25MAR2014
stampa

Incontro con la stampa sull'operazione militare umanitaria "Mare Nostrum", ridenominata "Mare Mostrum"

CONFERENZA STAMPA | Roma - 10:13. Durata: 28 min

Player
Nel corso della conferenza stampa viene presentato un video, consegnato alla Procura militare di Napoli, sull'operazione militare umanitaria nel mar Mediterraneo denominata "Mare Nostrum".

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Incontro con la stampa sull'operazione militare umanitaria "Mare Nostrum", ridenominata "Mare Mostrum"" che si è tenuta a Roma martedì 25 marzo 2014 alle 10:13.

Con Luca Marco Comellini (segretario del Partito per la Tutela dei Diritti dei Militari), Maurizio Turco (tesoriere del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito, Partito
Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito).

La conferenza stampa è stata organizzata da Partito per la Tutela dei Diritti dei Militari e Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito.

Tra gli argomenti discussi: Ambiente, Armi, Arresto, Catania, Clandestinita', Democrazia, Difesa, Diritti Umani, Forze Armate, Giustizia, Immigrazione, Inquinamento, Liguria, Magistratura, Maltempo, Marina, Mediterraneo, Ministeri, Napoli, Navi, Pace, Polemiche, Tar, Violenza.

La registrazione video della conferenza stampa dura 28 minuti.

Oltre al formato video è disponibile anche la versione nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

10:13

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno grazie per essere intervenuti a questa conferenza stampa prima di trasmettere il video nessuna particolare operazione
Di Mare Nostrum do la parola Luca Marco come linee che segretario del
Partito per la tutela dei diritti dei militari intesi come truffa
Grazie ma il suo buon giorno
Benvenuti a tutti
Allora il le immagini che che vedremo ci raccontano una storia sulla quale la Marina soltanto ieri affini dopo l'annuncio di questa conferenza ha fatto delle ammissioni e ha detto che
C'è stato l'uso delle armi contro un'imbarcazione
Parlo ora parlano di uso delle armi come ultima ratio come vedremo ovviamente le immagini parleranno da solo io non vi voglio rubare altro tempo dico semplicemente che in una situazione di pace le regole di ingaggio Roe
Costituiscono l'unica possibilità per le Forze armate dell'uso della violenza bellica
Ci si riferisce in particolare a situazioni limite il cui uso della forza viene autorizzato a garanzia della vita dell'incolumità incolumità del personale
Quindi quello militare
Ma anche a salvaguardia della sovranità e della terra territorialità del Paese quest'ultimo caso però non ricorre se il fatto avviene in acque internazionali e non vi è come non vi è stato
L'uso della forza armata da parte dell'equipaggio del peschereccio contro
La nave al disegno
La la Marina ieri ha parlato di
Manovre di scampo come vedremo le manovre di stampo sono solamente una fuga
A seguito
Dei corpi diretti sparati
Generalmente le l'ingaggio con queste imbarcazioni avviene con
Una abbordaggio da parte dei team dei dei basi militari battaglione San Marco direttamente sulla nave in questo caso ovviamente non è andata così
Io direi che possiamo direttamente passati a vedere le immagini che poi
Può commenteremo grazie
Non anticipa spiegare
Allora quella che è stata l'operazione che abbiamo portato a termine arrivando importo stasera
è una la situazione che è attualmente al vaglio e della Procura di Catania per cui gli aspetti tecnici di quello che è successo non possono essere in questo momento rilasciati
Quello che posso dire e che è stato diramato gli organi di informazione oggi dal nostro Stato Maggiore
Che l'operazione è stata portata a termine riuscendo a individuare un'unità madre che trasportava un altro natante
Con
Degli immigrati a bordo
E navi Eliseo rispetto alle altre navi che
Hanno operato il soccorso in mare che è la missione prioritaria
Di quella che è l'operazione Mare Nostrum e quindi parlo di nave Stromboli che
Ha recuperato queste persone abbandonate in mezzo al mare probabilmente salvando loro la vita è stata invece di
Cercare di fermare coloro che
Avevano evidentemente da le immagini che
Siamo riusciti ad avere perpetrato questo crimine siamo riusciti a fermarli li abbiamo porta che a bordo e sono in questo momento a disposizione delle autorità giudiziarie competenti per quelle che saranno le indagini del caso
Come ed è stato rilasciato purtroppo per condizioni dovute alle avverse condizioni meteorologiche
Affligge hanno tra l'altro nei prossimi giorni nella zona di mare dove è stato effettuato il fermo
La nave è affondata stamane
Remare
Esplicito
Percorsi
Spaccio
Simili
Sviluppo
Spaccio
Allora
Nelle immagini che avete visto avete potuto notare la naturalezza e la tranquillità con la quale i militari della nave Eliseo assistono i firmano l'evento cosa questa che esclude ogni qualsivoglia condizioni di pericolo
Per l'equipaggio nessun intento stile della nave in fuga
In
In un Paese civile
Dopo quanto che abbiamo mostrato le dimissioni dei vertici militari a cominciare dal Capo di stato maggiore della difesa l'ammiraglio Binelli mantelli
E dal Capo di stato maggiore della Marina militare l'Ammiraglio De Giorgi sarebbero
Necessarie immediate irrevocabili
Noi speriamo di essere ancora in un Paese civile noi speriamo che il capo supremo delle forze armate ce lo dimostri adesso passo la parola a Maurizio Turco già deputato della quindicesima e sedicesima legislatura tesoriere del partito radicale
Grazie
Ma il venti marzo rispondendo a una interrogazione parlamentare
Fu detto che la Marina investito ed investe tuttora notevoli risorse economiche per far sì che le unità navali siano dotate di più Pagin formati formati da addestrati sulla tutela dell'ambiente marino
Avete visto le ultime immagini in cui veniva scaricato a mare un
Un
Un motore di un motoscafo ma non sono
Questa interrogazione era
La risposta a questa interrogazione era dovuta al fatto che
Militare si era rifiutato di obbedire all'ordine di scaricare in mare degli oli
Per scongiurare danni all'ambiente marino ma il suo superiore lo pugni con quindici giorni di consegna di rigore dodici anni dopo il TAR della Liguria ha dichiarato illegittima la sanzione
Disciplinare e la difesa ora dopo dodici anni sta valutando la posizione dei superiori che lo volevano obbligare
A sversare in mare i liquidi inquinanti
Voi avete vista anche la nave alla fine che affonda
Ce la Procura della Repubblica di Catania che sta indagando
Potrà verificare le condizioni meteorologiche di quella giornata spese sentito il comandante della nave diceva all'inizio
Dire che la nave affondata per le condizioni metereologiche sarà la procura militare di Napoli a cui abbiamo già consegnato questo video giovedì
Come dire mettere in cassaforte sempre più utile che tentare operazioni
Che nel passato non da parte nostra hanno comportato eventi disastrosi e quindi noi riteniamo che siamo fiduciosi nella magistratura non in quella casa
Torno alle star della Liguria che aspetta dodici anni ma siamo fiduciosi anche nella
Ministero della difesa che vorrà sicuramente
Spiegare qualcosa di più
Alla luce di queste immagini peraltro come veniva
Rilevato avrete notato che erano diverse le persone che in quel momento riprendevano gli avvenimenti
Sarà utile capire se da quella nave l'unica cosa che trapelate questo filmato o se invece
è altri i militari avessero fatto presente a superiori quello che era accaduto in quella giornata e nel mattino nel mattino successivo
Ne abbiamo fatto quello che era il nostro dovere nel momento in cui abbiamo ricevuto queste immagini speriamo che la Marina faccia altrettanto e lo faccia al più presto senza dover attendere
Il responso di tribunali della magistratura
Avendo
La Marina tutte le possibilità
Di accertare
C'era una già accertato la verità dei fatti di quella giornata e di spiegare un po'meglio
Questa grande operazione Mare Nostrum da quando e come
Si è trasformata in mare monstrum
Queste immagini sono eloquenti noi e crediamo che ci sia bisogno di maggiore attenzione non escluso ma non lo sappiamo
Se la Marina nel momento in cui fa
Queste
Queste operazioni riprende anch'essa per poter documentare quello che accade o se invece
Si rimette alle dichiarazioni del comandante della nave
Questo era quello che abbiamo da dire non so se ci sono domande
Può accendere il
Si dice la testata sì a farla da Sky TG ventiquattro perché non ho capito se l'imbarcazione che si vede
Nell'esprimere mantiene la stessa quelle del nove del dieci oppure se sono due imbarcazioni diverse perché sembra che abbiano scafo di colore
Diversa e poi i sedici e disse egiziani presunti scafisti che erano a bordo che fine hanno fatto sono stati tirati su
Cioè la dinamica di di quello che è accaduto insomma se si fa un po'chiarire un po'meglio
Beh la dinamica grazie la dinamica alla dovrebbe chiarire la Marina militare le immagini mostrano lo stesso identico scafo purtroppo essendo dei filmati fatti con dei cellulari
La qualità è quella che avete visto ovviamente lì il l'imbarcazione e la stessa perché né i filmati che abbiamo consegnato così come ci sono pervenuti quindi non montati in sequenza
Negli spezzoni di filmati
Che abbiamo consegnato alla procura militare di Napoli si vede chiaramente l'imbarcazione che la stessa
C'è anche una foto di repertorio di quella dei di quelle imbarcazione sul sito della difesa messa contorno di un'altra operazione del trenta gennaio due mila quattordici questa la trovate
Sul sito del al Ministero della difesa nell'operazione mare mostro room
Sì sì
Massimo
In difficoltà i a rischio l'incolumità delle persone in questa operazione qua l'altra domanda se vi risulta se potete confermare o meno che
ASS questa operazione è stata fatta in seguito all'emissione di un decreto di fermo da parte della Procura che quindi se sviluppo eseguendo sostanzialmente un arresto da parte la Procura
Non entriamo nel merito di attività giudiziarie non è nostro compito se ne occuperà la Procura di Catania e la Procura di
Militare di Napoli
E vogliamo sapere se le affermazioni del comandante di quel giorno sono vere e cioè che la nave è affondata per il maltempo
Cioè questa è una delle questioni dirimenti
Dell'operazione senza nulla togliere che sono state salvate centosettantacinque persone
Sono stati arrestati sedici scafisti e c'è un piccolo particolare le regole
Quali sono le regole se sono state rispettate
Non chiediamo nient'altro e noi non stiamo neanche giudicando abbiamo avuto un
Video che abbiamo consegnata alla Procura abbiamo reso pubblico abbiamo dei dubbi
Abbiamo dei dubbi consistenti sul
Su quella particolare operazione vorremmo capire se
è un caso all'interno della
Dell'opera delle operazioni Mare Nostrum o se da abitudini si procede così d'altronde
è evidente
A mio avviso che l'affondamento della nave il maltempo non c'era
Non è dovuta a questioni come dire tecniche no non è affondato da sola la nave
E quindi li basterà fare le dovute perizie e accerteranno allora quello che ci da accertare
C'era
Traccia avviene di Giorgio giornaliera gli orali la procura di Napoli indagate quale reato
La procura di Napoli come a dichiarato a
Il TG la sette cronache Repubblica a in mano il materiale che lo sta valutando quindi ancora non sappiamo quali possono essere i reati che potrebbero essere configurati
Io vorrei fare una precisazione sulle regole di ingaggio
In situazioni di pace le regole costituiscono appunto un mezzo per fermare queste navi generalmente quando viene intimato l'alta
Al le imbarcazioni ho dato un ordine per da fare una abbordaggio è quindi una perquisizione
Il il personale militare non sa se nella stiva ci possono essere clandestini
Come avete visto dalle immagini e difficile anche capire se c'è qualcuno a bordo e quante persone ci siano quindi viene accertato dopo la presenza è stata accettata dopo la presenza di sedici
Risulti scafisti che poi sono stati tratti in arresto e adesso la Procura di Catania sta procedendo
Quindi la sicurezza che ha manifestato ieri la Marina militare con
Una nota stampa nel momento in cui hanno aperto il fuoco avete visto che i colpi non erano sicuramente
Distanti dalle imbarcazioni cosiddetti colpi dissuasive i sparati che devono essere sparati conti lo scorso reato a prua dell'imbarcazione e non sulla poppa
Sicuramente questa ci induce ad avere dei legittimi sospetti
Sul fatto che la barca possa essere affondata a causa di quei colpi non dimentichiamo che l'arma utilizzata è un mitragliatore di grosso calibro Ang che
Riesce a sparare fino a mille cinquecento colpi al minuto significa venticinque colpi al secondo e difficile in una nave che ha un movimento di rollio e beccheggio
Fare un tiro così preciso
Da non
Da avere la certezza assoluta che una raffica seppur breve come quelle che avete sentito
Possa indirizzare tutti i colpi nello stesso identico punto avete visto in un fotogramma della prima in ma del primo pezzetto di filmato che è partito
Che i colpi sparati a poppa della nave sollevano una consistente massa d'acqua per l'effetto dei Proietti quelli sono proiettile
Una volta colpita l'acqua possono avere l'effetto di rimbalzo quindi la certezza che i membri dell'equipaggio
Non subissero in quel momento danni che fossero scafisti o presunti scafisti o che fossero di semplici marinai
Questo ci ridurrebbe riportare la mente altri marinai non non è così certa di dire io sparo non producono nessun danno ci possono essere involontaria effetti collaterali
Che si dovrebbero calcolare ecco perché generalmente viene effettuato un tiro dissuasivo a prua con uno scorso rammento di minimo cinque gradi generalmente
E io sono Moni chiedono di di TG con ventiquattro ma in realtà mi avete risposto adesso perché la domanda
Era tipicamente su questo sulle regole di ingaggio sui colpi di sussidi volevo capire un po'la dinamica volevo capire che cos'è che aveva
Portato appunto iniziare queste raffiche di
E di di mitraglia insomma e questi colpi quindi mi avete risposto prima ancora della domanda grazie poi sulla dinamica
La procura militare di Napoli potrà acquisire dalla procura militare di Catania
Tutte le informazioni relative
Al
Finale procura ordinaria certo non sapere ascoltare approfitta
Per chiedere di questa questa chiatta con i centosettantasei io ho letto da qualche parte profughi siriani in realtà non ce n'è traccia di questa chiatta che sarebbe dovuta essere trasportata
Da questo peschereccio tetti dalle indagini non si vede nella nave madre esatto nella fase successiva la chiatte sarà soccorsa quindici cinque Luca ok da un'altra nave però ma siamo nella fase dell'inseguimento a ok ok Acaccia vederlo
Tema anche su quanto è avvenuto da parte della Procura ordinaria di Catania rispetto al sequestro
La procura militare di Napoli sicuramente immaginiamo acquisirà tutte le informazioni necessarie per capire anche la temporalità dei fatti
E poi come avete visto
La procura militare di Napoli se vuole potrà anche acquisire ulteriori formati perché filmati perché ce ne sono davvero tanti
Tutti i filmati che sono stati fatti in quei due giorni si potrà vedere dalle diverse angolazioni si potrà fare la perizia necessaria all'imperizia che è stata dimostrata
Scusate il punto esatto esso nacque nazionali internazione internazionali
Alessandro il Grande Fratello novantanove una
Ulteriore domanda sulle regole di ingaggio perché mi pare che come limite
Facesse riferimento regole di ingaggio in generale la domanda è se esistono regole di ingaggio specifiche sull'operazione Mare Nostrum se sono pubbliche consultabili o diramate dallo Stato Maggiore
Della Martina la seconda domanda attiene al relitto non si capisce bene se questo è stato fondato ultra in altro e delle diciamo in consegna far presso la Procura ordinaria degni di Catania grazie
Grazie
Allora per quanto riguarda le regole di ingaggio generalmente ci sono regole particolari che vengono aggiunte a quelle generali
E dipendono dal tipo di imbarcazione dal tipo di operazione che viene fatta ovviamente noi non conosciamo le regole particolari generalmente sono un documento classificato almeno contra significativi serve attenzione
Quindi non sono diffuse non sono pubbliche per quanto riguarda il resto della sua domanda la procura
Di Catania di potrà tranquillamente rispondere
Ci sono altre domande bene grazie a tutti grazie a tutti