27MAR2014
rubriche

Rassegna stampa estera

RUBRICA | di David Carretta RADIO - 07:15. Durata: 19 min 58 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa estera" di giovedì 27 marzo 2014 condotta da David Carretta .

Tra gli argomenti discussi: Aerei, Al Sisi, Armenia, Asia, Austerita', Banca Centrale Europea, Censura, Cina, Corea Del Nord, Corruzione, Crimea, Crisi, Cristianesimo, Democrazia, Difesa, Diritti Civili, Diritti Umani, Diritto, Diritto Internazionale, Donna, Economia, Egitto, Elezioni, Energia, Erdogan, Esercito, Esteri, Euro, Financial Times, Forze Armate, Fratelli Musulmani, Gas, Georgia, Germania, Giappone, Gul, Importazione, Internet, Iran, Islam, Italia, Kiev, Le Figaro, Le Monde, Medio Oriente,
Moldavia, Morsi, Mubarak, Nato, Obama, Pena Di Morte, Politica, Presidenziale, Putin, Rassegna Stampa, Russia, Sanzioni, Sicurezza, Siria, Stato, Storia, Territorio, Turchia, Twitter, Ucraina, Urss, Usa, Violenza, Xi Jinping, Yanukovic.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 19 minuti.

leggi tutto

riduci

07:15

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno riscontro torvi Radio Radicale giovedì ventisette marzo questo l'appuntamento con la rassegna dalla stampa internazionale a cura
Di David Carretta diversi temi che tenteremo di approfondire questo oggi partiremo ancora una volta dalla crisi
Ucraina in particolare la visita di Barack Obama
In Europa ieri il presidente americano ha lanciato
Un avvertimento agli europei sui tagli e alla difesa che indeboliscono
La nato e ha detto anche di non contare troppo sullo scelga assi di gas fascisti
Statunitense per risolvere il problema della dipendenza energetica
Da Mosca sulla sfida strategica in corso con la Russia reggere non intervento di Robert Gates l'ex segretario alla Difesa americano pubblicato
Dal Wall Street Journal la sfida di Putin all'occidente la Russia ha gettato un guanto della sfida che non è limitato alla Crimea
E nemmeno un all'Ucraina parleremo poi di Cina perché un altro Presidente sta visitando l'Europa per l'appunto con cinese Shi Jim Bening
E useremo le figlia o per approfondire l'esercizio di equilibrismo della diplomazia cinese di fronte proprio la crisi Ucraina questo il titolo di un'analisi
Di a non della Consip
Parleremo anche di Turchia della deriva autoritaria del premier Recep Tayyip Erdogan con editoriale dal Washington post che si chiede se i turchi possano salvare
La Turchia da questo Erdogan è che apriva perfino a vietare
Tu Vitter accenneremo anche all'Egitto la condanna a morte di centinaia di esponenti della fratellanza
Non sull'umana lo faremo con l'editoriale di oggi di le mondo nel frattempo ieri sera il generale al Sissi annunciato la sua candidatura
Per le presidenziali chiuderemo tornando su un tema che abbiamo affrontato a lungo in questa rubrica la crisi della zona euro
Perché fa la Giunta Enzo ieri pubblicava un intervento di Otmar Issing ex capo economista della diceva importante
Economista tedesco a proposito delle richieste che vengono per esempio dall'Italia di uno sconto sui conti
La risposta di Issing e mettete i vostri conti in ordine e smettete e dare la colpa alla Germania ma cominciamo da
La crisi Ucraina dall'intervento di Robert Gates ex segretario della
Alla difesa statunitense pubblicato dal Wall Street Journal alla sfida di Putin all'occidente la Russia
Ha gettato un guanto di sfida che non è limitato alla fine nemmeno all'Ucraina il titolo scrive
Direi se il Presidente russo Vladimir Putin ha un cruccio che Copa da lungo tempo ha un profondo risentimento nei confronti dell'Occidente
Perché l'Occidente ha vinto la guerra fredda e Putin da colpa dice agli Stati Uniti per il collasso della sua amata Unione
Sovietica un evento che ha definito la peggiore catastrofe Gioppo litiga del ventesimo secolo la lista delle lamentele di Putin è lunga la presentata nel suo discorso del diciotto marzo alla Duma in cui ha annunciato l'annessione la Crimea da parte della Russia
Putin spiega che c'aspirata instaurare la potenza globale e l'influenza
Della Russia
E a riportare i Paesi che un tempo erano sotto influenza sovietica nell'orbita di Mosca
Se apparentemente non ci sono indicazioni che voglia ricreare l'Unione sovietica tout-court Putin e determinato
A creare una sfera di influenza politica economica e di sicurezza e di predominio della Russia
Non c'è un grande piano una grande strategia per realizzare tutto questo ma l'aspirazione spietata e Putin ha molta pazienza tornato la Presidenza per la terza volta
Nel due mila dodici Putin sta giocando una partita nel lungo periodo e può permetterselo perché secondo la Costituzione russa può restare presidente fino al due mila ventiquattro
Dopo aver restaurato senza pietà l'ordine tra virgolette all'interno della Russia ora ha puntato i suoi occhi autoritari nel vicinato prossimo nel due mila e otto l'Occidente ha fatto poco
Di fronte all'invasione della Georgia Putin ha poi costretto l'Armenia a interrompere i negoziati per un accordo con l'Unione europea la Moldavia e sotto pressione per fare altrettanto lo scorso novembre
Tra pressioni economici muscoli politici aveva costretto l'Ucraina ad abbandonare la strada verso l'Occidente e quando il reazione presidente ucraino vittoriano copie c'era stato cacciato Putin appreso il controllo della Crimea preparandosi
Militarmente per fare altrettanto con l'Ucraina orientale l'Ucraina ricorda Gates è centrale per la visione di Putin di un blocco Proust o in parte per le sue dimensioni in parte per ragioni storiche
Non sarà insomma soddisfatto e non si riposerà fino a quando Kiev non tornerà ad avere un Governo profuso ma Putin ha soprattutto una visione totalmente diversa del mondo rispetto i leader dell'Europa e degli Stati Uniti
Non condivide la referenza occidentale per il diritto internazionale la spendibilità delle frontiere lo stato di diritto
Non alcuno scrupolo sui diritti umani e politici soprattutto Putin
Vede il mondo come un gioco a somma zero contrariamente all'Occidente che guarda i vantaggi per tutti della cooperazione tra nazioni Putin vede ogni transazione come una questione di vincitori evinti
L'unico modo secondo Gates per rispondere alle aspirazioni di Putin alla periferia della Russia è per l'Occidente di giocare un gioco Strategy lungo periodo analogo il suo questo significa agire senza ambiguità per dimostrare russi che la loro visione del mondo i loro obiettivi
Nel tempo porteranno un indebolimento all'isolamento della stessa Russia la dipendenza dagli idrocarburi russi in Europa deve essere ridotta significativamente occorre
Poi imporre sanzioni economiche davvero significative a Mosca sapendo che ci sarà un costo anche per l'Occidente
Gli alleati della NATO e confini con la Russia devono essere
Rafforzati militarmente necessario tagliare gli investimenti occidentali in Russia e la Russia deve essere espulsa dal G otto ed altri Forum che
Forniscono rispetto illegittimità internazionali gli Stati Uniti devono fermare il loro ritiro dall'Europa e l'Unione europea deve concedere rapidamente lo status di associati a Moldavia Georgia e Ucraina per ora invece secondo che X la risposta dell'Occidente è stata anemica
Nessuno vuole una nuova guerra fredda spiega il Segre l'ex segretario alla Difesa americano
Ancor meno uno scontro militare con la Russia vogliamo la Russia come partner ma ormai evidente che non è possibile sotto la leadership di Putin il Presidente russo gettato un guanto di sfida che non si limita alla fine nemmeno all'Ucraina
Le sue azioni minacciano l'intero ordine post guerra fredda e soprattutto il diritto degli Stati indipendenti
Di scegliere con chi allearsi un'accettazione taccio città a città di questo ribadisci ISMU con la forza da parte di Putin
Sarebbe una formula vincente per provocare altri conflitti potenzialmente armati in Europa in Asia e altrove una Cina che si comporta in modo sempre più aggressivo nella regione
Unire anche aspirazioni nucleari e politiche interventista in Medioriente
E una Nord Corea volatile imprevedibile stanno guardando con attenzione a quanto accade in questo momento in Europa hanno già guardato alle debolezze occidentali in Siria
Divisioni e debolezze simili nel rispondere all'aggressione russa avranno conseguenze pericolose per il futuro avverte
Tra l'altro Robert Gates sul Wall Street giornale a proposito della Cina che stanti a guardare a questa crisi Ucraina
C'è gente in via e in Europa ieri in Francia per una visita di Stato
Il Presidente cinese secondo lo affidiamo un'analisi di non dell'agricoltura
Sta conducendo un esercizio di equilibrismo
Diplomatico scrivente il quotidiano conservatore francese e più che una certezza è un dogma in politica estera la Cina contro ogni ingerenza
Solo che l'Ucraina pone un problema essere contro l'ingerenza va bene ma quale ingerenza quella degli occidentali negli affari interni ucraini
E la sfera di influenza russa come di denuncia l'amico Vladimir Putin oppure quella dei soldati russi entrati in Crimea per tagliare la penisola
Del resto dell'Ucraina ecco il dilemma a cui si scontra la diplomazia cinese da qualche settimana
Barack Obama
Aspettava CG Bindi all'Aja per il vertice sulla sicurezza nucleare per metterlo davanti alle sue responsabilità lo ha esortato a aiutarlo nel dossier ucraino in nome della coerenza con i principi cinesi di difesa della sovranità
Degli Stati il presidente cinese su questo punto dell'integrità territoriale ha detto di essere d'accordo
Non amo i referendum soprattutto quelli sull'autodeterminazione non ha voglia di vedere un giorno attori esterni immischiarsi brutalmente
Nelle questioni tibetane o cui pure Masci a anche presso le sue distanze da Washington sulle sanzioni contro Mosca che ha definito misure offensive punitive
Ed ha cercato di approfittarne invitando Obama distinguere il bene dal male nei contenziosi territoriali che oppongono Pittino diversi vicini tra cui
Il Giappone insomma nella crisi Ucraina per la Cina nulla è semplice sulle grandi crisi internazionali come la Siria Cina e Russia giocano da anni la coppia realista del rifiuto dell'interventismo occidentale
Nel caso dell'Ucraina questa convergenza diplomatica non è
La sulla cosa che pesa sulle scelte di CG meeting anche la storia si mischia il futuro della Cina
Il presidente cinese e l'ho detto pubblicamente lo smembramento dell'Unione Sovietica è stato un dramma che la Cina vuole evitare per se stessa e in questa prospettiva la secessione della Crimea può apparire come una riunificazione imperiale
In qualche modo
Le figlia o lascia intendere che
Qualcosa di simile potrebbe accadere per esempio con Taiwan ci Jim Pinga poi accarezza anche l'idea di allentare la NATO di allontanare la NATO
Dalle frontiere della Russia tanto più che si trova la Marina americana alle sue porte la nozione di sfera di influenza piace al presidente cinese perché la Cina
A questo obiettivo nella regione dell'Asia pacifico la Cina dunque costretta un difficile esercizio di equilibrismo diplomatico
Ma di fronte a questa ambiguità sotto al mento sottilmente orientale sia Washington sia Mosca rivendicano il sostegno cinese qui sta un po'il paradosso Dallan
Dall'Ucraina in parte la Cina ci spostiamo
Alla Turchia che è tornata d'attualità questa settimana dopo che
Il premier Recep Tayyip Erdogan ha vietato l'uso di Twitter decisione che a meno dal punto di vista della credibilità internazionale
Se rivelata un boomerang la ragione per il Washington post tentare di aggrapparsi al potere
La domanda dell'editoriale di ieri se i turchi possano salvare la Turchia scrive il posti preme turco Recep Tayyip Erdogan ha cercato invano di chiudere Twitter nel suo Paese
Mezzo milione di Twitter sono da utenti turchi sono stati pubblicati nelle prime dieci ore dopo il bando incluso intuite del Presidente Abdullah Gul
Domenica militari turchi hanno avuto più fortuna battendo un media siriano che aveva violato lo spazio più turco forse e ingiusto suggerire come molti fanno in Turchia che l'abbattimento dell'aereo siriano
C'è stato un tentativo di Erdogan di riconquistare un po'di dignità e cambiare cambiare tema dopo il dibattito sulla chiusura di Twitter
Ma il Primo Ministro annunciato l'abbattimento del Mid più nello stesso incontro di campagna elettorale in cui ha promesso di sterminare Twitter la verità secondo il poste che Erdogan è impegnato in una campagna spietata per mantenere il suo controllo sul potere
Una campagna che è pericolosa sia per gli oppositori in patria sia per quelli all'estero domenica si terranno elezioni locali quelle presidenziali sono previste
Più tardi nel corso dell'anno e leader turco sta tentando di investire invertire le sue fortune politiche
Ormai dei clienti e lo sta facendo utilizzando la forza bruta la vittima non è solo l'idea del dittatore siriano Bashar al-Assad che non merita alcuna simpatia
Ma anche un sistema democratico turco che un tempo era considerato un modello potenziale per il Medio Oriente arabo
Anche se il suo partito ha vinto tre lezioni nazionali dal due mila e due ad oggi continua a beneficiare di un sostegno sostanziale
è un dogana due problemi interconnessi il primo sono le inchieste per corruzione che hanno rivelato un Min tutte ridi mento profondo del suo Governo e toccato la sua stessa famiglia una registrazione audio postato on line lascia pensare che Erdogan abbia ordinato al figlio di
Nascondere contante illecito
L'altra difficoltà e che il mandato di Erdogan scade nel due mila e quindici almeno in teoria dovrebbe lasciare il potere a meno di non tentare una manovra putiniana alla Putin e cioè
Di andare alla presidenza con poteri rafforzati il risultato è uno strappo autocratico che perfino l'autocrate Russo potrebbe trovare impressionante
è un dono che hanno ha combattuto le inchieste penali contro di lui licenziando decine di procuratori centinaia di poliziotti e tentando di prendere il controllo del sistema giudiziario
Ha cercato di intimidire mettere sotto silenzio in media critici in un Paese in cui decine di giornalisti sono già in prigione
La pubblicazione su Twitter della registrazione delle sue telefonate prepotenti ai direttori dei giornali e di quell'al figlio
Hanno innescato ha innescato il suo tentativo di bloccare il servizio questo attacco a Twitter preposta provocato una serie di critiche da parte
Di Governi europei e dell'Amministrazione Obama che un tempo guardava Erdogan come uno dei migliori amici tra Casa Bianca
Rimanendo costantemente in silenzio di fronte i suoi abusi ma leader turco che ha già adottato toni demagogiche c'è anche americani negli ultimi mesi difficilmente uscirà dalla sua spirale autoritaria solo con le pressioni americane
Alla fine per il posto toccherà i turchi salvare la loro democrazia con il
Vuoto nelle elezioni a venire e se non ci riusciranno toccherà loro organizzare una resistenza non violenta
Come l'episodio di Twitter ha dimostrato è più facile per Erdogan ordinare l'abbattimento di un aereo che mettere sotto silenzio cittadini impegnati e mobilitati così
Tra l'altro il Washington poste dalla Turchia all'Egitto la condanna a morte di centinaia di esponenti della fratellanza musulmana lunedì ma non solo anche l'annuncio ieri sera mentre nel generale al Sissi
Di
Candidarsi alla Presidenza del paese l'Egitto allora della restaurazione brutale il titolo dell'editoriale di oggi dire Monte che scrive
Sinistra mascherata atto destinato terrorizzare una parte della popolazione oppure
Un gesto di un giudice troppo occupato a soddisfare la sua gerarchia infondo poco importa la decisione di un magistrato egiziano lunedì ventiquattro marzo di condannare a morte cinquecentoventinove persone
Accusate di aver ucciso un poliziotto durante una rivolta di aver condotto attacchi anti copti la dice lunga su ciò che l'Egitto vive oggi l'instaurazione di una dittatura militare
Determinata schiacciare ogni libertà al verdetto sarà
Modificato in appello è stato pronunciato da un tribunale che giudicava diverse centinaia di militanti della confraternita dei fratelli mussulmani
Organizzazione islamista oggi vietata erano stati arrestati durante
Incidenti a sud del Cairo dell'agosto due mila tredici questa sentenza smisurata
Traduce il clima politico che regna nel più grande dei Paesi arabi dal colpo di Stato militare che ha destituito nel luglio due mila e tredici il Primo Presidente eletto del Paese il fratello mussulmano Mohamed morsi
L'esercito impone uno spietato ritorni ritorno al vecchio ordine allora cerco di CIM
Sotto impulso del suo capo il maresciallo Abdel fatal Sissi militari conducono da dieci mesi un'ondata di repressione senza precedenti
L'esercito arrestato circa sedici mila militanti politici appartenenti non solo i fratelli musulmani ma anche i partiti laici di sinistra o di destra
Ogni critica regime repressa lo Stato poliziesco di ritorno con il suo corteo di arresti arbitrari torture pestaggi processi truccati
Il tutto al servizio di una politica di intimidazione massiccia della popolazione si tratta per le monde
Né più né meno di far dimenticare ciò che è accaduto nell'inverno del due mila e undici quando gli egiziani erano scesi in strada per reclamare la fine di un regime tanto brutale quanto incompetente quello di Ostuni Mubarak certo l'hanno il potere di Mohamed morsi sia saldato con un disastro economico sociale e anche politico
I fratelli musulmani oggi non sono più popolari ma il maresciallo Sissi attaccanti liberali giovani egiziani che sfidano il che sfidando regime Mubarak avevano lanciato il movimento di piazza Tahrir
Se garantisce i diritti delle donne dei cristiani la nuova Costituzione è stata scritta su misura per l'esercito la stampa è stata messa sotto controllo e intrattiene
Un nazionalismo smodato il culto del maresciallo Sissi retto il salvatore della nazione
Sì sì e popolare vincerà le elezioni presidenziali annunciate in luglio in quel momento tutto ritornerà come prima come prima di Tahrir sulle rive del nero ci sarà di nuovo un faraone con le stellette così
Le Monde nel suo editoriale di oggi per chiudere un accenno alla questione nella zona euro e sconti sui conti il riflesso Pais pubblica un intervento di Otmar Issing ex
Capo economista della BCE importante esponente tedesco mettete i vostri conti in ordine e smettete di dare la colpa alla Germania cosa dice Issing ai Paesi della zona euro che violano apertamente
Le regole non deve essere consentito di ricattare gli altri dovrebbero pensare di uscire per la moneta unica
E uno dei casi citati eh l'Italia ci fermiamo da David Carretta una buona giornata l'ascolto di Radio Radicale