27MAR2014
intervista

Riforme istituzionali, scuola, emergenza carceri: intervista ad Andrea Marcucci

INTERVISTA | di Claudio Landi Roma - 00:00. Durata: 5 min 5 sec

Player
"Riforme istituzionali, scuola, emergenza carceri: intervista ad Andrea Marcucci" realizzata da Claudio Landi con Andrea Marcucci (senatore, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata giovedì 27 marzo 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Carcere, Costituzione, Diritti Umani, Edilizia, Emergenza, Formazione, Giannini, Giustizia, Governo, Istituzioni, Istruzione, Legge Elettorale, Ministeri, Partito Democratico, Renzi, Riforme, Scuola, Senato.

La registrazione audio ha una durata di 5 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo qui con noi Andrea Marcucci senatore delle PD nonché Presidente della Commissione cultura a Palazzo Madama oggi tra l'altro si è tenuto un'audizione con nuovo Ministro dell'istruzione
La senatrice Giannini parleremo anche di questo ma per l'intanto Presidente Marcucci riforme istituzionali ieri si è tenuta l'assemblea dei par la mentali del PD come andrà la manterrei andando comandano avanti le riforme del Senato del Titolo quinto della riforma elettorale qui in Senato e non ce lo spiega
Parli se avesse emersa
Con forza una volontà da parte dei Gruppi del Partito Democratico
Di procedere diciamo nell'ottica che qui delineata all'inizio dal Presidente del Consiglio cioè
Il pacchetto delle riforme complessivo e quindi i provvedimenti non sono singoli si partirà dalla riforma del Senato qui da riforma costituzionale che prevede la modifica del Senato
Che probabilmente sarà l'interno o di un provvedimento legislativo che conterrà anche le modifiche del Titolo quinto o comunque sale provvedimento sarà un un provvedimento distinto diciamo procederanno insieme mi in discussione
Perché il pacchetto ribadisco è unico una volta fatta la prima lettura di questi modifiche costituzionali
Si potrà procedere con l'approvazione della legge elettorale qui nell'Aula di di di Palazzo Madama ecco nei tempi più o meno poi c'è un accordo di massima su questa benedetta riforma del Senato emerso uscivo ci sono mal di pancia
Io ho sentito molti interventi alcune precisazioni però sulle questioni di fondo mi sembra che non ci siano difficoltà non ci siano ostacoli il fatto che sia diventi diciamo un Senato sostanzialmente delle autonomie che non ci sia sull'elezione diretta
Dei senatori marche da presenze nel territorio quindi le Regioni le aree metropolitane i Comuni piccoli e grandi
Su che non dia la fiducia e che i membri del Senato non siano remunerati c'è ancora la discussione aperta sui poteri sicuramente con i poteri costituzionale di controllo e di nomina
Sicuramente un legame con il territorio e quindi le normative che riguardano le Regioni e le autonomie locali forse anche è qualcosa che riguarda l'Europa mi sembra che il dibattito sia su questo un dibattito ormai di dettaglio per affinare il provvedimento che credo a ore sarà pronto
Audizione del Ministro Gelmini che dà diplomi sulla pubblica istruzione che sono istruite dovrebbe essere un settore importante trainante lo stesso Presidente del Consiglio tre presentandosi alle Camere per discussione fiducia parla per l'edilizia scolastica
Allora intanto l'audizione si è conclusa perché ci vorrà ancora almeno un'altra seduta ma a confermato proprio questo cioè la scuola l'educazione della formazione
Sono di nuovo centrare l'azione di governo e queste primo dato politico importante prima testimonianza di questo è il grande finanziamento il grande sforzo anche in termini di tempi
Sull'edilizia scolastica che riguarderà tutta l'Italia che coinvolgerà i Comuni le Province e che è un passaggio molto importante dopodiché mi sembra che
Nella logica di avere una scuola moderna che porti prima alla definizione della vicenda ormai annosa dei precari ma poi anche aumento ritmo di reclutamento più moderno con un rafforzamento della presenza dell'inglese con diciamo una rivalutazione del complessa do
Diciamo del nostro sistema educativo ci testimoniano che a fronte di una generica volontà c'è anche lo sforzo del ministro
Di una progettualità che è disponibile al confronto col Parlamento mal Campanella della linea della diciamo auspicata priorità della scuola
Ed ora Piemonte ma lei non si occupa di giustizia di carcere normalmente ma il tema è molto molto importante un tema d'iniziativa dei radicali senatore Marcucci i fra poche settimane pochissime si tra la fine di maggio Italia sarà sicuramente sotto schiaffo anziché già sotto schiaffo sarà duramente penalizzata
Dalle istituzioni dalle giurisdizioni europee per le gravissime violazioni dei diritti umani e della legalità nelle nostre carceri che facciamo ci prendiamo ulteriori schiaffi con la nostra parte osano spiegazione
Accadrebbero che io non mi occupo di carceri nel senso che nel mio territorio ogni anno ossia
Al duca Firenze a Volterra faccio una operazione di testimonianza all'interno delle carceri ho fatto per quello che è possibile uno sforzo di sensibilità
L'azione del ministro e del Ministero credo si debba arrivare alla a una soluzione eh quella attuale è una vergogna per il nostro Paese
Che non è più tollerabile lastricata Presidente del Consiglio non l'ho spiegato ad esempio il Consiglio presumo che lo sappia benissimo e quindi credo che impedirà di conseguenza come si doveva
Impegnare il ministro Orlando uomo sensibile
Non solo alle sanzioni europee ma anche al merito dei diritti privilegiamo come sembra Andrea Marcucci del Partito Democratico per l'ascolto avrà Radio Radicale