18MAR2014
intervista

Intervista a Daniele Marantelli sul ridimensionamento del programma sugli aerei cacciabombardieri F35

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo ROMA - 00:00. Durata: 13 min 34 sec

Player
"Intervista a Daniele Marantelli sul ridimensionamento del programma sugli aerei cacciabombardieri F35" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Daniele Marantelli (deputato, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata martedì 18 marzo 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Aerei, Caserme, Difesa, Forze Armate, Governo, Industria, Investimenti, Lavoro, Ministeri, Occupazione, Pinotti, Renzi.

La registrazione audio ha una durata di 13 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale siamo con l'onorevole Daniele Marantelli del Partito Democratico per parlare
Delle degli ultimi delle ultime decisioni che sono state prese dal
Ministro si tratta comunque di un annuncio suo ridimensionamento del Progetto degli F trentacinque e sulla dismissione di
Numerose caserme
Lo stesso onorevole Marantelli tornare fra l'altro dalla dall'audizione del ministro della difesa Roberta Pinotti allora quali diciamo conclusioni attratto sulle
Sugli orientamenti del nuovo ministro della difesa in merito agli F trentacinque lei e di una città del nord a Varese dove ci sono importanti insediamenti industriali che riguardano questo progetto
Bene noi abbiamo proprio terminato due minuti fa l'audizione con il ministro
Della difesa che
A
Anche in questo caso
Confermato un po'
Una valutazione che come Commissione avevamo
Espresso qualche mese fa e cioè che era necessario aggiungere anche per il nostro Paese come si fa regolarmente in altri Paesi europei
Alla definizione di un vero e proprio libro bianco sul tema della difesa
Al termine
Della quale
Quindi al termine dell'analisi che porta la definizione di Prodi ancor
Al termine la della quale
In fare una riflessione su tutti i sistemi d'arma e i programmi della difesa F trentacinque compresi in poche parole
Io non credo procedendo
Stato
Pur essendo un grande ammiratore di John Lennon che l'alternativa sia fiori o cannoni
Come sosteneva lui
Perché è sostenere che
Ogni aereo cacciabombardiere meno significa qualche scuole in più
Un'evidente sciocchezza le cose non stanno in questi termini è invece si è assolutamente necessario
Pervenire al nuovo modello di difesa
Non solo il nostro Paese ma anche dei valori europeo a mio giudizio
E quindi a rimodulare
I sistemi d'arma nel loro insieme
Dentro a una valutazione ottimale di un sistema di difesa europeo
Naturalmente questo
Certamente comporterà anche delle sovrapposizioni alcune
Sono già emerse alcune prime valutazioni
Sul tema delle caserme è già stato
Reso noto nei giorni scorsi
Detto questo ritengo che
Il nostro Paese
Al di là
Bella programma sugli atti e trentacinque
Disponga di un'industria aerospaziale
Che tra le più importanti e qualificate del mondo sarebbe una follia a
Compromettere un asset come quello di cui dispone l'Italia
Che peraltro esprime un livello di tecnologia assolutamente
Prezioso
Per un numero grande anche di piccole e medie imprese del settore e non solo del settore ma il ministro ha detto se vuole calare dal dal dal numero diciamo dei dei novanta e lei F trentacinque
Che erano state che era stato un numero che era stato confermato nelle mozioni che erano state presentate a giugno cioè lei mi ha parlato di un di di un libro bianco e quindi
Di una di una decisione che non potrà essere presa immediatamente
Sì pochi minuti fa il ministro a difesa
In Commissione detto con chiarezza che
Per quanto riguarda i contratti già fatti quelli arresto sarà naturalmente non ci sarà nessun nuovo acquisto no
Di in questo caso di e trentacinque
Se non dopo quelle valutazioni a cui prima ho fatto riferimento questa è stata chiarissima e credo che sia una posizione estremamente corretta di tener conto anche dalle valutazioni che hanno fatto
Come Commissione
Tenendo conto anche degli orientamenti che erano stati assunti anche dal Parlamento nei mesi scorsi
Lei però ha capito allora il ruolo dell'Italia mi sembra che sia quello di assemblatore in in parte di questo di questo progetto ci sono degli insediamenti industriali mi sembra che Ammari in altre località italiane del nord
Dove questo progetto viene messo viene messo in atto parzialmente volevo sapere
Ci saranno delle ricadute occupazionali secondo quello che riesce a capire a capire lei
Beh oggi
è molto difficile fare una valutazione di questo tipo noi sappiamo con sicurezza che
Gli investimenti italiani
Immaginati e pensati per questo programma
Hanno e avranno di sicuro ritorno
Dopodiché
Ripeto
Al di là del programma sugli atti e trentacinque
Noi disponiamo di Unindustria lo spaziale che è in grado sia nell'ala fissa che nell'ala rotante di competere con i migliori prodotti del mondo anzi io penso che disponiamo tra i migliori prodotti al mondo
Guai lei si riferisce i satelliti viale alle missioni spaziali azioni mi riferisco agli elicotteri
Che diversamente
Da alcuni luoghi comuni vengono venduti non sono gli Stati ma vengono venduti anche dei privati
Mi riferisco agli addestratori
Noi siamo davvero a una vera e propria eccellenza
Che tuonò giocare un ruolo
Prezioso anche l'Europa a un esempio per tutti abbiamo il miglior addestratore
Europeo
Prodotto in Italia
Tre e questo non deve diventare il miglior
L'addestratore europeo
Dopodiché essa io credo che sarebbe necessario visto che lei
Fa domande precise anche in ordine alle conseguenze occupazionali
Se
Posso fare una valutazione molto concreta e poco ideologica sul tema mi permetto di dire che
Quelle aziende
Che hanno avuto
Anche nel corso di questi ultimi mesi commesse importanti
In questo caso mi riferisco per esempio
A
Hai trenta prodotti venduti in Israele a recente contratto con i polacchi parlo della
Dell'addestratore bene
A fronte
Di queste importanti novità e io dico successi B forse sarebbe il caso
Di
Immaginare una strategia industriale che preveda
Nuova occupazione giovanile su cui investire italiana
E ridurre di molto
Invece un fenomeno che esiste e quello che da
A
A imprese straniere
Esternare questa grande realtà questo caso parlo di Alenia Aermacchi che poi siano rumeni o inglesi fa poca differenza
Al
Lavori importanti su questo prodotto per completare questo prodotto ecco la mia opinione e che forse sarebbe il caso di
Investire su un nuovo occupazione giovanile qualificata
Perché è quello un settore sul quale noi dobbiamo
Continuare
Adesso l'eccellenza lei capirà che se è vero come io penso
Succeda
Che certi lavori vengono fatti data da aziende rumene piuttosto che inglese questi lavoratori è del tutto evidente che avranno la ragionevole
Speranza di ritornare nel loro Paese a fare questi lavori bene credo che noi
Non sia saggio
Dal punto di vista strategico a
Avere una strategia di questo tipo anche se
A breve termine può
Comportare riduzione di costi
Però mi sembra questa si è riprodotta una strategia di corto respiro dato culturale una brevissima prima delle delle votazioni secondo da da quello che ha detto Renzi da quando è diventato Presidente del Consiglio
Le pare che ci sia diciamo un orientamento verso questo questo settore cioè quello della del del del della difesa o pensa che ci sia un ridimensionamento di questo di questo settore
Per altre iniziative come quella sull'IRPEF sarà oppure su per per per ridare più soldi nelle buste paga degli italiani la strategia sembra questa
E io penso che
La strategia che Renzo si è dato che quella di investire molto
Nella scuola e la formazione sia sacrosanta
Quelle di
Colpire le rendite per trasferire risorse al lavoro
I all'impresa lavoratori e famiglie sia giusto tanto più
Innanzitutto le compra di quei lavoratori che hanno redditi al di sotto dei venticinque mila euro per questo è assolutamente necessario per far ripartire
Un po'anche
I consumi interni quindi su questo io credo che
Il Governo stia facendo la scelta giusta
Così come credo sia sensato
In una logica di
Spending review che non sia propagandistica ma rigorosa
Immaginare anche di
Ridimensionare
La spesa per
La sicurezza che non deve andare a detrimento della
Garanzia per un Paese importante ed esposto come il nostro
E della tutela della sicurezza stessa dei nostri cittadini ma che ha indiscutibilmente dei margini di
Di risparmio le dicevo prima di questo lavoro sul Libro bianco
Non è una novità per esempio
Che
La confusione a volte di ruoli
Che viene determinata
Dai compiti della pulizia piuttosto che dei Carabinieri della Guardia di finanza o di altri corpi
Dello stato deputati appunto a questo delicato settore
Con ogni probabilità può essere razionalizzata in maniera significativa e quindi credo che
Affrontare questo tema non deve essere un tabù va affrontato con la necessaria
Serietà perché stiamo parlando ripeto di un tema delicatissimo come quella che riguarda
Un paese
Esposto come il nostro e sul quale però mi pare Carenzi abbia le idee chiare perché sia la prima uscita internazionale che ha fatto
Ha deciso di realizzarla Tunisi e perché ritiene come ritengo io da molto tempo a questa parte che il nostro Paese debba avere una grande funzione
Di pace
Tra i Paesi che si affaccia su al Mediterraneo che è il mare di più trafficato del pianeta
Ebbe il quale traffico
L'Italia intercetta veramente ben poca poca cosa quindi io penso che
Quando parliamo di risparmi in questo comparto nello stesso tempo dobbiamo anche
Accomunarli una politica estera di di di dialogo e di pace nei confronti di un'area rispetto alla quale l'Italia può davvero giocare un grande ruolo ringrazio ringrazio l'onorevole Daniele Marantelli del PD