19MAR2014
intervista

L'eutanasia, il testamento biologico, la Chiesa, la laicità dello Stato, il caso Welby, i radicali

SERVIZIO | di Aurelio Aversa RADIO - 12:36. Durata: 1 ora 44 min

Player
Welby 21 settembre 2006 lettera a Napolitano Pannella, Giovanardi, Englaro 22 settembre 2006 tg3 Cappato, Poretti, Beltrandi, Bernardini, Mastrantoni, Flamigni, Bonino, Pannella 2 ottobre 2006 Pannella 24 dicembre 2006 Roma Bonino 18 marzo 2009 Senato.

Puntata di "L'eutanasia, il testamento biologico, la Chiesa, la laicità dello Stato, il caso Welby, i radicali" di mercoledì 19 marzo 2014 condotta da Aurelio Aversa .

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Bioetica, Cattolicesimo, Chiesa, Englaro, Eutanasia, Laicita', Politica, Radicali Italiani, Religione, Stato, Storia, Testamento
Biologico, Welby.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 1 ora e 44 minuti.

leggi tutto

riduci

12:36

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Il no intervento dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano sulla fine vita e del suo invitato dal Parlamento a non continuare ad ignorare questo argomento
Svolgendo un serio ed approfondito confronto di idee sulle condizioni estreme di migliaia di
Malati terminali in Italia
Ci spinge questa volta riproporvi registrazioni andate a settembre ottobre e dicembre due mila e sei è del marzo due mila nove relativa a quanto ha tempi radicale fra me ne propongono
Sul testamento biologico ed eutanasia al dibattito che si svolse sulla scelta di Piergiorgio Welby copresidente dell'Associazione Luca Coscioni
Da tempo malato di distrofia muscolare che nel dicembre due mila sei dopo due mesi
Di iniziativa e alla fine grazie all'aiuto dei suoi amici e compagni radicali a quello di un medico anestesista ottenne di poter morire senza ulteriori sofferenza copie ascolterete dunque innanzitutto
La lettura della lettera che guardi scrisse al ventuno settembre due mila sei a Giorgio Napolitano e con la quale riuscì a far conoscere di più
La sua vicenda
Umana e politica lettera alla quale dal Presidente Napolitano
Rispose augurando sì
Che un tale confronto ci fosse nelle sedi più idonea perché disse diverso l'atteggiamento ingiustificabile sarebbe il silenzio alla sospensione ove elusione di ogni responsabile chiarimento
Al termine riproporremo la sintesi di in un momento di dibattito realizzatosi
Su quell'evento il giorno dopo nel corso di un TG tre della notte e con protagonisti l'ex ministro Carlo Giovanardi Marco Pannella Beppe Englaro padre di Eluana danni
In coma irreversibile a seguire ascolterete invece una registrazione del due ottobre due mila sei quando nel corso di una conferenza stampa
I parlamentari radicali della Rosa nel pugno
Illustrare un le varie proposte di legge presentata in Parlamento sul testamento biologico ed eutanasia ascolterete poi momento dell'ultimo saluto che migliaia di cittadini
Votano dare AP Giorgio UE della ventiquattro dicembre due mila sei davanti alla chiesa rimasta chiusa
Perché l'autorità ecclesiastiche né che erano i funerali
Del quartiere dove abbia abitavi riproporremo il breve intervento che produce in quella occasione Marco Pannella intervento al quale
Farà seguito
Quanto disse Emma Bonino circa tre anni dopo il diciotto marzo due mila nove alla Senato quando in quella sede inizio alla discussione sull'attuale legge sulla testamento biologico ed ascolterete Emma Bonino ribadire ulteriormente non radicale ad un testo
Contro la libertà di scelta delle persone ventuno settembre
Due mila sei
Caro Presidente scrivo a lei e attraverso lei mi rivolgo anche a quei cittadini che avranno la possibilità di ascoltare queste mie parole
Questo mio grido che non è di disperazione Makara ricco di speranza umana e civile per questo nostro Paese
Fino a due mesi e mezzo fa la mia vita era si è segnata da difficoltà non indifferenti ma almeno per qualche ora del giorno potevo con l'ausilio del mio computer scrivere leggere
Fare delle ricerche incontrare gli amici su internet
Ora sono come sprofondato in un baratro da dove non trovo uscita
La giornata inizia con l'allarme del ventilatore polmonare mentre viene cambiato il filtro umidificatori
E il catetere un'auto trascorre con il sottofondo della radio però frequenti aspirazioni delle secrezioni tra che a lui monitoraggio dei parametri diossine italici
Pulizia e personali medicazioni bevute di pool moschea
Una volta mi alzavo al più tardi alle dieci e mi mettevo a scrivere sul computer
Ora la mia patologia la distrofia muscolare sia è talmente aggravata da non consentirmi di compiere movimenti
Il mio equilibrio fisico è diventato molto precario
A mezzogiorno con l'aiuto di mia moglie di un assistente mi alzo ma sempre più spesso riesco a malapena stava seduto senza aprire il computer perché sento una stanchezza mortale
Mi costringo sulla sedia per assumere almeno per un'ora una posizione differente di quella supina ha letto
Tornato a letto a volte Minasso Piscopo ma mi risveglio spaventato sudato e Chivu stanco di prima allora faccio accendere la radio ma l'ascolto distrattamente
Non riesco a concentrarmi perché penso sempre a come mettere fine a questa vita verso le sei faccio un altro sforzo a mettermi seduto con l'aiuto di mia moglie minima il mio nipote Simone
Ogni giorno vado peggio sempre TV delle bollette stanco
Dopo circa un'ora mi accompagnano ha letto
Guardo la tv aspettando che arrivi l'ora della compressa del Tavor per addormentarmi lei non sentirà le tv nulla e nella speranza di non sbagliarmi la mattina io amo la vita
Presidente
Vita e la donna che ti ama intento tra i capelli il sole sul viso la passeggiata notturna con un amico
Vita e anche la donna che ti lascia una giornata di pioggia l'amico che ti delude
Io non sono né il malinconico nei Maniacco depresso
Morirà lei mi fa orrore
Purtroppo ciò che mi è rimasto non è attivo vita
è solo un testardo e insensato accanimento nel mantenere attive delle funzioni biologiche
Il mio corpo non è chi unico
E lì squadernato davanti a medici assistenti parenti
Montanelli mi capirebbe se fossi svizzero belga olandese potrei sottrarmi a questo oltraggio estremo
Ma sono italiano e qui non c'è pietà
Starà pensando Presidente che Stoin vocali sotterranee una morte dignitosa notturno non si tratta di questo
E non parlo solo della mia di morte
La morte non può essere dignitosa
Dignitosa ovvero decorosa dovrebbe essere la vita in special modo quando si va affievolendo a causa della vecchiaia do delle malattie incurabili inguaribili
La morte è altro
Definire la morte per eutanasia dignitosa è un modo di negare la tragicità del morire
è un continuare a muoversi nel solco dell'occultamento del travisamento della morte che
Scacciata dalle casse nascosta da un paravento negli ospedali negletta nella solitudine dei jet pronto commi appare essere ciò che non è
Così la morte
La morte è una condizione indispensabile per la vita ha scritto Eschilo ostico lottare
Sfacelo ma sale gonfia fiumana bocceranno Cecco pozzo nero di pena ma cerchi assenza spiragli non esiste approvando
La prodromo esiste ma l'eutanasia non è morte dignitosa ma morti e opportunità nelle parole dell'uomo di fede già accoglierlo
è opportuno e ciò che spinge verso il porto per Plutarco la morte dei giovani è un naufragio
Quella dei vecchi una però dare al porto
Leopardi la definisce il solo luogo dove è possibile una riposo non lieto ma sicuro
In Italia l'eutanasia è reato ma ciò non vuol dire che non esista vi sono richieste di eutanasia che non vengono accolte per il timore dei medici di essere sottoposti al giudizio penale
E viceversa possono venire praticati atti eutanasia ci senza il consenso informato di pazienti incoscienti
Per esaudire la richiesta di eutanasia
Alcuni Paesi europei Olanda Belgio hanno introdotto delle procedure che consentono al paziente terminale che ne faccia richiesta
Di programmare con il medico il percorso di approdato alla morte opportuna
Una legge sull'eutanasia non è più la richiesta incomprensibile di pochi eccentrici
Anche in Italia i disegni di legge depositati nella scorsa legislatura erano già quattro do cinque
L'associazione degli anestesisti pur con molta cautela ha chiesto una legge tv in chiaro
Il recente pronunciamento dello scaduto e non ancora rinnovato
Comitato Nazionale di Bioetica sulle direttive anticipate di trattamento ha messo in luce
L'impossibilità di escludere ogni eventualità aiuta Nasi ca nel caso in cui il medico si attenga alle disposizioni anticipate redatte dai pazienti
Anche nella vinca opposta Dalla Chiesa si stanno aprendo alcune falle che
Pur restando nell'alveo della tradizione permettono di intervenire
Pesantemente con le cure palliative e di non intervenire con terapie sproporzionate che non portino benefici concreti al paziente
L'opinione pubblica è sempre tv cosciente dei rischi insiti nella Sciarè al medico ogni decisione sulle terapie da praticare
Molti hanno assistito un familiare un amico un congiunto durante una malattia incurabile
E altamente invalidante ed hanno maturato la decisione di se fosse capitato a loro non percorrere fino in fondo la stessa strada
Altri hanno assistito alla tragedia di una persona in stato vegetativo persistente
Quando affrontiamo le tematiche legate al termine della vita non ci si trova in presenza di uno scontro tra chi è a favore della vita e chi è a favore della morte
Tutti i malati vogliono guarire non morire
Chi condivide con amore il percorso obbligato che la malattia impone alla persona amata desidera la sua guarigione
I medici resi impotenti da patologie finora inguaribili sperando nel miracolo laico della ricerca scientifica
Tra desideri e speranze il tempo scorre inesorabile
Con il passare del tempo le speranze si affievoliscono e il desiderio di guarigione diventa desiderio di abbreviare un percorso di disperazione prima che arrivi a quel termine naturale
Che le tecniche di animazione dei macchinari che supportano così in un anno le funzioni vitali riescono a spostare sempre più in avanti nel tempo
Per il modo in cui le nostre possibilità tecniche ci mantengono in vita verrà un giorno che dai centri di rianimazione usciranno schiere di morti evidenti che finiranno a vegetare per anni
Noi tutti probabilmente dobbiamo continuamente imparare che morire anche un processo di apprendimento e non è solo il cadere in uno stato di incoscienza
Sua Santità Benedetto sedicesimo ha detto che di fronte alla pretesa che spesso affiora
Di eliminare la sofferenza ricorrendo perfino all'eutanasia occorre ribadire la dignità inviolabile della vita umana
Dal concepimento al suo termine naturale
Ma che cosa c'è di naturale in una sala di rianimazione
Che cosa c'è di naturale in un buco nella pancia in una pompa che la riempie di grassi e proteine
Che cosa c'è di naturale in uno squarcio nella trachea in una pompa che soffia all'aria nei polmoni
Che cosa c'è di naturale in un corpo tenuto biologicamente in funzione con l'ausilio di respiratoria artificiali alimentazione artificiale
Idratazione artificiale svuotamento intestinale artificiale
Morte artificialmente rimandata
Io credo che si possa per ragioni di fede o di potere giocare con le parole ma non credo che per le stesse ragioni si possa giocare con la vita e il dolore altrui
Quando un malato terminale decide di rinunciare agli affetti ai ricordi alle amicizie alla vita e chiede di mettere fine ad una sopravvivenza crudelmente biologica
Io credo che questa sua volontà debba essere rispettata ed accolta con quella pietas che rappresenta la forza e la coerenza del pensiero laico
Sono consapevole signor Presidente di alberghi e parlato anche attraverso il mio corpo malato di politica
E di obiettivi necessariamente affidati al libero dibattito parlamentare e non certo a un suo intervento pronunciamento nel merito
Quello che però mi permetto di raccomandarlo che e la difesa del diritto di ciascuno e di tutti i cittadini di conoscere le proposte le ragioni le storie le volontà delle vite che
Come la media sono investite
A questo confronto
Il sogno di Luca Coscioni era quello di liberare la ricerca e di dare voce in tutti i sensi ai malati
Il suo sogno è stato interrotto e solo dopo che è stato interrotto è stato conosciuto
Ora siamo noi a dover a sognare anche per
Il mio sogno anche come copresidente dell'Associazione che porta il nome di Lucca la mia volontà la mia richiesta che voglio porre in ogni sede a partire da quelle politiche giudiziarie è oggi nella mia mente di un chiaro e preciso che mai poter ottenere l'eutanasia
Vorrei che anche ai cittadini italiani sia data la stessa opportunità che è concessa ai cittadini svizzeri
Belgi
Indirizzi perché rimanere in vita quando la mia non è più vita
Ma intanto non ci sono domande semplici risposte semplici a domande complesse e a problemi angosciante sono perfettamente d'accordo con
Il vicepresidente la situazione quando si schiera contro l'accanimento terapeutico
Perché ci sono limiti al di là dei quali
Assurdo mantenere in vita artificialmente le persone quando la loro malattia dal potrebbe avere e dovrebbe avere un decoroso naturale e quindi l'accanimento terapeutico serve soltanto aumentare
Una tragedia personale e una situazione senza sbocco altra cosa invece teorizzare come purtroppo si sta facendo che nelle varie fasi della vita
Da quelle embrionale a quella dei bambini in Olanda che possono essere soppressi fino ai dodici anni se si ritiene che siano affetti da malattie
Che non gli danno adibita degno di essere vissuta o chi è anziano perché all'Alzheimer o per chi come Terri Schiavo il giovane ma
Ha avuto un trauma e anche se il genitore lavora dinanzi al TAR legalmente la si può morire
Ecco allora quelli invece sono confini che è pericolosissimo
Voler toccare perché vuol dire arrogarsi il diritto di eliminare una persona umana nelle varie fasi della vita se non è perfetta allora sono perfettamente d'accordo per quanto riguarda l'accanimento terapeutico
Non sono d'accordo che qualcuno si arrocchi del diritto di togliere la vita una persona se ritiene
Che la sua vita non sia degno di essere vissuta
Pannella
Ma qui potremmo chiudere il dibattito
Perché Giovanardi ha detto io son d'accordo che non riusciva elemento terapeutico
Tu hai sentito come me
La domanda che tifa
E dice che cosa c'è di naturale conta il concepimento al suo termine naturale si parla per la verità
In una sala di rianimazione
Che cosa c'è di naturale in un buco in questo buco nella pancia e in una pompa che la riempie di grazie proteine
Ventiquattro ore su ventiquattro che cosa c'è di naturale in uno squarcio della trachea
E in una pompa che soffia all'aria nei polmoni contemporaneamente
Che cosa c'è di naturale in un corpo ottenuto biologicamente in funzione con l'ausilio l'abbiamo visti da terra
Dico ispiratori artificiali di alimentazione artificiale
In un'attenzione al tendenziale svuotamento intestinale artificiale eccetera allora se siamo d'accordo benissimo diciamolo
Forse anche il cardinale Ruini non lo so ma siamo d'accordo
Chiediamo subito che dopo anni decenni del trasciniamo queste cose
Si faccia una cosa contro l'accadimento decade poi va bene dodici anni e gli altri molta nebbia dicendo subito provvediamo anche quello ma queste sono le cose
Che oggi accadono al debito a una marea di gente cioè non ho capito che ci sono i nostri
Come sarebbe le mostre
Qua non riceve per i posteri
Il riferimento rinnegati molto in poi ci no no agli altri mostruosità che tu denuncia che vedo
Pongo in siamo ai pensionati Rosita sono sono molto ordinato e più in altri Paesi europei Toole presenti come molto lombarda e nei Paesi europei beh allora è una storia un bambino
Dai dodici anni perché ha perdonato grazie che qualcuno ritiene dare miserabili è una cosa che non accetto ma torniamo all'argomento allora che cosa io un argomento complesso
è un argomento complesso nel dalle sale di rianimazione
Molte volte per fortuna si esce perché le situazioni che
Sembrano o appaiono patologiche risolvibili per fortuna tante volte si risolvono se noi avessimo mostrato persone che dopo anni di comma sono tornato una vita di relazione normale
E avessimo detto quella persona sta per essere soppressa mentre invece
Anche se in una situazione gravissima
è riuscita a guarire sicuramente chi ci ascolta avrebbe detto un momento
Prima di accettare di sopprimere la vita umana e pensiamoci non una volta mille volte perché la scienza fa progressi perché si può uscire da situazioni che sembrano anche recuperabili ma
Ricordo Terri Schiavo io sono d'accordo
Finché Terri Schiavo c'era da staccarla dalle macchinetta tenevano in vita allora si dice era l'accanimento terapeutico
Ma qua danno staccato i macchinari sono sette mila euro Po e continuava a vivere
E genitori
Hanno dei valori nazionali agonia il problema è che l'hanno fatta morire andando di più nutrimento facendola morire dice datati in quindici giorni
Allora staccare la macchina in quel caso possa essere d'accordo perché l'accanimento terapeutico posso ma poiché non moriva naturalmente sostentamento citarla facendo gli manda cari nutrimento non sono d'accordo allora anche nelle prossime giornate
Qui e mi ritrovai nell'almeno io fattore allora c'è
Il punto è che qui siamo nella propria di fronte a una guerra una persona l'abbiamo sentito che chiede
Di staccare la spina che chiede di morire ma deve avere una persona che quella che sta vivendo come l'abbia scritta così drammaticamente non sia più vitello
Ora il problema è se questa persona nell'al diritto e queste varie anime insomma se è vero recuperi e o no
In Olanda il dibattito attuale su che cos'è
Sapete in Olanda e pagatore su che cos'è
Che nel momento in cui si sta teorizzando appunto la soppressione del malato
Teoricamente d'accordo perché molte volte non lo è più nella prassi medica strano davanti un sistema nel quale denunciato da loro
Quando ci sono situazioni molto difficili però quando si ritiene attirare noi può dare qualche anno prima
Abbia detto che lui intende sono Antonio con molta parsimonia siamo prima noi non alla concezione scritto magna del malato che va curata mancava curato
Seconde cure con amore fino all'ultimo secondo TOSAP da una serie di arbitri che non era cosmopolita che è quello di non arrivare non a caso come in una zona seguivo stanno rivedendo
Per noi va oltre i problemi enorme imposterei finora però uno per volta nel quale per fortuna è un altro parere o per via Lorenteggio varati è è chiaro che nella
Che si stava dei rivolgendo direttamente nella Welby una deroga coca
Tuttavia solidarietà ma probabilmente ciò anch'io la sua
Ho posto una domanda questa è una fotografia che racconta di una giornata di una persona chiedo detto non può muoversi non può fare nulla
Riesce ad esprimersi vi chiede cento chiede
Se questo
è accanimento terapeutico o no
Se è lontana divieti e lui chiede per sei colonie due condizioni perditempo come dici tu genetico notte poi vengono di volta di sempre pena investire all'altrui e dell'embrione per oggi gode
Queste persone qui perché sono perché sono sottoposte a questa domanda
Già svuotato dogmatica perché esistono al grosso modo travalica
Chiedo una risposta molto pratica tutti anch'io ho avuto parenti
Strettissimi che sono stati affetti da tumore importante la morte
Tutti ci siamo posti alla fine il problema se l'accanimento terapeutico
Doveva continuare e ci sono le cure palliative oggi per fortuna ci sono cure antidolore che vanno ancora più sviluppate che consentono fino alla fine una morte dignitosa se mi dice che questi parenti una mia cognata carissima
A un certo punto avesse pensato di fare una puntura e cioè di affrettare la morte uccidendola ti dico di no
No se la decisione qualcuno fa una puntura e ammazza la persona quindi uccide ti dico di no alla contro l'accanimento terapeutico dico di sì che è una cosa diversa
E tutti ci siamo confrontati con questi problemi quando ricevono ma ci sarà ancora fatta scusate il sangue ci sarebbero ancora da fare interventi c'è un'alta intervento chirurgico da fare a un certo punto si dice no basta perché alla fine del mese di gravidanza
Allora espresse invece qualcuno si arroghi il diritto al ritorno a casa una canzone chiesi preparato oggi dalla ti dico di no ma bisogna
Perché secondo
Non è superabile va allora mi vergogno su questo argomento naturalmente è giusto che anche la politica risponda che vive queste sofferenze come quelli che abbiamo sentito
Io vorrei che cercasse di dare almeno una risposta anche al signor Beppino Englaro che collegato con noi e che saluto
Buona sera buona sera allora che erano sotto ci racconta brevemente la storia di sua figlia l'one poi parleremo con lei
Non è da quattordici anni Kerouane a si trova dietro queste finestre di una casa di cura di lecco oggi a trentaquattro anni ma la sua non è una vita come le altre
è una non vita dice il padre Beppino Englaro così dal novantadue inseguì ad un incidente stradale di Eluana è in uno stato vegetativo irreversibile da quattordici anni viene alimentata con un solo
E da quattordici anni padre sta lottando perché questo sondino venga staccato una lunga battaglia Galli fatta di sentenze di ricorsi i giudici hanno sempre detto no alla richiesta del padre di Eluana di staccare la spina
L'ultimo anno è arrivata dalla Cassazione nell'aprile del due mila cinque
Non esiste infatti un testamento biologico in quell'lana abbia lasciato scritto nessuna volontà in un caso del genere
Ma il padre ed alcune sue amiche ricordano come inumana più di una volta in particolare vedendo il suo amico ridotto nelle stesse condizioni avessi apertamente espresso lari sta di non continuare a vivere in quel modo semmai le fosse successa la stessa cosa
Quel giorno Eluana andare in chiesa ad accendere una candela perché quel suo amico morisse dopo la di CGIL della Cassazione il signor Englaro però non si è reso e ha fatto nuovamente il corso alla Corte d'appello civile di Milano
Che dovremmo pronuncia il prossimo diciannove
Signora migliori medici lo dicono tutto quello che non è morta in cefalica e vita per lei per sua figlia Eluana quella che sta conducendo e vita
No e lei lo alla sera espresse perché conosceva questa situazione
E parlava sempre di libertà di cura di terapia in sostanza lei sapeva che cos'era la rianimazione ad oltranza perché l'aveva visto un anno e un giorno prima del suo incidente
E conosceva anche lo sbocco finale alla quale si arriva attraverso i protocolli rianima tipi perché avevamo affrontato il caso in famiglia per lo sciatore David
In quanto lo sciatore David era stato curato anche a lecco dallo stesso neurochirurgo che abbiamo curato anche a lei per un incidente e quindi abbiamo seguito fino alla fine questa cosa
E ci siamo resi conto lei lei si era espressa
Che una condizione di stato vegetativo permanente era una condizione che che non rispondeva nessuna risorsa umana e quindi ci aveva detto ricordatevelo tanto a caldo quando abbiamo parlato vedendo queste cose
Poi in seguito di lì
Di dire non Amérique cordate Del Rio e riguardava questi dunque non Amery cordate però la rianimazione ad oltranza e lo stato vegetativo permanente in sostanza dal momento che è una persona quando capace di intendere e di volere
Può curarsi o non curarsi fino alle più estreme conseguenze dava per scontato che l'intervento dei suoi genitori
Che facessero presente le sue volontà venissero rispettate quindi bisogna andare oltre questa che viene chiamata cultura della vita intendendo per vita la non morto in cefalica
Con può abbiamo panelle Giovanardi lei lascio che lei si rivolga all'ora ma mi deve scusare una cosa se posso certo posso nevica
Guardi dal momento che e la lo stato vegetativo permanente
Non esiste di natura lo crea Larini nazione come ho detto quindi è chiaro è chiaro che un O.d.G. cadere questa diversa questo è inammissibile giudice intollerabile e inumano che si creano queste condizioni
Quando
Se uno non cade dentro non sa che esiste questa questa situazione che e tequila crea
Perché è questa la Silvio ma sopra volerli curricula e che si hanno più le idee chiare diametralmente opposta a quella che viene comunemente chiamata cultura della vita quindi
Il caso Englaro col caso Eluana per la verità è sempre è solamente un caso di libertà di cura
E di terapia fino alla pièce mai conseguenze cosa che non la comica esegue esiste ed è la condizione personale capace di intendere e di volere e che dovrà esistere
Se andiamo oltre una volta per tutte perché oggi sono esattamente cinque mila trecento e sessantuno giorni penali ci battiamo per questo
In anni sono quattordici anni otto mesi e quattro giorni
Per avere una risposta
Quindi è inammissibile diciamo questa violenza dell'autoritarismo resterà
Nessuno sa cioè che l'organicità e gli avvocati i magistrati possono permettersi questo autoritarismo delle persone che non se lo possono permettere quando son capace di intendere e di volere
Quindi questo deve essere chiarito una volta per sempre
Ecco Giovanardi che cosa che non la convince
Queste cose e
La violenza come non credo che suo figlio stia subendo questa violenza lei la situazione che sta vivendo
Avvocato Alagna non è il padre sarei la potrà subire di più il padre come non lo stanno subendo tutte le persone che sono in una situazione che qualche volta irreversibile qualche volta non è irreversibile perché nessuno lo può dire
Quanto lo sia ricorda che via Bologna strappandolo a Bologna ho un carissimo collega Beniamino Andreatta che da sei anni in queste condizioni
Curato modello nell'aria di Ornella sta subendo Guana una violenza se da quindici anni a te ancora ritornare ancora rimanerne se ne vuole parlare un po'dove sta subendo lo a nessuno nel forum contemporanee
Della vecchia barbari F roccia per la quale il nome poi di principi religiosi ci sono sterminate popolazioni intere nel mondo
Abbiamo la stessa
Ma cosa reti
No poi
Lontani non sono emerse nelle popolazioni intere nel mondo
Ma chi ma perché non teme che forse ora coordinate continuamente la setticemia dicendo no nulla gli stermini abbiamo fatto noi abbiam alla Columbia ordinamento l'arredo rimaniamo sulla come interlocutori perché farebbe perdere
La pazienza ha un salto questa ipocrisia io sono poi indennizzato studiato comunque su questo voglio dire al papà di Eluana intanto c'è il problema di Welby
Cioè di una persona che è imperfette condizioni intellettuali
Meglio di Quito bastardini in Gran Bretagna è in grado di decidere sono in grado di legge intere e dice
Non voglio l'accanimento terapeutico questa non è vita dice sua Santità per le chiama così
Ha detto che
Deve ritorno impieghi che occorre ribadire la dignità inviolabile della vita umana
Dal concepimento al suo termine naturale mi scuso
Poneva una domanda ora quindi quasi si malato illusione creda quindi autostima lattina naturale ed è io volevo fare allora che il tandem allora riguardo scusa risponda non abbiamo mai niente laddove rende quei rispondere alla domanda deve cosa dovrebbero debba essere sì ma la due riteniamo di essere presso il Tribunale di cose
Polverino dall'allora certo certo nella manovra del due mila uno il Parlamento italiano scusa ha approvato la legge di ratifica della Convenzione europea di biomedicina
Che comprende l'articolo nove è la seguente affermazione ascolta
In caso di incapacità non è il caso di Piero Mercaldo il caso di Eluana il medico deve
La legge tener conto dei desideri precedentemente espressi dalla persona approvata il quattro marzo del due mila e uno dal Parlamento italiano
E allora il problema del testamento biologico è già risolto quelli ora però il problema e che c'è una persona che scrive lo è stata accolta in tante altre solo una persona che fa
Del suo corpo
Un regalo al cuore della politica
Dove c'è il cuore apolitica del terribile la meta è ormai è una faccenda che vorrei vadano qual è la risorsa ma noi caso singolo
Tonico anche all'assessore del Governo sollevata
Che chiede di essere soppresso quattro è soppresso
Ne risponde questa domanda
Sentiamo ancora il signor Englaro l'ultima cosa poi dobbiamo Placido nelle leggi ma si fa nessun caso stimabili con entrambe sottomano rassegnare cioè qualunque persona che possiamo essere soppressa chiedono agli esseri condizioni tali
Da non sopportare per la malattia l'ordinamento italiano poco giroquote venga soppressa Englaro aromi una rispondenza in grande orgogliosa di Amendola Genova andrebbe ad aderire una minoranza
Ecco guardi non devono risolvere un caso singolo caso singolo è indicativo di un problema irrisolto che riguardava a libertà fondamentale delle persone
Quindi il caso Eluana e il male che nessuno è un problema irrisolvibile riguarda la non è data risale primaria mentale mi rispondete le persone a nulla di fatto sopprime tre c'è un divieto di Rovigo tornando ad essere ma senz'altro lavorare sia non curarsi finora più estreme conseguenze cosa glielo nega andare veloci abbiano un ennesimo buone
Ed è un dato che non
Dello Stato che deve
Categorico dovete scrivere nella legge
Che già il diritto ad essere soppressi
Mariolina Sattanino all'ancoraggio di analisi appello aderenza escono Turchia poche migliaia di casi tu ad esempio che a Latiano ed ha avvertito il caso dico certo che egli abbia loro fateci nipote il parente o il TAR inducono locativa Rondoni Rosangela chiudiamo renda più idonea in galleria nella
Nella leggeri nella legge non è il caso limite possiamo possiamo dire nella legge che cosa ci dovrebbe essere scritto su questo secondo lei
Nelle eventuale sul ragionamento che noi oggi abbiamo nel programma dell'Unione ed altro
Deve essere riconosciuto quello che già la legge italiana dovrebbe imporre
E che in caso di incapacità il medico deve tener conto dei desideri precedentemente vede a maggior ragione c'era personale è in condizione di capacità
E c'è una situazione patente
Vi è accanimento
Quel tema infortunati non erano loro a dover decidere
Quando il Giovanni Paolo II per dopo varie Tobacco lasciatemi tornare alla fine sarà Concierto e dall'altra vi diremo al Parlamento
Hai genitore coscienza del medico quindi in questo Benjamin grandissima regolare il pianeta come questi fra
Argomento urgente
Non è una norma del Veneto da giustamente dice quel bene una morte da tutti i punti di vista
Opportuna ed è il termine che ha usato per a
Uno che è stato direttore della rivista Concilio con la più organo importante vedere sta cattolica ed eterogenea panel poi dire
Che appunto diceva no rispetto al signore rispetto alla verità quando piuttosto nel fare queste cose occorre dire che c'è una morte opportuna opportuna viene porto il termine porto
Una morte Ghezzi apporto non negato
Dalla barbarie di questa gente di potere
Il nostro ritornare si trovano nelle di cui abbiamo noi avremo una mia veneranda nei termini in cui versa abbondantemente definitori possa intervenire si però per ultima cosa giù in trenta secondi perché il nostro tempo e molto guardi sembra dal momento che non esiste in natura lo stato vegetativo permanente e lo crea la rianimazione avrà il diritto a una persona di chiedere ditemi cosa devo fare io perché non mi create condizioni che non esistono in natura
E che io rido ritengo non degne di gas cioè sono condizioni di vita estranea a mio modo di concepire l'esistenza quindi come dice Pannella sono semplicemente barbarie i Stato la legge domani allora ci sono mesi dobbiamo emanare un gran bel ricordo noi ovvero coloro che ancora hanno un attimo perché informale tutte questioni di Welby eccetera
Vi consiglio di andare su questo sito grave il sito appunto che Luca Coscioni punto it
Se Marco Pannella nella settembre due mila sei nel corso di un TG tre
E della notte dedicato alla lettera aperta
Inviata da Piergiorgio Welby al Presidente della Repubblica Napolitano il prossimo documento invece del due ottobre di quell'anno quando i parlamentari radicali della Rosa nel pugno
Illustrare un corso di una conferenza stampa le varie per possedere già presentate in Parlamento sul testamento biologico ed eutanasia li ascoltiamo il tutto a partire da quanto disse a Marco Cappato
Abbiamo sentito parlare di terapia del dolore
Figuriamoci se non siamo d'accordo anzi abbiamo denunciato più volte come l'Italia sia intorno al centesimo Paesi al mondo per effettiva disponibilità delle terapie del dolore
Abbiamo sento parlare di accanimento terapeutico di così come necessario evitarlo e siamo naturalmente d'accordo
Abbiamo sentito parlare è qualcosa di più che sentito parlare di testamento biologico e anche su questo noi ovviamente
Siamo d'accordo crediamo
Che Piero Welby abbia anche dato un grande contributo tra l'altro
Di conoscenza affinché il testamento biologico che potrà essere approvato dalle Camere sia davvero un testamento
Biologico e non un simulacro di testamento biologico
Proprio per questo proprio perché
Riteniamo che sia importante serio parlare di questi punti anche di testamento biologico ma non
Utilizzandoli come temi elusivi del dibattito proposto da Piero guerriero accolto del Presidente Napolitano abbiamo voluto d'accordo con Piero Welby dare
Seguito immediato di iniziativa parlamentare ed extraparlamentare
Su l'insieme dei temi che sono all'ordine del giorno quindi io chiederei
Innanzitutto a i parlamentari della Rosa nel pugno Donatella Poretti e Marco Beltrandi di presentare il contenuto
Delle proposte e insieme con gli altri interventi anche di
Fare allargare il tiro sulla
Sul significato dell'iniziativa e sulla mobilitazione che lanceremo a partire da appunto da questa presentazione pubblica che facciamo qui quindi chiederei
A Donatella Poretti iniziando dalla questione
Dalla proposta di legge sul testamento biologico
Dove eppure
Allora buonasera a tutti dunque io sono Donatella Poretti appunto parlamentare della Rosa nel Pugno
E presento quello sulla testamento biologico anche perché
Forse in ordine cronologico è arrivato prima proprio come
Come deposito
E sottolineando anche l'importanza che poi
Ci sia una mobilitazione che non sia solo ed esclusivamente parlamentare infatti questo testo qui
Era frutto della collaborazione di dell'associazione Luca Coscioni in primis e dell'ADOC
Che è un'associazione per i diritti utenti e consumatori proprio quindi non non solo ed esclusivamente un'iniziativa solo dentro le stanze parlamentari
Il dibattito è già partito al Senato sono stati visti i vari testi che al Senato propongono cercano di regolamentare il testamento abbia ecco e ad una prima lettura ad una prima interno impressione il nostro timore è che alla fine la quello che viene scritto nel testamento
La biologia ecco o più formalmente nelle dichiarazioni anticipate sui trattamenti sanitari rischi di essere
Superato da quella che entrata del gruppo possiamo dare una buona notizia è entrata una bambina perché finora assaltato posto Berto per i minorenni come se fossimo davvero a luci rosse bene entrati infatti
Ovunque
Se ex effettivamente nemmeno dicono sempre che in questi luoghi sarebbe bene che i bambini non venissero però visto che viene quello che viene fatto qua dentro
Però fuor di battuta pazzesco che appunto minorenni non possano entrare in un'istituzione come quella della Camera dei deputati fatta questa nota di di cronaca di quello che stava Sezione il rischio appunto dicevo sulle sui delle proposte di legge che già ci sono al Senato è che l'ultima parola alla fine non sia tanto quella del paziente che ha
Sottoscritto queste dichiarazioni anticipate di trattamento
Ma sia quello della medico e questa sarebbe una sorta di
Per cui allora tanto vale anzi tanto meglio non avere proprio
Ma una legge che contribuisca a a sostenere una tesi del genere
E quindi in questo senso quindi questa direzione abbiamo preso voluto presentare questa proposta di legge in cui il paziente sia ovviamente al centro
Della della delle dichiarazioni e delle dei trattamenti che desidera un non desidera ricevere
E poi un'altra questione un po'spinose quella se l'alimentazione o la respirazione possano essere considerati trattamenti sanitari per noi sì e quindi di conseguenza anche questi una persona può rifiutare
Una volta a
Nel momento in cui è capace consente può rifiutarlo e
Quando in un secondo momento invece si troverà a non esserlo più
Brevemente vado a spiegarvi proprio l'articolato per darvi il senso di quello che può essere una una un testo su queste materie l'articolo uno
è il dovere informativo del medico cioè il diritto comunque di ogni persona capace di intendere di volere ad essere informato
E a fornire il consenso il consenso appunto per ogni trattamento medico sanitario nell'articolo due si
Predispone come questo in conserva questo consenso informato possa operare anche per una futuro decorso in caso di perdita della capacità naturale quindi sanitarie sono
Obbligati comunque a formalizzarlo e ammetterlo nella cartella clinica
L'articolo tre è quello delle dichiarazioni anticipate sui testamento trattamenti sanitari più facilmente detto appunto testamento biologico e equina e si scrive che ogni persona che alla maggiore di quattordici anni può decidere e dichiarare il consenso in merito a futuri trattamenti
Ovviamente le modalità devono nessuna forma scritta una data certa una firma autenticata perlomeno da due testimoni si scrive anche che non è previsto questo lo si scrive ovviamente nella relazione un notaio sarebbe solo ed esclusivamente un ostacolo burocratico
E si specifica appunto che anche l'alimentazione la respirazione artificiale possono essere considerati dei trattamenti Senato sanitaria
Questo per i più validi all'opera per equiparare appunto un soggetto divenuto in seguito incapace che arriva in ospedale a un soggetto capace che oggi può rifiutare questo tipo di trattamenti
Nell'articolo quattro se la nomina del fiduciario quindi la possibilità ovviamente non l'obbligo comunque di nominare un fiduciario che sia interprete e garante
Si faccia poi garante della volontà espresse nelle dichiarazioni anticipate di trattamento possono essere allegate come non possono esserlo nell'articolo cinque cioè si si specificano alcuni casi di situazioni d'emergenza
E sì spiega appunto che in presenza di un testamento biologico questo
Vincolante per i sanitari fin dal sorgere dell'incapacità e quindi anche al momento in cui una persona arriva già incapace alla all'ospedale
L'articolo sei cerca di risolvere
Né o meglio di indicare che il giudice monocratico sarà a quello che potrà
Cercare di risolvere le controversie tra sanitari fiduciario tutore e testimoni in caso appunto si ritenga che non si non rispettate le volontà della della persone del paziente l'articolo sette l'istituzione del Registro nazionale telematico delle dichiarazioni anticipate
In modo che ci possono possono averci accesso tutte le strutture pubbliche e private
Una una modalità che comunque non non deve essere un obbligo anche in questo senso ma deve essere anzi promossa terra l'agevolazione una volta che
Uno arriva la il medico il sanitario può subito verificare se c'è o non c'è una testamento biologico
Infine un articolo otto una Commissione nazionali di controllo che ogni due anni fa una relazione in Parlamento sull'attuazione della legge e un articolo nove sugli obblighi di informazione da alla cittadinanza
Ministero dalla salute e dell'istruzione e prevede una serie di campagne di iniziative per informare la cittadinanza della legge dalla presenza della legge delle possibilità di fare delle dichiarazioni anticipate di trattamenti e e quindi sia sulle scuole sia alle ASL ha come pure alla televisione questo possa essere possa essere fatto in questo tratto qua quindi il
Questa così soltanto per spiegare l'articolato del testamento biologico e ora lontananze Lazio terapeutico Pippo senza occupazione
Stante l'ora Marco Beltrandi sua proposta di legge sull'eutanasia
Sì anzitutto noi abbiamo voluto
Ripresentare questa proposta di legge che era già stata precedentato sul finire della precedente legislatura questa proposta di legge
è stata scritta si può dire a tre mani dal sottoscritto da quello che era il sei l'allora senatore Roberto Biscardini dello SDI e anche da Giulia simili che è qui con me oggi
E con la ripresentiamo accogliendo appunto le sollecitazioni che vengono dal Presidente della Repubblica
Napolitano il ventitré settembre due mila sei rispondendo a piombo verdi che appunto ha richiesto un confronto sensibile approfondito
Ancora noi vediamo ci sono sondaggi cioè quello di Renato Mannheimer sul Corriere della Sera
Che parla di cinquantotto per cento favorevoli alla legalizzazione dell'eutanasia
Addirittura sul panorama le percentuali sono più altri due su tre
E tra l'altro persino un quarantacinque per cento di cattolici praticanti quelli che praticano costantemente
Sarebbero a favore della legalizzazione dell'eutanasia quindi per rispondere certe per rispondere a tutte queste sollecitazioni e noi vogliamo che in Parlamento si parli anche di eutanasia oltre che di testamento biologico vengo a descrivere
Il
Diciamo i punti fondamentali di questo articolato che non come vedete un articolato estremamente prudente e garantista nei confronti della volontà del paziente e anche della società intera
Dunque il paziente per accedere all'eutanasia deve essere maggiorenne capace di intendere di volere al momento della richiesta la richiesta ovviamente è informa scritta
Se non è in grado di scriverle previsto una procedura con un medico un testimone che prescrive la richiesta
Ecco importante dire che il paziente deve essere in condizione senza speranza cioè con prognosi infausta che si è potuta malattia un talk show accidente fortuito questo
Non rileva ai fini di questa proposta e deve essere al tempo stesso in condizioni di sofferenza persistente insopportabile
E che non sia in grado di essere ridotta quindi soltanto se sono soddisfatte queste tre condizioni si dà luogo si può dar luogo all'eutanasia
Naturalmente inizia una procedura che poi ho fatto
Di un tempo cioè non è che si fa oggi impaziente fa oggi la richiesta di tutta l'Asia giorno dopo la si fa no deve passare almeno devono passare i sette giorni
Fatti di consultazioni con medici sono previsti almeno due figure di medici che devono a parlare con il paziente medici perché non si sono almeno uno non si sono non si è mai occupato precedentemente del paziente
Diciamo che la volontà del paziente è prevalente in ogni momento è l'elemento determinante
Anche se la responsabilità del procedimento di tutta l'Asia e ovviamente del medico
La volontà del paziente si consolida nel colloquio e nel confronto con il medico durante l'intervallo prima di appunto dal luogo all'eutanasia all'eutanasia
Diciamo anche che appunto il paziente può revocare la richiesta in ogni momento ripeto l'eutanasia è possibile solo per maggiorenni quindi non si mi auguro che non si scriva più come in passato
Che noi proponiamo l'eutanasia per dodici anni
Altre due due aspetti sono molto importanti tutto ciò che riguarda un procedimento di Ottana sia deve essere scritto deve essere conservato in un apposito registro e vi è una Commissione nazionali istituita presso il Ministero della sanità
Che ai il compito di effettuare sistematicamente dei controlli sulle procedure per ogni caso di Ottana sia
E quindi e c'è poi anche una relazione al Parlamento perché naturalmente si tratta di verificare se le procedure previste vengono rispettate se sono anche adeguate secondo un procedimento
Che è un procedimento pragmatico no di adeguamento delle della normativa anche in base all'esperienza concreta l'ultimo punto che voglio sottolineare è l'obiezione di coscienza ovviamente previsto che i medici che non si sentono di
Attivare o di partecipare Audi dar corso all'eutanasia possano
Possano astenersi questi mi sembra che siano
I punti più qualificanti di questa proposta di legge quindi adesso dopo lascio la parola Marco Cappato grazie Marco Beltrandi a questo proposito star
Preparate con la collaborazione nostro dell'associazione
Luca Coscioni ma anche dell'adulto vivere e morire
Su sono
Ci hanno inviato messaggi di sostegno l'Associazione exit Italia la situazione libera uscita adesso poiché parleremo alla fine del discorso campagna di mobilitazione quando hanno vorrà prende naturalmente la parola
Gilberto Corbellini che co presidente chiuderlo dell'associazione Coscioni
Corretto
Grazie
E con esso toccare due punti antitratta riguardano
Alcune
Intanto una percezione insomma Caisse è sembrata emerge da parte di chi sta
Ha criticato addirittura la proposta di discutere
Il tema dall'interno Asia e questa percezione purtroppo legata
Ha un po'tutta la storia che ha avuto il tema dell'eutanasia potremmo dire
Quasi dal Settecento in poi insomma ma se non prima e cioè che si pensa che parlare di un Tanasuica vuol dire
Fare dell'eutanasia contro la volontà delle persone cioè eutanasia
E sarebbe bene anche eliminare questo termine perché nella letteratura medica ormai non si usa più il termine interne si chiama Suso il termine
Decisioni etiche di fine di la fine della vita è una cosa complicata ci sono tante questioni cento anche la questione diciamo di
Condizioni in cui una persona
Come dire può non volere certi trattamenti o quota direttamente chiedere che alcuni tratta atti che si fanno normalmente che hanno come conseguenza indiretta quale di affrettare la morte siano fatti cioè direttamente per per porre fine alle sofferenze quindi si parla chiaramente di una richiesta ed è stato detto cioè quindi di una richiesta volontaria
Quando la richiesta può essere volontaria perquisite diciotto anni ma che non lo so somma richiesta può essere volontari secondo me anche prima e di ciò domani proposto non è un problema
Detti anche le richieste volontari diciotto anni e certamente se si parla di richieste volontario vuol dire che non si rischia di uccidere delle persone che non vogliono morire perché vogliono vivere fino in fondo le sofferenze o tutto quello che voglio perché questo è un po'l'equivoco che
Sì è creato e si sta creando cioè
Che
Ammettendo l'interruzione della vittoria somministrazione diciamo la dice il capo legalizzata gode penalizzando insomma ci sono varie modalità si creano una serie di situazioni
Di situazioni che poi portano a far sì che vengono uccise anche le persone che non vogliono morire questo non esiste anzi diciamo che la storia e l'Olanda dimostra esattamente il contrario in Olanda asse si è passati da un club da un regime di depenalizzazione a un regime di legalizzazione che è stato proprio per
Diciamo contrastare il fenomeno della cosiddetta criptano Asia quindi l'Olanda ha dimostrato che questo che funziona così in questo modo che è abbastanza sicura ci sono dati che dimostrano che nei Paesi dove legale i casi di eutanasia non volontaria c'è un tema si è fatta contro la volontà del paziente sono
Vic grandemente largamente inferiori ai Paesi inclusa l'Italia dove l'eutanasia è vietata perché a quei pochi dati che sia non si sa che in Italia
Sostanzialmente si pratica sua basta mettersi d'accordo e trovare le persone giuste si può avere
Un certo i medici giusti si può avere un certo tipo di
Aiuto
In questo senso e non è nemmeno vero perché questo tra l'altro
Era un mio vecchio documento io per molti anni sono stato anch'io contrario a questo tipo di ipotesi della legalizzazione dell'eutanasia perché ritenevo che avesse che creasse un clima di sfiducia verso nel rapporto medico-paziente
Non è così perché il caso dello stato dell'Oregon per esempio dove non esiste un tema insieme sull'eccidio medicalmente assistito ovvero il medico prescrive il farmaco che poi il malato prende da solo
I pazienti cambiano medico non nel senso di lasciare coloro i quali che son d'accordo sul ciglio sistema lasciare coloro i quali sono contrari
E scelgono privi certi privilegiano diciamo la scelta di medici favorevole suicidio assistito
Questo era il punto da toccare sulla
Eutanasia per quanto riguarda la questione testamento biologico secondo me c'è una c'è un piccolo punto forse da
Considerare perché alcune critiche
Smalto
Che si Cascone
Alcune posizioni riguardo al fatto che il documento uscito dalla Commissione al Senato sulla bioetica in realtà già rappresenterebbe esaurirebbe tutte le
Le esigenze il problema del fatto che le dichiarazioni anticipate siano vincolanti o meno perché i medici
Ma
Io penso che in questo caso non è che si chiede al medico di fare un intervento attivo insomma si chiede al medico quando che la legge già prescrive
Cioè di non fare una cosa che non si vuole che si è fatta quindi siccome si va in tribunale che si può essere condannati sessi
Fa una trasfusione
A un testimone di Geova che ha di chi ha detto il medico che non lo vuole fare si può essere condannati per lesione quando si fa un qualsiasi tipo di trattamento contro la volontà del paziente
In questo caso non si vede perché non deve essere vincolante cosa che invece non si vuole dice vincolate così come questa cosa assurda su cui non fa neanche la pena di spendere una parola che
Il fatto che il trattamenti che l'alimentazione artificiale Elisa versione artificiale non sono trattamenti medici insomma lo dice l'OMS e solo in Italia che queste cose qua insomma possono possono non essere accettate come i dati di fatto
Livia Turco ha detto solo comprare referendum molto Lanzillotta sì eutanasia hanno credo che noi
In realtà
L'alternativa che poniamo noi è quella tra eutanasia clandestina eutanasia regolamentata proprio sul punto delle imprese clandestine chiederei al Giulia simili
Dice brevemente iniziativa proposta dalla associazioni possono e che ha anche avuto un'iniziativa parlamentare Donatella Poretti raccontiamo
Subito
Buongiorno allora
Io vorrei partire dalle parole di il Presidente Napolitano Napolitano oggi c'è un certo punto rispondendo a Piergiorgio Welby
è necessario un confronto sensibile approfondito qualunque possa essere in definitiva la conclusione approvati del più
Quindi
Chiede un confronto approfondito e sensibile e questo confronto a possa approfondito e sensibile
Accolta di che cosa ha bisogno ha bisogno di avere dei dati e quindi noi come Associazione Luca Coscioni abbiamo fatto una richiesta di indagine conoscitiva sul fenomeno Teolo traversia clandestina
E tutta l'Asia che in Italia esistente
Che però spesso e volentieri visto che un hinterland elusione FIAT illegale
Il malato non è oggetto della
Non è soggetto della decisione ma è un concetto della decisione da parte del malato dei pazienti del
Del medico e dei familiari
E
Quindi come Associazione Luca Coscioni abbiamo chiesto la possibilità di fare a livello nazionale un'indagine conoscitiva
Come è stato in Olanda nel mille novecentonovanta dalla Commissione
A me dispiace
Due e da questa indagine conoscitiva venne fuori che erano coinvolti medici i familiari nacque una discussione molto dura ma approfondita ed a questi temi discussioni dura e approfondita vengono fuori le prime
Leggi morning non regolarmente ATC sull'eutanasia
Grazie Giulia proprio su questo a seguito di un'interrogazione presentata da Donatella Poretti il Sottosegretario la salute Antonio Gaglione ha dovuto rispondere in Parlamento dicendo
Questa Amministrazione conferma la propria disponibilità e sensibilità ad avviare un approfondimento con il necessario doveroso contributo
Di tutti i soggetti istituzionali che devono essere coinvolti su questa tematica Presidenza del Consiglio dei Ministri ministro giustizia
La solidarietà sociale politiche la famiglia Ministro degli Interni e con il coinvolgimento anche dell'ordine nazionale dei medici chirurghi odontoiatri
Anche per la delicatezza della materia trattata al fine di far emergere situazioni di confine fra l'accanimento terapeutico l'eutanasia nelle quali possono sorgere delicati problemi deontologici
Quindi abbiamo già avuto una risposta quanto meno di attenzione da parte del Governo proprio sulla questione sollevata da aggiungersi mi dà l'associazione Coscioni della
Indagine conoscitiva
Ancora sulla questione testamento biologico primo a strattoni dell'ADOC e poi la parola Emma Bonino sì grazie questa ambiente sto di legge è stato per il proposta di legge è stata predisposta dal lato incorporazione Associazione Luca Coscioni è stato depositato appunto dalla
Donatella Poretti da altri che cosa abbiamo voluto fare con questo testo che è stato il blu illustrato già in precedenza praticamente porre le condizioni il cittadino che si trova in un assalto di incapacità di intendere e volere
Dico e potere essere trattato al pari di che di uno di un altro vissero ambisce nelle condizioni di intendere di volere vale a dire si sa che nella terapie mediche si può rifiutare un tipo di trattamento se si è coscienti e consapevoli se invece sia incoscienti questa non è possibile
Quindi effettuando questo testamento chiamavano così biologico me non piace il termine stabilito comunque quello che piomba
Questa dichiarazione si può rifiutare determinati tipi di trattamento e sanitario che sarebbero obbligatori in altre situazioni cioè nelle situazioni in cui il cittadino non è
In grado di poter scegliere
Grazie primo
Maria Antonietta Coscioni anche lei copresidente dell'Associazione Luca Coscioni abbiamo imprese già risentito
Quali sono le cose necessarie sulla questione
Eutanasia punto assistenza ai malati terapia allora c'è pochi hanno parlato della ricerca scientifica lo ricordiamo perché ovviamente è uno e rimane uno degli obiettivi centrali dell'Associazione Luca Coscioni
Salve tutti
Io
Vorrei semplicemente
Dire una una piccolissima cosa però che estremamente importante in relazione alle al testamento in relazione al testamento biologico perché il
Il problema
E questo cioè si può CIACE il rischio che possa essere discusso e approvato un testamento biologico
Che non accorga tutte le istanze in realtà le vere istanze che
I malati che si trovano a vivere in condizioni soprattutto
In condizioni di estrema disabilità e in condizioni
Limiti
E voglio dire questo perché ci sono delle delle proposte di legge questo è stato già già già anticipato
Che non permettono che l'ultima parola sia data al malato
Cioè c'è il rischio che
Un malato possa redigere un testamento biologico quindi le dichiarazioni anticipate di trattamento e poi una valutazione del del medico le postale possa disattendere
La nostra proposta di legge chiarisce questo particolare che è diciamo il particolare fondamentali che distingue la nostra proposta di legge
Rispetto alle altre cioè lì da tre l'idratazione artificiale e l'alimentazione artificiale rientrano per noi nella configurazione del del
Cioè dell'accanimento terapeutico
E questo dico perché perché ci sono quando una persona si trova a vivere una malattia invalidante come quella che può è come quella che sta vivendo è un web della distrofia muscolare o
Ormai famosa sclerosi laterale amiotrofica perché vediamo anche nei seggi e nei giornali storie diverse di vita di malati di sclerosi laterale amiotrofica
Il sottoporsi a alla pende la sciagurata sposto mia percutanea
Endoscopica vuol dire in questi casi subire un trattamento che era superiore rispetto alle
Alle alle prospettive di vita del paziente non solo
La respirazione artificiale quindi la ventilazione
Quindi noi potremmo trovarci nel nostro Paese se non viene assente affrontato davvero un dibattito serio anche in Commissione e sanità proprio sul sul testamento biologico e quello di avere un testamento biologico una proposta di legge preferibile quindi non averla perché comunque
E forse in questa condizione si può in qualche modo svicolare e quindi in qualche modo farcela
Questo parlo anche insomma del perché per l'esperienza insomma vissuta quindi questo particolari
Mentre l'un l'altra proposta di legge quella detenuta nel via è una cosa in pochi importante perché proprio nel caso di quelli che lui ad deciso di
Nove anni fa di sottoporsi a l'intervento di ventilazione quindi attaccato ad una macchina
Quello che lui chiede in questo momento è quello che visti nata la situazione di partenza cioè mentre Luca Coscioni non ha voluto fare questo intervento quindi ha scelto ha conosciuto e percepito il limite oltre il quale non andare
Per Giorgio Welby e nel caso di Luca era configurabile come accanimento terapeutico quindi l'abbiamo abbiamo potuto fare abbiamo rispettato la sua volontà perché nel suo caso era accanimento terapeutico
Ma vogliamo che con una legge sull'eutanasia apposta ma la possa un malato
Dissi che vive attaccata durava Attinà possa dire posso dire basta perché
Non riconosce più il suo corpo come strumento
Della sua coscienza e del suo pensiero grazie
Grazie
Prendo
Ventinove trovate tutti i documenti per esteso delle proposte di legge trovate anche i sondaggi che sono apparse nei giornali nel tornare in questi giorni trovate anche la petizione di cui parleremo alla fine dando atto della presenza del senatore Bonadonna di Rifondazione Comunista che è stato anche uno
Dei primi a intervenire su questo tema ma non solo a Roma
Sono anche in questi giorni di dibattito di confronto
La presenza di Marco Pannella diciamo accederò comperato dichiara Lalli che di Michele De Lucia di Alessandro Massari
Dirigenti sono sto a dire i titoli di tutti intanto ringrazio tutti per essere
Stati presenti qui e do ora la parola Emma Bonino può naturalmente abbiamo il tempo per le domande per le domande sul sul merito
E sull'iniziativa
Grazie mille sono
Molto contenta che nella relazione introduttiva alla legge che vi è stata distribuita ci sia
Il ricordo Rocca mi colpì molto ero insomma giovani in politica all'epoca del mille novecentosettantacinque era all'epoca
Del fase finale diciamo di una lunga battaglia radicale sulla legalizzazione dell'aborto
E nel mille novecentosettantacinque tre premi Nobel in particolare monopoli India Thompson sottoscrissero insieme altre trentasette personalità
Il manifesto sull'eutanasia lo ricordo perché io ero giovane in politica all'epoca in politica radicale
E niente mi emoziono mi sconvolse
In qualche modo ritrovare se uso un altro campo di
E problemi sociali lo stesso concetto
Della libera scelta che stavamo propugna hanno per quanto riguarda la legalizzazione dell'aborto e anche lì era in realtà contro l'aborto clandestino che chiedevamo una legalizzazione
E anche qui è contro l'eutanasia clandestina
Che chiediamo la legalizzazione ma quello che è importante
E
E mi colpì molto all'epoca fu furono oltre all'inizio di questa dichiarazione che
Che la la relazione riporta in cui monopoli Inge Thomson dicevano noi sottoscritti incide dichiariamo per ragioni di carattere etico
In favore della Farnesina
Noi crediamo che la coscienza morale riflesse sia abbastanza sviluppata nelle nostre società per permettere di elaborare una regola di condotta umanitaria per quanto riguarda la morte di morenti eccetera eccetera eccetera
Che sono parole valide e di grande attualità alta siamo a trent'anni di distanza
E che ripercorre esattamente a trent'anni di distanza trentuno e che ripercorrono se volete sempre lo stesso concetto al Cern di fronte a problemi sociali meglio legalizzare che i clandestini Zane
Meglio una legge imperfetta che una non legge meglio una rivisitazione che la legge della giungla e alla fine di tutta la storia una società umana è una società in cui
Prevale
Prevale la volontà la volontà dell'individuo
Quindi è una lungo percorso diciamo e applicato diverse fasi scelte della vita però allo stesso filo conduttore
è che ci lega da tantissimo tempo questo vale sulla legge quaranta sulla procreazione assistita sulla libertà di ricerca insomma un unico grande
Filo conduttore
Chiaro che può darsi pure innanzitutto noi abbiamo un obiettivo dell'anche per questa lungo excursus lunga storia
Che voglio essere parte di questa campagna e voglio anche ribadire cioè contraria come sono sempre stata all'etica di Stato tanto più sono contraria all'etica di governo
E mi auguro che questa sia una battaglia che si fa appunto nella società nel Parlamento nelle coscienze individuali ma sono altrettanto convinta che un ad una legge bisogna bisogna arrivare mi si dirà
Che il rischio è che non sia una legge perfetta non il rischio è un altro il rischio che cinquanta amiamo e che alla fine non ci sia nessuna legge io quel rischio più importante che vedo e che nel
Come dire a forza di dichiarare che è un tema sensibile e ci mancherebbe che non fosse cioè come se gli insensibili fossimo noi
O che è un tema delicato o che un tema complesso o che è un tema complicato insomma mettendo insieme il complesso il sensibile
E quant'altro in realtà non se ne faccia nulla questo secondo me il vero pericolo che è sicuro
Per il resto noi stessi i presentatori di questa proposta di legge
Hanno già avanzato paletti regole e limiti facendo il meglio prendendo al meglio dalle legislazioni esistenti e anche delle esperienze che ci sono state
Quindi è uno sforzo anche qui di di prassi politica cioè
Di scendere sul terreno anche del compromesso politico e delle modalità che possano dare soprattutto garanzia a tutti o ai più di non abusi
Quindi mi sembra di Bordeaux per salutare questo che è uno sforzo diciamo di scendere sulla soluzione dei problemi
Pratici perché credo che non sia la politica che deve farsi scoraggiare dal fatto che i problemi sono sensibili complessi complicati
E eccetera è chiaro che se fosse tutto facile non avremmo bisogno di tutta evidenza di di una legge una legge
è necessario esattamente quando le cose sono difficili e mi auguro altrettanto che nel dibattito non prevalgano
Come dire le le credi individuali
Che sono le sempre legittimi per cento per scegliere per sé
Ma non sono legittimamente autorizzati o non dovrebbero in una società laica diventare divieti e imposizioni per tutti stiamo parlando di facoltà e dimettere persino dei paletti a questa facoltà
Penso infine
Che solo una grande campagna di mobilitazione solo una grande campagna di mobilitazione
Sarà in grado di spingere Senato e poi la Camera non impantanarsi nella sensibilità e nell'accordo complicazione del
Del l'abbiamo già visto altre volte che
A momenti di attenzione come dire le procedure un po'istituzionali è un po'introverso iter rischiano di perdere il senso dell'urgenza di quello che si deve fare
Da questo punto di vista credo che è una campagna di opinione pubblica sia indispensabile io mi auguro soprattutto per dopo pro solvendo del veronese che già sapevamo e pochi altri ci sia invece insomma non
Non la prefiguro ma insomma sul divorzio e certamente sull'aborto uno degli elementi di
Di di vittoria fu o il fatto che molte persone
Resero pubblica scelta e
Propensione io mi Outcut hanno in molti
Coloro che pubblicamente e se sono noti meglio ancora ben così fanno anche opinione
Invece di dircelo più o meno in privato trovino la voglia la forza il coraggio di uscire pubblicamente
A testimonianza di di una battaglia che
Tanto per cambiare una battaglia di legalità
Grazie grazie a mare la prima delle domande io vorrei anche dei
Dare a chi dice che non si può legiferare su questa materia che c'è una legge che esiste che si applica che
La legge
Che se che punisce l'omicidio di persona consenziente quindi
La legge
Oggi tratta l'eutanasia anche quella che noi vorremmo
Regolamentare come omicidio quindi questo discorso dal vago dal sapore
Illusoriamente libertario per cui non si legifera su questa materia in realtà
Stiamo parlando di una legge che c'è
Quanto diceva Emma sulla mobilitazione
Anche fuori nel Paese necessario su questo punto nel dossier avete anche la petizione che proponiamo lanciamo come
Associazione Luca Coscioni che riguarda
Due punti in particolare la richiesta di realizzare un'indagine parlamentare conoscitiva sulla consistenza del fenomeno dell'eutanasia
Clandestina nel nostro Paese
E la richiesta che sia al più presto messo all'ordine del giorno del Parlamento italiano l'esame delle proposte di legge esistenti in materia di eutanasia
Ci ha raggiunto Marco Pannella
Chiedo intanto attese e colleghi della stampa se qualcuno a delle domande da rivolgere
E anche a Marco se vuole aggiungere
Qualcosa
Certo era una richiesta parallela stesso che chi dei due prima manifestava la Presidenza si sarebbe assunto la responsabilità di dargli la parola ci sono domande dei giornalisti
No ci sono giunte di parlare si
Anch'io Constable semplicemente
Che non solo uno Stato
Si è comportata abbraccio mondana
Di un potere
Barbaro millenario
Che ha sulla nostra società
Quotidianamente
Una subisce un'aggressione costante
Ogni giorno la televisione pubblica tutta la stampa tutto quanto
Trasmettere lanterna agli insoluto tolto non dovrebbe essere ridotto da altri fatti nessuno di voi lo ritenete parti
Qui si cita siamo peggio dei nazisti alziamo la Shoah
è questo è nel linguaggio e di ogni giorno
I qualcuno che uno dice Santopadre Pontefice lo dico ma Santo Padre leggere proprio male
Ciò detto e questo è un eccesso no io ritengo che noi dobbiamo semplicemente sottolineare che nel nostro Paese
Lo Stato
Il leggi la politica
Il giornalismo
Gli attuali incidenti dirigenti e dominanti producono questo
Producono quotidianamente la morte dell'italiana che quella
Che
Ci siamo al centesimo posto
E quella fatta e per gli incidenti non c'è più
è una morte fatta pedinamento negli sofferenza
Di disumanità
è
Una morte che conosciamo noi qui ci siamo abituati al suo infatti
Una inciviltà mille millenaria
Controlla millenaria civiltà religiosa
Della religiosità umano anche laica
E
Semplicemente in questo caso riesce a salvaguardare
Nella coscienza e la verità di ciascuna il grande era sporco apporto di ciascuno
Dinanzi alla grandezza e alla trascendenza del ministero nel Paese siamo immersi quindi comunque il testimone qualcosa
Ribadisco
Siamo dei compagni delle compagnie che mi riguarda
Quando Piero
Decidessimo
Di procedere
In modo rigoroso
E vigoroso come sta facendo
A quello che la sua etica la sua moralità alla sua libertà alla sua dignità dall'altra gli chiede
Sarò parlo per me
Immediatamente pronto
A compiere quell'atto
Tyco di rispetto della ditta della legge
Dei principi
Della civiltà che sono negati da talebano e da chi occupa il Vaticano
Hanno occupato il Vaticano vogliono occupare lo Stato lo di secondo e ho chiuso nel mille novecentosei
Dopo avere occupato il Vaticano ora vogliono occupare tutti gli Stati del mondo ed avremmo la fortuna delle leggi convenzionati
I
Credenti furono in grande maggioranza
Su queste posizioni e questo Papa ha scritto testualmente termino ascritto letteralmente quando la Chiesa
è stata spossessato aveva il suo potere mondano ha conosciuto il momenti migliori lo ha scritto questo cardinale questo questo patto non non rispetta
Se non tutto rispetto
Che devo però per qualsiasi essere umano
Ma nessuno esprimere nessuna fiducia nel suo rispetto
Perché poi in realtà edificato ogni giorno il loro potere di morte
Di libertà e di massacro della religiosità e della trascendenza dell'immanenza del Ministero per la vita della gente
Era il due ottobre due mila e sei come diciamo in apertura alla fine pregio gioielli
Dopo circa due mesi di iniziative alla fine nel dicembre di quell'anno
Riuscì ad ottenere di poter morire senza ulteriori sofferenze
Viviamo un momento interna cerimonia laica che si svolse al di fuori della Chiesa del quartiere dovuto membri abitava il ventiquattro dicembre due mila sei
Riascoltiamo nella breve intervento che pronunciò in quella sede Marco Pannella
Ma
C'era stato un giorno
Una dichiarazione pubblicati
Piergiorgio con cui chiedeva
Appare nel compagno di vernice valutarli
Confindustria
Battaglie
L'abbiamo fatto
E
L'abbiamo fatto come sempre
Lo ha fatto come se
Del Giorgio
Perché emergano le storie e lieve ritardo mediante
Alla fine di tanta parte di noi
Oggi
Hanno diritto di parlare di far valere
La loro storia e le famiglie
Dei tanti delle migliaia e migliaia e migliaia da generazioni ed oggi
Di Welby torturati diverbi fatti fuori per pietà per amore ma nella condizione necessaria della eutanasia clandestina
Non regolamentare più vergognosa disse
Molteni voi lo so io sono qui perché appartengono a coloro che hanno potuto dire hanno dovuto dire hanno sentito dire lo sto riprendendo in questi giorni
L'avete sentito tutti l'avete pronunciato l'occasione mancata anche più giovani
Ma dottore se davvero davvero davvero non c'è più speranza dopo tutto quello che si è fatto di Padova
Almeno
Non facciamolo soffrire troppo non fatelo soffrire troppo se non c'è speranza
E allora
Per forza oggi però
Siamo
Infine
Già ci troveremo ci ritroviamo e non è il quesito e con la piazza lo dimostra
In una società disperata e disperante
O altrimenti è appunto perché
Emergano
Le eutanasia e tra virgolette o no
Ma emergano le risposte a queste tragedie umane questa violenza senza ronde a questa tortura che si è imposta una delle peggiori
Delle più gravi che si spendono anche contro il suo corpo oggi hanno ragione han paura allora del suo corpo oggi perché
Qui se l'avete visto dovreste visto stamattina ci siamo detti
Era di una bellezza straordinaria l'anima
Aveva il grado di farlo ma il corpo all'unanimità aveva un volto diverse rende della serenità della bellezza straordinaria questa mattina come non poteva vederne Luisa intenso
Come non poteva vederlo mira a nessuno
Straziato con quella roba lì no che non doveva essere tolta stanziato ridotto al punto
A
Corpo morto quando si dice no
Fare
Come corpo morto
Condannato a questa tortura
Ma in più questo
Mai più perlomeno pericoli è presente qui oggi
Coerente e ho terminato mi ha inviato un sms con cui mi si è ricordato
Qualcosa
In poche parole
Del Mahatma Gandhi
Sì altri errori
Il cambiamento che volete vedere nel mondo
Bene quando grazie alcune sta vento questa occasione
Quando con Piergiorgio oggi siamo qui
Anche il termine di Ecclesia potremmo anche chiamarla così
Senza usare violenza
Alla alle parole di Enrico Boselli e possiamo dire che siete voi siamo noi il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo lo anticipiamo un po'nelle Sezioni riunite
Per questo Natale
Per questo davvero buoni buoni Natale
Valgono ricorderai del film Miracolo a Milano nel quale
Alla fine volavano verso il cielo verso un mondo dove buongiorno vuol dire buoni giorno
Ebbene un mondo nel quale
Buon Natale
La
Illy riproporsi del Natale della speranza della incarnazione del ministero nella umanità nella storia
Però a Francavilla in un modo o nell'altro entrando della storia che abbiamo
Bene oggi io credo che possiamo dire
Che
Credo
Ci saranno d'ora in poi molti molti molti medici
Se saranno molte non diventeranno errori
Se sono in molti possono farlo
Finché si è in pochi quindici anni di carcere vent'anni di carcere l'esclusione della professione oggi noi abbiamo avuto
Guai a quei Paesi che hanno bisogno di eroi bene ebbene dopo settimane e settimane Piergiorgio Zedda
In Italia Ulivo etico l'associazione Coscioni full no
Non ci crederete Eulo
Uno solo altri lealmente Haendel talk ma non possiamo distruggere se facciamo questo che riteniamo giusto doveroso farlo
Ma questo significa perdere non solo il lavoro che Fanelli e tutto quanto e vero nessuno può pretendere
Però diciamolo pure
Diciamolo perché in Sicilia non un medico Mariano Arcelloni all'inizio in
Italia dottori ordine non l'ordine avanti fuori
Fate quello che fate molto spesso per l'umanità per amor del per forza per rispetto di voi
Fatelo mostrate di farlo credo che allora dovremo dovuto davvero a questa battaglia questa realtà un grande momento di liberazione il fatto che
In tutto il mondo
In questi giorni Piergiorgio è
Raccontato
Celebrato c'è una vignetta splendida cercherò di epidemia signor mondo di ieri
Se Gesù che
Anzi il Cristo
Che riesce a liberarsi dalla Croce così
Prende
Sotto le bombe sotto le ascelle
E non aiuta al sollevarsi
Una persona
Tuttavia in una
Di roba che egli ha messa addosso e bellissima sono pochi tratti di disegno e sono nel mondo del ventitre dicembre cercheremo di rispondere a questa cosa ma dovunque credo che oggi qui
Stiamo probabilmente dando un conto è un grande contributo
Perché la religione della responsabilità la religione della speranza
Religione della carità della libertà trovi la possibilità
Di salvare se stessi
Di riaprire le porte
Dei tempi
Non perché vi siano mercantile o dottori
Che possono
Temere che riaperte queste cose
Interinale nuovamente dalla speranza la polizia la forza di Piergiorgio
Bellissima giornata bellissimo Natale
Ebbene il Natale mi pare cominciato perché stanno nascendo NASA e con le presenze e davvero sarà importante ricostruire subito l'elenco di tutti non mi sono più aggiunti quelli quei fischi
La politica eh può essere nobiltà estrema
La Ippoliti gli ex novo non qui dobbiamo scrivere ritiriamo nell'albo d'oro quelli che sono venuti e la dotazione do ragione lo metterà altro tutti esiti
Nell'elenco di questi temi almeno in sede di quel tempo bagni compagne e compagni elaborato deve
I valdesi e Battisti e gli altri benvenuti e grazie a loro grazie mena
Come penso procedo a parlare a lungo anche questa volta buon Natale
Era il ventiquattro dicembre due mila e sei l'ultima registrazione Cosimo Ferri riesco tra in questa circostanza invece del diciotto marzo due mila nove quando alla Senato inizio la discussione sull'attuale legge
Sul testamento biologico riascoltiamo quanto disse in quell'occasione Emma Bonino signor Presidente
Ho seguito attentamente l'intervento della relatore Calabrò
Come penso altri colleghi
Ed è vero
Che ci divide
Non solo
Una lettura
Dall'articolo trentadue della Costituzione
Ma quello che è trovo più preoccupante che ci divide
Come lei ha detto
L'interpretazione della libertà
Che lei ha definito
La libertà non è un valore assoluto
Ripeto la libertà non è un valore assoluto
Ma deve sottostare al bene collettivo
Signor relatore
Il bene collettivo e quello deciso di volta in volta da qualche doverne
Da qualche maggioranza
Siamo sicuri
Che esistono delle libertà disponibili
Anche ad una maggioranza del novanta per cento
O non esistono invece delle libertà che sono
Con
Parte
Costituente del fatto che siamo esseri umani
è che come tali non sono a disposizione di nessuno appartengono solo all'individuo
Queste è stato ed è
Il dato fondante
Di una cultura e di uno Stato liberale
Perché quando cominciamo a dire
Che le libertà fondamentali sono invece disponibili
Ha una cultura
A un periodo storico a un'ideologia
A una religione
Ha una fede
Cerchiamo di capire dove andiamo a parare
Non c'è niente di più mutevole
Che Fedi culture maggioranze
E noi siamo oggi chiamati a fare una legge erga omnes
Una legge in cui sostanzialmente
Si dice
Che esistono parti di libertà e responsabilità
Che fanno di noi gli esseri umani diversamente da altre forme di vita
Fanno di noi gli esseri umani cosa fa di noi essere umano
Lo fa la libertà l'esercizio responsabile della libertà e lo fa l'Inter relazione con gli altri
Veda signor relatore
Perché mi batto con una
O ci battiamo e ci batteremo con grande forza perché questo è il punto di fondo
E trovo preoccupante davvero
Che è lì io non lo farei
Sempre legittimo non solo rispettabile
Debba diventare tu non lo devi fare
Perché è questo quello che si sostiene
Una vostra o di molti
O di poco o di molti
Senso ed è l'interpretazione della vita
Ed è la morte come parte integrante della dignità della vita lo è la dignità del morire
Questa vostra visione la volete fare diventare l'unica
L'unica possibile imposta a tutti anche a quelli
Che la pensano diversamente
Questo è semplicemente un dato di intolleranza
Quando io non lo farei
Diventa e quindi neanche tu lo devi fare
Dove stiamo tornando
Al fatto che
Peccato e reato coincidono
Ma non è da qualche secolo che abbiamo invece scoperto che in realtà esiste quando c'è vittima altrimenti non c'è
E che per lo meno disporre della propria vita
Senza toccare libertà altrui ma non signor relatore il bene collettivo
Il bene collettivo che è una di quelle cose che varia ideologia hanno declinato nei decenni in modo diverso
E molto spesso poiché in modo violento e cruento
Io credo che questa è la gravità di quello che ci apprestiamo
A discutere
E questo iniziare questo provvedimento signor Presidente
Mancherà pesantemente non solo questa legislatura
Ma rapporto istituzione cittadini nel nostro Paese
Il rapporto cittadini stato in questo Paese
Perché questo è un provvedimento che attiene sopprime libertà individuali
Che attengono alla nostra essenza stessa di essere persone esseri umani pensante
E togliere in parte la libertà in quella fase della vita e di scelta
Che parte con sostanziale della ditta quello dell'aborto
Poter scegliere di morire dignitosamente è un diritto fondamentale di tutti quanti
O perlomeno di chi lo vuole esercita
Chi lo vuole esercitare in modo diverso ne deve essere libero
E anzi deve essere sostenuto Luigi ai suoi familiari
Ma voi non potete imporre a tutti quanti che per anni quanti per mesi quanti per settimane quante
Dobbiamo stare tutti attaccati perché lo avete deciso voi in in base al bene collettivo ad un sondino nasogastrico
Ma perché imporre imporre a ad altri responsabili come voi cittadini perbene come voi
Di essere appesi a un sondino nasogastrico
In base a quale presunzione
Di avere la verità in tasca
La verità è invece che quella non ce l'ha nessuno ed è proprio per questo signor relatore che quando la scienza è divisa ammettiamo
Quando la religione divisa quando la politica è divisa non c'è altro modo che affidarsi alla responsabilità dei cittadini
Non c'è
Altro modo perché lei non è più responsabile di me
Lei può decidere perse
E ho trovato disonesto lì a sua insistenza sui disabili gravi non c'entrano nulla i disabili gravi
Con quanto stiamo discutendo
Lei ne ha parlato
Sono anche loro esservi con dignità certamente anzi li assistessimo di più
Anzi con qualche tecnologia in più che li aiuta a comunicare
Anzi con qualche resistenza in più alla famiglia piaccia entrano i disabili gravi col testo che stiamo discutendo
Stiamo discutendo semplicemente se gli individui adulti di questo Paese possono lasciare scritto quello che noi non la vogliono subirà
Ed è questo che voi negate
Signori
è stato detto
Che la democrazia
E numeri
Vi prego di non confondere la forza numerica con il diritto
Ci sono diritti inalienabile
Che nessuna forza numerica
Decentemente Pozzoli
Le hanno tolte le dittature
Le tolgono le più operativo
No non l'Italia liberale in cui voi avete noi con voi noi tutti lottato e sogna
E che viene calpestata oggi
E nei prossimi giorni credo con un dato anche di arroganza culturale impositiva inclusiva nella vita dei cittadini ed alle loro famiglie
Questa è una legge crudele
è una legge che obbliga tutti a stare attaccato un sondino ma di
Pensate cosa vuol dire
E perché mai fuori
Per quale motivo
Voi pensate e cittadini italiani bisogna anche lì accompagnate voi altrimenti sono degli irresponsabili
Non è così
Fortunatamente ecco perché
Signor Presidente
Ci batteremo
Con tutti gli strumenti non violenti e legali che conosciamo
Se no
Che pure autorevoli esponenti
Ci hanno accusato di ostruzionismo
Vedete
Signor Presidente
Una cosa le voglio dire lei ha detto la democrazia
Eh
La legge della maggioranza state attenti non è sempre così
Forza numerica e diritto spesso non coincidono
Nella forza numerica sempre a tutela i diritti al contrario
C'è un limite che ci dobbiamo dare
E del rispetto dell'altro dall'opinione diversa dell'altro quella che voi non condividete ma che dovrebbe lasciare ad agitare
Perché questi sono stato tollerante e questo è uno Stato laico
In cui hanno margini di assistenza i credenti i non credenti e diversamente credenti
Perché tutti siamo cittadini perbene di seria A di questo Paese
Voi non potete imporre un'unità
Scusi un attimo dotte
Ma un attimo le do la parola prego continua chiuso chiudo signor Presidente
Avremo tempo e modo di discutere
Avevo chiesto con altri colleghi
Un dato di moratoria fermi fermiamoci prima di fare queste cose
Che segneranno pesantemente il rapporto Stato ai cittadini
Voi dite che io non possa decidere che avvenga badate oggi dal medico ma perché è dare al medico questa responsabilità a che titolo perché è più responsabile di me
E anzi per fare prima l'avete tolta proprio non si può
Io vi prego di fermare
Vi prego di fermarvi l'ho chiesto con tutta la forza che potevo avere
Noi stiamo facendo una legge e
Tutti
Voi non potete
Con la forza dei numeri imporre una vostra visione di oggi di un cosiddetto bene collettivo ecco perché
Faremo il possibile ma ricordi Presidente
La forza dei numeri non è sempre a tutela del diritto grazie
Credo che il diciotto marzo due mila nove con questo intervento di Emma Bonino pronunciato al Senato quando in quella sede inizio la discussione sull'attuale legge sul testamento biologico concludiamo qui questo spazio di informazione e di riflessione