21MAR2014

Collegamento con Laura Arconti sul Satyagraha Radicale per l'emergenza carceri e la riforma della giustizia

COLLEGAMENTO | di Sonia Martina RADIO - 08:57. Durata: 7 min 5 sec

Player
Realizzato durante il notiziario del mattino.

Registrazione audio di "Collegamento con Laura Arconti sul Satyagraha Radicale per l'emergenza carceri e la riforma della giustizia", registrato venerdì 21 marzo 2014 alle 08:57.

Sono intervenuti: Laura Arconti (presidente, Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Bernardini, Bossi, Carcere, Civile, Coldiretti, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Costituzione, Digiuno, Diritti Umani, Diritto, Economia, Edilizia, Emergenza, Ernesto Rossi, Fini, Giustizia, Immigrazione, Informazione, Investimenti, Italia, Lavoro, Legge,
Messaggio, Napolitano, Nonviolenza, Orlando, Parlamento, Penale, Procedura, Radicali Italiani, Stato, Terragni, Testa.

La registrazione audio ha una durata di 7 minuti.

leggi tutto

riduci

08:57

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Per quanto riguarda il Satyagraha radicale che è iniziato il ventisette febbraio scorso iniziativa non violenta che scandiva i giorni appunto che ci sia erano dal ventotto maggio che vede impegnata in prima linea la segretaria di radicare italiana Rita Bernardini ci colleghiamo proprio per fare un punto su questa iniziativa con altri dente di radicali italiani Laura acconti Pronto buongiorno buongiorno a tutti coloro TV allora facciamo un punto di questa iniziativa molto un po'
Alla scadenza dell'ultimatum CEDU mancano in questo momento sessantasette giorni diciassette minuti
Un secondo è seduta otto quello che segue sì a questo punto Satyagraha continua e con questo l'aggiornamento praticamente sarebbe finito perché il metodo radicale
Si fanno le cose si dicono stop
Ma Radio Radicale come tutte le realtà pacchetto è un mezzo pubblico specie di Teramo un autobus urbano qualcuno scende altri salgono e quindi a beneficio degli eventuali nuovi passeggeri della radio
Io temo che perché era è in corso da ventidue giorni chissà
E da ventidue giorni Rita Bernardini e direi nel Texas sono di sciopero della fame ad oltranza
Erano i compagni anche delle due sorelle sui terreni che però hanno dovuto sospendere però stanno continuando farsi ateo Satyagraha coordinando una catena di sostituzione staffetta nel digiuno
Ma non è solo di giorno Satyagraha
Altri fanno altre cose ci sono manifestazioni prestiti durante le carceri davanti e i tribunali un po'in tutte le città
Katia grano soltanto privarsi del cibo ma anche fare qualsiasi cosa che possa contribuire a tenere viva l'attenzione
Sul nostro obiettivo qual è il nostro obiettivo rientro dell'Italia nella legalità rispondere correttamente a quanto richiesto dalla Corte europea dei diritti umani
Stare al fianco del Presidente Napolitano che ha mandato il suo messaggio sto chiedendo e nello stesso tempo forte
Ricordando che obbligo non è soltanto dovere proprio obbligo fare ciò che è necessario e urgente per rispondere alla CEDU obbligo sancito dalla nostra stessa Corte costituzionale che nella sentenza duecentodieci del dell'anno scorso
Ha detto testualmente che in caso di pronunce della Corte europea sui diritti dell'uomo che accertano la violazione da parte di uno Stato
Di alcune norme della convenzione nel caso nostro articolo tre articolo sette seri
è fatto obbligo testualmente è fatto obbligo per i poteri dello Stato adoperarsi affinché gli effetti normativi che ledono la convenzione vengano necessari allora ad occultare un dramma
Andrea Orlando il nostro nuovo ministro che appena nominato ha telefonato Rita Bernardini proponendo l'incontro poi è sparito
Noi siamo andati in delegazione al ministero sia fatta vada riconosciuto Segretario
Che dopo che gli abbiamo spiegato che non è solo questione di carceri si le carceri sono un grosso problema altro all'estremo ultimo del problema il problema fondamentale
è la giustizia che non funziona e la durata dei processi e che l'economia non si rimette in moto finché nessuno viene ad investire in Italia perché i processi civili durano un'eternità
E non conviene a nessuno a intraprendere un processo quindi sono cose veramente gravi e serie
Beh
Noi siamo andati al ministero e il signor ministro Rwanda ci ha fatto parlare con il sottosegretario il quale ci ha ascoltato con
Educata attenzione
E alla fine ha detto che non gli interessava molto il problema del lavoro nelle carceri
E che va veramente importante perché
E per esempio si potessero fare dentro le carceri un call center guadagnerebbero raro e intanto dico ma quanti sono Petegem fra gli immigrati che sono lì a causa di quella perfida stupida inutile legge dichiarata incostituzionale
Che sono in grado di usare un computer e il computer i trattamenti chiglie lorda
Quando il cappellano di Rebibbia ha contestato in televisione che gli dicono farli lavorare non ci sono le vernici i pennelli per fargli ricoprire pareti che sono ed in putrefazione potete letteralmente punto infatti
Per definire il caro ministro operando
Che non ha voluto parlare icona ma parla con tutti gli ha parlato con preti che ha parlato con avvocate parlato con l'universo creato
Ha fatto di peggio ieri la notizia apparsa su L'Italia Oggi on line nell'edizione delle diciannove cinquantaquattro quindi probabilmente pochi l'hanno visto io sì perché
Sono sempre attaccato al computer e sono occhiuta quant'altri mai
Ispettorato Italia Oggi
Irvine Claudio Burlando ha avuto un'idea brillantissima e l'ha lanciata ieri parlando a margine di un convegno attenzione un convegno della Coldiretti
Mi dite voi che cosa gliene importa i coltivatori diretti delle carceri della giustizia ed è una grande idea
All'obiettivo principale il contenimento delle spese in favore di una ripresa degli investimenti in alcuni ambiti
Come quello dell'edilizia carceraria qual è la grande idea declinerò Orlando dico signor perché è un ministro colori non è quegli omini carino
Allora
Non prenderanno le carceri che sono fatiscenti e non più funzionali e con i proventi delle vendite potrà fare degli investimenti per realizzare delle strutture moderne nelle quali per mettere virgolette parole su l'esecuzione delle pene alternative alla permanenza dietro le sbarre
Allora
Niente
Risorgimento e assoluta mentre gente non mangia per ricordare che mentre il Presidente Napolitano il già nel luglio del due mila undici parlava di
Come era più la prepotente urgenza del problema
Mancano settantasette giorni niente
E sedici minuti e qualche secondo e lui deve ancora
Fare la la multa per vendere le carceri fatiscenti aperte risolve costruirne di nuove ma neanche fosse Bachman caro signor ministro lei no che non ha nemmeno risposto alla mia lettera
E con questo all'aggiornamento penso che sia veramente finito magari ricordando l'insegnamento di Ernesto Rossi
Noi continuiamo siamo a circa mille facciamo un po'di tutto vediamolo
Se riusciamo a far passare le notizie l'informazione e le orecchie testarda e di quelli che non ne vogliono sapere dimenticando tutto il resto è ricordando solo e l'insegnamento del nostro Ernesto Rossi
Faccio chiederei e accada che può
Buongiorno a tutti
Grazie grazie a Laura Conti presidente di radicali italiani