14MAR2014

Collegamento in diretta durante il notiziario del mattino con Laura Arconti sul Satyagraha radicale per le carceri e la giustizia

COLLEGAMENTO | di Sonia Martina RADIO - 08:48. Durata: 7 min 7 sec

Player
Registrazione audio di "Collegamento in diretta durante il notiziario del mattino con Laura Arconti sul Satyagraha radicale per le carceri e la giustizia", registrato venerdì 14 marzo 2014 alle 08:48.

Sono intervenuti: Laura Arconti (presidente di Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Amnistia, Carcere, Civile, Corte Costituzionale, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Digiuno, Economia, Giustizia, Governo, Indulto, Nonviolenza, Pannella, Parlamento, Presidenza Della Repubblica, Radicali Italiani, Renzi, Riforme, Stato.

La registrazione audio ha una durata di 7
minuti.

leggi tutto

riduci

08:48

Scheda a cura di

Alessio Grazioli Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Adesso occupiamoci subito di giustizia e apriamo il nostro notiziario del mattino sul Satyagraha radici tale che è iniziato lo scorso ventisette febbraio e ne parliamo con la presidente di radicali italiani Laura sconti pronto
Eccomi qua buongiorno Laura nata quote latte buongiorno a tutti quelli che ci ascoltano assunti compagne e compagni si in giro
L'Italia e per il mondo sì guardavo sentendo che
A Londra c'è un'ultima speranza sì di comporre questa tragedia
Che stiamo vivendo per l'ennesima volta e
Informo io conto come spero molto va bene che la speranza eradicare non speriamo sempre ma spero io spero molto sull'Inghilterra perché
Veramente ci riferì favori eri non è casuale quelle notizie che ha pubblicato ieri dal nostro Segretario permeabilità
Rita Bernardini
Ho pubblicato sul sito radicali punto it in cui si racconta che altro punto che
E
Quando proprio la Corte londinese a rifiutato di esplodere in Italia un cittadino somalo
Che dovrebbe essere espletato qui per essere punito nelle nostre carceri
E che tutto quello che conta il fatto che veramente
Lacorte invece ha rifiutato di mandarmi d'Italia
A causa delle condizioni della nostra giustizia e nelle nostre carceri non è casuale perché i loro spesso il ricordo
Che quello che viene considerato universalmente il primo nel primo documento fondamentale per il riconoscimento universale
Dei diritti dei cittadini nella Magna Carta di mercato mani recare a Roma e nata in Inghilterra minuti mille duecento quindici data da non dimenticare
Quindi io spero spero molto che ancora una volta rosse di Londra capire la situazione tornando a noi Rossi sì satira si cominciato oggi siamo al quindicesimo giorno
Abbiamo cinque e compagne e compagni che stanno facendo
La più severa quantità d'acqua gli piaceva in edicola o altri perché era più severa di tutte quella
Che farà mi tormento e Marco Pannella che sta per meri bisognerà farne e poi ci si mette anche in privazione d'acqua e quindi sono della sete
Subito dopo viene quello che stanno facendo i nostri cinque compagnie
Che da quindici giorni e conducono lo sciopero della fame a oltranza perché so che questo effettiva che è stato indetto come dicevi poco fattore ventisette scorso nel febbraio
E che
Contatto persone la scadenza fissata come ultimatum della CEDU nel ventotto maggio praticamente durerà novanta giorni
Fino ad ora arrivare a novanta giorni quindi ad oltranza e veramente un obiettivo molto duro e molto severo
Ricordo che sono in sciopero ad oltranza nella fame Rita Bernardini a nostra segretaria Irene perché la segretaria che detenuto ignoto le due sorelle gemelle Terragni Alessandra e Francesca
E Diego esso perché nei limiti poi raggiunto anche un suo obiettivo riguardante la sua annosa battaglia per il divorzio Bremen
E l'obiettivo di questo sa che è reale
Ho detto io ripeto Satyagraha strettamente collegato alla lunghissima eterna battaglia che tanto noi siamo abituati non radicali
Solo battaglie eterne facciamo evinciamo poi molto tempo dopo averci patito l'anima da bitume evinciamo speriamo di vincere anche questa
E non soltanto dei carceri ma soprattutto alla giustizia ma anche la giustizia civile perché è quella che è interrata all'inverosimile e che fa bene all'economia
L'economia non si salva soltanto dando mila euro all'anno ai poveracci come ha deciso speriamo serie vedremo che riesce a farlo il nuovo capo del Governo
Che notoriamente non è della mia massimalisti ma
Tornando tornando a noi e il nostro obiettivo è la giustizia da salvare bellici sistemare e con rimedi strutturali con il marito con l'ONU una riforma assoluta totale strutturale ma siccome ci vuol tempo per fare una cosa del genere
L'unica possibilità per arrivarci e soprattutto per dare alla CEDU la prova che lo Stato italiano si sta impegnando che ce la mette tutta e che quindi
Bisogna avere fiducia consiste nel fare una club un provvedimento di clemenza immediato che noi chiediamo
Una quantità di tempo che mi sembrava
Sembra vicino sembrava vinte questa piccola battaglia piccola grande
Quando nelle ore in luglio del due mila undici in pre-CIPE opere pubbliche venuta dal nostro ad un altro convegno al Senato e hanno detto che e questo problema
Delle carceri della giustizia per cui è una prepotente urgenza
Abbiamo pensato di avere un alleato potente abbiamo dovuto aspettare aspettare ancora con Marco che lui non vedeva non mangiava e continuava all'orario il Presidente ci vuole un messaggio alle Camere ci vuole un messaggio alle Camere
Finalmente il mercato e che ha messo l'otto ottobre due mila tredici
Si arriva a parlarne soltanto dopo altri cinque membri in Parlamento in Aula per scarpe tre ore
Per quel che è la Camera dei Deputati che da quel momento in poi ha dedicato dieci giorni
A dibattere seriamente sul grave problema di questa riforma della legge elettorale che naturalmente rappresenta i loro interessi il potere la roba questo loro interesse
Se invece no carcerati giustizia sciocchezze
E ultimatum della CEDU sciocchezze Corte costituzionale che dice guardate che quando la chiedo invece una cosa bisogna fare la perché è un obbligo niente e nessuno se ne occupa
Allora che ci fa chi ci perde d'animo si rimette
No non sismiche ci tiene duro si va avanti col coraggio dei nostri compagni che stanno facendo lo sciopero della fame a oltranza con inquirenti che stanno con noi circa mille
Il rinnovo e inviterei i parlamentari che si affaccia
Solo che loro pensano solo la roba
Noi pensiamo alla giustizia pensiamo ai nostri doveri verso i diritti dei cittadini bene gran sappiamo ci daremo assunsi ricco ricordatevi conteniamo siamo dalla parte del Presidente Napolitano che stiamo sostenendo
Con questa nota del Presidente con questa operazione cerchiamo dalla parte della Regione
Buonasera a tutti grazie grazie allora Laura racconti