31MAR2014
rubriche

Il Medio Oriente visto dal Cairo

RUBRICA | di Massimo Bordin Radio - 00:00. Durata: 25 min 34 sec

Player
Puntata di "Il Medio Oriente visto dal Cairo" di lunedì 31 marzo 2014 condotta da Massimo Bordin con gli interventi di Sabrina Gasparrini (collaboratrice di Non c'è Pace senza Giustizia ed esperta di geopolitica, Non c'è Pace Senza Giustizia).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Al Jazeera, Al Sisi, Democrazia, Egitto, Elezioni, Fratelli Musulmani, Il Cairo, Islam, Medio Oriente, Politica, Presidenziale, Qatar.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 25 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale e così l'appuntamento con Sabrina Gasparrini il Medioriente visto dal Cairo e la puntata sarà interessante intanto perché possiamo finalmente
Esse residui di una candidatura alle elezioni presidenziali finalmente in generale al Sissi ha sciolto la riserva che tutti sapevano avrebbe sciolto ma insomma è e c'è un passo avanti la candidatura ufficiale
Ufficiale da mercoledì scorso lo ha fatto in modo abbastanza tradizionale intervenendo indiretta
Alla televisione di Stato con un suo intervento non previsto di quindici minuti
Ed è stato un discorso tipicamente patriottico che per alcuni versi ha richiamato anche un po'lo stile di di Mubarak diciamo l'evocazione del militare
Al servizio della patria che decide di dismettere la divisa per servire questa stessa patria in un altro ruolo e con altre
Responsabilità
La noi non siamo ovviamente sorpresi di questa notizia l'avevamo annunciata ma devo dire anche la stampa egiziana insomma era abbastanza
Certa che in generale avrebbe prima o poi deciso di sciogliere questa riserva
Ci sono stati evidentemente reazioni da parte di tutte le le forze politiche in modo più o meno tempestivo i liberali del costituisce un partito e sono quelli legati a Mohamed El Baradei e chi attualmente
Sono lì guidati da una donna di nome alla su Carla che è una Cotta
Eppure avevano manifestato contro morsi e la fratellanza musulmana si sono in questa fase dichiarati ancora neutri
Rispetto alla Capin dittatura del del generale Al sì sì ma non hanno neppure annunciato il sostegno a sabati che per il momento è l'unico altro
Candidato che ha formalmente annunciato la sua intenzione di concorrere alle elezioni ridotti all'audience Belgio scrutatori sì hai ragione Saba chi è il socialista d'ispirazione ma Seriana un uomo in un politico di lungo corso in Egitto molto conosciuto che ha sempre avuto un minimo di di seguito anche elettorale però diciamo generazione anche alle ultime elezioni sia assolutamente non non non è una novità ecco del panorama politico egiziano
Quanto allo schieramento Isla mista mentre i fratelli musulmani sono comprensibilmente schierati in modo compatto contro anzi essi o meglio ciò che resta dei Fratelli musulmani
Il partito strong IGT del professore Abu il futuro aveva già prego in precedenza assunto una posizione piuttosto netta
Quando la candidatura di Sissi era ancora in ipotesi attraverso una una intervista dello stesso professore a quel futuro qui evidenziare i pericoli
Che questa candidatura avrebbe potuto comportare per la democrazia lo stato di diritto in Egitto soprattutto dal punto di vista dell'effetto di Strand te che questa candidatura potrebbe avvenire
Rispetto all'esercito e a quello che è il ruolo principale dell'esercito cioè la garanzia della stabilità della sicurezza nazionale soprattutto in una fase
E di grande incertezza come quella attuale il partito salafita principale il multe Nour parti conferma invece la linea che aveva tenuto dopo il tre luglio di sostegno ai militari all'establishment quindi in questo caso
Anche alla candidatura del del generale Al sì sì
E per quanto riguarda invece i movimenti giovanili mentre Tamaro da almeno nella sua alla maggioritaria conferma l'appoggio alla candidatura del generale
Il movimento dei giovani del sei aprile invece firmo sulla posizione né con i militari né con gli stranieri
A livello di opinione pubblica c'è stato un primo sondaggio fatto a caldo diciamo rispetto alla questa stessa settimana che rivela che il mentre l'ottantaquattro per cento degli egiziani è comunque intenzionato ad andare a votare
Il cinquantanove per cento è ancora indeciso su chi
Su chi votare
Consideriamo anche però il fatto che diciamoli non tutte le candidature sono state ancora formalizzate speriamo ce ne saranno delle altre
Per quanto riguarda le scadenze è stata fissata guarda caso il giorno dopo rispetto all'annuncio di sì sì la data delle elezioni che è fissata per il ventisei e ventisette maggio prossimi
Gli aspiranti candidati potranno formalizzare la candidatura e quindi consegnare le venticinque mila firme necessarie nel periodo tra il trentuno marzo il venti di aprile
I la Commissione elettorale disporrà poi di dieci giorni per eseguire tutte le verifiche sulle firme sulla correttezza delle procedure eccetera e poi nel caso in cui dovesse
Diciamo i risultati del primo turno saranno disponibili il cinque di giugno e si dovesse rendersi necessario secondo turno dilazioni si terrà il sedici e il diciassette giugno i risultati verranno poi annunciati il ventisei giugno questa è la
Tabella di marcia che le autorità hanno hanno annunciato rispetto alla tenuta delle presidenziali non sono stati ancora
Resi noti i dettagli relativi diciamo alle modalità con cui saranno
Disciplinate le elezioni dal punto di vista della campagna elettorale degli accessi agli spazi televisivi eccetera questi sono
Aspetti che credo in settimana il Ministero degli Interni renderà noto
Mettendo a verificare quanti sono i candidati di effettuare Sergio Rizzo Nervo indirizzi però un quadro normativo di riferimento sarebbe anche insomma
Perché poi è importante anche per la fase precedente cioè quella della raccolta delle firme
Almeno per quanto riguarda poi le singole candidature soprattutto quelle diciamo più più difficoltosa e poi da da come dire da concretizzare no per cui i personaggi meno noti meno meno organizzati eccetera
Sì perché poi in realtà queste elezioni presidenziali ci se
Una pletora di Ghedi Dario Bond Popolo può ritrovarsi proceduralmente quell'importante insomma umano se noi invece temo che succederà anzi il contrario che ci firmeremo a due
Addirittura i segnali non sono incoraggianti da questo punto di vista perché un po'come se si fosse diffusa comprensibilmente la sensazione che i giochi sono stati un po'decisi per cui
Quindi do dieci va bene più che una vere e proprie lezione una la ratifica ma spero che gli eredi a Biella presa del potere da parte del generale Al Sissi e della
Se non erro ritorno allo status quo ante quasi insomma e questo è questa e questa è la chiave forse per interpretare il tutto
Senti e invece vediamo prima di venire a quello che forse voi un po'il pezzo forte che
è un problema che riguarda con una volta la il rapporto dell'Egitto con gli altri Stati
Vediamo però intanto un altro aspetto che avevamo
Considerato la volta scorsa cioè quella numero notevole oltre cento condanne a morte
Comminati e già da un tribunale almeno di primo grado e poi
Come vanno questi processi che chiamano in causa fatti di violenza avvenuti nel
Negli ultimi mesi sì intanto ci ce ne sono altri due di condanne a morte in realtà
Diciamo due uomini che si dice siano aderenti alla fratellanza musulmana sono stati condannati a morte sabato ad Alessandria
Per omicidio colposo atti di teppismo detenzione illegale di armi disturbo dell'ordine pubblico i fatti risalgono al cinque di luglio cioè due giorni dopo la rimozione di Mohammed El morsi e quindi sono avvenuti nel contesto delle proteste
Che erano state organizzate da dalla Fratellanza musulmana e da in varie città egiziani a partire soprattutto dai
Diciamo dalle roccaforti della fratellanza report Sarid ISMEA Elia
Alessandria stessa
E gli imputati erano stati arrestati nello nello stesso mese di luglio grazie ad un video amatoriale che era stato pubblicato in Rete in questo video si vedono degli uomini muoversi in modo piuttosto concitato sul tetto di un palazzo
Mentre in strada sono in corso le proteste ci sono persone che entrano e che escono velocemente dal portone di questo palazzo
E si vedono dei ragazzini arrampicati su un muro collocato sul tetto dello stesso palazzo un muro alto quattro cinque metri più o meno d'occhio
E a un certo punto gli uomini sul tetto iniziano a lanciare pietre ai ragazzini nell'evidente tentativo di farli scendere
E diciamo poco dopo appare un uomo vestito in jeans e canotta bianca un posto in piazza un uomo giovane con i capelli scuri ma con la barba lunga fino al tetto
Che tiene infilato nella parte posteriore dei pantaloni un bastone con la bandiera nera dei jihadisti ma non quella tradizionale
Diciamo apparsa negli anni Novanta quella in uso dagli anni due mila tre lati usano sostanzialmente quelli dell'ISI INDA l'Acquedotto scelte del Governo
Quella diciamo quello che quella alla professione di fede lascia calabrese e nell'in tutte le bandiere orrende della rete vicinanza che dice sostanzialmente non esiste altro dire al di fuori di di Mohammed il suo Confetra
E quella la professione di fede e dell'iscrizione in tutte le bandiere nere dei jihadisti
Questa qui cambia graficamente poi realtà perché il messaggio nel Sud nella sua sostanza non non muta molto
E che la usano o in particolare gli dice vado somali il più recente anzi Arbeit Almazidis gli iracheni dello Stato islamico dell'Iraq del levante insomma
Decreto anche boh quarantuno che usano alternativamente lumi all'altra ma insomma è una bandiera diciamo non inequivocabile dal punto di vista della delle brughiere Treviso Edusei assolutamente
E nel video l'uomo con la bandiera un certo punto si arrampica sul muro accoltella un ragazzino ero buttati su tutto e coi accolta nel secondo lo scaraventa lì sotto e così via altre sessanta persone
Anche queste apparentemente legate alla fratellanza musulmana risultano rinviate a giudizio per i fatti accaduti in quello stesso giorno in quel particolare quarto quartiere di Alessandria e sono tutte
Accusate di vandalismo e di atti di violenza ora il loro il processo di queste sessanta persone è stato rinviato il diciannove di maggio quindi non abbiamo ancora una sentenza
Per gli altri due invece bisognerà attendere il parere del Gran Muftì sull'aderenza della sentenza le prescrizioni della Sharia sebbene si tratti di un parere
Come si consultivo si che può avere un peso sulle decisioni della Corte ma non è un parere vincolante
E poi in base agli articoli quattrocentosettanta e seguenti del Codice penale il Capo dello Stato nell'arco di quindici giorni immediatamente successivi alla pronuncia della sentenza può decidere
Sì graziare condannati ridurre o comunque dare la piena se nell'arco di questi quindici giorni il Presidente della Repubblica non
Non assume nessuna posizione la sentenza si considera automaticamente confermata
Ora in questo periodo quindi gli uffici della Brahms Ti.Bre Hakim a all'anno sono particolarmente intasati di lavoro dopo soprattutto la condanna a morte di cinquecentoventinove di cui abbiamo parlato
La volta scorsa e la questione credo sia particolarmente delicata perché è suscettibile di mettere in discussione l'autorevolezza stessa della razza avesse il Gran Muftì dovesse assumere
Una posizione che poiché non viene ovvero una rata
Figura la magistratura quindi questo è un è un in ogni caso l'attuale grammo ostiche assunto funzioni nel febbraio scorso questo va esso turbativa sottolineato perché molto importante e il primo ad essere stato eletto direttamente dai teologi della laser perché
E in precedenza il Gran Muftì esattamente come grande Imam era nominato per decreto dal Presidente della Repubblica processata la riforma
Che ha
Disciplinato in modo completamente diverso il funzionamento della massima autorità religiose quindi e questo Gran Muftì
E diretta espressione diciamo del clero musulmano sunnita e quindi vedremo normalmente il Gran Muftì è un
Personaggio particolarmente moderato dal punto di vista della lettura delle dell'interpretazione dell'Islam almeno
Così lo è stato per lungo tempo all'icona il suo predecessore
Comunque questa ondata di condanne a morte piuttosto inusuale paradossale anche se pensiamo al fatto che l'ultima esecuzione in Egitto è avvenuta nel due mila undici
E che negli anni in media immediatamente precedenti il numero delle sentenze capitali è stato piuttosto basso cioè c'è stato un massimo di cinque condannati a morte del due mila nove ma diciamo in tutto il decennio sono stati piuttosto pochi almeno quindi
Dichiarati dalle autorità i dati sono quelli ufficiali forniti dalla dal Ministero degli Interni
La fratellanza musulmana a questo punto inizia ad accusare apertamente le autorità interinali di apprestarsi a mettere in atto un vero e proprio genocidio nei confronti degli islamisti
L'opinione pubblica invece appare in maggioranza convinta della necessità della politica del pugno di ferro e quindi
Anche nella correttezza e della liceità di queste
Di queste sentenze a fronte della minaccia del terrorismo islamico mentre i numeri del posto tre luglio sono numeri discordanti cioè mentre il Governo parla di quattrocentosessantanove morti
Di cui duecentocinquantadue poliziotti centottantasette militari cinquantasette civili Amnesty International passati oltre mille quattrocento morti tutti civili quindi ecco c'è anche questo questo aspetto da per tenere in considerazione
Ho capito bene certi un'opinione pubblica che chiede il pugno di fare due però verso il sud del mondo che aveva votato morsi bovini in maggioranza quindi anche questo nominano avente la stessa cosa bassissimo è ora va benissimo
Senti invece ecco mentre c'è questo clima di condanne a morte di Presidente di pressione nei confronti di fratellanza musulmane
C'è però un aspetto che chiama in causa l'indice di vittime rapporto molto
Critico fra Egitto vecchietta una notizia non è nuova per la verità riguarda addirittura il passato regime che già hanno dava come Al Jazeera abbia avuto un ruolo fortissimo
Ideare nei moti di piazza degli in tutta l'evoluzione della situazione egiziana e dico backyard avrebbe avuto
Una linea diciamo così mediaticamente ed economicamente interventista nei confronti non solo dell'Egitto ma anche di altri
Gli altri in realtà sotto sostenendo proprio la fratellanza ad uscire ma mentre le altre componenti s'è visto in genere sono
Sovvenzionate dall'Arabia Saudita ricchezza
A questa strategia che in qualche misura e
Ebbene
In rotta di collisione anche con i soldi che i fratelli musulmani non vogliono vedere Marco dipinti sostanziali
E quindi questa che la diciamolo anche il fatto anche l'arresto di alcuni giornalisti di Al Jazeera non egiziani alcuni addirittura oltre
Tali ribadisco sulla una saniamo all'inglese è un mio inglesi olandesi
Ho adesso c'è un ulteriore caso di rapporti col CAD molto più impressionante e molto più pesante perché domenica e questo elemento di novità si in realtà si aggiunge al processo morsi
Però è una di quelle novità i cui effetti vanno ben oltre il caso giudiziario che vede coinvolto morsi la leadership della fratellanza ma appunto come dice giustamente tu riguarda anche i rapporti con un altro Stato il Ministero del
Il Ministro degli Interni impersona un cane di break Imma
Ha reso noto che tale Amin nel Serafini
Che all'epoca della Presidenza morsi svolgeva funzioni di segretario particolare del Presidente della Repubblica
è formalmente accusato di aver sottratto con l'accordo di altri membri della fratellanza musulmana documenti sensibili che coinvolgono la sicurezza nazionale che all'epoca dei fatti erano conservati nella persa cassaforte del Palazzo presidenziale
Successivamente per il tramite di sua figlia li avrebbe fatti averi ad un intermediario palestinese
Residente in Qatar tale alla
Sala ben il quale a sua volta avrebbe preso contatto con un caporedattore di Al Jazeera di nome Mohammed ci la leva
Presunto appartenente alla fratellanza musulmana che avrebbe poi organizzato un incontro tra salato Anna emergente della locale Agenzia di intelligenza
Alla FIAT o aggiunge inoltre che la spia Caterina avrebbe offerto questo saranno un milione e mezzo di dollari in cambio dei documenti di comprovata autenticità documenti che peraltro sembrano interessare anche altre capitali arabe in un'area Benhamou sul male a partire da da Ankara
Passando per per Beirut
Quindi questa vicenda già grave di per sé e per le le porzioni che potrà avere sul processo morsi e per assume un'ulteriore connotato di gravità se consideriamo il fatto che proprio oggi cioè la notizia emerge un giorno prima
Rispetto alla ripresa del processo I famosi giornalisti di di Al Jazeera
La cui udienza si dovrebbe tenere proprio proprio oggi e comunque costituisce un'accusa formale nei confronti di questo fatto c'è l'altro di ingerenza negli affari interni interni egiziani si tratterà di vedere con quali quali ripercussioni
Rispetto alla repressione che sta colpendo peraltro
Anche gli organi di informazione della scorsa settimana la notizia che riguarda la vicenda
Di quella giornalista di Aldus sulla raccontata molto bene Cecilia Zecchinelli sul Corriere della Sera della martire contesa fra i due schieramenti tra i musulmani e l'esercito una ragazza che peraltro almeno tanto quelle che sono le interviste
Raccolte presso i familiari non aveva neppure una sua collocazione politica ben precisa insomma quindi
E e fa pare ed lavorava per la redazione del disturbo che un giornale si nominalmente diciamo indipendente ma piuttosto
Legato all'establishment ecco
Quindi questo questa questione del Qatar si si inserisce nel quadro tutt'altro che rassicurante che avevamo cercato di tratteggiare la scorsa settimana rispetto
Alle dinamiche che la crisi Tiziana produce al suo stesso interno e all'azienda lei rapporti
Si inventa agli Stati arabi cioè che un Governo questa situazione va bene d'accordo due avrà sicuramente da posizioni più previsti gli accessi processione
Poi aggrava ulteriormente la posizione dello stesso Bossi incerto perché il rapporto con una potenza straniera insomma una cosa un po'della Rivoluzione francese ai fini Bossi complice dipinte Coburgo riusciranno in sostanza tresca con
Ylenia gli sceicchi degli altri Paesi
E questo non non giova dove
Situazione giudiziaria che lo vede imputato appunto di livelli credo esatto
Se ci mettiamo anche un suo segretario che si mette a rubare i documenti dalla cassaforte
Del governo e passa di ai servizi Caterini bisogna che la situazione non migliori in più c'è un altro aspetto
Perché Tushi interni unanime palestinesi in mezzo all'ammissione
E occorre anche ricordare che impiantarle e attualmente basato il leader di Hamas che non vive a garanzia
E che Khaled Meshal che prima è stata a Damasco voi a un certo punto prudentemente deciso
Trovare un'altra
Collocazione ed è stato ecco una volta ricchezza ospite il leader
Di Hamas che vive dove i motivi di sicurezza perché teme di essere ucciso ventisei anni non
Non nei territori occupati
E ovviamente anche lì il rapporto del regime del nuovo regime egiziano ancora emerso non è buono per niente perché
ANAS e fra l'altro la fratellanza musulmana che aveva visti Nesi legata ad un cordone ombelicale I fratelli egiziani
E d'altro canto è assai attiva a sulla stretta
Governando la Striscia di Gaza
Nel nella zona di confine con l'Egitto e anche lì sono successivi dei guai seri
A proposito di incidente di frontiera che tu ricorderete sicuramente
Che consentiti scoprire che ammasso spiega mentre c'era morsi al Governo impadronite di divise e armi dell'esercito amicizia
Così diciamo così
Camuffati avevano costruito un incidente di frontiera comune gli israeliani cosa che ovviamente aveva creato più di un problema quindi sono tutte
Faccende che vengono al pettine e
Lo dico non promettono nulla di buono sul fronte del rapporto fra
Legittimi alcune sedi del Kursk ma infatti non mi stupirei se
In nei giorni a seguire verrà fuori che questo pari intermediario palestinese
è un un un appartenente ad Hamas e del resto è già la settimana scorsa la notizia dell'accusa da parte dell'esercito egiziano al Camassa di averlo organizzato comunque quantomeno ideato
Un possibile attentato alla futuro Presidente il sì sì
E anche questa è un'altra è un'altra questione che
Sta vedendo sta venendo al pettine o io invece
Abbiamo novità sulla lega araba divisi perché c'è stato il famoso vertice di cui avevamo parlato la scorsa settimana e che effettivamente ha affrontato nella sua
Diciamo nel suo comunicato finale solamente le questioni che erano all'ordine del giorno e quindi la crisi siriana la diffusione del terrorismo di di matrice islamista nell'andare
A livello regionale
E e i rapporti fra Israele e Palestina su quest'ultimo punto il comunicato e da questo punto di vista non è una novità diciamo gli Stati arabi respingono ancora una volta la possibilità di accettare Israele in quanto Stato ebraico
Perché ovviamente c'è tutta la questione un'accettazione di questo tipo metterebbe in discussione la possibilità del rientro dei rifugiati palestinesi eccetera
Sulla questione della guerra civile in Siria alle posizioni che sono emersi e come avevamo anticipato sono state molto diversificate sembrerebbe che un ruolo molto importante sia stato
Giocato dal mediatore delle Nazioni Unite la star bene Branchini
Che però da una parte diciamo a
Come dire messo in scacco ossia l'Arabia Saudita che il catarro rispetto allo rifornimento di anni di armi e di uomini all'opposizione siriana
Evidenziando come questo tipo di scelte non siano esattamente corrispondenti poi l'intenzione di
Risolvere la questione per via politica però non ha fatto nessun cenno sulle armi russe
Che arrivano in Siria a sostegno del Governo di Bashar al-Assad mi
Ha fatto alcuna appunto ha mosso alcun appunto alla delegazione libanese rispetto al sostegno dei dell'Hezbollah
A regime di Damasco quindi
Diciamo la figura di prassi mi che notoriamente è un
La persona di grande moderazione anche tutti grande visione politica però in questo caso
Diciamo forse per pacificare un po'gli animi in seno alla lega araba scelto questa linea però è stata notata diciamo dai commentatori sulla questione della fratellanza musulmana del terrorismo non sono emerse prese di posizione mi
Insomma ci sono poi tutta una serie di indiscrezioni che vanno nella direzione delle delle diciamo che gli assetti che abbiamo evidenziato la scorsa settimana soprattutto
A livello di dinamiche tra tra Arabia Saudita Egitto da una parte appunto il Qatar il Qatar all'altra
Però insomma si ha un certo punto nel suo dalle battute iniziali di questo di questo vertice lasciavano presagire che addirittura si potesse chiudere con una
Senza ho comunicato una una posizione comune
Invece poi nel corso dei lavori si è riusciti ad arrivare ad una mediazione alla fine questo è ma diciamo in sostanza però gli equilibri non sembrano sensibilmente alterati rispetto a quelli che avevano
Che precedevano diciamo l'apertura dei lavori
Molto bene e allora credo che da grossomodo siamo arrivati esaurire il tempo
Che vola perché
Nelle audizioni dei con molto interesse e adesso non resta che aspettare con gli sviluppi
Deriva la situazione della situazione egiziana ieri soprattutto a questo punto l'aspetto che fosse la settimana prossima free
Ci confratello che questo diciamo processuale voglio inizio della campagna elettorale di Sissi Rizzo cioè benissimo allora grazie a Sabrina Gasparrini appuntamento alla prossima settimana con il Medioriente visto l'ok