30MAR2014
rubriche

Presi per il Web

RUBRICA | Radio - 19:30. Durata: 1 ora 6 min

Player
Rubrica di Marco Perduca.

Conduce in studio: Fulvio Sarzana.

Ospiti della trasmissione: Francesco Posteraro, Guido Scorza, Fabio Del Giudice, Arturo Di Corinto, Paolo Marzano e Carlo Blengino.

Argomento della puntata: il nuovo regolamento del diritto d'autore.

Puntata di "Presi per il Web" di domenica 30 marzo 2014 che in questa puntata ha ospitato Guido Scorza (avvocato), Del Giudice Fabio (direttore di Confindustria Cultura Italia), Arturo Di Corinto (giornalista), Paolo Marzano (presidente del Comitato Consultivo Permanente per il Diritto d'Autore), Carlo Blengino (avvocato), Fulvio Sarzana
(consigliere dell'Assoprovider), Francesco Posteraro (commissario dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni).

Tra gli argomenti discussi: Associazioni, Censura, Cinema, Civile, Commercio, Commissione Ue, Comunicazione, Confindustria, Consumatori, Contraffazione, Corte Di Giustizia Europea, Cronaca, Cultura, Digitale, Diritto, Diritto D'autore, E-book, Editoria, Film, Garante Comunicazioni, Giornalismo, Giornalisti, Giustizia, Industria, Informazione, Internet, Investimenti, Italia, Lazio, Legge, Libro, Mediaset, Musica, Pirateria, Riforme, Sky Tv, Tar, Tv.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 1 ora e 6 minuti.

leggi tutto

riduci

19:30

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ascoltatori di Radio Radicale benvenuti appesi per il web e la trasmissione
Il radio radicale sui la politica i diritti digitali
Questo oggi affronteremo un tema con un non nutrita serie di ospiti un tema molto caldo che è stato molto caldo nei mesi passati ed è il tema del Regolamento Agcom sul diritto d'autore
Che entrerà in vigore da domani e che quindi cambierà radicalmente il meccanismo o del del diritto odore on line in Italia
Per affrontare questo tema molto importante abbiamo diversi ospiti a partire proprio dalla
Commissario Posteraro Francesco Posteraro che a cui diamo il benvenuto grazie e come sono Francesco Posteraro è appunto il relatore
Della regolamento sul sul diritto d'autore e proprio lungo le o cominciare a chiedere che cosa cambierà da domani commissario cioè quali sono le finalità che si propone l'autorità e effettivamente quali sono gli obiettivi che cosa cambierà da domani in Italia e subito dopo
Io ringrazio innanzitutto radio radicale l'avvocato Sarzana per l'invito a partecipare a questa occasione di confronto e credo che sia utile partire innanzitutto dalle ragioni che stanno alla base di una tutela rafforzata del diritto d'autore sulle reti di comunicazione elettronica
Ragioni che si possono di assumere nel contrasto tra l'estrema rapidità della Rete e la rapidità con la quale sulla rete si propagano idee informazioni ma purtroppo anche illeciti anche voi violazioni
E per contro i tempi assai più lenti dei procedimenti giudiziari particolarmente in Italia
Queste ragioni è ovvio varrebbero poco se non vi fosse a sostenere l'intervento dell'autorità un fondamento giuridico
Si è sentito dire tante volte in queste
In queste settimane in questi mesi nei quali l'intervento dell'Autorità è servito a a stimolare un dibattito pubblico sulla tutela del diritto d'autore si è sentito dire tante volte ci vuole la legge
Deve intervenire il Parlamento ebbene la legge c'è e il Parlamento è intervenuto perché
Ricordo che la legge sul diritto d'autore assegna all'Agcom ma il compito compiti di vigilanza sulle violazioni del diritto d'autore on line
E questi e poi il decreto legislativo numero settanta del due mila tre lo dico per i reati ascoltatori un decreto legislativo e qui vale in tutto il per tutto ad una legge il decreto legislativo numero settanta il quale prevede che sia l'autorità giudiziaria
Sia l'autorità amministrativa avente funzioni di vigilanza ossia nel nostro caso l'Agcom
Possono entrambe esigere che il provider ponga fine impedisca alle violazioni ovvi ponga fine dunque c'è la legge ha stabilito un doppio binario
Quello giudiziario e quello amministrativo allo scopo di dare al diritto d'autore una tutela che vada aggiungersi e non a sostituire quella che
Quella del quella tradizionale quella giudiziaria dato che il titolare il diritto di Libero di precedere l'una e l'altra strada
E dato che e dato che i provvedimenti località sono comunque suscettibili pugliese impugnati dinanzi al Tribunale amministrativo avvocato scusi se la interrompo
Per ragioni di carattere anche pratico come funziona il sistema diciamo Citti sarà un sito internet c'era
Cioè materialmente come funziona cioè il cittadino come può tutelarsi
Attraverso quali strumenti
Anche grazie a una interlocuzione assai proficua con i con i provider è stato messo a punto sono state messe a punto le modalità applicative del Regolamento che hanno lo scopo di non imporre agli operatori dei sacrifici inutili
è ed è stata messa a punto una piattaforma informatica grazie alla quale questa procedura
Questo procedo arriverà in un ambiente Fuli digitale è un caso che può essere un caso pilota di applicazione del Codice dell'amministrazione digitale che potrà costituire un esempio all'interno dell'Agcom anche al di fuori
Il titolare del diritto presenta un'istanza all'Agcom e questo voglio sottolinearlo l'Agcom agisce solo su istanza del titolare del diritto non è previsto nessuna forma di monitoraggio preventivo della Rete l'Agcom
Per prima cosa l'ho fatta verso l'Uep quindi lo metto per un fatto verso altro subito sul sito del sul ciglio morire non c'è un web forma
Bisogna compilare questo web forma una volta ricevuto il mio difforme l'Agcom verifica innanzitutto che l'istanza non si è improcedibile inammissibile
Oppure manifestamente infondata cogliamo ricordare il sito commissario sul quale si potrà fare questa attività dove www di diamo la perfetto quindi su questo sito i cittadini potranno comunque sapere di poter fare questioni alla stregua di un giorno per
Posso completare se
Riprendere il discorso sulle strisce gialle assolutamente non era per rendere autonomo grati indotto degli aspetti pratici ma anche del tutto
Mia evitabile evito di sutura nulla tra forze dell'ordine del giorno
Dicevo questa tutela quindi c'è una legge l'Agcom che un po'che uno è un organismo pubblico ritengo abbiamo ritenuto avesse il dovere
Di metterla in atto per per contribuire appunto alla tutela alla tutela di un diritto
Che l'altro argomento che si è spesso sentito in questi mesi e dice attenzione si rischia di minacciare la libertà del web io vorrei io debbo dire sinceramente che ritengo che la libertà di quel bensì un bene assoluto da preservare ma non credo che questo regolamento possa minacciarla
Dico che c'è c'è lo stesso rischio che la previsione del reato di calunnia o degli attori diffamazione e possono minacciare la libertà di manifestazione del pensiero o poco che so che la libertà di circolazione possa essere minacciata dal fatto che esiste una radio il reato di violazione di domicilio
Sicuramente non è così a considerarlo su questo scusi se la interrompo anche per avviare il il dibattito agli altri ospiti presenti
Numerose associazioni invece
Non sono stati d'accordo nel corso degli ultimi mesi ma anche anni sul fatto che esistesse questa competenza dell'Agcom e sul fatto che comunque anche là dove stesse la competenza questo regolamento per come si delineava non fosse offensivo per la possibile la libertà di manifestazione del pensiero del web su questo vorrei coinvolgere l'avvocato Guido Scorza ecco una sera Guido
Buonasera dal momento è assolutamente sì certo e che non soltanto diciamo ha sempre sposato questa posizione molto critica nei confronti sia della competenza di Agcom sia della sul contenuto del Regolamento ma da quello che si è preso dai lanci stampa i comunicati stampa c'è in corso una controversa dinanzi al TAR del Lazio che riguarda proprio il Regolamento Agcom e che immagino sarà decisa nei prossimi mesi ecco su questi due aspetti competenza esiste è necessario o meno l'intervento del legislatore e come il commissario possano ci ha detto no a questo intervento non è necessario che ci sono gli ho detto che dal momento che non siamo legittimati ad agire dopodiché no no non solo in foto voglio inserirmi regolatore Landolfo la discussione
Ma allora questo ma una sera l'acqua mia sensazione ma essi troppo come dire ovvio dirlo nel senso che il senso del dibattito avere due posizioni
Due posizioni diverse al al tavolo e che Agcom sia l'autorità di vigilanza in materia di diritto dottor on line ma che nell'attività di vigilanza non rientri e anche l'attività di di di regolamentazione insomma per farlo
Capire anche agli
Era gli ascoltatori che per loro fortuna hanno scelto di fare una mestiere diverso rispetto a quello degli avvocati una cosa e controllare è una cosa e a care le leggi è una cosa diversa e scrivere scrivere le le regole me personalmente non ho mai dubitato che l'Agcom avesse affianco alla
Al compito di vigilare sul rispetto del diritto d'ora on line anche un compito di scrivere regole ma le regole che il legislatore chiama Agcom dal mio punto di vista naturalmente
Ascrivere sono esclusivamente le regole che dovrebbe implementare le
Norme sul diritto d'autore in relazione ai cosiddetti fornitori di servizi migliori e visivi insomma brutta parola per dire edili tori in digitale le nuove televisioni del web e non solo insomma con Concetto certamente più più ampio più ampio di questo
Sono perplesso resto perplesso e mi fa capire ai nostri ascoltatori io che ho un bloc personale sono un fornitore i servizi meglio di un visivi
No abbiamo direi discusso molto ai tempi del famoso decreto Romani come dire l'assente che sempre più colpevole dei presenti di una normazione
Probabilmente approssimativa su materia su materia complessa il blog certamente il video blog persino probabilmente cosa diversa rispetto a chi ha scelto di fare impresa nella diffusione dei nella diffusione dei contenuti cui secondo me dal punto di vista della del Regolamento che Agcom potesse scrivere regole in via del tutto eccezionale è vero anzi Agcom doveva scrivere delle regole perché tanto gli impone il testo unico dei Servizi miliardi visivi quelle regole e nato mentre la mia posizione questo erano i giudici del del TAR a questo punto a a stabilire chi ha ragione chi ha torto con le regole non dovevano essere nuove regole anche relative a tutti i a qualsiasi tipo di contenuto pur ricavato ovunque nello spazio pubblico nello spazio pubblico telematico ha ragione naturalmente del commissario Posteraro passando diciamo dal
Dal metodo o dalla competenza alla al merito quando dice che
Ci sono una serie di altre ipotesi nelle quali ovviamente esiste un rischio di conflitto tra tra diritti certo non è che la libertà di informazione on line venga messa a repentaglio solo ed esclusivo in tre oggi per la prima volta dall'Agcom dall'applicazione di questo Regolamento l'anomalia dal mio punto di vista sta nel fatto che qui il giudice il termine usato assolutamente in maniera anche prima nel senso che è quella di Agcom non è evidentemente un'attività giurisdizionale in senso in senso stretto è comunque un'autorità amministrativa e complice forse quell'esigenza di rispondere alla velocità dei tempi
Con la quale accadono le cose sul sul web Agcom se auto dettata attraverso il Regolamento dei tempi che sono quelli di un procedimento super
Sommario e allora qui secondo me il messaggio che sarebbe opportuno arrivasse ai
I radio spettatori anche tra per far capire di cosa stiamo discutendo e che ne so o di noi mette in dubbio che sia opportuno ed anzi necessario intervenire il più rapidamente possibile di fronte a qualcosa che illecito ma naturalmente noi oggi stiamo discutendo di un procedimento
Che prima di andare a colpire attraverso un ordine di rimozione ma attraverso una inibizione all'accesso ciò che certamente lecito accerta quell'illecito
E accertare
Che un contenuto sia utilizzato in violazione del diritto d'autore non è esattamente una operazione di tipo binari o meglio in una serie di occasioni può esserlo certo che se mi dite provo una grande firma pubblicato per intero su un sito che realisticamente non ha acquistato ai diritti e non all'autorizzazione del titolare è piuttosto immediata
La valutazione dell'accertamento ma se mi ritrovo viceversa
Uno spezzone di un TG io uno spezzone di una qualsiasi altro trasmissioni ivi incluso lo spezzone di un di un film incorporato dentro un nel servizio di di uno dei tanti Citizen giornalisti che stanno a questo punto in né in giro che popolano la Rete belli somalo sappiamo persino i giudici delle sezioni specializzate di probità intellettuale delle qualifiche che di ste cose si occupano da qualche anno hanno difficoltà a mettere il paletto dove prevale il diritto dottore dove prevale dove deve prevalere ecco sbagliato di cronaca così intanto salutiamo avvenuti studio anche il commissariato all'uscita che salutiamo
E ci ha fatto una bellissima sorpresa siamo
Molto felici di questo ecco scorsa però in effetti l'Agcom ma poi si dirigerà contro la pirateria cioè sostanzialmente dove è il problema di libertà espressione perché in effetti
E e fino a che e parliamo di pirateria in effetti anche da un punto di vista
Ideale e che ci sia un'autorità che in qualche modo porre prima e la pirateria non penso che si possa mettere in discussione allora però a Radio ascoltatore diciamo al cittadino
Che ascolta la radio che problema di libertà d'espressione si può creare con questo G venti cioè qual è
Un esempio pratico
All'interno del quale un cittadino d'aver paura dell'intervento e la tutela Autorità per le garanzie nelle comunicazioni alla devo dire che il dibattito su questo Regolamento probabilmente aiutato un po'tutti anche a a conoscerci insomma dall'altra parte abbiamo trovato sicuramente un'autorità per tal di dialogo per cui
Il tema secondo me è esattamente questo se dovessimo guardare a questo Regolamento pensando che ad applicarlo saranno gli uomini che nel tempo abbiamo imparato a conoscere che sono dentro
Aggi Combo probabilmente potremmo anche pensare che ci sarà equilibrio nell'applicazione ma sarà perché faccio l'avvocato e in realtà nel mio modo di vedere le cose le regole si Ivano perché sopravvivono agli uomini e sopravvivono al buonsenso le regole che sono dentro quel Regolamento oggi non hanno nessuno dei paletti
Di buonsenso dei quali stiamo discutendo cioè non dicono che si chi era giù o si chiederà ad un provider di non raggiungere
Solo ed esclusivamente il pirata per davvero ma legittimano chi negli anni sarà alletti Money della della del della dell'Autorità a un bloccare anche l'accesso
Ad un aggregatore di di di di informazioni di diverso di diverso tipo che a torto o a ragione perché come dire anche dal punto di vista del diritto sostanziale oggi
C'è da interrogarsi su su su cosa significa fare diritto di cronaca attraverso contenuti protetti da diritto d'autore però pubblica quei contenuti faccio un esempio sommariamente facciamo l'esempio prassi volutamente assolutamente concreto ma lotto tra il lo dà da un contenzioso che che che che in essere Anna se è una emittente televisiva Anna conta è stato un cittadino qualsiasi o ad un editore del dell'on line un piccolo e editore del dell'on line ad uno guarda TV
Per esempio di aver pubblicato on line una video da tre minuti con dentro un minuto e mezzo di contenuti estratti da un contenitore di
Informazione dell'emittente va in onda un telegiornale su una rete Mediaset piuttosto che RAI c'è un'intervista rilevante io prendo uno straccio di quell'intervista lo porto dentro il mio i
Io l'utilizzo quella materiale certamente sul quale certamente insistono diritti denaturato scusa Vito questo è quello che accade spesso per esempio con la televisione Movimento cinque Stelle no
La cosa di Beppe Grillo molto spesso viene
Ripresa voi dai telegiornali nazionali a volte nemmeno così si cita la fonte questo e anche accade il contrario no accade pure accade purtroppo per fortuna come dire in un numero crescente di crescente di occasioni interna tale terreno del del riuso quello lì ci
Quello evidentemente e quello dei detriti illecito però io alla fine o un oggetto che è secondo me è un contenuto informativo di inestimabile di inestimabile valore che certamente posa i suoi piedi su un contenuto che protetto da diritto d'autore
Che farà Agcom poc'
Allora Guido Scorza prima citato la
L'editoria al mondo delle Torri dell'editoria
Della piccola editoria ora qui noi abbiamo fatto il giudice che è direttore generale di Confindustria cultura viene comunque dal mondo dell'editoria tra l'altro è direttore di una fiera e di grande successo delle piccole e medie di Touria che si chiama più libri più liberi
Che si svolge a Palazzo dei congressi dell'EUR ogni hanno a dicembre e
La prossima
Diciamo edizione prevista dal quattro all'otto dicembre due mila quattordici allo del giudice voi invece avete accolto con grande soddisfazione la
Diciamo quelle regolamentate Comitato brevemente che cosa è Confindustria cultura Italia e perché avete comunque accolto con grande soddisfazione questo provvedimento
Conclusa cultura e la federazione confindustriale delle aziende delle industrie producono contenuti culturali nel nostro Paese
Associa il mondo dell'editoria libraria del del cinema della musica dei videogiochi delle produzioni televisivi
Quindi tutto quanto col settore industriale che
Qualcuno stima intorno alla quattro cinque per cento del PIL del nostro Paese che tra l'altro costituisce un serbatoio di produzione culturale nuova in Italia
Che da lavoro a milioni di di di persone che non sono chiaramente gli attori le star famose ma anche il mondo che ruota intorno al jazz sette cinematografico piuttosto che televisivo
Nata cinque anni fa e praticamente si è trovata come primo dossier sul tavolo la questo Regolamento Agcom
Non per ora ATO direttamente dall'industria ma chiaramente fortemente auspicato esprimiamo brevemente il perché
Il mondo dell'on line costituisce un'opportunità enorme per l'industria dei contenuti culturale
Per la diffusione dei prodotti culturali per inc nuovi modelli di business tra l'altro un settore estremamente complicato perché cambia completamente le regole della diffusione e la catena del valore
Spesso sono
Subentrano come player fondamentali dei soggetti provenienti altro c'erano estremamente più forti rispetto Riplay attrezzi anali nazionali o europee
E e quindi l'industria volendo sfruttare questa opportunità
Era obbligata fare degli investimenti Pepe per per per cogliere l'opportunità della diffusione del prodotto in versione digitale
Il problema è che a fronte di questi investimenti chiaramente forte affolla frutto di questo cambiamento rivoluzione epocale che internet
Costituisce l'ecosistema nel quale ci andava adoperare un sistema ecosistema che per morire profondamente instabile
Perché come il commissario costerà lo ricordava
Poco fa un un prodotto lecito messo in Rete nell'arco di pochi minuti può essere disponibile uguali in maniera assolutamente
Il città questo chiaramente per chiunque non solo per chiunque faccia attività di impresa ma per qualunque cittadino di buonsenso
è un danno irreparabile per chi produce
Valore in questo caso attraverso la cultura e quindi Confindustria cultura ma tutta l'industria dei contenuti culturali
Chiedeva a gran voce degli interventi che
Velocizzate severo le modalità attraverso le quali porre fine a queste violazioni si è aperto il dibattito a livello mondiale perché parliamoci chiaro il dibattito non è solamente italiano ne stiamo parlando oggi qua in Italia ma il dibattito
Americane a Bruxelles e ovunque nel mondo
Tra chi riteneva come noi la necessità di da totale delle modalità per porre fine in maniera veloce all'illecito di questo tipo lecito molto chiaro è facilmente individuabile un prodotto dell'ingegno quindi un film
Piuttosto che una canzone piuttosto che un libro messo a disposizione in maniera illecita
E chi riteneva che
Questa eventuali nuove procedure potessero in qualche modo pregiudicare la libertà di espressione ecco io ho difficoltà a comprendere come queste due cose siano
Dicotomica era di loro tra l'altro vorrei ricordare che la nostra industria l'industria culturale mondiale si basa sul principio della libertà di espressione quindi
Sarebbe assurdo immaginare che chi fa cultura in Italia volesse in qualche modo auspicasse la la la la restrizione della libertà di espressione stessa
Ci stesse voluto qua ci son voluti quattro anni perché si arrivasse a questo Regolamento domani entrerà in vigore e noi
Staremo molto attenti e lavoreremo non solo a fianco del del dell'Agcom ma anche al fianco degli operatori
Del del delle delle comunicazioni perché è chiaro che
Provenendo dal mondo dell'impresa siamo consapevoli come due procedure possano
All'inizio provocare anche delle delle delle devo ebbe debbano essere testate debbano essere da bambino di un periodo di prova
Per cercare di migliorare
La procedura laddove ce ne fosse bisogno io vorrei ricordare che si è parlato molto spesso della
Degli articoli riguardo alle forze ma del Regolamento ma del regolamento cominciano a qualcosa di estremamente più importante
Regolamento segue un procedimento logico cioè dice che
è necessario mentale l'offerta digitale legale
E questo è una consapevolezza di cui anche chi produce gli ostacoli continui riproduce contenuti culturali né perfettamente consapevoli ecco però del giudice su questo punto però io la interrompo solo per dirle
Non è che magari i meccanismi di business dell'industria soprattutto dell'editoria sono dei meccanismi che non riescono a reggere il passo con il digitale
Cioè non è che rischiamo di operare un'attività che sicuramente e comprensibile anche giusta nelle finalità negli obiettivi però l'industria culturale come cambia per cogliere la sfida della modernità non è che magari alcuni di questi business alcuni business model
Sono ancora un pochino analogici rispetto al mondo digitale
Assolutamente sì proprio questo il motivo Losego tutti si muove in maniera non omogenee ma difforme osserviamo al mondo della musica
La musica oramai è completamente l'offerta praticamente completa ci sono opportunità per i consumatori di trovare in rete legalmente praticamente tutto
E questo per un motivo molto semplice perché la digitalizzazione settore musicale avviene a inizio del due mila e quindi nella più antica delle industrie digitali
L'industria dell'editoria immediatamente dopo quella dei libri
Si avvicina intorno a metà del intorno al due mila cinque mila sei alla con l'avvento dell'i book oggi circa il quaranta per cento delle nuove dei nuovi delle nuove opere vengono realizzate escono commercio sia in formato digitale che formato cartaceo e tutti quanti i bestseller escono informato digitale
Il mondo del cinema probabilmente quello che più ha bisogno di riflessione per poter buttare il cuore oltre l'ostacolo e assecondare quelle che sono le esigenze dei
De de de consumare siano decorsi associati non li presenterà una piattaforma diciamo ANICA presenterà questa capacità ma io volevo andare a parare e cioè il mobile è evidente che anche nel mondo dell'UDC questo momento qualcosa è molto velocemente da Shili TWA
A le nuove offerte di Scajola di Mediaset al l'offerta che verrà presentata lunedì la dica on line
è chiaro che nel momento in cui si percepisce che il mondo digitale e più sicuro le offerte avanti ed è quindi gli investimenti possono essere fatti questo dato di fatto
Io vorrei coinvolgere nel dibattito anche Arturo Di Corinto che un giornalista e autore
Proprio di recente di un dizionario hacker uscito per editore Manni
E che probabilmente la persona questo punto
Più idonea per fare da contraltare a quello che ci ha appena raccontato del giudice perché uno dei tanti filoni interpretativi che ci sono stati negli ultimi mesi è che questo Regolamento minacce Rebeh anche i giornalisti nel senso che l'abuso dello strumento del Copyright soprattutto quando si mette a disposizione
Un o strumento di facile utilizzazione per far valere sommario soprattutto per fare i propri diritti può diventare uno strumento per eliminare una serie di articoli scomodi che sono in Rete
Questa preoccupazione è fondata dal suo punto di vista o non è fondata
Consegna del Paese in cui viviamo e come funzione meccanismi del potere in Italia a dire che più che fondata la cosa mi mi sembra ovvio però io farei un discorso a monte
Sul Regolamento nel senso che
Io non penso che l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni sia un'autorità lottizzata e asservita ai poteri economici
Di alcuni partiti in particolare e che stia danni a guardia dei peggiori appetiti della televisione italiana mi riferisco soprattutto a Mediaset io non penso questo
Non penso neppure che le analisi dei dati economici su cui se è stata è stata sollecitata e su cui è stato sollecitato l'intervento
Siano sballati
Non penso che i dati che hanno a disposizione siano sballati io non penso neppure che Agcom abbia approvato il Regolamento ignorando i richiami del Parlamento e delle Commissioni parlamentari io non penso questo
Io non penso neppure che abbia deciso con la procedura Fullin Nigital in sostegno a un vecchio commissario dell'Agcom Alessandro Luciano
Affidando per seicento mila euro un programma triennale ordinatori qualora voi Zoni però attenzione adesso ne stiamo se queste Cocchiarella penso è una cosa se il penso ne parleremo Tribunale veloce però adesso diciamo sostanzialmente
Cerchiamo di di mantenere il dibattito il dialogo su quello che sarà che succederà domani allora
Quello che
Io per esempio ho letto Di Corinto una una sua bella lettera indifese il diritto d'autore
E io vorrei parlare oggi di diritto d'autore non di
Potere lottizzazione alto perché noi siamo qui per parlare di un provvedimento che cambierà comunque la storia il diritto d'autore che dobbiamo sentire i pareri contrari o favorevoli a questo Regolamento invece
E in questo
Diciamo devo dire le le le faccio un elogio perché ho letto una sua lettere di prese di Todor in cui lei dice io sono un autore
E quindi credo che il diritto d'autore sostanzialmente però non credo
Che il diritto-dovere possa essere tutelato in questo modo allora quello che vorrei sapere lei come giornalista
Diciamo e come autore
Enti cosa pensa che debba essere a tutela di un cioè di di che cosa si può chi di che cosa dobbiamo avere paura appunto per questo Regolamento
Io ci stavo arrivando prima di essere minacciato dal commissario Posteraro mandarlo ma io volevo dire acconto da solo non vengono Soloni ci sono
Originato
Facciamo dei
We are Di Corinto ma ci sarà modo per tutti di replicare di rispondere una sempre più magra chiarire ogni dubbio detto quello che non penso e sfido chiunque a dire che ho detto una cosa contraria
Quindi io non penso a tutto questo e non penso neppure
Che sia fuori della legalità fare degli incontri separati con una serie di soggetti dentro Agcom per stabilire le modalità di funzionamento di questo Regolamento
Non penso neppure che il Regolamento proceda su una base sommaria non penso neppure che
Neghi diritti della difesa è un giusto processo io non penso tutto questo penso che come
Giornalista come saggista come scrittore
Penso che questo modo di tutelare il diritto di autore non mi appartiene io penso che questo modo di procedere non tuteli una
Cosa così importante come il diritto d'autore su cui
Dicevamo il basate parte della nostra economia non solo di quella italiana di quella europea
Sapendo che
La pirateria è una piaga sociale adesso come però equilibrare il problema della minaccia pirata al diritto della contraffazione e più precisamente
Al diritto d'autore e i diritti
Di informazione di cronaca
Disattiva di ricerca di insegnamento cioè libertà fondamentali costituzionalmente definite
Penso che questo equilibrio sia molto difficile ha molto ragione l'avvocato Guido Scorza quando dice che soltanto un tribunale ce lo può dire in particolare quando stiamo parlando di reati che hanno a che fare con l'opinione
Come ci ha spiegato rappresentante per il rappresenta e Nazioni Unite franche la RU
Quando c'è di mezzo l'opinione il diritto all'opinione ha libertà di espressione bisogna andarci in maniera molto cauta mi pare che questo non sia avvenuto nel caso del regolamento Agcom questa l'opinione di Corinto sentiamo adesso
Invece Paolo Marzano che è un docente di Diritto della proprietà intellettuale e tutela della proprietà intellettuale presso la Facoltà di giurisprudenza della LUISS
è il presidente del Comitato consultivo permanente
Per il diritto autore ed è anche autore di un di un bel libro sul digital mille non coprirà intatta la norma Brida statunitense suddetto motore Paolo Marzano esperto di diritto d'autore un avvocato brillante nel settore delle
E come latte e diciamo questa questi timori sono fondati oppure diciamo la legge sul diritto Torin se consente anche di preservare la tutela dell'insegnamento la tutela comunque di tutte le eccezioni al diritto d'autore come si artigiano questa eccezione dei tutori quindi come vengono protetti gli usi diciamo non commerciali ed esemplare anzitutto grazie buonasera grazie a Radio Radicale a Fulvio che ci ha chiamato qui mi ha chiamato qui questo
Questa sera
Milan c'è una palla molto interessante perché
Dimostra che
Ci sono esperti come te ben più bravi e preparati tutta una redazione quindi ringrazio ma siamo tanti qui
E questo è un punto non di poca importanza ci arrivo velocemente mi consenti perché sono da me c'è spesso titoli a metà dibattito E allora hai qualche passaggio che ti ha preceduto sul quale magari desideri fare un po'il punto la situazione
Agcom ha potere di
Da tempo in settori piuttosto delicati pluralismo dell'informazione
è
Nelle mani dell'Agcom o meglio la preservazione di questo principio nelle mani l'Agcom alcuni anni non stiamo parlando esattamente di un'Authority che non abbia già dovuto in passato e due dove dare prova le proprie capacità
E questo va tenuto a saperlo quella scusate la battuta le qui insomma parla in casa del morto e come lei sa bene i radicali hanno fatta loro battaglia nei confronti del modo in cui Agcom tutele presumo informazione insomma una
Questione che va avanti da danni quindi speriamo che tuteli meglio
Il diritto-dovere di come a tutela del pluralismo l'informazione politica resa reale subito la parola dicendo che il morto a una voce chiara e forte e sta parlando e in questo momento può essere ascoltato e viva
Dai io spero tanta gente perché
Signori qua si continua a dire che il diritto d'autore è una censura
O è un bavaglio è una misura medievale
Il diritto autore nasce come alternativa faccio un attimo il professorino poi Giugliano Tufino figlio che come alternativa al sistema del mecenatismo quando se mecenate voleva perché gli piaceva ti produceva
Il diritto autore protegge qualsiasi forma di espressione dell'ingegno umano ed è poi il pubblico si preferì del mercato a decidere vengo anche al punto di Di Corinto Di Corinto può farci sapere il suo punto di vista
Grazie al diritto d'autore Di Toritto è libero di fare ciò che vuole dei diritti che la legge gli riconosce
Un po'meno di fare ciò che vuole con i diritti degli altri se non gli piace suddetto odore però ascolti anche il pensiero di tanti altri che di diritto autore vivono qua c'è un passaggio gravissimo siamo FIAT cerotto passaggio chiaro che non ho detto questo no va be'sto noi siamo
Sta facendo un ragionamento sul sul suo ragionamento
Lui mai fatto un po'chiedo scusa
Prima hai fatto un passaggio beh interessantissimo sui business Motors
è evidente come diceva prima Fabio del giudice che
L'industria della cultura sovente arranca perché Santi Dio
Due velocissimo ed è viva
Una cosa sono i diritti
Altro è il loro esercizio i diritti d'autore non vanno toccati il modo con il quale gli eserciti il business model evolve
Due anni fa dicevate anzi tanti dicevano non c'è l'offerta legale
E addosso adesso e adesso è arrivata insomma tanta roba è arrivata dategli tempo perché il diritto ad ore se non arriva al pubblico
Non fa vivere chi di creatività vive mangia
Chiudo con un saluto chiudo se poi non mi volete ridare la parola sforzo non è un tempo per un giro per tutti un giro per tutti
Chiudo questo primo intervento con un saluto Carosi si calorosissimo gli autori
Agli artisti interpreti autori allora editori produttori registi e tutti quanti quelli che lo vogliono vivere della loro creatività perché siamo al loro fianco rimarremo al loro fianco nella difesa dei loro diritti
Ecco Marzano però da proprio dal punto di vista del business model speri esempio
Alcune riforme legislative
Di questi mesi per esempio l'estensione dei diritti connessi da cinquanta a settanta anni non preti esecutori
Allora quello è un esempio di una norma però rivolta all'indietro rivolta al passato perché estendere i diritti connesse oltre la data di cinquant'anni vuol dire innanzitutto ritardare le entrate in pubblico dominio delle opere
Capire anche in qualche modo preservare i business degli autori che in qualche modo potranno percepire i diritti d'autore fino a quando avranno quasi cento anni
Allora è possibile scrivere anche non sto parlando in questo momento del Regolamento Agcom ma sto parlando
Di lei è un esperto di di regolamentazione del rito odore quindi interezza anche sapere se le norme sul diritto d'ora al di là del Regolamento Agcom possono essere anche in qualche modo modificate
Cioè
E è possibile anche il diritto Torre però abbiamo un ipertutela e che possa determinare in qualche modo una possibile chiusura della circolazione dei contenuti
Ad esempio proprio in virtù del passaggio del tempo necessario per poter far arrivare questi ove il pubblico dominio una domanda interessantissima la quale provo a rispondere con una sorridente provocazione
Facciamo così prima di tutto combattiamo la pirateria poi vediamo quanto devono giustamente durare questi diritti perché se nell'arco di settant'anni
Un diritto patrimoniale l'autore tra virgolette bucherellato dai morsi della pirateria
Allora il conto proprio non torna peraltro omesso di dire una cosa sulla quale prima io ti do del tu Dellai
Possono darci vuole anche del voi voglio dire
Basta irreversibile che siamo del ventennio imperfetta attacca
Premialità
è vero stare attenti I limiti come la durata dei diritti è un punto molto importante
Rammento tutti quanti del comunque il diritto patrimoniale d'autore di qualsiasi durata questo sia
Soffre
Di una serie di contenimenti le eccezioni e le limitazioni rete oppure che si sono sviluppati nel corso di secoli critica
Parlo di via
Insegnamento a news reporting
Queste non sono eccezioni al diritto d'autore ma ai diritti patrimoniali ospitare un attimo ai contatori che cos'è un'eccezione al diritto motore so facciamo l'ipotesi io o un video su Youtube netto o dieci minuti io ho dieci secondi della
Diciamo sostanzialmente degno di un'opera
Di di un artista e ci associamo immagini mio figlio quella attività è un'attività lecite o illecite può essere considerato un'attività non lucrativa e quindi sfuggire alle maglie del legislatore o no studi scelte dell'Agcom
Dove la come assolutamente
Anzitutto ci sono alcuni aspetti appunto la durata dell'utilizzazione dell'attui opera
Il tema che sta sollevando adesso lei
è un tema di uccisione di user generated content sul quale si sta portante noi discutendo da tantissimo tempo le soluzioni ipotizzate Abbili vistava delicatezza del tema sono diverse licenze
Tra soprattutto i
Siti che contengono gli usi G
Lasciando quindi liberi e tranquilli gli enti userà sui quali nessuno vuole andare
Un'altra ipotesi è quella di prevedere eccezioni e o limitazioni come vedete il diritto odore nel passar del tempo si adatta
E si preoccupa sempre di bilanciare i diritti degli autori con diritti di pari grado vi rammento critica parodia Music reporting una volta non c'erano
Sono sorti in mano in mano che sorgevano al fianco del diritto odore
Patrimoniale d'autore altre esigenze ma sono
Nella legge sul diritto odore non le vai a cercare in un altro corpo normativo a Marzano mi scusi se la interrompo
Provo anche a inserire un altro piccolo argomento rispetto a quello che sta dicendo e approfitto per salutare Carlo Blaine Gino della Centrone Exa dito del mio è salito Rino buonasera ben Gino
Tutti
Ecco io approfitto anche della sua presenza e ovviamente quella di Marzano per rilanciare un'osservazione che ci fa
Via Twitter Marco Pirani di altro Consumo che è ben noto ovviamente a tutti i presenti e anche gli ascoltatori di radio radicale perché è stato
Diverse volte nostro ospite siccome Marzano parlava di questo equilibrio tra e le prerogative degli autori recezione limitazioni proprio rispetto al cuore del Regolamento Agcom cioè la possibilità di rendere inaccessibili dall'Italia una serie di siti che sono collegati collocati all'estero
Pirani ricordava una recente intervento della Corte europea di giustizia
Che dice questa operazione può essere effettuata soltanto con un attento bilanciamento degli interessi delle parti è proprio la Corte in quella sentenza dice ci può essere una potenziale contrapposizione tra il diritto dovere diritti connessi e
Da un lato la libertà di impresa dall'altro il diritto di informazione delle persone quindi in effetti la Corte di giustizia Roberto ICE questo contrasto spesso negato esiste ed è un contrasto di cui le autorità nazionali devono tener conto
Ora su questo aspetto siccome la posizione del centro né ex mi pare che sia esattamente in linea con quella che poi ha affermato la Corte di giustizia qual è la vostra posizione rispetto al Regolamento che domani entrerà in vigore
Posso provare a fare un caso molto pratico per far capire
Proprio con senior qualche mese fa
Il nostro Presidente del Consiglio andò ad una trasmissione televisiva di Canale cinque mi pare fosse amici
Ora il giorno dopo molte il figlio usa così come molti imploderà Montini filiali informativi le conosciamo inerente
Hanno posta lo chi due chi cinque chi se inutili quella previsione evidentemente non c'è alcuna finalità
Io Lare il diritto d'autore no cioè c'era una finalità anche di quello che diceva il collega poco fa cioè di fare cronaca di fare critica luglio era andato col bottino da fonti e questo si prestava a tutta una serie di considerazioni
Bene tutti questi soggetti hanno ricevuto una richiesta di take da
Da parte di RTI titolare del marchio di Canale cinque e ovviamente anche titolare del diritto d'autore su quella trasmissioni televisive alcuni hanno immediatamente tirato giù il video altri hanno resistito io non so se poi qualche causa
Quello che so è che
Cosa farà Agcom in questi casi cioè come potrà nel giro di due giorni
Tra l'altro
Avendo come obiettivo non tanto colui il content provider cioè colui che ha ammesso ma i fornitori di acceso perché poi il problema del Regolamento Agcom e che non combatte
Do la pirateria semplicemente si rivolge ai fornitori di acceso e forse agli ospiti provider ma questo non è non è ben chiaro per dirgli tiri giù contenuto il che vuol dire
Che probabilmente perché gli avrebbe fatto la segnalazione alla RAI una effettivamente quel contenuto era un contenuto tutelato dal diritto d'autore
Come poteva compensare nel giro di ventiquattro ore senza interpellare in maniera vincolante i content provider cioè coloro che hanno ingresso con il contenuto che potevano giusti Carfì comandare invece era una violazione questo non lo so e Tirapelle comma però se poi lo tiri giù e non hai nessuna conseguenza secondo voi Telecom che cosa fa lo tira giù
E impedisce l'accesso a quel contenuto poi non riesce a farlo perché i nuovi lentamente colpiti da questa
Da da questa richiesta di Tecnital un erano siti anche piuttosto importanti ma questo per dire la complessità del diritto d'autore e un po'incompatibile
Con il Regolamento
Che propone Agcom e che da domani ci vedrà ci vedrà inciderà un po'perplessi cioè ci vedrà un po'meno sicuri di quello che può succedere perché tutto sommato le inibitoria
Che dalle direttive europei sul diritto d'autore sono delle inibitori giù i chiari e ce l'abbiamo due direttive su questa cosa sul diritto d'autore che riterranno ai giudici la possibilità nei confronti di soggetti irresponsabili come sono gli accertava Edgar cioè per dire per capirci Telecom o come può essere una piattaforma di ospiti e cioè una di quelle piattaforme che ospitano contenuti ripetersi questi sono i responsabili regolano
Dell'indebito
Emesse da dei giudici i quali sono generalmente sezione specializzata e possono valutare una normativa molto complessa dico solo più un'ultima cosa
Prima ad avete toccato il punto centrale cioè
Siamo l'unico Paese al mondo che ha un regolamento di questo genere e qui sfido qualcuno a trovare un'autorità amministrativa
Che abbia i poteri che si auto conferita Agcom perché nelle procure Ofcom è riuscita a fare quello che l'omologa di Agcom in Inghilterra che pure aveva una legge che gli dava dei paletti
Molto stringenti è riuscita a fare quello che Ag Com Cavi cito
Di fare per i fatti suoi perché se le proprio fatto per i fatti suoi in barba alle raccomandazioni della Commissione europea
Paga vicino ben Gino ben Gino bene adesso però intanto leggo un'ultima ora che ci dice che in Turchia in testa il partito di Erdogan oltre il cinquanta per cento vuol dire che ha fatto bene la dogana bloccare Youtube Twitter perché evidentemente ci sta vincendo le elezioni
Ma a parte questa
Conserva un Regolamento Massolo davvero stato non democratico vuole bloccare la comunica che vogliamo ricordiamo che la Turchia dirittura blocco Youtube nel due mila sette per alcuni video sua Ataturk che il padre da padre turco e Youtube è stato bloccato fino al due mila due fino al due mila dieci
In Turchia quindi sono temi dunque molto scottante su queste affermazione però è anche giusto dare la palla adesso al commissario
Dia Francesco costerà
La legge di dovrà
Naturalmente replicare che volevate osservazione dovevano fresco di avvisare prima della replica già siccome abbiamo la nostra regola interna di leggere sempre intuita che arrivano senza filtri Marco bellezza ci dice
Leggiamo la la sentenza delle cave non fa alcun cenno ad Agcom e poi
Forse per una tirata dire di orecchie diciamo ci ha copiato e incollato l'immagine in cui fa riferimento a con un'ingiunzione pronunciata da un giudice credo si riferisca a questo cioè al fatto che ha agito non sia ad avere una certa valenza dall'agenda diciamo se lei ha già posto forse
Comunque vediamo adesso Posteraro dovesse se mi permettete vediamo con l'avviso che non è una mossa quindi mi dovrà dare ma solitamente
Vorrei darne informazione al professor brindisino la Commissione europea il ventotto il ventotto di gennaio ci ha scritto dicendo di non aveva alcun rilievo da fare sul testo del nostro Regolamento
Io vorrei dare una seconda parlava di direttive europee il decreto legislativo numero settanta che citavo prima ripropone pari pari il testo di una direttiva europea quella sul commercio elettronico
E qui mi riallaccio anche al discorso che faceva il professor scorsa
Leggo
L'autorità giudiziaria o quella amministrativa avente funzioni di vigilanza e ce lo diceva prima qui lo scorso e l'Agcom
Può esigere anche in via di urgenza
Che il prestatore cioè il provider impedisca o ponga fine alle violazioni connesse commesse questo significa che ha agito ma il potere diritti chiedere di impartire ordini al provider il Regolamento a cosa serve
A regolare questa attività che se non avessimo il Regolamento noi potremmo dare ordini puramente e semplicemente sulla base di questa norma senso un procedimento
Il procedimento serve invece proprio a dare garanzie a tutte le parti coinvolte vorrei numeroso fu mi faccio con legge Regionale della condizione dei moderati comma
Lui diceva collegherebbe villa ricordare ettari migliori ricominciare quelle della direttiva il conto energia dodici tredici e quattordici che
Agcom attivati
Ieri il collega docente o allora
La legge nazionale irrigui e competenze delle autorità per imporre al prestatore di servizi di porre termine di impedire la violazione le disposizioni in materia di responsabilità
Dei provider
Sono rispettate ora la Commissione specifica proprietario Carlo però Carlo però perdonami dobbiamo far finire al commissario perché altrimenti ma che ha parlato la collega Milano richiamando la sua opinione in merito però ho dovuto lezione qui non sono soggette sto egli abbia il testo che è arrivato in Autorità dice che queste norme non consueto esattamente il contrario che non vedo
Rispondevano in quello che l'Agcom ha reso ipotizzare di nessuno ma certo
Perché l'Agcom è il destinatario o no assessore l'Agcom non doveva farlo perché l'Agcom me l'ha ricevuta come riservata se io ricevo una cosa nuova penso come sciagurata
Sono d'accordo diciamo direi che però il focalizzarci su gli aspetti anche legate al procedimento
Quando interessi bella comunque baritono no no no l'anima della Comunità europea di coerenze l'aver agli articoli ad oriente sentire le opinioni di ognuno di noi
Abbiamo parlato tutti
è opportuno che adesso il commissario Posteraro Repin come membro dell'istituzione a questa osservazione e quindi dobbiamo ascoltarlo cercando di essere chiaro
I nostri ascoltatori chiaro che il discorso innanzitutto si farà dinanzi alla Tribunale amministrativo del Lazio il quale l'avvio al Consiglio di Stato
Però ripeto io ho letto chiaramente le norme se non è normato tantissimo il Regolamento avessimo adottato il regolamento saremmo stati addirittura abilitati emanare ordini senza una procedura abbiamo messo in campo invece una procedura
Il cui interlocutore naturalmente gli internet service provider perché solo il provider è un soggetto che rientra nell'ambito del nel perimetro dei nostri poteri dalla nostra regolamentazione
Ma nella quale diamo spazio a tutte le parti
Perché è previsto che l'Agcom bandi la comunicazione di avvio del procedimento anche alla pilota al titolare della pagina tanto al gestore la pagina giusto il sito
Raro esempio di procedimento amministrativo in cui si dà spazio anche a soggetti che non sono parti del procedimento stesso
Ma la sentenza delle Camere la sede storica per far riferimento alla a un provvedimento del giudice perché nasceva da un provvedimento di un giudice ma quel che è interessante e che stabilisce l'Opel perché il blocco dei siti può essere adottato
E però e qui vado invece al discorso del professor Corso
Vorrei ricordare agli ascoltatori che forse non lo sanno cioè la nostra procedura non ha come destinatari gli utenti finali gli utenti finali da un modo di esprimersi non hanno non sono assolutamente interessati da questa procedura
Le misure le misure sono quelle previste dalla legge cioè
La rimozione selettiva ovvero il blocco dei siti
è scritto nel Regolamento io la ringrazio molto della dell'apertura di credito ci ha fatto al nostro equilibrio
Ma al di là del nostro personale equilibrio è scritto nel Regolamento che le misure saranno applicate secondo criteri di
Gradualità proporzionalità adeguatezza
è iscritto e quindi questo porterà a preferire atti quando sia possibile sempre soltanto la rimozione selettiva
Il blocco peraltro anche quando è l'unica strada lavorato salutare all'insegna quando il siti all'estero
La del purtroppo la rimozione non si può fare perché comporterebbe l'uso di tecniche di filtraggio io sono contrario al diritto all'Unione europea e secondo me anche la nostra Costituzione
Quando il sito all'estero si può fare solo blocca le cito solo disabilitare ebbene il Regolamento prevede che anche in quel caso può
Essere ordinato
Perché bisogna dirle il blocco perché bisogna applicarlo ripeto col massimo equilibrio per fare un esempio non butteremo certo Giulio TUB solo perché c'è un contenuto un contenuto illecito
Ora una applicazione equilibrata del Regolamento qui vengo sempre
Vorrei tranquillizzare il professor scorso è chiaro che creerà una giurisprudenza
E per cui io il mio auspicio è di ritrovarci fra un anno magari qui a fare il bilancio del primo anno di attività e con me che a ringraziare Fulvio Sarzana e Guido scorsa del contributo che ci hanno dato per un'applicazione più equilibrata possibile
Detto questo spero di non rubare troppo tempo vorrei chiarire alcune cose sulle sui non pensieri di Di Corinto sui no pensieri Corinto vorrei dire
Saggia
Siamo scesi a valanga qui siamo a Radio Radicale pagano tutti i giorni nove e nove la stangata risonanza firmata dicono delle cose che alcune delle cose che non sono state dette
Agcom sorda ai richiami delle Commissioni parlamentari non c'è stato alcun diciamo di alcuna commissione parlamentare
Dopo dopo che
Al dopo che sono se le Commissioni parlamentari non hanno adottato alcun atto mi creda degli atti parlamentari forse almeno quelli sommergere più utile
Sono il a parte il fatto che gli organi pubblici devono applicare le leggi e non le proposte di legge come ho detto più volte anche perché le proposte giù mirano proprio a modificare la legge vigente che è quella che
Gli organi pubblici debbono applicare
Ci sono state dopo l'inizio della procedura
Tre proposte di legge presentate stampata una il tredici di dicembre dell'anno scorso cioè dopo l'adozione del Regolamento
Un'altra gennaio un'altra pochi giorni fa queste tre proposte di legge
Ancora non sono state neanche prese in considerazione della programmazione degli organi parlamentari quand'anche lo fossimo Parlamento ripeto ci mancherebbe altro noi agiamo al piano di sotto Antimo anzi molti piani al di sotto del Parlamento
Quando il Parlamento ritenesse di modificare le leggi che ci danno i poteri che noi esercitiamo
è chiaro che cadranno nel vuoto questi di questi nostri provvedimenti fin quando questo non accadrà noi applichiamo ripeto le leggi vigenti
Il Parlamento non si esprime con le proposte di legge sono atti dei singoli Silvio si esprime
Con i provvedimenti adottati
Dagli organi collegiali peraltro noi non siamo neanche soggetti ai poteri di indirizzo del Parlamento siamo solo soggetti
La i rapporti con la Fondazione Ugo Bordoni rapporti con la Fondazione Ugo Bordoni si svolgono su moltissimi piani
L'Autorità collabora da anni con questa fondazione che svolge per noi una serie di attività
Opera su più temi quanto al ai rapporti con gli attuali organi direttivi vorrei segnalare che questi organi direttivi operano in regime di prorogatio
è presumibile che saranno rinnovati con la tornata di nomine
Anzi eccetto che se non presumibile che saranno rinnovati con la tornata di nomine del prossimo mese per cui io non credo che se ad ammettere che ne abbia un vantaggio da questo Regolamento la Fondazione Ugo Bordoni
E non vedo perché una collaborazione
Con un organo pubblico sia un vantaggio Vettese tra l'altro le cifre non sono quelle che ho letto
Assolutamente non sono minimamente quello che io non ci sarà proprio
Sono le forze di polizia cerchi di fare una collaborazione con la che il nucleo fa la guardia di finanza con la con l'avere la Polizia postale questa natura
Infine l'ultima cosa richiamo al
Ad un viaggio in Italia di un relatore speciale delle Nazioni Unite franche l'arrivo
Il quale non ha il potere lo chiarisco per gli ascoltatori di dichiarare la volontà delle Nazioni Unite è investito di un compito molto importante quello di fare già relatore speciale per la libertà di espressione
Ricordo sempre per rispetterete reperibilità di ascoltatori che privi di Paesi aderenti alle Nazioni Unite sono centonovantatré
Per conoscere approfonditamente i sistemi costituzionali di centonovantatré Paesi credo non basterebbe Giovanni Pico della Mirandola redivivo
Certo non basta il signor Franco Mario del quale venuto a dirci che ci vuole la legge
Giacente quello che sto cercando di su questo Scorza un secondo vogliamo voce locale Severi ricordo quando è venuto quando è venuto da noi un'autorità non aveva presente la differenza tra che decreto le
Relativo alla legge ma ripeto non si può pretendere tout court su questo
Vorrei non entrare nella polemica su su Franca Rosa ma è uno special rapporteur SIS sicuramente non parla per l'ONU ma è una persona che va in giro per il mondo e che nei sistemi costituzionali prima di scrivere una relazione in capo e non dubito che non conoscano in dettaglio la disciplina
Italiano insomma non ridimensioniamo troppo quello che dice un professionista che fa solo quello per per mestiere mando due telegrammi invece
A al commissario Posteraro su alcune cose che ha detto la prima gli utenti sono estranee a questo Regolamento gli utenti su l'estraneità perché lo sforzo che è stato fatto è stato quello di stare nelle maglie del famoso decreto legislativo sull'e-commerce ma i contenuti degli utenti no nel senso che non sono forse la cosa che mi disturba di più dal punto di vista dei diritti civili che si continua a dire che gli utenti sono estranee gli utenti sono e strani me contenuti che vengono che possono essere rimossi o di cui può essere bloccato l'accesso purtroppo sono possono essere saranno contenuti degli utenti il secondo la giurisprudenza di viaggi comma la quale come dire volentieri daremo un contributo per quel per quel che potremo e questo è un altro tema però delicatissimo perché le sezioni specializzate di probità intellettuale che in Italia esercitano poteri cautelari ed urgenti quindi in tutto e per tutto analoghi a quelli che eserciterà Agcom con l'unico limite ai loro di di dover essere un po'più lenti di quanto di quanto sarà Agcom ecco allora qui c'è un tema assolutamente importante perché purtroppo tutti quanti questo lo dico anche al
All'industria dei contenuti ci ritroveremo con due giudici giudici l'utilizzo come espressione tecnica con due giurisprudenze
Per certo e sappiamo tutti quanti benissimo più o meno partendo alle cose del diritto quanto sia pericoloso quando uno stesso fatto e valutato con sensibilità diversi in contesti diversi l'assenza di un raccordo forte
Tra il la la giurisprudenza che costituì raggi comma e quella che si è già formata in seno alle sezioni specializzate per intellettuale a me preoccupa e qui in questo Regolamento uno dei gap secondo me maggiori e il fatto che
Si è
Privato il soggetto destinatario dell'ordine o meglio ancora il soggetto che ha pubblicato quel contenuto della possibilità di fermare un procedimento amministrativo ed andare davanti a un giudice
Prima di questo voto di questo tenuto al punto che io dicevo un attimo in effetti questo punto molto delicato molti di noi in effetti veramente non hanno compreso la la la la dall'ultima stesura del regolamento perché
Se
Comprendevamo che
La possibilità di rivolgersi al giudice potesse in qualche modo consentire alla parte di esercitare i diritti giurisdizionali quindi di fatto introdurre un po'un doppio binario a beneficio però della della magistratura diciamo
è quindi non veramente pochi di noi hanno capito quest'ulteriore versione per la quale
E solo gli starnuti cioè il titolare il tutore fatti su questo vorremmo interpretazione autentica da parte sua posso posso poi può avere un racconto da parte mia
Dico per per chi ci ascolta che è previsto che naturalmente dell'Agcom e non possa essere additato se si sia già scelta la strada dell'autorità giudiziaria e previsto anche che se nel corso del procedimento il soggetto che ha presentato l'istanza decida di rivolgersi al giudice il procedimento censo
Obietta l'avvocato Losana in una prima stesura era previsto che questo accadesse
Chiunque si fosse rivolto al giudice anche il soggetto come dire su uno dei soggetti passivi per dire così
Il cambiamento è dipeso da un'esplicita richiesta dalla Commissione europea la Commissione ha perciò chiesto espressamente di restringere al soggetto segnalante al soggetto che presenta l'istanza
La Facoltà di trasportare come dire la controversia dinanzi al giudice ordinario
Dico lei me lo chiedo al giurista prima dell'interlocutore mi chiedo il quale possibilità avrebbe in astratto che sola più lodevole
Di rivolgersi al giudice di per dire per avere un accertamento negativo non è facilissimo
Che vi sia e chiedo anche alla Val professor scorso che vi sia adesso forse rischia di diventare noioso per i nostri ascoltatori troppo tecnica troppo da giuristi che vi sia l'interesse a ricorrere in un caso del genere
Ricordo per tutti che in ogni caso improcedibili provvedimenti dell'Agcom possono essere impugnati dinanzi al giudice
Cioè io ringrazio al TAR
Mi chiamo un attimo Fabio del giudice che voleva parlare io la senza alcuna idea che chi è a ci hanno ascoltato da casa abbia non molto ben compreso quale l'essenza del regolare
Tanto perché qua siamo e ha parlato di competenza abbia parlato e libertà di espressione
In realtà il Regolamento Agcom sicura fondamentalmente di contenuti culturali spacciati illegalmente sulla Rete quindi firma musica e il
Libri allora Bresson chiare anche anche sorridere lavora seminale io vorrei fare un esempio molto pratico a chi ci ascolta cave sta perfettamente da utente appunto quelli che non saranno toccati
Forse non sanno che scaricare e comunque un illecito
Allo Statuto sapeva che il l'Agcom ma non si preoccuperà di loro
Ma loro sanno perfettamente che sulla rete molto facile trovarle contenuti illeciti allora i compensi
Con l'accetta dagli abbiamo per fattispecie chi cari avuto illeciti perché non sa che una un reato chi nel li carica sulla piattaforma non proprio di una piattaforma terza per
Decida aiutati dagli utenti caricano dei contenuti sempre
Classico Youtube e poi si di interamente pirati invece che fanno lucro e si arricchiscono di ore di sonno vere e proprie industrie per arricchirsi con i contenuti terzi nel primo e nel secondo caso già oggi c'è una procedura che coinvolge i titolari dei diritti e le aziende che operano in maniera lecita che consente con la procedura che citava prima
Il professor ben Gino che si chiama noti i centri da un di rimuovere stante la collaborazione tra operatori senza l'intervento del pubblico comunque amministrazione il contenuto illecito cioè il il direttore il trito chiede notti notifica fine Otis
Al sito di eliche quel contenuto caricate lecitamente e la piattaforma dopo una immediata verifica elimina il contenuto parte da un del contenuto stesso
In questi casi nessuno si rivolgerà mai alla all'Agcom perché la procedura si risolve nel d'arco di poche ore
E in maniera molto efficace conoscete cosa serve Agcom Agcom serve in tutti quei casi dove dall'altra parte rispetto al vento dei diritti rispetto all'industria italiana in questo caso straniera ma comunque che produce cultura
Dall'altra parte dicevamo c'è un'attività pirata a livello imprenditoriale che utilizza beni conto di attenersi per arricchirsi stiamo parlando di siti che hanno
La fede i server i piatti in in me paralisi
Fuori dalla giurisdizione italiana e dove la gente da una nulla può fare in quel caso quindi attività prettamente illecite illegali
I tempi della magistratura sono troppo lunghi per consentire di
Porre fine alla violazione e limitare il danno nei confronti dell'industria cinematografica del caso musicale o editoriale italiana
In quel caso l'Agcom può intervenire solo dopo che ha accertato l'effettiva per accedervi chiaramente
Si è parlato di
Procedura completamente digitale ma poi dopo il clima entrare delle armi commissari valuteranno caso per caso cioè la violazione dello sviste di persona non attraverso il computer
Se l'azione sistemica e i mercati in cui rivelassero violazioni massive cioè attività tipicamente le cime tutti quanti noi credo nessuno qui dentro vuole tutelare
In quel caso faranno con l'unica cosa che si possono fare che già oggi si può fare dei confronti e la pedopornografia o nei confronti del Bettin collage le scommesse on line cioè chiederanno
Ai provider di evitare lacci impedire l'accesso dall'Italia dei confronti gli atti del giudice però io vorrei sentire su questo anche blend Gino perché va in giro il centouno Exa
è un centro che si è sempre occupato i diritti civili sul web
Vogliamo dire che è gemellato anche un barman center di dell'Università di Harvard ma reggino siamo proprio sicuri che le procedure del Regolamento si aprirono solo esclusivamente la pirateria
No diciamo e dobbiamo evitare secondo quando uno dice io ce l'ho visto però sono bravo sarà
Fargli una una vera pistola però
Faccia pubblicità lo abbiamo visto la pulizia no ma
No ma no non voglio parlare guarda magari del giudice in questo caso è tecnicamente di lasciare la pistola alla polizia diciamo non darla ai vigilantes privati al professor Manzella
Bisogno
Annalisa erano degnamente nella nella metafora nella parte quella che facciamo finire ventinove facciamo un ultimo
Un ultimo giro facciamo ultimo giovedì attivabili in giro Fini finiscano
Dove la legge nel Regolamento
Che finestrini saranno colpire solamente alcuni non altre violazioni del diritto d'autore il Regolamento non può incidere
Sul diritto d'autore
Diciamo a livello sostanziale e questo indicato il grosso delle Commissione europea ha fatto una grossa consultazione molto ben fatta hanno risposto in origine a soggetti sulla modifica del diritto d'autore
Verso il copione due notizie non perché questo diritto l'opera non si occupava del forzista interno e non si tratta
Nazionale e locale di forze non ero d'accordo nella sostanza scusate scusatemi leggo andamentale perché se noi pensiamo di dare
Pochissime ha detto ieri chi che oggi sono incompatibili comprare i noi facciamo con disastro larghi consensi c'è per cercare di limitare
Doloroso anche sono ormai gran conosciuti da tutti incompatibili con il web o noi non mettiamo le eccezioni dell'ipotesi
Montichiari quindi a quindi ci sta dicendo che il diritto d'autore compatibile con il web professore
Io sto dicendo che questo diritto d'autore che abbiamo anche incompatibile con il
Ma guardi che lo Stato allora parliamo un attimo parliamo del lago di Garda è un'accusa
Le chiedo scusa lo dice la Commissione europea quando l'ambulanza ottantuno attese e domande per la modifica del diritto d'autore
In maniera molto puntuale in qualifiche loro per esempio l'introduzione di un registro in cui si possa gli scrive l'autore però anche noi non sappiamo neanche i clienti ritti propria appartare quindi
Sul
Firma
Per me Carlo on demand in sul web che lei scoprirà anche ed è anche il produttore stanchi ai diritti politici
Allora quali sono diritto d'autore grazie bilancino dichiarata deve interrompere perché purtroppo abbiamo abbiamo poco tempo allora
La promessa che io voglio dai
Dagli ospiti che sono venuti qui e che sono collegati
Anche telefonicamente è di rivederci magari tra sei mesi dopo che sarà entrato in vigore del Regolamento dopo che avremo anche dei dati concreti perché finora stiamo parlando da una parte e dall'altra di cose che ancora non abbiamo visto quindi
Credo sia opportuno
Non
Effettuare anche critiche distruttive perché insomma è un sistema
Sicuramente che ha dei pregi anche dal punto di vista informatico e che ha visto il lavoro
Degli uffici ed è l'autorità in maniera intensiva quindi distruggere
Non credo che sia la l'idea giusta certo qualora ci siano delle violazioni dei diritti alla libertà di espressione nessuno farà alcuno sconto l'autorità nessuno delle persone che qui né delle persone del collegato alle famiglie telefonicamente
Io ringrazio tutti queste radio radicale arrivederci a tutti