28MAR2014
stampa

Presentazione del disegno di legge sulla libertà di educazione

CONFERENZA STAMPA | ROMA - 11:30. Durata: 36 min 35 sec

Player
Conferenza stampa organizzata dai deputati Alessandro Pagano ed Eugenia Roccella.

Nel corso di una conferenza stampa hanno spiegato quale fosse la loro posizione dopo la risposta data dal governo all'interpellanza, sottoscritta da 45 parlamentari sull'Unar (Ufficio anti discriminazioni razziali).

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Presentazione del disegno di legge sulla libertà di educazione" che si è tenuta a Roma venerdì 28 marzo 2014 alle ore 11:30.

Con Alessandro Pagano (deputato, Nuovo Centrodestra), Eugenia Roccella (deputato, Nuovo Centrodestra), Emanuela Micucci
(componente dell'AGE (associazione italiana genitori)), Angelo Picariello (giornalista "Avvenire").

La conferenza stampa è stata organizzata da Nuovo Centrodestra.

Tra gli argomenti discussi: Camera, Consiglio D'europa, Diritti Civili, Discriminazione, Famiglia, Governo, Parlamento, Politica, Scuola.

Questa conferenza stampa ha una durata di 36 minuti.

Oltre al formato video è disponibile anche la versione nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

11:30

Organizzatori

Nuovo Centrodestra

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora
Questa conferenza stampa
Nasce
Perché
C'è stato un documento dal titolo chilometrico
Che Nahr anziché
Dice testualmente
Da parte dell'una perché dice testualmente misure atte a garantire
Misure ma non lo trovo il rigore deve fare classico a Roma perché
Specie
Sì ce l'hai più il titolo che va be nasce un documento che praticamente della LGBT della cessione del P.G.T. che ha fatto
Assessore vedi che hanno per conto dell'uno e sono stati i consulenti nella nella stessa
E hanno contribuito a tenere fuori un documento dell'Unione che sarebbe l'Ufficio nazionale delle attività anti razziali
Mirante a dare un orientamento sessuale agli studenti delle nostre scuole
Il titolo esatto non è questo lo citerà tra un po'Eugenia ma io penso che non sia questo l'elemento principale evento principale che ci ha dato veramente preoccupazione e la volontà forte di andare incontro a una vera e propria
Volontà di imporre le ideologie gente R. in termini di orientamento sessuale nelle scuole
Noi riteniamo che questo sia un fatto assolutamente grave abbiamo voluto coinvolgere quindi tutte le associazioni ringrazio il Moige momento ideale genitori ringrazio la cessazione genitori
Ringrazio il Forum delle famiglie
Se le associazioni famiglie che sono dentro sono stiamo parlando di decine e decine di associazioni che fanno parte che hanno aderito a questa conferenza stampa che ci saranno sostanzialmente dietro
Rispetto a questa comunicazione che non vuole essere differito non vuole essere di formale assolutamente di sostanza
Ed è di sostanza
Ed è all'interno di un duplice programma che noi oggi vogliamo realizzare il momento della denuncia il momento dalla proposta la denuncia è la prima parte l'intervento quello che farò io la proposta quello che farà l'onorevole Roccella perché noi siamo
Pronti a realizzare anche un processo virtuoso rispetto a questo scandaloso momento che si sta realizzando
Allora al di là del momento confusionario che all'inizio magari non
Che con cui ho cercato di esordire proprio per il titolo che non trovavo
I vado a narrare concretamente come ha risposto il Governo rispettoso interpellanza noi abbiamo detto sostanzialmente prego
Questa non è la prima interpellanza è l'ultima di una serie di interpellanze
A cui il Governo sempre la Camera perché ci sono state anche analoga interpellanza del Senato ma al Senato non c'è mai stata data risposta qui è stata data risposta prima dal viceministro guerra nel precedente Governo letta
E adesso dal sottosegretario amici e questa l'ultima volta dal sottosegretario ovvero che in realtà e il sottosegretario all'ambiente par
Sottolineato che le tabelle che alle pari opportunità ancora non sono state attribuite quindi è
Ragionevole che non abbia risposto ovviamente
Una persona che ha abbia queste deleghe visto che le vere che non ci sono
Però certo è stato risposto da un sottosegretario che non ha nessuna competenza in materia poteva essere l'istruzione poteva essere
Il web rifare invece nell'ambiente certo molto lontana poteva si rapporti col Parlamento
E quello che vogliamo anche dire che questa interpellanza non sarà l'ultima perché siccome come dire all'onorevole Pagano non siamo stati subissati ci sono molti punti Anco ora oscuri in tutta questa vicenda e molti punti oscuri anche sugli esiti di questa vicenda cioè su come andrà avanti se questi libretti verranno distribuiti Cell una roba
Sarà assenze il direttore dell'UNAR sarà sanzionato o no sarà confermato o no se questa linea sarà
Mantenuta o non sarà ammonta mantenuta su tutto questo noi vogliamo risposte queste risposte ancora non sono state date con sufficiente chiarezza quindi possiamo già annunciare che faremo altre interpellanze finché non avremo le risposte necessarie
Questo aiuto da parte di un gene stato prezioso io vengo proprio in questo momento dal interpellanza Capena
Settennato conclusa
E vi volevo dare alcuni elementi questi appellanza demandando cinquanta deputati quindi siamo in presenza di un momento articolato
Come avete visto c'è un crescente ordinata e quindi attenzione come te sentito non ci fermeremo
Però questa risposta ci ha lasciato veramente profondamente in questi io
Fatto non risposta durissima se volete potete anche tirarvi fuori gli atti che sono solo ovviamente già in questo momento la in
Risposta durissima perché ovviamente siamo profondamente indignati anche dalla risposta
Perché non soltanto non è stata data dal dal ministro competente ma addirittura sfuggendo regolarmente tutti i quesiti e allora vogliamo dirvi quali sono questi quesiti che abbiamo fatto e le non risposte che sono arrivate
Prima abbiamo voluto sapere per con quale criterio sono state selezionate queste associazione stiamo parlando di ventinove associazioni su ventinove tutti gay friendly
Il ministro il sottosegretario giù un avviso ma qual è questo avviso pubblico che non emerge da nessuna parte hanno scritto da nessuna parte
E tutto questo andando in assoluta controtendenza rispetto a quella invece una volontà consolidata da che esiste la Repubblica italiana stiamo parlando due giugno mila centoquarantotto il rapporto
Da parte Ministero Istruzione sempre stati incentrato su un un triangolo docenti famiglie alunni
Qui il
Docenti non sono stati coinvolti ma cosa gravissima non sono stati coinvolti
Genitori è ai sensi articolo trenta articolo ventisei articolo diciotto della Costituzione sono gli unici che sono deputati a realizzare processi educativi
Che ritorni ricevo sembrano sadismo da generare sono gli unici che hanno diritto quindi proprio questo motivo
A esprimere un parere ben preciso
Su e non soltanto un parere ma addirittura costituirmi ed è garantito costruzione per potere educare i ragazzi stessi
Il Governo è stato da questo punto di vista latitante non ha risposto
Il Governo dice anche rispetto a un altro ministro misura che si è appellato quindi da un certo punto di vista sta mettendo
Le pezze
La tolte al al documento e l'onere che la stessa si è appellata al al documento delle Consiglio dei Ministri del Consiglio d'Europa
E precisamente il documento del ci
Raccomandazione CM rec due mila e dieci ebbene è vero che legge lì che bisogna operare stare attenti per evitare che ci siano discriminazioni su questo siamo tutti d'accordo
Ma la cosa più importante quello che dice in un passaggio lo stesso Consiglio d'Europa
Bisogna tenere conto del diritto dei genitori di curare l'educazione dei figli e quindi le predisporre e attuare politiche scolastiche che nelle azioni per promuovere l'uguaglianza ma tenendo conto del diritto dei genitori
Tutto questo aspetto è stato completamente dimenticato
E quindi una risposta che per la seconda volta è stato carente terzo
I sottosegretari competenti la guerra quando è stato fino a Marina pro tempore e poi successivamente Toccafondi ritocco fondato il prodotto in maniera anche articolata
Hanno manifestato profondo disagio dissenso rispetto a queste politiche che quindi trovano una vera e propria egemonia tecnocratica nel senso che non esiste il Governo che non è mai intervenuto su questa materia
In piena autonomia io da che mondo è mondo sono abituato di solito queste cose a queste cose seguono sembra provvedimenti disciplinari
E invece qui rispetto una domanda ben precisa che è stata fatta in una sua interrogazione
Dico espressamente cito espressamente il primo punto della nostra interpellanza sul piano disciplinare nei confronti di quanto hanno predisposto le pubblicazioni alla diffusione questo pupo tributi in questi opuscoli e sentitamente per i dirigenti responsabili che decisioni sta prendendo il Governo
Qui il Governo ha glissato non ha voluto sapere niente non
Ed è grave CRI petto perché non soltanto non ho voluto dare una risposta ma l'affilato Angone osserva un ministro non compete
Un'ultima considerazione dopo che io penso che sia venuto il momento di passare alla proposta
Noi siamo fortemente convinti che le associazioni interessate i cui nomi sono uno spettacolo con le vorrei proprio citare qualcuno Comitato Provinciale Arcigay Provinciale Arcigay di Arezzo
Il servizio autogestito della comunità qui il reo di non si sa con le città l'Arcigay Comitato provinciale di Torino l'Agedo qui nemmeno beneficio elastico completo Age
Reggiana garanzie
PACS liberi e uguali e qualità detto e così via e così le comete famosissimi tutti e quindi insomma abbiamo normotipo conoscere il la
Il tenore scientifico delle stesse che sono ben attrezzate quindi sapranno rispondere ma che non rispondono alla fine ci lascia quasi indifferente impongo ognuno fa le scelte che vuole ma che il Governo
In questo momento stiamo mettendo una Toto una toppa all'una perché in maniera in maniera assolutamente anarchica ha proceduto in questa maniera questo non è tollerabile quindi non soltanto non ci fermeremo
Ma addirittura porteremo avanti iniziative che non ci saranno soltanto a livello di Parlamento ma che andranno ovviamente anche in momenti denunce successive a livelli
Diversi
Penso che in questa prima fase ci possiamo fermare la parola alla proposta
Grazie
Ben grazie
L'onorevole Pagano perché su tutte questa su tutta questa vicenda insieme ad altri sia qui alla Camera che al Senato
Sono stati molto fermi nell'affrontare questa questione così delicata nei confronti del quale della quale nascono preoccupazioni nella non solo nell'ambito delle associazioni dei genitori ma anche proprio
Più diffusamente tra singoli genitori che scrivono che ci scrivano che ci chiamano
Che ci sollecitano cioè c'è una preoccupazione diffusa nei confronti di questi libri tutti e anche perché spesso è capitato il successo che i genitori non si sono accorti
Che magari
Alcune iniziative erano state prese alcuni nei testi sono erano già stati diffusi e se sono stati accolti dopo la diffusione di di informazioni su questo è successo
Presente in un piccolissimo paese dopo un incontro in cui si parlava
Proprio di queste tematiche i genitori sono andati a controllare hanno visto che era già stato diffuso un testo
Dell'UNAR quindi c'è allarme anche perché questo questo queste iniziative scavalcano i genitori e a volte non ci si rende conto finché la cosa non è avvenuta
E questo è proprio il punto cioè è possibile scavalcare i genitori in un ambito così delicato così intimo fra l'altro della relazione fra genitori e figli come l'educazione
L'educazione sessuale e l'educazione alla relazione l'educazione alla all'affettività
La costruzione dell'i dati dell'identità sessuale per un bambino per un adolescente sono questioni estremamente delicate in cui la famiglia dovrebbe avere una responsabilità
Di lei esclusiva o perlomeno una una responsabilità assolutamente privilegiata
Quindi non credo che sia possibile che in nome della pretesa lotta alle discriminazioni contro i gli omosessuali
In realtà si crei una sorta di si ritorni ha una visione statalista ovvero socialista
Della dell'educazione delle del del nuove generazioni affidando allo Stato un ruolo che per tutte le nostre leggi fondamentali per le convenzioni internazionali
è
Assolutamente affidato in esclusiva ai genitori
Tra l'altro se imparasse ma dall'esperienza degli altri Paesi vedremo che ogni volta che questa operazione è stata fatta cioè che la ma i genitori la famiglia è stata scavalcata espropriata i risultati sono stati pessimi
Non sono stati come ci si aspettava perché è evidente faccio solo un esempio
Cioè Inghilterra è stata fatta un esperimento
Sulla prevenzione dell'aborto diffondendo attraverso i telefonini quindi in un rapporto diretto fra
Lo Stato cioè servizi sociali eccetera e i ragazzi
Diffondendo poi dando la possibilità di accedere alla pillola del giorno dopo
Questo esperimento è stato non fallimentare di più uso ha prodotto un aumento ulteriore del degli aborti
Alle minori che in Inghilterra già altissimo una percentuale altissima perché è evidente che c'è perché
Per un ragazzo l'educazione all'affettività alla sessualità eccetera responsabile e così via passa attraverso un rapporto non può non passare attraverso un rapporto di fiducia
Attraverso domande e risposte attraverso il riconoscimento di un'autorevolezza umana di una di un rapporto affettivo senza questo
è solo burocrazia che ovviamente non produce risultati cattivi
Quindi proprio partendo dal fatto che sia per la nostra Costituzione per l'articolo trenta della nostra Costituzione che assicura
Il diritto e dovere dei genitori ed educare i figli sia per una serie
Di convenzioni internazionali la convenzione per i diritti nel bando il fanciullo la Convenzione europea dei diritti dell'uomo
Per alcune leggi anche come la legge cinquantatré come altre leggi nazionali
Che appunto riconoscono garantiscono il diritto dei genitori a una piena responsabilità educativa noi abbiamo voluto presentare questa proposta di legge in cui
A partire da queste premesse
Di legge permessi di leggi fondamentali che prima di tutto la Costituzione
Del riportando fra l'altro una frase che è quella della Convenzione europea dei diritti dell'uomo
Diciamo che lo Stato nell'esercizio delle funzioni che assume nel campo dell'educazione dell'insegnamento
La scuola sostanzialmente deve rispettare il diritto dei genitori di provvedere a tale educazione a tale insegnamento secondo le proprie convinzioni religiose e filosofiche
E garantisce la piena responsabilità educativa dei genitori mettendo in atto le azioni concrete perché tale libertà possa essere effettivamente esercitata perché ovviamente è inutile fare proclami
Se poi
Nella concretezza dei fatti questa libertà educativa viene viene non solo scavalcata ma compressa
Quindi la sostanza di questa legge nell'articolo due in cui spieghiamo che per la realizzazione di tutt'
Le attività integrative facoltative progettuali di natura curricolare o anche extra curriculare inserite o meno nel POF
Rivolte agli alunni delle scuole pubbliche di ogni ordine e grado incluse le materne che riguardino direttamente o indirettamente temi legati alla relazione nella sua dimensione psichica affettive spirituale l'educazione all'affettività e alla sessualità
E in genere i temi eticamente sensibili
è necessario
Dare seguito a queste disposizioni cioè entro quindici giorni dall'approvazione dell'attività proposta
Da parte degli organismi competenti prima comunque del suo svolgimento i genitori devono essere adeguatamente informati sui contenuti sui soggetti promotori e sui soggetti attuatori delle attività extra curricolari
Sui soggetti promotori e attuatori tra l'altro la quale l'ultimo riferimento che faceva l'onorevole Pagano ai soggetti che hanno promosso i libretti dell'una e comunque che hanno contribuito alla definizione di questa strategia
Che è stata concordata dal ministro fornendo I sta ai tempi del Governo Monti con il con l'Europa cioè è stata recepita
Da una direttiva europea dal Ministro fosse vero appunto
E pagano ha fatto riferimento alle competenze di questi organismi quali sono le competenze scientifiche e quali sono il il
I titoli che possono vantare queste associazioni sul piano pedagogico sul piano competenze specifiche nei confronti dell'educazione non so tanto genericamente il fatto di essere associazioni a leggi Bitti che certo non da titoli a livello di competenze educative
Quindi chi è fondamentale sui avere informazioni su soggetti promotori attuatore di queste attività
Poiché i genitori debbono dare il proprio consenso in forma scritta per consentire la partecipazione di ciascun alunno all'attività proposta dall'istituto scolastico
Nel rispetto della libertà di coscienza della rete responsabilità educativa dei genitori è garantito a ciascuno il diritto di scegliere si avvalesse non avvalersi di dette attività
Extra curricolari in attuazione del loro diritto prioritario di educare i propri figli genitori avranno altresì il diritto di proporre attività alternative
Infine la scuola deve provvedere ad attività sostitutive per coloro che scelgo di non avvalersi di queste attività extra curricolare senza dar luogo ad alcuna forma di discriminazione perché anche noi siamo preoccupati della discriminazione ma di un altro tipo di discriminazione e perché e il rischio e che qui ormai non si sia discriminati perché Gaye ma si sia discriminati perché semplicemente a favore della famiglia così come è disegnata dalla nostra Costituzione
Perché semplicemente si vuole mantenere nell'ambito del rapporto familiare del rapporto genitoriale appunto il la responsabilità di educare i propri figli quindi il senso di questa legge
Di questa proposta di legge
è che il consenso alle attività extra curriculare o curricolari che riguardano questo assai radicata intima
Di cui abbiamo parlato e in genere i temi eticamente sensibili deve essere un consenso espresso in forma scritta dal singolo genitore per il singolo alunno cioè non siamo non accettiamo in questo campo deleghi non accettiamo di essere né scavalcati né accantonati come i genitori le che si esercitano appunto delle che il nostro nome qui ogni genitore chiamate se
Citare la sua personale responsabilità quindi a dare il suo personale consenso su attività su cui deve essere direttamente e pienamente informato
Queste la
La insistenza della nostra dove stai leggendo prima di passa le domande un cappello finale non vi sarà sfuggito l'aspetto politico legato allo stress
Cioè è chiaro che noi abbiamo una paura matta che qui si voglia realizzare una vera e propria ideologia del gender si voglia diffondere la cultura l'elogio gender nelle scuole una nuova antropologia che ovviamente mira non solo espropriare le famiglie ma anche rizzare per Rigoletto un uomo nuovo
Provate a pensare che il novantacinque per cento le scuole italiane sono scuole statali
Quindi
Nel mondo stesso in cui passa un documento di questo genere che perché propedeutico poi a crediti formativi
Attesti di un certo tipo a testi a modalità organizzative di un certo tipo è chiaro che
Se l'esperimento tra virgole se funzionerà e viene diffuso su tutto il territorio nazionale avendo il novantacinque per cento le scuole un indizio statale significa di fatto realizzare una nuova antropologica
Quindi qui il problema e molto serio e siccome siamo terrorizzati dalle ideologie nuove eravamo preoccupati di quelle vecchie che il ventesimo secolo distrutto il ventesimo secolo a definitivamente confinato i
Nelle pagine la storia si stanno presentando nuove tipologie e siamo preoccupati che questi faranno altrettanto i danni di quelli che hanno fatto le altre del
Del diciannovesimo del ventesimo ecco perché
Il tema è serio ed ecco perché abbiamo portato avanti una proposta di legge ringrazio anzi Eugenia che
Ci ha lavorato tanto su questo che ovviamente mette in un binario quello che lo vieta ci ma coloro che sono cose ovvie ma come avete visto l'offerta non è più così come dice
Che anzi senza fare citazioni che poi uno può
Sconfina in qualunque caso è il pericolo di un'ovvietà e quindi ribadire cose che sono ovvie forse in questo momento è necessario quanto indispensabile
L'ultima l'ultima cosa che vorrei sottolineare e che ovviamente
Noi siamo anche questa è un'ovvietà noi siamo contro ogni forma di violenza di bullismo e di discriminazione anche se per esempio per esperienza personale devo dire che avendo letto all'epoca molta letteratura sul bullismo
Mi sono resa conto che tutti ivi gli studiosi di questo fenomeno dicono che si sceglie i bulli diciamo
Scelgono prima la vittima e poi il motivo e non viceversa cioè non viene
Perseguitato un bambino un ragazzino perché e Gaye o perché Grasso o perché il primo della classe o perché
Qualunque altro motivo ma il contrario si sceglie il ragazzino perché il fragile perché visibilmente fragile dopodiché
Si trova il motivo perché sei Grasso perché hai le lentiggini perché magari sei cioè io perché sei invece una ragazza ma facile o altri motivi di qualunque genere
Quindi ma comunque voglio sottolineare che non siamo in ogni caso contro di forma di violenza di bullismo e riteniamo assolutamente giusto e possibile
Attuare una strategia contro le violenze di discriminazione e il bullismo
Ma questa non è una strategia contro le violenze contro il bullismo nei confronti anche contro le discriminazioni contro di lei questa e una strategia come dice come sta Fitto in uno dei libretti che per fortuna non è stato ancora diffuso che è stato firmato diciamo è stato per adesso bloccato per instillare la parola che è iscritta
Nel testo è instillare quindi non è una scelta lessicale mia per instillare nei nostri ragazzi la decostruzione te no ricca della della della differenza sessuale cioè di essere maschi o femmine e quindi madre e padre
Quindi attraverso questo si vuole far passare un'ideologia non sono Libretti strategie contro la discriminazione la violenza su cui noi siamo assolutamente disponibili sono strategie ideologiche
R instillare come appunto dicono in questi libretti un'ideologia all'interno della scuola per farla passare per il canale più semplice ovviamente che quella scuola no e noi su questo vogliamo mantenere altissimo il livello di guardia invitiamo anche siamo molto felici che ci siano qui le associazioni dei genitori perché è fondamentale che in questa in questa attenzione ci sia anche
La compagnia in questo percorso di attenzione e la compagnia e dei genitori delle associo dei genitori è una battaglia a cui non possiamo rinunciare perché appunto si tratta dei nostri figli non si tratta di un biglietto si tratta di cose estremamente concrete
In cui non possiamo de su cui non possiamo cedere quindi noi facciamo parte della maggioranza di Governo siamo convinto siamo molto fiduciosi
Questa strategia è stata iniziata peraltro non da questo Governo ma dal Governo Monte dal ministro Fornero lo continuo a sottolineare
E
Il minimi viceministro guerra a suo tempo ha risposto
Che
Lei non era stata avvertita e quindi che
Si avviava un procedimento disciplinare nei confronti del direttore dell'UNAR Lunar fra l'altro non è competente è un organismo nato come è stato detto per leader contro rischi mila se ogni
Di tipo è dico e che è stata questa la strategia è stata affidata all'una raccolta un semplice decreto ministeriale che non è assente sufficiente
Anche sul piano puramente giuridico per modificare il le competenze che la legge aveva affidato all'lunare quindi anche su questo piano c'è molta oscurità insomma sul sulla legittimità dell'una a svolgerle questi nuovi compiti che la Fornero gli affidati
Quindi noi sappiamo che appunto l'll lei delle che ancora non sono state affidate siamo pazienti aspettiamo ma non siamo assolutamente disposti accedere quindi continueremo la nostra battaglia continueremo a fare interpellanze continueremo con fiducia a sollecitare il Governo abbiamo già avuto delle risposte il MIUR a bloccato i corsi di formazione legati sempre alla strategia
Il sottosegretario Toccafondi ha dato delle risposte
Anche se non in Parlamento cioè alle nostre interpellanze punto come abbiamo detto ma non
Non era stato non era stato rivolta al MIUR la nostra interpellanza quindi noi continueremo con fiducia con pazienza ma con tenacia a
Continuare continueremo la nostra battaglia grazie surplus
Sì buongiorno potevano Amicucci dell'ATO e l'associazione italiana genitori allora hanno le mie ringraziare
Gli onorevoli per alla sensibilità a questo tema la proposta di legge a cui in parte abbiamo dato una mano vogliamo appunto sottolineare
Che il problema che ha allarmato noi genitori e come ha già facciamo fatte del Forum nazionale di l'associazione di genitori al Ministero della pubblica istruzione scusate
Intanto ringrazio anch'io per la collaborazione perché il testo di legge è stato sottoposto alle associazioni al Moggi all'AGEA e le altre associazioni familiari
Appunto in quell'occasione in uno di questi incontri del afona c'è stato presentabili dritto stiamo Karzai novembre
E di lotta contro l'omofobia dove si faceva riferimento solo esclusivamente quello stessa quindi strategia che si applica che se applicato polveri libricini del back
A firmato appunto un armi vorrei Presidente del Consiglio dei ministri alla carrozza all'epoca il Ministro pubblica istruzione il Governo l'ha letta utilizzando la situazione dei Gia da qui possiamo penso che possa dirà che ha da parte del Maggi più pressante che
Le associazioni di genitori hanno contribuito a studi ma il problema e tutto il Von Arx
Ha protestato per questa mancanza di in e di coinvolgimento delle famiglie
Anche al Ministero dove al Ministero c'è un patto di corresponsabilità educativa quindi comunque una norma che prevede di consultare le famiglie
Quindi la richiesta delle famiglie è proprio questa cioè ribadire l'importanza della il del del fatto che prima educatori dei ragazzi per le leggi internazionali per la Costituzione italiana siamo noi genitori punto
Da questo punto di vista abbiamo chiesto nei giorni scorsi lo un appello la collaborazione anche degli insegnanti
Dei presìdi perché poi loro
Scelgo il come formarsi loro scelgono i progetti che anche gli enti locali stanno diffondendo in Italia
A tutti i tagli scolastici ASP apprezziamo che aleggia ad esempio quattro faccio riferimento anche le scuole materne perché ci sono
Proprio piani di educazione gli insegnanti hanno i bambini piccolissimi di zero anni
Quindi abbiamo fatto tutto questa leggendo di perché noi genitori insieme con gli insegnanti a scuola possano essere sentinelle per vedere di girare sui figli e sui ragazzi sugli studenti
Però quello che noi chiediamo a questo punto ha una risposta del ministro perché quindi sentiamo Dante anche ieri altri deputati hanno detto che hanno avuto rassicurazioni dal Ministero che questo progetto ripartirà
Certo come non è che siamo contro il progetto giugno contro i loro oggi ne tentiamo contrattisti azione le persone omosessuali cime ogni tipo di discriminazione il un problema come è il modo la preoccupazione che fatti anche antropologica
Cioè i siamo contro aderiate Zander contro questo questo
Questa nuova cos'è un uomo nuovo che si vuole far passare adesso sotto la forma di tutelare delle minoranze discriminate va benissimo ma non posso passare senza ripeto
L'intervento di genitori in quanto responsabilizzazione dei figli questi questi questi concetti che sono avvilito elogia del dell'uomo
Che tra l'altro ci preoccupa pensare che l'una l'ha fatto una festa tipo di azione anche sulla stampa
Per cui si arriva a dire che non si può ben dire qui forse dalla ballata onorevole Roccella unire in arrivo utero in affitto perché è discriminante forse
Perché spiega veramente che cosa significa chi si rivolge spesso a queste pratiche sfruttando donne i Paesi in via di sviluppo anche in Iraq
Abbiamo fatto appelli insegnanti dicevo e andremo avanti abbiamo anche proposto infatti
Uno di riprendere un'iniziativa della Francia della oggi un bar forte però certo estrema ai mali estremi estremi rimedi che è
Una giornata un giorno di assenza programmata dei figli dalla scuola proprio come segno di protesta e per sensibilizzare però anche tutti i genitori al fatto che ognuno è responsabile l'educazione era visibili grazie
Faccio una domanda
Angelo chiarirlo di avvenire
Vedo che le adesioni sono abbastanza ampi dando un'occhiata dal scelta civica fino a Fratelli d'Italia no quindi
A maggior ragione però restando stretti sul vostro partito no
Più volte anche l'ultimo anche ultimamente
Al congresso invece Leo ascolto al vostro se il vostro studio leader segretario Alphand mi sfugge adesso la carica del numero uno del vostro partito comunque del numero uno del del nuovo centrodestra assegnare una
Diciamo un'importanza dirimente su questi temi ha la stessa partecipazione alla maggioranza
Può addirittura questa questione non è risolta essere un motivo diciamo dirimente o sul piano politico da da parte vostra
Tanto
Qui siamo ancora nella fase bisogna diciamo in cui stiamo sollevando i problemi e mi pare di potere dire ricostruendo tutte e due le le dichiarazioni dell'onorevole Lo ce le mie che il percorso è chiarissimo cioè
Noi abbiamo una assoluta un assoluto rispetto della libertà di ognuno
Noi siamo fortemente convinti che la lotta alla discriminazione dovesse realmente portato avanti
Ma da lì contrabbandare una lotta alla discriminazione un fatto educativo ce ne vuole ce ne corre
Quindi il dato su cui ovviamente noi stiamo ponendo l'attenzione desidero che quindi questo sia messo in evidenza
E che sui grandi temi ricchi di quindi una parte importante di questo Governo perché noi siamo parte importante per non dire indispensabile
E passano attraverso i nostri principi fondamentali che al di là di tutto
Non li cito tutti se no faremo un altro tipo di competenza c'è
La famiglia
Allora se e poi la figlia che guarda caso coincide anche con le dichiarazioni del premier
Che vanno tutti in questa direzione anche per storia personale il si possono declinare agendo mira modi diversi e non ci stiamo
Qua è famiglia perché la la capacità di educare a parte i figli dei genitori i propri figli è
Fattore fondamentale quindi noi lo poniamo sicuramente con un elemento
Che non secondario ma che arte a fare asse portante della coalizione
Poi tutto il resto può cadere non può cadere insomma queste sono cose che al limite si guardano un secondo momento però intanto solleviamo il problema è questo l'elemento principale
Credo di avere in qualche modo risposto prima cioè noi siamo molto fiduciosi questa strategia è stata siglata iniziata dal ministro fornendo Monti insisto
E
E forse c'è stata
Patrizia attenzione nella nella farla maturare fino a questo livello
Oggi noi aspettiamo delle risposte
In parte le abbiamo avute in parte
Sia appunto la guerra che ha detto sarà prenderò provvedimenti disciplinari col Governo letta è caduta la guerra non è più
Non è più una più quelle deleghe quindi va bene
Quindi mi aspetto anche lì che sul piano della confermai di De Giorgi ci sia qualche
Ricezione
C'è un altro
Le abbiamo avute da Toccafondi le abbiamo avute anche dal Ministero dell'istruzione non ci sono ancora queste deleghe quindi noi abbiamo fiducia e aspettiamo con pazienza
Ma
Sono risposte importanti e sono risposte su cui non siamo assolutamente
Disposti a passare sopra insomma passarci sopra o a transigere questo sì Alfano ha detto con chiarezza qual è il quadro valoriale in cui non ci muoviamo come nuovo centrodestra
E direi tra l'altro che in questo Parlamento ormai si tratta di un ancora essenziale perché è un Parlamento con una maggioranza
Molto lontana da questo quadro reale
Però lui l'ha definita con chiarezza e quindi noi in questo quadro ci muoviamo