20MAR2014
intervista

Intervista a Mario Lavia sul richiamo del Presidente della Repubblica Napolitano al Parlamento sulla questione delle scelte di fine vita e sull'emergenza carcere

INTERVISTA | di Sonia Martina RADIO - 13:42. Durata: 11 min 59 sec

Player
"Intervista a Mario Lavia sul richiamo del Presidente della Repubblica Napolitano al Parlamento sulla questione delle scelte di fine vita e sull'emergenza carcere" realizzata da Sonia Martina con Mario Lavia (vice direttore di Europa Quotidiano).

L'intervista è stata registrata giovedì 20 marzo 2014 alle ore 13:42.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Associazioni, Autodeterminazione, Carcere, Coscioni, Diritti Civili, Diritti Umani, Emergenza, Eutanasia, Giustizia, Governo, Iniziativa Popolare, Liberta' Di Cura, Napolitano, Partito Democratico, Penale, Presidenza
Della Repubblica, Procedura, Renzi.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.

leggi tutto

riduci

13:42

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo in collegamento telefonico Mario la via vicedirettore di Europa quotidiano buongiorno
Molto allora nel suo editoriale e di oggi lei definisce battagliero e controcorrente e se vogliamo coraggioso il Presidente Napolitano quando esorta al Parlamento adottare e cito le sue parole il nostro si tema giuridico di un maggior grado di umanità attraverso l'esigenza di rendere il sistema carcerario più umano no questo con il suo messaggio alle Camere dell'ottobre scorso odiato in tale con una moderna legislazione la questione di fine vita e qui lo spunto è stato una lettera inviata l'Associazione Luca Coscioni allora partendo proprio dalla dignità umana
Qual è la sua opinione sulla nostra situazione carceraria
Beh più che la mia opinione mi sembra un dato di fatto che la situazione carceraria in Italia sia la situazione allucinante disumana
Perché c'è un sovraffollamento intollerabile
Dovuto anche a una legislazione che attiva e mi riferisco
A leggi che sono state fatte che sono leggi sbagliate come la Fini-Giovanardi come nella normativa sull'immigrazione per cui sono riempite le carceri che oggi scoppiano
Peraltro sono carceri anche qui in molti casi come i radicali stanno bene
Carceri costruite molto tempo fa non dotate dei servizi necessari quindi sono ci sarebbe da da fare una gigantesca opera di ristrutturazione di nuova diciamo edilizia carceraria ma intanto c'è da fare anche qualche provvedimento
Per votare veramente le carceri perché è una misura di giustizia ma ripeto sono la misura umana e su questo Napolitano ha richiamato il Parlamento ma il Parlamento non è che abbia dato grandi risposte
Ora la stessa cosa avviene diciamo su questa questione ancora più
Se vogliamo ancora più delicata del fine vita su cui il Presidente La Repubblica richiamato il Parlamento ha richiamato le forze politiche indirettamente
Però abbastanza esplicitamente adesso vedremo che ci darà una risposta però a me pare che ancora i tempi della politica
E la sensibilità del Parlamento su queste questioni c'è ancora una sensibilità ben lontana da da quello che sarebbe giusto attendersi
E cioè una c'è ancora una mentalità abbastanza retriva e abbastanza ferma su queste questioni
Infatti allora due sono gli aspetti domande note le volevo fare ritornando sulla situazione carceraria lei sa che il ventotto maggio e il termine ultimo no che ci ha dato la Corte europea dei diritti dell'uomo per mettersi in regola appone toh come lei ha scritto abbiamo ricordato insomma Presidente Napolitano ha mandato messaggi alle Camere però si è appellato poi più volte a alle Camere dire di recente abbiamo letto sui giornali la che l'alta corte britannica ha bloccato l'estradizione di due detenuti perché sarebbero andati in carcere quindi italiano in uno stato inumano e degradante i radicali portano avanti da tempo Satyagraha contando i giorni sino al ventotto maggio
Matteo Renzi non ha mai detto niente ma niente lui parla solo di giustizia civile
Come mai
Emotivamente e no infatti io spero che anzi se da questo punto di vista io mio Nieri io direi anche a una a una vostra battaglia un vostro appello in questo senso
Credo che il messaggio di Napolitano ossia anche diretto al Governo cioè quelle un messaggio che vale per tutta politica vale per il Parlamento i partiti vale anche per il Governo perché io sono d'accordo
Nel dire questo cioè il Governo Renzi che secondo me si muove bene e con grande velocità su una serie di questioni a partire dalle questioni economiche
Perché va da sé che quella retta diciamo l'emergenza numero uno per il Paese però sulle altre questo altre questioni
Quali quelle che ha di cui stiamo parlando cioè le carceri o il fine vita o altre tematiche diciamo che hanno a che fare con i diritti
Il Governo ha venti effettivamente non ha mai battuto un colpo ora è vero che tali reti a patto digitale da da meno di un mese dal ventidue quindi ventidue febbraio quindi
Diciamo che non è che ha avuto tutto questo tempo dall'alto ma questa è un'altra prova che secondo me lo attende
E coerenti una persona molto veloce molto anche attenta diciamo agli umori del Paese allora cioè che se è così attento agli umori del Paese dovrebbe capire che per esempio la questura proprio del fine vita cioè
Questa questione dei dei malati che tornare chiedo lordi di salutare la vita in modo degno no in modo dignitoso attento e questo di una questione che per ben presente a tutti gli italiani
E mi sembrerebbe strano se il Governo non assumesse un'iniziativa o comunque non
Non agevolasse un'iniziativa del Parlamento su questo tema ecco questo sì
Sì anche se volendo vedere insomma non le dice bene però è solo dal ventidue di febbraio però insomma come spesso parla appunto per le parla sempre solo della giustizia civile no perché un grande problema Perosa uno dice sì va beh ma te lo sta dicendo anche loro
Che il penale insomma non è certo da meno quindi non lo so mi fa un po'ecco un paesetto no perché comunque stiamo parlando una volta tanto tempo possono provare provare poi non è che sono l'interprete proposto previo accordo siccome
Come sappiamo benissimo tutti
Da vent'anni il dibattito sulla giustizia bloccato sul tema della giustizia diciamo della conflitto fra giustizia presunto conflitto tra giustizia e politica e chiaramente in relazione alle vicende di Silvio Berlusconi
Allora Luigi giustamente Renzi diceva era però qui il problema non è questo il problema è risolto quello del giustizia troppo lenta discesa civile risarcimenti che non ci sono
Però io questo non è tutto però accanto a questo potrebbe anche trovare il modo il tempo lo spazio per dire che per esempio
La grande questione l'eutanasia ormai è un tema mature tutta Europa
Secondo me anche l'ipocrisia italiana è di portare aperta un'altra parte secondo me questo non va bene
E non secondo me si tratta di fruizione secondo il PD secondo il nuovo PD e in questa questa cosa qui va affrontato e va risolta
Ecco bravo lei ha detto il nuovo PD
Era proprio su questo che io le volevo chiedere perché appunto così voglio ricordare tanto Revello sa che l'Associazione Luca Coscioni ha depositato sessantacinque mila firme no di una proposta di legge d'iniziativa popolare proprio sull'Attanasi e che appunto nata percentuale di cittadini favorevole Ardea delle leggi che regolamenti non fine vita eppure e poi è vero no come diceva lei che il Parlamento da anni discute si spacca si piega su se stesso alla fine rimanda
Però
Diciamo questa legislatura senza adesso entrare nel merito quanto dura due mila diciotto bene
No sembra voler dare diciamo e Matteo Renzi non sembra voler dare uno un'aria nuova anzi no volendo vedere veramente quello che sta tentando di fare quindi secondo lei potrebbe cambiare qualcosa
Perfetto e per come ha giustamente nella prima diceva che la sensibilità le sembra ancora piuttosto lontana insomma no firmerò vantaggi come io dico questo per lo
Ignone mia personale cioè io penso che cerca ho capito bene Renzi diciamo Sita come missione politica come compito politico
Quello di modernizzare il Paese cioè non solo quello di mettere ottanta euro in tasca agli italiani che poi è una cosa giusta
Fa parte d'Italia ma quella di modernizzare cioè di svecchiare di battersi controlli fatti le resistenze burocratiche
Togliete chiaro il sistema appaltare però nell'opera di modernizzazione che pensi vuole intraprendere che secondo me è giusto se ce la fai fare un applauso
Va posto anche il tema della modernizzazione della mentalità quindi la grande questione dei diritti della dignità umana cioè questo ormai ripeto è una sindrome ottanta al suo partito
Si tratta adesso siccome l'UGL il segretario di questo perché ho letto il capo del Governo e anche il segretario sesto è quello che ha preso diciamo il PD in mano sostanzialmente
Dopo una lunga fase di
Di convulsioni e di agonia alla per restituire anche lo smalto e senso a questo nuovo partito democratico secondo me lo dovrebbe
Sintonizzati con le domande nuove che ci sono nella società siccome una di queste domande nuove è proprio quella dei
I diritti e della dignità umana e gli anziani in quest'Aula non solo gli anziani
Ma parliamo adesso del fine vita quindi abbiamo
Ma ancora questo riguarda le famiglie la vita delle famiglie delle persone perché togliere ciascuno di noi conosce delle persone oppure
La propria vita si è imbattuto no in tragedie di questo tipo quindi questo è un tema veramente trasversale che riguarda tutte le classi sociali il Nord il Sud il centro destra a sinistra
Per cui questa cosa qui chiaramente un bravo perché è un modernizzatore deve essere un modernizzatore ha chiuso il piano dei diritti civili secondo me
Senta un'ultima domanda secondo lei è possibile che temi proprio non sulla dignità umana anziché unire dividano ma addirittura
Molte volte lasciano indifferenti
Inviterei in ho capito bene
L'azione in correnti no cioè nel senso
Che io no credo che senza adesso entrare in ambito politico così ma credo che quando un si parlano di dignità umana la dignità umana insomma non può avere una concezione soggettiva un argomento che spesso dovrebbe unire
Le persone non invece molte volte nel giro di due ecco lei ma io sono d'accordo con l'accordo per bisognerebbe anche toglierci
Certo i paraocchi certi pregiudizi anche certi certi dei lidi tipo ideologico certi pregiudizi di tipo appunto culturale tua fluff
Contare la questione per quella che andiamo un po'anche alla sostanza adesso senza fare del per carità che il cinismo strada qui c'è un problema è
Che è ormai un'emergenza questa questione diciamo è un'emergenza ed è una questione morale molto importante questa questo ed era di come si finisce la vita è un grande dibattito
Sì lo so fico che meriti quindi tutte le posizioni sono meritevoli di rispetto per la pace è un problema che che che non può non essere approntato
Ciascuno di noi ripeto era proprio di utenza avvento genitori o per parenti ai parenti o genitori di amici eccetera
Devo stare in condizioni davvero non degne e nessuno si occupa di questo quest'ansia escluso nessuno se ne occupava
Lo Stato italiano ha dato anche delle risposte attenzione per cercare di dare delle risposte sbagliate no simile soprattutto quando ci fu tutto il problema di Eluana Englaro e anche lì Giorgio Napolitano ha assunto una posizione se per certi aspetti controcorrente comunque molto coraggiosa
Ora il tetto del dell'editoriale che io ho scritto era era sulla Politano perché sì sì e poi penso rubo veramente cinque secondi cioè Napolitano che è un uomo diciamo molto prudente
Ed è anche accusato certe volte di essere troppo prudente
Un uomo abituato i tempi lunghi della mediazione politica insomma è un uomo che non certo di rottura
Però su questo terreno qui invece lo non ha paura di andare avanti da solo a petto nudo insomma svitando tutto citando anche il Parlamento a muoversi sorge sulle carceri
Che su questa questione l'eutanasia e questo secondo me di questo gli va dato atto veramente perché lo in questo di non dimostra di essere un uomo libero insomma
E secondo me la cosa migliore di Giorgio Napolitano così in questa in questa parte del fuoco secondo settennato certo d'accordo grazie allora grazie ai nuovi all'aria grazie a voi