20MAR2014
dibattiti

Codici. Storia e geografia di un'idea - Presentazione del libro di P. Rescigno (Ed. Laterza)

DIBATTITO | Roma - 15:14. Durata: 1 ora 49 min

Player
Presentazione del libro di Pietro Rescigno (Edizioni Laterza) nell'ambito del IX Congresso Giuridico - Forense per l'aggiornamento professionale (Roma 20 - 22 marzo 2014).

In collaborazione con: Fondazione Italiana per l'Innovazione Forense, Scuola Superiore dell'Avvocatura, Fondazione dell'Avvocatura Italiana.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Codici. Storia e geografia di un'idea - Presentazione del libro di P. Rescigno (Ed. Laterza)", registrato a Roma giovedì 20 marzo 2014 alle ore 15:14.

Dibattito organizzato da Consiglio Nazionale Forense.

Sono intervenuti: Bruno Grimaldi
(avvocato), Stefano Rodotà (professore), Paolo Cappellini (professore), Pietro Rescigno (professore).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Argentina, Avvocatura, Calamandrei, Cina, Civile, Cuba, Cultura, Democrazia, Diritto, Europa, Fascismo, Flaubert, Francia, Geografia, Germania, Giustizia, Guerra, Istituzioni, Italia, Libro, Napoleone, Nazionalismo, Nicolo', Nord, Politica, Privato, Religione, Societa', Stato, Storia, Sud, Totalitarismo, Vassalli.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 49 minuti.

leggi tutto

riduci

15:14

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Presentazione del libro del processo
Irritato perché abbiamo dovuto attendere il professore alta il Presidente del Consiglio nazionale stanze vi curioso componente
Dare inizio
E quindi per porgere un saluto
Professor Rescigno per cose che faccio io questo momento è più che le do il benvenuto
Questa in
Nostra una
Per stare un po'assieme
E qui tutti rendere o onore al professor Rescigno che ha fatto una pubblicazione di grande pregio
Letterario
Culturale
Storico geografico ed economico tutto quanto c'è un posto di Sapienza
Allora a cui attingere
Fare di sicché
Un ciò non avvocato ma di qualche Pianciani avvocati
Possono
A attraente le tantissime cose capire tanti meccanismi
Nello stesso tempo svolgere attività
Avvocato il professionista nel migliore dei voti
Perché
Perché si possa svolgere
Un
Attività professionale continuità Conte cosa
Prestigio
Conti più intensa è necessario che ci sia una buona cultura alla pace e la cultura non ne informazioni
Della cultura e formazione formazione culturale quinti per formazione
Che
Cresce con noi viene appresso a muoverci segue è un patrimonio che si forma poco a poco ma che comunque poche non si perde più se non sia questo patrimonio la professione di avvocato nome
Quella che noi intendiamo Cicerone dobbiamo stupirci nella professione un tecnico della poca dell'avvocatura cioè sont tecnici le specie specializzazioni stando un po'rovinando sotto questo profilo
Perché se non sia una buona preparazione di base in modo particolare di filosofia del diritto storia del diritto
è vero non si può andare avanti non si percepiscono American Pian venti che avverranno da qui a poco tempo né quello che è successo dietro al nove
Il professor Rescigno affatto un per il lavoro sotto questo profilo perché ci ha presentato
Un
Questo per questa storia geografia di un'idea di loro particolare riferendosi ai codici
Che attuale tanto è vero che parlanti fin
Di una
Di un codice europeo proiettato quinti nel futuro ma abbiamo anche
Codici passati precedenti precedente il Codice napoleonico e quello tedesco acque ci quello svizzero che l'Austria con
Ma
Quelli più importanti sono il Codice napoleonico è il Codice il Codice certo amico Tedesco e PCB
Per cui
Tutto questo sappiamo che c'è stato il ticket c'è stata una corrente dottrinaria storica un altro adombrati cioè che i codici sono stati fatti in un certo modo sappiamo anche che l'Inghilterra non ha
Codici ha semplicemente common law che comunque i topi magistrati hanno calante
Un prestigio ma se lo sono meritato investe prestigio e anche calante potere quello tifare da legislatori cosa che invece noi
Abbiamo appunto suddiviso in modo particolare igiene
I Paesi dell'Europa continentale insomma un po'distribuito queste competenze ai legislatori ai più ai giuristi ai magistrati chiaramente l'Avvocatura perché no gente
Nottola abbiamo visto ancora incamminarsi su queste su questo percorso che è stato
Assicurato è garantito semplicemente dai
Dalla magistratura detto dai giudici è comunque dai giuristi giuristi in Italia si intente un tipo
Di
Dopo non c'è più legislatore perché le leggi sono riservate al Parlamento e chiaramente
Inter un computer correttivi magistrati no perché scrivono le sentenze ma chi scrive le norme e poi le regole sono i giuristi
Ebbene
Ma prescrivono no perché si chiede al giurista non deve scrivere giurista deve sistemare
Deve dette richiudere certi ragionamenti fatti in un certo modo perché poi dovrebbero essere il registratore Maggi legislatori si affidano le burocrazie
Tutto grazie interattivi fa le leggi sono sono duro
Questo è un po'rispettato e quindi professore col
Io piccole
Dumbo anticipato al professor
Era tutte questa apertura Titini
Di credito nei confronti del lettore cioè senso che questo libero che vi dico in pregevolissimo e bisognerebbe sembra averlo come compagno che ti equità a capire tante cose e e e a potersi
Presentare agli altri come qualcuno che abbia delle idee qualcosa da fare vorrà fino all'Avvocatura in questa è stata sempre a Sky assente o quasi latitante
Bisogna che tutti i progetti né trenta cognizione e quinti che si faccia avanti con le sue idee eccome
Per cui nel rispetto dei diritti quelli che sono le tredici dovrebbe senza cantare oltre ma senza consentire ad altri piantare oltre la legge avvocatura dovrebbe avere questo nelle mani un carattere
Strumento DD di penetrazione
Evitare che qualcuno faccia di più o faccia il bene per quello che dovrebbe fare
E allora
Questa apertura che vada a questa affermazioni che io leggo qui nel Libro verde professore Pietro Rescigno
Ho letto chiaramente adatta a parlare questo questo libro ci verrà ci vorrebbe quindici giorni di avere vince e lecco una cosa
In questo libro è stampato carta antica
Delle foreste
E questo richiamo mi ha sollecitato un po'
Delle conoscenze
Letterari così di un tempo che avete posto così collettiva
E
Quanto mi si dice così ho letto ha pensato immediatamente di avere letto qualcosa nei tempi quando ero più giovane queste foreste della Germania che sono collocati in Sassonia invece
E
Etico ma ma io ho letto una cosa simile
è stata scritta su carta antica
E immediatamente ha pensato ben
Mantegna scritto
Prescrive ruotare trasferimento a queste foreste che sono sia la Sassonia eccetera ma più che altro
Mi apre
I ritmi a prima di molte città cassetto delle dove sono conservate nel mio timori di Cornaredo
Il punto debba dall'ISMU
Politico eccetera
Questo viene
Il padre jazz i tedeschi germanici quindi i germani popoli germanici insomma ne vantano
Dichiarazione alla creazione di questo parlamentarismo politico chiaramente
Pensato di andare a spolverare qualcosa e ha trovato grazie così parti che questo richiamo
Eccola qua e forestale Serra questo punto
Mi mi sembra opportuno ricorda opportuna eccetera
Le stesse
Utile ricordare che nel diciannovesimo secolo il diritto costituzionale è stato oggetto di grandi dibattiti in modo particolare in Germania in Inghilterra si presenta CEDU
Tu due motivi di fare il diritto e dividere il diritto diversi fra loro e e quinti
C'è stato un dibattito
Tra la Germania Inghilterra Germania e Stati Uniti sui meriti degli antichi Germani di che che sono stati fondatori delle moderne rispetta politiche e enti si discuteva se
E mi fermo che per
Che la libertà deve potermi costituzione ente origine
La ricostruzione liberali
Delibera socialiste ente origini
Precisamente dice grazie alle nazioni germaniche degli nell'Alto Medioevo in modo particolare quelle anglosassone
Qui tutti esiliato aderisca PDA tedesca
Che in queste foreste
Vennero allevate le libertà
Le libertà parlamentari per
Anche quelle politiche
E anche quelli giuridiche tutte le libertà
E un'idea fissa dei tedeschi
Perché il loro
Non
Per il tecnico di essere stati x contatori delle queste di tutti i tipi libertà della libertà incendi
Professore Rescigno a cui ho fatto dicendo
Ci dite questa
Questa osservazione
Delle
Questo collegamento o no ove
So son i tedeschi sono gli inglesi
è questa e
Lo si è stato oggetto di tantissime
Tantissimi dibattiti
Quinzi non siamo riusciti comunque
Tahiti rituale sono gli inglesi
O se sono i tedeschi benissimo
Comunque
Questo è un discorso che ancora
Oggi
Atteso spenditori di diverse diverse versioni e quindi lo facciamo ai posteri
Lo scioglimento e che visto che l'altra cosa io ho detto un'altra della frase nel suo libro che dice adesso il Codice di e diventato diritto
C'è un capitolo vice codici sono diventati diritto
Ma e giustizia
I codici sono diventati giustizia ad oggi o si sono fermati sempre a livello del diritto ricordando che tra diritto e giustizia c'è moltissima differenza non
Non tutto ciò che è diritto è conforme a giustizia
Chiaramente possa essere anche delle reti contrarie dallo spirito di giustizia che
Si vive incerto con testo
Però
Però ecco l'idea di giustizia e
Per tutti uguale l'idea di diritto può essere anche diseguale
E in questo caso idea di diritto nei diritti patrimoniali dei diritti di famiglie dei diritti di lavoro nel diritto del lavoro
è lo stesso diritto che c'è nei contratti come le obbligazioni nel titolo
Quinto delle
Dette del nostro Codice
Civile e decreti questi sono un po'i dilemmi
Che professor Rescigno
Ora
Schiarita perché sono contenuti nel suo libro c'è un'apertura alla cultura
Quelle
Foreste quei principi che sono stati allevati nelle foreste dalla Sassonia cioè al confine tra
Tratto dall'Inghilterra e la la Germania
E poi Codice un termine
E novecentoquarantadue collegato al Codice napoleonico eccetera tutte queste vigente che sono storie ma anche geografia che voi conoscete e poi
Deve dire se
Sì utente questo codice vicino alla alla gente deve dovrebbe essere vicino alla giustizia la gente vuole giustizia
E oppure vicino al diritto il diritto è un'altra cosa per gli affari sono momento in cui c'è qualcosa che bisogna decidere in un certo mondo si tende a decidere e c'è una giustizia uguale per tutti
Ho un diritto uguale per tutti è una giustizia diseguale
Ecco concetti
Suddette Rescigno vorrà
Per approfondire garantire e poi non sono voi siete tutti
Autorizzate a fare delle domande dottoressa Tersigni è qui comunque una cosa di Consiglio guardate che non sono un uomo che fa facili complimenti sono molto Alvaro Giglioli complimenti qua questo e un libro che bisognerebbe avere in tutte le biblioteche di coloro i quali
Appreso sotto stesso
Cioè
Berlusconi
Tosato dal posso cominciare io qualcuno deve pure ora
Io direi che questo libro come dire confermo ammesso che ce ne fosse
Bisogno quale straordinaria figura di studioso sia Pietro Rescigno
Penso che tutto
Ciò che è avvenuto
Scrivendo negli anni
Abbia rappresentato un punto di riferimento molto forte per di studiosi di mestiere e non solo io lo posso dire perché quando ho cominciato po'di tempo fa allora
Fare questo mestiere
Beh in quel momento erano non era facile cogliere aperture
In una compatta dottrina civilistica
E quando io mi sono imbattuto nei libri Di Pietro vicini o mi sono reso conto quali strade potessero essere aperte questo libri importante io vorrei dire
Un libro
Come è nelle sue abitudini senza non c'
Si alzano i toni non si fanno concessioni e nello stesso tempo c'è una fortissima capacità di
Affrontare le grandi questioni in realtà la grande questione che questo libro ci restituisce eh
Come questa idea di codice
Oggi noi possiamo
Vederla utili riflessa nel mondo globale può sembrare una banalità ma se voi scorrete l'indice di questo libro voi vedete come dalle origini dalle radici dal Codice francese dal Codice tedesco
I due grandi
Ineludibili riferimenti poi questo libro percorra e sia storicamente sia
Attraverso i territori storia e geografia di un'idea
E lì che cosa accade
Nel mondo del mondo è quello di ieri per certi versi se si considera
Le riflessioni molto importanti su quello che fu il Codice civile
Della Repubblica Democratica Tedesca fino a quello che sta accadendo in questo momento nella Repubblica anch'essa popolare cinese quindi questo è uno sguardo verso il mondo che assolutamente
Poi
Legato al fatto che la scelta qui ci sono due scelte che sono evidenti sia da sin dal titolo
Codici al plurale e lo ricorda i esplicitamente lo stesso Pietro Rescigno è l'idea l'idea di Codice un'arida e forti della modernità
è un'idea forte della modernità
Di cui diciamo
Ci si è in molti momenti ecco spiriti diversi cercate di liberare
Questo è un libro che ci dice che
Liberarsi di questa idea forte non è impresa facile e può essere un'impresa velleitaria e anche distorcente idea forte della modernità che
Accompagna la storia
Ormai
Di più di due secoli e che
Credo dovrebbe indurci
A seguire
Pietro Rescigno nella
Precisione con la quale
Ci indica una serie di itinerario
Allora questo
Il problema del
Del Codice è evidentemente un problema che si è venuto nei vari in tempi sfaccettato
Perché una cosa ed è questo lo mette benissimo in evidenza
Pietro Rescigno una cosa era il Codice che si collocata come idea forte all'interno di sistemi nei quali
L'idea di Costituzione era radicalmente diversa da quella
Attuale
Era la disciplina dell'organizzazione dello Stato e al più
Il riconoscimento di alcuni diritti politici e il rapporto invece tra Codice Costituzione quale si è venuto
Articolando nella fase che stiamo vivendo
Quando
Qui c'è un ci sono io
Molti percorsi questo libro che consentirebbe di parlare molto a lungo io cercherò di individuare alcuni punti se io parto per esempio
Dal saggio sull'individualismo nel Consiglio di il
Quel saggio e particolarmente importante veri
Perché lì c'è quasi il mito fondativo del Codice civile
E la rapporto diretto con la persona
La
L'idea che lì fosse la Costituzione non a caso Carbonia e disse che il Codice civile era Codice era la Costituzione civica dei francesi
Devo dire che questa
Letta sei individuazione del Codice come dato costituzionale lo troviamo agli inizi del secolo passato negli studi Gioele Solari
Che io
Lì oggi mi sono imbattuto per la prima volta
In questo
Questo
Differimento era la Costituzione ci dite che i francesi e la Costituzione decida i francesi io altre volte ricordato quello che scriveva porta LIS
L'altra porta lì si scrive a un certo punto al cittadino appartiene alla proprietà al sovrano l'intero
Il mondo è diviso in quel momento e per lungo tempo la Costituzione è il Codice civile
Il Codice civile che
Ha una grande ambizione
Un'ambizione quasi di impadronirsi del mondo fino io non sapevo
L'ho imparato insieme a tantissime
Cose da questo libro che le imprese solitario individuali che sono dietro molti codici sono significative ma io non sapevo che glicerina tessera in tasca
Giunge alla pazzia lui vuole
Impadronirsi del mondo attraverso il Codice civile a questa grande impresa
Sono d'Italia ma il fascino del Codice e anche questo il fascino del Codice dell'idea di un
Di una rappresentazione del mondo non è un caso questa idea è una
Idea che va molto al di là soprattutto in alcuni momenti quando si collega grandi vicende storiche aldilà del mondo dei giuristi ovvio il riferimento al Codice francese Stendhal scriveva
Questa è un'altra cosa molto nota una lettera che lui scrisse
A Balzac disse nel
A Flaubert scusate in una lettera che mi scrisse errate deve scrivendo su cui stava scrivendo Certosa di Parma
Di tanti di di tanto in tanto
Per
Raffinare lo stile leggevo qualche articolo del Codice civile
Cioè questa straordinaria scrittura che poi riprenderà questo è attribuito un po'più complicato non è proprio lui ma
Uno specchio portato lungo la strada questa capacità
Di leggere la realtà
Questo è un punto di estrema importanza e c'è il fascino dell'associazione tra il corda la grande
Rivoluzione
Le armate di Napoleone il cambiamento Hölderlin si dice che interrompesse il suo lavoro poetico per tradurre
Pezzi del Codice civile tra l'altro il suo amico Schelling aveva subito tradotto la Marsigliese quindi c'è questa idea forza che noi non diamo e non possiamo chiudere e questo libro ce lo dice
Perché è un libro ricchissimo c'è sempre
Come dire il tono persino
Troppo moderato non nel senso
Per carità della
Di scegliere una
Dia troppo
Semplice no torno non ci sono e sottolineature eccessive lo stile di Pietro Rescigno è uno stile che va al cuore delle questioni ma ha bisogno né di parole altisonanti
Né di sottolineature troppo forti perché c'è un argomentare così straordinariamente
Importante così straordinariamente allegato hai dati concreti della del diritto che non ha bisogno di alzare la voce in nessun momento
E tuttavia
Ne viene fuori con estrema nettezza la forza di questa idea la capacità di penetrazione
E anche e anche la difficoltà di liberarsene perché dietro c'è una straordinaria storia
Mai come in questo libro noi troviamo nitidamente disegnato questo itinerario che anche una messa in guardia contro i lei semplificazione
Perché da quando lui ricorda il modo in cui Mariano D'Amelio reagito alla era sempre colto tra Shankar Schmitt
Decretava la fine
Dei codici fino a tante altre morti dei codici che vengono certificati nel nostro e dintorni anche in questa fase e invece questa paziente rigorosissima ricostruzione
Di Pietro Rescigno ci mostra qualcosa che
Deve essere tenuta presente un il ritorno di attenzione per i codici a livello
Nazionale una quarantina di codici nell'ultima fase a livello sovranazionale
Quello che è accaduto si cerca di fare accadere nell'Unione europea e in altre aree del mondo quindi c'è questo punto forte l'analisi di un'idea che non è confinata
Nella praticabilità nel breve periodo di uno di uno strumento tecnico cioè non è lo strumento tecnico
è all'origine un'idea di società non c'è nessun dubbio
E come tale come idea di società riflette molto quello certamente quelli che sono le pulsioni nella società le culture diverse
E come ci ricorda insistentemente Pietro Rescigno c'è un legame molto forte tra grandi e progetti politici idea di Stato il codice è il lo strumento dello Stato unitario
Del dello Stato è
E poi
In più in questa dimensione il Codice
Diventa lo strumento
Che
Va al di là dell'occasione storica che ha determinato questo senza perdere la forza è un'idea che noi dobbiamo confinare in una modernità che ormai
Si ritiene
Chiusa una parentesi
Che sia ormai conclusa o invece qualcosa
Con la quale noi dobbiamo continuare
A fare i conti il discorso che Pietro Rescigno fa
Che poi diventa un importante ci sono un'infinità di uscito diventa un impegnative ineludibile discorso sulle fonti
Tre quando
Per esempio affronta
Con riferimento a tre parole decodificazione delegificazione
Ed è giuridica citazione le dinamiche dell'ultima fase voi conoscete la fortuna del termine decodificazione che voleva poi più semplicemente aveva un impegno intento fortemente descrittivo
Il prevalere o la prepotenza della legislazione speciale che metteva in ombra il Codice civile
Io credo che in maniera
Molto piano e non polemica
Pietro Rescigno ci dice parole molto e di molto chiare sul fatto che questa ipotesi sia stata ridimensionata luglio USA
Credo
Esattamente questa espressione
Non solo perché c'è un fatto anche esso registrazione della realtà che ho già appena ricordato e cioè il fatto che lo strumento Codice continua a essere adoperato con intensità
E con intensità in Paesi che ha codificazione non avevano mai conosciuto in almeno ma abbiano conosciuto
In questa forma ma perché i fenomeni rilevanti sono piuttosto altri due quelli che vanno sotto il termine
Le parole dice giù de legificazione ed è
Giudizi giuridici Zazie ombra
Il problema è
E qui e tocca a mio giudizio una questione di grandissimo rilievo e cioè
Il
Punto della delegificazione poi
Mi pare di
Che giustamente venga distinto con la dalla de giuridici trazione
Che qualcosa di più cioè individuare delle aree all'interno delle quali il diritto in quanto tali indipendentemente dalla forma che assuma quella del Codice o di qualunque altro strumento
Richiede CdA regole giuridiche vincolanti ma de legificazione
Dissi
Coglie anche un'ambiguità nella fase che abbiamo dietro le spalle che stiamo vivendo
In realtà
Dietro
Questa parola che poi quella che ha avuto all'origine
Il riferimento alla de regolamentazione cioè liberarsi dai troppi vincoli derivanti dalla regola giuridica c'ha portato in una direzione
Che qui le parole Di Pietro Rescigno non sono equivoche
Il rischio di consegnare la regola
A chi è più forte
E qui c'è una io mi limito a fare un riferimento il discorso sulla l'ex mercato
Discorso sulla l'ex mercato ordinati espressione che correttamente corrente
Anche in modo molto corrivo nella fase che stiamo vivendo in qualche modo banalizza il falsifica il riferimento storico
E ed è diventato poi
Il lo stampo con la quale con il quale ne sono sono stati
L'ex
Sportiva all'ex euro oltre via dicendo
E ci parla da un da per un verso di una decomposizione di un universo intorno al Codice aveva cercato invece una modalità di organizzazione non solo la modalità di organizzazione
Perché nell'ultima fase il Codice diventa anche il luogo dove
Ricostruirà la trama di principi che naturalmente si conta
Si confronta con la trama di principi costituzionali su questo tornerò tra un momento ma
La questione
Del del
Della de regolamentazione
Ci porta su un terreno di estrema ambiguità perché nel momento in cui il Codice conosce una sorta di eclisse conoscerebbe attraverso la decodificazione
Una sua marginalizzazione
Il dato di ambiguità è rappresentato dal fatto che invece sembrerebbe che siamo di fronte altri io un po'del diritto privato diritto privato questa vera volta identificato con il contratto o con le regole
Che i soggetti economici producono per regolare la loro attività e qui davvero
Mettere da un canto il discorso sul codice diventa una
Rischiosa indicazione perché non ci troviamo di fronte a una situazione in cui ci dobbiamo chiedere quale sia la legittimazione dei soggetti che producono queste regole di diritto privato lo sapete che
Ad esempio Gunther tornerebbe ha parlato di costituzioni civili
Di fronte a tutta una serie di costi vittime costruzioni giuridiche che in realtà
Hanno poco di costituzionale e molto di produzione autonoma da parte del mondo economico di regole transnazionali
Questo è un punto molto importante ed è un punto molto importante perché l'abbandono della logica codicistica cioè identificare un
Chi è legittimato a porre questo tipo di regola
Cita l'ASP ci trasferisce immediatamente che ci sono due questioni che
Del di democrazia che sono affrontate da Pietro Di Scipio una è quella del rapporto tra codificazione democrazia parlamentare
La l'il il Parlamento non è il luogo dove della codificazione il Parlamento
Detto con molta sincerità è anche il luogo dove la codificazione in qualche modo transitare attraverso una delega iniziale ammesso che ci sia e attraverso un passaggio molto formale alla fine una volta che lo strumento sia
Stato posto in essere
E questo attenzione non è un modo un po'liquidatorio di affrontare il problema ma cita due riferimenti da una parte
Quello
Più inquietante e la domanda sono i sistemi non diciamo dittatoriali ma quelli autoritari nei quali il ruolo del Parlamento è diminuito quello che quello che i i luoghi dove la codificazione più agevole ma c'è soprattutto Vilardi questa considerazione che pure brutti importante perché il rapporto
Tra la legittimazione del Codice eh il carattere democratico del sistema è un tema non eludibile ma ci dice un'altra cosa e ci dice qual è il peso il peso della rilevanza della
Della scienza
Nel in questi passaggi i riferimenti sono molti i riferimenti sono molti e
Questo è il primo punto il secondo punto del rapporto tra codice e democrazia e quello a cui io stavo
Facendo riferimento l'uscita dall'idea di codice ella sua
In qualche modo frantumazione nelle costituzioni civili nei codici
Diversamente
Prodotti
Diventa una sorta di delega sociale ai soggetti forti per determinata e quali siano le regole soprattutto nel settore dell'economia questo è un punto ineludibile nella discussione sul Codice per cui questa è una delle tante ragioni non l'unica per cui la messa in guardia costante in questo libro contro la tentazione di liberarsi del Codice penale pensando di entrare in un mondo
Capace di fare meglio i conti con la società e una rischi una scommessa molto rischioso
E questo mi pare
Un punto molto significativo e molto significativo perché invece e le questioni alle quali io penso che si debba fare riferimento e questa è la guida che cita questo libro Di Pietro Rescigno
Sono da una parte come i codici sono venuti tre insediando all'interno del sistema delle fonti questo è un punto molto importante molto significativo perché è una questione le ricorda
Su un suo colloquio con Giovanni Spadolini dicendo io vorrei pubblicare sulla Nuova antologia perché
Un mio saggio perché folli che
Filippo Vassalli pubblico al suo saggio che un saggio fondamentale su motivi a carattere
Della conclude la codificazione civile ora tornare sul Filippo Vassalli che è un riferimento importante e molto significativo perché Filippo Vassalli non aveva un'idea imperialistica ventuno
Io ho estratto attualità del diritto civile del titolo di un altro suo saggio un'altra vita importante e quindi
Quando
Si dice noi dobbiamo liberarci dell'idea di codice attenzione
Dell'idea di codice perché questa è una gabbia troppo stretta perché non dà alla possibilità al diritto civile
Non riconosce il diritto civile nel suo rapporto profondo nella con la società il modo in cui la società contribuisce
Alla
Creazione del diritto civile
Quel modo di affrontarle liquidatorio
Il tema e
Credo riceva una risposta nel libro di Pietro Rescigno particolarmente significative all'ora dico due altre cose perché
Qui noi abbiamo
Anzitutto una parte fondamentale di questo libro e la riflessione sul Codice civile del quarantadue ed è ed credo un modello di riflessione
Perché Pietro Rescigno con lo straordinario equilibrio che caratterizza ogni suo studio mette in evidenza
Quella che effettivamente la maniera attraverso la quale noi dobbiamo guardare a questo codice alla sua storia al modo in cui permane all'interno della nostra organizzazione sociale
Senza nessuna forzatura di tipo ideologico anzi
Prende continuamente le distanze da tutte quelle prese di posizione pensiamo ne cito una tra le altre anche io non ho conosciuto per il
Personalmente Lorenzo boss non me lo hanno raccontato come persona
Diciamo molto vivace di carattere
Per la
Pretesa
Invece
Subito dopo la caduta del fascino di liberarsi dai codici per molte ragioni una ragion politica una ragione di mortificazione
Del diritto commerciale una posizione straordinario lungamente ideologica e rispetto a queste posizioni in equilibrio Di Pietro Rescigno che è la capacità di restituirci le questioni e la loro nettezza e nella loro complessità tecnica
Bene questo libro che entrare nei dettagli tecnici di queste vicende
E ci mostra per esempio via via che ci avviciniamo ai nostri giorni laddove possibile e la parte finale che dedicata a questa impresa del
Un possibile Codice civile europeo
Le difficoltà
Di creare
Un
In qualche modo usare il codice per creare un diritto comune questo e in atto un tema molto importante e ci mostra le opportunità che tutto questo ci
Chi è vengono offerte ma soprattutto sul terreno patrimoniale sul terreno patrimoniale la
La costruzione privata diciamo così di codici all'interno dei dottori dei quali qui mette
Molto in evidenza come questi codici progetti proposte siano molto legate a due
Istituti strettamente collegati tra loro adempimento inadempimento quello è un passaggio essenziale come penetri poi in questo tipo di progettazione
Che non ha avuto poi quegli esiti che si era ripromessa
Alla stessa allora Comunità poi Unione Europea per molte ragioni
Anche che sono ragioni di una
Burocrazia europea che voleva tenere sotto controllo anche per ragioni
Come dire di potere tutte le forme di
Consolidazione del sei ventoso delle direttive ma comunque sia
Il terreno
Patrimoniale dove si cerca di far giocare un ruolo anche
Ai principi alle clausole generali devo dire in qualche caso io non posso certamente
Essere indicato come un critico delle clausole generali
Ma francamente del modo in cui per esempio nel Codice Lando si espande in riferimento a metà aprissimo
Altro
Della buona fede qualche dubbio lo fa nasce e credo che questo aspetto sia analizzato con grande proprietà
Da nel
Discorso Di Pietro riuscì
L'ultima considerazione mi riporta alla
Alla questione iniziale
Egli Pietro Rescigno ci dice che l'idea di Codice e ancora un'idea proprio perché noi ci troviamo di fronte a un mondo all'interno del del quale la comunicazione tra i diversi sistemi
Trova riferimenti comuni e in qualche modo il Codice
Anche nei Paesi dove la codificazione non è all'ordine del giorno riflette quest'idea di
Organizzazione della società questo è un punto molto importanti allora il rapporto qui diventa quello tra legislatore tra legislazione e giurisprudenza
Come si può nel prato problema della legittimità della regola dove non c'è un legislatore che sia riconosciuto come tale cioè la
La dimensione globale
E credo che leggendo questo libro si possa a vedere una serie di indicazioni almeno io queste indicazioni credo di averle avute per vedere quali sono i terreni intorno ai quali si costruisce
Scrivere un diritto globale senza saperlo come fare prosa senza saperlo
Questo libro ci dà un'infinità indicazioni ci dice i terreni sui quali il discorso e possibile seconda indicazione e quella del rapporto tra
Continua a usare questa espressione codificazione civile costituzione
è il terreno sul quale
Poi
Si è svolta in Italia una discussione molto ricca
Ma mano che la Costituzione veniva recuperata nel sistema giuridico perché c'è stato un lungo periodo nel quale il nostro sistema giuridico era amputato di un pezzo anche dal punto di vista lo stesso diritto positivo c'era un'amputazione del nostro sistema delle norme costituzionali
Non era
Una pretesa dei civilisti che volevano tenere lontano da sé
Questo
Obbligo di fare i conti con la trasmigrazione
Nel
Nella Costituzione di principi che erano stati proprio della codificazione civile a vicenda che era cominciata
Con la costituzione di Hainan per non fare altri riferimenti ma c'è questo problema che un certo punto si apra io mi limito a ricordare le voci di Niccolò su questo
Che era stato uno profondamente immerso nel lavoro di codificazione si rende conto che però
Questa nuova dimensione deve essere tenuta presente
E fino a che punto la costi ecco il punto non una Expo perché è stata letta in molti momenti
Anche polemicamente come una sorta di fuor d'opera o di una spesa propria azione alla quale i civilisti dovevano in qualche modo porsi e non nel senso positivo del rafforzamento di una serie di principi
Nati e consolidati sul terreno civilistico
Consolidati dal loro trasferimento nella dimensione costituzionale
Con una serie di problemi aperti
E su questo io vorrei chiudere facendo però un unico ricevimento perché questo ci riporta poiché qui ognuno a le sue mani o la storia che a contraddistinto la sua ricerca ci riporta alle origini
Le io sono partito con il riferimento al saggio molto importante sulla
L'individualismo nel Codice civile Galileo lidi individua l'inno del Codice civile
Così come presentato in modo assolutamente penetrante da Pietro Rescigno ci dice due cose e ci dice la ragione per cui poi il Codice civile ha sempre
Goduto di cattiva stampa fuori della collocazione del sociale che l'aveva originato quando
Pietro Rescigno ci dica corda che il Codice Civile figlio della vittoria della borghesia e che quindi sia le aristocrazie sia la classe operaia non si sono riconosciuti nel
Nel Codice civile ci dice qual è uno dei punti critici della permanenza di questa idea non c'è stata una piena riconciliazione o forse ecco quello
Che io credo di Teheran grazie con una certa forzatura forse ma mi ha fornito questa pista insieme a tante altre il libro di Pietro Rescigno non certo con la questione con il rito come dire
La riconciliazione con lei Little le all'aristocrazia ma certamente è una
Riconciliazione soprattutto sul continente europeo perché
E nell'ultima fase della codificazione con i vinti
Quelli che erano i diritti impropria la classe operaia certo c'è sottolineo l'intensità con cui
Le diversità
Saggi di questo libro Pietro Rescigno mette in evidenza la rilevanza del contratto di lavoro la mancanza di sintonia rispetto all'idea di codice così come si era venuta consolidando però
Ecco
Il punto essenziale è rappresentato proprio dalla
Rapporto che poi il Codice civile
Nel momento in cui recupera quella ca sua capacità come idea di permanere
Con le costituzioni questo mi pare un punto importante da un punto rilevante in questo momento anche per quanto riguarda la dimensione europea
La dimensione europea all'interno della quale la possibilità di costruire di diritto comune di individuare principi non può certamente prescindere da quelli che sono i principi variamente in modo controverso
Affermate all'interno dell'Unione europea
Detto questo ho seguito nel modo indicato soltanto alcune delle linee di questo libro ricchissimo raccomanderei la lettura di quattro pagine di quello che può sembrare uno dei saggi minore quello legato I commentati a parte qualche
Come dire notazione molto acuta e c'è un punto perché negare quella che lo dice
E questa volta forse si sbilancia anche un po'
Pietro Rescigno dice francamente che non si può possono confondere Levis pressioni sul codice è la la la loro riferibilità quelle che sono impresa sostanzialmente editoria
Trattati commentati hanno una funzione
Che diversa che sono importanti importantissimi però il riferimento che lui fa a due
Commentare quella di D'Amelio Finzi che viene all'indomani della codificazione qual è del quarantadue quello al commentario lei di Calamandrei che viene all'indomani nella Costituzione ancora una volta una
Indicazione culturalmente preziosissimo
Per rimettere sul giusto terreno anche il rapporto che conosce
Se non la guardiamo nel modo migliore il rapporto tra questa produzione fluviale spesso commerciale sempre più difficilmente affidabile alla Carta perché ormai
Ci sono altri mezzi che consentano
Lacci è stato detto il rapporto dà l'idea di codice la cultura giuridica del tempo queste quattro paginette secondo me sono i Romina anti e come tutto il resto del libro raccomanderei di leggerle con grande attenzione affatto troppo lunga e mi dispiace
Adesso
Sì perché francamente non c'è
La parola al professor Capelli
Buonasera
Quando ho chiesto a Stefano che a parlare per primo sapevo il rischio Guitni sottoponevo
E quindi adesso
Devo riorientare un po'ma come ha giustamente
Appena finito di dire il libro è ricchissimo allora vorrei cominciare brevemente a disturbare il pubblico ha convenuto ricordando una cosa
Sembrano concentri niente ma io ieri ero a presentare un altro libro
Che era il la traduzione italiana usa un valente commercialista questo elemento lo sottolineo Carmelo massimo degli unici dei casi perplessi in diritto di Leibniz
Uno dei padri nobili dell'idea di codificazione ma
Perché lascito certamente il paragone forse non è
Ho può sembrare strano ma non lo è affatto i casi perplessi tipologia dicasi perplessi che l'Agenzia aveva individuato era di numero venticinque
I saggi del libro Livorno i contatti e ora spero che la mia matematica funzioni ancora sono venticinque anch'essi quindi in qualche modo
C'è anche la Dabalà numerica diciamo così
Dalla nostra parte
Io vorrei cominciare il discorso
Su un libro che pubblicato dall'editore Laterza l'editore Laterza anche una collana che si intitola maestri del diritto e spero che
Si potrà
Me dire far passare perché certamente Rescigno maestri del diritto con un riferimento
Che lo stesso Rescigno fa a pagina sessantasei che mi sembra significativo
A chi scrive accade spesso di pensare che la sua attività di studioso comincio nell'anno in cui la Costituzione entrava in vigore
Ma la scoperta dell'esperienza giuridica con la curiosa indennità del giovane studente risale agli anni in cui la guerra non era conclusa e l'Italia rimaneva divisa
Anche nel regime dei rapporti private le due sale vivevano una condizione di convulsa lacerazione all'una e l'altra disponevano del Codice Civile appena nato
è investito già dalla polemica poiché il Regno del Sud rapportata alla revisione critica di tutta la legislazione fascista
è un tale atteggiamento poteva significare il ripudio del Codice della Repubblica sociale del nord assumeva un eguale attitudine di rigetto score dicendo nel Codice l'espressione
Quindi una
Discetti classe categorie con cui regime morente
Aveva raggiunto un punto di insanabile frattura
Nell'una né l'altra parte risale a verosimilmente per la gravità dei problemi che incombeva
Si pose in termini di effettiva concretezza il tema di un'abrogazione formale il passo finisce facendo riferimento
Al verificarsi allora di una sorta di straniamento del giurista
Questa parola mi serve dopo ma perché ho citato questo passo
Che punto Rescigno comincia la sua attività di studioso nei quarantotto e io vorrei ricollegare presto libro
In via preliminare da quello che
Quando io ho cominciato la mia molto puntati nel settantacinque non c'erano
Queste lacerazioni ma c'erano piuttosto altri problemi interni anche drammatici basta ricordare cosa vuol
Dire l'anno settantotto qua nel cominciare a studiare io ho diritto privato lo cominciare a studiare
Proprio sul manuale di Rescigno che sembrava allora anche abbiamo gli studenti come dire una finestra aperta e portasse aria
Riesca nel diritto privato e e la portava soprattutto nell'ottica appunto di riversare in forma istituzionale quella era coi
Diciamo così la la momento chiave dell'analisi della ricerca nel nostro giurista ho qui proprio l'edizione del sessantasei personale comunità assaggi di diritto privato
Quindi il riferimento al pluralismo giuridico alla crisi dello Stato e a quello che
Ciò aveva voluto dire anche
Per il
Diritto privato quindi diciamo che in qualche modo
Mi sento legato appunto e cercherò anche
Di far vedere come questi due libri abbiano legame importante perché Laives coi riduceva i venticinque casi assoluto pure allora io anche cercherò di
Prendere soltanto due punti chiave del discorso Rescigno all'inizio del libro parla di una raccolta dettata da sincera curiosità e questo è un altro elemento un'altra
Parola cifra che voglio sottolineare ma dice che si tratta di una raccolta eterogenea ecco io cercherò
Nel mio piccolo diritti dire che questo forse una forma di eccessiva
Modestia dovuta a qualche cosa e adesso vi accennerò ma in realtà ci sono
Dei punti forti dentro questo testo che raccoglie certamente un'esperienza di scrittura che va dal sessantotto
Al due mila quattro se no non mi ricordo male quindi un arco vastissimo di tempo ma anche se
Ci sono sicuramente saggi che trattano di argomenti molto differenziati però ci sono degli elementi chiave comunisti
Facevo cenno alla parola straniamento alla parola curiosità come parola cifra me vorrei indicare alcune altre a pagina settantaquattro descrivendo appunto l'atteggiamento del bisogna tenere nella ricerca
Proprio relativamente alla codificazione italiana e quarantadue alle problematiche
Diciamo di critica politica qui avevano dato luogo parla di affrontare il tema senza ira nei zelo sine ira et studio
E poi citando le analisi Vassalli a pagina ventotto parla di moderazione ed equidistanza a pagina ventitré di equilibrata
Saggezza pagina diciotto di gusto della malinconia e dell'autobiografismo acquisirete queste parole in qualche modo rappresentano
Sia una cifra di scrittura e mi pare significativo ore è un testo di un civilista venga fuori l'espressione
Saggezza che secondo me anche rilevante come nell'analisi del ruolo della scienza giuridica civilistica italiana nel Novecento nel nostro
SEA con loro e mi sembra che non solo sia una cifra stilistica ma anche una cifra della tipologia di ricerca un elemento che colpisce colpisce me certamente perché negli ultimi anni sono stato spessissimo in Brasile proprio riferimento per esempio alla fortuna e l'idea
Di codificazione abuso in America latina appunto prima
Stefano Rodotà ricordava il famoso giurista brasiliano te scena dei freni tasse che
Stacca Vallo fra le due esperienze da un lato scrivono a consolidarsi Paolo e quindi sembra voler diciamo così partecipare piuttosto avreste mezzo del diritto brasiliano ma poi cerca anche di costruire
Questo esborso che appunto gli costa quasi il lume della ragione ma non c'è solo il Brasile esce l'Argentina cioè
C'è la Cina
Cioè Cuba laddove appunto Rescigno notate il Codice è rimasto vittima un po'delle indigene attese
Dell'Utopia anche qui c'è un giudizio poi sulla fattibilità di un
Codice popolare riemerge
Più volte nel corso dell'analisi
Dei testi ma a me sembra che poi il fulcro del discorso sia fra due poli fanno nascere appunto
La scintilla della riflessione la codificazione civile italiano il quarantadue con le sue genealogia francesi e anche tedesche da un lato e il problema della codificazione europea come speci Menna diciamo così
Di una prima codificazione globale
Ho accennato prima atto quest'altro libro questi due libri in qualche modo fanno venire in mente e siamo in una fase in cui finalmente anche il mondo
Delle professioni e il mondo dei giuristi e positivi comincia
A rendersi conto a recuperare quello che
Giulia previste va
Che da ultimo si è occupata tantissimo differenza Davila punto chiama la necessità di recuperare la memoria culturale come strumento
Per ridare una base alla
Alla iniziativa europea che altrimenti rischia di essere semplicemente legata a problematiche economicistica e non dico economiche perché l'economia
A è un elemento chiave dell'avvisare non va certamente disprezzata male economici Smoke come si sa una
Deviazione il tentativo così come lo scentismo di far passare
In ideologia quella che è una necessità della pizza nella in una di una parte importante della
Del testo in un articolo importante che è quello è l'ultimo
Che ha un titolo anche che stimola evidentemente il lettore codice civile europea un copione
Recitato fuori tempo punto interrogativo cioè un riferimento che mi sembra molto importante
Rescigno non risponde
Immediatamente alla domanda sì o no a un Codice civile europeo la parola perplessi sa affiora direi
Almeno per me adesso quasi inevitabilmente su molte delle prese
Di posizione con quelli con cui Rescigno diciamo poi chiudere le sue riflessioni che spesso sono appunto ma proposizione anche al lettore di una problematiche assenza
Forzarlo nell'una o nell'altra direzione ma qui mi sembra che invece Rescigno prenda una posizione molto netta il problema di una codificazione civile europea coi vedremo e questo è uno dei punti importanti
Adesso non importa se è una codificazione civile nel vecchio senso del termine quindi
La codificazione del cittadino e quindi anche con le sue parti personalistiche comunitarie
Ho soltanto una codificazione ridotta legata
Al diritto patrimoniale però richiede un presupposto
Che poiché il presupposto stesso della vita dell'attività delle professioni
Giuridiche
Rimane per solito fuori dal discorso il tema della
Formazione se ne parla tanto oggi i nostri crediti mi pare che sono guitti anche stasera forse
Dell'educazione giuridica più appropriata per favorire il processo di realizzazione del diritto europeo in particolare del Codice europeo
è innegabile che allo stato attuale l'università italiana attraversa un momento di crisi
E in cui una concezione prevalentemente aziendalistica che privilegia il tempo dell'insegnamento rispetto a quello della ricerca non favorisce una riflessione approfondita su un tema complesso come quello del diritto comune europeo
Il rischio di trasformare un momento di approfondimento teorico in un ulteriore aggravio di notizia di dati puramente esteriori
Direi quasi informarli meccanici che danno un'idea solo superficiale di istituti nato in un ambiente e delle modifiche dovrebbero subire per diventare diritto comune europeo
La preoccupazione deve essere manifestata se occorre farsi carico del tema dell'educazione professionale che non riguarda soltanto il teorico ma in primo luogo l'operatore pratico per prepararlo al futuro diritto
Europeo mi pare che questo sia un elemento chiave che percorre può e tutta l'analisi anche della storia della codificazione e della storia
Delle reazioni della scienza giuridica italiana europea e mondiale rispetto
All'idea della codificazione non si può
Parlare di codice nella idea appunto sia il portatore della garanzia della certezza del diritto che sia
Il Palladio dei diritti e della garanzia faccio notare che Rescigno più riprese sottolinea l'importanza del libro
Del sesto libro del Codice civile il quarantadue per solito viene svalutato come un'accozzaglia di istituti diversi proprio nella prospettiva del raccordo fra diritto sostanziale diritto processuale
E quindi nella prospettiva delle la della garanzia dei diritti
Che paradossalmente passa da un codice naso durante un regime autoritario in una
Diciamo così riaffermazione previa di quella del coi
La democrazia richiede qui appunto torna il tema
Del rapporto fra Codice democrazia
Dicevo l'atteggiamento della scienza giuridica ci sono due saggi a mio avviso centrale in questo in questa raccolta uno che mi colpisce
In quanto Fiorentino per l'uso del termine centrale il Codice civile inventario di mezzo secolo un saggio del novantadue mi fa venire in mente il famoso inventare una casa di campagna
Di Calamandrei e in parte in punto ogni santo Rescigno ricordare il Codice civile ci sono anche dal punto di vista linguistico delle singolare diciamo le singolari riferimenti alla vista
Contadina eppure sembrano oggi
Meno comprensibili ma pure c'erano in questo testo come nel successivo e che nel successivo dal punto di vista temporale mi ricordo se prima o dopo nell'ordine il Codice civile visto dalla scienza giuridica Rescigno analizzare anche
Come dire l'atteggiamento per il tramite delle riviste l'atteggiamento
Della scienza civilistica durante il farsi dei codice notato unitamente a Roma in realtà la scienza civilistica italiana non è che sia stata appresa da un particolare
Entusiasmo per questa codificazione nome intervenuta massicciamente sul tema e cioè un'annotazione
Secondo me importante che fa capire un po'qual era anche qual è ancora il problema
Chi scende a considerare le riviste da vicino a pagina ventidue si accorge che il discorso sul codificare
Come tecnica legislativa e come fatto storico prende in prevalenza la via dei periodici di diritto pubblico dall'archivio di studi corporativi a Stato e diritto
E poi ricorda singolare saggio di Pacchioni del trentotto qualche un'intera romanista in realtà anche
Nella nel quale il saggio appunto la proposta di fazione che la formula collaudata dei principi generali il diritto venga arricchita integrata con un preciso riferimento alla tradizione del diritto romano del Comune
La parte del saggio più lontana dalla concreta dimensione dei fatti e dei giudizi politici dell'epoca
La constatazione secondo la quale tre indirizzi del servo Presidente il nazionalismo il Parma
Parlamentarismo la codificazione
Quest'ultima visita come disegno di regolamentazione in chiave sta solisti e totalizzante del diritto privato erano tutti superati ormai da considerare manifestazione differiti o di religioni perdute
E per la codificazione poteva addirittura parlarsi secondo il nostro civilista Timis credenza al nazionalismo se era sostituito l'universalismo politico
E l'Italia del tempo sembrava Pacchioni che ne avesse il deposit potesse diffonderlo certo giudizio
Come dire politicamente non propriamente provvede utilissimo al parlamentarismo era subentrata l'esigenza di Governi forti
Il disegno della codificazione si era infranto quindi in sostanza la l'atteggiamento della civilistica salvo poi gli autori che hanno partecipato al Codice non era un atteggiamento
Di piena consapevolezza del significato tecnico-politico della operazione a quello che
Grossi giustamente chiamai il Codice mito o il codice
Simbolo e l'atteggiamento della scienza giuridica italiana rimane sostanzialmente indifferenza anche quando nel dopoguerra immediato e poi negli anni
Sessanta sia pure da un Governo balneare viene proposta la riforma dei codicilli probabilmente appunto
Ne viene fuori quella equilibrata saggezza che Rescigno utilizza
Però a questo punto ci si domanda quale idea di il Codice questo mi pare il primo nucleo di risposta che viene fuori dalle analisi di Rescigno è quello
Di cui si serve la civilistica è quello che è poi passato e che a tutt'oggi bene o male diciamo di cui tutt'oggi si fa un uso
E qui Rescigno ha un'idea che mi sembra molto realistica dico cosa il Codice possa prestare di cosa possa non prestare
Rescigno negli anni sessanta partire dal sessantotto data del resto fastidi aveva proposto una linea diciamo di ricerca e di atteggiamento nei confronti del Codice quella della
Rilettura
Una linea che evidentemente poiché è diversa e che diciamo Rescigno rosa come dopo
L'ubriacatura per così dire della decodificazione dell'ITEA
Di decodificazione è tornata anche fuori l'idea cioè di riprendere in mano il Codice anche nei suoi aspetti linguistici e tecnici e di rileggerlo alla luce
Dei nuovi scenari storici che
Emergono bene a questa idea di riletture appunto parte da una concezione di codice molto diversa da quella
Diciamo della rottura sociale
Dell'idea dei codice come un piano di società così come del resto anche Ungari l'aveva individua
Vi leggo solo un passo a pagina settantaquattro è propria del codice
L'idea che il legislatore possa sì favorire nuove concezioni della vita e del mondo ma non abbia in linea di principio una funzione promozionale senza fermarsi alla mera funzione di registrare infatti che un tempo gli veniva assegnata
Il legislatore non ha tuttavia il compito di affrettare una realtà sociale in evoluzione
Ma intanto il Codice il quarantadue in talune materie assumeva posizione decisamente originali
Avanzate pieni
E codice nome una macchina per fermare il tempo
Nella prospettiva del futuro per cercare di instaurare una cesura storica si potrebbe dire che la cifra di lettura Rescigno da della codificazione è una cifra
Di
Moderazione
Questa stessa cifra viene fuori bene alle pagine immediatamente successive perché riguarda
L'altro elemento chiave della codificazione e cioè il
Il problema del rapporto fra Codice costituzione così come stato accennato prima e il problema di che cosa debba il codice contenere
Ma qui d'altra parte non si vuole nemmeno dare per scontata sul piano storico la conclusione che il Codice civile si oggi forma tecnica riferita adesso intanto al diritto privato patrimoniale
Lasciando fuori le aree dominate da spinte personalistiche o comunitarie
Persone comunità sia pure sotto traccia è una tematica che Rescigno riporta continuamente dentro
Il codice anche se attualmente sembra appunto non essere la via maestra neanche il codificato Rizzo globali cercano di seguire
Per le quali folle fonti dovrebbero in ragione dell'interesse regolate collocarsi fuori dal Codice civile e però qui di nuovo c'è un altro elemento di quella equilibrata saggezza cui ci fu ci riferivamo prima
Qui è però opportuna un'avvertenza non possono accogliersi le suggestioni
Quindi sempre sulla parte per personalistica qui adesso sta riferendo a trasfondere nei codici civili
Finanziari scrive nel testo in relazione a materie che riguardano la persona le sue vicende il suo destino e che oggi sono avvertite come urgenti e improrogabili
Intanto va ricordato che persiste un radicale considerevole dissenso circa l'opportunità di rimettere al legislatore
La disciplina o di lasciarla invece all'ordinamento che si forma nell'ambito dei ceti professionali
A cui quelle ma serie per tradizione appartengono pensiamo ai temi della genetica dello statuto dell'embrione dei trapianti
Direi che il nostro codice arretrato perché non conosce tali materie si risolve nel muovere non solo al legislatore quarantadue ma anche al legislatore contemporanei venti per avventura fosse tentato di riscriverlo
Una censura pesante immeritata i temi menzionati certamente soffrono della angustia delle norme
A cominciare dal regime degli atti dispositivi del corpo se le norme rimangono il solo strumento utilizzabile al giurista ma non ci si può illudere
Che possa trovare attraverso una rielaborazione immediata del Codice una sede capaci di accoglierli e disciplinarle nel segno dell'originale novità
E soprattutto della risposta adeguata alle esigenze che vi si manifesta vecchie entrare in conflitto
Quindi e il codice non ha neanche il gesto se si vuole dialettico del ragionamento
Il codice a tutt'oggi nonostante le spinte contrarie non può essere ridotto alla mera dimensione patrimoniale può invece contenere la dimensione personalistica
E comunitaria ma questa dimensione non può spingersi oltre un certo confine perché altrimenti il Codice verrebbe snaturato in quella sua funzione e non può essere quella di come dire
Precostituire il futuro dello svolgimento del diritto
Questo perché e chiudo perché è secondo me Rescigno ha ben chiara una cosa che appunto emerge con nettezza laddove parla del rapporto fra Codice Costituzione cioè che la dimensione del privato
Dell'autonomia privata a una precedenza che può essere storica ma può essere anche sostanziale e non voglio dire giusta sull'amnistia perché
Chiaramente la parola oggi non corre ma si potrebbe quasi dire la dimensione curde una parte dell'autonomia privata una precedenza storica e concettuale anche ristretto
Alla trattazione costituzionale l'autonomia privata a per così dire la possibilità di svilupparsi anche prima che intervengano
Le norme della costituzione qui Rescigno ma un pastore secondo me
Da un passo chiave di tutto il libro almeno ovviamente della lettura che Renesto
Proponendo è che è un passo chiave dell'invito alla rilettura
L'invito alla rilettura che non intendeva minimamente sovvertire la gerarchia delle fonti Rescigno più volte riflette che non vuole sopravvalutare
Il ruolo dei Codice nel nel quadro delle fonti non vuole dargli una eccessiva importanza voleva piuttosto riconosce tracciare i confini di un territorio
E in cui l'autonomia dei privati e cioè il concetto portante del diritto privato e del nostro codice civile
Può muoversi e svolgersi senza incontrare immediatamente il limite segnato dai princìpi costituzionali lo ripeto i confini di un territorio dentro il quale l'autonomia si muove prima
Che le norme costituzionali possono intervenire voglio direi fu quella un'occasione forse la più importante per la nostra
Dottrina per interrogarsi e come accade a molti giuristi tra i quali evidentemente lui stesso per fornire una negativa riservo
Sta al tema della generale dritte dire come o per usare il vocabolo coniato per l'esperienza tedesca dei principi costituzionali nel campo dell'autonomia privata
Questo semmai riemerge da ultimo anche ieri inerme riferimento al codice civile europeo in particolare rispetto alle tematiche
Della rinnego rinegoziazione del Rescigno nota siano appunto in contrasto in realtà con queste
Diciamo più classiche impostazioni ma anche proprio nella riaffermazione
Se si vuol dire così della borghesi sarde il codice perché il nucleo di valori e il codice rappresenta appunto è questo nucleo di valori di certezza del diritto di garanzie
Che è proprio e diciamo è l'apporto storico che questo
Cento ha apportato alla l'intero sviluppo per il diritto Rescigno qui è molto disilluso
è un codice a tutela del consumatore eccome fulcro di una futura codificazione europea non gli sembra nonostante sia la linea portante di tante direttive plausibile
Ma che è un intero Codice civile diventa divenga il codice dei deboli a me pare piuttosto illusorio perché ritengo che non sia mai esistito un Codice civile popolare
Il problema del codice civile popolare è un problema che storicamente si è posto io ho qui un opuscoletto
Fine Ottocento inizi Novecento la biblioteca del popolo dell'editore Sonzogno il codice civile spiegato al popolo
Il Codice Napoleone è stato messo in versi anche il Codice austriaco insomma si è tentato di popolari Zare per così dire la codificazione
Borghese ma questo certamente per i motivi che anche accennava Stefano Rodotà non è stato possibile
E quindi il problema vuole porre oggi il problema di un Codice civile europea significa discutere in termini attuale è un tema nobilmente avvertito in larga parte realizzato
Dalla borghesia ma comporta anche un rischio che senza le intenzioni reali di un tempo che nasceva dal contrasto fra lo spirito popolare l'autorità
Il mondo ma anche la norma religiosa il costume Regolamento imposto l'eguaglianza promessa
E le discriminazioni fondate sull'appartenenza alle classi scelti dagli ordini corporativi può accadere di recitare fuori di un superato contesto un vecchio copione
Queste rischio ne va evitato e qui mi riallaccio alla citazione precedente quella relativa all'Università la formazione può essere evitato solo se si recuperano essi rielaborarlo le memorie culturali europee grazie
Adesso
Se fosse già virtuale predisposto se c'è qualcuno che vuole fare delle domande ecco possa riuscire rispondere
Adesso
C'è qualche domante
Città prego
Allora Pierlorenzo diviso interfono di Lecce
Io volevo così diciamo sapere la sull'opinione del del professore ora immagini nel merito alcuni diciamo così tra virgolette fenomeno che sembrano abbastanza
Panico inquietanti però che fanno riflettere c'è uno per esempio quello della
Valorizzazione del precedente all'interno del processo civile come
Diciamo formativi tipo attivazione semplificata no quindi esoneriamo il giudice dal ragionamento in sostanza
Ma applichiamo una norma già applicata
Poi chiedo problema diciamo della mediazione no nel momento in cui si dà la competenza tra virgolette a persone che non sono giuristi però in sostanza poi il verbale di di mediazione
E può portare all'ispezione diritti un'ipoteca quindi stiamo parlando comunque di di conseguenza abbastanza abbastanza seria
E poi diciamo anche una certa preponderanza del diritto europeo quindi tutta diciamo regolamenti direttive eccetera
Cioè sono dei fenomeni che voglio dire e messi insieme sembrerebbero quasi appunto comprimere
L'importanza la centralità del del Codice civile
Questo diciamo anche va be'Irti parlava di di decodificazione cioè con riferimento
Alla passaggio dal nuovo sistema poli sistema quindi per esempio
In materia di locazioni quindi è un altro è un altro discorso però ecco tutti questi fenomeni messi insieme possono portare ad una compressione a un ridimensionamento della centralità del Codice civile o sono fenomeni del tutto scollegati cento
Mi riferisco in particolare anche ad un'aggressione di tipo economico Noce ad un liberismo aggressivo che vorrebbe entrare a tutti costi insomma nella nostra vita nella nostra professione parliamo già lo lo abbiamo visto
Ecco o sono fenomeni così che vanno ognuno che ognuno per conto proprio eccetera
Grazie
Sarà credo Beppe
Ovviamente
Grazie
Prego non soltanto
Ringraziare
Credo che li Baldi servano prodotta e Paolo Cappellini
Solo per la lettura che hanno dichiarato questa mia raccolta di saggi ma
Soprattutto per tutte le cose che
Hanno
Trovato scoperto al di là così dei meriti così ogni antologia disagi nati in occasioni e in tempi diversi
Una lettura
è stata fatta con
L'autorevolezza e la benevolenza
Che connota la nostra amicizia
Il loro impegno negli studi quindi spiega anche la generosità con cui
Un libro che appunto nasce
Da tante esperienze collocate nel tempo
Quindi a poco nomadi originale punto così un
Tentativo di dar conto di questi momenti della formazione
Poi della riflessione
Il giurista e della sua generazione
A cominciare dal titolo per il quale sono debitore proprio ad un'iniziativa fiorentina
Purché vedeva Paolo Grossi promotore Paolo Cappellini però uno degli artefici
Più attivi di quel convegno che appunto confuso o di un di uno scritto di udito molto ampio di Cappellini come
Testo
Di lettura iniziale per i relatori e in cui questa formula della storia della geografia del Codice era usata
Me ne sono in un passaggio del libro riconosco questo debito me ne sono appropriate proprio perché tonnellate lunga
In termini di anni così almeno
Nei miei tentativi dopo
Ho assistito a
Fu una riflessione sul tema dei codici mi pare ve
Lo necessario individuare alcune realtà
Perciò appunto l'idea
Così di una filo che significava
Percorrere la storia di questa forma
Che il Codice
Cioè anche la collocazione geografica anche se i punti di riferimento rimanevano poi i codici che
Ciascuno di voi e gli uomini di cultura oltre che i giuristi conoscono più da vicino perché hanno costituito poi la base di questa
Qui si parla di questa modalità di
Ricostruzione fissazione di regole in un ordine organico coerente questa poi voleva essere la virtù dei codici hanno contrassegnato
Prima la storia europea e poi la storia di questi Paesi che hanno attinto hanno attinto dalla nostra tradizione dalla nostra cultura
E quindi importante prevenire come ecco
La validità di questi codici
I due grandi modelli restano quello
Francese quello tedesco ma
Io
Che il collega di rivalutare ma dei riproporre alla
L'attenzione del soprattutto dei giuristi italiano anche altre codificazioni che poi toccarono sono storie da vicino
Il Codice ostili e dopo il Codice
Di una parte
Importante del nostro Paese e lascio
Cosa ancora ce ne sono le tracce il valore il senso di una codificazione dei rapporti privati che assieme a una macchina amministrativa burocratica invece allora
E poi ci ho pensato questo legame
E ancora conserva
Qualche traccia di una organizzazione della società e dello Stato
Più valida edicola del resto d'Italia
Ma
Di del Codice svizzero ugualmente ho cercato di occuparmi tutte le occasioni in cui particolari istituti e quindi anche quella norma
Che gravissimo applicazione e che tuttavia una norma che
Manifesta la
Così rapido che
Del legislatore nell'interprete
Fino a
Fornirli sia pure in termini astratti e di e ripeto di assai rara verificazione la possibilità di farsi disteso legislatore la norma sul giudice legislatore
Grazie che ha un particolare
Valore perché
Al tempo stesso però a investe il si il giudice di una funzione creativa ma gli impone
Dire risolvere il caso particolare
Con l'atteggiamento del legislatore e anche con le forme tecniche con cui il legislatore si esprime cioè gli deve porre una regola
Che abbia quella generalità e la strada pezza cioè quella capacità di impegnare anche in futuro quando si verificano casi analoghi a quelli
Quello
Non previsto che egli è chiamato a decidere ecco
L'importanza ecco di questi modelli
è
Si si coglie anche in queste esperienze lontane dalla dall'Europa né quindi l'importanza
Della mondo latino americano
Quando quei Paesi conquistano la loro indipendenza e tuttavia
Resi resisi autonomi utilizzano lo stesso codice che li aveva retti in una condizione di colonizzati
è data e poi
La stessa realtà da cui si erano
Staccati emancipati
Accoglie talvolta dall'opera di codifica tori dell'America latina formulazioni del proprio codice la Spagna per esempio è debitrice con il codice che emanano nella seconda metà dell'Ottocento
Di qualcuno di quei grandi codifiche attori che hanno anche voi questa caratteristica che è stata
Colta ricordata da
Stefano Rodotà e da Paolo Cappellini lessico di indicatori
Che danno veramente l'idea del legislatore di cui parlano spesso le stesse norme positive questa figura mitica
Il legislatore non è tecnicamente storicamente il Parlamento il legislatore è un corpo tecnico che talvolta riceve questi invenzione dura dal Parlamento più spesso ma senza che questo voglia dire che la codificazione richiede un clima
Un ambiente di tipo autoritario anche se i grandi codici sono nati i momenti in cui certamente non era praticata la democrazia
Nostro nel senso assembleare nel senso di investitura popolare come lo conosciamo
Ma questo appunto alcol non è
Non è una
Motivo per pensare appunto a un legame tra codificazione e regimi tranquilli anche se
Questa
Coincidenza che può avvertire si tratta regimi autoritari liberali e tempo della codificazione del storicamente forse verificabile non può insistere
Non può incise
Su una circostanza che non usa
Che non vuole appunto beccare
L'autorità di un imperatore o addirittura di un tiranno al lavoro
Appunto di di tipo organico e coerente che codifica Torre compie
Il lavoro della codificazione richiede l'impegno di tecnici ma
Tecnici come nella stessa esperienza del nostro Codice civile
E che hanno una sensibilità
Che non è quella
Del potere politico che affida loro la funzione del codificare il nostro codice del mille novecentoquarantadue
La mia generazione si forma proprio in un momento in cui questo codice appena nato non ha trovato ancora un'applicazione che consenta
Che consenta all'interprete di saggiare alle
La validità e la forza
E tuttavia si rivela punto nel contrasto delle opinioni e l'immediata reazione che non i maggiori nostri giuristi
Ne ha non i civilisti come Nicolò Santoro Passarelli noni processualista i come Calamandrei che difendono le ragioni tecniche
Del codice e quindi è danno anche
Quella parte di merito che la classe politica provocasse politico ormai esaurita spenta
Ripudiata la può avere acquisito nel momento della codificazione
Io non solo con l'aiuto
Florenzo mossa sia pure con una distanza di anni e anche di mia posizione che nove membri consentiva un dialogo ma appunto nella mia lunga
Vita nel commemorare ostiche fu un altro nome impegnato nella codificazione
Ed era un giurista tecnicamente assai preparato su materie che nel Codice hanno ricevuto soluzioni poi così suscettibili di
Critica
Di modifiche anche di posizioni
Radicalmente diverso mi riferisco alla disciplina dell'adempimento del dipendente prendo che come Stefano ricordava sono poi i momenti cruciali attorno ai quali è possibile e tentativi si sono compiuti in maniera
Più tredici o meno infelice anche sul piano europeo
Ecco ma
Poco in quell'occasione si ricordava appunto ostiche era stato amico e poi aveva avuto rapporti tempestosi ho conosciuto anche grandi gli era stato il Ministro della codificazione
Probabilmente
Così anche tutta la vicenda politica che lo aveva interessato
Rendeva adesso Cuomo che aveva appartenuto all'esercizio del potere invece estremamente discreto ed umile e così via poi mi rammarico anzi di non aver coltivato viveva
Non lontano da Bologna al tempo né di quella mia commemorazione la possibilità
Così di un
Così di un tentativo di dialogo che forse anche a me come studiosi della codificazione parlo soprattutto di Rondinone al quale dobbiamo la storia più corposo della codificazione italiana
Per sapere qualcosa di più utili Iverson Cioce di
Così DD di soggetti liberi essere ripreso in un colloquio privato e non soltanto
Nel libro di artistico che il ministro
Il tempo il Ministro della codificazione dedicato ecco io
E anche di questo sono grato che
Stracciare così questo
Itinerario di vita e di pensiero che
Attraverso anche
La riproposizione di
Passaggi del mio libro hanno voluto fare gli amici
Io ho ritenuto
Politica allora leggendo ancora negli anni
Il degli studi universitari erano appunto gli anni in cui la polemica investiva il Codice ma ripeto
Le tesi eversive persino quella la proposta al limite cosiddetto forse nemmeno della follia mamma del gioco
Che bene da taluno abroghiamo il codice e poi ne emaniamo uno magari uguale a quello che noi quarantadue entrato in vigore che suscitavano ironia di Calamandrei
Eccolo
La difesa del Codice fu fatta da uomini
Perché
Non avevano
Assunto durante la dittatura atteggiamenti di
Fiera contestazione
Erano stati però appunto quei giuristi che
Avevano difeso il carattere tecnico del loro lavoro per il rispetto della tradizione
è la non politicizzazione del Codice se così vogliamo dire
Descrivere quel rifiuto che avevano fatto i giuristi del tempo i più rappresentativi
Del tentativo di fare anche del codice civile una sorta di
Regge manifesto come allora in Germania
Non solo si praticava ma si teorizzava dovessero essere le grandi leggi organiche
E soprattutto nel rifiutarono di elaborare quei principi generali resi positivi che la politica del tempo
Al fine di in maniera
Con in qualche momento anche così più pesante aveva cercato di esercitare sui giuristi
Questo
Atteggiamento
Favori
Gabriella personale posizione che forse allora ecco non ci diffuse nella Prai
Tra i civilisti anche perché il lo studio del Codice come momento storico non entrò negli interessi dei civilisti in larga misura a parte questa polemica
La polemica che poi si traduce per esempio nella creazione di un comitato per dei fascisti Zare il Codice del quale facevano parte anche uomini eminenti e giuristi
Tecnicamente una irreprensibili e politicamente non pregiudicati da nessuno atteggiamento
Censurabile
C'erano uomini come Giovanni Pugliese come Virgilio Andrioli come Giuseppe Stolfi che collaborarono e che poi appunto si resero conto che la cancellazione di alcune parole che non
Pensavano sul contenuto delle norme era sufficiente a togliere dal Codice civile questa
Questa poteva sembrare una patina così di scelte politiche
E di cui poi
Nella cinquantesimo quando il
Nostri
Colleghi
Tutti i più giovani
Per tornare un po'non dico all'assalto del Codice ma una critica del Codice che ebbe appunto era
Tutto costruito su nozioni che l'economia che i rapporti sociali avevano radicalmente modificato leggono l'opportunità avvertita
Da molti di voi nulla difesa del codice che significava difesa anche degli uomini che avevano soprattutto legato il loro nome alla codificazione Filippo Vassalli lo stesso D'Amelio
Che aveva appunto assunto una posizione e in anni
Cruciali della storia politica
Culturale italiana aveva preso posizione contro le correnti tedesche quelle che
Già
Adombrava non l'idea di un Codice popolare
O e di clausole generali usate anche in funzione di una
Magistratura
Ideologicamente orientata e alla quale si lasciava un potere
Ai limiti dell'arbitrio di riempire poi di contenuto le norme ecco quindi
Questa difesa del Codice del Codice appunto al quale nocivo illudere di
Essere l'espressione e quindi di
Affidare anche il destino
Il destino così dei ceti meno abbienti quindi i quali non attraverso il Codice conquistano posizioni
Più avanzate della loro condizione sociale e quindi l'idea
Come del resto non è un'idea originale dei codici sono quelli della borghesia e del resto nella stessa denominazione
Di civile il biogas tedesco e il cittadino e nei codici civili ma soprattutto
Riscoperto questo valore che ebbero come togliere i cittadini e quindi come carta costituzionale dei rapporti
Privati dei cittadini
Certo di fronte a costituzioni che ignoravano queste materie lettera le costituzioni liberali si fermavano poche enunciazioni sulle libertà fondamentali della persona e soprattutto sull'organizzazione dello Stato
In un momento storico in cui flussi è suo diritto privato era voi privo di ogni attenzione alle realtà sociali intermedie tra l'individuo e lo Stato
E quindi alla borghesia che portatrice di questa ideologia che nei codici si rispecchia quindi questo cioè storicamente e culturalmente il grave il limite dei codici che poi
Nelle esperienze dei Paesi socialisti e in altri ordinamenti così che possiamo ridere nel senso che la commistione di stili
Di formule di linguaggio oggi israeliano incompiuto e probabilmente destinato a non essere mai completato rappresenta forse il modello più interessante di questa
Sì di questa
Mescolanza di informazioni e di idee
Quindi con tutti i suoi limiti il codice resta resta
Lo stesso codice civile italiano sia pure nella vicenda che poi
Che essa fu motivo di divisione
Durante il periodo senso della codificazione subito dopo la unificazione del diritto privato in un solo Codice anche questo è
Qualche giurista non italiano avvertito questo strano fenomeno per cui
Questa stessa unificazione poteva può invece essere letta nel senso di un passo ulteriore a
Fare del codice veramente il codice dei cittadini senza distinzione di ciechi di origine divisione in classi
Un codice che nella stessa materia del lavoro che
Accoglieva sia pure
Con i limiti di
Le cadute del regime corporativo
Accogliendo però la disciplina del rapporto di lavoro in termini contrattuali contro l'idea dalla Comunità di lavoro che allora in Germania veniva codificata rappresenta un codice che
Fermo alla tradizione liberato ordini sembrò evoluta rispetto all'ignoranza completa del Codice del mille ottocentosessantacinque e questo in quel codice accade anche bene altri settori che
Pure il momento storico poteva considerare superati
Un codice che viene emanato in regime concordatario in cui il matrimonio civile è un fenomeno di estrema minoranza
è un codice però che detta del matrimonio civile sulle orme ma con una visione assai più larga
Detta una disciplina
Estremamente ampia e particolareggiata e che significa anche la disciplina del matrimonio che possa rendersi utilizzabile anzi necessariamente utilizzabili dalla totalità dei cittadini salvo a vedere matrimonio religioso una forma che
Secondo coscienza che la nella scelta individuale si aggiunga ma resti fuori della
Disciplina del matrimonio civile tutto questo
Il Codice conservato
Il Codice perfezionerà
Il discorso potrebbe
Continuare anche su altri temi la materia dell'impresa e della Società certamente quella che rivela più di ogni altro se si vuole all'arretratezza ma di una disciplina degli anni Quaranta
Dominata dall'economia di guerra ma è un codice
Che si apre anche a un discorso che allora nei paesi di common law
è importante quello della illusione se si vuole ma anche nella prospettiva di una democrazia societaria in una democrazia azionaria
Come
Apprestati a quello strumento della società a responsabilità limitata generalizzato che poi la
La guerra rovinosa la caduta della nostra economia ne facciano invece uno strumento che la pratica piega
A finalità tutte diverse da quelle immaginate da un legislatore di tempi tranquilli anche questo è un carattere singolare e strano dal nostro Codice
Il malato in un tempo in cui gravavano sul nostro Paese
Prospettive di crollo largamente condiviso e sperato alla maggioranza degli italiani della dittatura ma anche da una guerra
Di cui
Era prevedibile l'esito infelice sembra un codice
Anche questo forse
Dato da non trascurare dettato
Per una società se non
Così aperta
A un avvenire felice però di una società relativamente stabile nell'economia né i valori che conserva e che trasmette ci sono certamente quindi regionale elementi se ci vuole anche di contraddizioni coerenza nel nostro codice
Mediche non
Pesano però sullo stile su un opzioni su categorie
Che conservano conservano ancora di più oggi che
Il fenomeno della decodificazione continua a suscitare regolamentazioni parziali che è la negazione dell'idea di codice come
Nucleo fondamentale dei rapporti civili ecco continua
E forse anche come
Difesa contro questa frammentazione e dispersione in
Leggi particolari
E quindi nella creazione di leggi singolari di privilegi di
Immunità immunità anche a favore del soggetto debole ma anche queste costruzioni nono costruzioni che
Vogliono
Chiudere nei confini addirittura di Stato su condizioni che sono estremamente
Accidentali e in cui tutti
Finiamo col trovarci ma senza che assumano caratteri così
Incidenti sulla nostra persona sulla nostra condizione sul nostro avvenire
Ecco il codice io credo che continui a rappresentare l'idea
Di una
Così considerazione
Un
Completa esauriente non totalizzante su quello non totalizzante nel senso deteriore della parola parte del cittadino e credo che il codice del mille novecentoquarantadue
Avete chiesto
Tenuto da Giovanni
Spadolini di
Dedicare al codice cinquant'anni dopo
Qualcosa che lo così lo giustificasse come aveva fatto uno dei suoi autori Filippo Vassalli credo che potesse significare questo era
Nella
Nella speranza di TIA Giovanni Spadolini lo chiese pone potesse allora giustificare continuare aderire a questo
In questo senso se si vuole di continuità ma anche di innovazione che sono poi appunto i due poli costante Divella ricerca dell'attesa del giurista grazie
Allora ecco precedente aspettavo perché va bene dove vedete procedere
Grazie
Grazie al CIPE l'acqua trattati
Ora normativo salutare non avrebbero potuto fare in apertura perché impegnato al Ministero della giustizia dove abbiamo proseguito come il ministro
La riunione che questa mattina in modo del tutto informale pubblicamente abbiamo svolto
In e che durata purtroppo più lungo di quanto immaginassimo volevo innanzitutto salutare e ringraziare i relatori il professor Rodotà il professor Capitini complimentarmi con il professor Rescigno
E direi anche proprio correlazione con questa sessione
Io con cui si è aperta la discussioni sui libri importanti che la civilistica in questi in questi ultimi in queste ultime settimane questione io pubblicato
Che e nel stende del Consiglio nazionale forense che entrando
Nel
Nel palazzo delle nel complesso
Si trova a destra e proprio all'angolo di destra è in distribuzione il volume che abbiamo pubblicato per quest'occasione con
Il patrocinio del Senato le elezioni che Filippo Vassalli attenuto all'Università di Roma
Non sappiamo se nel quarantaquattro quarantacinque o quarantasei siccome è intitolato Reggio Università di Roma pensiamo che siano stati che sia uno di questi atti in cui Vassalli
Commenta il il libro sulla
Libero sesto la tutela dei diritti
Fa precedere
L'esame del del del libro da alcune considerazioni sulla codificazione
Le riprende quelle che aveva pubblicato su antologia del quarantadue e poi ne avrebbe svolto in modo più approfondito nel quarantasette
E non ci sono alcune notazioni che richiamano quanto è stato detto dei relatori con riguardo anche hardware come dire e i suoi rapporti molto in modo molto elegante molto soffusa uno con Dino Grandi e probabilmente con chi in qualche modo
In quel momento al Ministero esprimeva
La ideologia dell'epoca dicendo che non non è stato facile in qualche modo contenere queste
Queste
Interferenze
E richiamava anche la difficoltà della del lavoro fatto
Perché era un momento molto difficile quarantuno
Romano mira sotto le bombe però era preda alla guerra gli eventi bellici come tutti
M e quindi volevo ricordare a tutti
Presenti che non vi sono già provveduto che potevano approvvigionarsi di questo libro dunque né agli atti Consiglio grazie di cuore grazie
Ma cos'è
Sta
Rosso