26MAR2014
rubriche

Agi China 24 - Notizie della settimana

RUBRICA | di Valeria Manieri Radio - 23:00. Durata: 30 min 10 sec

Player
In studio Valeria Manieri (Radio Radicale) e Francesco Radicioni, corrispondente da Pechino per Radio Radicale, in collegamento Eugenio Buzzetti corrispondente e collaboratore per AgiChina24.

Temi: il tragico epilogo della vicenda dell'aereo MH370 e le proteste a Pechino; le manifestazioni a Taiwan contro il patto commerciale con la Cina in fase di approvazione; le linee guida ufficiali del grande piano di urbanizzazione in Cina www.radioradicale.it - www.agichina24.it.

Puntata di "Agi China 24 - Notizie della settimana" di mercoledì 26 marzo 2014 condotta da Valeria Manieri che in questa
puntata ha ospitato Francesco Radicioni (curatore della "Rassegna della stampa e della blogsfera cinese"), Eugenio Buzzetti (corrispondente da Pechino del portale online AGI China 24).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Aerei, Australia, Cina, Commercio, Comunicazione, Consumi, Democrazia, Diritti Sociali, Disastri, Esteri, Famiglia, Francia, Geopolitica, Incidenti, Informazione, Infrastrutture, Internet, Investimenti, Istituzioni, Istruzione, Lavoro, Malaysia, Manifestazioni, Mare, Pechino, Politica, Riforme, Russia, Sanita', Satellite, Servizi Pubblici, Shanghai, Stampa, Studenti, Taiwan, Urbanistica, Usa, Welfare.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 30 minuti.

leggi tutto

riduci

23:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale a lei agisce Arena ventiquattro buonasera era di ascoltatori chi vi parla Valeria Manieri abbiamo in studio Francesco Radicioni corrispondente collaboratore di Radio Radicale ben trovato buonasera buonasera tribuno serraglio sculture
In collegamento invece da Pechino abbiamo Eugenio Buzzetti collaboratore e corrispondente Pera di cena ventiquattro buonasera il genio
Buonasera collega Bonasora Francesco e agli ascoltatori di Radio Radicale
La selezione di notizie di approfondimenti di questa settimana riguarderà ancora una volta per questo
Tragico ma prevedibile epilogo la vicenda del volo M. H trecentosettanta
E invece parleremo ancora della vicenda anche riguarda all'Isola di Taiwan una dopo l'occupazione delle sedi del Governo e del Parlamento dell'isola da parte degli studenti che protestavano contro il patto commerciale con la Cina
Ora in fase di approvazione e infine parleremo del piano maxi piano di urbanizzazione in Cina che finalmente al via ne abbiamo parlato tante volte nei mesi scorsi
Dai microfoni di Radio Radicale se n'è parlato anche negli ultimi giorni proprio su queste frequenze grazie a Francesco Radicioni
Ed ha detto cercheremo di dettagliare appunto che cosa fa parte finalmente di questa proposta di cui avevamo solo letto e sentito parlare ma che oggi è appunto
Al via partiamo subito do subito la parola Eugenio Buzzetti con
NH trecentosettanta che ampi ormai abbiamo la conferma che si sia inabissato
Nelle nell'Oceano Indiano verso le coste Sud Ovest della Australia abbiamo parlato appunto di questa maxi operazioni di ricerca con oltre se non sbaglio ventisei Paesi coinvolti nelle
Ricerche con grandi difficoltà a mettere in comune una serie di dati appunto che erano poi i dati sensibili per la localizzazione
Del Boeing sette sette sette ci sono stati alla notizia la conferenza stampa anche in qualche modo ha confermato
Il tragico epilogo manifestazioni importanti a Pechino anche perché diciamo la gestione di tutta questa vicenda è stata a dir poco rocambolesca peraltro il viceministro
Degli esteri di Pechino come si legge anche in una nota
Su ADI cena ventiquattro è probabile che nei prossimi giorni volerà a quale ad un pure
Per acquisire delle altre e pertinenti informazioni circa appunto la scomparsa del volo MHD trecentosettanta Eugenio Buzzetti
Chi come ricordarvi Valeria è un po'riassunto quello che è successo nelle speranze delle famiglie del al volo
A.N. H tre settanta si sono
Infrante contro il comunicato ufficiale del Primo Ministro della Malesia Najib Razzak che lunedì sera a dichiarato che ci sono prove
A sufficienza per purtroppo rilevare oltre ogni ragionevole dubbio ha detto che
Il volo Emea capretto tanto della matrice Airlines ha determinato la propria corsa nel oceano indiano meridionale
In quella località o meglio in quel in quel punto geografico che si trova
Due mila cinquecento chilometri a sud o del delle coste e di Perth nell'Australia città dello stadio occidentale
E come avevano confermato in qualche modo anche
Diverse rilevazioni satellitari dei giorni scorsi fatte sia dai francesi che
Dagli americani e dagli stessi
Cinesi la notizia è arrivata contemporaneamente da qualunque ora anche da Pechino allo tende a Lido dove da giorni si ritrovano le famiglie dei centocinquantatré passeggeri cinese a bordo
Dellai avevo che hanno assistito appunto alla conferenza stampa del Primo Ministro male si sono sentiti dire che
Per
Il loro cari non c'era più niente da fare che
Erano arrivati al diciassettesimo giorno di ricerche oramai era dato per assodato che
Il il l'aereo era finito nell'Oceano Indiano e non erano rimasti non erano rimasti sopravvissuti
Il giorno il giorno dopo la macchina successiva di fronte all'ambasciata della Malesia Pechino si sono radunati circa duecento membri delle famiglie hanno manifestato con striscioni
Che chiedevano che davano sostanzialmente
Denigratorio nei confronti delle autorità della marineria vecchie chiedevano indietro ancora una volta i loro cari nonostante non ci fosse
La possibilità di nell'accesso alle manifestazioni
è stato ovviamente
Reso
Ne impossibile dalle forze dell'ordine Pechino ha schierato centinaia di agenti tra cui
Anche moltissimi star perenti agli swap squadre speciali della polizia
Della capitale e ci sono stati momenti di una certa colluttazione delle quali ci ha preso nel attraverso i social media soprattutto
Twitter nelle scorse ore e soprattutto i in cella Velia diramato un comunicato scritto proprio dai parenti
Delle famiglie in cui dava al governo della Malesia dell'assassino proprio per la gestione
Delle ricerche per quella che viene definita sostanzialmente una perdita di tempo
Seguendo piste che si sono poi rivelate
Inconcludenti quali sono stati alquanto le le reazioni e nei social network su questa su questa vicenda appunto come ricordavi davvero mal gestita
Qui dicevamo che appunto il ovviamente
Sui social network la vicenda è stata
è stata per per giorni e giorni e tuttora
è al centro della dell'attenzione perché come si ricorda
Spesso questo è uno dei più grandi misteri dell'aviazione
Moderna della della della storia dell'aviazione moderna
Molte le reazioni anzi
Anche i malesi da parte
Soprattutto dei civili delle quali però ci potrebbe forse parlare meglio Francesco Radicioni in studio Aversa
Francesco si realtà l'avevamo detto già Einaudi nelle scorse nelle scorse puntate negli scorsi giorni di come la lezione sia sui social network sia sulla stampa fosse stata estremamente
Estremamente sentita
Prevalere della frustrazione anche per la scarsità di informazione e l'informazione contraddittori che arrivavano
Proprio da da Kuala non pure e dalle stesse a autorità autorità malesi per quello che ho notato ieri sera un un inizio di dibattito comunque interessante
Le sue può sul charter sugli altri social network della Repubblica popolare
è che a parte l'attacco nei confronti
Appunto della Malesia c'è chi dice che non avrebbe più vocato
In
A bordo di ieri della Malaysia Airlines non sarebbe più andato appunto in vacanza
A quale un puro c'è anche chi ha sottolineato di come la forza della Repubblica popolare sia
Paragonata alla quella delle altre grandi superpotenze molto molto meno capace di farsi sentire negli scenari internazionali tanto che scriveva un utente su cui può molto risultato da appunto sul principale socio network cinese in cui diceva segni centocinquantaquattro passeggeri a bordo fossero stati
Americani oggi qualunque pur sarebbe di fronte a un tribunale internazionale se fossero stati sci anni russi
La Malesia sarebbe stata probabilmente invasa mentre visto che sono cinesi
La critica può essere solamente su o WIPO e su cui chatta insomma un incerto risentimento per la scarsa pressione fatta dall'autorità di Pechino nei confronti del Governo di cuore un puro chi inizia Harrier rispecchiano si anche
Proprio nei commenti degli utenti dei social network della Repubblica popolare
Passiamo così invece alla seconda notizia da approfondire lo abbiamo detto in apertura novità dopo l'occupazione le sedi del Governo e del Parlamento
Di Taiwan da parte degli studenti che avevano protestato contro il patto commerciale con la Cina che diciamo enti in questa fase ancora in corso di approvazione negli ultimi giorni peraltro
Sono state arrestate oltre sessanta persone appunto per l'occupazione del palazzo del governo dell'isola e proprio nelle ultime ore il Presidente ritengo Anna se invece detto disponibile a incontrare
Senza precondizioni leader dei manifestanti dà la parola Francesco Radicioni
Ma diciamo che si atte quando è continua una sostanziale essa fase di stallo tutta interna alla politica alla politica dell'isola
Come avevamo accennato già la volta scorsa il diciannove marzo in centinaia tra studenti militante dell'opposizione hanno occupato la sede della Juve nelle legislative cioè il Parlamento
Dite qui accusando il Kuomintang cioè il partito di Governo di aprirle rafforzato le procedure parlamentari per accelerare i tempi per la ratifica
Dell'accordo sui servizi con la Repubblica popolare un accordo sulla fornitura di servizi che dovrebbe andare a rimuovere i dazi e le barriere
Doganali tra i duellanti dello Stretto di formosa
In decine di settori
Cioè da quello dei servizi finanziari alle assicurazioni fino alle
Fino ai servizi e servizi e sanitari e finanziari e che se in questo modo la firma nel due mila dieci
Il delle discusso accordo sulla cooperazione economica proprio tra Pechino e i tempi
Come sappiamo tra i due lati di allo stretto l'interdipendenza economica essi è molto rafforzata soprattutto a partire dal
Due mila otto con le due
Presidenze di mai in giro che ha aperto al turismo aperto
Al ai collegamenti di reti tra i due lati tra due letti dello Stretto oltre ad aver firmato appunto una serie di memorandum memorandum economici che hanno permesso agli impatti imprenditori tregua Nisi di avere forti benefici
Economici anche dirle dell'equalizzatore Sironi ma hanno provocato tutto questo serie di accordi di memorandum anche le forti preoccupazioni di un'altra parte del del Paese cioè delle piccole negli in prese
Che temono di non riuscire a a far fronte alla concorrenza della della Repubblica popolare
A tutto questo ovviamente questo preoccupazioni economiche si aggiungono le forti preoccupazioni Geo strategiche per
La presenza
Della della fine per la volontà di Pechino della di tornare di di avviare un percorso politico verso la riunificazione dell'isola
A quella che chiamano la la Cina la Cina continentale
Così che nel momento in cui il gol Linda appunto tentato il contingentamento dei tempi per andare verso la ratifica
Di questo accordo in cui si prevedeva l'approvazione definitiva appunto il il ventuno marzo gli studenti hanno occupato il Parlamento tutte le strade circostanti chiedendo da prima che e l'accordo tornasse in Commissione
E e che si procedesse con il voto per parti separate una richiesta che poi è diventata il direttamente il ritiro dell'accordo e la convocazione di una Conferenza nazionale su questa
Su questa questione nel week-end come accennavi tu giustamente Valeria fallito un primo tentativo di mediazione
Tra il Primo Ministro e il leader di quella che è già stata definita la rivoluzione dei dei girasoli e poi nella conferenza stampa del Presidente ma in gioco
Sono state respinte
Le richieste degli studenti il raccordo con Pechino
è stato è stato difeso sostenendo appunto lei forti benefici economici che questo porterebbe alla cooperazione economica regionale di dite Guanda
E ma in gioco anche accusato i manifestanti di aver danneggiato la le le istituzioni democratiche di The One impedendo la impedendo al Parlamento al Parlamento di di lavorare così che ha proprio nella serata di domenica c'è stato un ulteriore inasprimento
Della dell'attenzione un'escalation in qualche modo
Che ha apportato all'occupazione da parte dei manifestanti anche della UN esecutiva cioè di palazzi del
Del Governo sembra tra l'altro che questa decisione di occupare i palazzi del Governo non sia stata
Sostenuta da tutti da tutti coloro che occupavano il il Parlamento
E comunque insomma nel corso dell'intera notte tra domenica e lunedì ci sono stati
Numerosi momenti di tensione con la polizia ci sono stati scontri cariche tra l'altro in piazza erano presenti anche gli stessi leader dell'opposizione del Partito democratico progressista e appunto ci sono stati
Ci sono stati
Parecchi parecchi feriti alcuni arresti anche perché appunto la polizia ha deciso di avere un approccio porto posto aggressivo nei confronti della piazza sono stati usati cannoni d'acqua per disperdere i manifestanti sono stati usati
Cioè gas lacrimogeni
Al momento l'occupazione della Hughes Enna legislativa va avanti quindi del Parlamento va avanti e c'è stata però sembra tra l'altro con una
Uno zampino americano cioè sembra che Washington abbia fatto sapere
A ama in giochetti avrebbe gradito l'apertura di un dialogo su tutta questa
Su tutta questa questione e appunto
Oggi si aprono degli spiragli di dialogo tra tra il Presidente ma e gli studenti vedremo come come andranno le cose anche perché al momento la situazione sembra rimanere piuttosto
Fluida i in evoluzione e l'aspetto forse che può essere interessante anche vedere come questa vicenda sia stata vista osservata o commentata anche per parte cinese nel senso che come dire quello che è accaduto su questo
Accordo questo patto commerciare con la Cina appunto
L'altra parte
Appunto proprio
La Repubblica popolare
Ma è evidente che le fasi concitate che abbiamo raccontato che ci ha aiutato a raccontare Francesco Radicioni sono i cosiddetti inconvenienti della democrazia volevo capire con
Eugenio Buzzetti poi magari anche ancora con Francesco Radicioni
Se c'è qualche traccia di dibattito su su questo

Le dimostrazioni le manifestazioni di questi giorni a Time Warner neve non sono certamente passate inosservate a Pechino e i primi consenta attori della della scenata equa ed è quindi dei rapporti tra i due lati
Dello strato di formosa non hanno potuto fare a meno diciamo di
Indicare come le dimostrazioni
Contro il impatto commerciale tra
Pechino e Taipei cerchino in qualche modo una luce sinistra nella cooperazione
Tra tra le due capitali quella cooperazione che
Dovrebbe portare addirittura alla creazione di uffici di rappresentanza reciproci
Nei prossimi anni secondo quanto si era detto solo il mese scorso nel primo colloquio intergovernativo tra Cina e Taiwan dal mille novecentoquarantanove sarà mai
Lo ricordiamo ne abbiamo parlato un incontro di
Rilevanza simbolica eccezionale probabilmente anche di in sostanza storica nel futuro
In qualche modo
Tra gli studiosi gli osservatori delle questioni dello stretto si chiedono
Sequestro di mostri
Che il il dialogo tra Pechino e Taipei debba andare avanti diciamo a una velocità ridotta proprio per che
Esiste distratta e quando una parte della popolazione che è quella di cui parlava
Francesco Radicioni prima quindi soprattutto in questo caso la piccola e media impresa o gli studenti sento citare ovviamente l'opposizione però in cui nello schieramento il più agguerrito del Partito democratico progressista che non vede di buon occhio un riavvicinamento
Di Cina e Taiwan come invece vorrebbe ma in ciò che
Aveva anche in qualche modo fatto sapere allora suo omologo cinese si più prima che era disponibile ad un colloquio anche in tempi brevi già ottobre prossimo
Per intenderci in in concomitanza con
Il vertice dell'economia e delle altre del Pacifico che
Che si terrà proprio a Pechino appunto tra tra qualche mese quindi la Cina si chiede se in qualche modo sia arrivato il momento se invece bisogna bisognerà ancora attendere un po'più a lungo per la quarta riconciliazione tra i due lati dello stretto che si definiscono entrambi con lo sappiamo come l'unica Cina
Francesco
Sì in realtà la la questione che quando è stata spesso anche letta sui social network dagli IH temi ci più liberali di orientamento più liberale cinese
Come un po'un esempio di di democrazia e quello che emergeva proprio da cui può da usate dai dagli altri social network cinese anche perché l'informazione nella Repubblica Popolare sulle vicende che quindi sia stata molto
Molto dettagliata come ormai cade da da qualche anno a questa parte
E molti dicevano questo caos a questa
Situazioni in cui si possono occupare si può occupare il Parlamento si possono ci possono essere degli atti di così dei danneggiamenti anche su verso alcune targhe o sono state rotto delle finestre insomma
Poche cose alla fine
Non sono il tipo di democrazia che che ne vogliamo molto più simile scrivevano alcuni utenti su cui può agli eccessi della della rivoluzione culturale insomma una una chiave di lettura
Che almeno a me ha stupito molto perché appunto l'abbiamo detto in tante volte in tante occasioni di come temo Anna
Possa essere un ottimo esempio di democrazia pluri partitica nell'Asia orientale e soprattutto nell'Asia confuciana di tradizione cultura e storia
E storia cinese il fatto che venga così letta dall'altra parte lo stretto di formosa me un po'stupito
E dobbiamo passare necessariamente all'ultima notizia prevista dobbiamo commentare
Il il via del maxi piano di urbanizzazione in Cina avevamo letto tempo fa delle indiscrezioni
Fatte da diversi articoli si parlava all'inizio di un piano che avrebbe
Spossato oltre quattrocento milioni di cinesi dalle campagne alle città città minori diciamo di piccole e medie dimensioni in realtà quello che sappiamo oggi e che ci sarà
Una riforma in sostanza dell'UCOI permesso di dire residenza per i cittadini
Cinesi e una legalizzazione di fatto di quei lavoratori migranti che negli scorsi anni si sono spostati in cerca di maggiore fortuna e benessere
Sociale ed economico questo ovviamente comporterà anche un ampiamente importanti dei diritti sociali partire per esempio dalle
Dalla copertura sanitaria per moltissimi cinesi si parla anche di un alleggerimento per quanto riguarda megalopoli come Pechino che sono ormai diciamo sovraccariche da tutti i punti
Di vista ci sono altri aspetti interessanti come per esempio questo piano è evidente che consisterà anche in una investimento davvero straordinario di risorse in infrastrutture e queste infrastrutture questo piano di urbanizzazione sarà in buona parte
Anche
Sulle spalle delle
Province delle autorità provinciali cinesi e che abbiamo commentato in
Nei mesi scorsi nei mesi passati che insomma hanno anche loro dei problemi di
Bilancio insomma do subito la parola Francesco Radicioni per fare un po'il punto su questo piano su quelle che erano diciamo le aspettative le cifre che abbiamo ascoltato ripetuto commentato negli scorsi mesi invece quella che poi è oggi la
Realtà dei fatti
Sì realtà siamo ancora alle diciamo così alle linee guida quello che ne sappiamo sono le linee guida non sono ancora andati troppo
Troppo nel dettaglio sappiamo che questo piano di urbanizzazione dovrebbe avere un investimento di quarantadue trilioni di due innanzi
Per i prossimi per i prossimi sei anni appunto il periodo che comprende due mila quattordici due mila venti un piano di urbanizzazione che come sappiamo è stato fortemente voluto dal Primo Ministro lì che ci hanno
Piano più volte ritardato
Perché evidentemente non era stata trovata non era stata trovata la quadra nelle stanze del potere di Pechino di di giornale mai anche perché lo accennarvi tu un attimo fa e ci sono
Forti in terrestri contrappone
In questo in questo piano tanto che c'è stato tutto una discussione anche con i Governi
Locali sulla sostenibilità insomma che hanno fatto una vera e propria azione azione di lobby
Possiamo dire che come come c'è una virtù anche ora
In questo Piano dovrebbe che si chiama Jean già qua e quindi appunto la urbanizzazione
Delle città delle città medio-piccole prevede un forte investimento sulle infrastrutture sia per quanto riguarda le infrastrutture
Ferroviarie anche quelle legate alla
All'alta velocità e agli aeroporti in cui da rendere più
Più più radicato sul territorio questo questo sistema di di comunicazione allo stesso tempo nel momento in cui
Ci si rende conto che la popolazione urbana cinese al momento ha superato nel due mila undici il cinquanta per cento ora si attesta
Intorno alla al cinquantatré per cento
Però solamente il trentacinque per cento a un permesso di residenza urbano questo questo famoso buco
Che fondamentalmente non dà diritto nel momento in cui si abita in città ma semmai non sia questo permesso di residenza
Non ci sono questi cittadini non hanno accesso
A tutta una serie di servizi di Guelfa che vanno dalla sanità alla all'istruzione all'istruzione per i bambini e tutto questo crea di limiti fortissimi per quanto riguarda la la questione dei consumi interni del modello di lo sbadato sui consumi interni che sempre più prioritario
Per
Per per le autorità per le autorità di di Pechino
E quindi fondamentalmente questo questo questo piano di urbanizzazione voluto dall'Amministrazione si lì
Attenderà a colmare un primo che perché quello tra i cittadini rurali
E i cittadini urbani e un secondo che per
Che quello punto che non significherà andare urbanizzare ulteriormente le città
Sulla costa come sono Pechino Shanghai io Canton
Chi già
Diciamo così trabordano di di persone ma sarà quello di concentrarsi su altre aree su altre aree del Paese grandi o piccole città medio-piccole soprattutto soprattutto dell'entroterra
Al la si inquadra poggia anche i numeri si parla di duecento milioni
Di lavoratori migranti che appunto vivono in città assenza
Senza permesso di residenza e fondamentalmente nell'impossibilità di andare a mettere veramente le radici nelle nelle città dove vivono perché sente e di fare e quindi anche
Di potere
Acquistare fare investimenti a lunga scadenza nelle stesse città
Visto che sono portati a risparmiare a mandare il magari le rimesse a casa dove spesso i figli abitano con i nonni visto che non hanno l'istruzione a Pechino insomma
Tutto un
Tutto un piano poco poco può al momento che funziona in modo decisamente poco virtuoso e che ovviamente mette al centro anche appunto dagli
Siamo in apertura anche una riassetto di alcuni capitoli di welfare per così abbozzi di di welfare system
Sì loro dire ancora più su questo non esiste un piano si era parlato negli scorsi mesi della possibilità di realtà di fare un approccio graduale molto riguardo loco
Anche lì partendo dei centri più piccoli e poi arrivare
Alle grandi città in modo tale da incentivare anche le persone
A ad andare nei nei centri più piccoli dove intorno a cui si dovrebbero creare anche delle occasioni di lavoro e
E indiciamo in realtà però poi rispetto a queste misure di welfare rispetto a questa riforma del luogo c'è un il grosso interrogativo che pongono soprattutto i governi locali di chi pagherà PERT per queste misure
Per queste misure di welfare visto che già al momento al momento i Governi provinciali hanno circa l'ottanta per cento delle spese il quaranta per cento delle entrate quindi non riescono proprio a pagare questo sistema
Questo sistema di welfare tant'è che si parla di una riforma fiscale
In che sarà necessaria a a fianco a fianco a questo piano di urbanizzazione
E una seconda riforma estremamente importante già discussa nel documento finale del terzo plenum che quello della riforma della terra che fondamentalmente sono le due gambe senza le quali il piano di urbanizzazione
Non potrà effettivamente camminare
Grazie davvero a Francesco Radicioni collaboratore corrispondente per Radio Radicale in studio per essere stato con noi grazie ancora Eugenio Buzzetti corrispondente collaboratore per agisce nella ventiquattro in collegamento
Da Pechino verrà quest'oggi è tutto parleremo ovviamente magari la prossima settimana riprenderemo la visita del presidente cinese Sinchem Ping che in questi giorni si trova all'Aja nei Paesi Bassi per prendere parte al se
Mi del G sette sulla sicurezza nucleare ci saranno propriamente altri temi all'ordine del giorno però oggi è tutto buon proseguimento con i programmi di Radio Radicale