18MAR2014
rubriche

Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione

RUBRICA | di Riccardo Arena RADIO - 21:00. Durata: 49 min 22 sec

Player
Si parla tanto di Europa dei diritti ma cosa si fa perché in Italia il diritto sia rispettato? L'Inghilterra nega per la seconda volta l'estradizione verso l'Italia di un condannato per via delle carceri sovraffollate.

Lo scontro tra il vice capo della procura di Milano Alfredo Robledo e Edmondo Bruti Liberati che guida la Procura milanese.

La lotta nonviolenta intrapresa dai radicali il 28 febbraio e che terminerà il 28 maggio.

Puntata di "Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione" di martedì 18 marzo 2014 condotta da Riccardo Arena con gli interventi di Rita Bernardini
(segretario di Radicali Italiani).

Tra gli argomenti discussi: Bruti Liberati, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Costituzione, Diritti Umani, Diritto, Estradizione, Europa, Ferri, Giustizia, Governo, Gran Bretagna, Legge, Milano, Ministeri, Napolitano, Nonviolenza, Orlando, Penale, Presidenza Della Repubblica, Procedura, Renzi, Riforme, Tamburrino, Ue.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 49 minuti.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

21:00

Scheda a cura di

Riccardo Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Sì oneri zero sei settantanove zero sette
Quarantaquattro novantuno
La
Comma uno
Rammento
Una volta quello italiano il tribunale
Trentacinque Codice di procedura penale
Dichiaro finora del popolo italiano la Corte d'Appello di Palermo seconda sezione informo
In data cinque aprile mille novecento
Buonasera buonasera bentrovati l'ascolto di Radio Carcere da patti Riccardo Arena di dico subito che questa sera cercheremo di raccogliere da voi ascoltatori qualche telefonata quindi tra poco apriremo anche un filo diretto cibo deve quindi chiamare tra poco al numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno ripeto zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno e la domanda che vogliamo
Porrea voi ascoltatori ma che poi vogliamo porci anche
Qui in studio è la seguente si parla tanto di Europa dei diritti
Il nuovo premier Matteo Renzi è andato a trovare la Merkel hanno parlato di Europa oggi è stato presentato a Roma il nuovo libro di Massimo D'Alema proprio dell'attivo all'Europa e allora a questo punto la domanda si fa la tanto di Europa di diritti ma che si fa cosa si fa in Italia perché il diritto sia rispetta ATO e questa è la domanda che ci dobbiamo porre a prescindere dai tante chiacchiere che si fanno ed è qui sono le domande che ci porremo
Anche noi questa sera ed infatti mentre mancano solo settanta settanta giorni al ventotto maggio ovvero alla data di scadenza che la Corte Europea dato all'Italia per intervenire
Sulla sistematica e strutturale emergenza presente nelle carceri non sembra proprio che il Parlamento e il Governo questo nuovo si stiano dando un gran da fare in vista di questa importante scadenza
Tutt'altro guardando i fatti concreti sembra proprio che sia da parte del Parlamento sia da parte del Governo si registri una grave inerzia nel predisporre le riforme che ci chiede l'Europa
Da Renzi appena arrivato ci saremo aspettati molto molto di più
Riforme invocate non soltanto della Roma invocate anche di recente nel messaggio che il Capo dello Stato ha inviato alle Camere e sappiamo bene come quel dibattito poi si è svolto tre ore e quarantaquattro minuti il dibattito sta dente insomma da un lato i politici non fanno altro che parlare di un'Europa di Unione europea d'Europa di diritti di non solo è uno ma poi poi tacciono su ciò che l'Italia deve ha il dovere di fare
Per poter prestare in Europa
E non mi riferisco soltanto al bilancio dello Stato o alla produzione in Terna
Ma penso soprattutto al rispetto dei diritti fondamentali riconosciuti sia dalla nostra Costituzione che dalla Convenzione europea
Come come dire e ripeto si parla tanto di Europa dei diritti ma non si fa nulla perché in Italia il diritto sia rispettato il te non è poco
In questo
Panorama a dir poco desolante i radicali e con loro tantissimi cittadini proseguono dal dentro dal ventotto febbraio una nuova iniziativa non violenta un sette GRA che ha l'obiettivo di far approvare
Tutti quei provvedimenti legislativi che ci ha chiesto l'Europa e che siano in grado di rimuovere le cause del sovraffollamento carcerario insomma di questo ed altro parleremo queste la sera vi ricordo che potete anche voi ascoltatori intervenire in diretta chiamarla numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno e anzi saluto subito Rita Bernardini che qui economici audita buonasera
Saluto a tutti allora ridà partiamo un po'da dal primo maggio al primo punto vogliamo in qualche maniera anche di Europa sappiamo che Marco Pannella l'esempio sa a Londra e partiamo proprio dall'Inghilterra infatti è arrivata ieri la notizia
Che per la seconda volta nel giro di pochi giorni un altro giudice inglese
Ha rifiutato di estradare un cittadino italiano in in Italia proprio perché non ha ritenuto sufficienti le rassicurazioni che l'Italia ha dato all'Inghilterra per quanto riguarda il sovraffollamento carcerario
Qualche giorno fa un cittadino somalo non è stato detto dato dall'Inghilterra all'Italia questa volta uccidere italiano che tra l'altro latitante dal punto novantaquattro sopra la cosa si fa seria
Certo e noi abbiamo la Gran Bretagna che sta decidendo ormai non è appunto come raccontarvi il primo caso
Di non mandare i detenuti a scontare la pena in Italia e quindi di non dare seguito alle estradizioni proprio per le condizioni delle nostre carceri mentre nel primo giudizio quello del somalo
Si sono sentiti testimoni si sono sentiti
Esperti e e qui devo dire che c'è lo zampino radicale perché fra gli e Sperti è stato ascoltato Hill ex senatore Marco Perduca
E che ha spiegato in che condizioni e ci troviamo insomma dopo questo giudizio
Che è stato fatto per il Rail le cittadino somalo la l'Alta Corte
Della Agra di Londra a presso questa deve rifiutare questa Mr esatto e dopodiché adesso non si non ci sono i giudizi avere direttamente come è capitato
Per l'altro cittadino che fra l'altro era accusato anche di reati riguardanti la criminalità organizzata credo c'è la tendenza anche
Cioè ritenuto un capo mafioso monsignor Cosa nostra si Cosa nostra
Ecco è la decisione è stata quella di dire no non non ve li mandiamo insomma nemmeno questi in qualche maniera leggendo qualche agenzia riferì
Da quest'ultima decisione di questo giudice britannico sembra che questo Giudice si sia sia rimasto vincolato a quello che dice poi nel diritto anglosassone cioè dal precedente
Come non hai mangiato pochi giorni fa un somalo in Italia non mandi un italiano dignità cerco questo non vale
Dopo un po'alle pochissime Albano insegnamenti e disse
Ognuno può smentire l'altro tranquilla liberamente ma anche dello stesso processo mondo e per l'urgenza
Diversi allora ricordo che poteva intervenire in diretta su questi altri temi chiamando al numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno le linee sono avverte con voi c'è Rita Bernardini siamo commentando questa notizia che è giunta ieri della seconda volta che l'Inghilterra nel giro di pochi giorni nega l'estradizione di due condannati dall'Inghilterra che doveva essere portati dall'Inghilterra all'Italia
E la l'Inghilterra nega questa dizione perché dicono non ve li mandiamo perché legarci Italia sono troppo sovraffollate e e queste persone che rischiano di subire un trattamento disumano e degradante a chi invoca la certezza della pena andrebbero ricordati
Questi bisognose
Ed intendiamo anche presente che questa queste due decisioni vengono dopo quella pronuncia del Comitato dei Ministri del consiglio d'Europa
Che ha detto che l'Italia non sta andando bene nel rispetto nella direzione del rispetto della sentenza pilota Torregiani Consiglio d'Europa avente Venuto pochi giorni di distanza da quel dibattito scadente che la Camera ha chiuso il messaggio del campo esatta detto quello che state facendo non è assolutamente sufficiente per rispondere a questa sentenza pilota
Che impone
E di qui che viene anche il nostro o Satyagraha che impone all'Italia entro il ventotto di maggio di rientrare nella legalità
E vediamo anche da altre notizie che il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria insomma si sta un po'arrampicando Tamburino in particolare il capo
E si stampa arrampicando con la sentenza la Corte Costituzionale messo ci arriviamo intanto prendiamo le prime due telefonate la prima che ci aveva dato l'inno prego
Perché l'attività io vorrei dare l'addio piccolo contributo io sono amministratore di sostegno di un signore e episodi ma il tentativo è passato del carcere alla vigilia di Natale sì
E devo dire che il nel mio caso io sento il molti territori sulla vostra raggio nel mio caso invece nel giro di dieci giorni atto dibattono sentito anche lei
Chiederei a causa dell'incompatibilità col regime carcerario alle Vallette è stato rimesso in libertà dopo dodici giorni perché voglio dire nel mio caso qualche cosa funziona ha funzionato il sud
Hanno riconosciuto e
O
Parola o la madre ha fotografato beveva segnalarcelo e anzi Sezze anche domani mi vuole chiamare qui alla radio così mi racconta meglio questi bisogni quotidiani bisogna anche capire se in effetti mi se persona doveva per forza tornare in carcere se si poteva evitare si potevano evitare questi quindici giorni ci sentiamo domani grazie all'ascolto che mi pare di no
Sentiamo cosa ci sta ascoltando e di là la prego valutare con l'obbligo di carico
Difendono gli assassini i criminali i delinquenti quindi
è ovvio non abbiano diritto di replica penalmente criminali perché manchi criminali specialmente quelli che uccidono vanno massacrati di botte ci vuole la pena di morte
E questo è stato il troppo grande troppo
Troppo garantista con con i creditori specialmente quelli criminali Dario dare diciott'anni ad un assassino che è una donna bene il cadavere
è una vergogna e io mi vergogno di essere di essere italiano proprio per questo motivo prego di pena di morte per i criminali efferati materia
Bene grazie sicuramente pure pena di morte dei radicali perché tanto così aveva abbiamo fatto filotto rimanga in Italia c'è la pena fino alla morte quindi non si deve lamentare però no tutto sommato uno e poi comunque sia insomma mai mischiare tematiche sei
Il con tematiche un po'così fasci diciamo nel senso che è vero che molto spesso le pene irrogate per alcuni delitti lasciano un po'perplessi tutti noi perché tutti sono una persona che uccide la proprio fidanzato degli dando sedici otto anni obiettivamente sono tanti gli anni però uno rimane un po'perplesso confondere questo tema dell'entità della pena nel caso concreto Bolocco ammazziamoli tutti un po'dei poli normale l'ascoltatore dovrebbe essere agire per cambiare la Costituzione calabresi le regole che ci sono sono evidentemente altre
E sono le regole
Delle quali noi stiamo chiedendo da qualche decennio il rispetto c'è
è così questo era l'idea
Allora la domanda e ci sono posti questo si era la prima di tante lo mangio così questa sera e queste si parla tanto di Europa dei diritti ma che si fa in Italia perché il diritto venga rispettato prendiamo la telefonata che ci arriva da Udine
Allora Carola prima alternativi ora ci vuole urgentemente un'amnistia
Perché insomma queste carte arrivano quota poi dalla Bernardi metà lei mi piacerebbe sentire quali mezzi occorrono perché dopo questa età rigonfio riempiono di nuovo
Io ho accolto accolto proprio molto spesso è però che queste vecchie
Occorrono per depenalizzazione evidentemente perché bisogna mantenere il livello
Detenute sui venti trenta mila insomma questo tessile l'ultima Messia non so quando è stata
Novantuno
Ecco ma insomma non anche quotidiano enunciati dalle carte mentre il punto è il comma nove vulnus al bene comune
La ringraziamo della sua della sua telefonata entrato di questo l'aspetto interessante e sicuramente bisogna bisogna agire dal sul piano Sisto bisogna agire su due piani allora quello dell'emergenza la casa è crollata quindi dobbiamo ripartito a mi sia indulto
Poi dobbiamo agire sul sistema quindi predisporre evitare che le carceri dovrà essere
Ingolfate e stracolme come adesso e per questo bisogna fare di provvedimenti sia che incidono sia sul processo penale
Che sul sistema delle pene più che depenalizzazione ormai i buoi depenalizzare forse con l'articolo settantatré nata me c'è poco da realizzare
Possono le pene alternative e serve dare al giudice la possibilità di dare pene diverso dal carcere sono molto più efficace del carcere sono sempre Pini
Ma che sono molto più efficaci del carcere certo non si possono dare per ogni tipo di più incerto però
Per dire l'affidamento in prova a i servizi sociali è poco diffuso ad hoc obbligarlo come pena in primo grado eserciti essa prima o dopo dieci anni esatto oppure anche le la stessa detenzione domiciliare al posto della detenzione il Maggi lavori socialmente utili i lavori sorprende ben come
Incidendo anche sulla sospensione della pena Coggi viene a applicato praticamente se vorrà di azioni risultare
Viene trovato contro venti grammi di hashish
E le e inutile dagli sei mesi di detenzione e pena sospesa meglio fargli lavare i bagni alla stazione per quattro mesi o sbaglio certo sono quelle che non è successo non superi efficaci anche perché sono
Anche invisibili avere ricordi è un uomo se le ricorda il sole
E il purtroppo tutte le misure che sono state varate in questo periodo no con i vari provvedimenti vari decreti svuota carceri eccetera
In realtà si applicano solamente a pene edittali massime fino a quattro anni il che il che significa che per quel tipo di reati
Per dire il furto semplice non esiste
E per quel tipo di reati non non si va in galera
Nemmeno ad essere stati forse la strada è diversa dovrebbe essere diversa non tanto prevedere per lei edittali ma informare meglio e responsabilizzare meglio il giudice di primo grado
Se tu è un bravo giudice pure una bisogni di pene edittali da applicare a pena giusta la sanzione alternativa giusta apre Prodi che sembrava
Degli saper fa il giudice alla vediamola delle frecce ci arriva la telefonata che ci arriva da Reggio Calabria prego
Pronto buonasera linee buonasera assoluto sono il signor Giuseppe Perricone della provincia di Reggio Calabria Siena consigliere saluto l'onorevole di trattare una settimana Siena
Signor Arena e volevo dire una cosa io
Spano tanto dell'Europa di diritti non si parla di Reggio Calabria dove i diritti non ci sono
Io ho scritto un anno con un mandato delle denunce all'onorevole Rita Bernardini e non Marco barocca nell'ottobre sospettando quarantacinque anni dove si faccia chiarezza
Sulla vicenda di suo padre sì lei non l'ha fatta stasera tutta la documentazione che e onorevole Di Pietro una preghiera vola
Saverio Borrelli che ha mandato la se se non solo che si faccia chiarezza va beh adesso Rita Bernardini leggi la documentazione leve inviato e poi avrà modo di contattarla grazie per la sua telefonata grazie
Fabio faccio per grazie Pregnolato ascoltatore da Roma vi inattesa prego Luca ciò Luca
Ma io capisco l'indicazione dell'ascoltatore credito porre avviato dalla perché nella vita
Lo diceva che
Per un
Territorio più di una donna rossori comminati diciotto anni Sipra bisognerebbe capire perché
Servirebbe leggere la sentenza accetto capirete il motivo per le circostanze agenzie che l'Italia istituiti perentorio per gli Stati Uniti quanto mettono sempre porre come sempre scrivere le motivazioni prosa periferica certi
E poi inclusa benevola verso comunque quindi
E poi comunque i problemi cioè ce ne sono tanti riguardo il
Sovraffollamento carcerario fa
Io penso che
Oggi per risolvere sarebbero sì ma lo dovrà la domanda di questa sera era comunque un pochino visto che Renzi meno nuova dalla Merkel oggi sto presentato il libro di D'Alema sul nuova parla si parla tanto di Europa dei diritti ma in Italia cosa si fa rispetta i diritti pronome attualmente provo porterò equa siamo d'accordo che
Che i detenuti
Non trova concreti Anpav la propria dignità di rete regolarmente calpestava io per non parlare poi di chi è soggetto imputato in un processo è vittima del reato deve aspettare dieci anni è sceso in politica o no ma io parlo anche delle vittime delle citati oltretutto
Luca grazie per la tua telefonare a gran voce alla Rita Berardini tra l'altro questa settimana lei si è è caratterizzata anche per un altro evento particolare ente importante particolarmente grave infatti a Milano checché ne dica l'ANM a Milano è successo qualcosa di grave
Il produrre il vice e capo della Procura Alfredo Robledo a inviato un esposto al CSM e nei confronti del pudore capo Edmondo Bruti Liberati
Robledo sostanzialmente si lamenta del fatto che Bruti Liberati nell'assegnare determinate indagini non l'assegnate al pool a ti corruzione di cui Robledo è capo ma l'ha assegnato i ad altri pm violando così una circolare ben precisa un fatto che non ha precedenti
Sì ma io ciò non mi sento così su due piedi non conosco bene la vicenda di giudicare quello che mi
Quello che so di Bruti Liberati qual è stato il suo comportamento in momenti cruciali ed è lì che lo abbiamo contestato ed è stato in occasione di
Appuntamenti importanti potremmo dire il più importante per la vita
Istituzionale civile e democratica di un Paese quello elettorale sì
Quando i radicali denunciarono la vicenda delle firme false
Sì con le quali alle regionali alle regionali e e dopo solo cioè Bruti Liberati sgombro il campo
Ammise le liste furono tutte ammesse
Il Governo Formigoni e Governo per cinque anni praticamente e e solo dopo tanti anni si è saputa la verità ovvero viste non potevano essere presentate perché le firme erano falsi
E queste cose sono cose sono ferite che difficilmente si possono rimarginare qui tutto di
In qualche maniera ri rileggendo questo esposto fatto dalla vice capo della Procura di Milano Robledo in qualche maniera diciamo veri
Non ci sto
C'è qualcosa
Tra essi bisognerebbe andare a riprendere a questo proposito le dichiarazioni molto forti che fece
Pannella all'epoca era già perché su questo non ebbe ed il futuro di non quando non è poco sul costume alla prendiamo io telefonate la prima ci arriva da Caltanissetta prego
Che è riuscito a Rodi Garganico chiaro valutò ricattava Rita ex
Mi hanno chiamato perché è accolta con Radio Radicale autentico Popa bellezza
Dall'all'ascoltatore che è a pena di morte apertura pieno è che ci sono passato alla caccia ed elicotteri è che è all'interno del carcere è
E a tante pecca la la finalità per il quale il carcere è stato creato ossia il recupero dell'individuo G emesso un recupero in carcere
E non è possibile recuperare in un ambiente dove chi viola la legge
E mi dica che è una volta io fuori dal carcere Milano rimettere sulla retta via porta più brava non Barni beccare vecchie più criminale di ne questionari soprattutto grazie a Giuseppe Berlato telefonata sentivo l'ascolto delibera CIPE commentiamo corrida prego
Prego l'ascolto di Brescia buonasera in linea
Probabilmente al mondo Rita Bernardini Riccardo c'è una buona serata
Meno ma perché ironici inglesi e ci aiutano italiane non solo le città bla bla bla tornello di zero
Abbiamo ricevuto un bell'aiuto dai magistrati dei giudici londinesi il vero problema da parte dell'attuale sostanziale e io e non richiesto il relatore
Il nostro caro venti nonché adesso qua pareri furbetto permangono
Quindi ardue proiettato nominato come iscritto al primo ministro
Quando era già chiaro non voleva fare nulla da slavi lo ha detto chiaramente beh ecosistema le mamme di
Bene grazie per la tua grazie per la tua telefonata ed è un altro oggi un un altro un'altra battuta del ministro e la giustizia un po'colpito
Infatti Mistral giustizia Andrea Orlando ha mandato un messaggio in occasione della giornata mondiale del servizio sociale che si celebrava a Roma e le guerre le prime battute del ministro Orlando è stata l'umanizzazione della pena
è uno dei dei più alti principi di inciviltà contenuti nella Costituzione
Opposta prendevano le fanfare no dico
Le banalizzazioni della pena assente perché esiste un Pino esserci cioè perché lui lo sa c'è la pena disumana e che è quella per cui siamo condannati
Che vuoi dire rinviamo no volevo dire questa cosa di Renzi no perché se pensiamo per esempio alla all'aspetto della manovra economica che sta tentando di mettere in piedi per cui si incontra con
La Merkel l'abbiamo visto ieri tutte le lodi che gli sono stati fatti ma
A me non convince la sufficienza
Con la quale Renzi
Proprio mette da una parte perché sostanzialmente ha fatto questo fino a questo momento il problema della giustizia ad esempio di una rimane un mistero al più si sulla giustizia e il volano dell'economia esatto come può pensare che il Paese si
Cioè innestare delle riforme su un sistema così devastato
Per cui sono necessarie li circolari delle procure
Attraverso le quali si decide di mandare in prescrizione determinati tipi di processo e di celebrare
Gli altri cioè di lasciare al loro quello che è un compito costituzionale del Parlamento cioè di varare un'amnistia corretta
Ecco lui pensa di poter fare i miracoli Marco lo definiva
Un giocatore un abile giocatore di
Biliardi calciobalilla
Ecco come pensa di poter fare manovre serie innestando le su un sistema così devastato
Della giustizia stile non parlare poi della giustizia civile incisiva includo evidentemente anche quella per la quale
Ormai
E cioè gli imprenditori si trova
Non dico riceverete riscuotere il credito che hanno nei confronti della pubblica amministrazione ma generalmente
Riscuotere il credito al quale hanno diritto anche nel privato
E lì si innestano delle non cause infinite finirò le realtà in cui fanno tempo a chiudere le aziende e questo significa meno lavoro e con la disoccupazione
E veramente l'impazzimento
Il tutto questo sembra appunto sembra che solamente nuovi pazzi radicali continuiamo a dirlo incentrando proprio la nostra azione
Su questi argomenti becco girando un po'il tuo ragionamento si potrebbe dire che affrontare la questione economica italiana senza partire dalla questione giustizia un'operazione da ragioniere
Non è un'operazione da statista lo statista sa guardare la anche la causa e la soluzione perché la giustizia è causa di soluzione economica denaro del problema economico non partire da lì stancamente
A lascia perplessi
Saper perdiamo che etica per coinvolgere chiedete altro che per poi essere servirà vediamo un attimo la telefonata che ci arriva da Perugia intanto io vi ricordo che ci potete chiamare al numero zero sei
Quattro otto otto zero cinque quattro uno si parla tanto d'Europa dei diritti ma cd ci dobbiamo domandare che si fa in Italia perché il diritto venga rispettato prego l'ascoltatore di Perugia prego
Regolate era euro per quanto riguarda i nell'arte del governare io Moltifiori darle non credo che sia capace di di molto tempo completo
Mi dispiace dirlo proprio d'accordo completamente con loro Pannella quando non ditemi eccetera
Tempo Oria comunque rete
Incapace probabilmente di fare qualcosa dedichiamo infatti Buridano e insomma
Che e all'estero ma non ci comprammo e poi volevo dire che in generale
Considerate le porte banale volevo chiedere alla la Rita Bernardini
Secondo lei schietti e deve garantire alle alla legalità in Italia chiamassimo garante della legalità penale il Presidente della Repubblica insomma quanto lei è d'accordo anzi grazie sentiamo la responsabilità di chi dice
Siamo un Presidente della Repubblica che si chiama Giorgio Napolitano
E chi è sì il massimo garante del rispetto della legalità del rispetto della Costituzione e dobbiamo dire che e Luigi ha messo in guardia il Parlamento lo ha fatto più di cinque mesi fa con un atto ufficiale con un atto ufficiale l'unico
Messaggio alle Camere che ha ritenuto di dover fare nell'arco del suo mandato e lo ha fatto appunto attraverso un messaggio parlando di giustizia di carcere dando anche delle indicazioni delle
Soluzioni per questo prassi asistematiche d'emergenza sì e dicendo guardate che non fatte in tempo gli ha detto
Affari queste riforme riforme Sirma revolving
La scadenza o meglio l'ovale voi giudici e lui dice il presidente giustamente dice guardate che una volta anche se entrasse in regime subito queste riforme di sistema non sarebbero è forse attuale immediatamente efficaci esatto
E quindi si preoccupa di questa violazione
Sistematica cosa che evidentemente a Renzi sì detto alla romana non gliene può fregar di meno tra
Se il rand sì riflettesse un momento su quello che è accaduto in questo sessanta anni
Che non era di cali abbiamo documentato con il libero della peste Italia-Cina
E cioè delle violazioni sistematiche che sono state fatte dello stato di diritto da parte del sistema sì beh forse avrebbe maggiori strumenti per intervenire a meno che bensì e io
Veramente sono terrorizzata di questo ma forse sì perché fa parte dello stesso regime
Che si possa fare l'economia dello stato di diritto del rispetto delle regole della tempesta ordinare su questo
Ma insomma se Renzi vuole veramente essere l'uomo nuovo l'innovazione vera per il Paese la speranza per il Paese deve per forza di fare una riflessione su ciò che detto Rita sentiamo l'ascolto di Bergamo prego
La guerra fredda buona seguite dal ritardo con terrorizzato Luca di Bergamo buongiorno rivolta ufficiale in Germania però
Vi ascolto così tutti quanti contrapposto la vostra missione
è l'unica Beluga dei consumi i secondi per dire ciò che pensi oltre allocarci grazie voci Mercurio più assoluto
Della giustizia e della democrazia in Iraq
Privato o grazie grazie noi lasciateci chiama che ci chiama dalla dalla dalla Germania tra l'altro ecco un'altra voce si è alzata oggi dal contesto del Governo ovvero la voce di Cosimo Ferri Cosimo Ferri
Che è intervenuto anche lui e alla giornata mondiale del servizio sociale e noi dice lui ha detto Cosimo ha detto noi nome del Governo vogliamo puntare sulle misure alternative
Perché garantiscono l'educazione e certezza della pena
Se poi inoltre e vogliamo anche far funzionare la messa alla prova non solo per i minorenni ma anche per gli adulti che è prevista fino a quattro anni e così e speriamo di risolve
In qualche modo anche il problema del sovraffollamento carcerario stessi così Cosimo Ferri che io saluto del tipo economici menzogne anch'io sono l'incontro è sempre molto affettuosi Gentile però
Insomma sono bravissimi a dare i titoli dei temi
E le alternative eccetera e non solo i ventotto mila persone in più nelle carceri come le togli come i danni sono no dico ma punto vi ricordate il proprio alle scuole elementari no il titolo del tema e poi lo svolgimento e lo svolgimento che ci preoccupa perché
Se poi lui dice messa alla prova
Per i reati che hanno una pena edittale fino a quattro anni non svuota un cavolo perché nelle carceri non c'è nessuno per quel tipo di reati con la pena edittale massima giovedì un magistrato il positivo commento di quello che dice che dobbiamo fare
La Cosimo Ferri che tanto si era detto recentemente comunque a ragionare radio carcere Radio Radicale favorevole l'ammissibilità o no bisogna fare un
Una raccolta incrociata delle dichiarazioni che ha fatto tanto e sono un po'in contraddizione l'una convocati magari lo facciamo sentiamo l'ascoltatore di termo prego
Genomica avevano ciò arrivano
Volevo dire ma
Potrebbe avere nessuno riesca qualcosa sul quella gente che sta in carcere per la legge Fini-Giovanardi quelli sono così torturate due volte
Perché c'è una legge
Costituzionale in più va bene per converso nessuno come voi
Però
Ragione d'anno grazie grazie a te tra altri vanno ci aiuta a non solo coglie un punto dolente ma ci aiuta anche introdurre un argomento che tu riderci nato prima infatti come sapete la Corte costituzionale
Qualche settimana fa ha dichiarato l'illegittimità costituzionale della Fini-Giovanardi risultato qualche risultato che tornerà torta in vigore
La legge Jervolino Vassalli
Del novanta il che poi modificata dal referendum modificata arretrando radicale il che comporta delle conseguenze positive e delle conseguenze negative conseguenze positive si registrano soprattutto nei confronti di chi è in attesa di giudizio
Perché perché i temi di misura cautelare soprattutto per le sostanze per la droga leggera
Beh sono sono dimezzati e anche perché lì c'è un cambio di imputazione ci sarà probabilmente una pena meno meno grave però il problema sussiste e ed è serio perché è stato condannato nel nostro Codice infatti
Non esiste una norma che consenta dinanzi a una pronuncia di questo tipo la Corte costituzionale di far chiarezza di incidere sulla sentenza di e chi è stato pregiudizi condannato in via
E in via definitiva oggi lo diceva prima vivente venuto il capo del DAP Tamburrino e ha detto a distanza di parecchie settimane da questa sentenza ha detto inizieremo a fare un monitoraggio di verifica per capire quanti detenuti
Due SIT potrebbero essere scarcerati quanti lo cioè un tempismo sì ma infatti a parte che questi dati cioè un dipartimento dell'amministrazione che sia governato in un modo serio e lui è il capo del DAP questi dati gialli dovrebbe avere disponibili ma il problema qual è
è che con con la dichiarazione dell'incostituzionalità della Fini-Giovanardi
C'è la distinzione torna la distinzione fra le droghe leggere cosiddette leggere hashish e marijuana e quelle pesanti
E allora evidentemente qui gli otto mila definitivi limitare che ci siano
Sì che stanno in galera perché hanno spacciato diciamo droga leggera droga leggera e quelli sicuramente
Dovrebbero a vere una pena inferiore rispetto a quella che gli è stata comminata è sicuro lungo modica quantità dovevo leggera ma anche modica quantità guerra santa la stessa cosa prestati da monito sembra che voglia sapere
I casi il numero dei detenuti in cui si verificata questa rideterminassero se vuole fare in fretta come nell'esame settimane fase esatto sì ma comunque se si vuole fare in fretta
E bisogna intervenire con una legge perché altrimenti come
Chi è stato condannato in via definitiva il problema sussiste da un vorrei lo fa riferimento in questa agenzia in uscita oggi a un autorevole giurisprudenza ma questa autorevole giurisprudenza è vero che esiste ma sia autorevole ma non è neanche così sicura tanto che è stata fissata a proposito del reato di clandestinità caduto sotto
La la la la la la la cassazione della Corte costituzionale sulle allevatori sintassi esso sollevata questa questione e si va alle Sezioni unite che dovranno ancora essere fissate
C'è insomma il problema ci sono problema per chi è stato condannato inizia un giudicato in via definitiva è serio altro che autorevole ed esteri ed ha ragione l'ascoltatore di Teramo c'è che dice
Beh e ci sono persone che stanno in carcere in questo momento ingiustamente che avendo l'ambiente espressi e si attendono essi poi è intervenuto nella settimana trascorsa il famoso decreto della Lorenzin sì
Che al momento in cui ci troviamo a quello che si va che io so è un decreto fantasma
Perché mente nella prima versione
C'erano solamente due tabelle perché e la marijuana si trovava nella tabella uno assieme ad eroina e e cocaina dettami così per non cito tutte le altre
Adesso si dice che invece la la marijuana sta in un'altra tabella ma il testo del decreto e relative tabelle che a questo punto dovrebbero essere non due ma tre nessuno lo ha visto
Sezione scusi noi abbiamo chiamato decreto fantasma certo giustamente settimo scontro dove da Bologna prego riguarderà
Allora io condivido diciamo l'idea che state esprimendo ma secondo me parlare di Avellino via parlare una parola quota
Voi radicali non la riempite con una proposta concreta legislativa parlavamo prima Ben Ammar rimeditare i quattro anni non va bene bene qual è la pena massima edittale che andrebbe bene
Quali sono in deroga a Quetta
Carica dei reati come lei ed esclusi da un lato dalla normato Benedek la dire
Parallela proposta legislativa che radicali e vanno a pagare non è
Già non facciamo un servizio utile
Allora introduciamo un dibattito concreto spenta indicare qual è l'entità coattiva impegno di legge che o
Vorrei
Perché parlo e parlare approvare chiarissimo grazie per la sua telefono e sorridente ZTL risponderà sente una telefonata a Milano prego Milano
Morale della Rita Bernardini attutire ascolta e poi volevo chiedere una veloce domanda
Cioè e con il ventotto maggio non viene dato un impulso un ambiente IRAP e detenuto può chiedere indebitarci ben trovato il loro corrotta d'Italia appunto il
Ma al tassi molto con la radio secondaria allora l'idea dello cimenti così ascoltandoli del più uno studio di Bologna poteva una sessione serio cioè dice va bene ok no questo non ci sono che sono pronto
Come riempite questo questo contenitori che sembra vuoto della missiva Leonardo intanto diciamo che non siamo più in Parlamento ma che comunque in questo momento ci sono almeno
Tre progetti di legge di amnistia ed indulto
Che sono in discussione presso la Commissione giustizia del Senato della Repubblica
Quella che prevede la pena edittale più alta è quella di Manconi che prevede quattro anni
E poi ce ne sono altre che ne prevedono tre ma Manconi e Luigi Compagna l'hanno firmata assieme
E e noi abbiamo chiesto abbiamo cercato di avere dei dati dal Ministero della giustizia pensabile
Di sapere che cosa succede se l'amnistia è a tre anni a quattro anni a cinque anni e poi naturalmente si parli evaso illusione
Se si ritiene dei reati
Ma non è l'unico dato ma non sappiamo quanto sia fondato
è quello che ci ha dato la ministra la ex ministra della giustizia cancellieri
Che con una ministeriali a tre anni cadrebbero circa un milioni di procedimenti penali che già non sarebbe poco noto Cestec otto cioè I
Oltre cinque milioni cioè che intendono sulle scrivanie dei metrò ecco vi manca per per fare uno studio ancora più approfondito vi manca il dato statistico del ministero che non manca tutti quei mancano tutti perché il Ministero dicendo riusciamo incrociare i dati
Il
Problema in Italia che si fanno le leggi e poi vediamo l'effetto che fa
Perché tratta un po'in quei non c'è sei non c'è uno studio preludio a Salerno europei è quello che chiedeva l'ascolto di Bologna ha ragione a chiedere dice allora come facciamo
Però se il ministero non fornisce questi dati del ministero che ce l'ha questi dati
Voi insistete averli no no no ma è a questo punto crediamo da almeno da quello dalle informazioni che abbiamo raccolto anche con Giuseppe Rossodivita
E sembra impossibile a dirgli perché
E i dati sono esaminabili quando c'è una rilevazione che viene fatta in modo univoco presso tutte le procure è per questo non avviene
Per le raccolte raccolgono questi dati in modo diverso
E poi aggiungiamo che essendoci in Italia non so quanti fattispecie di reato il caos il caos più totale insomma noi
In Italia complichiamo gli affari semplici mi sembra importante anche
L'altra domanda quella Biasetto di Milano delle risarcimento sì dopo dopo il ventotto maggio che succederà
Dunque dopo il ventotto maggio
Si dovrà pronunciare
La Corte sanzionare ricordare ministre centrale per verificare se quanto è stato fatto dall'Italia corrisponde
A o al numero risponda
Ore non corrisponda si dovrà procedere al risarcimento di di tutti quelli che hanno presentato la domanda
Il ricorso alla Corte europea si dice che siano più di tremila quattromila quindi già stata vasche e quali sanzioni all'Italia
E poi le sanzioni all'Italia però l'ascolto dei Milano diceva ma questa norma il mancato rispetto della scadenza il ventotto maggio
è una prerogativa una premessa per poter Chiesa cimento del danno
Certi da parte di chiunque marciamo stanno da parte di chi si trova in queste condizioni prima c'è stato un intruso emessi e nel nel novantotto per cento dei detenuti che in questo momento si trovano restrittivo o quelli che appunto da alcuni mesi si trovano fuori alla Regione abbiamo pochissimi minuti però io devo dire una cosa importante sì questori perché
Dalle tre alle sei dicembre scorso la Corte europea a emanato un un nuovo formulario peso nel presentare le domande
Finalmente cioè lo abbiamo elaborato grazie all'opera di Giuseppe Rossodivita
E domani pomeriggio lo metteremo a disposizione naturalmente dove su quali sì sui siti radicali radicali punto it e radical pare utile punto org
Tenendo presente oltre che lo daremo a chiunque ce lo chiede glielo diamo per e-mail tenendo presente una cosa che è molto più complicato per il precedente
Quindi bisogna riempire bisogna risponderà più domande io consiglio di farsi aiutare da qualcuno non è necessario quasi di un avvocato all'assistenza ha una sua possibile forse meglio i non bisogna indicarlo nella
Domanda di ricorso che si fa comunque la cosa importante che questi nuovi moduli per fare ricorso a Strasburgo nel pomeriggio di domani saranno disponibili sul sito radical parti punto onde ovvero sul sito radicale dagli anni pur con tutte le istruzioni potuto istruzione ove gli ultimi tre minuti ma insomma di Special criticarne soltanto tre al Satyagraha che i radicali hanno iniziato dal ventotto febbraio e che insomma va avanti
Se se il legislatore italiano non farò nulla fino al ventotto maggio a quanti siamo arrivati siamo arrivati a diciannove giorni per quel che riguarda
Me
E Irene test sì
Le sorelle Terragni Francesca Alessandra anche su mia sollecitazione perché insomma si trovano lontane da Roy ma
E hanno interrotto al diciottesimo giorno quindi l'hanno portato avanti per ben diciotto giorni ma hanno trovato anche io una soluzione a questa interruzione perché hanno fatto una lista
Di altri di giocatori che prendono il locale attesa Imone e hanno coperto fino al dieci aprile diciamo nel tempo e ad
Esso cercano di arrivare fino al venti era su quanti quanti sono i cittadini che hanno aderito a cui si inseriva arrivati sono mille cento bisogna con
Ed era aree però che molti devono ancora confermare
Sul sito va be'alla su quale sul sito radical parti punto or ora per allora lo ricordiamo tutti i cittadini libri che ci stanno ascoltando andate sul sito radical parti punto abbia e se volete aderito a questo dal viagra che radicali hanno promosso
E che hanno iniziato al ventotto febbraio che terminerà il ventotto maggio data in cui e l'Europa se dopo la scadenza per porre rimedio al disastro carcerario ma io ricordo anche che i detenuti possono aderire basta che ci scrivete a hanno di radio carcere al
Parità e il nostro tempo c'è qualcosa però no è una cosa semplice basta il titolo per capire la situazione in cui ci troviamo cioè i medici penitenziari denunciano che il sessanta ottanta per cento dei detenuti eh malato
Serve l'Osservatorio epidemiologico nazionale su salute del carcere
Un esperto dice che il rischio di tubercolosi è ventisei volte più alto per i detenuti
Il sovraffollamento lo sappiamo aumenta il pericolo di focolai in carcere il comunicato della di questa
Di questa associazione Società italiana di decidersi capire Zaia
Fa venire i brividi poi leggendo lo delle varie nelle varie sezioni insomma il ventidue per cento illudiamo alla tubercolosi il quattro per cento l'HIV le pratiche
Dice l'anno il trentadue per cento uguale stelle per dieci insomma un conteggio tutte le altre malattie una tumori in tanti piccoli ospedali sembra queste caccia
Senza avere non vengono Scurati Walter volessero sei balzato all'Aula Rovigo alare grazie Rita Bernardini e grazie a tutti gli ascoltatori che anche questa sera ci hanno telefonato praticamente da tutti Italia e io vi ricordo che corre di
Carcere torneremo dopodomani giovedì venti marzo alle ore diciannove e quarantacinque puntata durante la quale parleremo di uno strumento oltre ricorso a Strasburgo molto importante ovvero delle il reclamo che oggi detenuti possono farle dinanzi al Tribunale sorveglianza ma adesso ecco i nostri contatti
Bene allora come al solito prima di salutarvi vi ricordo i nostri recapiti ovvero come entrare in contatto con noi di radio carcere prima di tutto il numero di telefono di qui di Radio Radicale ovvero zero sei
Quattro otto otto sette otto uno ripeto zero sei
Quattro otto otto sette otto uno chiamateci durante tutta la settimana se siete da poco usciti dal carcere chiamateci se avete subito un ingiusto sarà il processo un'ingiustizia subita sia come imputati che come vittime del reato vi ricordo anche il nostro sito interprete ovvero radio carcere
Punto com del ricordo che siamo presenti su Twitter ma anche su Facebook basta cercare radio carcere o Riccardo Arena
Su Twitter e su Facebook ed risponderanno fuori i simboli di radio carcere e quali soprattutto le persone detenute ricordo l'indirizzo dove
Inviare le vostre lettere dalle carceri lettere che leggiamo tutti i giovedì alle ore dieci e nove e quarantacinque raccontate ci tutte le ingiustizie che subito e nelle carceri delle vostre lettere
Questo è l'indirizzo dove scriverci dalle carceri radio
Radicale
Rubrica radio
Carcere via principe Amedeo
Due
Zero zero uno otto cinque Roma scrivete scrivete scrivete radio carcere non lasciate che le ingiustizie che subite rimandano protette dal silenzio e da quelle quattro mura e poi scriveteci anche
Per informarci in quali carceri avete creato i comitati per la giustizia e per l'amnistia comitati che sono presenti già in tante carceri ma l'obiettivo è che siano presenti in tutte le duecento sei
Carceri italiane
Vi ricordo che dal ventotto febbraio
I radicali hanno promosso una nuova iniziativa non violenta un Satyagraha che terminerà il ventotto maggio quando scadrà il termine che ci ha dato la Corte europea dei diritti dell'uomo per il porre rimedio
All'emergenza carceraria quindi se volete aderire in qualsiasi modo questa nuova insediare non violenta
Scrivete a noi
Di radio carcere io ringrazio Lorenzo Bruschi per l'assistenza in regia grazie Fabio Ambrosi per l'assistenza in regime video e da ultimi ma non certo meno importanti e ringrazio di cuore tutti voi veramente tutti voi che anche questa sera
Da una casa da una macchina da un camion e da una c'era solo affollata avete acceso operaio per ascoltare una piccola voce la voce di radio carcere l'informazione
Sul processo penale e la detenzione vi ricordo che il coraggio carcere torneremo dopodomani giovedì venti marzo alle ore diciannove e quarantacinque non mancate a tutti voi un caro saluto da Riccardo Arena
Il nome del popolo italiano il tribunale
Trentacinque Codice di procedura penale dichiaro
Nuove opportunità abbiamo accolto l'appello di Palermo seconda sezione
Formula
Data cinque aprile mille novecento
Questa laddove
Torniamo indiretto donne Mendieta per darvi una notizia dell'ultimo ora infatti la Corte di Cassazione terza sezione penale a definire avente come