10GIU2013
rubriche

Rassegna stampa su carcere e giustizia

RUBRICA | di Roberto Spagnoli RADIO - 10:30. Durata: 33 min 23 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa su carcere e giustizia" di lunedì 10 giugno 2013 condotta da Roberto Spagnoli con gli interventi di Rita Bernardini, Francesco Morelli (redattore di Ristretti Orizzonti).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cancellieri, Carcere, Cucchi, Depenalizzazione, Diritti Umani, Giustizia, Magistratura, Ministeri, Napolitano, Penale, Presidenza Della Repubblica, Procedura, Radicali Italiani, Referendum, Reggiani, Riforme, Severino.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 33 minuti.
10:30

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

La giustizia dunque al centro il Sativa radicale giustizia significa anche carcere allora ritardo c'è l'appuntamento con a questa rassegna stampa settimanale
Credo che abbia dovremmo avere alle Fano Francia Mario Morelli grazie riprenderei una frase dei quell'appello che penale
Dove cioè obblighi e non semplici doveri rispetto alla situazione completamente fuorilegge
Delle nostre carceri e la settimana appena trascorsa è stata
Potremmo dire caratterizzata dalle prese di posizione di nuovo del Presidente della Repubblica del Ministro della del nuovo Ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri
E è stata la settimana della sentenza della potremmo dire clamorosa sentenza Cucchi
Insomma
I è stata anche e la settimana che un po'a scoperto un altro punto debole delle istituzioni in particolare del Governo italiano perché
L'Europa ci ha chiesto i dati sulle carceri dati veri sulle carceri che chiesti alla fine dell'anno ancora non sono stati forniti la Cancelleria ha detto che sono pronti ma vedremo anche
E questa notizia salutiamo e auguriamo una buona settimana a Francesco Morelli della redazioni di ristretti orizzonti ciò Francesca interrotti e grazie ritardi adulti gli auguri a tutti voi
E infetti come priorità la settimana è stata caratterizzata soprattutto ecco da questi nuovi interventi chiedo il perché Prima Repubblica filiera appunto termico e alla giustizia
Cominciamo subito con la sua carrellata sì mai
Allora partiamo dal tre giugno il ministro cancellieri dichiara andiamo verso una legge importante attività retail penalizzazione
Il provvedimento che raggi
Il provvedimento che prevede misure alternative alla detenzione continua il suo percorso e si arricchisce di nuovi strumenti
Ministro per la giustizia Anna Maria Cancellieri a margine di una visita al carcere di Bollate archi corra alzi curato che nuovi interventi sono stati fatti sul provvedimento firmarlo suo prove predecessore i trasteverino
Tra questi una importante attività di di finalizzazione e una serie di provvedimenti che richiedono molto e composito impegno
Devo aggiungere per completezza prima che che Rita magari ci commenta assenti perché oggi più orientata bambini sul Corriere della Sera entrata nel dettaglio
Avute da anteprima probabilmente queste indicazioni
E parla di un decreto legge per limitare gli ingressi in carcere proprio delle uscite richiesti ascoltando l'ultima parte della prima
L'apertura di nuove strutture per
Avere quattro mila posti in più entro la fine dell'anno
Ma prevede anche di questo sono sicuro che innescherà molte polemiche la riattivazione del carcere di Pianosa
Sul libro di pianoro si non so quello si vuole sinistra servono non voglio commentare anche perché l'ho fatto l'abbiamo fatto come radicali nel momento in cui la Cancellieri
A
Fatto queste dichiarazioni
Perché continua a ripetere che vuole seguire le orme della Severino devo dire che adesso forse non so se dopo i nostri
Ripetuti comunicati di preoccupazione
A aggiunto che ci suono che ci sono nuovi innesti da fare sul provvedimento firmato dal suo predecessore adesso tu citavi queste notizie
Del decreto legge
Che vere a mio avviso non è che sono molto rassicuranti perché
Se si dice favorire le uscite
Io voglio capire e credo che sia importante capire se si intende incidere per esempio sulla ex se Cirielli perché
Già è stato fatto il provvedimento quello dei diciotto mesi che è possibile scontare domiciliari gli ultimi diciotto mesi di detenzione
Ecco bisogna capire e sappiamo che Pier come sono ingolfati
I magistrati di sorveglianza in realtà questi provvedimenti arrivano non ai diciotto mesi ma arrivano quando il detenuto sta quasi per uscire
Quindi significa comprendere bene in che modo intenda intervenire da questo punto di vista
Sicuramente
Un intervento sull'ingresso in carcere più che sul uscite sarebbe importante quindi limitare sicuramente l'accusa di Arco classico in Italia insomma questo
Ponte ricordiamo ecco se intende fare un intervento sulla custodia cautelare su questo fronte ricordiamo che c'è un'importante referendum
Fra i sei sulla giustizia
Che inizieranno a raccolta delle firme domenica prossima a Napoli in Piazza del Plebiscito che è proprio quello PR e limitare l'abuso della custodia cautelare in carcere che vede l'Italia al primo posto
Nell'Europa allargata con oltre il quaranta per cento dei detenuti in attesa di giudizio quindi vedremo adesso non mi sento di
Commentare questi nuovi provvedimenti quello che
Invece a me sembra ma credo che a chiunque debba sembrare inadeguato è il fatto che e intanto in attesa di queste misure a parte l'apertura di piano USA e cioè mentre si fa questo poi contemporaneamente e si aprono nuove strutture sulle isole quindi
E isolando ancora di più i detenuti e quindi si spendono ulteriori denari
è e non ne e intera proprio nel nel concetto di chi si esprime avendo delle responsabilità come il ministro cancellieri il fatto che un obbligo
E uscire subito da una situazione che genera secondo quello che ha detto la Corte europea dei diritti dell'uomo trattamenti inumani e degradanti
Sulle depenalizzazioni dobbiamo vedere perché
Il provvedimento che era stato varato dalla ex ministra Severino è stato dalla spessa ritirato
Proprio perché non incideva in modo sensibile anzi era una insiti incideva per lo zero virgola cinque per cento
Su cui e reati che vengono commessi quelli di lieve entità quindi
Staremo a vedere
Ma a me sembra che proprio l'atteggiamento sia sbagliato perché non prende di petto la situazione
Bene andiamo avanti abbiamo sia appunto anche sta e che che pone l'accento su questa questione di aprire poiché nulla e dice in contatto con la spinning lui l'ottimizzazione e un po'insomma delle risorse sul carcere
Dove in effetti i soldi se ne spendono molti magari anche piuttosto male e qui c'è una dichiarazione che però poi arriverà e la preannunciamo di Irene testa del detenuto ignoto sulla trasparenza che
Non sembra essere una caratteristica del Ministero della giustizia
Sulla questione del trasferimento dei detenuti e abbiamo anche qui due due notizie ereditiamo così si integrano alta
Ecco la prima è quella del trasferimento di unità degna
Per qualcuno la vera e propria deportazione dei condannati per reati di mafia
In Sardegna molte forze non solo diciamo così di quelle localistiche autonomiste ma anche forze politiche nazionali
Chiedo che oppongono al trasferimento in massa praticamente di condannati per mafia per i nuovi carceri preparate
Astratta di a Oristano se non sbaglio invio raccolte Yellow provveditore regionale tranquillità sul fatto che non succederà niente
D'altro canto notizie vecchie io oggi
Praticamente la Carta dei diritti Rollo Russo tarda invece denuncio il fatto
Che dire che lo SPISAL dei vengono invece rinchiusi nelle carceri del continente per così dire e quindi lontano dalla terra di nell'identità
Pare questa una cosa che abbiamo denunciato da tempo ci sono veramente alcuni casi di de specifici di dei quali ci siamo occupati chi da anni non hanno più alcun contatto con la famiglia perché
Arrivare in continente compensi dice dalla Sardegna oltre che a essere molto molto dispendioso in genere si tratta di persone
Che non hanno mezzi immenso Manta fai in modo
Che queste persone veramente non vedano più uso e sono giovani propri
Genitori mai per le proprie mogli i propri figli e questo è un'altra illegalità perché è vietato dall'ordinamento penitenziario
Sì in effetti idee che lo dico a residenza anagrafica in Sardegna sono mille duecento ventidue
E centonovantatré non non sovvalli carceri dalla dall'isola ma sono impegnate dico insomma minimi di altre Regioni italiane quindi
Una una buona percentuale
Ottantotto in attesa di giudizio EIRE costanti centoventi consentite definitivo con questi sono i dati di una denuncia Di Carlo diritti Onlus
Diamo avanti si va avanti eccetera andiamo avanti torniamo quindi al cinque giugno ancora il ministro critici dichiaro la situazione delle carceri delicate e quota quindi ha dichiarato
E durante la rigettando il pm di Casal del Marmo a Roma dobbiamo dare risposte all'Europa
Chi è che entro fine anno e ci saranno quattro mila nuovi posti nelle carceri per il programma dedicato evidenziata in corso
Dichiara ancora che vuole ampliare la custodia attenuata in forse nelle carceri
E dichiarata sempre che intende aumentare gli sgravi per le aziende che assumono detenuti si queste sono una serie di
Esternazione non so come chiamarle
Ma fino a questo momento dobbiamo constatare che gli istituti che ha visitato il Ministro della giustizia poi queste visite sono sempre molto preparate insomma non sono le visite fatte a sorpresa
E sono in tutti istituti a partire da Bollate oppure i carceri minorili
Che sono fra coloro che funzionano meglio
E e sono una estrema minoranza fra i duecentosei istituti penitenziari lì per rendersi conto della violazione dei diritti umani
Bisognerebbe entrare nelle celle di Poggioreale
Bisognerebbe entrare nelle celle dell'Ucciardone di piazza avanza Catania di San Vittore entrare proprio dentro dove si trovano in quelle condizioni persone
E che non hanno alcuna attività
Perché i dati sul lavoro in carcere sono umilianti veramente queste persone passano venti ventidue ore in cella in quelle condizioni io credo che bisognerebbe avere il coraggio
E lo suggerisco veramente con
Con umiltà alla amministra cancellieri di andare dentro quelle celle per rendersi conto
Di quale la situazione io sono convinta che
Sì la ministra vedesse con i suoi occhi quelle condizioni
Si renderebbe conto probabilmente che è necessario subito uscire dall'illegalità e forse
Promuovere beh anche lei come noi suggeriamo un provvedimento di amnistia
Proseguiamo il cinque di giugno l'altra notizia che è un po'dominato la settimana è ma che intento è arrivato arrivata al processo per la morte di Stefano Cucchi
Perché spezzettata un riassunta denso ma da varie testate doveva riempire io ho scelto qualcuno dice del dire
Che dice condannati i medici assolti infermieri agenti tutti condannati i meriti imputati nel processo per la morte di Stefano Cucchi lo decidono la terza
Operativi di Roma presieduta da Evelina Canale dopo diverse ore di camera di consiglio assolto invece gli infermieri e gli agenti della polizia Crescenzi alias
Un o attorno all'Aula Bunker del carcere di Rebibbia accolto la sentenza Quetta non è giustizia e attrattiva urlarmi presenti nell'aula bunker di Rebibbia per iscrivere i loro vicini sono
La condanna due anni di reclusione per il lì dal primario dell'ospedale Sandro Pertini Aldo Fierro
E nell'ospedale in cui Cucchi fu ricoverato e poi muori la Corte ha derubricato per lui e per gli altri condannati l'accusa di
è abbandono di persone incapaci portandola in omicidio colposo oltre a a Fierro a un anno e quattro mesi di reclusione sono stati condannati i medici Stefania Corbi Flaminio brusio lui indifferente
De Marchi indicarlo a un altro medico che è la responsabile del reparto di ricovero organica potetti la Corte inflitto con l'accusa di falso otto mesi di reclusione
E va bene per tutti data dei otto la sospensione condizionale della pena sperato
Ma al di là di questo siccome questo è vera
Che è un caso emblematico che ci richiama anche ai tanti suicidi alle tante morti che hai tanti atti
Di autolesionismo che si verificano nelle nostre carceri
Beh diciamo che se sicuramente c'è questa responsabilità che è
Vergognosa di dell'abbandono di questa persona che non è riuscita nemmeno Stefano Cucchi ad incontrare il proprio avvocato che invocava di averi questi incontri e che in un certo senso
Niente ha trovato o a mio avviso il modo non violento per rispondere non mangiava più non vedeva più proprio perché chiedeva delle cose previste dalla legge ma quanti altri medici
Hanno coperto il pestaggio o i pestaggi che ha subìto Stefano Cucchi questo è il problema ma questo è un problema anche generale
è che non riguarda solamente questo caso chi
Il medico che si è bevuto per esempio la
Dichiarazione Distefano sono caduto dalle scale
Ho coloro che non hanno voluto
Accogliere la testimonianza di quel detenuto che ha assistito
A ad uno ad un pestaggio al pestaggio di Stefano Cucchi beh tutte queste sono
è veramente atti di omertà
Di
Mancanza
Proprio del senso delle istituzioni del senso della giustizia rispetto ad una vicenda umana che la famiglia Cucchi insieme a Luigi Manconi
E a tanti altri anche hanno i radicali eccetera è riuscita a portare finalmente alla luce la domanda che ci poniamo tutti
E quanti altri Stefano Cucchi ci sono stati e ci sono
Infatti tra gli altri componenti avevo inserito quello di Riccardo ha reso risposte
Che ricordava che dal ventidue ottobre due mila nove data appunto dalla morte di Cucchi sono morti altri seicentotrentuno detenuti nelle carceri italiane
E il sesso suicidio pezzo per malattie non curate oppure come per Cucchi anche in alcuni casi anche situazioni piuttosto ambiguo insomma dove ci può anche immaginari
Chi è stato un concorso insomma
Ci siano state dette certificati violenti ecco verso queste persone chiamiamole così
A riguardo volevo sottolineare di aprire recentemente
Raccolto una notizia sulle carte di vincere
Dove istruire un'autorità di controllo indipendente rispetto all'amministrazione penitenziaria
Che hanno ottenuto i poteri ispettivi e notevoli poteri di denuncia autorità governativa ma comunque e che non ha niente a che vedere con la giustizia
In Italia non esiste salvo appunto i garanti locali
Che hanno poteri limitati quindi
Controllo effettivo sui diritti sul rispetto dei diritti umani nelle carceri e lasciato
Accade a volte che le indagini vengano fatte più direttamente dagli agenti di Polizia penitenziaria
Che
Purtroppo far rispettare le leggi
Va beh siamo avanti quindi odi verso i complimenti anche col dire che è stato
Del detenuto ignoto SerT radicale che chiede conforto dell'introduzione del reato di tortura che non siete dibatte da molto sembra che questi insomma non venga approvato perché
Praticamente toglierebbe come
C'è qualcuno uno strumento di indagine alle varie forze di polizia no
Sembra che sia corretto che incombe sia quello il modo di indagare insomma ci fa ci fa riflettere e poi c'è tutta la questione del quarantuno bis
Forse più è questo il motivo che fino a oggi ha impedito che si introducesse in Italia il reato di tortura perché poi andiamo a vedere se non è quella una forma di tortura
Diamo avanti Napolitano il perché Napolitano sette giugno in occasione del centonovanta al fine di uno anniversario della fondazione del Corpo di Polizia penitenziaria ha mandato un messaggio
Nelle carceri carenti inammissibili il Governo il Parlamento e gli sono subito le carenze del sistema carcerario allo giunte soglie di criticità non più ammissibili
Lo afferma il Capo dello Stato Giorgio Napolitano
Sottolineando che le scelte per superare l'attuale situazione degradante non sono più procrastinabili e sollecitando rapide decisioni del Governo e Parlamento
E anche qui c'è da osservare che si usano parole che nel caso delle carceri italiane sono inappropriate perché non si tratta semplicemente di criticità
Ma bisognerebbe avere il coraggio di dire quello che ha certificato la Corte europea dei diritti dell'uomo e cioè che nelle nostre carceri
Ci sono cause strutturali che generano trattamenti inumani e degradanti e quindi siamo all'illegalità completa che viene tollerata da decenni questo è il problema è il Presidente della Repubblica
Eppure certo fa dichiarazioni che hanno un peso
E sono importanti ancora una volta non ne sceglie di rivolgersi al suo interlocutore al suo unico interlocutore potremmo dire che è il Parlamento che lo ha eletto
Lo potrebbe fare con un messaggio alle Camere ma il messaggio alle Camere fino a questo momento
Ha ritenuto di non doverlo fare
Allora eccetera rispetto a giugno e il Consiglio d'Europa Casale negli ma tirata d'orecchi al Governo italiano che i dati sul sovraffollamento delle carceri sono stati richiesti a settembre due mila dodici non sono ancora stati forniti
Ad un'altra appunto dal sette junior le autorità italiane devono fornire nel più breve tempo possibile dati sul suo proporla Vendola le carceri richiesti sin dal settembre
Dal due mila dodici dal Comitato dei Ministri del Consiglio di d'Europa guai più Toro spesso complicato
Che questa settimana la presa in esame la prima condanna pronunciata dal due mila e nove contro l'Italia dalla Corte europea dei diritti dell'uomo per la violazione dei diritti dei detenuti a causa del sovraffollamento dei penitenziari italiani
In particolare il Comitato dei Ministri chiede di essere informato sulle il dato il numero di posti letto di più orali previsti con il piano carceri oltre che sull'effettiva capacità direzionali delle prigioni
E qui vengono fuori dei problemi sui dati che vengono forniti normalmente nella mia logistiche si risponde a questa cosa siamo in grado di dare tutti i dati posto letto al posto letto
Li abbiamo già pronto e ci stiamo lavorando gli abbiamo già allora non possiamo allora Massimo Moretti
Come li abbiamo già pronti e ci stiamo lavorando il gennaio è il massimo credo come derivanti ora che per me o solo coloro che ci stiamo lavorando e
Anche qui noi stiamo lavorando a qualche cosa o che ci son pronte esatto anche perché Orazio ma non con ristretti o di
Fonti con Antigone con le visite che abbiamo fatto nelle carceri abbiamo denunciato il fatto
Che sembra confermato dal Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria
Che in realtà non è vero che ci sono quarantasette mila posti nelle carceri
Ma e i posti sono trentasette mila
Mi pare no
Sì signora lei minimamente alla misura ricordare tra i trentasette mila marchi noto al massimo quaranta mila e non vorrei che checché all'Europa che arrivi il dato che il ministro
Decreto di quarantasette mila posti e che ha ripetuto anche in occasioni ufficiali se i dati sono pronti lei poco la ministra pochi giorni fa ha fatto audizioni
Sia al Senato che alla Camera in cui ha dichiarato che i posti disponibili sono quarantasette mila ma questo non è vero
Ma basta andare a vedere perché ripeto io abbiamo suggerito alla ministeri che andare a visitare le carceri
Non semplicemente più sovraffollate ma qualsiasi carcere italiano che non sia
Bollate o un istituto minorile e si renderà conto
Che in realtà quei dati e non possono essere il legali perché quando parliamo di capacità regolamentare di posti
Si parla di elementi che sono previsti dall'ordinamento penitenziario
E e quindi sicuramente non ci sono i nove metri quadrati attesta non ci sono
I sette metri quadrati quando
La cella accoglie più persone quindi ci sono dati oggettivi che però possono essere riscontrati direttamente guardando qual è la condizione
Chiaro qui adesso con un'altra notizia chiarito del sette giorni di coma ripresa anche il giorno successivo all'otto
E dei giornali dai giornali vi di destra di centro destra diciamo quindi libero il sette giugno e invita a ed è Marco Borra sul libro invita tutti ad appoggiare e firmare per il referendum radicali
Rossa l'otto giugno
Vittorio Feltri sul giornale anche duri redditi uno a firma per cambiare la giustizia finalmente
Qui si tratta di raccogliere cinquecento mila firme il minimo indispensabile per indire un referendum esaminando il caso specifico mirante a riformare la giustizia
D'accordo una rivoluzione alcuna ritocchi leggi visto che per riscrivere la di sana pianta come sarebbe opportuno non è scrivono allattava pianta come sarebbe opportuna non è alla portata del Parlamento diviso impartiti inclini ad abbuffarsi
Per elementi tutti d'accordo su tutto figuriamoci sulla delicata materia di cui ragioniamo
E poi imbavagliati descrivendo insomma
Il referendum
In sostanza invitando invitando i cittadini e a a sottoscrivere ecco quindi la prego di posizione da parte del PdL
Sino ad ora io è la cosa è singolare posso dire perché mi chiedo dove sia la sinistra parte
Qualche eccezione vogliamo ricordare il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti
E il l'onorevole Sandro Gozi è mi piacerebbe e sapere insomma la sinistra che cosa considera
Giusta la custodia cautelare così come viene praticata in Italia
Considera giusto che i magistrati italiani non siano responsabili e non ci sia la loro responsabilità civile come accade in tutti i Paesi europee io occidentali
Ne la separazione delle carriere come la giudica come si esprime l'ergastolo quale la presa di posizione della sinistra certo
E c'è da rimanere a bocca aperta che nemmeno l'informazione è passata purtroppo
Che sta per partire questa campagna referendaria credo che dobbiamo accelerare perché ho già visto
Che siamo pronti per
La replica del programma domenicale di Marco Pannella con Valter Vecellio diamogli allora facciamo le ultime due Tamburrino capovolta
E anche lui dichiara che fare con l'intervento normativo per rispondere agli obblighi europei popoli raggiunti aggiunge in alcune parti politiche è difficile dell'indulto
Il richiedente come quelli dell'indotto questo è un altro dell'otto giugno
Niente come quella di un l'indulto che potrebbero anche essere oggettive
Per affrontare il problema del sovraffollamento delle carceri sono considerate non trattabili in certe pratiche possibili sul piano politico dobbiamo esserne consapevoli si è provveduto Tamburino in questa dichiarazione
Se ex magistrato di sorveglianza cioè dobbiamo reale
Concludiamo lunedì conviene testa che è l'atto il lire attenta detenuto ignoto associazione radicale
Verifichi se il Ministero è in grado di fornire ci spiegherà i dati reali dei posti letto in ogni istituto carcerario l'Unione europea che ha qualcosa d'opinione sufficiente
Ma è necessario dare la possibilità a tutti di conoscere i dati che riguardano il sistema carcerario appare a partire dal come vengono spesi i soldi nella gestione degli appalti e come vengono definite le gare
No anche perché Irene testa richiama una proposta di legge molto seria che non è stata minimamente prese in considerazione nella scorsa legislatura ma che in questa legislatura è stata di nuovo depositata dal senatore Lucio Barani e al Senato appunto e alla Camera
Da Sandro Gozi e che è quella dell'anagrafe pubblica delle e carcere una proposta di legge
Che avevamo presentato come delegazione radicale elaborata assieme al detenuto ignoto e chi è per la massima trasparenza
Di quello che avviene negli istituti penitenziari non solo la parte economica gli appalti cioè a come vengono spesi
Questi quasi tre miliardi sono destinati all'Amministrazione miliardi darlo per la gestione dell'età solo per le carceri ecco con le carte dei
Sei miliardi e mezzo perché con la giustizia in generale varato giusti ecco sarebbe il caso di documentarlo
Per giorno dopo giorno anche insieme a tutti gli altri aspetti collegandoli con l'applicazione delle leggi del regolamento penitenziario che appunto prevede
Determinati le capienze regolamentari prevede anche gli organici ad un certo le ad un certo livello ma possiamo fare mille esempi anche
Ne la Spello alla famosa Spesal che i detenuti fanno all'interno delle carceri con i prezzi abbastanza fuori controllo e insomma l'elenco i colloqui come vengono effettuati se pensiamo ai colloqui
Di Poggioreale che vengono costantemente documentati
Dai compagni radicali della grande Napoli B lì siamo proprio fuori di ogni
Legalità mamma anche per capire che succinto venti euro circa al giorno che costò il detenuto
Soltanto tre euro e mezzo vengono spesi per il vitto e ce n'è ovvero di cinque euro per il trattamento
E pochissimi Sesto San quindi immediatamente una miglioria tutto il resto se aveva effimeri stipendi del personale Everett fermare il mantenimento delle strutture
E certo poi bisognerebbe anche capire quali ditte hanno preso l'appalto per
Proprio per il cibo per il vitto all'interno del carcere anche su questo le cose non sono molto chiare sembra che siano sempre le stesse mi sembra che proprio ristretti orizzonti aveva documentato questa cosa
In ineluttabilità che fornisce sono ammetto nome e cognome ma fornisce
Gli istituti penitenziari dal mille novecentotrentacinque esatta
Sarà la migliore al mondo poi sono arrivati grazie al cielo Tricarico altre ore e mezzo
Mai Miragliano e con l'azione
Benissimo io ti ringrazio molto Francesco ci sentiamo lunedì prossimo e realtà attraverso Radio Radicale perché ci risentiremo durante la settimana per le tante cose che facciamo insieme grazie grazie Francesco