14MAR2014
rubriche

Il Medio Oriente visto dal Cairo

RUBRICA | di Massimo Bordin Radio - 00:00. Durata: 29 min 26 sec

Player
Puntata di "Il Medio Oriente visto dal Cairo" di venerdì 14 marzo 2014 condotta da Massimo Bordin che in questa puntata ha ospitato Sabrina Gasparrini (collaboratrice di NPWJ, esperta di geopolitica, Non c'è Pace Senza Giustizia).

Tra gli argomenti discussi: Al Sisi, Arabi, Democrazia, Diritti Umani, Egitto, Elezioni, Esteri, Fratelli Musulmani, Guerra, Il Cairo, Mansour, Medio Oriente, Sicurezza, Storia, Violenza.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 29 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale ecco c'è l'appuntamento con Sabrina Gasparrini è il suo programma e il Medioriente visto dal Cairo il proprio dalla
Situazione egiziana dobbiamo partire perché assolutamente questa lunghissima
Si può definire forse transizione abbiamo visto che ormai il processo storico sta ritornando ad alcuni aspetti della
Che
Diciamo invernali rispetto alla primavera
Che oppure affrontato con un appunto ricaduta negativo come l'Italia
Dal tre al potere dei LEA fratellanza musulmana e ora si sta affrontando questa
Ulteriore fase nella quale la fratellanza musulmana è stata praticamente messa fuori legge sono stati operati arresti però non solo all'interno della fratellanza ma più generalmente all'interno della opposizione che comunque variegata
E naturalmente sciolto da aggio a una serie di forze
Estremiste violente che pure sono presenti o arrivano dall'esterno dentro la realtà egiziana deporre
Un problema di sicurezza alla all'intera convivenza e proprio da qui forse partiamo subito allo stato della sicurezza non c'è dubbio perché è un argomento che ha tenuto banco per tutta la settimana perché sono
State operate una serie di arresti peraltro annunciati anche dal Ministero degli Interni con una qualche entro il sette è stata la loro
Importanza innanzitutto resti ci sono state anche delle uccisioni partiamo proprio da questo perché Mohamed Al fuochi che è noto normalmente alle cronache come Abu by da è stato ucciso martedì dalla polizia nel corso di uno scontro a fuoco
Dopo una soffiata che aveva
Rivelato l'appartamento dove si rifugiava al Cairo Abuba IVA è un espone era un esponente di spicco del movimento Ansar Bajkal Martens
Ed era da tempo ricercato dalle forze di sicurezza proprio perché considerato diciamo uno dei responsabili del dei numerosi attentati che ci sono stati negli ultimi mesi soprattutto
Nella capitale egiziana l'all'aspetto più interessante che il giorno dopo
L'uccisione il gruppo ha pubblicato su YouTube la un video la cui autenticità battuta verificata anche se poi questo video è stato
Vi colato attraverso il canale che normalmente il gruppo utilizza per rivendicare gli attentati quindi un una qualche
Affidabilità dovrebbe averla però è un video particolare perché nel suo insieme può essere considerato come una specie di
Di smacco alle alle forze armate egiziane
Ed è un grido diviso in tre parti la prima parte mostra abitazioni civili distrutte da realizzare Ray egiziani di quello che viene definito nel video come l'esercito di di Carter rito con un qualche disprezzo diciamo facendo aperto riferimento agli accordi che che hanno restituito il Sinai
A all'Egitto il portavoce delle forze armate a Madani viene accusato apertamente di di mentire circa insuccesso che la politica antiterrorismo egiziana starebbe conseguendo
In sé la seconda parte del video invece un'intervista ad un giovane un ragazzo che si chiama Mohammed Soliman mostra l'anno
Che ammette di essere stato pensate ingaggiato dal Mossad
Per raccogliere informazioni all'interno delle diciamo comunità più conservatrici del nord del Sinai e in riferimento a i tunnel sotterranei che collegano il territorio egiziano
Alla Striscia di Gaza in questa intervista il ragazzo sostiene di aver più volte attraversato con estrema facilità
La frontiera di Rafah
Assieme peraltro ad altre spie israeliane per l'assenza o comunque perché le forze di sicurezza poste a controllo della frontiera avrebbero chiuso un occhio questo secondo loro dovrebbe
In qualche modo avvalorare la tesi della connivenza tra l'esercito egiziano il nemico
Israeliano la terza parte del video invece mostra i miliziani travestiti da
Militari che installano posti di blocco sull'autostrada che collega Rafah con elargisce dove c'è il porto
E insomma le mie mostra in rete questi miliziani nel la Bielorussia decida di meriti ispezionare a autovetture che transitano sul ponte eccetera
All'inizio della settimana il Procuratore generale ha inoltre deciso di rinviare a giudizio tre cittadini egiziani un curdo di nazionalità ancora non notare che sarebbe peraltro
Latitanti attualmente
Accusati di aver dato ad Al Qaeda delle informazioni di particolare rilievo sulle installazioni militari egiziane nel Sinai
Il problema che allora i tre in carcere sono rei confessi di aver di essersi costituiti in cellula terroristica
Nel due mila tredici e del VIA pianificato senza però poiché realizzati gli attentati alle sedi diplomatiche degli Stati Uniti e che la Francia
Il problema è che il Procuratore Generale nel momento in cui ha dato un annuncio non ha spiegato né queste persone quando sono state arrestate niente nell'ambito di quale operazione siano state arrestate quindi non ci sono dettagli poi
Su uno sul caso che li vede coinvolti ma semplicemente
Diciamo l'accusa è stata formalizzata solo solo l'accusa la decisione di aprire un procedimento giudiziario
Sulla questione della lotta al terrorismo c'è stato peraltro questa settimana un incontro al Cairo tra i Ministri degli esteri di una serie di Stati arabi
In particolare quelli del Golfo che hanno concordato una linea comune in base che si basa sostanzialmente sulla convenzione araba per l'eliminazione del terrorismo che un documento che è stato firmato nel mille novecentonovantotto
E che impegnava gli Stati
Annona ospitare terroristi a non finanziare movimenti terroristici a
Consegnare nel caso in cui catturi no degli elementi armati ai Paesi di origine perché vengano processati
E prevede anche una serie di collaborazioni sia a livello di intelligenza che di investigazioni di di proprio di operazioni di polizia di autorità giudiziaria eccetera
E questo si diciamo questo incontro e la decisione che è stata che ne è scaturita
Secondo me balletto come un'ulteriore diciamo avvertimento al capace perché il Qatar è stato parte di questo Trattato
E il fatto che ci sia un blocco anche piuttosto sostanzioso di Paesi arabi che decidono per la prima volta in qualche modo di dargli un'attuazione diciamo più
Più determinata e comunque una una decisione che si inserisce
Nella linea dei rapporti sempre più problematici che esistono tra il Qatar e gli Stati arabi sostanzialmente anche fratellanza musulmana
Intanto è di questa settimana anche la notizia dell'arresto da parte di Unipol di Interpol scusami di di due esponenti della fratellanza musulmana uno arrestato in Arabia Saudita e uno arrestato in qualità
Ed entrambi sono stati poi come dire tradotti al Cairo perché perché vengano vengano processati
Prosegue inoltre il Baldi o delle organizzazioni affiliata alla fratellanza musulmana e il Governo questa settimana preciso
Il suo dalle organizzazioni di vario genere natura sia quelle non governative cinque e sei le aziende tutto tutto tutto quello che in qualche modo legami con con il movimento
E il Governo ha deciso di porre sotto controllo questa secondo me è una decisione molto importante però alcuni risvolti che adesso andiamo a spiegare a me ha deciso di porre sotto il controllo dello Stato tutte le moschee
Quindi anche quelle private induce a dire finanziate proprio data da con i fondi privati
E resta da capire come verrà tradotta sul piano legale questa scelta il proprio questo l'aspetto più importante perché una cosa è creare un quadro normativo di riferimento valido per tutte le confessioni religiose
E rispetto al quale diciamo le istituzioni devono adeguarsi per poter operare in autonomia nel rispetto della libertà di culto altra cosa
E in qualche modo stata rizzare
Lei autorizzata religiose per farne un catalizzatore della politica di regime che poi è l'accusa che è sempre stata mossa la NASA
Ma anche durante soprattutto durante
Il trentennio di Tim barca
Dal punto di vista del rispetto della libertà arriva pessimo segnale l'ennesimo
Che è dovuto alla decisione del Ministero degli esteri che è stata poi implementata ieri in qualche modo di
Convocare tutti gli ambasciatori degli Stati membri dell'Unione europea più degli Stati Uniti credo il Canada
Per protestare formalmente contro il comunicato congiunto che recentemente hanno reso noto
E che era un comunicato diciamo di no di denuncia l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite rispetto tutte le violazioni dei diritti umani che stanno avvenendo del Paese ad opera dei regimi militari ivi incluse quelle di cui abbiamo parlato la scorsa settimana cioè
Il trattamento dei detenuti la mancata applicazione delle procedure giudiziarie eccetera quindi vediamo che tipo di
Ripercussioni avrà questo genere di di decisione anche perché
Cozza un po'con la dichiarazione che ha rilasciato l'ambasciatore egiziano presso l'Unione europea a Bruxelles che invece dice che le istituzioni europee in generale tutti gli Stati membri sono piuttosto
Disponibili
Comunque acqua ad accettare innanzitutto il risultato delle presidenziali a collaborare con qualsiasi
Con chiunque verrà eletto nella carica di Presidente della Repubblica e quindi in qualche modo evidenzia una normalizzazione dei rapporti che che poi di fatto in realtà stanche avvenendo sotto altri
Profili
Tutti gli esponenti dell'establishment ivi incluso il multiforme Ambra Moussa insistono a parole sulla importanza della legalità come unica garanzia
Per una transizione che viene presentata costantemente
Come estremamente positiva ma coi nella realtà e altra anche la decisione del Presidente ma surroga di ratificare un provvedimento che attribuisce poteri insindacabili
All'Alta Commissione elettorale che dovrà presiedere ovviamente tutto il procedimento elettorale per la tenuta delle presidenziali e in qualche modo sintomatica di un'impostazione che è quella per la quale
I vincitori diciamo prendono tutto
Anche a costo di violare la Costituzione perché dico questo perché sebbene la Commissione
Sarà costituita di magistrati rimane comunque sul piano formale un organismo amministrativo e l'articolo novantasette della Costituzione che è stata recentemente approvata per via referendaria
E stabilisce innanzitutto il divieto di immunizzare dal sindacato giurisdizionale gli atti amministrativi
E stabilisce il principio per cui le controversie devono essere risolte in sede giudiziaria intenti è qui
Quindi se tu prendi un organismo amministrativo completamente
Al di sopra diciamo del dell'organismo preposto
è evidente che che non
E il fatto poi che una decisione di questo genere venga presa dati Mansour che è stato Presidente della Corte costituzionale diciamo lascia piuttosto
Piuttosto perplessi il paradosso è che
Una misura come questa
Che viene Palese finte diciamo concepita per blindare il procedimento elettorale contestualmente presentata come una misura di garanzia e questo appare in modo molto netto se pensiamo al fatto che lo stesso provvedimento stabilisce
In manifesta violazione del principio di non discriminazione
Che gli aspiranti candidati alla Presidenza della Repubblica dovranno versare per potersi candidare due mila ottocentosettantatré dollari quindi in questo modo crescono udienze fascia considerevole
Nella popolazione
Dare questo cioè in quella linea negli altri Paesi
E ho capito però Egitto è un Paese al mondo una raccolta delle firme di dare sull'errore sai per poter diciamo mettere in piedi una campagna che ti consente di raccogliere anche quel tipo di quella somma per poterci candidare devi avere il gettito dei mezzi e se uno parte svantaggiato e noia
Diciamo non Trozzi rispetto agli altri requisiti di candidabilità alcuni sono più o meno quelli che abbiamo visto negli ultimi anni cioè il limite di età
Bisogna avere quarant'anni bisogna avere esclusivamente la cittadinanza egiziana ed essere figlio di cittadini che che abbiano esclusivamente la cittadinanza Ezio egiziana però ci sono anche altre
Come dire altri requisiti tipo uno uno l'avevamo preannunciato la scorsa settimana ed è quello per cui il candidato
Deve possedere un diploma universitario ACI qui il secondo
E che non deve essere affetto da disturbi mentali quindi mi domando se come diciamo tappa preelettorale vent'verrà istituita una Commissione di medici che dovranno vagliare le capacità centrali del di chi propone di grandi SIT si propone di candidarsi
è stato inoltre aumentato anche il tetto massimo delle spese per la campagna elettorale precedentemente era fissato a dieci milioni di di sterline egiziani che per il primo turno e cinque milioni per il ballottaggio e adesso è stato elevato
A venti milioni per il primo turno a sette per
Per il ballottaggio quindi ci sono queste
Queste questi elementi di novità che hanno spinto l'unico attualmente candidato
L'unico personalità politica che ha deciso di
Annunciare la sua candidatura che il socialista asseriamo Sabatini
Ha già detto comprensibilmente che alla luce di questi elementi di novità riconsiderare la decisione di candidarsi perché conto e perdere una competizione elettorale in qualche modo fa parte del gioco altra cosa
è trovarsi essere in qualche modo l'alibi cioè di una farsa che poi i cui esiti sono già stati decisi decise altrove opero da questo solamente norme Torelli
Ed il
Delibare io schieramento di alcune personalità
Torniamo un attimo sull'omnibus
Non c'è ancora mi pare di capire la formalizzazione della legislatura di un sistema assolutamente
Questo però comincia a diventare uno status vola presentava farci ma infatti guarda la la la come nella migliore tradizione egiziana
Diciamo se si sta creando una specie di soap opera perché poiché durante la cerimonia che che ha celebrato il passaggio di grado degli ufficiali dell'esercito che c'è stata martedì di questa settimana
Anzi si intervenendo ha detto che non
Un non intende voltare le spalle a questa ampia maggioranza dire auspica che auspica di vederlo candidato alle elezioni perché si tratta di capire sul piano formale che tipo di
Adempimenti di passaggi dovrà fare per poter formalizzare la sua candidatura due giorni dopo il portavoce dell'esercito ha smentito una notizia che è stata diffusa da un quotidiano indipendente che si chiama ma Saliom
E che aveva riferito che diciamo in studi più stretti collaboratori del generale Azzi si stavano lavorando ad un manifesto politico che avete sarebbe stato il manifesto di lancio e della sua candidatura
E nel comunicato di smentita Alì ha detto insomma ha detto sì si insiste tanto a cuore ancora nella fase di riflessione non ci sono
Pressioni sulla sua persone quindi poi alla fine se deciderà di candidarsi o meno sarà
Il frutto diciamo di una sua personalissima civiltà che che annuncerà nei tempi e nelle forme che riterrà più opportune
Siccome poi come normalmente succede il carico alla soap opera si aggiungono elementi che fanno diventare il tutto anche un po'una spy story c'è stato anche un tentativo così sembrerebbe di omicidio
Ai danni di un altro possibile candidato che proviene proprio dalle file dell'esercito e che essa mia nonna che è stato per tanti anni il Capo di stato maggiore di Mubarak che sarebbe rimasto coinvolto
In una sparatoria lunedì scorso in un quartiere peraltro maggioranza coccarda il carico che si chiama ad occhi
E dal quale uscito indenne ma non non ci sono neppure
Notizie nel minime succhi avrebbe cercato di di mettere in atto questo tentativo di omicidio quindi
Il tutto come vedi un po'
Così molto doversi durante il dispetto o
Abile mossa in questa in questa fase ci possiamo poco
Dimenticato do prima la Lollo citarvi
Perché in realtà fra tutti questi personaggi con tutto il rispetto per il simpatico poche ad una serie hanno
Con tutta la presa d'atto dell'assoluta inadeguatezza di El Baradei ha gestire una situazione col politicamente così complessa
Sembra essere invece l'unico politico civile diciamo anche se pure lui legato al passato regime nel quale è stato
Ministro del poi inviato a rappresentare il Paese alla lega araba
Ma comunque personalità anche con una sua autonoma autorevolezza
In questa fase che ruolo sta Ciocca
Ma il ruolo di chi ha deciso di sostenere in tutto il tutto lo status quo cioè lui ha presieduto per tanti mesi la la Commissione costituente
Avendo quindi un ruolo di primo piano anche in alcune scelte dirimenti in questa fase ha già dichiarato con molta serenità la stampa di sostenere la candidatura di nazisti nel caso in cui generale deciderà di candidarsi perché
Anche qui torna d'attualità la retorica della diciamo della contingenza attuale che
Non solo giustificherete non farebbe propendere e sperare per una soluzione che veda al potere un forte in grado di garantire la sicurezza del Paese instradare uno
Verso un insomma un ripristino anche della stabilità interna che può sicuramente rafforzare anche l'Egitto sul piano dei rapporti internazionali quindi
Do adesso è lontanissima dolorosa non poi non so se abbia personalmente delle aspirazioni che potranno eventualmente essere soddisfatte in altre forme perché lui stesso più volte
Diciamo sia aveva ventilato l'ipotesi di candidarsi non in questa circostanza ma in passato altri lo avevano
In qualche modo sostenuta erano nati comitati spontanei o meno spontanei ma insomma
Nomina per il momento le uniche dichiarazioni che ha che ha fatto e sono assolutamente di pieno sostegno a tutta la transizione alle modalità attraverso cui questa transizione sta avvenendo e che vedono
Sostanzialmente la ragione di Stato per dirla con Pannella prevalere sostanzialmente sul diritto
Però Uto conservare non tanto lo Stato quanto una forma specifica e precisa che poi di questo si tratta
Quindi non è neppure più un ritorno a ai tempi di Mubarak è un'altra cosa perché almeno sotto Mubarak tribunali venivano rispettati alle spesso succedeva che decidessero in maniera difforme diciamo al rispetto alle aspettative del partito
Al potere e adesso si sta
Profilando una situazione che completamente altri
Includendo che la magistratura
Qua eh lo so ebbe è una forma emergenziale del passato regime non non c'è dubbio che non può ripresentarsi
Con tutti i paramenti del passato perché questo sarebbe ancora non non sopportabile anche da settori della popolazione non direttamente legati alla fratellanza e che proprio per questo quindi però deve mostrare
La propria capacità di Rieti di ripresentarsi
Così
Dicemmo Nigretti strutturali per favore
Sì insomma da questo punto di vista ribelli che vi dico che abbiamo se fra
Diciamo
Buon viso alle proprie aspirazioni personali giocare la la carta della della continuità che
Ikea una ha una sua logica di Realpolitik
Non c'è alcun problema mossa un personaggio molto ambizioso
Non stupisce ho capito va bene allora e quindi questa è un po'
La complicatissima situazione egiziana eravamo partiti proprio da un punto chiave che poi questa
Alla questione del si leghi avevamo come abbiamo seguito da sempre
Che peraltro si va gravando per tanti aspetti di contesto che non riguardano solo l'Egitto ma poi sull'Egitto vanno a finire multato perché si lei è in Egitto
E poi perché essi collega ad altre crisi a quella nordafricana da un certo punto di vista e anche a quella nuova che si sta
Verificando grazie
Dove fra l'altro ecco appunto Nirenstein e nel suo programma ci spiegava due
Come oggi
Situazione di Hamas sia molto debole proprio perché egli ebbe è venuto è venuto meno sono venute meno due due pilastri della sua forza recente da un lato la vere nella fratellanza musulmana egiziana una sponda non irrilevante
E una retrovia comunque significativa dall'altro opero anche la rottura con un Iran ma a causa della della Siria
E ed a questo punto di vista rurali lindi bulli mento di Hamas paradossalmente questo spiegava venire SN spiegando umana recente crisi dei missili DNA
Fra Gaza e Israele ha rafforzato lodevolmente facilitati islamica
Che si ritrova finanziato dall'Iran in questo momento a supplire un ruolo anche le singole di confronti di Israele
Che invece ha ma se in questa fase non ha la forza di gestire e Israele è anche ci spiegava Fiemme realtà non ha alcuna voglia di tirare dentro il conflitto che si è creato
Ammasso in una situazione e la debolezza tale perché poi a quel punto potrebbero potrebbe la la la ricompatta eri Beda questo non avrebbe la riporterebbe con gli altri ed è questo non avrebbe alcun giovamento
Quindi c'è anche questa questa situazione
Molto molto mossa
Intanto di padiglioni il G.I.P. più sul Tundo in un'altra volta sì però che siccome non si chiudono e si aprono un po'a intervalli non non esattamente regolari
Però in questa direzione forse va anche la di questa settimana la dichiarazione dei vertici di Hamas che hanno detto nuovo in ogni caso vorremmo recuperare un rapporto con le attuali autorità egiziane non abbiamo preclusioni anche rispetto
A chi si candiderà e a chi avrà la responsabilità di guidare il Paese quindi un tentativo di riavvicinamento rispetto all'Egitto c'è
Un
Quanto questo tentativo potrà avere successo non esce ed è l'unica nel momento in cui mettono sottovoce sul rischio di viveri mortifichi Presidente
Chi era in
Ricaricare fratellanza musulmana tengono deceduto il carbone Bellanzon musulmane in Egitto è difficile che la fratellanza musulmana palestinese cioè Hamas che è una costola degli egiziani sarà certi versi
Posso avviare rapporti più che diciamo forma
Ma probabilmente lo hanno fatto hanno deciso questa dichiarazione anche per prendere un po'le distanze da
Dalle ventilate
Connivenze che tu esistere fra Camassa questi nuovi gruppi tra cui anzi Arbeit e la fratellanza perché insomma in qualche modo per chiamarci
E direi di sì però c'è un fatto che ha riguardato Israele che è successo in Egitto questa settimana cioè l'esplosione di un'autobomba
Sul ponte la gamma anche situato proprio dinanzi all'edificio che ospita la rappresentanza diplomatica israeliana
Ora anche se il Ministero degli Interni ha detto che noi in realtà la bomba è stata fatta esplodere perché l'obiettivo era una macchina della polizia che in quel momento stava transitando sul ponte tra danni non ce ne sono stati però
Non è un segnale incoraggiante soprattutto se lo mettiamo anche insieme ad un altro episodio che può sembrare irrilevante cioè questa settimana sono stati celebrati i funerali della vicepresidente della comunità ebraica egiziana che si chiamava Nadia scippata alcun
In nessun esponente del Governo ha ritenuto di essere presente a questa cerimonia cosa che normalmente non era mai successa insomma come segnale politico non è tra i più brillanti
Non fosse altro che per un
Urtato diciamo di tipo tanti buoni rapporti di cortesia anche
Quindi però se non sbaglio Israele questa settimana è nell'occhio del ciclone anche rispetto ad un altro caso che se viene mal gestito rischia anche di
Sommati
Focara di qualche grana non non non irrilevante Giordania che la Giordania cioè giuoco questo giudice che
Lu di cui l'unica cosa certa è che è stato ucciso diciamo nella parte del ponte
Chimico sei né che collega la Giordania con West Bank la partenza controllata dai soldati israeliani però ci sono contrastanti versioni già alcuni dicono che il giudice avrebbe tentato di impossessarsi della pistola dei di uno dei militari
Israeliani altri dicono che si sia scagliato su un soldato israeliano cercando di strangolare l'omissione comunque fatto sta che da una parte Israele anche se non si è formalmente scusate immediatamente ha detto che
Di essere stato molto dispiaciuta da questo episodio d'altra parte il Governo Giordano adesso chiede un'inchiesta congiunta come normale anche
Super chiarire diciamo i contorni della della vicenda
Però il fatto che questa vicenda si stia in qualche modo manifestando anche nelle piazze perché cioè diverse migliaia di persone tra avvocati cittadini studenti magistrati si sono raccolti
Davanti alla all'ambasciata israeliana
E la cosa più grave secondo me è che il Parlamento Giordano all'unanimità dotato un atto che può essere diciamo equiparato ad una specie di ordine del giorno da noi che impegna il Governo
A ritirare l'ambasciatore Giordano a Tel Aviv
E espellere lì il capomissione israeliano ad Amanda quindi poi c'è ci sono anche gli estremisti che addirittura chiedono la revisione se non addirittura ma insomma diciamo è una vicenda abbastanza non
Due vicende sono organici in collegamento da questo punto di vista è che Egitto della Giordania sono
Credo gli unici comunque fra i pochissimi Paesi arabi e negri le ambasciate e se ci sono gli unici e delle ambasciate di Israele quindi se anche lui
Si crea una situazione di crisi di questo devo dire per la verità anche nel corso
Ebbene la della primavera vi ricordo che ci fu
Un momento in cui ci fu una manifestazione contro l'ambasciata desse l'economia certe
Quella nella quale la polizia si schierò difesa più sbaglio dissensi ambasciata sì se esisteva fino a pagina avviare verifiche casomai l'acquisizione convoca misurandosi era ben questo succede
Almeno in Egitto però ecco questo e questo è un altro aspetto che
Complica ulteriormente o una quadrante che sempre più inquiete fra l'altro vengono meno alcune
Fra le scarse certezze diciamo o delle dello schieramento delle forze in campo cioè da quando è esplosa la guerra civile Vizzini diverso ci sono state una serie di reazioni a catena che sono sempre più ingovernabili colto e incontrollabili
Va bene mi pare che abbiamo finito per
Sì questo dobbiamo solo accertare per poter riferire agli ascoltatori se è vera la notizia in base alla quale
Lo manda starebbe ospitando colloqui segreti tra l'Arabia Saudita e gli iraniani in vista dell'eventuale visita di Romania reato
Questo
Non allontana sempre queste dunque sono loro diciamo dica poneva urgenti che almeno questo è utile voi indicate nella realtà mediorientali
I tempi neutri
Fanno una brutta fine però spera insultano Vacca posizionata era un bravo l'onere va bene allora dormivo affusti nessuno affinché il misterioso grande però a subito da un suo ruolo sempre più perché c'è sempre bisogno di una camera di compensazione qualcuno che non
La metta la metta in funzione benissimo grazie sobria Spadini qui questa è la punta del ricca di notizie e appuntamento alla prossima settimana