18MAR2014
intervista

Intervista a Michele Boldrin sulla sua adesione alla campagna "Sbanchiamoli" lanciata da Radicali Italiani

INTERVISTA | di Stefano Imbruglia RADIO - 17:25. Durata: 12 min 42 sec

Player
Michele Boldrin - economista e coordinatore di "Fare per Fermare il Declino" - parla della sua adesione alla campagna "#Sbanchiamoli! Fuori i Partiti dalle Banche" laciata da Radicali Italiani e parla della sottocapitalizzazione delle banche italiane.

"Intervista a Michele Boldrin sulla sua adesione alla campagna "Sbanchiamoli" lanciata da Radicali Italiani" realizzata da Stefano Imbruglia con Michele Boldrin (coordinatore nazionale di Fare per Fermare il Declino, Fare per Fermare il declino).

L'intervista è stata registrata martedì 18 marzo 2014 alle ore 17:25.

Nel corso dell'intervista sono
stati discussi i seguenti temi: Banche, Credito, Economia, Enti Locali, Fondazioni, Governo, Impresa, Industria, Lavoro, Parlamento, Partiti, Politica, Produzione, Radicali Italiani, Societa'.

La registrazione audio ha una durata di 12 minuti.

leggi tutto

riduci

17:25

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale torniamo a occuparci dalla campagna lanciata dai Radicali Italiani sbarchi ammonì fuori i partiti dalle banche credito a chi mette cerchiamo adesso sentiamo la l'opinione di
Uno che ha firmato
L'economista coordinatore nata di fare per fermare il declino Michele Boldi nega firmato anche lui il
La petizione dei radicali e
Professore Boldrin nel collegato telefonicamente con noi pervenuto professore
Beh grave ripeto buonasera allora lei insomma
Perché
Quali sono le ragioni che lo hanno spinto a firmare questa
Beh approvvigionava nord Africa proprio allora è una praticamente delle prime
Collega Tonolo più perturbazione fare provveduto a proporre per mare il declino aveva
E pensiamo che uno dei che le gravi malattie vengano bancari parliamo nonostante tutto intorno al Piano
Anche in ambienti non sospetti che è una buona cosa perché mantiene la governare l'Italia probabilità eccetera purtroppo non è così avrà uno dei gravi problemi della
La Banca d'Italia ma che controllato ben fatto dalle fondazioni bancarie e quali a loro volta sono contro la pena di parte pianta dalle parti pone meno dinamiche meno
Gradevoli dei partiti politici e che questo sia compiere delitti gravissimi problemi che adesso non nelle incolpevoli c'è il tempo trentuno non ce l'abbiamo il tempo insomma abbiamo chiamato anche per questo insomma non
Per elencare anche i quali sono appunto nella vita dei cittadini questi problemi che crea no la presenza delle fondazioni bancarie nel capita delle banche
Nel controllo
Ma guardi il primo è gravissimo problema che è diventato palesi in questi ultimi anni e che le fondazioni bancarie
Nascosti pregata sono fondazioni che loro volevano delle benefiche cioè sono fondazioni che hanno ricevuto in eredità patrimoni che appartenevano ai cittadini pugliesi pari a tre aree del Paese
Che erano i capitali delle calligrafa armiamo
Dei varie banche insomma tutto e di origine pubblica e collettiva proprietà collettiva
Ed è utile per la della beneficenza li hanno usato il termine per le banche controllate le banche ci volevano che cosa c'entri tutto nelle norme ordinamentali e nel mondo ma perché c'è una fotografia nel K ed di ratificare ampliamenti nel proprio portafoglio qui per garantire di non aver per ripetere per un relitto costante da usare in
Quelle che con un termine forse
Un ponte riconfermiamo opere va bene no ma comunque le sue ripercussioni sociali vetrina ho continuato a concentrare il controllo delle banche ammettendo sia fare dappertutto CD perché tali sono sta
Quelli che minano le fondazioni e anche qui c'è un purtroppo vi sarebbe anche andare a discutere come fondo milioni che sono fondamentalmente il patrimonio della collettività dove sorge il PRAE
A appropriatamente nove su un altro discorso voto contro alle banche cosa che non sono capaci di fare a volte molto buoni amministratori a volte no
Soprattutto il loro patrimonio a livello europeo per la redazione di valori bancari e con le banche italiane contro coloro che altri o per il mondo hanno fatto molto male negli ultimi anni la crisi finanziaria bustine il pavimento per impedirlo
Perito pubblico eccetera di conseguenza
è a i patrimoni delle fondazioni e ci sono un motorino lepre ma italiane è un fatto
C'è poco da fare in termini valore capitale peggio di molte altre non di tutte alcune fallita ha fatto peggio ma perché il parere che la media mondiale è un fatto molto male
In conseguenza del fatto praticamente buttato via
A evaporato distrutto scelga lei la parola un capitale una ricchezza grossa che apparteneva ai cittadini italiani fossero loro Torino il Piemonte Lombardia nigeriani eccetera
Con pochissime eccezioni e credo che l'unica eccezione c'è stata la Fondazione che ogni anno la Banca di Roma la quale è riuscito a monte e a valle tanto intatto il porto il proprio patrimonio e quindi primo gravissimo guaio buttato via patrimoni serio che potevano
Servire per generare reddito è corretto potrà essere usato per le borse di studio per
I restauri per i musei per le scuole
In secondo luogo proprio perché le fondazioni con decreto mani il proprio patrimonio
La
E non hanno soldi ulteriori
Jonathan capace delle Regioni ricapitalizzare ricambi e quando una banca per vedere per tutti copia ma dice anche chi la possiede si discostano investirci rappresenta il rischio dico che ci metto dell'altro capitale se non ci metteva pro capite alla banca diventa
Poco capace di operare
Le banche italiane appunto un persona molto continuano a vedere
Molte sofferenze ora ci arriviamo le sofferenze voi cioè prima proviamo secondo noi italiane e questo lo rende poco capace di preparare
Una buona parte della cosiddetta crisi creditizia che ha poco a che fare tutti gli italiani dalla Banca centrale europea nell'ambito del radar liquidità in parallelo per la liquidità
Più o meno la messa
Ma se tu hai delle banche questa liquidità hanno paura di usarla per fare brevemente e che hanno subito giallorosse previste non hanno capitali di rischio da metterci seduto utile controllano le vuole ricapitalizzare allora il problema senza che questo alle Province
Lei parlava adesso un po'delle grandi perdite delle sofferenze bancarie insomma però parlando anche con gli imprenditori gli imprenditori lamentano spesso che le banche non concedono credito anche magari davanti a presenze di commesse quindi che gli permetterebbero agli imprenditori di in grandi dissi di guadagnare eccetera le banche non danno credito ecco la domanda è il controllo in qualche modo politico delle fondazioni e di conseguenza delle banche incide nella concessione dei prestiti alle imprese insomma uno privilegia l'amico piuttosto che
Chi merita realmente
Ma guardi sarò sincero alla allora ci sono ovviamente casi specialmente nelle banche più piccole non alcune zone in cui di influenza politica
Serve anche
Per determinare l'allocazione del credito che tra la vecchia storia e l'amico del politico che vada l'ambiente gli arriva una telefonata non dubito che ci siano
Però non mi sembra oggi questo grande problema almeno per le grandi banche italiane che sono quelle maggiormente rilevanti con dove la presenza delle fondazioni più importante
Quindi quello sui suoi credo siamo in periferia diciamo insomma non questo elemento cioè il minore
A io credo che la ragione per cui le banche numeri concedono tanto credito alle imprese e quanto riferisce specie proprio quella tecnica che le ho detto prima cioè non credo che sia una cattiva intenzione del direttore di banca capisce
Le banche italiane è un fatto hanno investito parecchio negli anni precedentemente l'Italia
E lì il debito pubblico italiano un entrambi questi investimenti al terzo
Ma questo è normale però rammaricato adesso però né che guadagni tutti i giorni
Allora
Se fossero gestiti in maniera tale che gli azionisti di controllo accentrano capitale ne avessero essi da mettere
Tutto si risolverebbe essi ricapitalizzare sistema
Stiamo ricomincia apprestare
In assenza di questa capacità guidano adesso da un paio d'anni almeno forse tre
Credito Gardaland aspetta critiche incappa quando indicata quando la banca per ampliare Comitato seriamente al perde sul debito pubblici approvato fino al due mila dieci entro il due mila undici limite alla pietà critica che poi anche la recessione
E la la Fedagri riflessi nasce perché
In quel momento le banche Edoardo non i loro investimenti quindi si trovano con poco capita nei propri grado di progettare
E di come il discorso di prima qual è la colpa delle fondazioni che le foto delle povere ma non volendo perdere il controllo vanno sul mercato ieri e dicono ok perde il controllo ma ricapitalizza o la banca la mia banca copia a fare il suo lavoro no tra per nostri
O si fanno operazioni surrettizie
è che con buona pace di chi le ha difese e mi dispiace sono inappropriate come quella di rivalutare loro quote di possesso e manca Italia così all'improvviso
Le banche italiane capitale avranno sette miliardi e mezzo di più in conto capitale no che prima non avevano al Monte dei Paschi che sempre il faro del formale
Si era preso avanti come direbbero
Nemmeno troppo avanti
E aveva deciso di mettere in Bilancio credo quattrocento e rotti milioni già negli anni precedenti colmo di fatto le sue quote volevano meno mobili contratti senta abbiamo parlato adesso delle sofferenze ora a
A maggio inizierà la
L'ispezione in tutte le banche non solo italiane della BCE e consuma le banche italiane hanno da temere secondo lei fatto perché poi il fatto di non di capito essere povere nel capitale non essere molto capitalizzate insomma
E queste sofferenze trenta agli nascosti si parla di circa trecento miliardi di euro
Milioni di
Guarda io anch'io ho l'impressione che ci siano tappe sofferente perché alcune Cino celate ma per un centro cento miliardi di euro ex se non
Sono certo miliardi di euro sicuramente antipiccione cedere centocinquantasei quegli ufficiali non
Per gli ufficiali sono doppioni ove il Leonka capisce sono cinque sei volte di più ma porterebbe riporre del doppio il triplo previa per avere un grosso problema incagliati io le sofferenze
E adesso fare affermazioni sui numeri io largo chi davvero conosci in dettaglio ma nel dettaglio vero i bilanci delle banche credo che questo sia un solo chi ci lavora dentro
E anzi finiamola dentro e contro dei crediti oppure chi ha voglia di prima numeri a caso quindi numero mecc mi sembra pare interne dalle conversazioni con ambire con un ambiente bancaria italiana da loro
Comportamento che qualche problemino serio ce l'hanno ok
E che quindi hanno bisogno di capitale questo mi sembra parenti quindi mi sembra altrettanto apparente questa operazione che prima menzionavo di valutazione delle quote
Arrivi come il cacio sui maccheroni
Assi è chiaro che l'unica e quindi servirà o cercheranno di farla servirebbero scoperte commessa c'è già una diatriba in corso con la voce europea la Banca centrale europea detto guardate che
A quelle quote non è compatibile non aiuteremo per lo stress test però c'è la possibilità che le dica Pitino e quindi ricevono carico nel qual caso non la banca cioè non può
Impedire che quello diventi capitale eccetera non risolverà granché problema né dal classico stile italiota che vedono un cambiare con una agli ultimi Governi
è c'è sempre il giochetto di tipi di fare trucco delle tre carte arrivare all'ultimo momento all'ultimo momento mettere il cerotto questo un cerotto il problema di fondo rimane
Nonostante alcuni miglioramenti nonostante molti dell'ambiente dicono ma insomma siamo migliorati competitivi anche rispetto all'estero eccetera eccetera bancari parliamo rimane asfittico pieno di banche piccole che funziona male
A oligopolistico e sottocapitalizzate c'è bisogno di un po'di privato o di capitale di rischio che venga da fuori e c'è bisogno di ripeto
Cui si muove i consigli d'amministrazione del grande grandi banche italiane e finché le fondazioni politico partitica del controllo non succederà ragione per cui noi l'avevamo detto dall'inizio appoggiamo fino in fondo la proposta radicale magari
A
Si riuscisse a smuovere la montagna
è uno dei grandi blocchi non credo sarà facile perché poi specialmente attorno alle tre grandi lei capisce meglio di me degli intrecci
Politici e di proprietà e di potere sono notevoli sconvolge lieti perché ormai è troppo facile però
No ci tenta insomma
è una battaglia farli anche se come diceva citandolo Brusco forse una battaglia persa ma forse no
Vi è anche pervenuto va bene la ringraziamo Michele Boldrin economista e coordinatore di fare per fermare il declino grazie essere stato con noi
Grazie a voi per l'ospitalità buon lavoro