25MAR2014

Dichiarazioni del Ministro degli Affari Esteri, Federica Mogherini, a margine del secondo giorno del Summit sulla sicurezza nucleare

DICHIARAZIONI | L'AJA - 15:05. Durata: 7 min 58 sec

Player
Registrazione audio di "Dichiarazioni del Ministro degli Affari Esteri, Federica Mogherini, a margine del secondo giorno del Summit sulla sicurezza nucleare", registrato a L'aja martedì 25 marzo 2014 alle 15:05.

Sono intervenuti: Federica Mogherini (ministro degli Affari Esteri, Partito Democratico).

Tra gli argomenti discussi: Aiea, Armi, Chimica, Crimea, De Mistura, Disarmo, Esteri, Forze Armate, G7, Giustizia, Incidenti, India, Iran, Italia, Ministeri, Nucleare, Politica, Prevenzione, Referendum, Russia, Sicurezza, Siria, Terrorismo Internazionale, Ucraina.

La registrazione audio ha una
durata di 7 minuti.

leggi tutto

riduci

15:05

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

L'esercizio e quindi anche se con qualche ritardo dovuto al fatto che Cardarelli avuti si amplia
Laterali spropositati denso
Io
Sono
Sulla
Ci sull'applicazione del summit immagino
Edoardo importante verso cui
Abbiamo partecipassero mi sa che su questo Washington percorrenze nello
Oggi questo particolarmente importante non soltanto che l'impegno perché l'Italia a
Sul tema della sicurezza nucleare anche perché
Per il nostro Paese in Commissione questo tema ci sono io chiedo
Disabili gravi proliferazione nucleare che attraverso altri sistemi internazionali garantiscono
Un efficace il lavoro della comunità internazionale nella prevenzione in conflitti incidenti nucleari gli attacchi asticina oggi viene tra pochi minuti
Documento conclusivo del summit tutti i partecipanti discutibile
In Paesi che partecipano alle organizzazioni internazionali
In un altro documento di cui ho visto che alcuni
Di voi hanno dato notizia che invece firmato dal momento trentacinque Paesi ma potrebbero aggiungersene altri che invece contiene
Delle disposizioni più operative più stringenti ma questa
Non è una novità rispetto ad altri summit il cui formato conclusivo era spesso simile
A margine di questo di questo summit
Abbiamo avuto occasione di fare alcuni incontri importanti bilaterali
Capisco che su alcuni di questi potrebbe essere difficile attirare l'attenzione Repubblica italiana ma penso che possa avere nell'appena ieri ho avuto un incontro con il direttore generale dell'opaca abbiamo discusso della eliminazione delle armi chimiche siriane
è un processo che sta andando avanti a un processo a cui l'Italia ha creduto e crede molto
A cui contribuiamo come sapete con una decisione che sulla presa nei mesi scorsi mettendo a disposizione il porto di Gioia Tauro per il trasbordo dei container
Dei materiali già divisi da una nave danese alla nave americana
è importante soprattutto perché essendosi speso il nostro Paese moltissimo per la strada della
Della diplomazia prendere la soluzione non militare il conflitto in Siria
E la strada del disarmo rispetto al a regime del sarda è per me è importante essere coerenti e conseguenti nell'impegno a livello internazionale su questo
E abbiamo avuto una discussione su tutto l'aggiornamento di questo processo ed anche il fatto che al momento non sembra che le intenzioni
Intorno alla crisi Ucraina
Abbiano delle ripercussioni su questo processo scusate tutta
Oggi ho avuto anche un incontro continuare in virtù dell'AIEA
Con cui abbiamo
Discusso parallelamente della
Scusate per il dell'avanzamento del dei negoziati sul nucleare iraniano anche su questo argomento non sembra che ci siano ripercussioni negative delle tensioni internazionali in corso
Il processo sta andando sufficientemente avanti
Scusa
Un altro incontro bilaterale che forse attirerà di più la vostra attenzione almeno
Inquilini poiché sono italiani ho incontrato il mio ruolo mediano
Proprio poco fa
Per
Non ci sono grandi notizie non ci sono grandi novità per ribadirli così come aveva fatto l'inviato speciale di misura pochi giorni fa appelli
Il fatto perché siamo determinati esplorare tutte le azioni e politiche e legali a livello internazionale per vedere riconosciuti i nostri diritti a la giurisdizione citare la giurisdizione sul caso il numero
Su questo che ha avuto un uno scambio di opinioni che voi definite Stefanenco direi non ci sono
Stati passi in avanti ogni vita eclatanti ma per noi era importante cogliere questa occasione così come vogliamo tutte le occasioni internazionali che si prestano
A porre il tema per ribadire il punto tre
Clinica e l'inviato speciale de Mistura è rientrato a Roma rientro ma fino ad oggi e sarà domani in Commissione esteri e difesa alla Camera quindi
Su quella rete più aggiornamenti da domani
All'ateneo abbiamo avuto anche
L'incontro di ieri informato G sette come avete visto si è trattato un incontro estremamente utile che ha ribadito
L'impegno dei sette
Grandi presenti qui con l'esclusione della Russia innanzitutto a condannare e la violazione di principi su cui si basa la comunità internazionale condannare e il referendum di cui non riconosciamo l'esito
E nel processo di ammissione che la Russia avviato rispetto alla prima
Abbiamo sottolineato l'importanza di reagire di parlare con una voce sola non soltanto il sette ma anche l'Unione europea
Le Nazioni Unite ci sarà una discussione in Assemblea generale nel corso della settimana
Soprattutto per evidenziare il fatto che
Si si inizia a smantellare
La base su cui funziona il nostro vivere insieme nell'ambito del contratto nazionale rischiamo che sia si avrà un effetto domino di cui poi non riusciamo a governare gli esiti
In particolare la ridefinizione dei confini nazionali su base tribune mistica crea un precedente estremamente pericoloso non soltanto in ambito europeo ma anche in altri continenti
Parallelamente abbiamo indicato negli stadi sostenere l'Ucraina sostenere nella sua sovranità l'integrità territoriale l'indipendenza un sostegno anche molto concreto non soltanto economico ma anche politico in particolare
Per le riforme costituzionali che dovranno avviare
Per gli appuntamenti elettorali che dovranno affrontare le presidenziali a maggio
E le elezioni politiche più avanti durante l'anno e perché adottino delle misure che garantiscano il pieno rispetto dei diritti umani e delle minoranze intanto nazionali
Parallelamente abbiamo peso la decisione che tutti quanti voi avete già riportato di sospendere il formato G otto per come è stato conosciuto fin qui
Di annullare il vertice previsto soci che svolge un vertice informato a sette a Bruxelles nello stesso periodo
Questo non è
Che su questo c'è stata
Convergenza non è il definitivo superamento del formato ma è chiaro che finché la Russia non dei Scalera
Non invertita Marotta sulla strada del rispetta la legalità internazionale sarà difficile immaginare di potersi sperato stesso tanto
Allo stesso modo però abbiamo detto le vie della diplomazia devono restare aperte e credo che sia stato molto significativo ieri
Alcuni di voi l'hanno ripreso ma forse
Non la non posso dirvi non abbastanza il vostro lavoro però sono rimasto stupito dal fatto che non abbia avuto grande evidenza grande enfasi la notizia che ieri non sono la protette si sono incontrati ma si sono incontrati l'altro su ed il ministro degli esteri Ucraina
Credo che questo sia un segnale pratico estremamente importante che simboleggia il fatto che mentre si reagisce
Si pratica però una strada quindi di dialogo che è fondamentale perché
Definisce la via d'uscita alla crisi che è l'unica via d'uscita possibile