27MAR2014
dibattiti

La Sapienza del giovane Leopoldo Elia 1948-1962

CONVEGNO | Roma - 09:51. Durata: 7 ore 8 min

Player
Promosso dal Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università degli Studi La Sapienza in collaborazione con la Fondazione Paolo Galizia Storia e Libertà sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.

Convegno "La Sapienza del giovane Leopoldo Elia 1948-1962", registrato a Roma giovedì 27 marzo 2014 alle ore 09:51.

L'evento è stato organizzato da Università degli Studi di Roma "La Sapienza".

Sono intervenuti: Paolo Grossi (giudice della Corte Costituzionale), Fulco Lanchester (professore), Paolo Pombeni (professore), Maurizio Fioravanti (professore), Paolo Ridola
(professore), Fernanda Bruno (professoressa), Sabino Cassese (giudice della Corte Costituzionale), Luigi Frati (rettore dell'Università degli Studi La Sapienza di Roma), Augusto Barbera (professore), Roberto Miccù (professore), Piero Alberto Capotosti (presidente emerito della Corte Costituzionale), Giuliano Amato (giudice della Corte Costituzionale), Antonello D'Atena (professore), Francesco Durante (professore), Carlo Curti Gialdino (professore), Teresa Serra (professoressa), Stefano Ceccanti (professore), Silvio Traversa (segretario generale dell'ISLE), Giulia Caravale (professoressa), Alessandra amato (stedentessa), Gaetano Azzariti (professore), Francesco D'Onofrio (professore), Roberto Nania (professore).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cattolicesimo, Corte Costituzionale, Costituzione, Crisafulli, Cultura, Diritto, Docenti, Elia, Esposito, Fascismo, Fuci, Giannini, Governo, Istituzioni, Italia, Lavagna, Monaco, Morelli, Mortati, Partiti, Politica, Repubblica, Resta, Roma, Storia, Universita'.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 7 ore e 8 minuti.

leggi tutto

riduci

09:51

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Signor Presidente della Corte costituzionale
Signori presidenti emeriti della Corte
Carissimi amici Elia
Cari colleghi cari studenti che vedo numerosi in quest'Aula con grande piacere per tutti noi vecchi professori
Per il lavoro da fare molto in questa mattinata e il tempo è ridotto
Per cui ci permettiamo di iniziare i nostri lavori e li sospenderemo appena che il Magnifico Rettore sarà qui con noi
Come Presidente ho il dovere di governare e di parlare il meno possibile
Però consentitemi di esprimere un duplice compiacimento
Il primo compiacimento è perché
Se non vado errato e
Mi può smentire l'amico lanchester
Questa è la prima manifestazione pubblica della fondazione
Paolo Galizia storia e libertà
La fondazione di Paolo Galizia
Fratello del carissimo amico Mario
è una fondazione
Istituita con grande coraggio
Con un programma limpido di fronte
E la testimonianza prima è proprio
L'appuntamento in cui siamo coinvolti stamattina
Parlare della Fondazione Galizia permettete
Mi costringe moralmente a
Elevare un ricordo
A Mario a questo straordinario uomo di cultura
Questo straordinario personaggio che ho avuto il piacere di
Poter
Avete accolto accanto a me come collega nella Facoltà giuridica fiorentina
Io e Paolo barile lo volemmo a Firenze lasciando un po'l'esilio della Facoltà di Scienze politica di Pavia
E a Firenze è stato un collega con un insegnamento fruttuosi stimo
Spero veramente che la Fondazione Paolo Galizia vorrà in un prossimo futuro più o meno recente ma
Commemorare in qualche modo ripeto questo straordinario giurista del nostro tempo
Il secondo compiacimento eh la scelta del tema da parte della fondazione
La scelta di
Ricordare cominciare a ricordare
Un giurista non dimenticate ile leopoldo Elia
Un autentico scienziato che dello scienziato aveva almeno due grandi caratteri
Una
Capacità lucida di osservazione ed una conseguente capacità lucida di diagnosi
Ma accanto una virtù che il grande scienziato deve avvenire
L'umiltà
Soprattutto l'umiltà dell'ascolto ecco questa umiltà dell'ascolto io l'ho sempre verificata negli lunghissimi colloqui avuti con Elia nella sua casa di via Panama
Per lui e alla ricerca scientifica e la ricerca di verità
E in quanto ricerca veri di verità doveva essere continuamente verificata radicata approfondita
Ed ecco questa sua curiosità culturale il dato tecnico del diritto che doveva in qualche modo radicarsi grazie al contesto storico in cui ogni dato giuridico si situa
E soprattutto questo sguardo aperto verso la comparazione
Quando Elia era giovane cominciava i suoi studi i suoi studi giuridici le sue ricerche giuridiche non era frequente che il giurista italiano avesse questo gusto della comparazione
Lui ce l'aveva proprio perché
La sua umiltà di ascolto lo chiamava ad ascoltare queste diversità al di là del confine territoriale al di là della
Della vigenza del diritto italiano
E forse è proprio questo
Grande spazio aperto che in via si è continuamente disegnato per i suoi studi gli ha permesso di arrivare per esempio a quella a quello subisce lamento
Del nodo centrale che sono le forme di governo per ogni assetto costituzionale
E che lui ha potuto approfondire grazie allo sguardo comparativo soprattutto allo sguardo verso la esperienza statunitense
E se ancora oggi quei lontani ormai lontani nel tempo studi di Elia
Sulla forma di governo continuano ad essere oggetto o ed oggetto fruttuoso di studi per il giovane costituzionalista lo si vede proprio all'impianto metodologica e culturale
Con cui il giovane costituzionalista in via aveva sempre improntato impatto discorso scientifico
Quindi
Evviva questo appuntamento che ci permette di
Capire meglio Elia all'interno
Degli momento della sua gioventù i primi anni dell'immediato secondo dopoguerra ma anche ed è forse un terzo compiacimento
Cioè
Fulco lanchester ha voluto detto che si dedicasse stamattina uno spazio anche alla cultura giuridica degli anni trenta
Un filosofo del diritto che sia improvvisato storico del pensiero politico ha relegato quella scienza giuridica tra
Le declamazioni
Le testimonianze puramente de declamatoria ora non v'è dubbio che
Nel fascismo e in ogni regime territoriale ci siano i soliti servi più o meno sciocchi del potere e ci siano idee che l'Amatori rettori i vani rettori
Ma non v'è dubbio che
All'interno di quella scienza giuridica ci furono personaggi che saranno chiamati a costruire il futuro
Del diritto costituzionale dopo gli anni quarantaquattro quarantacinque
Grazie a questi temi che essi avevano saputo gettare sulla terra in quel
Terreno arido costi compiutamente arido che era il momento fascista
I nomi di Costantino Mortati e di Vezio Crisafulli smentiscono questo carattere declamatorio di una scienza giuridica che ha saputo costruire
Con grande lungimiranza quindi anche
Sotto questo profilo direi che c'è un mio compiacimento per gli organizzatori di questo incontro
Perché si dedica a quella scienza giuridica giustamente uno spazio adeguato
Detto questo cerchiamo di passare i nostri lavori io forse ho già parlato troppo
Abbiamo poco tempo per cui una prima raccomandazione che io rivolgo
Agli autori delle due relazioni introduttive ma anche
Degli altri interventi di rimanere fedeli al tempo della mezzora
Attribuita alle due relazioni introduttive
E dei venti minuti attribuiti ad ogni intervento io mi permetterò di segnalare sgarbata mente forse ma efficientemente e
Il termine dei venti minuti concessi ad ogni
Interventore
Detto questo aggiungerò anche che proprio per non rubare tempo ai nostri lavori io mi limiterò soltanto a
Introdurre
L'intervento
E a ringraziarlo senza operare con venti in seno al nostro lavoro della mattina sulle singole relazioni
Detto questo ho il piacere di
Credo che gli occhiali siano necessari
Per introdurre me
Il gesto più caro o la Presidenza del collegio io dei poteri precisino e li voglio utilizzare fino in fondo
Allora a parte lo scherzo ho il piacere di
Dare la parola al professor Fulco lanchester organizzatorio almeno primo organizzatore di questo nostro incontro
Ordinario nell'Università la Sapienza che ci parlerà proprio sul tema a cui accennavo qualche minuto fa
La giusta pubblicistica italiana all'Università di Roma nella transizione tra fascismo e Repubblica a te la parola
Presidente della Corte costituzionale
Signora Elia signori Presidenti emeriti giudice
Cari colleghi
Amici nessun gente
Eccome cosa dire dopo il professor grossi potremmo anche chiudere aggiorna introdotto molto bene il convegno lo ha introdotto evidenziando come le sia la prima uscita
Del convegno
Si sente poco ecco
Improvviso gli occhi ha introdotto molto opportunamente né e membro del Comitato scientifico della Fondazione Paulo Galizia e quindi
Corresponsabile di tutto ciò che sta capitando tutto ciò che buona non naturalmente ciò che sarà
Negativo
Quindi ha sottolineato la responsabilità che la prima uscita dalla Fondazione Paolo Galizia istituita per testamento dal Mario Galizia
Scomparso nel settembre dell'anno scorso però devo anche dire che questo è un convegno organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche
Della sapienza erede della vecchia Facoltà di Scienze Politiche ed in realtà noi siamo molto fieri di sottolineare attraverso questo convegno
Una filone soprattutto sotto il profilo giusto pubblicistico che vede dagli anni Venti quando la Facoltà di Scienze Politiche
E venne fondata nel venticinque ventisei e già con lardo scuola di Scienze politiche presso la Facoltà di giurisprudenza una particolare attenzione per il diritto pubblico in senso generale ovvero reperibili pubblico
Interno e comparato per il diritto
Internazionale per l'anno prima dello Stato per la filosofia del diritto una caratteristica che e né nei primi dieci anni
Nei di vita della facoltà ha fatto sì che l'unico istituto di diritto pubblico
Esistente nella Sapienza fosse quello
Di Scienze Politiche è poi avvenuto quello
Di giurisprudenza istituto di diritto pubblico diretto però da un ecclesiastici statura Carlo Jemolo fino a quando non è arrivato negli anni Cinquanta
A giurisprudenza cinquantasei
Carlo Esposito che ne è assunto la direzione
Ed allora sono cambiate alcune cose ma lei l'elemento essenziale di questo convegno è individuare da un lato la tradizione giusto pubblicistica italiana ed in particolare quella alla Sapienza
Verificare il ruolo che avuto all'interno né di questa tradizione giusto pubblicistica
Nadio polveriera soprattutto nel periodo limitato tra il mille novecentoquarantotto quando è divenuto assistenza assistente volontario presso laccate delle istituzioni di diritto pubblico
Con Vincenzo quelli poi nel cinquanta nel gli anni successivi per un brevissimo periodo con Carlo Esposito e soprattutto con Costantino Mortati per tutto il periodo
Che lo ha portato fino alla libera docenza poi alla sostituzioni riportati come incaricato o quando Costantino Mortati del sessanta nel dicembre sessanta divenne giudice costituzionale poi nel sessantadue
Quando
Vinta la cattedra a a Ferrara andò a Ferrara Lavin seconda il proprio Mazziotti di Celso eri Livio Paladin e venne chiamato per la improvvisa
La scomparsa di Franco prevede Pierandrea a Torino nel sessantatré a Torino e poi è ritornato velocissimo da qui a Roma nella Facoltà di giurisprudenza nel mille novecentosettanta i verbali della Facoltà di giurisprudenza sono divertenti così come sono lì da Trentino sui verbali
Di Facoltà ma quello che volevo sottolineare
Il nesso a Roma anche molto breve e conciso non do come dicono i deputati
Recentemente
In altro modo
Donne perché molte delle nostre relazioni sono già in linea sull'uomo sulla qualità del diritto
E sono usufruibili per alcuni altre modifiche non utilizzano internet abbiamo delle né relazioni stampate ma la spedizione più ha colpito anche noi quindi abbiamo preferito sto operare sul Rueben io sarò molto breve però devo sottolineare come
Meglio al punto uno la tradizione giusto pubblicistica italiana e radicata
Alla Sapienza a un in maniera intensa anche per le dimensioni della Sapienza e anche per la natura dell'Università di Roma la Sapienza che dal mille ottocentosettanta settantuno nuovi cioè dal momento in cui
Ne e divenuta Andrea Roma Capitale d'Italia
L'Università di Roma
Allora monopolista nell'ambito romano ovviamente e egli era divenuto il luogo della terza Italia e dell'investimento culturale del nuovo regno
Dentro il periodo liberale oligarchico ENEL periodo anche successivo
Né del regime fascista così come è stato anche tra gli anni quaranta e cinquanta non tra i sessanta ma soprattutto tra gli anni cinquanta e sessanta fin né e dalle relazioni vedrete quanti
Il personaggi e nei di differente impostazione metodologica si sono affollati all'interno un delle aule della Sapienza e del edifici della Sapienza un in un delicato equilibrio fra accademie politica perché dopo la crisi del mille novecentosessantotto sessantanove deve e e in particolare dopo la uscita
Di controllo dell'università statali soprattutto negli anni settanta ha visto o una sua rottura con il DPR tre otto due dell'ottanta
Nelle e la moltiplicazione di università statali da secondarie e la Terza Università qui a Roma ma soprattutto la formazione di altre
Università private e con il senso è che la tradizione il costume cistica italiana costituita
Nelle nel senso stretto da coloro che si occupano di problemi relativi alle istituzioni quindi politiche e né hai i diritti
Fondamentali ma andar sotto ovviamente i profilo giuridico qui alla Sapienza avuto una sua Longo mondo cronica
Non buono cronico sviluppo nell'idea che IVA giusto unici sede italiana sia soltanto la scuola di Vittorio Emanuele Orlando e dei suoi epigoni nelle non soltanto e falsi ficcante la realtà ma curare in particolare qui alla Sapienza vede la a confluenza dell'articolazione dell'indirizzo storico politico e dell'indirizzo storico comparatistico fondo quello giusto positivi stesso
Quando il professor grossi molto opportunamente ha sottolineato Bertolla posizione nel video polveri sia la posizione di leopoldo Elia come
Costituzionale comparatista ebbene e ne è in realtà il marchio veniva dalla lezione Di Palma non anche lui di Corigliano Calabro come
Costantino Mortati né che nel periodo pre Orlandi hanno aveva vinto la prima cattedra di diritto costituzionale qui alla Sapienza
E dà i dati che sono stati nel messi in linea e a disposizione nei mesi tutta la genealogia del non soltanto le materie costituzionalisti che
Può essere evidenziata dal mille ottocentosettanta in poi qui a Roma
Fino al mille novecentosettanta quindi un secolo di storia bene dalla impostazione storico-politica di Luigi Palma non si passa
A alla più o in quella internazionalista riferire Di Pasquale
Lei Stanislao Mancini e di suo con i genero Onna Pierantoni non si passa alla impostazione lo positivista nella scuola
Di Orlando ma sia sempre un mix perché accanto ad un Orlando e accodarci Pisanelli agli inizi del sei colonna ventesimo dal sono sempre ben presenti personaggi come
Né Salandra un me e come altri giuristi per esempio costa
Gaetano Mosca che viene chiamata costituzionale nel mille novecentoventidue ventitré in realtà i problemi metodologici
Non sono di unirci ci sono anche quelli politici e l'impostazione di Nereo polveriera e un'impostazione che deriva né da un erede della scuola storico-politica anche se molto amico di
Santi Romano ovvero di Luigi Rossi che è divenuto il primo ordinario di questa
Universitari di diritto pubblico comparato e il direttore dell'istituto di diritto pubblico e legislazione sociale
Le né a nella Facoltà di Scienze Politiche ha in sostanza allevato tutto un gruppo di personaggi con accanto come diceva giustamente
Il professor Rossi per esempio personaggi come
Sergio Pannunzio tutta una serie di personaggi che né hanno caratterizzato la nuova dottrina costituzionalistica
In
Ed amministrativistica degli anni trenta
Non è che poi ha caratterizzato negli anni cinquanta sessanta la Sapienza
In realtà questo è un convegno
Ma che vuole descrivere il passaggio di testimone tra la vecchia generazione
Dei Vittorio Emanuele Orlando anche Santi ovviamente Santi Romano che non è mai stato ordinario nella facoltà né nella Facoltà di giurisprudenza nella Facoltà di Scienze Politiche ha rifiutato di venire a Scienze Politiche del ventisei
In nonostante la facoltà lo abbia chiamato Catone il ventotto è arrivato come incaricato perché accettato di venire Presidente del Consiglio di Stato
Noto ma in una realtà questa linea
Né direttrice Mele è stata caratterizzata da personaggio dei degli anni Trenta come
Lo voglio ricordare Benedetto ricorsi né perché è scomparso e prego idee
Scomparso anticipatamente per motivi concorsuali lì e dato che siamo in periodi concorsuali è bene che nessuno li ripeta queste
Me cose in quel di Camerino non ma poi in sto pensando a Costantino Mortati ambizione Crisafulli e lì a Origoni
Ernesto pensando anche alla Santi Romano scusate a lo stesso
Carlo Esposito che un persona dell'ambito romano perché né
Dana che la filosofia del diritto il passato alto al diritto costituzionale ed è per una decisione saggia
Del di Santi Romano dopo un conflitto che possiamo chiamare storico fra del vecchio e Rava e non soltanto
Penso a lavagna di cui ne parlerà oggi pomeriggio
Giuliano Amato ma penso anche alle più costituzionalista dei
In cui egli amministrativisti degli nel nostro ordinamento quindi a Massimo Severo Giannini che è stato così assistente ordinario assistente scusate
Te presso la cattedra di Santi Romano fino alla vittoria della Carta del mille novecentotrentanove e con questo gruppo di persone
Man N voglio essere molto breve e che ha caratterizzato la nuova dottrina delle anni trenta con la scoperta della
Col superamento dei dovrà paradigma della personalità dello Stato e la scoperta della teoria della Costituzione questa così ben sottolineata dalla scuola Paolo prossimo in particolare da Maurizio sull'Avanti andrebbe questa un gruppo di persone poi caratterizza non soltanto d'opera costituente ma con
Basta pensare a Massimo Severo Giannini quindi come capo di gabinetto dell'Assemblea del del Ministero per la Costituente ma soprattutto con Mortati e con Tosato e tanti altri personaggi i lavori dell'Assemblea costituente e poi l'applicazione durante gli anni Cinquanta e Sessanta e ancora negli anni settanta della Costituzione nessuna all'interno di organismi prestigiose come la Corte costituzionale la
I valori e i principi costituzionali lì che poi portano nell'ottantotto alla sentenza sulla
Princìpi supremi dell'ordinamento bene sono elemento essenziale della costruzione
Nel merito della dottrina degli anni nei trenta che non è puramente nel giusto positivismo guardiano Orlando lo sa mi va benissimo lo vedrete dalla relazione perché si vede storicamente questa un andamento sinusoidale fra ma maggiore attenzione al momento del diritto e maggiore
Attenzione per il problema
Storico-politico ed è impressionante la sua
A la sua relazione proprio all'inizio inaugurazione nel corso del Milano quarantasette in
Gruppo
Non ho parlato di Elia andar perché me lo troverete né Elia nella relazione
Né nell'altra relazione che ho fatto alcune e via si è laureato non con Ambrosini come voleva laurearsi
Perché né ma nella città si è laureato con Vincenzo Guerini nemmeno troverete è che all'interno della sua Commissione c'erano per assi
E Ambrosini NN in realtà questi sono noi i personaggi nei che e lo hanno sempre interessato perché c'è uno pensa Anna alle sue continue
Ha i suoi continui riferimenti sul parlamentarismo e sulle degenerazioni del parlamentarismo e sul fatto
Che fosse importante e necessario applicare l'ordine del giorno prassi del settembre mille novecentonovantasei a un punto di riferimento così com'è un punto di riferimento nella operatore che si era scelto
Partendo da Macerata dove aveva fatto soltanto per entrambi nel mille novecento quaranta quattro novembre e dicembre
Le ecco però nella sua tesi che chiaramente di tipo storico-politico e distinto storico comparatistico sulla regime parlamentare
In Francia tra RAI nel mille ottocento quattordici del mille ottocentotrenta ha dietro di sé una
Personaggio Joseph battini e Joseph Bartolini in un articolo capitolo il capitolo quarto la tesi e scomparsa non c'era la signora gli atti
Meglio di un un archivista a dell'Archivio di Stato non c'è la la
La Sapienza perché se l'è persa
Ed è la causa è forse scienze politiche che ha occupato i locali sotto Laura nostrane quindi se no e la sapienza se li ha mandati e il Rettore Non l'ho voluto sentire li ha mandati all'arrivo porto nell'Urbe
E sono quasi carta da macero però nel già da quella crisi è importante si vede come l'attenzione di leopoldo Elia non è soltanto per dire hip dei principi i valori costituzionali poi lavora su cui si soffermerà subito dopo andar su cronache sociali e lì e soprattutto sui limiti alla revisione costituzionale
Male o polveri sia densi interessa anche attraverso lo stimolo di parte le mi sull'importanza dei partiti sul fatto che sono il motore fondamentale
Nel dell'ordinamento costituzionale e che ci devono essere almeno due partiti è meglio che ci siano solo due partiti ed era questa
Né un'idea che né può dunque Luciana da alcuni l'hanno applicato in maniera forse eccessivamente
è direi
Assiomatica e dogmatica però e questo uno dei punti fondamentali eliche già nella sua tesi di laurea
Le esce fuori e nel mille novecento
Un quarantanove quando quarantotto quarantanove il suo primo articolo nel febbraio mille novecentoquarantotto e sugli Statuti
Dei partiti politici né ed è nell'importanza della regolazione del partito politico sia per quanto riguarda il
La tutela dei diritti degli iscritti e per quanto riguarda la tutela la delle la selezione delle candidature
Allora signori nella relazione voi vedrete che io metto in evidenza come dopo l'Elia partecipa agli studi Rossi anche non partecipa
Gli studi Rossi sono proprio o l'evidenziazione e di quelle gruppo di persone degli anni trenta che prendono il testimone
Nel mille novecentocinquantuno cinquantadue prima della grande tensione né per l'occupazione delle cattedre tutti sanno professor Gianni Ferrara venne rappresentato un Alfonso in questo momento
Giustamente bella scuola napoletana sa perfettamente che cosa è successo a Scienze politiche del mille novecentocinquanta
Due cinquantatré e copia degli studi Rossi né ventiquattro personaggi e che sono tutti legati alla scuola romana ma sono personaggi come
Gli scarichi di Ruffini ammortati Esposito non
Gueli
Pierandrea e via dicendo tutti riflettono assurto agli argomenti su cui voglio concludere perché se no il verbale il Presidente dice che io sono disobbediente il petto penso l'ho appena si sovente il primo problema e ma e quello relativo allenerà limiti alla revisione costituzionale
E su questo si schiera con molta chiarezza sulle posizioni di Mortati nel mio polveri sia adempie viene richiamato tornare da Antonio Valentini
Dette il nipote di Mortati proprio sugli studi né Rossi
Quindi i principi e valori che l'attribuzione nel merito sono una in rete formali e il suo pubblico implicito alla una revisione costituzionale punto uno
Punto due il problema della
Regolazione del partito politico e vi partecipa partecipa a questo dibattito Carlo Esposito con l'articolo quarantanove che poi finiranno i suoi saggi sulla Costituzione ma anche lavagna sull'equilibrio nella Costituzione
Fra gli organi costituzionali appunto a tre l'apertura sulla base dell'elasticità della costituzione dell'articolo undici venne fatto da Chiarelli
Sulla del problema ma decisa elasticità della Costituzione nell'ambito dell'apertura internazionale questi tre elementi che sono ancora oggi validi nella riflessione giuridica
Sono stati metà portati avanti da leopoldo Elia nelle fasi storico politiche tra il mille
Nel Novecento quarantotto e il mille novecentosessantanove la voce a forma di governo non nella e almeno fino al mille novecentosettantasei in quando il sistema ha subito la prima scossa
Primo pervenuto in una un fiducia che il sistema potesse integrarsi dopo il mille novecentosettantotto dopo la morte di Moro i popoli novecentottantuno nove quella di
Debba scegliere ebbene già c'erano le
Pari i primi
Direi incrinature in questa posizione e il convegno di Messina Anna ma che ha ispirato anche questo convegno e la relazione di via lo certificano dal mille novecentonovantaquattro di cui ci parlerà anche Paolo Pombeni ebbene ci dice che il scomparsi i vecchi soggetti che erano stati alla base della Costituzione e né sulla base anche di ciò che il distretto sette
Ammonta meglio nel novantaquattro Elia molti e alcuni anni passarono alle nella esternalizzazione dei valori costituzionali linee nella
Top down della Inter costituzionalizzazione del diritto internazionale dell'internazionalizzazione del diritto costituzionale ma in particolare
Nella prospettiva europea
Ed ecco da che concludendo il queste idee che sono state sviluppate dopo il mille novecentonovantaquattro dopo la grande crisi la crisi di regime del del regime repubblicano che ha portato alla seconda fase della storia costituzionale alle della Costituzione italiana come dice leopoldo Elia Kenneth degli ultimi iscritti
Negli ultimi interventi si evidenzia sempre più
L'abbandono non tanto del criterio partiti con ballare
Riaffiorare il criterio dell'equilibrio fra i poteri costituzionali come punto fondamentale della
Riflessione vi leopoldo Elia
Penso che posso fermarmi qui anche perché c'è un però Presidente non vorrei mai che mi me potesse no fino adesso correndo ringrazio infinitamente vi invito a leggere le realtà della relazione che e ne e delle e meno scoordinata
Ma né sempre affettuosa
Io ma il tempo che escono troppo veloce economico quindi tenendo fede a quanto detto prima trovar ringraziare Fulco lanchester per la sua relazione invitando il professor Paolo Pombeni
Della Università di Bologna attenere la sua relazione che ha per tema leopoldo Elia tra Fucci e cronache sociali nel periodo transitorio Garofalo ecco TV ti raccomando la mezz'ora ecco perché il pre-CIPE l'organizzatore la clava Licata di parecchia nero
Euro
Allora
E
Innanzitutto
Grazie per l'invito
Corriamo per questo

Innanzitutto grazie per l'invito
Io sono un intruso all'interno
Di questo
Vediamo se

Vi sentite
Se
Va be'
La seduta voglio ringraziarvi per l'invito io mi rendo conto deve essere un introito di questa assemblee ASI illustri giuristi io che giurista non sono mi sono laureato in giurisprudenza unanime molti anni fa Effre e non è sufficiente definirsi un giurista
Cercherò di essere assolutamente nei tempi la seconda scusa è per il fatto che io poi di questa mattinata devo lasciare questo convegno perché avevo un impegno precedente
A villa Vigoni perfette per un altro convegno ma non volevo mancare questo invito così gentile che mi era stato fa che mi sono fatto lanchester
Dunque io non vi leggerò ovviamente la relazione
E disponibile ignora il tempo cercherò di soffermarmi su alcuni punti di questa relazione che mi sembrano interessanti
Della formazione di Elia ha già detto lanchester io qui aggiungo il suo passaggio attraverso la fucilata Federazione degli universitari
Cattolici italiani che è stato un passaggio molto importante perché non è stata semplicemente diciamo una una una una una presenza
In seconda in seconda linea
Leopoldo Elia è stato assieme ad Alfredo Carlo Moro il direttore del periodico la situazione ricerca dal quarantasette al cinquanta
Si è trattato naturalmente di un'esperienza molto importante e anche di un'amicizia molto forte con con Carlo Moro una amicizia che come testimoniano coloro che hanno conosciuto e via duro
Fazio per tutta per per per tutta la vita la fuggi è notorio era una
Associazione estremamente vivace in quel momento
Che il momento c'è anche Vittorio Basile eccepire Pratesi
Cioè io Volpini ci Gianni Baget Bozzo c'è Angelo Caglioti c'è Massimo Olmi ce ne sono ce ne sono tanti altri ma la cosa fondamentale è che la Fuci al contrario degli altri movimenti di Azione Cattolica
Soprattutto dei movimenti più generali cioè quelli dell'Azione Cattolica
Che impropriamente viene chiamata di Gedda in quel momento gente solo Presidente dei giovani per la verità di presentazione cattolica e Vittorino Veronese che personaggio di tutt'altro la
Conformazione
Comunque la la la folla Fucci così laureati sono molto coinvolti il nel nella fase di transizione perché
Su cominciano a riflettere sul cosa significhi
Partecipare alla costruzione
Di un
Fra virgolette mondo nuovo questa sensazione amo molto ragione Paolo Grossi chi ha svalutato dagli anni trenta e quaranta
Non ha letto nulla negli anni Trenta e Quaranta sono
Da tutti i punti di vista degli anni estremamente creativi in cui si vive tutti sotto questa angoscia dei
Mondo che sta cambiando e bisogna capire questo cambiamento ha poi naturalmente per carità alcuni interfono questo cambiamento Vincenzo diciamo così radicale rivoluzionario da destra da sinistra altri hanno una visione più sfaccettata ma
Tutti arrivano con questo tipo di ansia e
Elia è dentro questo per questo tipo di
Questo tipo di clima
Partecipa al ventottesimo congresso nazionale della Fuci a Napoli qui conosce Dossetti partecipa al suo gruppo di lavoro sulla libertà religiosa
Qui Elia che poi tratterà anche questo questo tema come
Come precisa un articolo su ricerca assume un po'quella che era la tesi diciamo così conciliatori sta che andava in quel momento la libertà religiosa va difesa perché è una libertà nell'interesse della cittadinanza poi non ci si può stupire se in un Paese a larghissima maggioranza cattolica all'epoca si pensava novanta per cento della popolazione
Di fatto la tutela di questa libertà come dire travalica in campo di
Attenzione particolare alle esigenze della Chiesa cattolica
Sono le motivazioni che in parte porteranno Dossetti a questa complicata operazione di gestione del passaggio dell'articolo cinque
Quello del progetto costituzionale come che poi diventa l'articolo sette anche qui mi permetto di dire che poi Elia vivere in una fase che insomma
Dei suoi ultimi anni di lavoro che era un testo molto interessante alla luce
Per i documenti che nel frattempo sono diventati disponibili parte vaticana su cosa stava dietro a questa questa operazione del l'articolo sette
Quello che è interessante qui e notare punto ma l'ha già
Detto lanchester che e via in questo modo viene
Completato nel gruppo dei giovani dossettiani che lavorano rivista del gruppo Cormac sociali e viene anche presentato da Dossetti a morta
Consentirà una grande stima di Mortati considerava Mortati il costituzionalista
Mi verrebbe da dire già a suo avviso adesso giusta o sbagliata che forse l'unico costituzionalista per delle ragioni anche facilmente intuibili che poi si vedranno e naturalmente il
L'affidare questo giovane che sembra che era delle promesse della tra giovani preziosa cattolica a un personaggio ammortati è molto significativo
Dunque Elia esordisce scrive scrivere questo saggio già ricordato da lanchester quindici dollari quarantotto sui partiti politici italiani beh visti verso il i loro statuti Attanasio note a tutti che e appunto un
Tipico possiamo dire connubio della importazione dossettiani morta Tiana
Non ci può essere democrazia senza organizzazione questa organizzazione passa necessariamente attraverso la forma partito qui poi naturalmente Mortati c'era anche tutto il suo passaggio attraverso
Quella che era stata la teoria
All'epoca del suddetto e del fascismo sul sul partito come strumento di mediazione necessaria fra lo Stato e il cittadino al partito come colto secondo la cittadinanza dunque i partiti devono hanno una rilevanza che va al di là
Del problema funzionale
Perché i partiti sono la chiave
Di della deve di qualsiasi democrazia
Qui Ezio massimi c'è l'esordio di quello che
Che il modo di essere di Elia io mi sono permesso di richiamare la definizione che via diede di Mortati nel novanta in cui secondo me parlando di Mortati in qualche misura
E dia parla anche di se stesso cito questo breve passaggio la ricchezza del discorso di Mortati sugli argomenti che abbiamo accennato e ancora utile per orientarsi il difficile cammino delle riforme
Ed anche quando le sue risposte appaiono legate ad una fase specifica della nostra storia costituzionale e se sono sempre sistemiche e mai dettate da convenienza di parte oggi principe
Giurista politico sì ma al servizio di tutto il sistema credo questo potrebbe essere
Anche
L'epitaffio in qualche in qua in qualche modo del lavoro del lavoro di giurista politico sì ma a servizio del sistema
Dunque Elia la lavora cronache sociali
Tiene questa cosa interessante che questa
Rubrica delle cronache parlamentari in cui segue con molta attenzione molta acribia i lavori
Soprattutto della Camera dei deputati farò qualche volta anche del Senato
Non non ho tempo di soffermarmi su questo
Perché devo venire a questo articolo possibilità di nuovamente di un mutamenti istituzionali in Italia
L'articolo pubblicato il quindici giugno e quarantanove importante Elia allo ri edita nell'antologia dedicata i suoi scritti e pubblicata pubblicato dal Mulino
Qui secondo me l'allarme
Nucleo fondamentale e dato da questa frase per impostare con esattezza il problema bisogna rifarsi a condizioni già concessioni giuridiche le quali pur non uscendo dal campo del diritto positivo sappiano guardare oltre norme scritte
E con più viva consapevolezza della realtà storica si propongono di identificare in una zona più profonda e più remota i caratteri fondamentali che distinguono tutto l'ordinamento
è necessario ricorrere cioè alle recenti ricerche sui concetti di Costituzione materiale e di regime politico
Qui mi sia consentito somma piccola chiosa polemica qualche volta andrebbe ricordato la consegna materiale questa roba qui non le robe
Che gli attribuiscono i giornali perché non sanno di cosa parlano
Es c'è stato il portale dei ricordato perché è importante questo articolo perché questo articolo ovviamente che riguarda la questione se sia possibile o no superare il divieto di revisione del
Per la forma repubblicana e qui Mortati prende riscontrati Elia prendono posizione molto molto precisa in
Polemica no l'altra con Ballatore fa ieri che ha detto no non è possibile dall'altro con Esposito che aveva detto B insomma con un altro referendum sarebbe possibile dicendo no non
Non è possibile ma non perché è vietato non è possibile perché
Noi
Creeremmo un altra Costituzione e nel momento in ultimo perdiamo un'altra Costituzione si può fare qualsiasi cosa ma comunque questa non c'è
Dentro questa Costituzione quella forma non è possibile perché la forma monarchica a suo parere non è
Non è democratica
C'è un
C'erano vari altri e vari altri articoli cioè c'è un articolo interessante dibattito sulla Corea al Parlamento italiano che interessante
Perché una polemica indiretta contro il ruolo del Presidente del Consiglio nel determinare la politica estera fuori del rapporto con le forze con le forze parlamentari
Ma certe poi quindicinale cinquantuno un articolo
Più importante che torna su questo tema dei partiti democrazie e gruppi parlamentari
Di nuovo qui il problema fondamentale come si può bilanciare il discorso della indipendenza del deputato della
Senza di mandato interattivo con il dovere
Del deputato di
Rispondere come concluse come dire alla parte che lo ha eletto in un sistema democratico in cui la scelta e
Per gran parte questo mi permetto di aggiungere olio più che una scelta di uomini era allora più che una certa di uomini una scelta di indirizzi
E e qui anche qui cito un breve passaggio
Di Elia molto interessante la democrazia moderna è caratterizzata come è noto dall'affermazione dei partiti politici che consentono alle masse popolari di esercitare un peso effettivo nella funzione di governo
E i partiti non esauriscono il loro compito con l'organizzazione del suffragio universale proponendo la scelta degli degli elettori gli indirizzi politici fondamentali e gli uomini incaricati di realizzare
Perché anzi e si realizzano i loro fini specificando quegli indirizzi sulla base di esigenze più particolare contingenti rappresentate nelle diverse istanze di partito e soprattutto controllando la rispondenza a quegli indirizzi
Dell'operato dei loro uomini assunti alla titolarità delle più alte cariche pubbliche questa era la visione
Do settimana classica cioè il partito non si esaurisce
Come certo senso che siamo anche De Gasperi nell'organizzare
La fedeltà elettorale ma è
Il forum permanente di creazione della discussione della decisione e della decisione politica
Si tratta naturalmente dire diretti un di un passaggio non indifferente quel momento che è un momento estremamente estremamente delicato
Da questo punto di vista è anche qui interessante citare un altro articolo che in questo caso non compare su cronache sociali ma su Civita esso verrà rivista diretto da Paolo Emilio ter Taviani
E quindi è una rivista che era parzialmente
Anzi partners che era distante dalle prospettive dossettiani l'articolo in cui si occupa del rapporto fra Governo e Parlamento
E
Quindi torna questa importazione tipicamente morta Tiana Nicchi poi diventerà anche
Lo vedremo dell'importazione di Elia il contrasto esistente non attuale Costituzione italiana tra il piano teleologico concepito come una premessa a profonde modificazioni economiche o sociali
Il piano dell'organizzazione dei poteri
Che dovrebbe logicamente in quanto strumentale corrispondere al primo ed è invece il prodotto di un'accentuata applicazione dei principi garantisti
Tutto questo ha già avuto su questa rivista illustrazioni di particolare efficacia questo contrasto fra la Costituzione come programma
E
Per l'organizzazione del lavoro costituzionale come un sistema di tipo garantista che tende a limitare le possibilità
Di a rendere operante questo programma mi sembra estremamente interessante
Non soltanto qui
Ma
Anche come vedremo
Nel
Nella fase della grande seconda crisi costituzionale che appunto quella degli anni Novanta qui
Egli ha propone questa tesi sullo Stato moderno inteso come è stato positivo cioè inteso come Stato che
Ha realizzato delle cose ma semplicemente come se vogliamo usare la vecchia definizione classica lo Stato guardiano guardiano notturno
Bene questo questa interessante l'ultimo intervento di Elia su cariche sociali è un intervento invece molto più politico
Appare in
Il trentuno ottobre cinquantuno ormai
L'esperienza o sentiamo in fase di dissoluzione
Si intitola la situazione politica alla vigilia delle direzioni delle elezioni amministrative ed è tutta incentrata sul dibattito interno alla DC e soprattutto su che cosa
Sul
Appoggio che De Gasperi ottiene da parte la grande stampa
Anche qui vicino un passaggio che interessa e anche certo che pur tenendo conto della grave situazione che l'interpretazione del voto dato al Presidente del Consiglio poteva determinare cioè l'idea che Degasperi fa che
Ha avuto una fiducia praticamente con carta bianca
E certo ripetiamo che nulla giustifica l'indegna campagna di stampa scatenata chief troppo i giornali contro le voci libere che c'erano levate durante la discussione nel gruppone gruppo parlamentare radici
Sembra dessert tornati al
Pare un video nidi principe lo zero ufficioso ridava dappertutto al dargli all'untore
Con una insistenza servile che ricordava altri temi
Era una difesa ovviamente della dissenso del dissenso dossettiani
Qui per rimanere rigorosamente nei
Termini che mi sono
Stati assegnati
Chiudo ricordando duecentodue due cose interessanti secondo
Assente
Va bene allora scritti ex va beh insomma magari se lasciamo psicologi più a qualcuno più bravo di me non c'è problema
Questa cosa molto molto molto interessante cioè
E la riflessione posteriore che egli ha fa su questa sua esperienza
Diciamo giovanile
è interessante perché naturalmente
Cosa il tempo cambiano molte cose Elia è stato già ricordato puntato funzionale al Senato diventa un importante professore è nel gruppo dei consiglieri di Aldo Moro undici riterrà sempre molto molto legato però
Rivede ma non dimentica questa questa esperienza non la dimentica perché lo cito nel sessantuno assieme a Marcella dirigenti carriere edita una
Ha raccolto un'antologia di cronaca e sociali che naturalmente era una rivista nel sessantuno praticamente dimenticata
E poi torna costantemente su questo problema ci torna
Nel suo intervento al convegno sui cattolici italiani nei tempi nuovi dell'ATER della cristianità che ovviamente è un convegno che la DC promuove
Dopo il Concilio Vaticano II alato di questo
Anche qui c'è un passaggio
Molto interessante
Lì via trova ritrova alcuni toni pessimistici sul difetto in Italia
Cito della dimensione del civismo da virtù civica che tiene appunto al giusto rapporto fa Società Civile è stato e questo è il
Il fatto che gli fa richiamare ed è importante perché ha detto che ritorna
Come la lotta al comunismo avesse cito sempre
Fatto sì che il tasso di confessioni ritmo partitico prodotto dal gioco delle reciproche influenze tra gerarchia statale gerarchia ecclesiastica sia stato più alto nel secondo nel secondo dopoguerra
Però
Ne nel nel contempo
Come dire cresce una corrente storiografica di diversa valutazione dell'esperienza di De Gasperi di Dossetti
Importante a questo punto di vista questo articolo che Elia pubblica su Nuova antologia nel settantaquattro questo dove appunto
Fortemente
Diciamo così avvalora il il
Quello che chiama il capolavoro Degasperi diano riferendomi specifico a referendum istituzionale e qui credo che veramente sia stato un capolavoro in questo senso quel De Gasperi
E
Fa questa questa osservazione
Cito in effetti i partiti non si inventano negli atelier di ingegneria costituzionale e nemmeno in quelli di combinazioni ideologica ricordiamoci del liberalsocialismo ma crescono su dati che non si lasciano manipolare dall'oggi al domani
Magari anche oggi riproporre questa questa riflessione potrebbe avere qualche utilità
Rigetta in questo articolo il
L'etichetta di maniera dentro
Dossetti integralista
Fa una piccola critica il continuismo di De Gasperi però sostanzialmente dice che Dossetti
E che Degasperi era o uno
Diciamo il perno fondamentale di questa esperienza anche se anche qui è molto significativo ricorda comune cinquantuno c'è stato Dossetti a tenere insieme i gruppi parlamentari democristiani assai divisi ed inquieti
In una disciplina di partito che riduce interni esemplari i tempi dell'iter legislativo nei due Camere per la riforma agraria in Sicilia indietro né stralcio nonché per l'istituzione della Cassa per il Mezzogiorno
Naturalmente questo horror per questo discorso ritorna ritorna
Continuamente una riflessione che evidentemente prosegue io mi permetto di ricordare che qui c'è anche l'influenza della sua del suo rapporto la sua amicizia con Scoppola io Ruffilli
E
Quando dal quattro al sei marzo ottantadue si fa Luca il convegno su De Gasperi tale il centrismo
Egli ha presenta questa questa analisi che molto interessante
Secondo me De Gasperi a differenza di Dossetti e qui è uno dei punti forti di differenziazione ha una visione tra Riad dica della situazione politica italiana
Vede cioè uno schieramento politico formato da tre grandi sedimenti un segmento di Centro Democratico inferiore del diciotto aprile contrapposto ad una destra è una sinistra entrambe antisistema in anti istituzionali
Da questa impostazione che riconosce prelievo notevole alla posizione della destra Degasperi ricavava rigorosamente una serie di importanti conseguenze non sente invece una visione dualistica quindi la vita politica italiana come una sfida
Aggiungo io è una sfida progressista farà dici epici
E qui il punto fondamentale e questo
Elia fa risalire questa visione del centrismo ha una visione in Degasperi dominato dal fantasma di Weimar io credo che questa sia mente sempre che ha veramente fondamentale
Mio scritto in un altro soggetto sulle carte di costituente
Anche se credo che
Sia un po'diverso da come veniva interpretato in quegli anni in quegli anni Weimar sembrava appunto
Il territorio dello scontro fra destra violente la sinistra violenta
Naturalmente in analogia con gli anni di piombo
In Degasperi Weimar forse anche questo ma meno perché questo problema c'è meno ma è soprattutto il problema di un sistema che non arrivi uscito che mai riuscito a legare asse la classe politico-burocratica precedente per cui poi
E diciamo così finito vittima
Del tradimento di questa classe
Politico-burocratica pareri repubblicana ed è questo che De Gasperi secondo me con grande intenzione questo punto di vista voleva superare
Certo secondo me il problema che si pone dopo la fine degli anni Ottanta che
Quel Triglia disse mo'che aveva proposto De Gasperi che indubbiamente all'epoca esisteva perché questa destra eravate era al di là del non era tanto la destra missina quanto era la destra conservatrice del sistema chiamiamolo così
Burocratico degli apparati scompare per evidenti ragioni storiche
E
La competizione fra il
Quelle che mi permetto di finire il centrismo cattolico e rifornivo radicate da sinistra
Perde alcuni di alcuni significati soprattutto perché riformismo radicale a sinistra perde il
Come dire il riferimento viticolo mitico che forse
Forse alla rivoluzione e qui arriva la ripresa
Che Dossetti farà in questo testo è a mio avviso molto molto interessante e qui chiudo del
Due mila e uno del dicembre due mila uno quel che Dossetti ci ha insegnato pubblica sul popolo i cui dirà appunto no guardate
Il problema adesso il problema della natura della Costituzione
E qui chiude con
Una frase con la quale chiedo anch'io che mi sembra molto interessante il vero ultimo mandato di Dossetti Dossetti del novantaquattro novantasei
Ci dice la lotta per la costituzione si identifica ormai con il mantenimento di una costruzione bilanciata
Comune quindi autentico equilibrio fra Cuper ma con un
E io Ristich sia ecco in queste
Tossi chiude in qualche modo il
Cerchio dell'esperienza
Dieci di Elia da
La sua grande partecipazione alla prima fase costituente al
Non so come dire mi veniva da dire allo sbigottimento nel
In quella che sembrava essere e forse e struttura una fase
Di
Di soluzione dei quel sistema grazie
Grazie Paolo Pombeni per la sua relazione
Inviterei gli ora i colleghi Fioravanti ridicola a
Venire
Al tavolo della Presidenza per svolgere i loro interventi
No
Madre Songs il problema è che il figlio chiedo
Allora
Al solito la preghiera di mantenere dei venti minuti i vostri interventi
Per primo parlerà il professor Maurizio Fioravanti della Università di Firenze che ci parlerà di Costantino Mortati dunque ora spetti
Dobbiamo
Venire alla Sapienza
A un convegno su Elia e parlare in venti minuti di Mortati queste arduo
è un'impresa molto difficile e quindi io cercherò di dire alcune cose che ritengo significative
Il convegno imperniato su una periodizzazione che si conclude con il sessantadue con il mille novecentosessantadue
Nella produzione scientifica di Mortati la data di pubblicazione della voce costituzionale dell'enciclopedia del diritto
Che è stata anche riempita io la cosa circostanza mi era ignota in una pubblicazione fuori commercio con la prefazione del professor Barbera che mi è servita molto per preparare questa relazione
Io ho cercato di limitarmi al tema Mortati negli anni Cinquanta
Ma dico la verità non ce l'ho fatta
Non ce l'ho fatta perché non si comprende quasi nulla
Dei due grandi problemi di Mortati ora arriveremo gradualmente a individuarli negli anni Cinquanta son due
Non si capisce niente di quei due problemi senza il mortale negli anni trenta
Il Mortati che scrive tra
Tra le sue due moderati monografie quella del trenta del trentuno sull'ordinamento del Governo quella del quaranta sulla Costituzione in senso materiale
In realtà tra i due Mortati anni trenta anni Cinquanta c'è una comunanza di interessi assai spiccata
Che cosa interessa hai due Mortati interessa letture trasformazioni dello Stato moderno io provo introdurre
Questo concetto e avanzare l'ipotesi che Mortati si sia occupato sempre di una sola cosa di un solo oggetto
Le trasformazioni che lo Stato moderno stava sperimentando nel corso del Novecento
Trasformazioni che avevano anche anche
Esisti autoritari negli anni trenta ma che avevano una ampiezza di fondo
Che caratterizza l'opera di Mortati che caratterizzata proprio
Da grandi consapevolezza di ordine storico relative alla parabola intera dello Stato moderno questo vorrei fosse chiaro lo Stato moderno inteso come una vicenda plurisecolare
Di cui ecco a un certo punto si attraversa una fase vengo così al punto questa fase e quella che si Mortati in un saggio del trentasei
Che sembra appartato e che io ritengo decisivo più lo leggo e più mi convinco
Le nozze sul potere discrezionale del mille novecentotrentasei guardo il professor Cassese che conosce bene questo testo perché attiene
Al rapporto con Giannini eccetera nelle nostre potere discrezionale sì utilizza questo concetto lo stato di tipo liberale
Mortati usa continuamente la tecnica della tipologia degli Stati e delle forme politiche
Lo stato di tipo liberale è finito sta finendo
Non solo perché siamo nel mille novecentotrentasei ma perché c'è una grande trasformazione di fondo che ci farà comunque abbandonare politico distanti
In cosa consiste lo stato di tipo liberale
Mortati lo esprime e con una nota che appare innocua malloppi dello storico e decisivo richiamando
Un testo notissimo l'articolo quinto della Dichiarazione dei diritti dell'ottantanove tutto ciò che non è vietato dalla legge dice
Che contiene la cosiddetta presunzione generale di libertà
Portati lavora con grande finezza su questo
Mantenendone il l'accezione buona se così posso dire per semplicità considerando un aspetto di quella presunzione il rinunziabile comunque
Ma esiste anche qualcos'altro
Mortati dice non può più essere storicamente il tempo nel quale
I privati quel qualsivoglia contenuto lui dice che diano il loro relazione nella zona del lecito lo si debba per questo motivo presumere conforme all'ordinamento
Non è più così perché prima ancora dell'autonomia dei privati ecco il superamento del tipo liberale ci sono altri principi
Che che qualificano la forma politica che danno esistenza alla convivenza civile sono il primo mattone la convivenza civile e come li chiamiamolo il richiamo alla Costituzione sesso maschile
è la prima volta che lo usa nel nel senso ecco significato che poi diverrà una vera e propria dottrina nel mille novecento quarant'
Questa
L'importanza di questo
Rilevazione da parte mia del del relativa al trentasei sta in queste ore
Che lei si immagina una insieme di poteri privati e pubblici
Che camminano nella stessa direzione come l'immagine di una rete di poteri che camminano nella stessa direzione un'altra espressione cara morta fiera idem sentire delle pubblica
Camminare la stessa direzione perché ci sono delle grandi norme di scopo di indirizzo che orientano la discrezionalità di quel così
Questa idea che nel mille novecentotrentasei poteva vere ebbe ora non ci interessa questo una una una declinazione di carattere autoritario e totalitario
In realtà nello stesso tempo e questo è ciò di cui dobbiamo prendere atto è l'origine della dell'idea della parte più ambiziosa della democrazia del Novecento
Cioè che la Costituzione sia norma fondamentale non solo perché è norma di garanzia
Diciamo all'americana ma perché è norma fondamentale di indirizzo
Che detta le grandi finalità della democrazia questa idea ha origine nella nostra tradizione sul provviste negli anni trenta
Ne fu possibile quando nacque una versione Four sanitaria diviene la base del nuovo ragionamento
Sulla democrazia con l'avvento del tempo nuovo una relazione fatto celebrata
Di Mortati quella sui diritti pubblici su obiettivi della Commissione forti
Non la si capisce tutta quella insistenza sui principi funzioni su iniziare a scrivere la Costituzione dai principi
Per renderla davvero fondamentale se innova sullo la base di quella consapevolezza d'ordine storico stiamo facendo un qualcosa che non è solo antifascista
è lo Stato ecco l'altra locuzione che Mortati
Adopera sempre di più di tipo nuovo
E tant'è che se un giorno
Si dovesse pubblicare questo io li metterei questo titolo Costantino Mortati uno stato di tipo nuovo
Che lo Stato che nasce dalle trasformazioni del novecento
La Costituzione come indirizzo fondamentale porta con sé qualcosa
Di straordinariamente nuovo appunto rispetto al modello ottocentesco che la società per dirla con semplicità entra nella Costituzione
Allora il primo grande problema di Mortati negli anni Cinquanta eh noi costituzionalisti iniziamo ad occuparci dei pezzi della società che stanno entrando nella Costituzione
Allora nel mille novecentoquarantasette scrive uno straordinario saggio sugli indirizzi costituzionali nella disciplina della proprietà fondiaria
Il che è tutto fondato su questa idea delle norme di principio che orientano lo sviluppo e la società in una certa direzione perché la Costituzione ripeto è fondamentale prima di tutto perché è un indirizzo
Che è tale naturalmente il punto è delicatissimo in termini di Teoria costituzionale non può esistere una figura democrazia con finalità prefissate
In modo rigido no come se fossero espressione di un ordine etico oggettivo però
La
La novità del Novecento e queste molta anche grande perché la vede in termini più compiuti di ogni altro
E cosine cinquantatre il diritto al lavoro che è uno dei saggi in cui quindi di proprietà e il lavoro che entrano nella Costituzione vorrei sapere quanti minuti
Ancora dieci cioè quella
Diciamo
Bene allora si è poi risparmi ancora tanto meglio e così
Ai cioè un virtuoso
Ho fatto una mossa sbagliata si
Decidiamo
Professore
Nel saggio nel saggio sul diritto al lavoro
Che l'altro pezzo di società che entra nella Costituzione io mi esprimo in termini
Un boss che Martin Sheen ma la la grande idea fra le
Della differenza tra le carte costituzionali dell'ottocento e le costituzione del Novecento e che ne ricostituzione novecento c'è dentro la società
Le relazioni che effettivamente gli individui stabiliscono tra essi medesimi nel nelle carte dell'Ottocento non c'è questo le carte l'ottocento sono
Dedicate alla forma di governo rinviano alla legge su alcuni punti ma la società sta nel Codice civile lo stato dell'acustica
Contro
Nel saggio del cinquantatré Mortati arriva l'attenzione massima sulle norme programmatiche perché dice il Vice garantire il diritto al lavoro per lo Stato deve essere un obbligo giuridico
Cioè bisogna arrivare a una situazione in cui si parla di un adempimento di questo lato della Costituzione che quella Costituzione come indirizzo in termini di obbligo giuridico
In quel momento nasce il secondo problema e cioè
Per configurare questo devi poter confidare mi perdonerete se mi esprimo con questo sono pollo colloquiale
Per il poter confidare su una funzione alta della politica
E in quindi il secondo grande tema di di Mortati per forza e quello dei partiti politici
Perché dentro perché tutto si tiene prescrittività delle norme generali di indirizzo attuazione delle norme per la via maestra della legislazione
Per la via maestra per la democrazia in quella che realizza le norme costituzionali per la via maestra che è quella della legislazione e quindi il ruolo dei partiti politici
Il saggio del cinquantasette che tutti voi conoscete conoscete meglio di me quello che è morta si scrive
Partendo dall'ultimo saggio di Vittorio ma nell'Orlando
Studiando questo un po'di tempo fa
Ritenni di dire che lì c'è proprio la la contrapposizione tra due concezioni che chiamai la concezione societaria del partito
Cioè il partito la la novità ma in fondo non è altro che un modo di esercitare in modo più collettivo e più puntuale
Il diritto di concorrere alla formazione della legge che nasce
In modo individuale e il rimanente irrituale
E nell'articolo sei della Dichiarazione dei diritti dell'ottantanove
Da una parte e dall'altra se la concezione di Mortati che una concezione istituzionale cioè il partito prima di tutto è un'istituzione che vive nella società che serve
A comporre e scomporre la società in modo che essa possa esprimere un indirizzo
Perché quello che Mortati cerco sempre di dire non si può rimanere prigionieri della idea della sovranità popolare o nazionale
Della nazione di stampo ottocentesco primo novecentesco perché quella quel soggetto lì
Perché esprimo l'indirizzo politico e quindi poi
Pretenda di di esercitare di governare con me nella regola democrazia ha bisogno
Del partito che vive nella società i i giuristi difese lo strenuamente questo ruolo fin quando l'evidenza comincio a dire altro che i partiti politici
Non erano questa
Soggetto così nobile alto che loro avevano immaginato e che era funzionale alle loro Costru
Leoni
Crisafulli nel sessantasei dice in modo che per me rimane esemplare i partiti non sono riusciti a fare ciò per cui erano nati e lo dice con un
Un linguaggio quasi politologico la mediazione politica degli interessi
Se il partito non riesce a fare questo il partito scade a cura di interessi
E non è più la mediazione politica degli interessi che un'altra cosa
Allora arrivo a concludere in quegli anni subentra una grande novità che la Corte costituzionale il cui Mortati va a far parte
E comincia a nascere l'idea che esiste un altro modo di concretizzare i principi costituzionali diverso da quello dello stato di tipo nuovo che passa per la via maestra della legislazione
Questa idea ha fatto molta strada oggi si parla in dottrina da parte di alcuni dello Stato costituzionale
Come una forma di Stato che al centro la giurisdizione e il modo di concretizzazione dei principi costituzionali e non più la legislazione
Questo è certamente vino ancora una volta uno stato di tipo nuovo ma non è lo stato di tipo nuovo di Mortati
Che aveva al centro questa idea che la legislazione era rimaneva la via maestra di concretizzazione di principio costituzionale naturalmente ebbe il tempo anche Louhibi disillusa essi
E quello straordinario festa del commento l'articolo primo del settantacinque
Con quelle due parole dette in cui
Così lui dice il rigoroso proporzionalismo è il momento nel quale
Il proporzionalismo assume significato dispregiativo
E cambia quindi questa idea
Va lentamente Aspin Chelsea dello stato di tipo nuovo io credo però che non sia spetta del tutto
Mi sto spingendo io sto chiudendo
Interno nostro chiuse
Socio sono alla ricerca della formula di chiusura dell'
Quindici ma ci metto un minuto se questo Stato costituzionale di cui si parla oggi dovesse possedere un carattere antipolitico
Che è una cosa che si inizia a vedere cioè
Considerare la politica solo in termini di fosse Sibille arbitrio se ci fosse l'idea che lo Stato
Diviene un ordinò tende a divenire un ordinamento giurisdizionalmente amministrato ecco questo a me sembrerebbe uscire fuori
Dall'idea dello stato di di tipo nuovo di Mortati e un'altra cosa completamente diversa può darsi che sia la cosa di oggi che
A volte leggendo Mortati questa infatti Zazie uno della Costituzione
Come indirizzo fondamentale sembra davvero che sia passato tanto tempo da quel tempo ad oggi però dobbiamo essere Causi nel subire queste
Queste impressioni da queste letture e dobbiamo sempre ricordare che in dottrina e a è aperta e deve comunque rimanere aperta la questione del fondamento reale della Costituzione
Cioè della sua riconoscibilità come norma fondamentale nella società da parte degli attori sociali
E che il diritto costituzionale non può essere solamente
Ponderazione di principi costituzionali in sede giurisdizionale ma anche questa anima intensamente storica politica materiale sociale che era l'anima cara Costantino multa
Grazie
Grazie Amauri centravanti la parola e
Ha favorito la che ci parlerà di cartello esposti
Presidente
Partirò da un filo
Di Carlo Esposito scritto da Salvatore Satta il quale tracciava un parallelo fra il profilo umano il profilo scientifico di Esposito umanità che si celava nel suo animo
E lo sforzo di riportare la concezione del diritto all'uomo nella sua totalità
Satta coglieva in questa rievocazione nel suo rapporto intellettuale e umano con Esposito tutta la complessità del suo pensiero e della sua opera che sfuggono alla semplificazione ideato costringere
All'interno di scuole o di recinzioni metodologiche
Ciò anzitutto per la spiccata vocazione speculativa dello studioso quale si interroga costantemente
E si confronta con le posizioni altrui e con i propri approdi argomentativi ho letto e riletto più volte il fondamentale saggio sulla consuetudine del mille novecentosessantadue e mi sono sempre domandato
A quali svolgimenti avrebbe portato questa opera se la morte non avesse interrotto il corso
Dall'altro per la la difficoltà dell'opera di Esposito deriva dalla attitudine dell'autore a volare sempre atto a sollevarsi dall'esame di questioni anche puntuali
Al rapporto al piano più alto della speculazione sul rapporto fra diritto realtà sociale queste notazioni introduttive spiegano
Perché il pensiero di Esposito abbia suscitato tanti interrogativi interpretazioni controverse a cominciare alla questione del rapporto fra
Esposito filosofo del diritto e costituzionalista
Una controversia che è stata declinata diversamente da pace ritenendo che
Esposito sia stato sempre un costituzionalista da Paladini e Modugno invece
Rintracciando nella produzione filosofica di Esposito non solo tratti anticipatori ma di origini primigenia
Della riflessione costituzionalisti che certo nei lineamenti è già possibile cogliere le basi che Esposito avrebbe sviluppato nell'opera successiva e cui sarebbe rimasto in buona sostanza fedele
Una presa di distanza da concezioni del diritto prigioniere di una sorta di empirismo sociale e l'idea che diritto sia momento essenziale alla vita dello spirito reale e concreto
Questi riferimenti conducono ad un altro interrogativo riguarda il rapporto di Esposito con la tradizione il giusto si ti vis mostra quali stico fuori Sposito un giusto sì di vista
A chi vada al di là dell'impressione superficiale e fuorviante che può derivare talvolta all'argomento argomenta dall'andamento argomentativo di alcuni
Scritti la questione si profila in termini problematici
Di eccetto nella nei lineamenti una spiccata componente volontari volontà vista
Non si può accogliere il carattere unitario del diritto scrive Esposito ponendosi dal punto di vista caotico inafferrabile di chi è sottoposto al diritto
Il diritto assume carattere unitario solo quando venga considerato nella vita di chi sottopone altri al diritto
Ma in ciò sta il significato universale profondo per il diritto che si spinge però molto oltre le barriere nesso tra positivismo
E volontarismo il tema verrà poi svolto nella validità anche nella critica del decisionismo prescritti annuncio perché il diritto a un momento
Della vita spirituale ma questo soggetto che valuta non è nella visione sposi diano un Leviatano un decisore senza limiti e meno che mai l'uomo che afferma in modo sfrenato la villetta Sorma
Ma egli stesso è un soggetto limitato
La limitazione del soggetto che valutava molto oltre mi pare le barriere giusto si etilismo di matrice volontà vista in quanto do essa in quanto eliminabile dalla vita dello spirito reale e concreto attinge la profondità della coscienza individuale
A questo ordine di problemi sì riconduce un altro interrogativo Esposito Gustavo lista quale fu il suo legame con la tradizione dello stazza teste
In un saggio formulando del mille novecentocinquantatré Esposito contestava lo stereotipo
Di un Orlando appiattito sulle celebri
Produzioni e valorizza molto l'attenzione Orlandi Anna lo ricordava Fulco lanchester stamattina alla realtà sociale il diritto esistente pende a considerevole consolidarsi in istituzioni ma muove dalla realtà e tende
A tale realtà è un tema che verrà poi sviluppato
Nella consuetudine
Ma ancora
Una volta ancora una volta la provocazione di Esposito riporta ad intuizioni approfondimenti degli iscritti giovanili
Dei lineamenti anzitutto la
Critica della tesi della statualità sacralità del diritto al qui dogma non è riconducibile secondo Esposito né il diritto degli enti autonomi né in quello che ha la sua fonte nella volontà dei privati
In ciò nell'affermazione che anche il diritto non statale poggia sul proprio i presupposti di esistenza di validità poco gli assi
Una decisione di Esposito alla teoria della pluralità degli ordinamenti
Giuridici e tuttavia la presa di distanza lo statalismo non comporta neppure una piena adesione alle concezioni istituzionali
Del diritto
Che egli giudica in qualche modo frutto di una visione e troppo empirica del diritto e ancora una volta il rapporto fra diritto e coscienza quello che emerge
Con forza
è come interpretare questo passaggio del pensiero di Esposito la diffidenza di un giurista liberale nei confronti dell'autonomia ad
Le organizzazioni sociali oppure la presa di distanza dall'organici ISMU qui e illuminante a mio avviso un saggio giovanile sul valore dello Stato
In Aristotele in cui Esposito contrastando la tesi dominante nella letteratura tedesca
Rifiuta la tesi che lo Stato sia per Aristotele qualcosa di superiore di sommo rispetto agli individui
Lo Stato e mezzo rispetto al raggiungimento delle finalità e della felicità individuale in quanto
L'individuo non sia bastante a se stesso un'anticipazione in qualche modo della riflessione sul principio
Di di sussidiarietà
Le osservazioni che precedono
Ci conducono ad un altro interrogativo centrale dell'interpretazione dell'opera esposi Tiana Esposito fu un giurista liberale
L'interrogativo deve essere declinato da due differenti aspetti con riguarda i rapporti con la tradizione liberalismo giuridico ottocentesco culminata
Nella dogmatica tedesca il diritto pubblico dello Stato nazione e con riguardo al penso della componente liberale nella interpretazione della Costituzione
Comincio da questo e vado molto rapidamente rinviando al testo scritto cento come commentatore la Costituzione Esposito è sicuramente un liberale
Ricordo la prolusione romana sulla libertà di manifestazione del pensiero gli iscritti sulle libertà economiche sui sindacati
Direi anche il saggio sui partiti in cui
Contro le concezioni élite Istica il partito come strumento per impadronirsi del potere
Prevale una visione del partito in cui predomina certamente una componente liberale
Molto più controverso il primo aspetto Esposito ebbe una conoscenza profonda sterminata della dottrina giuridica liberale del diciannovesimo
Secolo
E il legame con il liberalismo giuridico e con il postulato il fondamento volontaristico e la supremazia della legge danno
Ragione anche di qualche aporia che è stata rilevata nel suo pensiero per esempio con riferimento alla ricostruzione dell'effetto abrogativo nella validità
E tuttavia soprattutto negli scritti degli anni trenta e quaranta del secolo scorso il rapporto con l'elaborazione e la dottrina liberale si manifesta in modo assai
Complesso perché perché da un lato Esposito si accorge negli scritti fra gli anni trenta e quaranta
Che l'apparato della dogmatica del diritto pubblico elaborata alla fine dell'Ottocento
Riesce con difficoltà ad inquadrare trasformazioni
Dello Stato fascista la riflessione per esempio di Esposito nello Stato e la nazione italiana sulla dottrina dei tre elementi costitutivi
Dello Stato che sulla crisi della dottrina ripeto dei tre elementi costitutivi dello Stato nel nell'assetto dello Stato fascista
Dall'altro lato lo ha rilevato Livio Paladin che proprio nel retaggio del liberalismo giuridico Esposito avrebbe trovato la strada per additare soluzioni costruttive più neutre
Rispetto alla fusione monolitica tra il sostrato reale le istituzioni che lo Stato fascista aveva perseguito di imposto e qui peraltro altri autori qui riferimento alla concezione morta Diana
E evidentemente scontato apprestavano solide basi di teoria costituzionale
E qui davvero in questi anni la polemica tra Esposito e Mortati e molto forte Esposito conto
Resta la idea morta Tiana è partito come organo costituzionale dello dello Stato
Sulla rappresentanza sui temi della rappresentanza il tentativo di recuperare il significato giuridico e la rappresentanza nella rappresentanza istituzionale
Contro Mortati che pur nell'ambito degli assetti dello Stato corporativo apriva al tema della rappresentatività e della rappresentanza
Degli interessi
Qui però si apre quella che a mio avviso e la questione decisiva nella interpretazione del pensiero
Di Esposito
La il distacco la critica del formalismo che segnano che avviata nella qualità delle leggi del trentaquattro si spinge
Fino all'inizio degli anni Sessanta con una sostanziale continuità intuizioni e di posizioni
Ecco direi che è davvero qui c'è un Esposito che il vero grande antagonista nella letteratura italiana formalismo
Che il segnale nella validità delle leggi di scarto distaccando si decisamente dal liberalismo giuridico Esposito scardina il postulato e la supremazia della legge derivante dalla sua prima Xia nella gerarchia delle fonti normative
La quale non può assumere carattere assoluto scrive Esposito neppure i regimi a Costituzione flessibile e rifiuta una ricostruzione nel processo di creazione del diritto secondo una disposizione piramidale appunto lo Sturm Walter segnano
Le implicazioni della critica esposi Tiana la sistemazione gerarchica agli atti dello Stato sarebbero state rivoluzionarie per gli sviluppi e la dottrina costituzionalistica italiana
Non solo perché Esposito in dissenso dalla dottrina liberale prevalente sostenne la configurabilità di limiti di validità e le leggi anche in regime Costituzione flessibile ma soprattutto perché
Egli apriva il varco ad una nuova formulazione la dottrina e la separazione delle funzioni statali fondata non su vincoli supremazia subordinazione
Ma sulla differente sfera di azione che l'ordinamento assegna alle diverse manifestazioni
Della volontà dello Stato eh la fondazione del criterio della competenza che poi sarebbe stata sviluppata nella dottrina giuridica in particolare ad opera di Crisafulli
Che è il bersaglio principale è la tesi esposi Tiana fosse formalismo che assediano sarebbe risultato ancora più manifestano gli svolgimenti
Nella validità e le leggi nelle opere successive indico in maniera rapidissima alcuni e passaggi
Anzitutto Esposito accoglie una concezione materiale la Costituzione riproposte sviluppata poi del saggio del sessantatré negli scritti negli scritti yen nullo
E qui però va osservato che la tesi di Esposito non si riflette solo sul sulla questione del contenuto e le costituzioni ma sul rapporto fra le stesse le leggi costituzionali
Nonché su quello dei rapporti fra mutamenti costituzionali e gli eventi storici che ne hanno determinato l'origine
Su questo terreno la valida si misura più eticamente con la coeva fare fa assunse leve vai Marianna da alcuni filoni meramente fattuali positivismo fattuale o sociologico criticato da quando ad esse
Egli prende le distanze tuttavia Esposito riconosce come sia stata torto dimenticato
Che la Costituzione rappresenta il punto d'incidenza tra il diritto ed il fatto
è questo avrà degli svolgimenti nella opera successiva di Esposito soprattutto nel periodo costituzionale l'apertura
Del cos'istituzione lista al diritto vivente preannunciata in un brano scritto nel cinquanta sul controllo di costituzionalità che purtroppo nel tempo di leggere
E poi sviluppata nell'editoriale programmatico di giurisprudenza costituzionale del mille
Novecento cinquantasei coronamento di questo
Fidone di riflessione e lo scritto fondamentale a mio avviso
Sulla consuetudine costituzionale mi soffermo più a lungo su questo nella mia relazione scritta richiamo i passaggi i passaggi salienti in cinque minuti concluderò
Quali sono i punti fondamentali la riflessione che sposi Tiana considera la consuetudine
Costituzionale rispetto al diritto costituzionale scritto non è scrive Esposito Necci scendemmo Lene flessibile
Perché la sua effettività non nasce da un fattore meccanico
Ma a a
Delle radici spirituali
Profonde e di qui questa visione amplissima e la consuetudine che scardina tutta la dogmatica ottocentesca e novecentesca
Della consuetudine la consuetudine non ha solo valore confermativo e completi vivo del diritto vigente ma il valore costitutivo degli stabili i principi generali dell'ordinamento
Giungo così all'ultimo interrogativo che agitato gli studiosi di Esposito fu Esposito un realista
Questo giudizio sul quale hanno molto insistito Fulco lanchester Damiano Scilla trova molte conferme nella ricostruzione problematica dell'opera e sposti Tiana che ho proposto certo
Esposito non può certamente un giurista prigioniero gli schemi logici
Vi sono nel suo pensiero tratti forti di realismo un realismo speculativo direi
Sempre approdo di itinerari argomentativi tormentati piuttosto che in un approccio decisamente storici distico allo studio il diritto costituzionale
Un realismo che nasce da una disposizione essenzialmente dialettica dello studioso che si interroga
Il quale si confronta sempre in modo serrato con la dottrina
E con la giurisprudenza ricordate nelle prime annate di giurisprudenza costituzionale questo appariva in modo direi visivo nel confronto fa testo e le sentenze
E note
Ed un giurista che si confronta anche con la realtà che quell'anzitutto degli equilibri politici che sorreggono le dinamiche istituzionale
La tesi notissima di Esposito del Capo dello Stato come supremo regit ore nei momenti di crisi attenzione non è il supremo decisore nello stato di eccezione è l'articolo quarantotto
Della Costituzione di Weimar e un Capo dello Stato di un regime parlamentare i cui poteri
Simod Fulano in relazione
Agli equilibri politici del parlamentarismo
è concludo
Chi vi parla non ha conosciuto personalmente Carlo Esposito ma quando già negli anni dello studio universitario iniziai a frequentare la biblioteca dell'allora istituto di diritto pubblico la figura di espositori aleggiava come un mito
Quello di un grande maestro alle qui opere i più giovani erano subito indirizzati nell'avvio delle proprie ricerche
Che aveva fondato una scuola illustre la prima generazione la scuola romana del diritto costituzionale e soprattutto un maestro venerato come esempio di una dedizione totale straordinaria all'insegnamento alla ricerca
Un ingegno direi che non aveva dissipato e che ha dunque lasciato un retaggio impressionante di suggestioni e dite alle generazioni successive
Concludo davvero tornando al breve scritto di Satta quale sono partito con il punto una citazione scrive Satta la pomposa non plauso strade Università di Roma
Diventò la sua dimora la dimora di quello che più tardi si sarebbe chiamato non senza scherno docente a tempo pieno
Qui vi trascorse le sue giornate spesso le sue notti sempre seguendo la verità e affrontando con coraggio i segni della dissoluzione della scuola e di tutto il resto che già si profilavano vi ringrazio
Grazie a Paolo ridotta
Invito ora i colleghi Fernanda Bruno e Sabino Cassese
Venire al tavolo della Presidenza del Tevere gli interventi previsti
Fra qualche generazione
Step la parola e alla professoressa Fernanda Bruno
Della Università la Sapienza che ci parlerà tu Egidio
Tosato
Dell'apparato
Un ringraziamento al professor dall'asse e un ringraziamento non solo formale anche organizzatori
Io mi limiterò solo sì mi limiterò ad alcuni spunti introduttivi come mai e
Rinviando poi alla relazione
Egidio Tosato giurista e costituente illustre era ben conosciuto nel mondo accademico e come vedremo non solo quando fu chiamato alla Facoltà di Scienze Politiche
Nella relazione redatta da Riccardo Monaco
Si sottolinea il rigore e lo spessore della sua anziché in un
No
Quasi
Cassano quanti di riorganizzazione
Grazie disorganici faccio vorrebbero microfoni pura qualche un potere Iocca il tenore no
No
Vediamo silente Mezzini ora va bene unanimemente allora nella relazione si sottolinea il rigore e lo spessore che la sua speculazione scientifica
Lo scrupolo della ricerca
L'amore per l'approfondimento dell'organismo pubblico generale la padronanza del diritto costituzionale e anche del diritto amministrativo
Le delle opere di Egidio Tosato allievo bidonato Donati permette di ribadire riguardo alla sua attività scientifica ciò che egli stesso scriveva nella presentazione degli istituti del suo maestro
In tutti i suoi studi
Procedeva con la consueta scrupolosità di informazione indagine con la sua finezza di analisi di sintesi con vigile rigorosità con la piena percezione che il quadro generale
Non deve far pensare che Tosato sia stato un semplice continuatore Didonato Donati
Egli ha sempre usato un metodo rigorosamente scientifico più ostile l'invito senza incorrere in un eccessivo formalismo ed è stato sempre attento ai problemi concreti della vita finale
Scegliendo temi scottanti
Ne è prova
Il
Sua prima produzione il suo primo volume le leggi di delegazione del trentuno in cui si occupa di un problema cruciale degli anni trenta purtroppo non sono degli anni trenta
Quello che il rafforzamento dell'esecutivo in uno degli aspetti più preoccupanti il fenomeno di evasione della funzione legislativa dal potere legislativo verso il potere esecutivo
Convinto sabato scrive nell'introduzione la materia è stata trattata in termini rigorosamente giuridici e nello svolgimento è stata bandita ogni considerazione di carattere politico
Tuttavia e che ha
Che risultati dell'indagine potranno essere inutili perché il politico
E ribadisco con forza le ragioni dello stato di diritto ed è a favore di un'interpretazione prescrittiva dell'istituto della delega legislativa contro le inclinazioni anche il Parlamento ha Ristich della cultura fascista
La necessità di rispettare il ruolo legislativo che le Camere sarà ripartito poi si vedrà anche nei suoi interventi in Assemblea costituente
E sulla riduzione per tempo limitato o suggerimento una delega legislativa e si pensi fondi al suo intervento contro i decreti legge
Importanti sono anche altri lavori Tosato pubblicati nel periodo
Padovano mille trentadue appaiono due saggi sulla cittadinanza in cui si affronta un tema particolarmente difficile di complesso
Con implicazioni che investono anche il diritto internazionale
Privato
Considerati
Appunto molti hanno avuto una buona accoglienza
Cogenza nel mondo scientifico il trentatré pubblica il lavoro il riconoscimento degli enti morali nella storia degli atti amministrativi
Questione molto dibattuta nella dottrina amministrativistica
Considerato questo lavoro espressione della sua piena maturità metodologica
Conseguito l'ordinaria il trentasette mila trentanove è chiamato a ricoprire la cattedra di diritto costituzionale
Ne ha facoltà di giurisprudenza dell'Università Gimignano succedendo a Santi Romano io Giuseppe minuti De Francesco
Nel propulsione all'università di Milano per l'anno accademico trentanove e quaranta
Dattiloscritto c'è un rinvenuto nelle carte Tosato depositate presso la Biblioteca preistoria ma di vicenza
E qui si dimostra pienamente consapevoli delle trasformazioni operate dal regime fascista
Egli fra l'altro sottolinea il regime fascista non rappresenta rispetto al regime precedente un'evoluzione ma un'attribuzione
E la sua instaurazione
Coincide
Con quella di una nuova Costituzione
Ed ecco allora che taluni giuristi non si rendano pienamente con tutti ciò fra l'altro
Per ricordare la prolusione di Giuseppe notti De Francesco per l'anno accademico trentacinque trentasei
Che interpretava le novità introdotte dopo il venticinque in modo da giustificare la conservazione del costituzionalismo liberale sposate invece appena
Inoltre ventidue noi viviamo sotto una nuova Costituzione che si è sostituita totalmente a quella precedente
Lo Stato
Non è più corretto sono monarchia rappresentativa anche il senso dell'articolo due
Statuto ma da un Governo monarchico fascista secondo i principi politici e sociali della dottrina politica e sociale del fascismo
Questa dottrina continua non è più soltanto la dottrina del partito ma la dottrina ufficiale
Unità ed esclusiva dello Stato
E di principi ingessa contiene sono i principi giuridici che informano la nuova Costituzione per cui non si tratta solo interpretare un certo numero di nuove norme
Ma e necessario prudente alla ricostruzione ambiti messe del sistema
Cosa ha fatto è uno giurista ampiamente conosciuto ed apprezzato
Anche nel mondo cattolico come non ricordare la relazione cattolicesimo neo idealismo presentata nel ventitre a congresso nazionale della fu scelta persino
Perché si segnala subito per la ricchezza delle sue idee per la complanari si del pensiero Di Benedetto Croce e di Giovanni genti
Non sorprende quindi che sia anche alle persone che per la loro competenza specifica la Costituente dici voglia consultare per l'elaborazione del suo accolta
Proprio nell'archivio
Spaccato si rinviene uno scritto di Egidio Tosato dell'otto agosto mille novecentoquarantatré
In cui sottolinea quello che sarà nella chiamo differenti molte sue proposte alla Costituente la riduzione del numero dei partiti condizioni prima per un Governo sta
Del resto già nel corso di costituzione straniere costituzione dell'impero germanico appunti tratti dalle elezioni ritornato tornati curate dallo stesso s'Tosato si sottolineava che gli inconvenienti verificatisi nella prassi wagneriana
Erano da attribuirsi piuttosto che una forma di Governo in sede aggressivo razionalmente moltiplicarsi dei partiti nella vita sociale dentista
Ma soprattutto merita ricordare la preziosa relazione garanzia delle leggi costituzionali svolta nel corso dei lavori
Del diciannovesima Settimana sociale dei cattolici l'Italia che tutto sia a Firenze nel quarantacinque
Egli mette in guardia dei pericoli dell'assolutismo siano un attico sia democratico
E individua nella garanzia giurisdizionale la condizioni imprescindibile affinché il Governo della maggioranza non si campi mila dittatura anche maggioranza
E la minoranza non venga perseguita caffè è stata è soppressa
E sottolineo
Che il controllo giurisdizionale di costituzionalità delle leggi non è in contrasto mai ha richiesto dalla divisione dei poteri
Riguardo a questa relazione io ho fatto io appoggio e via sottolinea che
Essa contiene la motivazione più alta sulla linea della lotta per il diritto contro che ha ragione vista
Tosato dunque non rimase chiuso nel suo mondo all'acutezza per il pensiero giuridico una minima una forte attenzione alle problematiche che la realtà politica presentano
Come è noto Tosato fece parte della Commissione forti
E poi eletto deputato all'Assemblea Costituente partecipo attivamente nel ruolo il relatore il potere esecutivo sia ai lavori della seconda sottocommissione sia ai lavori dell'Assemblea
Con riferimento alla sua attività tic costituente in primo luogo meditata ricordate
L'attenzione alla tutela della persona delle formazioni sociali e in specie alle esigenze delle autonomie territoriale
Egli vede nelle audizioni uno strumento atto a promuovere il consolidamento delle libertà democratiche nonché una radicale riorganizzazioni della burocrazia
E chi rimarca anche l'importanza dell'autonomia comunali vista come una
Prima palestra per educazione politica dei cittadini
Più porti poi sostiene con una
Parole veramente profetiche la necessità di differenziare le due Camere
è favorevole ad una seconda Camera rappresentanti infatti della realtà regionale è suo il
Tra l'altro sulla formula il segnato eletto su base regionale
Pertanto esattamente sulla lapide posta nella sua casa natali a vicenza
è scritto c'è autorevoli sono i suoi rapporti di dottrina il pensiero al disegno tutti uno Stato democratico fondato sui valori della persona della società civile e degli infortuni
Per quanto riguarda la forma di governo Tosato si mostra ben consapevoli che è uno dei problemi principali soci ricostituenti del secondo dopoguerra dunque un affrontati era quello di rafforzamento dell'Esecutivo
Tosato con robustezza del suo pensiero costituzionalisti dico prospetta soluzioni adeguate all'immobile esigenze della democrazia
Nel corso della discussione seconda sottocommissione nella ormai
Famosa seduta del cinque settembre del quarantasei egli propongono colpevoli il Governo
Che costituisce una specie di contaminazione entra nel sistema
Parlamentare il sistema presidenziale prospetta anche la mozione di sfiducia
Per consultiva che sarà accolta dai costituenti disporne miranti a diventare lunghi tristi governa
Illustre costituzionalista lo sappiamo dovrà abbandonare il suo progetto mantengano comunque di salvarli i principi ispiratori nell'intento di evitare le incentivazioni parlamentarista
Prontamente articolato su un Capo di Stato e sulla
E di Governo
Certo in cui sia il Presidente del Consiglio denominato Primo Ministro una posizione preminente rispetto a quel degli altri ministri così da garantire l'omogeneità delle direttive dell'azione del Governo
Il primo ministro ed unico responsabile della politica generale del Governo
In quanto
Per Tosato solo accentuando la responsabilità e quindi il potere Primo Ministro si può assicurare la tempestività e l'efficacia dell'azione governativa
Non sorprende quindi che in seconda sottocommissione egli sia uno dei pochi insieme a Calamandrei ad esprimere riserve sul sistema proporzionate
Inoltre
Tosato propone una serie di congegni Bindi l'attribuzione della fiducia sfiducia all'Assemblea nazionale e non alle Camere separatamente per i ritardi
Crisi fasce
Quanto poi all'opposizione del Capo dello Stato
Differentemente da quanto disposto presente nell'apposito costituenti coeva nella Costituzione poiché il quarantasei
E non ha una funzione meramente simbolica ma la funzione essenziale di assicurare il regolare funzionamento delle istituzioni e in Assemblea
Costituente quando le innovazioni più ardite sono cadute Tosato cerca di rafforzare quasi che il compenso la posizione del Presidente della Repubblica proponendo l'elezione popolare
Questa proposta non viene accolta cadono altri congegni di stabilizzazione il risultato finale
Sarà pertanto lontano dal disegno istituzionale dei tecnici e dalle aspettative che avvengono comunque
Accompagnato l'approvazione dell'ordine del giorno grazie
Su questo ordine del giorno si è più volte affermata l'attenzione lo sappiamo bene di leopoldo Elia che riconosce
Fatto salvo
Mortati il merito di aver cercato alcune alcune e sensibilità giuridica e politica
Di evitare le degenerazioni del parlamentarismo
Occorre tener presente cento esatto anche successivamente all'entrata in vigore della Carta costituzionale non si è sottratto all'impegno politico
Consapevoli che le costituzioni scrive poi in un suo saggio
Del periodo repubblicano per quanto perfette garantite
Per quanto informate ai principi di libertà e di democrazia
Sono destinate a restare lettera morta e ad essere travolte se non sono sovente
Dalla vigilanza e dalla volontà degli interessati
Lui eletto deputato nella prima che nella seconda legislatura è stato Presidente della Commissione interni della Camera vicepresidente della Camera Sottosegretario al Ministero delle di grazia e giustizia
Nel sesto e nel VII Ministero De Gasperi e
Anche ministro della pubblica istruzione nel primo Ministero Fanfani uno di quei governi
Della Prima Repubblica che in contrasto con le sue idee lettura
Accoglimento
Proprio da questa sua esperienza di parlamentare
Derivano alcune riflessioni sulla necessità di un migliore funzionamento del Parlamento rinvenute in dattiloscritto conservato
Sempre presso la biblioteca per togliermi di scienza appunti sola riforma del Parlamento uno scritto delle mille degli anni Cinquanta
E Laquintana scarsa funzionalità del Parlamento
Auspica una maggiore distinzione tra ciò che è di competenza della legge e ciò ci può essere disciplinato
Dalle attengono emendato mantenuta anche che la soluzione dei problemi istituzionali non sta solo nella riforma dei regolamenti parlamentari
Lamenta Presidente primo con la mancanza di un Governo forte ed omogeneo i contratti già in partenza
L'intreccio tra studio e prassi caratterizzata dunque gli arbitrati Tosato Engheben ottanta detto anche prima son formalismo giuridico
Dunque
Ok tre che venisse e ben lontano da un formalismo giuridico che considera il diritto comune fenomeno assestante avulso
Dalla realtà
Negli scritti del periodo repubblicano
Più volte Tosato invito ad attuare la Costituzione di rispetto dei diritti ma anche di doveri costituzionali e con rinnovata
Coscienza comunitaria pensiamo non so a sovrani allo scritto sovranità del popolo e sovranità dello Stato che crea la sua concezione democratica e garantista come avvenne ricco rimarcato leopoldo Elia
Pensiamo di nuovo alla sua attenzione all'autonomia e le locali e pensiamo al saggio pieno apistico il principio di sussidiarietà dell'intervento statale
Nel quale precisa che questo principio svincola dalla morsa reciprocamente esclusiva
Dell'individualismo liberale e dei collettivismo socialista
Nell'ultimo scritto però fra l'altro che Tosato si riprometteva di legge in occasione della consegna dei visti che il suo nome deplora dicono una fragilità dei Governi derivanti dall'eccessivo pluralismo partitico
E ancora nella voce è stato
Pubblicata postuma frutto di approfonditi studi il credito impedisce che il riconoscimento della personalità gli stessi diritti umani dell'uomo
Prima ancora che il cittadino rientra cioè di interessi primarie che l'autorità statale è chiamata perseguite
Non è dunque un caso che pur tardivamente il pensiero di Tosato costituzionalista e costituente sia stato
Ripartirà
Con le polveri via possiamo affermare che ci sentiamo contemporanei di Tosato e non sentiamo un mondo che no
Proprio perché
In condizioni parzialmente immutate dobbiamo affrontare multipli dilemmi
Dance costituenti
Grazie Fernanda Bruno la parola
Augurando professor Sabino Cassese
Della Scuola Normale Superiore Di Pisa e giudice della Corte costituzionale
Che ci parlerà
Massimo se è vero già
Conclusione
Grazie
Grandi però
Non ho sbagliato mi sono trasferito alla Scuola Normale Superiore e sono diventato quindi emerito la Scuola Normale Superiore
Quindi non ho sbagliato no su
Bene
Fra sapienza romana del giovane previa mille novecentoquarantotto mila centosessantadue e il tema dell'incontro questo tema però potrebbe far pensare
E chiedo conto Elia forse attivo diciamo attivo come Carlo Esposito chi se lo ricorda nell'istituto di diritto pubblico era un folletto che girava in tutte le stanze controllava tutto
Consiglia tutti potrebbe far pensare che
In quel periodo ci fosse una comunità di studiosi alla Sapienza potrebbe far pensare che fossero attive delle scuole di pensiero
E questo non è vero
Perché leopoldo Elia
Dal cinquanta al sessantadue
E al Senato
E chi lo ha conosciuto specialmente nella parte finale quella meravigliosa stanza con le due finestre che si affacciavano
Sulla sostantivo alla Sapienza dove erano raccolti tutti i suoi libri e tutti quei giornali e ritagli di giornale che
Conservava coordinare cura in disordine nello stesso tempo no e poi quando comincio ad essere più impegnato all'università non fu impegnato diversità di Roma
Questo va ricordato unico ma fu impegnato alla Facoltà di Economia
Dell'Università di Urbino che era una sede distaccata di Ancona
Dove chi gli è succeduto e ancora oggi grato del fatto che lo porta via affatto lì delle ordinazioni di libri per la biblioteca straordinarie
Dove si trova il meglio della letteratura costituzionalistica di tutto il mondo ecco quindi è stato
Non sono un insegnante ma anche una persona attivamente impegnata
In una facoltà a cui lui era legato si entrava in quella Facoltà eccetera una Busto
Sotto il quale c'era scritto leopoldo Elia era un suo antenato va bene quindi era una facoltà qui lui era personalmente legato
Si potrebbe pensare dicevo dato il tema che vi fosse un modello di università di tipo un po'il Piano comunità gli studenti degli studiosi e questo non era vero ricordiamoci ricordiamoci che nel quarantasette era molto Santi Romano
Ricordiamoci che nel mille novecentocinquanta praticamente diventa ignoto alla Sapienza Guido Zago Bellini perché colpito da una malattia che a lui sono completamente da studenti studiosi e studi
E quindi
Totalmente assente per lunghissimo periodo di tempo e ricordiamoci che Orlando
Muore nel cinquantadue novantadue anni anche se era ritornato nei ruoli perché
Collima dirige eccezionale aveva avuto modo di fare una prolusione allettati guardi novant'anni credo ottantanove anni vi immaginate una produzione
A quell'età ecco
E poi
Tutte le persone di cui adesso sentiamo i medaglioni avevano
Due tratti in comune avendo vinto tutti la cattedra intorno agli anni Trenta ed erano tutti approdati dell'Università di Roma negli anni Cinquanta con qualche eccezione naturalmente
Per esempio Chiarelli fu chiamato già prima del quarantadue Tosato per ovvi motivi arrivò più tardi perché
Si trasferì nel sessantaquattro
Però questi produttori domani del diritto pubblico parte di una generazione molto diverse
E dico molti dati era di un quarto di secolo più anziano di Crisafulli Giannini lavagne è
E in quelli
E
Esposito Tosato realizza negare resta
Nati nella prima parte del primo decennio del secolo e quindi erano di dieci o quindici anni i più anziani
Dei quattro che erano nati invece nel
Secondo decennio
E poi queste persone non erano divise soltanto dall'età erano divisi anche degli impegni esterni
E insomma Giannini di cui parlerò tra un momento e si impegna come Capo di Gabinetto l'ha già ricordato lanchester del ministro avremo la Costituente subito dopo si impegna come capo dell'ufficio legislativo
A di Rodolfo Morandi al Ministero dell'industria portati Tosato partecipò all'Assemblea Costituente resta sarà parlamentare sottosegretario
Tosato parlamentare sottosegretario
E brevemente Ministro quindi
A quell'epoca poi non ci sono quelli
Frequenti occasioni di incontro che ci sono adesso a quell'epoca diciamo questi studiosi erano delle monetine isolate solo i nostri occhi appaiono parti di un filone di pensiero
Di corsi di studio comuni
E l'ultima cosa poiché mancavano i maestri e non c'erano gli allievi e
L'istituto di diritto pubblico dalla Facoltà di giurisprudenza nel mille novecentocinquantasette a cinquantotto era letteralmente vuoto si è riempito solamente dopo cinque anni che hanno cominciato ad insegnare lì
Esposito Giannini e così via in tempi diversi naturalmente e queste persone a loro volta cioè i pubblicisti
Erano forse meno legati tra di loro ma erano più legati ad altri per esempio sgorgano resta Ascarelli Calasso
E non ci dimentichiamo un'altra cosa che stiamo parlando di anni nei quali diciamolo chiaramente continua il fascismo cioè
Continua quell'elemento di
Conformismo scarsa libertà di opinione ripudio dell'innovazione
Che è stato sottolineato proprio dalle volte via ne parlavamo prima con Pombeni in un passaggio che io ho citato in un altro scritto in cui lui addebita De Gasperi eccesso di continuismo proprio ora la parola anche lui usa era
USA
Nel
Nel
Nella fase nel passaggio quello che noi riteniamo sia il passaggio dal fascismo apposta cinismo ecco
Se lo hanno trattenuto presto con
Quella foto di gruppo che c'è all'inizio di un bellissimo libro che dedicato ai pubblicisti dell'Università di Parigi
De lombarde Marchioro vederle il vero tutti nati in due anni che sono i Conte coetanei del della maggior parte delle persone che noi
Ricordiamo qui vi rendete conto di quale differenza ci sia tra un record tua e un mondo convenire in briciole come era
La sapienza e i pubblicisti dell'epoca
Tra cui esistevano certo
Dei legami ma dei legami occasionali e
Certo Mortati Giannini vennero uniti dal lavoro e della seconda Commissione forti che sono stati ricordati così Tosato e così anche lavagna ma erano legami occasionali che spesso si costituivano
Fuori dell'università
E quindi ma in qualche modo
Estraneo università ed è per questo che con singolare contraddizione tra il tema dell'articolazione di questo nostro incontro voi state sentendo
La presentazione di alcuni medaglioni di persone e non invece un quadro di una corrente di pensiero di una scuola
O di più scuole
O di più correnti
Questo è il quadro nel quale si colloca il tema che mi è stato attribuito cioè Massimo Severo Giannini Massimo Severo Giannini
Nel periodo quarantotto sessantadue e passa dall'età di trentatré all'età di quarantasette anni
E nel pieno dalla sua maturità
Entrate da un decennio è diventato professore ordinario ventiquattrenne
Alle spalle due importanti opere discrezionalità interpretazione dell'atto amministrativo ha studiato già nell'epoca precedente tutti i grandi temi
Della teoria del diritto all'interpretazione per analogia in merito alla consuetudine l'abrogazione
Quindi di un ente proprio e soltanto amministrativista
Ha svolto un'intensa attività di commentatore di giurisprudenza
Ha svolto un'attività anche lì ricerca storica
Ha insegnato
A Sassari a Perugia e a Pisa da cui passerà Roma ha svolto come ho detto prima un'intensa attività diciamo politico-istituzionale Capo di Gabinetto diviene ministro per la Costituente
Capo all'Ufficio legislativo dell'otto Morandi molto attivo politicamente
è una cosa che a Cuba andrebbe studiata l'attività all'interno del Partito Socialista
Di Massimo Severo Giannini
è stato molto vicino all'Assemblea costituente perché è sostanzialmente suggeritore Lelio Basso
Laddove del secondo comma dell'articolo tre notoriamente questo è un capitolo che è stato già scritto viene suggerito viene steso da Jerry suggerito da Giannini a basso basso raggiungere degli accordi ricordo se
Ora e così via
Passa il principio di eguaglianza
In senso sostanziale
Nel periodo quarantotto sessantadue cioè terminata questa esperienza Giannini alle spalle e Gelmini
Sono poi gli scritti minori Giannini coprono più di duemila fragile iscritti minori di quest'epoca
In questo perirono quarantotto sessantadue che scrive non un percorso di lezioni va bene due corsi di lezioni di diritto amministrativo interamente in diversi l'uno dall'altro
Quindi
E
Nel pieno delle sue forze di studioso e
In questa
E in questo periodo le caratteristiche salienti della sua attività sono primo non è solo un amministrativista ma è anche un costituzionalista si interessa del regime parlamentare accettazione
Traduzione italiana del ibrido
Si interessa delle legittimità degli atti normativi e delle norme sulla giurisdizione di legittimità
Delle e sulla giurisdizione della legittimità delle norme cioè si interessa della giustizia costituzionale ed è il primo che ha
Che affaccia se voi leggete quei lavori la teoria che poi si svilupperà la Corte costituzionale del diritto vivente
Critica allo stesso tempo sviluppa la tesi fondamentale del suo maestro Santi Romano
La critica perché dice che è una concezione in fondo le Minale quasi sociologica non appartenente al diritto però poi la sviluppa negli studi di applicativi di teoria generale ma anche
Applicativi al credito e allo sport
Quindi contesta e approfondisce
Esamina alcuni concetti essenziali del diritto amministrativo le voci fondamentali del diritto amministrativo dell'enciclopedia del diritto o certe analisi come quella sulle imprese pubblica o gli studi sulle certezze pubblica
Si interessa dell'architettura del diritto amministrativo in una notissima sua recezione critica al manuale di Sandulli lui dice
La scienza e scienza solamente se si impegna nel sistema la scienza la scienza solamente sette
I spiega qual è la struttura del pensiero di coloro che studiano una certa disciplina
E critica quindi Sandulli da questo punto di vista perché non fa un'opzione in questo senso mentre lui si sente impegnato in questo senso
Ad esempio giunge alla conclusione a un certo punto che la materia delle fonti non deve far parte diritto amministrativo e infatti
Nella secondo corso dilazioni la esclude dicendo questa è materia ormai
Assorbita dal diritto costituzionale non fa più parte dell'aria
Proprio del diritto amministrativo e specialmente nelle azioni dal cinquanta sviluppa
L'idea in fondo di Tocqueville
Cioè delle due componenti quella assolutistica e quella liberale diritto amministrativo spiegando che il diritto amministrativo che cose
E lo studio del conflitto tra autorità e libertà
Ecco
Voi vedete che si colloca nel
Perfetta linea di pensiero diciamo
Detto ville e queste elezioni cinquanta secondo me ci sono state una delle
Deve dei testi che ha avuto una maggiore influenza nell'ambito della cultura non solo amministrativistica in Italia
Per
La forza dell'analisi lo sforzo sistematico la contezza delle soluzioni e la storicizzazione dei concetti di base
Questa scrittura Skármeta essenziale anche lo stile di Giannini è molto diverso Davids dallo stile della tradizione giuridica italiana e la ricchezza degli esempi le frequenti comparazioni
L'introduzione di intendere la trattazione di temi che prima erano sconosciuti
Quindi manuale di lezioni di Diritto amministrativo in cui sono pagine e pagine che descrivono ministero oltre il Ministero l'organizzazione di ciascun ministero neppure manuali di diritto amministrativo di oggi
Arrivano a questo punto e anche
La forte adesione all'idea del sistema e la critica del privati insomma non del primo attivismo nel senso che i giuristi non debbono conoscere il diritto privato ma la critica del perito antismog che lui svolge nel senso che
Dodici ad essere prigionieri dei paradigmi privatistici nella ricostruzione del diritto pubblico perché il debito pubblico a sue regole che debbono essere seguite
Dal punto di vista del metodo
Bene Giardiniero riassume
Una nota relazione
Parallela una relazione di Bobbio oltre nove
Sociologia e studi vinto contemporaneo le sue parole sono la scienza del diritto procede pertanto dizioni continuative
In ordini giuridici di acquisizioni sociologica
E poi il progresso delle scienze giuridica in coincide con la ricezione dei risultati sociologici
Ecco quindi secondo me Giannini da questo punto di vista è un eretico ecco sta alla cultura tradizionale di debito pubblico italiano come stanno gli eretici rispetto alle tradizioni
Religiose e è un innovatore
Nel metodo perché come ho detto prima sostiene l'abbandono dei paradigmi privatistici e che un innovatore nell'analisi perché Ara per primo dei campi che prima
Erano praticamente sconosciuti capienza delle certezze pubblica pensate le imprese pubbliche ancora messo noi viviamo Colle tassonomia che sono stati sviluppati dai giardini
Nel cinquantotto in materia di
Che vi posso dire beni pubblici concessioni
Imprese pubbliche e così via è un innovatore
Anche nello stile dell'abbandono
Del modo paludato di trattare il diritto per la modernità nella scrittura
Per l'accento critico
Per atteggiamento spesso dei revisori io ricordo
Un famoso esempio che fa nelle elezioni del cinquanta quando dice per esempio
L'idea di regalare un libro di diritto amministrativo un ministro no collare e dire imparare depositi separate e un po'di diritto amministrativo ecco
E tutto questo al termine tutta questa vicenda si colloca
La questione la la la vicenda contestata
Della sua chiamata romana
C'è una persona per Nicola censiti Antonio citare che ha fatto delle ricerche su questa materia su mia richiesta
A grandi linee praticamente la sua chiamata romana si svolgerà il periodo di circa un anno un anno e mezzo perché
La paludata
Invecchiata facoltà romana ne incontra delle difficoltà e chiamare queste reti coloro
E quindi
Concorrono quattro professori di diritto amministrativo viene chiamato bielle e che però
Come tutti quelli che hanno ancora Sciuto voleva disponeva immediatamente poi rinuncia
E e poi viene deciso di
Bandire anche la carattere di scienza dell'amministrazione canterà minore alla quale si pensa che possa andare un eretico così la sua eresia non incontra
Come dire non raccoglie troppi seguaci
Che
E ci sono di nuovo delle domande e poi c'è tutta una vicenda dalla votazione che avviene avviene con votazione segreta che
Il Ministero del
Un del dell'istruzione che rifiuta
Di sanzionare questa
E quindi prega la facoltà con l'opposizione degli angolani Santoro Passarelli di votare in maniera palese perché deve essere
La votazione da svolgersi in maniera palese si fa finalmente una nuova votazione finalmente alla fine con vari professori e cambiano posizione ieri per esempio prima sostenendo alcuni poi sostenendo finalmente Giannini e con l'appoggio molto importante di Esposito Giannini
Viene chiamato a quella che allora era la seconda cattedre
Di fatto l'assenza di
Di Zanobi mila rendeva prima cattedra di diritto
Amministrativo equilibri si chiudere questa vicenda cioè comincia questo quinquennio questo avviene nel cinquantotto la produzione di Ingegneria dell'inizio del cinquantanove comincia
Questo periodo
Il nuovo vorrei concludere con una piccola riflessione che si aggancia alle osservazioni che faceva prima lanchester e che lui era sviluppato molto accuratamente nella sua relazione
E lanchester ha conservato giustamente e che trascrizione Orlandi attualmente unica tradizione del diritto pubblico italiano
Però esiste un problema c'è quello perché la tradizione Orlandi Anna è diventata così prevale in
Questo è un interrogativo veramente importante io vi invito a riflettere solamente su questo aspetto per esempio perché Vittorio Emanuele Orlando e tanto ho ricordato e ho avuto tanta influenza
Ormai
Secolo e mezzo due secoli
E perché è una persona come lui girava
Che aveva la stessa età di Orlando lo stesso percorso politico anche perché è stato parlamentare per altrettanto tempo per Orlando Ministero
è stato importantissimo nella cultura italiana perché in regola reale fondatore dello stato sociale in Italia dell'ideologia dello stato sociale è stato importantissimo perché ha coltivato oltre che il diritto amministrativo scienza dell'amministrazione
Luigina ma nessuno lo ricorda va bene eppure ero professore di diritto amministrativo e di diritto costituzionale come è stato Vittorio manovrando o no questo secondo me
è un punto molto importante su cui riflettere perché perché c'è stata questa influenza dominante
Di Orlando del turismo della scuola urlanti Anna ed è il rifiuto di tutti quelli che invece puristi non c'erano come Elia non è stato Polistena non a caso vi è stato influenzato dalla tradizione francese
Presidente ho fatto il bis che ed era siamo spuri ticket c'è il titolo dell'APPA principale più antica ristabilito pubblico francese che vuol dire che non ricevevano scienza politica diritto andassero insieme
E la cultura americana ignorava la distinzione tra
Diritto e politica
E poi in fondo Elia era
Una persona molto attenta troppo tenta la realtà pregresse un turista un formalista di tipo seguace dalla dogmatica tedesca o soltanto se Macerata automatica tedesca vi lascio con questa interrogazione
Mentre ringrazio Sabino Cassese
Invito a prendere posto accanto a me
I colleghi Augusto Barbera e provento ricco
Non
Se
Ci mettiamo allora
Arrivando
è arrivato il rettore
è arrivato il Rettore gli facciamo fare esattamente senza approfondire
Ritiene il padrone di casa
Ci si sente
Doveroso
Questori e
Nello
Corrente
Si
Uno degli atti
Soltanto scusando il rettore
Scusandomi di perché
Purtroppo vi era una serie di convegni a
Chi sono tutelate ritardi quindi soltanto un saluto un ringraziamento per questo convegno promosso al professore lanchester ricordino polveri alcuni allegato di ovviamente in prigione io sono medico di altro settore
Provvediamo amicizia personale antica una consegna di questo tipo
Una piccola correzione soltanto a quello che ha detto Sabino Cassese sembra quasi che
La Sapienza la Facoltà di giurisprudenza l'ambito giuridico alla Sapienza è stato fatto solo di grandi solisti incomunicabilità fra loro
In realtà
Di su una parete di spostare un dipinto ma ci può stare anche un mosaico
Non è che il mosaico fatti tante teste di qualità o non dia una gradevole sensazione e non dia qualche cosa di importante allora mi piace pensare che
Dare giuridica da la Sapienza missionaria spetti potesse prudenza ma anche di scienze politiche in parte anche di economia
In realtà sia stato comunque uno straordinario mosaico che ha onorato questo Paese la ricerca internazionale
Dopo che è stato su questo Massimo Severo Giannini certamente io quando piccoletto arrivo quasi siano andare a parlare con Gianni e quindi già questo la dice nottata dice lunga poi veramente Sabino poi ha soppiantato tutti e quindi voglio dire
Paghiamo con Sabino di questi l'altra cosa lei che mi piace sempre prendendo la relazione che ho sentito fatta da Sabino casse se
E quella
Del rapporto fra diritto amministrativo scienze giuridiche senza amministrazione di questo tipo che non è solo fra autorità e libertà
Perché troppo spesso specie in questi periodi penta fra
Autorità libertà ma anche fra arbitrio
E talvolta fra libertà arbitro oggi siamo non siamo in grado talvolta di scegliere lo dico perché una delle difficoltà che ha un'istituzione come la Sapienza che all'ambizione di avere una rilevanza internazionale e quella che enti le tutele dell'arbitro impediscono il bilanciamento vero fra autorità e libertà
Io mi scuso perché poi un attimo che si aprono potevano portare un saluto a questo importante convegno ricordo del giovane meno giovane leopoldo Elia grazie a voi tutti
Riprendiamo i nostri lavori appunto il Presidente
Va bene
Ho avuto
Sia
è chiaro
A
Qual è l'ultima parola
A sfavore questo sarà il buon motivo per non dargli
Bene allora
In attesa che anche il professor va bene
Cinquantuno
Do la parola
Professor Roberto
Un incubo
No università
I due
Notevoli giuristi Giuseppe Chiarelli e Raffaele
Sarò a maggior ragione in breve
Onde evitare anche gli effetti di cui
Ha citato deputato
Che ricordava il professore il professor lanchester effettive parte vostra e
Dunque ma una piccolissima correzione sull'oggetto del mio
Contributo in particolare limiterò alcune brevi appunto davvero brevi considerazioni in particolare la figura del professor Chiarelli
E ad alcuni punti mi limiterò ad alcuni profili in particolare intanto però un ringraziamento appunto non non formale
Agli organizzatori e Fulco lanchester in particolare perché
Intanto le occasioni diciamo di riflessioni su sulla dottrina costituzionalistica in un arco temporale così ampio sono davvero limitate e quindi questa iniziativa
E
E particolarmente quelli particolarmente benvenuta
E inoltre perché mi pare che non nonostante diciamo
Caveat in qualche modo sollevati dal professor Cassese
Attraverso questa operazione compiuta da Fulco lanchester intorno alla figura operazione culturale e intellettuale intorno alla figura di leopoldo Elia sia possibile ricostruire
Appunto
Un ampio arco di riflessione la dottrina costituzionalistica dalla
Dagli anni del fascismo dagli anni Trenta insomma fino alla transizione
Appunto alla
Alla Repubblica che
E anche e anche oltre diciamo al di là del periodo considerato appunto nel
Questo convegno del del giovane del giovane Iannelli ereditati in qualche modo Elia follia consegnato alla
Alla più giovane dottrina più recente dottrina costituzionalistica
E un secondo aspetto come dire mi pare mi pare il caso di sottolineare questa è una considerazione come dire un po'più personale ma cosa su cui rifletto da
Da qualche anno potrei sbagliarmi ma
Ho sempre di più l'impressione che come dire la la dottrina italiana quella costituzionalistica nei pubblici Istica in senso più ampio si è sempre più una delle
Delle due abbia sempre meno coscienza di sé per così dire sia ma delle dottrine come dire
Penso soprattutto al confronto con la dottrina tedesca ma non solo
Come dire tranne in meno authority site in qualche modo ora potrebbe essere come dire è una mia una mia impressione ma
Appunto forse anche questo questo convegno di oggi potrà
Come dire oltre che colmare una lacuna in questo senso portare qualche ulteriore tassello ad una riflessione
Il
Alla autoriflessione della dottrina costituzionalistica
E e quindi anche rispetto al ruolo che
La stessa dottrina costituzionalistica a come dire nel dibattito nel dibattito pubblico ora qualche
Elemento innanzitutto di carattere biografico sulla figura di Giuseppe Chiarelli rispetto quella diversa mi è sembrato che appunto Chiarelli in relazione all'Elia avesse
Come dire per le
Per gli oggetti della sua riflessione per il ruolo svolto negli anni Quaranta soprattutto
Una una maggiore una maggiore influenza che un maggior maggior rilievo ma
Appunto potrei potrei sbagliarmi
Ricordo che Chiarelli appunto si laureò in giurisprudenza a Roma nel mille novecentoventisei con una crisi particolare non non indifferente con Giovanni Gentile
Venne nominato assistente presso l'istituto giuridico dell'università di Perugia per poi reggere del mille centoventotto l'incarico di docente di diritto amministrativo e della legislazione del lavoro presso l'Università di Camerino e in seguito di Perugia
Vinta la cattedra il minore
Trentaquattro la cattedra di diritto corporativo presso questa università divenne poi membro del Consiglio superiore della pubblica istruzione e della commissioni per la redazione dei codici della Camera dei Fasci e delle corporazioni
Come docente come è stato ricordato data Fulco lanchester venne è chiamato già nel mille novecentoquarantadue
A ricoprire la cattedra di istituzioni di diritto pubblico nella allora Facoltà di Economia e commercio dell'Università di Roma
Di cui che è stato peraltro presi dalla cinquantadue al mio centocinquantadue mila duecentosessantuno
E il due febbraio del mille novecentosessantuno venni nominato dal presidente la Repubblica Conti giudice della Corte costituzionale di cui diventò Presidente
Dal ventidue novembre mille centosettantuno fino alla scadenza del mandato il sedici febbraio mille novecentosettantatré un percorso che in qualche modo seguiamo una certa misura anticipa come dire dalla dall'Accademia
Poi passare all'impegno Corte costituzionale
Quello che è stato anche il percorso di degli opportuni gli atti dopo aver lasciato la Corte
Poiché chiamato richiamato dalla Facoltà di giurisprudenza sempre dell'Università di Roma rincara a ricoprire la cattedra
Diritto pubblico generale e naturalmente poi prevedendo anche ricoprendo di altri diversi incarichi tra cui
Quello di di Presidente dalla Commissione per il riordinamento delle partecipazioni statali membro
Di autorevoli commissioni di esperti quali quelli per la riforma ad esempio recentemente argomento
Di attualità
Dicevo
La figura di Chiarelli in relazione soprattutto ad Elia al percorso CTC contestuale di un anno di lire
Insomma
Presenterebbe diversi elementi di di contatto e di interesse io ovviamente come dicevo per ragioni di tempo
Cercherò di soffermare la mia attenzione soprattutto su due elementi
Il il ruolo di Chiarelli il posto di Chiarelli in qualche modo nella tradizione giusto pubblicistica
Italiana con la tradizione nazionale come la definisce lo stesso Chiarelli in una celebre
Prolusione e in particolare quindi su un aspetto di di metodo a
Della della riflessioni di di Chiarelli il suo anti formalismo
La sua ascrivibilità nel filone anti formalistico della dottrina
Costituzionalistica giusto pubblicistica
E quindi per questa via come dire il collegamento poi con collanti formalismo e la riflessione sul metodo
Di
Io accolgo figlia e un un secondo aspetto minimi mi limito acquisti un secondo aspetto quello legato lo ricordava anche
Fulco lanchester al dibattito sulla
Sui principi generali del diritto la revisione costituzionale
La il dibattito sulla rigidità la flessibilità della Costituzione in particolare in un saggio
Che
Appunto mi sembra
Occupare un posto centrale chiave nella
Possibile
Nella possibilità di accogliere appunto un rapporto
Dottrinale tra Chiarelli degli atti saggio sull'elasticità della Costituzione la recessione sulla elasticità della Costituzione
Per quanto riguarda il il profilo del del della collocazione
Nel quadro della tradizione pubblicistica italiana
Ricordo che mentre il diritto costituzionale italiano e comparato veniva assegnato per incarico a Carlo Costamagna
Mille mille novecentoquarantadue punto arrivava
Arrivava
Già ha facoltà di Economia e commercio
Lo abbiamo detto abbiamo riportato Chiarelli e che era
Già considerato diciamo all'epoca uno dei più brillanti
Pubblicisti per il diritto per il diritto corporativo
In particolare il il ruolo di dichiarai anche di animatore in qualche modo il dibattito emerge a mio avviso
Nel ruolo che egli ricopre in particolare nella rivista stato rivista Stato di diritto
Cui era di divenuto
Condirettore
Che era in qualche modo rappresentò appunto negli anni all'inizio degli anni quaranta una una vera e propria palestra una sorta di di laboratorio
Della più occulta dottrina del del periodo e dando anche come dire questa mi sembra
Cosa abbastanza significativa un po'in senso
Di un certo progressivo distacco dalla dal regime
E e il senso di un di uno solo che si progressivo lento ma progressivo venir meno del consenso appunto del di parte almeno una parte
Della classe dirigente rispetto al a regime
E la dottrina
Appunto in quegli anni si può affermare che la dottrina costituzionalistica neanche quarantatré e quarantacinque
Sì riconvertire abbastanza rapidamente diciamo ai principi e I valori e valori pluralisti ICI
E questa riconversione facilitata dalla adesione appunto silente
Il modo di alcuni di alcuni giuristi come tra questi
Scriva questo filone ascrivibile anche il Chiarelli
Di alcuni di al concessi al filone
Da un lato affidarsi lunedì diciamo di riflessione metodologica anti formalistica
E
Mentre per altri invece questo progressivo distacco si manifestava nell'adesione diciamo al metodo giuridico al metodo giuridico tradizionale e
Mi sento appunto non
Non vorrei sbagliato questa ricostruzione che proprio il dibattito che si svolge
All'interno della rivista Stato di diritto all'inizio degli anni Quaranta particolari fascicoli millennio novecentoquaranta
Tra Maranini e Crisafulli diciamo nella contrapposizione siamo dire semplicisticamente tra il metodo Margot rappresentato dal Crisafulli e il metodo storico rappresentato dal
Maranini
Un dibattito poi viene concluso appunto da da Chiarelli con una nota redazionale diciamo al da lui attribuibile
Segna appunto l'importanza di questa riflessione sulla sul metodo che però appunto nasconde dietro dissi una
Riflessione che come dire per riprendere la terminologia
Della della dottrina tedesca non è soltanto una riflessione sul metodo metto un registrato una lotta per il momento domani
E anche
Mureddu strattonano una una riflessione sulla
Sull'indirizzò sull'ambiente sulle visioni del mondo e quindi con il distacco progressivo rispetto appunto alle posizioni della dottrina più legata e anche compromessa diciamo così con
Il il fascismo
E nel nella transizione evidentemente poi alla alla
Alla Costituzione repubblicana
E sappiamo anche dagli studi dagli studi Fulco lanchester perché nel triennio dal quarantatré al quarantacinque le vicende dei singoli pubblicisti vennero condizionate anche dalla loro concreta localizzazioni appunto dal loro passato
Personale dalle opzioni di valore di ciascuno
E a proposito di opzioni di valore un un passaggio significativo nelle riflessioni di Chiarelli e nel mille novecentoquarantadue proprio nel quarantadue
La produzione
Facoltà prima prolusione presumo la Facoltà di Economia e commercio della
Delle università di Roma sul pensiero giuridico italiano e i problemi attuali del diritto pubblico una prolusione anche questa molto importante ripresa poi successivamente
Perché appunto in qualche modo già rimarcava
Questo da parte dell'ANCI dottrina più intelligente
E politicizzata il progressivo allontanamento dalla dal regime fascista volendo riprendere una citazione riportare brevemente
Ma citazione da quella produzione tra le varie mi sembra significativa
Questa questo passaggio si riconosce che l'ordinamento giuridico non va considerato scrive Chiarelli soltanto come un complesso unitario di norme coattive
Va considerato innanzitutto come sistema di organizzazione sociale come complesso unitario
Di rapporti uniformemente regolati in altre parole va considerato non solo come le norme che regolano la vita sociale ma come la stessa vita sociale in quanto unitariamente organizzata
Ancora qualche riflessione sul
Sul sul sul metodo
Appunto abbiamo ricordato che Chiarelli era stato allievo di Gentile e già nella costruzione dell'ordinamento corporativo l'affissione di Chiarelli
Dobbiamo ritenere che costituisca in qualche modo un punto di equilibrio tra la tradizione il rinnovamento metodologico
Infatti Chiarelli ribadisce la specificità del metodo giuridico il ruolo quella che lui stesso definisce la scuola nazionale ma ritiene anche necessario situati
Collocarne storicamente nell'ambito appunto della situazione storico sociale in cui si muove l'ordinamento l'adesione all'istituzionali sul Moro magnate al severo mentori Donato Donati si illuminano e la frequentazione
Periodo precedente anni quaranta di personalità del regime come Dino Grandi la collaborazione dei misteri diritto del lavoro diretta da Bottari e da Miglioranzi
Inoltre di fronte all'alternativa tra metodo giuridico pure metodo sociologico o storico-politico Chiarelli sostiene
PESC equamente che le categorie giuridiche senza il loro contenuto storico rappresentano schemi astratti mi quando non è pensabile che la realtà come non è pensabile una realtà puramente formale quindi diciamo nel dibattito ora
Mi rendo conto che non non c'è il tempo rinvio poi alla relazione in quel dibattito
Negli anni anni il femminile fascicolo che vi sia stato il diritto possiamo dire che per quanto Chiarelli nella nella replica finale sembri cercare intanto di equilibrio tra Crisafulli e Maranini in realtà
Appunto in una linea anti formalistica mi sembra più propenso a ad accogliere
Il metodo storico di un di Maranini più vicino a quella
A quella prospettiva e
Per questa via
In qualche modo
Possiamo dire che anticipa l'attenzione
Di Lidia costante per il per il per il metodo storico e la storia un e la storia costituzionale oltre che come sappiamo per la comparazione
Ricordo soltanto che Chiarelli in quella polemica nella nella conclusioni quella polemica riprendendo Crisafulli ricordava quali condizioni la descrizione di un fenomeno tipico diventi dogmatica giuridica
Ma lei mi aveva chiarito che in quel senso sistematico e costruttivo e non puramente espositivo
Intendeva l'attività da lui descritta
E Chiarelli quindi restava acquisito che non si può studiare l'ordinamento giuridico senza rendersi conto qui cito venissi fra le varie parti di esso
Senza comporre le apparenti antinomie dichiararmi precisa significato nell'insieme nelle singole sue disposizioni
Esprime attraverso formule che assuntiva e le relazioni strutturali e funzionali in ciò consiste la dogmatica e la sua insopprimibile
Funzione da un lato dall'altro però come dire si rimanga in maniera più accentuata che
Queste considerazioni se portano a stabilire la relativa inattaccabili tardi la dogmatica mi segnano nello stesso tempo i limiti e indicano gli errori a cui può dar luogo una falsa concezione immessa scrive Chiarelli
Primo fra tutti prima primo fra questi errori ritenere che con un semplice fare della dogmatica intesa nel senso indicato un giurista abbia interamente assolto il suo compito
Il rumore da un punto di vista civile perché porta una deformazione della funzione civile di giurista intelligente vuol dire penetrare la sostanza del fenomeno giudico comprendere il valore umano
Di ogni contingente manifestazione di esso e nello stesso tempo la sua portata storica si insiste molto su questo aspetto che trascende ogni particolare manifestazione
Trascuro qualche altra considerazione per sottolineare il secondo aspetto legame
Che a mio avviso e rintracciabile con una riflessione di di leopoldo di leopoldo Elia deve il il saggio di meno centocinquantadue di Chiarelli sull'elasticità della Costituzione ricordato
Data della
Fulco lanchester punto in
E si scrive tra quei saggi dedicati contributi dedicati a alla Rossi all'opera di di Rossini
E diciamo la
Questa sorta di visione mi metal giuridica
Stava sullo sfondo del contributo di di Chiarelli appunto sull'elasticità della
Della Costituzione riprendeva la discussione sulla natura della Costituzione rigida i suoi limiti alla revisione costituzionale
Chiarelli dopo aver ripreso
Le analisi il pensiero del
De Rossi in qualche modo Polizzi commettevano al alle riflessioni Mortati anche sul concetto di Costituzione materiale
Sosteneva che la giurisprudenza che ho utilizzato prima la distinzione fra
Noto il dibattito ovviamente tra tra norme programmatiche precettive poi quella
Tra norme d'attuazione immediata o differita al fine di dare elasticità alla Costituzione
E in questa dimensione Chiarelli spiegava anche le giurie sulla cedevolezza di Esposito sulla fluidità di Azzariti sulle modificazioni da scelte di di piena andrei
Senta finte della Costituzione e metteva in evidenza questo saggio del cinquantadue come uno dei fenomeni più importanti dell'evoluzione costituzionale moderna
Fosse stata l'assunzione tra i fini del costituente di scopi economico-sociali
Verificatisi specialmente dopo la Prima guerra mondiale che aveva positivamente allargato la materia costituzionale comprendendo emissari principi principi costituzionalmente rilevanti
Evidentemente per questa via la riflessione Chiarelli sì collega tutti quei suoi studi sul diritto del lavoro sul diritto
Sindacale prima ancora appunto sul diritto
Corporativo in qualche modo alla riflessione sullo stato sociale sulla costituzione economica
Dello dello stato sociale
Ricordo che lo stesso Trattato credo di diritto del lavoro oltre che il suo saggio sul diritto corporativo
In qualche modo possono essere considerati a a mio avviso tra tra i lavori diffondano in qualche modo
La disciplina del diritto dell'economia del diritto pubblico dell'economia
In connessione con i lavori
Del della dottrina Triscari lo vede ma in prima ed il loro dei documenti di chi è astenuto furberia degli anni degli anni trenta degli anni trenta e quaranta
Solo appunto ultimissima in chiusura un ultimo riferimento questo saggio
Che
Però mi sembra molto importante probabilmente da approfondire
Perché che nella parte finale del contributo sull'elasticità della Costituzione Chiarelli in modo in maniera un po'diciamo apodittica
Ma come dire puntuale aggiuntiva che altri strumenti costituzionali non ancora attivati potevano fornire il fine del perseguimento di adesione
Del diritto positivo all'effettiva conoscenza giuridica del popolo
E aggiungeva che l'elasticità del sistema costituzionale si rivela
Sia sotto il profilo del rapporto tra ordinamento interno attenzione e ordinamento internazionale soprattutto soprattutto sono parole Chiarelli in relazione all'articolo undici
Della Costituzione sia sotto quello della relazione tra le norme immediatamente regolati i fidi rapporti attività e le norme predeterminati dici di principi
Quindi c'è
Sia pure così formulata in maniera apodittica una cioè
Significativo riferimento
A all'articolo undici all'interpretazione interpretazione all'articolo undici Bertato sappiamo bene la Corte costituzionale come fondamento elastico appunto di costituzionalità dell'adesione
Alle comunità alle comunità europei e da questo punto di vista forse
Questo saggio dichiarerei ma
Punto aspetto eventualmente di essere smentito
A mio avviso anche nelle letture che poi verrà successivamente Elia
Anche nella giurisprudenza della Corte costituzionale possa essere considerato in qualche modo una in variante della nostra dottrina
E non a caso e ancora oggi in fondo ancorata a questa
Questa concezione dell'articolo undici come disposizione diciamo
Concetto valvola in relazione all'apertura dell'ordinamento
All'ordinamento della dell'Unione europea
E da questo punto di vista posso comunque dire solo
Ricordare dell'attenzione solo ricordare dell'attenzione che nel nel novantasei particolare Elia ebbene secondo quanto meno mi fu
Riferito per
Una diciamo quella in occasione delle modifiche all'articolo ventitré della
Della legge fondamentale tedesca in ufficio alcuni
Feci la traduzione di quelle nuove disposizioni sulla
Le conseguenze del Trattato di Maastricht sulla
Sulla legge fondamentale tedesca ebbene secondo me quello
Diciamo c'era
C'era un'attenzione in in media per una
Per questo passaggio
Questo passaggio nella giurisprudenza costituzionale tedesca né nella dottrina in generale nell'abbandonare
Una una linea di elasticità interpretativa della Costituzione Grundgesetz l'articolo l'allora articolo ventiquattro molto simile al nostro articolo l'articolo undici della nostra Costituzione che invece
Un passaggio che invece non è stato
Non è stato compiuto
Vi ringrazio scusate
Grazie al professor Nicola e passo la parola al professor Augusto Barbera al Bologna che dovrebbe parlare perché
Anche lei avrebbe dovuto parlare secondo programmatica resta qui ci sono
Vincenzo instancabilmente
Oggi
Separatamente i due ordini
Io avevo ventidue grazie
Allora
Perché grandi sono carissimi sono state
Indubbiamente
In misura cautelare del mille novecentosessanta
A Catania
Urge un pochino ecco perché assumano aumentarla forse sono una centosessanta Catania relatore tramite attesi Vincenzo sembrare correlatore Vincenzo Guerini
Un'altra storia
Sdoppiata
In un periodo in cui gli sdoppiamenti ancora non erano
Usuale per i motivi che vi dirò fra poco
E chiedo Fulco conoscere alla perfezione
Quindi sono particolarmente grato per avermi chiesto di parlare questi due
Maestri
E siamo tutti grati Fulco per lavoro fa ormai da anni la storica
Degli insediamenti delle nostre disciplina
Il collegamento intanto
Vincenzo quelli con leopoldo Elia è un collegamento iniziale molto stretto perché credo sia stato ricordato già oggi
Nel
Ventisette novembre sarebbe nel mille novecentoquaranta
Sette venticinque novembre duecentottantasette il prelievo relatore
Per la tesi di depotenzia sulle istituzioni parlamentare francesi
Ce
Una singolare testimonianza che il furgone ha trovato grazie anche alla signora Emilia cioè in una legge perché come dire rimandato alla propria famiglia
Fa
Delle Marche per annunziare che era stato laurea col massimo dei voti darlo
E l'intervista
Grazie al
Professor Vincenzo Guerini quintessenza avvenuti quindi la lettera
Prima manda alla famiglia
Quindi è chiaro che si tratta veramente di una comprendendo sincero
Anche se ingiusto cultura commercio ma probabilmente a tutta la tesi
Però essendo mantello pertinenti puntuale che ha fatto
Corrispondere secondo punto quelli che erano i filoni che avevamo concordato ci mandano a letto tutta
Questo vasto un dubbio che
Che invece il Governo
Il
Io opero conoscendolo secondo me retta
Perché puntuale
Preciso puntuale e preciso
Elia comincia Arafat assistente volontario con
Comunque
Lu aiuta nella
Redazione del volume diritto costituzionale provvisorio e transitorio nella prefazione
Quindi lo ringrazio il giovane impoverire adatto per la redazione libici verrà
Organizzazione
Ma
Questo dei collegamenti tra i due o ente dopodiché vince il concorso al Senato conoscere portarsi collega Mortati quei diventa professore vince locale dal professore a Catania di diritto costituzionale rapido passaggio a Messina poi professore di diritto costituzionale
Vincenzo Zernar
Spinge ad esaminare negli anni Trenta
Viene chiamato da
Su sollecitazione litigiosi alla cattedra di diritto pubblico comparato a avrò
Mille novecento
I servizi
Trecentotrenta
Mila centotrentasette
E
C'è un punto da da entità
Valutare la cavalleria questo sfogo nel giro di qualche mese in diritto costituzionale italiano e comparato perché sia stato un
Mentre
Del Ministro
Tende vocazione nazionale decreto
Milleseicento cinquantadue trentasettenne duecentoventotto che cambia la denominazione del diritto pubblico comparato inc diritto costituzionale comparato
Italiana comparato che la denominazione attuale
Non ho conoscenza diretta ma tutto mi lascia presumere che sia stato lo stesso tagliare che abbia
Vediamo ecco benissimo pregressa statuto
Fuoco tutto usufruisce è andato a votare gli ha detto che noi intorno all'insegnamento pubblico barra invece l'invito del signor ricostruzione
Illegale comparate così nasce
Il diritto costituzionale italiano e comparato nel bene e nel male per quanto riguarda questa disciplina tenuto conto anche dopo le polemiche in questi ultimi vent'anni
Già garantendo l'autorità per andare a bussare alla porta della dislocazione nazionale perché nel mille novecentotrentasette vice segretario nazionale del partito fascista
Però
Già in gara viene epurato dal fascismo e poi sarà erogato dal regime democratica
Nel mille novecentoquaranta
A uno scontro con
Benito Mussolini con il capo del Governo
Dovuto hanno certi
Pubblicato dirlo aveva scoperto alcune
Malefatte di alcuni gerarchicamente attori filorusso Venus reddito tutto questo tant'è che
Viene sollevato dalla Camera
Di prova e inviato per studi speciale a Morena
Gli viene ritirata la tessera
Del Parco nazionale fascista e
Inviato a volte
Per gli studi speciale da sottolineare che in quel periodo sulla base di un
Credo vera e propria norma contenuta in qualche decreto ministeriale per insegnare in materia contenuto politico tra virgolette
Cioè il diritto costituzionale dunque correttivo bisognava avere necessariamente un assembramento nazionale fascista
Essendo stato ritirato
Questa tessera azzardare quindi non può più insegna
Ed il mandato appunto a studi speciale e mila centoquaranta
Mantenendo al punto numero professore ordinaria del mille novecentoquarantaquattro
Instaurato
Regime
Costituzionale
Nel sud
Viene di nuovo epurato questa volta per motivi opposti per l'attività fascista o
E viene sottratta la cattedra
Quello in corso al Consiglio di Stato
Solo nel mille novecento cinquantacinque
Difeso da giovanissimo avvocato Giuseppe Guarino
Difeso il modello vincente al Consiglio di Stato la ricorso e viene arredi messo nella cattedrale sulla base anche di un
Testimonianza scritta di Vittorio Emanuele Orlando
Che è stato messo
Di Zenga
Che attestare il colore del merito giuridico e l'indubbio appartenenza dico tra virgolette
Dello stesso sanitaria nascondimento pubblico della tradizione liberale
Essendo seminario andando a una certa giusto pubblicistica bontà al ad esclusione dei
Dottrine del fascismo
Viene quindi non è messo
Nei ruoli però non centocinquantacinque emorragia ricoperto da Costantino Mortati Quirinale
Ho comunque
Sennò no allora stesso qualcosa
Il relatore
Sentiamo accollarsi o viene
Viene rimesso
Di nuovo nei ruoli
Il suo ruolo nella sua carriera Riina a Roma non era possibile proprio perché viene recitato oppure perché c'era già morta su questo non vi è molto chiaro undici tanto comunque e allora perché fare
Grazie trasferito ha trasferito prima del rientro
Ongaro accodarci risalenti addirittura
Va bene
Incontriamo ricordiamoci interruzione trentottenne
Richiamo ad andare in ultima affini
E allora
Viene
In soprannumero vieni sopravvivono provocato
Canali doverosa era titolare Vincenzo Guerini il
Oltre questo rapporto splendido pregherei Gesù quindi avrebbe potuto sulla base stazione dell'epoca anche fare questioni rifiutarsi
Invece cosa eccetera presenta
E ricordo che io
Per molti aspetti anche essere sentendo commovente il raccolta in cui fu un rapporto splendido erano personaggi diversi siccome temperamento personaggi diversi argomenti importi in cultura
Su una cosa sola
Per
Andare rapidamente si trovano d'accordo
Cioè non amano la Corte costituzionale non ama nei guai non amava neanche Zenga Zangari non amava per la sua formazione tagliare
Mandiamo
Convinto che il Parlamento
Era legato alla tradizione britannica la prima cosa che mi disse di legge del mondo
Il Parlamento sovrano che può fare tutto nessuno può opporsi al Parlamento Vincenzo Bellini trattenuti
Più legato alla pensione
Americane dello Stato con gli Stati Uniti d'America e anche per
Qualche anno riteneva che il compito dovesse essere
Della
Giudice ordinario solo i giudici ordinari avrebbe dovuto occuparsi della costituzionalità delle leggi in tal senso in questo senso
Aveva affermato l'Asinara
Selvaggi
Avvocato sbarchi insieme anche Gaetano Azzariti una
Memoria per l'ammissione forti
Voglio raccomandare il sistema di tipo la media cioè contro incostituzionalità attraverso la tesi applicazione da parte
Detta giudice ordinario in questo senso tra l'altro si era speso con alcuni scritti poiché al continente rintuzzare provvisorio che gli consentono
Con l'approvazione
Anch'io condivido per quanto riguarda il che fa
Per tutte quelle gli atti normativi che erano da considerarsi in contrasto con
Principi più alti
Dunque richiamava
Cifre incidente
Il che fare
Islam magistratura ordinaria aveva tentato se da un posto il problema è una trovata qui stiamo
Formalistici siccome la
Milioni cinquantaquattro del trentuno mila centoquarantaquattro veramente utili nell'ambizione legislativamente attribuita al Governo
Siccome
Di impiego decreto intensità centonovantotto poi del
Quarantacinque aveva detto resta delegata
Al Governo
La funzione legislativa e ho usato questa espressione resta delegato e allora molto in tribunale molte Corti ordinari neanche la Cassazione
Si erano orientati né disapplicare
Atti aventi forza di legge sulla base la costellazione cioè essere lato che contrasta comandante
Erano considerarsi un vero atto amministrativo non può avere la forza di legge queste era
Sulla base anche delle cose che ha sottoscritto il Tosato che è stato ricordato prima nelle all'inizio degli anni
Degli anni trenta però c'è un
Forse elemento di debolezza e tutto questo perché non girarci va bene c'è soltanto l'espressione questa delegato dove
Lato
Bettega a
Al Governo
Vincenzo Bellini invece riteneva che si potesse andare direttamente a disapplicazione per contrasto con i principi di un regime comuni chiamarli
Riferendosi anche a una monografie mille novecentotrentanove in direzione provvisoria illumino cento trentanove
Sta pubblica attinenza definitive Emilio centoquarantanove
Dove
Ripercorreva imparare
Almeno le stesse concezione di Mortati riguarda anche questo cioè il materiale regime politico per cui diceva alcune
Questa la sua tesi riprodotta appunto del diritto costituzionale provvisoria transitorio norme erano in contrasto con i principi di reggimento dei retroattività della legge principi liberali il treno ostruzionismo liberale dovrà essere
Disapplicate perché in contrasto col
Questi principi poi
Tra funziona la corte costituzionale quindi si è occupato in più occasioni raccolte con molta
Con molta cura con molta a spese dello Stretto importante degli iscritti non vorrei di Calamandrei nelle forme nell'universo
Il
Segnare attorno e poi come emerito viene chiamato ultimi tre anni di
Ultimo anche se non ricordo di Giovanni
Alla Facoltà di Scienze Politiche gli di Roma
Ogni documento
Apparteneva tanto
Il viene
Viene assegnata oltre i titoli elemento
Quello è un altro nel mille novecento sessanta
Duecentosessantanove
Dopo cercato di ricostruire
Di nuovo e cercare di riassetto riassettare chiarimenti dottrina dello stato di diritto che ho pubblicato con infatti so Italians for italiane che rappresenta
Un importante comprendendo dottrina della Costituzione su cui ancora ci sarebbe
Tanto da studia
Grazie
Cento viventi con un grazie proprietà
Con il ringraziamento a tutti gli interventi
Come il bilanciamento come partecipanti terminata questa prima sessione
Giornata dedicata all'opinione pubblica grazie
Sia si è una impeccabile
Non essendovi
Partire
Ringrazio
Al
Grazie
Dato anche
Valutato anche di Como
Buonasera signori
Io
Credo che possiamo dare il via
Ha la seconda sessione di questo convegno
Come diceva stamattina il professor grossi
Visto che gli impegni sono tanti
I tempi sono contingentati
Io
Non parlerò mi faccio una cortesia da solo quindi sono molto lieto di questo
E però pregherò la cortesia dei relatori di rispettare o meno
Chiedo
No no sarebbe un po'troppo però di rispettare i venti minuti
Allora M io c'ho avuto come maestro stamattina ha provveduto il proprio imparato da
Allora io direi che possiamo iniziare secondo il programma con il professor Giuliano Amato che ricorderà un pensiero e l'opera scientifica di Carlo lavagna
A e
La parola dinanzi
Sebbene io siccome
Fulco ha costruito tutto il resto complesso mosaico però
C'è leopoldo al centro o del Congo
Del nostro interesse e quindi a me è parso utile
Fare una riflessione da condividere con voi su ciò che potevano avere in comune leopoldo Elia Del Carlo lavagna
Una domanda che in prima battuta
Sembra trovare una risposta
Abbastanza
Negativa erano poco in comune uno era più interessato alla politica come matrice delle vicende costituzionali
L'altro era innamorato del neo positivismo giuridico
Proposizione norma eccetera
Allora uno potrebbe concludere come concluse leopoldo
Di non seminario sempre organizzato da Franco che fin da ragazzo era un grande organizzatore oltreché ottimo giurista
Esattamente vent'anni fa nel dicembre in ricordo di lavagna e ci fu una giornata su Papagna alla quale
Partecipo anche leopoldo
Le cui parole finali furono concludo
Ribadendo il mio legame al ricordo di Carlo lavagna anch'anche per ragioni di origine regionale
Tutte e due siamo delle Marche zona che viene per indicata come altre regioni dell'Italia centrale
Come centri di prudenza di equilibrio insomma di saggezza anche se non di molta fantasia
Spero di essere accomunato
Anche in questo
Ecco un lettore
Diverso da me del lavoro e della personalità di questi due personaggi
Potrebbe essere indotto a pensare che in questa valutazione di leopoldo ci fosse di troppo soltanto la parola anche
Avevamo in comune a
Dice no forse su
Invece
Aveva ragione lui questo anche che era pertinente c'era dell'altro che li accomunava
Che qualcosa che ha messo bene in evidenza nella relazione immagino di apertura stamani di Fulco quella che
Creando l'invidia sempre di persone come me che non sono capaci di scrivere prima ciò che diranno dopo ha fatto circolare furgone
Nei giorni scorsi con nella quale
Arriva a constatare che
Vi è un conto chi aveva affittato
Alla sistema politico alle su informazioni i tratti tipici delle forme di governo basta che pensiamo alla voce
Governo forme di ma non solo poi a tutto il resto con il passare degli anni corna lo smaltire
Con lo smalto scusante di invertire Tinchi Silvia avrebbe in realtà dissolve intendo
Sembra affidare quell'equilibrio che per la verità aveva sempre ritenuto essenziale sul piano costituzionale
In qualche modo piuttosto alle istituzioni in quanto tali che non
Alla politica
E quindi al diritto piuttosto che nomina alla politica
Questo del resto
A me lo aveva detto lui stesso in quell'intervento che aveva fatto sulla Padania
Constatando che la cosa che più
Lo aveva colpito di lavagna era ovviamente il saggio sulla democrazia
Prolusione Pisana che aveva accompagnato idealmente il saggio quello era nato tra il saggio il comizio sul sistema proporzionale
Nel mille novecentocinquantatré
Era stato colpito da queste due opere
E dalle quali aveva ricavato ho rinvenuto soprattutto un equilibri io
Tra i due momenti della dinamica democratica quello nel e strutturale quello dell'investitura e quello poi dell'azione
Sostenendo avevo Poldo qui come avrebbe sempre fatto
E come soprattutto si cominciava a dimenticare proprio quando lui scriveva queste cose dicembre del mille novecentonovantaquattro
Che la democrazia buone esaurita dall'investitura e non si introduce quindi nel principio maggioritario
Ebbene queste vorrei davvero ciò che ha caratterizzato il pensiero di lavagna ed è stato l'oggetto permanente nella sua ricerca nonostante
Il suo punto di partenza fosse così lontana da quello di troppo
Io pongo cominci a fare dal sistema politico lavagna comincia dalle parole
Cioè dalle parole dei testi normativi dalle parole in quanto portatrici dentro dissi di un alloggi ITEA
Che va scoperta a e nei fatti di valorizzata attraverso gli strumenti dell'analisi del linguaggio
E sono questi che portano alla coerenza il sistema normativo
Di cui il sistema ha bisogno per essere poi applicata ma questo
Risposta in quattro parole va
Impostazione del neo positivismo giuridico
Del quale negli anni in cui lavagna se ne innamorò non dimentichiamolo era innamorato anche Bocchino in cui saggio più famose sull'argomento era del cinquanta
Io conobbi lavagna pochi anni dopo quando divenni suo studente a Pisa
Nel mille novecentocinquantasei
Tempo io rimasi
Finché lui mi disse
E lo sono rimasto anche dopo ma voi non c'era più
E e io lo ricordo che io
Ovviamente mi convince anch'io lavoravo come nuovi era lui che mi stava impostando agli studi giuridici e per me
Il rapporto tra le proposizioni normative immateriali lessicali forniti dal legislatore
E la prescrizione normativa chiesto in quella che si applica c'è di mezzo il giurista e corretta
In fondo anche Salvini aveva detto con significa il suo tempo
Ma
C'era tutta questa capacità dell'analisi del linguaggio di ricostruire interni nidi
Prescrizione di volta a regolare comportamenti e quindi riconoscere diritti ed obblighi
Quelle proposizioni che a volte il legislatore fornisce
In termini nominarli coerenti con quelli della prescrizione normativa
Allora ci si può domandare ma come ha fatto partendo di qui lavagna ad arrivare allo stesso punto video porre con questa era cosa che io ho sempre ammirato di più in là Fragna
E sulla quale
Devo dire ripetendo viene ma misero ripetuto settanta volte parlando di lui nella vita
Io ero intrattenuto proprio nella relazione di quel giorno dicembre novantaquattro quando a me era stato affidato il compito di parlare del metodo
Dire lavagna attiene
Aveva
Alcuni suoi paradigmi culturali interni che
Domando portavano cerotto a mettere le parole dei testi in base ai criteri della logica che mi rende coerenti ma
Che essi
Riteneva essenziale avesse alter cogliere nelle parole insignificanti che la cultura
Che la tradizione che il cambiamento delle culture aveva introdotto al loro interno
Ed è questo che ibrida in qualche modo
Quella che secondo Bobbio era la scienza del diritto intessuta di logiche ad analisi
Linguaggio
Con la filosofia del diritto che quella che trova intendo osserva
Che trova il valore che sta
Diritto ecco
Lavagna consapevole del
Valore sempre poli senso delle parole
In quanto portatrice di significati
Contesti diversi introducono in loro che tempi diversi introducono il loro già in questo fatto nota
Chi
L'essere contenuti significati diversi in una sola parola
Rende questa idonea ad avvicinare
O almeno induce coloro che
Accettammo o l'uno o l'altro ad avvicinare le loro posizioni perché alla fin fine si esprimono con la stessa parola e il
Ed è questo avvicinamento
In realtà questo è ciò che lui ha un certo momento dice seccamente la finalità del diritto
Se io l'ho sempre pensato una qualche riflessione mai tradotta in bibliografia da parte di Carlo lavagna perché non l'aveva tradotta in bibliografica
Sulle progredire della civiltà
Sul fatto che Illy diritto sostituisce storicamente la violenza quando gli esseri umani accettano di capirsi
E quindi adottano tra di loro relazioni pacifiche
Che implicano una convivenza che necessariamente convivenza di esigenze oltreché convivenza fisica e quindi conciliazione io diritto serve a questo
E qui vi accorgete che la sua convinzione che il sistema proporzionale
Sia dettato dalla Costituzione
Non deriva soltanto dalle parole dell'articolo ottantadue ed altri nei quali e il principio di proporzionalità trova una esplicitazione
Ma deriva dalla sua
Profondità convinzione che
Il
Nella perché meta finale tipo ogni sistema democratico
Deve essere non già la realizzazione di alcune esigenze sia pure prevalenti con il sacrificio totale delle altre
Ma la conciliazione proporzionali di tutte per un principio coi essenziale al concetto stesso di diritto e di disciplina giuridica
Quindi il
La conciliazione proporzionale attiene alla disciplina giuridica
Badate ecco quando poi sarebbe andato ad inverare il principio maggioritario
La imposizione e ciò che è frutto della violenza
Il diritto sostituisce la violenza vere sostituire all'imposizione la conciliazione non alla pari
Vi saranno sempre esigenze prevalenti ma dovrà essere
Una con presenza anche delle esigenze non prevalente
E coglie lavagna a quel punto uno dei punti che stanno tra i cavalli di battaglia di uno studioso come leopoldo Elia tra la politica in Parlamento
Le procedure della democrazia significa non questo
La democrazia procedurale e quindi le procedure che caratterizzano il Parlamento sono il veicolo essenziale
Perché le varie esigenze si mettano l'una di fronte all'altra che siano messi in condizioni di tener conto
è una grandissima verità io così a un certo punto me Vasco Privitera sono cioè quale la forza
Conosciamo bene delle procedure parlamentari e del loro rispetto perché una democrazia si realizzi maturi al loro interno e quanto diventa perciò deformante distorsivo addirittura
Dissanguando tutte
Un massetto nel quale quelle procedure vengono spruzzate cancellate e
S'
E Ettore Valentini
Chi riesce a prevalere devo dire che
Ho letto qualcosa di questo
Nella decisione recente che non so ancora se sheet
Del nostra corte
Relativa alla illegittimità della inclusione di emendamenti eterogenei nella legge di conversione di un decreto legge
Che a una procedura che nei sessanta giorni non è fatta per consentire quel confronto che le procedure della legislazione ordinaria offrono
E che necessario far maturare consenziente dissensi su temi nuovi Federica
Che è uscito è uscito in fretta
Conosce il Sindaco questo me lo ricordo attorno poi
Del
Avendo cominciato a vedere le prima non verrà dal vedere introdotto magari un'azione di prevenzione
E ecco mi avvio a concludere perché ciò ancora solo due minuti devo dire che ecco che
E su questo la Padania abbia poi lavorato che non sia stata soltanto un'intuizione messa lì in cui messaggi lo dimostra il fatto e
Fu poi lui tra i primi
A elaborare la ragionevolezza come criterio applicativo dell'articolo tre
Il suo saggio negli scritti in onore di Carlo Esposito quindi siamo ancora sul finire degli anni Sessanta se non ricordo male
Settanta la bella però è scritto nel sessantanove
Septies sul finire degli anni sessanta non è detto male
E era
Prima analisi delle decisioni non è d'accordo il vero tema e voi ecco tutta la nostra esperienza oggi a distanza di anni
è fatta dei precipitati di quella sua idea della democrazia soddisfacimento proporzionale il criterio di proporzionalità
è diventato una delle chiavi principali utilizzate dalle Corti nazionali ed alle Corti europee ed utilizzato anche permettere il guinzaglio alla politica se volete
E quindi proprio riprendendo quella
Posizione finale di leopoldo l'equilibrio da trovare con gli strumenti istituzionali e da non lasciare soltanto nelle mani della politica
Ed è interessante appunto proprio l'evoluzione
Della nostra Corte su questo terreno avvalendosi di ragionevolezza e proporzionalità
Arriva via via su terreni sui guardi l'equilibrio prima forse veniva trovato senza bisogno che questo accadesse
La vedete arrivare sulla legge elettorale
Alla ricerca di una ragionevole soglia minima per i premi di maggioranza
Che in questi giorni sta discutendo cauto digiuna Bianchi anche forte all'immagine fin qui non posso che fermarmi
Io ringrazio il professor Amato non dico non è tutte potrei potete capire che
Non certo il sacrificio menù impongo
Avendo ascoltato delle riflessioni interessanti
Sul nostro Comune maestro però par condicio e quindi grazie al professor a Mantova credo una parola a professor D'Atena
Che ci parlerà dell'opera scientifica
Di Vezio Crisafulli scusanti del personale su
Abbiamo
Presidente grazie
Cercherò anch'io di seguire gli esempi virtuose che mi hanno immediatamente preceduto
E osservando anzitutto che per ragioni anagrafiche fondamentale tre per tra i due correvano quindici anni di differenza quindici anni d'età
Le traiettorie degli del giovane Elia e del meno giovane Crisafulli alla Sapienza non si incrociano non si incrociano perché quando leopoldo Elia si laurea Crisafulli ha già professore ordinario a Trieste mille novecentoquarantasette
Successivamente
Quando
Elia viene chiamato alla Sapienza Crisafulli alla Corte costituzionale quando torna dalla Sapienza
Leopoldo Elia e che alla Corte costituzionale però debbo dire e questo lo posso dire anche per testimonianza diretta che il il rapporto era un rapporto fortissimo
Crisafulli non era un giudice indulgente ecco io di poche persone che ho sentito parlare con con la il riconoscimento e l'ammirazione
Come accadeva per le ho posto in via
D'altra parte significativo la staffetta giurisprudenza costituzionale ha giocato e usare qualche lettura cioè forse la cattura
Crisafulli teneva di più quindi questi spassava oggi dall'università alla Corte Costituzionale ha fatto sì che si sia verificato questo schema
Se posso attingere ai miei ricordi personali debbo dire che io la prima volta ecco incontrato il professore gli è stato
Dal Crisafulli nel suo studio alla Facoltà di giurisprudenza io discuto preparavo la mia tesi di laurea e incontrai cioè dagli indici da questo professore Lia
Questo è l'unica che io avevo incontrato per la prima volta nelle pagine del manuale di Mortati che mi ha molto incuriosito perché si occupava diritto americano cioè di qualcosa che era normalmente fuori
Dal dall'orizzonte che noi continuavamo e questa impressione in un certo senso di di di apertura internazionale definiti mi fu confermata in quell'incontro perché sentito il titolo della tesi di laurea mi suggerì
La la la lettura di uno di un costituzionalista indonesiano che aveva pubblicato nella rifinitura pubblica sull'argomento quindi ecco si conferma questa questa impressione di un costituzione mista diverso Guido giurista diverso da quelli che allora hanno facoltà giuridica de la Sapienza avevo incontrato
Dovendo ambientare ecco il la figura di Crisafulli nella Sapienza del giovane leopoldo Elia e io penso che la scelta più corretta sia occuparsi del giovane Crisafulli
Per quale ragione perché verosimilmente negli anni della formazione se li ha avuto contatti con scritti di Crisafulli erano iscritti di quegli anni cioè gli scritti della produzione
Giovanile e poi debbo dire sono scritti in atti e io qui non c'era in pieno consenso con quello che ci ha detto questa mattina Sabino Cassese
Dei professori come tante nomadi e con la mia impressione è che la Sapienza la fa con la la la scuola di diritto pubblico fosse una scuola molto solida
E anche
E anche molto molto coesa che pensiamo ecco Crisafulli nella sua nella sua formazione incontra
Giorgio Del Vecchio con cui si laurea
Vittorio Emanuele Orlando il quale poi essendosi rifiutato di prestare giuramento di fedeltà al fascismo viene allontanato dalla cattedra Santi Romano
E Sergio Pannunzio che aveva la cattedra di dottrina dello Stato assenze se no se non ricordo male e che fu il prefetto ore della prima opera monografica
Giurando sulla teoria della norma giuridica che era la teste la tesi di laurea di vedute e corretta e debbo aggiungere un prestatore non compiacente
Ora aggiungo ecco una volta centrato su Crisafulli giovane debbo dire che il Crisafulli della maturità non manifestava grande considerazione per il giovane Crisafulli
Amava dire con una certa civetteria c'era un po'un tratto del personaggio
Che era nato a trent'anni con un primo almeno scientificamente il che significa che per la produzione avrebbe tra l'altro pubblicava anche tu ponga riviste giuridiche anche durante gli anni dell'università prima della laurea
La sua produzione sarebbe iniziata con lo studio formulazione legislativa dei principi generali il diritto che del quaranta nato nel dieci quindi conti a questo punto otto
Una volta ebbe a dirmi e sono è letterale dice ma io all'inizio scrivevo delle bambine tre cioè proprio non svalutata completamente quella fase della sua produzione
E questo corrispondeva direi è un suo orientamento generale non era un giovanilista fissa
Ed esempio significativo che nel mille novecentosessantotto in piena contestazione giovanile
In un saggio importante sui partiti politici che venne poi pubblicato nell'iscritti per il ventennale della costituzione di da Vallecchi
Affrontando la questione dei giovani ripesca una citazione tratto dalla critica di Croce nel mille novecentoquarantatré
In base alla quale la questione dei giovani non sarebbe esistita
Perché il solo diritto e dovere insieme dei giovani sarebbe qua cito alla lettera quello di cessare di essere giovani
Di passare da adolescenti ad adulti
Da intellettive maturi ad intellettivi maturi ed a questo passaggio a questa scissa bisogna esortare lì bisogna prepararli in questa aiutarli e non già darsi ad accrescere l'impeto li riflessione e la baldanza
Attuali
No
Ho
Però ecco qua c'è da aggiungere che il giudizio del Crisafulli maturo sociologica folle era un giudizio eccessivamente severo perché dato sto seguendo questa cronologia dei trent'anni
Non sarebbe stato da considerare un opera invece molto importante lo studio pionieristico sull'indirizzo politico che dal mille novecentotrentanove
Uno studio nel quale tra i primi
Tra i primi esplora quella zona in cui le acque del diritto e quelle della politica si mescolano quindi è uno studio più neri stico poi debbo aggiungere che c'era questo tratto della civetteria ecco
A ad esempio a lezione quando trattava dei caratteri della norma giuridica illustrando poi si trovano ancora nel primo volume delle sue lezioni
Ricordava che nella sua tesi di laurea aveva chiuso le parole che diceva trionfalmente dimostrato che il tratto tipico della normatività fosse la bilateralità
Ora
Cera un riferimento autoironico data Mart anche questo rientrava nella persona però non solo è qui in fondo c'era anche la rivendicazione della paternità di una tesi che considerava tutto sommato non spregevole
Perché è interessante ecco considerare questa fase del della relazione col della forma della produzione di Crisafulli perché chiaro ecco come accade sempre cioè uno scienziato non si forma immediatamente non si diventa
Vezio Crisafulli
Olio Poldo Elia il giorno della laurea ci sono anche
Verso l'artista sono anni di maturazione di formazione però nelle opere giovanili e nel caso di Crisafulli impressionante si avvertono anticipazioni e preparazioni di cose che poi verranno sviluppate troppo
E e debbo fare una una doppia precisazione non toccherò un tema che sarebbe molto pertinente ma sarebbe in tondo basse più scontato cioè il tema dei principi
Dopo l'entrata in vigore della Costituzione come è noto Crisafulli è uno di quei di quei giovani allora costituzionalisti che si battono
Per l'applicazione integrale della Costituzione quindi anche delle norme programmatiche cui la giurisprudenza negava carattere prescrittivo
Le su palla sui suoi studi precedenti sui principi sono la preparazione questo
E non si mi soffermerò su tanti temi perché banchisa può liberamente stessa ad uno studioso completo si è occupato
Si è occupato di molti argomenti anche il tema che non ha coltivato molto quello delle libertà per un tema sul quale ha lasciato dei contributi sulla libertà di insegnamento contributi importanti la libertà
Di stampa il diritto di cronaca ingenua no e in genere erano note a sentenza in giurisprudenza costituzionale quindi proveniente per Lambro oggi non sarebbero valutabile ai fini della qualità della ricerca scientifica
Però sono sono rimaste ecco sono dei riferimenti imprescindibili però è fuori discussione che il segno più profondo Crisafulli lo ha lasciato con il riflessioni sulle fonti del diritto e sulla Corte costituzionale e quanto ad esempio
Riconosceva leopoldo Elia nel necrologio
Pubblicato nel tempo di Roma del ventidue maggio ottantasei in cui si scrive tra gli studi
Così di diritto pubblico nessuno come lui ha scritto così tanto profonde sottili in tema di fonte di giustizia costituzionale
Dei due temi ovviamente quello della giustizia non può trovare anticipazioni inutile che dispensa però
Però ecco per quanto riguarda le fonti di anticipazioni ci sono e sono impressionante riguardano due ambiti della del dello scandaglio di Crisafulli una e l'ambito del sistema delle fonti
Cioè le relazioni tra le diverse fonti che compongono l'ordinamento
D'altro lato e l'ambito della ricerca sull'atto normativo sulla disposizione sulla norma cioè lo scavo in profondità si potrebbe dire il macro cosmo in un caso il microcosmo nella
Primo ambito tematico io qui del hobby della produzione della maturità cito un'opera
Che poi è stata seguita Dante Annemarie ma è restata una pietra miliare la prolusione di Padova del sessanta gerarchie competenza nel sistema costituzionale delle fonti
Che offre lacuna rappresentazione insuperata della rivoluzione che la Costituzione rigida avrebbe provocato nell'impianto delle fonti del diritto
L'avvento della quale Costituzione rigida non sarebbe stato qui non uso le parole di Crisafulli poi pensiero il suo una sorta di sopraelevazione edilizio cioè la Giunta a un edificio a due piani del terzo piano la Costituzione
Ma avrebbe qui le parole sono suoi disciolto dall'interno lo stesso sistema gerarchico sole solitamente ripetuto ed insegnato
E loro le l'elemento di rottura e in fondo in un certo senso i il virus che attacca questo sistema e la competenza
E qui Cacco vorrei rapidamente ripercorrere le vie del ragionamento la Costituzione rigida regola il traffico tre altre fonti del diritto
Nel fare questo può prevedere che certi ambiti che possono essere urgenti possono essere modi di regolazione siano sottratti alla legge riassegnate fonti diverse e in questo caso queste fonti operano in regime di competenza e la legge regionale il regolamento parlamentare
Quella fonte che poi non è mai venuta desistenza le norme corporative norme si corporativa le norme dei contratti collettivi erga omnes di cui all'articolo trentanove della Costituzione però ancora barba ancora più in profondità
Perché mette in crisi in evidenza che la crisi che la competenza i clienti immette nel sistema delle fonti e profonda perché colpisce la coordinata fondamentale di quel sistema che la forza formale
Cioè l'idea che la forza delle norme sia indotta dagli atti che comunicata agli atti che quelle norme producono
Ora lo dimostra che in una serie di casi il rapporto forza forma si scinde
E il caso che richiama soprattutto è quello delle leggi regionali adottate nell'esercizio della competenza concorrente sul riparto verticale sono subordinate alle leggi dello Stato si
Ma non a tutti i contenuti soltanto al contenuto che corrisponda al paradigma costituzionale cioè il contenuto dei principi quindi inizia il rapporto gerarchico sì
Sì si instaura tra i contenuti qui parla di gerarchia di contenuto ora è inutile dire
Che le riflessioni su questi temi
Del giovane Crisafulli non arrivavano a questo grado di profondità anzitutto perché era il giovane Crisafulli ma poi soprattutto perché il sistema era diverso non c'era la Costituzione rigida non c'erano i di parti di competenza costituzionale
E il sistema era un sistema tutto costruito sull'onnipotenza della legge ordinaria tuttavia anche in quel sistema lui trova ecco il primo embrione della competenza e sono le norme corporative quella sussidi prima
Per il ragionamento che sviluppa il ragionamento che riprenderà dopo per la Costituzione
Su uno scritto che anticipa anche nel titolo il successivo prime osservazioni sul sistema delle fonti dopo la codificazione in stato di diritto che è stato ricordato questa mattina Dammicco con la rivista se ha più diritto del quarantadue
Si è regolarmente che le norme corporative si fondano sulla legge e la legge può distinguere gli ambiti di competenza e qui introduce questa idea del principio della separazione che l'antenato diciamo di quello che poi sarebbe diventato il criterio della competenza
L'altro versante
è quello del decoder della scomposizione considerando con con il microscopio quel fenomeno normativo l'atto la disposizione la norma
Qui la riflessione di lavagna su si accostano per certi aspetti cambia la terminologia ma l'indagine centrata sulla sulla stessa problematica
E qui il riferimento fondamentale la voce disposizione norma del mille novecentosessantaquattro poi abbiamo altri altre cose atto normativo fogli elezioni ci fra tutto ecco tutto tutti questi pensieri poi sono rimasti hanno messo radici grazie alle elezioni che hanno avuto
Una larga adozione
Anche successivamente
L'atto è una è un atto giuridico c'è un atto di volontà militato apporre norme giuridiche
Ed è veicolo delle disposizioni cioè i testi le formule avrebbe detto avrebbe detto anzi diceva la RAI l'enorme sono il risultato dell'incontro delle disposizioni con l'ordinamento attraverso la mediazione del giudice
E qui tra l'altro tra gli allievi di Crisafulli sia aperta una disputa ricordo il convegno organizzato da Bartoletti a Trieste parecchi anni fa
Se Crisafulli fosse non fosse un realista ecco molti dicono di sì o penso di no io penso che l'elemento prevalente così problematici smentì seppur di però ecco c'è certamente questa aperture
Anche di questo nostro anticipazioni nelle opere giovanili qui c'è non ovunque un lavoro del mille novecentotrentasette sulla motivazione degli atti legislativi sull'atto
Quale ecco da un punto di vista di dogmatica generale la concessione a cui vanno le sue preferenze quella della legge come atto che pone la norma
Allineandosi la figura della legge accanto al contratto alla sentenza all'atto amministrativo entro la vasta categoria degli atti giuridici ogni atto giuridico è un atto di volontà
Dietro tutto questo ci sono i tedeschi della seconda metà dell'Ottocento c'è labanca che parla di negozio giuridico legislativo che tutta questa riflessione
Però ecco quello che scriverà dopo sull'atto normativo completamente mutuato da queste prime riflessioni
Per la disposizione
Ci sono delle osservazioni di grande finezza
Letto quando si occupa dei titoli e qui il titolo delle leggi titoli interni i preamboli
E arriva la conclusione che pure essendo elementi testuali che si trovano in un atto normativo non sono autentiche disposizioni perché le disposizioni si trovano solo negli articoli anche per quell'aspetto qua mi riallaccio Giuliano Amato
Della procedura di approvazione perché là c'è stata la la
Là ci sono state le tre letture
Voi osserva in certi casi è possibile che ci sono state anche per i titoli interni però è un dato eventuale non è richiesto dall'ordinamento e quindi non carica i titoli interni della stessa della stessa forza che assumono le disposizioni in senso stretto
Quindi solo negli articoli le disposizioni anche se ovviamente ci possono essere articoli prescrittiva mente vacui quindi senza disposizione
E se consideriamo la legislazione più recente una produzione degli Statuti regionali ordinari o altro non troviamo molte formula molti articoli che non sono che non sono normative a cui non mi sono scandalizzato
Quando
L'amico
Piero Alberto Capotosti come redattore
E ha scritto
Che le questioni relative a certe disposizioni statutarie fosse inammissibile non mi sono scatole scandalizzato perché hanno sprecare sana prescrisse intensa però è una sentenza in oggetto non è stato messo i
Minoranza però la
La scritta magistrale otto perché perché non non hanno contenuto normativo no se se mi permettete prima di chiudere porre virgole dire un'altra cosa
Sulla scuola
Ecco era una scuola alla quale si addiceva quello che Crisafulli scriveva della scuola di Vittorio Emanuele Orlando
Dicendo
La cito alla lettera non era una diretta chiesuola in cui i migliori sono i più zelanti ripetitori del mestiere del del pensiero del maestro c'è una scuola dipingono incrociatori ora è un vizio insomma
Di tale si può cadere quello di
Di preferire di preferire chi sia il limite
Ma era Concordia discorso in cui si compra affrontano posizioni diverse e si celebra la libertà di pensiero ebbene
Io questa è stata secondo me la scuola di Crisafulli questo e ricordo che ho della scuola di Crisafulli
E
Dando
Atto che ha consentito a ciascuno degli allievi di sviluppare la propria personalità scientifica personalità scientifica molto diverse l'una dall'altra che però hanno trovato un ambiente favorevole
In questo in questo contesto e quindi a distanza di più di cinquant'anni
Sento bisogno di dare di questo con riconoscenza pubblicamente atto grazie
Altri errori prodotto
Volevo i danni
Grazie professor dal generale
Legherei proprio introdurrà
Il professor Curti Gerbino
Di
Venire
Qui in alto si fa per dire
Chiediamo
Allora
Passivo
Abbiamo addirittura pure
Allora dopo un po'
Allora la parola
Al professor durante
E ci parlerà lei ricorderà Roberto hanno e
Ricca ed erano Morelli
Allora Fiorentina Parma
Mi scuserete se per attenermi ai tempi assegnati viaggerò importi appunti io presso questo l'argomento quando nel mille novecentoquarantasette le apprendo
Dichiarazioni laureato in giurisprudenza
In questa Università l'insegnamento del diritto internazionale ed ha tenuto nella Facoltà giuridica
Quella di Scienze Politiche da Tommaso prassi era succeduto alla vigilanza dello Anzilotti nel mille novecentotrentasette
Sia nella Carmelo giurisprudenza nera anche per l'incarico il corso altre gli studenti in scienze politiche e dal cinto bosco nella confrontarvi economie comunque
Soltanto nel mille novecentocinquantuno alla Facoltà di Scienze Politiche chiama come titolare della cattedra di diritto internazionale Gaetano Morelli
Che per all'insegnamento fino al mille novecentocinquantasei per trasferirsi poi nella Facoltà di giurisprudenza
Sono quelli gli anni di un grande sviluppo del fenomeno organizzativo nell'ambito della comunità internazionale sia sul piano universale
Con l'avvio dell'attività dell'organizzazione delle Nazioni Unite
E la creazione delle organizzazioni specializzate vogliono rilancio
La farò l'Organizzazione internazionale del lavoro l'UNESCO l'Organizzazione mondiale della sanità ricavo l'inciso la banca internazionale
Il fondo comunitario internazionale penso solo per ricordare più importanti
Il fenomeno si manifesta anche sul piano regionale particolarmente europeo la costituzione dell'ora esce dal quarantotto della NATO
Quarantanove
Del Consiglio d'Europa ben cinquanta lascerei Carmel cinquantuno due euro e cinquantaquattro
Per nome e organizzativo cui corrisponde un ampio incremento degli studi giuridici che a tale fenomeno fanno riferimento
Vengono altresì costituirsi primi strumenti per favorire la ricerca in tale settore mi riferisco alla creazione della sia poi la Società Italiana per l'organizzazione internazionale e alla fine mi starà comunità internazionale della quale Roberto hardware fondatore e primo direttore
Nei versi tra di loro ma elettorale imprimere a introdurre un insegnamento dedicato specificamente a questo particolare aspetto della vita dell'azionista che è stato istituendo presso la Facoltà di Scienze Politiche una cattedra di organizzazione internazionale
Nel mille novecentocinquantacinque nelle more della procedura per la copertura della cattedra Tommaso vedasi il nominato giudice costituzionale dottor cravatta quindi fuori ruolo
L'anno seguente la facoltà giuridica romana
Come ho ricordato chiama Gaetano Mola Borrelli ha la cattedra di diritto internazionale mentre nello stesso anno la Facoltà di Scienze Politiche
Che ama per l'insegnamento
Della materia Roberto Agorà per quello dell'organizzazione internazionale Riccardo Monaco
Non è facile ricordare signor Gaetano Morelli che è stato Bertolaso
Prima
Io ho avuto la grande opportunità di avere per oltre un quarantennio i Consiglieri di incoraggiamento e l'amicizia di due personalità
Tra le più eminenti del ventesimo secolo non solo nel campo dei disturbi del diritto ma anche in quello della partecipazione diretta allo svolgimento delle relazioni giuridiche internazionali
Gaetano Morelli e Roberto altro sono senza dubbio tra i più autorevoli esponenti della scuola italiana di diritto internazionale e in particolare di quella romana
Che vede Dioniso Anzilotti il suo punto di riferimento del quale modelli e allievo diretto essendosi congrui laureato a Roma nel mille novecentoventuno
Lo avverto Aldo si laurea al Napoli cronologico cavalli metri nel mille novecentoventinove tuttavia ricava lieti proviene da Roma dove ha insegnato che
Oltre un decennio nell'allora l'Istituto superiore di scienze economiche e commerciali
Se come ha ricordato stesso lago in uno dei suoi ultimi scrive scritti la contro Dalla Vecchia Anzillotti i cavalli che nei consigliere Anzillotti come suo maestro
Non può sorprendere quindi che
Sia comune decide Morelli che inauguro l'impostazione di base nell'affrontare nello studio del diritto internazionale
Entrambi dissentono tale impostazione giusta naturalistica sulle origini del diritto internazionale ripresa
Da una parte della dottrina civilistica nell'immediato il primo dopoguerra
Come dato attesi volontaristica sia nella versione che vorrete nella volontà dei singoli Stati l'unica base della giuridicità dalle norme internazionali
Presidente dell'idea della consuetudine che un accordo tacito sia nella configurazione della volontà collettiva come entità distinta e autonoma rispetto
Alla volontà individuale degli Stati
Tuttavia secondo nell'analisi critica sui principali orientamento finali
Diverse sono le conclusioni alle quali essi arrivano attraverso la loro ricerca scientifica sui problemi generali
Così come diversi sono i settori che formano prevalentemente l'oggetto delle loro indagini particolari sia nel campo del diritto internazionale pubblico sia in quello del diritto internazionale privato
Come ho ricordato
Gaetano Borrelli si è laureato in giurisprudenza alla Sapienza nel mille novecentoventuno
Con Dionisio Anzillotti
Sono quelli gli anni in cui Lanzillotti nella sua qualità di vice segretario generale della Società delle nazioni
Sì tecniche attivamente alla formulazione dello Statuto della Corte permanente di giustizia internazionale
Che si costituisce nel mille novecentoventuno e dell'attuale Anzilotti viene detto prima il giudice poi nel mille novecentoventotto Presidente
Ed è proprio al tema della giustizia internazionale che vorrei identica il suo primo impegnativo lavoro scientifico con il volume sulla sentenza internazionale
E viene pubblicato nel mille novecentotrentuno
Nel mille novecentotrentadue vincitore del concorso per la cattedra di diritto internazionale viene chiamato all'università di mobilità per passare poi a quella di Padova di Napoli
Civile come ha ricordato il collega di Roma
Il tema del processo attività in modo particolare l'attenzione del Morelli
Il quarto impegna né sulle capacità di analisi critica e di ricostruzione sistematica degli istituti giuridici nell'indagine presidente sul diritto processuale civile internazionale rituale dopo alcuni lavori minore su questioni particolari
Delinea sistema positivo nell'opera il diritto processuale civile internazionale del mille novecentotrentotto che costituisce settimo volume
Del Trattato di diritto internazionale diretto da Prospero affidava ossia Santi Romano opera che ottiene il premio io venda attribuito dal processualista italiani
Se i tempi del processo nel diritto interno alcun collegamenti internazionali artigiano particolarmente all'attenzione scientifica di Morelli
La spiccata attitudine alla costruzione sistematica degli istituti giuridici lo portano a considerare anche
Per necessità didattiche il più ampio settore nei rapporti tra ordinamenti giuridici qual è quello del diritto internazionale privato
I suoi studi in questo settore
Trovano il lordo sintesi nel cosiddetto Morellino
Volumetto piccolo informato ma fondamentale di fondamentale importanza del contenuto
Intitolato elementi di diritto internazionale privato italiano
Che preceduta dall'audizione
Diritto internazionale farsene Padova nel mille novecentoquarantuno ha costituito pure sulle dodici edizioni
La base di riferimento non soltanto per la successiva elaborazione dottrinale
Ma anche dell'applicazione giurisprudenziale
La configurazione del diritto internazionale come sistema di norme che regolano i rapporti tra gli Stati forma oggetto dell'altra opera scientifica di carattere generale del Morelli
Le nozioni di diritto internazionale
Nelle quali l'autore dopo aver sottoposto alla serrata critica promo ricordato le funzioni giusto naturalistiche volontaristiche sull'originale sul fondamento del diritto internazionale
Nell'ambito della transizione naturalistica dell'ordinamento pone al vertice di questo
Come norma fondamentale o come norma base
La norma consueto Udoh est servanda la quale non è posta da un assunto da una fonte in senso formale mai soltanto presupposta
L'esistenza della norma base non può quindi il suo pensiero essere ridotta da un'altra norma ma indotta dalla realtà storica dall'molto concreto di atteggiarsi della comunità internazionale
A questa conclusione Morelli perviene sulla base del principio
Che un ordinamento giuridico
Quindi anche quello del Parco nazionale non può dirsi autonomo diverso e distinto dal né altro ordinamento giuridico se non in base all'esistenza di una norma esclusivamente propria
La cui giuridicità non ritiri non deriva da nessun altro ordinamento
Nel decennio di insegnamento nelle università di Roma
Il novecentocinquantuno sessantuno Morelli svolge la sua ricerca scientifica
Privatamente prevalentemente sui due temi preferiti del processo quello internazionale privatistico e quello internazionale in senso proprio
Studi raccolti nei tre volumi
Intitolato altri studi di diritto processuale civile internazionale il primo nel mille novecentosessantuno e studi sul processo internazionale
Nel sessantatré l'ultimo nuovi studi sul processo internazionale del mille novecentosettantatré
Non mancano tuttavia studi sostenermi
Di rilevante attualità quale quelli sulla Comunità europea del carbone l'acciaio o sulla posizione degli individui nell'ambito delle organizzazioni internazionali
Nello stesso periodo
Vedono la luce due importanti opere di vedere la volpe rielaborazione aggiornamento del pensiero scientifico mi Marelli
La seconda edizione del cinquantaquattro dell'volume sul diritto processuale civile internazionale ora è inserito nel Trattato di diritto internazionale diretto dallo stesso Morelli convalidato le palline quadri
Discorso generale rivista internazionale pubblico contenuto all'Accademia dell'Aja nel mille novecentocinquantasei
Nel quale l'autore ribadisce la sua impostazione teorica tengono rigorosamente dura lista positivista venti naturalistica
Che postula l'esistenza di una norma base o norma originaria darvi tutte le altre che costituiscono il sistema servivano laddove giuridicità
E tale norma deve essere necessariamente unica per poter riconoscere
Di individualità e l'autonomia dell'ordinamento internazionale rispetta tutti gli altri sistemi giuridici
Gli interessi scientifici di Roberto Arno si rivolgono invece
Dopo un primo assaggio
Frutto
Evidentemente di un suo soggiorno a Padova come borsista nell'istituto di diritto pubblico diretto abbandonato Donati
Si è sulle leggi regionali della Repubblica cecoslovacca pubblicato nel mille novecentotrentuno
Tema rilevante attualità negli anni trenta la formulazione delle norme di diritto internazionale privato da inserire nel progetto di codice civile allora in preparazione
Arduo
Affronta l'argomento
Nella sua formulazione del generale
Con la ben nota operanti al privato del diritto internazionale privato privato pubblicato nel mille novecentotrentaquattro
Hanno che dovrebbe vincitore del concorso a cattedra di diritto internazionale
Cosa che è andato all'università di Catania dopo aver tenuto per l'incarico
Ricorsi dalla stessa materia nell'Università di Cagliari trentina Cina
Se come ho ricordato agli interessi scientifici di Morelli per tutto l'arco del suo insegnamento fanno riferimento principalmente ai problemi del diritto processuale internazionale
E internazionale privatistico la ricerca scientifica di Roberto Aldo si rivolge con maggior attenzione
Al tema della responsabilità internazionale degli Stati
E all'attività di codificazione del diritto internazionale non scritto ad opera delle organizzazioni internazionali
Sono ben noti i suoi lavori sulla responsabilità indiretta nel diritto internazionale
Per me l'aveva centotrentasei quello concernente la revoca del primo del previo esaurimento del ricorso in termini in tema di responsabilità internazionale del trentotto
Discorso tenuto dal mille novecento
Trentanove all'Accademia dell'Aja sul delitto internazionale infine saggio la colpa nell'illecito internazionale del mille novecentoquaranta pubblicato negli scritti in onore di Santi Romano
E negli anni del suo insegnamento dell'Università di Roma però che a caldo si impegna sicuramente nell'opera di codificazione del diritto internazionale
Sia sul piano giuridico diplomatico sia sul piano scientifico
Ritengo che generalmente nota perlomeno addette alla notizia la sua attività quale capo della delegazione italiana la Conferenza delle Nazioni Unite per la codificazione del diritto internazionale e del mare
E a quella per la codificazione delle relazioni diplomatiche
Nonché alla Conferenza di Vienna sul diritto dei trattati dell'attuale viene eletto Presidente
Altrettanto noto il suo impegno scientifico quale membro della Commissione delle Nazioni Unite per il diritto internazionale
La quale è stato presidente nel biennio mille novecentosessantaquattro sessantacinque
Commissione incaricata di predisporre le basi normative da sottoporre alle conferenze di codificazione
E delle quali ha svolto la funzione di relatori verso il progetto di articoli relativo alla responsabilità internazionale degli Stati
I suoi rapporti alla Commissione costituiscono un fondamentale contributo alla teoria della responsabilità internazionale
Se sono stati raccolti nel volume scritti sulla responsabilità internazionale degli Stati
Pubblicati nel mille novecentosettantanove nell'Università di Camerino
La ricerca scientifica di Roberto Aldo non trascura però i temi più generali del diritto internazionale
Ed è proprio in coincidenza con l'inizio del suo insegnamento romano nel mille novecentocinquantasei garbo e tiene il soccorso all'Accademia dell'Ajax scienza giuridica diritto internazionale
Che riprende in parte vi è la borsa il suo precedente studio dallo stesso titolo pubblicato nel mille novecentocinquanta
In questi lavori Aldo pur riconoscendo l'esistenza o nell'ambito dalla comunità internazionale
Il sistema giuridico alcune norme traggono origine attraverso un procedimento normativo e dal ed in tal senso positive afferma l'esistenza delle altre norme
Deducibili da un comportamento fattuale dei consociati non preordinato a tal fine e quindi spontaneo per le quali norme non è individuabile è una fonte in senso formale
Secondo adopri inutili
E cito soltanto quando si sia chiaramente definitivamente riconosciuto che la qualifica della giuridicità può essere attribuita
A determinate norme in virtù di caratteri obiettivamente proprio delle norme stesse
Del loro operato e come norme di diritto e non Carmelo riflesso della loro provenienza da una qualsiasi origine sarà possibile convincersi altresì
Che la scienza giuridica a sua disposizione pervenire alla conoscenza delle norme
Che ne formano l'oggetto altri strumenti che non siano il riferimento
Ha una posizione storicamente realizzata sì
Ad un fatto creativo che lei abbia bisogno
A questo
Conclusioni ritengo che non siano estranei e approfondite riflessioni questo di cisti che
Sulle Colazzo le officine della comunità internazionale e del suo diritto e con particolare riferimento al pensiero del grossi euro e alle vicende storiche dell'area mediterranea
Se l'opposizione
Dei due maestri si differenzia sul piano scientifico
Per l'impostazione teorica per settori di interesse specifico
Sul piano del coinvolgimento nella pratica della vita internazionale che ha fatto il giuridico essa torna comune nella fase conclusiva della propria attività
Che li vede impegnati nella delicata era autorevole funzione di giudici già raccolto internazionale di giustizia
Dal mille novecentosessantuno nel mille novecentosettanta Morelli opera come giudice della Corte dell'Aja
Di cui già è stato membro come giudice ad hoc nell'affare del loro monetario di Roma
Rimangono esemplare per il rigore logico allo sviluppo sistematico del ragionamento le sue opinioni individuali dissidenti
Redatto ogni qualvolta egli ritiene di non poter condividere le motivazioni con le conclusioni
Espresse dalla Corte comunque sulle decisioni
Roberto Aldo prima esperienza come giudice ad hoc nell'affare della sentenza arbitrale del re di Spagna
Viene eletto giudice del mille novecentosettantanove rieletto per un secondo mandato nel mille novecentottantotto
I porti di particolare rilievo va sulla presidenza della Camera della Corte costituita in occasione della controversia tra il Canada e negli Stati Uniti
Sulla questione della delimitazione della produttività marittima
Nella regione del Golfo del mese
Verdi eccezionale
Competenza teorica e pratica di questi due maestri si manifesta anche dopo la conclusione del loro impegno attivo
Insegnamenti ufficiale attraverso darvi fissi la direzione della rivista di diritto internazionale per quanto riguarda il Morelli e della comunità internazionale da parte di altro
Due periodici di carattere scientifico che
Hanno raccolto
Nella
L'opera della miglior dottrina italiana affermate sì
Nel secondo dopoguerra e che ancora oggi concorrono al costituita dalla tribuna potrebbe evolvere è conosciuta della scuola italiana
Il diritto internazionale
L'osservazione
Grazie
Ringrazio il professor durante
Do la parola
Roberto
Pur riferibile
Quale
Barrera nell'opera scientifica di
Riccardo Monaco egli
Già il sintomo
Grazie Presidente irrealistiche ringrazio l'amico Fulco lanchester di avermi chiesto
Affettuosamente di parlare del mio maestro Riccardo Monaco e di parlare anche di Giacinto Bosco con il quale ho avuto sei gli anni di consuetudine quasi quotidiana alla Corte di giustizia
Di Lussemburgo tra il mille novecentottantadue e il mille novecentottantotto
Cercherò di combinare insieme i profili
Dei due giuristi perché in fondo al di là
Dell'attività extragiudiziaria profondamente diversa
Di carattere eminentemente politico quella di Giacinto Bosco di carattere diplomatico tranquillanti e
Vi giudiziario perché è stato anche
Componente del Consiglio di Stato di Riccardo di Riccardo Monaco c'è un
Un profilo comunque è un
Un tornare incontrarsi negli stessi posti in particolare
Al Ministero degli affari esteri e poi quasi in continuità di mandato alla Corte
In Veneto l'ordine col quale
Il nostro organizzatore a indicato i numeri poi metto non solo per l'ordine alfabetico qua perché
Giacinto Bosco
Era più anziano di Riccardo Monaco di quattro anni e arriva anche
Una anzianità accademica superiore quindi comincia con Giacinto Bosco agendo Boscone acque nel mille novecentocinque al Santa Maria Capua Vetere la famiglia posto per una famiglia
Importante
Di quella di quella terra di lavoro il padre
Faceva il medico condotto ma
Il nonno era un avvocato ultimo studio a vita avviato e soprattutto il bisnonno Giuseppe maestria
Era stato
Avvocato
Illustre del Foro di Santa Maria Capua Vetere aveva avuto come
Praticante lui ci Settembrini si era aveva avuto relazioni politiche e personali
Con un Antonio Scialoja Pasquale Stanislao Mancini
Aveva insegnato Storia del Diritto all'università di Napoli
Poi dopo un periodo nella giurisdizione ordinaria aveva vinto il concorso per referendario al Consiglio di Stato abbia lavorato
Con spaventa alla quarta sezione che poi
Presiedette e
Dipende il presidente diciamo debiti concluse la sua attività come
Presidente della Corte d'appello di Napoli
All'epoca di Giacinto Bosco lo zio era
Un
Personaggio eminente Raffaele terra Raffaele per la fu
Senatore del Regno dal mille novecentonove fino alla morte
Fu Presidente del Consiglio di Stato dal mille novecentosedici al mille novecento ventotto
E aveva pure avuto un'esperienza
Di deputato nel mille novecento nel collegio di Santa Maria capo ad altri
Bosco
Fu un studente Province o come anche Monaco si lavorerò a vent'anni fece la maturità sedici anni e mezzo con
Il nel sistema del saldature per merito avendo avuto
Tutti gli otto nella nella nella seconda nella seconda liceo usi si maturo un la media del nove si scrissi a giurisprudenza a Napoli
A venti anni e mezzo si prese la laurea non sia una notizia certa sulla materia nella quale
Bosco si lavorio tuttavia
Ho motivo di credere che si tratti di in in materia di storia del diritto perché
La prima pubblicazione
Chiesti conosce di Bosco
è una pubblicazione la vita dei Comuni meridionali durante la dominazione Angiolina monografia storico giuridica
Santa Maria Capua Vetere venticinque quindi aveva venti anni era preso presumibile che fosse la sua tesi di laurea
Bosco si laurea
Vieni a Roma
Dove c'era Musio imminente al Consiglio di Stato e vince il primo ruolo delle
Concorso un posto nella carriera amministrativa
Dell'emigrazione al Ministero degli affari esteri ecco l'approvo
Fortunato
Per Bosco perché al Ministero degli affari esteri lui fece il funzionario amministrativo davano da mille novecento ventisette al mille novecentotrenta due con compiti all'Ufficio giuridico della direzione generale Affari Generali incontrò fece l'incontro della sua vita incontro Tomaso Barassi a Roma superarsi
Era
Da dal momento in cui Anzilotti era andato a giudice alla Corte permanente di giustizia internazionale era sostanzialmente oltre ad essere ordinario
Diritto internazionale ha facoltà di scienze economiche e commerciali era il consigliere giuridico principale
Del Ministero degli esteri
A Petrassi invita Bosco a studiare e approfondire il diritto internazionale di quegli anni solo i primi scritti di bosco che vengono pubblicati sulla rivista di rito internazionale ed era
Con i re da anche
Da
Per assi
Si presenta aula libera docenza contiene libera docenza dell'Università di Roma nel mille novecentoventinove
Vince il concorso per la Carta dei diritti internazionale come terzo internato
Concorso e l'Università di Messina primo Ballatore Palmieri
Secondo Gaetano Moretti
A quel punto un bosco lascia la carriera del Ministero degli esteri passa all'università
Insegna
A Urbino poi viene chiamato a Firenze nel mille novecento trentaquattro alla cattura di diritto internazionale privato
Poi passa al diritto internazionale pubblico nel mille novecento trentacinque
E né il dal trentasette comincia insegnare come professore incaricato alla Facoltà di Economia e commercio proprio quando come ha ricordato
Il professor durante
Per affitta
Scienze economiche passa alla Facoltà di giurisprudenza
In tutti questi anni Bosco resta consigliere giuridico al Ministero degli esteri mi risulta che sia rimasto lì fino al mille novecentoquarantotto cioè fino all'ingresso in politica di bosco
L'ingresso in politica di bosco è un po'
è un po'
Bizzarro
Lunghi non ottenni una candidatura
A dalla Democrazia Cristiana si presentò in una lista civica venne eletto nel collegio
Di Santa Maria Capovetere
Però dopo quindici venti giorni di gruppo misto al Senato sì passo al Gruppo della Democrazia Cristiana finalmente le cinquantadue per un voto soltanto venne iscritto alla Democrazia Cristiana nel frattempo si era legato
A si era legato a Fanfani Fanfani lo fece ricandidare e cinquantatré e opportunamente lo fece candidare in due collegi il vecchio collegio di Santa Maria Capua Vetere Aversa
Che era un collegio a rischio e del collegio Piedimonte danese Sessa Aurunca dove prese una
Montagne di voti e dove il FUS Sempre rieletto fino al
Elezioni delle sette maggio mille novecento settantadue
Bosco fa con un corso politico di prima grandezza sottosegretario alla difesa del cinquantatré al mille novecentocinquantotto
Vicepresidente del Senato componente della Assemblea parlamentare europea dove fece parte della Commissione che elaborò il l'allora Progetto pelle le zioni a suffragio universale diretto del Parlamento europeo rientra
Nella nell'impegno di governo e sostanzialmente
Tra il mille novecento sessantadue e il mille novecentosettantadue secondo bene ha avuto dodici incarichi
Di governo non sempre con ministeri diversi ma di prima grandezza è stato ministro della pubblica istruzione e in quel
In quel periodo avvio la riforma della scuola media unica
Apri all'università alcuni degli agli studenti degli istituti tecnici
Fu un Ministro di grazia e giustizia ammodernamento delle carceri distruzione dell'ordine
Dei giornalisti che era stato commissariato dal mille novecentoquarantaquattro
Ministro della del lavoro e della previdenza sociale negli anni Sessanta quattro sessantotto viluppo soprattutto dei regolamenti comunitari
Sulla sicurezza sociale sulla libera circolazione dei lavoratori e sulla sicurezza sociale dei lavoratori migranti fino al mille novecento settanta due mille novecentosettantadue si dimette da senatore e dal Ministro delle Poste e telecomunicazioni dicastero importante diciamo elettoralmente
E perché era stato
Eletto dal Parlamento membro del Consiglio Superiore della Magistratura
Di cui divenne dopo pochi giorni vicepresidente
Feci il mandato di Vicepresidente cum leone Presidente della Repubblica
E
Due mesi prima della termine del mandato si divise perché nel frattempo la Conferenza dei rappresentanti dei Governi degli Stati membri lo aveva nominato giudice della Corte di giustizia
Delle Comunità europee e lì c'abbiamo il secondo incontro cioè come Riccardo Monaco il proseguimento perché Monaco invece famiglia
Tutte le biografie dicono nato a Genova
Io ho sempre saputo che fosse una Guaccero qua ho scoperto facendo le ricerche nell'archivio storico della Sapienza illuminata Sampierdarena
Ho cioè di Genova ma Sampierdarena Sampierdarena fattorino perché rimane orfano giovanissimo
Studia a Torino sugli attori
Giurisprudenza si laurea dignità di stampa
Pubblica la sua prima monografia
Pubblica la sua prima monografia nel mille novecento
Trentadue ma lui per mantenersi diciamo mentre studiava come si faceva un tempo Boston Introna Ministero degli affari esteri lui invece il concorso in magistratura e fece il magistrato fino al mille novecento
Magistrato ordinario fino al mille novecento trentanove con un percorso
Eppure finale al Ministero di Grazia e Giustizia alla codificazione ciclomotore norme diritto internazionale privato del Codice della navigazione
Fino a vincere il concorso per la Carta dei diritti interazione del mille novecentotrentanove
Non potete essere chiamato come straordinario all'università di Catania perché era centri avevano la precedenza
In
Coniugati con figli e quindi dovete aspettare il mille novecentoquaranta le mie centoquaranta tutte le biografie dicono che aveva insegnato a Calieri
Probabilmente sarà andato a Cagliari un paio di volte ma il controllo l'officina Cagliari perché
Nominato a Cagliari il ventisette di ottobre del mille novecentoquaranta il nome di novembre viene chiamato l'unanimità moderati e dal primo di dicembre passa moderna un corso universitario al tempo non c'erano i tremendi trimestri che poi i semestri che poi su un trimestre di due mesi quindi e del tutto evidente che lui non lo ha tenuto il corso però qualche volta è andato sicuramente a Cagliari perché li ha conosciuto una persona
Che gli doveva essere poi
Molto molto utile Mario Toscano Mario Toscano perché Mario Toscano nel mille novecentoquarantasette
Invita a Monaco a
Andare a fare il consigliere giuridico nella preparazione di tutti gli atti di Hotels si pone del trattato di pace che si andava a firmare élite Monaco entra al Ministero degli esteri quando Boscone stava
Uscendo
Entra al Ministero degli esteri e al tempo lo poteva fare perché nel frattempo si era riuscito ad avvicinare a Torino ma a Torino la cattedra di diritto internazionale occupata
Lui era
Caduto sulla catena di istituzioni di diritto pubblico al tempo gli internazionalistica
Come dimostrano operarsi altri eccetera
Avevano
Consuetudine con le istituzioni di diritto pubblico
E
Nel negli anni Quaranta sette e quaranta canterò insegnava Facoltà di Scienze Politiche Facoltà di Scienze Politiche erano congelate
Quindi non c'erano gli insegnamenti e
Poteva dedicarsi al Ministero degli esteri
Però poi
Aveva difficoltà a mantenere le due cose e quindi ebbe un'idea geniale profittando della benevolo
Senza di uno dei suoi professori dell'Università di Torino che nel frattempo era divenuto Presidente della Repubblica Luigi Einaudi e
Ottenne la nomina
Al Consiglio di Stato nomina da parte di così inizio al Consiglio di Stato
E il Consiglio di Stato nel mille novecento quarantanove e ci rimane fino al mille novecentocinquantasei Francesco Durante ricordato che nel mille novecento cinquanta se riaccende la carriera
Alla carriera universitaria e prende l'insediamento di organizzazioni internazionali alla Facoltà di Scienze Politiche che mantiene fino al sessantotto il percorso qua già bene raccordato
Francesco Durante perché poi succede a me ad agosto che passa alla Facoltà di
Giurisprudenza
Quella e c'erano dunque io che ho guardato le carte perché se non vi prego di prendere in castagna il nostro organizzatore che di tutti i professori risalite morte mirate avevano c'erano due che attendere
La cattedra di
Diritto internazionale la cattura di organizzazione tutti e due fecero domandato e Monaco per le due cattedre
Agoniste che ovviamente se ci fosse stata data la cattura di ordine di diritto internazionale rinunciava alla Ca'
Tre di organizzazioni non c'era altra domanda ed ha facoltà su relazione di
Di
Tosatto
Un toscano adesso non mi ricordo perfettamente
Chiamo Mona come a Monaco aveva già insegnato nella Facoltà di Scienze Politiche
Dal mille novecento dal primo novembre mille novecentocinquantuno che cosa avete insegnato viziato il diritto amministrativo per quattro anni
Lui era Consigliere di Stato perché aveva insegnato l'istituzione di diritto pubblico fresco connubio dei giusti pubblicisti con gli internazionali
Monaco resta al contenzioso diplomatico fino al mille novecentosessantacinque
Dicono le carte per la verità dove a cessare video centosessantaquattro perché nel mille sessantaquattro viene nominato giudice della Corte di giustizia ma chi abbia continuato
Anzi in violazione dello Statuto della Corte che i intuizione diviene fa divieto di svolge attività per i Governi è un fatto Pietro Pastorelli lo ha ricordato
Nel convegno organizzato nel cedere alla morte lui
Ancora nel nei primi anni Settanta si occupava
Della liquidazione dalla questione dell'alto accetti insieme a Mario Toscano quindi ad Aldo Moro quindi
Del tutto evidente che continuava a fare le due cose
Io non vi posso parlare del periodo nel quale hanno svolto le funzioni di giudice perché non ci sono a Lussemburgo come
A
Alaïa opinioni individuali dissidenti e quindi l'attività collegiale
Non si può perfettamente attribuire si sappiamo chi ha fatto il relatore di quali
Di quali cause per la verità avendo letto decine e decine di
Carte di camere di consiglio ne so ma non posso dirlo c'è un segreto di garantire la camera di consiglio avevo
Giurato anche io però posso dire che sia buone corsia
Bosco solo stati estremamente stima
Alla Corte di giustizia ne danno prova le i discorsi
Non formali con degli elogi non particolarmente
Non è soltanto formali dei Presidenti
Roberto le curve quando Mona quando figlia nel mille novecentosettantasei e di lordo McKenzie su guardate
Per Giacinto Bosco nel mille novecento
Ottantotto tra l'altro
Nell'ultimo anno di presenza alla Corte
Giacinto Bosco fece di fatto come Presidente di Sezione più anziano il supplente dell'Ortona Chieti Stuart che
Era Corti in quel periodo malato
Monaco
Torna
A a Roma
Riprende anzi non abbia mai lasciato perché fino alla all'area al DPR del
Precise
Trecentottantadue nell'ottanta era compatibile l'attività di giudice a a Lussemburgo e l'insegnamento universi
Dario lo fu soltanto dopo quella legge e dopo un emendamento a quella legge che
Presentò
Bonifacio e l'emendamento lo aveva predisposto Francesco Caputo Ortigia a quel tempo era
Era avvocato generale
Al se è un luogo
Il quale ogni anno che andava a fare gli auguri Morelli
A a Natale si sentiva dire da Morelli ma io sono rimasto solo andato fuori ruolo
Quando ero
Giudice all'Aja ma lei che ha prodotto come mai resta ancora consentiva questa cosa e procurò un emendamento prometteva a posto perché così dicevano non era previsto dalla legge adesso è previsto
Vuole produrre l'università
Riprende l'insegnamento del diritto internazionale diviene preside della facoltà che attività che svolge fino al momento del
Del pensionamento anzi all'ultimo Consiglio di Facoltà lui uscenti darla
Dalla dall'Aula
E la facoltà deliberò su relazione di Francesco durante lei meritato e
Egidio Tosato che era il più anziano dei
Dei docenti fece il Presidente per quella per quella occasione i due giuristi hanno pubblicato
Buona con un po'di più hanno Bosco hanno in maniera
Diciamo del durante il periodo
Della politica evidentemente dice di meno hanno pubblicato scritti fondamentali
Bosco ha scritto dei corsi di diritto internazionale privato degli anni Trenta fino alla terza edizione del quaranta che erano dei corsi molto apprezzati
Pubblicamente con la
Le norme di diritto internazionale privato prima della codificazione del quarantadue Monaco si occupava di diritto internazionale pubblico
Ha pubblicato
Varie due edizioni varie edizioni dire lezioni di diritto internazionale due direzioni del manuale io ho avuto
Piacere di rimettere a nuova vita
Qualche anno fa nel due mila nove il manuale di diritto internazionale
E hanno continuato a produrre
Fino a
Pochi anni prima della morte solo morti tutti e due molto anziani
Bosco a novantadue anni Monaco hanno quanto meno ma fino a tre anni prima della Nord e la morte hanno continuato a pubblicare
Bosco tornato molto anziano tanta quattro anni
Dalla Corte dalla Corte di giustizia torna nell'ottantotto nel novanta fa un volume sul mercato interno
Delle comunità nelle novantadue pubblica la terza edizione delle sue lezioni di diritto internazionale con la sua concezione che il diritto internazionale
Trova fondamento in questo ordinamento super io pure del genere umano che una opposizione tutt'affatto peculiare nella dottrina internazionalistica soltanto un collegamento con
Le posizioni di Alfred Von fare Gross
Di cui Bosco aveva seguito nel mille novecentoventinove il corso generale a Alagna e con lo stile che lo aveva caratterizzato che ho avuto modo di constatare
A lasciato i diritti d'autore
Di qui la pubblicazione alla scuola di perfezionamento e che le ha creato nella Facoltà di Economia e commercio perché la scuola di perfezionamento in
Tito delle Comunità europee era la scuola di già scivoloso che originariamente stava nel nella nella piazza Cairoli dove poi appreso si chiede Illy istituto intero la dinamica
Io
Proprio raccontato un poco di vicende biografiche scientifico
Dei dunque
Dei due maestri e vi ringrazio che ha la pazienza con la quale
Stasera
Proprio
Facciamo un cambio sembra proprio
è oggi nel momento
Da un futuro
Allora
Da

Allora
Fra professoressa afferra
Ma quale ancora parolacce parlerà

Venga
Colpite
Quindi
Capograssi
E
Gli altri terreni forza
Allora
Alla professoressa terraneo
Grazie
Allora
è vero dovevano
Essere
Capogruppo staccati ritorni dagli altri però in realtà guardandolo in venti si ricostruisce un attimo sfera culturale
Quanto alla sfera culturale che per la prima metà del secolo anzi dagli anni Sessanta circa e caratterizzata imprese sempre detto che si è data anche importanti
Spesso specie staticità caratterizzata dalla presenza dei
Culturale incluso anche ovviamente della cultura nell'impiantistica è gli anni quaranta quali dovremmo iniziare sporadiche segnare una svolta sono una serie di avvenimenti emendamenti epocali e questi avvenimenti
Costringono
Analisi zone dica e altre stazioni problemi nessun problema quindi Disney problemi strutturali non lo sia dibattito dal spinoso trovato
Ho avuto modo di riflettere
Dall'inizio della nostra storia
Nomi
E spero laburisti vadano questi problemi da prospettive nuove prove perché i tempi sono
Si sono modificate perché ci sono stati degli avvenimenti epocali che lo sappiano
Allora signor giornalista sono veramente tanti tra il Palazzo imbarazzato sul piano politico sul piano filosofico e l'eterno problema interna
Individuando innanzitutto in particolare l'università
Non c'è niente da fare è un discorso se che si trascina l'assenza e che e
è un problema assolutamente irresistibile Esselunga politico nel rapporto individuo sta quindi nella pubblicistica si presenta con
Contrapposizione tra un indirizzo storico-politica quindi
Insomma
Possibilisti
Ma che nell'organismo privato dico esubero filosofica appunto trova riscontro in questo problema fondamentale questo vogliamo allargarlo va anche verso il problema del rapporto ottenne
Pertanto intanto cotoletta ritenuta sentito stamattina non potete libertà perché è una libertà anche sul piano filosofico carbone intreccio diverso
Quindi il problema tra
E non risolvibile c'è una dialettica tra questi popoli universale in particolare nella dialettica che si trascina dialettica che
Si richiede una mediazione e inflitte ritorniamo all'idealismo previa acquisizione di rimando alla posizione della dialettica
Che imponente una ventilazione del termine cioè e
Vergognoso ma
Uno furioso rispetto agli altri c'è un intreccio continuo vincente
Necessità
Di trovare un punto è questo sul piano politico Systems interessi bene molto bene e trovare appunto una ma anche il format che impedisca
Lo scivolamento verso l'universalismo dei valori alla libertà completamente allo scivolamento verso l'individualismo che cosa riportiamo una disgregazione verso intera
E posizioni su questi
Tutti sono molteplici sia sia aveva
Sincrono Celli non sono d'accordo sul fatto che nella prima metà del secolo non si parlasse del i giuristi filosofi
Si parla discuteva single peraltro una comunità studiosi sufficientemente
Non lo dico al meeting Giosa sufficientemente sottolineare dice però sufficientemente compresi tutti ed ha
Atmosfera culturale che non venga nell'impiantistica su questo muoversi
Ogni volta davvero in modo proprio per trovare alcuni durante sfida basti pensare
All'apposizione del vincolo c'è anche fino a tutti gli anni Sessanta ancora viene detto e che come
Potete recente nel
Relazione scritta intuisce espulso dal professor protezione
Storia proprio studiavano sono suina su tutti
E poi negli anni successivi quelli che si sono formati in questa prima metà del secolo porta questa loro cultura concernente va non la possono perdere
Il resto riunione in modo appropriato e adattandola vendendo in proprio sulla base di una consapevolezza bipartitismo storico cioè
Consapevolezza che le società assi porno
Si modificano e se si modificano anche strutture giuridica devono sentire questa
Trasformazione
è evidente quaranta sessanta salutarmi in cui poi l'importanza dei temi economico politici tenuta contabilità sollecita il filosofo
Eppure vissute interloquito con il ventennio assente in campo cimentandosi con questi temi
Prospettiva comporta
La prospettiva
Che spinge a formulare una visione della vita che è sempre importante fondamentale prima per decidere su quali
Il occupanti opzionali antica componenti preferenze
In questo periodo Gerardo da una parte importante sul piano filosofico ed è quella trasformazione malgrado ne parliamo di filosofia neoliberista quindi attraverso un riferimento ammenda
Una sorta di sistema e che il piano nella trasformazione della filosofia dal sistema
Problema poi
Finlandese trenta arriveremo spirito vere parlerà del problematici però
Veltroni più il sistema ma
Problemi
E questo è importante perché questo problema impone di guardare ad una società non cercando inserirne inquadrarla secondo una visione
Organico che era stata quelle ottocentesca
E tante caselle che racconta dietro l'altra ogni mattina nella società
Dal suo dinamismo nella sua complessità
Io non posso
Perché il tempo abbastanza esperto andare
Molto per
Punti precisi però proprio questo dinamismo del sociale
Questa e
Degli aspetti che all'interno degli atti attacca
Venti
Quindi nel momento in cui si comincia a discutere della crisi dello Stato liberale
Cioè degli anni Venti Brenta è sopravvenuta e la società che inserisce prepotentemente queste hanno
Elemento è che il piano che ha dato molta importanza alla gli aspetti della società
La società è una società è una società complessa rasenta complessa e quindi non può essere totalmente
Diciamo così ricondotta alle strutture giuridico perlomeno c'è una
Continua circolata momenti
Il ho fatto un passo indietro per quello che riguarda
Limiti gli argomenti fondamentali su cui si discuteva comunque uno degli argomenti su cui si comincia a discutere già dagli anni ventitré ventiquattro venticinque e quello della eclissi della rappresentanza
è chiaro che del gioco individuare universale per il filosofo solo il filosofo avventurista perché poi giurista prenda una posizione cornista opposizione pluralista
E mi aggancio organizza pensiamo che si impegna dialettica tra particolare universale e dichiaro che il problema è
Come giustificare ma
Posizioni previste
L'universale come giustificare
Diciamo la spinta autonomistica individualistica ma dell'individualismo che non sempre l'individualismo distratto
Non è ancora in diversi modi ittico Provincia esprimersi anche questo
Soprattutto quando parte
Viene dei nuovi regolamenti in Italia comincia a realizzarsi come personalmente stimo il che comporta che
La distinti rapporto particolare individua universale ritorni al sale una cosa
Acquisizione negli inviti dico allorché
Parlando individuata cosa e il due mila sei il rapporto con le università
Coloro che
Dismettono strumenti rilevo che va considerata come questo della cosiddetta quinta espongo in relazione in relazione poi un altro
Gli anni quaranta sono inquisiti certi e quindi promosso incontra Carla tutto perché Porta approvi questo Codice D'Antoni nel quale vengono individuate una serie di problemi per cui anche l'internazionalismo anche un altro aspetto cominciasse a manifestarsi ovviamente
In relazione a quelle che sono state affinché ci sia
Gli avvenimenti storici degli anni quaranta
Totalmente innestarsi come fondamentale importante nell'aria fanno
Giuridico
Intendo che svolge l'interno Antonio partecipa uno dei filosofi
Di cui dovrei parlare
Cioè Capograssi che è un filosofo comincia a scrivere gli altri enti mille novecento pubblica facciamo la prima tesi di laurea ben ventuno credo
No
Capograssi
Vasco Vittorio Emanuele Orlando quali lo Stato
Diciannove poi nel ventuno forse l'applicazione scoperte indicata ora
Poiché il ventidue scrive Elisa
Allora sulla democrazia del ventidue
Dardenne le anticipazioni c'è è un filosofo che pure poi non inserite in primis da
Dipendono infatti una sua idea di testa prendere una serie di altri che invece Tivoli una serie di suggerimenti rispondi dell'attivazione idealistica
Passiamo
Ancora la visione che proiettata in avanti ecco Capograssi comprendo con un'espressione fondamentale restanti ricostruire e quali sono
Ne ha vinte dovremmo stare attenti a dovrei ricordare
Questi anni perché come vorrei ricordare anche De Ruggiero che scrisse una famosa
Sono elitaria leggermente improprio negli ultimi anni della sua vita mise d'argento sull'importanza di il fenomeno della comunità internazionale quindi comico incominciare a guardare i problemi interni non strettamente
Nazionalistici evidenti Capograssi si deve ricordare
Perché è fondamentale
Valutarlo sorveglianza c'è tutto il territorio il genio del concreto che consente del Congresso incappa
Idealismo sembra
Essere fondamentalmente un pensiero e
Esso nulla
Sulle misure ufficialmente
Nasce
Ricordano gravissimo che strettamente
Il della della società che operano per Minerva che sfruttare la realtà
In quanto le realtà già avvenuta ora genere canora Serginho del collocamento igiene del Comune significa
Terminali dal diritto non è un qualcosa di astratto qualcosa prima visto nella sua completezza
Che l'allerta in realtà il soggetto in una società un socio liquidità
Costituzionale venti complesso otto complesse che quindi basso in qualche modo quanto nella sua complessità
Nella sua legge diritto acquisito nella genesi
Anche nella vita e questo è un altro elemento che
Il tutto il territorio anche successivamente viene
E nel sottofondo culturale avanti considerati tutti
Quindi dicono ed io ero sempre in questa
Invece sì nella consapevolezza
Ne ha necessità di guardare al fatto commi situazioni spesso c'è la parola lanchester affatto come situazione condizionante complessità che non può essere completamente chiusa educative teorica
E via ha sempre sostenuto che la realtà troppo complessa perché ogni iniziativa possa scontenti perché non è possibile mai chiudere il cerchio
E che le spiegazioni sono berberi adempiente di potesse una ricerca tutti ispirata da buona volontà presenti
Ecco io non so se ci vogliono bene bene il ventitré
Inaccessibile modifica prassi in questa
Visione per la complessità del solo se la legislazione in affitto
Ma anche il venerdì ventinove perché in realtà creare complessa ma quindi non può esserlo scusate prima
E sia in qualche modo restrittivo la realtà
Complessa ma soprattutto di
Storico continuamente in movimento e questo continuo movimento Basilicata le istituzioni che in qualche modo Corrado corso sopra questo fiume sotterrato in qualche modo queste istituzioni
Seppure lentamente
Modifica sempre grazie mentale a quello che il
La realtà
Un altro degli elementi che Capograssi
Evidenza anche nell'atmosfera questo l'applicabilità o nell'altro e diciamo impianti ricordo io che sono quelli
Trasporto vitto politica
E sono perché
Criteri tutto fatto valore fatto norma siamo sente riproposizione un inciso dei
Quindi si insiste
Al
Ognuno poi prediligeva ad entrambe le opzioni però questi buoni tra di loro non sono necessariamente collegati perché non si capirebbe ma quindi senza l'opposizione oltre quindi senza la possibilità di realizzare un circolo trenta
Se personale se ha ricordato
Nella sua relazione scritta il rapporto fatto diritto e la consapevolezza della necessità di mantenere una specificità città metodologica
Furono quei presenti nella letteratura costituzionalistica dell'epoca ed in particolare
Etnia
Cos'è questo fatto acquistare esperienza giuridica che l'esperienza del Comune
Che è un'esperienza che
E ellittica detta vitaccia nella vita e qualcosa che si realizza
Messo
Dal rapporto chiudere individuali e nei rapporti interni individua dicevo vivere comune
Una conflittualità
Comune un
Dicevamo possibilità di immunità
Che però non è mai riunita compiti definitive unità e non consenta
Lana differenziazioni
C'è un ordine solo mai e quello dell'esperienza giuridica e
C'è un altro elemento che caratterizza questo per il rilancio di formalismo
Antidogmatismo
Disimpegno
Nel riconoscimento delle
Inutilmente tutt'altro respinto riforme ancorché importanza
Però
Riforme insomma esperienza in giurisdizione trasformarsi vicecapo grazie
In quelle in queste linee salvavita per essere ricca si esprime deve necessariamente esprimessimo
Quindi anche queste intelligenze continuano i formalismi non formalismo pesa nel di
Di diciamo di il fatto è il valore
è
Una caratteristica del territorio
C'è un altro elemento
Quindi Capograssi chi forse e interessante ed è quello espresso già nel mille novecentoventidue della nuova democrazia diretta
In cui parla del decentramento dei processi decisionali
Stabilizzati prima delle otto sociale della democrazia
Sottomano
è un'anticipazione del tema della sostenibilità ma visto non certamente
Interni in questa visto negli ultimi trent'anni ma nei termini in cui viene molto più vicino alla sussidiarietà e stabilirlo sulla responsabilità dell'uomo
Non va bene non sulle responsabilità in una organizzazione politica ci sono emendamenti
In termini di risultati domande tutte le sue responsabilità quindi più vicino dottrina sociale della Chiesa
Nel suo intervento e l'esperienza
Attuale della sussidiarietà
Però quello che resta fondamentale nella società
Signor Brusca questa complessità e ed è Montecavo bensì riguarda a
La realtà e
Delle forme giuridiche
Con un veicolo in modo assolutamente innovativo innovativo per i suoi tempi però sono tempi in cui queste cose discusse e Cesarini io
Quanti minuti ho coinvolti
Cesare innescò sarà
Lo segue supporti questi punti anche se
Carpenter Capograssi dicendo
Presente dovremmo è stato diciamo così
All'interno venga politica professionista Cesarini Sforza che mi colpì centesimi sono stati e intorno
Fortemente legati
Però i problemi che esclude l'altro aspetto terrebbe nei rapporti intimi costato e ci sarà Sforza e
Per far parte delle spese dei della filosofia dell'esperienza giuridica che senso ha fare riprende il concetto Capograssi annuale
Escludevano tranquillo progetto tanto una sia
Della necessità di quindi latitante Gene sinora
Che lamenta del diritto cioè il processo
Come si attua
E su questo a
Interviene anche
Su internet totalmente diverse però interviene anche
Se non c'è alcun problema di guardare al diritto non solo dal punto di vista teorico ma dal punto di vista della sua
Stranamente quando negli anni Sessanta ex una sorta di dispositivi
Cioè su
Personalmente comincia
A ad essere posto in secondo piano tutti alle prese con un termine mistica quindi anche il procedimento e quindi attendente riletto in realtà quasi abbandonato perché c'è
Ripresa nella visione
Terroristica c'è il dispositivo la svolta linguistica ci sono una serie di elementi nuovi che sembrano voler
Porre il secondo
Non vedo che è stata tutta la struttura
E nell'ambito di interesse
Stranamente nero
Realtà
Alcuni elementi e di questa cultura continuano ogni
Anche se non sono più
Né la
Diciamo cultura dominante
Però continuano ad essere il sentimento di unione non c'è mai impossibilitati
Di esasperare l'unico aspetto e nei riguardi degli atti sono
Discussioni
E
Argomenti di priorità su alcuni
Diciamo approcci patrimonio minorenni di Roma compiutamente il progetto
Un ponte
Non parlo proprio di di cesarei ovviamente ancora non farla troppo decisamente perché comunque è una posizione abbastanza interessante e lo stesso ingessa Bellini nel momento in cui
Tanti il fascismo si trova nella situazione di dover rivedere con le sue posizioni poi non era anche se era stato fortemente ricatto
Col fascismo
Vale dall'opposizione completamente arrangiate sul
Posizioni fascista però elargizioni che qualche volta rientrava in una certa atmosfera intervenga e avrebbero bisogno di diciamo così di essere in qualche modo
Ristrutturate
Ma si potevano fare questa ristrutturazione in questo secondo me è un altro elemento che va al Veneto importanti dove il decreto legislativo esauriente per anche per Volpicelli Benettolo del complessità del sociale
De la dinamismo del sociale disponendo e Volpicelli poi considero cordicelle un buonista gli acquisti dei privatisti Volpicelli oculista quindi
Nel momento in cui all'interno della parentesi nel ventennio si può il discorso del rapporto individuare universale e chiaro quanto igienico verso comunismo gli altri fanno del pluralismo e c'è un modo ritentare di capire per quale ragione insieme al riguardo si sta nella zona
Così tale dimostrato che in qualche modo essi si trova essere SAC è sacra Zacco ancora se quindi per ogni volta sue giustificazioni debbano alcol in particolare posti indipendenza la complessità
Né la concretezza la necessità del
Non è le diritto che va da sé certamente la Società Terna diritto aver messo in evidenza questi aspetti in questa atmosfera che pure era un'atmosfera
Particolarmente diciamo così caratterizzata politicità forte è l'aver messo in evidenza questo vita quasi dai riprendendo la chiave di rottura perché se la società non si sono messe la complessità della società se didattico sociali che crea
Forme politiche allora a questo punto modificando SISAS città
Andando avanti la società attiva Cesarini posso cambiare idea perché nuovo nasce attraverso eccetera ecco quello che poteva essere l'audizione
Allora
Per l'epoca fascista articoli evidente oppormi pure la possibilità immodificabili viene bene gli stessi problemi che esiste il condono
Perché
Contabile
è chiusa il dinamismo del sociale
Gravissimo del sociale limita indicazioni i colori assecondati riportati a Bolzano importante credo eccome a seconda dell'evoluzione stabilità si rivolgono e questo all'interno di una struttura diciamo l'obbligo a chiunque attenti al secolo scorso ed è fondamentale forse ci farebbe bene bene puro più
Un po'più benevolo a lettere dentro
Grazie capisco emergente
Molto coltivato dovrà includere negli anni un attualmente così benissimo
Se
Avanza una parola
Progetti antiche inquadrare il tema specifico di le omologhe linearmente rispetta la giurisprudenza costituzionale
Allora che accompagna feroce cardine
Grazie
Ho solo una piccolissima messa
Direttamente si collega
Parte o dall'azione di Pombeni
A me capitò di conoscere
Sono Elia in un'altra veste cioè
Veste di presidente pro tempore della cucina la prima metà degli anni ottanta
Discutendo prevalentemente di altri temi del problema di un rischio di spaccatura tra coscienza civile coscienza religiosa
Rispetto ai problemi posti da un pontificato non italiano c'è il rischio che pontificato unitaria che apriva gli orizzonti alla Chiesa potesse però segnali rispetto alla vita delle chiese evitare una riflessione
In particolare regressione per il privilegiare esperienze muri dentistiche privo di democrazia interna rispetto alle tradizionali esperienze associative
Che erano stati per regolamento consiliare che praticavano democrazia ente se lo scrutinio segreto vigenti
La votazione democratica tipo parlamentare che questo avrei dovuto segnare una regressione anche rispetto all'insediamento del Concilio Vaticano II del primato alla formazione delle coscienze invece che dà l'idea del ricorso alla legge
Come imposizione di valori questi temi ritroviamo molto bene
Rendo l'idea del dibattito in quegli anni
Con preoccupazioni che a mio avviso erano fondate sono dimostrate condannati in seguito
Se leggiamo alcune delle pagine l'invio dei costituzionalisti
Solo per la prima parte dell'intervista di Iliescu Coppola ammazzati Dossetti c'è tutta una seconda parte sui rischi di regressione
Dalla Chiesa cattolica in Italia del rapporto tra coscienza ingredienti e così via e che invece sono particolarmente vedendo oggi anche
Nel nuovo clima del pontificato sembrano abbastanza profetiche
Vengo però alla
All'oggetto del tema
Diciamo che
Professor Barbera mi non servono ad esempio l'unico giustamente da alcuni anni a fare
Il lavoro analogo a quello che abbiamo fatto la comunicazione le cronache costituzionali esercizio di fare un errore costituzionali è un esercizio che dovrebbe essere imposto
Un po'tutti costituzionalisti anche se poi controllati dai titoli per vincere per superare le mediane però
Ti obbliga a vedere effettivamente come la costruzione del PIL ordinamento etiopi anche chiariti perché non le puoi fare semplicemente in maniera asettica
Le prassi possono essere collocata in un continuum crepata l'applicazione quasi meccanica istruzione fino prassi che vanno contro la prostituzione quindi obbliga
Non solo a selezionare il materiale ma anche avere chiari questi criteri
Ora
Questi Anna differenze costituzionale dal cinquantasei al sessanta non posso croato
Lo
Che in genere come non sono firmate come cronache ma poi sono firmate alcune annotazioni a margine quelli appunto sono di filtro
Importazione delle aziende ma c'è
Anche
Per fortuna
Un saggio nel cinquantasette appunti sulla formazione del Governo perché in realtà gli altri cinquantasei sessanta reca una costruzione non solo su alcuni accadimenti scabrosi rispetto alla risoluzione del problema questo
Ora
Perché è importante
Il saggio cinquantasette perché se non ci fosse il San cinquantasette
Che in sostanza ha dato un'interpretazione primo ministeriale forma di governo no il tempo c'è il testo scritto stamane molto precisa regole diciamo efficacia semplifico Lorenzo Basso
Cioè
Nel procedimento di formazione del governo e nei contenuti Presidente fino all'incarico se incaricato in grado di assorbire l'incarico da tempo decide lui per intero
La formazione dei ministri del Presidente Consiglieri ingegneria questi sono
Interrogazione emendamenti il primo ministeriale il terzo cinquantasette se non ci fosse questo saggio
Si sarebbe poi portati a ritenere che quello che succede dopo cioè le valutazioni degli anni cinquantotto esperto doveroso
E soprattutto quelle imperterriti chiede del sessantacinque per ottanta notti siano semplicemente il prodotto del fatto che ieri era contro il Governo zone contro il Governo proprio
Viceversa c'è un
La chiave di lettura fornita nel cinquantasette nettamente il primo ministeriale ci fa capire
Che restituire cinquantotto sessanta perso proprio
Che nella fattispecie il centrismo ed ancora possibilità pratica di governo centrosinistra organico non solo con le Gatti ha una visione politica ci sono anche evidentemente che in una visione politica risentono di quel tipo di impostazione Primo ministeriale della forma di governo infatti
Faccio solo qualche breve citazione del testo del cinquantasette
Per cinquantasette auspica anche chiarita le consultazioni si allunga
Perché una volta che le infinite contro il Presidente del Consiglio in carica molto nel
Si può certo criticare la larghezza di consultazioni
Ma è un prezzo ragionevole da pagare termini praticità e rapidità rispetto alla necessità di mantenere al di sopra di ogni sospetto l'imparzialità del Capo dello Stato così si preclude poi qualsiasi penetranti intervento politico del presidente la Repubblica dopo che l'incarico sia stato
Consente
La funzione interpretativo Capo dello Stato rispetto alla situazione parlamentare sì esaurisce con la società dell'uomo destinato ad assumere
Tutte le sue responsabilità di fronte recante e poi in maniera ancora più impressionisti Carlo
Il Capo dello Stato Enzo con lui quando vedo che la maggiore dove si è arrestata perché la rivelano in più al suo posto
Devo invitare al volante un altro uomo politico malloppone riscriverla sta poca né imponenti compagno di viaggio tutti i giudizi tutte le vertenze tutte le previsioni del presidente ritenute
Consumarsi nella seduta dell'uomo
Veniamo poi rimangono insoluti scabrosi quindi il cinquantotto e il sessanta nel mille novecentocinquantotto
Abbiamo
Si arriva con il Governo Mussolini
Verso la fine della Procura e diciamo che i senatori non sono particolarmente contenti del fatto che si vada secondo scioglimento anticipato del Senato per allinearlo collocarci
Temi in qualche modo assimilabili alcune prove di autorità ecco infrazioni quella convinto segni qualora
Zona ricerca ricava che era rimasto poi al Governo dopo aver promesso che si sarebbe rimesso in questo a parte le parti polemica
Affrontino costringe a restare in carica
Sono trovandosi di fronte al Senato il Senatur può arrabbiati vorrebbero far capire che non vi sono obiezioni sicuramente questo Senato funziona benissimo diciamo se la cava in maniera piuttosto pilatesco
Sostenendo la tesi del potere esclusivamente presidenziale
Sull'inserimento in modo tale che nessuno venisse accolto fa zoologici
Quando si chiede a me
Cosa pensa di farlo lo scioglimento anticipato del Senato
Vi si chiede di fare una cosa ovvia grande programmazione io non posso fare niente
Il via
Coerentemente con lo studio primo ministeriale
Questo cartoon virale
Risponde invece
No macchine controllo del servizio che spetta al Presidente del Consiglio del diritto il dovere di assumere o di respingerle le responsabilità politica del l'atto accettato visitando controfirma
Fortemente voluta dal presidente repubblicano la sua contestati detta decisione glielo presenti
Però diciamo la parte più scandalosa è quella del sessanta perché
Anche se
Diciamo
Bisogna darsela direttamente devono nell'epoca perché non aveva l'età
Riunendo all'epoca la crisi del governo Tambroni a una
C'è molta una
Documenti in connessione con i fatti via a maggio
Tambroni presenta le dimissioni del Governo bronchi gli elefanti ideale però lui conferma le dimissioni che avevano dato intere Ministero sistemici Pastore BO e sul
In modo tale che il primo che
Tre Ministri nel caso il Governo posto nonostante abbia avuto i conti li ha messi proprio
Colori politici andare avanti
E allora
Come si fa che il Governo dire dimissioni ma nasce emissioni tre per liberarsene
E quindi diciamo
Ricostruzione dell'Iraq scorrettezza formale
Di
Tambroni epigoni è assolutamente implacabile nell'analisi
Emilia
Battistero tanti dettagli elenco di scorrettezze che vengono forniti e via dice anche la verità sulle motivazioni
Dopo aver letto mi limito a fare l'ispezione giuridica però riguarda
Questo lo fanno perché vogliono andare avanti vuole mandare avanti un Governo senza sapere che erano contrari vice proprio in questi termini
Dove ha spiegato la ratio politica questa forzatura
Parlarci dal Presidente del Consiglio Gianni missionari presentare insieme le dimissioni tutti i ministri la proposta del sensazione di metri precursori
I sostenitori del forum che il Governo sostenevano che questo non funziona poi
Celli contesta tutto coinvolgimento macchinoso e politicamente forzato cose
E poi difende
Il fatto che il Governo
Dovesse dimettersi
Perché i sostenitori più intransigenti del Governo
Erano arrivati a sostenere che anche se il Governo voleva dimettersi avendo avuto la fiducia in una camera non ancora l'altra che sarebbe stato irrispettoso dimettersi prima del voto la seconda
Insomma sostiene queste sono
Costruzioni politiche di tipo aveva conseguente a Bruxelles dove un certo punto ritiene per le politiche doversi dimettere anche se a metà del procedimento fiduciario smettere e basta
Ora Albertini però
Trovate tutto con le virgole da ricostruzione dedicandoci perché altrimenti diventa una cosa velocissima
Mi chiedo però
Alla fine
Rispetto a un volume curato appunto dal sul presuppone una prassi agli organi costituzionali peraltro c'è
Ci sono alcune disposizioni che riprendano lontana questi temi soprattutto quelli mantenuti mi ha
Disinformazione dei Governi Stefano Merlini sulle prassi
Sulla forma di governo in cui Merry sostanzialmente d'altura
Identica a quella degli anti alla fine questo volume Diliberto dibatteremo anche al Congresso dell'Associazione costituzionalisti che sul tema del paziente
Va bene sistematizzare le prassi in quattro categorie
Prassi Paolo
Irregolarità equivoci molte cose
Del
Del cinquantotto del sessanta
Sottolinea prassi che manifestano nuove regole e prassi difficili condiviso interpretativo prassi espressioni correttezza costituzionale direi però che
In qualche caso tipiche di regia arrivano a dire che le prassi sono irregolari Marlon proprio in quanto logica e le modalità mi chiedo quindi se alla prima categoria patologiche le modalità e le altre
Non emana inserito nel mentre siamo impeccabile neanche all'epoca
Compreso nove
Grazie
Professor Ceccanti
Credo l'ultimo cambio per i relatori
Professor Silvio Traversa e la professoressa Caravale
Alle ore professor Anselmi attraversa
Continuerà con un altro aspetto
Belle professionale o quando Elia parlandoci dei giovani colleghi che io porto Elia
Grazie la parola
Ma box
A questo
No no no quella è Radio Radicale
Ma
Quando Nicolai c'è stata
Quindi mi chiese di svolgerle una relazione
Sul convegno che stava
Organizzando io espressi delle perplessità
Perché
Per le precarie condizioni di salute
In cui versa sta
Scibile lungo ricovero ospedaliero anche perché ritenevo colpito particolarmente impegnativo anche per le difficoltà
Di documentarmi adeguatamente
Le insistenze rilancio esterni e il grande affetto che mi legava alla batteria per tante ragioni
Alcune delle quali emergeranno da questo mio breve intervento
L'industria ad accogliere l'invito sia pur precisando
E quello che avrei svolto più che una relazione sarebbe stato una testimonianza
Basata sul rigore
Meno diretti
Movente
Dal mio primo incontro
Con Leo così lo chiamano affettuosamente richiamo agli amici intervenuto nella sua stanza dall'Ufficio studi
Legislativi in Senato nel mille novecentosessantatré
Riapertura vicedirettore alla scienza e la ma
Comunque mantenere ma
Manteneva una
Consulenze eccetera sufficienti non tanto
Di riferimento
E
Naturalmente proprio partendo da questo incontro al Senato con Elia
Dissi che
Allora io appena venticinquenne
Tra
Pubblico concorso nel mille novecento
Cinquanta
Dopo
Questo avrei anche
Esteso la mia testimonianza
All'altro ramo del Parlamento la Camera dei deputati
Dove
Era entrato anch'io per pubblico concorso dicendo imputare alla sua stessa
E dopo una preliminare
Esperienza consiste l'aumento delle Commissioni permanenti
In particolare rinvia riflessioni avrebbe ricordato i colleghi degli altri
Che come
Avevano mosso il loro ribassi degli apparati amministrativi delle assemblee parlamentari
Parco optare per la carriera universitaria su questi profili accento indipendente
All'epoca
Era stato
Indirizzata dall'unione professore di diritto costituzionale Carlo Esposito al quale avevo chiesto l'assegnazione
Desideravo la sua materia e il tema segnato è già stato
Della natura giuridica dei regolamenti parlamentari
Per il quale esposti indietro
Una prima
Consistente bibliografia di base rinviarlo ancora Adelina ulteriori indicazioni l'incontro va bene
Alla fine dell'estate sessantatré e del gas molto cordiale prodigo di consigli
Siccome in quella circostanza due aspetti che contribuiranno a rendere meno formale
Il rapporto con il via il primo riguardava la sua conoscenza entrambi questi posti di lavoro
Abbiamo
Connotazioni di tipo familiare il primo riguarda
La conoscenza con la mia famiglia di mio fratello Francesco
E l'assistente
Quindi la Sapienza di Santoro Passarelli rito del lavoro e anche di mio padre Antonio che
Dirigeva
L'ufficio
Il Servizio studi legislativi gran parte dei deputati e che tra l'altro
Contribuito
Ama a allora
Aveva scritto quel uno dei principi della collana dall'allora
Fatto dal Ministero per la Costituente
Che ripropongono usi otto per sulla Costituzione austriaca perché l'unica vera
Speditamente eletto e
Non solo ma
E quindi Elia
Studi legislativi del Senato Depardieu data
Dana dalla Costituente
Direttore generale questi studi legislativi che organizzano formale
E inoltre
Elia ed è un incarico particolare del Senato
Popoloso
Fu quello che del cinquantadue turca ritardi
Essere il responsabile della segreteria delle Giunta sugli benissimo ossia trascurato questo dalla Giunta delle elezioni era un punto nevralgico e anche questo ci fu un collegamento con mio marito di mia madre è stato quello che
Alla Camera e dell'ANAS fin dalla Costituente aveva organizzato e
Motivato da la la Giunta delle elezioni
L'altro profilo era che
Elia
Fin dal suo ingresso
Alla Camera era stato
Assegnato
Agli studi legislativi dove rimase
Base sempre e
Il
Il
Direttore
Degli studi legislativi che era il professor Renato Cioce
Libero docente di diritto
Privato e insegnanti faceva anche il corso di questa diversità vacante
Di
Del Presidente
Allora
Ha facoltà Rosario Nicolò e
E al quale
La mia
Io legata
Rapporti effettivi familiari il punto molto intensa
Veniamo ora dopo questa premessa esponenti di rilievo
Naturalmente colleghi Elia nel duplice senso altrimenti cifre giornata di funzionari parlamentari quindi docenti universitari
Il primo dovere essere ricordata è senz'altro scopo subordinando il vincitore con cui nel mille novecentocinquanta per concorso pubblico per la carriera direttiva
I due condivisi abbiano avuto una finta così parallele entrando
Entrambi i funzionari del Senato entrambi ulteriori Commissioni ordinarie
Questa università
E il diritto costituzionale
E scopo la storia contemporanea entrambi impegnati nella vita politica in passato dal servizio negli apparati serventi delegare a componenti dell'Assemblea legislativi e collocandosi sostanzialmente nell'area
Della sinistra democristiana con una forte accentuazione da parte mia per quella vita da Aldo Moro con il cuore vasta ricordato anche
Per cose del fratello
Allora al sistema
Abbandonando l'olio ritorno speciale
Rapporto
Meno di un decennio ritardi nel mille novecentocinquantotto un altro l'arte giovane ancora ventiquattrenne Giovanni Caravati già il concorso al Senato
I suoi interessi gli studi svolti nell'economia e non è casuale anche prima dell'ingresso in Senato due formule Segretario alla Commissione finanze per l'industria a conferma della sua implicazione fosse stato
All'Ufficio studi della Banca Nazionale del lavoro
Dal mille novecentosessantotto poi
Aveva
Svolto Riccardo insegnamento economia politica
Diversamente non già
E lasciato il servizio dove indotto ordinaria e il segno dal settantanove fino alla sua scomparsa nel novantasette la stessa materia in questa università
Peraltro
Allora
Non so se come
Due virgola ricordato
Attività politico parlamentare tuttavia fumo di ministro i trasporti del governo tecnico presso la
Antonio
Di vent'anni dall'ingresso
In Senato infierire Scoppola nei primi anni Settanta Cesare Salvi
Dice collocandosi al primo posto in graduatoria concorso previsione del referendario come allora era definita la qualifica iniziale
Del ruolo Generale istituzionali del Parlamento come altri suoi colleghi alla sua attività Senato affiancò fin dal settanta all'insegnamento prima per incarico ad un'ordinanza di università di Perugia del diritto civile
è sempre il Senato resterà a lungo sia pure a diverso titolo è infatti eletto senatore nel novantadue
Nelle liste del PDS di cui sarà Presidente del gusto nelle due successive legislature cioè dal novantaquattro novantanove resterà in carica fino al termine della undicesima legislatura cioè nel due mila otto
In quel periodo dicono dico strisciante importanti garantisce il Presidente del Senato dentro la Commissione bicamerale per le riforme costituzionali
Dalle quali sono anche il relatore per la forma di governo nonché il ministro del lavoro e della previdenza sociale degli anni novantanove mila euro nei Governi dal
Amato
Infine chiuse con i colleghi dal Senato non posso non ricordare Damiano c'è il
Che l'ultima in mente assistente volontaria messa da parte del diritto costituzionale
Crisafulli
E successivamente di chiudere un collega anche quale funzionario dell'altro ramo del Parlamento il suo percorso però il risultato diverso
Da quello
Che Orzinuovi scritto peraltro
Perché non lasciarlo il Senato per l'università
Avendo vinto il concorso per l'ordinario non prese subito servizio lasciarla c'è poi il Senato
Quando
Nominato
Consigliere di Stato
Quanto ai colleghi che li Parlamento il mio compito è più facile perché guarda caso è stata la prima Amministrazioni di provenienza
Il primo da ricordare
è e Vincenzo Guerini
Pochi sanno che Vincenzo Guerini è stato seppure soltanto per due anni
Quarantotto o cinquanta funzionale
Della Camera dei deputati e guarda caso anche in merito
Per l'Ufficio studi legislativi della carne
Rispetto a quelli che ho citato anzi non è che ci tre ottobre è stato l'unico mio
Conosciuto
Personalmente Gatto invece con gli altri otto cordialità
I rapporti
Perché scrivere
Anche
Anche quelli del Senato
Del
Pietro Scoppola con altri ma perché c'era sempre
Ma forte relazione
Tutto sommato
Trasmettere al limite
Successivamente
Del mille novecentocinquantasei
Abbiamo
Tre
Personaggi
Che
Vincono il concorso
Natale che importa randagi l'ausiliario
Gianni Ferrara è stato
Fino poco fa inglese
Quando ve lo ricordate carenze Alberti Guglielmo Negri
Ferrara professore emerito di diritto costituzionale questa diversità
Prendeva intensa attività nell'amministrazione della Camera Grigoli tra l'altro Carnezzeria rilevante da prima commissionato
Manette affari istituzionali futuro ricordava
Sul rapporto
Con
Tesauro e
Non è casuale pesanti nel periodo Ferrara segretaria della Commissione fu il Presidente della Commissione fare costituzionale allora
Ed è
Quando in visone
Servire
Un percorso
C'è da dire
Ferrara poi feci anche attività politiche Foletto deputato nella
Signore Gesù
Questi raffronti tra
Funzionari parlamentari
E sono corso universitario molti dei quali poi sintetica
Anche alla Giunta politico-istituzionale
L'altro
Disabile
Ha seguito un percorso analogo
Già
Pure insegnato Storia del Diritto Italiano e Storia contemporanea all'Università nel sito in Trieste
E poi approvate la sapienza diventa
Dal due mila cinque professore emerito
In analogia si riscontra anche nella sua attività presso la casa risposta fra l'altro in funzione
Segretario della commissione solamente giustizia
Differenza di altri fu impegnata attività
Infine Guglielmo Negri
Con il quale ho avuto un rapporto particolare perché appena entrerà una gara io
Allocati nella stessa stanza
Il
Commissioni vicesegretario perché la prima Commissione dove è stato assegnato secondo la Commissione affari costituzionali aveva spazio molto ristretto
La comune matrice universitaria l'affabilità la signorilità che lo spirito di collegarsi al fine di contribuire in maniera determinante la formazione non solo il rapporto di amicizia
Nonostante la mia opinione età
A differenza però
Perentoria
Ricordarlo ed io non lascio alla Camera
Accostarsi tempo ma rimasta vaga fino a quando
Nominato Consigliere di Stato al momento poco prima del collocamento in quiescenza
Quegli argomenti
Si erano grazie alla Sapienza con
Pati
Sta per tanti anni se
Pacchetto
Questa università turgide Polonia
E
E però divenne assistente di diritto costituzionale con Gasparri abusivo
L'esperienza di innalzare i livelli antecedente al suo ingresso
Alla Camera lo indusse a mantenere i contatti con il mondo accadere ritenendo saggiamente
Con il beneplacito dell'allora segretario generale della Camera Francesco presentino che le alte burocrazie dovessero dialogare con i centri di cultura in primis con le università così il merito non solo mantenere l'incarico docenza universitaria ma fu un tramite naturale tra l'amministrazione della Camera e parte della cultura
Universitaria non solo
Pubblicisti
Ricordo personalmente stando alla sostanza che tramite l'uso dell'immobile di conoscere
Trenta oltre Giuseppe Maranini anche sindaco Tosi Stefano Rodotà con i quali gli ultimi si instaura un sentimento significativi rapporti di stima
Collaborazione
Avvocato inglese
Prestigiosi d'Italia Sant'difesa della Commissione esteri
Direttore del servizio dell'ufficio legislativo studi legislativi e anche vice segretario generale dica
Metri svolse importanti attività da un parlamentare politico partitico
Nella Partito repubblicano da tanti i suoi rapporti
Conglobava fare con altri dirigenti di cui
Nel Trentino ci torno perché
Nelle nostre amministrazioni si andava
Per concorsi tra i vincitori del concorso avrà
Mille novecentosessantuno abbiamo
Tre
Colleghi
Tutti che abbiamo lasciato a campare anticipatamente
Diversità Gaetano Carcaterra Andrea Manzella e Paolo Bulgari
Gaetano varcare
Carcaterra fu il funzionario addetto al servizio studi della Camera
Studi legislativi come fucina poi
Di
Di
Di preparazione
E così vocazione perso
Di approfondimento scientifico e poi
Pelillo più brutale carriera particolare inclinazione il
Lasciati all'amministrazione attiva e
Rivolgersi all'università dicevo Carcaterra
Fare al Servizio studi anche lui
Fila settantacinque quando vinse il concorso del sessantuno sessantacinque Patrizio poco sovraordinati
Dopo aver insegnato Filosofia del diritto in teoria generale diritto per l'Università di Salerno Napoli interrogato in deroga
è stato chiamato a trattare
Diffuso e questa
Università o segnata altresì
Giuridica
Ricoperti molto l'incarico di Presidente della Società italiana di filosofia
Andrea Manzella la vostra esperienza in vacanza viene effettuata
I magistrati ordinari restano tre funzionari di spicco della grande ricoperto incarichi di grande responsabilità
Particolarmente stimato dagli allora segretario generale presentino prima mancanza squadra
Il rapporto di amicizia
Il terzo
Fu
Inizialmente impegnato anche l'una il servizio studi quindi fu incaricato
Della direzione dell'ufficio speciale mordente un sintetico avreste diede un contributo determinante nella predisposizione del nuovo Regolamento tra
Mille novecentosettantuno
Infine anche l'Unione di Centro prestigioso servizio studi e lascio alla Camera
Nel mille novecentottanta perché fu nominato Consigliere di Stato
E
Il concorso a cattedra lo fece successivamente venderlo tanto in tanto status destato all'ottantotto vinse un concorso Taranto a accantonare
Prove insegnanti precedenza prima nelle università
L'ordine giuridico presso l'Istituto universitario di Trento
Dal mille novecentosettantadue
Università di Genova
Diritto regionale dal settantasette insegnanti
Diritto parlamentare dal novantacinque al direttore del Centro studi sul Parlamento insomma facesse
Della
Distante per Manzella sia primo successivamente
Al ampi spazi di attività
Quelle istituzionale
Tutti ricordo che l'ex segretario generale alla Presidenza del Consiglio diverso dall'indennità e ci ha
E successivamente invece definita
Prima al Parlamento europee
A
Novantaquattro novantanove e senatori varie legislature novantanove del due mila nove
Quanto approvato nel suo percorso bianca nera si svolse sempre all'interno al Servizio studi
Che era quello che ci sia lo diceva alle sue caratteristici
Se
Anche anche quello un pari
Seguito un percorso attuale
Gli ultimi
Funzionari parlamentari restano
Questa
Ricorso sono Giancarlo Perrone e Stefàno circolo
Il primo inserito con sessantacinque il secondo nel sessantasei circolare terrore
Segnale diritto del lavoro a trova Tor Vergata e ci correnti
Viene esposto utilizza fondi
Se videosorvegliare universitaria che è stato poi
C'è un altro dopo molti anni
Segnate per cui c'è stata chiamata
Armate
Dopo questa
Carrellata testimonianza sui colleghi di leopoldo Elia sia in Parlamento siano univoci università basata soprattutto sulla mia memoria quindi
Suscettibile
Di lacune impossibile incompletezza
Devo dire che
Faccio cenno in questa
Occasione e tanti altri colleghi di lire
Ma sorride università
Ma anche il Parlamento
Ricorderò
Chiedendo scusa eventuali incompletezze Alessandra
Pubblici continuo Franco e a sentire
Intorno ad essa
Delirante
Bisognerebbe avanzano pagliuzze Federico Sorrentino
E anche il ruolo che anticipa
Qualità di relatore questo convegno
Sui con attorno ad una del ragionamento
Prima di concludere desidero ancora ricordano
E vengo
Negli asili impedirlo nel tempo un sempre maggiore frequenza consentito instaurarsi tra noi
Oggi segna sempre particolarmente onorato
Ho seguito con attenzione straordinario costituzionale io
Dell'attività accademica universitario dimensionare strutture di Torino e Roma a quella di vicepresidente del Consiglio superiore della pubblica istruzione scippato al settantasei
Dal giudice costituzionale
Eletto dal Parlamento Presidente dall'ottantuno ottantacinque dentro delle case Senato
Decimo da cicala
E dodici tredicesima legislatura quest'ultimo quesito parlamentare
Formulare una carneficina registro
Oltre che il Ministero
Motivo conclude
Vicende
Dopo
La nuova
Portate innanzi alla Corte costituzionale
Manovra scomparsa eccetera il sessantaquattro dalla scuola
Elia che aveva iniziato la sua attività riguarda sostanzialmente con ordine
Montana che sia
Collaborando sposo soprattutto è stato anche ricordato della giurisprudenza costituzionale qui esposto con molta Cellini era stato di natura
Direttore
E ne naturalmente intervenuto ma matrimonio con la figlia ha risposto parti saluto del settantadue
Entro dicembre un rapporto di RIA
Con
La famiglia esposti e implica un qualche modo volevo provenienza scuola formatasi specie negli anni del suo insediamento preservativi divenisse in qualche modo
Uno dei principali interlocutori di coloro che erano state rivendicano risposi
E espressi dai settanta candeline alla Sapienza borghesi che intorno a lui in qualche modo si sia
L'Italia rigata rivitalizzarla scuola romana
Portati a scuola avviso fughe dopo essere cessato dalla carica ad esempio
Samantha accusandomi erano state grandi maestri di riferimento e che più volte siamo stati chiamati in causa pestaggi
Non è casuale altrettanto allora lo speciale rapporto con il mi legava che mi rivolgessi con relativa sentita all'epoca questo ordine lavori prima dell'applicazione per avere da lui conforto e suggerimenti non posso dimenticare
Lato
Maria
Rappresentare un elemento di facile
Che incontrerà il Ministro della Presidente la facoltà anche purtroppo abbastanza tipologia rividi pesante del
Nell'androne
Dell'ingresso abbattuto da
Lisciatura
Distinto Rossi dall'altro che in linea
Però nella sua prefazione disagi Parlamento nella Costituzione allora se offre
Incidente chiuso veramente due notazioni anzitutto desidero sottolinearlo come notizia scientifica una sensibilità istituzionale politica delle opportunità
Abbiano influito in modo rilevante nell'evoluzione del diritto costituzionale e parlamentare
E di ciò si è riscontrata nella circostanza espressione del cognati sia venuto il patrimonio comune nel linguaggio giuridico politologico si pensa alla famosa convenzione e ambizioni come deliberazione bicamerale legislativi ancora Formigoni costituzionalizzazione di Costituzione un secondo
Decostituzionalizzazione di nei progetti di legge o ancora
A differenziazioni come dire tra astensione dal voto di astensione dal voto insomma
Sono
Se ne
Delle quali si fa un uso ricorrente anche
In questi giorni
In secondo luogo fisico ricordare venga
Poco assunti dedica negli ultimi anni su mia sollecitazione il primo nel due mila due fu quello di Presidente del Comitato etico dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni
Con l'amico Enzo tenta di un rappresentante dell'Autorità proponendo al Consiglio che lo approvò all'unanimità
Il secondo nel due mila
Superiori presiede il Comitato scientifico della scuola scienza e tecnica della legislazione istituita nell'ambito delle liste in sostituzione dello scomparso Massimo Severo
Gelmini che ne era stato il primo Presidente concludere questo intervento richiamando Ministero l'istituto dell'audizione studi legislativi fondata oltre cinquant'anni fa
Intorno alla rivista rassegna parlamentare vendere il Segretario generale mi sembra particolarmente appropriata questa occasione in ricordiamo i fondi industrie funzionario parlamentare insigne studioso del diritto costituzionale
Proprio perché questo istituto Napoli all'incontro
Tra politici docenti universitari e dirigenti delegato grazie dell'attenzione
Dovrebbe
Verrà uguale
Del Führer decomposizione
Con riguardo al ruolo
Vivono
Con la
Nel settore
Abbia ragione
Non ho ma deve parlare comunque
Ora nel corso
Delle lezioni di diritto costituzionale italiano e comparato
Tenuta dal professor Costantino Mortati nell'anno cinque-sette cinquantotto il raccolte da Sergio Fois andare la Pergola trattato il tema
Quello della delegazione legislativa in Gran Bretagna e quello del rapporto tra legge federale e legge statale nell'ordinamento nordamericano
La scelta di questi argomenti segna sin da questo momento il campo di interesse di la pellicola è innanzitutto il tema delle fonti del diritto che attira la sua attenzione
Un tema che stimolato dall'insegnamento di Mortati la pellicola tratta superando l'impostazione formalistica e nazionali ciclica
E prendendo in esame ordinamenti fino ad ora trattati marginalmente garantisca logistica italiana con un'apertura al metodo comparatistico apertura che come è stato sottolineato in Italia era ancora reputata in
Tizio superfluo di magra accademia mi interessa in questo era maturato le sue prime esperienze di studio
Antonio La Pergola nata a Catania nel novembre del trentuno e lì si era laureato nel cinquantadue in giurisprudenza con lode dignità di stampa subito dopo il conseguimento della laurea La Pergola decise di perfezionare la sua formazione all'estero e scegliendo in particolare il mondo anglosassone
Fu prima nel cinquantatré di chirurgo e poi
A negli Stati Uniti ad Harvard dove nel giugno del cinquantacinque conseguito il master of Lords
All'inizio degli anni Cinquanta la giusta pubblicistica italiana era ancora caratterizzata da forti legami con la scienza giuridica di civil law in particolare con quella tedesca mentre come Stato sottolineato prima dal professor D'Atena
Non erano tanto usuali rapporti con la dottrina britanniche soprattutto la dottrina statunitense
La decisione di La Pergola di studiare il mondo anglosassone appare pertanto fortemente originale
Peraltro si deve rilevare che ad Harvard egli entra in contatto non soltanto con i pubblicisti statunitense ma anche con alcuni tra i massimi maestri europei che lì si erano trasferiti
E così tra gli altri ebbe il privilegio di accanirsi delle lezioni degli insegnamenti di carenza di figli
Questa esperienza di studio contribuì ad allargare il suo orizzonte di ricerca al di là dell'ordinamento nazionale per arricchirlo con l'analisi di ordinamenti pubblici di altri Paesi in un'ottica comparativa Istica
Allievo di Mortati posso assistente volontario persona tra le istituzioni di diritto pubblico netta cinquantasei e quindi contro Elia con cui nacque un'amicizia che sarà poi saldata negli anni della Corte costituzionale
Conseguita la libera docenza nel cinquantanove in istituzioni di diritto pubblico
La Pergola nello stesso anno temi anche una borsa di studio presso l'Accademia internazionale dell'Aja una conferma della sua sensibilità per i problemi degli ordinamenti stranieri e della sua preparazione Gius comparati Istica
Di cui peraltro Eccher approva anche l'insegnamento di comparti integralmente da riattribuito Donaggio Nocchi insiemi versi di Bologna
L'assidua ricca e complessa formazione culturale conseguita contatto con la grande dottrina europea e statunitense ed il modo di esprimersi in questi anni innoveremo rimasti giustamente famose
La legge indica Enza in si legge si coglie in particolare nella scelta del tema principale dei lavori di La Pergola di questi anni quello del rapporto tra le fonti di diritto internazionale
E il diritto interno su questo tema
Numerosi sono i suoi studi in particolare la monografia Costituzione
Erratamente dell'ordinamento interno al diritto internazionale
Opera che di recente
è stata definita a tutt'oggi insuperata per il valore delle impostazioni che la robustezza degli argomenti
Nel volume la Barbera ricostruiva alle posizioni della dottrina relativa all'adeguamento del diritto interno al diritto internazionale illustrando sia apriremo Nista che quella lista
Egli rilevava l'inadeguatezza di entrambe a offrire una soluzione soddisfacente al problema
E quindi affermava che nell'esame dei vari procedimenti attraverso cui l'ordinamento statale si adegua al diritto internazionale occorre prescindere da qualsiasi presa di posizione aprioristica
A suo parere l'articolo dieci primo comma della Costituzione
E costituivano già una norma di produzione ma una norma sulla produzione giuridica perché disponeva un meccanismo di adattamento automatico nei confronti del diritto internazionale generale
Garantendo stabilmente della conformità tra quest'ultimo e l'ordinamento interno
Le norme internazionali di questo tipo devono sapere che natura pare apre le norme costituzionali ma derivante da un processo diverso dovevano essere qualificate come norme atipiche
Una tesi quanto ma innovativa che rompeva con lo schema gerarchico sostituendo il di competenza
L'interesse per il problema dei rapporti tra fonti e tra ordinamenti caratterizza anche gli altri studi di lì a fare ancora incentrati sul tema figlio allora sostanzialmente trascurato dalla dottrina italiana
Dal rapporto tra diritto federale e diritto statale negli Stati Uniti
Percorso ore dunque dell'analisi comprati Istica in tema di federalismo
La Pergola si avvalse delle categorie interpretative relative
Questo tipo di Stato per leggere in maniera originale anche
Il regionalismo italiano
E in seguito la complessa realtà istituzionale in evoluzione della Comunità europea
A questo filone di studi appartengono diversi lavori tra cui in particolare sistema federale compatta Klose previsti allo studio degli accordi conclusi dagli Stati membri della Federazione statunitense del sessantuno
In cui indico come fondamento dell'ordinamento dello Stato federale la sua origine pattizia
E ricostruire apporti tra Stati membri è stato federale nell'evoluzione del federalismo
Vinto il concorso di diritto pubblico americano nel sessantadue niente l'Università di Padova fu chiamato insegnare l'ARPA Padova la stessa materia nella Facoltà di Scienze Politiche
Fare interessante rilevare che l'esperienza statunitense non fu soltanto decisiva per i suoi studi ma influenzò in modo particolare la sua didattica
Insomma c'è con gli studenti di diritto americano risulta infatti sensibilmente diverso da quello tradizionalmente seguito nelle università italiane
Egli infatti si ispirò nelle sue lezioni
Aumentano casistiche problematica perché Smith che era stato introdotto nel alla fine del diciannovesimo tale San Polo ad Harvard tarantelle
Secondo il quale la lezione prendeva le mosse da un caso concreto e attraverso l'analisi di questo si proponeva di definire la regola interpretativa
E inoltre nell'insegnamento di diritto costituzionale a lui affidato dal sessantatré nella Facoltà di giurisprudenza di Padova
Egli portò il metodo comparatista member cooperativistiche a metodo naturale ovviamente per la sua formazione
E che si espresse in particolare nell'indagine della giurisprudenza della Corte Costituzionale italiana
La svolta attraverso la comparazione con quella degli Stati Uniti e di altre Corti costituzionali
La sua produzione scientifica la sua attività didattica fanno dunque di La Pergola uno dei più sensibili esponenti di quell'indirizzo gratis pubblicistica italiana perché in quel torno di anni
Andava superando la tradizionale impalcatura metodologica del diritto costituzionale
Non riconoscendosi più nei paradigmi disciplinari tradizionali
E ponendo particolare attenzione ha dato comparatistico
Negli anni fa domani i suoi studi continueranno con riguardare i temi di diritto pubblico angloamericano e toccarono anche argomenti di diritto pubblico in generale
La sempre col metodo comparatistico del sessantasei scrisse processo formativo il carattere strutturale dell'ordinamento federale americano
Dove superava la contrapposizione dottrinale tra Confederazione è stato federale
E sosteneva una concezione
Di tipo dinamico un federalismo promosse es che configura confederazione è stato federale con una serie continua o cantante concatenati additivi strutturali
Un processo che è basato sul consenso degli Stati può evolversi in una direzione o nell'altra
L'importanza di questo contributo scientifico di La Pergola può essere colto con chiarezza nelle parole usata dalla Commissione di conferma del suo ordinaria alto che la definì un'opera fondamentale della letteratura giuridica contemporanea
Per l'ampiezza della trattazione la profondità della ricerca e la parità di risultati
Che esplicano la loro efficacia anche per la scienza del diritto internazionale pubblico connesse alla punte suggestive impostazioni dell'atto tema e a rigoroso metodo del suo svolgimento
Che porta assicurare ogni tradizionale priorità sulla contrapposizione dell'autorità centrale del potere locale ed ad offrire una convincente e l'ampia dimostrazione dei fattori determinanti la cooperazione giuridica tra organismi della federazione
Nell'ambito e nei confronti di questa
Trasferitosi presso l'Università di Bologna divenuto anche nel settantatré direttore dell'Istituto di studi sulle Regioni nel settantaquattro è chiamata la parte di diritto costituzionale veramente comparato ne ha facoltà di Scienze Politiche manda a novembre dello stesso anno passa poi alla Facoltà di giurisprudenza insegnare Diritto pubblico in generale
Nella
Relazione per la chiamata Sandulli lo definì uno dei maggiori giusto compatibilmente anni in campo costituzionalisti come
Eletto dalle Camere membro del Consiglio Superiore della Magistratura nel settantasei nel settantotto fu nominato dal presidente la Repubblica giudice costituzionale
La sua impostazione di studioso caratterizza l'attività di giudice dove rimase fino all'ottantasette e ne fu presidente dall'ottantasei e dove sotto la presidenza Elia scrisse la famosa sentenza centosettanta dell'ottantaquattro
Come noto il problema affrontato in questa operazione era quello del rapporto tra norma comunitaria e norma statale
E rifacendosi alla soluzione dalle sue Rizzato in merito alla interpretazione dell'articolo dieci primo comma egli affermò l'applicazione dell'ordinamento nazionale
E nell'ordinamento nazionale del diritto comunitario anche se in contrasto con disposizioni legislative interne le quali pur rimanendo in vigore venivano disapplicate alla luce del criterio di competenza
Si tratta di un contributo di grande valore all'indirizzo dalla Corte costituzionale porta a leggere l'evoluzione politica sociale e istituzionale i principi nelle categorie stabilite dalla Costituzione
Un contributo che venga apprezzato in particolar modo dagli atti
Il quale parlò di riuscita conciliazione tra immediata entrata in vigore delle norme comunitarie anche in Italia e insieme il mantenimento di quella qualità degli ordinamenti che tanto stava a cuore i giudici più sospettosi mossi dalla giusta preoccupazione
Che la stessa Costituzione nazionale potesse diventare
Un complesso di norme cedevoli di fronte a quelli della comunità
Una sentenza dunque che colloca la Pergola tre clienti Cisi esponenti di quella giurisprudenza innovativa della Corte cara contribuito in modo significativo adeguamento dell'ordinamento italiano e all'evoluzione della società
Conclusa l'esperienza e la Corte torna insegnare Diritto pubblico diritto pubblico comparato ma nell'gli ottantasette viene nominato ministro per il coordinamento delle politiche comunitarie e del Governo Goria e poi il primo Governo De Mita
L'impegno ad un pizzico caratterizzate questa sua esperienza come motore della legge ottantasette ottantanove
E a lungo ha disciplinato il problema della tutela del momento del diritto interno al diritto internazionale normativa europea attraverso l'introduzione della legge comunitaria importante strumento di razionalizzazione delle procedure del momento
Ne ha ottanta né ottantanove venne eletto al Parlamento europeo dove rimase fino al novantaquattro
L'interesse per la comparazione e per lo studio del tipo di Stato lo spinse anche esaminare l'evoluzione dello Stato federale e la sua concreta applicazione dei Paesi dell'Europa dell'est
E a parer suo interesse nell'ottantanove si lega la Fondazione nella Commissione per la democrazia attraverso il diritto alla Commissione di Venezia affiliata presso il Consiglio d'Europa da lui ideata e presieduta
L'opera della Commissione contribuire al processo costituzionalizzazione democratizzazione sia nei Paesi dell'Europa dell'est sia in diversi Paesi dell'America latina in Sudafrica
Le categorie tradizionali del federalismo e il processo di formazione dello Stato federale statunitense stia Pedara per ora
Di fornire una chiave di lettura per interpretare ai primi anni Novanta il processo di integrazione europea si andava realizzando
Nella sua relazione dunque la trasformazione dello Stato nazionale nella prospettiva dell'integrazione europea e la conseguente crisi del concetto di sovranità statale tradizione ottocentesca
Da un canto finiscono per mettere in discussione i modelli di differimento dell'accesso pubblicistica tradizionale
Dall'altra l'effetto di sottrarre l'esame del fenomeno europeo allo studio delle organizzazioni internazionali e di collocarlo nell'ambito del diritto internazionale interno
Dopo aver l'esperienza del Parlamento europeo l'apertura di viene prima avvocato generale e poi i giudici della Corte di Lussemburgo
In questa sede come è stato ricordato egli fu il primo a valorizzare l'idea secondo della cittadinanza dell'Unione introdotto dal Trattato di Maastricht
Dando l'addio al riconoscimento giurisprudenziale di una nozione di cittadinanza europea una cittadinanza fondata sui principi tratti dall'esperienza confederali
Della libertà di movimento e soggiorno in tutta l'Unione per i cittadini dei suoi Stati componenti ed il divieto di discriminazione in ragione della cittadinanza dello Stato di origine
L'opera scientifica e l'attività politica istituzionale di La Pergola appaiono dunque molto articolate e di grande valore originale
Il superamento dell'impostazione tradizionale villages pubblicistica italiana
Sì espressi lui in una definizione del metodo comparatistico come strumento di lettura indispensabile degli ordinamenti nazionali ed alla lettura del diritto comunitario come parte integrante del diritto nazionale del nostro Paese costituzionale del nostro Paese
La pergole perciò della stessa generazione di egli ha di quella generazione di costituzionalisti che aprono nuovi sentieri ad indagini giuridica e definiscono nuove prospettive metodologiche
Lega Nord e via dalla stessa anzi di superamento degli indirizzi dottrinali precedenti e dalla stessa attenzione verso la crisi della sovranità statale
Accentua disprezzo rispetto a luglio interesse per il ruolo delle fonti di diritto internazionale diritto comunitario nell'ordinamento interno
Grazie
Resta Caravale questo intervento terminiamo
I lavori della seconda Sezione io ringrazio complessivamente tutti i relatori di questo pomeriggio perché hanno disegnato con i loro interventi un quadro
Molto articolato
Che
Illustra bene il ruolo delle pubblicistica nella nostra università Arezzo
La terza sessione grazie
Grazie signori
Prima della tavola rotonda
Prima della tavola rotonda
Sarà un intervento da parte della
Oggi dell'Università di Roma la Sapienza
Che farà
Una vertenza
E un appuntamento che leopoldo Elia
Era da decenni
Conclusioni di qualsiasi tipo di
Attività
Ad Anna diurna
Prego signorina
L'interrogatorio
Questa reazione Alessandra macro presidentessa del Gruppo Gucci della Sapienza di questa università
Ringrazio i queste rilancia estere cercansi per averci dato la possibilità di intervenire a questo convegno
Io poi negli anni si annida universitario o ha fatto parte della nostra federazione
Eco emersa anche stamattina dall'intervento del professor Pombeni
La sua esperienza Fusina inciso
Non so cosa sulla sua esperienza di vita
Sia da un punto di vista spirituale
Che per quanto concerne il suo impegno socio-politico ed istituzionale
La Funcis sebbene non abbia mai amato i grandi numeri
Assemblea è ancora oggi una realtà viva all'interno dell'università
Endesa è animata da studenti
Crea e l'allora eterogeneità sia a quei livelli essenziali di studio che per le convinzioni persona ali si confrontano in modo espianto e indipendente su tematiche riguardanti la fa anche nella società ed impegno civile
è tutto questo avviene attraverso il metodo della ricerca che ci contraddistingue ma anche attraverso la disponibilità alla pratica del
Pensare
Al dialogo
La Fusina altresì impegna
A creare occasioni di confronto costruttivo
Su tematiche inerenti il mondo universitario e a maturare una coscienza politica intesa come servizio al bene delle comunità cristiane
E

Il contesto ecclesiale civile in cui opera l'associazionismo cattolico
Oggi non consente non agiamo da una corrispettivi data alla formazione e l'impegno istituzionale
Ma all'interno dell'università e in particolare all'interno della nostra università l'offerta della oggi continua a ritenere imprescindibile una seria formazioni critica che abiti gli studenti alla ricerca
Una ricerca intellettuale e spirituale della quale esteri garantite dalla quale esteticamente intenda scaturire un senso critico tali da rendere naturale assumere una responsabilità collettiva
L'attività di leopoldo Elia senza proprio in questo senso a partire dalla militanza semplice in punti passando per la condirezione del nastro periodico ricerca
Forma critica riprodotta Palazzo Madama dovrei dal Servizio studi ha indagato sempre più fino a doversi impegnare personalmente nelle istituzioni
Speriamo che la Fuji gli acquisti un ruolo centrale nell'ambito della formazione di generazioni di cattolici esemplari moralmente saldi e civica mente consenti così come fu leopoldo Elia ma anche per Vittorio bassa o altri Carlo Alberto Moro
Colgo infine l'occasione per invitare alla celebrazione operistica che abbiamo ritenuto
Opportuno organizzare margine di questa giornata
L'ANAS sarà celebrata in Catalogna resti italiana alle diciannove e trenta Graziani
A questo punto
Chiamò
Per la tavola rotonda finale la conclusione di questa marcia o muori la bandiera
Perché abbiamo iniziato alle ore nove e trenta e intestato senza soluzione di continuità
Largo un
Parco ristoro prendiamo tempo i professori Azzariti
No no il professore Azzariti e qua
Il professor Francesco D'Onofrio
Il professor Roberto Alagna ci sono delle variazioni all'interno del
Il programma
Il professor Luciani e partito verso le cinque
Per la Francia
E me l'aveva detto o qualche settimana fa
Ma avevamo già fatto l'invito il professor Beniamino Caravita è stato nominato commissario di un'importante istituzione venuto qui ce l'ho annunciato e poi
In si è giustificata non del Senato spero la curiosità è grave
Economico il presidente Länder
Ed è tuttavia e devo dire che il parterre ad altissimo livello né e abbiamo la possibilità di nel tirare un po'con le somme da questa ricchissima
Naturalmente nel se il professor De Giorgi
Bruno
La signora la terra e la una professoressa
Caravale finiscono di parlare di La Pergola
Ed è la splendida relazione che abbiamo sentito fino adesso
Ma né e apprezza sarà bene apprezzato perché potremo continuare a discutere in realtà
Del tema centrale che poi percorrere tutta
All'operatività
Che cos'è successo
L'opera nei miei ieri cioè quella del partito politico delle forze politiche il problema della Costituzione in senso materiale della forza delle forze
E che stanno alla base dell'ordinamento e che
Né le
Effettuano la interpretazione e e il problema della Costituzione in senso invece vivente ne deriva che verificata dalle giurisdizioni per esempio Alessandro Pace se n'è andato ma una a verifica a affettuosamente sostenuto che Nevio polveri a si era sposato dalla Costituzione in senso materiale che per lui
Per Alessandro Pace non esiste più non è sostenibile dimostrato costituzionale di diritto mentre nelle la Costituzione vivente un però la Costituzione interpretata dalla giurisdizione soprattutto e giurisdizioni costituzionali sarebbe l'elemento ormai fondamentale su cui
In me i nulla nello stesso leopoldo Elia passando dal governata la Consip cuciono allo non né avrebbe acceduto in realtà io penso né che ivi dei duelli tipi di interpretazioni sono tra loro interconnesse né e nei momenti di rottura
La Costituzione in senso materiale interviene anche sulla Costituzione
Evidente detto questo però il problema è giustificare
Reca tavola rotonda sull'al partito politico al sistema dei partiti
Riflessioni incrociate sul tema delle forme di governo ovviamente cioè il mille novecentosessantanove settanta e la voce di leopoldo Elia su
La inciso per via del diritto che rileva una voce classica su cui tutti ci siamo formati addirittura
L'abbiamo glossa eppure il problema è questo che Nevio polveriera
Nel nel mille novecentoquarantotto anche sulla base nel della lezione Mortati Anna del periodo quarantacinque quarantasette
Ma soprattutto quarantasei quarantasette aveva visto sia del part io politico come un elemento fondamentale ed importante del sistema ma aveva pensato anche che fosse necessario ed opportuno regolarlo
Non e che il questa regolazione potesse essere vuole dal punto di vista di Mortati molto incisiva sulla base della proposta basso
Dell'articolo quarantanove della Costituzione venne poi svuotato o no oppure in maniera molto più semplice e come me è uscito su Crotone perché sociali del mille novecentoquarantotto diritti degli iscritti e selezione delle candidature però sia Mortati sia
Leopoldo Elia negli anni né successi vi alla grande scissione del nostro ordinamento col politico costituzionale cioè il mille novecentoquarantasette quarantotto
Da un
Direi Illy intimoriti dall'utilizzazione che né poteva farsi di una ve colazione del partito politico sono passati dal partito politico all'integrazione all'interno del sistema dei partiti
Il grande il sistema dei nei partiti di massa
Al di là delle nature differenti degli stessi me dava sicurezza impossibilità di integrazione all'interno della Costituzione ed era questo il
Progetto della casa comune né del mille novecentoquarantasette che poteva essere implementato solo da quelle forze che erano radicate fortemente nel territorio né nell'ordinamento e sulla base poi nella Progetto anche di ricerca che sia in Francia
Penso ai progetti vedere
Né e chiudere cioè men che meno il proprio tra quarantotto e quarantanove vennero ipotizzati penso alla al voi una delle parti politiche del mille novecentocinquantuno su cui aveva riflettuto lo stesso Vittorio Emanuele Orlando
Non è prima di morire pensione alle a riflessioni di Walter Marrocu che lei
Nei negli Stati Uniti d'America o anche al nostro spesso Giuseppe Maranini nella sua prefazione
Prolusione accademica del mille novecentoquarantanove ebbene il partito politico era fondamentale venne e l'allora in lungo battaglia poteva essere quella sulla sua regolazione
Ci poteva essere Sturzo ci poteva essere Maranini ENI ma un interessante di questo dibattito
Rimedi che incide anche sulla stessa posizione di Elia e per esempio una straordinaria o intervento alla su urna Yousfi sia
Di Mortati che dice ho sbagliato tutto nel quarantasei quarantasette e non si deve regolare il partito politico perché è pericoloso
E nel mille novecentosessanta proprio a Firenze Maranini davanti a Maranini una in con la partecipazione di Crisafulli Tesauro disse che il regolazione del partito politico bastoni prefetti
Basta un intervento di tipo amministrativo ecco dei in questo non parterre sui tutti gli interventi degli anni Sessanta da San Pellegrino
No alla con degno di dottrina dello Stato del mille novecentosessantasei sono sempre
Interventi per ribadire l'importanza del partito politico la sua fondamentali Rita ma la necessità che sia il sistema dei partiti e le forze che
E stanno alla base dell'ordinamento che debbono integrarsi all'interno della Costituzione mila novecentosessantanove quella voce su cui
In colleghi che voi tutti conoscete perché e inutile presentare
Per ordine alfabetico professore Azzariti professor Francesco dall'altro e professor l'ANIA e in quella voce in realtà la certificazione della prima fase della storia repubblicana della
Né la storia della Costituzione repubblicana che incomincia ad infrangersi in negli anni settanta
Nel mille novecentottantuno già come ho detto stamattina leopoldo Elia e più e molto preoccupato e ancor più preoccupato negli anni novanta dai tre novantaquattro come tutte le relazioni hanno certificato
Dalla linea sembra che l'abbia data Dossetti e in effetti da anche data Dossetti mai anche qui bisogna dire una linea di tipo corale
Né e si arriva fino al due mila otto quando
Riprende leopoldo Elia
Di fronte alla situazione di dissoluzione di liquefazione del sistema politico partitico ebbene decide de che il partito politico e si fondamentale ma ancora
A ma deve essere integrato dall'equilibrio tra le forze né tra le istituzioni
Della forma di governo ma anche esterna la forma di governo
Ora ci manca la
L'altro perché lanci proprio del diritto ha pubblicato la voce di Massimo Luciani che forse si è divertito tutto a fare una Boccea altra rispetto a quella di leopoldo Elia mille novecentosessantanove
Duemila
Facciamo sette dovrebbe essere del due mila sette se non sbaglio operavo cioè quasi né quarant'anni dopo è bene non
Luciani dice
Ma non è un elemento giuridico il partito politico
Deve essere eliminato tutto o no non deve essere inteso nel preso in considerazione da un'analisi giuridica Massimo da sa che io lo considero una lo splendido costituzionalista ma quando dice questo e più agevoli Sandulli che di altri costituzionalisti quindi e tendenzialmente un amministrativista ora
Tra l'ho fatta lunga venga ma NI questo il nodo don mentre né il lo stesso
Vittorio Emanuele Orlando del mille novecento cinquantadue recensendo le parti politiche si rende conto che ormai il
E quello l'elemento essenziale nel processo di democratizzazione il partito politico né e nei la connessione fra non il demo sulle e e le istituzioni non può che essere le medie mediato dal partito politico in questo momento lo stato sociale che era alla base anche della seconda ondata
L'altra di democratizzazione e democrazia rappresentativa sono
In grave crisi è quasi scomparsi e i bijou visti incominciano a dire basso questo partito politico poi a noi né ecco veramente può interessare ed è veramente fondamentale per la classificazione delle forme di governo per noi è veramente grave fondamentale per il diritto costituzionale ed è per il funzionamento dell'istituzione
Sono questi io credo i problemi
No e su cui in forcelle
Soffermarci in questo momento e sono forse questi problemi
Mi che neri ci impongono di
Nel valutare la voce foto Governo forme di del mille novecentosessantanove settanta nella prospettiva dell'inizio della grande crisi del sistema politico costituzionale italiano
No che inizia proprio dopo il mille novecentosessantotto dopo
La il fallimento del centrosinistra
Né per vedere nei quali ne sono le conseguenze a livello non soltanto istituzionale ma anche delle categorie giuridiche né con cui noi
Un lavoriamo nuove e facciamo il nostro o mestiere a questo punto un
Gaetano ti passo vediamo che ore sono
Se il venticinque sei e venticinque e noi abbiamo
Diciotto
Il
Nei dieci minuti per ciascuno

Ma anche il pubblico progressiva ma adesso io ho fatto
Io ho fatto
Questo
Procura perché Navarro grosso andrà bene ma adesso io abbia dodici minuti emendato
No no
Radio Radicale archi pagati paga per questo
Allora io prendo questo orologio raccontata va benissimo
Siciliani
Va beh
Scusate siamo rapidi scuserete dunque anche la mia sinteticità aumenti apprezzerete la mia sentiti Citaristi lo scarso tempo io per riflettere sul contributo di leopoldo Elia
In materia in tema di forme di governo parto e partirei da un lato personale dalla personalità dello polveri e in particolare da un interrogativo che mi sono spesso posto la ragione del fascismo
Di leopoldo Elia nei confronti delle intere generazioni presenti passati auspicabilmente future
Io credo che la ragione alle fasce mossi essenzialmente dettata dalla sua capacità di coniugare il rigore scientifico da una parte e apertura intellettuale dall'altra cioè dalla capacità di calare il diritto costituzionale dentro le dinamiche politiche
Nella realtà del tempo presente senza però limitarsi come dire all'elemento descrittivo che un vizio molto consolidato senza peraltro far cadere la scienza giuridica
Nella nella politicità della stessa dopo Adriano
è riuscito a non ridurre il lavoro del giurista quello del tecnico asfittico sostanzialmente
Tutti conosciamo qual è stata la sua la sua militanza la il suo impegno politico
Però credo che nessuno mai possa dire che l'idea chiediamo di aver anteposto le ragioni della politica aumenti imitate giuriste al rigore dello scienziato
Mario Guagliani
Cesare arrivato almeno forse a tutti noi che leopoldo Elia definiva il proprio metodo di lavoro realismo critico ecco io credo che in questa
Duplica duplice funzione cioè una turista realista da un lato ma che non abbandona mai la sua capacità critica risenta da un lato il fascino dall'altro anche metodo
Di studio e l'ho colto in Libia
Perché dico questo perché ho l'impressione che
Se volessimo ragionare in questa chiave diciamo di realismo critico scopriremmo che alcune Consip scopriremo due cose
Che alcune considerazione che si sono rivolte sono state espresse rivolte alla forma di al suo scritto più importante
In assoluto credo cioè la forma di governo nel settantanove voce al principio di diritto devono essere ricalibrati forse riferirlo capiremo meglio almeno io ho capito meglio anche la rivoluzione perché vi è noto che Elia non si è fermata al mille novecentosettanta anzi ha cambiato
Le sue riflessioni su questo tema
Nella voce del settanta come sapete voi sapete bene molto spesso si è attento inesorabilmente insieme due elementi da un lato lo sforzo classificatorio
Dati la tipizzazione delle forme di governo in direttoriali presidenziali etico
Insomma la conosciamo molti partiti ma stiamo e quant'altro
Il primo dato il secondo è la rilevanza di partiti non lo studio dei giuristi
Ora a me sembra che nell'uno e nell'altro portarsi nei tratti più originali dello scritto almeno si assunti inserite persi
Perché ce lo dice Lidia la classificazione che certamente caratterizza quella voce
Scriverà Energia è però strettamente legata allo studio ciascuna alla comprensione della dinamica della forma di governo esso senza ammette la classificazione anche quella nota classificazione un mezzo per fare per facilitare la comprensione delle dinamiche per i piani che delega dell'impianto il rapporto tra utili questo è anni agli occhi almeno tanto vero che nelle sue riflessioni successive su cui tra un attimo arriverò
In realtà diversificazione non non verrà più ripresa
Si tenterà si
Ci si concentrano non tanto sulla tecnologia quanto sulle trasformazioni ecco perché a me sembra che la classificazione sia stato un elemento di comprensione importante ma non si è dato determinante e poi ancora
Accoppo ancora il ruolo dei partiti politici è vero innegabilmente vero che via
All'inizio di quella voce lo ricordiamo tutti
Afferma che non si può più riflettere sugli alle forme di governo prescindendo dal sistema dei partiti e questa è chiaro che è chiaramente scritto
E però non mi sembra questa la più grande novità non foss'altro perché qui si è ricordato come dire dell'importanza dei partiti politici che lo studio del diritto costituzionale ma insomma basta pensare che ne so Costantino Mortati dalla Costituzione materiale robaccia perizie fully
Dell'indirizzo politico insomma già c'era nella scienza costituzionalistica la consapevolezza che non si potesse prescindere al ruolo dei partiti politici
E allora quale
Almeno che ovviamente la maggiore innovazione in quella riflessione dalle riflessioni griglia e che forse come Fulco mi dà il tempo cercherò illustrare è
Continua
Vero
La della linea rossa che com'è cambierà mai mentre queste cose contraccambiare
L'uso
Giulia democristiana il filo che lega però
Non mi far perdere tempo quali sono
Quali sono
Quali sono quale sono cosa che rimarrà con le cose che contrassegna il metodo D'Elia e gli occhi si intende bene Donato
Scusate la brutalità la storia e la comparazione dall'altro digerire centrale assegnato ai fatti e in particolare ecco i fatti che si conformano come convenzioni
Ai miei occhi almeno sono la storia la comparazione su cui il muso abbondante ricchissimo voi conoscete
Che indaghi figlia che permette di dare il via a questa realismo critico di cui parla accertare Elia la possibilità di osservare Abilante dal contingente di conservare quel necessario distacco critico
Le questioni della politica senza farsi prendere azienda
Difendere dal suo Burgo
è attraverso la storia la comparazione quindi riesce a recuperare una consapevolezza dogmatica anche nello studio di un'esperienza costituzionale politica specifica
E qui sta
Questi strumenti storie comparazione che in sostanza permettono di non fermarsi di non fermarsi soltanto descrivere
Che lo spinge verso la problematicità saniamo la storia comparazione in qualche modo nell'ultima fase della sua vita d'ordine li farà accentuare lo spirito polemico grazie nell'ultimo tempo voi sapete il suo sconcerto la massima preoccupazione
Nei confronti delle riforme
Del due mila e sei
E così anche devo dire per marginale per imperativo per i partiti per l'importanza scusate dei fatti
L'analisi del Polo politica non la paralisi giuridica non può prescindere infatti non può prescindere dalla dinamica politica in senso stretto
Però notate bene credo che possiate convenire con me Elia non si è mai fatto chiudere all'in tempo di una logica esclusivamente partitica per quanto i partiti siano importanti mai è stato solo che il partito
A determina la forma di governo poco equilibrio dei poteri
La sua riflessione come sappiamo è invece china di e venti racconti amento di fatti saltare anche minuti
E la sua capacità è stata quella di ricondurre in qualche modo di spiegare ricondurli Fattarella generale il particolare generale
Qualcuno qui ricordato le cronache costituzionali
Bene guardate che le cronache costituzionali non furono soltanto una rubrica di
Cronache costituzionali ma fu
A memoria i piloti sempre usa il modo in cui leopoldo Elia fatemi dire anche Giuseppe Guarino concordi vigeva quella Sezione
Hanno pensato al diritto costituzionale c'è una scienza legata alle realtà che dovrà essere documentata cronachistica se volete ma che dovrà essere curata dall'ottanta
Criticamente io credo che abbia ragione
Paolino ma quando ha rivelato che la scomparsa di quella rubrica in quell'istante ha coinciso con una sostanziale abbandono da parte dell'ampia parte della comunità scientifica giù progetto culturale
Quel progetto culturale che forse era quello che ispirano le polveri e forse anche quello e in primavera invece di linea
Proiettata sull'esegesi della fu della giurisprudenza costituzionale
Guardate che saranno portate lo sapete saranno l'attenzione i fatti le convenzioni che in qualche modo non verrà dei richiami
Considerate ma neppure mai accettate pienamente completamente
Non ho il tempo di dirlo me l'ero segnato ma al tempo libero se leggiamo la voce del settanta quindi in qualche modo la favola la più famosa tutte le sue convenzioni la conventio ad excludendum dalla consigliera
Va bene non trovo nemmeno una citazione la considera il problema non la considero un dato positivo in qualche modo qualcuna una questione di criticità della forma di governo parlamentare a molti partiti SMI estremo
Quando devo saltare una serie di cose perché sono terrorizzato dal furgone quando nel due mila quattro turisti salto anch'basso di tempo notevole ma quando nel due mila e quattro nel due mila sei riprenderà alle sue riflessioni sulle forme di governo
Bene le analisi dei fatti le trasformazioni dei fatti diventeranno
Decisive i partiti politici riceveranno tremendi costituita situazioni condizionanti ruolo dei partiti politici di più e qui vorrei
E qui lo dico contro lo cenato
Giuliano Ferrara io credo che in questa sua seconda fase dopo il due mila e quattro diciamo così
Oltre i partiti politici forse sopra i partiti politici a una riflessione attenta una maggiore attenzione viene prestata alle istituzioni
Lo studio la forma di governo riguarda le istituzioni il ruolo del Presidente della Repubblica e alla formazione di governo e centrale via non è stato mai critico per esempio con Cossiga
Il ruolo del Parlamento la crisi del Parlamento e angosciante ricordate era
L'accusa convegno ricostituzione istituire la sua relazione su
Parlamento alla fuga dei poteri rapportata amplissima dei poteri del Governo di rischi di deriva plebiscitaria l'inaccettabilità
Di di tutto ciò
La inaccettabilità di tutto ciò
E l'attenzione alla legge elettorale
La legge elettorale scriverei Aldo Polito direttore
Dopo due mila e quattro scusate una forma di governo deve essere interpretata alla luce del principio maggioritario prevalenti e la nuova legislazione elettorale
Bene e il principio
In primis anche per quanto riguarda la legge elettorale ritirati in quanto Ciccanti lui dirà
Deve essere contenuto deve essere contenuto perché non si può portare perché bisogna nel momento in cui Sissi site una torsione maggioritaria del sistema
Non si può non pensare alle garanzie costituzionali Elia fu il primo come ricorderete tutti che subito dopo la legge maggioritaria del due mila quattro prosa ripropose l'innalzamento dei quorum di garanzia data
Non c'è prodotto e quant'altro bisogna porre
Argine alla concentrazione successiva per
Potere
La riflessione quanti secondi c'erano
Qualche minuto anche secondo me
La riflessione riflessione
Infatti sono d'urgenza la riflessione posso che esce dai confini tracciamo ho quasi finito dieci dieci e poi facciamo cinque cinque cioè l'effetto ho quasi finito
La riflessione di linea sui partiti politici sulla crisi dei partiti politici vista l'importanza che ha sempre dato per carità che succede Vespetta addirittura micro
Passeggeri
Aspetto no spento il microfono chiosco ecco vorrei che superiore terrorizzato dal teste in nossignore rovinata
Questo è molto gentile carino
Allora
Femminile la riflessione di gelida sull'accelerazione dei partiti è venuto radicale
Lui sostanzialmente afferma
A proposito dei partiti personali che sembravano affermare che ormai si sono
Afferma chiaramente che in qualche modo non è
Con pensabile perché la per la perdita di capacità programmatoria programmatica di nuovi partiti politici personali
In qualche modo lo portano a fare un'affermazione qualcuno ha detto che lo voglio dire
A fare affermazioni di questo tipo non è esagerato parlare oggi conseguenza dei presidenti di partiti da una concentrazione del potere di emergenza costituzionale
Beh insomma emergenza costituzionale non è esattamente un'espressione come dire
Mite e la preoccupazione dell'ultima riga non ce lo nascondiamo è stata
Rilevantissima io questo voglio dire se non sono stato chiaro spero di esserlo adesso
Alla crisi dei partiti con una crisi dei partiti leopoldo Elia che parte dando un ruolo determinati partiti si aggrappa abbinata a un termine
Miglio violente ma che
Credo sia significativo si aggrappano istituzioni perché in qualche modo è necessario conservare l'essenziale ed essenziale è secondo non vale niente
Io non voglio dire secondo infine
è
Conservare di non stravolgere l'assetto dei poteri per questo si capisce quel che qui è percorso è stato percorso perché più volte è stato detto è stato detto anche da Fulco lanchester all'inizio di questa mattina
Che in via conclude la sua riflessione come recita
Recuperare l'equilibrio
Tutti noi siamo stati colpiti fortissimamente colpiti quando in uno degli ultimi sui con considerazioni in un convegno gastriche agricola ma è stato pubblicato eravamo presenti in tanti dichiara
Presente lo ricorderà bene leopoldo Elia
Disse propongo una nuova classificazione delle forme di governo che devono essere distinte tranquillo e sicuro un equilibrio e quelle che invece sono squilibrati qual è il coordinamento tra questa l'evoluzione della forma di governo il e la costanza reca ed in prima linea è insomma se è l'equilibrio che diventa elemento costitutivo della forma di governo al posto dei partiti
è necessario che in qualche modo chiude
Giustificati da soltanto per una Pro io la dico così
Istituzionali Istica cioè nel senso di istituzioni svuotino Pontinia sempre istituzionali intendiamo lo studio dei fatti e delle consuetudini entro le istituzioni
In qualche modo
Storia comparazione
E storia dei fatti che si consola consentono in consuetudini in assenza di un elemento essenziale della democrazia deve continuare a essere essenziale
Mette in crisi profonda i partiti politici non può che portare ad un istituzionali smog proprio Pontinia basata su in qualche modo la necessità che
Le istituzioni non vengono stravolte darà una soglia fissa
Rispetto agli altri gli equilibri grazie
Grazie
Altrettanto
Discusso Gaetano
La ristrettezza dei tempi faccio gli faccio faccio notare che esigono finirà per faccio notare però
Che il storie comparazione non è che siano la maggiore innovazione perché c'erano già né e la ripresa della storia dell'indirizzo storico politico che si connette e i alla la scuola
Diciamo classica giù sposi civilistica
Però e c'è un altro ed intanto Patrasso noi il microfono le cronache incostituzionali sono state
Introdotto in Quaderni costituzionali proprio perché erano no in questo il problema che non noleggiava stanza Quaderni costituzionali
Perché nel mille novecentottantuno quando ho affondato Quaderni costituzionali con altre persone tra cui
Giuliano Amato Barbera chili paradigma
Un e Manzella c'eravamo anche noi molto giovani né ma
Né uno dei doveri di indicazioni
Ben più chiare di egli è stato reintroduciamo
Le cronache costituzionali
Che erano state eliminate la giurisprudenza costituzionale e quindi né idea che è venuto a qualcuno di dire a Ceccanti che se n'era occupato nel novantasei perché gli aveva detto Barbera sulle cronache costituzionale aveva un senso
Un senso metodologico ed è il senso metodologico del recupero di parte l'emigrato storia costituzionale ma anche dell'IVA
Prassi costituzionale della prassi costituzionale della Quinta Repubblica francese ma del scusate della Terza Repubblica francese e anche della l'ordinamento britannico come elemento della indefettibile per l'impostazione metodologica di un giurista
Che si occupa di costituzione
Con questo
Effettiva
Efficiente
Dopodiché
In
Però bisogna vicino alle Regioni e le leggerò spiegheremo ai Balcani allora signori è vero che siamo alla fine
Ecco
Dicono di no non Assirelli rilevano etnie
Belinelli no
No noi lega
è la terza questione
E nelle in
Giugno-luglio al due mila otto torneo Morbelli niente o porcheria a giugno innocuo a albergo di via Nazionale in un
Seminario ristretto onda parla e introduce il tema dell'equilibrio chi vi parla è intervenuto subito dopo dicendo quello che ho detto oggi
Signori ma non vi rendete conto per la mia generazione questo è un colpo questo è il cambiamento totale del paradigma qualcosa deve essere capitato nello nostro ordinamento e lo ha ridetto poi nella
Via come sia bene nella riunione dei centri studi tra cui
Quello grosso in via di Ripetta in luglio ed è stato in realtà l'ultima
Intervento io devo dire che ti manderò e sotto questo punto di vista perché me lo ricordavo e mi è stato fornito gentilmente niente anche dalla una
Signora Paola andare il testo
Li abbiamo e quindi lì socializziamo perché sono stati sono girati in summit Zatta ma anche stati pubblicati prego
Francesco tu che rappresenti la scuola partenopea no a parte il fatto che non rappresento sostegno nessuno in particolare devo solo alla Corte si è pur sempre uno
Nei confronti di sé intervengo in sostituzione dell'amico Benedetto vero Caravita
Ma innervosire di svolgere due considerazioni una che riguarda il rapporto personale con leopoldo Elia
Un aspetto che non è stato ovviamente
Presidente del dibattito oggi
E che tendo a dire invece è stato rilevante leopoldo era Presidente della Sezione riforma istituzionale che la Commissione D'Alema
Io ero il relatore della riforma dello Stato la questione d'Alema in quel periodo è il periodo nel quale ho parlato molto più a lungo con leopoldo Elia
Non tanto dei partiti politici quanto del dell'assetto costituzionale dello Stato cosa fosse il regionalismo cosa fosse il federalismo cosa fossero i rapporti tra Stato e Regione dentro il sistema di governo
Non avremmo mai immaginato alla fine qualcuno in Parlamento desse vita quello che è diventato il Titolo quinto da solo
Perché immaginavamo che tutto ciò che riguardava i rapporti Stato-Regione fosse parte decisiva della forma di governo dello Stato lo dico perché la completezza del pensiero di Elia in qualche misura occorre sempre per la presente
Scusate ed esaltare questa o quella persona così come sono stato molto lieto del ricordo di La Pergola
Perché la mia esperienza personale abbia portato lo dico perché nel dibatto attuale questo non è mai oggetto di
Riflessione secondo me è sufficiente
Sono santo prevalentemente a studiare il sistema inglese e statunitense due sistemi di governo uno parlamentare e uno presidenziale
Entrambi strettamente democratici entrambi tendenti a punti di equilibrio di Governo molto diversi da quelli che noi immaginiamo dell'uno o dell'altra forma di governo e quindi dal mio punto di vista non riesco seriamente a capire perché
Vi è una contrapposizione così violentemente ideologica tra forme di governo parlamentare presidenziale sapendo che ovviamente l'una e l'altra possono convivere a condizione che sono forme di governo equilibrate
E lo dico anche questo del ricordo non generico di lo porta via non è una
Commemorazione di una persona di cui si deve solo bene perché nelle cose apprese oggi la più importante di tutte
La più importante di tutto e per il dibattito che riguarda il partito politico è stato l'intervento del professor Pombeni che non c'è quindi lo posso dire
Il riferimento lo lo dico perché fra i presenti che immagino tutti siamo stati anche stamattina Pombeni ha parlato detti
A proposito di Elia
Leopoldo Elia
Tra Fuji economiche e sociali del periodo transitorio
Se noi non abbiamo ben presente
La provenienza cattolica strategica di leopoldo Elia nella conoscenza del partito politico non riusciamo a capire che cosa è per uno di provenienza cattolica come leopoldo Elia
Il partito in quanto forma più alta di carità nella vita sociale
Leopoldo viveva una stagione politica quella costituzionale dell'epoca nella quale i partiti politici erano normalmente ancorati a soggetti intermedi tra il popolo degli elettori e lo Stato
Soggetti intermedi che erano per la parte cattolica prevalentemente gli uomini situati in qualche ambito sociale
Qualcuno ritiene degenerazione corrente corporativa qualcuno ritiene pluralismo sociale ne abbiamo sentito parla stamattina in modo molto significativo altre alla Costituente ritenevano che il corpo sociale fosse prevalentemente la classe operaia
Non possiamo far finta di non ricordare
Che la Costituzione italiana nasce sul tronco di un partito politico che non è
Un soggetto che gestisce il potere intermedio li carsici è un soggetto che completa la presenza della Società nello Stato
Completandolo attraverso il partito politico che è il soggetto che
Concorre a determinare la politica nazionale non non abbiamo mai sufficientemente approfondito oggi del dibattito che oggi c'è
Sulla forma di governo in Italia
Questi due punti fondamentali della nostra Costituzione il primo non se ne parla più per niente
La nostra Costituzione che ovviamente si può cambiare aveva un equilibrio di tre età diverse la questione dell'età nella Costituzione era
La maggiore età per votare per la Camera quindi la generazione anche più giovane
Una età maggiore per poter andare al Senato quindi comunque una ditta di maturità
è un ancor maggiore per poterli veda Presidente della Repubblica l'equilibrio delle tre età erano equilibro tra generazioni mi chiedono il giorno in cui il Senato diventa qualcosa di diverso
Che fine fanno letta non è casuale che il Presidente del Senato e il Presidente
Della repubblica supplente lo è anche per una regione specifica violenta diversa di quell'Assemblea rispetto all'altra
Questo aspetto è totalmente assente del dibattito costituzionalisti da attuare lo dico perché non è una questione dei partiti ancora questione nostra dei costituzionalisti
La questione dell'età sul soggetto partito non l'abbiamo mai sufficientemente collocata al centro del dibattito che aveva la Costituente
Alla Costituente l'età sono state prese in considerazione in tre momenti diverse vi chiedo nel nuovo equilibrio qual è l'equilibrio tra letta o se noi stiamo se non stiamo andando prevalentemente
In una logica in cui esiste soltanto l'età iniziale
Soltanto quella per così dire al di sotto dei quaranta anni quella di temo giovanilistico e basta nella quale siamo tutti uguali in quanto cittadini elettori
E allora il primato del ciò che il Rettore realizzare eguaglianza delle Thunder Moro per così dire non dell'equilibrio tra età ma della prevalenza di unità rispetto alle altre lungi da me l'idea di dire che debba esservi la prevalenza dell'età maggiore
Ma occorre capire qual è l'equilibrio da questo punto di vista alla elezione
Quindi il primo problema è
I partiti politici ai quali pensa leopoldo Elia in quel momento erano partiti politici avevano nel proprio interno una pluralità di ritardi a far
L'azione ed erano partiti politici che erano nel completamento nella organizzazione dello Stato della società organizzata precedentemente
Era portatore della cultura che la società precede rispetto allo Stato
Non viene determinata dallo Stato rurale il Governo dello Stato
Era il governo della società da questo punto di vista mi chiedo se il progressivo scadimento di questi corpi intermedi non è giunto fino al punto da farle scomparire del tutto
Se la riforma di governo di cui si sta parlando adesso lo stiamo andando verso una forma di governo dalla quale non esistono più i corpi intermedi nella storia costituzionale continentale europea non in quella statunitense quella britannica
Ciò è avvenuto durante un periodo molto breve della Rivoluzione francese
Che fu caratterizzato dalla scomparsa dei corpi intermedi
Questo è un punto fondamentale esistono o no i partiti politici sono o no corpi intermedi ma sono corpi intermedi in autonomia o sono corpi intermedi in completamento di organizzazioni della società
Questa è la natura dei partiti politici alla quale leopoldo poteva guardare
Quando era per fortuna sua molto giovane perché questo era il senso della Costituzione che viveva
Non era un fatto di diritto giurisprudenziale era un fatto prevalentemente di organizzazione sociale che diventava organizzazione dello Stato temo che da questo punto di vista noi da un certo numero di anni
Stiamo passando dalla idea dell'equilibrio delle generazioni dell'equilibrio delle organizzazioni sociali alla prevalenza di una sola generazione la prevalenza di una sola dimensione
Qualcuno di loro che più grande dei TAR ricorda Roma uno sulla dimensione di Marcuse duecentosessantotto
Quella unica dimensioni per cos'era quella economica noi stiamo passando alla dimensione unica non solo economica dal punto di vista integrativo ma anche soltanto di vista elettorali del cittadino elettore
Il fatto del sondaggio che non è un fatto negativo in sé
Se diventa esclusivamente basato sulla fatto dell'elettore
è un fatto che cambia la natura del sistema di governo non è un adeguamento costituzionale
Non è un'altra forma di governo non è una modifica ad una forma di governo è un altro sistema una cosa completamente diversa non è presidenziale anziché parlamentare parlamentare anziché presidenziale è un'altra cosa
Perché parlamentare e presidenziale possono avere anche un equilibrio di generazioni
Possono avere anche un equilibrio di categorie sociali i due modelli di per lo statunitense che britannico ci dimostrano che si può essere presidenziale o parlamentare per ragioni storiche nazionali del tutto diverse
In Italia ho il timore che anziché contrapporre l'uno dall'altro che sembra di essere determinanti per la costituzione dei seggi
Finisca con l'essere la contrapposizione di una società di eguali in quanto cittadini
Alla Società del diseguale in quanto uomini situati
Questo è un problema molto molto complicato ecco queste sono le ragioni per le quale ho il timore che noi stiamo andando verso una forma di governo nella quale stanno scomparendo se le ragioni del pluralismo dell'età
Se la ragione del pluralismo sociale la scomparsa di questi due proverbi proposta forme di tipo assoluto mi porta a ritenere che siamo in presenza di forme puramente assolutistica di
Di governo le forme assolutistiche sono molto generiche l'assolutismo di governo è una cosa completamente diversa darò forma di governo democratico pluralista questa è la mia opinione al vero
Ecco
è un vecchio problema è il problema e che né della società di massa e della società democratica di massa o uno stato dei partiti strutturato o il plebiscito arrivismo
Do questo nel mille ottocentoquarantotto Seconda Repubblica francese in poi
E l'alternativa e di questo era direi molto informato leopoldo Elia perché rinnega i suoi vi sulla restaurazione delle
Mille ottocentoquattordici fino al mille ottocentotrenta e poi la monarchia di luglio in realtà aveva seguito ed era il suo paradigma soprattutto alla Francia della posso rivoluzionaria ma adesso la parola alla professor mania che a una disabili
Essi ovviamente profitti ha accomunato
Però
Miliardari spinta possono avere noi siamo versati
Diciamo
Direi
Colleghi
è questo così come
Avvocato apposta in questa
Aria Roma-latina professor Violani diciamo e della coppia
Emerga povertà
Interruzione sempre composita arriva no in effetti come
Anticipare avrà personaggio essere
Io ho avuto per ragioni anagrafiche ho avuto
Senza qual è
Capobianco a questo qua ho avuto
Occasione di leggere la voce di Elia sulla forma di governo che era stata pubblicata nel settanta soltanto
Qualche anno più tardi in occasione proprio della stesura tesi di laurea che
Fu discussa assieme ad Angelo Antonio Ferrati prodotta leopoldo Elia recentemente la signor Elia
Ha avuto la bontà
Di farmi avere la copia della tesi di laurea su cui
Il mio punto di allora annotato diciamo le sue osservazioni in vista della discussione
Viva
E ma comunque anche a distanza di anni era ancora notevole la risonanza di quel contributo scientifico per l'ambiente romano dell'epoca dove come ha osservato Paolino
Vi era
Già un'esigenza di avanzamento metodologico nel campo degli studi
Costituzionalisti dici
E ora io non penso di essere fuorviato dall'affetto che mi lega ricordo del maestro se dico che rivisitato anche a distanza di il tempo saggio conserva intatta tutta la sua caratura
E direi che è un occupate tutte le cose di Elia ma qui veramente alla massima potenza sì evidenziava la sua capacità di far trasparire inediti e fruttuosi i punti di osservazione superando in un momento d'un colpo
La reiterazione di approcci ricostruttivi
Tramandati
Ora naturalmente
Non sto qui vista l'ora leggere gli appunti
Integralmente gli acuti che avevo preso magari mi riservo poi di depositarle cioè se ci sarà una raccolta gli atti di questa giornata bene
Allora io arrivo in ritardo ma
Come sempre allora
Beni naturalmente il l'aspetto di maggiore rilievo del saggio
è stato detto più volte
Ebbene
Va identificato con la messa a fuoco dell'incidenza dell'assetto
Politico inteso Bhutto come sistema dei partiti
Sulle modalità di funzionamento della forma
Di governo
E a questa scoperta è stato dato il grande risalto che tutti sappiamo pure
Essendo in qualche modo scontato il debito come ha detto anche Fulco proprio all'inizio nei confronti del filone realista dell'uso del diritto costituzionale
E del forme di governo che poteva vantare una cospicua alla tradizione nel panorama degli studi costituzionalisti uscire
Ci può dire anzi che sin dagli albori della nostra disciplina si è fatta strada la consapevolezza che l'esame della forma di governo non potesse astrarre
Dalla rilevanza dello scenario politico sociale in cui
Essa destinata ad operare
E io direi che c'è un filo rosso che va addirittura da Orlando a Romano a Mortati no pur con tutte le loro differenze
Però ecco c'è una differenza nel senso che
Questi autori che avevano operato a ridosso delle grandi trasformazioni che interessavano lo Stato liberale nel nostro Paese hanno vissuto questo nesso in termini addirittura drammatici molto problematici
è basta pensare alla prevenzione di Romano
I disastri Romano nei confronti delle pluralismo sociale del nuovo secolo e e i suoi dubbi sulla capacità della organizzazione statale di poterne assorbire l'impatto
E poi per quanto riguarda Mortati di cui egli ha come sappiamo ha assorbito l'insegnamento proprio alla Sapienza
La sua prima elaborazione e si era collocata nel quadro dell'esperienza autoritaria
E dove la presenza del partito unico poteva aspirare ad una identificazione col sistema istituzionale talmente viene data risolvere ogni possibile dialettica
Tra momento precettivo il momento politico
Eccolo in caso di Elia
All'elaborazione di questo rapporto assume un carattere
Necessariamente più articolato ci dovendosi confrontare
Sullo sfondo del pluralismo democratico con
Un sistema di partiti molto complesso e con me dinamiche al suo interno altrettanto altrettanto
Oltretutto come ricordava giustamente che danno Azzariti la questione dell'assetto partitico nel frangente storico in cui parlava scriveva aereo follia
E presentava addirittura spenti che andavano molto al di là
Del versante della forma di governo e la conventio ad excludendum
Lucidamente individuate concettualizzare D'Elia
Evidenziava come nell'Italia dell'epoca la questione cruciale non fosse quella
Della tendenza alla frammentazione quanto l'impossibilità dell'avvicendamento tra i più grandi partiti
Proprio per le implicazioni che questo avvicendamento avrebbe potuto avere addirittura sotto il profilo delle alterazioni del quadro costituzionale
è una situazione questa in
Può essere interessante notarlo che finiranno riproporre sorprendentemente
Pur con tutte le distinzioni caso proprio quel processo di compenetrazione tra partito dominante
E dimensione istituzionale
Che era stato analizzato da Costantino Mortati
Non voglio insistere naturalmente sulla l'applicazione lo svolgimento che dell'assunto di cui abbiamo detto è stato fatto dai Lia
Il professor D'Onofrio ricordava concerto una certa freddezza nei confronti del modello americano maturi corde RAI quella famosa frase di Elia
Calabrone che potrebbe volare ma non vola come dire un sistema
Che va a corrente alternata o quello del presidenzialismo puro lo chiamavano presidenzialismo americano cioè un sistema che dal suo punto di vista
Era tutt'altro che idoneo
A dare delle garanzie di
Diciamo univocità di funzionamento
Ma questo è solo così per questo ricordare quella
Della
Frase molto significativa
E certo partendo dal punto di vista da queste premesse si può anche capire
C'è una certa un certo relativismo nei confronti della dei meccanismi di razionalizzazione
E a riguardo io ricordo proprio nella voce sulla forma di governo l'ironia che traspare dalle parole che li ha nei confronti del convincimento che da noi ha avuto molti seguaci così può pure riconoscere per cui la prestazione
La buona prestazione del sistema di governo del disco sarebbe dovuta
Pressoché esclusivamente all'istituto della sfiducia costruttiva
Ho è vero che poi
Il professore lei ha cambiato su questo in qualche modo lo dico è cambiato ma insomma a
Affinato la sua posizione ad esempio nell'intervento al Senato del ventiquattro luglio del novantuno e l'intervento sul il dibattito sul messaggio presidenziale sulle riforme istituzionali
C'è un
è un atteggiamento ecco di maggiore interesse nei confronti dei meccanismi di razionalizzazione e in particolare
Proprio sui meccanismi volti a deprimere la forma di governo parlamentare prestazioni più adeguate sia in termini di Kyoto di titolarità dell'indirizzo politico che di stabilità dell'azione di governo
Appunto
Questo non significa che
I meccanismi di razionalizzazione in definitiva nel pensiero dei via Fosso del tutto ininfluenti
Anzi proprio Elia
Avanzava un giudizio di eccessiva timidezza nei confronti del costituente italiano
Per la debolezza delle soluzioni di razionalizzazione che erano state ipotizzate che erano state o voi
Che erano poi li fruita dell'articolo ventiquattro della Costituzione nonostante
La prospettiva ben più ambiziosa che emergeva nell'ordine del giorno Grassi so a quale lui ha fatto costantemente richiamo
In questi interventi che ho
Che ho ricordato
Quindi vorrei ecco fare questa considerazione di sintesi
Tutto ciò porta a confermare che è estranea la prospettiva di Elia l'ipotesi della dissoluzione della forma di governo nelle prassi partitiche o nelle regolarità espresse da queste medesime prassi
I quali che siano le regole costituzionali volte orientarne il funzionamento salto una serie di
Passaggi che non è il caso qui di
Di richiamare ecco una brevissima osservazione
Con riferimento proprio alla voce di Massimo Luciani ma anche
Di notazioni che si trovino altri autori
è che hanno portato alla l'apertura di una questione di una di un dibattito che a me sembra dirittura nominalistica hanno cioè in che misura
Il professor Elia
Abbia cambiato o meno idea
Sulla possibilità di configurare i partiti politici come elemento costitutivo della forma io ero perché ero in un certo punto ha usato una diversa frase una diversa formula
Io lo appuntata cioè ha parlato di situazioni condizionante il loro funzionamento ma francamente insomma
Ecco a meno che non si voglia proprio andare lì col bilancino a me pare che
Vi sia invece una coerenza
Negli anni assolutamente visibile e tangibile ecco un'ultimissima considerazione davvero voi chiudo c'è anche un aspetto valutativo nelle posizioni
Di Leo Pompilio che bisogna tenere ben presente cioè voglio alludere al giudizio riguardante la capacità del sistema dei partiti di concorrere alla funzionalità della forma di governo
Favorendo soprattutto lo sviluppo di leadership adeguate alle esigenze delle società avanzate
E voi ricorderete che il ricorrente da un certo punto i poveri nell'elaborazione di Elia la doglianza rivolta alla democrazia cristiana di non aver saputo unificare la leadership
Ripartito con la carica di cancelliere di primo ministro
Di presidente del Consiglio dei Ministri questo è un elemento ricorrente nelle sue
Sull'osservazione
Ecco
Quindi
Che cosa ci che cosa civili ci dice questo che c'è un punto fermo e concludo davvero
La quale mi sembra che leopoldo Elia lo si sia mai discostato e dello scetticismo dei confronti di moduli organizzativi incentrati sulla investitura diretta
Grazie diretta de delle cariche diciamo delle cariche titolari delle funzioni indirizzo politico non si tratta solo del presidenzialismo pongono tutto il calabrone
Che potrebbe volare manopola ma anche dei della
Del
Semipresidenzialismo dalla Quinta Repubblica francese
Proprio perché
Si vede in questo in questa forma di governo un pericolo diciamo di cui si sta Enza fra due centri di potere
Più generale
Paventa il rischio insito questa tendenza a valorizzare in senso plebiscitario la investitura monocratica che
Diciamo questi sistemi
Tendono a frutto assai
Enfatizzare quindi da questo punto di vista
Penso che il ruolo che
Dopo degli assegnato al partito politico come
Supporto indispensabile e necessario di un corretto funzionamento del sistema di governo rimane come una
Considerazione diciamo che
è sicuramente valida
Anche oggi in
In un momento nel quale
La forma di governo parlamentare si trova ad affrontare la sfida forse decisiva
Che quella del controllo della spesa pubblica
Contemporaneamente la capacità
Di assicurare e le prestazioni e pubbliche che sono richieste dei diritti fondamentali dei cittadini grazie a
Occupi
Abbiamo un pur la possibilità di
Fare una rapidissimo direi quattro cinque minuti per ciascuno ma e poi chiudiamo chiudiamo alle sette e venti perché alle sette e mezza c'è un'altra questione
D'accordo ci chiudono anche i doveri io no ringraziamo dove io
Che
La direttrice del dipartimento
Affettuosamente
Per l'ospitalità prego
Prego
Tre quattro minuti
Sì allora io in tre quattro minuti vorrei fare un PAC due riflessioni soltanto su quella che per me è stata una legge quella che
Io ritengo sia una riduzione della leopoldo Elia
Ovviamente non voglio generalizzare non voglio fare Tirelli sia quelli che
Penso io e però vorrei un attimo tornare a riflettere sull'approccio che del costituzionalismo dei costi succede sempre quando riflettono sul sistema politico
Elia sottolineava un atto
Necessaria criticità rispetto alle vicende della dinamica politica e dall'altra necessaria partecipazione
A me ha colpito tra le cose che ha scritto l'idea quando nel mille novecento ottantuno a cinquant'anni Giuffrè quel convegno
Sita prese
Ambienti della tendenza dei costituzionalisti forse non so se in termini critici autocritici ma probabilmente anche in termini autocritici la tendenza al conformismo costituzionale ed a cui bisogna rifuggire
Ora perché faccio questo riferimento a
E scusate un altro passaggio Sempre nell'ottantadue poco dopo ricorderete che in linea scrisse
Sul pericolo di utilizzare la Costituzione come un concetto del tutto contingente e dunque sono parole mie inservibile alla Costituzione
Perché dico questo sulla scorta delle riflessioni di invidia
Perché etica non appartiene alla schiera amplia
Di guida in qualche modo siamo tra civiltà anticostituzionali sicché ritengono che il Rosina soltanto quello di razionalizzare il reale
Ok
Ovvero che per senso di realismo ovvero di imperialismo in qualche modo bisogna accettare le trasformazioni in corso
Sono
Efficacia invece ricordato che è sbagliato ritenere che ogni vere azioni pur importante nell'ambito del sistema politico comporti un mutamento nella forma di governo
Io credo che oggi in un periodo di fortissime trasformazioni nella forma di governo di fortissime trasformazioni
Del
Del sistema politico di riforme istituzionali bisogna riflettere Lido rifletto invito ovviamente tutti voi a riflettere
Su queste parole non è detto più bisogna necessariamente accettare perché dopo se non si fanno
Pessimi riforme arriverà il ventidue giugno
è possibile che il diluvio non arrivi possibile anche riflettere sul fatto che ci sono riforme costituzionali
Che si possono fare bene e che
Invece che le riforme costituzionali o comunque cassetti le dinamiche politiche
Devono essere studiate criticamente e in qualche modo denunciato denunciando quel che io credo si faccia poco
Un'ultima battuta sull'equilibrio
Dopo eliminare l'ho accennato abbiamo chiamato tutti anch'io da ultimo
Conclude la sua vicenda pensando che il rinvio sia essenziale delle forme di governo
Voi ricorderete tutti in quel
A proposito timidezza
Ovvero di l'utenza della l'attività di via
Che forse la critica più forte scientificamente più forte alla riforma del due mila sette la seconda parte fu quella di via quando distribuiscano il premierato un assoluto io guardate non voglio fare nessun riferimento tra le riforme del due mila sei e le riforme di oggi non voglio farlo con grande
Sincerità perché perché perché possiamo farci un convegno perché dovremmo farlo
Però mi chiedo in questo angolo prefetto invece se non c'è non sia che non ci sia un problema di squilibri di pericoli di squilibri e in qualche modo non bisogna rimettere sulle riforme attualmente in corso sono io non indica che parla
Il recupero di
Equilibri enunciati squilibri perché in qualche modo così noi continuiamo nella logica venti Cannizzaro
Che ci ha
Che ha dominato dibattito costituzionalisti produttivi forse dal novantatré ad oggi progressivamente
Accentuato sì beh forse non finiremo per scoprire che ci troviamo in una situazione
Sbilanciata e allora se vogliamo
E qui chiudo con una battuta se vogliamo ammesso e non concesso rafforzare il governo del premier tra le tante ipotesi o fare un sistema maggioritario
Ancor peggiore di quello che già non abbiano
Ne possiamo discutere ovviamente
Va bene non va bene ovviamente eviterò a maggior ragione e chi si propone a questo obiettivo deve garantirci l'equilibrio c'è rafforzare il par
Lamento rafforzare
La Presidenza pubblica come strumento aggiudicazione o di intermediazione politica a me sembra e può darsi che sbaglio
Nella mia prospettiva che invece ci stia una fortissima attenzione
A
Sto sbilanciamento una fortissima disattenzione se volete al rafforzamento del Parlamento della Presidenza Repubblica con un'opera mediatori via
E poi noi ci lamentiamo forse giustamente del fatto una volta che il premier ha troppi poteri la volta dopo che il Presidente della Repubblica troppi poteri no
Nessuno osa dire che il Parlamento ha troppi poteri perché il poveretto sta adesso questa messo allora forse
Riflettiamo
Imparando replica che il problema che oggi noi abbiamo è quello dell'equilibrio tra le istituzioni grazie
A.N. e il professor D'Onofrio si astiene una parola a
Una parola almeno due l'una una
La parola e poi
No io volevo piantato ricordare con riferimento alle cose che dicevo
Conclusivamente che
E poi c'è un aspetto anche che va adeguatamente considerato il secondo me valorizzato proprio in questo periodo storico mera
Un punto su cui insiste
Costantemente lungo via proprio nel volumetto che raccoglie poiché su interventi tra l'ottantasette novantuno quando rispetto
Sulla crisi diciamo così il sistema dei partiti della prima Repubblica
Ecco in questi interventi dicesse relazione il richiamo alla necessità
Di che il sistema dei partiti
Raggiunga un tasso adeguato di aggregazione hanno
E in forza di una legge elettorale e pensata proprio a questo scopo pensata proprio a questo fine quindi questo si trova scritto con molta chiarezza
Ma soprattutto che il sistema dei partiti si dimostrasse disponibile ricordava un attimo fare una polemica nei confronti degli ATER Matera della Resistenza della democrazia cristiana
A conferire rivivere un adeguato tasso di forza al Primo Ministro ecco dicevo la disponibilità del sistema dei partiti a riconoscere un'adeguata autonomia di adeguata consistenza di potere alla figura del Primo Ministro
Questo è un punto che emerge costantemente nella riflessione che egli ha ecco io penso che questi sono proprio gli interrogativi quei guarivano io oggi
Sia pure a distanza di qualche tempo così
Interroghiamo anche perché e concludo davvero
Egli allegava tutto questo
A un processo di riforma o di autoriforma
Dei partiti soprattutto proprio sotto l'aspetto dei ripensamento del loro comportamenti ed il ridimensionamento delle loro pretese invasive nei confronti delle sfere di autonomia
Amministrativa
Sociale che il Governo rimanere
Tale ecco a me sembra che questo spunto davvero prezioso che viene dall'altra riflessioni di energia
Tutto oggi sia
Inattesa di una risposta adeguata
E
Proprio su questo dicevo un attimo fa forse
Può essere sembrato
Diciamo una
Un'incursione troppo perentoria sulla contingenza ma
Elia stesso che assume la capacità di controllo del bilancio pubblico come
Filtro come cartina di tornasole dell'efficienza del sistema di governo parlamentare
Fa riferimento se non vado errato
Ha annullato perché per quanto riguarda proprio la dimostrazione di questa
Di questa della capacità di raggiungimento di questo risultato quindi mi sembra che queste
E considerazioni dieci siano davvero oggi particolari di grandissima qualità grazie
Sono le osservazioni conclusive sono osservazioni conclusive di questa tavola rotonda
Che a verificato l'attualità del riflessioni più forte via ma anche in merito alla forma di governo e capiti alla forma di governo classificazioni
Nella evoluzione della storia
Costituzionale italiana ricordo che c'è un andamento sinusoidale
Sia guidare Vittorio Emanuele Orlando sia lo stesso Gaspare Ambrosini tra quarantasei e quarantasette
E te e cinquantatré anni ho sempre sostenuto che il metodo è anche collegato e l'interesse collegato alla situazione storica e anche le soluzioni vengono della nell'ambito dell'invarianza
Selezionate e
Supportate dai problemi che si presentano concretamente questa è un'idea di Massimo Severo la minima idea in sostanza dei costituzionalisti degli anni trenta che hanno recepito la tradizione costituzionalistica
Niente questo è stato uno al convegno ricco
Salvo un convegno non soltanto incentrato sulla politica formarsi nel mondo di leopoldo Elia nei passaggi generazionali e come gli anni due mila nove l'ottantuno
Si è posto sulla base anche di suggestioni primario dell'inizio degli anni Sessanta il problema che cosa avrebbero
Precedendo in quello che era stato io il tema
Ma caratterizzante la in relazione agli anni Trenta
Vedendo Colussi ormai
Impone maestri il problema è quello che ciascuno una epoca ciascuna ditta quella di Francesco D'Onofrio
Deve porsi il problema di situarsi egli ripercorrere
Il periodo
Al passato perno e poter
Identificare il futuro ringrazio tutti per la collaborazione e per le splendide relazioni
Ringrazio soprattutto perché in questo modo abbiamo potuto
Onorare leopoldo inviato ma anche ricordare Mario Galizia con la sua fondazione perché lei non è assolutamente vero che non ci sono sensibili amicizie in Accademia non ci sono colleganze non ci sono esperienze comuni
Ci sono esperienze comuni che formano un reticolo e questo reticolo non è soltanto importante dal punto di match ascientifica o mai più importante dal punto di vista umano
E noi in questo elemento abbiamo cercato anche di portare nelle in evidenza grazie signor