20MAR2014
rubriche

Overshoot - Ecologia profonda

RUBRICA | di Enrico Salvatori Radio - 23:30. Durata: 28 min 10 sec

Player
Puntata di "Overshoot - Ecologia profonda" di giovedì 20 marzo 2014 , condotta da Enrico Salvatori con gli interventi di Aldo Loris Rossi (ordinario di Progettazione Architettonica ed ambientale della Università di Napoli Federico II), Guido dalla casa (Ingegnere, scrittore).

Tra gli argomenti discussi: Ambiente, Architettura, Cultura, Ecologia, Economia, Filosofia, Partito Radicale Nonviolento, Peccei, Politica, Sviluppo, Territorio.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 28 minuti.
23:30
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale bentrovati a questo nuovo appuntamento conosciuto l'approfondimento di questa emittente dedicato all'ambiente al territorio e ai limiti dello sviluppo rigo Salvatore in studio Aldo lo distrusse in collegamento telefoni salutiamo buonasera a voi buona sera professore che ebbero ricordiamo docente di progettazione architettonica l'Università di Napoli alla Federico secondo oggi vogliamo lasciare un po'da parte della piatte issare la cronaca politica riprendiamo invece il documento che il Partito Radicale porto alle Nazioni Unite nel due mila dodici quel progetto
Politico di nuova alleanza con la natura che come ricorderete proponeva uno sviluppo diverso che superasse il conflitto
Tra economia ed ecologia diciamo così ma magari partendo proprio
Da una consapevolezza differente che non è la terra che appartiene all'uomo
Quindi a terra non appartiene all'uomo e caso mai l'uomo che appartiene
Alla terra io credo che questo sia un po'il principio cardine su cui
Si fonda il documento ufficiale del Partito Radicale come anche il fondamento sui cui si sviluppa una teoria ecologista che prende il nome di ecologia
Profonda e ed ecologia profonda hanno il titolo di un libro molto interessante pubblicato da Arianna editrice di Guido dalla casa ingegnere già dirigente e nel ma non solo evidentemente Guido dalla casa che ringraziamo per averci raggiunti telefonicamente in questo nostro piccolo spazio di racconto una casa ben trovato su Radio Radicale
Grazie grazie molte dico accogliente può servire
Volete dei conti potrei cominciare a parlare dei fondamenti dell'ecologia profonda e in due parole anche se
Le ha già abbastanza accennati celle Corio profonda
Non è che sia nata perché in Italia diciamo livello nascente balletto lo aveva già qualche fondamento perché essendo stata
Richiamo fondata almeno così come data convenzionale circa quarant'anni fa inorganica dal filosofo norvegese hanno in essere
E lei e i suoi fondamenti essenziali solo come giustamente hai detto sciogliesse la posizione dell'uomo nella natura c'è nell'uomo appartiene alla natura la natura non appartiene all'uomo una terra se così vogliamo dire
Quindi come fondamento questo è il fondamento di partenza se
Prego sei dalle dice tutto non è la vera che appartengono all'uomo di appartenere a Roma e abbiamo quindi un urgente bisogno di convertire la nostra visione del mondo per trasformare evidentemente il nostro modello di sviluppo lei mi è sembrato che proprio come Aldo Loris Rossi mette al centro della sua
Riflessione questa tematica non è non solo anche da un punto di vista come dire semantico usa la stessa formula vero cambiare paradigma ecco vorrei che ce ne parlasse un po'di questa
Di questo aspetto sì perché il paragrafo duale che dura
Diciamo
Fin dai tempi dello strumento delle origini cioè dell'Antico testamento che pure luogo al di fuori della natura al di sopra e come
Fosse un qualche cosa distaccato non ha più nessun fondamento nel sentirlo le filosofie realtà all'uomo è una filosofia insieme a trenta milioni di specie di altre fedi sentimenti
Che fanno parte di un organismo molto più grande
Che secondo alcune teorie eppure essi dovessero essere finché la teoria di Gaia ma anche se non si vuole aderire a questa teoria
Comunque
Occorre
Studiare tutto il sistema sempre ogni volta c'è una visione diversa una nuova visione sistemica turistica che comprende tutta la terra di cui
L'uomo fa parte del nuovo fa parte e competente
Adattarsi secoli si può tenere al funzionamento qual è la verità se non si teme federalisti di questo organismo più grande altrimenti il male dell'organismo più dei cervi essendo il male delle sue cellule e quindi anche dell'uomo che fa parte
Quindi questo è il fondamento del corteo profonda che riconosce inoltre almeno nella sua parte spirituali distaccato di maggioranza
Il diritto a una vita degna tutti gli altri sentimenti cioè non è che sono al servizio dell'uomo nuovo è uno degli esseri sentimenti
Quindi un diritto una vita degna
E un altro punto essenziale che non è di tutta l'ecologia profondo ma di gran parte
è
La spiritualità anche la sacralità della natura specie perché nel momento in cui riconosciamo un valore in sé
A tutti gli altri sentimenti a tutti gli ecosistemi non più in funzione umana e questa è la base dell'ecologia profonda
Cambiando questo paradigma e si cambia anche quello che viene chiamato
Il modello di sviluppo anche se sulla parola sviluppo occorrerebbe poi fare alcune brevi considerazioni ex
Aldo questo rispettiva di dalla Chiesa ma incontra autorità ecologista radicare che cosa ne pensa certamente io credo di
Camminare nella stessa direzione
Appunto indicata dal professore credo che la l'handicap dieci alla cultura
Una certa cultura italiana a prendere coscienza e consapevolezza di questa rivoluzione paradigmatica
E enorme nel senso che l'Italia a dentro di sé una prevalenza della concezione
Meccanici tali riduzioni sta e quindi praticamente tardo razionalista che gli guarda con questi paraocchi tutta la realtà
Viceversa appunto la l'auspicio è che questa
Sia
Rivista profondamente da questo paradigma organi codicistico cioè quello che apre
Una visione
Ecologica del centro appunto della intera questione strada i fatti insomma si tratta di una rivoluzione che è nata agli inizi si della seconda metà
Degli anni Cinquanta
Con
Un eccetera e libero di o di un
I principi di ecologia del cinquanta ettari
Nel quale appunto è stata infondata una scienza antica perché diciamo è stata formulata
Nella seconda metà dell'Ottocento in termini moderna
Da od un e dal fratello sono stati
Rivisti il fondamento di questa scienza pareri io
Se non segue a seguace del patriarca della ecologia Barry Commoner o che ho avuto la fortuna
Di conoscere almeno al che negli anni nel settanta quando fu un indetta la prima giornata dell'apertura ventidue aprile settanta
Però io leggo notare sempre con grande dispiacere che in Italia chi scorre una bibliografia di questi argomenti
Trova rapidamente i nomi di specialisti italiani
C'è
Eccome che che forse
Come dire un assist ampia una distanza
Concettuale tra questa fusione con la natura
E quindi io seguiti con molto interesse l'attenzione
L'altra volta che dette in Italia
Aurelio Pricena ENEL sessantotto quando fondò il club di Roma molto amico di Bruno Zevi precedevano e ricordare tu presidente dell'ENAC
Fondata da Bruno Zevi
E quindi si fece uno sforzo gigantesco per tentare di adeguare la cultura italiana che esce da questo handicap notevole c'è una visione sempre classicista razionalista della realtà
è chiaro che
Cavando scrivere Grezzana grandi protagonisti di questa idea di una fusione con la natura e anche o con gli elementi spirituali
Che sono inetto vorrei ricordare un nome o noi un grande ricercatore sti pari ad un architetto Paolo sulla Soleri
Recentemente scomparso che negli anni Sessanta parlava di alcologia più una funzione
Di architettura ed ecologia vi ripeto parliamo degli anni Sessanta quindi
Pioniere di questi diversi argomenti quindi
Sì diciamo la vera trasformazione bisognerebbe parlare nell'educazione dalla dalla dall'inizio i cicli scolastici per tentare di far capire
La la
La questa grande prospettiva
I capisaldi naturalmente devono Capra
Barry Commoner ed avrei richiesto norvegesi dell'educazione nelle scuole in rovina parla anche Guido dalla casa ma io volevo un attimo onde fornire lo spunto perché
Guardo scrive nel documento che il conflitto tra l'uomo e la natura raggiunto oggi un livello allarmante l'uomo ha impiegato due milioni di anni per arrivare al primo miliardo cento anni per il secondo miliardo trent'anni per il terzo quindici anni per il quarto undici per il quinto
E ne impiega di solo nove per il sesso l'esplosione demografica e oggi incontrollabile si ricordi essa quindi generato una quadruplice crisi alimentare energetica ecologica e urbana
Termino dalla casa però come si ricordava appunto prima tutto questo antropocentrica fumo che divide
Ciecamente a dimensione umana quella rurale ha radici profonde no che parto addirittura dall'Antico testamento passando perché atteso no dalla casa io sia d'accordo pure approfondire un minimo questo tema
Sì imperfetti Lello della posizione dell'uomo staccato al di fuori della natura o addirittura al limite padrone della natura
è una cosa che risale alla sua natura diversa come sanzionata nel nostro mito delle origini cioè nell'Antico Testamento
Però si è aggravata parecchio
Due tre secoli fa tre quattro secoli fa quando con Cartesio è stata separato totalmente lo spirito e la materia è attribuito lo spirito solo tanto alla specie umana quindi tutto il resto è certamente questo è un vanto nominato una diventata materia manipolabilità una sola specie
Che con la visione anche scientifica moderne assolutamente insostenibile cioè l'uomo
è una specie animale che fa parte della natura adesso io sono completamente d'accordo con quanto ha detto l'architetto inc
Che ci può essere qualcosa che si sta modificando ma in Italia arriva un po'in ritardo effettivamente si sta modificando adesso
Però le l'impronta prima delle autorità
Diciamo ecclesiastiche che hanno seguito
Si sono tirati dietro completamente l'Antico testamento anche come mentalità
Poi aggravate dalla filosofia di campeggio balcone qualche secolo fa che hanno portato almeno a livello di pensiero alla situazione attuale
Perché effettui prima anche sino a posizionare antropocentrica era totale
Non c'era il potere tecnico per aggredire secoli si può dire durate dove dovremmo dire il resto della natura
Per quanto poi riguarda ho sentito nominare
Dall'architetto e il giustamente prima od un bel po'in quanto è avvenuto successivamente con Capra con regole ben inteso
Che però è purtroppo Sperotto FI diciamo non ce ne sono italiani il mezzo tecnico accanto al sovranazionale farei italiane forse sta nascendo qualcuno nell'ultimo tutti dopo l'anno due mila
C'è un'associazione che così profondo che sta cercando di nascere però certamente siamo rimasti un po'indietro per quanto riguarda poi
Tutto il l'accenno a perché egli è perfettamente logico anche se lo studi era stato fatto senza porsi dei problemi filosofici però era stato fatto e lo studio più completo quello dei limiti e lo sviluppo quello fatto dal precedente
E è sintomatico che dopo quarant'anni se andiamo a vedere grafico principale dei dodici scenari sembra di vedere la situazione attuale scritti esce vede chiaramente la popolazione che continua ad aumentare ci dicono
Le risorse che stanno calando rapidamente si vede l'inquinamento che aumenta vertiginosamente mentre la produzione industriale ha già passato il picchio sta calando e gli alimenti stanno calando quinto centro perché quarant'anni dopo
Nessuno
Abbiamo parlato di questo di partito di partito
Per il fatto che l'intento era essenziale e questo è molto preoccupante Aldo Antico testamento no con le radici giudaico-cristiane passando perché altresì un minuto ma generale li lasciamo la la la la o
Va l'altra volta si è avuta appunto all'inizio del diciassettesimo secolo con la fondazione della concetto di Trento e moderna cioè insomma chi perde il contatto con la natura
E si razionalizza si riduce
All'Area Vasta a quantità misurabili perdendo il contatto appunto con
Le radici appunto della della natura vorrei ricordare che questa grande rivoluzione è stata intuita
Nell'architettura moderna da un genio come Frank Lloyd Wright il quale appunto
Parlava di un'architettura organica
Come come protesti della natura c'è come qualcosa che appassionata dai cicli
Ritardi della stessa natura quindi non oggetti staccati ma appunto parti o organismi viventi
In fin di Rossi con la natura quel grande concetto di architettura organica organiche aggiungerei olistica quindi ecologica non accanto Soleri
è una allievo di Frank Lloyd Wright il quale nei sono iscritti
Scrive sempre natura con la lettera maiuscola per indicare che l'equivalente di Biglio
Poi ha voluto
O lettera maiuscola nel caso dal punto di
Di Filosofia
Sì si usa questo questo questo modo di grafico allora la natura è veramente
Quello che oggi appare nella sua grandiosità e di e di inaudita potenza come appunto qualcosa di a Uto generando stessi perché ripeto si tratta richiama creato la natura la gara la natura dopo esprimo venga è apparsa in tutta la sua
Straordinaria infinita grandezza in un secondo si è creato dopo il Big Bang ma create miliardi di galassie che sono non il mondo non è un oggetto
Lo stabile è finito ma è un interazione continua una trasformazione
E un'auto creatività continua quindi questo il dato che dovrebbe rassicurare anche come dire i credenti di spirito arricchiti
Cioè c'è una dimensione di auto creatività permanente
Infinita come dire e proiettata nel nel futuro cena per altre
Straordinaria ed inizia il quale dice che
L'universo un caos
Per l'eternità come appunto indette ed indicare una trasformazione perenne e come dire inesausta allora diciamo che
La
Cultura della riscoperta dell'identità della natura come un organismo vivente
Potrebbe aiutare moltissimo a dipendere e a creare la cultura della difesa dell'ambiente e della stessa natura invece
Corrente sappiamo che
La techno spera oggi è una potenza che cresce in maniera inaudita
Fino a minacciare la sopravvivenza del pianeta lo dico estro ormai parliamo cioè il global warming è una minaccia un'arte intanto continuo alla all'ecosistema proprietario che è un ecosistema in equilibrio con l'universo allora
Diciamo
Occorrerebbe una Rifondazione io credo dell'anche nella educazione di metodi educativi
Per insegnare dovrebbe dall'inizio
Ai bambini appunto avvierà realtà con questi occhi nuovi altrimenti
Noi siamo condannati a conquistare questa visione
Razionalista tra tra virgolette riduzione Istat e poi fare uno sforzo della tarda età di riconvertire queste conoscenze e di riscoprire GRA
La la
Come dire che la il fondamento della della vita e della creatività permanente e come dire è una realtà diversa
Quindi oggi la data la cultura dovrebbe liberarsi progressivamente da questo paradigma mica richiesta riduzioni di strass e fare uno sforzo di
Giovedì ore quando il più rapidamente possibile a questo
Paladini CNA organico Ulissi Colcera ecologico c'è un altro spunto che mi deve comunicare alla critica al PIL come indicatore del benessere Aldo Loris ossia il manifesto Tucidide anche no perché mi dicono che dichiarava il nostro PIL prodotto interno lordo comprende e anche l'inquinamento dell'aria pubblicità delle sigarette le corse delle ambulanze che raccolgono feriti sulle strade comprende la distruzione delle nostre foreste la distruzione della natura comprende il napalm il costo dello smaltimento delle scorie radioattive al contrario il PIL non tiene conto della salute dei nostri figli della qualità dell'istruzione del divertimento della bellezza e la nostra polizia o della solidità dei nostri matrimoni nonché considera il nostro coraggio la nostra integrità la nostra intelligenza la nostra saggezza misura tutto tranne ciò che rende la vita degna di essere vissuta
Certo è errato e esclusivamente a settembre verrebbe abolire questo indicando muore il quale però tiene conto di tutto ciò che non è misura
Avete proprio come diceva prima l'architetto ciò che non è misurabile viene considerato come non esistente il che è una cosa
Veramente nata tre e quattro secoli fa ma che perdura in modo
In modo veramente pericoloso cambiare nella delibera ci vorrà il suo tempo ma è indispensabile farò una una cosa bar dalla casa io le voglio lanciare una
Una provocazione perché per esempio lo sappiamo benissimo che la Cina ha un PIL gonfi sì ma noi sappiamo rimaniamo d'accordo nel fatto che che la Cina comunque è da ritenere il Paese è causa del più grande inquinamento atmosferico nel mondo nodali il mastodontico sviluppo industriale di questi anni ma in Cina però tra il mille novecentottantuno il due mila uno grazie al capitalismo in quel caso di Stato non non di mercato seicentottanta milioni di persone però sono uscite dalla povertà assoluta seicentottanta migliaia di persone che prima andava in bicicletta vivono in condizioni medievali questo dato noi non possiamo trascurare lo o sbaglio dalla casa
Ma non possiamo trascurano però non possiamo neanche trascurare l'idea che la povertà e la ricchezza sono portato dell'Occidente cioè che un certo punto cioè il fatto di dire che comunque va in macchina sta meglio di loro tua invece che letta è soltanto una cosa psicologiche prevalere al TAR quando tutti dicevano che ieri mattina anch'io non solo andiamo più piano vale speriamo peggio e sia e stiamo sostanzialmente peggio come benessere psicofisico che a questo
Con questo non voglio dire che
Bisogna abolire tutto tornare indietro fra virgolette perché da lì Biasi indietro avanti sarebbe da proporre un'idea lineare del tempo e un mucchio di prima cose che
Che potremmo anche sorvolare però certamente ogni volta che si mette
Una qualche innovazione su scala con Livata bisognerebbe vedere il problema dal punto di vista olistico globale
Perché se lo vediamo dopo durissimo globale all'inizio ci accorgeremmo che forse invece che avere un miliardo quali insomma di macchine del mondo farebbe meglio risolvere diversamente il problema dei trasporti cioè
Perché tutto ci si potrebbe spostare anche un po'meno che non succede niente di grave ma poi anche
Cioè non fare fino al punto tale che uno è costretto a spostarsi per per qualunque attività insomma ridurla un pochettino ma in ogni caso i propri spostamenti non è ha detto che si debba risolvere sete con un'autovettura individuale privata non è assolutamente detto si possono trovare altre soluzioni Crossroads
No no e io sono d'accordissimo bisogna insomma
Rifondare un abitante planetario su su elementi completamente nuovi cioè
Un'architettura non può che essere bioclimatiche non può che essere
Concepita e come un organismo vivente in simbiosi con la natura organico in cui o si tratta non uno scatolo carico di impiantistica
Che si parla di edifici e intelligente quando è sovraccarico di impianti invece le liriche intelligente e quello che fa meno degli impianti
Che alimentate dai Kikri bioclimatiche i della natura quindici tranne insieme all'anno zero rispetta chi fa grande rivoluzione però io non so veramente quanto
Tempo occorrerà per
Far capire al prossimo che chiamo come dire appunto all'inizio di una grande rivoluzione e che quindi
Il futuro non può che
Essere caratterizzata da questa transizione dal paradigma punto meccaniche lista tardo razionalista riduzioni calcolato organico ecologico olistico è una perciò bisognerebbe
Dare un'operazione la green economy è uno dei primi passi per questa per realizzare questa rivoluzione ma in Italia i cultori di questi problemi
Sono pochi pochi vari
Pochi e quindi siamo veramente in una condizione disperata perché come giustamente diceva il professor alla casa si sono persi quarant'anni che quarant'anni nel settantadue uscì limiti dello sviluppo di midollo osseo e ora dopo quarantadue anni noi siamo ancora al punto zero
Ed ha fatto venire in mente una dose non so se vi ricordate sicuramente il futurismo Filippo Tommaso Marinetti la polla girano l'idolatria dell'uomo super potente autonomo scissione d'arresto della dura celebrerà il motto afflitti sulla cima del mondo lanceremo la nostra sfida le stelle no io leggendo un anno e biografie di Marinetti ho letto che lui prima di morire a un certo punto scrisse
L'illusione di sentirsi di volersi macchina quando in realtà sia solo carne piange
Chavez dalla casa
Si è solo carne piangente ma io non direi solo non direi tranne non direi piangente c'è un certo punto qui sentirsi macchine non mi sembra
Che si possa chiamare una cosa positiva cioè io vorrei dire noi potremmo sentirci un essere certi impegni mi metto un compresso diversi esempi che non vedo una eccellenti anche molto più grande
Il quale a tutto il suo modo di vivere ca col quale dobbiamo convivere con dobbiamo Orsini molte simbiosi dove sappiamo benissimo che ci sono dei sottosistemi
Tra cui quelli che anche dell'architettura che devono convivere col sistema globale
E immetterci nel nei suoi cicli e nessun tipo di vita perché se noi ne usciamo comunque oggi sentiamo o sulla cima del monte o comunque
Di agire con qualcosa come se fosse all'esterno finiamo nella situazione attuale e che c'è ha speranza era di cambiare il paradigma in tempi brevi
Se non vogliamo essere troppo timidi stima speriamo non è che sono moltissime specialmente in Italia però c'è un sociali la cosa che possiamo fare certamente diffondere il più possibile questo tipo di vivere
In conclusione che possiamo dire condiviso però le idee del professore anche vento che potrebbe essere molecole interessante tentare di incrociare un po'i problemi
Dell'habitat della crisi delle grandi aree metropolitane odierne e di di di
Accettare la sfida divide come è possibile cambiare questo mutare questo abilitate e trasformarlo in appunto in un organismo di ente in simbiosi con la natura io credo che dovremo fare altri incontri dialoganti col professore la carta modo raccolte ad
Per definire come dire un
Un dialogo fisso con una certa continuità perché vincoli si è così pochi estive così come dire
Torino riverso e i cori
Prevale in maniera in maniera starà potente in maniera
Esplosiva questo paradigma della uni dimensiona Rita della razionalità cioè il paradigma è unica richiesta non è
Il paradigma che ci può permettere di capire
La vita vivente perché la la la complessità
Della macchina EP verserà la complessità dell'organismo evidente sono due le due realtà completamente diverse
Per il lunotto e si può montare e smontare ma la macchina non cresce invece l'organismo vivente e una super macchina strepitose e straordinarie che addirittura si auto Cremia perché
La auto creatività per esempio di virus sono una realtà sotto gli occhi di tutti che l'auto poiché gli occhi ora è uno dei
Dei cardini di questa qui questa abilità che
Che ha bisogno di ieri come dire di espandersi e di inventarsi con continuità
Se il professore della casa accoglie questo mediatori sussulto certamente colgo molto volentieri e potremmo tratterà continuare qualche forma di contatto attraverso internet che è il metro diciamo che adesso
Se va o pura anche di persone su un giorno potrà chiaramente c'è però in parte in ogni caso attraverso internet o attraverso possiamo scambiarci esattamente cambiarci ringhiere insieme innanzitutto
Ho anche promesso per il consenso ma questi mezzi per poi magari trovare la forma anche per qualche altra collaborazione per
Carità
Il più possibile questo tipo di idee e contribuire a un cambio di paradigma che in Italia e abbastanza lento
E che speriamo che invecchia venga ugualmente perché
Senta cambiava il fondamento del pensiero è difficile che si riesca anche
A cambiare per iscritto
L'amica metropolitane in modo che sia compatibile
E va bene io vi ringrazio perché noi anche per questa volta abbiamo terminato il nostro tempo disposizione dobbiamo lasciare il microfono per il consueto appuntamento con la lettura delle prime pagine dei giornali quindi co
Chiudiamo così grazie a Guido dalla casa speriamo gravi entrambe gravi errori d'aiuto grazie io saluto tutti apre riempirà sensore che la
Ha dato il suo prossimo versus finisce qui un ringraziamento votasse per l'assistenza tecnica in regia noi torniamo a sentirci giovedì prossimo la solita ore ventitré e trenta
Una buona notte da Enrico Salvatori co un buon ascolto
Per chi lo vorrà giovedì