14MAR2014
rubriche

Trasmissione dell'Associazione "Non c'è Pace Senza Giustizia"

RUBRICA | RADIO - 06:20. Durata: 30 min

Player
Nel consueto appuntamento settimanale di Non c’è Pace Senza Giustizia, dopo le notizie della settimana presentate da Georgia Lasio, Alessandro Manno intervista Alvilda Jablonko, Coordinatrice del progetto di NPSG sulle Mutilazioni Genitali Femminili, la quale ci parla dell’evento organizzato da NPSG durante la Commissione sullo Status delle Donne, tenutosi lo scorso martedì 11 marzo.

A seguire, Giacomo Cuscunà in collegamento telefonico da Gaziantep (Turchia), illustra le attività del programma Siria e la situazione sul terreno.

Puntata di "Trasmissione dell'Associazione "Non c'è Pace
Senza Giustizia"" di venerdì 14 marzo 2014 che in questa puntata ha ospitato Alvilda Jablonko (coordinatrice del programma Female Genital Mutilation, Non c'è Pace Senza Giustizia), Giacomo Cuscunà (junior project officer of Syria team of No Peace Without Justice, Non c'è Pace Senza Giustizia), Alessandro Manno (membro dell'Associazione "Non c'è pace senza giustizia", Non c'è Pace Senza Giustizia), Georgia Lasio.

Tra gli argomenti discussi: Africa, Aiuti Umanitari, Arresto, Assad, Associazioni, Ban, Burkina Faso, Corruzione, Corte Penale Internazionale, Diritti Umani, Discriminazione, Donna, Estradizione, Gheddafi, Giordania, Giornali, Giustizia, Gran Bretagna, Guerra, Integralismo, Islam, Istituzioni, Italia, Libia, Mauritania, Medio Oriente, Mutilazioni Genitali, Nigeria, Nord, Omofobia, Omosessualita', Ong, Onu, Rifugiati, Scozia, Scuola, Sessualita', Sioi, Siria, Stragi, Sud, Tripoli, Turchia, Violenza.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 30 minuti.

leggi tutto

riduci

06:20

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno care ascoltatrice cari ascoltatori di Radio Radicale bentrovati al consueto appuntamento con l'organizzazione non c'è pace senza giustizia dallo studio di Bruxelles chi vi parla il vostro Alessandro Manno
La puntata odierna sarà dedicata quest'oggi a due argomenti molto importanti per non c'è pace senza giustizia ovvero le mutilazioni genitali femminili la giustizia di transizione ed in particolare le attività su questa tematica che vengono svolte nell'area del Medioriente Nord-Africa
In particolare ci collegheremo con New York dove si trovava la nostra Aldina blocco coordinatrice del programma di lotta alle mutilazioni genitali femminili che e si è recata Linux signore della Commissione per lo Stato delle donne delle Nazioni Unite e a organizzato per Non c'è pace senza giustizia un evento di cui appunto ci parlerà
A seguire ci collegheremo invece con Gazi ante ter in in Turchia laddove Non c'è pace senza giustizia da molti mesi ormai svolge e attività
E nell'ambito del suo progetto per per la Siria come di consueto però iniziamo con lei
Notizie della settimana selezionate dalla nostra redazione di Bruxelles elette per noi dalla nostra Georgia Lazio Giorgia buongiorno e a te la parola
Grazie Sandro e buongiorno a tutti gli ascoltatori di questa mattina
Ecco a voi dei principali notizie della settimana incominciamo dall'AIA
Deve venerdì scorso la Corte penale internazionale ha dichiarato German Kapanga colpevole per crimini commessi durante il saccheggio del villaggio di Borgotaro nella zona est del Congo
Circa duecento persone sono state colpite a morte e molte donne sono state stuprate
Catania è stato però assolto dalle accuse di stupro schiavitù sessuale e uso di bambini soldato
Catania comunemente soprannominato Simba esso la seconda persona essere condannata dall'inaugurazione della Corte nel due mila e due
Per una maggioranza di due a uno i giudici hanno concluso che Catania avuto un ruolo importante nel massacro di Borgotaro poiché armati ribelli e quindi rafforzato la capacità di attacco della milizia
Tuttavia uno dei giudici ha criticato il verdetto affermando che la Corte ha cambiato la natura delle accuse negando all'imputato la possibilità di difendersi
Infatti Catania era stato originariamente condannato Comin diretto coautore dei crimini commessi ma i giudici hanno adattato in seguito le accuse per renderlo un vero e proprio complice
La pena sarà annunciata in una udienza successiva durante la quale molto possibile che gli avvocati difensori facciano ricorso contro le condanne
Per quanto riguarda il tema delle mutilazioni genitali femminili
Il Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon ha permesso di utilizzare l'influenza dell'ONU per promuovere a livello globale una campagna appoggiata dal giornale dei Guardian contro le mutilazioni genitali femminili in Gran Bretagna
Il Segretario generale affermato che non risparmierà niente e che obliterato tutti i mezzi e tutte le agenzie dell'ONU per aiutare questa campagna
Ha ribadito dicendo che in quanto segretario generale fermare la violenza contro le donne è uno dei suoi principali obiettivi e che di Corsico sa utilizzerà la sua voce e la sua forza per la Campania di dei Guardian che non solo è un giornale ben conosciuto ma anche verrà rispettato
Ban Ki Moon ha proseguito dicendo che è stata una mossa creativa da parte del giornale inglese quella riunirsi insieme all'organizzazione Cenci punto org e affamati ragazzo simbolo della campagna
Egli infatti credo nel giornalismo come mezzo per attuare un cambiamento
Diversi piani stanno venendo implementati per adattare ad altri Paesi il modello della campagna di dei Guardian con i Media partners locali
Paolo Johnson editore del Giornale ha sottolineato come il fatto di aver portato il Governo ancora il problema delle mutilazioni genitali all'interno delle scuole sia stato il vero successo
Adesso Grazia fama e ad altre organizzazioni e lavorando con l'ONU c'era la possibilità di portare l'iniziativa a livello internazionale
In conseguenza al successo della campagna nelle scuole inglesi anche il Governo scozzese accettata la proposta di scrivere a tutte le proprie istituzioni educative per chiedere di fare dei corsi di formazione sia per insegnanti sia per genitori sul rischio e sui vari segnali di avvertimento delle mutilazioni genitali
Passiamo ora in Medioriente sardi il figlio di Muammar Gheddafi è stato estradato dalla Nigeria per affrontare un processo in Libia
Il suo arrivo a Tripoli è avvenuto giovedì scorso e fatto di lui entri vengono tagliati i capelli nell'uniforme blu da carcerato sono state subito costante sui vari social media
Il suo arresto è avvenuto contemporaneamente allarmi ogni delegati a Roma per discutere la Conferenza internazionale sul futuro della Libia
La Libia promessa sadico un processo equo processo che dovrebbe focalizzarsi sulla corruzione durante gli anni del precedente regime
Saif al-Islam un altro figlio del dittatore e tenuti in custodia da una milizia nella città di montagna di Zincar e l'ex scatto di servizi segreti al Sinoussi e a Tripoli dopo essere stato estradato dalla Mauritania due anni fa
Sardi è noto come la pecora nera della famiglia privo di qualsiasi influenza politica all'interno della gerarchia familiare e un mancato giocatore di calcio
Nonostante ciò nel due mila undici quando il Paese sommerso dalle rivolte sardi ha contattato media stranieri affermando che sottordini di suo padre aveva il compito di mediare una tregua
Quando questo tentativo fallì si rifugiò in Nigeria dove rimase agli arresti domiciliari
L'estradizione di stabilimenti in risalto il continuo distinte tra la Libia la Corte penale internazionale dell'Aja Susa i falli Islam essendo sì entrambi accusati dall'AIA per crimini di guerra
Bene la storia
Avvocato disse Nuzzi nominato dalla Corte sta facendo appello contro una sentenza dell'Aja secondo cui la Libia comportavano di tali procedimenti sostenendo che invece impossibile in un Paese tormentato della violenza militare e dalla instabilità
Ultima notizia della settimana
Quattro uomini omosessuali sono stati pubblicamente sono stati in una Corte islamica e la Nigeria del nord
L'udienza religiosa è terminata con un verdetto di condanna sotto la nuova legge antigay
I quattro uomini tutti di età compresa tra i venti e i ventidue anni sono stati obbligati a sdraiarsi sul pavimento dell'Aula per ricevere quindici frustate sulle natiche
Doti Genova membro della coalizione per la difesa dei diritti sessuali affermato con i quattro giovani siano stati picchiati fino a quando confessato
Erano stati trattenuti in prigione dalla settimana scorsa quando era avvenuta una sorta di perquisizione di casa in casa per scoprire notti o sospetti omosessuali
La Regione del nord della Nigeria abitata prevalentemente da musulmani ha incominciato ad una vera e propria caccia contro gay e lesbiche da quando il Presidente in cui Tillack Jonathan ha firmato questa nuova legge
Secondo quanto riportato da Kenny Williams osservatori dici manda il suo ANCI la legge è appoggiata da gran parte della popolazione nigeriana
Arresti denunce di massa stanno avvenendo in continuazione mentre molti direi ed esotiche si nascondono
Nella zona nord del Paese violazioni della legge possono portare all'esecuzione per l'applicazione ma è il caso di quattro ragazzi il giudice ha mostrato clemenza poiché i condannati hanno giurato di cambiare in euro lordi
Inoltre ciascuno di loro dovrà pagare una multa di cento venti dollari o trascorrere un anno in prigione
La Nigeria è solo uno dei tanti Paesi africani che hanno recentemente promulgato il segreto e leggi che criminalizzano l'omosessualità
Questo è tutto alla prossima
Grazie traccia
Entriamo nel vivo della puntata odierna collegandoci subito telefonicamente con il New York dove si trova la nostra vita e a blocco coordinatrice se del programma di lotta alle mutilazioni genitali femminili non c'è pace senza giustizia addita buongiorno innanzitutto anche se parte ancora
La notte deve ancora arrivare
E scaldiglia abbiamo parlato la scorsa settimana di questa missione a New York in concomitanza con
La Commissione se per lo stato delle donne
Commissione delle Nazioni Unite che si tiene ogni anno più o meno in questo periodo che dura due settimane tratta temi di di genere rilevanti appunto per la condizione delle donne temi che poi ovviamente vengono trattati anche e più in generale da da tutta l'Assemblea quindi da tutte le Nazioni Unite ma che e durante questa Commissione vengono forse
Analizzati e trattati in modo più più tecnico e più specifico
Inizialmente la chiedendo di come è andato l'evento organizzato da non c'è pace senza giustizia che
Si è tenuto proprio questa settimana
Andava un comma
Tanto l'intera settimana marketing
O concedendo diciamo il piccolo di quelli normali che abbiamo organizzato invece anni passati un po'dei più recenti i quali abbiamo parlato sulla radio credo quei dodici punti Caio
Quest'anno quando gli orchi abbiamo deciso di fare una un piccolo una piccola riunione ma i tempi
Tangibili abbattuta tanto a livello
Infatti anche qui c'è una riunione organizzata da società civile
In modo principale anche coi con con la collaborazione bella Commissione economica dell'Africa o Beckham che è uno dei partner più vicini vinti oggetti che stiamo Alberto conducendo per le motivazioni
Ecco appunto anche una una piccola riunione fatta a livello di ormeggi
C'era la nostra grande
Collaboratrice direi un po'iscrizione la la
Première dame di Putin attaccò Madame
Con paure la moglie del cliente turchi datato che
Corte come riascoltato ricorderà morte è una un grande
Dà conto le motivazioni genitali femminili nonché anche altre che le azioni dei diritti delle donne e delle bambine quindi
Purché una comunque riunioni un pochino più modesta la première darlo
Ha dato il la tentazione principale
Ed il patrocinio dell'ottantotto quindi ecco il profilo legale era comunque
Alto
E diciamo oltre a lei le presentazioni sono state fatte su varie tematiche particolarmente rilevanti etichettatura morta
Mille problematiche
Premiato e quindi la riproduzione della patria generale
Ovvero il il dato diciamo
Delle comunità religiose che il leader religiosi nel cercare di fermare la pratica
Problemi legati alla medicalizzazione della pratica che purtroppo è un problema crescenti molti porti
Il lavoro con le comunità il lavoro di collaborazione Stato-città civile Governi
Il lavoro delle istituzioni internazionali
Forse la cosa più rilevante per noi il lavoro livello nazionale per l'adozione e l'applicazione di leggi che vietano che chi mettono andando
Le motivazioni quindi queste tematiche tutte trattate da da vari partner che hanno le cooperative
E concertata quella discussione dopo
Vorrei notare che siamo andati molto molto tardi la Fiera finita alle otto e mezza piuttosto che
Credo da finali
E quarantacinque vento
Con
Una disponibilità un interesse da parte del pubblico di restare ben oltre il previsto che discutere certe questioni che sono state prelevate nel costo
Nel corso della riunione fiabe senz'altro un un una chiara dimostrazione del dell'interesse da parte del pubblico tra l'altro
Dalle da dalle foto abbiamo visto che insomma la sala era era piena in ogni ordine imposto e il turba ha definito modesto sicuramente in termini di di dimensione però ricordiamo appunto che oltre alla per alla première Dame del del Burkina Faso Chantal comporre c'erano anche
E altri
Esperte appunto persone
Chi è a vario a vario titolo da Paesi diversi possono
Tre aggiungere qualcosa di di molto importante molto competente su questa
Su questa tematica senz'altro non si trattava di di un evento che voleva che voleva
Coinvolgere il il grande pubblico del resto si tiene nel nell'ambito della Commissione sullo stato delle donne che già di per sé un
Una
Una riunione più tecnica se vogliamo
Ma che voleva proprio
è specificare chiarire alcuni alcuni importanti aspetti
E soprattutto come detto tu anche l'implementazione a livello a livello nazionale che è un po'il passo successivo rispetto
Alla
Al successo dell'aver ottenuto una risoluzione de dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite
Infatti poi vorrei anche ventennale che chiede durante queste due settimane della della Commissione ci sono anche
Ci sono ci sono centinaia di identici trova i denti e organizzati fino al progetto civili come quello che abbiamo fatto noi e anche da Governi e dalle dalle agenzie dell'ONU quindi
Sulla tematica delle motivazioni che
Dei più
Diciamo
Diventarlo cantiere più più
Trattata
Incidono buttati vari altri eventi questa contraddetti vana
Tra le quali un organo intatta per il Governo italiano e tributi in appalto
Queste questi richiedenti diciamo
Dentro le Nazioni Unite ma era incrementando e vedere come anche è un evento serale
Fuori dal dono con questo profilo diciamo da un lato
Uno potrebbe mentalmente immaginare
Battuto comunque attratto una una grande una grande partecipazione quindi questo è un buon disegno anche perché comunque uno delle
Palude del Conte che avevamo avuto con la distruzione che tutta l'attenzione per la tematica farebbe
Un pochettino caduta elementi l'interesse sarebbe andato su altri altre cose
Dirò da un certo punto di vista l'alternativa
Nuovi capitoli su al violentemente contro donne e bambine
Però l'attenzione sulle motivazioni rimane sempre
Molto molto alta anche elaborato certa una buona cosa ed è anche è importante che Non c'è pace senza giustizia insieme ai partner istituzionali alla società civile con l'acqua
Collabora Contini proprio
Per far sì che non non si sia trattato solo di di un successo mondiale ma che poi come ai giustamente detto tu
Cada nel dimenticatoio ma che invece
Sia davvero uno strumento per porre fine a questa violazione dei diritti umani
A vita io ti ringrazio approfittato del tuo tempo so che per tardi ti lascio quindi al Alto riposo e buon buon proseguimento nel tuo lavoro a New York nelle prossime nei prossimi giorni
Grazie o meno
Grazie a te al è vita
Ci colleghiamo ora con casi ad un terzo in Turchia dove si trovano il i colleghi di non c'è pace senza giustizia che lavorano al Progetto sulla giustizia di transizione in Siria dove il De Venuto a Giacomo cosche un appunto in collegamento telefonico dai calzante Giacomo buongiorno allora Giacomo abbiamo introdotto l'appuntato dicendo che avremmo parlato di sì ed in particolare del lavoro che stiamo che stiamo svolgendo appunto non dalla Siria perché tecnicamente impossibile anche da un punto di vista la sicurezza ma da Gaza il perché
Papà pochi chilometri diciamo al confine nord della Siria ci voi vino anzitutto parlare di scrivere questi quelle attività di questo di questo progetto
Dunque il progetto di Non c'è pace tutti in questo momento
Circa negli ultimi otto mesi sette otto mesi si è focalizzato su
La realizzazione rilievo nel corso di formazione
Tipiche Ciriani
Artisti nel gioco legale quindi gli avvocati dei giudici sia tipico nel campo documentale quindi fotografati giornalisti appunto proprio la documentazione dei crimini di guerra i crimini contro l'umanità che prossimo perpetrati nelle varie dell'artigiano i nei nostri corsi riusciamo
Ad avere con noi rappresentanti Ciriani spiata al nord quindi dalle Province dia lettura inutili ma anche
Persone provenienti sia data ma
Di tante controllate dal regime tale delibera del
Relatore torna pascoli anche persone dal sud quindi tagliare legiferante delle aree di confine con la Giordania in questi momenti
Ci siamo partiti tardi su
Training pretattica l'antropologia forense
Con anche
Preziosissimo contributo da parte del
Team di antropologico resti argentini
Che hanno seguito un po'
Oltre al
L'analisi dei corpi al riconoscimento
Dei corpi in tutto il continente sudamericano ma anche annuncia lavoratori in tutto il contesto mediorientale
Poi abbiamo realizzato diversi training che si sono concentrati sulla vicenda di genere labile eventuali come
Appunto di conflitto
C'è uno dei problemi più grossi
Ce l'ha formalizzata tante merci dai vari rapporti stilati da
Commissione d'inchiesta delle Nazioni Unite sulla fiducia ed altri organizza
Rigoni internazionali cercano di monitorare monitorare il conflitto
Quindi portare diciamo un'immagine generali quello che stiamo facendo qui certamente Giacomo e molto
è importante interessante il fatto che ci siano attivisti che riescano che che riescono a raggiungere il
Le nostre informazioni riescono a raggiungere voi pur essendo insieme anche come dici tu zone
Che sono ancora sotto la la il controllo del regime o comunque che sono molto
Molto vicino a dove gli scontri proprio avvengono proprio su questo volevo sapere da te come la situazione secondo il vostro punto di vista
Privilegiato se possiamo così definirlo siete così vicini al confine con la Siria siete anche in una zona laddove
C'è anche un'alta concentrazione di profughi di profughi siriani di persone insomma che fuggono dalle dalle dirle
Se proprio appunto questo volevo chiesti come come vedete la situazione al momento
Dunque la situazione
Specialmente al nord
Complicata nel senso che negli ultimi mesi
Con l'arrivo dei gruppi armati vicini difficile diciamo legati ad Al Qaeda quindi
Soprattutto lo Stato islamico tira
La situazione ha avuto un un peggioramento notevole
Sia perché
I riscontri tra
Ed ci passeranno libero
E questi gruppi islamisti allo
Coinvolto anche quella popolazione che vive
Libertà in aree liberate
Non sicure ma
Più sicuro e quindi altre donne contestate sia perché con quel circo scontrino le forze dell'opposizione
Si sono notevolmente indebolito e quindi anche l'azione del regime
Ha avuto un incremento un incremento notevole
Noi devo dire la verità percorre queste cose anche se non decidiamo pienamente essendo in Turchia e diciamo cerchiamo
Durante i nostri tre un incremento
Notando la difficoltà con cui le persone che
Vengono messi in viaggio nota soprattutto dalle
Al confine
Con la Turchia devono vivere
Allo delle difficoltà notevoli abbassare il confine
E devono stare molto attenti
Alle aree in cui i limiti in cui piacciono soprattutto
Per quanto riguarda l'abbiamo il gelato più direttamente sul confine a nord
Proprio nei giorni scorsi uno una dei nostri partecipanti
Purtroppo avuto notizia che circa venti persone dalla famiglia del marito sono state rapite ucciderlo credo uno di questi lupi quindi
Questa è la situazione nel nord che è molto difficile
A tale la campagna di comportamenti convincerli Parigi esclusivi
Ha condotto anche un ondata
Notevoli di profughi che si sono
A Malta nord-sud mentre circa trentatré mila persone
E tutta la
Comunicativo
E gli enti istituzioni internazionali che lavorano
Qui accanto treni ad alta
Diciamo stanno facendo loro meglio prima di tutto per
Capire meglio quale sia la situazione quindi occupare
Quello che sta succedendo e poi fornire una risposta adeguata soprattutto da un punto di vista umanitario
E per la protezione di progettazione
Sono
Certo ed è inutile aggiungere che
Oltre alle difficoltà proprio logistica il pericolo di spostarsi raggiungere le formazione alle alle i trenini e poi rientrare in Siria
ITC nei grandi suo pericolo e anche che queste
Questi attivismo a favore dei diritti umani debba essere tenuto molto molto nascosto se possiamo così possiamo dire così senz'altro va bene
Non non sarebbe una situazione facile quello di sapere di essere scoperti dal dal regime in qualche modo che si
Si stava lavorando per per la la promozione la la pista il dei diritti umani Giacomo come procedo i minori i lavori o meglio come come proseguono cosa cosa c'è in programma per per nel del pro
Si può futuro e per questo Progetto di si fa senza giustizia turbamenti nei prossimi metri proprio
L'interesse non sono
Da parte in
Niente istriani che vivono vicino al confine con la Sicilia ma anche
Devo dire delle altre merci
E anche delle agenzie dell'ONU
Con cui siamo in contatto quindi nel sud della Turchia
Realizzeremo un treno in collaborazione con la
La società italiana per l'organizzazione internazionale che andrà
Trattare con le sono quelle che sono gli standards
Le buone pratiche
Il soccorso umanitario
Il management dell'emergenza
Per quanto riguarda antidoping cioè quelli che sono i campi le persone che
Nel nord della Sicilia attendono di poter uscire dalla conflitto
Rifugiato nei parchi vicini per quanto ci riguarda in Turchia ma anche
Giordania Libano questo tre
Avrà una parte chiudendo tale
Annualità sarà proprio quello che la gestione di un campo profughi cosa significa dovrei allora
Accogliere
Decine di migliaia di persone in un luogo potrebbe ci devono essere
Preparati assicurati trenta
Comunitario possibilità dividere una vita dignitosa quantomeno quindi rigidi padre gestione dell'emergenza
Da parte nostra poi ci sarà un
Un focus
Su quelli sono i proponenti
Discendere
All'interno dei tanti programmi
Problemi dicembre
Ce ne sono certa
Noi
In Giordania nella grande campo pubblicizzata
Dove moltissime bambine sono
Diciamo così cambiate in cambio di purtroppo
Denaro
Da famiglie indigenti arricchire uomini del Golfo
O comunque dopo il fenomeno della prostituzione poco dello sfruttamento della prostituzione ed è molto più sono quindi sarà un tentativo di
Scongiurare che questo si ripeta c'è delle aree del Nord Africa del sud la Turchia
Pensiamo a un programma molto interessante anche
Su non può non facile diciamo diciamo così pieno di di sfide sono sono sono sicuro che dividerà molto molto da lavorare ma anche molto
Soddisfazioni quindi vi faccio il il nostro più grande in bocca al lupo cioè ti ringrazio molto già Köbler questo chiudendo ringrazio il tema è il istinti non c'è va senza giustizia che appunto da
Né come dicevi tu da da sette otto mesi sta Agazzi ante per
E nell'ambito di di di questo progetto per la Siria e chi dopo unitamente alla prossima alla prossimo che io non è per parlare ancora di delle delle vostre interessanti di attività dei successi che state perché state avendo
Grazie mille
Grazie Giacomo e il tempo a disposizione purtroppo terminato Grasta quindi chiede ringraziare nuovamente anche al Italia blocco che si è collegata telefonicamente con voi dal migliore
Georgia Lazio che ci ha letto le notizie della settimana ed Eugenia bulletti ha curato la redazione e la parte tecnica
Ricordo agli ascoltatori che sul nostro sito internet possibile approfondire i temi della puntata odierna e le attività di Non c'è pace senza giustizia
Vi invito infine a sostenere le attività di Non c'è pace senza giustizia ricordandovi che ogni contributo può davvero fare la differenza
Potete anche decidere di destinare il vostro cinque per mille non dico sarà davvero nulla ma avrà senz'altro un grande ente atto sempre sul nostro sito internet potete trovare
Tutte le modalità per le donazioni e per la destinazione del cinque per mille dormire sta che augurarvi una buona aggiornata ad un buon proseguimento su Radio Radicale alla prossima settimana