24MAR2014
dibattiti

Lifestyles and history of use of drug users in four EU countries: exploratory analysis of survey data

DIBATTITO | Roma - 14:49. Durata: 3 ore 35 min

Player
Presentazione del libro di Roberto Ricci e Carla Rossi (Ed.

UniversItalia) promossa dal Centro Interdipartimentale di Biostatistica e Bioinformatica dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Registrazione video del dibattito dal titolo "Lifestyles and history of use of drug users in four EU countries: exploratory analysis of survey data", registrato a Roma lunedì 24 marzo 2014 alle ore 14:49.

Dibattito organizzato da Consiglio italiano per le Scienze Sociali e Coordinamento Nazionale degli Operatori per la Salute nelle Carceri Italiane e Illicit Drug Market Institute e Università
degli Studi di Roma Tor Vergata e UniversItalia Editrice.

Sono intervenuti: Carla Rossi (professoressa), Mauro Palma (vice presidente del Consiglio Europeo per la Cooperazione nell'Esecuzione Penale), Alberto Zuliani (professore), Roberto Ricci (segretario di Illicit Drug Market Insitute), Sabrina Molinaro (ricercatrice, Consiglio Nazionale delle Ricerche), Grazia Zuffa (direttrice esecutiva del Forum Droghe), Sandro Libianchi (medico), Claudio Cippitelli (sociologo del Consorzio Parsec).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cannabis, Carcere, Comunita' Terapeutiche, Corte Costituzionale, Criminalita', Diritti Umani, Droga, Fini, Giovanardi, Giovani, Legge, Libro, Narcotraffico, Politica, Proibizionismo, Salute, Sanita', Scienza, Scuola, Servizi Pubblici, Servizi Sociali, Statistica, Studenti, Tossicodipendenti, Ue.

La registrazione video di questo dibatto ha una durata di 3 ore e 35 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

14:49

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno grazie
Niente io sono un pittore i miei quadri sono riprodotti nel materiale lì
Io ho cominciato a fare queste cose
Grazie a un sogno io i primi io dipingeva o altre cose impressionisti ricorso il colore
Di questi poli
E i primi quadri di di questo tipo di lo sognati
Quindi derivano da mi sono arrivati sostanzialmente ed erano esattamente come non sono in questa brochure
Ma
Li ho visti così come quel cercato di riprodurli con tanto di titolo
Per cui c'erano
I quadri i anche i titoli e da lì puoi o continuato a fare cose di questo tipo
Tutte basate sulla astrattismo sono tutte cose astratte
Però con una concezione molto orientale dell'astrattismo cioè
L'astrazione
E la geometria
Indispensabile per rappresentare quello che non può essere rappresentato
Dalla figura sostanzialmente
Perché tutti i miei quadri parlano di per
Trascende Enza
Quindi sono tutti soggette illegale atti ha una dimensione
Trascende per spirituale
E quindi non rappresentabile
Se non
Con le geometrie astratte cosa che molto presente nelle culture orientali questo approccio qua
Ormai
Grazie
Allora queste etichette dure sono state scelte darne perché il titolo della pittura ed Marte
Io studio gettone oggi ha per conto mia
E nate è
L'ordine
La l'armonia dell'universo e della legge in realtà e quindi per questo genere di pubblicazioni
Cercavo qualcosa che si ispirarsi a Marte
E invece di mettere la copia della denti si Anna che sommari sembrava una cosa un po'turistica
Lei su due opere che si chiama ammattiti ma sono astratte erano perfette per questi libri
Quindi questa è stata all'avventura diciamo no
Allora io penso che possiamo cominciare
E la prima cosa è la proiezione
Della
Diciamo della presentazione che ha fatto stamattina
Mauro Palma perché oggi non poteva venire e che quindi la proiettiamo per prima rispetto a tutte le gli interventi
Nel discutere oggi marzo due mila quattordici del tema della droga
Io credo che per onestà un diritti intellettuale ci si debba muovere da un punto il punto è il fallimento delle politiche
Che sono state messe in atto in questi anni a livello internazionale a livello nazionale politiche basate sul proibizionismo e sulla penalizzazione dei comportamenti soggettivi
Questo è doveroso perché ovunque vediamo che il consumo di Toro che non è diminuito ovunque vediamo che i traffici illeciti chi si sono estesi
Che anzi le organizzazioni criminali annuo in qualche modo fruito di questo approccio strettamente
Punitivo è strettamente proibizionista ovunque vediamo che gli istituti detentivi sono pieni di persone che ri che rispondono per reati che hanno a che vedere con il la detenzione il traffico di stupefacenti
Quindi di questo da questo punto dobbiamo partire di questo pur dobbiamo prendere atto e allora
Dobbiamo anche constatare che molto spesso i dati di cui disponiamo sono dati truccati volti annegare questo fallimento volti a a nasconderlo
Mi riferisco anche al caso italiano come è possibile che si abbia questa differenza tra dati scientifici quali quelli del CNR che qui in questo seminario
Vengono discussi e presentati e dati invece che sono forniti dalle soggetto tecnico-politico che dovrebbe controllare il settore
Mi riferisco al Dipartimento della Presidenza del Consiglio per le politiche sulla droga com'è possibile che ci siano queste discrasie com'è possibile che si tenda a dare una visione
Folta far capire che le politiche adottate sono state politiche efficienti positive quando invece i dati scientifici negano questa situazione
Ma qui
Si innesta allora un altro punto ed è che sull'altro però molto spesso si gioca una battaglia di tipo ideologico
Non interessa il dato come dato numerico come indicatore non interessa sciocche alcune politica hanno prodotto nel sociale
Ma interessa piuttosto l'affermazione ideologica da cui si è partiti a cui si vuole tornare
E l'affermazione ideologica è quella che tende a prefigurare
Un comportamento così detto normale e ad affidare alla specie alla sfera della punizione tutto ciò che non rientra in tale comportamento
In qualche modo il rapporto tra normalità e di devianza che è tipico
De dei sistemi penali la norma stabilisce delle regole ed è considerato deviante ciò che non corrisponda alla norma e quindi soggetto di sanzione ciò che non rispetta la norma
In qualche modo dicevo tale rapporto si è invertito alcuni comportamenti alcuni atteggiamenti
Sono considerati di per sé devianti e la norma è prefigurata in maniera tale da escluderli
Cioè si stampi T-shirt prima quale è il comportamento che non appartiene al comportamento normale
E conseguentemente si disegna la norma torna Russo questa è stata la tendenza diciamo
Che attraversato l'Europa il mondo intero e anche l'Italia alla fine degli anni Ottanta e della tendenza
Che nel nostro Paese si è già delineata con la legge del novanta e che si è appesantita fortemente nel due mila sei con la nuova norma che ora è stata
Cancellata dalla Corte costituzionale sulla base delle diciamo dell'inadeguatezza
E l'irrazionalità del suo processo di adozione
Ma ecco su questo punto appare una riflessione che dobbiamo fare quando la Corte costituzionale
Discuteva della legittimità della norma il cui e quindi pochi mesi fa il Governo italiano ancora sia costituito il procedimento per difenderla
E nonostante gli esiti di tali norme siano diciamo visibile a tutti consumo di droga aumentato carceri affollate sofferenza inflitta affidamento alla penalità
Di soggetti che potevano in altri modi essere dei inizia sempre inseriti anche recuperati anche come dire tornare avviati a tornare ad una
Infinita sociale normale ad una vita adulta normale
Il dicevo il Governo si è costituito per difenderla
E anche devo dire con grande amarezze sorpresa ho visto che il luogo quote no nel in particolare il Ministro della per la salute e
Per la tutela della salute dovrebbe essere il ministro Lorenzin a portato in Consiglio dei Ministri un decreto tendente a ritornare a a mettere come dire in funzione quella norma che la Corte costituzionale
Aveva invece abolito l'operazione è stata fermata
Ma ancora nella
Versione del decreto che ha passato
Che interviene solo per gli aspetti amministrativi e non per gli aspetti penali
Ancora c'è direi il tarlo ideologico di una volontà punitiva che e peraltro diciamo anche foriera
Di possibili nuovi interventi sempre in tale direzione
E qui allora il problema
Si apre alla questione del rapporto tra queste politiche il carcere sappiamo tutti
Che un terzo
Delle persone che sono attualmente ristretta in Italia risponde che i reati connessi al problema della droga
E sappiamo bene che in molti casi questi reati si restringono a quell'articolo settantatré che l'illecito traffico l'illecita detenzione
Editi trocar senza essere come l'Iraq Caravati pur senza riferirsi alle reti criminali di traffico comporta quindi diciamo reati soggettivi in alcuni casi gravi in altri casi minori
Bene su questa pasta platea di detenuti
Che e la legge e con le sue diciamo con le sue logiche strettamente punitive che non Voltaire recupero ha determinato incide fortemente l'annullamento che è stato operato dalla Corte costituzionale
Incide perché introduce una differenziazione tra sostanze e incide perché far ritornare le pene a livelli più bassi come erano prima del due mila sei
Ma qui si muova si apre un nuovo problema che io oggi voglio sottolineare perché credo che su questo si dovrà intervenire con urgenza
Se è vero che la legge in questo senso incide in favore
Rispetto a coloro che sono ancora in sede di indagine il giudizio e rispetto acqua a coloro che commetteranno
Reati da domani in poi diciamo Carlton che li hanno commessi dopo l'annullamento dalla Corte costituzionale
Cioè se è vero che ci saranno infetti positivi di minore penalità
Per tutti i casi non ancora definiti
è altrettanto vero che c'è
Un rischio che invece non incida sul casi già definiti su quello che in gergo diciamo sul giudicato cioè coloro che ci hanno stanno scontando la pena ora sarebbe realmente assurdo che è assecondo diciamo
Della rapidità con cui si è concluso il processo in alcuni casi che la legge possa essere in favore della persona coinvolta in altri casi no
Quindi è chiaro che c'è una necessità urgente di fare un provvedimento che dia
Al CIO dice dell'esecuzione un'indicazione chiara
Di come rimodulare la pena mi spiego se la pena era stata modulata sulla base dei limiti che menti Basso e Alto diciamo
Previsti dalla norma del due mila sei ora deve essere rimodulata sulla base di quei limiti Basso e Alto previste dalla norma del novanta
Perché e solo in questo modo lavori la sentenza della Corte costituzionale avrà degli affetti sull'attuale popolazione detenuta popolazione detenuta che relativa
Relativamente all'articolo settantatré
Si aggira sulle novemila persone
Quindi questo punto vorrei che nel seminario fosse chiaro c'è un'urgenza di intervenire normativamente
Su cui i casi già definiti sul giudicato per riadeguare le pene a come la nuova legge diciamo ripristinata dalla sentenza dalla Corte costituzionale
Prevede quindi sul livelli minimi e massimi più bassi
C'è un'ulteriore esigenza
Quando è stato approvato il decreto sul carcere in in alcuni mesi fa è stata prevista una norma che allora era
Diciamo di tipo favorevole per i casi che il la stessa legge definisce di lieve entità
Perché quella norma favorevole era stata motivata prima della sentenza dalla Corte costituzionale ora con la sentenza della Corte Costituzionale Carrè introdotto la norma precedente
Ciò che era ma è stata pensata o come norma favorevole rischia di diventare invece norma meno favorevole e quindi anche in quel caso bisogna re-intervenire ICI
Quindi in conclusione mi sembra che i punti che ho voluto sotto Ilario possano essere così riassunti
Presa d'atto del fallimento di alcune politiche e avvio di una cultura di inversione di tendenza
Secondo richiesta il direi pressante al Governo perché de ideologico sì
Quello che è l'attuale dipartimento antidroga e soprattutto ne faccia realmente un organo tecnico in grado di fornire
Dati guidato da persone che siano realmente ingrato di Giunta e oggettivamente di dare il quadro della situazione e che non siano invece
Prioritariamente condizionate dall'impostazione ideologica terzo punto il provvedimenti urgenti rispetto alla situazione carceraria soprattutto in due direzioni
Hub
Il primo
Recepire il fatto che la Corte costituzionale ha abolito la legge del due mila sei ha ripristinato quella del novanta e quindi dare ai giudici uno strumento per rimodulare le pene già stabilite già passati in giudicato
Il secondo ridisegnare la norma per i fatti di lieve entità alla luce di questa sentenza e alla luce della distinzione tra droghe leggere doppie pesanti che è stata rintrodurre ca
Aggiungo un ultimo punto cogliere questa occasione per ripensare a come si Fini in qualche modo si conducono
Le campagne di comunicazione anche di convincimento delle giovani generazioni come in qualche modo sia e tutti noi anche alle ad accorgersi
Del pericolosità di alcune situazioni della pericolosità dell'uso di sostanze senza ricorrere allo strumento che ricci tocca il nostro sistema ci offre che è quello della stessa stretta punizione che oltre a non convincere spesso
Distrugge le vite future
Diciamo
Ha dato diversi punti comunque che ci interessa che approfondiremo anche in futuro in altre iniziative
Prima di dare la parola il professor Zuliani già presidente Istat il membro del Consiglio italiano e scienze sociali
Volevo dirvi che il dieci aprile faremo un'altra iniziativa nel pomeriggio
E in particolare parleremo di corruzione
E verranno presentati i due testi uno fa parte di tutti questi libri che abbiamo fatto nel Progetto e che riguarda la corruzione
Diciamo IMI con un legame con il traffico di droga
E il secondo è un libero proprio sulla corruzione che ha fatto il Presidente CSS quindi presenteremo queste due cose non vi so dire ancora incavola
Ma siccome avete lasciato il nome l'indirizzo di posta elettronica di manderemo poi appena sappiamo in quale AUREA vi vi facciamo sapere
Allora a questo punto cominciamo
I diciamo le relazioni previste e quindi il primo è il professore Alberto Zuliani
E ti lascio il posto
Bene solo ligio agli occhiali
è solo una riflessione iniziale per dare qualche
Elemento sul
Campionamento che è stato effettuato in queste
Quattro
Realtà territoriali
Alla quale alle quali se n'è aggiunta un'altra od ANIA che però
Anche nel testo è del tutto marginale
Intanto le aree geografiche interessata la rilevazione e avete visto il sommario aree geografiche avere il campionamento le principali caratteristiche degli utenti che ci possono aiutare a capire se il campione tiene alcune le conclusioni principali
Le aree geografiche interessate per l'Italia l'intero territorio
Per la Repubblica Ceca l'intero territorio
Per il Portogallo la Regione di Lisbona che è la rilevante in quel Paese e in Spagna la Catalogna
Lo schema di campionamento per la verità è un campionamento non in senso proprio non in senso probabilistico come avremo modo di vedere fra un attimo e a due scali
Si è passato prima attraverso le unità di primo stadio costituite dai presidi di trattamento e le unità di secondo stadio sono invece costituire dagli utenti in questi presidi
I presidi trattamento sono di tre tipologie il servizio a bassa soglia essenzialmente centri informativi unità di strada poi centri pubblici per il trattamento particolarmente diffusi in altri Paesi e non valori
Che fanno un servizio diciamo così di approccio al trattamento di una decina di giorni in generale presso le strutture ospedaliere lo quindi è un servizio di salute è un servizio di
Diciamo così limitazione dei danni
E poi le comunità terapeutica che sono presenti anche da noi e che sono presenti in parecchi paesi
Come dicevo le unità di primo stadio
Non sono state trattare secondo un campionamento probabilistico in senso stretto
In Italia in pratica ci si è rivolti a tutti i presidi il che significa che è come se si fosse fatto un censimento di queste unità di primo stadio
Anche se
S'naturalmente per l'Italia si tratta soltanto di servizio a bassa soglia di comunità terapeutiche
Anche se
Il tasso di adesione non è stato totale per tutti i presìdi delle tre tipologie anzi per l'Italia delle due comunità terapeutiche servizi a bassa soglia di cui ho detto in precedenza il tasso di adesione è stato molto elevato fra i presìdi
Fra le cadute una rilevante è quella della comunità di San Patrignano che ha deciso di non aderire a questa rilevazione
Nella Repubblica Ceca si uccise comportati come in Italia ma non è noto il tasso di caduta fra i presìdi quindi fra le unità di primo stadio idem per la Regione di Lisbona
Nella Catalogna invece il campionamento è stato forzato perché si è voluto garantire la presenza in tre quinti dei casi dei centri pubblici di trattamento
Che sono presso le strutture ospedaliere e che
Propongono un trattamento di una decina di giorni di approccio al problema
Anche delle unità
Di secondo stadio lì c'è un errore un refuso non si è trattato di un campionamento probabilistiche in senso stretto in pratica in Italia
Si è chiesto di compilare il questionario a tutti i residenti delle comunità terapeutiche naturalmente quelle che hanno aderito e a coloro che si rivolgevano i servizi a bassa soglia durante un certo periodo di tempo
E cioè fra il settembre due mila undici e il marzo del due mila dodici
In generale
Per coloro che risiedevano nelle comunità terapeutiche l'adesione è stata estremamente elevata estremamente alta
Perché hanno compilato questi questionari sotto la supervisione di uno del dei terapisti degno di una persona del personale delle comunità spesso in gruppi
E quindi l'adesione è stata molto elevata invece dei servizi a bassa soglia che è molto più la licenza molta più paura e quindi il tasso di adesione è stato molto più basso
Questo si è verificato in tutti i Paesi dove l'indagine è stata esperita i servizi a bassa soglia non è solo per l'Italia che il tasso di adesione di rispondenti
è stato non sotto controllo in generale basso
Repubblica Ceca idem come sopra utenti del servizio a bassa soglia residenti in case famiglia li si chiama così piuttosto che comunità terapeutica fallo sostanzialmente lo stesso tipo di servizio nel periodo febbraio giugno due mila dodici
Nella regione di Lisbona la rilevazione ha avuto inizio a novembre due mila undici e si è protratta nei primi mesi del due mila dodici
Cadute le interviste di servizio a bassa soglia elevata ma questi sono relativamente poco numerosi rispetto alle altre strutture buona la risposta degli utenti degli altri Presidenti
Idem come sopra della Catalogna rilevazione svolta fra marzo e luglio ovviamente del due mila dodici
Caduta deve di interviste degli utenti dei servizi a bassa soglia che sono comunque poco numerosi è stato elevato invece una buona risposta degli utenti degli altri Presidi
Come vi dicevo in precedenza in Italia presso le comunità terapeutiche i dati sono stati raccolti in generale per gruppi gli utenti con l'ausilio di personale delle stesse comunità che è stato appositamente formato
Per la verità l'Italia era facilitata perché erano disponibili i risultati di una rilevazione analoga che era stata svolta nel due mila dieci
Questo ha dato luogo a due fatti primo che
Proprio per la forza e l'esperienza di questa rilevazione agli altri Paesi si ha proposto un approccio analogo
Perché quell'aveva funzionato per l'Italia e quindi si ha proposto un approccio analogo che è stato accolto dagli altri Paesi in via generale
La seconda è che abbiamo un punto di benchmark rispetto alla rilevazione attuale due mila dieci rispetto al due mila dodici
Quindi se le stime delle principali variabili in gioco rimangono abbastanza coerenti rimangono coerenti questo racconto di una robusta Elsa della seconda indagine
Tutte e due potrebbero esserlo robuste potrebbe essere sbagliate
No e magari nella stessa direzione ma in generale gli statistici accettano che se una seconda indagine rispetto ad una prima indipendente
Produca stime allineate questo racconto di una robustezza dell'indagine e quindi di un'affidabilità dei risultati che si sono ottenuti
Ecco il campionamento a che cosa ha portato il numero di questionari raccolti come vedete in complesse di mille settecento sessantadue
Raccolto nel quattro Paesi che abbiamo detto dovete sempre intendere del Portogallo la Regione di Lisbona e per la Spagna la Catalogna
No
Dei servizi a bassa soglia che sono prevalenti per la Repubblica Ceca come vedete sono stati raccolti quei questionari
Otto quattrocentottantaquattro moltissimi le comunità terapeutiche settecentottantacinque per l'Italia in particolare e come vi dicevo prima questi sono abbastanza molto affidabili questi delle comunità terapeutiche anche perché sono sostanzialmente esaustivi dell'universo dei residenti in quel periodo in cui l'indagine è stata svolta
La Repubblica nella Portogallo e mio la Spagna soli centri ospedalieri di trattamento quelli che fanno questi Rush brevi questi periodi di diciamo così trattamento abbastanza veloci presso le strutture ospedaliere pubbliche
In generale a posteriori si è riusciti a ricomprendere gli utenti in tre gruppi
Coloro che entrano nel circuito sanitario in modo autonomo che sono la maggior parte queste hanno conoscenza della loro condizione e vorrebbe uscirne
Utenti dei servizi a bassa soglia che intendono evitare peggioramenti ma non abbandonare la droga
Cercano anche di accederà sostituti lì dove possono essere dispensati e utenti che utilizzano tipicamente tipicamente le uniche le comunità terapeutiche come alternativa al carcere
Questi sono i tre gruppi sostanziali che sia il nucleare in quest'indagine
Questo è interessante perché comincia già a dare qualche indicazione per politiche
Per i primi due gruppi i risultati
Spingono a spingono a
Diciamo enfatizzare l'intervento per questi soggetti nei luoghi dove si presentano con queste caratteristiche perché possono essere spinti ad abbandonare l'uso
Quindi si dà un handicap
Già emerge un'indicazione interessante
La indicazioni invece di metodo è che gli utenti dei tre tipi di presìdi cioè il preciso le unità di primo stadio e gli utenti sono invitati secondo stadio
Sono abbastanza differenti e quindi può potrebbe convenire analizzare separatamente corrispondenti campioni potrebbero riferirsi a universi differenti quindi fare un'analisi che non li prenda tutti insieme ma che li distingue soprattutto di bassa soglia rispetto agli altri potrebbe essere conveniente è uno spunto di analisi che può essere utilmente esplorato a mio modo di vedere
Differenze di genere fra i diversi Paesi sono abbastanza elevate
Molto dipende dal fatto che le unità di primo stadio sono differenti
Molto può dipendere da questo come dicevo in precedenza vedere che c'è una distribuzione uomini donne che dà conto di una forte incidenza proporzionale molto superiore a quella che si riscontra negli altri Paesi della Repubblica Ceca di donne così come parzialmente anche per la Spagna
Queste caratteristiche generale vengono considerate quando uno fa l'analisi dei campioni no
Per capire se poi questi possano essere mischiati tutti insieme o se valga la pena di mantenerli separati naturalmente quando poi i campioni sono poco numerosi come per la Repubblica Ceca
Considerarlo separatamente trattarlo separatamente non è che ci porti molto in là perché i numeri sono troppo bassi
Tuttavia poi si possono anche mescolare questi dati tenendo conto dei limiti del mescolamento che si fa
Che qualche volta funziona per alcune variabili come vedremo in seguito delle ultime due slide alzino la terzultima della penultima e qualche volta può rischiare di lo fu
Pare no
Caratteristiche degli utenti e dal primo uso questa è una per l'ultima slide credo se non mi ricordo male
No cioè prima un'età media per genere
Che vale la pena anche riconsiderare no la vita media come vedete sia per gli uomini sia per le donne è leggermente più bassa nella Repubblica Ceca è leggermente più alta del Portogallo
Ancora una volta questo può dipendere dal fatto che nella Repubblica Ceca sono enfatizzati cervice a bassa soglia
No e quindi questo comporta un accesso a questi servizi in età più giovane che non presso le comunità terapeutiche per esempio
Quindi vedete che si delineano queste differenze di cui bisogna tener conto quando poi si tratta di dati
Età al primo uso
Qui la cosa interessante che prima entro i quattordici anni entro i quattordici anni fra quaranta e cinquanta per cento della popolazione
Sulla quale si escludersi esperita la rilevazione ha cominciato ad usare droga
Allora questo da una indicazione forte l'importanza di fare informazione nelle scuole
Non lo diceva anche Palma nel suo intervento quanto importante fare informazione della scuola nelle scuole se il quarantaquattro il quaranta al quarantadue il quarantotto per cento come vedete assunto per la prima volta droga prima
Lei quindici anni prima che scocca soli quindici anni va bene e vedete che sono del tutto marginali quelli che l'hanno assunto invece
Dopo i venti anni
Sono marginali dal punto di vista quantitativo dal punto di vista proporzionale
Un'altra indicazione che la prima droga con la quale si è iniziato è prevalentemente la cannabis
E questo è salvo che per la Repubblica Ceca Bur vedete molto allineato per i tre Paesi altri che sono stati considerati
Dalla rilevazione
Quanto tempo trascorre fra l'uso di una droga soffre e quello di una deroga Ardea
Anche questa interessante perché dà conto di una certa stabilità vedete che alcune variabili fondamento per alcune variabili fondamentali
Fare il
Diciamo così il coacervo delle rilevazioni in tutti e quattro i Paesi può essere
Legittimo
Può essere consigliabile per certe altre prevedibilmente no e quindi di esplorazione poi diciamo così di trattamento andrebbe condotta con un po'di circospezione con un po'di attenzione in qualche caso si può fare il pool
Delle informazioni e quindi fare una stima appunto pooling in qualche caso questo probabilmente non è possibile
E allora quanto tempo è passato vedete che entro i tre anni
Il sessantasei sessantanove sessantadue cinquantanove per cento correlativa forte stabilità
Passa dall'uso di una droga leggera all'uso di una droga pesante ancora una volta vista anche la slide precedente è importante fare informazione nelle scuole
Conclusione
La rilevazione offre dei dati importanti sul piano fenomenologico utili per orientare le politiche
In Italia la relazione è stata condotta da un'università negli altri Paesi da strutture pubbliche dedicate a ridurre il danno derivante dall'uso di droghe non è banale questa differenza fra le due situazioni
In Italia in realtà è sostanzialmente assente delle amministrazioni pubbliche la cultura della valutazione per questo l'Accademia spesso
Svolge una funzione di supplenza rispetto alle strutture pubbliche sul piano metodologico come vi ho detto più volte potrebbe essere conveniente trattare separatamente i campioni di utenti provenienti dalle diverse tipologie di presidi di trattamento
Fine
Allora grazie
Alberto naturalmente ci sarebbero tante cose da commentare ma direi di andare avanti e poi semmai a un certo punto interrompiamo facciamo un po'di discussione poi andiamo ancora avanti
Allora il prossimo speaker
Roberto Ricci che accurato
La raccolta l'analisi esplorativa dei dati eccetera ora credo che ci abbia da far vedere un sacco di dati
Però siccome ci sono tanti numeri nella sua presentazione
Non è che dovete per forza copia di tutti i numeri perché poi queste tutte le slide saranno messe a disposizione on line quindi poi le prenderete
Per cui è importante seguire il discorso generale tutti gli aspetti che sono trattati nel libro
Quindi rispetto a quello che ha introdotto il professor Zuliani qua cominciamo a vedere quali informazioni
Possiamo avere da libro e alcuni dati importanti poi se pensate di memorizzare tutte le tabelle sbagliate
Diamoci un supporto
Agli occhi necessario
Mi chiamo Roberto Ricci
Come figura professionale in questo caso sono il segretario dell'associazione i DM che è un'associazione fra professionisti e ricercatori
Che nasce
Dopo una Commissione del CSA se sulla droga per continuare un po'queste ricerche e cercare sinergie
Con altre associazioni con altri Fondazione altre fondazioni e quant'altro
Una esperienza molto interessante è stata la conduzione di questa ricerca che in realtà
Questa indagine è stata svolta prima come indagine pignola pilota né in Italia nel due mila nove pari al due mila dieci con
La Dipiazza
Vada bene e la NASA molto interessante appunto è che certi termini gli abbiamo già trattati
Con la di piano per quale motivo una indagine sulle comunità terapeutiche ma noi siamo degli osservatori di un mercato che è quello della droga
Che
Diciamo comincia dalla scuola comincia dall'adolescenza e poi
Esce dalla scuola e gli utenti diciamo di questo mercato i clienti di questo mercato hanno una loro e per una loro carriera che molto spesso
Va verso l'alto emarginazione sociale
Incontra i presidi sanitari incontra il contrasto della legge e così via
Gli utenti delle comunità terapeutiche e dei servizi a bassa soglia
Sono assolutamente importanti perché sono stati e lo dice anche Saviano nelle sue indagini giornalistiche sono al cassaforte della mafia
Sono i migliori clienti nel mercato dalla droga e molto spesso anche i venditori di droghe illecite perché perché per finanziarsi
Spacciano piccole quantità di droga
Sono un punto cruciale essi quel nel momento in cui entrano a contatto con i servizi sanitari i servizi bassa soglia eccetera
Sono nel momento in cui per motivi personali di salute o per aver subìto sanzioni penali o per scelta di vita vogliono uscire cominciano a uscire dalla
Dal percorso diciamo che li ha portati alla dipendenza
Quindi i loro consumi i loro stili di vita possono essere molto diversi dalla maggioranza dei consumatori di deroghe a lei illecite si differenziano per le difficoltà che incontrano in modo progressivo nel mondo del lavoro e nelle relazioni sociali in genere
Fanno parte di quella categoria di consumatori intensivi che hanno raggiunto un livello di consumo e ok considerando anche l'assuefazione
Spinge i loro consumi in modo insostenibile sia per la salute che per i loro redditi disponibili
E qui vediamo un primo
Diciamo confronto con quello che succede nella scuola
Se nell'ottantasette per cento noi abbiamo cannabis come principale droga per tutti i livelli di consumo degli studenti
Essendo i classificarsi mogli studenti per occasionali regolari e intensivi che significa
Qualche volta irregolari gli occasionali
Qui il cento per cento quasi il cento per cento consuma cannabis l'ottantasette per cento di quelli che consumano diciamo fino a un venti volte al mese un quindici venti volte al mese sono
Consumatori regolari consumano cannabis il settantaquattro di quelli che consumano praticamente tutti i giorni consumano solo cannabis consumano cannabis o solo cannabis
Invece fra gli utenti i servizi di recupero
C'è l'uso prevalente di droghe pesanti
E nella stragrande maggioranza chiusa cannabis la usa solo accompagnandola a quello delle droghe pesanti
Qui
C'è un altro dato che esso fu presentato alla di piazza
Abbiamo fatto una classificazione degli studenti sulla rilevazione del due mila dieci
Di chi non ha mai usato droghe illecite di chi ha usato ma poi ha smesso specialmente nell'ultimo mese gli occasionali regolari e li intensivi che abbiamo già classificato prima
Bene
Fra questi vedete nella colonna sì
Le percentuali di chi ha commesso un piccolo reato durante la loro vita
Considerate che sono cifre molto basse perché
I consumatori intensivi nella scuola non arrivano al dieci per cento
E quindi siamo molto bassi e però fra gli intensivi uno su quattro o ha spacciato
Droghe o ha commesso un piccolo furto fra quelli regolari uno su sette
Ha volevo Consiglio farà un'altra considerazione anche importante l'alcol
Non bisogna demonizzare solo le droghe la droga l'alcol è anche una droga ovviamente anche l'alcol comporta qualche problema anche nei confronti della legge
E andiamo adesso alla vera rilevazione cioè quella sfatta su quattro Paesi europei e quindi sulle caratteristiche demografiche di
Diciamo degli Id di chi è stato oggetto di indagine qui abbiamo la classificazione per sesso e per età
Da notare che nel Portogallo queste Ital sia per i maschi che per le femmine sono più elevate
Perché perché nel Portogallo in realtà il supporto
Viene fornito a con maggiore diciamo
Familiarità se vogliamo quindi
Vengono anche aiutati successivamente per le durante il corso di vita
Mentre vediamo che in Italia abbiamo ad esempio una bassa percentuale di femmine
La più bassa che c'è
Fra i Paesi considerati e questo
Va ha scritto
Probabilmente a un fatto di costume infatti analizzando per età che qui non c'è per e per gruppi di età
Ad esempio per la distribuzione questo è un grafico della distribuzione delle età
Qui non c'è la classificazione anche distinta femmine e maschi ma le
Femmine sonno in questi ultimi anni
Stanno aumentando insomma nell'età
Più più basse sale dettagli il femmine più giovani diventano più frequentatori di presìdi sanitari appunto
Bassa soglia e comunità terapeutiche
Notate la distribuzione per età conferma appunto che in Portogallo l'età media più alta
E
In mentre invece nella Repubblica Ceca
Più alta la percentuale di chi si rivolge a questi prezzi di in età più giovane
Allora qui abbiamo un quadro riassuntivo che può essere molto interessante perché dice primo Buson primo uso droga pesante prima vendita di droga con l'ETA medie
Notate
Che importo Gallo e in Spagna la vendita di droghe
Più ritardata
Con lo sguardo alla scolarità
Di del del campione rilevato
Considerato è un po'che c'è qualche differenza rispetto all'assetto scolastico della organizzazione scolastica fra Italia e gli altri Paesi abbiamo considerato Prai mais culla i primi cinque anni
Middle School sono fino all'ottavo anno e così via
Questa la situazione dei dell'approccio con il lavoro
C'è stata una un problema di in cui incomprensione fra che Spagna Portogallo hanno
Puntato diciamo l'attenzione sul fatto di dello Stato occupazionale nel momento per cui
è venuto fuori che la maggioranza erano disoccupati infatti abbiamo cifre al elevatissime perché perché invece in Italia in Repubblica Ceca sì sia considerato l'ultimo
L'ultima condizione lavorativa cioè è l'ultima condizione lavorativa ovviamente prima dell'entrata nella disoccupazione
E quindi abbiamo che c'è questo dato ma
Al livello di fenomeno generale si vede chiaramente
Che in tutti e due i casi poi anche in una domanda del questionario che vede come si evolve il
Il diciamo le il tipo di relazioni con lavoro situazione abitativa e
Relazioni sociali tout-court
Si vede proprio che con il passare del tempo e con l'aumentare del del periodo di uso
Di sostanze quel tutte queste relazioni vanno a deteriorarsi e quindi
Il lavoro si perde diventa da indeterminato a non delle non più determinata magari occasionale e così via dicendo e anche le relazioni
Affettive subiscono delle dei forti traumi va be comunque la situazione è qui che emerge
E appunto un quadro di riferimento di quello che il
La situazione occupazionale della del tu del campione rilevato
è questa la cosa più importante che che molto importante secondo mio modesto avviso questa uno dei risultati più importanti che abbiamo tirato fuori da questo confronto
Fra Italia e altri Paesi europei e va
Associata quello che diceva anche Mauro Palma nell'intervento trasmesso
Per dirgli che
Sì è vero negli altri Paesi si si sono adottate politiche proibizionista e altro che importo calda rimasta la politica proibizionista
Però
Guarda caso mentre
In Italia
Abbiamo
Una situazione di arrestati più o meno in linea con quella degli altri tre Paesi vedete mai arrestato solo il trentotto punto sei per cento
Trentotto per cento in Repubblica Ceca quaranta quarantuno per cento nel Portogallo trentanove
In Spagna se noi andiamo
Al vedere cosa succede a questi arrestati troviamo che in Italia
Non entra in carcere il quarantadue virgola nove per cento
Nella Repubblica Ceca non entra in carcere il sessantacinque per cento
In Portogallo il cinquantasette per cento
In Spagna il cinquantanove per cento
Queste percentuali diciamo di arrestati che non vengono incarcerati non è soltanto
Un fatto che
Magari si può dire che non vogliono dire che sono stati in carcere è probabilmente un qualche cosa che poi va visto anche alla luce
Di quella che è la struttura organizzativa sia della se della diciamo giustizia
In questi Paesi e sia delle pene alternative offerte a chi effettivamente ammalato perché è tossicodipendente
E quindi alla possibilità di scontare fuori dal carcere la sua pena in una condizione più favorevole alla riabilitazione e al Rino inserimento
Notiamo anche
Che in Italia c'è la maggiore percentuale di persone che in qualche modo
Hanno a che fare con la legge per lo spaccio
Infatti se sommiamo le percentuali per spaccio e per altri crimini arriviamo fra gli arrestati
Al trentuno e quattro per cento
Questi valori sono assolutamente ridicoli per la Repubblica Ceca dove non si arriva all'otto per cento
Nel Portogallo arriviamo al ventitré il cinque per cento in Spagna
Al tredici e cinque per cento
Questo fa capire
Che in Italia la popolazione dei tossicodipendenti eh come dice anche Saviano un tesoro per la mafia
Un tesoro per la mafia perché gli danno sia
A
Soldini comprando droga e lì di danno anche la loro forza lavoro come
Strumenti per essere più capillari sul territorio per vendere deroga in modo più capillare per aumentare i contatti
Andiamo oltre
Queste sono passiamo a consumi prezzi addossi
Nell'ultimo mese di uso abbiamo questo fenomeno appunto non uso occasionali regolari intensivi
Questo l'abbiamo discusso con agli operatori delle comunità terapeutiche abbiamo riunito due volte per poterne per poter capire insieme a loro cosa significassero questi dati
Ed è
Un segno del fatto che in Comunità europea terapeutica ci si entra più volte
Non solo nella fase acuta del consumo ma anche nella fase diciamo di recupero quando
Dopo un follow up
Supponiamo per da un controllo sanitario ci si accorge di essere deboli e di dover
Ritornare alle cure psicologiche di una comunità terapeutica
Qui ho voluto riportare anche il consumo rilevato di alcol fra questi utenti dei presidi sanitari
è abbastanza in linea con
In tutti i Paesi europei
O comunque con una punta diciamo forse distorta per la Repubblica Ceca dove c'è più consuma in realtà
I tranquillanti con prescrizione medica
Per cui volevo un po'segnalare anche quest'altro problema
Su un un tossicodipendente a questo punto diventa V quasi un tesoro anche per l'industria farmaceutica che evidentemente
Deve sostenere un lì per una evitare che si diciamo cadano di nuovo nella
Nella dipendenza nell'uso di droghe
Ho qui salto vi lascerò magari a un successivo approfondimento i consumi di cannabis
Che vedete gli intensivi diventano marginali perché sono
Di basso intorno al venti per cento trenta per cento in Spagna
Qui abbiamo invece cocaina ed eroina
Che sono di nuovo anche nell'ultimo mese molto elevati
I prezzi abbiamo messo media mediana
Perché i prezzi sono molto variabili
Diciamo che corrispondono a quelle che sono le informazioni già raccolte da altre fonti
Queste invece
è un discorso sulle dossi le e qui ad esempio canne canne per giorno
Nel primo anno dopo tre anni e l'ultima volta
Notate che il consumo di canne diminuisce fra
I tre anni e l'ultima volta se voi prendete le mediane dei sono quelle appunto più attendibili ma anche la media
Noterete che sono più bassi nell'ultima volta quindi c'è un consumo che dopo la fase acuta
Va a ridursi per a favore di altri consumi ovviamente
A questo de avviene meno in Repubblica Ceca ma lì il mercato è diverso
Qui vediamo cocaina infatti per la cocaina le le le righe dopo tre anni e ultima volta rimangono pressoché inalterate
Sia per l'Italia per per la Spagna ma anche per il Portogallo in Repubblica Ceca abbiamo un consumo molto basso di questa sostanza
Qui
Cocaina va bene rovina
Anche le rovina mantiene questa costanza di dossi appunto fra tre anni e ultima volta
Fonte di finanziamento
Come si legge questa tabella
Se dove c'era solo famiglia vuol dire che i soldi per comprare droga ma per vivere di questi utenti arrivano soltanto da
Da soldi che vengono ricevuti
Dai genitori o dai conviventi partner moglie o altro
Quando c'è scritto fonti illegali sono tutte le fonti illegali possibili ma esclusivamente le fonti e legali
Quando c'è famiglia lavoro su famiglia e eventualmente anche lavoro fonte di stipendio stipendio insomma
Famiglia fonti illegali e così via tutte le combinazioni poi alla fine c'è altro che solamente essenzialmente i sussidi pubblici
E le rendite
Qui c'è la disaggregazione delle
Attività illegali notate
Che
Nessuna attività illegale può essere rilevata in Italia per il ventisei per
Tutto nella Repubblica si scelga per il ventisette virgola tre per cento nel Portogallo quarantadue punto otto e in Spagna trentasette
Guardate anche la prostituzione e non è soltanto prostituzione femminile anche prostituzione maschile
Tempo in comunità terapeutica valutazione dei servizi qui passiamo all'ultimo capitolo
Notate e il tempo in comunità terapeutica questo è
Lei questa è la domanda fatta
Per
Che aprire fino a che punto la diciamo sono lunghi i periodi diciamo di cura e trattamento
E in Italia ci sono le percentuali maggiori di quelli che si trovano in comunità terapeutica
Dato più di due anni va pure considerato che c'è un ulteriore distorsione in questo dato perché monco molti
Pur essendo in comunità terapeutica hanno scritto mai perché pensavano che si riferissero alle
Ai periodi precedenti infatti
Molti sono entrati in comunità terapeutica più volte in Italia mentre
In Spagna e Portogallo ma ancora di più invio pubblica cieca
Intanto in Spagna e Portogallo ci sono i famosi centri di trattamento che disintossicato mirano
Per decreto ministeriale alle alla disintossicazione dell'individuo in massimo nove giorni o dieci se per caso c'è un qualche problema
Ed è pubblica cioè che ha molto più articolato diciamo il trattamento pubblico
La valutazione dei servizi è queste un completamento dell'indagine che voleva capire un po'qual era la per c'è
Di questi servizi
Da parte di chi è stato intervistato vediamo che nella Repubblica Ceca sono stati molto severi
Da questo vuol dire che sono abituati a
Utilizzare i servizi
E d'Italia siamo a livello intermedio una cosa interessante che non I minimi vediamo l'accesso legale a sostanze alternativa alla droga cioè praticamente
Il metadone non tira più
Non non come
Come ente assistenza alla medica evidentemente
Ho qui abbiamo o
I livelli i servizi come vedete la Repubblica Ceca cela Montanelli ha molto più articolati che non negli altri Paesi questo perché un po'perché
Ci hanno costretto
Ammettere più voci a disaggregare le masse ma anche perché
Loro sono convinti che sono servizi specialistici dia diversi e quindi li abbiamo messi tutti in fila
Bene
Le persone gli hanno dato cioè gli intervistati gli hanno dato una un valore di diciamo attribuendogli un certo valore
Ho
Anche qui il medico di famiglia
Prende voti molto bassi ma
è una cosa interessante è il bisogno in Italia
Ad esempio il riconoscimento per l'assistenza psicologica è importante
Il riconoscimento anche per i servizi a bassa soglia in Italia
Che sono abbastanza Bembo valutati che anche i servizi pubblici di base chi non è valutato bene sono gli ospedali psichiatrici in Italia
A
I servizi di assistenza psicologica privati
I centri di disintossicazione privati perché ce ne sono anche in Italia non pubblici ma privati
Ho
Osservazioni sui mercati e indagine pilota in Albania
L'Albania c'è ci ha fornito
Una inglese una o un una specie di
Eccezione cioè una specie di conferma perché un Paese interessante in quanto è stato chiuso fino al mille novecentonovanta e poi si è aperto al mercato
Noi in Albania abbiamo in questa indagine pilota molto hard abbiamo trovato
Che solo il trentacinque per cento dei rispondenti di delle indagini pilota aveva iniziato l'uso di droga durante l'adolescenza
Ma il bello è che gli altri avevano iniziato con l'eroina
Solo in questi ultimi anni si sta diffondendo la l'uso di cannabis e quant'altro
Quindi questo è è un po'comune a quanto avviene anche nella Repubblica Ceca dove
E abbiamo giù addirittura loro avevano risposto alla chiusura del blocco dei
Dei Paesi sovietici con l'invenzione del per within che una droga tutta loro
Fatta in modo sintetico ma insomma con affetti egualmente devastanti quanto l'eroina o la cocaina in Repubblica Ceca la cocaina gira pochissimo perché evidentemente molto costosa
E abbiamo visto anche dai dati che ha presentato il professor Zuliani
C'è il diciamo miglior valore la minore percentuale di inizio con cannabis iniziano direttamente con il perno vittima
Diciamo che nei Paesi appunto in cui il mercato in evoluzione spesso il si comincia con la droga pesante più che con il Cal con la cannabis
Quindi la Lanna Lissi delle segmentazioni del mercato è sicuramente un passo avanti per capire sia la pericolosità effettiva dei livelli di consumo e sia le necessarie contromisure di carattere organizzativo
Della sanità e delle delle forze di contrasto per il recupero del per la riduzione del danno
In Italia abbiamo visto si rileva la maggior la maggiore percentuale di incarcerati pur mantenendo sia lo stesso livello degli altri Paesi la percentuale degli arrestati
Nello stesso tempo si evidenzia un'elevata percentuale di residenti in comunità terapeutica oltre i due anni
In Italia si rileva anche una maggiore propensione a delinquere se così si può definire il bisogno di ricorrere a piccoli furti allo spaccio di droga per procurarsi i fondi per la stare da ossido giornaliere la risposta del sistema di contrasto all'abuso di droga sembra in Italia più orientato a operare con misure carcerarie
E con maggiore permanenza in comunità terapeutica
Con maggiore ricorso allo spaccio alla conseguenza di aumentare la Capaldo la capillarità della rete di vendita per l'industria della droga
E io ho concluso
Allora grazie non so se ci sono per caso delle domande
Su quello che abbiamo visto finora
No allora andiamo avanti
Allora adesso
Se facciamo un po'di spostamenti
Perché Alesse Mammone sta male ma presenterò io la sua cosa quindi dopo insieme all'amianto
E Sandro li Bianchi verrà più tardi perché sta facendo del lavoro alla Camera dei deputati
E Giuseppe Rossodivita che è un penalista purtroppo ieri ha avuto un suo cliente arrestato non sa se arriva in tempo dopo allora adesso io ri ristrutturo un po'
E quindi la prossima parlare sarà Sabrina Molinaro
Poi parlerà Grazia zuffa se è d'accordo
E poi parlo io
Anche dell'intervento di Alessia Mammone perché tanto fa parte di un lavoro che abbiamo fatto insieme quindi riesco a commentare le sue slide
Quindi adesso poi dopo magari ogni due-tre io chiederò se ci sono domande o discussione allora adesso lascio il posto a Sabrina
Sabrina Molinaro del CNR
Che è stato ben in ricordato anche
Da Mauro Palma che devo dire io non l'avevo sentito
Taglio perfetto
Detto tante cose a una cosa che volevo dire siccome prima a Ricci ha ricordato che nel due mila e dieci noi avevamo fatto un'analoga
Rilevazione per il dipartimento per le politiche antidroga
E io dopo vi farò vedere quante cose si possono dire con una rilevazione di questo genere quanto si può valutare la politica e quindi vale la pena di notare che il Dipartimento antidroga non è stato in grado di fare niente con questi dati perché e non è diciamo non ha nel suo organico persone adeguate esattamente come diceva anche Mauro Palma all'inizio questo solo come notazione poi ci tornerò magari
Allora scusate un'altra cosa che mi era venuta in mente le caratteristiche della Repubblica Ceca che sono venute fuori in questa cosa ci stanno venendo molto coerenti anche con l'indagine nelle scuole a livello europeo
Quindi voglio dire questo in un certo senso dice ancora di più quello che ha detto Zuliani cioè che questa rilevazione è una buona rilevazione
Grazie Carla grazie a voi
Per avermi invitato intanto vi farò vedere oggi un po'a di elaborazione che abbiamo sviluppato ad hoc sui nostri dati prendendo spunto oppure dal dal tema della giornata
Ci siamo infatti rifatti all'incipit della presentazione della della giornata
Che è qualcosa che condividiamo appieno perché siamo coscienti del fatto che
Ad oggi le metodologie di monitoraggio messe in atto non bastano più a leggere un fenomeno complesso come quello delle dipendenze
Vi ho portato degli esempi sono slide che ho già fatto vedere questo a diciamo un estratto dallo studio ipsa becca la Sarpi sulla popolazione generale che con il mio gruppo conduciamo fin dal due mila uno la barra rossa individua il due mila sei come a hanno diciamo in cui c'è stato un forte cambiamento nella legislazione
E abbiamo cercato di fare un ragionamento domandandoci ma questa forte spinta punitiva
Nei confronti per esempio dell'uso di cannabis è servita a qualcosa per quanto Sissi se mi occupo del se mi voglio occupare della contrazione dei consumi
Per la diffusione dell'uso tra quali sono state le risposte nel mercato e i
Nell'Appennino agendo nella popolazione della gente rispetto all'introduzione di tali normative bello vedete da soli e che per quanto riguarda questa fascia di popolazione vista passando a vedere la quindici trentaquattro perché comunque sono giovani adulti e sono la parte di popolazione più interessata e consumi di queste sostanze
E se vedete la prevalenza alla stia per quando parlo di prevalenza la stia al parlo di prevalenza uno e di utilizzo una tantum ciò
Dentro quella gruppo vanno ossia coloro che fanno uso tutti i giorni sia coloro che hanno fatto uso una volta perché rispondono alla domanda hai fatto uso una o più volte di queste sostanze quindi
Mi dicono può essere fatto uso una volta se ne hanno fatto uso cinque venti più di quaranta
De nell'anno o nel mese quindi noi abbiamo il dato
Più fino però lane sì di direi che all'Osservatorio europeo sulle droghe tossicodipendenze utilizza questo indicatore brutale che chiamiamo appunto prevalenza la stia
Per descrivere la diffusione dell'uso delle sostanze
Appunto pertanto
Questo indicatore non anche descrive granché per quanto riguarda la complessità delle dipendenze questo indicatore per quello che penso io
Al massimo ci può ed esprimere come si muove il mercato all'interno di un Paese quale alla disponibilità all'uso della sostanza
è chiaro che se io confronto nel tempo e nello spazio e risultati di questo indicatore avrà un dato che posso spendere su quale ragionale
Accanto invece Noemi danni proponiamo un altro indicatore brutale al solito anche qui
Non è che pretendiamo di dare alcune risposte per apparire noi parliamo di frequente users quando parliamo di tra quanti Usai se abbiamo fatto
Delle analisi dei cluster abbiamo individuato come fra quanti users come caratteristica coloro che ci dicono di fare uso venti o più volte al mese di cannabis
è coloro che ci dicono di fare uso dieci o più volte al mese di tutte le altre sostanze o di altri comportamenti come qui per esempio messo anche le ubriacature giusto per tornare al tema del
Misura dell'alcol perché
Non stiamo parlando e io lo ripeto San predichi si vede il bicchiere di vino a cena o di Kim prende la birra con la pizza stiamo parlando di persone che fanno uso dell'alcol per coglierne gli ha fatti psico attivi quindi lo trattano al pari di come trattano tutte le altre sostanze psicoattive
Ecco se guardate come si muovono e le tendenze di tutti quelli di tutte queste sostanze nella popolazione generale vedrete che
Nella popolazione cresce il numero delle ubriacature stiamo parlando del dato la stia questo quassù
Il dato sulla cannabis è continuato l'alto inesorabile accresce socio avuto una flessione nel due mila sette fino al due mila undici ora vediamo che riparte
Questi comunque sono pressioni che se vedete abbiamo trovato in tutte le sostanze
E il dato che abbiamo visto continuamente lentamente crescere in questa fascia di popolazione a l'uso una tantum delle rovina affronta appunto del fatto che c'era
Una
Penetrazione nuova di questa sostanza
E ci dicono gli operatori e lo abbiamo confermato anche in altri studi che una penetrazione dovuto a un diverso uso della sostanza questi non sono
Eroinomani di vecchia generazione cioè coloro che all'uso iniettivo della sostanza ma molti la fumano o la la sniffava al pari di altre
Ora qui voi non vedete un dato che ha veramente interessante che è quello del Po e abuso perché la maggior parte di questi soggetti non fanno uso di una o di un'altra ovvero
Esista una fetta di popolazione che ha in tutto tra questi utilizzatori la stia Arkè intorno al settantacinque per cento del totale dei i consumatori che sostanzialmente fa uso di cannabis
E basta ogni tanto può toccare altre sostanze però il fatto che io fumo le
Cannabis e magari quotidianamente e poi una due volte l'anno faccio un uso di un'altra sostanza per me non non posso catalogarlo come poli utilizzatore
Coloro che invece fanno un uso contingente simultanea di più sostanze noi identifichiamo punto come poli utilizzatori da questi indicatori come vedete questo dato non emerge quindi questo tipo di complessità mele marce
Sasso di esteso il discorso su un altro un'altra popolazione che la popolazione degli studenti su questi dati sia stata poi di tanta né un po'di confusione questa settimana
Perché sia che ha creato un improvviso allarme sull'uso di droghe in Italia ecco questo allarme se lo sono creati i giornali e giornalisti perché come vedete
Io non sono mai stata allarmata non ha che mi sento particolarmente sensibile rispetto alla crescita di questi consumi se guardate la stia ovvero la diffusione dell'uso
Vedete che sostanzialmente il dato è stabile faccia delle flessioni BA aumenta e diminuisce io di salito
Inizio a parlare di un reale incremento quando vedo un incremento continuo per più di un paio d'anni perché attraverso un'analisi statistica semplice teste del tirando mi posso permettere di dire che si è invertita una tendenza
Ora per esempio quest'anno per la prima volta
Vediamo ricominciare a crescere l'uso di cannabis anche come diffusione d'uso ma di lì a dire che veramente la cannabis se sta crescendo aspettiamo di vedere i risultati del prossimo anno mentre per quanto riguarda l'uso di stimolanti
Vedete bene anche da soli che già da anni a parte il picco che abbiamo avuto nel due mila sei dove si sono sdoganato e sul territorio molte nuove sostanze ma c'è stato un una decrescita
Legata per quanto ci riguarda dalla nostra interpretazione anche alla crisi quindi alla contrazione di tutti i consumi e poi ha ricominciato a salire dal due mila nove non si è ancora arrestato
Se guardate invece la seconda tabella quella del frequenti usanze quella che
A me arco forse se vogliamo parlare di un minimo di preoccupazione questa quella che mi crea un pochino di disagio
Perché a fronte di una prevalenza di una penetrazione delle sostanze sul territorio che segue il proprio mercato qui invece vediamo una fetta di popolazione
Di studenti che consumano venti o più volte guardate qui
Qui dentro abbiamo la cocaina le rovina agli stimolanti la Lucino geni vedete che queste sono tutte sostanze che tendenzialmente vanno a crescere acqua nei consumi frequentino i danni
Perché non è una cosa che dà osserviamo da oggi da due mila sei che lo stiamo osservando e quindi qui noi stiamo dicendo guardate che stanno aumentando i consumi preparati
Ora la cosa un po'bizzarra che io questa cosa non è che lo detta nel due mila tredici l'avevo detto nel due mila dodici del due mila undici del due mila dieci perché vedete che il trend in aumento
è già da qualche anno che lo stiamo vedendo però finora nessuno gli era interessato questa settimana invece è sembrata una cosa parecchio importante
Peraltro quello che vi voglio far vedere a la cannabis perché ha un andamento suoi comunque dal due mila undici sta schizza quando quanto meno per quanto riguarda i consumi frequenti
Militato ha una visione un po'a
Mio per della realtà perché non vanno entrando in considerazione la complessità di tutto qui però dettagliata ancora di più giusto per darvi un flash
E come si sono modificati parlando sempre di diffusione di uso quindi prevalenza la stia Air i consumi di sostanze chimiche che diciamo sono quelle che nel due mila sei hanno subito un'impennata più alta
Guardate ed noi quando l'abbiamo visto i primi anni questi dati pensavamo di aver fatto un errore non è nel campionamento perché abbiamo detto cavolo non è possibile che da un anno all'altro ci sia questo picco invece poi
Abbiamo realizzato che in realtà probabilmente c'era stato un forte colpo dato dalla nuova legislazione che poi chiaramente sia normalizzato perché abbiamo visto un picco il primo anno e poi
Il trend in crescita ha continuato ad andare avanti perché comunque guardate per quanto riguarda il G H Bin ma anche per quanto riguarda la che termina
Il dato andato in crescendo però a nel due mila sei due mila sette abbiamo proprio visto come questo dato si è impennato
Il dato sui sequestri
è curioso vedere come anche quelli sono aumentati dal due mila sei in poi i sequestri questo è un dato della DC Assia non è un dato degli studi del CN aree però noi di solito quando guardiamo fenomeno attendiamo guardarlo un po'da tutti i punti di vista e laddove ci ha permesso avere accesso delle fonti istituzionali
E vi assicuro che non ha proprio semplice semplice adesso
Però diciamo laddove questa cosa sia permessa cerchiamo di incrociare le varie e i vari punti di vista giusto per riuscire a capire se quello che vediamo sono tra regole oppure se effettivamente qualcosa che si può mettere in correlazione con altre forme di realtà
Quindi
Ci siamo posti questo problema guardiamo il fenomeno in maniera un pochino più complessa non ce lo siamo posto soltanto qui in Italia se l'è posto l'Osservatorio europeo per le proprie tossicodipendenze per esempio per quanto riguarda la cannabis
Si è pensato di mettere a punto una scala che andare a Bari che che permetta di testare quello che abbiamo individuato come uso problematico di cannabis
Questi sono i cinque indicatori chiave che l'anzi di di è chiedere
Di trasmettere ad ogni punto focale cioè ad ogni paese delle membro della Comunità europea ogni anno a settembre trasmette alla Comunità europea dati relativi a questi cinque indicatori chiave ora
Si sarebbe deciso tutti quanti insieme di trasmetterle in una maniera standard in modo che siano anche confrontabili nel tempo e nello spazio hanno il valore di degli indicatori grossolani
Però hanno il grasso valore di essere diciamo abbastanza confrontabile purtroppo però all'anzi di direi fissando un organismo europeo
Risente di quel di fatto Baia schema ogni dato trasmette quelli che per il per ogni Stato scusate trasmette quel dato che per lo Stato
Ufficiale
E laddove l'ufficialità è data da questioni politiche non da questioni scientifiche purtroppo ci sono dei dei buchi nella nella trasmissione delle informazioni
Comunque no è abbiamo partecipato alla alla costruzione di questa scala per l'individuazione dell'uso problematico di cannabis ne abbiamo anche validata una forma in Italia
La stiamo validando stiamo validando la forma anche per l'Europa cioè siamo proprio noi il gruppo di ricercatori italiani del CIO e neanche a fare questo lavoro per l'Europa
I criteri per definire l'uso problematico sono quelli che utilizzava il DSM quarto rivali sta sostanzialmente ora quel di esserne quinto si dovrebbe rimodificare un'altra volta però qui non è che andiamo ad identificare la dipendenza perché nessuno parla di dipendenza ma parla di una fetta di popolazione che ha problemi legati al proprio uso di cannabis bene
Guardate come diffuso l'uso di cannabis fra i giovani in Europa
L'Italia si trovava in una posizione diciamo
No non all'apice
Siamo una via di mezzo come insomma siamo nel nel nel nella parte alta della distribuzione però non siamo fra i paesi con
I consumi più alte questa un po'brutta come cartina Praz fatta in casa
Qui abbiamo fatto invece la distribuzione della prevalenza per l'uso problematico allora veri faccio vedere l'altra mentre per quanto riguarda la prevalenza dell'uso noi siamo
Fra il dodici e quindici per cento quindi siamo nella parte alta della distribuzione ma non proprio alti per quanto riguarda invece l'uso problematico e vero che l'abbiamo diviso in meno scale però siamo nella parte più alta quindi lo faccio vedere Maio invece
Quando
Badate da da una parte che ho messo la prevalenza la stia diffusione dell'uso dell'altra parte vi ho messo la
Percentuale all'interno dei consumatori la stia re
Di utilizzatori problematici che cosa vuol dire leggiamola insieme
Quando vi dico che a Cipro la prevalenza la stia né del cinque punto due guardate l'ultima riga
Vi stavo dicendo che il cinque punto due per cento della popolazione studentesca di Cipro a un uso più a un uso una una tantum di cannabis
Accanto vedete che cinquantasette punto sei di questi cinque per cento
A un uso che ha identificato come problematico già il rapporto fra chi fa uso una tantum ogni quanti utilizzatori una tantum le troviamo uno problematico qui sembrerebbe quasi che
Ogni dieci utilizzatori di cannabis una tantum cinque anzi un po'di più di cinque
Quasi Sky sono problematici
Io le ho le ho messe in apposta in ordine di gravità per all'uso problematico è l'Italia tanto per cambiare
Vedete che a una prevalenza aduso altina siamo al quindici punto due stiamo parlando scusate qui di sedici anni
Però quale andiamo a vedere quanti di questi sedici anni
Secondo questo cut-off utilizzato a livello europeo all'uso problematico troviamo che il quarantadue per cento dei nostri quindi dei nostri sedici anni nei nostri sedici anni utilizzatori di cannabis
A un uso problematico quindi passando una stima pensando che i sedici anni su due milioni e mezzo di studenti possono essere quanti
Diviso cinque classi Rita cinquecento mila si cinquecento studenti qui stiamo a parlare di duecento studenti sostanzialmente nostro fatto uno zero in meno
Cinquecento mila i sono due duecento circa duecento mila studenti
Vi dico un'altra cosa no in Italia quando abbiamo validato questa scala abbiamo trovato per la nostra popolazione un altro cut-off
Infatti se voi andate a cercare in letteratura ne abbiamo trovato per i nostri studenti un cut-off un po'più alto abbiamo fatto una validazione in clinica con dei centri di assistenza abbiamo trovato che per noi problematico non ha maggiore di due ma maggiore di tre
Per cui in realtà per noi la percentuale è un po'più bassa
Però
Per confrontarle con tutti gli altri dati chiaramente devo utilizzare la solito metro che abbiamo usato negli altri Paesi quindi visto andando una fonte di informazione per farvi capire in Europa
Stiamo cercando di computo comprende nella complessità del fenomeno non limitandoci a dire chi accatto calato la sostanza occhi è che
Mi ha fatto uso di esce più volte ma cerchiamo di capire chi
Ne ha avuto programmi quindi chi ha avuto problemi correlati al proprio uso della sostanza
Qui Saba qui c'è un dato general generico vedete questo è il nostro dato sul consumo problematico di cannabis sulla poco l'azione quindici diciannove perché appunto noi utilizziamo un cazzotto cioè un punteggio un po'più alto perché dei nostri studi
E stiamo qui litigando con la Francia perché la Francia vogliono tenere il cut-off più basso mai siamo meno allarmisti e diciamo va bene ma andiamo a prendere una fetta di popolazione realmente problematica non andiamo appare l'allarme cannabis in tutto il mondo
Però diciamo per adesso la discussione aperta arriveremo a una pubblicazione ad tempo brave decideremo qual è il cappotto che utilizzeremo a livello europeo
Detto sono una cosa che mi interessa molto farvi vedere guardate questa è la stima dei consumatori belli fra gli studenti italiani che ha il tre punto due per cento
è qui c'abbiamo il consumo problematico che il cinque punto sei per cento sempre dei consumatori la stia
Che cosa vuol dire questo vuol dire che ci sono una parte dico ci hanno parlato tra queste due popolazioni circa il cinquanta per cento di utilizzatori tre quanti sono anche utilizzatori problematici però c'è una buona parte di utilizzatori frequenti
Che non sono utilizzatori problematici già non vengono problematici per questo strumento esiste anche una parte di utilizzatori problematici che quando andiamo a vedere che tipo di consumo anno hanno un consumo una tantum
Quindi sono particolarmente sensibile a questo tipo di sostanza quella volta quelle due volte quelle tre volte che mi fanno uso magari si saltano male quindi
C'è
Anche in questo caso una sensibilità personale che va tenuta di conto
Ora
Qui vado a parlare invece dell'indicatore che Carla Carla la professoressa Rossi ha sviluppato e che noi abbiamo provato ad applicare sui dati e Spada l'indicatore sono due indicatori in realtà una sulla frequenza aduso globale è un altro un punteggio di danno globale su
L'uso delle sostanze questi indicatori non ve li sto a descrivere nel dettaglio perché ne parlerà sicuramente la professoressa Rossi
Però salgono sostanzialmente a misurare il reale impatto sulla salute
Che può avere l'uso della sostanza
E vi dico come abbiamo fatto da applicarli no è dentro i nostri studi dentro lo studio a spada abbiamo appunto la frequenza d'uso la frequenza d'uso che ci permette di capire non solo se ha fatto uso una volta ma anche vedete queste sono le categorie uno due volte tre o cinque sei nove dieci diciannove venti trentanove o quaranta più volte
Nell'ultimo mese
Per
Cercare di creare questo indicatore abbiamo messo insieme tutte le sostanze non ci siamo limitati a materie
La cannabis e o un'altra sostanza turno ma abbiamo creato una tabella dove all'interno per ciascuna sostanza veniva dato un peso e a seconda della frequenza d'uso per ciascuna sostanza sveniva considerato un
Un punteggio nella nostra scala ci siamo rifatti a quella che era Lata bella di problematicità di pendant ma qui banale si vada andando ma Napster danno
Prendendo quelli che hanno gli indici già pubblicati innata lettura abbiamo sostanzialmente calcolato i nostri indici
Dichiaro un atto di fiducia ma in questo sarà la professoressa rosse spiegabili nel dettaglio è inutile che mi dilungo io
Qui vedete abbiamo calcolato questo indice intanto questo è un indice sulla prevalenza l'abbiamo calcolato sui nostri dati dal due mila tre al due mila tredici
E e vedete che negli ultimi dieci anni tendenzialmente vedete la linea di tendenza che abbiamo tirato sia nel gruppo dei maschi che nel gruppo delle femmine a un continuo lamento tante prende in crescita
Quando andiamo a vedere l'indice Ftse secca quello appunto della frequenza d'uso vedete come la problematicità cioè alla la il numero di di sostanze utilizzate e la frequenza d'uso delle sostanze stesse
E la prevalenza degli studenti che fa questo uso problematico delle sostanze BA aumentando ma peggio ancora quando andiamo a vedere l'indice di problematicità che poiché diciamo una
Una riformulazione della frequenza d'uso in qualche maniera dove vengono inserite altre variabili e qui vedete che decisamente il dato a un dato che con
Va accrescere
Cosa ci deve dire questo si deve sicuramente dare un'indicazione del fatto che quello che stiamo facendo a livello di politiche di governo ma che stia servendo molto e non dico niente di nuovo dico quello che già è stato detto
Da chi mi ha preceduto quindi faccio vedere un esame Piol su è salito indice calcolato su un'altra popolazione invece che sugli utilizzatori last Mountain cioè su quelli
Carenti user cioè quelli che quel giorno facevano sicuramente uso l'abbiamo calcolato su chi l'aveva toccata la sostanza nella nel corso della propria vita ha un po'meno protettivo però è più s'è più un
Diciamo di impatto quando vai a vedere il confronto fra le due linee perché vedi che a a fronte di una frequenza d'uso che sostanzialmente stabile vedi un'impennata della problematicità del dei danni provocati dall'uso delle sostanze
Quindi questi indicatori sicuramente ci permettono di descrivere in maniera differente un problema che è un problema complesse non è un problema che si può descrivere solo con unna un dato di prevalenza è chiaro che in questo in questi dati che vi ho fatto vedere il punto di debolezza il fatto che stiamo parlando di dati applicati a sarda e quindi con tutti i limiti che gli studi disarmati hanno
Sicuramente questi sono indici che possiamo provare ricalcolare su vari tipi di popolazione
Vado a chiudere vi faccio avere ho letto in questi giorni proprio stimolata da da da questo invito
Ho trovato questo articolo che ha in pubblicazione realtà ma è carino da morire ve l'ho messo qui perché vi vi suggerisco di leggerlo
E da unna questore mie voi gran a una un canadese che sia occupato appunto della detti dell'interconnessione in maniera molto molto intelligente
Fra il il pranzo il mercato delle sostanze e le politiche messe in atto quello che l'UDC dice sostanzialmente passando Sierri faccia rifacendosi a molti altri ricercatori
Dice sostanzialmente cosa influenza il pranzo della droga
E lo e arriva alla conclusione di dire che il percorso della droga tanto per incominciare la distanza tra un produttore un consumatore niente di nuovo come tutte le sostanze come tutto il mercato
E quell'altra cosa che in più anzi al prezzo della droga il numero di passaggi dal venditore al venditore quindi anche questo legge di mercato niente di nuovo
L'altra cosa che influenza il pranzo della droga sono le applicazioni di leggi antidroga quindi tutti i costi aggiuntivi per gli spacciatori e per compensare il rischio se qua sta il carcere eccetera qui c'era un'area una radio di questi
Cantine bevute del novantotto quindi sono cose non note stranota e se ne stanno altri se ne parla da anni
Infine l'altro punto che e in Francia il palazzo di una sostanza del ruolo del Paese all'interno del mercato globale e infatti fa aveva già nel novantasei osservava che
I prezzi all'ingrosso erano molto più bassi in quei Paesi che fungono da Paesi di passaggio lo so sto dicendo delle cose banali però se qualcuno ogni tanto si fermasse a riflettere sulle cose banali forse no non ripeteremo gli errori metterlo
Riguardo al mercato della cocaina e dell'eroina fa tutto un ragionamento molto interessante che vi ivi viale Vito però
Mi volevo concentrare sul mercato della cannabis
Sempre voi danno osserva che i ricarichi dei pranzi per la cocaina delle rovina sono superiori rispetto a quelli della cannabis
E questo riflette anche il valore superiore sul mercato tuttavia reca e i ricarichi sulla cannabis sono considerevolmente alti considerando anche il fatto che tutti i Paesi hanno
Teoricamente la possibilità di produzione in casa la cannabis quindi questo secondo lui dovrebbe essere una cosa che dovrebbe abbassare i prezzi però a differenza di altre sostanze più facilmente identificabile
Per odore per
Insomma tutta una serie di ragionamenti abbastanza scontate rispetto alla cannabis ora
L'unica alle alla fine del lavoro arriva a questa conclusione dice poi che si presume che l'obiettivo principale di una legge sulla droga sia quello di ridurre il consumo di droga ci aspettiamo che tratti più elevati riducano il consumo
Quindi ho messo il dato Sampras fonte relazione al Parlamento del
Odio non ho messo la fonte originale per alla Polizia di Stato che ci dà quei giacché da questi dati credo
Comunque guardate dal due mila sei questa riga nera la cannabis come si è impennato il pranzo della cannabis
Queste sono fonti istituzionali anche questo con tutti i limiti che possono avere i dati riferiti dalla polizia perché anche loro sapranno quello che gli viene riferito però
E l'altro dato che vi ho messo insieme
Voi danari ha anche lanciato moto ci dice anche che gli sforzi della polizia hanno successo solo se causano una significativa riduzione del consumo di droga e ne abbiamo visto che aumentato il pranzo aumentata la diffusione
Quindi ho messo insieme un po'di indicatori a suggestione non sono analisi di regressione per cui perdonatemi se sono stata spesso messo insieme un po'cose che cui si combinano il giusto però erano tutti i trend
Qui cioè la differenza di prezzo
Qui ci ha come si sono modificate le denunce per articolo settantacinque per l'articolo settantatré l'abbiamo messa insieme dall'introduzione della Fini-Giovanardi
Qui abbiamo la cannabis quella rossa è la cocaina scende e l'eroina che resta stabile qui abbiamo i consumi come abbiamo visto prima sempre popolazione generale
Scusate popolazione scolarizzato e qui abbiamo messo sia un po'appiattito tutto perché c'ho voluto mettere troppa roba dentro
Però da abbiamo messo il consumo alla lì la stia cioè diffusione d'uso il consumo frequente che abbiamo visto crescere questo all'uso problematico rilevato con quello strumento di cui vi parlavo il cast
E questo invece a il
L'indicatore sulla
Pure pallida Gaius i programmi correlate folle dare degli USA che vi ho fatto vedere all'inizio vedete che
Da quando è stato introdotto questa normativa sembra che non ci sia stata una riduzione di niente se ci se pensiamo alla cannabis ma sembra che un po'tutto sia aumentato compreso il pranzo della sostanza
Io vi lascio con un paio di riflessioni che non sono niente di nuovo rispetto a quello che ci stiamo dicendo già da molto tampone se mi sembra che lo diciamo tutti che chiaramente le quali si adottate nell'ultimo decennio non hanno sortito gli effetti desiderati e questo è un dato di fatto
Che sono necessari dei modelli innovativi per studiare il fenomeno perché è un fenomeno complesse non ci possiamo accontentare
Di quattro numeretti e che è auspicabile che finalmente ci sia un reale confronto scientifico
Rispetto all'argomento per mettere in atto delle policy che siano adeguate rispetto al sistema questa il mio gruppo la parte del mio gruppo di lavoro e vi ringrazio
La paziente
Allora ringrazio dell'intervento Sabrina Molinaro devo disilluso derby perché Illy indicatore non lo spiegherò oggi
è un indicatore inventato dal nostro gruppo nell'ambito di un progetto europeo grande e siccome stiamo finendo anche di affare delle applicazioni io penso che faremo magari insieme un Seminario fra non molto
Tanto abbiamo i vostri indirizzi quindi di
Di avvertiamo perché
Spiegare un indicatore anche un po'pochino complesso anche se tutto sommato no oggi mi sembra un po'un po'troppo
Allora
Niente dove adesso la parola Grazia zuffa
E poi vi farò due interventi
Ma non sull'indicatore
Sì però
Mi viene bene perché voglio dire due cose su
A partire da quello che ha esposto proprio Sabina modo Sabrina Molinaro
Prima questione diceva all'inizio che il per l'indice che attualmente dall'Osservatorio europeo è un indice adesso mi ricordo la parola grossolano qualcosa del genere
Cioè la prevalenza nell'ultimo anno
Ho devo dire che avendo proprio finito di scrivere saggio su quello lavoro sulla cocaina che abbiamo fatto come progetto europeo
Sono andata anche appunto a vedere un po'di dati epidemiologici sono rimasta molto sorpresa
Perché se la memoria non m'inganna questa la domanda anche che faccio a voi mi pareva che ancora agli inizi del due mila ci fossero degli indicatori un po'meno grossolani per esempio come minimo si dava
La prevalenza lifestyle me la prevalenza nell'ultimo anno e la prevalenza nell'ultimo mese
Non è una cosa diciamo così irrilevante perché io ho presente per esempio nel semantica fine anni Novanta inizi del due mila
Il nella ricerca appunto di indicatori più raffinati a partire da questi
Fattori che avevano fatto Peter coi né quando aveva
Individuato e poi applicato ad alcune sostanze sul le indagini epidemiologiche di Amsterdam
Avendo gli do atto questo conti due sciagure i tre questo indice di continuazione
Per vedere diciamo qua ci sono le probabilità che chi comincia a utilizzare una sostanza
Continua ad usarla e fino a che periodo di tempo continua e per esempio io presente questo
Scritto molto interessante in cui per esempio veniva fuori il raffronto fra il continue esso prete della cocaina e il continuo esce avrete dell'alcol l'altro la sostanza di continuazione
Allora andrebbe rifatto ora la cocaina molto meno in realtà e lì veniva fuori molto bene allora in quegli anni e in un contesto come quello di Amsterdam
Il legame fra il consumo di cocaina è un po'particolare stili di vita molto legato al divertimento all'uscire la sera e così via
C'è una sostanza come dire irrituali esattamente setting del divertimento
Ecco debba questo per esempio secondo me e una un indicatore importante perché facendo il raffronto anche con altre sostanze permette di vedere il legame con particolari sub culture delle deroghe secondo me non riuscendo a inquadrare queste
Si capisce poco del consumo di droghe l'altra questione che diceva Sabrina che mi è parsa molto interessante
è mi sembra stava parlando della cannabis se non sbaglio rispetto all'Italia ma comunque
Veniva fuori che il non esiste in realtà una correlazione lineare fra prevalenza dell'uso prevalenza di uso problematico
Pensate che questo da un punto di vista delle politiche è una bomba enti
è una bomba perché
Tutte le politiche del in particolare delle droghe illegali ma anche dell'alcol attualmente
Sono tutte orientate sull'assunto della riduzione della prevalenza partendo dall'idea che riducendo la prevalenza si riduce anche la prevalenza dell'uso problematico
Non è vero non ebbi tra parentesi voglio dire per l'Ascoli o sono sempre molto su stupita perché saranno cambiati gli stili di consumo adesso non ho tempo però
è abbastanza evidente e
Negli studi che continuano a fare ora anche di raffronto fra diversi diciamo Paesi adesso in mente per esempio quello di Franca Beccaria
Anche questo un progetto europeo per l'alcol di raffronto sempre fra l'Italia e la Finlandia
è abbastanza chiaro che il nei paesi anzi nei Paesi che hanno
Prevalenza bassa più bassa o perlomeno molto più bassa dei Paesi mediterranei
Di consumo di alcol hanno anche una più alta prevalenza di uso problematico
E probabilmente perché perché dispetti e realtà diciamo la chiave catasta nelle culture del CONI modelli del consumo che sono molto legati alle culture del consumo
Ecco detto questo io volevo dire però due o tre cose che ha già riportato Ricci quindi la faccia abbastanza diciamo veloce però che mi sembra molto importante cioè
Anche a me vedendo la prima pagina la prima parte soprattutto di questo lavoro
Mi colpiva il diciamo come stalli Italia rispetto al penale cioè rispetto come dire all'esperienze penali
Delle persone intervistate
E quindi insomma l'ha già detto lui più o meno gli arresti sono gli stessi il che vuol dire che più o meno la m'od un'azione probabilmente dell'azione repressiva non cambia granché ma cambia invece poi il destino del carcere dopo
Di io ho trovato ecco un'altra cosa che non è stata commentata ma la voglio commentare l'ora io ho trovato che sono
Bassi anche nell'insieme l'accesso alle alternative terapeutiche degli italiani
Il lì il dato
Diciamo che non ha mai usufruito di alternative terapeutiche in Italia il quarantasei virgola cinque per cento
è vero che gli altri quelli son più alti però gli altri Paesi sono anche meno persone che sono in carcere per diciamo reati
Dispaccio e per reati di spaccio e insieme ad altri le due categorie che vengono individuate
E l'altro dato secondo me importante sono gli affidamenti quello degli atteggiamenti le persone che sono dati rapidamente al lo dico in maniera un po'rozza diciamo che
Sono in affidamento con criteri e modalità non molto dissimile dall'affidamento ordinario
Come sono per altri detenuti sono molto bassi sono molto bassi nove per cento e molto basse molto basso rispetto agli altri Paesi quindi
C'è
Questo grande ricorso alle comunità terapeutiche però qui il dato non non è diciamo non è sufficientemente forse
Raffinato ma a me risulta diciamo dall'esperienza così diretta
Che il con la legge Fini-Giovanardi solo di molto aumentato che il i percorsi di arresto in comunità terapeutica
E quindi non è la stessa cosa dell'affidamento e quindi anche questo
E ecco un altro dato che finora mi non mi sembra stato commentato però io ho visto mi è sembrato
Incredibilmente interessante è che il il novantacinque per cento se ma anche eccessivamente alto forse andrebbe un po'guardato dentro
In Italia il novantacinque virgola otto per cento risulta
O perlomeno dichiara di non aver ricevuto nessun sostegno sociale
Ora mi sembra un dato così enorme che forse bisognerebbe un pochino guardarci dentro diciamo a questo però certo corrisponde in qualche modo un po'all'esperienza
Diciamo di di di professionale anche di chi lavora in questo campo
Che il non solo c'è stato un grosso taglio in generale ai sussidi sociali ma che tradizionalmente le persone che consumano non accedono a molti di questi sostegni quindi norma c'ero proprio per una precisazione CELTA
E qui credo che c'è da una parte ci sono due questioni che dobbiamo tener presente da una parte evidentemente un approccio punitivo che
Per esempio taglia fuori da questi tipi di sostegni
Persone che magari delle volte sono anche in trattamento ma sono in trattamento occorre
Metadone come Catone mantenimento insomma mentre che delle volte non è considerato diciamo rientrare in quei requisiti di astinenza per cui poi si accede alla questi sostegni legali
E però c'è anche come dire un ruolo mi verrebbe da dire o nonché un gatto e concettuale in qualche modo cioè
Di nuovo sì quindi si segue sempre un
Un'interpretazione molto tradizionale anche della missione dei servizi che è quella prima
Affrontiamo ed eliminiamo il problema della droga e poi viene il resto senza considerare invece che c'è naturalmente
Tantissimo come dire ricerca che dice che la struttura di una struttura di vita solida delle persone e come dire una struttura di vita il più possibile normalizzata
In realtà sostiene il contenimento dei consumi quindi aiuta
A risolvere quanto meno nel senso di molto urlare e moderare il consumo di di del di droga
L'ultima cosa di cui finora è stato detto però io lo voglio dire
L'uso di droghe in carcere anche se li diciamo il dato è uso di droghe cioè non si entra in qualche modo nei particolari
Però io ho preso qui per esempio il
La categoria a volte quindi a volte
è non indifferente perché in Italia io vedo maschi il dodici per cento family il quindici per cento allora
Rispetto al carcere io faccio presente che c'è
Uno specifico documento di tutte le agenzie dell'ONU competenti unite che ho che del due mila dodici
Il quale individua quindici interventi chiave nelle carceri di prevenzione dell'HIV e di altre patologie con le correlate
A me non risulta che diciamo ci sia un po'Progetto chiaro molto forse sarà un problema mio ma insomma Progetto chiaro diciamo in nessuna Regione di prevenzione dell'HIV in carcere specifico che quanto meno faccia riferimento a questo documento internazionale
Etica va be qui ce ne su quindici o almeno ne faccia dieci somma adesso così
Quindi il allora una breve conclusione dal punto di vista politico diciamo che il
Questo secondo il valore principale di questo studio e soprattutto dal punto di vista delle politiche
Proprio in quel delicato crinale diciamo fra politiche socio sanitari e carcere proprio perché in qualche modo si cerca di e si
Si dicono delle cose su queste secondo me delle cose interessanti
Viene fuori che e il in effetti la legislazione che non avevamo hanno una citazione carcere oscena io rispetto il a quello anche che ci diceva all'inizio Palma sono anche un po'più dura nel senso che
è vero che questo decreto del ventuno marzo non non ha dentro la parte
Diciamo penale e ci sto sarebbe mancato altro mi verrebbe da dire ma pur tuttavia è grave che sotto diciamo
Come dire l'idea di dovere fare degli adeguamenti tabellari che peraltro si sarebbero potuti fare tranquillamente per via amministrativa
Si ricorra di nuovo al decreto legge
Ed è molto grave io credo che molto grave anche rispetto proprio alle cose che che ora risottolineato ma insomma che poi ieri ci ha ha espresso molto bene che vengono fuori dallo studio cioè
Se c'è un messaggio di fondo secondo me che questo tipo di studio lancia
E che il etica particolari che ha particolare valore per l'Italia è che bisognerebbe fare aprire un grande momento di dibattito
Sulle
Politiche penali perché ancora il grosso diciamo dell'accento delle risorse fa sul penale questa è una una realtà in tutti i Paesi d'Europa in tutti i Paesi del mondo è così quindi allora
Non solo incredibile è che venga riproposto il decreto legge cioè appunto uno strumento fatto apposta per
Il limitare il dibattito parlamentare ma viene fuori che anzi al contrario bisognerebbe avere momento più un largo perfino del dibattito parlamentare
In per
Nel momento in cui noi vogliamo anche adeguare la normativa come è uscita fuori dal referendum che ha ripristinato la Corte il costituzionale
Ecco ancora un'ultima cosa e poi ho finito
Io
Teniamo sempre presente comunque che questo studio è fatto su una popolazione particolare la popolazione che si rivolge e servizi
E io penso che invece noi e e quindi diciamo è un spaccato di popolazione che in qualche modo
Ci dice che molto diciamo di queste sub culture della droga ma non ci dice su quelli che sono diciamo altre culture delle droghe in particolare diciamo
Le culture della maggioranza poiché il dei consumatori
Quindi è importante secondo me che il abbiamo presente
Invece degli studi
Che sono studi appunto come dice il don come dicono i sociologi
Il quale attingono a campioni al di fuori delle subcultura devianti quindi campioni provenienti da sub culture non devianti e non marginalizzate
E questo è importante proprio per capire come interagiscono le culture la struttura di vita nel consumo di droghe
Ed è importante secondo me anche che il
Diciamo questi studi e ne sono stati fatti ma poco purtroppo sono finanziati seguano anche dei follow-up per esempio io avevo ho presente
L'ultimo follow up
Che ha eseguito
Il sociologo tombe corto su consumi di cocaina Ampère sera che quindi comincia a essere un follow up abbastanza robusto perché il primo studio del novantasei poi c'è un primo follow-up nel due mila due e poi ce n'è uno del due mila otto
Ebbene viene fuori che il i livelli il consumatori passano attraverso dei picchi ma questi picchi cioè quindi livelli alti non durano nel tempo
La gran parte dei consumatori anche di una sostanza
Diciamo pesante tra virgolette come la cocaina riescono indeterminati conti condizioni e contesti adatto regolare il proprio consumo
Ed è importante secondo me anche che noi appunto teniamo presente
L'aspetto qualitativo di questa ricerca cioè in altri termini teniamo presente come i consumatori interpretano la loro capacità
Di controllare o o o non controllare il consumo perché questo ci dà delle chiavi di interpretazione che altrimenti noi non abbiamo
E termino con un esempio
La questione dei poli consumo
Lo abbiamo fatto abbiamo concluso una ricerca per l'agenzia di regionale sanità Toscana in cui gli elementi più interessanti vengono fuori rispetto al policy consumo
Poli consumo sembra quasi che sia voglia dire raddoppiare il rischio ma non è così
Se noi stiamo a vedere anche appunto utilizzando con una gran fatica le risposte che danno i consumatori noi vediamo che c'è una parte di questi
Abbinamento di sostanze che delle volte sono fatte per modulare ma anche moderare gli effetti negativi delle sostanze
E spesso anche questi seguono un percorso come dire di sperimentazione in modo di trovare il giusto equilibrio
In modo come dire giusto equilibrio anche nel senso proprio di ridurre i danni parati che questo è molto importante perché in
Diciamo andando nella direzione di allargare anche le politiche di riduzione del danno
Questo per esempio questo sapere chi in qualche modo deriva giù giustamente anche spontaneamente dall'esperienza dei consumatori
è importante però che interagiscano che con gli operatori e che diventi in qualche modo un patrimonio allargato sic purissimo può agire anche a livello dei servizi
Allora è arrivato anche Sandro li Bianchi quindi adesso
Possiamo abbiamo tutti quelli che devono ancora parlare
Perché Claudio ci Pittelli e lì io sono qui parlo anche per la lesse Mammone e Pacelli Bianchi allora ci sono interventi su questi due relazioni ultimamente
Allora andiamo avanti
Quindi se
Siete d'accordo adesso faccio io tutte e due le relazioni sia la relazione di Alessia Mammone che quella di che quella vigna
E vi farò vedere degli approfondimenti fatti sui dati raccolti cioè degli altri aspetti che non sono nel libro perché naturalmente i dati sono tantissimi sono anche interessanti e importanti e possono mostrare altri aspetti
E quindi vi faccio vedere questo genere di aspetti però alcuni dice lì Bianchi che ha portato una copia del decreto di venerdì scorso su sanità ed altro se qualcuno per caso interessato come cerchiamo di fare delle copie
Allora io cercherò di andare un po'poco veloce
Allora questo sarà in in e le slide sono in inglese perché rappresenta un intervento richiesto dall'Osservatorio europeo il fatto a Lisbona su questi aspetti
Quindi vi spiegherò di che cosa parliamo e a che cosa serve allora quindi
Sì lunghezze
Durata di permanenza in differenti stati del dell'uso di droga
E modi dividere e di vivere dei problematici R. cresce l'al DRAG di USA spedire dice anche quest'aspetto
Allora andiamo avanti
Va bene
Allora va be'qui c'è una serie di di
Discorsi generali in cui si dice che naturalmente durante quella che si chiama in tanti studi la carriera di un consumatore di droga ci sono dei tempi particolari che vengono osservati di diverso tipo di comportamento
E quello che noi andremo in particolare a studiare è
Sostanzialmente i tempi trascorsi per esempio fra l'uso e qualcosa abbiamo già visto quando ha parlato Ricci fra l'uso della prima sostanze l'uso delle sostanze problematiche
Cominciare a fare dello spaccio e chiedere aiuto sostanzialmente i quattro punti
Allora naturalmente in generale abbiamo come solo
Fonte di dati la quello che è stato citato prima per esempio le popolazione la sarde sulle popolazioni generali le S.p.A. se che ha citato Ricci l'espatrio che ha citato
Sabrina
E in pratica noi andiamo a vedere la persona che ha bisogno o comunque che viene vista
In quando entra diciamo in una situazione di emergenza Prince prigione
Morte registrazione in qualche situazione e così via ogni fonte di dati presenta eliminati limitazioni
E quindi è importante per ottenere una
Visuale del problema mettere insieme diversi dati questo farò anche io nel mio di intervento
Quindi non si va soltanto a esaminare i dati di una particolare fonte ma si vede come una fonte aiuta un'altra a capire quello che succede
Qui naturalmente i dati della Sardegna di del libro sono i principali e per
La re cresce l'altra gli USA e URSS è una sarde i particolare che abbiamo fatto l'anno scorso cioè nel due mila e dodici ormai sono due anni fa
Per un altro progetto europeo che era coordinato dal punto focale olandese Tri Bossi Institute e che ha rilevato via web
Alcune indicazioni dei consumatori di sostanze in particolare di cannabis
Quindi va be'qui ci sta tutte le chiacchiere metodologiche saltiamo le
Allora nella utilizzando i dati che e di cui abbiamo parlato oggi cioè quelli del libro
Andiamo a vedere delle caratteristiche che ci possono
Interessare alcune le abbiamo già viste
E qualcosa invece riguarda per esempio il mercato e questi diversi tempi di
Che vengono registrati in cui si cambia stato in qualche modo qualunque sia lo Stato
Allora qui va be'questi abbiamo l'abbiamo già viste
In pratica possiamo andare a vedere questo in cui c'è la prima sostanza usata nella vita era come abbiamo visto quasi sempre la cannabis però alcune volte anche le rovina e la cocaina sono le prime sostanze
Poi l'età dei rispondenti le tal primo uso di sostanze i quindi al primo uso di sostanze al primo uso di cannabis come vedete naturalmente l'uso di cannabis avviene prima delle altre sostanze
Poi c'è il primo uso di cocaina o di sostanze pesanti che naturalmente avviene dopo questo lo vedevamo già in quello che aveva detto Giuliani che circa ci sono tre anni di passaggio
E come vedete
Poi c'è il tempo quindi fra il primo uso di cannabis e il primo uso di cocaina eroina ed altro che in media
Quattro due due tre tre e otto nel nei diversi Paesi
E come vedete l'età Altavilla primo spaccio eh poco più alta dell'età al primo uso di sostanza pesante quindi sostanzialmente bassi M.
La grave lamento dell'uso
E
Diciamo entrare a livello di criminalità e altro
Qui vedete fra il primo ad uso e il prima il tempo fra il primo uso di cocaina e il primo
Spaccio vedete molto molto breve cocaina eroina o comunque le sostanze pesanti
Letali primo trattamento viceversa eh parecchio più alta quindi il periodo di latenza piuttosto lungo e infatti il periodo di latenza in Catalogna ma perché avevano preso dei servizi particolari comunque in genere
In Italia è intorno ai nove anni dal primo uso di una qualunque sostanza alla primo prima richiesta di qualche trattamento
Naturalmente lei nei diversi questionari non tutti hanno dato risposta a tutte le domande che gli venivano fatte
Allora la cosa e interessante noi quella usiamo i grafici come vedete la curva rossa rappresenta la distribuzione di frequenza all'issata del primo uso di cannabis e la curva blu rappresenta il primo uso di rovina cocaina eccetera e la curva verde rappresenta il primo spaccio come vedete la curva blu quella curva verde sono sostanzialmente sovrapposte
Quindi l'aggravamento in qualche modo porta con sé anche la parte criminale diciamo di questa
Di queste abitudine l'altra cosa interessante che va d'accordo con tante cose che abbiamo visto e anche cose che oggi non vi abbiamo detto della Repubblica Ceca è il modo di essere organizzati
Dei servizi che sono molto più sfaccettata è molto più efficienti infatti come vedete
Assistono persone molto più giovani di quelle che vengono assistite negli altri Paesi quindi entrano Ikenna diciamo in
Hanno anche un'efficacia maggiore insomma entrano ad assistere molto prima di quello che succede da noi
In Spagna e in Portogallo in Portogallo entrano dopo perché in realtà c'è un altro tipo di di assistenza ma in ogni caso
Quello che si distacca completamente proprio la Repubblica Ceca e torna anche con certe cose che noi abbiamo visto sui dati esperta
Che vi racconterò e vi racconteremo in un altro momento
Letta alla primo uso di cannabis come vedete è un po'più bassa in Italia e in Catalogna
E ed è tendenzialmente più alta in Portogallo e Repubblica Ceca ora se voi
Oggi non possiamo farlo naturalmente non c'è neanche presente la nostra giurista quindi non lo facciamo ne parleremo magari prossimamente le e leggi sono decisamente diverse in Italia e Spagna e in una Repubblica Ceca e Portogallo dove c'è maggiore effetto della dei
Dei crimini del vetri va bene depenalizzazione dell'uso
Qui c'è il tempo fra il primo uso di cannabis se il primo uso di diciamo di droghe pesanti come vedete questo tempo e molto Breber è più breve nella Repubblica Ceca poi in Italia e più o meno
Simile negli altri Paesi
E il fatto che nella Repubblica Ceca sia più veloce però implica anche che poi i loro intervengono prima quindi tutta la situazione in realtà evolve più rapidamente
E questo noi abbiamo visto anche per esempio questo ve lo anticipo nei dati esperti dei sedicenni sui trentotto Paesi che vengono analizzati
Che la Repubblica Ceca a la prevalenza maggiore di tutti e anche la numerosità simile fra maschi e femmine come risultava anche
Dai dati del libro
Però l'uso è un uso più ricreazione Alescio nemmeno grave rispetto alle agli altri calcoli che abbiamo fatto
Qui vedete che letta alla prima al primo spaccio è più bassa in Italia e più alta negli altri Paesi quindi vedete che anche se la Repubblica Ceca
A una una velocità nell'evolvere della dell'uso però non è altrettanto
Vicina alla criminalità di quanto sia l'Italia quindi l'Italia induce
Più velocemente verso la criminalità vedete le distribuzioni quando sono più alte sono anche più concentrate
Queste distribuzioni qua sono un po'aspro state e vedete il Portogallo anche a molto
Molta gente
Verso l'alto presso poi le distribuzioni saperle vedere magari un po'più tecnico però seguite perlomeno le punte e vedete come come vanno
Qui abbiamo
La il tempo che trascorre fra il primo uso di droga e il primo spaccio anche qua vedete che l'Italia interviene subito in pratica si entra subito nel giro di spaccio
Mentre negli altri Paesi eh molto più distribuito quindi è molto meno efficace il fatto che si usa sostanze pesanti con l'induzione allo spaccio
Questo vale anche
E questo è importante latte anzi period le onde del termine mondiale significa il periodo fra il primo uso di droghe e la prima a nel primo intervento terapeutico
E come vedete qui è molto chiaro quanto sono più efficienti servizi nella Repubblica Ceca
E quanto sono invece più dilazionati più o meno in tutti e tre i Paesi anzi qua l'Italia sembra un po'più veloce
Similarità adesso questo lo saltiamo andiamo a vedere invece questa Sardegna on line che abbiamo condotto per un altro progetto europeo
E c'era fra l'altro la fortuna di avere dentro tre dei Paesi che sono anche nel libro
Quindi in quest'altro Progetto europeo avevamo dentro sette Paesi e
Fra l'altro la Repubblica Ceca Alitalia il Portogallo erano gli stessi di quest'altro quindi siamo andati a vedere
In particolare adesso vivi parlo della cannabis siamo andati ad elevare i dati degli utilizzatori di cannabis on line
E abbiamo fatto pubblicità su Facebook e Twitter insomma abbiamo diffuso
Questo naturalmente non è una rilevazione che razzia rappresentativa di qualche popolazione è semplicemente una rilevazione
Di volontari utilizzatori di cannabis che ci hanno raccontato delle cose delle cose però molto interessanti sia sullo spaccio sia su altre situazioni
Quindi non non sono problematici quindi sono utilizzatori qualsiasi
E e quindi hanno risposto nel caso dell'Italia abbiamo avuto mille ottocentonovanta ventinove per cento femmine settantuno per cento maschi letta media era ventisei virgola cinque
E in realtà noi chiedevamo anche informazioni sulle altre sostanze però esaminiamo solo quelli della Corte della cannabis perché l'ottanta per cento quindi gli altri sono veramente pochi
Le tal primo uso di cannabis intorno ai sedici anni
E questo è in realtà un pochino più alto dei dati dell'estate
Però questi sono dati che riguardano cioè i più grandi c'erano sessanta anni quindi riguardano un inizio avvenuto in tanti diciamo in tutta la vita di queste persone quindi mentre l'estate
Un singolo
Hanno
Le
All'età al incluso regolare di cannabis e dove regolare in realtà era una cosa molto delicata perché almeno una volta al mese insomma un po'così nell'ultimo anno
è diciotto anni quindi circa due anni dopo l'inizio
Dopodiché si è visto le tal primo uso di cocaina e questo più o meno coincide con quello che abbiamo visto nel libro né i dati del libro
E letta all'uso regolare di cocaina un po'può dopo naturalmente
Quindi abbiamo sempre come vedete una distanza fra il primo uso di cannabis primo uso di
Cocaina o no in particolare perché le rovine è stata rilevata in modo diverso che è sempre questi tre anni
E questa è un'altra cosa interessante molto interessante da mettere a confronto
Perché letta al primo uso di cannabis che compare nei dati del libro e che compare nei dati della UE sarde
E siccome i dati del libro riguardano
Consumatori problematici quindi che comunque hanno avuto una passaggio a un uso problematico mentre
La UE salve sostanzialmente non erano problematici
Si vede quello che si dice normalmente
Che quelli che poi passano dalla cannabis è un uso più problematico cominciano prima cioè l'inizio precoce dell'uso è effettivamente legato
Al tipo di popolazione diverso rilevato dalle
Dalle due per sarde ora lavori sarde on line non essendo rappresentativa di tutta la popolazione ovviamente ha dei limiti
Però sicuramente Paci da altre informazioni che adesso vi faccio vedere nell'altro nell'altra presentazione
Questo è credo tutto quello sì conclusioni
La la cannabis e in generale la prima sostanza questo l'abbiamo già visto il
Il periodi o in cui si inizia l'uso di cannabis sostanzialmente il periodo teenagers
Per quelli che procedono sulla all'uso problematico in sostanza tre anni dopo cominciano a usare le sostanze più pesanti e
Va beh questo
Ecco un'altra cosa che avevamo notato anche i lavori fatti tanto tempo fa con l'Osservatorio europeo com'è che in generale le donne chiedono aiuto prima degli uomini cioè finiscono nei servizi
Un po'prima degli uomini
Questo risulta appunto dai dati del libro e in realtà risultava da un vecchio progetto europeo fatto alla fine degli anni Novanta
Sulle rovine in particolare
Che in sostanza le femmine
Chiedevano aiuto prima cioè in altre parole hanno un po'più di preoccupazione della propria salute di quello che hanno i maschi questo in generale vale anche per altre cose e quindi così
Naturalmente ci sono tanti dati che mancano
Perché chiaramente nel libro abbiamo soltanto quelli che sono diventati problematici quindi nel non ci sono più infatti come diceva Ricci prima
Quelli che usano cannabis come
Sostanza principale la cannabis la usano insieme alle cose più serie per cui sono in quel in quel libro
E i naturalmente i dati certi e ci son tutte quelle difficoltà nelle sarde di cui parlava anche Sabrina prima e quindi diciamo sono fotografie
Mediamente buone ma non sono mai precisissime insomma come tutte le rilevazioni statistiche in generale in particolare queste sulla droga che un qualcosa che ostacola un pochino
Il fornire i propri dati quindi
Chiaramente c'è qualche limitazione
Diciamo che mettendo insieme tutti i possibili i dati che abbiamo possiamo dire tante cose
In realtà a parte la UE sardi tutti gli altri dati simili e ce l'ha anche il di piatti ma non li sa usare
Qui ci sono un po'di di cose pubblicate in particolare questo è il libro
Questa è la diciamo il documento delle delle a Commissione europea della in cui compare anche la sarda io lì
On line e questi sono due lavori che abbiamo fatto noi nel Progetto europeo uno uscito e uno in realtà ormai nasce nel due mila quattordici
Diciamo che siccome le slide saranno tutte messe poi sul sito
Che trovate elencato nella cartella c'è unna
Una specie di locandina blu od su un rafforzamento che parla del nostro convegno internazionale quello di maggio c'è il sito del convegno
E se girate un po'avanti e indietro trovate anche tutto quello che riguarda tutte le iniziative che stiamo facendo che abbiamo fatto
Compresa la registrazione degli interventi anche con il filmato quindi trovate veramente tutto
Queste quello che ha fatto Alessia io mi fermo un attimo per chiedere ci son domande
Cioè chiaramente queste stime le abbiamo fatte con dei metodi un po'avanzati ma insomma quelli adesso non importa che vi spiego delle cose statistiche oggi come non vi spiego il l'indicatore di cui ha parlato Sabrina prima
In caso si farà un seminario tecnico prima o poi
E spiegheremo questo
Domande
Allora vado avanti con l'ultima mia presentazione dopodiché diamo la parola
All'imbianchini e ci Pitelli e poi abbiamo finito
Allora
Questo è un primo parla un po'di che cosa possiamo fare con tutti i dati che ci vengono dal libero
E tutti gli altri dati che abbiamo come a disposizione anche il Governo e quindi il Dipartimento questi dati non sono sempre così facili da vere però noi col progetto europeo
Di cui ha fatto parte con me partner l'Istat abbiamo avuto un po'di facilità in questo genere di cose
Allora il libro
Va be'questo lo possiamo saltare perché l'abbiamo già detto prima
Allora quello che noi ci
Poniamo è
Un problema che apposto la Commissione europea l'osservatorio europeo
Dicendo di fare un migliore uso e cercare delle stime affidabili del mercato di droga non solo
Diciamo conoscendo o stimando il numero di persone che usano la droga
Ma utilizzando possibili dati che ci sono sull'offerta di droga quindi per esempio Sabrina prima ha fatto vedere i sequestri ma anche altri
Quindi diciamo migliorare l'analisi del mercato e anche la valutazione del mercato sulla base di informazioni molto più complessa
Complesse molto più molte più informazioni sia dal lato dell'offerta che dal lato della domanda
E in qualche modo le informazioni come giustamente Sabrina prima ha fatto vedere le informazioni sulla domanda l'informazione sull'offerta se noi siamo in grado di utilizzarle anche per stimare le popolazioni coinvolte
Sappiamo dire un sacco di cose di più
Allora la Pro labile prima cosa che facciamo io tanto non seguo mai quello che c'è scritto ma insomma più o meno andremo a vedere
Diciamo vogliamo stimare le dimensioni complessive del mercato cioè il numero di utilizzatori di droghe la quantità di sostanze che vengono messe in giro per l'utilizzo ogni anno
E il valore a livello di dettaglio mercato al dettaglio
Quindi osservare usare i dati sull'offerta e per questa via anche valutare meglio la domanda
Tradizionalmente invece a livello anche dei cinque indicatori che ha mostrato prima Sabrina si tratta sempre di valutare la domanda
Perché sono tutti indicatori che riguardano la domanda quelli che chiedono assistenza quelli che muoiono
La stima di quelli che usano in modo serio e così via
Questo lo possiamo
Anche saltare cioè sostanzialmente sulla domanda una delle dei King di che Ettore sono i tossicodipendenti assistiti oppure il numero di morti
Ci sono un po'di situazioni stime soft sostanze sequestri e quant'altro
L'impatto delle leggi in realtà non viene mai valutato
Perché si viene valutato un po'sulla riduzione della domanda ammesso che ci sia
Ho che si faccia sembrare che ci sia ma l'impatto della legge non viene mai valutato
Allora noi ci siamo e poi quando viene valutato appunto per esempio quando è stata
Data la sentenza della Corte costituzionale Gasparri si è espresso dicendo e ma adesso la prevenzione non varrà più
Si sa perché ma comunque quindi ognuno alla sua e ideologie diciamo
Valutazione ideologica ma nessuno in Italia l'ha detto Zuliani l'ha detto anche Mauro Palma a dei dati veri che servono per valutare allora noi qua abbiamo fatto un esercizio
Come si può misurare l'offerta di droga e cioè come si può misurare lo spaccio
Allora i dati che si hanno sono il numero di sequestro che quantità sequestrate le persone fermate per spaccio
Le persone in carcere i processi questo è un po'più difficile però eventualmente anche questi e quant'altro si possa trovare nei dati amministrativi dei diversi ministeri
I dati disponibili quindi vanno a misurare la punta di un iceberg e adesso vediamo quante grande la Expert sotto perché quello che hanno interessa è la parte nascosta del mercato non la parte che vediamo perché quello è un dato e c'è
Allora per stimare la parte immersa bisogna che abbiamo delle finalità quindi lo scopo nostro è produrre una conoscenza su affidabile e confrontabile fra Paesi diversi
Sulla valutazione dell'efficacia degli interventi di controllo e delle leggi
Quindi particolare degli interventi di repressione se andiamo a valutare l'offerta perché lì sì interviene con la repressione
Allora le informazioni sullo spaccio va beh il libro riporta in particolare ve l'ha già accennato prima Roberto Ricci quanto spacciano i prezzi di spaccio tutte queste sostanze qua e in particolare anche
Quante dosi spacciano a settimana
Che noi dopo utilizzeremo cioè
Quelli le persone che hanno riempito i questionari sono utilizzatori nel senso che usano le droghe o le hanno usate prima di entrare in comunità e naturalmente in parte sono anche stati spacciatori
E
Hanno dato i prezzi delle sostanze sia se erano utilizzatori sia se erano spacciatori naturalmente e gli spacciatori hanno anche detto quante dosi spacciava nei media settimana
Ora naturalmente
Ci sono delle approssimazioni evidentemente su queste medie
A noi pare interessava andare a vedere i piccoli spacciatori quindi abbiamo tagliato un limite massimo delle sostanze spacciate per settimane quindi siamo andati a vedere lo spaccio al dettaglio
Quando si inizia a spacciare l'abbiamo visto prima quanto si spaccia come si spaccia i prezzi delle diverse sostanze
E i prezzi risultano sempre gli stessi in tutte le nostre rilevazioni compresa quella nelle scuole
Cioè specialmente per la cannabis per le sostanze classi che diciamo
Quando chi viene intervistato da il prezzo della sostanza al dettaglio ci sono delle variazioni minime cioè che ne so la cannabis c'è chi dice no vecchi dice dieci chi dice dodici ma insomma sostanzialmente
La sostanza è sempre quella quindici si può sicuramente fidare fare una media una mediana seconda di come vengono date
Dei prezzi
Che danno e allora non si capisce perché come ordine di grandezza non ci si debba affidare anche del numero di dossi che vendono
Allora è importante quindi cercare di stimare il numero di spacciatori piccoli
E il numero di spacciatori piccoli
Si stima seguendo le linee guida dell'Osservatorio europeo per la stima delle popolazioni degli spacciatori o dei consumatori queste linee guida a cui sia io ossia il ci han
R. di molti anni fa ha partecipato alla stesura
Spiega non ci sono diversi metodi di stima comunque per come abbiamo i dati l'unico metodo di stima è lei il metodo di cattura di cattura
Metodo di cattura rigature abbastanza semplice se lo cercate su internet lo trovate
è stato inventato nel Settecento per stimare i pesci di di uno stagno è poi in stato ampliato si stima un po'di tutto
Viene STU utilizzato per stimare il numero di studi consumatori e anche il numero per la prima volta in Europa l'abbiamo usato noi per stimare gli spacciatori prima di noi è stato usato solo in Canada una volta
Quindi la stima del numero totale di spacciatori al dettaglio comunque chiaro che ha un valore importantissimo per stimare il mercato
E anche fondamentale per valutare l'efficacia delle leggi e delle azioni di repressione che sono in atto
Allora noi abbiamo utilizzato dei dati amministrativi che sono i dati della DC assegnava per della direzione antidroga
I dati del Ministero della giustizia e
I dati del
Qui non c'è del il Ministero dell'interno di c.p.c. che non mi ricordo ma che vuol dire Direzione centrale polizia forse qualcosa
Criminale bravo
Allora in tutti questi dati naturalmente sono riportati i dati di quelli che vengono fermati per spaccio
In vario modo
E per ragionare bisogna usarli qui manca l'accento tutti contemporaneamente perché quello che manca in un database magari c'è e non altro mettendo bene le cose si riesce a
Capire meglio il fenomeno
Metodi di stima appunto consolidati sono i metodi di cattura di cattura sono stati usati ufficialmente dalla Banca d'Italia per stimare il numero di usurai
Dai naturalisti sostato inventati per stimare le popolazioni animali e gli statisti si sociali ed epidemiologi li usano per stimare particolari gruppi di popolazione
Sono stati utilizzati tante volte per stimare i consumatori di droga e qui in i dignitari a sono stati usati la prima volta in Europa destinare gli spacciatori
Allora andiamo a vedere
Quest'e i risultati di questa cosa abbiamo potuto fare la stima in Italia in Belgio il Belgio era un partner del Progetto europeo e in realtà i dati ce l'hanno sicuramente tutti
Prima o poi se se si vorrà si vedranno anche altri Paesi
Nel seguito presentiamo i dati in Italia il Belgio e li presentiamo in inglese perché prendiamo le slide che abbiamo presentato all'Osservatorio europeo
I metodi di stima sono catture dei cattura allora vediamo che cosa sappiamo
Abbiamo i dati del Ministero dell'interno e della giustizia della giustizia significa del DAP abbiamo i dati delle persone in carcerate per articolo settantatré
Nel due mila sette due mila otto mentre i dati del Ministero dell'Interno ce l'abbiamo dal due mila cinque due mila e nove
Questi dati naturalmente non viene mai riportato all'informazione sulla sostanza
è questo è da pazzi ma comunque avrà
Qui possiamo solo criticare il metodo non possiamo fare niente
Allora questo è il la tabella dei delle catture Enrica torture della DC Piccini
Del due mila cinque due mila e nove allora sono riportati per sesso e questi sono trentasei mila trecentodue i maschi che nel due mila e cinque sono stati catturati una volta sola
Due mila trecentosettantotto quelli che hanno avuto due catture nel due mila e cinque
Tre quattro cinque fino a sei qua qui arriviamo a sette e così via ben non non so magari spesso abbiamo visto poi nell'analisi dei dati del DAP perché a volte stanno in carcere tre giorni
Quindi chiaramente in un anno fossero messe catturati un sacco di volte
Allora qui abbiamo i totali quindi sempre intorno a quaranta mila quarantacinque mila catturati
Ogni anno
E in realtà la cosa curiosa è che lo stesso numero grossomodo sono quelli segnalati per uso personale come probabilmente sai no sono intorno ai cinquanta mila all'anno quindi più o meno lo stesso numero
Però fa tutta un'altra strada quindi il numero di spacciatori fermati è questo è il totale della tabella di prima
La stima del numero totale fatto con la cattura di cattura vedete che è molto più alta
E la cosa curiosa è che quello che succede da quando è entrata in vigore la Fini-Giovanardi e che sono regolarmente aumentati
E in particolare fra il due mila cinque due mila e nove sono aumentati del dieci per cento circa
Quindi
Non affermato gli spacciatori il Fini-Giovanardi
E qui fra l'altro voi vedete c'è un intervallo di stima quindi c'è un vero omento perché l'intervallo di stima ultimo non contiene il primo dato quindi ho non è soltanto la variabilità che li fa aumentare ma proprio mentre non sistematicamente
Allora può sembrare naturalmente che trecento tanta mila siano veramente tanti adesso andiamo a vedere che succede con i dati del carcere
I dati del carcere questo l'ho già detto
Eccoli qua quando andiamo a stimare utilizzando anziché i dati del Ministero dell'interno che fanno parte di un certo database s'i dati del carcere che stanno in tutt'altro data avvenisse dove manca la sostanza comunque
Otteniamo esattamente quasi la stessa stima il che significa che questo è un numero affidabile perché da due database completamente diversi otteniamo sostanzialmente lo stesso ordine di grandezza
Adesso prima di
Andiamo a vedere il Belgio
Allora il Belgio naturalmente ci dice anche le sostanze perché sarebbe pure naturale anche in Italia
Se andiamo a vedere quindi i dati del Belgio naturalmente i totali sono molto più bassi perché il Belgio è un palese in paese piccolo
Andiamo a vedere le stime e abbiamo per le diverse sostanze queste sono le stime questi sono i totali
Come vedete sostanzialmente a parte un anno che il totale viene molto più alto l'ordine di grandezza in Belgio è sempre lo stesso quindi in Belgio non c'è l'aumento
Perché o se no c'era una mente pari diminuisce insomma c'è un picco ma
Sostanzialmente sempre simile ed è interessante anche il fatto che sono naturalmente divisi per le sostanze
E la cosa ancora più interessante vedere che aumentano
Sulle altre sostanze e le altre sostanze in realtà son quelle non classificate quindi anche le nuove sostanze
Chimiche
E quindi c'è un aumento di questo mercato e sostanzialmente stabile o qualche diminuzione nelle altre sostanze
Quindi il Belgio e il totale degli spacciatori sostanzialmente rimane invariato quindi il mercato non cresce perlomeno come persone impiegate mentre in Italia si
E in realtà in tutta la l'Unione Europea parte in Italia rimane sostanzialmente invariato con il numero di spacciatori
Quello delle in in Belgio come gli ho detto sostanzialmente nelle nuove droghe cioè quello inadatto aumenta in Italia probabilmente pure ma siccome la sostanza non ce la metto non sappiamo
Adesso andiamo a vedere come si calcolerà ebbe l'efficacia dell'applicazione della legge in Italia
Si calcola avrebbe se uno volesse fare un rapporto fra il numero di spacciatori fermati è il numero totale
Allora in Italia si ferma un dodici per cento dodici dodici e mezzo per cento degli spacciatori viene fermato
Quindi la percentuale bassa e non migliora per niente dopo che è entrata in vigore la Fini-Giovanardi
Stanzia niente rimane
Sì ogni anno due mila e cinque hanno catturato il dodici per cento di quelli che c'erano
Centottanta mila chi in corso
Sono i trecentottanta mila certo trecentottanta il
Qui erano trecentocinquanta mila quest'anno
Qua sono insomma arrivano da trecento cinquantatré a Trecenta a trecentottantanove sia
La percentuale è che i fermati sono sempre il dodici tredici per cento dei trecentottanta mila
Adesso andiamo a vedere che cosa succede in Belgio
Allora in Belgio vedete che invece arrestano molto cioè funziona molto di più l'intervento di repressione perché per le droghe sintetiche arrestano parecchio perché arrestano fra il trenta al quaranta per cento
Per il resto certo il resto è quello che non si conosce tanto bene quindi è più basso e naturalmente per le rovine più alto che per la cocaina e
La cannabis più o meno ma come la cocaina
E naturalmente l'effetto è che loro arrestano quasi il doppio che in Italia cioè in Belgio funziona meglio la repressione di quello che ha funzionato in Italia
Quindi se andiamo a vedere per esempio naturalmente se avessimo altri Paesi sarebbe pure meglio saperlo ma insomma comunque
Avendo il Belgio e l'Italia già vediamo che in Italia la repressione non viene fatta bene
Ora poi perché non viene fatta bene lo vediamo subito perché in Italia c'è una scarsità di risorse umane utilizzate per fare gli interventi antidroga
E questo risulta da una pubblicazione del l'Osservatorio europeo fatta su statistiche di Eurostat e di
è opportuno quindi insomma statistiche affidabili
E quindi visti in Italia sia il numero di unità specializzate antidroga sia il relativo personale sono molto più bassi di quelli degli altri Paesi rally relativamente alla grandezza del Paese qui c'è la Passat lo salto
Per esempio andiamo a vedere in Italia ci sono quarantuno unità ufficiali antidroga
Lasciamo perdere la Polonia in Spagna centodiciotto in Germania duecentocinquanta in Francia novantanove cioè nei paesi
Di grandezza simile
Voglio dire noi abbiamo speso pochissimo in realtà anche se sulla repressione spendiamo di più di quello che noi vorremmo che si spendesse lo spendiamo pure male
Questo poi c'ha che fare con la corruzione lo vediamo la prossima volta
Se andiamo a vedere in particolare le persone impiegate sono stime in realtà se andate a vedere qui in Germania ci sono intorno a due mila otto tre mila persone
Che la polizia impiega nell'antidroga va beh l'Estonia e piccola non conta in Spagna tre mila e tre in Francia due mila e sei
In Italia cinquecento o da duecento ottocento perché poi le informazioni non vengono neanche date bene
Questo come risultato qui abbiamo utilizzato dati di tanti tipi
E adesso andiamo a mettere dentro gli ultimi dati quelli del libero
E poi do la parola agli altri
Allora andiamo velocemente hanno interessa il numero di consumatori e il numero di consumatori sulla base della letteratura internazionale si può stimare a partire dagli spacciatori
E lo stesso il valore del mercato al dettaglio allora qui abbiamo per le diverse sostanze abbiamo usato i dati DCSA sui diversi tipi di sequestri per ripartirle sulle sostanze perché le sostanze non ce l'avevamo
Ripartiti sulle sostanze e qui si parla di
Spacciatori attivi perché se ne abbiamo trecentottanta spacciatori non è che tutti i spacciano tutti i giorni mediamente nella letteratura internazionale si stima che metta
Cioè si fa un'approssimazione quindi si stima che gli attivi sono metà
Quindi se sono metà in sono intorno a duecento mila perché poi per la cannabis sono un po'di più insomma sto usando la letteratura internazionale si sistema questa tabella
Il numero medio di dosi spacciate per settimana da ognuno
Preso da libro eh centodieci per la cannabis settanta per la cocaina cinquantacinque per gli oppiacei questo numero medio che sta in una tabella del libro
E quelli che hanno dato queste informazioni
Dentro per l'Italia nel libro sono novantuno che spacciano la cannabis e come vedete sono molti di più quelli che spacciano sostanze più importanti questo è un altro aspetto della FIMI già
In atti
Il prezzo medio mediano per dose di dieci ogni realtà alcuni dicono undici nell'altro ma insomma più o meno intorno al dieci per la cocaina
Settantacinque e per la cannabis settantacinque per la cocaina trentacinque per l'eroina
Quelli che hanno dato i prezzi sono molti di più perché sono anche i consumatori che sanno i prezzi quindi chiaramente questo è molto più affidabile di questo
E alla fine quello che succede in miliardi di euro
Quello che si valuta il mercato della cannabis sette miliardi di euro quello della cocaina dodici quello degli oppiacei tre in mezzo
E alla fine abbiamo ventidue miliardi e mezzo il valore del mercato al dettaglio
Che abbiamo stimato adesso di risparmio gli altri le altre slide perché semplicemente far vedere come dagli spacciatori si passa ai consumatori e si stima sostanzialmente la stessa cosa e poi ultima
Questo il modo per passare agli spacciatori ultima
Vi dice che abbiamo stimato sette virgola sedici miliardi di euro con la stima degli spacciatori sette virgola zero tre quasi uguale con la stima dei consumatori
E con la raccolta on line delle
Che abbiamo fatto in quell'altro Progetto abbiamo stimato un po'di meno questo perché nella raccolta on line naturalmente quelli più problematici non ci stanno quindi
è facile che si sottostima in un po'però comunque l'ordine di grandezza
è decisamente uguale
E qua appunto è spiegato quello della queste sono le pubblicazioni se volete qualcosa ce lo chiedete
E in realtà poi la cosa che io vi farò vedere il dieci sarà proprio come il livello del mercato della droga è legato alla corruzione al livello di corruzione in Italia
In Italia ma anche in altri Paesi ne abbiamo sei di di Paesi e abbiamo proprio dimostrato che c'è una relazione diretta fra
Quello che guadagnano le organizzazioni criminali e
Il livello di
Non trasparenza del paese
Allora io mi fermo qui anche perché
è decisamente tardi
Se avete domande caso mai possiamo lasciate alla fine se no poi loro si stancano di aspettare per parlare grazie
Allora sono andata di corsa e ho detto sacco di cose comunque parve le spiegherò meglio
Nelle prossime occasioni do la parola Franco l'imbianchino e poi alla Claudio si Pitelli e poi non c'è più nessun altro quindi finiamo così
Assai relatore
Civile
Contributi
Ma
No
Contare
L'azione

Siamo tanto
Va dunque cercherò anche di essere
Sintetico per
Perché Laurent allora non è non consente di prassi e discussioni però questo che cerchiamo di fare adesso è un po'l'altra faccia della luna cioè mettersi in relazione con tutto quello che ha detto Carla Rossi finora
Dal punto di vista clinico cioè qualcosa succede quando voi in carcere dentro alle mura di fatto ci sono delle persone che hanno delle problematiche ancora lasciamolo così ampio
Droga correlate che devono
O non devono andare in misura alternativa oppure devono avere un loro percorso
Spese particolarmente importante perché poi quando si parla di dei carceri Zazie ore legalizzazione normalizzazione eccetera
Tutto ancora bassa per una diagnosi per una
Programma terapeutico e sappiamo anche un'idoneità ha un programma quindi passa per un settore sanitario abbastanza importanti
Quello che
Brevemente sono dati che sono già stati presentati noi abbiamo in tutta la la
La
La se l'assetto Unione europea ampie
Variazioni
Di numeri relativamente a chi sono i draghi users
E questa già questa parola ce la dice lunga su quanto possiamo essere distanti da una diagnosi clinica
L'utilizzatore di droga è una persona che può utilizzare droga una sola volta nella vita ho cento al giorno
Sempre Draghi user se
Noi all'interno dell'Unione europea nelle carceri abbiamo una una una una
Percentuale di persone con problemi droga correlati che varia moltissimo da Paese a Paese danno hanno ovviamente come risultato netto dell'azione di prevenzione di polizia dell'efficienza
Delle polizie ma anche di efficienza dei tribunali e tutto il Specolizzi di recupero vedi non ricaduta nell'altrove quindi diciamo il carcere il punto dove il conto si fa netto tra le degli equilibri delle forze di polizia di repressione di
E di cura
Se noi andiamo a vedere poi ha sempre all'interno di
Delle carceri
Ripartizione per sostanza B varia moltissimo di Paesi in paese deve
Significativo che ci siano delle fluttuazioni intanto Paesi contigui proprio legati anche a vicende locali a quanto funzionano i sistemi di repressione
Oppure a quanto funziona lo smercio di determinate droghe rispetto ad altre qui diciamo il problema si pone già dall'inizio con un problema molto complessa
Un saltino dall'altra parte della dell'oceano vediamo che anche in America c'è un dato che il settanta per cento circa delle prigioni fede statali e il sessanta per cento quasi delle prigioni federali
C'è una differenza abbastanza importante
Una sono di livelli diversi
Bene hanno dichiarano che hanno hanno avuto un problema droga correlato e aggiungerei
Anche alcol droga correlato prima della loro incarcerazione quindi chi entra in carcere spesso lo è portandosi appresso un problema voi può essere che quella nella causa oppure può essere anche che semplicemente
Un un'altra causa
Ancora
Se noi vediamo
Un dato che colpisce anche sono stati fatti delle
Dall'ex Stevens tra l'altro incontriamo a maggio un un un eredi un un lavoro molto interessante dove si è preso
Tutte le persone che vengono arrestate quindi che vengono bloccate per un qualsiasi motivo
Non incarcerato e ma arrestate per dimostrare anche il l'Iran che forte che c'è tra
Violenza crimini uso di droga e si è visto che per Paesi diversi in anni abbastanza lontani ma poi a Ragusa alla fine sono stati riconfermati questi dati anche recentemente la percentuale di di persone che usa
Sostanza
Nel momento delle essa è molto elevato quindi l'associazione appare evidente lo si è dimostrato
Con analisi delle urine quindi questa è una delle poche i pochi studi dove si è dimostrato clinicamente diciamo quello che la
La la presenza di sostanze stupefacenti
Ancora andando avanti
Lavori un pochino più
Dalle parti nostre ci dice che
In Europa il settantacinque per cento contro quel per il percentuale molto simile in America di chi entra in prigione a un qualche problema droga alcolcorrelato
Relativo al momento adesso quindi ancora una volta anche in Europa l'arresto è una fatto che correla molto strettamente con l'uso di alcol e o
Droga
Droga sostanze stupefacenti in generale
Ancora
Noi ci chiediamo allora in Italia poi quanti sono le persone che cominciamo a chiamare Braga vizi cioè
Il la la l'alta ostico dipendenze così la vogliamo chiamare poi in Italia quanto pesa
E qui abbiamo quindi dei numeri che vale diciamo che questo è il pena la percentuale media di negli anni è stata dichiarata
Dal Ministero della giustizia che notoriamente non è
Un organo sanitario però insomma cercava cercato di fare quello che è accaduto
Molto Sorma abbastanza in maniera for raffazzonata e questo è il dato medio che fino al due mila e sette è stato dato ufficialmente dal Ministero delle giustizia per dire quanti erano
Se noi vogliamo andare a vedere dopo il due mila otto quando le competenze sanitarie dal Ministero della giustizia in carcere sono passate alle Regioni quindi allarmista dalla sanità diciamo andiamo a vedere il
La relazione al Parlamento
La prima relazione al Parlamento che è stata fatta dopo quindi calcolando il due mila otto che era ancora un anno di passaggio
Ci dà delle delle caratteristiche ci dice un po'come stanno le cose ma ci dà soltanto su una cosa importante la definizione ovvero sia la definizione e di persone assuntori di sostanze stupefacenti
Faccio presente sin da adesso che il termine assuntore
Non ha alcun significato dal punto di vista clinico
Ma anche di soprattutto dal punto di vista diagnostico nei prognostico né terapeutico un assuntore eh chiunque possa essere anch'io perché per sbaglio prendo una cosa che non va e divento assunto
Però di contano mi contattò conto uno e queste cifre sono basate su dichiarazioni prevalentemente dichiarazioni autocertificati e di assunzione di sostanze supremo o di sospetto
Andiamo avanti vediamo i minori forse qualcosa di meglio ci sta anche i minori in questo anno
Vengono denominati come assuntori faccio presente che nei quindici anni passati precedente due mila nove i minori sono sempre stati dichiarati assuntori
La schiena è stata data
Perché non potevano essere i tossicodipendenti questo è scritto nei documenti ufficiali quindi non non era neanche molto bello chiamarli tossicodipendenti sono minorenni
E per cui si fu decisa la parola assuntore che sta
Dal due mila e nove a dieci dodici anni prima prete spin tutti gli atti del Ministero della giustizia
Ancora però dicevo pur probabilmente
Se le cose saranno evolute vediamo poi l'ultima
Relazione al Parlamento
Allora spariscono proprio completamente le dizioni cliniche e vengono sostituite da dizioni
Non previa ovverosia soggetti incarico ai servizi della giustizia minorile parliamo sempre
Per reati in materia di stupefacenti secondo nazione decenza
Questa la dizione quindi non esiste più un tentativo mistificatorio reale di diagnosi
Ma è reato l'unica cosa sicura che ci abbiamo anche l'articolo settantatré e settantaquattro quello che
E quello che ci permette di identificare queste persone
Siamo ancora nei miei minori ancora
Sempre dei nostri nel nel nell'anno precedente l'anno due mila otto qualche cosa di più è stato fatto sempre assuntori sono secondo sostanze modalità ma vengono rilevate le sostanze
Come vengono rilevate e qui sta il punto era molto importante che venti
Addirittura data una metodologia dichiarazione volontaria
Visita medica visita medica non vuol dire analisi che Anthrax attesi visita medica come se meglio cessa la palla dei vero ci guarda deve cercando bis
Segnalazione dalla famiglia segnalazione esterna non si sa bene crisi d'astinenza altro altro però vince niente va bene secche rivedrò ne ammiravo zero che la fantasia è stata si è fermata altro
Bene tutte queste fonti
Vengono
Con sommate tra di loro sono conti estremamente eterogenea estremamente poco compatibili con la realtà e danno l'informazione questa informazione voce non ce la ritroviamo sulla relazione al Parlamento quindi è un atto serio importante
Bene
Questo è la la il modo di rilevare evoluto anzi rispetto al passato nel settore minorile
Guardiamo anche un altro dato intermedia il due mila dieci vediamo che cosa è successo
Anche nel già dal due mila dieci
Si parlava di detenuti con problemi socio-sanitari droga correlate quindi ancora più confuso pensate cosa significa un problema socio sanitario vanno ritirato la patente non posso lavorare
Chissà perché non hanno ritirato potrà vedere e quindi Ninni contano qui dentro poi tra l'altro sono correlati su un totale di
Di quell'incarico deserte e qui la confusione più totale
Poi vengono contati tossicodipendenti e qui l'unica volta che viene usata la parola in affido ex articolo novantaquattro perché l'unica volta
Che si da questa parola perché l'unica volta che l'articolata quattro può essere applicato solo se esista una diagnosi è un programma una certificazione e quindi c'ha la sua logica
Ma qui non esiste una una compartecipazione dei bene vediamo ancora la relazione al Parlamento io questo e il dato ufficiale che riporto nel suo splendore iconografico che insomma conta pure quello
Quando noi va andiamo a vedere che cosa succede nel nella che nelle violazioni del DPR trecentonove vediamo che secondo il totale degli ingressi
Ma parlando degli ingressi complessivi in violazione del DPR quindi qualsiasi tipo di violazione
Anche per esempio il farmacista che da una vice premier o da una ricetta che non va quindi qui dentro c'è di tutto violazione
Queste violazioni stanno decretando secondo però precisamente al due mila e nove che non hanno particolare da quel da quell'anno sono decremento ATI
Beh quindi ancora una volta c'è una delle definizioni del un'esigenza di un glossario condiviso che ancora e lontano da venire l'ultimo l'ultimo punto
Ancora nel due mila tredici vengono classificate come persone soggetti adulti entrate era per violazione della trecentonove e qui fuori nazionalità genere che sono dati semplice
Ci siamo chiesti anche visto che la trecentonove parla
Allo stesso modo quasi allo stesso modo di
Alcol e sostanze stupefacenti perché tutte e due possono andare
A essere ammessi a né a misure alternative ci siamo andati a vedere la relazione al Parlamento per
L'alcol o di problemi alcol correlati per vedere di che cosa fra parlava ed è qui sono state delle sorprese mondo non
Non poco significative
Ricerca testo tutto il testo che sono duecento pagine non c'è una sola parola carcere in tutto il testo quindi non esiste secondo Parlamento vi sia la verità il problema alcol nelle carceri
Evidenza
Quotidiana che purtroppo non solo esiste ma coinvolge non essendo proibito ma semplicemente regolamentato coinvolge trasversalmente anche altre categorie non detenute
Fermo
Più amministrata la giustizia qualche puntino in più lo ha fatto perché questo è stato messo pochissimi giorni fa
Da dei dati relativi
Alla
Tossicodipendenza incida evitati cumulativi di quelli che sono stati riconosciuti tossicodipendenti
Quindi è già una selezione grossa
Sono stati resi idonei per un programma terapeutico lo hanno accettato è stato trasmesso articola sorveglianza il quale ha accettato che venisse cominciato e lo hanno cominciato quindi una selezione enorme
Perché dal dall'inizio del numerose saranno ridotti di cento volte questo significa che cui l'unica l'unico dato che noi abbiamo
Sicuro ex post carcerario intra carcerario non esiste quello che abbiamo visto fino adesso
La rinviasse lo lasciamo stare perché allora a questo punto la chiave di lettura quale quale dovrebbe essere apre l'iter diagnostico es molto semplice l'iter diagnostico e da un'analisi analisi da un'analisi della documentazione
Si cerca di fare una diagnosi e si certifica questo Stato
Questo stato di tossicodipendenze come si fa e qui cominciano i problemi seri perché l'unico Regolamento che ci abbiano in Italia per certificare uno stallo suo divenne alcol tossicodipendenza
Dico toscano ma parlo sempre alcol tossico non mi ripeto per semplicità
è quello un una vecchissimo decreto del mille novecentonovanta che da una visione di venticinque anni fa e di cose ne sono successe in cui in questo settore quindi è praticamente
Negativo che ci sia un decreto legge perché è talmente disorganizzato nella sua visione rispetto all'attuale che dà dei problemi e se non ci fosse sarebbe meglio
Ci dà addirittura qualcosa che chiama come procedure diagnostiche che procedure non sono ma di fatto è un decreto ministeriale quindi comunque legge
E che ci dà dei criteri che sono dei criteri assolutamente superficiali
Perché il problema assai molto più complessa di quello che
Di cui stiamo parlando noi se vogliamo dare un una un un'occhiata come più o meno potrebbe evolvere nella in una persona che assume droga
Il alla carriera ma
Diciamo che
Assecondabile
Del tempo di esposizione alla l'alcol o alle sostanze stupefacenti vada può variare l'intensità d'uso e crescere da un semplice uso andare verso l'abuso e dipendenza questo è una carriera media
Di un tossico di una persona che assume stupefacenti mediamente fatte salve tutte le variazioni
Che adesso vediamo
Tant'è vero che se noi consideriamo la la la fetta consumatori di sostanze stupefacenti
A seconda del tempo abbiamo dei dei blocchi diagnostici che sono riconosciuti ICE o il manuali di diritti diagnostici che ci aiutano di esserne quarto ancora e quello che in Italia
Regge la sostiene a diagnosticare e che ci dà dei gradi di gravità a seconda di quello che il tempo che passa più tempo passa più intensi tende ad andare verso la gravità
E la scusate
E e e quindi questo bisogna anche considerare che ci possono essere delle del momenti di interruzione quindi questo ancora complica le cose perché se noi diagnosticare una persona in un momento di interruzione come per esempio può essere
Nel carcere questo ci complica
Un po'le cose
Ma
Ci sono anche altri fattori e qui la faccio brevissimo ma in realtà
E questo il problema ci sono fattori generici che condizionano moltissimo la la l'insorgenza dell'adozione di un mezzo non ci sono ancora consumatori di eroina settimanali da vent'anni sono pochi per la verità però ci sono
Fattori psichici sociali sanitari e terapeutici o queste persone si stanno curando quindi questo varie ancora fortunatamente in positivo
Quello che è la la l'assetto della mafia se così la vogliamo chiamare quindi abbiamo di fronte un andamento ciclico tra interruzioni e riprese
Che centrare missioni e ricadute che viene anche ma a essere considerato noi consideriamo anche che poi quando dobbiamo dare una diagnosi questa diagnosi si muove tra questi termini abbiamo un uso un abuso una dipendenza i fondi consumo è un problema serio perché
C'è bisogno di distinguere dal tribunale ce lo chiedono spesso qual è la droga prevalente oppure ci chiedono una cosa
Molto complicata che è l'attualità della tossicodipendenza che introduce il criterio della guarigione
Ovverosia è guarito tessendo cinque anni io l'immissione o non è guarito
E ancora da considerare tossicodipendente visto che è stato cinque anni in carcere visto che
In carcere notoriamente non si usa droga dice qualcuno
E qui questo su queste sono le risposte se dobbiamo dare poi c'è l'assenza di uso di dosso di di l'assenza di uso di tossicodipendenza che riguarda il lavoro e per problemi
Di mestiere i particolari e poi c'è il il gruppo dei non certificate già c'erano tre persone non è sappiamo benissimo che sono delle persone che soprattutto
Cocainomani per inalazione per cui difficilissimo andare uno e un inquadramento diagnostico a queste persone e spesso purtroppo non sono certificati
La diagnosi
Quindi oggi
Un
Requisito che si chiede alle Regioni regioni si organizzare non l'hanno fatto nessuna nessuna
Per prendere in carico questo problema che non è solo diagnostico mai di un percorso dal diagnostico e terapeutico nessuna Regione si è attrezzato in questo senso
Anzi diciamo che c'è molta confusione perché ognuno rileva i dati a suo modo a sua
A sua così iniziativa
E voi capite che se l'abbiamo problemi di terminologie europee figuriamoci all'interno dell'Italia utenti Regione due province autonome e ognuno va per conto suo che cosa può essere il risultato finale
C'è un un punto che forse non è
Stato sottolineo abbastanza ma che ha cambiato le cose a mio avviso confondendo ancora di più che il decreto
Il dell'anno scorso cioè il decreto
Il testo aggiornato luglio l'anno scorso
E in cui viene modificato l'articolo
Diciamo al la parte della diagnostica dove si dice de
La delle diciamo può essere ammesso alle misure alternative quindi questa sola per questa domanda da persona tossicodipendente o assuntore abituale di sostanze stupefacenti o psicotrope
Il che
Diventa devastante in relazione alla propria condizione di dipendenza o di assuntore
Abituato io la sera prendo tutte le sere da vent'anni cinque gocce di Valium perché non dormo
Posso andare in misura alternativa essere affidato un SerT perché mi deve stabilire tutto tutte le mie cosette
Scritto come quindi questa una non è stata bene ancora individuata dalle fasce che utilizza piede ricavi
C'era
Pongo
Allora
Grazie sa deroghe
Da quando è attiva la Fini-Giovanardi fino a qualche giorno fa i danni di quella di quella legge di quella legislazione
Che cosa significano per nuove ricerche di questa natura
Significano soprattutto ri rimettere in agenda terminologie idee approcci visioni che con l'attuale assetto del di pia e con la legge come dire erano state sepolte
Il la prima cosa che vorrei dire proprio questa riscoperta della carriera
La carriera e qualcosa che noi che lavoriamo appunto né servizi vediamo tutti i giorni ma abbiamo necessità come dire di di inserirla in una cornice tecnica
Lega lire che ne vediamo sono carriere molto diverso appunto perché le persone che consumano sostanze
Hanno nello percorso della loro vita momenti molto diverso opportunità molto diverse provengono da situazioni molto diverse e a me ha fatto molto piacere leggere
In un libro che riprende gran parte è un profilo sintetizza dei dati del libro che stiamo presentando oggi che proprio si interni si intitola carriere dei consumatori di droga fra sistema Sanja sanitarie detenzione la frase
La maggioranza dei problematici che hanno partecipato alla rilevazione provengono da contesti APPA dall'appartenenza andammo all'apparenza non abbienti né culturalmente stimolanti dato che si registrano livelli di scolarità inferiori alle medie nazionali
Cioè cominciamo a comprendere quando si fa ricerca seria che ne abbiamo di fronte appunto un panorama indistinto ma abbiamo di fronte persone molto diverse quelle che arrivano e servizi in particolare alle comunità terapeutiche
Se qualcuno potesse avesse la voglia di leggere e potesse soprattutto visto che sono dati sensibili come dire le cartelle cliniche di questi di questi soggetti
Vedrebbe come non arrivano i consumatori di sostanze ma molto spesso arrivano quella porzione i consumatori di sostanze la cui carriera iniziata ben prima ben prima dell'uso di sostanza
Soprattutto gli esperienze di comunità minorili
Potrà come dire vedere
Con mano che questi ragazzini perché si tratta dei minori che vengono messi in comunità residenziale per consumo di sostanze o per reati connessi alle sostanze in realtà la loro carriera l'hanno cominciato a tre anni
E allora questo ci aiuta molto ci aiuta molto perché cominciamo attraverso dei dati molto specifici a dire qual è la policy che fino a oggi è stata implementata in Italia
è un altro dato è molto plastico lo ricordava anche prima Zuffada
No lei si le opportunità i servizi dedicati ecco consuma sostanze con quelle che arriva lì e sostanzialmente servizi che si occupano di droga
Perché in Italia nessun contributo da parte dei servizi sociali per il novantacinque virgola otto per cento cioè queste persone che molto spesso hanno
Provengono da contesti dei privati sono disoccupate hanno come dire altri tipi di problemi accedono ai servizi sociali mai per il novantacinque virgola otto per cento
Questa aiuta a comprendere qual è il mondo vitale che ne abbiamo di fronte e come questo nel mondo mi tale ha bisogno davvero di tornare alla ricerca
Una volta al testo unico era diviso in due parti una parte il settantacinque per cento che finanziava i servizi è una parte al venticinque per cento che finanziava le innovazione la ricerca
Era una roba molto sensata
Perché su un fenomeno un come questo che cambia ogni tre anni quattro anni perlomeno in alcune parti è importante che la policy Community abbia a disposizione delle evidenze delle evidenze che non possono essere soltanto
Come dire
Indirizzate come è stato ben detto dal punto di vista ideologico da un Dipartimento
Dal donde al dibattimento come quello che ci siamo trovati fino ad oggi un dipartimento che sommesso sommessamente ricordo a un comitato scientifico la stragrande maggioranza di stranieri come se questa nazione
Tutti tutti americani inglesi anglosassoni non ad un questo Paese non è in grado di esprimere una persona degna di stare in un comitato scientifico nazionale
è
Un
Dipartimento che ha orientato tutta la ricerca gran parte della ricerca in campo biomedico e
Di neuroscienza e molto spesso anche geograficamente la orientato e non aggiungo altro
E soprattutto è un comitato è un dipartimento che danni non fa la Conferenza nazionale e tanto meno riunisce la Consulta
Quindi siamo passati da un luogo istituzionale che doveva essere il posto del confronto si confrontavano alle ricerche gli approcci al luogo dell'indottrinamento
Questa anche attraverso la scuola italiana dove a botte di cento vengono caratterizzato i nostri colleghi sia del Po più che del privato e attraverso la newsletter che io siccome sono profondamente e radicalmente masochista leggo
Leggo la sezione che a me interessa quella sulle ricerche psico sociali
Li abbiamo molto spesso il titolo che dice morti feriti uccisioni povere nel corpo della ricerca molto spesso molto piccola che dice non dico il contrario ma tutt'altra cosa
Allora ne abbiamo la necessità invece di tornare a quel clima
Che aveva fatto di questo Paese un paese un territorio dove la ricerca c'era ma c'era anche quella ricerche intervento territoriale
Magari meglio orientare o di come era un tempo con strumenti migliori come quelli che Carla
A
Non ho visto l'ad oggi ma ci ha fatto conoscere precedenti incontri in grado di dare conto di fenomeni che altrimenti a livello azione nazionale noi non comprendiamo
La ricerca qui presentata all'idea che qui presentate sono buoni ricerche perché aprono altrettante domande di quante ne chiudono allora la mia domanda è consociata a Perugia
Perché Perugia sono antropologicamente diversi gli umbri muoiono di più sono che ne so c'hanno un gene particolare perché ci sono c'è quel livello di overdose a Perugia
Allora probabilmente avremo la necessità di fare una ricerca
Ad esempio di carattere antropologico psicologico sociale del comprendere come Perugia non serve
La città di Perugia ma serve un'area ben più vasta e comprendere che cosa accade in quell'area più ben più vasta con quelle indicazioni che c'è da Carla che cosa lo spaccio quanti sono come si orienta no
Quanti sono i consumatori più alibi di consumatori
Allora
Io non credo moltissimo che questo potrà nel brevissima cadere però
Nonostante non sia giovanissimo qualche speranza alla speranza che a me possiamo tornare a demolire dei luoghi comuni
Per il primo qualcuno diceva
Ci sono stanze particolarmente con
Problematiche pericolose il poli abuso e considerato
Sono tutte cose sensate che cos'è il poli abuso e poli abuso può essere l'assunzione contemporanea dei più sostanze che aumenta i rischi
O può essere persone che scelgono nella farmacopea legale legale quello che secondo loro in quel momento gli necessità
Radio Radicale fondamentale perché per esempio chiunque di voi può risentire l'intervento di Flick al convegno di Genova sulla
Sulla sulle orme di don Gallo finché dice una cosa che se la dicessi io insomma in un Consiglio di contesto che non è che sta scemando folle parla siccome Flick
Non è non può essere in indicato conoscemmo Flick
A rinvii dichiarata rivendica del diritto di vivere condizionati da
E il diritto di vivere condizionati non soltanto da una cosa avrà le persone che ne incontriamo molto spesso che stigmatizziamo come consumatori problematici come tossicodipendenti
Forse mettono in campo esercitano un loro diritto davanti all'oppressione alla pressione societaria in è crisi in cui questo Paese si batte da circa sette anni
I ragazzini che incontro le ragazzine che l'incontro e mi dicono io faccio che da Mina perché
La sostanza antidepressiva che preferisco indosso sempre sul banner sterile vedere che non c'hanno del tutto torto
E come non ha torto il mio medico e quando arriva in un redde vede girare
Oltre che da Mina sospesi respira
Respira perché la ritirami non broncodilatatore
E quindi se qualcuno ha fatto l'abuso di altre sostanze che sono bronco dei professori allora tutto è molto complesso e fondo avrebbe la vena invece tornare a parlarne in maniera laica cosa che fino a oggi questo Dipartimento c'è ha impedito
Ma sapete anche le cose buffe cioè questo sessione su internet oggetto anche la di ricerche come dire costosissime tanto costose a mio modo di vedere quanto non utili perché non mettono a tema qualcosa di fondamentale
Lo spaccio su internet a che cosa si oppone allo spaccio da strada
Allora se io avessi un figlio facciamo finta che dovesse comprare del delle scarpe preferirei che scegliesse le scarpe di pomeriggio a casa sua seduto davanti a un video
Scendendo quale il tipo di fabbrica che più gli dà garanzie confrontandola con un gruppo di pari che magari su questo sono d'accordo o può preferirei essere un bassa comprarle di notte
Da uno sconosciuto che non si sa cosa vita
Allora anche questo tema di internet e la messa al tema
Non chi in quel modo sciatto ma tematizzato indotto ricerca serva a questo porsi dei problemi
Tentare di dare delle risposte ma laicamente una ricerca orientata come quella che
Che abbiamo visto in questi anni non ci aiuta
Non aiutano che lavoriamo sul campo noi aiuta neanche chi vorrebbe come dire che non si consumassero più sostanze nel mondo ma soprattutto non aiuta
L'implementazione di politiche che tengano d'acconto la salute delle persone grazie
Ricordo
Valutare
Questa relazione
Perché
Ecco
Il
Soprattutto
Presidente
Di difficoltà
Statistico
Esercitarsi
Il consumatore
è un problema
Io
Più
Oppure
Garden
Allora non avrà
Okay
Su www punto
E
Nella lista asseriva ma
Si richiede il rapporto
Gli avvocati
Stiamo rispondere no
Domenica scorsa Laterza del parco
Cerco sempre di
Proprio probabilmente
Seminari
Benché
Quindi appare quello del Pecis
Sulla prostituzione
Se non ricordo niente
Vasco tecniche
Oggi
Cioè
Signor