17GIU2013
rubriche

Rassegna stampa su carcere e giustizia

RUBRICA | di Giovanna Reanda RADIO - 10:30. Durata: 26 min 44 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa su carcere e giustizia" di lunedì 17 giugno 2013 condotta da Giovanna Reanda con gli interventi di Francesco Morelli (redattore di Ristretti Orizzonti).

Tra gli argomenti discussi: Cancellieri, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Cucchi, Custodia Cautelare, Decreti, Depenalizzazione, Diritti Umani, Giustizia, Ministeri, Penale, Procedura, Rassegna Stampa, Referendum, Sicurezza, Tortura, Voghera.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 26 minuti.
10:30

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Quindi adesso noi ci colleghiamo con Francesco Morelli di ristretti orizzonti buongiorno Francesco
Buongiorno buongiorno a voi e tutti gli ascoltatori onore iniziamo questa rassegna stampa dal carcere Francesco magari di ristrettezza anti curate ristretti orizzonti notiziario quotidiano
Bene Francesco la settimana che sia appena conclusa vedeva come intento con me principale motore dell'argomento carceri quella che doveva essere il il provvedimento
Il cosiddetto svuota carceri del ministro cancellieri poi
Al Consiglio divisi sabato non è stato portato e fra i vari provvedimenti che sono usciti cenare qualcuno che riguarda la giustizia civile ma non
Il carcere partiamo dal Corriere della sera del dieci giugno
Dove senza Sarzanini
Illustra questo che sarebbe dovuta essere il provvedimento della settimana che è stato invece poi rinviato la strategia di cancellieri no Progetto per piano pesa raddoppia Gorgona e poi obbligatorie le misure alternative per i piccoli reati
Ecco sì io proseguo non nati in una lettura della nell'articolo di Fiorenza Sarzanini appunto che illustra
Questa questa misura che avrebbe dovuto essere un decreto legge privo di limitare gli ingressi in carcere favorire le uscite di chi sta scontando l'ultima parte della pena apertura di nuove su Turetta poter contare su quattro mila posti entro la fine dell'anno
Il piano carceri messo appunto dal Ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri entra nella fase operativa per fronteggiare una situazione drammatica
Chi non che con l'arrivo dal caldo può soltanto peggiorare indire a recuperare in totale almeno dieci mila posti
Come fermiamoci qui e un attimo verifichiamo
La situazione è la situazione eletti si tanta sette mila detenuti circa
A fronte di una capienza
Teorica di quarantacinque mila reale queste capiente che e inferiore ai quaranta mila perché molti posti sono e inagibili ci sarò intere carceri che hanno sezioni inagibili
Quindi il primo punto è comunque che questo provvedimento si cara insufficiente assolutamente insufficiente per rimediare alla situazione
E di legalità nella quale sono le carceri italiane
Con ciò è un tentativo cioè un ennesimo tentativo ricordiamoci
Che già due cosiddetti svuota carceri sono state
Realizzati
Nel due mila e undici mila i nel due mila e dodici
Rivolti prevedevano queste norme l'uscita è l'assegnazione il detenzione domiciliare delle persone che avevano fino a un anno e mezzo di tentare di trasportare
Con ciò nonostante appunto anche lei fa lui
Del titolo riguarda cartelli la popolazione detenuta diminuita di poco più di mille cinquecento unità chiama patate dagli sessantotto mila
Sessantotto mila e cinquecento di due anni fa al cinquantasette mila settantatré mila e cinquecento di oggi
Quindi hanno ruotato ben poco
Una settimana come richiede giustamente è stata dominata dal dibattito intorno a questa norma che adesso andremo a vedere anche come si è trasformata perché
Nata come svuota carceri
Nel corso appunto delle varie fasi di riscrittura della bozza questo decreto è diventato praticamente un pacchetto sicurezza ex un ennesimo pacchetto sicurezza
Senti il fatto che sempre in questo articolo non viene poi non abbiamo trovato un seguito poi nella settimana ci dalla notizia che sono allo studio due Commissioni appena costituita un si deve occupare delle modifiche di legge in tema di depenalizzazioni che poi sappiamo bene che
Il Parlamento anche nella precedente legislatura ha cercato di fare delle depenalizzazioni però poi come dire vere e proprie opere d'il maquillage perché non sono andati ad incidere sulle leggi che poi fondamentalmente creano carcere e l'altra invece sulle misure alternative sono due Damiani due ennesime Commissioni
Sicuramente guidate da persone competenti sine degnissime quindi non
Non entriamo diciamo nel merito delle del del delle persone specifiche che dovranno mettere appunto queste modifiche di legge però poi è come dire è la ratio che c'è a monte
Assegniamo uniche di commissione di studio mi sono state fatte molte e anche queste peraltro
Do sono guidate da persone di assoluto
Conflitti in senso Glauco Giostra io lo conosco e io ho in mente
Quanto quanto ha come principio
Diritto penale minimo cioè il fatto che in carcere in realtà debbano entrare solo persone per le quali nessun'altra misura
Possibile
Poiché il problema e nel momento in cui la politica candele tradurre in in o in norme e quelle che sono le conclusioni delle commissioni di studio
Perché l il Codice penale sono vent'anni praticamente
Che legislatura dopo legislatura viene messa sulla Commissione per per la modifica globale del Codice penale
Le conclusioni della Commissione arrivano pressoché alla scadenza la legislatura e quella successiva si ricomincia daccapo quindi
Non
Sarebbe
Portante che questi comici che arrivino in tempi brevi ma ancor più importante che poi la politica insomma faccia la sua parte sfitti tra l'altro si sente pronto
Francesco ma questa cosa mi capita di CD di di sottolinearla anche nel corso di sono interviste comunque con persone che si occupano dell'argomento
E non è che vengono
Mandati fuori cioè i detenuti vengono mandati a domiciliari cioè le pene alternative non sono come dire suonava non solo non sono una passeggiata
Ma non sono un come dire un'uscita dal carcere che significa e allora torna tutto come era prima cioè non è vero sono garantire sono piene
Non è assolutamente vero che non rappresenta nulla di anomalo
E si è confrontato andare anche ad altri Paesi diciamo così col i livelli di democrazia
E di civiltà richiamati simile parliamo degli Stati di alcuni Stati dell'Unione europea parliamo della Francia della Germania della Gran Bretagna
Dove l'ottanta per cento delle pinne delle condanne penali viene scontata in misura alternativa sensi
La proporzione invertita rispetto all'Italia dove abbiamo
Tali settanta mila detenuti e venti mila persone mi confermativo che subdolo privati e questo è chiaramente insomma
Dipende dall'uso dall'uso forse dall'abuso della custodia cautelare
Che rappresenta un po'come dire la il la prima alla prima come dire alla BIT primo la Prima Porta che viene
A terra perché per chiunque commetta un reato e quindi l'entrata in carcere poi col famoso fenomeno delle porte girevoli
E e poi sappiamo che molti detenuti in attesa di giudizio cioè addirittura alcune statistiche dicono cinquanta per cento verranno poi giudicati innocente quindi
Vista l'esterofilia chiamiamola così sistema penale ecco appunto si rechi appunto su due elementi entrambi distorti un eccesso di custodia cautelare quindi appieno il processo la persona RSI
Carcere anche quindi nessuno ascolta insieme al secondo aspetto è il fatto che alla condanna definitiva quindi in esecuzione pena non vengono concessi quello che alla fine in maniera
Pressanti
Andiamo avanti che gli articoli sono molti pace Patrizio Gonnella che invece è tornata sulla su Italia Oggi sempre il dieci giugno
Sulla la relazione annuale che il dato è di venti per cento che l'amministrazione penitenziaria deposita la Camera dei deputati sullo Stato
Dell'edilizia penitenziaria il piano carceri che anche questo e come dire
Impone ex ante o spesso veniamo qui a righe sì sì banalizzo
Ancora stanno nella costruzione di nuove carceri centinaia di milioni bloccati e cantieri che non vanno avanti il dipartimento dell'amministrazione penitenza diaria ha depositato la calura di deputati la relazione annuale sullo stato dell'edilizia penitenziaria e sullo stato del piano carceri quest'ultimo ormai risalente al diciannove marzo due mila dieci
Fu allora approvate in pompa magna con l'ordinanza del Consiglio dei Ministri
Nel resoconto del DAP distingue Joker fuori dal Piano Barberi da Joker Vieri compreso tra i vecchi progetti ancora irrealizzabili sono per esempio del carcere di Forlì Rovigo e Savona
Le prime due sono state progettate iniziare e iniziate a costruire svariati anni fa
Ora civiche che Follini e Rovigo non saranno aperte prima nel due mila e quindici
Il carattere di Savona è addirittura ancora sullo sfondo solo sulla carta
Il tutto per problemi con l'impresa appunti gli appaltatori si inquadri in sedici anni quindi per costruire
Un carcere
Quindi è chiaro che questa non può essere la soluzione no infatti dice l'articolo termina proprio che dice dicendo non è la via dell'edilizia penitenziaria la risposta alle richieste della CEDU che ricordiamo con l'alta condannato per lenta
Perché
Ancora di nuovo l'Italia e soprattutto abbiamo un anno per
Quindi iniziare io non
Diffidenti ma più di tre anni fa come come appunto sottolinea anche Patrizio Gonnella gennaio due mila
Licci fu dato avvio al piano carceri per far fronte a un'emergenza che vedeva all'incirca venti mila detenuti di troppo rispetto alla capienza delle carceri
Sono passati appunto tre anni e più
E e ancora ancora di più civile chiude per colpire troppo ci sono sentito esce invece il Garante della privacy che Antonello Soro Santa nella relazione sull'attività del due mila dodici che ha
Ce lo dice l'AGI dell'undici giugno ci dice che il maggiore tutela per i diritti dei detenuti gli internati e gli immigrati miei CE cacca anche quelli sono
Sono dei problemi insomma sono delle questioni aperte che i Radicali sottolineano oramai da anni
Torno nesso solo un questione imprenditori Sipio
Ma è anche la questione molto sostanziale quello
Del rispetto della della privacy ma anche per la dignità personale delle persone sottoposte cariche edizioni appunto della libertà
Ricordiamo per esempio
Le situazioni limite di chi è sottoposto al quarantuno bis
Che ha perfino una telecamera in bagno è così ogni movimento in che anno della persone controllata
Per Primo punto in bagno viene in mente a anche a me un episodio da ricordare
Nel carcere di Voghera in atto
Per essere esclusivamente femminile quindi dedicato alle donne
Alle donne detenute avevano installato una telecamera anche gravi docce
E col tempo poi CDU uscite
è
Fa a fronte di di di battaglia interminabile appare oscurare almeno perché le Camera che appunto schiava idonei rettificazione la voce dico
Pensiamo a quanto è sostanziale la via del rispetto di un minimo di dignità ecco della carenza il richiamato senti poi non sempre undici giugno una
Sarebbe succede o ma un fatto importante cioè la Presidente della Camera Laura Boldrini riceve
Il senatore del Partito Democratico Luigi Manconi insieme alcuni familiari di vittime di casi come Stefano Cucchi è Giuseppe uva
Ecco questo è un altro momento della settimana che ricorda sia quanto nel l'Europa ci raccomanda sulla sostare vittime
Sia il caso di essa famosa Stefano Cucchi che ha un po'purtroppo diventato l'emblema
DD di o di un caso drammatico che forse necessità necessiterebbe anche l'introduzione in Italia del reato di tortura
E
Chi dobbiamo chiederci perché non viene introdotto il reato di tortura
Qui adesso in due parole e perché ci sono forze politiche e perché ci sono anche
Parti consistenti delle forze dell'ordine che si oppongono all'introduzione del reato di tortura perché un motivo
Motivo non viene detto ufficialmente è perché è in sostanza la città oggi togliere uno strumento investigativo tra virgolette
A queste forze ecco degli cioè il fatto che quando dicono che sono caldi rarissimi che che la persona venga picchiata
E a volte anche morire per conseguenze di questi tipi di queste percosse all'interno di una caserma all'interno di un carcere all'interno di una di un commissariato di polizia etc
Può essere vero nel senso che
Sono rari questi episodi circoscritti ma allora perché non introdurre il reato di tortura
No San Stino obietta che il reato di tortura alla fine ieri in
Nel renderebbe più difficile alcuni comportamenti
Pepe ora vi chiede che è appunto isolati circoscritti senti il dodici giugno ignoranza torna con torna sulla bozza del decreto Cancellieri parlando di sconti di pena
E il lavoro di pubblica utilità lo sconto di pena
Per la liberazione anticipata passerà quarantacinque dovrebbe passare scusate vogliamo condensare perché altre insano abbiamo questa cosa come per fatta invece non è così da quarantacinque a sessanta giorni per ogni semestre di piena
Scontata e riduzione della pena per chi in custodia cautelare abbia da scontare non oltre tre anni ben
E poi sui lavori di pubblica utilità è un come dire web e per i tossicodipendenti che poi insomma sappiamo forse sono oltre a essere moltissimi in abolizione carceraria sono proprio quelli che forse in carcere non ci dovrebbero protestare
Lenzi anche qui
Si è fatto appunto un polverone purtroppo per nulla perché lo sconto di pena quindi l'aumento della liberazione anticipata che vi è concesso scarsissima in detenzione e diciamo così
E a comportamenti cerchino una buona condotta in realtà poi è stato tolto dall'ultima bozza del decreto
Imbarazzi confluirà questa questa misura come emendamento al disegno di legge sulla messa in prova in discussione alla Camera
Centri da cui discussioni ritira la Camera tra pochi giorni e comunque nel decreto non c'è più
Quindi ed è quella per la secondo noi che ce ne occupiamo
Se la misura più concreta nel senso che potrebbero de avrebbe potuto essere fruita effettivamente da decine di migliaia di detenuti
Per quanto riguarda il lavoro di pubblica utilità che viene fatta parecchia confusione perché i lavori di pubblica utilità
Era uno appena alternativa comminata per i clienti io a fronte di violazione del Codice della strada
A poco a che vedere coccole il lavoro all'esterno delle persone detenute che deve essere retribuito è per legge
Mentre il lavoro di pubblica utilità gratuito edificare una prestazione sociale che alternativa assolutamente al carcere co purtroppo ecco i giornalisti che si occupano di giustizia spesso non sono sufficientemente
Preparati vien da dire sette ma questo viene diciamo a che fare anche con quel provvedimento che si usa molto che ha molto efficace nella giustizia minorile che l'ha messa la parola
E fino all'età alla prova appunto come ricordavo appena adesso e stanno in questi casi e la messa in atto non era un attacco alla prova significa che la persona scusi
Che l'imputata quindi è incolpata
Terminati atti prima di andare quindi in carcere di impiego e affidata i servizi sociali e per un periodo di crisi
Misurato diciamo così alla gravi
Da del reato utili scomparendo scoprirà certa in questo nella giustizia minorile molto sì al molto oltre ad essere insomma
Nella la via principale e soprattutto molto da
Si dissero che anzi molti si chiamasse insomma silos ovviamente perché la persona non nuovi vengono interrotte le relazioni sociali
Che poi sono quelle più importanti perché perché la persona si dei integrino
E mentre in carcere chiaramente viene tutto deciso
Quindi i Consiglieri costruire faticosamente insomma la vita sociale del dall'ultima degli ex detenuti e non sempre è facile senti ricordavamo prima lascia dopo la Corte d'Appello di richiamo
Ogni e lasca il dodici giugno Santella vice segretario generale del Consiglio d'Europa Gabriella Battaini che era a Roma parlando proprio dopo
Di quanto stava di quanto l'Italia dovrebbe dovrebbe fare no dopo la sentenza Torregiani del ventisette maggio scorso e la vice segretario generale del Consiglio d'Europa dice chissà come farà stare nella propria curiosi di vedere perché in un anno di tempo vediamo quale sarà saranno gli indirizzi che intende
Che intende percorrere proprio per contrastare
Il sovraffollamento carcerario dice appunto ci sono
No nemmeno in questa agenzia consiglieri si presume neanche ore gravate da
Della Battaini insomma secondo me la dica abbastanza a lungo sulla fiducia e che in Europa in Europa hanno rispetto alla capacità dell'Italia di adeguate qualche influenza siamo curiosi di vedere quali misure si sosterrà l'Italia
Insomma si
E alla riduzione in vere
Che non sono molto fiducioso io ecco
Che l'Italia che riesca se
Un poco amichevole indulto ecco che affronto purtroppo invece no non viene né
Meno presa in considerazione almeno aveva stando alle dichiarazioni che vengono rese pubbliche da parte dello stesso
Ministro oggi Massimo Bordin corso dalla rassegna stampa facevano a fare la differenza
Anche come dire di di uso delle delle parole perché la Cancellieri e diceva che il provvedimento alla mia natura parlamentare
E invece la Cancellieri dice eventualmente sia quindi fa addirittura scrivete addirittura un avverbio quindi come se ci fosse
Allora un un passo un ulteriore passo indietro comunque staremo a vedere santi Rita Bernardini invece oggi in questa settimana scusate sul manifesto
Da un'intervista a Eleonora Martini però era già uscita con delle sue dichiarazioni il giorno prima
Su prima pagina chiusa
I parlano appunto di la schizofrenia De Leonardis e nell'ambito privato
Non dell'Europa Sini perfetti l'Agenzia prima pagina rose
Parla affinché fra la Corte costituzionale di che praticamente dà ragione al magistrato di sorveglianza
In una relative prima con la col Ministero della giustizia che aveva
E impedito l'applicazione di un'ordinanza dove diceva che alcuni detenuti ristretti Ina regime di di alta sicurezza
Non potevano a chiedere
A determinati canali televisivi magistrato di sorveglianza ritenendo non necessariamente a ripetizione assente perché abbiamo la sicurezza no ecco possono avevano dato l'ok e le tematiche che si era opposto
E la Corte Costituzionale ha dato ragione all'amara sessanta anni
Se rispetto invece all'intervista alle loro Martini
Sostanzialmente Rita dighe che
Queste ulteriori ulteriore svuota carceri siete costretti non i fondi posi
Sarebbe solo una correzione ai due svuota carceri che ci sono gli appalti
Che abbiamo visto che l'hanno votato proprio nulla depotenziata dalla
Liberazione anticipata che non c'è più
Otterrà ben poco ecco le opinioni diritta che sono anche le nostre
E che purtroppo non poteva proprio niente tra l'altro notavamo che l'attenzione dei quotidiani più
Portanti diciamo non è particolarmente alta tranne la stampa la stampa sta facendo
Dedicato al ma almeno diciamo Ampezzo giorno sulle sulle carceri all'altro sempre il tredici giovane ero uscito un articolo di Francesco dei vigneti sulle misure alternative sono sempre sul sulla bozza del decreto
Di Governo però ecco notiamo come il quotidiano La Stampa sia attento alla alla questione giustizia e alla questione carceri
Io ho fatto una settimana uscendo ogni giorno com'Faldina dedicata alle carceri
Capiamo che la stampa insomma è un giornale rappresentativo insomma anche distinta di una certa
Inediti una chiatta parte politica
Fino a un certo punto e quindi questo può anche far sperare in una rinnovato interesse per questo tema guarda ecco che viene saremmo aspettati anche un'attenzione
Più alta da parte dei giornali della sinistra
Che non c'è stato finora almeno non c'è stata
Ebbene anche sull'iniziativa radicale di ieri di a a Napoli no dove abbiamo oggi sentito nella rassegna stampa Massimo Bordin ha dovuto andare ad una pagina interna del mattino per per parlare di questa che è stata invece una grande manifestazione santi siamo in chiusura quindi ricordiamo
L'articolo sul Sole ventiquattro Ore di vittoria Nuti sempre su questo cosiddetto decreto del fare il quattordici e poi sabato
La DNA Kronos alla Repubblica con Liana Milella c'è stato diciamo un si è parlato di quello che poi vediamo che cosa accadrà questa settimana cioè l'approvazione da parte del Consiglio i ministri di questo decreto
Sulle carceri di cui però al momento
Come dire abbiamo sempre relativo stranita con altri
Esatto
A domani dove noi entrato di tutto in questo decreto perché hanno messo dentro l'aggravio di pena per le violenze Rometti sesto la gravi e sistema per i furti per i pretori del rame cosiddetti quindi sono
è insomma sottraggono cavi di rame le ferrovie per rivenderlo hanno messo dentro misure più severe contro
Le mani quindi contropiedisti uccidessero l'Amministrazione
Certi e quindi dal decreto ruota carpetta diventano un pacchetto sicurezza Teocoli esatto senti Francesco non ci fermiamo qui a ricordiamo che Marco fa
Nella chiede al Presidente del pubblico messaggio alle Camere per l'amnistia ma adesso visto che sono le dieci e cinquantanove noi chiudiamo questa pagina ricordiamo
La giornata di ieri e soprattutto
L'inizio della campagna di raccolta firme per questi dodici referendum noi intanto ti ringraziamo ringraziamo Francesco Morelli
Di ristretti orizzonti l'appuntamento per voi con Rita Bernardini ipertermica Bernardini lunedì prossimo alle
Dieci tenta
Grazie a Francesco Morelli e grazie a voi