18MAR2014
stampa

Conferenza stampa di presentazione dell'Associazione Patriae

CONFERENZA STAMPA | ROMA - 11:30. Durata: 11 min 41 sec

Player
L'associazione, sviluppata su tutto il territorio nazionale, vuole riunire ambienti politico culturali crittici nei confronti dell'Unione europea e della moneta unica.

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Conferenza stampa di presentazione dell'Associazione Patriae" che si è tenuta a Roma martedì 18 marzo 2014 alle ore 11:30.

Con Raffaele Volpi (senatore, Lega Nord), Alberto Arrighi (già parlamentare di AN), Paolo Grimoldi (deputato, Lega Nord), Lucia Alonzi (esponente laziale della destra, responsabile dell'Associazione Patriae), Matteo Salvini (segretario federale, Lega
Nord), Fabio Torriero (direttore di "Intelligo news").

La conferenza stampa è stata organizzata da Lega Nord.

Tra gli argomenti discussi: Associazioni, Cultura, Destra, Elezioni, Euro, Europee, Europee 2014, Governo, Lega Nord, Letta, Moneta, Parlamento Europeo, Politica, Salvini, Ue.

Questa conferenza stampa ha una durata di 11 minuti.

La conferenza stampa è disponibile anche nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

11:30

Organizzatori

Lega Nord

Scheda a cura di

Delfina Steri Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Grazie a tutti
Sono Raffele Volpi senatore della lega e ho avuto l'incarico dalla Segreteria federale del nostro movimento di coordinare
L'azione per le prossime europee
Lei Collegio centro meridionale e isole su questa prospettiva politica che è sicuramente una prospettiva esclusiva con basta euro lavoro sicurezza noi siamo certi che
Ci sarà un risultato importante la dimostrazione dell'interesse per la nostra posizione è già evidentemente condivisa stamattina nell'immagine a dimostrazione palese ed evidente
Io non voglio dilungarmi avete capito che la nostra è un'azione seria molto concreta siamo gli unici a dire in maniera definitiva senza se e senza ma basta euro
Siamo gli unici e quindi su questa partita politica che un referendum sull'Europa che le prossime
Europee saranno un referendum sull'euro
Noi ci giochiamo
Non la nostra faccia ma il futuro degli italiani dei nostri figli questa la realtà io lascio subito la parola a all'onorevole Arrighi
Che è presente a questa nostra vicinanza che ormai diventa ufficiale e quindi a te la parola grazie Alberto
Ragazze
Raffaele buongiorno
Allora io mi presento sono provengo dal
Dalle fila della destra italiana sono stato deputato di Alleanza nazionale ho fatto tutta la mia storia all'interno di quella sera
La destra sociale e di Governo italiana come Vendola affronta la gioventù
Abbiamo trovato una forte condivisione con la battaglia che messo in piedi Matteo Salvini e la la lega Nord in questo momento noi è stato qualche cosa di positivo poterci incontrare vedere come
Una forte rinascita da questo punto di vista delle nostre iniziative politiche potesse Fassino un cammino comune
Abbiamo deciso insieme ad altri amici provenienti dalle diverse realtà della della destra livello a livello nazionale provenienti da dai diversi movimenti
Ci sono insieme allora abbiamo deciso non c'è un'associazione associazione che presentiamo oggi che si chiama patrie scritto il Tino
Associazione che vuole riunire con non poche ambizioni un sull'appello tutti cioè patrioti di tutta Europa unitevi
Questa il punto principale su cui giochiamo crediamo che oggi la partita profonda in Europa sia
Quella di difendere e tutelare l'identità e battersi propria vocazione dalla sovranità monetaria delle delle singole nazioni contro il mosto creato da Bruxelles e il terrificante mossa unitario che invece ha sede a Francoforte
Qualche tempo fa prima di venire sostituito da Renzi l'ex premier letta ha detto in una conferenza stampa se non erro proprio Bruxelles e che il avevano un terrore è quello di vedere il Parlamento europeo della prossima legislatura
Con una presenza di una fortissima rilevante componente venticinque tre per cento di deputati che facevano capo movimenti contro l'euro dei noi speriamo con questa nostra azione di supportare il marchio servire per far diventare questa loro paura un vero e proprio incubo
E di questo ne siamo convinti ringraziamo Matteo Salvini per aver avuto il coraggio di unirsi anche a movimenti scomodi in Europa e
Ad aver siglato una vera e propria alleanza con chi difende le identità a partire da mani il temi insieme ad altri con cui poi se questa questa battaglia europea parte dal basta europeo che si possa spostare su tanti altri terreni io mi mi fermo per il momento qui ringraziando di nuovo Matteo gli lascio la parola
Telegraficamente ci sono parecchie volte parlamentare della lega mi occupo per
Qual di Ugo La la dalla nuova associazione
Che è nata qua a Roma e la presenza della lega qua a Roma
Un dato per tutti i primi di aprile primo anche un centro elettorale in una sede
Come movimento politico e sul fronte invece è successo associazionistico partiamo da Roma il messaggio che vogliamo dare che partiamo da Roma e
L'intento è quello di
Rimanerci per fare culture fare anche politica detto questo per quanto guarda il Lazio
Si occupa dell'associazione Lucia Alonzi sì ci dice due cose
Poi c'erano io Sallustiano anzi
Mi occuperò da questo momento in poi dell'associazione padre per quanto riguarda il Lazio a cercando di esteri io e la lega di Matteo Salvini con un punto di riferimento per quanto riguarda tutto il mondo
Che viene dannatamente diversità grazie
Riassumendo è una bella sfida che come lega vogliamo giocarci apriremo una sede a Roma ad aprile però personalmente né a un curarla
Il ventinove trenta marzo cominceremo una campagna di raccolta firme in tutta Italia per cinque referendum
Di cui parleremo più avanti però poi si potrà firmare in tutta Italia saremo presenti con il modo nel comune di tutta Italia i due referendum soprattutto abolizione la riforma Fornea la cancellazione della legge Merlin
Penso che saremo ben presenti anche in diversi mercati e periferia di Roma
Per per fare questa battaglia incontri sulle euro non erano previsti al sud ad oggi
Visto il tempo comunque posso preannunciare che sicuramente ne organizzeremo a Taranto Reggio Calabria
A Cagliari e a Catania
Io personalmente entro la campagna elettorale nel nome del liberare le energie pulite del sud
Farò
Una puntatina anche a Casal di Principe che simbolo di tutto quello che in Italia enuncio sud non funziona ed è abusivo
E quindi andremo nella tana del lupo andremo
A stanare quella che è camorra mafia 'ndrangheta in casa loro nel nome di un'altra Europa di un'Italia più pulita non cambiando nome altri cambiano nome simbolo si vergognano l'OCM ci chiamiamo lega Nord
E quindi continua a essere federalisti autonomiste indipendentisti però
Il mostro europeo ieri ed è rappresentato dalla da dare in sé dalla Merkel che sono due facce della stessa putrida medaglia merita di essere combattuto
Dalle alti alla alla Medusa
E quindi la sfida la raccogliamo avremo un ufficio nella sede di via Bellerio destinato a dare risposte
A tutta la gente che vuole darci una mano e sono veramente tanti io dal numero se poi qualche collega giornalista avrà la bontà di di riportarlo in due righe non ci dà fastidio al numero zero due sei sei
Due tre quattro due tre e otto
A questo numero c'è gente che sta chiamando da da Lecce da Bari da Salerno denunciando questo quel problema locale o generale quindi come lega qualcuno può dire per assurdo ma mi piacciono le sfide difficili
Ci mettiamo a disposizione anche di tutto il sud che si vuole euro liberare e vuole respirare e camminare con le proprie
Con le proprie gambe
Ma il penna l'ultima sessione di Strasburgo di aprile
Verrà siglato un patto europeo era il
Un'alleanza fra fra popoli liberi ripeto vede
Nelle due finte faccenda i socialisti e dei popolari nella Merkel in Renzi che sono la stessa roba sono stessa euro follia sono lo stesso euro crimine ecco noi andiamo a Bruxelles a Strasburgo
In compagnia di compagni di viaggio che ci dicono essere brutti e cattivi ma io preferisco dei compagni di viaggio brutti e cattivi con le idee chiare rispetto a dei fessi che ci hanno venduto il futuro
Quindi a metà aprile sigle Remo anche questa alleanza di popoli liberi
Son convinto che dal centro dal sud arriveranno solo tanti voti perché non è una battaglia elettorale che finisce il venticinque maggio
La
La
La battaglia la vinceremo dal ventisei maggio in poi quando le idee di autonomia di sovranità di identità di tradizione di futuro portata avanti dalla lega
Magari riusciranno a camminare con le proprie gambe in tutta Italia il Salento piuttosto che che in Sardegna piuttosto che in provincia di Napoli e sicuramente a Roma apro con una riflessione che all'inizio mi ha lasciato un po'stupito se non preoccupato
Quando manda etto che la seconda città per l'amicizia su Facebook per quanto mi riguarda dopo Milano e Roma
Inizialmente ho detto loro c'è qualcosa che non funziona
Perché veniva prima di Brescia di Torino di Venezia ed Genova invece ci sono tante battaglie sulla sicurezza sull'immigrazione sulla sola di fronte monetarie sul futuro
Che che ci che ci accomunano e quindi
Gli sprechi di Roma continua e si dispieghi Roma così come da nord a sud però la battaglia è comune raccogliamo la sfida e rispettiamo all'inaugurazione della sede
Della lega Nord a Roma quindi ne vedremo delle belle e son contento che
Che alcuni militanti che che erano destre immagino continuino a rimanere culturalmente mentalmente assetti mente a destra però riconoscano che è un TAR una battaglia comune con la lega si può e si deve fare visto che
Una certa destra
Ha perso l'anima e perciò il cuore e quindi se se riusciamo a a recuperare un po'di anime di cuore noi sono solo contento
Se ci sono domande
Premessa io ho portato l'avete nei in Italia a Roma sono Fabio Torriero direttore interrigo chiuse con Borghezio la FAO tradotto curato l'edizione italiana gli controcorrente e domanda
Perché il per il Kosovo si a proposito di padri di avermi azione dei popoli perché per il Kosovo sì e per la Crimea no
Cioè perché Lauria eliminazione della Crimea non vale emette il Kosovo si
Di si crea un precedente in Kosovo
Nella domanda c'è la risposta talché gli interessi appunto
Degli euro criminali e non solo degli euro
Degli affaristi a su scala planetaria in Kosovo avevano c'è la presenza in Crimea no
Viva il referendum la Crimea
Viva la libertà di scelta dei cittadini
Viva referendum che ci sarà in Catalogna viva referendum ci sarà in Scozia
Sosteniamo con tutte le energie possibile la richiesta di referendum in Veneto
Se ci fosse un referendum salentino sosterremo referendum salentino quando la gente si esprime è sempre una buona notizia a prescindere dalla latitudine
Dall'ideologia quindi chi non riconosce legalità al voto della Crimea va contro anche tratti internazionale perché il principio di autodeterminazione comunque non lo decidono nella Merkel né Obama né Barroso