26MAR2014
dibattiti

Giustizia sociale occupazione e crescita. Quali ricette per la "Good Economy"?

DIBATTITO | Roma - 17:46. Durata: 2 ore 15 min

Player
Presentazione del libro a cura di Luigi Paganetto (Ed.

Eurilink).

Registrazione video del dibattito dal titolo "Giustizia sociale occupazione e crescita. Quali ricette per la "Good Economy"?", registrato a Roma mercoledì 26 marzo 2014 alle 17:46.

Dibattito organizzato da Eurilink Editori.

Sono intervenuti: Giovanni Miele (giornalista, Rai - Radiotelevisione Italiana), Vincenzo Scotti (presidente della Link Campus University), Michele Bagella (professore), Domenico De Masi (professore), Massimo Lo Cicero (professore), Mario Amendola (professore), Mauro Magatti (professore), Luigi Paganetto
(professore).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Assistenza, Crisi, Debito Pubblico, Diritti Sociali, Disoccupazione, Economia, Europa, Fisco, Giovani, Giustizia, Industria, Italia, Keynes, Lavoro, Libro, Mercato, Occupazione, Politica, Poverta', Reddito, Stato, Sviluppo, Ue, Welfare.

La registrazione video di questo dibatto ha una durata di 2 ore e 3 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

17:46

Organizzatori

Eurilink Editori

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Può
Ottantotto
Galan critiche sacche
Però ci si
Allora buonasera a tutti io direi di iniziare questa nostra
Chiacchierata su questo il libro che diciamo
Come vedete dal titolo tratta argomenti di estrema attualità di grande
Rilievo
Perché parla di giustizia sociale occupazione e crescita quali ricette per la cultura economici
Abbiamo con noia discuterne al Presidente della all'in campus il PIL
Ministro Vincenzo Scotti il professor Domenico De Masi professore emerito sociologica del lavoro della Sapienza
Professor Michele Bagella Professore ordinario di economia monetaria all'università Tor Vergata di Roma
Io credo che la prima cosa che essi debba
Cogliere di questo di questo libro intanto come dire quasi il carattere dista Mboup perché capita in un momento particolare
Fare in un momento in cui
La crisi sembra si spera che stia assumendo
Dei caratteri
Diversi da quelli che abbiamo conosciuto fino a questo momento io mi riferisco soprattutto come dire alla vicenda politica che si sta sviluppando in questi
In questi giorni direi anche
E che obiettivamente in qualche modo
Ma
Incontro ad alcune cose che sono state dette in questo in questo testo
Perché quando si parla di good economica appunto si fa riferimento ad un ruolo della politica che
Almeno si legge in alcune pagine
Non non è un ruolo neutrale e
Distaccato ma è un ruolo quantomeno di coordinamento e anche un ruolo di intervento
Nei confronti di un
C'Amu un ceto sociale che ormai è sempre più basso che sia andato progressivamente impoverendo cioè CIS cioè il problema e la povertà è stato denunciato da quasi tutti gli autori e tutti
Hanno sottolineato il fatto che occorre intervenire per frenare questo impoverimento progressivo questa
Distribuzione del reddito in qualche modo anomala rispetto ai canoni della per il economia tradizionale almeno dal nostro
Paese
Ecco quindi questo questa capacità di inserirsi in un
Dibattito
Politico
Con una caratteristica però devo dire da parte di tutti gli autori quella di
Guardare un po'più lontano un po'più in avanti cioè
E
Cominciare ad
Elaborare delle proposte che abbiano una prospettiva di medio e lungo periodo perché è ovvio che
Non realizzare
Sistema di Good economi non è una
Qualcosa che sia possibile dall'oggi al domani anche perché come vedremo
Il concetto di cute economie qualcosa
Diverso dalla tradizionale
Idea di politica sociale
E quindi e obiettivamente occorre intervenire secondo le indicazioni degli autori su
Un discorso anche etico anche
Di anche culturale direi che quindi insomma
Il il la il ragionamento che viene elaborato da diversi autori appunto un ragionamento di prospettiva però ecco io non voglio occupare più spazio
Direi che sarebbe utile che appunto i nostri
Nostri relatori ecco facessero esprimessero da
Politici da studiosi come
Su
Ecco una loro valutazione proprio sulla possibilità
Di procedere lungo questo percorso che viene indicato dal più autori verso la butto economici io direi che potremmo iniziare con
Il professor Scotti
Cosa anzitutto
La prima cosa
Ripeto un instant book
Io credo che sia
Una pubblicazione che esce
In un momento particolarmente interessante
Per la vita
Per gli anni europea
E globale
è un momento nel quale
Non possiamo più
Continuare
A
I batteri
Ma dobbiamo fare i conti
Con la necessità
I azioni
In cui
La variabile tempo entra in un gioco in gioco in modo
Preminente
E
Secondo
In cui l'intreccio
Tra politica e istituzioni
Dove erano diventa
Sempre più stretto
E
Occorre
Una visione strategica
Che guidi
Politica economica che guidi Riforma delle istituzioni che guidi riforma istituzioni pubbliche e private
E
Riforma
Per il
E lo Stato
Azionare e
E le forme
I integrazione sovranazionale in questo momento
Credo
Che qui
E
Tutto
L'intreccio
Noi abbiamo un sedimentato
Politiche economiche
Istituzioni
Forme il Governo
In nel corso degli anni
E queste sono
Diventate degli ostacoli oggi
Così Hume voi lì consideriamo prendiamo
Tutte le forme
Per
Dare sul libero
Tutte le forme
I
Welfare
Politiche redistributive cosiddette
Che
Sono diventati quanto i tardivamente qualitativamente
Per gli ostacoli alla crescita allo sviluppo e alla stessa risposta ai bisogni essenziali
Per legge
E
La capacità di
Cambiare
E politiche di welfare
Significa cambiare
Riforme il Governo
Non è
Una questione
Che attiene a
Tecniche di redistributivi
Viene
Al
Ormai
Fondamentale di rapporto tra Stato istituzioni tra Stato e mercato
Qui c'è nel
Testo del
Questi
Apporti ci solo e i contributi straordinariamente interessanti che ho trovato il saggio di Lo Cicero Locicero molto stimolante su questa riflessione sulla riforma
E le istituzioni le carte
A delle politiche espansive di crescita
è
La
E non è solo
Perché molto spesso il problema si riduce tra Wenzhou del peso del costo di un
Tematico
Specie proprio una concezione del welfare
E soprattutto
Amia avviso
Un problema che attiene
Alla qualità
Per un welfare che
Prende
L'azione l'efficienza e in queste ore del welfare e la più grande ingiustizia che governa il tempo moderno
Cioè
Perché
La l'inefficienza e la qualità
E quello che
No ca
In modo più
Incisivo
Proprio le fasce più deboli emarginate della societario e costituisce la più grande ingiustizia dei tempi
Il
Due il parquet comporre
E si configura
Sul penso
E le lobby e sì esprimono nella società e che costituiscono
La struttura di assistenza maggiore a ogni cambiamento
In genere se voi pensate la discussione su quel parco nel nostro Paese nel Parlamento italiano nella vita collettiva è essenzialmente
La discussione intorno
Alle strutture agli uomini del welfare non
Ai beneficiari
E ai
Petrini tutto il discorso sulla una quinta sulla scuola sull'università sulla
Sul sistema previdenziale tutto giocato intorno al dibattito
Osto
Ai conservatori
Per sistema
E quindi dalle loro le riforme sono funzionali al mantenimento ora opposizioni e del loro
Se su questo
Poi pagine ante
D'altro
Facciamo una lunga discussione sulla riforma dei rami alti
Dal Governo
E
Non ci accorgiamo che uno degli elementi risibile Guelfa e l'allungamento e piena di comando
Paese cioè con una crescente pluralità di soggetti
Emanati che hanno ci sono impossessati di pezzi del sistema di welfare
E intendo no gestirlo loro il modo
Esclusivo
Beh se voi pensate che la salute e cittadini è frammentato
In una
Cattedra
I produzione i servizi
Che
Poi ciascuna differente
Un pezzo un
Elemento
Mantenute da una parte perché controlli ambiente la salute cioè tutti quelli che poi
Diventa allora
Elementi i ricchi in fondamentali il un welfare cioè di un intervento che tende
A
Trasforma a garantire
Una
Partecipazione di tutti i cittadini alla crescita del benessere cioè un processo redistribuzione qual farà e
Uno strumento fondamentale in una politica redistributivo perché
Non voglio a voi dire cose che sono estremamente
E qui
Affrontare il mercato a seconda è affrontare le istituzioni il funzionamento delle istituzioni pubbliche inutili
La
Il
E discorso e Ischia di essere da questo punto di vista riscontri un discorso puramente nominalistico
Noi da
Ormai sono da decenni questo dibattito va avanti non è che noi scopriamo l'ombrello in questo momento
Ecco artico propose come un tema centrale
E la riforma funzioni del nostro Paese cioè affrontare
Il welfare nel cambiamento essendo diventati guarda al Consiglio di una concezione statalista e l'intervento pubblico e la società e nell'economia
E
Però siamo
Al punto in cui la ripetizione stanca apportato al
Alla in sofferenza della
Perché non siamo di fronte a questo tante oggi io no
Voglio
A a fare il termine ma
Per tempo vorrei soltanto sottolineare da cosa
Certamente
Qui siamo stati presi dalla congiuntura
Alla crisi mondiale che sia
E questo
Ha concentrato la riflessione su al conti punti focali che riguardavano
La gestione
Li problemi della finanza
Internazionale della finanza pubblica della finanza pubblica dimenticando e ponendo in
E contro la questione i temi e le economia tra crescita e
Per la crescita e della distribuzione cioè che poi ci sono cuore e
è una ragion d'essere dello Stato oggi moderno
L'ora
Penso che
Dicevi all'inizio forse qualche dunque quel piano
Una di errate politiche di Kanza pubblica europee e nazionali
Possono aprire palco spiraglio allora ad una
Nuova
A questo non può essere un alibi per
Invece
Dire va beh
E apre questo spiraglio
Come al solito si fa tutti i discorsi che abbiamo fatti li lasciamo
Vedere mentre no
Specie in questo momento tornano con grande forza sul tappeto ciò detto il ministro il buco c'è una sollecitazione ad una riflessione nel pieno oggi perché
Questi nonna
Un istante
Prego quaestio il dibattito su tre questioni cardine
E la riforma del nostro
Paese oggi da prima
Come
L'accordo chiare la catena di comando
Noi abbiamo avuto
Un
Periodo in cui nella storia del nostro Paese
L'ampliamento
Nella catena
Comando pubblico sia estesa all'infinito e hanno generato un sistema ingovernabile un sistema
E e locali un sistema nel quale e l'inefficienza alla fine è diventata
Insomma
Se rileggiamo se guardiamo oggi il dibattito il dibattito è
Come salviamo
Tutto l'esistente
Credo al centro sforbiciate do qualche costo
Per stesso non il poi il problema e non è visto come trasformare la catena di comando nel nostro Paese il pubblico
E come
Avere il coraggio
E il coraggio di
Parte saltare questa barocca costruzione e
Bene e generale corruzione che genera inefficienza che genera
XE attenzione rispetto
Al
Fu
Questa è la seconda
Quella
Intorno
Il tema alla redistribuzione della ricchezza c'è un un grosso dibattito si svolge tra la gente ed è quella che poi è rappresentata così giornalisticamente in funzione
I livelli massimi di retribuzione dello show io ricordo se poi lo ricordate nel settantotto
Ci fu una cerca un'indagine fatta dal Senato
E la Repubblica su queste questioni che andò sotto il nome di relazione Coppo mille novecentosettantotto ci Fox un dibattito parlamentare e
Molto limitato poiché della
Espansione dalla scelta perché era una questione
Per cui trovava IMI indifferenza generale e problema delle distanze e delle differenziazioni nella distribuzione del tragitto funzionale tra il personale eh una questione oggi drammatica
Nel nostro paese come nel mondo con una sensibilità crescente Pella allora questo è un tema non eludibile
No no nei termini soltanto propagandistici per mostrare ma
è un problema peggio che serve a rimotivare anche la gente perché se quelle differenziazioni fossero frutto
E differenziazioni di funzioni e di qualità delle stesse forse il Paese non c'è niente
Prenderebbe conto così come invece se ne rende conto assolo il figlio soltanto sono soltanto figli i lotti e di corporazioni che si difendono
In questa direzione che non hanno nessuna giustificazione
Me economica né sociale
Per la loro funzione della retribuzione
E sa perché lei il dato non sta nella quantità soltanto costante nella assurda rapporto tra le funzioni i risultati
Quello che noi portiamo cambiare merito
E
A un certo punto di vista
Questa perché
Solo
Questa è frutto di una divisione del Paese redistribuzione significa anche affrontare il tema
E la coesione interna e della ricomposizione all'intero cioè oggi la gente percepisce il Paese percepisce che cosa
E tutto questo e frutto di due e riso cita chi è dentro
La
Da il la casta e chi è fuori dalla casta in questo senso e cassa
Perché se tu entri
Quel gioco i figli tutto alla la la la la la la fino alla settima generazione dopo lo accetti se sei fuori non hai nessuna possibilità in nessun modo di entrare dentro non c'è
Una
Problema che in quest'
Edizioni Piemme
Terza questione evitando
Comprensione e
Il antenna e
Da novità omogenee
Al
Visione
Alle distanze alle disarticolazione cioè tutto questo
In sostanza questo è
La crisi dirlo un mondo che in una rappresentazione
Quindi deve cercarsi le forme
E più diverse un modo di espressione
Penso e chiudo
Che
Pagamento sempre con
La capacità di
Anch'io chiederei
E di guardare ai temi che
Hanno
Scendo abbia colto questo i tutti i saggi abbiano colto
Per distribuire
A parte
E la
Del della crescita
Cioè le
Della redistribuzione e
In funzione della crescita cioè sono strettamente
Collegato come molto
Il
Irruzione dopo la crescita ore la redistribuzione che genera crescita risponde
Questo
Esperienze anche dei paesi nuovi di molti Paesi nuovi ha dimostrato che
La redistribuzione e
Funzionale alla crescita cioè
Orta a processi di crescita cioè che
Per cogliere questo e nel coglierlo non soltanto
Dal punto di vista di un'analisi
Ma è talmente
Vano
Ma di coglierla in tutta la complessità
E soprattutto il dato nuovo in termini
Delle
Istituzioni
è
Quali istituzioni
Sono
E quali riforme di queste istituzioni sono necessarie
Perché
Una politica
Un processo di
Accorciamento delle distanze all'esterno Paesi e della possibilità di porre tutti nelle condizioni di partecipare come cittadini
Perché redistribuzione non è solo quello che noi consideriamo
Voi pensate
Al problema
Nella informazione
Ed è la partecipazione di tutti i cittadini
Al
Bene dell'ente
Quante
Quelli che sono tagliati fuori
Questo è
Un problema
E redistribuzione del potere
Il mondo moderno
Questo sono
E
Pianta io mi fermo qui cessa Maicol possiamo
Tornare su sono i suoi argomenti e su gli spunti
Interessanti che c'era fornito ecco prima di proseguire io vorrei dire ma mi sembra superfluo insomma ricordare
Gli Autority hanno
Contribuito
Alla realizzazione di questo libro che appurato appunto dal
Professore Luigi Pagani Tom Presidente
La Fondazione economia Tor Vergata i contributi sono venuti da Mario Amendola da Leonardo Claudio Becchetti da Patrizio Bianchi da Marco
L'Alberti Giampaolo Galli Massimo Lo Cicero Sebastiano Maffettone Mauro Magatti e Pasquale Lucio Scandicci somma
Ecco io appunto dicevo le
Considerazioni del Ministro Scotti sono naturalmente
Estremamente interessanti e anche così bella calati della realtà odierna cioè quella
Collegamento che avevo colto
Non mi pare sia confermato al dall'intervento del
Lo scotto ecco
C'è oltre a questo aspetto sociale
Il politico Scotti ha evidenziato cioè tutta una elaborazione
E il nei contributi di carattere economico cioè si evidenzia la
Rapporto fra
Economia ed etica
Come diciamo il
Giusto e il bene possono contempera arsi in una visione appunto diversa dei del rapporto fra economia società
Allora ecco un tema quanto mai complesso punto trattato da tutti si sostiene generalmente che occorre andare verso il superamento ma per perché questo avvenga sono necessari alcuni passaggi alcuni interventi ecco
Io credo che il professor Bagella insomma possa
Qualche modo ri trattare questi aspetti che sono un po'particolarmente interessante il complessi e poi passeremo professor De Masi
Grazie
B io prima di iniziare
A fare qualche commento su questo libro del criterio dire non perché è scritto da tanti amici Marche un bel libro
Molto interessante attuale è stato ricordato poco fa dal Presidente Scotti
Perché tocca temi che in questo momento sono vissuti quotidianamente dalla politica economica
Però questo libro non è solo una sorta di agenda o di Manuale per la politica economica le cose da fare
O che le cose che si auspicherebbe che la politica economica portasse diciamo avanti
Questo è anche un libro che
Guardando gli autori che sono stati menzionati poco fa devo dire sono autori che hanno
Una seduta autorevoli ognuno nel suo campo ha scritto un saggio breve ecco però attenzione sono saggi brevi scritti da autori studiosi
Professori se volete aggiungere pure questa questa caratteristica
Il grande esperienza e di grande notorietà
E quindi in questi brevi saggi c'è dentro un po'il succo molte volte di un'esperienza maturata attraverso
Studi e ricerche più accademiche e a me e questo ha colpito moltissimo
Ha colpito moltissimo perché sono convinto che
Per poter come dire una delle caratteristiche o uno dei compiti se volete proprio per fare demagogia economie è anche quello di tra sapere trasferire
Ciò che si conosce a chi ha necessità di apprendere
La fondazione Tor Vergata nascano con la collaborazione insieme alla
All'euro alla
Eurolink a candidato però ben otto volume
A me va bene anche l'istante buco perché li sambuco significa
Che qualcosa esce
Diciamo con tempestività nel momento in cui se ne discute però attenzione che l'Istat buco non significa
Diciamo meno approfondimento Moreno diciamo meno qualità
Molte volte c'è più qualità una pagina scritta da un personale
Ciò che ha
Diciamo come dire una vita di riflessione alle spalle che tomi altri venticinque che so io di tutti tante pagine
Detto questo dicevo otto volumi che segnerà un po'un percorso
Che
La Fondazione di Tor Vergata porta avanti ormai da quanto tempo Luigi da due tre anni perché io ricordo che questo volume che oggi
Discutiamo
Era stato oggetto di un seminario che tenemmo proprio a Tor Vergata se ricordo bene qualche anno fa
Al un anno fa e quindi
Ecco questa è una caratteristica di Luigi e che non può mai dire tra qualche anno fa dice subito uno ed è già ed è già troppo
Diciamolo forse l'avrebbe voluto fare uscire anche prima sei mesi dopo il sei mesi dopo la il seminario
Bene entriamo un pochino nel merito dette queste cose al quale tenevo molto crea un po'nel merito uno dei temi
E i temi sono temi come è stato appena ricordato di attualità e va bene
Sono temi che toccano anche
Come dire la fantasia di chi non è con un ministro perché riguardano
Non solo la politica economica in generale ma riguardano
Ciò che la politica economica vorrebbe fare quindi
Gli effetti sulla società e sui cittadini
Bene libero
Che io ho letto con questa con questa logica cioè cercando di vedere in ogni saggio quello che il diciamo la tesi è l'antitesi
Per i binomi che vengono presentati e si sono tutti i saggi dove ci sono dei binomi da una parte
Mario Mei alcun binomio storico
Che è quello del rapporto tra efficienza ed equità intere biblioteche
Su questo argomento dagli economisti classici agli economisti specialisti
Chi più chi meno Anna classici nel senso di è che gli economisti neoclassici per l'efficienza gli economisti socialisti per l'equità
Che oggi come declina Mario questo diciamo questo rapporto
Per
Parte da un dato che è stato ricordato poco fa e cioè che
Nel mondo
Fa seguito o
Diciamo
Senza fare una sorta di causa-effetto comunque
Dopo le vicende legate alla crisi finanziaria
Il si è osservato un
Redistribuzione della ricchezza a favore delle categorie sociali più diciamo più Fiorella
Ora questo è un tema volto interessante perché
Ci riporta alle origini un po'al dibattito sulla crisi finanziaria
E cioè
Alla
C'è un passaggio di Bernanke del due mila e cinque e in cui dice attenzione che la crisi finanziaria è anche effetto del così detto sei rimbrotti
L'eccesso di risparmio e dalla crescita dei Paesi emergenti seppure riservati riversato sui mercati un po'più come dire un po'più
Organizzati come quelle armi andando alla ricerca di titoli tra virgolette sicuri
I titoli tra virgolette sicuri non potevano essere certamente soltanto il mondo del Tesoro americano
Sono stati inventati dei titoli cosiddetti sicuri che venivano scambiati alla pari con i bond americani che però poi si è scoperto che non erano per niente sicuri dal momento che
Guarda caso chi li aveva proposti si era scordato di fare un'attenta valutazione di quello che poi dirà ramo lo stesso per ma anche
Il rischio sistemico però Picello questo è una delle ragioni
Il sicuro diciamo la finanziarizzazione dell'economia a spinto il risparmio a collocarsi molto di più
Nella speculazione quasi direi giornaliera se non settimanale
Da parte di tutti quelli che hanno disponibilità e che potevano giocare oggi facilmente quei mercati aperti sul sui Vernet mercati America
è stata effetto anche di questa crescita improvvisa che è stata ricordata prima dalla dei Paesi
Cosiddetti emergenti in particolare Cina Brasile per esempio per quanto riguarda
La redistribuzione del reddito è molto interessante quello che c'è stato in Brasile ecco e quindi siamo arrivati ad avere questo dato
Ecco qui il e cioè che
La ricchezza si è andata un po'concentrandosi
Diciamo quindi mancanza di
Investimenti fatti per tempo
Utilizzazione delle risorse finanziarie indiciamo affini finanziari e quindi ecco che
Il il tema della
Redistribuzione del reddito ritorna in evidenza perché evidente sul mercato
Gli effetti della crisi hanno condotto a una
Difficoltà di gestione
Il dei sistemi economico politici così come esiti diciamo
Come conosciamo pensiamo al nostro Paese
Ecco la l'effetto diciamo la questione più grossa che oggi
Si vede e che da un lato c'è molta disoccupazione
Tassi sono cresciuti in modo credibile
E dall'altra c'è difficoltà a intervenire perché dobbiamo intervenire nell'ambito di un sistema di regole che sono molto vincolanti soprattutto delle regole di bilancio per quanto riguarda lo Stato quindi quando si parla di
Poi interventi per modificare e per
Cercare di
Alleviare il il le difficoltà
Che derivano da con una situazione di occupazione
Che va invece che crescere va come dire in qualche misura aveva ridimensionando sì e soprattutto cresce il tasso disoccupazione quindi
Da questo punto di vista è evidente che
Cosa ci può dare la good economica
Che tipo di ricette ci offre
Per affrontare un tema così
Complessa
Da un lato i vincoli
Del bilancio dello Stato
Dall'altro la necessità intervenire perché c'è poco da dire
Come dice Mario nel finale del suo nel suo saggio non bisogna pensare soltanto alle generazioni future ma
Anche alle generazioni presenti
Quindi non solo immaginare
Di attendere sperando che
Le cose migliorino almeno così io l'ho interpretata ma bisogna vedere subita subito ma
Anche qui da un punto di vista di dibattito teorico è interessante perché insomma è una sorta di
Appunto di come dire di attacco al tema si della redistribuzione ma appunto all'attacco tra
Accumulazione da una parte
E
Dall'altra redistribuzione
Trovare diciamo il giusto trovare i giusti equilibri
Facile perché sennò l'avrebbero già fatto
E quindi mentre non si può immaginare che il mercato possa risolvere tutto l'asse
L'esperienza ci insegna che non è mai stato così
Dall'altro anche non possiamo immaginare di e che lo Stato si impadroniscono o se preferite enterica GA diciamo su tutti i temi che
Riguardano
Le politiche di welfare perché anche lì
Le risorse sono diminuite e poi lo Stato indubbiamente almeno nel nostro Paese è stato molto invasivo fino fino a ieri e quindi
Siamo in un clima
Così lo percepisco io in un clima di
Dibattito complicato e difficile in cui non ci sono certezze come c'era una volta ho esse liberali o si socialista un sei oppure se preferite comunista non è più così
Il tipo di capitalismo che viene da come dire in qualche modo rivisitato nel libro di Phelps capitalismo and ecco corporativismo
Proprio cerca di dare una indicazione su come
Cercare di conciliare
Le due anime del sistema
Evitando se è possibile come dire di
Ritornare al passato
Almeno io così la lecco che significa ritornare al passato me dice Phelps significa mettere al centro dell'analisi l'individuo
Significa cercare di sviluppare nelle sue KB lietissimo quelle che sono le sua capacità migliori
Laganà significa cercare di come dire
Migliorare il rapporto delle cittadino con dell'individuo con l'ambiente istituzionale che lo circonda insomma quelle cose di cui
Si discuteva un attimo fa
Ma qui
è bello fare anche un riferimento a Maffettone a Becchetti
Al settore che dice cioè Becchetti che dice non solo massimo profitto guardiamo anche
Alla diciamo ha qualcosa in più
Passo ci dice pestati Oria economica che si limita a indicare questo come unico obiettivo finisce per trascurare che
Chi produce quindi sia da parte dei
Chi lavora come lavoro dipendente o chi
Lavora come imprenditore beh
A un insieme di come dire sentimenti di
Aspirazioni i desideri
Che configurano un sette
Di elementi che
Noi sinteticamente chiamiamo per ogni individuo per le città diciamo allora su questo non è
Che ci sia la scoperta di qualcosa però è un modo di sentenze rizzare
Qualcosa che poi viene declinato nel lavoro con una banca che ha più
Visioni etiche
Oppure con impresa e che guardano alla responsabilità sociale
Oppure che nel commercio internazionale e ci sia un fare trenta diciamo che guardano anche alle posizioni di forza dei due lati del mercato chi produce che consuma in genere chi produce
Alla se guardiamo ai beni di prima necessità sono Paesi più deboli
Rispetto a quelli che sono i Paesi che comprano che sono Paesi più ricchi
Ecco qui
Dicevo prima Maffettone aggiunge qualcosa in più un altro binomio l'individualismo non nego verismo
A me è piaciuto molto questa perché in fondo riassume questa idea che
Vivere in un sistema capitalista con quindi al
La proprietà con
La libertà di poter scegliere il proprio destino
B non significa essere pluralisti essere egoisti dice Maffettone qualcosa in più
Significa pensare solo a se stessi
Ecco in una società invece che guarda non soltanto appunto all'interesse egoistico il massimo profitto ma guarda a un insieme di valori che sono più ampi
Ecco la politica economica può aiutare perché qua con i suoi interventi può favorire l'educazione può favorire diciamo le capability se può favorire
Come dice Lucio scandito la rileggi Firenze e Luigi pagamento la rilegge fare azione
Io l'economia che fino a ieri era un'economia fatta di un modello questo lo dico io un modello fatto di
Eccesso di spesa pubblica eccesso di debito eccesso di inflazione
La crisi degli anni Settanta del petrolio anche ha incamerato l'economia italiana in questo sentiero da cui adesso diciamo c'è qualcuno che sta presentando il conto ed a cui con grande difficoltà riusciamo a uscire
Perché adesso stiamo cercando di cambiare pelle come diceva prima il Presidente
Il Presidente Scotti
E cioè
Cambiare sistema modificare vogliamo dire che stiamo cercando di diventare un pochino più un'economia in cui le libertà individuali sono un po'più garantite rispetto al passato
Diceva come eravamo tutti super garantiti il che vuol dire questo ecco c'è una garanzia e è fatta diciamo di
Iniziative che portano stabilmente
I cittadini di un determinato Paese a essere tutelati dalle istituzioni
è invece mai stiamo scoprendo oggi
Che
Nel nostro Paese le nostre garanzie non erano sufficientemente con latte realizzate i Collateral le garanzie che ci stava dietro una garanzia fasulle era un debito pubblico che prima o poi sarebbe esploso
Ora
Si potrebbero ricordare a questo proposito tanti in
Illustri personaggi che sono entrati nel dibattito politico economico del nostro Paese negli anni
Tra da Guido Carli ha
Ugo La Malfa per andare avanti fino dice
Mo'a personaggi notti nell'ambiente accademico che su queste faccende hanno
Diciamo più volte si sono espressi ecco però io
Mi limito in questo momento a
Fare di questa
Diciamo sottolineatura ecco attenzione che in quella distinzione individualismo non è il comunismo
Sta anche
Una modo di affrontare i problemi in cui
Le istituzioni che devono garantire
La collettività e non solo l'egoismo dei singoli devono avere diciamo un ruolo si tratta innanzitutto di una mentalità che deve cambiare questa e anche
E anche difficile da farsi complessa tutto quello che volete però è anche
Necessaria
Bisogna cambiare quante volte si sente dire dei nostri diciamo da chi ci governa che bisogna cambiare è zero
Bisogna cambiare e la strada nel libro
è indicata anche da questo punto di vista due saggi segnalo il saggio di Bianchi nel rapporto tra enti locali
E enti centrali anche qui un tema incredibile
Noi quando si tratta di andare a votare non ci pensiamo momento prendiamo entriamo mettiamo dell'urna comune reputo Regione eccetera ma poi che cosa è la Regione che cosa il Comune che cos'è la Provincia per quanto riguarda i poteri
Diciamo che siamo abbastanza come dire lontani
Io parlo per me
Va bene sarò ignorante di queste cose però
Non ho mai votato con una idea che davanti a me c'avevo un modello di organizzazione della regione o oltre nella o del Comune ho sempre votato un po'così un po'sulla scia
Di sentimenti piuttosto che di ragionamenti di progetti
L'altro è il tema che affronta Giampaolo Galli del rapporto fra Stato e istituzione
E dice Giampaolo Galli in questo in questo saggio anche qui il binomio riceve attenzione anche
Dobbiamo uscire dalla
Ma quello che chiamiamo con un rapporto di sudditanza con le istituzioni con rapporto di sudditanza che è un rapporto che è un rapporto che
Fa sì
E il cittadino non si riconosca più nelle istituzioni
Perché le istituzioni e viene vista come un oppressore più che come un ente di servizio ecco
Per
Che cos'altro aggiungere a questi beni saggi che ho ricordato
Ma io voglio dire una cosa
Ieri abbiamo avuto la alla notizia ieri e avantieri è questo che
In Francia all'intorno allo schieramento di le Pen
Con tutto il rispetto dal punto di vista delle scelte dei francesi
Io credo che
Sia diciamo montando
Sempre di più
Una sorta di sentimento anti euro prevista all'interno delle
Diciamo dei Paesi europei che hanno fatto che hanno
Portato avanti la
Così l'integrazione economica e sociale in questi ultimi sessantacinque anni
Ecco che
Molto pericolosa
Cioè non è che c'è abbiamo di fronte una scelta razionale
Stare a non stare in Europa
Staremo a fare in Europa non è questo
Perché lo stare in Europa oggi è quasi direi un qualcosa che deriva dalla dai rapporti
Economici sociali il Trattato di Schengen e l'otto per e l'otto per il Parlamento europeo tutti
Come dire elementi che collocano
L'Italia all'interno di un complesso di relazioni europea sulle quali è difficile tornare indietro i costi sono superiori molto superiori a quelli che sarebbero i benefici
Eppure la campagna diciamo un po'questi usando il termine che viene utilizzato in Generali dibattito politico la campagna pro
La campagna populista
La campagna populista tende come dire ad espandere la sua aria di influenza
Mi rendo mi rendo conto che il
è una questione che
Diciamo non è
Da affrontare con poche battute
Però
Io dico solo questo che
Tornare indietro ai conflitti che hanno caratterizzato l'Europa nel Novecento
Badate che se si ritorna all'idea di Stato nazionale questa è la questo del
Questa è la prospettiva
Non dico che si arriverà cui addirittura i conflitti armati però quell'idea
Che si era ma come dire che era maturata nelle generazioni
Diciamo dei io parlo
Dell'AGEA generazione che mi ha preceduto quella di
Diciamo che eravamo i nostri genitori che hanno fatto ma ho subito la guerra
Ecco B quella è una generazione evidenze di persone che avevano Energia e una positività incredibile
Ha costruito il miracolo economico italiano quando John Fitzgerald Kennedy venuto a Roma ed è stato ricevuto da Antonio Segni al Quirinale ha usato questa parola dice
Pochi giorni e pochi mesi prima di morire è stato diciamo un miracolo quello che vuole la l'economia italiana che è passata dal cinquantun per cento
Di popolazione attiva in agricoltura è passata a una percentuale allora molto più bassa oggi al di sotto del dieci per cento
Insomma questo vuol dire che
Anche
Non solo la stabilità monetaria la stabilità politica ma anche il Mercato comune europeo ha dato molto a questa prospettiva questa crescita
Quindi la crescita fuori dall'Europa e complicata e lo dico soprattutto ai giovani anche se qui di giovani non erano moltissimi ecco però dico è molto complicata
Perché la la il fatto che ne abbia avuto la fortuna quelli con della mia generazione di non dover subire guerre come invece le hanno subito e quelli della mia della generazione precedente
Beh questo è stato un qualcosa che si deve anche al fatto che tra francesi e tedeschi si è cercato un pochino di mettere d'accordo di trovare
Chissà forse è vero che quando è caduto il muro di Berlino insieme alla caduta del diciamo del comunismo c'è stato anche qualche altra cosa così
Un
Una sorta di annuncio
Purtroppo col non è più tra noi e quindi almeno politicamente parlando mi pare anche
Né anche da un punto di vista fisico e quindi io IGT gestisce la politica in Germania a volte manifesta degli
Atteggiamenti che non aiutano l'integrazione
Ecco quindi per ritornare e concludo al libro
è
Per contro il mio modo di vedere la
La CUD
Tra cui l'economia è la vera alternativa
Avere alternative
Per significa immaginare uno Stato sua con un'economia sociale di mercato
Dice che questa parola dice mio Martini amico Massimo Lo Cicero è un po'andata in disuso perché tenterò quale che sia diciamo
La parola che si usa con questo si vuol dire che
Siamo sempre stati dell'idea siamo sempre stati keynesiana va bene
Nel senso che abbiamo sempre visto bene la presenza dello Stato nell'economia perché una economia senza Stato e quindi senza istituzioni che funzionano è un'economia che si ferma
Questo non significa arrivare a
Come dire alla a fare in modo che lo Stato sia l'unico attore nell'economia significa semplicemente che l'economia deve in qualche modo
Essere un
Come dire essere avere questa complementarietà il dinamismo privato che vede diciamo l'autore il premio Nobel Phelps come ispiratore
è dall'altra parte però avere anche
Un
Uno stato sociale
Che salvaguarda e quindi redistribuisce quindi dai cittadini che quello che i cittadini si aspettano ora riceve è bello da dirci e difficile da farsi me
Terzo con un carico il debito pubblico come il nostro non è e complicato
Però la soluzione è questo che vi voglio dire io la soluzione non è quella di buttare via diciamo tutto quello che abbiamo fatto per settant'anni di integrazione economica europea e di trovare all'interno di quelle regole che abbiamo voluto
E abbiamo voluto perché i trattati sono firmati anche dall'Italia non soltanto diciamo da altri Paesi e abbiamo voluto forse non li capivamo esattamente inverso si può dire tutto quello che si vuole ma in questo momento è difficile uscire
Per uscire da questo da questa
Da questa condizione almeno io credo che questo sia il modo per evitare che anche nel nostro Paese e affermino il populismo grazie
Grazie professor Bagella
Credo che abbia
Fatto un compendio possono prego ma riguardi due minuti solo otto due per i minuti
Che riassume un po'il discorso redistribuzione istituzioni cioè dico
Le politiche retributive rinunce non ci sono istituzioni forti non si è
In grado di farle istituzioni che resistono alle spinte corporative ma soprattutto
Che funzionino perché per alcune cosa che ricchi una stupidaggine ma che
Ricomprendiamo benissimo tutto il discorso se andate sul sito del Ministero degli esteri Ministero credo apprezzo
Moltissimo e andate tirocini presso la cooperazione votino cigni presso il mai trovate queste
Questa cosa che mi spiega
Come funziona la Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo del Ministero degli esteri in collaborazione con alcune prestigiose istituzioni accademiche italiane ed estere ad alcuni anni ha avviato un programma di tirocini allo scopo di avviare i giovani laureati interessati o altro
Ivi
Nei settori della solidarietà della cooperazione e le attività svolte dalla cooperazione italiana per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di politica estera il nostro Paese benissimo
Tuttavia
A seguito dell'entrata in vigore della legge ventotto giugno due mila dodici numero novantuno ricordate due mila dodici
Disposizioni in materia di mercato del lavoro in una prospettiva di crescita la disciplina dei tirocini formativi e di orientamento ha subito due importanti modifiche
L'articolo uno comma trentaquattro trentasei prevede infatti che Governo
E regioni concludono in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano un accordo per la definizione di linee guida condivise in materia sulla base di quattro criteri
Inoltre
Ai sensi del comma otto dell'articolo uno della stessa legge due mila due il ministro per la pubblica amministrazione individua e definisce
Anche mediante iniziative normative dove leggi
E gli ambiti e le modalità di amministrare e armonizzazione della disciplina relativa al settore pubblico con disposizioni con le disposizioni della legge del due mila dodici
Alla luce di queste innovazioni normative e nelle more dell'emanazione delle disposizioni attuative della Riforma della disciplina dei tirocini siamo al due mila quattordici
Lei di la Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo degli affari esteri ha pertanto deciso di sospendere momentaneamente
E
L'attività del proprio programma di tirocini
Come atto dovuto i correttezza istituzionale nei confronti degli organi incaricati dell'attuazione della legge
Poi
Etereo imbuto dalla legge
Parta da Monti cioè voi sapete è ferma
Per
Novantotto decreti che devono essere fatti
E Fo noi ci troviamo di provate la vecchia iniziale conoscendo
Molestando la mia massima stima per il Ministero degli quando vogliamo essere la responsabilità ndr ricominciare agendo facendo sfida i colleghi desidero segnalare
Case alla radice della crisi economica
Alla la incoerenza totale di tutti quelli che hanno
Più di quarantanove salva è una cosa in io l'ho detto con
Parlavo dialogo anglosassone atrazine Galvano denaro che è legge
Onorevole asilo aerea qualora l'indignazione quale quello è il male Padova quadro Pella cooperazione e finisco
Se prendiamo la legislazione
Il
La il Governo il Parlamento legifera ma poi rinvia a un Regolamento
Se non
A una atto attuativo dell'Amministrazione ma un Regolamento fare perché definì che rinvia il vero Governo
L'anno e quindi tutte le pressioni lobbistiche alle
Consiglio cioè accordi con il Consiglio di Stato che che si esprime
E
Materie
Quindi
E discorso è no dico sul punto alle politiche redistributive precisiamo accapigliati indicate anche sul vincolo
Il bilancio ma il vincolo più grosso rispetto a quello di Bilancio
E d'atto da
Vincolo dell'ingessamento totale del sistema istituzionale che impedisce ogni politica redistributiva questo è il punto della situazione poi se noi
Questo è un ordine prendiamo stravagante diamo atto questa è la cosa e indici ma qui se si può cambiare poco poco le Province in una condizione
Nasce il problema di impossibilità di fare insieme a queste pazzo questo qui che dice che fa la riforma in un vecchio cioè
E bisogna che si faccia in quindici giorni non è in un mese
Non
Perché noi questa cosa qui di rinviare su queste cose costante scuse professore
Grazie grazie Presidente tappe
Leggere una cosa pratica ecco aprire la la la testa a curare o ad altre uno non se ne rende conto e o con giardino idriche questione automatica si regge su queste cose prego dico dove
No no erogato
Sì un'ulteriore dimostrazione del del nostro ingessamento infatti mentre parlava il professor Bagella io pensavo di forma forse bisognerebbe mandare questo testo questo questo ridicolo
A Bruxelles o a Berlino anche sottolineando proprio le parti relative all'individualismo come egoismo e alla razionalità
In contrapposizione alla ragionevolezza perché queste cose andrebbero forse sottolineato in certe sedi noi ci auguriamo che magari
Presidente Renzi possa facendo tesoro di questi suggerimenti portare avanti queste battaglie però certamente poi ecco le cose che
Ci ha fatto
Notare il Presidente Scotti ci mettono in una condizione obiettivamente di
Di difficoltà insomma no di nel presentarci a certi tavoli
Quindi insomma c'è un lavoro enorme da fare professor Masi
Per De Masi scusi no no no no ci mancherebbe
Esordire manager quindi ci ci dica lei acquisti no io dico semplicemente che noi tutti quelli che hanno
Insomma una certa età non possono presentarsi come
Improvvisi
Militari che per sbaglio passano per Roma e sanno coeso
Lei è stato ministro
Sa quante di queste leggi in Babbo chiaro che avete fatto è è tutto così
La dobbiamo correggere Vicariato la e per riceve sanno solo dieci studenti però sono il cinquanta per cento presente quindi
è no non si possono
Continuare a ingannare perché
Non ci scandalizziamo di cose di cui siamo artefici non vittime dose chiaro
Presidente la distinzione tra vittima e carnefice è fondamentale se vogliamo uscire da questa
Questa situazione perché è una distinzione che ci aiuta a creare le alleanze giuste
E i nemici giusti altrimenti si scambiano alleati del nemici e così di seguito
Comunque detto questo io
Quando ho ricevuto questo libro comici sono gettandola a capofitto nella lettura per un fatto semplicissimo
Perché da da almeno due anni vado alla ricerca di
Casini risolutivi cioè di intellettuale che da qualche parte nel mondo
Cominciano ad abbozzare soluzioni e questo è un libro che abbozza più di più di una sola soluzione naturalmente per l'hanno sperimentata eccetera
Perché vado alla ricerca di questo
Perché al contrario di quanto si creda spesso in Italia
Cioè che siamo in un Paese dove le cose vanno male mentre ci sono paralisi vuoi mettere come funzionano le poste che sono in Olanda o come funzione contro i rischi
Do dovunque si sente tanto ormai il livello di discussione nelle università sui tram nei nelle per strada nei bar e tutto dello stessa qualità
E la qualità Bruno Vespa diciamo così
Aiuta checché Gheddafi che vada
Che da che dalla media avanzai
Incidenza aveva distinguere Stendhal la
Da
Cioè c'è una battuta bellissima nel nel libro di
Nel film di Sorrentino
C'è la la la donna spasimante saggia e la donna sofisticata che dice adoro Proust
E lo spasimante che dice anch'io adoro Proust ma anche Ammanniti
Perché questa queste la cultura
Queste questa era
Queste la cultura la fa alla va alla prova ISPA o alla Michele Santoro così di seguito comunque no io siccome giro parecchio come sa il mio amico
Massimo Cicero
Riscontro una cosa interessantissima che anche
Non bella diciamo così chi in tutto il mondo
Per la prima volta in tutto il mondo c'è una soluzione sensazione i debacle
L'interessantissima perché se poi leggete la letteratura nel passato anche la letteratura diciamo che porta
A esiti
Tristi come che so Madame Bovary eccetera ma norme si iscrive in un mondo e scritto come un mondo in declino
Non so se è chiaro queste è la prima volta che noi dovunque andiamo io ciò in ufficio a Pechino o la cittadinanza a Rio de Janeiro quindi giro parecchio
Vi assicuro non c'è luogo al mondo
Dove si riscontra quella situazione presepe che dite
Per scrivere e quando arriva a Napoli se arrivasse adesso a Napoli oltre al fatto che
Ci difficilmente ci arriverebbe sano ma se ci arrivasse sano non potrebbe scrivere o sono stato folle fin qui
O lo sono oggi
Non so se già ripreso da questa situazioni voluta e di erotismo diffuso oggi Napoli è un paradosso non è
Un un eros la la città mia di riferimento allora io sto cercando di capire uno come mai e tutto il mondo in una situazione di sensazione di declino non
Anche vi ripeto Paesi che hanno dodici punti all'anno di prodotto interno lordo in più
Come come la Cina se uno parla con dei giovani nell'università dove ho fatto più volte delle elezioni a Pechino Pechino a settantacinque università
Deve o o parla con i miei studenti de la Sapienza o parlare con gli studenti dell'auspica San Paolo più o meno le sensazioni sono identiche allora dobbiamo
Primo essere co convinti di questo secondo cercare soluzioni che non siano inquinate dal nostro essere italiani
Ma essere inquinanti dal nostro essere ter rigetti essere abitanti de la terra
E cosa è successo negli ultimi tempi
Per cui siamo arrivati a questo ma secondo me l'esito poteva essere felice invece se avessimo gestito i cambiamenti in modo diverso dice dice Eraclito è nel mutamento che le cose si riposano
Perché noi dovremmo scrivere e nel mutamento che noi siamo disperati c'è qualcosa che
Ci manca dell'approccio che avevano i greci al mutamento chiaro
Cosa è successo cessati dei fattori
Alcuni di ordine economico e altri ordine non economico la globalizzazione la la la il progresso scientifico e tecnologico la diffusione della scolarizzazione di massa i mass media
Le grandi scoperte organizzative che poco vengono citate ma che sono importanti almeno quanto quelle
Tecnologiche l'insieme di tutto questo a
Premuto
In una società industriale dove tutto era razionale o perlomeno l'attenzione era verso la razionalità
Perfino che so l'architettura dice ricordi usi e ciò che io amo e la linea retta la linea più breve fra due punti la linea creata dall'uomo la linea di Bulova tutto doveva essere razionale telo Rizzato
E io sono un
Un grande fanno di Taylor sono andato più volte sulla sua tomba
A a portare dei fiori al Filadelfia cervidi
Perché è un gigante di quel mondo lì del mondo razionale sotto la spinta di queste pressioni progresso tecnologico eccetera nato dal seno sesso la società industriale ne è venuta fuori una nuova
Io non so credo come chiamarla diamo post-industriale si possono trovare mille mille nomi ma di sicuro noi a partire dalla seconda guerra mondiale siamo arrivati approdati a una società di tipo diverso
Perché bisognava fare lo sforzo che avevano fatto gli indotti Linda detto quali quando duecento anni prima si passò da rurale industriali eh e quell'area passaggio è stato accompagnato da giganti
Enzo appassionò legge smettere
E non tanto per me sociologo la ricchezza delle nazioni quando la teoria dei sentimenti umani che poi è stata una cosa grossa dismette perché qua oggi vediamo tutto all'ente dell'economia purtroppo e questo danneggia anche gli economisti
Anche gli economisti e che non riescono a risolvere i problemi naturalmente fra poco saranno indicati come i colpevoli di tutto
Perché non sono loro i colpevoli tuttora errori politici che li dovevano dare
La la corsia ma non solo i politici che sono colpevoli tutte erano gli intellettuali
E come ha fatto smette come ha fatto capire come ha fatto Montesquieu
Davano la l'autostrada le autostrade ai politici quali dovevano scegliere da queste autostrade
Noi Cavour non se n'è fatta lo voi l'idea dell'Unità d'Italia li ha l'ha fatta Gioberti gliel'ha fatta Cattaneo agli Al-Fatah Mazzini ci sono stati
Intellettuali che hanno fornito ai PUA ai politici
Le le dottrine con cui poi dovevano dare
L'avvio all'economia non so se è chiaro invece qua si è
Rovesciata tutta
Tutta la situazione a partire da quel da quella data da quel passaggio
Non mi ha preceduto da studi la prima volta
Che l'umanità anche lei è una società senza averne precedentemente l'impostazione teorica
Il Sacro Romano Impero nasce sui Padri della Chiesa che nasce sui Vangeli
Gli Stati musulmani nascono sul Corano e su tutto il resto la gli Stati Uniti d'America nascono su dal suo uso Volterra suddito eroso Franklin sul Jefferson
Do se chiaro nastro così
Noi siamo i gli abitanti della prima società nel mondo della storia del mondo che è nata io la chiamo il modello Positano come chiamava record
Le Corbusier chiamava Positano cioè
Uno un aggregato che nasce uno sull'altro che visto da lontano e perfino bello ma vivendo decidendo in un inferno
Noi ci siamo creati questa situazione qua che cosa caratterizza dal punto di vista più vicino al libro questa situazione la prima cosa e che il mondo si ribatte ripartendo sempre di più
C'è un primo mondo il quale non ha nessun interesse più di produrre beni materiali
Perché beni materiali si producono le fabbriche ce lo siamo privati al venticinque per cento reti addetti alla industria dopo aver superato il quarantacinque per cento
E le fabbriche inquinano molto e rendono poco per cui si spostano nei cosiddetti Paesi emergenti
Sono Paesi in cui il lavoro costa più di venti dei dinosauri allora e sono paesi che producono soprattutto beni immateriali
Ma i beni immateriali si producono nelle fabbriche dei beni immateriali le fabbriche dei beni materiali si chiama l'università
Per se noi discutiamo in una fabbrica dei beni materiali davanti a noi ci sono tre mila giovani non in dieci sui gravi che stanno qui in fondo
Sfigati perché se debbono ascoltare noi poveracci
Presidente con grande con grande pazienza allora
Il primo problema che è stato tripartizione primo mondo che produce beni immateriali secondo modo Paesi emergenti che producono beni materiali e terzo mondo che praticamente non produce niente
E questa è la prima cosa la seconda cosa e qui purtroppo debbo dire anche in questo libro c'è poca considerazione di tutto questo con Massimo ne discutiamo continuamente
Questa benedetta tecnologia che va così veloce
Perché poi la lana la madre di tutte le tecnologie ingresso come del microprocessore
E il microprocessore raddoppia la sua potenza ogni diciotto mesi cioè fra diciotto mesi il mio telefonino può fare il doppio delle cose e già oggi fa l'ira di Dio di cose
Anzi io non so ricavarne tutto quello che lui io non so quali domande ma lui saprebbe darmi un sacco di risposte
E mi saprebbe dare risposte al doppio di domande fra diciotto mesi e poi fra trentasei consiglieri e così di seguito
Questo galoppare così veloce della tecnologia congiunta alla globalizzazione fa sì che sta avvenendo una cosa meravigliosa che stiamo trasformando in tragedia
Cioè sta avvenendo che gli esseri umani sanno produrre più beni e più servizi con meno fatica e esso dove almeno per me napoletana è una notizia strabiliante
Cioè possa avere più automobili private
O meno lavoro che lavoro voi significa me li ricordo io alle catene di montaggio che ho cominciato all'Olivetti che cos'era produrre macchine da scrivere ora quelle si producono da sole
Per invece di essere felici abbiamo trasformato tutto questo nella tragedia della
Della disoccupazione
Perché ogni volta che si produce una macchina
Che sostituisce persone bisognerebbe ridurre in proporzione l'orario di lavoro servizi produce ha però la situazione attuale il padre che si ammazza di fatica con dieci ore di lavoro al giorno e il figlio completamente disoccupati
Solo la sveglia la mattina il padre va a lavorare il filone sta a casa l'opposto di quello che avveniva un tempo non so se è chiaro
Ma l'abbiamo creato nuovi non è che le non è che nella natura delle macchine c'è la disoccupazione no nell'uso delle macchie c'è la disoccupazione sui viene usata in e questo modo qua
è questo che cosa che cosa comporta
Entro il lavoro un'altra tripartizione è qui e un'altra défaillance Dino intellettuali
Non siamo stati capaci manco di creare una parola
Serve una parola
Per non dire tutto non chiamare tutto lavoro
Altri ritengono che noi diciamo che un metalmeccanico lavoro un minatore lavora un professore di università lavoro un giornalista lavora un poeta lavoro non siamo stati capaci di trovare un nome diverso perché a mare quello che fa
Un minatore o un facchino in modo diverso da quello che fa un poeta o un professore di università un artista uno studente no più a un solo terribile
Per cui poi siccome non è difficile trovare inizi idioti
è fanno una gran cosa di pensione per cui vanno tutti lo stesso giorno in pensione il minatore il
Il poeta eccetera ci fa cose da pazzi
Un giornalista sessantacinque ad andare in pensione proprio quando finalmente imparato a usare i congiuntivi eccetera
Bene
De deve andare in pensione sono cose da pazzi
Allora uno aprile imbecilli aveva formerebbe gambizzarlo ma perché a un demo avevano paura perché c'era la gambizzazione Molon c'è bando sta paura nel fare fregnacce non so se è chiaro uno ma fa Ministro penso all'Ecuador basta guardarli pagina
A uno che come primo atto si mette a piangere davanti alle telecamere ora vandalismi scusate
Ma chiedere conto che a un certo punto siamo settantaquattro mila professori di università ci è stato annunciato che il nostro capo assoluto era un'avvocatessa sprinter nata di Brescia
Che per fare dei rilievi che il
Il
L'esame di di di giurisprudenza era andato a Reggio Calabria
E quelle alla nostra ministra io allora ero preside sono andato al Consiglio di Facoltà con una lettera in cui dicevo qui signor Presidente del Consiglio CdA qualunque persona arabo tutor comanda quello che vuole lei
Ma non ci via una persona ignorante sapete su duecento quattro professori la lettera è partita contro il film
Così che Alcontres firme
Che se la si è è la situazione perciò io lì venga volavo un poco quando vedevo so fatto Coop che che è un po'da diciamo da B vecchio stile che tutti noi un però ultranovantenni abbiamo
Praticamente
Chieda voce e poi a quelli che sono le vittime di tutto questo perché tutto questo porta a un aumento di tutte le forbici non solo del POR avvolgerà ricchezza
Allora forbice del sapere Olbia del potere per le opportunità delle tutele
Cioè verso gli va bene o male la la ricchezza industriale era nata per far stare tutti meglio il mondo già il tre per cento in più di ricchezza e ogni anno più ricco
Ma non può essere sento nemmeno ben distribuito tutto questo e tutti quelli che stanno sotto sul piano del potere sul piano della ricchezze non hanno voce
Ma vi rendete conto che in Italia ci hanno voci una quindicina di persone
Tutto ciò che avviene viene immediato da una quindicina di persone e dirige Ballarò che dirige piazza pulita di sono una quindicina
Che
Creano la nostra cultura è una cosa da pazzi
Alcuni di questi lo fanno con due tre ore al giorno a loro disposizione la prima rete
No una follia quando oggi per vendere un libro basta avere la possibilità di dire cinque minuti data da Fazio far vedere il libro e ne vendite quindici mila copie
Questo non sarà mai venduto poiché non è andato a Fazio non so se è chiaro e non ci si va se non si sta in quel gruppo quindi la domanda sacrosanta chi chi dà la voce appunto chi da una voce a questi qua
In Italia abbiamo dieci persone dieci una due tre quattro dieci che hanno la ricchezza di tre milioni e mezzo di italiani questi dieci hanno tutto alla voce quei tre milioni e mezzo non gliela da nessuno
Ci sono manifestazioni qui a Roma di duecento mila persone il giorno dopo non servirà a nulla non lo ridice nessuno soprattutto se sono studenti
Tra l'altro i professori io ci vado perché son sociologo debbo vedere dal vivo le cose come vanno a Kabul a vedere la guerra ma
Non vedo professori perché non si sa per visione diretta non si sa neppure perché i media i media ce ne ce ne parla allora i rimedi e qui viene fuori il welfare per esempio
è un senatore la ricarica caro ministro no
Non solo non c'è un welfare
Sono quattro in Europa
Da noi il welfare Mediterraneo funzione uno schifo
Ma un giovane che non ha lavoro in Italia non ha lavoro un giovane che non ha lavoro in Norvegia ci augurano assegno con cui Campa regolarmente onda miliardario a Campa
E questo gli la quella serenità che proprio degli esseri umani questo non è solo la Svezia su ventisette Paesi dell'Europa diciotto Paesi sono così
Però siccome lo dice Grillo diciamo che non ci fu internata Todesco internato ma anche gli orologi fermi due volte al giorno stanno l'orario giusto non so se è chiaro
Quindi non è che perché scriveva ad uno questo tutto questo non non lo fa
L'altra l'altra soluzione che si dice tutto una baggianata enorme
E per riso
Allora due-tre volte ma capita condotto dei sottosegretari ritorno all'epoca del dovere che per ridurre la disoccupazione bisogni incrementare la produttività
Per la produttività è disoccupazione per definizione e altra liberazione delle persone al lavoro produttività significa è efficienze uguale Pisu h
Cioè bisogna produrre più piccolo meno h con meno tempo di lavoro umano si aumento la produttività riduco il lavoro disponibile non l'aumento slavo in che così se la produttività non so se è chiaro
è come quando dice che il Sottosegretario dice che è che per risolve il problema bisogna ridurre di una settimana le ferie non so se vi ricordate due anni fa
Come riduce le ferie non c'è l'unico luogo in cui si consuma e noi abbiamo un problema di consumare
Riduce di un quarto l'occasione di consumo provvede vedete de delle sciagurate inserirlo
La la la tua pruderie anglosassoni proprio degli imbecilli c'è poco da fare
Ma non si può
Tollerare gli imbecilli
E non riguardanti i ministri bene o male sono sotto tiro mandata guardare tra i sottosegretari che roba è siamo a livelli delle volte di gli esperti
Poi quando non basterebbe devono lo piglio puro all'ottavo mese di gravidanza così proprio è sicuro che orrende imbecille un bambino o rende imbecille il Paese proprie cose
Cose de dell'altro mondo
E i rimedi
Termino proprio con questo proprio in questi giorni è stato
è stato pubblicato un delizioso rapporto di ricerca commissionato dalla nasali però che la NASA non vuole che
Ci dica che sia l'apporto NASA e non lo è rapporto di
Del migliore Gruppo UDC di studi che c'è in questo momento perché include sociologi economisti neanche scienziati di scienze naturali che una cosa interessati
Cosa hanno commissionato riconoscendo il fatto che tutto il mondo attraverso una fase strana in cui produce sempre di più ma è sempre più infelice
E hanno detto di studiare i cinque casi più eclatanti di declino nel corso dalla storia umana
L'inganno studiato a fondo il declino dell'impero romano il
Declino della Mesopotamia e così di seguito per capire ma quand'è che una realtà declina
E sono arrivati alla conclusione che declina al quando si crea un
Un inghippo diciamo tra cinque declini cioè quello della produzione
Agricola quella del del
Verde eccetera eccetera sono cinque ma soprattutto
Quando avvengono due cose
Cattiva distribuzione della ricchezza e che è stato detto Marx lo chiamava caduta tendenziale del saggio di profitto
è più né meno però adesso non si deve citare perché avanza anche quando dici come Grillo anche quando dice una cosa buona non si può
Esercitare più e quando aumenta la forbice tra ricchi e poveri allora e in questo momento nel mondo ci sono ottantacinque persone la cui tre italiani Del Vecchio Ferrero la la
Alla la Prada
Settanta ottantacinque persone che hanno la ricchezza di trenta miliardi e mezzo di persone
Così chiaro crede di qualche bisogna convincere
Ora a fare
Una situazione di queste non può che essere una situazione di di declino
No lo danno puri rimedi ma
Come rimedio è bloccare i Paesi emergenti perché non acquisiscono nuove tecnologie
Quindi i quali volevo andate in Cina di riguarda nuovi purtroppo abbiamo pigliato tutti i frigoriferi che occorrevano per inquinare il mondo molto favorevoli
Fatene a meno ma
Come si può soli in America debbo dire la verità
Possono venire in mente cose così utopistica l'altra cosa e di bloccare la crescita della popolazione in un Paese che è contro l'aborto quindi Anzasca Vichy uno sblocco sta va beh sarà la verginità diffusa ma
è pure difficile pensarlo nell'altra Cozzo insomma sono cinque i rimedi da da matti
E non sono realizzabili allora io credo che questo libro da una serie di
Deliziosi spunti
Però parte secondo me da un punto di vista che
Tutto sta Crotto si può risolvere
Allora io credo che come dovrebbero fare tutti gli economisti dovrebbero dirci all'inizio secondo me la povertà si può debellare come direbbero un paio di economisti secondo me la povertà non si può debellare partiamo da qui e non se ne parla più come direbbe lo stesso Smith
è e perlomeno sapremmo come come la situazione io credo che si dovrebbe partire attraversa assolutamente età opzioni forti
Perché noi viviamo in una situazione in cui il pensiero come diceva un attimo e debole
Cosa significa pensiero debole ovvio detto prima per esempio che Cavour ci aveva alle spalle Beccaria Mazzini eccetera che
Bismark ci aveva alle spalle Montesquieu eccetera
Due settimane fa uscito sul Corriere è un articolo interessantissimo secondo me
Di Di Stefano che cerca di ricostruire con interviste cosa c'ha alle spalle come pensiero Matteo Renzi
Interessantissimo perché è venuto fuori uno le dico in cui c'è Briatore la Pira la Coca Cola la la Fiorentina e ce ne esce noi ridiamo ma guardate che pure per Obama è così
Una per Putin e così questo si chiama il pensiero dei processi chiama cultura postmoderna che è la cultura della società postindustriale
E siamo tutti noi così tutti noi abbiamo adesso avviene di Topolino di questi qua eccetera eccetera e questo è il pensiero debole per cui il mio piccolo suggerimento e di partire da un nuovo pensiero forte
Cioè il mio assillo e che non voi avendo una società che nata senza modello even mobilitare i cervelli di tutto il mondo perché reale modello serio
Non ce l'abbiamo a priori ce lo dobbiamo dare a posteriori per adesso abbiamo fatto così pure per la mappa geografica avevamo un mondo non capito
Non esplorato e via via l'abbiamo esplorato
Si tratta adesso di costruire un modello con una
Pazienza straordinaria e secondo me con una dimensione internazionale perché è una dimensione internazionale perché oggi la cultura è internazionale
La cultura avuto tre stretto un primo step lunghissimo è stato fatto da pochi per pochi
Poggiante che scrivere una Sinfonia la dal principe esterasica quella fa eseguire per la sua corte
Poiché ho in mente coi media è diventato pochi per molti per cui un pianista che sono la televisione viene ascoltato oggi per la prima volta la cultura può essere di molti per molti anzi di tutti per tutti
E che scrive Wilkie PDA tutti e che fruisce dei due tipi tutti
Gli ha fatto il progetto di legge Roma tutti gli scienziati i biologi del mondo e così dobbiamo secondo me sforzarci per avere finalmente un inizio
Può durare anche decenni ma dobbiamo arrivarci per avere un modello di vita per cui si superi il disorientamento che la tragedia del nostro tempo
Il giovane lo risolvono con ogni
Facebook cioè ricorrono agli amici eccetera eccetera pure durante le
Eppure durante le conferenze quando sono noiose ma bisogna invece uscire da questa situazione per cui non siamo più capaci di dire se la cosa sia un quadro
è bello e brutto se una cosa buona e cattiva se di destra o di sinistra perfino se maschio se femmina
Perfino servivo è morto
Poi per un anno abbiamo discusso sulla in teatro per stabilire se la vivo o morto ditemi voi se poteva succedere una discussione di questo nell'Iliade nell'Odissea o nei Promessi Sposi
Quindi io
Ringrazio proprio sono nono
Riconoscente verso autori di questo libro perché danno tantissimi spunti per iniziare questa via faticosissima
Ma necessaria della costruzione di un modello soprattutto che superi la staccionata delle discipline cioè che non può essere solo economico o solo sociologico o solo etico eccetera
A deve essere e più né meno che un ménage
Di tutto questo con pazienza diciamo con
Di dice ecco questo termine lo dice Gilberto crede un autore brasiliano sta
Molto a cuore dice se dipendesse da me non sarei mai compiuto nel nello stile nelle idee la sembri incompiuto sempreverde sempre sperimentale
Ecco essere sperimentale e la condizione
E noi di nuovi intellettuali
E grazie
Grazie grazie professore
Credo che le sue sollecitazioni il suo
Invito ad impegnarci di più ad impegnare e soprattutto la classe intellettuale verso questo lavoro sia veramente ad accogliere da sostenere insomma
Noi abbiamo anche
Una ripresa televisiva per cui avremo modo di di mandare tutti ne siamo pienamente cioè lei ha detto così qualcuno magari apprezzerà meglio
Alcune considerazioni
No ecco e veramente la gavetta dato ecco infatti stavo dicendo se ci sono altri autori che vogliono dare il loro contributo altrimenti professor Pagano ITO come curatore
Ebbene ci
Naturalmente ci fa molto piacere
Prego professor
Parlo
Ma
Ma
Strutture
Della stanza Alessandro Pizzo
Ritornare esitazioni
Solo ricordare
Molti anni
Avvocato
Carte efficacia
Verifichiamo
Regalata
Multiculturalismo
Che imbattibili
Un po'
Collocati
Propositivo
Oppure
Come
Cioè l'idea
Alle istituzioni
Ormai
Ricerca
Vissuto tutto
Che certificati addirittura
Delle nostre istituzioni formali
Qualcosa dire
E quindi
Tagliando il monopolio amministrano
Avranno
Fa
Insomma che gravi
Nel due mila euro
Il collega la precisamente
Del Veneto
Roberto amianto è opportuno
Questa troverete
Gli attorno al
Aspirazioni del Governo al riguardo
Transitare armi di di allora quelli sulla
Veramente ricerchiamo
Descritti
Qualche ricorrente
Gran parte della
Strutture favorito
Indirettamente
Il ventinove
Particolarmente elevata lo riorganizzativo una grande
Sarà
Sorge il problema afferrarli tant'è che
Puntava
Io
Giusto ma giusto la
Risolutiva
In una comunità pari
Può e adottando riduttivo in verticale lasciare la possibilità di rifare
Duo quello che è fortemente
Morte
Io e grazie
Assorbirlo convivere con quelli che stanno
Perché indicò ricordare alcuni dati
Manutenzione come
Oggi avviene
Reciproca
Quattro lettera b
Con l'esecutivo per il momento
E ricordare
No Nardon trarre in una
Assicurare il libero
Qualcuno ha sollevato
Signor
La pubblico unitaria
Qualche la diciamo dicotomia
Sono come Regione
In questo quadro
Impossibilitati in questa direzione
Diciamo Edward ricostruire
Dalla
Il relatore
Cambiamento con questo concludo la consigliere sottrarre
Tante locazione
A che a
Fresco diventano
Commerciale caro europee tendenzialmente
Addirittura
In vario modo considerando che sa
Qualche cosa inciderà
Mi riferisco
Verbale non tanto ridurre
Quindi
Va bene
Subito
Glielo
Solo episodi soddisfazione
L'organizzazione
Ancor più
Verificare
Delle diciamo tranquillità
Dato affonda della quel
Caso laddove
Ritenuta
Caro Montino
Sul piano
La a
Questo
è chiaro
Mangiarlo
Rizzardi sostituire uno virgola
Boicottato incorpora poiché portare signor giudice
Una criticità nonché lungo la strada
Da eccetera però vorrei ugualmente capillare ma
Favorisce
Dunque
Avverrà
Ma
Il traffico organizzato sostituire
Ma
Minore
Cosa
Gli ottanta mila
Comunque
Disciplinari
E non solo ovviamente diciamo così regolare
In America altre
Ma ma
Luoghi vale
Da diciamo
Intesa derivare gli americani
Odierni
Inaffidabili
Giudicheremo conto
Dell'inquilino onore
Didattico
Volevo
Una cosa
Allora e che
Ma anche in un accordo
Deduzioni all'economia reale
Amovibili coordinatore l'armonizzazione
Lui ha detto la
Pornografico
Diciamo attinenti al
Quella
Però
Diciamo
Avanti negli anni
Semplifica
Il
Prima
Quanto il l'avvocato all'osservazione venivano fatto qualora non sono all'avanguardia all'altro
Dice dell'approdo in Aula immaginabile sul livello
Dovrà rispondere condiziona
Viva insita parte
Una rigide
Allora
Quando il
Guardare in ordine
Grazie
Mi dicono
Della
Economiche pure aggiuntivo o rinvia
Vittoriosa il traffico
Allora diamo subito benissimo
Nessuno
Aveva
Specie
Non ho da rispondere
Precarietà sulla sulle questioni che ha detto Massimo appunto una lunga
Così vita passata insieme a discutere di questioni di economia ma ecco vorrei ritornare
Lo alcuni punti che hanno caratterizzato questa
Riunione tipo
Però non sempre pochi voti per significa diciamo significa non per questo ecco voglio dire questo dico al bar al professor Di Masi e se mi permetti all'amico De Masi
E
L'idea del pensiero forte del pensiero unico fare attenzione perché in un mondo liberale in un mondo che intendo liberale nel senso che è un mondo aperto un mondo che comunica un mondo che ha ricordato prima usa la tecnologia con una facilità estrema
Come facciamo noi a immaginare che ci sia un unico modello di e gestione del sociale e dell'economia
Che so io la Cina è uguale al Brasile per ricordare due Paesi nei quali pare ricordato prima sono due Paesi e che conosce molto bene ecco
La mia esperienza che è un'esperienza piccola però inefficace trentacinque anni vigili vari e diversi in America latina tra l'altro anche alcuni di questi fatti con con Massimo Lo Cicero
Per vi hanno insegnato che l'umanità in America latina molto diverso dall'umanità cinese
E quando io sono interamente oppure il tema quando tutta su quel la figurati se mi permetto di dire che tu hai dubbi su questo però
Prendo dire che se
I cinesi e a
Anche a me è capitato di andare in qualche università cinese per fare qualche seminario e qualche diciamo spicci
Bene Papa Giovanni e hanno
Una
Come dire forza interiore
Le università
è gente che
Come dire
Pronta prontissima da quello che ti portano valigia dentro l'albergo alla ricercatore universitario aree conquistarsi
E chiamo il tempo perduto visto che stavamo parlando di illustri autori
è gente che per mille anni o forse ben mille norma cinquecento anni è scomparsa dalla storia perno
Per noi è scomparsa dalla storia improvvisamente entra nella nostra storia
PON le tecnologie che
L'Occidente a ovviamente trasferito in Oriente e oggi è un Paese che si affaccia
Certe con tutti i problemi che non hanno non esiste
Nella storia dell'umanità e nella storia della società e dell'economia un percorso equilibrato per cui uno inizia oggi e finisce fra mille anni sempre crescendo
L'umanità è la è fatta anche di tanti corsi e ricorsi perché io dico lì si sta costruendo un modello di economia in cui c'è certamente parte della nostra cultura il mercato ecco ma è ancora un modello molto lontano
Pensiamo per esempio all'alta a tutti quelli argomenti che ti stanno tanto a cuore e che sono diciamo il rispetto dei diritti civili
Ci ha non se ne può parlare e non ha più la pena di morte degli asset giurisdizionale
Insomma non è emanata attenzione manovra devono
La volete organismo no no voglio dire
Qua non voglio entrare Novaro voglio essere polemico dal punto di vista chi fa bene chi fa male
Voglio dire crea voglio dire che c'è una differenza tra diciamo che viene dalla storia dalla dalla religione
Guarda religioni cinesi scuse sono diciamo confuciani è diciamo da altre parti del mondo ci sto si combattono religione con altri spirito e altre caratteristiche
Ecco è questo quindi io credo
E
Il la prospettiva e viene offerta da Phelps PON il la cute economica
Che ha proprio un modo
I
Convive contemperare libertà
O non diciamo equità per dirla con le parole
Luigi Di Mario di tutti quelli che hanno contribuito al libro
Contemperare
Efficienza ed equità perché è vero quello che hai detto tu che quando finisce dice quando tu metti fuori dice bisogna aumentare la produttività attento
La produttività è una di quelle cosette che ci ha costretti ha consentito all'umanità nostra diciamo quindi ai paesi
Avanzati industriali e post-industriale di ridurre drasticamente l'orario di lavoro perché c'erano le macchine che lavoravano per gli individui
E nella visione un po'se voi così fantasiosa
Di un economista che io amo tantissimo che si chiama Schumpeter che si chiama diciamo viene fuori come una sorta di la tecnologia che crea disoccupazione sì certo ma è
Voi
Come nel nel mercato nel nell'economia che funziona come
A base di mercato c'è poco da dire poi chi è fuori può rientra
Perché comunque se ieri non esistevano i telefonini il microchip da ha fatto il debole viene annullato tutto quello che prima si faccia senza questo fa adesso bisogna costruirli microchip
E quindi bisogna creare in investire nuovamente il nuovo impresa eccetera periodica dire alla produttività e lungo medio lungo periodo ritorno alle questioni del libero
Il breve periodo le fondamenta oggi noi certe nel nostro Paese stiamo soffrendo di una
Caduta verticale dei consumi
Attenzione
Noi oggi stiamo pagando anche il fatto che in passato noi non abbiamo fatto quella modernizzazione del nostro sistema economico e sociale per cui dare voi oggi non ci sono più grande impresa
Per cui darò io oggi Luxottica e americana
è giusto che in un mondo globale
Ove si colloca un'impresa certamente può essere un punto all'altro del pianeta però è anche vero che
Quando il turismo conduttura giorni su queste vicende non fuori
Il venti care che
Soluzione c'è
Ecco perché ho voluto riprendere il quadro la tua con la soluzione che alla guida economica
Da cui decorre no eh
Posso darti del TUF Domenico
Siamo
Siamo alla guida economie
è qualcosa che voi avete io effetto almeno per una gran voglia di
Che cerca di
Mettere insieme non di dividere
Perché le divisioni di novecento abbiamo guardie a dimostrare stavo divisore qua no no no non quelle no no qui dentro abbiamo isolato generale
Beh si decida qui dentro e vai a sentire determinate cose che ha chiamato il tu
E dieci
I dieci lei i dieci apostoli l'apocalisse che attraverso la comunicazione
Mogli organizzazione e crea tema quelle ognuno irregolare o in altra sede lombarda Linea casa dovrebbe parlarsi parlano linguaggi diversi è quindi al
Quelli lì sono persone che attendono di migliore e più che è unica
Allora io dico questo
E
è vero che oggi
La crisi ha ha fatto esplodere contraddizione del nostro sistema economico sociale
Non c'è dubbio sta
è anche vero però e le soluzioni drastiche quelle le scorciatoie quello di arrivare
A a o fare protesta esatte cinquant'anni simili come segue
Preciso però
D'accordo ho capito locali assatanate rivolte sollevava quantomeno no ma non sto a questa
No
O meglio
Non sto pensando a Che Guevara aggiungerò non sto pensando ad esempio in una lasciarli lì
Sto pensando a Che Guevara Che Guevara in fondo a suo modo
è stato un gran lombardo
Essa è stata un grande rivoluzione
Presto gemello che voglio dire è che
Oggi si pone un problema di sfasciare il sistema economico europeo queste di adesso non è di ieri
Oggi che si fanno discorsi dalla Grillo e oggi che si fanno discorsi alla lega e oggi che si fanno di sicuro
Alla alla le Pen no noi discutiamo perché chi ascolta si fa un'opinione del centro
Che non le dobbiamo dire cosa
Ecco
è quel mondo che sta cercando di
Scalzare senza avere una ricetta quelli sì non hanno la ricetta
Il nostro mondo è un mondo che come detto tu è fatto pure di politici che magari così sono un tantino distratti rispetto alle cose che accadono ecco però è anche fatto
Da una società civile che già gli occhi aperti
E quindi la mia conclusione ancora una volta
Cita tanti spunti il libro
Ci dice la strada non è che ci dice come perché lì
Nel libro sono tutti filosofico
Ecco non c'è un nel senso che ciascuno prende uno spicchietto dell'argomento gode economia lo declina secondo quelle che sono la diciamo risolve prevalenti interessi in quel momento
Però ecco chiudo dicendo
Modello cioè
Grazie allora altri due contributi prima de una realtà
Balsamo
Giustamente ho avuto potrà
Mi
Però
Anzi
E che
E oggi
O
Grazie
Non c'è
Questo
Non c'è
Quindi
Sul
C'è
Uguale
Anzi probabilmente
Parziale irriguardoso sezioni
Condurrebbe a distanza
C'è ed è un pensiero forti
Che
Convinzione
Dica
Assessore ci ha
Giudizi troppo
Vengono
Dice l'odierna gli
Bene
Da
La concorrenza
Uno oggi
Opposizione
Rileva
Diamo un altro pensiero
Va
Bisogna ed altri
Onorevoli colleghi
Il
Poi il nuovo
Laggiù
Ruggiero passivity rule fare lavorano
L'azione dell'accusa nel luogo cinque
Indagini e ricerche nella
Considerare
Mondiale
Dove
Avuto assunto
Tutto offerto
Come
Poi
Cambiamenti esclusività credo disoccupato
Cioè
Cattolica
Il professor Setterosa trattenerci sottoponiamo
Allora questo libretto
Non solo
Lo dico
Saturno
Oggi
Non solo
Quella costruzione sicuro
Successivo
Di eccetera
A ho
Andare
Quel primo pensiero
Ho
Se
Grazie grazie agli atti
Consigliere
Il problema
Io l'ordinanza
Una brevissima considerazione fallito
Mi sembra
Riscosso e
Battutista
Quale
Fuori
Tutti
Non sono ammessi
Propongo di lasciare
Pubblico nazionale abbastanza buono
In genere la signora
Zovato acquisito la ricerca
Ci sarà
Perché
Trarrà da una situazione in cui
E cioè il sistema economico
Il tema il tema oggi su cui molti intellettuali
Vuoi fare
E se possiamo guardare
Sorriso
Più
Senza immaginare
Una
Educativo loro
Dunque
Maggioranza e opposizione di una
Adesso
Assegnati intorno alla SARS
E ritengo che siano essi
Stabiliamo possibilità e che sta e
Istat eventuale sviluppo verso occidente qualcuno
Questo è un ordine
Degli occhiali
Ricostruzione
Stavo se non dell'OSCE
Da
E cioè che in questa
Professore valgono zero ed il Presidente
Questo
Io se è una seconda domanda vediamo questi devono essere battaglia
è
Eppure intanto
Così
Finalmente
Dividendo attraverso
Moltissimo non scorrettezza
Ventinove sulla riconosce
Quindi
Il patrimonio non c'entra
E
Da
Della società
Senato imparare
Casi resta
Così
Ambiente don Vatta
Leghista
Non esattamente erano allora
E alle
Mi chiedo
Lazio
Quest'
Il nucleo industriale oggi brevissima
Adesso non c'entra non ambizione tra
Intervengono
Loro
Ma
Lunga seconda nell'esperienza emarginato
Io ventisei
Per evitare di fare non solo
Dieci minorile
Chiaramente
Ufficialmente una responsabilità perché centoseiesimo desideravo
Tantissimo sull'affare Serenissima
C'è insomma
Ma
Residenza va bene allora
Già nella riforma proprio
Allora il problema
Ma
Ossia
Dopo che
Criminalità questi niente sta
Come degli anni
Questo
Assoluto come
Fu
Io
Il nostro
Almeno linguacce
Dobbiamo riuscire
Mascitelli pubblicistica
Di qua intendessi grazie preparandoci allora
Classificazione dei
Giudicare
Il tedesco possiamo fare oggi e inamovibili FAS correggerne diciamo così importante possiamo
Diverso e
Vengono ignorati passammo stimato
Quindi mafiosa allora sì d'accordo il dato rilevare almeno a ricondurre chiave estinzione guardare allora
Soltanto per
Solo
Sottovalutarlo o sessanta
Inquinamento
Grazie
Invece
Da
O alla Francia
Per
Cento verso
C'è un nesso tra
Fra di parco pubblico
In
Appunto appunto voce posteriore
A
Filmato
è uno per una di
No sono l'unico
Rutelli
Vengono
Che naturalmente
Insomma
Del Governo
Realizzate
Beh gomme
Allora concludiamo
Perché Marco
Questo
Invito
O perché
Ascoltarti
Come dirlo questo
Il discorso a
Appelli sono dev'essere la
Pongo un'altra cosa pagine
Oggi abbiamo
Abbiamo all'attenzione del carcere
Allora fare
Di fronte
Modifica offrire l'opportunità
Bene
Questo grazie
Esatto i
Grazie
Telefono ecco cinque
Via
Inserita
E del Ministero degli esteri
Questo
Fornire
Difficile
Portare
A
Avvocatessa
L'ordine
Scusi certamente roba e devo dire
Io
Di
Il
No
Perché
Primo Ministro Erdogan sono all'origine
Tentativo
Cioè cinque possono essere installati un omicidio mostra delle sfide Varsavia strettissimi
Io credo che soltanto da parte della
Infatti pagina
Che sapienza
Da
Discusso
Devono
Questione spesso
Penso
Ricade ma non si sa
Sui
Zone
Ancora
A
Perché continenti rischia
Quello che diciamo
Dei
Ebbene
Ripetuti
Mi sembra
Sono
Beh
La libertà
Ed allora
O perlomeno Guido
Azzarderei nuovamente
E
Visite liberarci dall'Inghilterra peraltro
Per la sua
Ma che ha letto al Presidente Scotti che
Grazie dovremo sicuramente a riprendere questo quest'iniziativa questo dibattito sembra molto
Qualcosa
Voi