28MAR2014
intervista

Intervista a Guglielmo Epifani sul decreto lavoro del Ministro Poletti

INTERVISTA | di Stefano Imbruglia RADIO - 12:34. Durata: 13 min 5 sec

Player
Guglielmo Epifani - deputato PD e presidente della Commissione attività produttive alla Camera - parla del decreto lavoro e spiega quali sono i punti che non condivide.

Inoltre, parla dell'audizione alla Commissione attività produttive del ministro Guidi e della proposta del ministro Madia.

"Intervista a Guglielmo Epifani sul decreto lavoro del Ministro Poletti" realizzata da Stefano Imbruglia con Guglielmo Epifani (deputato, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata venerdì 28 marzo 2014 alle 12:34.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Apprendistato,
Confindustria, Economia, Finanze, Flessibilita', Fornero, Giovani, Governo, Guidi, Industria, Lavoro, Madia, Mercato, Ministeri, Occupazione, Parlamento, Pensioni, Polemiche, Poletti, Politica, Precari, Previdenza, Produzione, Renzi, Riforme, Sindacato, Societa'.

La registrazione audio ha una durata di 13 minuti.

leggi tutto

riduci

12:34

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale ci occupiamo adesso di lavoro e lo facciamo prendendo spunto dalle polemiche che ci sono sul decreto lavoro del ministro Poletti e che stava polemiche stanno anche
Ormai sorgendo all'interno del Partito Democratico qua del quale il ministro e in qualche modo espressione e la cerca un po'di capire se gli umori gli all'interno al Partito Democratico parlandone con Guglielmo Epifani deputato del Partito Democratico Presidente della Commissione attività produttive alla Camera ed ex Segretario generale della CGIL che benvenuto Epifani
Buongiorno modo lavori allora l'evidenza ma secondo i giornali viene dato tra quelli un po'più son poppe perplessi diciamo nel decreto lavoro cose che non la convince
Ma guardi intanto diciamo più che polemiche qui si stanno esprimendo opinioni quindi ci sono valutazioni ragionamenti che come tale pretendo una risposta di merito perché io credo sono ragionamenti particolarmente fondate
Allora la mia obiezione parte da una
Da un punto di fondo mercato del lavoro in Italia anche
Sul carrellino dell'avviamento al lavoro non brilla né per efficienza annettere equità
Il frutto di tante sperimentazioni che hanno portato a
A strumenti che in realtà come si vede anche
A occhio nudo funzionano non perfetta
Quindi proprio partendo dal bisogno del formale
La mia obiezione questo il momento in cui bisogna metter mano al riordino degli avviamenti al lavoro proviamo a partire dalla porta principale e non dalle Poste secondaria
E la porta principale la trasformazione degli avviamenti al lavoro con un contratto di inserimento a tempo indeterminato
Rispetto al quale si può immaginare un periodo di prova anche allungato rispetta il periodo di prova che ci sono oggi e sono definiti dai contratti di lavoro
Per cui un giovane entra con il contratto di lavoro a tempo indeterminato contratto di inserimento
Parto da una parte della sua attività di lavoro
Senza tutte le tutele che poi ha Franci Vito questo consente all'impresa di valutare esattamente al rapporto tra la capacità del lavoratore il posto di lavoro che occupa la funzione
Per cui è stato assunto passato questo periodo di prova il lavoratore come tutti gli altri lavoratori avrà le sue tutte
Non è una novità questo proposta di macchine da ogni anno
Insomma per anni ed anni e anni di discussione cominciarono in tanti
Boeri garibaldini patentino
Poi è stata affinata e in questa modalità può diventare davvero una riforma importanti e questo è un po'la proposta di riduzione anzi alimentano
Ed è esattamente quello che penso e ho sempre detto nel già batte così via
Scelti parquet come giusto dal portone principale una volta affrontato questo è chiaro che poi bisogna metter mano al tempo determinato bisogna metter mano all'apprendistato in modo davvero è una riforma
Totale quindi un grande processo di cambiamento è un grande processo breve
Se invece si parte come
Il decreto a parte unicamente dal contratto a tempo determinato ed all'apprendistato in qualche misura si possono creare dei problemi
Perché se diamo il via libera un contratto a tempo determinato senza causali per tre anni con otto possibilità di essere ripetuto dall'impresa
Per lo stesso lavoratore non lo stesso posto di lavoro se l'apprendistato lo votiamo dal contenuto formativo impegnare che mandiamo non è quello di una riforma
Nuova
Ma insistere su un percorso vecchio
Tanto più che sia in questa forma di contratto a tempo determinato fosse così conveniente per la sua flessibilità da parte delle imprese come io sospetto
Non ci sarebbe più nessuna convenienza delle prede ad accettare una logica più
Riformata e contratto di inserimento
Per quanto riguarda il contratto di apprendistato svuotato dal contenuto formativo diventa un contratto senza logica come oggi l'indice Tiraboschi quindi
Uno studioso non sospettabile diciamo su
Anche il giornale di gara che erano deliberò questi terreni di di avete opinioni non riformatrici anzi semmai abbiamo bisticciato proprio su questo
Il vecchio dice ma se si fa così corriamo il rischio di avere un'infrazione dall'Unione europea perché l'Unione europea accetta il gravare questo tipo di contratto a condizione che ci sia un contenuto formativo quindi
Da questo punto di vista sono queste le obiezioni allora io ho ascoltato tutte le repliche del ministro
Tutta la discussione che c'è chiedo soltanto che si discuta di merito che si possa fare a partire dalla Commissione nei gruppi nella riunione che faremo con lui mercoledì sera
Di qui qualche non vorrei che mi si rispondesse dicendo l'approviamo e poi fra un anno cambiamolo vorrei che mi si perché oggi se questa valutazione ha un senso o no
Con lei circa un confronto c'è qualcuno però quando malizioso che sostiene che che queste misure insomma fatte dal Governo vorrei si Somma siano un po'Randal per andare incontro alle esigenze di Confindustria qualcuno addirittura insinua che ci sia nel decreto la manina di Confindustria lei cosa ne pensa
Guardi non ho non ho nessun intervento prego
Per arrivare a questa conclusione dovrà avere qualche qualche dato di prova dossier io non ho ho già detto che vedo uno stato
Confindustria critica su tutto nei confronti delle politiche economiche del Governo tutto
L'unica cosa su quale risulta che questa c'è qualcosa quindi
Che in qualche misura mi fa dire ed è poi la mia preoccupazione perché se diventa troppo conveniente per il contenuto di flessibilità precarietà che al contratto a tempo determinato
Finiremo per per l'avviamento al lavoro avviene attraverso il contratto di campo determinate questo sul blog assoluto politico non sul sociale e non fa i conti con il vero problema che noi dobbiamo favorire
Ferimento dei giovani accompagnato a un processo formativo Piero
E alla possibilità da parte dell'impresa di valutare in un periodo congruo non per il serio se questo lavoratore che è stato assunto attraverso la sua capacità
Professionale degno di serietà possa essere un valutatore
Copie a tempo indeterminato
Garantito da una serie
Questa è la prima obiezione questo esercizio
Senta a proposito di Confindustria lei il Presidente della Commissione attività produttiva alla Camera giusto ieri giovedì al avete sentito il Ministro
Uomo ieri se quindi ExoMars quale sarà sono state le sue impressioni insomma dai bagagli se che devo dire non male ieri ha parlato solo il ministro perché
Come avviene per tutti i ministri appena appena nominati è venuto qui alle due Commissioni ditta mi avesse dato dell'industria esporrà il suo programma lo ha fatto
Con grande serietà tra l'altro con un
Profilo a mio modo di vedere molto convincente e si tratta però adesso di passare dall'impostazione generale are valutazione un po'più di merito
Sui singoli provvedimenti aperti pluri come correremmo per continuare la discussione tosse
Settimane Massa devo valutare a me pare ambone quindi diciamo però non sempre sembra non è ancora iniziata perché perché se no non c'è bisogno di principio perché in realtà in Europa e non solo anche negli Stati Uniti d'America
Uno scoperta della dell'importanza di far crescere una industria manifatturiera
Tema che per me è sempre stato chiaro ho sempre pensato che un grande Paese poche aprire una grande industria manifatturiera
Noi
Lo siamo potremo fare molto di più c'è una riscoperta delle politica industriale ed europeo Obama anche attraverso la rivoluzione dello Scià di gas e cioè di un'energia
Che gli Stati Uniti d'America possono aprire costi irrisori ritornerà ad essere un grande polo manifatturiero la Gran Bretagna si è avviato a farlo io credo che ci sono le condizioni anche culturali
Oltre che l'interesse di convenienza a far sì che anche in Italia riprendo attuare una politica industriale degna di questo senta un'ultima domanda sempre di un altro ministro insomma qualche giorno fa la da ministro ma dia insomma
Ha un qualche modo prospettato una rottamazione insomma dei pensieri del
Lavoratore della pubblica amministrazione per sostituirli con altri più giovane di lei come la vede elezioni c'è un problema quindi di rinnovamento ringiovanimento del
Dei lavoratori nelle pubbliche amministrazioni
Se c'è un problema di Crotone risolte
Io non sto dicendo che per ogni cento lavoratori che vanno in pensione bisogna assumere cento di giovani
Se ne possono assumere anche un tal per settanta cinquanta
Quelli che si possono retribuire ma questi cinquanta sessanta settanta c'è un lavoratore assolute determinato in modo che possano a forfait per tutti ed approvate le loro capacità non possiamo nel momento in cui perché vecchia la popolazione del lavoro del mondo pubblico nella sua generalità dalla scuola la sanità dall'assistenza
Hai servizi e non possiamo non tossiche poi giovani siano tutti i precari da quindici tanti
Quindi da questo punto di vista la logica della della riforma della media e minori eccetera naturalmente non c'è solo questo non riforma implica una trasformazione radicale
Delle modalità di lavoro orrore di procedure nei settori pubblici insieme dovremmo anche poi riflette se quello che si propone per il settore pubblico cioè mandar via in pensione un po'prima i lavoratori ed applicare anche qualche effetto del settore privato perché
Non è che nei diversi ma sessantasette anni può salire impalcature quindi quello che vale
Per la condizione lavoro pubblico in qualche misura pseudo tante riflette la lavoro privato
Però questo il punto non è una sorta di schizofrenia perché l'anno scorso cioè ma la sua raccordo vuole i costi quelli che da anni anche quando sindacato quando fatto pure un po'il
Di
Ho sempre detto cioè
La in ma è possibile non quando in cui tutti ci spiega
Che tutto deve essere flessibile e poi una parte aperta che spiega che è giusto che ci sia anche la precarietà l'unica cosa rigida che bisogna tenere che più rigida non si può all'età di pensionamento
Possibile e non si possa avere una finestra un minimo massimo in cui diciamo al
Ore
La possibilità di scegliere se andare in pensione un po'prima con una pensione alta o di andarci un po'dopo con un'attenzione un po'più alta
Possibile che l'unica flessibilità che non si riesca
A definire sia questa io non trovo assurdo
Ma mica tutti i lavoratori arrivano a sessanta nelle stesse condizioni
Mica la stessa cosa
Cioè donnacce con tutto quel carico in più di lavoro che
E la conduzione della donna spesso oggi ha rispetto all'uomo
Farei lavoratore edile non è mica come stare in un ufficio lavorare e a contatto con i bambini a scuola d'infanzia non è mica come sta
F bisogna aspettare griffe
Lui poco per farlo sento male si sente male in questo momento
Tant'
Proprio non mi voglio soffermare orecchie no che vi è quindi praticamente forse bisognerebbe ripetere un po'mano al completo della tornerò introducendo la flessibilità d'uscita no ma forse non viene bisognerebbe anche riformare l'idea del a loro perché oggi comunque è un discorso tematica delle star Mario ingannevole evitare per me delle persone quindi si va in pensione più tardi si rilevano l'obiezione è una recessione più tardi o no no no no era un'altra è avere un'altra cosa volevo dire e quindi
Ho molte volte punto non solo nel pubblico impiego insomma sono il pubblico ma anche nel privato c'è anche l'esigenza di avere delle forze fresche quindi magari verrebbe riaccompagnare delle forme insomma di rivolgermi a riportare in ed altre volte il part-time e negli ultimi anni di vita ma non c'è dubbio
Per quanto dicevo siamo o per avere una cultura della flessibilità dei percorsi di uscita e abbiamo solo un principio di rigidità
Che poi guardi ogni volta che gran problema dobbiamo per forza affrontarlo perché perché a volte da realtà i più e più forte
Bene pienamente astratti che si fa
Va bene allora la ringraziamo raccoglie il Mediterraneo presenta come lo sono le attività produttive grazie quando