20MAR2014
intervista

Intervista a Peppino Calderisi sulla riforma dei regolamenti parlamentari, la decretazione d'urgenza, la riforma del Senato e del Titolo V della Costituzione

INTERVISTA | di Sonia Martina RADIO - 14:29. Durata: 24 min 48 sec

Player
"Intervista a Peppino Calderisi sulla riforma dei regolamenti parlamentari, la decretazione d'urgenza, la riforma del Senato e del Titolo V della Costituzione" realizzata da Sonia Martina con Peppino Calderisi (già parlamentare del PDL).

L'intervista è stata registrata giovedì 20 marzo 2014 alle 14:29.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Berlusconi, Costituzione, Decreti, Diritto, Grillo, Iniziativa Popolare, Istituzioni, Legge Elettorale, Parlamento, Partiti, Renzi, Riforme, Senato, Spesa Pubblica.

La registrazione audio ha una durata di 24
minuti.

leggi tutto

riduci

14:29

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Sono ventisette le leggi di iniziativa popolare in attesa di essere calendarizzati discusse in Parlamento l'associazione Coscioni che ha depositato sessantacinque mila firme per la proposta di legge d'iniziativa popolare sull'età in Asia ha fatto una per non è parlamentare affinché deliberi no con la massima urgenza un programma di lavori straordinario per mettere in discussione entro il due mila quattordici le leggi popolari giacenti ma il problema principale che la stessa iniziativa parla
Aree che oramai quasi inesistente poiché il Parlamento e quasi totalmente assorbito dall'esame di proposte di iniziativa governativa quali sono i rapporti tra Parlamento e Governo nei regolamenti parlamentari
Allora noi abbiamo in collegamento telefonico Peppino Calderisi ex deputato di Forza Italia del Popolo della Libertà e Stato membro della Commissione affari costituzionali e della Giunta del Regolamento della Camera dei deputati buongiorno
Buongiorno sì allora la questione e riguarda richiamarla necessità ed urgenza di modificare finalmente
I regolamenti parlamentari oltre alla riforma della seconda parte della Costituzione e della legge elettorale
Nel senso che e
E
E dal mille
Novecento degli aiuti dall'inizio del due mila trentotto anni gli anni ottanta da quando decalogo di Spadolini
Sì che chiedeva una corsia preferenziale per i provvedimenti
Di attuazione del programma di governo
In alternativa all'uso e all'abuso della decretazione d'urgenza con
Tutto la dalle il meccanismo abbinato vedo il
Due maxi emendamento di voti di fiducia
Che intatta anche appunto il i lavori del Parlamento non consente che almeno per diciamo un amico una parte pieni martedì di tempi parlamentari
E qui più chi possa dedicare anche ad iniziative diverse da quelle e che riguardano appunto iniziativa del Governo che in tutti i Parlamenti ed la parte prevalente per
Dei lavori parlamentari intendiamoci non
Dappertutto è così in tutti i sistemi parlamentari
Pendente idiota sono il programma di governo file no la maggior parte dei tempi del lavoro parlamentare però ci deve essere anche lo spazio per iniziative parlamentari e anche
Giustamente per nell'esame di proposte e di iniziativa popolare e che sono previste tra la nostra costituzione sesto il e i e bisogna fare tutto insieme
C'è in discussione ora nella Giunta Regolamento una proposta di riforma del Regolamento sinché ma in qualche modo in quarta direzione anche se
Diciamo e e a mio avviso presenta molti limiti nel senso che
Non consente davvero di offrire un'alternativa alla decretazione d'urgenza
Che la questione di fondo che non consente davvero di
Diciamo consentire al Governo di sapere con certezza quando sarà
Votati i propri provvedimenti attraverso procedure ordinarie non procedure straordinarie Dida decretazione d'urgenza che dovrebbe essere riservata solo ai casi straordinari
Di vista urgente previsti dalla Costituzione c'è una stretta remoti calamità norme finanziarie catenaccio insomma
Carfì molto più limitati
Chiudere procede con le leggi ordinarie ma il Governo dovrebbe sapere
Che in tempi
Diciamo equivalenti a quelli di ottanta giorni del decreto d'urgenza si possa derivare ad una votazione su queste proposte
Tenta disperdere in mille rivoli i discussioni che riguardano magari affetti
Questioni di scarsissima rilevanza oggi si dedica un terzo del tempo dei lavori a discutere
Ordine del giorno dubbi che non hanno praticamente alcun valore
E non però mi sembra che in questa nuova riforma noi vogliano togliere gli ordini del giorno non voglio limitare perché è una cosa abbastanza diciamo o quel scibile
Che non si discutano nel merito gli articoli del disegno di legge si discutono scoglio che nel giorno tra le varie altre situazioni
Paradossali
Quindi dicevo si va in questa direzione ma ora non conosco gli ultimi sviluppi l'ultima discussione temo che ci siano dei progressi in modo da
Garantire da una parte l'attuazione del programma di governo con tempi certi procedure ordinarie gravi dettame che prevede del della maggioranza di Governo e dall'altra lasciare appunto quello spazio
Attivamente diciamo quantitativamente minore ma comunque è insufficiente e consentire l'esame di proposte Pirelli e anche iniziativa parlamentare e un esame
E di quelle di iniziativa popolare dopo un vaglio presso le Commissioni in cui
Le Commissioni stesse devono svolge un ruolo fittizietà medi filtro delle proposte decidendo poi quali sono meritevoli di tre cabina davvero di andare anche l'esame dell'Aula e quali invece
Non anche loro a giudizio politico dal Parlamento evidentemente
Diciamo un carattere i tipi di
Una una un un contenuto politico tale da meritare una una una una una una approvazione parlamentare
Però questo questa funzione eppure cale perché soprattutto effettiva ma logica di sistema maggioritario di legge pare maggioritaria
Di meccanismo bipolare e e maggioritario a maggior ragione c'è bisogno di una funzione di controllo che
Deve essere citata dall'opposizione ma che deve essere esplicitata anche dal Paese attraverso cresciuto nel carrello e attraverso e attraverso anche le leggi di iniziativa popolare

Senta lei sentiamo un po'più nel nel dettaglio competenze non mi ricordo male nella scorsa legislatura aveva delineato una riforma note Regolamento proprio sulla decretazione d'urgenza
E che punto Bellora CCT tredici dovrebbe scendere un po'troppo nel dettaglio è stato pari ripeto bisogna offrire un'alternativa seria cioè che preveda tempi
Ecco equiparabili se non proprio lì i sessanta giorni si può pensare a novanta si può pensare comunque ad un tempo che deve fare certo per letame delle leggi iniziativa
Del Governo della maggioranza ter l'attuazione al programma di governo serve con strumenti che consentano critiche di chi no i maxiemendamenti ma che consentono una discussione vera articolo per articolo
Evitando
Lungaggini procedurali e ma garantendo anche diciamo la
Qualità nel dibattito dall'istituzione del merito delle proposte ministri noi maxiemendamenti di discussioni però approfondite e e e celeri su contenuti dei singoli articoli dei dei provvedimenti
E e tempi certi e Pepe il punto finale delle proposte se Insiel si fa questo
Essi offre un'alternativa allegazione d'urgenza anche Capo dello Stato oggi cosa fa
Di fronte all'assenza di uno strumento alternativo alla decretazione d'urgenza alto consente che attraverso il decreto legge
I impongono l'esame del Parlamento con questo strumento anche norme che non hanno alcuna necessità e urgenza di entrare immediatamente in vigore Massi
Devono soltanto essere
Sottoposte e entro tempi certi a al voto del Parlamento
E quindi si fa carico al decreto-legge anche di norme che che sono non sono proprie della decretazione d'urgenza si sia e l'abbiamo visto spegnesse quindi anche il Capo dello Stato purtroppo
E ci fosse uno strumento alternativo sarebbe molto più rigoroso potrebbe essere molto più rigoroso perché apparente che
Oltre al decreto legge c'è anche un'altra strada per consentire che il Parlamento esamini e deliberi su altre questioni riguardano il programma di governo
Perché cambia questo questa corsia preferenziale chiamiamola siccome come vogliamo ma
Cui provvedimenti d'urgenza chiamiamoli ripeto in tanti modi si possono denominare ma lato ottanta
Che conta e quella che ho detto saresti in questa maniera tempo trovare effettiva applicazione una norma anche se già nel Regolamento
Che
Prevede che una quota dei tempi che di fermata ad altre iniziative e delle opposizioni di atti parlamentari di singoli parlamentari o delle idee di iniziativa popolare
Ma piede cambiare anche molte altre cose Regolamento Regolamento italiano risente ancora di tutta la storia
Del Paese della condurre del sistema consociativo basta pensare al fatto che oggi sì direttamente da tutti gli altri Parlamenti
Dove l'ordine del giorno l'agenda dei lavori eticità
Per la gran parte dei tempi direttamente dal Governo così eviti era in Francia negli atti grandi democrazie
In Italia e finché non c'è e una maggioranza dei tre quarti che evidentemente è difficile a conseguire
L'ordine del giorno l'agenda dei lavori e calendario lavori e cito dal Presidente della Camera che così si trova a svolgere
Una funzione impropria di in diritto politico perché decide l'agenda è la cosa più politica che c'è semestre
Non si capisce a che titolo
Il Presidente della Camera debba quale quale che edificare
Ma sto parlando di persone A della della del forse erano abbastanza sia il ruolo del Presidente debba decidere i che è una proposta di legge
E va prima o dopo anche se diciamo pene
Tendenzialmente rispettare quello che
La la la la la
Indicazione prevalente i gruppi del Governo ma diciamo formalmente abbiamo anche una una
Disciplina dell'organizzazione dei lavori
Che deve essere modificata anche in questo aspetto a mio avviso oltre che in tante
Questioni diciamo più di dettaglio che servono a rendere più efficace più efficiente il procedimento legislativo e e da capirla speditezza dei lavori e e e ma anche il ruolo del Parlamento perché
C'è una cosa che bisogna sottolineare non è vero
Che non è possibile e che che che si fa una riforma che tenga conto delle esigenze della governabilità questo deve andare a discapito
Delle e efficacia del ruolo delle opposizioni ruolo di controllo e che ruolo anche delle reti capirà popolare ed è una
E perché non è vero che questa è una operazione a somma zero si possono fare riforme vedevo lamenti e costituzionale ovviamente
Che ad un tempo riescono a consentire
Da una parte
Al Governo tutti volti la propria funzione e di portare
All'esame delle Camere ed è del Parlamento e le proposte di attuazione del programma di Governo dall'altra
Con il centro una più efficace il ruolo di controllo dell'opposizione sesto
Se così non è vero che ebbe due cose sono diciamo se fin qui in cui si i a di più una cosa si fa meno l'altra o viceversa non è così
Si può fare e perché sono essenziali entrambe le funzioni del Parlamento essenziale ruolo del Governo
Ecco tale ruolo per l'opposizione sono tutti e due del TUEL ruoli diciamo praticamente al cinquanta per cento al cinquanta virgola uno al quarantanove lode essenziali per il buon funzionamento
Del sistema parlamentare
E tutti e due le poltrone devono essere coperte da istituti e e da a regole che consentano ciascuna parte rivolgere la propria funzione un ruolo di opposizione efficace soprattutto sul controllo basta dire che oggi nel Parlamento
Il Parlamento continua a inseguire
Io decisioni incrementale di testa enormità praticamente nulla per controllare la spesa pubblica cioè la metà già
Di cifra
Notificava leggi ma poi nessuno si impone di vedere come viene attuata quella legge come vengono spesi i soldi Sastre Italia manca la cultura del
Controllo per cui la cosiddetta spending review dovrebbe essere una questione che dovrebbe riguardano innanzitutto il Parlamento ma la Commissione bilancio non lo so ma il perché si occupa sempre
Del poi ci sono difficoltà dalla RAI
Di andare a piedi
Che cosa c'è nel bilancio consolidato che va invece richiesto di come in futuro le leggi questo ed altri Parlamenti dove ci sono altre culture
Viene fatto nonché l'Italia non viene fatto parti praticamente per nulla
Per questo il ruolo dell'opposizione sarebbe prego tutto ruolo di controllano loro se è in proposito alternativa evidentemente ma soprattutto un ruolo di controllo che che fiale anche per far funzionare il Governo perché ripeto è un ruolo di controllo efficace
Evidentemente
Anche l'azione di governo diventa
O ricca di di essere non efficace altrettanto anche quella sesto
Certo e in tutto ciò no lei all'inizio ne parlava anche di altre riforme no quindi
Il bicameralismo perfetto
Non è un bene pubblico che otto ma il capo credo motivo Paese al mondo
Ad avere un sistema bicamerale paritario in cui
Sono due Camere che fanno sostanzialmente per queste cose esatta non perché non ci sia bisogno di una tempia diciamo e di una
Anche
Riduzione da molte delle scelte didattiche possano essere
Sbagliate quindi una camera di ripensamento
Ho
Può anche essere utile ma nell'ipotesi di cui si sta discutendo questo ruolo verrebbe garantito da parte di una
Senato delle autonomie chiamiamolo come
Meglio vogliamo chiamarlo che svolga al per i ruoli che sono essenziali innanzitutto quello di raccordo
Fra ed i due soggetti che hanno la facoltà la potestà legislativa cioè lo Stato e le Regioni Samoggia abbiamo tutta la conflittualità
Che sappiamo del contenzioso davanti alla costituzionale grazie anche alla
Sciagurato Titolo quinto
Che perché perché non c'è una crisi raccolto dure viene stabilito con intere politica chi fa che cosa costa allo Stato cosa fanno le Regioni che c'è bisogno di un'unica legge nazionale io ti venti diverse leggi regionali
Per affrontare determinate questioni quindi il il ruolo del
In Senato dell'autonomia del CNA tutto quello di mettere
D'accordo il trono attribuire accordo tra tanto e Regioni per quanto riguarda
Il potere legislativo poi deve poter richiamare
Tutte le leggi nessuna esclusa per svolgere un'eventuale ruolo di ripensamento di chili
Dopodiché però siccome è una e ma Camera che
Dove
Di non vi sarebbe più il rapporto di fiducia con il Governo
Questa Camera non avrebbe comunque l'ultima parola ultima parola spetterebbe in ogni caso
Alla Camera dei risultati osserverà azionario Parlamento Repubblica perché mi sembra di no si massimizzare massa immediati sul ruolo che ciascuna deve svolgere cioè una Camera doveva fede il rapporto di fiducia con il Governo
E e l'altra che ha invece quest'altra la funzione essenziale poi
Vista la storia politica italiana
Chiusa che ci sia una preferenza ma non è così forte come Renzi ipotizzato
Da parte di
E i sindaci diciamo cessione degli altri e municipi e che dato già e italiana diciamo e è una storia dove il ruolo è stato prevalente anche voti comune
Se non ci sia anche di enti locali chi sono
Che devono in qualche modo far parte del questo Senato delle autonomie
E male la funzione essenziale ripeto deve essere quella
A anche quella di controllo dell'attuazione delle leggi anche quelle regionali
Non solo quelle quelle statali ma di raccordo tra Stato centrale e autonomia e comunque di ripensamento sul paletti senza vere l'ultima parola
Salvo avere la competenza da parte del Senato ha partecipare a pieno titolo alla riforma dalla dedizione della Costituzione leggi costituzionali Sastre quindi una prima ancora di più molto più snello
Con regolamenti che bisogna a quel punto devono essere rivisti alla luce di questa riforma anche del bicameralismo quindici deve procedere un po'per tappe
E questo consentirebbe finalmente cadere una vecchio sistema elettorale
Con una sola Camera interne approvato la campana perché quella che decide appunto chi governa chino
E la nuova legge perché difettosa su molti aspetti ma
Su un aspetto mi sembra diciamo abbia imboccato la strada giusta
Cioè quella di prevedere eventualmente un ballottaggio perché essendo divenuti polizia almeno tre sia chiaro che se vogliamo a vere
Una vincitore affidabili azioni in un'unica strada e quella della ballottaggio fra ricchi e i primi due poli nella che sono arrivate al primo turno
Io avrei sempre preferito di più il sistema francese pensa in questo ballottaggio più colpite
Attorno al nome del dei candidati dettata dal ruolo di Presidente della Repubblica poi con un sistema elettorale invece a doppio turno di Colle perfettamente come classe ma
Purtroppo non ci sono le condizioni politiche per fare una riforma
Di queste di questo tipo esteri si fa comunque quello che ho detto e che quei patti qualche modo in cantiere in fieri questi innesti
Sarebbe già un bel passo avanti molto significativo
Senta visto che ha toccato tutti gli argomenti no quindi ha parlato appunto del Senato della legge elettorale e appunto non ha si sta discutendo adesso al Senato facciamo prima la legge elettorale no anzi meglio mandare avanti prima le riforme no anzi meglio fare secondo lei questo Parlamento riuscirà
A fare queste riforme
Ma questore non non ho la sfera di cristallo per sapere se il Parlamento riuscirà a tappe so soltanto che piede per forza farle perché noi abbiamo attraversato consolarlo una crisi di sistema
Spaventosa i dalle elezioni non è uscita una maggioranza per turni chi Bersani ha tentato di fare un Governo con Grillo
Dopodiché età lisciatura non riuscì danni urea archivi c'è non era una crisi che era intervenuta al terzo o quarto anno della dittatura era una chiusura che non riusciva neppure a iniziare
E tutte le forze politiche sono state costrette a
Mandare da Napolitano
Perché Parlamento non riuscirà neppure lei chiede un Presidente della Repubblica senza e e chiedere in ginocchio un secondo mandato che Napolitano non aveva alcuna intenzione i
Assumere
Il dopodiché Berlusconi è stato il primo occorre della situazione mancanza di Al Qaeda idee
Ricorrere a un Governo di larghe intese poi tutte le vicende
Processo mediante federalista della Cassazione hanno fatto sì hanno portato Berlusconi una sorta di
Black-out come l'ha detto Confalonieri hanno lo hanno spinto a uscire dal Governo
Questo a avrebbe la caduta del Governo detta in quelle circostanze aperta tra drammatica per il Paese
Perché saremmo andati veramente a votare con una legge elettorale che poi la Curca di cracking funzionale tra l'altro il pacchetto il Paese è precipitato nel caos
Vuol dire su questo e il ruolo stia hanno Del Noce Turetta che è stato essenziale per garantire una prospettiva di riforma questo paese che anziché nove nove adesso va avanti
E con Renzi che assiste che Italia che il PD quindi assommando dei precari che alla forza politica
Per incidere e
Uniti più in quello che era il soggetto i maggiori destabilizzazione anche della situazione che era
Congresso permanente in seno all'APT che serve ancora in corso se devo dire tema che e
Evidentemente è una situazione nella quale dobbiamo confidare che si è al dice
Il tentativo di questo Governo di riformare da una parte il sistema istituzionale dall'altra
Di far ripartire l'economia riducendo la spesa pubblica perché la cosa fondamentale
E quindi i ridurre anche la pressione fiscale se non si riesce in questa versione e non so a a quale
Campo dovremmo più rivolgerci essi vi è una situazione yogurt vero però non ho la sfera di cristallo per sapere se ci riuscirà so che e una missione obbligata
C'è per questo Paese perché altrimenti in preda tutti i popoli guidabilità Co.Ge
Che purtroppo un Paese
Come l'Italia e non ha una forte Tecoppa liberale
Intravediamo dal fatto che Grillo riesce a prendere
Il venticinque per cento di consensi mente un partito con dica cioè sociale ma ribaltata data qualche punto percentuale credo che questo sia anche
Indicativa del fatto che
Che
Delle percorrere denunciamo permettetemelo fonte delle delibere dei pesci pellet elette tale di trovare soluzioni alternative a quelli che sono impianti schieramenti ecco magari
Propone lui ricordo scrivente anomala no interrompo un attimo
Per ricordare gli ascoltatori anche se molti ovviamente la conoscono che lei ha un passato Radin grande passa prima di locale venticinque anni di legislatura il più prodighi dal Consiglio solo sia più utile
Ci sono stato con
Con impegno e passione per tanto tempo senza dopodiché ripeto non solo per ricordare
Alcuni limiti anche
Di questo Paese quindi quando c'è una crisi economica così forte che tocca ceto medio nel modo con cui lo tocca inglesi i ricchi fra non molto molto molto forte ieri
I caratteri di
Diciamo più la formazione come quella del Cinque Stelle conoscono rivela PC
Di ciò che poi vuol dire in pentola diciamo dentro la pancia del Paese sancisce
Va bene
Grazie grave latino Calderisi grazie a voi arrivederci