25MAR2014
intervista

Intervista a Paolo Guerrieri sull'iter del Documento di Economia e Finanza

INTERVISTA | di Claudio Landi ROMA - 00:00. Durata: 7 min 7 sec

Player
"Intervista a Paolo Guerrieri sull'iter del Documento di Economia e Finanza" realizzata da Claudio Landi con Paolo Guerrieri (senatore, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata martedì 25 marzo 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Bilancio, Commissione Ue, Crisi, Debito Pubblico, Economia, Finanza, Finanza Pubblica, Governo, Italia, Renzi, Ue.

La registrazione audio ha una durata di 7 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo articolai Paolo guerrieri economista senatore del PD professor guerrieri cerchiamo un po'di esplicare i nostri ascoltatori
Come funziona questa benedetta procedura delle insomma di le con della contabilità del bilancio del del del dente idee nel sistema di governance europeo che è stato recentemente anche mandato che ho a poco tempo adottata anche dal nostro Paese
è una procedura che è stata in qualche modo varata a livello di Unione Europea quindi seguita dall'Italia del tutti gli altri Paesi membri dell'Unione europea e contempla la presentazione adesso è in nel mese di aprile
Di
In un documento che si chiama de
Documento di economia finanza che contiene
Cipro e della contabilità Mario economica quindi i tassi di crescita andamento dei conti pubblici sia per quest'anno e sia per il triennio deve affissioni
E anche quindi
Dati e previsioni e allo stesso tempo il documento è una sintesi di due
Documenti che lo accompagnano da un lato
Quello che si chiama il il il Programma nazionale di riforma vale a dire
I cambiamenti
Interventi di natura strutturale che il Governo propone per quanto riguarda l'Italia le famose riforme
Strutturali e dall'altro un documento che riguarda invece la finanza pubblica e quelle che sono le variabili fondamentali per la contabilità pubblica questi due documenti confluiscono
Nel verbale appunto in questo documento di sintesi che deve essere approvato entro aprile se non vado errato entro la metà di aprile e perché deve se approvato così presto e poi una volta approvato il decreto del Ministro che una parte del Governo in questo documento doveva solo in Parlamento
No questo documento deve essere approvato entro aprile perché in realtà viene mandato al Parlamento per l'approvazione
E chi quella tecnica quindi un suo corso ma viene mandato anche alla Commissione europea a Bruxelles e perché tutti i Paesi membri
Devono in qualche modo inviare questi documenti alla Commissione che li esaminerà li valuterà
Entro giugno tramite il Consiglio europeo verranno una serie di commenti che possono essere di accettazione come di critica e quindi anche di richieste di una serie di modifiche tutto questo che logica
Ha una logica in qualche maniera che a questo punto la nuova governance si preoccupa che i piani i programmi nazionali naturalmente siano approvati a livello dei singoli Paesi ma siccome hanno ricadute anche sul resto dei Paesi
Si evitino quelle che possono essere poi provvedimenti o
Una serie di misure negativa cioè
Con effetti di contagio
Quindi c'è una capacità di intervento che la Commissione europea si riserva a livello preventivo naturalmente la sovranità resta dei singoli Parlamenti perché sono loro che poi la proveranno ma questi suggerimenti che arriveranno anche entro giugno
Pensano per quanto riguarda poi la la decisione dei singoli Parlamenti come mi scusi i palmi della prova la non la troverà in via definitiva dopo la procedura europea insomma o prima i Parlamenti in realtà l'approvano nel momento in cui arrivano questi suggerimenti
Nella procedura della nella Commissione però quello che succede che nel mentre questi documenti entrano diciamo a far parte di quella che è il piano il la prospettiva in qualche modo di di di politica economica e da quello che sappiamo il Governo Renzi anticiperà il dente entro si dice la prima settimana o i primi dieci giorni del mese di aprile
Perché naturalmente ha già annunciato una serie di misure importanti quale l'intervento a favore dell'IRPEF dei redditi da lavoro medio bassi quali l'intervento sull'IRAP io allora evidentemente c'è questa
Intenzione di presentare ufficialmente
Quelle che sono le cifre quindi come dire le coperture emendamento dopo riparare i decreti che devono attuare questi sgravi fiscali ecco però se non ho capito male tutta la procedura del di questo deve fare appunto potrebbe arriva a compimento aggiunge che
Infatti era il mise dovevo vendendo in quattordici nella mente veniva Varvara Tilli il prezzo del debito cioè il DPEF il Documento di programmazione economica e finanziaria perché poi tutto si va a sostanziare della sessione di bilancio
Questa anticipo da parte del Governo Renzi e trovano rischia di creare problemi contraddizione insomma se poi l'Unione europea farà delle diciamo osservazioni critiche sul dette intanto il Governo m'parate
Provvedimento del cuneo fiscale sul che baso su quel decreto criticato e contestato l'Unione europea che facciamo no perché in realtà ci sono sono due procedure che Simone in parallelo ma il Parlamento
Quindi italiano ma anche lì si negli altri Paesi approva
Un il il documento che viene poi mandato a Bruxelles
Quindi c'è comunque un'approvazione
Quello che poi succede che una volta che la Commissione tramite il Consiglio europeo si esprimono stanno ai Parlamenti nazionali di tener conto in meno di questi Sud
I media ci può essere poi arrivano i fascicoli arrivino dopo che il testo è stato approvato arrivino le con le osservazioni critiche da parte della Commissione europea il su quel testo è stato impegnato il ma la manovra del cuneo fiscale
Dovremo poi modificare anche la manovra a occhio e croce quello che succederà che siccome c'è poi la legge di stabilità e quella si vede che si tiene
Può tener conto i suggerimenti che possano venire per quanto riguarda eventuali modifiche
Quindi è una procedura che vuole comunque intervenire
Prima che venga stabilita attraverso leggi stabilite dalla legge diciamo di bilancio che poi è quella che
Definisce e entrate ed uscite
Questo intervento naturalmente a ancora il il carattere di una serie di suggerimenti perché la sovranità resta nelle mani dei parla ti nazionali il doveva naturalmente che sempre di più i Parlamenti nazionali non possono
Non tener conto dei suggerimenti quindi
Ci sarà come dire una serie di fasi fino all'approvazione della legge di stabilità
Che
Vedranno il Parlamento nazionale il Parlamento italiano sopra no o decidere per quanto riguarda questi documenti ma questo ruolo della Commissione del Consiglio europeo che è sempre di più
Intrusivi va diciamo così perché si preoccupa
Che un paese che fa parte di una comunità formali ventotto paesi non può
Diciamo decidere indipendentemente dagli altri quindi va a vantaggio anche nostro perché naturalmente non è solamente per l'Italia questo aperto i Paesi dell'Unione europea è un po'complicato ma in realtà
è una
Chiamiamola programmazione europea il sei mesi euro però è ormai diventata la vera elaborazione la fase di elaborazione di una politica economica europea che vuol tener conto
Negli atti dell'intero sistema europeo e non solo di quello che fanno i singoli Paesi chiarisce la ringraziamo il professor Palumbo di riscatto del PD come sempre un saluto da Radio Radicale