15MAR2014
manifestazioni

Manifestazione nazionale in sostegno del popolo siriano e delle sue richieste di libertà e dignità.

MANIFESTAZIONE | Roma - 17:50. Durata: 1 ora 2 min

Player
Registrazione audio della manifestazione "Manifestazione nazionale in sostegno del popolo siriano e delle sue richieste di libertà e dignità.", registrato a Roma sabato 15 marzo 2014 alle 17:50.

L'evento è stato organizzato da Associazione Nazionale Antirazzista 3 Febbraio e Beati i Costruttori di Pace e Campagna Mondiale di Sostegno al Popolo Siriano ONSUR Italia e Insieme per la Siria Libera e La Comune e Un ponte per....

Sono intervenuti: Renato Scarola (rappresentante del Comitato di Solidarietà con il Popolo Siriano), Fouad Roueiha (giornalista), Asmah Aihia (rifugiata siriana), Asmhad
Hassan (rifugiata siriana), Mamadou Ihil (rifugiato siriano), Germano Monti (componente del Coordinamento Freedom Flotilla Italia), Shadi Inomad, Eugenio Genna, Stefano D'Errico (segretario generale di UNICOBAS), Gianluca Petruzzo (presidente dell'Associazione Antirazzista Interetnica 3 Febbraio).

Tra gli argomenti discussi: Al Qaida, Assad, Associazioni, Diritti Civili, Diritti Umani, Donna, Esteri, Guerra, Infanzia, Integralismo, Islam, Italia, Medio Oriente, Politica, Putin, Rifugiati, Rivoluzione, Russia, Siria, Solidarieta', Terrorismo Internazionale, Totalitarismo.

La registrazione audio di questa manifestazione ha una durata di 1 ora e 2 minuti.

leggi tutto

riduci

17:50

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora insieme per la sega libera percorsi per continuare a costruire la solidarietà perché in Siria
Le donne i bambini la popolazione siriana continua a lottare contro la dittatura terribile una dittatura che come testimoniano gli stessi la porti dell'UNICEF rispetti rapporti della diamo resti International
Ignorati ha già prodotto più di centotrentotto mila morti
Vittime della guerra di Bashar al-Assad
Cioè quello che ha scatenato una guerra contro la rivoluzione pacifica del popolo siriano vittime
Di questi o no di queste no guerra il cui sono complici riverse potenze internazionali in primo luogo alla Russia di Putin e oggi avevano il coraggio qualcuno
Che si dichiara di sinistra quindi era un presidio a sostegno di Putin lo stesso che invaderà Crimea
Lo stesso che appoggia Bashar al-Assad lo stesso che oggi della nostra gente in Cecenia stiamo parlando di queste ore e dei vari complice imperialisti
Di tutto l'imperialismo dagli Stati Uniti al nostro Governo
è un'ultima cosa ma vorrei dire
Il
Allora
L'applauso particolare che dobbiamo rivolgere in questa piazza I nostri fratelli profughi siriani che sono venuti dai campi
E dando voce
Al coraggio di un giornalista Fabrizio Gatti che ho già fatto sapere di fronte al silenzio che l'undici settembre una nave undici ottobre scusate
Un'imbarcazione
I siriani è stata colpita avevamo dove motovedetta libica ed è affondata tra Malta e l'Italia della Marina militare italiana nonostante gli appelli disperati
Delle persone che stavano l'imbarcazione non è intervenuta
Sono criminali
Siamo come lo siamo per la libertà per i nostri profughi esigiamo la protezioni ma in Italia esigiamo un'accoglienza umana perché la rivoluzione siriana è una rivoluzione per tutta l'umanità
Allora vogliamo aprire questo comizio innanzitutto
Chiedendo a tutti
Prima di dare la parola Fuat
Che è stato un'anima di questa manifestazione del comitato promotore un giornalista palestinese siriano e questo ci ha qualche significato
Vogliamo chiedere un migliaio un minuto di silenzio per tutti i nostri fratelli sorelle che insidia sono stati vittime della repressione di Assad
Oppure no
Grazie
Grazie grazie a tutti
Allora innanzitutto grazie a tutti per essere qui
Ma tutti e tutte chiaramente per essere qui grazie siriani grazie agli italiani grazie egiziani grazie palestinesi che sono qui innata devo correggere o solo una su una piccola cosa Renato io non sono Siro palestinese nonché la cosa mi disonore anzi
Però a differenza fra noi e i palestinesi è sempre stata poca io sono sempre stato un attivista per i diritti dei palestinesi all'epoca gli dicevo
Siamo un popolo solo in tanti Stati per dire che la loro sofferenza era anche la mia ora me lo dicono loro
Ora a me lo dicono loro
Innanzitutto mi unisco anch'io a Renato nel nel ringraziare anche le organizzazioni che hanno avuto il coraggio di rompere il muro di omertà e l'imbarazzo il silenzio imbarazzato
Di
Il silenzio imbarazzato del campo pacifista italiano del mondo pacifista italiano anche la rete per la pace che ha fatto un appello convergente con quello con cui
Sulla palla base del quale
Che alla base di questa manifestazione
I Beati costruttori di pace un ponte pervengano voluto aderire in modo più esplicito anche le personalità i giornalisti i veri esperti visivi a quelli che
Di Sica parlo a ragion veduta che ci sono stati che appare una lingua come Lorenzo Trombetta
Come altri che hanno voluto aderire a questa nostra manifestazione sono passati tre anni
Tre anni in cui la voce del popolo siriano nonostante si levasse alta nonostante si levasse attraverso qualunque mezzo di comunicazione possibile
è rimasto inascoltato è rimasto inascoltato in maniera colpevole
Quando nei primi otto mesi di di rivoluzione il popolo siriano
Era non violento scendeva mani nude ad affrontare i proiettili pressione di Assad ci dicevano che era un complotto ci dicevano che
Erano gli Stati Uniti in realtà era un'aggressione imperialista la Siria
Non c'erano ancora gli integralisti islamici i salafiti Arcai ancora non c'erano tra ci dicevano guardate che dietro c'è Al Qaeda poi ANCAI derivata davvero portata dal regime in buona parte
E ora ci dicono guardare cercai da quindi è meglio in regime di Assad che è laico
Prima la berbero dicevo secondo me ha poco di laico un regime che trasforma la famiglia reale perché di quello si tratta in icone da raffigurare su ogni muro sogni banconota sogni quaderno di scuola
Un regime che insegna la propria dottrina scuola come faceva il regime fascista qui nel primo il secondo libro del fascismo
Non è laico è un regime idolatrato è qualcosa di differente cioè l'idolatria non è la IC da quella
La laicità è
Qualcosa che si basa sul pluralismo delle idee sul confronto non è qualcosa che che nega ogni contraddittorio
Vivere in Siria
è qualcosa che
Che è difficile descrivere perché ha sempre vissuto in Europa o comunque sia nel cosiddetto mondo libero perché con tutti i difetti che all'Europa
Qualche piccolo vantaggio ce la ad esempio italiano meglio quando entra in un ufficio pubblico non ha paura
Non sa che o corrompe qualcuno non otterrà niente
Lo Stato per quanto non sia al servizio del cittadino quanto dovrebbe non è una minaccia così grande per il cittadino noi siamo sudditi lo siamo stati fino a tre anni fa fino a quando qualcuno si è alzato in piedi ha detto ora basta
Iraq i bambini che darà sono stati la scintilla
Ma sotto le ceneri fuoco covava da tanto e prima del due mila e undici
Tanti intellettuali siriani hanno conosciuto il carcere aver alzato la voce basti ricordare la dichiarazione dei duecento basta dichiarare ricordare la Dichiarazione di Damasco la cosiddetta primavera di Damasco nel due mila cinque
Il popolo siriana un popolo mediamente istruito popolo fatto di persone che hanno prodotto pensiero politico
Quando qualcuno cerca di rappresentare quel che avviene in Siria come uno scontro fra due mali il male laico il male religioso è un'ingiustizia enorme che si fa a quelle persone che ho trascorso la vita in carcere per aver semplicemente detto così non va voglio poter scegliere
Il popolo siriano ha detto questo voi vogliamo poter scegliere noi siamo un popolo solo voi vogliamo l'autodeterminazione noi vogliamo dignità noi vogliamo costruire la nostra democrazia
Non abbiamo chiamato gli americani a insegnarci la democrazia
Non abbiamo chiesta i sauditi di sostenerci non abbiamo chiesto l'aiuto di nessuno
Avremmo magari voluto che dall'altra parte nessuno aiutassi regime
Perché quando si parla di intervento esterno impossibile dimenticare le armi che arrivano ogni giorno dall'Iran e dalla Russia è impossibile dimenticare le decine di migliaia di uomini che sono più delicati visti
Che combattono affianco a regime di Assad a parte che anche io chiedessi compattate anche regime di Assad ma quelle un discorso differente
Perché quando cioè c'è una svolta con dieci quindici mila uomini in campo quando ci sono le milizie sciite irachene non me ne vogliano i fratelli Sciti perché qua non è un problema di religione o di interpretazione due religioni
Si definiscono così loro era loro definizione settaria noi sappiamo che non sono gli Sciti problema sappiamo che non sono gli auditi il problema il problema è un regime
Il problema è un regime una serie di famiglie una serie UPI potentati economici perché noi sappiamo che le famiglie più potenti drastica sono alcune lo vite ma altre sono sunnite altre sono cristiane
No altre sono incluse altre sono curde non è un problema quello il problema che c'è un esclusivo del potere in mano di una piccola minoranza mondo religioso ma economica che dice che impone
Con il pugno di ferro il proprio Governo su tutti la nascita la TAC io io vengo dalla città maggioranza la vita
La nascita un campo giochi io me la ricordo come il campo giochi di cassate fanno quel che vogliono rapiscono delle donne per poi sposarlo per divertirci se poi lasciamo lì per strada investono la gente è stata neanche si fermano a chiedere cosa è successo
La prepotenza del potere si vede ogni giorno alla Turchia e quando qualcuno ci diviene diremo alla gente dilatativa sono con il regime no siamo quelli che lo conoscono meglio il regime siamo quelli che lo subiscono nella quotidianità ed ogni giorno
Noi siamo quelli che è stato chiesto la gente lamenta sta ferma perché non ha alcuna possibilità di muoversi in questo momento ma quelli che si sono mossi come un cugino che ho perso a ventiquattr'anni sotto tortura
Quelli che hanno
Il coraggio di morti sono i più coraggiosi forse tre siriani
Egli alla Guidi che sono con noi per questa rivoluzione sono forse più coraggiosi
Perché non sono caduti nella trappola la trappola di chi gli dice o sei con il regime oppure gli integralisti reciteranno tutti
Perché è questo che sta avvenendo il settarismo è frutto di una politica scientificamente studiata dal regime così come l'integralismo islamico
Quando nel due mila undici Assad ha fatto i suoi provvedimenti di benevolenza con le sue meravigliose fantastica misti a chi ha tirato fuori la Lega dalle galere
Chi ha tirato fuori allegare forza gli attivisti non violenti Slavic laici che siano forse il leader veri di questa rivoluzione gli ispiratori o forse ha tirato fuori terroristica prima usava in Iraq
O forse ha tirato fuori i terroristi
Che ha che ha utilizzato in Libano e ogni volta avuto interesse a destabilizzare la zona per avere un maggior ruolo geopolitico allora basta con la geopolitica basta con questi pensieri fatti di supposizioni fatti di
Di complottismo basato su pochi dati che non abbiamo comincia a porre la realtà la realtà è che c'è un popolo che chiede la democrazia e l'auto determina sì ho detto realtà tra
è che c'è un criminale Chiauci da questo popolo noi dobbiamo fare qualcosa per dire basta e lo possiamo stare in silenzio
Per la bambina
Volevamo dare una voce una bambina
Perché questa manifestazione non è vietata ai minori
Dove
O sbaglio qualche
Ma
Una grazie a tutti quelli che sta meno utili a questa manifestazione perché
Tutti
Contentino ed è molto importante
Io volevo solo dire che
Prima che ci fosse la guerra
Io andavo sempre vacanza in Siria era bellissima
Ora purtroppo accettare iscritta
Mia Marx violati ma entra
Mezzi elettrici
Non possiamo più vivere così
Voi hanno qualcuno che ci aiuti
Qualcuno che
Che ci spinge a vincere questa guerra
Perché noi anche se resistiamo dato possiamo anche cadere peraltro Sex pedonali italiana sia io tante
Fase possiamo avete
Voglio dire qualcosa idoneo basta hard al sangue era marittime nelle stragi da esigenze languire anzi
E invece dovrebbe esserci plance amore
Questa lotta
La lotta alle popolo siriano
è la lotta di tutti i popoli per la libertà contro le dittature l'oppressione rottame popolo palestinese la lotta del popolo egiziano prima
Della strage che ha colpito i nostri fratelli siriani
Ne Mariani
Però molta
E l'Italia c'è stata una strage che ha colpito i nostri fratelli eritrei che salutiamo
E che significativamente hanno aderito a questa manifestazione e che terranno una loro manifestazione martedì ha un grande significato il fatto lunedì lunedì lo dirà lui lo dirà lui
Ha un grande significato e salutiamo i nostri fratelli eritrei che sono in piazza a fianco dei fratelli sì creare un grande applauso per i nostri fratelli eritrei
Buonasera a tutti
Sono
Sono cittadino eritreo
Può porre tre ore al fianco del popolo siriano può nella sua libertà
Realismo di trasporto
Lasciare alle
Da un da un lasciare
Ma il problema noi siamo a pieno mantiene basta domestico desolazione ad albanesi dalla Siria bassa la morte dei bambini donne
Pensiamo appena mantiene bastava radio dato ora di Bashar al-Assad
Non è inerente ne abbiamo
Calcolata visibili
Ne abbiamo ancora un'attività d'ora volta simile o con altra guerra che si sta consumando in silenzio
Questa guerra
A
Ha portato alla morte adito devo il giovane uomini e donne e bambine Carmenta visita a Lampedusa o al trenta lasciandoci un quando l'amore di fuggono dalla miseria dalla Ragioneria
L.r. tre Amba esitata dal dittatore Adana data dalla sua indipendenza non ha visto ha mai la luce dalla indipendenza
Noi
Guardiamo ANPA lesi democratico noi vogliamo un qua è anzi quali la quasi tensioni noi esaminiamo il Parlamento
Noi uguaglianza Savagnone
Anzi speriamo al più presto Campa portata in Siria prima di tutto
Per causato a migliaia centinaia di migliaia di morti noi diamo quanto no NASA
Davanti a una ragazza
A metà vista
Noi del Papa re ragioniamo designiamo stavo Frentana dalla data dalla indipendenza che è causata tutto casa ai giovane infuocati versare sana
Pensi vendano si renda lavoravi and eravamo aperti trafficante di organi
Lei ha sanato Automotive
Io OMPI amano Occidente soprattutto a Laura OPA Tairong vergognosa
Avverrà con un rapporto Pamela crea
Grave era uno parte al diplomatico tenda in già in azione entrare altri economico qua ma fanno averne un'ambasciata accalorava
Ma non lo so quella sarà la risposta aspettiamo da tutta la vorrebbero
Orchestra noi siamo qui
Siamo quale la rivalità per tutta la romanità Porto vota la merita dei fatti alla Siria c'abbiamo una storia
Morganti cada nel mille novecentosessantuno il papà la Seriana al fianco a dal papavero etereo
Tornata alla storia tornata l'altra area quasi proprio
Qua non crede noi sembra allora teniamo a parlare di Marta abbiamo una mano assegnazione lunedì davanti all'ambasciata della materia
La sarà però abbinava Boncompagni allora undici sette invitati tutte la variazione libere grazie
A tal fine
Allora vorrei che sa usassimo calorosamente
Ad mai lasciarla che ci racconta la rivoluzione e soprattutto il protagonismo delle donne in questa rivoluzione
è bello vedervi da quassù se siete tanti la Sica se lo merita Cassia asseriamo Aias abbassare la febbre
Come sappiamo la rivoluzione anzi realizzata l'undici marzo e il quindici marzo del due mila e undici
Grazie al coraggio sono già stati alcuni bambini che hanno scritto sul muro della propria squadra il popolo cuore la caduta del regime
Bambini che hanno ascoltato queste parole dalle loro mamme dalle loro famiglie da quelle stesse donne dal quelle stesse mamme che oggi nelle città bombardate nelle città assediate nelle tendopoli
Stanno continuando con grande coraggio a trasmettere loro amore
Stanno continuando con grande coraggio a procurare loro del cibo anche quando il cibo manca
Stanno continuando a consolarli anche quando la morte era desolazione dilaga
Le donne africane sono state protagoniste insieme agli uomini sin dal primo momento hanno partecipato alle manifestazioni hanno partecipato a tutte le iniziative
E purtroppo sono doppiamente vittima di questo genocidio vittime dei bombardamenti vittime dei cecchini vittime ogni volta che nelle loro stesse braccia stringono i corpi esami dei figli e li portano ad oculare
è qualcosa di disumano
Ma non solo il corpo delle donne è diventato anziché il terreno di battaglia perché sono migliaia le donne che subiscono stupri che subiscono abusi ad opera del regime ad opera delle bande criminali
Ergo il nostro pensiero agiva loro va a quei giovani che hanno animato la Siria e che hanno ridato vita tutti noi
Debba quelle donne che non sono da sole perché noi non vogliamo abbandonarle perché le donne della della FIBE hanno scandito gli ultimi tre anni della loro vita ripetendo due parole eyes wide riempie significa dignità e libertà
Il Papa una seria non Papola dignitoso
Impatto la Siria non popolo coraggioso
Uguale dignità c'è nei campi profughi uguale dignità c'è nelle tendopoli
Uguale dignità ce ne quando ti manca vestiva da mangiare e devi dicano fare un gatto per sfamare per i figli
Tutto questa disumano tutto questo è inaccettabile dov'è la comunità internazionale dove stanno le associazioni delle donne
Dove stanno le associazioni per i diritti umani quando da tre anni finiamo erano bambini
Noi stiamo siriani
Siamo un popolo orgoglioso siamo un popolo che non è mai stato abituato a chiedere
Oggi purtroppo oltre nove milioni di persone vivono grazie agli aiuti umanitari e in questo momento e mentre stiamo parlando c'è una delega anzi non è
Della nostra associazione o un signore
Viene bandita dal porto di Ancona a bordo di cinque ambulante per portare aiuti umanitari per la Siria
Perché alla fine ha bisogno degli aiuti di oggi noi
Io le ripeto è sempre brasiliane non siamo abituati a chiedere siamo abituati a dare il
Oggi se stanno chiedendo e per dire quello che esso già sentiti e inaccettabile disumano
Ripetiamo sembra che il popolo cuore la caduta del regime il popolo qual è la libertà e il popolo cuore la dignità
Queste elastica che conosciamo queste elastica che ci ha dato la vita può essere l'idea per la quale siamo qui
E continuiamo a lottare filiali Merafina democratica stiliamo una rivista
Danni a Sabrina vasto abbassare NASA
Lunghi
Si è schierato per dal primo momento
Con la rivoluzione siriana
è impegnato insieme a Dario Renzi a scrivere un libro importante perché ci può dire di trarre vi elezioni fondamentali dalla rivoluzione siriana il principio della rivoluzione umana per la comune umanisti e socialista ma maturi
Si
Se il Ministero
Non è
E allora innanzitutto un sentito a Sala male il coma tutte quante a tutti e tutti
Un saluto e un caloroso saluto da parte della comune umani industrialista
Un intento anche di avvalorare di ricercare insieme di cogliere il senso il valore
Di dell'impegno di oggi dell'incontro di oggi di ciò che abbiamo Espresso in questa
In questa giornata
Cogliere il fatto che si tratta sicuramente di una ricorrenza della ricorrenza dell'inizio più una straordinaria rivoluzione
Che a tanto da insegnarci che ha
Cambiato tante cose su cui poi voglio voglio ritornare ma non è solo una ricorrenza
Il valore il significato di quella rivoluzione
A comportato ha suscitato anche una reazione una coalizione senza precedenti di nemici dell'umanità
Il primo il più chiaro il più
Esplicito e il più determinato passare l'azzardo insomma un criminale di cui si è parlato di cui si è denunciati di cui non si deve smettere mai di denunciare i crimini le responsabilità
Insieme a passare la saggi sono coalizzati per soffocare questa rivoluzione un arco senza precedenti di nemici dell'umanità
Dalle bande alta e dissi che si inseriscono nel contesto di causa verrà
Per
In terra per portare avanti a loro volta il loro progetto oppressivo
Tali sostenitore immediati e diretti e dichiarati di passare la sabbia dalla Russia allineeranno passando per Hezbollah passando per
Tutte la Cina e tante altre realtà
Ma non ci facciamo ingannare e questi tre anni e lo dimostrano questi tre anni lo spiegano
è la tragica farsa di Ginevra due ne è un'ennesima drammatica dimostrazione le grandi potenze democratiche hanno trovato il loro modo di sostenere passare la Sat
Allora quando diciamo questo perché vuol dire qualche cosa anche di che cosa ci possiamo e che cosa ci dobbiamo aspettare dalle potenze democratiche ed a ciò che meglio di chiunque interpretano la logica democratica
Quello che hanno comportato quello che hanno fatto e rispondente a ciò che sono
è il espressione concreta del loro essere nemici dell'umanità allora noi
Per capire per comprendere e in questo caso anche questo senso sono anche contento di aver di intervenire subito dopo aver mai a proposito del valore del significato che non è soltanto una testimonianza è una traccia fondamentale per capire
Di che cosa sta succedendo perché da una rivoluzione così importante così promettente
Al suo a trasformarsi in emergenza umana perché di questo ovviamente questo è il contesto in cui si dice
Si si siti ritroviamo in questa ricorrenza
Ci sono tanti aspetti tante questioni che è molto importante cogliere
Innanzitutto che questa coalizione dei nemici dell'umanità non è casuale hanno avuto paura di questa rivoluzione in particolare
Hanno avuto paura dell'esperienza di piazza Tahrir in particolare
Tutto questo per quale motivo innanzitutto per ciò che piazza Tahrir ciò che la rivoluzione siriana
Hanno cominciato a impara a insegnare all'insieme dell'umanità
La possibilità di cercare la liberazione la possibilità di difendere appunto la dignità di affermare la dignità la cara ammalata vorrei al quale si può cercare delle strade umane
Per affermarle in prima persona insieme cercando insieme di cominciare ad essere persone diverse persone migliori a cambiare nel concreto dell'insieme dell'impegno per la dignità e per la libertà
Le relazioni ad incontrarsi intorno a questo ad affermare la dignità attraverso questo ad affermare la dignità
Mettendo al primo posto e affermando come
L'acquisizione della intorno al più sacro che abbiamo la vita umana le logiche positive della vivibilità e questo ci spiega e questo succede grazie in primo luogo al protagonismo straordinario delle donne
Ispirata tredici
Di tutto questo le
Tra i tratti migliori della rivoluzione siriana i tratti migliore della
L'esperienza di piazza Tahrir rimandano anche a tutto questo e tutto questo costituisce l'espressione l'impronta decisivo fondamentale giri evoluzioni e di una rivoluzione
Che nella storia dell'umanità nonna precedenti per quello che insegna da questo punto di vista e questo è il motivo per cui tutti i nemici dell'umanità tutti endemici della rivoluzione siriano sono nemici dell'umanità un motivo ci sarà e l'umanità deve
Avere la capacità di cogliere tutto questo è il significato di tutto questo per la positiva se in Palestina ho visto anche una bandiera e corale in auto cogliamo l'occasione quindi
Tutti i processi di ricerca di libertà tutti i processi e di affermazione di ricerca di affermazione della dignità imparassero soltanto un medley stimo di quello che ha cominciato ad es rimane la rivoluzione siriana vi garantisco che i termini della ricerca della libertà della ricerca della giustizia della ricerca di una vita migliore comincerebbero a cambiare
Questo anche per dire che l'umanità ha un doppio un doppio debito nei confronti della rivoluzione siriana e delle popolazioni siriane colpite oggi in questa emergenza
Un debito di solidarietà perché sono tre anni
Che lui i rivoluzionari le rivoluzionari siriane giustamente denunciano il silenzio del mondo il silenzio è il vostro silenzio giudici ed rimanda anche queste
Una denuncia lucida nonna astiosa però ferma convinta e determinata
E fondata
In questo anche il significato di un incontro il significato di un impegno comune in solidarietà con la rivoluzione siriana
In solidarietà con i siriani le siriane colpite ha un grande valore rappresenta un inizio che ci sollecita per quanto comuni umanizza socialista
Sollecitiamo e per quanto ci riguarda e ci impegniamo a fare in modo
Rivendichiamo lo schieramento dell'impegno sin dall'inizio
Quali le lotte qua le rivolge con le rivoluzioni punto del mondo arabo in particolare i loro processi più qualitativi l'esperienza di piazza Tahrir la rivoluzione siriana
Un impegno in questi tre anni pensiamo che la giornata di oggi possa rappresentare un nuovo inizio da questo punto di vista per continuare ancora con maggiore convinzione con maggiore determinazione ISO quando il debito
è un debito totalmente per la fermati evoca lo accennavo già se l'umanità perché davvero la rivoluzione siriana allattato per l'umanità e l'umanità e il debito
Questo nel senso che può trarre lezione può trarre ispirazione può cominciare accogliere la possibilità di intraprendere delle strade diverse per la liberazione per quanto ci riguarda per l'auto emancipazione
Sono elezioni molto importanti è un processo che ha cominciato a porre sul tappeto per la positivo
Per le risposte a degli risolti umani millenari
Che in Siria sunniti siti all'APT Rosi arabi corti con me in Cino
No non soltanto a dire cerchiamo l'unità ma a praticarla per cercare di cambiare in meglio la vita di tutti e di tutti
è una grandissima lezione dal punto di vista della storia dell'intera storia dell'umanità e cogliere il significato di tutto questo
Ha un valore sicuramente per continuare in Siria ha un valore dappertutto sei e l'umanità lo saprà imparare se l'umanità lo saprà cogliere e quelli in questo senso anche la capacità di saper dire
Grazie a voi rivoluzionarie grazie a voi rivoluzionari siriani grazie a voi che siete impegnati da questo punto di vista
E io appunto quindi nel cogliere questo per quanto ci riguarda questa gratitudine ovviamente ci associamo perché ne siamo convinti in ragione di ciò che stiamo cercando di ciò che stiamo cercando di fondare come umanisti socialisti
Lo schieramento che lei diceva così in dall'inizio quindi Italia in Spagna in Argentina dappertutto perché sono
E logica dello cioè mangi porzioni umana e quindi tutto ciò che ispira in queste la rivoluzione siriana è stato in questo un principio di rivoluzione umana
Ti grandissimo valore umano di grandissimo valore etico di grandissimo valore ideale cerchiamo di trarne lezione cerchiamo di imparare a me
Ringraziamo e ringraziamo le rivoluzionarie rivoluzionari siriane tutti coloro che hanno avuto il coraggio in un contesto di grandissimo isolamento di fare appunto di relazionarsi e di sinistra e di sostanza penso polluzione a me e pone ogni principio ovviamente
è un inizializza c'è un'esigenza di continuare di approfondire tutto questo quindi di imparare da questo e di vedere anche laddove
Appunto il sono stati i limiti appunto che non si può i rimproverare sicuramente evoluzione siriana rivoluzionare seriamente avrà avuto questi limiti
Vi chiedo culture richiedono impegno richiedono da questo punto di vista una fondazione che si può improvvisare da un giorno all'altro però che è straordinario e inizio
Però che è straordinaria elezione che è giusto che è doveroso cogliere e da questo punto di vista può e per finire voglio rivolgermi proprio a chi è stato protagonista il tutto questo
Nel contesto di emergenza umana in cui ci troviamo
è comprensibili che possano pesare molto
La la la la la la la tristezza che possa influire il senso appunto dalla drammaticità di quello che è successo che possano esserci un senso di tradimento da parte del
Di quasi tutto il mondo in un senso di frustrazione
Questo è comprensibile umano a proposito di rivoluzione ma non perdiamo di vista non perde di vista il valore straordinario di ciò che avete intrapreso di ciò che avete cominciato la possibilità casomai possa ritornare un giorno in Siria in vacca anziani ritrovare la bellezza del proprio Paese sta anche nel trarre l'elezione di questo inizio ciò che di più preziose c'è stato in questo inizio generalizzarlo farne motivo di vita di
Di impegno di trasformazione delle relazioni per cercare
Ciò che dove appunto stava si stava cercando
Quindi è questo può dare ulteriormente un senso perché quello che è successo è soltanto un inizio c'è ancora molto da fare però ciò che si è iniziato ad esprimerà realizza indica una strada straordinarie quindi grazie a voi grazie per questo no e questo debito per salvarlo abbiamo anche un compito
Un compito innanzitutto di accogliere
Tutte le nostre sorelle tutti i nostri fratelli che colpiti dalla RAI dal regime piazzati colpiti da tutti i nemici dell'umanità che operano in Siria e ovunque hanno costretto ad abbandonare il proprio Paese a fuggire accoglie Enza senza condizioni per tutti e tutti loro un impegno di accoglienza umana non possiamo contare su di loro per farlo stanno e farlo stanno accogliere i nostri fratelli e le nostre sorelle dar loro un un caloroso beh venuto affermare anche attraverso questo la comune umanità mai abbiamo lanciato da questo punto di vista con l'appello che non è soltanto un appello e un impegno che abbiamo appunto chiamato la bici l'accoglienza il benvenuto la comune umanità
Queste inizio oggi oggi può continuare anche unendosi trovando cinquanta Rando sì per portare avanti questo impegno innanzitutto per accogliere senz'la condizione calorosamente le nostre sorelle i nostri fratelli e tutti tutte le persone che sono costrette a fuggire oltre che ad aiutare
Le queste stesse persone ovunque si trovino nel mondo e anche da questo punto di vista è un modo è una strada concreta e immediata per continuare grazie grazie da parte una comune manifesto socialista
Questa manifestazione avuto siamo orgogliosi che questa manifestazione l'abbiamo realizzata indipendentemente questa manifestazione è totalmente autofinanziata
Le forze che hanno aderito girerà Mario per il Comitato promotore se possono dare un contributo per poterla completamente auto finanziarie questa manifestazione ha avuto diversi nemici perché come avete spiegato come hanno spiegato prima
I nemici dell'umanità sono contro i siriani sono contro a colazione siriana questi nemici sono anche qua
Ci hanno provocato ma oggi abbiamo realizzato questa manifestazione siamo orgogliosi unitaria pacifica nonostante gli attacchi dei fascisti che significativamente sono schierati con all'assalto
Nonostante gli attacchi di chi si dichiara di sinistra ed amico dei fascisti per questo prima di dare la parola Germano Monti diffida un pontile idea
Impegnato da sempre sulla Palestina vogliamo esprimere solidarietà anche a Germano per gli attacchi ricevuto sia dai fascisti
Che da gente se autori sinistra l'ONU che tra l'altro ha detto di Germano e pagato dalla scia c'è petrodollari no questa manifestazione non ce la può pagare Germano
La dobbiamo autofinanziare però diamo la parola Germano che forse potrà spiegare meglio di me
Roma no non vale la pena di spiegare come non vale la pena di rispondere a certi attacchi visto da dove provengo anzi
Vale più la pena di dire che questa sarà una giornata importante perché per la prima volta da quando è iniziata la rivoluzione in Siria per la prima volta ARPA iniziative a sostegno di quella rivoluzione non ci siamo conta
Questo significa che abbiamo abbattuto il muro più alto che era quello dell'omertà era quello quasi della vergogna di parlare della Siria perché se parli della Siria sedici che i palestinesi via comunque vengono assassinati
Direi
E invece noi abbiamo avuto il coraggio di dirlo e avremo il coraggio di continuare a dirlo e di dire che è una vergogna che oggi qui in piazza non ci siano state le comunità palestinesi non ci siano stati tanti atti visitino palese Nesi perché non esiste un palestinese di serie A un palestinese di serie B quelli che vengono assassinati a Israele vanno difesi quelli che vengono assassinati Lassad o dagli altri regimi arabi vanno dimenticati no
Non ci sia
Non ci siamo come non ci stiamo
A non parlare di chi della rivoluzione siriana e delle altre rivoluzioni come fenomeni genuinamente popolari come rivolte contro l'oppressione qualcuno prima ha detto
Che quel il passaggio antropologico segnato da queste rivoluzioni sta nel fatto che gli arabi non hanno più paura hanno imparato dalla rivoluzione tunisina dalla rivoluzione egiziana a ribellarsi ad alzare la testa a combattere Rice
A scendere in piazza Manin
E questo è un passaggio
Che segna la storia di tutti ed è importante quindi che oggi qui ci siamo stati non solo tantissimi siriani
Ai quali va
Non solo il nostro rispetto ma il nostro affetto per quello che stanno facendo ma anche tanti italiani perché per fortuna finalmente si comincia a capire che quello che sta succedendo dall'altra parte del Mediterraneo sta succedendo dentro casa nostra
Grazie a tutti e spero che ci rivedremo presto ancora di più
Seria seria solidarietà vogliamo far parlare tutti facciamo prenderli possibile allora la Pro lasciati
Ciadi
Sciatica presentato si presenti come Sasha di tutti i siriani lo conoscono
Scema di nomadi
Grazie generato grazie a tutti quelli che
è molto importante
Egidio
Evghenie segnale da mezzo secolo come fossero ma
La società hanno chiesto alla fine di un regime
Articolo o
Un regime che
Ha fatto di tutto per restare al potere ha scatenato una guerra totale perché si tratta di guerra totale del regime contro il popolo siriano
L'unico modo per sopravvivere errata evadere la Siria e uccidere tutti siriani
E la comunità internazionale non sta facendo niente
Io lo so sono rimasto basito quando
Nere esultava nonché rivelato perché avevano compito Assad a venire a Ginevra
Invece riportarla l'AIA lo portiamo a Ginevra
Io voglio immaginarmi Chamberlain o Churchill
Che discutono autorizzato lo stesso tavolo che parlano di una sua buona uscita
Ma com'è possibile che che circa un criminale che provoca tutta questa distruzione
E e e e ammazza così tanta gente venga portato al tavolo delle trattative e piuttosto non venga incriminato
Non venga perseguito da
Da una Corte internazionale per i crimini che ha compiuto
In Siria
è da
Da un po'di tempo che
Sono presenti
Dei criminali
Molti chiamano fondamentalisti islamici o integralisti islamici questi non hanno nulla di islamico se non c'è magari la barba lunga
Mai l'Islam è una religione di pace
Bisogna smetterla di diffamare la bisogna smetterla di etica Carli come fondamentalisti come quelli che
Interpretano
Con inc col il massimo integralismo la religiosi islamica non hanno nulla di islamico questi terroristi son terroristi alquanto
Non terroristi dando quanto regime della casa perché non si parla di terrorismo di Stato ma solo di terrorismo islamico si vuole doganale il terrorismo di Stato
Si vuole farlo diventare come ordinaria amministrazione come qualcosa di tollerabile perde per mantenere l'ordine e la sicurezza
Addirittura c'è chi parla di collaborazione collassati con regime
In corso in contrapposizione con queste Vandelli armate di criminali par punti barbariche tratta ministeriali quasi tutto quanto peggio della casa
In Siria non c'è una guerra civile in senso stretto incide in Siria c'è una distruzione totale di un popolo
Un popolo che
Da millenni accoglie
Altra gente un popolo che fino a tre anni fa
Accoglieva il il massimo numero di profughi in tutto il mondo è oggi diventato il popolo profugo numero uno
Questa è una vergogna perché poi
Quando arrivano dopo i viaggi della speranza qua in Italia si trovano
A
A camminare interno le strade senza
Senza un aiuto da parte delle istituzioni
Solo a Milano il Comune sia attivato è aperto dei centri di accoglienza per i siriani evitando di lasciarli per le strade
Siriani
Hanno un elevato senso della dignità e non vengono a chiederti qualcosa se c'era bisogno
Sono sempre stati abituati loro a offrire a dare ospitalità e adesso si ritrovano
Si ritrovano fuori dalle loro case oltre due milioni e mezzo di case distrutte in Siria migliaia di lire di luoghi di culto chiesi moschea bombardate
Quando quando
Quando qui in Italia si parla che
Che nei Paesi islamici non ci sono luoghi di culto
Cristiani a me viene in mente una scena quando ero a Damasco o sul tetto di una casa nel centro di Damasco c'era una Mosca di fronte a me e ai due lati c'erano due chiese sembrava di stare
Sembra di stare in un Paese cristiano invece eravamo in Siria il Paese che accoglie tutte le religioni tutte le etnie
Ed è questo credo che sia il problema numero uno di tanti che non fanno niente prepotenti in Siria si era già una ricchezza che tutto il mondo ci invidia ci sono medie migliaia di persone di etnia e
I versi
Di religioni diverse
E in un mondo che va verso la globalizzazione lo Mogol dell'omologazione
Forse questo dà fastidio si vuole rendere tutti i siriani con un pensiero unico Pollari usandoli cercando di di distillato di l'odio verso il prossimo materiali dopo tre anni continuano a cantare Chavez sicuri qua
Qua Edouard Duarte SAB studi uguali graduale guai
Essa
Io voglio ringraziare tutti quanti quelli che son venuti qua Espero di rivedervi un'altra volta
Tutti quanti ma non per
Commemorare l'anniversario della rivoluzione ma questo per festeggiare una sia finalmente liberata dal cancro passano
Grazie
Stiamo concludendo
Perdonateci ma stiamo centralità lo sforzo per dare la parola più possibile
Ai tanti chiedono di parlare via Eugenio Gemmo del Partito comunista dei lavoratori
Brevemente amici e compagni prima di tutto questo è solo l'inizio più lunga ondata di manifestazioni e proteste che continueremo
Vorrei ricordare che tre anni fa esattamente tre anni fa il
Le masse popolari siriane si vedrebbe duravano
A quel regime sanguinario e totalitario di Assad
Un regime naturale riflesso della borghesia nazionali siriana
Un regime che dall'ottantanove in poi ha costruito ampie relazioni diplomatiche d'affari
A partire degli Stati Uniti di Barack Obama che quattro anni fa la solennemente legittimato
Oppure le relazioni che ha avuto Assad con lo Stato di Israele o a cui ha utilizzato il popolo palestinese benché venga come merce di scambio e male che va come macelleria sociale
Come Partito Comunista lavoratore abbiamo dato il nostro appoggio alla rivolta al popolo siriano che si inserisce fatemelo dire in quel magnifico contesto delle primavere arabe
Dal due mila e dodici in poi la situazione è un po'cambiata
Un po'diciamo la rottura delle tracce liberazione siriano un po'l'avvitamento nella guerra civile ha creato
Alcune situazioni complesse da un lato si è compresso la rivolta popolare dall'altro è andato crescendo amplificando
Quell'ultra fondamentalismo che nemico alla rivoluzione seriale
Diciamolo apertamente che le forze le bande terroristiche da qualunque parte arrivino sono nemici del processo rivoluzionario
Parallelamente il nostro sostegno dei conto anche a quelle forze anti Assad che promuovono una soluzione
Mi verrebbe da dire gattopardesca in cui vogliono sostituirei regime capitalistico di Assad con un altro regime capitalistico magari Altero diretto dagli Stati Uniti o di altre potenze imperialista
Quindi
Se ancora ve ne fosse bisogno come dimostrano le rivoluzioni arabe
L'unica soluzione
Per trovare dalla crisi araba è quella che di contadini e lavoratori del popolo siriano si ribelli no
Non c'è nessuno sbocco progressivo la rivoluzione siriana se non si decide di rompere contro le Borghesi e nazionali del Paese siriani
Quindi ne siamo per la sconfitta del regime sanguinario di Assad
Per un'altra direzione del movimento rivoluzionario che si operaie maschilista no al fomenta al fondamentalismo no all'ingerenza dell'imperialismo
Per un'assemblea costituente fatemelo dire in chiusura che è un mio desiderio mio sogno da comunista da marxista rivoluzionario per una federazione socialista del Medioriente che va dal Marocco l'Afghanistan grazie
Stiamo concludendo che ricordo una cosa
Che vogliamo concorrere poi daremo ci sarà un po'di musica con San co
è una pezzi Viano
E che ci farà sentiamola ultimi due interventi che si erano terreni comuni Cobas
Forse aderente a questa manifestazione
Allora un'altra manifestazione insieme un percorso che viene da lontano questo di queste forze che hanno
Cominciato un percorso comune a molti anni fa vedete qui a forza di petrodollari non riusciamo neanche a parlare
Però siamo in piazza dal novantasei siamo in piazza dal
Tre febbraio del mille novecentonovantasei
E siamo in piazza provenire da sinistra ma spesso contro una certa sinistra se oggi abbiamo rotto
Il silenzio sulla rivoluzione siriana
Io credo che dovremmo ragionare anche sul perché c'è stato USA questo silenzio questa congiura del silenzio
C'è stata perché da molto tempo come dire quasi che la politica fosse una sorta di Risiko o di buona o puri
Che vada ad economia come dire alla logica meramente militare
La concezione di fondo che viene propagandata anche da una certa sinistra per giudicare ciò che succede nel mondo eh
Come dire una concezione aberrante che impedisce di capire quali sono i fenomeni perché se tu stai con Assad allora vuol dire che stai
Come dire con Putin
Stretto costa i contro Assad allora stare con Israele stare con gli USA
Cycle capitalismo come se poi purché vere fosse espressione diverso dalla tutto ciò e come se non fosse esistito un capitalismo di Stato che ha distrutto la sinistra in questo pianeta
E come se come dire non esistesse un abbraccio mortale una sorta di
Ciro Tondo della morte un macabro Girotondo che accomuna tutti costoro da decine e decine di anni da quando esiste la storia da quando esiste la storia del potere
Come se non esistesse come dire
Una sorta di teatrino della politica
Che sacrifica ovviamente
I popoli
Lo spirito il senso di libertà lo spirito il senso di solidarietà sempre e dovunque è evidente che ogni rivoluzione un imbuto al quale partecipano tutti nel quale si fionda hanno tutti
Ma la rivoluzione ha sempre delle origini che sono genuine qui sono stati dei bambini tanti altre volte sono state delle donne sono stati dei quartieri c'è una primavera araba che come dire
Grazie si sta esprimendo da molti anni che ha attraversato con la sponda intera del Mediterraneo dalla Tunisia
All'Egitto all'Iran alla Siria
Ad altri Paesi c'è soprattutto un mondo arabo il fermento perché questo mondo è un mondo dove i giovani sono per esempio maggioranza così come erano maggioranza in Europa nel sessantotto
C'è come dire una primavera araba
Che non ha niente a che fare nemico di integralismo islamico antislamico che dir si voglia né con la concezione proprio di questo capitalismo vittorioso
E che ha buttato la maschera che vuole farci regredire al Medioevo delle filante forzate dell'assenza dei diritti del massacro dei periti e con la scusa della globalizzazione che è quello che è come dire
Accogli a cannonate il i profughi e che fa affondare le navi e le speranze queste cose
Noi dobbiamo imparare a viverle quotidianamente credenze rileverà nostra agenda politica
Perché altrimenti se non capiamo che come dire per esempio tutte le rivoluzioni sono prima di tutto contro lo Stato e non esistono né possono esistere rivoluzioni di Stato da una parte
Ne dall'altra parte posso resistere rivoluzioni religiose basate su concezioni integraliste R. Triveneto che come dire esprimono il peggio delle religioni
Se non capiamo questo se non capiamo che anche l'ideologia non può essere una religione
Se non capiamo che il tutto è che il mondo nuovo va ricostruito
E va ricostruito su basi di Bertarelli e solidali ma libertarie solidali vuol dire cose diverse da quella che abbiamo visto
Negli ultimi cinquanta sessanta settanta anni non avremo speranza e questo mondo Esperanza nega un grande bisogno perché
E il mondo stesso che è in discussione non sappiamo neanche quanto duri come dire l'equilibrio ecologico di una situazione
Che anticipa le primavere ma non
Come è stato nel Mediterraneo soprattutto per motivi
Come dire di inquinamento e di altro voglio dire un'ultima cosa
Fra le forze che hanno promosso questa manifestazione
Ci sono c'è anche il sindacalismo di base l'Unicobas io rappresento e io e io credo che non sia un caso
Che
Nell'ambito del sindacalismo di base ci siano solo due organizzazioni
L'Unicobas illusi che sono due organizzazioni a tradizione libertaria grazie
Allora c'è l'ultimo intervento poi Zanco
Dov'è rappezzo siriano
Ci canterà
Allora io vorrei che questa piazza rivolgersi a un caloroso applauso ai nostri fratelli di Sant'Antimo
Protagonisti di una lotta contro i padroni
E questi fratelli sono qua in piazza intima idealità col popolo siriano allora per concludere
Do la parola Gianluca Petenuzzo dell'Associazione nazionale antirazzista tre febbraio
Gianluca
Allora
Allora
Innanzitutto un saluto
E come
Sai loro che viene da Sant'Antimo questa lotta che diceva Renato e
Ammirevole
Devo nostro fratello siriano
Giovanni
E i giovani leve di un impegno che vogliamo e speriamo possa essere ancora più forte ancora più deciso ancora più bello di come abbiamo visto in piazza oggi
Oggi nelle strade di Roma
Mi sono sentito molto fiero
Fiero
Di quello che stavo facendo
E di quello che stavamo facendo
Piero perché
Come già insegnato la rivoluzione siriana
Come i nostri fratelli e sorelle insidia ci hanno detto io sono d'uso io son alauita io sono ebreo io sono cristiano io sono
La rivoluzione siriana non solo faccio la rivoluzione
E in questa piazza
L'essere umani innanzitutto e per questa a fianco del popolo siriano
Cita questa fierezza
Con l'Associazione tre febbraio siamo stati in piazza a tante volte per i fratelli rifugiati per i lavoratori perché ha bisogno del soggiorno
A fianco dell'Eritrea contro le guerre a fianco della Siria quando è cominciata primavera araba
E oggi in questa piazza possiamo dire che tanti anni di impegno di lotta e di solidarietà si sono unite negli occhi di ognuno di noi
Oggi abbiamo una grande responsabilità
La responsabilità di continuare tutto questo
La responsabilità di andare avanti
Per noi per quelli che stanno qua per tante che non sono venuti perché le hanno denoti chiusi nei campi come hanno fatto a Roma I nostri fratelli profughi e meno male che ci sono le associazioni come la nostra
Come la comune l'assemblea dei profughi che sta lottando
E siamo in piazza per tanti che ha Rosarno a Foggia
Nelle case della civile Italia
Dove milioni di donne sono schiavizzate e non sono potute scendere in piazza
E siamo qui per i nostri fratelli che purtroppo non ce l'hanno fatta ad arrivare sulle spiagge di questo Paese
Siamo qui anche per loro
Perché nessuno
Nessuno è morta in bagno se ognuno di noi continuerà abrogava taglia quello che vi possiamo dire da questo palco
E che la lotta del popolo siriano ci ha insegnato
Che bisogna perseverare
Non erano tanti di quei bambini che hanno cominciato i primi che gli hanno dato forza
E poi che è successo milioni e milioni in piazza e milioni nel mondo fino a qua oggi è vero oggi è un momento molto difficile per la rivoluzione vive una sconfitta una difficoltà ad andare avanti
E vive una tenaglia tra il terrorismo assassino che è contro la rivoluzione tra lo Stato di Assad negli altri Stati
Però questa gente ancora la forza di dire come leggevamo oggi leggevo sui giornali
Dice al popolo ucraino non ti fidare
Di queste istituzioni internazionali credente esteso e vai avanti e queste la lezione più bella che ognuno di noi deve saper portare nelle piazze nelle scuole nelle case dappertutto
Noi
Però mettiamo che andremo avanti per l'accoglienza senza condizioni
Per tutti è tutte perché sia un solo bambino una sola donna un solo emigrato dovrà morire in fondo al mare tutto questo lo contrasteremo fino alla fine
Vi invitiamo il dieci e l'undici maggio al nostro congresso che vogliamo sia il vostro
Sì al Congresso di tutta la gente che crede alla comune umanità
Di tutta la gente che crede e si batte per l'accoglienza un saluto a tutti vi ringrazio e la parola ultima che ci voleva salutare da tempo e non c'era tempo ad Amir che è Silvio e anche Silvio napoletani
Grazie mille per lo spazio che mi ha dedicato Gianluca cercherò di essa vedremo stamattina sarei dovuto andare a scuola sono uno studente di un liceo come molti altri oggi che sono stamattina qua non non sono andato a scuola perché ritengo sia più importante scendere in piazza
A manifestare il
Vengo da una realtà gioventù giovanile dove ancora dopo centinaia di migliaia di morti dichiarano ancora cosa succede in Siria nessuno sa cosa succede
Vengo da una realtà dove
Né me e io ho visto chi va il sabato sera divertirsi in discoteca piuttosto che chi scende
In piazza a manifestare è per questo
Credo che sia doveroso scendere a manifestare insieme a tutti voi e mi sento è solo denaro DSM siriano
Allora ringraziamo tutti
Siccome siamo trasparenti attenzione questi
Questa manifestazione è totalmente autorganizzati da i pullman sono stati pagati da tutti quanti voi i manifesti sono stati pagati da tutti quanti voi le trombe quaestio questione ancora tutto a posto
La manifestazione e quasi autofinanziata là in fondo concludiamo l'autofinanziamento è un invito a acconti per autofinanziare questa manifestazione
Ringraziamo tutti è un primo passo questo da un punto di vista della solidarietà come in tanti hanno ricordato
Per la solidarietà e dello schieramento affianco della rivoluzione siriana a fianco dei popoli in lotta per la libertà
Ho però passa a cui vogliamo dare continuità
Che vogliamo ampliare che vogliamo sedimentare questo dipende da tutti quanti noi allora i ringraziamo col cuore
Gianni insieme quindi quantistica arriverà prima di dare la parola alza anche la parola la musica
Al Franco
Se vi sia
Si reale e vera
Come
Adesso