30MAR2014
manifestazioni

"La breccia di Ostia. Il mare è di tutti i cittadini. Nessuno ha il diritto di chiuderlo"

MANIFESTAZIONE | Ostia - 15:07. Durata: 24 min 49 sec

Player
Mobilitazione di Radicali Roma per informare i cittadini romani sull'esposto denominato "La breccia di Ostia", cioè la riapertura dei due cancelli presso il pontile.

Registrazione video della manifestazione ""La breccia di Ostia. Il mare è di tutti i cittadini. Nessuno ha il diritto di chiuderlo"", registrato a Ostia domenica 30 marzo 2014 alle 15:07.

L'evento è stato organizzato da Radicali Italiani e Radicali Roma.

Sono intervenuti: Paolo Izzo (segretario dell'Associazione Radicali Roma), Maria Laura Turco (membro dell'Associazione Radicali Roma), Franco Giacomelli (membro dell'Associazione
Radicali Roma), Claudio Soldi (già membro dell'Associazione "Tredicesima Rosa"), Paolo Ferrara (capogruppo al X municipio, Movimento 5 Stelle (gruppo parlamentare)), Antonio Caliendo (assessore alla Mobilità del Comune di Roma), Riccardo Magi (consigliere della Lista Civica per Marino al Comune di Roma, Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Comuni, Demanio, Diritti Civili, Enti Locali, Mare, Ostia, Politica, Radicali Italiani, Roma, Ue, Urbanistica.

La registrazione video di questa manifestazione ha una durata di 24 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

15:07

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Però voglio aiuti
Puntuali
Annuale col
Franco
A nulla
La lega
Va bene
Siamo di no qua ormai è stata inverno autunno primavera
Alla pontile di Ostia e vicino alla cancello dove non abbiamo cercato di aprire
La breccia la famosa breccia di Ostia che ha caratterizzato molte nostre iniziative adesso davano dal Messaggero dall'articoli Giulio Mancini di qualche giorno fa era il venti marzo
Abbiamo appreso che finalmente il decimo Municipio questo di Ostia
Il suo Presidente Tassone
è pronto ad aprire come avevamo chiesto noi direttamente al Sindaco Marino l'ottobre scorso portandolo proprio davanti a questi cancelli uno è ancora un cancello ma l'altra
Una muraglia che al completamente cancellato il cancello che c'era
Ebbene
Finalmente Marino sembra che abbia deciso attraverso il municipio decimo di aprire
Questi due varchi e renderli pubblici e gratuiti ora ovviamente non ci aspettiamo che sia una cosa fatta come vorremmo cioè veramente
Aperto al pubblico immaginiamo che sarà
Un cosa un po'all'italiana però ecco la nostra speranza è che finalmente quella nello chiama o breccia sia aperta la chiamavamo breccia però perché noi per noi tutto il lungo muro andrebbe demolito reso il mare anche visibile
E poi abbiamo tutta una serie di cose riguardanti le direttive europee che vengono calpestate riguardante il fatto che i concessionari degli stabilimenti quindi balneari
Si trasformano in veri e propri proprietari e si comportano poi da padroni delle spiagge per cui non è soltanto una questione
Più di accesso pubblico ma è anche una questione di illegalità che in questi casi e lo sappiamo perché stiamo per presentare ricorso alla Commissione europea in linea in alcuni casi viene appunto calpestato anche anche la legalità stessa oltre che i diritti dei cittadini
Siamo venuti qui per raccogliere le firme su un ricorso che vogliamo presentare a Bruxelles ricorso alla Commissione europea perché ne chiediamo che venga applicata la direttiva Bolkestein
Questa direttiva ha già Ater di attuazione in Italia dal ventotto dicembre due mila nove ciononostante non si riesce ad avere l'applicazione di di questa direttiva sulle spiagge italiane in particolare
Le concessioni demaniali marittime secondo la Bolkestein dovrebbero avere una durata limitata dovrebbero essere oggetto di un bando di gara a pubblico
E non dovrebbero essere rinnovate medesime i concessionari uscenti
Cioè tutti dovrebbero partecipare in condizioni uguali paritaria secondo una procedura di evidenza pubblica
In realtà l'Italia a emanato da prima un decreto mille proroghe che ha
Di fatto allungato i tempi delle concessioni fino al due mila quindici ha prorogato le concessioni oggi esistenti per i concessionari demaniali fino al due mila quindici e in virtù di una legge di stabilità
Del dicembre del due mila dodici ha prorogato fino al due mila venti questo qui significa che tutti
I concessionari qui del litorale
Avranno rinnovate le loro concessioni che sono anche a una euro a metro quadrato l'anno fino al due mila venti e quindi non riusciremo a ad avere quelle garanzie di di libertà di accesso
Ha al di di libera concorrenza diciamo per quanto riguarda il discorso spiagge ma neanche
Avremo quelle condizioni per i cittadini di di ingresso libero e tutte le altre garanzie che le concessioni prevedono e esaminando le concessioni degli ultimi
Degli ultimi anni che sono sempre le medesime ripeto che vengono rinnovate abbiamo avuto modo di constatare che queste concessioni sono state rilasciate
Anche a una una euro a metro quadrato e ai concessionari ha imposto l'obbligo di tenere pulite le spiagge libere adiacenti ha imposto l'obbligo delle e di degli scivoli diciamo verrà l'accesso alle persone che portatrici di handicap
I concessionari dovrebbero consentire libera ingrassa questo che l'abbiamo già detto insomma una serie di attività Recco poi
è motivo di decadenza della concessione il il costruire oltre i limiti della della costruzione che si è già indicata sulla di antina legata alla concessione
Tutte queste loro inadempienze non vengono sanzionate dagli organi predisposti dagli organi comunali dal demanio marittimo della Capitaneria di porto e stiamo segnalando
Queste queste cose speriamo insomma che presto ci sarà un intervento risolutore
Siamo qui al pontile di Ostia oggi e domenica trenta qui sempre al famoso cancello quello incriminato qui al pontile appunto dove intervenuto il magistrato
Ha imposto punto la riapertura di pressione questo cancello e ad altri qui con noi abbiamo incontrato l'incontrato
Claudio soldi
Ex segretario l'associazione tredicesima Rosa qui di di Municipio qui di Ostia che appunto in quel periodo lì negli anni ottanta ottantacinque
Partecipammo signora alla rassegnazione insieme a
Altra sosta spiagge dove appunto prendevamo iniziative già lì si arriva al famoso mare in Gambia
E poi appunto nel gli anni ottantotto ottantanove poi in seguito è intervenuto appunto Amendola
Per fare aprì appunto i famosi dodici Valentini
Ecco sentiamo Claudio cosa si ricorda cosa vedere delle grandi vecchi battaglie che abbiamo fatto insieme
Salve ma diciamo che siamo di fronte a uno dei tanti cancelli che ci sono su questo punto it principalmente su questo ce ne sono due in realtà come diceva l'amico Franco
Pretore Amendola nel mille novecentottantanove fece aprire ben dodici parchi su tutto il lungomare per potere consentire l'accesso alla spiaggia
Non evitando gli stabilimenti adesso pare che
Dovrebbero riaprire almeno questi due cancelli che sono sul pontile
Però diciamo che bisognerebbe spingere ancora una volta le amministrazioni a riaprire i cancelli totalmente e rendere il mare usufruibile i cittadini
Abbattendo le barriere che oltretutto impediscono anche ai diversamente abili a poter accedere alla spiaggia
E per potere vedere anche il mare perché praticamente passeggiando per i quattro cinque chilometri del lungomare oggi non neanche si riesce a vedere
Nel mille novecentottantatré l'Associazione radicale di Ostia
Inizio un po'veri un pochino le battaglie anche per quanto riguarda il lungomare insieme all'Associazione se avesse spiagge insieme ai Verdi e e ad altri
Sono passati un bel po'di anni e
Come dicevamo ricordavamo prima tutti quanti i varchi sono stati chiusi abusivamente
E
Oggi si spera appunto che si possono riaprire anche perché
Se già mentre adesso che comincia la primavera andiamo verso le strade ci sarà un grande fra afflusso di di cittadini che vengono sia dal
Dal litorale che da Roma e che possono boh potrebbe
Potrebbero se non ci fossero le barriere usufruire de delle spiagge e del sole
Grazie Claudio noi siamo qui per anche per le quattro prossime domenica di aprile alcune l'isola pedonale per potere per poter appunto molti Noiret questa battaglia che siamo buon trovando questa petizione questa petizione che presenteremo alla alla comunità europea
Abbiamo vinto a Brera solamente una una battaglia che può appunto il Pretore ha imposto al Presidente del Municipio Tassone il ripristino di questi due passaggi prima della stagione balneare
Quindi invitiamo tutti quanti Romania non venirci a trovare qui nelle prossime domeniche qui al pontile insieme hanno i conti dovremo di
Di continuare bolla questa battaglia contro questo questo lungo muro del mare di Roma grazie
Allora
Salve dunque abbiamo qui il piacere di avere con noi qui Paolo Ferrara capogruppo al Movimento cinque sei Valdes Municipio
Spero che si erano dove firmare anche un altro ricorso alla Comunità europea europea diverso sì sì sì no no iniziative PAI
Noi stiamo mettendo pure su un convegno sulle cinque le diciamo l'illegalità e leggi soprusi gli abusi qui o se probabilmente arriveremo cercheremo da fare qualcosa insieme qui sul territorio per il mare di Roma per mare di cittadini
Quindi le corse voglio dire la loro a cui ha a Radio Radicale grazie
Ma sicuramente abbiamo problema atavico su questo lungomare che conosciamo per adulti molti si sono spesi in questi anni nel cercare di
Di concedere finalmente cittadini libero accesso alla spiaggia
Sicuramente il nostro no è lungo muro affrontato ma si possono anche fare piccole operazioni come quella dei varchi presepio qui a un pontile la rotonda
E trovare la possibilità di far accedere i cittadini comunque al mare
Nonostante gli stabilimenti balneari
Sì certo come infatti è intervenuta la magistratura chiedendo il ripristino dei due vale che qui al pontile che
Sono gli ultimi due di quei dodici che fece vere Gianfranco Amendola Mino dicendo ottantanove anche grazie radicali i verdi eccetera eccetera
Quindi niente diamoci da fare per per esser chiari di restituire appunto gliele il mare romane ci sono delle leggi vanno rispettate
Ce l'abbiamo qui con noi e l'Assessore allievo di pubblici Caliendo del decimo Municipio
Eh sì ci può dire qualcosa in più riguardo questa situazione idee
Della non fruibilità e visibilità del mare di ossia cosa pensa per di fare un dei provvedimenti anche alla luce del della Punto di quelle dell'intervento del del magistrato sulla riapertura di questi due validi al pontile
Sì oltre ovviamente lo ricordo ci preoccupa anche di litorale non a caso rispondo di sì virtuale non a caso non a caso rispondo ma noi pensiamo come abbiamo già dimostrato che la fruibilità la fruizione al mare sia un dovere da parte dell'Amministrazione garantendo da parte tutti i cittadini
Abbiamo già promosso una delibera che possa garantire sono tutte mirare invernali che i concessionari possono dare la possibilità a tutti i cittadini poter usufruire anche del Mare d'inverno qui dando un ulteriore passaggio rispetto a quello che erano i tempi pregressi
Siamo con il Presidente andrà da sole abbiamo già incontrato il magistrale siamo già provvedendo insieme all'ingegner Paolo da faggi
All'apertura dei due cancelli che sono siti al pontile uno lato sinistro l'altro lato destro su questo già siamo parlando con i concessionari che si sono resi disponibili
A fare questo tipo di intervento per garantire al miglior modo possibile l'utilizzo della spiaggia a tutti i cittadini ovviamente questa la battaglia che va al di là dei il diciamo dei meri specifiche che siamo oggi parlando ma riguarda ovviamente
Una maggiore fruibilità al mare purtroppo il nostro editore interverrà molto storico che anche una sua tradizione che sale agli anni venti quindi abbiamo anche delle strutture comunque devono essere garantite ma questo penso che si possa in qualche modo iniziare ad affrontare nel nuovo P.U.A. nel piano di utilizzo degli arenili che stiamo cercando di affrontare insieme l'amministrazione capitolina per circa in che modo poter dare finalmente dal due mila quindici in poi la possibilità anche iniziare ad abbattere alcune opere invasiva
Nel rapporto
L'avvocato
Sbilenca
Vive da tanti anni che sta dunque siamo sempre qui al pontile raccogliere firme per questo ricorso la Comunità europea
C'è il signore gentilmente con la signora che hanno appunto firmato è una cosa per il suo parere io sono uno anche a me sono cinquant'anni che sono qui a Ostia ho fatto anche il bagnino qui ad Alba Tesini e quindi cosa mi pare si signori cosa ne pensi o di questa situazione e e qual è il motivo sono perché hanno sentito diciamo la situazione di necessita di di firmare di aderire a me non è residente sarebbe l'ideale
Riceve avvenire tutto come stava pareva
E soprattutto voi siamo donne e se partiamo le bambine Ermanno pure queste qua che spiaggia siano libere che si era eccessive che essi o dopo le idee
Se come siamo soprattutto
Qui per i nostri nipoti non tanto per noi relativo al tema mentre armadietto
Certo è un dramma andrà male
Insomma non è cosa Looking su queste nella stessa costa
Non è invece poco da dire devono aprire abbastanza cioè vivo se dal sessantasette questo problema
C'è
Loro ce lo viviamo noi cittadini di ossia già da diverso tempo da c'è da tanti anni perché in pratica alla
Siamo così io sono costretto personalmente andare ogni volta Aiscat seppur siano se voi entrate
Gratuitamente
In un arenile liberamente
E quindi portare mio lettini ombrelloni credo che cioè diciamo che è ancora lì si può fare si deve fare qualcosa come
Centotto chilometri minimo bravo cioè si
Io ossia in pratica
Gli stabilimenti sono cioè è giusto che ci siano che ed offrono delle strutture sia giusto servizio bonaria però comunque l'accesso ed essere garantito
E diciamo anche non solo l'accesso ma alquanto cioè un piccolo spazio anche nell'ambito dello stabilimento non dico in riva al mare cederci interessa assolutamente
Io sono il cellulare che la legge prevede la faccia dei cinque mila appunto sulla battigia
Che ha ragione punto demaniale anche ai fini la balneazione cioè un cittadino può in teoria con il gruppo costume minimo accessori per fare il bagno porre
Poteva accedere ma questo
Spesso un un succede cento questo viene disatteso da sempre
Allora nel mese di marzo quindi a ridosso della della stagione balneare viene evidenziato sempre questo problema già nei telegiornali regionali anche nazionali
E quindi cioè se solleva il problema ma in realtà del momento che inizia la stagione tutti si dimenticano di questo
Io non voglio andare contro quelle che sono le
Le organizzazioni cella insomma carriere Bortot e via di seguito ma personalmente ammesso successi degli episodi qua hanno messo diciamo
Ho detto no voglio entrare ho chiamato la capinere Gore la Capitaneria di porto
Assolutamente non è venuto mai nessuno
Perché è giusto loro dicono desse impegnati sul mare cioè a contro la imbarcazioni roba rende poco personale io sono stato per ore davanti al TBE Dabo qualche anno fa ad aspettare le istituzioni che non sono arrivate
Sono stato costretto Anda è entrata la spiaggia libera
Quindi in pratica praticare esistono le le leggi regole ma non vengono fatte rispettare non vengono ad espletare i controlli i controlli sono quelli che sono sì sì giusto
Le piccole spiagge libere che abbiamo oggi che abbiamo oggi in realtà
Sono piccoli stabilimenti ceppi piccole stabilimenti gestiti gessi di sempre no
Sono gestiti sempre da esaurito dai soliti non so io non l'non vogliono o non conosco se persone quello che è però
Se io vado con un mio ombrellone un mio lettino sono costretto
Più che qualche volta hanno detto lei può andare lì
Vicina recinzione quello che io non posso scegliere
Una
Grazie
Non sono d'accordo a queste concessioni che sono state date da da sempre da da decenni perché il mare di tutti
Ed è giusto che i passaggi siano aperti per tutti quanti grazie al monopolizzato da poi chi
Da pochi basta
Quindi sorgere sessismo esatto sono d'accordissimo perché Adro al mare evadono queste iniziative per il mare grazie
Ora siamo qui a piazza dei Ravennati a Ostia sul lungomare di Ostia è una delle prime domenica di primavera quindi affollatissima
Affollatissimo il lungomare e c'è anche questa pedonalizzazione provvisoria diciamo che riguarda per ora solamente alcune domeniche del lungomare appunto
La mobilitazione radicale prosegue cui su due fronti uno è quello dell'assurdità che vive questa parte della Capitale e cioè
La negazione del diritto di accesso al mare per i cittadini
Nei mesi e negli orari in cui sono chiusi gli stabilimenti balneari come tutti sanno i romani in particolare i qua c'è una situazione
Unica al mondo in cui appunto chi è concessionario di alcune parti della spiaggia per offrire dei servizi di fatto ha
Oltre che
Aver costruito dei manufatti fissi in cemento ha chiuso l'accesso per chilometri al mare
Come radicali come radicali Roma abbiamo presentato nell'ottobre scorso un esposto alla Procura di Roma e a seguito di queste esposto
Che è stato firmato danno i radicali e da una settantina di cittadini la Procura di Roma ha avviato un'inchiesta e nell'ambito di questa procurati questa inchiesta anche convocato
Il Presidente del Municipio Tassone nei giorni scorsi da parte del Municipio c'è stata
All'informazione che prima della stagione balneare di quest'anno quindi immaginiamo entro un mese un mese e mezzo
Saranno ripristinati i due parchi che sono ai lati del pontile di Ostia due varchi che erano stati aperti per l'accesso pubblico e che nel corso degli anni sono stati sbarrati
Con muretti con siepi o addirittura in un caso sono scomparsi e cioè un muro
Un muro di di marmo
Oltre a questa questione qui che ripeto è conosciutissima dei cittadini è molto sentita e fa parte un po'del bagaglio di battaglie storiche dei radicali
A Ostia successivamente dei Verdi
E che ora abbiamo ripreso perché ci sembra davvero intollerabile questa situazione il problema anche un'altra
Investe anche un altro ambito che è quello della direttiva europea la direttiva Bolkestein su
Che disciplina le concessioni
A Ostia le concessioni sono da tantissimi anni prorogate in violazione appunto della direttiva europea
E la Commissione europea aveva anche poco portato a un'apertura di una procedura di infrazione nei confronti dell'Italia
Che è stata poi chiusa al suo impegno del
Dello Stato italiano ha risolvere questa questione
Al momento però siamo di fronte a una proroga della proroga per cui le attuali concessioni sono state prorogate fino al due mila venti su questo oggi siamo qui per
Raccogliere delle firme di cittadini
E inviare una segnalazione alla Commissione europea perché venga riavviata una procedura di
Attenzione e quindi poi vedremo con i vari gradi
Che la Commissione europea può avviare quindi la messa in mora il parere motivato e se nel caso la una nuova procedura di infrazione
Per arrivare a fare in modo che anche questa parte della città di Roma
Abbia una
Legalità minima per quello che riguarda le concessioni balneari e sia ripristinato quello che dicevo all'inizio cioè la libertà di accesso e di fruibilità del mare e chiaro che
Cose come queste sono possibili solamente in un contesto
Diciamo di illegalità diffusa in cui evidentemente per decenni le stesse istituzioni cittadini sia a livello comunale che a livello di Municipio hanno permesso con delle omissioni rispetto ai loro obblighi di legge che tutto ciò avvenisse