21MAR2014
intervista

Intervista a Luigi Mazzotta sulle iniziative politiche nonviolente dell'Associazione Radicale "Per la Grande Napoli"

INTERVISTA | di Ada Pagliarulo RADIO - 13:13. Durata: 10 min 39 sec

Player
Un Convegno dedicato agli Opg che si terrà ad Acerra.

Le "file della vergogna" dei parenti dei detenuti e la costante presenza dei militanti radicali insieme a loro, davanti alle carceri.

"Intervista a Luigi Mazzotta sulle iniziative politiche nonviolente dell'Associazione Radicale "Per la Grande Napoli"" realizzata da Ada Pagliarulo con Luigi Mazzotta (membro della Giunta, Radicali Italiani).

L'intervista è stata registrata venerdì 21 marzo 2014 alle ore 13:13.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Acerra, Amnistia, Antigone, Associazioni, Carcere, Decessi, Diritti
Umani, Diritto, Giustizia, Indulto, Malattia, Napoli, Nonviolenza, Ospedali, Poggioreale, Pozzuoli, Provincia, Psichiatria, Radicali Italiani, Riforme, Scuola, Secondigliano, Societa', Stato, Studenti.

La registrazione audio ha una durata di 10 minuti.

leggi tutto

riduci

13:13

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Parliamo oggi con Luigi Mazzotta delle iniziative radicali ancora sul fronte delle carceri della giustizia del recupero di le l'Alitalia il nostro Paese Luigi Mazzotta voglio ricordarlo membro della Giunta di segreteria di radicali italiani ed è membro della associazione per la grande
Napoli se si se si va sulla sua fatte sulla sua pagina Facebook appuntamenti del tipo ci vediamo alle sei davanti al carcere di Secondigliano perché va ricordato che l'Associazione per la grande Napoli è tratto protagonista da sempre di queste file che vanno a fare mare davanti allegai carceri insieme I familiari dei detenuti e quindi ai carceri come quelli di Poggioreale oppure di Secondigliano la fila della vergogna allora chiederei al Luigi Mazzotta per l'appunto quali iniziative restate mettendo in campo in questi giorni che sono anche giorni in cui peraltro ripreso questa iniziativa non violenta divisa che Agra e quali appuntamenti se ci sono stati se se ne parla appunto di questi temi
Intanto buongiorno aera di ascoltatori di Radio Radicale
Ed io
Tra un'ora mi sto recando alle quattordici e trenta ci sarà una
Una registrazione di una trasmissione a un televisione a Napoli che si chiama Tele Luna ed è stata organizzata dall'Associazione per la grande e Napoli
Sarà condotta da rossa Criscuolo dal giornalista Fabrizio Ferrante
E che verrà che verterà sulle emergenze degli open Gigli
Che andavano chiusi ed invece ancora oggi rappresentano una vera tortura per gli innumerevoli ammalati rinchiusi in condizioni disumane
Interverranno a questo dibattito il dottore Giuseppe Nardini direttore sanitario dell'ospedale Cotugno di Napoli in malattie infettive
Michele capanno noto avvocato penalista radicale ex presidente del Comitato nazionale di radicali italiani
L'avvocato Mario Barone presidente dell'associazione Antigone Campania
E poi ci sarò io supportato da un'ampia delegazione di famiglie di cittadini detenuti la maniera di stare questa trasmissione perché poi va in onda dunque quando
Sì allora la tradizione verrà trasmessa ossia partirà venerdì oggi stiamo parlando di venerdì ventuno
Sia trapela dalle ore ventitré anche domani e dopodomani sul canale quattordici del digitale terrestre
O il
Prego prego prego non scusami
Poi successivamente ci recheremo a partire dalle ore diciotto presso il Castello baronale in piazza Castello ad Acerra
Ad un convegno sempre organizzato dall'Associazione per la grande Napoli insieme all'associazione cambio sociale della provincia di Napoli
Il convegno avrà il titolo discariche sociali carcere ambiente e occupazione
A cui parteciperanno ora Raffaele Lettieri il sindaco di Acerra
Gerardo rossa saldano che il Presidente nazionale del caso scadenze entro di ascolto dei disagi molto del diciamo già esattamente poi ci sarà
Francesco Muzio e il Presidente del CAB sociale della provincia di Napoli
Il giornalista Samuele Chambre Riello
Il senatore Vincenzo D'Anna del gruppo Gal grandi autonomie e libertà Francesca Beneduce Presidente della commissario pari opportunità della Regione Campania
E poi avremo anche la presenza di don Franco Esposito il cappellano del carcere di Poggioreale l'avvocato Carlino ed altri ospiti della società civile
L'incontro sarà moderato dal giornalista Fabrizio Ferrante che è anche membro del Comitato nazionale di radicali italiani
E dei lavori poi saranno conclusi
Dall'intervento di lotta Criscuolo che Presidente del Cal sociale
Della provincia di Napoli allora a questo appuntamento a però oggi venerdì ventuno marzo al Castello baronale che si trova in piazza Castello sino ad Acerra alle ore diciotto
Maria esattamente e invece quelle che noi chiamiamo le fila della vergogna che voi chiamate le file della vergogna proseguono anche in questi giorni davanti e carceri
Sì proseguiranno anche nei prossimi giorni in effetti abbiamo nuove iniziative politiche in corso ieri siamo ripartiti con i fichi in
Davanti alle carceri siamo stati a Secondigliano
Martedì prossimo ci recheremo a Poggioreale
Giovedì nuovamente a Secondigliano e il venerdì davanti al carcere femminile di Pozzuoli che non sempre sempre oraria antelucane tipo alle sei per l'appunto
Allora martedì a Poggioreale e noi non ci recheremo alle sei perché ormai la gravità è scomparsa e qui siamo riusciti a a farla scomparire e di conseguenza
Ora ci sono dei turni in ordine alfabetico per cui ci sono entrati fialette mettersi alle nove e metterci alle undici e quindi i parenti
Noi ci troveremmo a qualche Fiorani enti per cui noi ci presenteremo alle otto e metta in modo che parleremo sia con quelli che usciranno del primo turno e sia con quelli che entreranno assecondo turno
Pozzuoli e la fretta situazione andremo intorno alle otto per trenta ma poi eventualmente noi daremo degli orari specifici e precisi riguardo queste iniziative
Chiaramente queste in queste iniziative poi andranno via via maturando differito ed i siti in proseguiranno fino alla fine di maggio
Stiamo raccogliendo nuove segnalazioni di ammalati rinchiusi nelle catacombe
Ieri abbiamo segnalato a Rita Bernardini nuovi casi di cittadini detenuti ammalati affetti da numerose patologie e che rischiano di morire in carcere
Crediamo questa sia una strada da percorrere per poi effettuare eventuali visite ispettive mirate
Come abbiamo fatto convincente o di far ed altri ammalati era malato di tumore sì
Mi sento di Saronno era stato operato due volte di tumore dovrà subire il l'arteria il terzo intervento chirurgico di tumori di al tumore
Quindi come il
Ci saranno mobilitando vedo cercare di fargli fare questo intervento Bove i due precedenti successivi per i due precedenti erano stati effettuati all'ospedale di Cesena
Quindi
Diciamo i parenti come dire ci aspettano davanti alle carceri e ci sono tutti schierati dalla parte di Marco Pannella ed il Satyagraha della non violenza
Nel frattempo con l'avvocato Raffaele Minieri che è un nostro iscritto all'associazione per la grande e Napoli
Rolling proseguiremo yen Contri nelle scuole superiori con gli studenti ed i professori per parlare di giustizia e carceri
E stiamo preparando un nuovo incontro con la presenza di ex detenuti nella scuola insieme agli studenti
Un percorso come dire di conoscenza che ci aiuterà ad un confronto per continuare lottare per un ripristino di legalità della nostra giustizia scuole di Napoli o di quali città
Scuola di Napoli
Ed Giambattista vico che un ginnasio e si trova avvio Salvatore rossa se e quando prossimamente diciamo possano avere anche in questa dal piano organizzando dovrà essere un giovedì
Quindi insomma noi
Parteciperemo a questa iniziativa con gli ex detenuti va bene poi allora casomai ci risentiremo Pacher un bilancio di questo incontro che quelli sicuramente
Allora
Avevo che io ritengo anche di dire che qua quando si fa politica attiva
Nascono sempre nuove idee
La speranza non vedo il motivo
E vi invito ira di ascoltatori che ci ascoltano in questo momento
Ad impegnarsi attraverso qualsiasi forma di non violenza a partecipare mobilitarci organizzare nuove manifestazioni a sostegno dei parenti dei cittadini dei detenuti
A cui anche a loro manda la dignità umana
Quindi
Raccogliamo nuove segnalazioni
I cittadini detenuti ammalati e rinchiusa in tutte le carceri italiane ed invitiamo lì a presentare i nuovi ricorsi per chiedere risarcimenti presso la Corte europea dei diritti dell'uomo
Guarda io voglio dire dalla questa corsa che è molto reale i parenti vivono nella disperazione più totale
Loro fanno con nuovi e noi saremo sempre a fianco
Fino a quando non si realizzeranno dei provvedimenti di amnistia indulto riforme alternative alla detenzione riforme e un nuovo e il rinnovato
Sistema penitenziario
Questo e quello che volevo dire in questo intervento di oggi e voglio augurarmi
E davvero
Sia Napoli sia in altre città d'Italia tutti quelli che ci ascoltano
Possano proseguire comporta questa grande battaglia di legalità e di libertà
Grazie allora Luigi Mazzotta membro dell'Associazione per la grande Napoli è membro della Giunta di segreteria di radicali italiani grazie risentirci grazie rivolta non violenta