25MAR2014
dibattiti

Il ruolo dell'editore oggi in Italia

DIBATTITO | di Giuseppe Di Leo Radio - 11:30. Durata: 50 min 11 sec

Player
Partecipano: Matteo Luteriani (Luni editore) e Cecilia Palombelli (Viella editrice).

Modera Giuseppe Di Leo.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Il ruolo dell'editore oggi in Italia", registrato martedì 25 marzo 2014 alle ore 11:30.

Sono intervenuti: Cecilia Palombelli (editore, amministratore delegato della Viella Editrice), Matteo Luteriani (editore della casa editrice Luni).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cultura, Editoria, Italia, Libro, Politica.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 50 minuti.
11:30

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale e un saluto da Giuseppe Di Leo quest'oggi quest'oggi parliamo di
Politica editoriali di cultura editoriale comma due editori per meglio dire
Due persone uno editore l'altro è
Capo ufficio stampa e responsabile cassa editrice sono due case editrici molto raffinate
E diciamo anche impegnate
Le due case editrici sono la casa editrice Biella la lumi editrice
E per discutere un po'innanzitutto di cui visti due case editrici in sintesi per capire un po'
Loro catalogo loro la loro Weltanschauung direbbero i tedeschi e poi per analizzare un poco che cosa significa oggi fare produrre cultura i libri
In Italia o come ospiti negli studi di radio radicale Cecilia Palombelli di Biella buongiorno buongiorno a lei benvenuta Cilia Palombelli eh responsabile dell'ufficio stampa
No passò noi valorizziamo sbagliamo vede sono l'editore nascondono dei rigore attenta
Di questa società che è nata nel settantanove a Roma in piedi le Alpi in cui i
Che è nata con me libreria specializzata immediate Rinascimento
A me verrebbe la tentazione siccome siamo in registrata di cancellare la registrazione io
Invece no invece la trasparenza è bene che gli ascoltatori di Radio Radicale sappiano che il conduttore
Ma anche delle gaffe che non è perfetto che non sa tutto che errare humanum est va bene non era e doveva e io per dolori così come Tura rotti ci vuole una penitenza
Dirò tre Paternoster va bene è allora al meglio ancora ci Cilia Palombelli editori diviene la però rapporti anche con la stampa
Certo perché in una casa editrice come la nostra diciamo che le funzioni a volte sono molteplici
I siccome con la stampa noi pubblichiamo libri di saggistica storica cioè
E personalità ai collaboratori della stampa sono spesso e volentieri professori universitari che si iscrivono sulle pagine dei giornali
Diciamo che è stato abbastanza automatico questa questa collaborazione che si è creata negli anni di conoscenze di rapporti per promuovere i nostri libri
Si e però devo dire che io vorrei poi analizzare così un volo di uccello un po'il catalogo della Biella ma lo voglio fare dopo aver presentato l'altro il vettore così possiamo interloquire tre
Peraltro editore risponde al nome di Matteo rutelliani benvenuto nigeriane grazie editore della lumi Luni editrice editori dicevano di Milano che è una casa editrice io devo dire adesso
Visto
Catalogo ricevuto alcuni volumi
Molto raffinata un tanto anche dei bellissimi copertine anche a come in quella anche nella Vienna tra per esempio ha pubblicato le memorie del cardinale di Rex
Come una delle ultime abbiamo
Sì abbiamo pubblicato va novembre due mila dell'anno scorso questo questo volume la traduzione integrale
Corredando la condanna per dare un quadro complessivo del periodo perché lui ha vissuto mille seicento con delle sue parti diplomatiche continuino cercava di farsi nominare cardinale
E per come dire
Sopra mercato abbiamo tradotto tutte le massime Sillaro sciocco per dare un senso che non sono certi polemico che lo voleva ammazzare
Per dare un senso di quadratura del CIMAC come cardinali non si vogliono bene fra di loro no tabella reciproco non è la cartina rovistava perché Mazzarino il letto di morte aveva
Aveva detto cliniche Press doveva essere secondi fini chiaramente dei fatti dietro allora ci fu concesso
Cardinale mazze evidenze una lotta diciamo che sembra essere dibattiti x di quelli in quel secolo o ma
La Luni editrice quali sono le tematiche che per edifici
Intanto una casa editrice che è nata quando in quella lunga nasce nel novantadue mille novecento numero centonovantadue e Luni la
Diciamo latianesi oppure c'è il mio cognome
Con un pollice poggiati mezzo quindi lumi Luther gli anni a si molto originale dunque lasciamo fondamentalmente e inizialmente come
C'è una sincope tra diversi
Nome sincopato dove sincopato e lasciamo con uno sguardo attento alla saggistica e alla parte diciamo dell'orientalista Ica che
Da sempre ancora oggi dopo da quando siamo nati noi in Italia è
Sostanzialmente fra frammentata nel catalogo a volte anche immenso di grandi editori ma nessuno le ha dato una sistematizzazione
Con uno sguardo complessivo su quelle che sono i testi tradizionali su quello che sono le anche i testi divulgativi e una parte di attenzione per quella che riguarda
La pedagogia poi invece occupati liti diverse cose nel corso degli anni no oggi oggi abbiamo come dire ristretto
Cannocchiale su quella che è la saggistica orientale e occidentale pesa infatti pezze
Docci dentale la pedagogia
E e il mondo abbastanza variegato e
Comunque
Divertente delle delle cosiddette arti marziali è a proposito di arti marziali in questi giorni la RAI sta facendo passare alcuni film di Bruce Lee
La vicenda terrorizza anche l'Occidente a furia eccetera fino ai suoi ultimi l'ultimo film girato nella
Nell'autunno caldo tumori settantadue e qui ci sono
Appunto pubblicazioni anche che riguardano giunto sino a Brancusi fu Giuseppe Giosuè viaggio nel confusi storie metodica sì abbiamo pubblicato un libro
Proprio lui di visto che città Bruce Lee abbiamo pubblicato il libro del nemico di flussi cioè di Chuck Norris
E ICI il citatissimo Chuck Norris ma vogliamo ricordare la scena al Colosseo Berghella voi questa è una delle scene fantasticherie CCD a Palombelli non so se se la ricorda questa scena dove nel mille novecentosettanta e
Se non è aziendale sgradevole settantatré sembra essere settantuno settantuno settecentosettantuno lui riesce a capire il permesso perché la famosissima o certo per fare questa scena finale
Concludo
Giovanissimo cerca no rissa in cui poi è una scena nasceva lasciare nella storia del cinema non solo
Perché quella che ha determinato il grande sviluppo dell'arte marziale l'Occidente
Pepe ha nella scena
Sì perché ce lo che fa degli esercizi di riscaldamento
Che sono di una di una bellezza se vogliamo atletica di una
Gestualità così così bella così armonica
Che tutti quando uscivano davvero da vedere quel Fini ero piccolo sono uscito da chi vuole fare fu
Voglio voglio voglio esserlo limitavano anche il riscaldamento si perché lì c'era la scuola americana quindi occidentale
Di
Chuck Norris che era al mesto ma anche nell'ambito di ceneri ormai di un di un'ideologia caraibica caratteristica americano che si contrapponeva uno giapponese
Il giapponese dice ma chi è il più bravo rigore e allora Centenaro essa sia nella vicenda allora misurati e gli dà una lezione sacrosanta
Quindi lì sembra che l'America cambia il meglio sull'Oriente a un certo punto mi nella scena del Colosseo Siri si rimette a posto tutto perché il grosso dei dicendo
Il giapponese ma non il cinese con Fucine se e questo ricorre molto questa polemica c'era la Cina e il Giappone che un film di
Di Brusati tiri un po'attivi gli rimetto in in discussione l'occidente dove te lo rimetto in discussione l'Occidente è uno dei simboli per antonomasia dell'Occidente che il Colosseo certo
Tra l'altro colosso deputato proprio a
Alle lodi meglio muore vivi e morti è un film andrà se sempre un fin da ragazzini è un film che per ragazzi ma che ha un significato recondito molto
Molto profonda poi voi tra l'altro nella norma non ci soffermiamo sui flussi perché se no
Avevi allora da lì vorrei dire una cosa stiamo assistendo a una conversazione di genere
Perché col insomma lì le donne come dire non è stato un genere molto amato
C'erano anche mi Findim Roussely intervenire onde che comunque ma in realtà non è mai era
Swipe datteri vicini né steccati come in genere come dire in
In Italia è stato
Bene come dire un po'più maschile come chi Bruce Lee aveva era molto corteggiato Quasimodo era un pregiato se lo diciamo che le ASL a quella che si chiamiamo con arte marziale quello che gli orientali intendono cioè
Il benessere psicofisico delle essere umano
è chiaro che tirare calci e pugni
è una pratica prettamente ma neanche maschile cioè del può essere maschilista maschilista ecco voglio dire
Mentre quando poi c'è stato lo sviluppo dell'arte marziale cioè si è preso non più la parte fisica l'occupate pur nobile fatica e sudore no la traduzione si è presa la parte
Come dire spirituale e di benessere
Sì se oggi si va in in corso di di yoga per esempio diciamo sul la
C'è una predominanza femminile ma non è che se sarà che Meridiana era era inerente cioè mi pare cinematografica dodici
Mandando scusi vi andiamo alla forte equipaggio vincolo nella Biella Mariella e no perché noi siamo uniti al Colosseo il dietro il segno della persecuzione contro i cristiani ENEL catacombe segno della pene
Nel rapporto con i costanti indiano
Del conflitto prego sta Antignano tra questa nuova religione che voleva mettere in discussione lo status quo è un impero romano ormai agli albori della sua decadenza la Corte di papiro una collana diretta
Da uno dei più grandi minimalisti diventi Agostino Parravicini Baliani tra l'altro io l'ho detto autore di un libro bellissimo da mettere insieme con quel campo rovistando novizio il corpo del re
Mi ha fatto il corpo della papà comunicato però da Einaudi non dalla via latita troppa allora era e non lo conoscevamo ancora erano facciamo meno di nove però ecco questa collana della Corte dei Papi molto interessante Palombelli vogliamo vedere un po'perché è nata che cosa
Che i libri
Contiene
è nata nel novantadue mi sembra all'incirca con un primo libero che tra il fascino di Roma nel Medioevo creerà alla il traduzione nell'edizione la traduzione di questo
Bellissimo mi raccontò sulle meraviglie di Roma di maestro Gregorio
E questa collane nata dall'incontro con Agostino Parravicini e da discussioni che abbiamo come dire fatto in casa editrice in cui c'eravamo resoconto che non c'era una collana non c'era una
Un contenitore sulla storia di Roma la Corte di Papi diciamo che titolo largo diciamo che all'interno come dire ci sono liberi che studiano Roma anche a un punto di vista politico a volte
Ma siccome la presenza
Del papato della della Curia era sempre molto forte noi studiamo come dire le interazioni anche con la società cittadina con cioè mugugni non soltanto diciamo dalla Curia in quanto tale
Il piano piano dal novantadue ad oggi abbiamo fatto circa venticinque liberi
E voi due versa in una morte lezione del Papa India consiglio per vicini Bagliani intima di Antonietta Bisceglie che abbiamo presentato qui Isabella voterà più organica sull'argomento che si è stata pubblicata imita
Gli arrestati nato da un progetto comune e all'inizio doveva essere un unico libero un unico libro di tre quattrocento pagine in cui un manierista e un modernista
Ripercorreva la storia del conclave per cui
Dalla morte all'edizione con tutti i loro simboli rituali e come nel
Nel tempo erano cambiati o meno
In realtà i due per per cui abbiamo come dire Agostino emergenza di scegliere che è una storica modernista sicuramente asilo come azionista di Roma si sono messi insieme hanno fatto proprio un progetto insieme un indice comune un
Piano piano i lavori andate avanti ed entrambi malgrado padroneggia se la materia perfettamente sono trovati che hanno fatto una vera ricerca cioè di questo
Di questo bene in questo tema che non si fermano solo con la nave era
Gli ma la morte la morte della preparazione Baracco milioni operazioni dopo insomma è chiaro che
Esatto per cui ad entrambi diciamo che
C'è stato un grande lavoro di ricerca su questo tant'è vero che sono usciti due libri e questo progetto non l'abbiamo avuto circa due anni prima
Questi libri sono usciti nel due mila tredici e noi avevamo cominciato nel due mila dieci come dire a pensarlo il loro a fare ricerca e poi a concretizzarsi in una pagina scritta
E i mai ci saremmo aspettati di dover come dire accelerare moltissimo perché il libro di Agostino era pronto prima e i quando a gennaio o no andare il ventuno gennaio mille undici
L'undici febbraio Cesare all'agenzia Lazio un sax di da ragazzine abbiamo immediatamente accelerato perché era proprio il tema
Il siamo nella ma ci sono ed altro nere hanno cominciato a lavorarci ma abbiamo dato una grande
Impulso sulla velocità nel finito tant'è vero che siamo riusciti ad uscire prima della proclamazione del nuovo Papon devo dire che tra l'altro Fulvio Conti libri che sono usciti sulla
Rinuncia di un paparazzi
Grazie e il nuovo Papa occorre dire che i libri questi volumi morte edizione del Papa
Si segnalano questo della via e la perché
Sono Pamphili Pisticci
Sono la vera e propria ricerca sul campo di storici che ci lavorano da decenni
E quindi e in realtà uno studio ma è uno studio quindi acribia acribia filologica
Naturalmente non è uno studio definitivo come soprattutto per quello che riguarda le l'età moderna ma anche quella medioevali come riconoscono gli stessi autori
Ma la Biella non si ferma sulla questa collana dei della corte di pasticcia anche altri volumi
Ed è comunque una casa editrice che privilegia al novanta per cento è anche più la storia
Esatto e pay ritornando all'annotazione che ha appena fatto noi aggiungiamo una delle caratteristiche la nostra casa editrice
Per mantenere anche come di una connotazione particolare e di fare dei volumi che abbassino nel tempo
Cento andiamo d'assedio vengano sistemate in biblioteche insonni meravigliosa nelle biblioteche private in prima fila di cui non ci si della vergogna
E soprattutto nelle biblioteche Università degli studi tra i centri di ricerca dell'Italia e che il mondo nel senso che questi sono studi
Che diventano fondamentali per avere
Il proseguo come dire della ricerca degli studi ma che diventa uno dei punti di riferimento a livello internazionale e questo una attenzione che noi abbiamo sempre cercato di mantenere
Nei due versi cioè nel senso che cerchiamo di
Produrre libri per
Il mondo accademico e nello stesso tempo internazionale per cui da tutte le parti del per tutte le biblioteche nello stesso tempo non cerchia traduciamo anche
Quello che noi pensiamo sia importante che
In Italia i nidi battito storico-culturale come dire si conosca meglio tempo può Sito d'Italia e di dibattito storico culturale ma come fanno due editori a pubblicare
Oggi in Italia con
La situazione che c'è
E non solo economica con il
La preponderanza della superficialità di cui noi giornalisti siamo coprotagonisti ente basta vedere i talk show o il dibattito ci si insegue sulle quisquiglie sul gli ammennicoli sulle dichiarazioni più o meno
Insignificanti più o meno insignificanti ma siamo sul piano dell'insignificanza
Come come lavorano
Gli editori raffinati che aspirano a libri che ospitino
I
Se non i secoli almeno
La cronaca ettaro ma in molti gli anni porno siriani posso dire questo cioè faccio riferimento nobile molto nobile a un con padre dell'editoria che io amo rispetto
E che cerco di seguire sia Piero Gobetti Piero Gobetti diceva proprio poco prima di morire
Chi ha la crisi dell'editoria e la crisi dell'editore
La crisi elettori hanno lui diceva non esiste perché l'editore che deve dare che genera questa crisi per cui io a distanza di
Quasi cento anni dalla morte di Gobetti andando a guardare
Qual è lo stato dell'editoria parliamo territori italiana nel nostro piccolo orticello allora guardare qual è lo stato dell'iter italiana
Non è proprio bello bello quello che si vede al di là del parlarsi addosso dire che che chiedendole lumi fa dei libri molto raffinati
Sarei un pazzo dire il contrario perché non ci spendiamo i soldi per fare anche lui perché si mette contraddire il core il conduttore no l'avviamento è lassù quella prima la seconda perché poi comunque ne dobbiamo investire dei soldi per questi minacce
Il il discorso vero secondo me è proprio una crisi di identità e spirituale dell'editore io ho sempre concepito che fare l'editore
Da da vecchio insegnante di arti marziali succede una cosa che spesso è questa che
Si confonda il dito con la luna no quindi l'allievo lo snodo
Confonde il maestro come se fosse la realizzazione invece il maestro l'insegnante
è solo colui che indica la luna e poi il percorso e la cosa che tu devi fare date no e
L'editore secondo me
E il dito che indica la luna cenno e il dei percorso lo fa il lettore e anche nel corso degli anni dopo tanti anni che uno fa l'editore si accorge che molte scelte sono state determinate nelle varie collane che possono nascere o anche morire proprio
Dagli editori indica una strada poi il pubblico che
Praticanti in quel momento lì la può fare sua sposare oppure la può mollare per cui
Quello che conta e che secondo me io voglio dire mi mette in gioco
Contrario parlando a tutti
è
Sostanzialmente e unicamente il percorso quindi per fare il percorso bisogna vedere pochissimi pochissimi parametri che sono onestà intellettuale profondissima ricerca
Non so qual è il terzo coro e qual è il terzo Cecilia prudenti
Comunque l'attenzione a quello che c'è fuori perché i
Io penso che questo sia un momento molto molto particolare nel senso che un momento di grandi cambiamenti nel nostro lavoro ma nel nostro lavoro come la società fuori cioè nel senso che noi siamo
Anche interpreti di quello che c'è fuori in questo caso specifico come dire non ci occupiamo di editoria accademica scientificamente i temi umanistici cioè dalla storia dell'arte alla nuova storia alla filologia
E qui siamo in testa pichì anche di quello che c'è intorno a noi come dire siamo recettori
Possiamo spingere possiamo stare attenti comunque a al lavoro come dire editoriale fatto perbene a continuare a curare i libri a usare una buona carta
Ma poi i contenuti spesso e volentieri come dire vengono da quello e il mercato e il lettore fuori eh dato anche da un cambiamento che c'è intorno cioè gli ho cominciato trent'anni fa a fare questo lavoro
Come libreria specializzata
Di mediare Rinascimento voi cromo avevamo i libri di tutte le nazioni
In giro perché pilota che di tutto il mondo e questo lavoro è dovuto e si è interrotto cioè nel due mila in circa Sia interrotto perché l'avvento di internet per esempio
Ha dato tantissimo ma anche presente eliminato questo velocità dei contatori esattamente cioè nel senso che ne faccia una bibliografia completa perché non c'era più senso che ci fosse no
Nello stesso tempo e mi sento una badessa nel convento come dire perché è un momento di grande transizione anche molto divertente da nel convento in mano a delle grandi erano dei Ministri dell'economia su quegli aspetti enorme lo stiamo attenti a tutto
Ma e il momento di passaggio e questo per cui è molto difficile si sentono
I cali delle degli acquirenti delle vendita o passati dal quarantatré al trentasette voglio dire sono cifre importanti sui cani delle vendite in tutti i ragazzi tengono
La saggistica tiene molto meno
Perché ormai anche lo studio come dire si fa in un altro ma in un altro modo come si fa nello studio c'abbiamo Google cioè lei
Tutti gli archivi in gran parte degli archivi e Manni gran parte del materiale come dire delle fonti chiede che usano gli storici sono
Disponibili in rete
Il professor i vincoli di bocca o con l'open Access si trova materiale a dismisura
Per cui è un momento di passaggio Rongone meno diverse esatto vuole mentre vuole noi continuiamo è un momento di passaggio dico per cui continuiamo
Cioè la carta e secondo me il libro di carta ha il suo perché il suo senso Igina in un certo modo allo stesso tempo ne stiamo investendo moltissimo
Anche nel fare
Gli altri formati di file pdf lo deve fare gli pure IPAB che si meno in tutti gli store del mondo perché ormai gli atti comunicazione anche internazionale cambiata cioè nel senso che un professore negli Stati Uniti fa un click
E prende morte lezione del Papa senza spendere dieci Euro
Di spese di spedizione cioè loro andare in biblioteca o nella sua biblioteca dar barda e l'altra cosa in cui noi stiamo molto lavorando in questo periodo di il cambiamento
Sul grande tema della lingua
Nel senso che questo non interessano che noi stiamo cominciando a pubblicare in inglese
Hanno fra compensato pensavo si è stavate incominciato a pensare di riassumere i correttori di bozze perché nelle Americhe grandi dolori soprattutto quelli più grandi non c'è un libro che non abbia di refusi linguistici
E questo è un altro problema l'altro problema di questo periodo noi cerchiamo noi come via la giacché facciamo gli editori faccia agli editori di libri che per il loro contenuto devono rimanere alla base di ulteriori studi noi giacché lo facciamo cerchiamo di farlo per il meglio per cui abbiamo una redazione in casi di Trichet
Tacciano facciamo quello che era un tempo però mi permetta di dire
Allora ci sfidiamo Bombelli invece su un delle idee che
Chi vuole studiare soprattutto
Liberi della Biella che parlano del papà deve imparare l'italiano un cardinali
Se aspirano a diventare Papa non imparano l'inglese
Ma la RAI uno di quei annota e inoltre non dovete dimenticare il latino
Noi dobbiamo avere un po'più di e incomincia ad avere un po'più di auto consapevolezza anche della nostra storia del nostro valore
Gli editori devono un po'meno scimmiottare
Nelle casso no Cecilia Palombelli si intende anche di Matteoli interi anni non so che cosa nel densa sul sull'argomento
Ritornare al centro anche dramma io sicuramente gli studi italiani il problema che fa il problema siamo pubblici
Allora qual è il problema qual è il problema è che nel mondo
Ci si è accorti come dire che anche molti gli invalidi studiosi all'estero non leggono direttamente
Non leggono direttamente
Il libro di Maria Antonietta discenda ma
Il libro dello storico americano che Arata ottomani Antonio laudati Ceglia adesso per entrare proprio una cosa molto concreta e molto pratica
La lingua italiana
I dipartimenti proprio di Italian Studies nel mondo stanno diminuendo perché
Cioè un'attenzione ai al global alla i nuovi paesi maggioranza tensione anche dei lagunari
Cultura no questa poi parliamo anche di questo dalla collega sul fatturato all'italiana esatta nuovi istituti molto una stima molti su questa parte è un altro argomento cioè
Però noi come dire io ho dovuto ragionare su questi cambiamenti su questi cambiamenti che comunque sono reali non sono
Essa un frutto di fantasia esatta
E la cosa ancora più interessante eh unire la comunità scientifica internazionale in un unico lo dicono un luogo ma parliamo della via la allora che cosa sono molto attento al folk esempio adesso abbiamo pubblicato
Un lavoro di ricerca di un gruppo di storici giapponesi italiani e tedeschi che si sono incontrati e
E abbiamo fatto una scelta di pubblicare tutto in inglese
Perché era comunque
La lingua veicolare fra di loro questo per gli atti di un ombrelli Attilio quando inseriamo in un seminario secondo me ne abbia fatto questa scelta e sicuramente anche la biblioteca precaria di Sydney
Riconosce l'oggetto del titolo e magari acquista e acquista delibera Honda
Si sentissero noi indichiamo vero e se c'è una fortissima comunità di italiani assolutamente abbiamo appena presentato a Sydney la rivista di
Storia delle donne che si chiama geni disse che sono dieci anni che non più di dieci anni che noi curiamo perché una delle collaboratrici era insegna a a Sidney e quindi
Abbiamo presentato all'Italia di su italiane di culturale
E dall'altra parte la promozione non cerchiamo di fare arrivare la conoscersi questi libri in tutto il mondo cioè noi adesso presente andiamo con un banchetto dico banchetto perché il tavolo è quello che noi come dire familiarmente chiamiamo alla pena senza assai TIA newyorkese
Il più grosso come dire incontro degli storici interna americani che studiano dal mille trecento al mille settecento per cui un lungo meglio ad un lungo rinascimentali
E i che fanno ogni anno dove ci sono due mila e seicento studiosi da tutte le parti del mondo con i più grandi editori Cambridge Oxford o quant'altro e io penso che la via la Bi-Invest può
In Italia esserci un
Corrispondente
Cioè questi grandi editori Academy cd
Vicini ecco per cui facciamo queste Matteo nigeriani
Ma su quanto detto dal
Adesso da
Io come accordo ritornando a quanto dicevamo prima completamente con il conduttore nel senso che io sono per la
Assolutamente la
L'italianità
Totale
Al all'estero in giro per il mondo tutti quelli che si occupano di cultura
Passano per l'Italia
Di di qualsiasi livello sociale c'è anzi italiano e visto come la lingua delle decide distinzione lingua delitti per cui
Negli ambienti elevati newyorchesi piuttosto che di San Francisco piuttosto che i francesi sapere l'italiano è il must proprio perché
Abbiamo degli esempi no vivi grandi storici dell'arte che hanno vissuto in Italia parlavano benissimo Italia alla alla inglese Berenson piuttosto che altri cerca a Sky ecco quindi Sterpa negli anni io sto no no io volevo solo dire questo che
Ritornando a
Tu dicevo prima
La la cosa è una è proprio la crisi che è una crisi al di là della del fatto contingente che nel provvedimento di oggi
Compresi i grandi editori parametrando lì vendiamo esattamente quanto vendeva Aldo Manuzio del mille cinquecento due quando pubblicato spazio quindi non è che c'è tanto da andare lontano probabilmente i tedeschi
Pubblica o di più semplici dando Gobetti ma è rimasto impresso tanti anni fa quando ho letto questo libro l'editore ideale che diceva che in Italia un romanzo e pubblicata in cinque mila copie Germani ventimila era il mille novecentoventi ed è esattamente uguale
Anzi oggi presenti in Italia le tirature sono ancora prima quindi secondo me quello che conta da parte dell'editore e parlo di me mai guardando anche il mondo editoriale italiano
è
L'italianità ce l'avevo pubblicato prima di Natale un uno sforzo economico e di vita enorme e quasi insostenibile per pubblicato il più importante romanzo cinese antico per viaggi in Occidente
Che viene conosciuto da tutti riconosciuto universalmente come lo sci Miotto
Al di fuori della Cina esistono due traduzioni complete quella della della Pléiade Gallina e la nostra
Allora credo che possa essere un punto di riferimento un'operazione del genere è chiaro che per una cosa del genere rischi veramente cammini sull'orlo della nel baratro in località Soyuz sul filo del rasoio però io credo che
Più che guardare il numero in quanto tale che persino editori fondamentale in dite le cose la cosa vera forte sia
Sia se fare la ricerca adesso io non nostro convoglio né parlar male ne parla bene delle collane di grandi editori però basta fare il raffronto fra la la più grande importante collezione
I testi classici diciamo così francese che è la la le bella label no la con radicali ma laureare l'arte grazie e con quella italiana oppure pensiamo che per poter leggere di dei latini ne dobbiamo andare alle delle tre
Perché lo storico lei lo studioso italiano non ha il testo latino ma di riprenderlo in francese delle bellezze per poterselo leggere tradotto in una lingua che non è latino
Allora io forse invece di investire quali autoritativa sono tradotti in italiano
Penso a prodotti dalle balletto
Dunque così profondi talmente non non mi viene su due piedi o ma non credo guardi
Cicchinè adesso no fino al nove sono posso dire posso dire che forse nel campo vede il
Un diritto quindi definiti Autority il diritto verso l'editore ma non ci sono
Perché la scuola di cosca credo storici luogo in cui che la
Hanno stanno hanno tradotto alcuni giuristi ecco curiali disabile animisti
Cosa che magari sentite specialisti c'era poi i giuristi sono migliaia d'élite dirittura umano non mi è stato fatto per ma ci sono giuristi però tradotto in italiano e non tradotti
In cella Lescaut quello che invece succede che si studia meglio il latino oggi nell'università americane piuttosto che in quelle italiane Cerese
Si studia meglio la storia di diritto canonico in California
Non si dà del California mercoledì
Stephen culture tra grandissima altissima autore che voi conoscete benissimo ha fatto un istituto di storia di diritto canonico
Forse neanche curiosità pontificie ci sta questo forse qua io adesso UNIRE sono prudente perché se non sono certo che considero già fatto una gaffe all'inizio e Ora fine però per dire
Ma scusate non ce l'ho anche dei centri di eccellenza nei casi in Italia c'è cioè voglio dire nel senso che ovviamente l'America a è così grande e così basta con
Così tante università che poi alla fine come dire dei centri di eccellenza ovviamente come devono funzionare almeno fino alla noia
Anzi connessi appunto
Però le prime dieci università al mondo otto sull'America zona militare come mai
No però adesso non lo so se le Scienze Umanistiche voglio dire perché lì è un complesso sigilli gli urbanizzata professionali già esatto secondo misura sui nuovi nemici liberamente ma in cui ci si sposta però degli studi per esempio dell'attivo onde la filosofia antica un centro Comella nutro dall'universo Santini già
All'avanguardia
No sicuramente ma io quello che volevo ritornare sulla lingua e che io penso che il nostro lavoro in questo momento come dite a
Bisogna ritrovare forme diversificate non c'è un'unica strada da percorrere perché ad esempio anche noi abbiamo punti caso in italiano il libro di chissu ricca anche uno dei più grandi storici internazionali medie vista Direttore del Dipartimento ad Oxford
Di storia
Su Roma medievale
E lo abbiamo tradotto prima noi
Che la casa editrice Oxford che lo pubblicherà l'anno prossimo allora queste sono come dire interazioni che si fanno collaborazioni che si creano in cui non c'è un unico maniera per reagire a un momento che è comunque un momento molto complicato
Perché comunque anche l'Università in Italia cominciano a parlare in inglese ma non per un problema è un problema anche per far arrivare gli studenti da fuori
Perciò era reale studenti da fuori non era di Alitalia non è che i tanti ragazzi vanno a studiare fuori uno lavora di fuori perché quello bendati io penso che sia ben venga anche uno si apre al mondo il problema dell'Italia penso che sia che deve intercettare
I ragazzi ma anche ad altre forme di arrivare Bambin cioè per cioè per gli studenti pachistani mica facendo corso iniqua pachistana
Ma affetti nel mondo comunque l'inglese è diventato una sorta di lingua veicolare
Che bollente o nolente
è cioè dopodiché inno continuiamo a produrre il nostro sapere la nostra conoscenza in italiano
A volte c'è bisogno per alcuni temi per alcune mie ricerche per di fare un'operazione culturale di me per farli arrivare ancora meglio il sapere non soltanto ai tre specialisti
Tre
Venticinque io se non sono andata io sono andata anni fa accadano Adisu
Va bene perché è importante viaggiare accada maggio c'è il più grande convegno di medie visti americano dove si trovava Maggiolo sta nel vicino Chicago sperduto in mezzo al nulla
Cioè l'inox cioè un simpatico o meraviglioso campus dove una volta non si trovano tutti negli visti
Americani e internazionali che vanno lì a far conoscere loro ricerca un momento di incontro durata Nicolini bravi libri
Saranno state tremila persone parliamo di tre mila persone che studiano ovviamente possono studiare anche meglio l'inglese aerolinee sostitutivi milioni italiano
Ormai c'è una percentuali minima io Sempre conio banchetto col mio tavolo Alice agli altri editori con i libri italiani ottimamente le persone che sono passate che sono passati che studiavano che sapevo l'italiano erano
Una parte una percentuale minima rispetto a chi l'italiano a patto che non lo sapeva
Allora io penso che alcune operazioni come non so adesso nel futuro tradurre fare una collana capito di traduzioni dei nella migliore storiografia italiana
In lingua inglese sia un momento come dire di
Di di ricreare rapporti culturali perché
In questo momento di non perché perché uno non si batte dell'italiana ma è oggettivamente un casermone è chiaro che non ci si può nello stesso tempo oppure di chiudere in se stessi una convenzione provinciale un tattica
Trent'anni fa permettetemi di ricordare questa cosa per dovrebbe essere come su poi su questa mia considerazione farò la domanda conclusiva trent'anni fa è uscito un volume
Si intitola
La rivoluzione in avvertita nell'edizione italiana di Elisabetta esercitare
Conoscete questo volume no questo sulla
Sul cambiamento dalla stampa l'invenzione sanare diffusa la voce se no no no lui Gianni mulino era
A Elisabetta necessaria spiego
Perché
La rivoluzione in avvertita perché la stampa non fece una volta non è in Java allora però cambio il mondo però da dove partì distribuzione dati dai centri di ricerca
Così come l'Università fondo lo Stato la nascita di università
Porto nel Medioevo cento anni dopo la formazione dello Stato un porto anche
Con lo Stato presente di università portuale questa necessità di
Trovare un mezzo per la diffusione del sapere e quindi della stampa
Ancora oggi la rivoluzione avvertita avvertiti ISSI ma di un guru quindi di internet però non cambia secondo me
I il ruolo
Della università e della politica
Cioè i
La capacità
Di
Trovare per esempio nella scuola di saper selezionare un accetto di insegnanti chissà Pia
Portare trasmetterle perché questo è da
Tra il sapere trae Veltran trasmetterei pure anche tradire da parte dell'allievo io la passione per la lettura per sapere
Se
La politica prende consapevolezza che la cultura
Attraverso la scuola diventa un volano anche economico
Quindi non solo ma anche economico
Si ricomincia a ripensare anche il ruolo degli insegnanti come colui il quale parlava sa insegnanti travasati nella Diego
Per esempio la passione per la lettura voi capite voi editore che se nella scuola noi abbiamo non solo un ricettacolo di poveri frustrati che fanno gli insegnanti perché
Sono riuscite a fare i giornalisti non significa vincere concorsi in magistratura non sono riusciti a entrare in RAI sono riusciti banca a fare la la carriera politica nel proprio Comune ma diventa un luogo di promozione civile esistenziali Moffa
Anche gli editori da questo punto di vista ne traggono giovamento è la nuova aria nuovo cosa ne pensa assolutamente a niente
Io non vorrei fare un discorso da me troppo personale ma io prima di fare Editore riconoscimento ma proprio scelto
Di fare l'insegnante cercherò io pensavo
Perché pensavo che tutto partiva da anni e poi
Ed ero anche di ruolo ci ha fatto in
Mandiamo e non era per nulla frustra ero contentissima erano veramente che pensavo che proprio quella cosa lì fosse è un vero vedi la quale una persona contente comodissima non va nella scuola e fa un altro mestiere è stata la società beneficiaria ma questo diciamo è un dettaglio
Però è sicuramente questa è la passione dello studio al di là di della dello studio e dà lettura al di là del
Ma ognuno in cui poi il giovane come dire ma al di là del pezzo misurabilità già nel senso che potrà essere potrà essere un tablet leggerà sul tante
Io penso che sia sempre meglio leggere su un libro perché c'è una capacità d'attenzione diverso però adesso ci sono questi strumenti come dire che facilitano non si sa per cui al di là del come
E a cui noi dobbiamo essere pronti come editori a rispondere perché è uno che come ripeto un momento di grande passione e l'ho anche tecnologico
Tentare di contenuti dare dei contributi che possano che possono servire appassionare e fa tutto questo che l'insegnante i giovani
Gli ulteriori la responsabilità della parola conclusiva a lei sì dunque io io vedo
Io insegno da da trent'anni e e faccio l'editore da dal novantadue
Dove insegna coatta Milano il segno Gigi su che è la la la mamma delle arti marziali e con un insegnamento non prettamente fisico ma
Anziché oserei dire più intellettuale c'è anche la parte fisica
è giocoforza no però dopo trent'anni come dire inerme passata di acqua sotto sottolineo non vedo differenza per quanto riguarda me e e
La tra fare l'editore fare l'insegnante che siccome c'era purtroppo c'è un fraintendimento c'è stata questa
Spezzettatura all'interno della nostra formazione della società fra
Educatore
Libro
Scrittore e giornalista ci sotto la frammentazione di questa cosa
E secondo me non c'è né non c'è alcuna differenza perché se se si va a vedere chi l'origine della della cultura
L'origine la funzione di insegnante di pubblicazione di lettura quindi ed è quello che dicevo un po'prima cioè il il senso del percorso
L'insegnante non è solo colui che mette dentro una persona ma è colui che tira fuori soprattutto dalla persona quindi non voglio vedere che cosa assai ma voglio vedere che cosa potrei sapere
Di quello che io riuscito adatti no
Quindi la la la grande capacità e giustamente lei fa un discorso politico perché purtroppo per fortuna
Senza l'intervento della politica e quindi dell'economia a cascata noi impoverire editori educatori quant'altro facciamo ben possa Paolo sesto diceva che la politica non è tutto però aggiungeva tutto in politica
E lo dicevo papà forse
Mai più politico del Novecento insieme con Pacelli volitivo anche comunque non va messo in discussione chi impattante assi no su questi temi non l'ha detto l'ex cattedra nomina ricorrere infallibile comunque non è
Abbiamo parlato degli interventi che invece come dire ci dovrebbero essere in questo momento in cui noi editori Ichino un modo che un altro fa prove tecniche di trasmissione di assestamento sul mercato siamo
Lasciati praticamente solo
In questa vicenda cosa vorrebbe da un Governo per sempre
Laddove si dice CCD a Palombella
Cecena Palombelli a nome di penso molti di Togliatti ma cosa che per il perché semplicemente le biblioteche riaprisse euro i soldi per comprare i
Magari queste tanto la basi minimale perché il problema quello che è successo con le varie finanziarie degli ultimi anni e che sono stati di Kurt
Tassisti era parte
E del nipote con investita di che le parti statali che le parti dei dei Comuni delle Province anche di luoghi più piccoli io conosco meglio la realtà realtà con cui mi confronto tutti i giorni
In cui non contano più U.L.S.S. eviterebbe respiro quei soldati ed un grande respiro soprattutto perché un avrebbe il senso pregare gli animi equilibrio che va a e non che cui libro o quella rivista sta soltanto in un unico luogo e che se uno vuole i tagli
Cioè non è possibile questo pezzetto ampio
Presentato la da è la seconda cosa seconda cosa io penso che quello che noi stiamo attraversando è anche un processo per
Processo tecnologico anche un processo molto anche molto pratico di grandi investimenti
Ecco e su questo anch'anche qui il Governo si muove in maniera molto frammentata in in maniera non specifica e questo potrebbe essere un aiuto per tutti perché poi diciamo che l'editore oltre la filosofia nel pubblicare il libro oltre
Mantenere la sua qualità oltre mantenere varie date eventuali deve come dire cioè da far quadrare allora Tindari alloggiare a dieci persone con che mangiano esclusivamente con la vendita dei libri
E quindi diciamo questi dettagli deve la quotidianità io penso che siano fondamentali perché l'editore paga possa concentrarsi anche su
Per meglio produce libri milioni o un teatro su Rutelli alla mia terza cosa accanto di due dette da Palombelli ma io credo che
Se i politici di tutti gli schieramenti
Capissero che
Investire nella cultura c'è stato un grande politico americano che un giorno al congresso detto una frase che per me da scrivere sul portale di
Di tutti coloro tutte le case editrici d'Italia e disse
Fare cultura costa molto ma non fare cultura costa molto di più
Se poi bisognerà capire che cos'è la cultura anche in questo una trasmissioni a parte magari la facciamo credo che Radio Radicale dovrà arrendersi senesi come servizio pubblico dovrà rendersene
Pochi prendere tre come sulle spalle sul groppone ma del resto se non se lo prende radio radicale non vi duchi
Una giornata di confronto con gli editori su queste su queste tematiche anche magari con gli insegnanti
Per
Capire partire dire ma
Che stiamo facendo e cultura quello che
Circola in Italia cos'è cultura è poco cosa serve Belpasso su che cosa serve la cultura lo sappiamo ma dobbiamo anche individuare
Cosa è da culture e poi ritornare anche ha un impegno perché i ragazzi abbiano una cultura di base
Perché leggere i libri significa anche averi un approccio con la lingua quindi una
Una conoscenza anche
Strutturale dei vincoli drammatica sintattica che che non c'è la crisi anche della del cinema è legata al fatto che non c'è più quella capacità di saper scrive
I programmi e il valore dei programmi scade anche perché c'è questa questa settimana sono morti in due grandi studiosi Ezio Raimondi Cesare Segre ricordati da
Da due tre e poi di non sono neanche più giovanissimi come
Ossola Pedullà insomma stiamo formando dei giovani
Che possano essere a loro volta trimestri da qui a fra trent'anni quarant'anni c'è certo qualche questo approccio tecnologico che
Necessario però può essere sufficiente per insomma il recupero della lingua
Voi ci lavorati sulla lingua sud su un testo non è un fatto di sciovinismo un'ora o di nazionalismo oggi ma credo che sia un approfondimento
Prove come indirette Schopenhauer per fare ogni tipo di discorso
Per ci porti poi a dire ed
Ecco se oggi la cultura che tipo di cultura oggi produciamo che tipo di cultura ampi quali tipo di cultura abbiamo bisogno che il ventunesimo per il ventunesimo secolo
E dovremo farla questa giornata Asia di confronto con il tratto
Che con la potrà non essere esaustiva ma quanto meno necessarie preliminare per mettere alcuni punti alcuni punti fermi io intanto
La ringrazio Cecilia Palombelli
E
A Capo della Casa Editrice Iaccato delle case editrici il Papa essa la posso dire così
E ringrazio anche Matteo liuteria
Della Luni Editrice faccio le mie congratulazioni perduto il mio in bocca al gruppo
E naturalmente ringrazio degli ascoltatori di radio radicale a cui do appuntamento una prossima occasione