20MAR2014
dibattiti

Le categorie del diritto civile

DIBATTITO | Roma - 17:17. Durata: 2 ore 1 min

Player
Presentazione del libro di Nicolò Lipari (Ed.

Giuffrè).

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Le categorie del diritto civile", registrato a Roma giovedì 20 marzo 2014 alle 17:17.

Dibattito organizzato da Consiglio Nazionale Forense.

Sono intervenuti: Michele Salazar (componente del Consiglio Nazionale Forense), Vincenzo Roppo (professore), Enrico Del Prato (professore), Eligio Resta (professore), Nicolò Lipari (professore), Enrico Quadri (professore), Guido Alpa (presidente del Consiglio Nazionale Forense).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Avvocatura, Azione Civile, Civile,
Diritto, Giustizia, Libro, Procedura, Responsabilita' Civile, Testamento.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 2 ore e 1 minuto.

leggi tutto

riduci

17:17

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Tutti diamo inizio a questa sessione che
è intitolata letteratura giuridica e del dedicata alla presentazione
Il libro del professore Nicolò Lipari le categorie del diritto civile
Il mio compito è soltanto quello di distribuire le voci di dei relatori dei partecipanti a questa tavola rotonda
Se non ci sono
Particolari indicazioni seguirei quanto nel programma è indicato
In ordine alla entrata in scena dei vari soggetti che
Dovranno
Interloquire
La parola al professore Vincenzo rotto
Grazie Presidente
In
Duecento pagine o poco più
Nicola Lipari ha avuto l'ambizione
Ma anche e soprattutto
La capacità
Di rappresentare
Tutto quello
Che
Di significativo è accaduto nel diritto civile
In quest'ultima fase del sullo sviluppo
Quello che è accaduto di significativo in termini essenzialmente di grandi linee di trasformazione delle categorie
Che innerva hanno il sistema civilistico
Nicola Lipari lo ha fatto ovviamente
Con
Pensieri e parole che traducono i pensieri ma
è la prima osservazione che vorrei fare lo ha fatto anche con una
Omissioni
Che siamo abituati ad associare al pensieri e parole poi mezzo ci sono le opere ma chiamata in causa
Perché
Un dato che almeno personalmente mi ha colpito è
L'assenza nel panorama
Che libro traccia
Di alcune
Grandi categorie o o
Se vogliamo essere un po'più sfumata atti are categoriali
Manca
Testamento successione per causa di morte
Manca obbligazione
Non ci sono almeno nei
Titoli che
Introduco norme i grandi settori del discorso che Nicola Lipari viene svolgendo
E probabilmente l'omissione di queste categorie contiene implicitamente un giudizio
Sul loro stato
Nel quadro della odierna dinamica del sistema civilistico
Contiene un giudizio di sostanziale recessività di queste categorie a fronte di altre che si presentano invece come
Espansive e propulsive
Ecco una delle cose
Che mi chiedo e che volentieri chiederei Nicola Lipari che fin qui con noi esse
Non aver parlato di
Testamento e più in generale di successione
Non aver parlato di
Obbligazione o di rapporto obbligatorio
A dal suo punto di vista è il senso di una
Rilevazione
Di un re eccesso di queste categorie
A favore di altre che in qualche modo si presentano espansive
E forse fagocitare anti
Perché si potrebbe immaginare che
Oggi il discorso dell'obbligazione
Una volta centrale
Nella ricostruzione del sistema civilistico sia assorbito dal discorso sul contratto e sulla responsabilità così come si può immaginare che il discorso
Sulle successioni e sul testamento sia assorbito in qualche modo dal discorso
Relativo al contratto nella misura in cui oggi il contratto si presenta come una categoria capace di assolvere concretamente nella dinamica reale del sistema
Alcune delle funzioni che prima competevano istituzionalmente al testamento e alle successioni
Successioni anomale
Alternative negoziali al testamento sono tutte formule che in definitiva rinviano poi
Alla figura del contratto
Ma veniamo a lei cambiamo ricerche frontalmente
L'autore
Ci presenta come quelle intorno a cui organizzare
Il suo discorso sulle linee di sviluppo
Dell'odierno diritto civile
Soggetto
E qui le linee di tendenza che
Nicola Lipari evoca sono molto chiare e vanno al cuore dello sviluppo
Del discorso
Intorno a che cosa è oggi il soggetto del diritto
Dal soggetto definito come tradizionalmente era definito in termini formali astratti indifferenziati
La linea di tram
Di transizione verso un soggetto che si presenta come connotato da caratteristiche specifiche
Idonea differenziarlo da altre categorie di soggetti
Con
Conseguente rottura
Dell'unità del soggetto giuridico che era uno dei grandi capisaldi su cui sia venuto edificando il diritto civile ma direi
Il diritto tout-court della modernità
Particolare attenzione poi dedicata a un altro itinerario
Che è sotto i nostri occhi della categoria del soggetto del diritto e che riguarda
La soggettività di chi
Non è persona umana non è individuo umano e allora ecco da un lato il discorso
Sui gruppi organizzati
A cui si lega quella dialettica tra soggettività e personalità su cui
Troviamo nel libro pagine che a nessun parse veramente molto belle e dall'altro lato il discorso
Sull'embrione su
Questa entità di tale
Che non è ancora persona umana ma è proiettata a diventare
Ci sono passaggi c'è un passaggio contenuto per la verità in poche righe
Dedicato a un'altra
A un altro modo di essere
Del discorso odierno relativo al soggetto dei diritti
è il riflesso di
Innovazioni normative che si sono venute presentando in modo
Sempre più serrato negli ultimi anni
Innovazioni normative che al di là
Dell'intenzione del legislatore che le ha varato chiamano in causa
Potentemente la categoria del soggetto
Alludo
Ai patrimoni separati
Tema secondo me tra i più
Intensamente significativi
Delle trasformazioni delle categorie del diritto civile e non di una sola categoria ma di un insieme di categoria e se è vero che
Il discorso
Sui patrimoni separati
è in un certo senso dal punto di vista concettuale
Il ponte fra
Discorso sui beni e il discorso sui soggetti
A cui si collega anche
Un terzo discorso il discorso sulla obbligazione
E in particolare su quel fondamentale presidio bella giuridicità ed effettività dell'obbligazione
Che la responsabilità patrimoniale del debitore ecco tutto questo ruolo
Intorno alle numerose innovazioni normative che hanno introdotto da ultimo tante figure di patrimoni separati o segregati
Dal soggetto alla famiglia
E qui
La ricognizione di Lipari prima di tutto dedicata
Alla identificazione
Delle realtà sociali
Atipiche o comunque non tradizionali che in qualche modo
Aspirano a farsi famiglia
Ho
Rivendicano in qualche misura uno status un regime giuridico
In qualche senso costruito sul paradigma
Delle relazioni familiari
Unioni omosessuali famiglia di fatto
E poi naturalmente
Un discorso necessitato taglia questa
Importante novità normativa
Degli ultimissimi anni o addirittura mesi che la riforma della filiazione
Di cui alla legge duecentonove del due mila dodici adesso molto di recente completata dal decreto legislativo centocinquantaquattro del due mila tredici che
Ridisegna
Una parte consistenti stimate
Primo libero del Codice civile
Dove
Io personalmente ho trovato uno dei punti più interessanti uno degli spunti più stimolanti proprio in termini di
Itinerario delle categorie giuridiche del diritto civile
In quella sostituzione
Dell'idea
E del concetto adesso anche normativo di responsabilità genitoriale che rimpiazza quella
Che un'antica tradizione antica risalente e perdurante ci ha abituato a
Denominare in termini di potestà genitoriale non c'è più la potestà dei genitori sulla c'è una responsabilità dei genitori nei confronti dei figli ecco una variazione categoriale
Evidentemente gravi dati grandissimi significa
E veniamo i beni
Qui il discorso di Nicola liberi di dire la ricognizione di
Una serie di
Allontanamenti
Rispetto ad acquisizioni
Tradizionalmente ricevuta
Perché il bene di oggi
Tende ad allontanarsi dal paradigma della naturalità
Come lui ci spiega il bene
Non è più sempre
Un dato presupposto
Dell'attività umana
Che si esercita su un bene già dato naturalmente
Al contrario il bene sempre di più si presenta come un prodotto un risultato dell'attività
E qui i suoi riferimenti sono
In modo molto pertinente a tutte le ipotesi di bene
Conformato o addirittura formale atto dal contratto
Che cosa sono tanti strumenti finanziari
Che nella misura in cui sono oggetto di scambio sul mercato non possiamo non considerare beni se non dei contrario
Il contratto si fa bene
Ma il bene si allontana anche sempre di più dal paradigma della materialità
Era eccessivo il bene in senso materiale
Si dimostra espansivo il bene
Inteso come bene immateriale e qui è paradigmatico il discorso che Lipari svolge sulla conoscenza come bene
Infine il bene
Si allontana dal paradigma dell'individualismo proprietario
è il discorso sui beni pubblici e sui beni comune
Che pure trova un giusto spazio nella sua trattazione
E veniamo al contratto
Qui le linee di tendenza a livello sistematico che
Il libro di Nicola Calipari ci restituisce
Direi che sono essenzialmente
Due
Che giocano paradossalmente insegno affini reciprocamente antagonisti
Perché Lipari ci fa vedere da un lato
Una linea di tendenza che procede
Dalla
Distinzione
A cui
Una antica tradizione ci faceva essere affezionati
Ad una
Unificazione o
Addirittura confusione
Lui dedica spazio al fenomeno del
Superamento che
L'odierno diritto dei contratti sempre più mette in evidenza della distinzione fra
Contratto come atto e contratto come rapporto
Fra contratto come
Materia
Di
Regole di struttura o di validità e contratto come in materia oggetto di regole di comportamento e responsabilità
Un tempo queste categorie erano ben distinte
Ben definite occupavano spazi separati concettualmente non confondibili oggi sempre di più si assiste ad una
Indistinzione
Ma c'è una linea
Di movimento che procede in senso inverso
Dalla
Unità alla segmentazione alla distinzione
Una volta si era abituati a pensare
Ragionando sul sistema del diritto dei contratti
Alla dialettica fra il contratto in genere
Articoli mille trecentoventuno mille quattrocentosessantanove del Codice e tipi contrattuali
Ho
Contratti speciali o singoli contratti mille quattrocentosettanta e seguenti
Oggi
La dialettica
Non può esaurirsi in questi termini
Perché si affermano figure
Che non sono
Ne tipi contrattuali
Ma non sono neanche l'unitario generico e indifferenziato contratto degli articoli mille trecento ventuno e seguenti
Noi possiamo parlare di
Un contratto in genere inteso come
Figura
Non ancorata singole tipologie di operazioni contrattuali
Contratti atipici legalmente o socialmente
Il contratto non tipizzato però non è più questa figura indifferenziata perché all'interno di essa dobbiamo
Quanto meno operare una grande distinzione
Che possiamo definire tra
Contratto
Del codice civile e contratto del consumatore
Ho
Come io forse preferirei dire fra
Contratto
Che prescinde
Dalla dimensione del mercato
E contratto che appartiene alla dimensione del mercato il primo
Caratterizzato da una fonte che è ancora fondamentalmente il Codice civile il secondo che ripete la sua disciplina da tutto un altro
Corpo normativo che sempre più si tiene
A me avviando gonfiando strutturando come alternativa al Codice civile ed è
Incontra
Il
Diritto della disciplina del mercato
Sempre meno di origine domestica
Sempre più tributario della legislazione europea
E qui risparmio il tormentone sul terzo contratto il sul contratto sino al riguardo
Questa sua annotazione
Proprio in questi giorni
Comunitaria del della disciplina del diritto dei consumatori con la modifica di di molti articoli del Codice del consumo
E poi ecco che
Il discorso sul contratto si avvia
A considerare
Gli elementi strutturali della figura
Causa
Forma oggetto
Qui singolarmente
è messo tra parentesi
Il quarto ma in realtà primo nell'elenco del mille trecentoventicinque di questi elementi costitutivi o requisiti e cioè nell'accordo dell'età
Della forma
Si segnala la tendenza asservire sempre di più funzioni alternative rispetto a quelle tradizionali
Funzioni
Dirette a promuovere
Politiche di trasparenza e informazione del contraente
Della causa
Ci si interroga
Sullo stato di salute se niente permessa questa banalizzazione della categoria
Evviva o non è più tanto viva
Sta bene o state perdendo
A livello europeo
Si registra un suo deperimento a livello domestico il dibattito e aperti
Certo è che
Almeno questo è il mio giudizio se si considerano alcuni
Dei movimenti più
Che si presentano apparentemente come i più interessanti e promettenti nel campo della causa
è forte il sospetto che questa categoria
Oggi almeno abbia un valore
Più intesi iscrittivo ed evocativo di quanto non abbia detto piuttosto un ruolo operativo
Di strumento di
Risoluzione delle controversie e di decisione dei casi
Io personalmente ho
Maturato
Non dico questa convinzione ma questo sospetto provando a ragionare sul modo in cui negli ultimi vent'anni si è sviluppato nel nostro sistema
Questo concetto di causa concreta che sempre di più trova spazio nelle sentenze
In tanti ambiti in tanti settori
In funzione di
Tanti problemi di versi
Ecco io ho l'impressione che proprio questa
Fari diretta un po'incontrollata di contesti ambiti i significati in cui
Viene evocato il concetto di causa concreta sia proprio la dimostrazione che si tratta di un concetto che serve ad alludere
A un certo modo di porsi rispetto al contratto piuttosto che non uno strumento operativo per la risoluzione di problemi di disciplina del rapporto contrattuale
L'ultima riflessione che chiude il discorso sul contratto è dedicato da Nicola Lipari
Al
Al gioco rispettivo
Di due
Rimedi contrattuali
Tradizionalmente al centro della disciplina del contratto quali sono la nullità e l'annullabilità
Ecco questo discorso
è utilmente collocato
Alla fine del capitolo sul contratto che immediatamente precedere l'ultimo capitolo che riguarda la responsabilità perché un rinvio
Alla centralità
Del discorso sui rimedi di
Che sempre di più eh
Quello che assorbe attira il grosso quelle riflessioni intorno al contratto
E che rende sempre di più
L'area del contratto dei problemi del contratto dei ragionamenti sul contratto contiguo all'area dei problemi e dei ragionamenti sulla responsabilità
Nell'aria della responsabilità mi pare che siano future i filoni
Che
Il libro di Nicola Calipari identifica come
I più significativi per testimoniare le linee di sviluppo
Della categoria
Da un lato
L'espansione
Della problematica e del fenomeno
Nel
L'anno non patrimoniale
Che è un discorso che mette in gioco
Potentemente
Due ordini di problemi che
Nella fase presente
Risultano
Particolarmente
Vivi proprio nel campo della responsabilità non patrimoniale
Ma che in realtà sono costitutivi dell'intero sistema della responsabilità civile
Da un lato il discorso sui
Danni punitivi
Che tocca evidentemente alla radice la funzione della responsabilità civile da sempre contesa
Fra
La dimensione della compensazione del danneggiato e quella della prevenzione dell'illecito
E dall'altro lato il problema del quantum
Del risarcimento
Da attribuire alla vittima del danno
Il secondo filone e
Con
Questo centro chiudo
La mia presentazione
è quello della
Di una
Ulteriore indistinzione fra
Categorie un tempo
Chiaramente nettamente distinte fra loro
Perché oggi viene
Esperienza è consapevolezza comune
Che i confini fra responsabilità contrattuale e responsabilità extra contrattuale si siano fatti sempre più labili e indistinti
Obbligazione senza prestazione responsabilità da contatto sociale
Sono alcuni dei modi con cui la dottrina
E la giurisprudenza ricostruiscono questo fenomeno per cui
Certe aree di responsabilità
Sfuggono
Ha la netta distinzione fra responsabilità ex mille duecentodiciotto e responsabilità ex duemila quarantatré
L'ultima considerazione che vorrei fare che trae
Spunto proprio da
Quanto appena detto
Ci riporta a un confronto fra
Il diritto in
Ogni anno
Domestico e il diritto europea
Incerto
Ti campi
Il diritto europeo
è la Vanguardia
E il diritto domestico
è la retrovia che segue
Nel campo di cui da ultimo
Ho parlato
Responsabilità contrattuale extracontrattuale
Ho l'impressione è che
Si debbano invertire i ruoli
Che il diritto interno nostro con la sua crescente
Consapevolezza teorica e anche
Pratica giurisprudenziale
Della indistinzione fra responsabilità contrattuale e responsabilità extracontrattuale
Sia espressivo di una tendenza più evoluta
Che si emancipate da questa distinzione tradizionale che oramai si avverte come troppo rigida di fronte a
Una serie di fenomeni da regolare
Mentre
Il diritto europeo sia il diritto giurisprudenziale sia il diritto scritto
Del legislatore europeo
Siano
In un certo senso più arretrati più assestati su una trincea del passato
Perché nel diritto europeo la distinzione fra responsabilità contrattuale responsabilità extracontrattuale e ancora allegata
Al principio di una
Tendenziale impermeabilità tra i due settori
Se pensiamo al
Regolamento Roma uno e al Regolamento Roma due che riguardano la scelta della legge applicabile
Abbiamo l'immagine plastica di un corpo normativo tutto tagliato calibrato e dedicato
Alla responsabilità contrattuale di un corpo normativo invece tutto rivolto alla disciplina della responsabilità extra contrattuale
Se andiamo a considerare la giurisprudenza della Corte di giustizia delle Comunità europea
La troviamo ancora ancorata a schemi
Che nel nostro diritto interno possiamo considerare come schemi del passato che
Si stanno superando verso una prospettiva più evoluta
In Italia oggi nessuno si sentirebbe di affermare che
La responsabilità pre contrattuale
è
Tout-court responsabilità extracontrattuale
E non ha nulla a che fare con la responsabilità da inadempimento di un'obbligazione o di un obbligo siamo più avanti di così
Invece
Nell'accordo nella giurisprudenza della Corte di giustizia penso al caso Tacconi di pochi anni fa
In modo molto semplice quattro quasi al confine del semplicissimo si afferma senza particolare onere di motivazione e di riflessione
Che la responsabilità precontrattuale è certamente da ascrivere alla categoria della responsabilità Aprilia
Ecco in questo io credo che una volta tanto
Quello che sia venuto maturando nel nostro diritto interno anziché seguire probabilmente preceda una linea di sviluppo progressiva rispetto
Al panorama europeo
Grazie
Grazie professor proprio per questa
Approfondita assalito rappresentazione
La parola al professore Enrico battendoli copertura
Grazie
Dunque certamente Enzo Rocco da par suo analizzato approfonditamente contributo di Nicola Lipari
E quindi
Voglio evitare di ripetere cose che già sono state zitte però in effetti
Sia per prospettive sia per
Ampiezza dei contenuti
Altre riflessioni che possono essere fatte anzitutto
Ogni libero apre un dialogo genera un dialogo con chi lo legge
Il dialogo che può apparire il libro sulle categorie di Nicola Lipari certo che un dialogo che sta a un livello decisamente elevato di analisi e di problematicità
Debbo dire che
Ha richiamato più volte un paio di volte le dottrine generali di Santoro Passarelli certamente rispetto alle dottrine generale di Santoro Passarelli il testo di Lipari
Costituisce un libro aperto mentre le dottrine Santori Années sono un libro che definiva i confini della materia non in modo
Algido come è stato detto con algide geometriche ma in modo da rendere lo particolarmente fruibile per nitore del dettato per
Semplificazione concettuale anche allo studente il primo anno col pregio
Dell'opera sintetica che un pareggio di grande rilevanza
E il libro dei vari invece è un libro decisamente aperto cioè un libro in itinere
Indaga
L'evoluzione delle categorie non
Fissa dei punti e quelli che fissa CIG avverte che sono punti non
Non definitivi sono punti sui quali noi dobbiamo costantemente riflettere misurarci
La stessa idea di categoria
L'ho detto più volte Lipari nel suo libro non è un a priori concettuale ma è una posteriori può essere ricavata induttivamente
Dal sistema non essere precostituita appresa come dato precostituito gabbie come dice lui entro cui catalogare data realtà
Questa è l'impressione diciamo che
Ho avuto anzitutto del suo libro che tipo di riflessione mi ha suscitato
In primo luogo
è un libro che chiude
Un'epoca
Apprendo né un altro meglio diciamo sta veramente a ridosso del passaggio di due epoca e che il di Bari aveva avvertito già negli anni Settanta quando scrisse sul diritto privato tra sociologia il dogmatica
Ma fa anche qualcosa in più rispetto a quello che accadeva allora perché i tempi sono decisamente cambiate rispetto
A quarant'anni fa il la post-modernità
E
La definitiva archiviazione dell'era dei codici queste l'impressione che almeno ricavo io
In altri termini così come leva della codificazione
E Ellera della cui integrare le è stato Lizza azione del diritto il postmoderno tende a superare la statalizzazione del diritto
E verosimilmente avvia verso un passaggio in cui la globalizzazione economica potrà divenire globalizzazione
In qualche misura anche giuridica
Io vi confesso che come giurista ho sempre sto avvertendo anzi sempre di più rispetto ad altre discipline un senso di profonda insufficienza
Perché
I medici parlano la stessa lingua in tutto il mondo e i fisici altrettanto i matematici mentre
Di noi si dice sempre no lì il diritto in un modo ci sono tradizioni giuridiche diverse che portano assoluzioni anche diverse questo può essere vero
Quando
Affrontiamo temi legati profondamente alle tecnologie pensiamo soprattutto alla
Alla struttura della famiglia ma si è venuto affievolendo sempre di più con
L'ovvio progresso giuridico tranne ipotesi veramente di sistemi giuridici rudimentali che arretrati con lei era dei diritti fondamentali era dei diritti fondamentali che
Non solo segna illustri un grande passo a livello globale
Ma soprattutto pone il diritto civile al centro della fenomenologia giuridica nel senso cioè che sebbene diritti fondamentali possano essere
Disciplinati nei vari sistemi nell'ottica costituzionale quel segmento della normativa costituzionale una normativa legata alla persona e quindi è una normativa che appartiene al diritto civile
Allora allegra
Nella quale noi ci troviamo a un'era in cui l'Antropologia e il l'asse portante dell'analisi giuridica
Superando letto non lo Gia appunto e
Diciamo sì dovrebbe far comprendere che il diritto per volerlo o banalizzare sta sullo stesso piano dell'alimentazione
E come la cucina diritto si cucina in tutto il mondo tutti devono mangiare il diritto privato necessariamente risolve gli stessi problemi tutto il mondo
E dunque perché andare a ricercare diversità quando ci possono essere assonanze
Pensiamo al decalogo di Mosè decalogo di Mosè detta regole che sono regole giuridiche e anche regole antropologiche regole sostanzialmente espresse
In tanti sistemi tanti i tanti settori in cui i vari sistemi si articolano
La dimensione e globale a cosa cosa induce oggi c'è una bella riflessione di un filosofo francese che si chiami scelsero un accademico di fatto un grande piste monologo alla
Delocalizzazione il che è ovvio dell'indirizzo
L'idea stessa di indirizzo che noi abbiamo certamente ex collegata all'uopo così come le stesse
E concentrazione di persone non sono più legate alla fisicità della concentrazione ma stanno in una
Dimensione e diversa
Questo io non voglio non vorrei fare un discorso di
Di non stare il CdA perché
La storia del diritto
Ci aiuta a comprendere tanti fenomeni Mancini impone anche di renderci conto quando
Che non me ne sono finiti
E quando l'eredità che noi abbiamo ricevuto deve essere riletta in una ottica diversa quindi sarebbe oggi probabilmente
Inattuale inappropriato pensare al diritto europeo come una nuova era del diritto comune
Però dobbiamo anche riflettere alzi gli effetti della della globalizzazione
E quindi sulle riflessioni che
Grandi giuristi del passato ci hanno offerto penso ed è questa una delle riflessioni che mi ha suscitato la lettura del libro di Nicola Lipari
Alla extra store statualità del diritto civile
Di Filippo Vassalli che è una relazione che Filippo Vassalli tende a Buenos Aires nel mille novecentocinquantuno quindi tenne dai ben lontano da noi e che
E lì cosa voleva rappresentare no sostanzialmente un'induzione al sistema
L'esigenza di leggere la fenomenologia del diritto privato hanno solo nella logica delle codificazione della legge
Ma e la propensione a una sistematica che significa in definitiva il superamento delle diversità
O non lo studio sulle categorie ci porta proprio in questa direzione ma il problema di fondo ed è un problema che
Oggi deve essere
Esaminato con molta attenzione e con quale logica si perviene al superamento dell'università quali sono gli strumenti mediante i quali
Avviene questa omogeneizzazione o può avvenire questa omogeneizzazione del diritto la verità e chi
Il diritto
Sempre frutto di rapporti di forza
Qui c'è una bella riflessione
A più riprese nel libro e chi un diritto che possa essere degno di questo nome deve esprimere una simbologia non può essere soltanto la ratifica dei rapporti di forza
Però anche la siderurgia in qualche misura nasce dai rapporti di forza
La riflessione di per sé le categorie segue quella sulle fonti e quella sulle fonti contiene
Pagine importanti sugli usi sulle consuetudini ebbene usi e consuetudini
Benché siano considerati come
Momenti chi spontaneo osservanza di determinate regole in realtà nascono sempre dalla organizzazione del più forte del del gruppo più
Capace di far permeare di di far valere la sua volontà sugli altri ed è questo il terreno della globalizzazione dove la
L'idea che il logica del mette la legge del mercato possa essere una nuova Costituzione materiale in un'idea che deve inquietante ci profondamente anch'ad onta di tutto quello che si scrive adonta anche degli interventi
Normativi che spesso sono solo di facciata che vengono
Attuati su questo terreni
Questa è la prima riflessione a questa ce n'è una seconda il problema del della lingua del pensiero
Qui
Quel senso di insufficienza che di cui parlavo prima nella
Nel linguaggio giuridico
E viene accentuato
Da una constatazione e cioè
Che le lingue in molto maniera molto significativa determinano le categorie del pensiero
Non sono in condizione di dire se ciò accada perché in realtà nel DNA di un popolo c'è un certo modo di ragionare che porta una determinata lingua oppure
Sia il contrario ma certo
I linguistiche hanno individuato moltissimi idiomi nel mondo ci hanno anche detto che per esempio in in cinese la logica aristotelica sostanzialmente non è praticabile
L'ebraico e una lingua decisamente percettiva
Che coglie concetti senza quella logica deduttiva che è propria dell'epistemologia occidentale
Un ciclo di lezioni che ottenuto in Cina e che è stato tradotto in cinese ha dato notevoli problemi e i traduttori
Perché incidenze periodi ipotetico e sostanzialmente non esiste questo è quello che mi hanno detto naturalmente questo non significa che non sia possibile
Formulare ipotesi ma si usa un diverso veicolo espressivo
Ho se questo è vero allora che che abbiamo anche l'insufficienza della
Lettura
Del diritto come analisi del linguaggio solo calata nella prospettiva della lingua italiana perché il diritto può anche essere analisi del linguaggio ma deve
Cogliere e il linguaggio al livello universale perché è un linguaggio che esprime i bisogni umani
Questo perché lo dico perché sostanzialmente così come è vero che il diritto non è una priorità
Anche la lingua che non è una priorità non può essere una gabbia entro cui per fissare le categorie giuridiche perché il diritto rispecchia i bisogni umani i bisogni umani
Sono gli stessi da per tutto questo è il punto ci possono essere tradizioni diverse ma determinati valori sono delle costanti
Chiedi nel corso della presentazione del bel libro di Andria di Porto alla Sapienza sui beni comuni mi veniva in mente esattamente una questione di tipo
Linguistico proprio in Cina si dice che si dice che per il la terra appartiene allo stato e che
E questo naturalmente lo dicevano professori cinesi che parlano italiano e che il privato hai alla proprietà dell'uso della terra voi comprendete subito che il riferimento alla proprietà dell'uso è un riferimento
Per noi costituisce una un errore logico giuridico eri il significato quale e che l'equivalente di il proprietari usato come equivalente di
Di diritto e quindi di di utilizzazione
Ancora in passato ne abbiamo fatto
Ho voluto fare un'esperienza che ci ha molto divertito a Macerata in un seminario
Di di congiunto di diritto romano e diritto civile in cui su tre casi sono state prospettate soluzioni romanisti che e civilistiche
E quella fu un'esperienza molto divertente e duttile
Perché ci aiuto a capire come i problemi
Potevano essere affrontati che risolti con uno strumentario che era sostanzialmente lo stesso adonta dei molti secoli che CD
Separava
Questa è la riflessione di carattere generale che mi hanno fatto fare il libro di litri
Qualche riferimento voglio farlo anche ai contenuti del libro
E
Il dato contemporaneo e cosche contiene dei benefici chiarimenti questo è il punto perché parlare di perenzione di categorie di società liquida e di tutto questo ordine di cose molte volte dà luogo a discussioni alla rinfusa
La ritengo una riflessione
Che
Tenda a
Fissare alcuni punti sia pure in modo aperto come nostro motore affatto serve
A se non altro comprendere lo stato dell'arte
E
Oggi
La chiusura della statalizzazione del diritto più che nascere da
Dati normativi e un moto sostanzialmente spontaneo che non deriva però dalla globalizzazione deriva dalla realtà delle cose anche interni ma il discorso che fa
Di pari a proposito del soggetto collettivo enormi e con la registrazione sostanzialmente lui lo dice benissimo
Quando
Chiarisce che il soggetto è saldatura tra simbologia e morfologia
Quindi tra valori normativi e dati e fattuali
Lo chiarisce molto bene ma
Sostanzialmente rientri registra quella che è la realtà di fatto lei era Lera ottocentesca e quella che ha
Fissato il predominio giuridico dello Stato quella Kia
Portato poi soprattutto all'inizio del Novecento alla costruzione del concetto di soggetto di diritto come concetto unitario che ha collocato gli enti diversi dalla persona fisica nell'ottica del controllo della concessione
Della
Di qualcosa che servisse di un sigillo esterno che servisse a crearli sappiamo tutti come tutto ciò sia definitivamente alle nostre spalle e che il fenomeno del soggetto collettivo non personificata è un fenomeno che
E decisamente se legato dalla
L'idea di persona giuridica che oggi
Un possiamo definirla sintesi normativa modo di svolgimento di un'attività e così via ma non circoscrive
E nemmeno demarca la realtà del soggetto di diritti e del nemmeno si distingue ecco dal soggetto di diritto non personificata
Ci sono certo delle insufficienze normative ecco questa conclusione cosa porta a quale conclusione porta a porta per esempio a dovere
Ritenere che laddove il legislatore contemporaneo parla di persona giuridica
E quindi riferisce alle persone giuridiche un determinato istituto un determinato è terminata condiziona come per esempio nei contratti del consumatore professionista e
Persona giuridica
Lì non si deve leggere persona giuridica in senso o formalistico si diventa si deve intendere qualsiasi ente diverso dalla persona fisica
Passaggio ulteriore
E emerge molto bene in libero perché questa mi ha molto colpito dove la
La fondazione non è vista nella prospettiva del soggetto mai vista nella prospettiva dei beni
Amministrazione di beni da Fondazione funzionale ad uno scopo
Fondazione
L'idea dello scopo come come modo come finalità di una certa attività che la base poi del soggetto collettivo
E deve portare anche a rileggere
E questo diciamo un settimo sedimento
Che Nicola Lipari a lasciato più nella nel silenzio i fenomeni societari
Che ancora oggi la persona anzi continua gli a dire che le società di capitale sono persone giuridiche tutte
E semplicemente l'ossequio a una tradizione la società di capitali acquista la personalità giuridica con iscrizione nel registro delle imprese quando ormai l'omologazione del tribunale è venuta meno quando ormai
Il controllo soltanto notarile cosa vuol dire questo vuol dire che il contratto
Produce quello straordinario affetto creativo che non è solo quello di costituire regolare estinguere rapporti giuridici patrimoniale tra le parti ma pure di far nascere il nuovo soggetto quello che si chiama comunemente rilievo reale
Eppure sebbene la riforma del diritto delle società di capitali di sabbia al due mila tre e quindi si è recente allora se ne parlo
Si disse di di eliminare il riferimento all'acquisto della personalità giuridica ma la conclusione fu di fu queste decisive giusto in effetti è vero si può dire che
Con l'iscrizione del registro delle imprese la società è costituita
Una possibile formulo o che la società soggiace al seguente regime
Questa è una proposta che avevo avanzato io oppure non passò perché si disse ma questo è un concetto un istituto una categoria appunto consolidata nel nostro sistema e non sappiamo se togliendo la dà
Togliendo l'ATO e quali ricadute ci possono essere
Da altri in altre parti
La famiglia
E qui la posizione
Sulla famiglia una posizione moderna di
Lipari ma ce ne
Ancora nella famiglia un segmento in tutti i fenomeni diciamo familiari e para familiari un segmento che sta sempre sullo sfondo
Della della normazione e della riflessione ma che
Ha un ruolo portante che il sesso del sesso i giuristi sostanzialmente non parlammo se non nelle poche norme che se ne occupano
Eppure quando si
Si fa riferimento alla dimensione di coppia a proposito dei PACS
Essi che inibisce
Credo che i PACS può in Francia abbiano avuto veramente destino modesto data con l'introduzione del matrimonio tra persone dello stesso sesso
Quando
Si vuole evitare esso che
Sinti preclude la stipulazione di un accordo assoggetti
Legati dal vincolo di parentela e li sostanzialmente si maschera l'idea della sessualità
E senza dirla in maniera decisamente riduttiva
Questo è il punto fondamentale perché il
Circoscrivere la dimensione familiare ora anche con la normativa sui figli e via dicendo ai soli rapporti di tipo parrà coniugale
Può essere io qui voglio avanzare diciamo
Prospettive azzardate ma potrebbe essere
Oggi decisamente riduttivo perché l'istituto del matrimonio è diventato neutro per molti aspetti rispetto alla procreazione alla sessualità e allora non si comprende perché questi aspetti debbano essere tenuti
Considerazione ad altri fini
Il rapporto tra bene contratto c'è stato un po'molto efficacemente sintetizzato analizzato da da Enzo troppo
La contrattualizzazione del bene
Credo oppure
La Benizio azione del contratto scusate la brutta espressione e
Ci sono dati che ci devono
Portare a leggere la struttura del contratto con particolare attenzione se è vero chi la causa registra al livello
Di
Programmazione normativa
Il trust altri disegni e una sensibile decadenza se è vero che i
Princìpi comuni Dubois addirittura portano ad escluderla
è altrettanto vero che è un mezzo di controllo sia pure
Se vogliamo un rudimentale della moralizzazione
Di contratti può essere proprio ricavato da un impiego saggio della causa questo non significa che bisogna fare della causa un mito sulla causa sono stati scritti fiumi di inchiostro anche tantissime cose
Eccessivamente analitiche esso analitiche anche perché cercavano forse di voler trovare la quadratura del cerchio citare una definitiva designare un punto definitivo sulla causa qui la causa forse tra le tante
Recanti requisita i requisiti dei contratti a quello che più in itinere e quello che più si presta a una analisi di tipo casistico induttivo
E è vero che la grossi spaghetti questo lo sottolinea Nicola Lipari a proposito dei principi unite qua
Tende a
Rimediare ad una serie di fenomeni chi da noi possono essere impiega risolti con l'impiego della causa ma è altrettanto vero che poi accanirsi
Contro la causa
Può essere un dispendio di energie eccessive rispetto a un istituto che un margine di utilità può decisamente all'interno
E l'articolo credo che sia l'ottocentoquattordici ora vado a mente del Codice del Codice Civile fissa una importante angolo di osservazione del rapporto tra contratto e beni
Perché non potrei aver citato il numero sbagliato ma è una norma che dice che e la disciplina dei beni immobili si applica a tutti gli altri diritti
Quindi quella sugli immobili si applica a tutti
I riti reali immobiliari quella sui beni mobili si applica a tutti gli altri diritti sostanzialmente qui c'è un'equivalenza tra diritto è bene che non è una scoperta di oggi ma è un dato codificato
Il libro di Nicola liberi un libro aperto
Come è stato sempre aperto lui ecco direi prima l'ho chiamato pischello nel senso bonario del termine perché si è bischeri quando
Si continua a ricercare
A analizzare a cercare nuove frontiere questo lui l'ha sempre l'ha sempre fatto
Con questo con questo lavoro ci ha dato dei benefici chiarimenti sul significato il senso della portata delle categorie
Ci ha detto che non sono gradite mina logiche nei gabbie concettuali ma
Frutto della ricerca che sempre umile induttiva e che
Poco o sanzionatoria nel senso che
Non tende
La vera di circa a declamazioni assertive ma nemmeno poi può tendere quella di un giurista
A contemplasse elegantemente sulla via della risoluzione perché questo è un discorso che si può fare con raffinatezza con eleganza ma che alla fine non porta da nessuna parte cioè porta
In quel modo di globalizzazione al predominio radicale di chi meglio organizzati il diritto non è
Ratifica dei rapporti di forza mai necessariamente l'affermazione di valori che ruotano attorno alla persona umana di questo Nicola lì per linee ben consapevole che io gli auguro di continuare su questo cammino di ricerca
In un altro ulteriore libero di cui
Aspettiamo la presentazione
Professore Prato la parola al professore Eligio Resta
Confesso anch'io che
Per un largo tratto della lettura del libero sono stato anche affascinato da questa metafisica della gioventù che l'equivalente del PLIS che lancio Bertacchi sia dalla gioventù che non mi ha sempre colpito non da oggi
Avendo una frequentazione con Nicolò Lipari che risale agli anni Sessanta cinque più o meno
Devo dire che mi ha guidato questa sensazione nella lettura di questo libro come se fosse sì me ne scuso ma un metta racconto un percorso intellettuale
Certo mi esonerava dall'in dall'entrare dentro categorie credo
Sostanzialmente non possono controllare ma che mi ha divertito molto
Devo dire che
Ho ritrovato due
Grandi costanti della del pensiero dell'opera di Nicolò Lipari
La prima costante la definirei un
Una nel senso di inquietudine
Di inquietudine non è mai pago né del passato né del futuro è sempre alla ricerca essere alla ricerca significa
Non è vero punti fermi consolidati essere sempre in appesa e devo dire che quell'inquietudine non riconosciuta nella nella storia per la sua
Carriera intellettuale inquietudine da quel
Degli anni settanta anni in cui
L'esordio
Law and bene ma
Con grande anticipazione rispetto alle tematiche sono diventate di moda dopo dopo un po'di anni
Sociologia e dogmatica
Tecniche e giuridiche lo sviluppo della persona
La critica della manualistica ora
C'è una dimensione inquieta perché mi ha sempre francamente appassionato reso anche un po'invidioso
L'inquietudine una grande virtù inquietudine significa essere sempre
Con gli occhi aperti ATER riguardo per le cose
Ma ce ne anche un'altra dimensione che io ho sempre ritenuto essere caratteristica
Che è la spinta emancipati IVA la tradurrei se non fosse un termine troppo impegnativo in entusiasmo
L'entusiasmo e un'altra delle categorie appunto
Categorie intellettuali di Nicolò Lipari entusiasmo per le cose da fare entusiasmo per una
Cultura giuridica che sia meno serva entusiasmo per un lavoro intellettuale serio per un lavoro intellettuale
Che diceva avrebbe avranno un posto rappresenta il tema il demone della nostra vita era quel messaggio che oggi interroga più che mai il giurista
Lo pone su un discrimine importante lui dice la cultura giuridica deve smettere di pensare al diritto come a tutto di
Posizione
In tedesco si dice di essersi descrive sex cioè
Posizione di posizioni decisione potesse deve diventare
Atto di riconoscimenti sito se avessimo tempo sarebbe molto bello lavorare su questa parola riconoscimento ora il riconoscimento
A riguardo a tante cose ma soprattutto due rapporto che è corretta gli individui destinatari del messaggio normativo la norma
Riconoscimento della norma significa farsene carico riconoscimento significa non trattarla in una dimensione estranea
Forse possiamo usare l'idea kantiana dell'auto comprensione normativa che oggi i soggetti si pongono ci pongono di fronte ma riconoscimento vuol dire anche il rapporto con gli altri
Detto in una parola questa formula diritto come atto di riconoscimento
Beh da tradurre
Come l'equivalente di quel dibattito politico in cui
Bisogna vedere la politica ex parte Popovici
Cioè a definire la dimensione politico comunitaria non nell'atto di posizione del potere permanente
Quello che i cittadini ritengono gomme un potere taglio e quindi il riconoscimento in questo senso e una forte spinta emancipati IVA
In questa spinto emancipati viva le categorie
Cominciano a essere una sonda potente
Per descrivere è per
Individuare linee di emancipazione
Già
Luck parla la categoria bisogna prenderla sul serio le pagine del colloquio e pari sono esemplari da questo punto di vista sono pagine ricche
Potremmo dire che c'è persino un tentativo di semantica storica di come è cambiato nel tempo e di quali
Punti di riferimento a prodotto la categoria della categoria vorrei
Mi piace ricordare che il mio
Termine categoria profilo logicamente viene un casta
Il Qatar vuol dire contro e pensiamo anche un'altra forma di categorizzazione della vita che è la
Classificazione che una cosa su cui i giuristi sono ovviamente maestri
E nella categoria nel Carta e nella Classics della classificazione
Anche una sorta di raggruppamento dal reale ma qui è anche un una forte un forte contenuto bellico il Catania contro e la classificazione la flotta
è il modo attraverso il quale si raggruppa il mondo in amici degli amici
Ora la definizione del giurista è una definizione che è sempre lavorasse gli endo l'interno come differente dall'esterno è un gioco classificatorio interessante su cui varrebbe la pena ancora riflettere ora in questa idea della semantica storica allegate categoria sono passate
Dalla forme ma della realtà pensiamo ad Aristotele dove
La categoria non è predica attiva dal crac la categoria ontologica nel modo di raggruppare il mondo
Così come
Che invece subisce nel corso dei tanti secoli un processo di svuotamento persino quello kantiano
Perché pertanto diventa una forma dell'intelletto e poi ancora avanti
Quando
La filosofia analitica scopre come modello di interesse alla norma beh alla fine la categoria normativa diventa un gioco linguistico una cosa come tante altre
Possiamo dire in altre parole che diventa di facili costumi si adegua a qualsiasi interlocutore
E
Oggi invece la scelta
Importante per il giurista e qui la riflessione Nicolodi pari a una riflessione estremamente
Concreta densa per una
Ricomprensione
Nel rapporto delle categorie
Con una sorta di in una sorta di circolo ermeneutico in cui l'interprete condizionato dal testo ma il testo condizionato dall'interprete
Diciamo che dal punto di vista dell'etica della ricerca e quanto di più suadente ci possa essere
Ma le categorie al di là della loro geografia variabile
Sono anche rappresentativa di abbandonando il biologico cioè ci sono teoria di fondo le categorie non rappresentano soltanto una classificazione neutra
Non è un contenitore vuoto ma è un contenitore che a volte si riempie di tanti elementi contraddittori
E dietro c'è anche una scelta di campo sono modi di pensare
Pure questa riflessione di Lipari mi ricorda come
C'è una sorta di grande equivalente fra la produzione giuridico appunto produzione giuridica e il cosiddetto teorema di Thomas
Tipico delle scienze sociali e il teorema di Thomas dice che se le premesse sono vere le conseguenze saranno tutte prevede il problema è che non sappiamo se sono vere le premesse
Che la dimensione teologica del diritto della quale
Si parla sempre molto poco
Possiamo descrivere questo stesso fenomeno sotto forma di effetto di verità
Cioè
Una volta che noi abbiamo considerato che è un una dimensione unitaria sia scissa in due categorie le categorie che nascono sono tutte le rappresentative della realtà per esempio fu col dice
Perché normalità è follia sono il prodotto di un parta acidi una separazione ma partire da questa separazione che non nasce da un'operazione legittima ma nasce da una fantasia normalità è Formia
Saranno considerate come vere ebbene questo il discorso contro cui credo da critica delle categorie che fanno il Corradi parecchio
Sì salda ad una
Forte dimensione di critica e nella teologia
E insieme a questa critica del tempo dell'archeologia io credo che ci sia un altro punto di riferimento contro cui il discorso dalla cultura giuridica oggi si trova a dover fare i conti che è la questione del nichilismo
La questione del nichilismo
Nichilismo vuol dire appunto attraverso le categorie va ripensato questo meccanismo la disponibilità a a recepire tutto
è nello stesso tempo a svuotarlo di contenuto bellissime pagine e pagine sulla persona medesima nelle pagine anche il cui si discute
Delle tesi di Natalino Irti bello il il sottofondo filosofico attraverso il quale questo discorso viene riportato al al diritto pure
Io direi che ha ragione impari quando dice che nella
Nell'uso delle categorie vi è stato uno svuotamento procedura lista il vero volto nel nichilismo a questo sono contenitori vuoti
Persino l'idea di soggetto ha subito questo depauperamento forte io parlerei di così come ha fatto Baudrillard del
Problema del diritto come
Della clinica dei diritti
Cioè oggi il diritto e il luogo proprio attraverso le sue categorie in cui sostituiamo
La vita buona al diritto alla vita buona la salute con il diritto alla salute e se non è tutelato con il Tribunale dei diritti del malato che dovranno tutelare attraverso i rimedi è un gioco re mediale
Che perde costantemente di sostanze di appiglio nei confronti della realtà e lo fa anche il rispetto dai cosiddetti istituti giuridici che aiuta dice bene non corrisponderanno mai alle categorie
Lo fa nel rapporto soggetto oggetto del
Lo fa nell'accesso alle risorse che la questione dei beni
Lo farà rispetto all'idea dell'auto determinazione e lo farà rispetto
Al tema più complicato dalla cultura giuridica contemporanea alla responsabilità
Ora
Bisogna sapere che la cultura giuridica oggi deve affrontare il tema della tragico moderno quello per cui siamo responsabili senza poter essere chiamati a rispondere
Al contrario siamo chiamati a rispondere senza essere responsabili di questa è la vera dimensione che oggi il diritto dell'affrontare per cui il giurista sia al di là dei si
Ridoli danno da morte danno da
Vita di relazione insomma deve affrontare questo grande tema
Un tema che lo scopo ogni momento
Del resto necessari ricerca Cernezzi sapeva bene che i tempi sono inquieti
Quando chiedono giurista di schierarsi
Quando
Al diritto al giurista non si chiede più di occuparsi di Armeni parchi a tutela della natura ma bisogna schierarsi cura l'obbligo a schierarsi l'approvazione a stare in una certa parte
Davvero la grande critica nel nichilismo
E vi sono delle pagine esemplari dedicata al concetto di tradizione
Vecchio nuovo
Mi colpiva ma quando sorta questa grande
Confusione linguistica sulla questione della bioetica
C'era
Mangiando deve inviare che dice lei perché
Beh dopo
Quello che era successo con la
La possibilità dalla clonazione nulla sarebbe stato come prima per cui le vecchie categorie indispensabili e c'era chi invece
Riteneva che
Tutto restasse esattamente come prima non so se ricordate quel bellissimo film Goodbye Lenin no
C'era chi dimenticata troppo in fretta e chi non dite
Non dimenticava mai esattamente questo dibattito
Alla fine dell'ottocento i primi del Novecento Spence in Inghilterra
Era colpito da quanto il mondo cambiasse in fretta pare giusto in Italia re colpito da quanto immondo non cambiasse ma
è pertinente
Dunque il luogo di una
Grande battaglia ideologica con grandi
Conseguenze anche se devo dire io
Francamente mi diverto molto
A a vedere come la scienza giuridica
Molto spesso scusi quasi un divertissement bisognerebbe che scritte ci scrivessimo qualcosa su
Usa categorie impensabili rispetto ai fatti nuovissimi I nuovissima
Per esempio
Quando si è trattato di classificare questi nuovi beni la conoscenza come bene l'informazione genetica
Beh nell'incertezza fra il
Proprietario del rule matti
Cioè il sangue da cui viene trattata informazione genetica
E i ricercatori che la mettono in forma ha dato ragione ai ricercatori non è soltanto il caso Moro ma
Ripetutamente ha dato ragione i ricercatori che hanno messo in forma cioè trasformando il materiale grezzo informazione e sapete attraverso il quale modello
Ne fa è però urlo digesto
Quando c'è un conflitto fra il fornitore della lana grezza come se fosse resa dal T.A.R. del sangue
E il
Colui che la trasforma l'altezza ex bisogna dare ragione all'artista ex divertente
Ovviamente bisognerà che prima o poi di queste cose eccetera sì sì occupi riflettendo in maniera nonni ciclistica sulle categorie esattamente come il dibattito sull'Europa che sia che
L'equivalente del senso giuridico dell'Europa fischi cristiana
Ora
O ancora les Vieux banche
Debbio banche cosa sono niente di diverso dal parecchio archivio
L'archivio è inutile se rappresenta tutto il reale utile quando qualcuno ci mette le mani e comincia a classificarlo
Il la disciplina giuridica non fa altro che ripetere in questo senso nella ampi valenza dell'archivio
Vi ricordo molto uno pagina civile e ringrazio l'otto per il diritto alla
In cui ieri raccontata tesi l'elemento della novità del dei diritti fonografici cominciato allora il problema
Dovesse essere risolto raccontava nelle pagine di un giurista attraverso la proprietà dell'ugola cioè
Il diritto discografico doveva essere rappresentativo della parte del proprietario del due virgola
Perché non c'era la possibilità di qualificarlo diversamente ora divertente
Sarebbe anche bello vedere come funziona questo strano meccanismo di atto linguisti città
Abito in questi sta vuol dire che si può cambiare il linguaggio dentro e soltanto dentro il linguaggio
Sapendo che il linguaggio del diritto linguaggio molto particolare
è un linguaggio dote avrà una corrispondenza rispetto alla realtà sempre molto relativa
Che il linguaggio giuridico dovrà essere punti vocabolario totalmente diverso da quello che usiamo nella realtà non può che essere così altrimenti il diritto non sopravvivere simile
Dunque
è una partita aperta quello con il nichilismo l'idea delle categorie come sonda potente di questa di questa dimensione è importante
Però bisogna fare un avvertimento visto che suggerimenti di Nicolò Lipari possono
Fare oggi
Attraverso la cultura giuridica ritiene oggi il giurista cosa fa oggi giuriste
Perché il momento perché
Si non ci sarà più tanto Stato oppure
Ci sarà un ridimensionamento sale giochi però bisogna sapere che il
Sistema giuridico e un grazie furgoni
Il sistema giuridico non è un sistema ad alta
Dimensione cibernetica il sistema giuridico dovrà esclusivamente sempre di più lavorare sulle sue chiusure
Ma del resto voi civilistici siete bravissimi
Nel riportare questo
Il diritto mica ti dice il
Come vedi quali saranno i meccanismi attraverso cui colmare le lacune
Il diritto d'autore lavora con
Amplissima recessività per cui ti dice che da qualche parte del sistema si troverà il modo per ridurre le lacune
E così come quando tutela la proprietà privata che dice sì liberissima ma deve svolgere una funzione sociale o quando l'iniziativa economica viene riconosciuta ma sempre nei limiti dell'utilità sociale
Bisogna perseguire siete liberi di perseguire gli interessi dei vostri interessi
Ma sempre nei limiti della meritevolezza degli interessi secondo l'ordinamento giuridico concede chiude
La vicenda dello De Rita processuale tipica di questo processo di separazione
Maggio dunque ancora una volta una la partita aperta ma per concludere
Che anche il motivo della mia particolare simpatia eticità nei confronti di questo lì libro che ritengo straordinari
E il sapere categoriale
Il pensare perfette per categoria che è tipico del giurista esattamente come tipico di tutta la cultura occidentale
Ci sono molte pagine dedicate al concetto di categoria italiana di un filosofo importante che Giorgio Agamben
Ora si eccetto le categorie sono un tentativo di rileggere il processo di produzione della cultura attraverso meccanismi di quattordici
Buono Bruca buono o cattivo bello brutto
Commedia e tragedia e questo è uno dei punti
Perché in questo in questa ridiscussione si è fatto delle categorie italiane a proposito se potessi darvi un consiglio
Per le letture natalizie c'è uno splendido libro di un altro grande filosofo italiano che Roberto Esposito
Che ha scritto pensiero vivente dove ha riletto la cultura italiana esattamente attraverso i giochi delle categorie
Devo dire senza
Un provincialismo dove ha fatto vedere come la storia del pensiero filosofico italiana si è costruito esattamente da sempre sul conflitto fra la vita e le forme
Lo ha dimostrato temo sapere categoriale ora qual è la sostanza
Del discorso è che
In queste categorie tipiche della Commedia di Dante c'è un conflitto molto forte fra diritto l'idea di creature
Lo possiamo rendere come artificio è naturale lo possiamo rendere
Come persona soggetto vedete come ritorno a forti le categorie
Ora accetto dove diritto se posto sempre come l'equivalente di un
Dramma mi
Nel Medioevo si parlava di teatro un pubblico uno europeo uno il linguaggio della vita quotidiana del Diritto ce lo richiama costantemente a proposito ma perché il giudice si chiama giudice
Giudice perché dice perché parla perché rappresenta le sue
Dizioni non possono che essere udite ed in una pubblica udienza
E quando esprime il
Sul il risultato della sua decisione e non può che essere sentita da tutti e sentenzia è un gioco del dramma è un gioco della rappresentazione ma
Se il tragico dice
Lipari riprendendo Agamben e
La sottoposizione al fatto
Senza poter decidere
E allora
Il luogo del diritto un altro e la commedia
Già la commedia ora
Ma la commedia
La riproposizione di una persona che è la maschera che la creatura assume
Abbandono nelle mani
Diritto per purificare dissi
Già
La purificazione io credo che
Che si è più dal tragico
Più del tragico nel senso che la grande tradizione questo non chi si occupa di rimedi lo sa benissimo
Bisogna fare i conti con Platone Platone dice nelle leggi bisogna che il legislatore trovi un farmaco Pharma come veleno
Mentre e antidoto quindi dobbiamo sapere che il passo del diritto sempre un posto di rimedio
La domanda è
E qui
Il mio
Discorso con Nicola Lipari apertissimo da sempre ma il diritto ci salva
Io penso che ci salverà quando ci avrà salvato nel senso che non è non fa parte del suo DNA
è che per il fatto stesso di essere rimedio è sempre e comunque rimedio del male in quanto male rimedio grazie
Professore restia coordinatore verte
Purtroppo avvertire che alle diciannove
Ci sono ci stava terranno probabilmente
Peraltro i relatori hanno hanno mietuto che lei tutto restano soltanto
Questa soltanto Caspit colare a questo punto
Gli operai la parola professore Lipari per questa spigolatura e poi la parola per le
Le conclusioni al professore quadri e pregherei il Professore Alpa di un un saluto conclusivo di questa bellissima
Parola
Profonda
Grazie prego professore
Io ringrazio innanzitutto video Arpac cosa grazie
Vi ringrazio vi do atto il Consiglio nazionale forense per avere voluto nell'occasione di questo convegno presentare questo libro ringrazio tutti gli amici e vorrei così di dirvi in poche battute
Quale in senso della mia riflessione visto dal punto di vista di chi lo scrive
In fondo quindi libri per tutti i libri si potrebbe dire si parva licet se compone dei bagni se quello che Croce diceva dell'attività dell'artista e cioè
Una cosa è vederla dall'ottica di chi la compone una cosa ed al vederla dall'ottica degli ex lettori
Ecco
Io qui mi pongo la prospettiva dice dente grazie
Ecco mila generazioni giuristi equa alla quale io appartengo ha vissuto una stagione per certi aspetti straordinaria però per certi aspetti anche estremamente evolutiva
Ed è utile e generali di Santoro Passarelli che non a caso e vi dirò subito perché o due o tre volte citato nel corso della mia esposizione ed hanno quella sosta di breviario sulla quale io mi sono formato come studente
A nella prima metà degli annunci
Su quello stesso breviario io come assistente di Santoro ho fatto esami a
Notevole squadra di studenti Santoro faceva le sue lezioni in quest'Aula vastissima schierando noi assistenti nell'ultima file
E periodicamente sollecitando ci quando c'era un certo problema a risponde degli ultimi esperti relativa che dicono naturalmente con grande tormento di chi veniva interrogato
Siccome io ero il più giovane e anche il più avventuroso
Quelli preesistenti Peppino Benedetti Angelo lender eccetera da una spinta è parlo e dove ho parlato io
E spesso mi attiva sia pure con tutto indicare
Abu ed equilibrio possibile conoscendo una struttura anche psicologica di una persona come Santoro Passarelli
Di indicare
Possibili mi evolutive che il discorso dei dipendenti consegna
Questi venivano sempre da Santoro con grande eleganza e rispetto per l'avventurosa vita del suo giovane interlocutore
Bollate eccome destinate
A la
Inesorabile morti
Ecco appena e io arrivai in cattedra lontana preistorico vanno mille novecentosessantasei
Dissi a me stesso che ci sarebbe stato un momento della mia vita in cui avrei io ho tentato di riscrivere le dottrina e generali di Santoro
Via via che il tempo passava mi sono reso conto che questo era un'operazione impossibile
Le dottrine generali oggi non ci sono scrivi bili non per non soltanto perché non esiste una persona che abbia
La struttura la solidità eccetera di Santoro Passarelli ma perché non esistono più
Come dottrina eccetera
Ecco l'opera che io ho inteso compiere compiere e quella di indicare quel sistema
Questo passaggio evolutivo della stagione del diritto
Oggi non ci sono più dottrine
E che cosa c'è c'è il vuoto cioè il nichilismo ecco
La mia risposta e di dire che non c'è il vuoto e c'è questa necessità offerti da tutti gli operatori del diritto di questa
Periodica e continua costruzione
Ecco perché ho la presunzione sono lieto a Guido di avere collocato questa presentazione all'interno di un convegno di professionisti perché sono convinto che questa è un'operazione che spetta alla parte
Mi fa piacere lo seduto oggi accanto a lui che il presidente aggiunto della Cassazione fra fra fra qualche settimana sin qui a Roma
Presidente io da questo libro perché io penso che sia un'operazione che è fondamentalmente offerta alla pratica
Di magistrati e di avvocati
I professori
Le cose chioschi se io ho scritto già le sapeva insomma Leo o in qualche modo sistematizzato sono convinto tutto sommato che la pratica
Certamente gli ha consapevolezza in alcune sue
Punte significative Mannella realtà dell'esperienza giuridica gli oggi vista sia dal versante dell'avvocatura
Che dal versante della magistratura
E ancora
Scusatemi la brutalità ratifica dell'abusivismo
Oggi l'esperienza giuridica nella sua grande massa
è ratifica debiti
Ecco perché permette fondamentale che questo libro lo legano i magistrati gli avvocati per rendersi conto del grande strumento che hanno in mano
Senza cadere nella tentazione che oggi diceva Franco Coppi all'acqua la chiusura del suo intervento venga la tentazione che tutto sommato serpeggia spesso quando noi facciamo l'attività di avvocato
E cioè
Salvo che non ci capiti la causa pilota che possiamo utilizzare quel meccanismo di soldi su Berti mento del quadro complessivo che
Tutto sommato ci piace collocarci della linea tipicità la tranquillità e la solidità di
E di di un discorso che
Offre alle cliente molte maggiori probabilità di successo di quanto non
Ecco per dir vela in termini molto sintetici e brutali queste l'operazione che ho compiuto
E vorrei che fosse un'operazione che venisse raccolta da un lato dalla professione dall'altro dalle giovani generazioni che si affacciano all'università
Dice del prato ancora operazione troppo complicata e difficile però
E ancora estremamente rischioso
Che i manuali siano costruiti secondo questi
Parere ai fini così così rigorosi anche incapsulante gli e frustranti che conducono spesso a forme
Distorsive perché
C'è naturalmente la persona brava una persona aperta che poi progressivamente si libera del costume e
Costrittivo che gli è stato messo dell'università ma c'è anche quello che si rapporta dietro come un peso incredibile
Ho portato l'esempio che
Continui continua a considerare estremamente paradigmatico della sentenza delle Sezioni Unite della Cassazione sul sugli interessi diffusi
Ero giovanissimo professori e partecipanti al convegno degli amministrativistico dove sta comuni che fanno sempre
A fare
A Varenna sugli interessi diffusi
E i temi considerato il pazzo che riteneva che gli interessi diffusi fossero veramente
Una categoria che meritava di essere protetta
Le Sezioni Unite della Cassazione allora dissero in una maniera che potrebbe essere portata proprio a esempio Dick
Come le categorie di ben danno forza costrittiva del modo di pensare che non potevano essere tutelati gli interessi diffusi perché non sono né il diritto soggettivo all'interesse legittimo qui non esistono
Il ragionamento di don Ferrante alla don Ferrante
Siccome non esiste la tela non NN sostanza nei accidente ma queste non esiste così non esistono gli interessi legittimi
Questo discorso poi è caduto e sperare e e per fortuna
Oggi interamente la Cassazione diventa esemplare in questo
Lo fa spesso con equilibrismi
Perché tutta la giurisprudenza in tema di responsabilità civile è stata costruita inventandosi nuove tutele
E sforzandosi di ritardi di canalizzare dentro le vecchie categorie
Perché questo è il modo tipico di far passa il nuovo per dire guardate che l'importante è la tutela e si arriva a quel tipo di discorso che molto acutamente faceva questa questa mattina il Presidente Rovelli certamente questo è il di
Corso fondamentale e proprio è proprio questo ecco questa è stata la mia operazioni non vado oltre perché non voglio portare POR target porta via tempo Borrelli ecco se una speranza un'aspirazione vorrei avere è che fosse univoche
Sia pure per
Per barlumi sia pure per frazioni
Venisse eletto dai giovani
Chissà che escono dall'università o persone l'università o chi affronta un'attività professionale sia dal versante dell'avvocatura che sia dal versante della magistratura perché questo è fondamentale
è fondamentale per l'avvocato quando costruisce non sentirsi condizionato dal fatto che mi degli
Per forza canalizzare la fattispecie che si presenta entro le scatole che gli sono fornite
Da una radicata tradizione
Quando appunto in un seminario rivolta ad alcuni giovani
Aggiornavo questo ecco
Per un giovane di dire che il diritto soggettivo è una
Categoria che nasce da una costruzione sia pure
Storicamente sedimentata è uno sforzo mentale
Perché il giovane e
Convento che lui studia diritto e il diritto soggettivo è un dato oggettivo un elemento analogo
Che io dicessi gestorio chimica che quella e una sostanza di quel genere
Non sono omologhi questi due anche se noi ragioniamo da giuristi con la stessa logica e con lo stesso tipo di mentalità
Naturalmente questa operazione è un'operazione aperta
Giustissimo che è un'operazione a pezzi
E in questo senso è verissimo quello che diceva Enzo troppo se ne potevano aggiungere
Infinite altre io ho voluto volutamente
Mettermi entro il paradigma costruttivo
Delle dottrine generalizzato
Quelle erano quelle categorie io le voglio destrutturare in quel modo se
Poco dopo che Libor ormai bozze
Avevo avuto la tentazione di aggiunte June capitolo no sulle
Sulle successioni o sulle obbligazioni che poi sono vicende del rapporto e quindi tutto sommato se no posso finiscono per essere Tudisco sui sotto categorie Eataly Fitto ma volevo farlo sulla società per azioni
Quando è uscito il libro a mio avviso molto bello di Carlo Angelici nelle nel Trattato ci come Sindaco
Io sono stata mi è venuto qualche rimpianto ed ebbe
Non avrei detto tutte quelle cose perché non no su questo tema specifico tutto il sottofondo culturale che già Carlo Angelici in questa tematica però alcune cose che mi sarebbero piaciute le avrei potuto e dire
Ecco noi non l'ho fatto perché questo era il tipo di discorso
Comunque il se due sollecitazioni posso sinteticamente offrire a chi mi ascolta sono queste da un lato quella che purezza della funzione in costruttivo
E dall'altro quello che giustamente diceva dite diceva poco fa Eligio Resta
Rispetto a quelli che sono a questo tavolo
Eligio Resta e quello che mi conosce di più
Ancorché vi sembri molto strano ma
è stato di uno studente sei laureato come
è un filosofo sopravvenuto perché e il dato come civilistica
E quindi si è lavorato come ex novo io il proprio l'ho visto e che mi dava anche come studente
La suggestione che ha dato l'ho visto dei vostri occhi anche parlando con questi accostamenti queste finezze questi Acquisti pirotecnici si queste qui do tecniche battute che Luisa ecco lo accolto anche l'altro versante
E cioè
La crisi del nostro tempo nel mondo del diritto eh la crisi dei missili
Ci metterò
Di costi non è soltanto questo discorso astratto perché il nichilismo non sta soltanto delle raffinate costruzioni Natalino Irti
Sa in tutti i riferimenti al diritto che sono nei talk show televisivi
Non ce n'è uno che non sia in funzione di un discorso di segno
Puramente formalistico tutto sta soltanto nella garanzia procedurale da garanzia procedimentale
E se quelle garantito allora siamo a posto pontile riforma costituzionale del discorso in qualunque
Dal versante ragioniamo nel momento in cui si salta al discorso di tipo che viene etichetta atto come di tipo parla ideologico paga politico ecco allora noi non possiamo più ragionare in termini giuridici perché abbiamo scampato nato in un'altra direzione ed è
Siccome
Io personalmente comunque la mia generazione di giurisdizione dapprima stracolmo puttana ce ne sono stati
Moltissimi atti
E che hanno ho fatto questo sforzo
Ecco giunti nella
Nel versante calante della nostra vita vorremmo almeno raccogliere questo tipo di e al risultato che non sì
Ripeta sia pure in forme
Molto più raffinatezza e sofisticate un discorso che
Destinato inevitabilmente al fatti
Assessore qua deve avere la parola per le conclusioni
No io ero molto preoccupato del dover fare delle conclusioni sul libro come questo ma siccome le conclusioni se l'è già fatte l'autore era questo il punto f tranquillamente alzati emendata tra banche applaudite e una sorta di internet interpretazione autentica delle intenzioni che sono state alla base del libro
I ciak confuciano confermato queste conclusioni conclusioni e quindi del professori Lipari proprio quello che è stato messo in evidenza mi sembra con l'affetto dell'allievo e quell'abbiamo scoperto perché demanda dagli già resta
Che questo libro espressione di un carattere
Tormentato ma entusiasta e forse entusiasta nel tormento anche nel termine intarsi cioè di una ricerca continua
E da questo punto di vista
E
Forse
Questo il messaggio che ci ha voluto lasciare con le ultime parole professore liberi
Quando
Affida il libro non tanto annoia anziani insegnanti quanto ai giovani che dovrebbero improntare la propria l'attività
Nella pratica perché il termine ma è una pratica colpi con la P maiuscola del diritto a
Ha un valore che il valore della ricerca sostanzialmente il valore non della
Quiete della
Passiva ricezione dei modelli ma della
Difficile faticosa costruzione di questi modelli e qui vorrei che
Tanto per dire due parole che poi diventano
Autobiografiche inevitabilmente come qua leggo canto impressioni perché lo stesso nello stesso erigere resta
Nel libro risulta molto spesso
Legittimo il termine direi che costituisce quasi un filo conduttore destrutturare rompere
Delegittimazione una sorta di spettacolo apocalittico della prospettiva del professore liberi e che vuole offrire della
Dell'ambiente in cui va abisso dare
E ebbene a mi capitò di dover andare a fare il professore di diritto privato
In un ambiente universitario dove
Che era stato devastato dalla grande dalla delegittimazione dei concetti
Ma la delegittimazione dell'insegnamento tradizionale dal professore i tagli e dai suoi allievi che
Accadevano ha continuato rotta però e questo credo
Che tenendo anche da un ex nell'esperienza molto diversa fu una un arricchimento questo contro certe tendenze attuali imposte anche da una legislazione
Assurda che il fatto che tiene la persona nello stesso luogo dalla dalla nascita fino alla morte a magari molto tarda perché oggi non Orte viene
Prende approdano
Venire lontana nel tempo senza fare esperienze diverse
E quindi penso che
Il
Fondo punto ce lo sia l'abbia fatta
Fa proprie conclusioni professori liberi mettendo in evidenza questa grande
Spirito di
Nei lo si dice spesso ma difficile in questo caso non ripeterlo di giovanile entusiasmo per la
Ricerca inquieta però le ricette ecco in plenum questo un tono parafrasando
è un'inquietudine che non porta all'assegnazione questo penso che sia
Il
Messaggio il filo conduttore del lavoro il messaggio che da
Al lettore soprattutto al lettore giovane quella rassegnazione che identifica meli peri con il nichilismo
Con la
Arrendersi a ciò che avviene senza cercare
Di neppure di spiegarlo sostanzialmente
Perché in fondo la ricerca della categoria e spiegazione nella sua credo che interpretarlo bene
Spiegazione della realtà non presupposto imposto dalla realtà ma neppure resa alla realtà ma cercare nella realtà di ricostruire
Anche una linea di comportamento diciamolo francamente una linea di comportamento
Che ricostituisca ad un dito ad un livello indubbiamente molto diverso da quello di passato nel passato una certezza del diritto una certezza però che appunto come
Sottolinea deve venire dalla inconsapevolezza della realtà piuttosto che dall'acquisizione di categorie di formule
Tra l'artificiere qui appunto accennando prima all'ambiente
Del dopo bomba trovato a
A Bari da chi veniva da influisce verso l'ambiente molto tranquillante che era quello napoletano per il
Perfetto il carattere dei medesimi dei maestri
Che hanno condotto
In una prima
Partner deve educazione del rieducazione scusate temi avrebbe creato biografia
Ecco
Trovo una strettissima connessione l'ha accennato vagamente Eligio Resta tra questo lavoro
Quasi una chiusura una chiusura provvisoria come tutto ciò che è stato il pari direi perché l'altro carattere su cui tutti sono stati d'accordo e l'apertura cioè cercare di fare un punto ma non un punto
Definitivo come gli accordi di dottrine di Santoro Passarelli negando la possibilità di evoluzioni un punto sulla situazione attuale mostrando che è una situazione in evoluzione
Ma già mostrare che
Si tratta di una situazione in evoluzione penso che sia un
Fare il punto sulla realtà
E quindi
Una fiducia nelle possibilità dell'interprete ecco questa grande fiducia nel nel ruolo dell'interno prete e che poi costituisce un po'anche filo punture di altre sue opere tanto importanti
Dicevo mi sembra di dovere ecco ricollegarsi forse sull'acquisto mi devo mi limito a questo punto dato in data l'ora
Lo sto punti costituisce che si lega così strettamente alle pagine introduttive
Nel diritto privato una ricerca per l'insegnamento
Leggendo
Indubbiamente con attenzione questo rilancia l'avevo letto a pezzetti è stato fatto un errore perché è un libro che va letto dall'inizio alla fine dalla premessa in corsivo alla conclusione sempre in corsivo
Anche se dalla premessa in corsivo già si capisce quale sarà la conclusione del
Momentino lo dico subito
E vittima io queste cose mi sembra questo spirito
Non a caso si tratta come diceva liberi di un lavoro che demanda che affida alla pratica ma su tutto i giovani che vanno ad avviarsi alla pratica
Mi sembra di averle già lette queste cose sentite sicuramente mangia l'insalata lette la legge l'introduzione alla
Ricerca per l'insegnamento e allora scooter più perché a questo punto devo devo leggere necessariamente qualche passo qual era
Come qui abbiamo sentito quale la diciamo lo spirito la il senso del di questa
Chiamiamo l'operazione a chiamata bis chiamati operazione
La necessità di un discorso che non proponga modelli teorici o schemi do matrici continuamente contraddetti dall'esperienza che dovessero ricotta ospiterà ISP che scritto
Anche
Il sapere giuridico al pari di ogni altro tipo di conoscenza non si trasmette a titolo deriva attivo ma si acquista titolo originario e quel posto estratto alcune
Frasi infonde la concezione della categoria che ci offre qui la categoria che non si acquista titolo deriva attivo
E
Queste punto anche dal pratico soprattutto ma si deve usucapire
La si deve cioè
Esci Franca Ursi anche più che usucapire Nocera simile attraverso il il contatto con la pratica l'esame con la pratica ricostruire
E
Per fare il provate a proporla ovviamente siccome una categoria che nasce
Dall'esperienza non può che essere legata all'ESP
Penitenza e quindi non è certo la categoria del grande maestro Santoro Passarelli che è una categoria ormai diciamo franca a storicizzata
è una categoria che attiene
Necessariamente se non si
Se no sarebbe una contraddizione nel il proprio pensiero una categoria aperta
Aperta la storia
La nostra è una società
Questa è la conclusione che esprime modelli contrapposti spesso antitetici in un momento di transizione come quello in cui stiamo vivendo appare assurdo sottrarre proprio il diritto ad ogni forma di conflittualità o ad un indice di problematicità collocandolo indefinito quadro sistematico
Forse
Ed ecco l'evoluzione del
Ugualmente il professore liberi stavo per parlare del maestro ma maestro riceviamo sola Santoro Passarelli
Che è in una fiducia acquistata che il quadro sistematico si può ricomporre
Si può ricomporre forse lì era ancora parte una parte distruttiva cioè come traguardo pezzi che come è
All'epoca forse il traguardo alquanto si vedeva un po'sfuggente un po'ha sfumato
Era un'epoca di transizione forse ancora più transitoria che la nostra non dimentichiamo
Se siamo alla fine degli anni Sessanta inizio degli anni Settanta
I conflitti erano conflitti va be lasciamo perdere lo sappiamo tutti
E ora forse ecco con la
Si è sedimentato un pochino questo il pensiero e si ritiene che sia possibile in fondo il suo Meles la famosa pagina conclusiva in corsivo questa ricomposizione sistematica quindi non
Destrutturazione fine a se stessa in fondo una distruzione del sistema composizione di un sistema
Ma una ricomposizione che proprio per essere
Una
Dialettica con la pratica
Nicco soprattutto con l'evoluzione della società con la coscienza sociale non può che essere aperta
Questo penso che sia
Io mi ero preparato altre cose ma vi lasciamo qui perché è perché gli atti ma un pochino anche il filo conduttore
Del lavoro che in fondo non sulla fiducia nel lavoro dell'interprete io qui qualche volta c'era un pochino meno di fiducia del lavoro dell'interprete dell'interprete almeno come categoria forse sì del singolo interprete un po'meno grazie
Sarà
Specie
Volevo limitarmi
Ad esprimere più viva gratitudine ai relatori all'autore coordinatore di questa sessione
Per
Che con molta attenzione
Abbiamo seguito questa discussione e peritoneo che ci hanno fatto portando questa discussione nell'ambito
Del nostro congresso
Ma se
Avendo sentito ed essendo stato così
Di pace il dibattito volevo aggiungere sono parole
Sono quattro relazioni con la risposta dell'autore che compongono il secondo tomo delle categorie del diritto civile ero molto successo i libri sui Tiberi sì il pensiero che generato dal pensiero
Si è fatto con Rawls si è fatto con altri autori
Il libro che scendere al pensiero
A una particolarità non soltanto desta ammirazione ma fa pensare cioè far meditare
Perché questo libro fa meditare
Sono state
Già menzionate le altre e molte altre opere di Nicola Lipari vorrei richiamarne altre tre uno e il trattato diritto privato il record europeo
Che è molto importante perché ci fa capire come il diritto comunitario non sia soltanto il diritto del mercato malloppo e più in positivo e cioè i valori sottostanti il diritto comunitario che
Coniugati il diritto con l'economia sociale di mercato
Dobbiamo pensare che
Nonostante si siano susseguiti
Semestri sul semestri diversi colorazioni politiche di chi coordinava il
Il il il il Consiglio dei ministri e
Tuttavia c'è una costante
Egli ha costante l'economia sociale di mercato e quindi in questo senso il Trattato di diritto privato europeo da un segno in
Tante della connessione fra il diritto comunitario e diritto interno e come diritto interno possa essere rivitalizzato alla luce del diritto comunitario
E l'altra grande opera citati elezioni insieme con Pietro Rescigno del Trattato di diritto civile nove i noi seguendo il metodo che Nicola Lipari sempre
Costruito e tenuto questo prendo tutta questa lunga
Carriera accademica io un comma come Enzo
Non sostitutiva insomma io conduco imparato a conoscere
Nicola Di per i rischi che gli accordi per degli under del fine degli anni Sessanta inizio degli anni Settanta
E e quindi
Abbiamo imparato già allora che secondo la sua prospettico sua prospettazione del diritto il diritto deve essere
Interpretate capito del contesto non si può estrarre dal contesto
E scartato diritto civile proprio questo dimostra
E c'è una terza operati in questo momento poi per tratti anch'io purtroppo comincio aperte la memoria ma non mi ricorda che invece di una continuità di un
Competenza straordinaria
C'è un terzo libro che non mi mi pare non fosse pubblicato in una
In Piemonte da una casa editrice di diritto
Sui valori diritto i vari
Diritto errori e sociali
Che
Da la cifra
Dell'autore la cifra del giurista la cifra del maestro
Perché Nicola Lipari non soltanto non ha timori di parlare di valori ma propugna i valori i valori che si possono
Enti attingere anche attraverso il diritto e il diritto quindi inteso come
Motore come
Nel prospetto come Progetto il diritto come Progetto
E che ovviamente è una posizione assolutamente antitetica chi invece predica il nichilismo evidentemente
Ma volevo aggiungere una cosa
Nicola Lipari non è soltanto un grande maestro un grande giurista e potrebbe già essere sufficiente questo
è anche un grande avvocato e non è detto che i grandi maestri assommino anche e la le grandi capacità di della
Professionista
Forense
Dico questo perché per esempio si diceva che era grande maestro dicono grandi avvocato vincolo
Di Santoro c'era qualche dubbio e anche di Massimo Severo Giannini qualche dubbio nel senso Prandi mai seguendo ricostruito il diritto civile o diritto amministrativo ma che
O perché probabilmente non pensavano che la professione fosse una dimensione che dovesse essere coltivata con particolare
Mi impegno o particolare entusiasmo o perché non riuscivano a cogliere
Eccomi il loro la loro per il suo
Vita e l'attenzione del Friuli delle del giudice non avevano quel successo che invece avevano come grandi maestri del diritto
Così invece non è stato per le piccole ditte
E non è per mercoledì per perché questa mattina citando la sentenza sul danno tautologico o ripreso
Ho una allusione una frase poi si sa purtroppo nel nostro ordinamento e chi tanto per i giuristi
Scusate per i giudici ma non per gli arbitri Cifarelli citazioni
Ma era una citazione evidente perché faceva riferimento al ripensamento delle categorie ciclistiche in senso moderno che non devono essere costrittive non deve essere una gabbia non devono essere la camicia di nesso
Poi il risultato di quel po'di quel pensiero può essere anche discusse forse discutibile però il riferimento era certamente al libro di Nicola Di perché questo vuol dire che il libro di Nicola Lipari non è destinato soltanto agli studiosi ma è disturbato è giuristi in generale e quindi anche i giuristi professionisti quindi anche i giudici e
Per questo l'abbiamo
Presentati in questo contesto agli avvocati ed per queste ragioni mi sono grato come lettore come discepolo
Perché sempre
Suscitato
La mia ammirazione ma anche come avvocato
Grazie
Grazie
Riceve