a
A a produrre tra l'altro questa pubblicistica sterminata pletorica escono cinque giorni avevo cinque libri a settimana credo sulla trattativa
Interviste a magistrati eccetera e questo è tutto un circuito che viene alimentato da questo
Punto questa questa alleanza in pura ma in realtà molto strutturale tra
L'antipolitica degli altra c'è la metà politica come la chiamo io del partito dei magistrati che può invece
Un po'presentarsi come qualcuno che agisce dal di fuori e dall'altro che non è invischiato
In queste
Bega penso di aver già parlato troppo quindi beh do la parola alla al prossimo fu interlocutore magari poi potremmo dialogare anche Franco
Bene grazie a Guido Vitiello nel frattempo è arrivato a Marco Taradash che salutiamo e quindi passiamo né subito la parola a Marco
Grazie e scusatemi a Trenitalia riesce a fare cinquanta minuti di ritardo su una tratta di due ore e mezza in bocca
E non ho sentito vivamente quello che dice Guido quindi parlerò del libro di Mauro il movimento poi dopo rientriamo che è un argomento che è un libro che ne contiene tanti insomma
Contiene tanti argomenti che alla all'apparenza sono anche disomogenei magari ma che poi hanno un filo conduttore perché un libro sull'antipolitica senz'altro da Garibaldi quindi neppure citato
Fino all'uomo qualunque e a ripartire dall'uomo qualunque fino a a qualche tratto di Berlusconi alla lega nella sua prima versione e poi a Beppe Grillo
Al suo Movimento cinque Stelle però l'antipolitica
Nel filo del racconto di Mauro poi si lega al problema cruciale degli ultimi vent'anni vale a dire la nascita del Partito dei magistrati
Che non è il
Partito delle toghe rosse ma il partito dei magistrati queste la distinzione secondo me giustissima
E illuminante che fa Mauro rispetto a quella che è stata la l'analisi invece di Berlusconi che gli ha fatto sempre perdere l'occasione di riformare la giustizia
Pensando di poter trovare un accordo con le toghe non rosse poi gli accordi sono sempre falliti perché in realtà il ruolo di supplenza
Meta politico dicevi tu della magistratura italiana è ormai consolidato nella loro cultura non del diritto ma del rovescio direbbe qualcuno nella cultura
Della gestione in termini di guardiani della virtù delle cose delle vicende la politica italiana poi è un libro anche sulla delusione la delusione della nascita della mancata nascita
Non dico altre parole di un'alternativa che fosse politica
Che avesse la capacità di rappresentare l'antipolitica interne però di riforma culturale istituzionale radicata nella storia della migliore cultura italiana dalla Destra storica alla sinistra
Di sociale alla riformista di anche di una e e in parte anche azionista
E alla fine nel Partito Radicale Pannella poteva essere secondo me l'ENI
Colui che interpretava queste tradizioni culturali e politiche italiane e
Poteva essere in grado di offrire un'alternativa più seria più fondata più liberale
Ha il al male italiano finora a cui ora arrivo
Ma Pannella a un certo punto no non è stato in grado non ha voluto ha scelto un'altra strada ermellini soffre ancor data dal mille novecentottantotto della ferita che allora subito
E che deve essere anche in materia di studio perché in effetti l'occasione radicale
Sotto molti profili è stata perduta anch'io condivido io ho lasciato perdere cale dopo però
Anch'io con la medesima speranza
Fino a un minuto prima che il Partito Radicale una volta imboccata la strada dell'alleanza con il primo
Primo Silvio Berlusconi fosse in grado
Di aiutare Berlusconi che allora si presentava si come anti politicanti partitocratico
E innovatore ma anche come innovatore liberale presidenzialista liberista eccetera eccetera io ho sperato allora
E per qualche anno anche dopo che fosse possibile attraverso
Forza Italia
E l'alleanza fra la cultura radicale quella moderata ma
Allora anche liberale di Forza Italia si potesse realizzare il capolavoro di uscire dalla
Crisi italiana e dal male italiano che il male del fascismo prima
E di un antifascismo dopo che replicava il modello fascista in termini plurali o di S. Giuliano Amato nel mille novecentonovantadue alla Camera dei deputati
Lo racconta anche Mauro Mellini nel suo libro i partiti che si fanno para
Stato e poi supera Stato e che pensa di essere in grado
Di governare l'Italia attraverso una loro consociazione
In in inosservanza o anche in violazione delle leggi perché la legge era quella del potere politico
E della democrazia realizzata attraverso i grandi partiti di massa in particolare la Democrazia Cristiana il Partito comunista
Tutto questo assalto dall'epoca di parte Tangentopoli quando le tangenti non sono più la risposta
Alla alla
Alla fabbrica delle complicazioni alla fabbrica
Dei ritardi alla fabbrica dell'impossibilità che era il sistema legislativo e burocratico italiano
Ma diventano invece fini a se stessi alla continuità di partiti che ormai non rappresentano più la volontà dei cittadini
E la tangente diventa anche a fare personale a fare e il personale
E in questo modo si si perde la ragion d'essere della tangente diciamocelo in termini brutali ha ragion d'essere la tangente in una fase di ricostruzione dell'Italia era quella di risolvere i problemi successivamente non risolve più nessun problema ma ne crea
E all'ora c'è il risveglio anche della magistratura che aveva dormito nell'epoca in cui le tangenti correvano a fiotti verso la democrazia cristiana attraverso il mondo imprenditoriale verso il Partito Comunista attraverso l'Unione Sovietica e le cooperative rosse che gestivano in primis
I traffici di gas di altri prodotti che venivano dall'Est c'era questo accordo di base c'era il
La guerra fredda c'era la necessità di tenere l'Italia in un campo e di non far nascere evoluzione
Sociale le tangenti a questo le tangenti a questo serviva non erano di ausilio per fare in modo che il nostro paese non
Si non venisse non si spaccasse poi finisce questa cosa alla magistratura
Ne prende atto e comincia l'operazione Mani pulite
Che a un cioè non so se il mio
O
E
Mettiamo qua che a un certo momento diventa consapevole all'inizio probabilmente non certo momento diventa consapevole dall'ora nasce il partito magistrati con cui ancora oggi dobbiamo fare i conti alle volte
Oggi soprattutto in termini di sfida alla vi dico nel senso si citava e processo sulla trattativa oggi citata per evitare una situazione che però
è troppo divertente sconsolante che non raccontarla anche qua a Pistoia in un supermercato l'ex Sindaco entra con il suo bambino
Il bambino gli chiede un'automobilina di plastica
Il padri dice no alla fine escono e si scopre che il bambino all'automobilina di plastica la cosa viene raccontata da un unico da un una cosa da un giornaletto on line come elemento di curiosità
Il magistrato senza che vi sia stata nessuna denuncia da parte sono leggi la notizia
Avverte l'esistenza della notizia di reato e apre il procedimento per il furto dell'auto mobili in altra sede
Beh ma verso l'ex Sindaco non verso il bambino per il furto perché il bisognerà chiarire se non sia stato il padre a dare l'automobilina Alban Berg Ciampi ci deve essere l'inchiesta
Allora problema quanto costerà l'inchiesta più di due euro è molto probabile
Un suggerimento che vorrei fare a partire dal processo sulla trattativa sapere quanto costano queste inchieste questi processi in altri Paesi si fa si dice qual è il costo di un process
Allora cominciando a sapere appunto qual è il costo dei processi inutili perché anche se si scoprisse che erano tutti che la mafia realtà non esiste come sostengono da sempre molto i siciliani
E come sostengono i magistrati che fanno che si procedesse esiste un'entità anche se si scoprisse che esiste l'entità quelle sì le entità ormai
Si è dissipata anche il dal punto di vista proprio fisico la più parte di loro sono morte sono decadenti coloro che
Non fanno
In politica non hanno più attive a cosa serve questo processo is gli storici certa possono essere interessati a sapere un altro mestiere da noi
Si fa lo storico attraverso la magistratura e attraverso il denaro dei contribuenti italiani e poi ci si lamenta che non ci sia abbastanza soldi per fare processi importanti per e così via allora
Questo tra le righe e anche esplicitamente nel nel livello
Di Mauro che si chiude con una come il film diversi diversi dopo tutta uno spasimo di depressione c'è anche la nota di fiducia che Mauro mantiene che tutti noi naturalmente manteniamo nella possibilità del riscatto
Del nostro Paese
E però ed è stato il nostro Paese deve partire da alcune consapevolezze credo che la lettura di del libro ad alcuni di noi le rafforzi
O le comunichi queste consapevolezze poi ci sono dei punti su cui io devo riflettere ancora perché la difesa della proporzionale che fa Mauro
Del da bene del mette non da poco nel sud del voto di preferenza ordine del voto di preferenza che fa Mauro e che io invece ho sempre contestato
Beh bisogna rifletterci io l'ho contestato perché ma lo dice dice in una fase poi terminare la Prima Repubblica al voto di preferenza era diventato lo strumento per la nascita di consorterie e però mentre la spesa pubblica però ricordo che all'epoca del referendum Segni sul della in cui
Si riduceva le preferenze da quattro uno in pratica si aboliva preferenza io mischie ne consegue Pannella no dunque e tu ovviamente lo leggo nemmeno
Ovviamente romanzo hanno non voglio identificati da quand'è accolta sempre
Conferma esatto lo voglia costante a Pannella però dato che insomma
Siete tutte e due Mestre alla i due maestri erano d'accordo anche se litigano fra loro iddu
Le maestre la politica della migliore fosse comune cultura politica italiana erano d'accordo nella difesa del voto di preferenza su questo ma non è la sede perché non è questione centrale del libro
Però visto quello che è successo dopo e anche quello che sta succedendo ora e in queste ore
Una riflessione a me che ha continuato a dichiarare fino a quando l'utente in vista di un mese fa che per me le preferenze sono il male assoluto quasi un male assoluto beh un punto di interrogativi di interrogazione in testa ma l'ha messo grazie
Bene grazie Marco adesso passiamo la parola finalmente al nostro ospite diciamo super principale perché seguito poco fa mirata casa
Rimproverato sottilmente amarlo sulle leggi parla questa sera Mauro Mellini che tutti quanti conosciamo tutti quanti amiamo e tutti quanti apprezziamo quando poi
Comincia a parlare forse non riesce a smettere di parlare
E
A essi infatti diceva poco fa questo
Simile non diciamo a chi va comunque li diamo
Gli diamo subito la parola e speriamo che possiamo
Attacca possiamo attraversare questi aumenti felici questa sera con la Nuova Delhi
Beh io non voglio far vedere che
Compenso
Le
I complimenti fatti dato il mio editore con un complimento al decisore
Ma dato che
La storia di questi decisore di questo libero
E soprattutto di quello precedente il partito dei magistrati e e sulla stessa storia del partito dei magistrati
E quindi anche di questo
E devo dire che
Verso presto decisore erano soltanto stima
L'apprezzamento
Ma opera assunti
Perché
A fronte di una editoria italiana
Che è scappata a gambe levate
Quando io ho fatto li blocca il partito dei magistrati
Avendo in testa
Case editrici di casa Berlusconi e Wagner rimproverarono di volere
Creare dei guai
Per questo non ce l'avesse avuti
Abbastanza
Con
Proponendo che parlavano proposto a loro volta andare a Milano
Stabilito al
Allora la copertina quante copie e compagnia bella
Chiamare dicevo mettere nei guai
Abbiamo inteso di principi dal foro
Luminari del diritto al quale ci hanno spiegato
Perché hanno in tutte le cause
Va be Bonsi entrarono
Non sentire nessun principe del foro non sentì solleva luminare del diritto
Nel già quel libro pubblico
L'editore questo e rara AVIS perché poi una serie di altri editori
Non ho fatto perdere tempo eccetera eccetera
Perché dico questo
Perché inesorabilmente se parliamo
Diversa storia la politica l'antipolitica la crisi dalla politica alla crisi del sistema la crisi della democrazia e delle libere istituzioni
Perché il vero problema è questo
Quanto le case editrici
L'editoria
E dei libri
Neanche quello dei giornali
Atteggiamenti di questo tipo credo che l'allarme è d'obbligo
E
Voltarsi da un'altra parte
Oltre che spregevole anche estremamente pericoloso
Quindi grazie con Ferraro
Per avere
Accettato questo modesto
Scrittore
Mi sebbene ridefinire i libri vuol dire che da grande farò lo stesso meritevole
Voglio dire che beh ecco di questo libro vorrei ricordare
Due cose
La frase di Flaubert perché
In apertura
Che in dice che
La
La stupidità
E la buona salute gli stupidi
Ma è una droga
Mortale per esigenze le esigenze
E che RFI
A mio avviso
Un avvertimento per
Quei politici oggi persone che presentano di fare una nuova politica
Proponendo in sostanza i temi dell'antipolitica
Io ricordo che Marino quale non voglio dire in questo che sia necessariamente intelligente qualcuno vi dice di no ma insomma io non non lo so dovrebbero supporre e così via
Durante la campagna elettorale ma c'è un bel manifesto
Sposato e Marino
E poi sottoscritto questa non è politica e Roma ora un atto così imbecilli
Come dire questa non è politica e Roma
E ai cosa che mi fa pensare che
Se è una persona intelligente come spero che lo sia
C'ha una droga mortale
Come può avere sia beveva i tempi a
Può sapere Roma abbevera e Roma neppure cosa ancora peggiore
Che sono intelligenti dalla maggioranza eh tra
Ecco
E poi e in queste stalli inizio anzi prima dell'inizio del libro questa frase
E poi c'è le ultime pagine
Che cosa c'è
Spinelli croce
Che questa considerazione
Questo libro è stato scritto
Era pronto a prima aveva poi
Per una serie di storia spetta la ricerca sappiamo molto sia come andarono le cose
Non per colpa revisore
Però fare altro
è finito che più recente ma assai più recente e passato nell'acqua sotto i ponti sono successe alcune cose ma niente di nuovo per cui il libro non ho avuto bisogno di ritocchi
Allora l'impressione del grande successo
Grillo che succede
Il discorso accorato dal Presidente della Repubblica accuratissimo agli altri e la correre
Politici vecchia
No a soccorso del vincitore il pub ripropone agricolo dovuta per esempio
E
Nicole pericolo non è questo il pericolo non è il partito dall'antipolitica
Il pericolo è rappresentato dal fatto
Che
Le forze politiche
Pensiamo si poteva adottare
L'antipolitica come strumento
Per vincere
E per imporsi
Per sopravanzare al suo forza
E che quindi i modelli uno sull'antipolitica ossia si spende troppo per fare
In Senato
Meglio abolisco in Senato
E ci fa con le pensioni
E
No c'abbiamo un certo personaggio di
Fa questo ragionamento e io
Ho il terrore
No
Quando
Ci vuol fare
La
L'antipolitica a questo livello di riforme istituzionali
Forse anche perché non si riesce ad avere un'idea
Diversa e
Proponendo laddove un fatto di risparmio delle indennità
C'era e c'è il rischio di un indubbiamente siamo alla più becera antipolitica
E quindi alla droga più Zanetti chiede pericolosa che si possa
Immaginare
Questa
Le cose con le quali abbiamo
Da fare oggi quotidianamente i conti
è perduto la battaglia
Forse
Ricordava Marco che
C'erano finale
Tutto sommato
Cotti mistico non lo so non me lo ricordo bene perché significa perché sceglie probabilmente non era tanto
Sono sicuro oggi
Certamente se c'era questo finale ottimistico oggi
Molto meno ottimisti sul lavoro
Il
Un altro non non direi riferire permette
La politica
E la cosa come le cose più nobili
Della lista
Umano della vita associa quando sento dire
Però lo prendiamo
Ecco anche per il Senato e il peso in questo perché è una mia fissa questa del Senato riforma al Senato Quercia menzionato all'autonomia nessuno sa che cosa
Si cerca di fare il premio se trova uno che mi sa dire a che cosa che cos'è
La
La
La Camera delle autonomie
Io Piva un premio
Anche se non cioè i soldi per darglielo fra loro vedevo in prestito
E
Questo
Si va avanti in questo modo
Come ed è
Che a un certo punto
Rimane
Da fare
Un'altra con una considerazione
Che cosa
Possiamo dire no a voi
A questa
Bancabili
Diciamo così questo occorre verso lo strumento dell'antipolitica
Per
Che oggi centralizzato fichi non fa dell'antipolitica
E non sa
Ricorso alla politica del gradimento
è una delle altre feci esclusa la società una parentesi del libro che secondo me
Vorrei che fosse considerato fra i lettori con una maggiore attenzione
è quella indi
Ritenere che noi abbiamo percorso rapidamente un passaggio
Dalla
Democrazia della partecipazione che è stata brevissima nel molto
E conoscenze diciamo così
Alla democrazia del consenso e dall'annotazione del consenso da ultimo
Abrogazione del gradimento
Di cui abbiamo avuto allora abbiamo avuto mai istruire anche in casa
Ma Pannella questa somma maestro versione ringiovanimento prosecuzione specialmente alla fine dovremo grazie
Il gradimento lo il gradimento
è uno strumento di introdurre uno strumento ma certo come democrazia
Nessuno
Se se
Se
Dato finale d'anno per la gente per nel demmo ossia quello
Di gradire non può essere quello di
Di comandare di essere depositati dal potere
E in queste condizioni
Io credo che
Un'attenzione particolare deve essere posto appunto questo sarto c'è una valanga
Una corsa verso la
Democrazia del gradimento c'è una corsa verso la politica spettacolo
C'è una corsa verso
La soppressione dal momento che la riflessione
E deve gli strumenti che portano l'Agenzia a sopprimere la professione
La la
Una riflessione
Assolvere delle impressioni gradite che che vorrebbero accompagnare e gli atti del potere questo è l'aspetto
Su pericoloso se andiamo a vedere bene tutte le dittature l'impero romano su subentrai sopprimere lucida la Repubblica
Quando
Ricominci
Non si può più la politica
Romana ma si attende dai vari imperatore Rashid cioè comandanti militari
E cose gradite e non su buone notizie
Latina
Opportuna buona
Incetta di schiavi
Eccetera eccetera questa
Sicuramente intanto mettano il credo che in questi
Imperatore rosso che vadano rapinare
Non ci sono ci sono mai quelli che vengono qua da noi arrabbiare e va bene allora
Essere ma gradimento per relative al fluire cosa ancora più
Pericolose e più grave
In questo libro
Su questo è il motore
Certa Presidente mi sono vorrei molte cose ma devo dire lo considero un atto
Chiuso ci sono ma anche un altro di militanza
Alla mia età scacciato da
Un partito perché tra l'altro uno dei motivi per cui va naturalmente faccio su quello che scrivono libri
Mi disse che era un po'nascita
E che poi ogni tanto scrivendo un libro settecentesco io ringrazio lei molto di questa
Qualificazioni settecentesco che
Una bella indicazione per
Valori in rete
Ma io gli spiegai forse non ha capito che cosa erano i libri settecenteschi Benedetta
Chiede non lo so io gli dissi guarda che libri settecenteschi
Cambiava mondo io infondere appunto
A Foggia ma insomma
Arrivati a metà criteri che altra
Militanza politica a cui non ho rinunciato
Perché credo che la militanza politica sia una parolaccia
Come dicono quelli da tecnici nuove
A presenza politica o le cose più nobili
Per l'uomo
E però mi faccio portavoce varie
Cioè questa mia mania femminile
Grazie alla sua mania scrivo
Ho un revisore benevolo
Che spero che diventi più efficiente perché come lo spero per tutti i piccoli creditori
Ai quali
Affidato alla salvezza
La cultura italiana perché la grande vittoria fa dubitare
E
Cerco di
Esercitare la mia militanza politica finché dura ma
In questo modo grazie
Privati
Perbacco
Che scrive sul foglio quindi ai del nelle righe contate io penso che scrivo soltanto su Twitter quindi centoquaranta caratteri
Imprese no
Non è quello approfondire se il discorso che aveva approfondire cioè continuare il discorso è cominciato Melli io non credo a questa distinzione devo dir la verità del
Al pericolo del
Democrazia del gradimento non ci credono e del perché mi rendo conto che la democrazia è una cosa
Meno sofisticata di quello che Mauro immaginare o Grazia è una
Co se tu pensi ancora nei termini nobilissimi di chi ha costruito ti senti un padre se un padre la fate termini di chi ha costruito un'Italia più libera più laica dove venivano chiamati uno per uno i cittadini a partecipare a milita quella parte d'Italia è finita secondo me
Nel senso che oggi
Un po'di conquiste le abbiamo già realizzate alcune ci mancano però quelle fondamentali l'abbiamo sostanzialmente realizzate
Ed è difficile coinvolgere masse anche se le masse radicali liberali erano ma se non di massa era un formate da persone
Che si riunivano i partecipavano insieme difficile oggi fare appelli di massa anche in questi termini
Perché gli obiettivi sono molto specifici riguardano non coinvolgono ormai più il cento per cento della popolazione al nove Anton sessanta comma coinvolgono nicchie importanti Manni che qui edifici la partecipazione da una parte
Dall'altra parte associativa è diventata estremamente complessa perché fino magari a venti o trent'anni fa
Chi faceva politica poteva anche pensare di riuscire a fare le leggi ora nessuno è in grado in più di fare le leggi perché per fare una legge
La complicazione di rileggere tutte le leggi precedenti e sulle leggi precedenti innestare nuove
E qualche cosa che soltanto gli esperti di esoterismo burocratico riescono ad affrontare e quindi il fare politica eh complicato Renato Dell'Arco
Erano intonso Paese eccome di quei farle su cui siamo tutti d'accordo e allora le risposte sono anche più dirette più semplificate il gradimento alla fine è una scorciatoia rispetto
Alla complessità I
Cioè in
Flaiano diceva che in Italia via più breve e allora lo diceva la via più greve fra due punti all'arabesco
Ora il labirinto probabilmente ci si perde dentro e il gradimento la politica il gradimento è un modo di semplificare le cose di presentarsi e di piacere
E poi si deve vedere secchi cerca il gradimento anche in grado di realizzare le cose
Si parla di Renzo vivamente non c'è Venzi nel tuo libro ancora ma si deve parlare di Renzi potrà far Renzi dice delle cose antipolitiche quello che tu hai citato sul Senato
E poi propone delle soluzioni politiche senza copertura il problema è che oggi
Ci troviamo di fronte tra un movimento come quello di Grillo che propone le soluzioni antipolitiche attraverso la politica e la partecipazione perché questi disgraziati delle dei Mita per
Lavorano dalla mattina alla sera per realizzare
E la loro i loro obiettivi politici dalla mattina alla sera per verificare se i loro portavoce in Parlamento fanno le cose giusto non fa non le cose giuste scrivono la ricevuta del taxi e dove è andato quel taxi per sapere come spendere fanno politica
E la fanno come tu descrive la buona politica ma l'assoluzione politica che viene proposto da Grillo è
Catastrofica per il nostro Paese è l'insieme
Di tutti gli estremismi di destra di sinistra uniti mescolati mi serrati e che alla fine fanno una pozione magica che funziona benissimo in termini elettorali che porterà Grillo alle prossime europee
Forse a superare gli altri partiti di fronte a questo un disgraziato che voglia invece fare seriamente politica deve mettersi sullo stesso piano di degrado linguistico
E discorsivo deve accettare la politica del gradimento e deve tentare di risolvere i problemi al tempo stesso di risolvere dei problemi che sono insolubili
Renzi a di fronte un problema insolubile rimettere in sesto l'economia di questo Paese
Sappiamo che non è possibile lo sappiamo tutti perché il debito che ci siamo caricati addosso e la strumentazione legislativa e burocratica
E istituzionali ed in cui disponiamo ci rende impossibile trovare soluzione problemi
Cosa deve fare Renzi
Per non essere travolto dallo Tsunami deve mettersi sullo stesso piano e sparare fuochi di artificio diciamo così
Sparare fuochi d'artificio che illumino illuminano e colori no
La la scena politica del Paese ed economica del Paese va dalla Merkel e la Merkel sicuramente dirà è un piano ambizioso si ragazzino torna ma è l'unico modo guardate
Perché il l'avvitamento della mancata riforma del nostro Paese e delle delusioni che abbiamo subito falsi che non ci sono delle strade rapide
Per una dinamica che più rapida delle soluzioni che possono essere proposte e Renzi fa quest'
Scommessa
è una scommessa che in tutto il mondo fanno tutti che in realtà partendo però da posizioni molto più favorevole nostre campagne elettorali ormai sono queste
Da Sarkozy a Orlanda da Boscia Obama fino alla Merkel e quegli altri sono così anche
Da noi si aggiunge il distacco dei cittadini rispetto alle istituzioni distacco motivato dalle seduzioni più che dai cittadini
Si aggiunge la corruzione profonda di questo Paese ad ogni suo livello politico sociale economico eccetera eccetera e il fatto che qualche risposta però bisogna pur darla
Io penso che qualsiasi fuoco d'artificio spari Venzi in questi giorni a Benedetto perché non abbiamo il venticinque di maggio come data di scadenza della democrazia italiana perché se il venticinque di maggio
Vince Grillo tanti saluti a tutto ciò in cui noi crei crediamo e speriamo avremo le strade infestate dai giacobini ed è forzano visti
Che
Ci imporranno il loro modo di vivere le istituzioni del tutto endemico oltre che ignaro ma ignaro endemico
Della cultura istituzionale liberale a cominciare dall'idea del mandato imperativo e dall'essere portavoce alla fame per rispondere al partito e al sergente dette del territorio
E avremo
Allora
Su questo punto Pannella e i l'ha inventata man mano lo ricordava una prima apparizione di Pannella del mille novecentosettantacinque era il settantacinque me lo ricordo bene perché lo militare allora
In una caserma di Napoli e chiesi un permesso per andare a vedere Pannella tanta era la tesa
Di un Pannella che si presentava col maglione nero probabilmente ci parlava dei lupi che scendevano dalle montagne
Allora non c'erano tutti i canali che ci sono colpiti
In modo straordinario la presenza la figura di Pannella e da lì nacque
Questa cosa del personaggio le definisce il personaggio televisivo Pannella fu il primo
E il insuperabile rispetto a quegli anni poi son brutti altri che ovviamente hanno fatto altre cose ma
E Renzi
Erede lontanissimo
Ma secondo me ingiustamente in criticato e
Reso comico ed economici più di quanto io credo che il Renzi non so se sia consapevole di quello che sta facendo
Però ora faccio questo endorsement avesse nei confronti di Matteo Renzi perché io sento il pericolo del venticinque maggio lo dico francamente
Tutto ciò che
Non odio ma che oggi a me e che sento pericoloso per me si può catalizzare il venticinque maggio nella vittoria quelli di quelli che io così buffoneria o chiamati
Il giorno in cui Dario Fo ha dato ai suoi
In però il suo imprimatur allora
Il
I fascisti buffi il mistero buffo il fascismo Buffo che si
Visco e che rappresenta secondo me o un pericolo mortale per quel tanto di democrazia poco ma quel tanto di democrazia che c'è nel nostro Paese e sul su quel poco sulla speranza che su quel poco si possa ricostruire un passato oltre
Perché un futuro perché noi dobbiamo anche ricostruire un passato una storia politica delle storie politiche delle culture politiche
Oltre
Oltre che il futuro quindi su questo punto giallo pensavo Evora Mauro dalle proposte su questo punto io non sarei così drastico non credo che si tornerà mai alla democrazia della partecipazione
Perché la partecipazione a scemare del dopoguerra dalla guerra nasceva negli anni Settanta dal Tevere carissimo oggi abbiamo papà Bergoglio che meno clericale della maggior parte di noi che siamo qua e abbiamo dei problemi si
Legati ancora le culture clericali e è un è utile è più gesuita benissimo però difendo anche Bergoglio stasera
E però ti dice delle cose che gli
E altri non tanti padri ma alla cultura la Curia italiano non è mai stata in grado di balbettare e
Fa un ma un atto poi si vedrà se sarà
L'ennesima capacità di camuffamento RAI della
Però in questo momento a un in influenza un'influenza della legislazione
A quel tipo di partecipazione non ci sarà più la partecipazione sicurezza passa attraverso i mezzi di comunicazione di massa anche può passare attraverso internet accetto come Mauro segnala
Internet può essere anche invece il taglio della vera comunicazione è uno strumento Moro lo chiamano la Rete
In realtà sono gli iscritti che usano internet attraverso un sistema congegnato in modo tale da produrre risultati che i due che contano mentre gli altri non contano nulla i due che contano possano
Continuare a governare
E sono bravissimi e hanno una cultura politica e filosofica
Grillo e Casaleggio
Hanno anche la cultura filosofica un retaggio Russo piano che c'è
Di illusione di partecipazione di democrazia
Di retta e sanno benissimo miscelando con gli strumenti tecnologici quindi non è una un fenomeno passeggero
Può essere un
Un fenomeno
Che che finisce perché viene sconfitto ma è un fenomeno che non perderà forza di per sé di questo
Questo penso non condivido l'ottimismo degli anticipi in queste aule che pensano che siano stelle cadenti no io non lo credo affatto e penso invece che
Abbiamo bisogno di risposte quelle di Renzi che sono
Le risposte che arrivano alla
Pancia alla pelle magari all'ombelico dove si fa il solletico della gente e quelle di noi poveretti che apparteniamo culture minoritarie che non sa
E che però un filo ancora speriamo di riuscire a tessere
Per il futuro
Di questo mese soprattutto Mauro perché è più gioventù e poi come come si vede e ci dà ancora questo contributo di forza
Bene grazie all'attuale replicare
Ma al rinvio
Ho fatto male a parlare uscì perché
Non leggo nemmeno i giornali nel
Perché credo che la politica si altro
Io credo che l'unico modo per combattere l'antipolitica sia di fare una buona politica
No e in nessuno riuscirà mai a convincermi
Che si possa
Combattere seriamente
L'antipolitica
Facendo una mezza antipolitica che però è un po'politica
E chi è più ragionevole come politica di quanto non sia all'antipolitica antipatica e pericolosa e che ci sia un'antipolitica
Ho una quasi apparenze antipolitica
Non pericolosa invece
Che fa
Bene alla salute
Il cesto
è probabile che
Non ci sia una soluzione a portata di mano fondati
Possiamo scegliere
Siano
Ottimistica cioè non è
Ottimistico insedino e che
La
Antipolitica si combatte facendo una buona politica
Questo è un fatto che non me ottimistico né pessimistico
Sarebbe ottimisti vuol dire che è ipotizzabile una buona politica così robusta così evidenze così di
Diciamo efficace
E da imporci al Paese non lo so può darsi che non sia possibile ma loro non è possibile il fil rouge
E non c'entra da farsi illusioni
Perché
Errori
Quali quelli di una certa condiscendenza e l'utilizzazione dei mezzi
Dagli altri
è una cosa che ha dato la loro storia sempre
Risultati spaventosi vano non gravi spaventosi
Tu hai accennato a una cosa molto importante che
Nel libro
Accennata
Ma forse che meriterebbe addirittura deve essere oggetto di una trattazione a un livello scientifico hanno un livello come la vostra
Buono per me
Diciamo così
E quella che abbiamo
Dei meccanismi
Così complicati che è
Per trattamenti inutile pensare di poter
E
Convincere la gente a un
Effettiva trattazione degli argomenti perché non le capiscono li abbiamo noi monito vicino al consumo quant'cui io voi nel modo più assoluto
Non io credo che sia
Anche vero questo
C'è una
Deficienza
Di preparazione generale la classe politica
Ma c'è anche un altro avvisato nove abbiamo costruito grazie avveniva legislatori ignoranti
No che hanno usato il sistema
Della
Pezze colorate
A creare un ordinamento giuridico inestricabile
Contraddittorio rispetto ai principi fondamentali
Noi abbiamo da una parte
La materia penale
I
E
Tra i signori di Palermo che hanno trovato un sistema
De incriminare alle vittime
No lo Stato
è l'oggetto
Del reato di cui all'articolo trecentotrentotto no
Violenza e minaccia
Accorto amministrativo
Discutibile se possa essere concepibile i confronti il tutto lo Stato nel suo complesso
E che cosa facciamo interveniamo lo Stato
Per
Il reato
Di collusione mezzi
Trattativa con la mafia noi oggi abbiamo
Di i rappresentanti dello Stato
Che avrebbero subito
E i sarebbe al D'Alema che volete ma che state facendo ma che ci fate negoziale Elena incriminati perché perché non hanno reagito eroicamente come avrebbe fatto Ingroia Di Matteo e quant'altri eccetera eccetera
L'antimafia devozionale come la chiama
Il nostro
Che nella la filologia e filosofia ricorda ventuno diceva Benedetto Croce
Il testo
Da una parte di una materia civile
Io quando andavo all'università c'era professori universitari come c'erano altri dello stesso livello si chiamava Vincenza Vangelo vicino il quale aveva delle battute
Vicenza ha ragione si diceva ci sono
E parlava grazie
Di certe
Ma chi
Ligia il negozio giuridico ci sono i negozi intervenivo sa non aggiungendo che ci sono quelli in tal modo tosto
Talché i morti
Non fanno le cose che non è scappano idea e poi
Vice
La definizione della Brianza
C'è
Veramente felice nel Medioevo e non particolare non ricevono del secolo
Che già c'era l'unico lusso utenti e tabù utenti guardate che
Lo ius non ha mai a potenti perché se c'è lo ius non è ad utenti è un abuso adesso che la Cassazione civile
E sia pure
Nell'intento di aumentare le entrate dello Stato perché lo fa non arretra fiscale
Ne ha intentato che c'è l'abuso del diritto e chi stabilisce che c'è un abuso perché i magistrati in base a che cosa in base a criteri giuridici e anche emersa giuridici un testo si chiude il cerchio
Della follia di un ordinamento giuridico insostenibile
è un ordinamento giuridico che e a altre volte gliel'ho detto ma dato che non ho detto forse imprudenza vostra quindi non mi direte che sono ammalato diretti de di dire sempre le stesse cose come capita il vecchio professo
E
Io una volta nessun giornale siciliano
Lessi capi di imputazione perché quando fa comodo
Gli atti giudiziari vengono pubblicati subito quando non fa comodo ci verificano i miracoli per cui dei processi gli scompaiono Musotto è un processo scomparsa
E c'era il capo di imputazione
Inizia un processo brutto la storia
Borse bussa al l'ufficio tecnico del Comune di Agrigento
C'era se ne stava ad un certo sistema per cui tutte le autorizzazioni amministrativo non le concessioni ma
Chiuso l'iter
Che possono essere Cornel secolo in rosso contenuto qua andava al Comune versava trecento euro e si portava a casa tutto quello che voleva
E era intitolato
Perché i processi saranno adesso un nome d'arte spesso non hanno né capo né coda però non nome d'arte e nome d'arte di quel processo era self service
Processo a fare il servizio
E io la legge nel capo d'imputazione uffici in violazione di Tizio in violazione di questo la legge più quella stradale poi di quella
Regionale poi dalla modifica
E paga la modifica della modifica e in mancanza del permesso del
Sovrintendenza debba darsi e della legge il tal dei tali evasiva
Una pagina di violazione
E l'ultimo versando trecento euro si può stare a casa la licenza
Io che non credo che una particolare produzione per la corruzione dà fastidio
Non credo affatto il deputato per quattro legislature nessuno ma mai venuto nemmeno a offrire i soldi perché
Io intenzionata visto che ero pensate un po'
Ci saranno magari ma insomma
Leggendo gli
Più questioni ultimati
Sul punto
Violazioni da macchie poi Picciau da capo perché persegue il segno che tutte queste cose del genere
E alla fine arrivavo versando trecento euro se portava a casa e l'unica cosa Emilia elaborazione trecento euro a portarsi a casa l'unica cosa non folle
Perché l'ordinamento giuridico è quello
Che dovrebbe segnale della razionalità
Della nostra convivenza è finito
Non è più l'ordinamento giuridico l'ordinamento giuridico Gerson può fascista Raboni proprio come diceva
Ma volta
Che però
Insomma
Se anche deve anche rispondere a un dato di razionalità oggi il perfezionamento dell'ordinamento giuridico
Sistema liberale
Che ha bisogno forse c'è un altro perché l'ambulanza perfezionato che rifiuta sorriso dure insomma se al perfezionamento del sistema
Quindi il sistema
Giuridico l'ordinamento giuridico che allo stato perché lo Stato o all'ordinamento giuridico o niente
No
Queste il sistema politico l'ordinamento giuridico non sono due cose opposto di una all'altra
è insostenibile
Oggi i nostri bravi ecologisti hanno notato che c'era lo sviluppo sostenibile alcol insostenibile non lo so se sia vero
Ma se
Provassimo a dire che c'è
Un ordinamento giuridico sostenibile e che ce n'è uno insostenibile quale quello attuale ecco che il problema è questo qua un grande movimento liberale
Che cosa deve fare deve ipotizzare e
Perseguire che cosa è stato
Che cosa è stato l'illuminismo se non quella del buttato a mare una quantità de
Che non non erano Nicholson Soru che
I testi giuridici i
Medievali quelli
Prendo ministri ci erano operazione grandi cose scientifico li hanno buttati a mare
Per ridurre le
A questo schema di
Chiarezza
è possibile questo oggi
Diciamo no ma quelle perché
Inattesi erano avvisa allora che la semplice così
Possiamo
Con
Fare qualche cosa che non sia certo quella delle leggi
Napoleoniche delle leggi
Per capire eccetera eccetera ma che ci sia comunque qualche cosa che questo è un grande oggettivo obiettivo politico
Un grande obiettivo politico e non soltanto
Lasciamo perdere bensì
Per carità scusatemi se ho evocato e gli ho cercato di fargli pure verso mi piacerebbe saperlo fare mani
Non faccio il comico anche se pare che i comici oggi siamo entrati in modo da come
Personaggi politici grazie
Io aggiungo soltanto un piccolo commenta nota a margine che
Come dice giustamente Taradash allo spazio limitato sommi dato numero di battute ridotto e pacato che dovrò materialmente lasciati purtroppo
A breve quindi vi lascio con una domanda di cui non potrò sentire la risposta se non forse ha preso radio radicale ed è questa
Sono stato piuttosto colpito dal dal quadro apocalittico da danni trenta che ha fatto Taradash con
I giacobini e i forzano visti che si avvera alle nostre fontane dopo il venticinque maggio
E e vorrei i l'unica consolazione per me in questi casi è pensare che
Delle molte apocalissi annunciate in Italia può in realtà se nei fini verificano molte di meno di quelle che ci si aspetta perché che per qualche per qualche strana ragione
No non è poco il modello del
E
Si è
Se inceppata burocraticamente anche quella e volevo aggiungere una nota di disperazione retrospettiva quella per il futuro e cioè
Ho notato in tante volte qua in tanti dibattiti fatti ascoltati eccetera che ci raccontiamo spesso una storia di occasioni mancate
Che sono di volta in volta gli anni di mani pulite in cui
Il Partito radicale avrebbe dovuto essere qualcosa di diverso da quello che poi è stato e avere quindi un consenso molto più vasto i primi mesi o anni del berlusconismo anche lì come
Altra occasione mancata io a volte mi chiedo se non siamo
Noi quattro gatti dico vittime di una misto di Bova ritmo e donchisciottesco per cui
Di fatto se questi non sono mai esistite io questo il mio vero sospetto cioè che chi con tutti gli sforzi che potevamo fare anche non nostri dico potevamo dico io non potevo far nulla però dico
In generale e con tutti gli sforzi che si potevano fare anche in broccato tutte le mosse
Siamo sicuri che esiste poi alla fine in questo Paese una una base di liberali potenziare liberali eccetera che possono dare un vero consenso la politica veramente liberale eccetera eccetera che superi quello zoccolo duro che poi alla fine
Non si supera mai
Questa è la mia domanda disperata
Retrospettivamente disperata
Evidentemente non esiste perché se si stesse le cose sarebbero andate diversamente però ne dobbiamo fare i conti con occasioni che non devono conta rete su questa base liberale liberale in questo Paese per storia tradizione sono una
Una minoranza però le situazioni in cui la risposta liberale sembra quella giusta anche coloro che liberali non solo ce ne sono state qua non è che la nostra delusione sia simile a quella degli antifascisti
Di cultura marxista o azionista che hanno continuato per decenni a dire la rivoluzione tradire la Costituzione la Costituzione più bella del mondo dico ancora oggi l'arrivo
La rivoluzione tradite dalla Resistenza tradita eccetera eccetera perché lì c'era il confronto tra delle aspettative che la loro e una invece una realtà politica del Paese che era diversa gli italiani non volevano la
La rivoluzione promessa dai marxisti e nemmeno dagli azionisti volevano un paese un po'normale diciamo l'hanno trovato in quello che c'era da dire nella cultura cattolica democristiano a parte
E nel compromesso storico dall'altro che ha messo tutti d'accordo parlato Craxi c'è approvato lo scrive Mauro nel suo libro
A far saltare questo schema si è arreso presto così come si è arreso presto coi Berlusconi il problema è che noi abbiamo dei decisionista e che sono indecisi ho visti questo il problema italiano
E la Coplast soluzione al problema italiano ci saranno quando i liberali conquisteranno il potere e non succederà mai
Ma quando ci sarà un decisionista decisionista quindi noi siamo rivolta Liga Veneta caspita c'è un grado che esce
Dalla terremo scavato dalle ruspe di Mani pulite è uscito il drago sputa fuoco vediamo se il fuoco incendia i
Le ridotte della
Della conservazione Berlusconi stupì
Come si chiamava il Presidente della del Tribunale di Milano stupiti Pietro stupidi
Tutti noi però alla fine il fuoco era fatto diciamocelo francamente Berlusconi ha capito molto rapidamente che l'Italia non si cambia e ha detto come altre importante durare
Ora
Arrivi la sinistra ha mai prodotto nulla e quindi durato Berlusconi qui perché a frutto l'antiberlusconismo cioè l'unica cosa
Che poteva consentire a Berlusconi di non fare nulla al tempo stesso
Di restare tra Governo e opposizione candidata al Governo ora c'è
Una un nuovo astro che assorto
E si manifesta decisionista non ne vediamo Illy i limiti sappiamo che le sue parole non corrispondono per nulla alla possibilità di fatti non è che non corrisponde ai fatti non corrispondono a possibilità le cose che dice Renzi
E le scadenze che da Renzi sono impossibili
Però magari avverranno però magari avverranno perché nella politica la logica è molto importante ma è più importante la volontà e non so come
Però le cose impossibili se c'è la volontà si possono realizzare pericoloso lo so è un volontarismo pericoloso però al mondo il volontarismo dei
E chi vuole il potere per il potere è sicuramente pericoloso il volontarismo di chi bene o male si scrive in una tradizione è un sistema
Di relazioni che non sono violente
E soprattutto che vive nell'Italia del due mila quattro forbici che è un'Italia priva di fiducia più oltre che di volontà priva di speranza priva di aspetti attiva oltre che di volontà ben volontarismo secondo me è l'unico ingrediente Mauro che può cambiare effettivamente le cose letta era bravissimo Monti era super bravissimo e però non servivano le ricette né e le prudenze il rispetto dei fatti di Monti e diventa perché avrebbero consegnato l'Italia a Grillo in un battibaleno quello che serve oggi
è chi sfida Grillo sul suo stesso terreno quello delle panzane e la Panzanaro
Ottimistica di Renzi è in contrasto è in concorrenza con l'APPA non sana pessimistica di Grillo e quindi può vincere
Dopodiché attendiamo la il la sorpresa perché alla fine l'Europa
Il problema la mia paura focalizzi non è tanto italiota europea cioè perché l'Apocalisse Grillo alla proiezione europea
Molto importante di malattia virale e secondo me caduta la costruzione europea
Anche quella quella del sognavamo e che non ma ci accontentiamo di meno però quella la vogliamo non vogliamo finire come l'Ucraina e la Crimea diciamo
Diciamocelo francamente e invece il rischio c'è perché ucraine Crimea sono Europa le guerre nascono in Europa le tribù più selvagge del mondo stanno in Europa e l'Unione Europea e qualche cosa che invece ce l'ha fatto dimenticare
Allora Grillo e oggi anche i fratelli d'Italia eccetera eccetera ci portano su una strada pericolosissima
Quel signore con la erre invece lo sappiamo è un fan parole è simpatico fa un Ferone è una canaglia lo sappiamo
Ma a qualche cosa che oggi all'Italia serve la capacità di resistenza nei confronti di altro genere di Cagliari ha assai più canaglie esca
In termini di risultati e noi speriamo invece che pensi magari ecco Padoan è lì
Ma io voi lo conoscevate l'avevo visto avevo sentito parlare avevo letto persino un suo libro di Padoan chissà lo può immaginare che Padova stia lì a fare il Ministro dell'economia
Insieme al fan parole alla all'inventore
Qualche cosa c'è di strano in tutto questo allora diamogli io fino al venticinque maggio voglio dare questa chance perché lo so
Il ventinovesimo pure con benissimo ma lei non è che aveva bisogno di lavoro è però diciamolo francamente non aveva bisogno di lavoro i il io fino alle il venti guardate boh che non ci credi Guido
Però il venticinque maggio uno spartiacque le elezioni europee sono spartiacque per la vita pubblica
Di questo Paese e delle relazioni europee dell'Italia
E credo che
Nessuno in realtà letta non non l'avrebbe fatto Renzi accelerato per questo Monti finora
Nessuno avrebbe messo una pezza di fronte a queste norme rischio Renzi ce lo sta mettendo
Cioè
Mauro coi avrei ragione tu
Però
Se Renzi non avesse fatto l'accelerazione non avesse fatto il tradimento non avesse piantato impugnare alle alle spalle noi ci troveremo i
In una o meno io sono convinto che
Noi ci troveremmo in una situazione drammatica e alla
Sul confine della tragedia di questo io sono convinto e per questo naturalmente esagera un po'diciamo
Nelle parole
Positive che riserva all'attuale mi inchino Presidente del consigliere Dalia
Speriamo che le parole di Marco siano così
Tragiche si avverino dopo il venticinque maggio
Credo che abbiamo concluso vuole replicare no quindi ringraziamo questo magnifico parterre di questa serata di questa presentazione
E vi diamo appuntamento con la vostra vittoria sicuramente a qualche altra presentazione sempre in questa libreria Arion Montecitorio nel nei prossimi mesi grazie ancora e buona serata