25MAR2014
intervista

Intervista a Pierantonio Zanettin sulla proposta di legge per l'abolizione delle provincie

INTERVISTA | di Claudio Landi ROMA - 00:00. Durata: 1 min 12 sec

Player
"Intervista a Pierantonio Zanettin sulla proposta di legge per l'abolizione delle provincie" realizzata da Claudio Landi con Pierantonio Zanettin (senatore, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente).

L'intervista è stata registrata martedì 25 marzo 2014 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Costituzione, Delrio, Governo, Istituzioni, Politica, Provincia, Renzi, Riforme, Senato.

La registrazione audio ha una durata di 1 minuto.
00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo qui come Pierantonio Zanettin ed il costo è pari a sapere qual è la posizione di Forza Italia sulla riforma delle Province
E noi voteremo contro il provvedimento del rio perché è un gran pasticcio in realtà la strada maestra dovrà essere quella di
Fare una modifica costituzionale la Provincia è un ente previsto dalla Costituzione quindi
Quella era la strada dalla quale si doveva iniziare in realtà l'idea di diventare un pasticcio
è andato basti c'è perché abbiamo commissariamenti che si sovrappongono competenze che si sovrappongono
Abbiamo un commissariamento prorogato al trentuno dodici poi dovrebbero essere abolite in realtà poi si creerà un grandissimo contenzioso tra enti competenze questo o con tutti gli Akram i costi e di contenziosi appunto quindi mi pare di capire non ci sarà una semplificazione come dice il Governo no piovono escludo assolutamente che ci sia una semplificazione anzi quella che era perché hanno fatto questo problema
Ma siccome l'ennesima
Bandiera che prima delle io dalle oggi Renzi vuole sventolare di fronte cittadini come abolizione
Delle Province riduzione dei costi della politica in realtà alla stessa Corte dei Conti ci dice che riduzione dei costi non c'è sì anzi una gravidanza ringraziamento e apprezzamento in diversi dalle come sempre un saluto da Radio Radicale