01APR2014
dibattiti

I compagni del Monte. Politici e banchieri di una storia italiana - Presentazione del libro di T. Strambi (Ed. Cantagalli)

DIBATTITO | Roma - 17:24. Durata: 1 ora 33 min

Player
Presentazione del libro di Tommaso Strambi (Edizioni Cantagalli).

Registrazione audio del dibattito dal titolo "I compagni del Monte. Politici e banchieri di una storia italiana - Presentazione del libro di T. Strambi (Ed. Cantagalli)", registrato a Roma martedì 1 aprile 2014 alle ore 17:24.

Dibattito organizzato da Edizioni Cantagalli e Fondazione Formiche.

Sono intervenuti: Paolo Messa (direttore della Fondazione Formiche Onlus), Alberto Brandani (presidente della Fondazione Formiche Onlus), Divo Gronchi (amministratore delegato della Cassa di Risparmio San Miniato), Luigi Grillo, Angelo De
Mattia, Tommaso Strambi (giornalista), Paola Severini.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Banca D'italia, Banche, Centro, Comuni, Crisi, Economia, Enti Locali, Fazio, Finanza, Fondazioni, Giustizia, Informazione, Libro, Management, Mercato, Ministeri, Monte Dei Paschi, Mussari, Partiti, Partito Democratico, Pci, Privatizzazioni, Profumo, Provincia, Regioni, Scandali, Siena, Sindacato, Sinistra, Societa', Storia, Territorio, Tesoro, Toscana.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 33 minuti.

leggi tutto

riduci

17:24

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buon pomeriggio
Benvenuti e l'Istituto Sturzo
Inizio soltanto
Tutti a a nome della fondazione forniti e fra poco ci dello subito la la parola al nostro Presidente ha perso Brandani
Voglio però portare anche i saluti del Segretario generale
Istituto Sturzo Giuseppe Sangiorgi che purtroppo non è
Potuto essere con noi in questo pomeriggio ma che
E comunque c'era consentito di essere
In questo splendido luogo che ci ricorda
Caro Tommaso
Una grande storia italiana
Quella che raccontiamo questa sera
Quella che unità starci e racconta attraverso personaggi immagini quest'ultime di Emilio Giannelli
Vignettista le diffide vignettista
Forse anche riduttivo diciamo e
Probabilmente
Ma sulla sua vignetta sul Corriere della sera e
L'editoriale
Quotidiano di credo poi tutti noi la mattino serviamo per capire
Cosa si muove davvero nel nel Paese il titolo di questo libro e compagni del monte politici e banchieri di una storia italiana una storia
Che
Ancora
Sta muovendo i suoi passi infatti poi per le conclusioni chiederò l'autore di non raccontarci tanto di questo libro ma di quello che sta
Continuando scrivere
Ogni giorno sul sul suo giornale
Però Pinto io mi taccio subito ringraziandovi ancora della dalla vostra presenza e per introdurci alla al dibattito e mi auguro poi per voi anche alla lettura del del libro
Cedo la parola professor Brandani ringraziandolo per averci
Concesso l'opportunità di ritrovarci questo pomeriggio tutti insieme grazie
Grazie Paolo
Voi sapete che formiche fa un'intensa attività trecentosessanta gradi
Che in questo contesto è giudicata veramente meritevole di attenzione la presentazione di questo volume ma io qui sento il bisogno di dire quello che dirò poi in molte occasioni agito per l'Italia
Che
Il grande asset difformi il suo instancabile direttore che francamente stanca anche me che sono un buon motore diesel
Perché mentre le altre fondazioni fanno dieci fosse all'anno dove ne fa quindici al mese quindi vanno fra non lo posso seguire cerca di fare del nome domani
Questo libro ma questo libro intanto qui debbo dire che un libro che si può leggere al frate
E che prima di tutto ci dobbiamo domandare chi l'ha scritto
L'autore che io vorrei definire il come un monsignore un canonico di qualche Pieve senese sembra tale per lo stile linguistico
E per alcune tecniche nel libro quasi libido fosse una litania
Autore di dice che serve a capire il futuro guardando gli errori del passato sono sedici ritratti taglienti senza sconti
In particolare gli ultimi quattro dai cui titoli e dal cui finale si comprende bene che lo stile curiale non è esattamente uno stile assolutorio
L'incipit del libro però è a pagina centotrentasette
Cinque anni della coppia Mancini e Mussari hanno prodotto un risultato esiziale
Cinque secoli di storia e di ricchezza sono nelle mani di banche d'affari o appesi alla benevolenza delle autorità politiche e mobilità e bancarie
Bene se voi leggete questo e lo confrontate con le dichiarazione che l'attuale presidente Profumo affatto virgolettate
Al congresso della Fabi
Ve ne leggo solo un brano
Mussari ha sbagliato tutto anche con i sindacati
Lui svolgeva più ruoli in banca non solo il Presidente anche l'amministratore delegato anche il diritto del generale e forse anche il capo del personale
Una commistione pericolosa
Allora io in questa
Piccola introduzione mi voglio al momento fermare
Perché si tratta di capire se
Questi errori sono solo errori di incapacità
Di insipienza
Se Stato come l'autore fa capire confusa l'intelligenza con la competenza o la bonomia con la competenza
Oppure se vi sono state anche errori o lacune nel sistema generale sia
Da parte
Degli organi centrali dello Stato o se è stato consentito alla fondazione di fare cose che magari non avrebbero dovuto essere permessa
Ecco io vi lascio con questi interrogativi perché qui abbiamo personalità che stasera ci sapranno dare risposta
Mi limito a dire che come dicevo e libero deve essere letto norme
Per voler criminalizzare nessuno io ieri sera era una scena assieme a dovere spiegavo che
Basta di Crimi prima di tutto bisogna distinguere lasciare da parte completamente le vicende giudiziarie questa è una vicenda di incapacità gestionale che ha provocato danni tremendi
Poi gli aspetti giudiziari ci pensa che ci deve pensare
Però lo dobbiamo vedere con animo sereno storicizzare nudo e cercando di vedere cosa può servire per il futuro del sistema bancario ecco questa la mia piccola introduzione per poi dare
La parola ben altre autorità che stasera sono qui a questo tavolo e che ringrazio veramente anticipatamente
Grazie al professore che
Lo segnalo per quanti ancora non avessero
Letto il libro e
Anche diciamo così uno dei personaggi che
Tommaso strambi
Racconta minimi sui capitoli
Definendolo come anche diciamo così
Con con amicizia tanti di noi si svolgono al professore come professore di campagna e e diciamo così ho colto anche nella
Lettura del libro Orlando per la conferma del
Del motore simpatico arguto dei toscani
Attribuire
Alle persone poi delle immagini ed in effetti si
Si vestono sorso tutto realmente sulle sulle stesse
Diceva giustamente il passo per andare lì ne abbiamo oggi l'opportunità di fare
Una chiacchierata importante rispetto anche
Alla storia il PMP e seppe vedremo anche non solo di di MPS avendo
La fortuna di avere degli interlocutori particolarmente
Pregiati io vorrei partire proprio da
Da divo Gronchi che un ruolo di protagonista nella storia
Del Monte donarlo avuto che
E è stato testimone probabilmente anche suo malgrado se
Se posso dire di uno dei passaggi che probabilmente assegnato
La storia della della banca in modo che poi
Come abbiamo visto successivamente non ha portato grande grande fortuna mi riferisco
Al passaggio degli Banca centoventuno all'acquisizione fatta all'epoca da dal Monte dei Paschi di Siena io cedere a lui
La parola per
Chiede di una
Sua personale testimonianza di questa storia italiana nel rapporto fra
Politiche banca aveva avendo lui nella sua carriera professionale scelto questa scelto di stare dalla parte della banca
Grazie
Prima due parole sul libero lo siamo qui vorrà in poppa rafforzare Mario Guzzi in una sua poi sia presso il Bisenzio a Firenze
Siamo qui a misurare il poco tempo per il molto unito in effetti
Il libero è proprio questo conto poche pennellate efficaci tratteggia un quadro non solo dei personaggi può messo in evidenza il professor Brandani
Ma tratteggiata suscita senese
Quello che manca e impongono della società cinese cioè si prende quello che c'è essi fa un quadro in cui la società niente pezzi
Proprio mi riallaccio all'invito fatto per la mia esperienza dico che
A Siena
Il professor Barucci quando presentava i conti
Alle autorità locali diceva che il monte era controllato dal popolo senese diceva che al bar Nannini si richiamava quello che erano il controllo effettivo ed efficace del mondo
In questa vicenda non c'è traccia voci che in qualche modo ci sono sopra ammesse agli avvenimenti
E allora perché ecco dal mio punto di vista credo che
Il peccato base sia al fatto che il Monte Paschi è
Una società per azioni giovani
è una società che ha conosciuto subito il mercato ma senza avere all'esperienza quella che è la gestione d'una S.p.A. c'è una trasformazione immediata da istituto di diritto pubblico dove
Ricordiamoci che il provveditore è un organo statutario nominato dal Ministro del Tesoro e gode quindi di ampi poteri e di ampia autonomia
Viene richiamata nel libero la vicenda della Banca centoventuno ecco
Quello che emergeva purtroppo cresciuto anche sulla mia pelle quale e che non erano chiari i ruoli
Il ruolo del Presidente e il ruolo del direttore generale se si legge lo Statuto il ruolo del direttore generale lo Statuto di allora era un ruolo minore era solo un esecutore delle decisioni del consiglio di amministrazione io che mi ha riformato alla all'istituto di diritto pubblico e quindi in qualche modo
Sono stato un mutuo Provveditore avere contemporaneamente la qualifica di Provveditore di direttore e generale è chiaro che nello Statuto mi trovo costretto e discussioni sulla
Banca centoventuno nascevano proprietà chi fa l'amministratore delegato
La mia tesi era che in mancanza dell'Amministrazione data dal direttore generale che aveva dei poteri di proposta e di conseguenza quella dei poteri maggiori a quello che emerge dallo Statuto
Viceversa del Consiglio c'era
La
Visione che in mancanza dell'amministrazione dato era il Presidente che co prima il ruolo di amministratore delegato e tutta la vicenda della
Banca centoventuno si svolge su questo canovaccio
Fino a che poi io lascio
Quando vi leggo
Le cronache di ciò che è avvenuto mi ci ritrovo in questa visione cioè che il
Il monte una saputo interiorizzare qual era effettivamente la figura del direttore generale in non in contrapposizione ma in
Sintesi diversa rispetto al Presidente questo ritengo che sia il patto principale e più è più importante
E parole inviti Profumo in qualche modo fotografano questo questo fatto cioè un altro problema poi tappe
Evidenziare
Nel
Tempo quanto
Eravamo negli anni Novanta che assisteva ha una maggioranza nel comune più incerto
Colore mentre la classe dirigente del Monte aveva altre i temi e quindi c'era in qualche modo una verifica continua quello che il professor Barucci diceva nel suo intero ecco sociale
Controllo sociale quello che
E diceva all'angolo Dell'unto io sono più controllato di una essere in S.p.A. si è persa questa cultura ed è questo secondo me
L'origine degli cinque anni che o sei anni che il professor Brandani diceva difendere qui non so se
Abbiamo il mondo
Ma
Non escludo che quella la conversazione possa
Ne e Serra arcate quindi
Dottor Gronchi avere l'opportunità di di risentito in un secondo giro io intanto saluto e ringrazio
Il senatore Grillo che nella sua attività
Politicamente in particolare parlamentare a lavorato molto sul tema delle fondazioni bancarie quello che è successo può richiamato qua con precisione Gronchi e
Nasce anche tanta al passaggio della
Società pubblica controllo sociale a una S.p.A. molto giovane che affronta
Rapidamente sintetizzo e pensino di Gronchi al al mercato
Ecco io credo che
Attraverso la la sua testimonianza possiamo
Ripercorrere questo passaggio andando anche ad evidenziare quali sono stati poi i momenti veri dove non si sono accorte se così è stato delle opportunità e quindi
Ringrazio ancora della della presenza cedo volentieri la parola
Sono io che ringrazio per questa opportunità perché in effetti
Nel periodo che va dal mille novecentottantotto al mille novecentonovantotto e poi fino al due mila
Io ho avuto il privilegio
Di svolgerle al Senato le funzioni del relatore di maggioranza di tutti e cinque provvedimenti che poi sono stati identificati nel Testo unico bancario
Come nasce
Questa idea di avviare il processo di riorganizzazione del sistema bancario nasce ancora una volta su iniziativa dalla Banca d'Italia io sono ben felice che questa sera tra di noi si sia il dottor Angelo De Mattia
Ottimo scrittore lo leggerete non regge più tutti i giorni sui vari giornali ma al tempo era principale collaboratore del Governatore Fazio una qualità di direttore centrale e Banca d'Italia la Banca d'Italia di allora
Siamo nel mille novecentottantasei ottantasette fece una denuncia
Sensibilizzo al Parlamento con questo avvertimento
Andando avanti il processo di integrazione europea con l'approvazione della rete delle direttive sulla libertà di stabilimento quindi la possibilità che
Beni persone cose potessero liberamente circolare l'Europa
Si sta il sistema
Economico del nostro Paese avrebbe corso il rischio perché diceva la Banca d'Italia noi siamo un Paese bancocentrico cioè le banche sono cento portante del sistema economico del nostro Paese e quindi
Diceva Banca d'Italia c'è l'urgenza la necessità di fare una profonda riforma del sistema perché lo ricordiamo tutti allora in Italia c'erano circa tre mila banche la più parte vano banche pubbliche i presidenti venivano nominati
Dalla politica dal Governo
Le banche erano sotto patrimonializzate erano piccolo avevo dimensioni
Non soddisfacenti da lì prende l'avvio
Il disegno di legge che continuano a definire propriamente legge Amato perché la prima firma la misura ma torna la qualità di ministro del Tesoro in realtà uomo politico che lavorano di più attorno a questo disegno di legge a firma Gian Nicola via
Presidente del Consiglio dei Ministri nemmeno centottantasette che lascio ad Amato del novantotto questa verità
Io fui incaricato di svolgere questo
Compiuto relatore questo disegno di legge del trentuno luglio dammi novecentonovanta viene approvato all'unanimità
L'anno dopo ridò Guido Carli come Ministro del Tesoro che convinse a tutti noi da adottare il modello attualmente esistente da banca universale e così ci arrivo al primo tassello
Che individuava la separazione delle funzioni tra l'attività
Commerciale vera e propria di business raffinare aversi ampia e l'attività sociale da affinare agli enti conferenze predefiniti fondazioni bancarie cioè si dice le banche devono essere privatizzate le banche devono
Fare dismesse l'attività sociale la devono fare altri soggetti nel caso
Le fondazioni
Allora la cultura dominante e
Di impose che le fondazioni bancarie così creato dovessero controllare le banche
Soltanto nel novantaquattro con la direttiva Dini si cominciò a capire che per renderle più efficienti le banche dovranno liberarsi di questo condizionamento
E tuttavia la direttiva Dini aveva un limite perché non indicava delle prescrizioni delle sanzioni alle banche che non avrebbero osservato questa direttiva arriviamo nel novantasei alla legge Ciampi ed io feci allora relatore di minoranza
In cui si sta apriranno norme ben precise su cosa devono fare le banche e cosa devono fare
Le fondazioni le varie fondazioni con la legge Ciampi si dice chiaramente nella norma
Non dovevano più controllare né in punta di diritto né
Sul fatti e le le banche diciamo così da cui provengo
E qui il cuore del problema l'elemento la risposta più chiara al quesito posto dal professor Brandani quando poco fa chiedeva
Ma
Questa distruzione di patrimonio che si è realizzata in casa Monte dei Paschi pensate che nel novantacinque e la Fondazione Monte dei Paschi aveva un patrimonio di circa sette miliardi
Oggi io non so quanto valga patrimonio la fondazione ma secondo me vale molto meno di settecento milioni all'ingrosso quindi
In dieci anni sia dissipa in contraddizione duecentocinquanta seicentocinquanta quindi sa i dieci anni
Sono stati capaci di bruciare più di sei miliardi e novecento e cinquecento milioni di euro
Allora qual è
Il grimaldello che ha consentito questi comportamenti e
La dico in modo schietto così si capisce grata restato allo Statuto
Della Fondazione Monte dei Paschi purtroppo ahimè ratificato da un medico del Governo Prodi
Eh ma erano Statuto chiaramente legittimo perché nello Statuto si diceva che la più parte dei componenti della fondazione doveva essere di nomina degli enti locali e quindi si consegnava la fondazione
Al governo degli enti locali e quindi gli enti locali sarebbero stati
Per effetto di questa condizione come dire azionisti di maggioranza di uno dei più grandi banche italiana e questo la legge non lo consentiva la consentito il comportamento
Non coerente non evidentemente consono alle la norma che Parlamento approvata che quell'all'unanimità da parte del Governo dialogo si sono create quindi le condizioni affinché nonostante la riforma nonostante il processo di privatizzazione nonostante le aggregazioni che Antonio Fazio grande governatore ma che l'Italia perché ricordiamo
Dobbiamo
Almeno storicamente questo ma
A questo
Ottimo Governatore furori dal novantatré al due mila cinque
Che pose mano alla riorganizzazione gestendo quasi settecento processi di irrigazione tra banche non fu Ciampi e non è stato neppure Mario Draghi
Il processo di riordino di organizzazione di modernizzazione del sistema bancario a un padre e si chiama Antonio farsi Antonio Fazio con il vigente la Banca d'Italia
Monte dei Paschi
Se ha creato questa conduzione di anomalia e questa contrazione di anomalia creato appunto
Per ricaduta comportamenti del tipo di quella qui c'era
Di voto conti cui accennava il professor Brandani cioè
Se consentito che pensate la città di Siena c'è scritto nel libro molto puntuale del Tommaso Stranded ha ricevuto
Meno di dieci anni più di un miliardo di un tempo si chiamava beneficenza sovvenzione se quindi contributiva
Recita
Che non è una metropoli voglio anche una piccola città che riceve così tanti soldi quindi erano tutti contenti di questa condizione ma questa condizione aveva questo
Vulnus iniziale
Di un comportamento lasciato ai gestori della fondazione quindi assolutamente modo contrario aveva quello che prescriveva la legge
Ma la
Miope prima di di proseguire un una domanda quello che è accaduto nelle ultime ore con la vendita di ulteriori quote da parte della Fondazione ma realizzando
Un patto di sindacato che consente comunque un una forma di
E controllo
A suo avviso è coerente con lo spirito della norma o siamo ancora in una condizione di anomalia
No non conosciamo l'elezione di una riga
Voglio dire l'ultima cosa che devono fare l'hanno fatto per
Mantenere un minimo di presenza la la norma
Parla chiaro non si possono fare patti che generano condizione di di di maggioranza d'alcova massima fondazione ridotto al commercio inc per cento anche se fa accordi con che al due tre per cento non credo che possa
Nel futuro governare la banca
Grazie il ROPPA questo punto cederei la parola
Ad Angelo De Mattia già citato e presentato
Egregiamente dall'altra senatore Grillo
Abbiamo alla la fortuna di
Leggerlo
Sui quotidiani ci aiuta orientare nelle notizie che riguardano il mondo delle banche della economia e e credo che
Se vuole può anche raccogliere il testimone
Lasciato adesso tanto
Del senatore Grillo per
Anche biciclette arginato il commento sul libro
Una sua
Visione da sua analisi su quello che può essere il futuro di questa storia italiana riferendoci naturalmente al al Monte dei Paschi di Siena e al sistema per bancario italiano ma
Prendendo spunto da quest'ultima richiesta poi dopo uno dire qualcosa sul libero io ritengo che la situazione che si è determinata costituisca
Un intelligente salvataggio naturalmente bisognerà vedere contenuti del patto di sindacato che è stato stipulato
Dico però c'eravamo in termini un po'scherzosi che è una sorta di nemesi storica giura il monte nella sua fondazione così orgogliosi del lavoro autonomia della loro sensibilità
Della loro capacità di distinguersi dal resto del sistema bancario alla fine
Ed era inevitabili perché è bene che sia avvenuto così la fondazione
E per trovare un'ancora di salvataggio accanto a tutto ciò che è stato fatto probabilmente in termini di trattativa di studi di analisi
Ha dovuto mutuare un classico strumento di Cuccia il quale Cuccia ricordava con voi
Grande artefice di ingegneria finanziaria di patti di sindacato e di scatole cinesi ognuno mancava di ricordare il famoso Titolo quinto chi ai soldi ha vinto in questo caso
Mai come in questo caso proprio la sirena
In città in cui è stato prevalente il Partito Comunista prima poi
La sinistra successivamente mescolando circonda altre formazioni politiche
Sistemi menta in corpore
Una visione Marche sia a perché chi ha i soldi la struttura richiama il potere finisce
Con
Aprire amico dovremo vedere è stato in modo io dico per evitare che i posteri possano Boni applicare
Al Monte ma soprattutto alla fondazione quel famoso dissidenti Cenni che Dante attribuisce Arlas famosissima Pia dei Tolomei che
Ha invitato così
Che si possa dire lei posto è lì che si è disfatte ma voglio dire con il termine ha bruciato e sconveniente assolutamente repellente
Damon rottamazione ma che comunque
Si avvicina a questa
Terminologia voglio dire qualcosa mi consentirà sia il professor Brandani sia
Messa
Sulla
Libero allora io trovo questo libro
Molto interessante sono degli schizzi di personaggi infatti con
Un linguaggio asciutto incisivo
Solo una storia alla Plutarco cioè di vite parallele che sono
Diciamo presentate verticalmente poi
Agendo sulle ascisse sulle ordinate si può trarre orizzontalmente diciamo in maniera prevalente la storia sia pure nei limiti dell'economia di questo
Libero la storia di un certo periodo di Siena
Ne viene fuori è che la formula che è stata adottata adesso l'autore non lo ricordo forse avrà una pluralità di autori e cioè quella del groviglio
Armonioso è ampiamente confermata
Faccio solo un'osservazione sulla titolo i compagni del Monte allora mi chiedo
I compagni qui poi lo dirà l'autore sono tra virgolette cioè
I compagni che hanno acquisito quello la denominazione
Storicamente nella Prima Internazionale comunista oppure sono i compagni e senza che il corrente perché se fossero i compagni
Della Prima Internazionale debbo dire e che
Io
Libro Minosse dixit quam voluit ha detto di meno perché qui
C'è di mezzo un partito ce n'è un altro partito c'è un'altra ancora ci sono aggregazioni sociali
Sindaco
Potere i religiosi del resto strambi
Ci presente il quadro di un buon Christian anni molto dettagliatamente Agorà io sono portato interpretare questi compagni in senso
L'altissimo cioè
Coloro che uomini nella etimologia
Una panne che mancano lo stesso vale
Absit iniuria verbis sul mancato lo stesso pane qui non c'è nessuna
Riferimento al bar lo intento e in questo modo cioè di tante persone che hanno vissuto hanno avuto delle convergenze delle divergenze
In ordine all'avvenire alla situazione anche attuale il tempo per tempo del Monte dei Paschi
Ma quello che mi meraviglia
E che in questo libro ripeto
Interessantissimo che strambi scrive e come dice
Il
Presentatore Imarisio guardandosi Enna
I tetti della città dal suo studio che gli hanno fatto ricordare un libro Djekoune umiliati quando frequentavo l'università quindi secoli fa diciamo in cui si diceva in cui l'autore chiavi insediatasi Vienna barrano diceva guardandola dal mio studio la Torre del Mangia mi sento spinto
A a migliorarne a fare cose
Che al di là di quelle che io normalmente faccio per essere all'altezza di questa storia di questa architettura
Di questi
Beni preziosissimi culturali e storici della città allora dicevo in questo testo
Voi non trovate mai se non
Qualche
Piccolo riferimento una frase che sarebbe dovuta avvenire frequentemente sulle bocche nella mente dei protagonisti ma quanto può durare questa situazione
Potrà durare all'infinito non lo trovate mai
Un concetto del genere trovate per esempio
Riferimento di Mussari sulla
Parabola evangelica dei tre esservi dunque
E nuove naturalmente la interpreta a favore del servitore che è stato in grado di mettere a frutto i cespiti magari
Invece
Ci fosse stata l'altra a eventualità cioè del servitore che viene punito ma perché ci deve essere nella logica evangelica perché altri significati che viene punito
Per non aver messo a frutto cioè non averlo
Tentato un particolare frutto tema quello delle aggregazioni che era quello delle espansioni
Del
In questo caso del monte ha trovato un'altra espressione dovuta Vigni quando Vigni dice
A un certo punto la dimensione non può essere un'ossessione questore e molto netta ma non troverete mai una espressione che si dà a carico di quanto la situazione
Della Monte dei rapporti con la fondazione della fondazione con i partiti politici con gli enti territoriali e con le aggregazioni sociali con le aggregazioni religiose possa
Dura
è alla fine viene confermata l'idea di una cronaca di un dissesto annunciato a lungo andare
Si sarebbe finiti nella situazione in cui si è finito il tempo dire che non è vero che
La Banca d'Italia ma qui l'autore riferisce
Quello che è stato detto da altri che la Banca d'Italia fermo il monte quando il monte
Voleva aggregarsi con l'Abn la Banca d'Italia uso delle condizioni che erano le condizioni di scendere
Nella quote di partecipazione che Roma oggi che di fronte a un processo come quello che è stato descritto puntualmente da Gigi Grillo
Di riorganizzazione consolidamento e prima ancora di privatizzazione di liberalizzazione
Del sistema bancario la Banca d'Italia non poteva che pur
Una indicazione di questo tipo anche forte del fatto che comunque il monte per l'esercizio del diritto di voto sarebbe dovuto scendere in ogni caso al trenta per cento
Cose che state ricordate anche
Di recente in base
Alla normativa che lo riguardava
Quindi
Questo passaggio che viene a volte ricordato per dire che la storia avrebbe imboccato un'altra strada se si fosse consentito
Nulla partecipazione poi successivamente la concentrazione all'aggregazione con la BNL
Un riferimento sostanzialmente errato io ho avuto modo già
Scrivendo sul foglio di presentare questa
Sezione come una posizione non
Rispondente al vero ma che cosa c'è di più perché questa domanda di cui io
Parlavo prima non posta
Che fondamentale ma perché
Diciamo uno sviluppo
Della concorrenza all'aprirsi dei mercati
Poneva una esigenza forte di competitività e rendeva
Difficili mantenere collegamenti intrecci ai limiti di dei conflitti di interesse bisognava svecchiare sostanzialmente piuttosto che pensare ad aggregare
Nuove istituzioni finanziarie
In rapporto enti organismi fondazioni
Banche che ancora oggi è nell'occhio del ciclone e per il quale ancora oggi di sogna
Riflettere sulle misure possibili da adottare io ho detto legislativamente ma qualche altro a Correggio ha detto basterebbe
Almeno avviare con una riforma statutaria con un protocollo di intesa è che si stipulano asse tra il mondo delle fondazioni del Tesoro ma comunque è materia a mio avviso
Che deve essere rivista nell'interesse stesso delle fondazioni e le quali hanno svolto una funzione fondamentale per il Paese e continuano a svolgerlo e sono stati elementi
Di stabilità hanno esercitato il loro compito con l'ottica dell'investitore istituzionale ma poi sono venuti al pettine in alcune realtà problemi di funzionamento che debbono essere sostanzialmente rivisti
Non costituiscono una rivisitazione
Abbini si diciamo ma tuttavia
Debbono essere riconsiderate che dire per esempio a questo proposito dell'adire consentito da parte del Tesoro l'indebitamento della Fondazione per potere a partecipare all'aumento di capitale
Della Monte
Cioè una fondazione che ha determinati scopi sanciti dalla legge
E che continua a esercitare la sua interessenza della banca per una le ragioni che sappiamo e nessuno se non nelle modalità
Portato a contrastare ciò va anche bene una d'azione di questo tipo però addirittura si indebita per potere mantenere una quota di maggioranza assoluta e poi comunque
Di maggioranza relativa in una banca il Tesoro ha risposto ma io ho un controllo di legittimità e non potevo oppormi a questa operazione
Ma questo è vero che in un certo punto io ricordo che negli anni giovanili quando alla vigilanza tra Banca d'Italia mi occupavo
Del controllo della vigilanza sugli istituti di credito speciali e in particolare l'istituto di credito fondiario interisti era prevista una vigilanza e di pura legittimità e anche il mondo era sottoposto a queste
La vigilanza perché aveva la sua Sezione di credito fondiario io ricordo per il monte soprattutto
Quella particolare questione della dismissione degli immobili acquisiti per recupero crediti dalla Sezione decreto forma comunque era una vigilanza di legittimità acquisto non impediva
Alla Banca d'Italia di fare una moral suasion di dare delle indicazioni anche perché non è che
Sapendo che alcune operazioni che non rientrano in senso stretto nell'ambito della legittimità possono però costituire dei presupposti per fare poi dietro la grave
Una questione di legittimità successivamente allora si aspetta anche questo accanto e comunque se
La vigilanza di legittimità era un limite e bisogna valutare anche alla vigilanza di merito ma perché questo problema non è stato mai rappresentato come tale dal Tesoro quindi io ritengo che su questo versante c'è stato un atteggiamento
Grava iperteso chi non esonera dalla responsabilità in questo caso parliamo di responsabilità sempre gestionali essendo io garantista faccio astrazione dalle vicende giudiziarie come ha detto giustamente
Il professore
Brandani
E ma diciamo responsabilità gestionali
Ci sono state
Al soltanto a un certo punto si vede che siamo alla fine di un'era quanto c'è Pucci dice
Va bene una volta abolito il tetto del quattro per cento
è passata un'epoca all'ora si mette a fuoco finalmente questo questo però bene ma il nuotare in mare aperto diventa
Diventa una regola che cosa succederà adesso
Io penso che
Fondazione Monte hanno capito che non possono continuare
Come è stato in alcuni momenti dei mesi scorsi lungo la strada morso tua vita media cioè entrambi si sa hanno entrambi possono diciamo avviarsi verso un percorso Rino rinnovato e virtù insomma entrambi possono diciamo affrontare sfide ancora più difficile che verranno dopo dire parato questi colpi gravi
Io penso che
Una evoluzione verso un sistema
Che sia vicino non coincida con la public company
Perché
Dati i protagonisti in campo
E difficile oggi immaginare un trapianto integrale di public company comunque in onda sistema più aperto
Non c'è come alcuni evidenziano un rischio di
Espunzione dal territorio senese qualcuno ha fatto un raffronto tra Torino e Siena Siena eh un'altra cosa
A mio parere ci sono le possibilità per mantenere l'autonomia dell'insediamento per mantenere i tratti fondamentali di questo
Plurisecolare l'istituto di credito che si è avvalso sempre
Di una dedizione di una identificazione dei lavoratori e con esso di un orgoglio che i lavoratori del voluti hanno sempre avuto e i dirigenti
E di far parte di questa compagine
Ci sono ripeto
Le condizioni si tratta adesso di introdurre nei discorsi parametri nuovi non sono più i parametri
Di un tempo quelli che distorta mente fatti evolvere hanno portato a questa situazione sono i parametri nuovi che sono richiesti dalla competizione e penso
Che si farà del tutto da parte dei responsabili di entrambi gli enti per poterli vedere applicati ettari e così anche una risposta ad alcuni tratti
Pessimistici ma giustamente pessimistici tesori indicati in questo
Interessantissimo libero
Grazie
Grazie
Professor Gatti ha
Debbo dire sono Stati diversi degli appunti che
Che ho preso
Mi mi consentite anche una
Una battuta a proposito del del titolo della definizione di di compagni
Sostenendo poi sentiremo naturalmente
L'autore di come dire darà l'interpretazione autentica male mi sento per parte mia e facciamo la battuta
Posso Brandani di
Accogliere per buone l'interpretazione l'attivissima del titolo riferimento ai compagni
Anche perché altrimenti diciamo così io posso Brandani essendo stato citato nel libro avrebbe avuto qualcosa da territorio repentinamente non avendo eccepito lui vuol dire che il termine compagno ed inteso in senso più più ampio
Scusate l'anno la battuta un po'più
Più leggera che invece
Spero che mi mi consentirete di di fare
Un solo passaggio che
Un ricordo personale che presto Antonio data
Molte le cose dette ma in particolare alcune che sono state citate adesso da D'Angelo De Mattia che ha parlato delle groviglio armonioso all'inizio ha raccontato il libro come
Storie di personaggi e citato Plutarco e alla fine
Parlando del rapporto di fondazione
E Banco con
Con la città di Siena
A raccontato del dell'orgoglio dei dirigenti che ci lavorano
E allora e sicuramente vero che in questi anni c'è stata una distruzione importante di
Di ricchezza e di patrimonio
E sicuramente ci sono delle responsabilità oggettive al di là di quelle come dire che sono oggetto di
Accertamento giudiziario
E i però io con lei
Spendere una parola per le tante persone che hanno
Lavorato data da tanto tempo
E ancora oggi lavorano
In queste istituzioni
Finanziarie in particolare fra piacere citare una persona che avrei voluto oggi essere
Presente nel pubblico e purtroppo non c'è e chieda Guido Rossi che è stato Brentwood endemico tipi tutti noi mi fa piacere
Parlando di Siena e del monte
Ricordato scusate
Credo sia stato per
Persino ed era una perdita
Importante è una persona che comunque credo che esse molto a cuore la sua città nella sua banca
Mi prendo per chiedervi prima di dare la parola all'autore
Se ci sono delle domande io né uno gli editti riserva io già concordato corso Brandani ma
Ho visto Grillo al mio fianco chiedeva un po'di appunti cartuccella e credo che anche
Presente con chi abbia qualche riflessione però
Essendoci in sala anche domando attori professionisti alle
Per prima di procedere io rompendo il ghiaccio chiedo
Cercando marrone che simili fa finta di niente però diciamo dei se se ci sono se ci sono domande ecco
Direttore prego
A questo punto Tommaso lire non non non non
Risponde ma non compiuta perché
Cioè c'è ancora qualche corpo che deve essere diciamo così
Ma sicuramente
Diciamo facciamo una premessa io ho iniziato a scrivere questo libro il venticinque gennaio mille novecento e il due mila dodici
E a molti di voi dia chi se ne frega
In realtà
Ancora non era esplosa quella che poi esplode il nove maggio due mila dodici quindi cinque mesi dopo
Con una perquisizione che vede coinvolti centocinquanta finanzia
E allora
Il
Di non detto
In quella città erano tanti
C'era sicuramente è quella che diciamo era un'anima dei blogger che forse raccontava tanto di quei
Non detto
E spesso erano verità non verità che a forza di essere propalate diventavano verità
Allora c'era la necessità credo di rimettere in può insieme
E questo non è un libro che raccontava la vicenda giudiziaria ma è un libro che racconta i protagonisti i personaggi e ovviamente c'è un prima c'è un dopo
Per cui ovviamente c'è un Monte dei Paschi che dal mille e quattrocentosettantadue al due mila cresce
Diventa una banca importante per questo Paese ma diventa sicuramente il motore economico di una Regione e di una provincia come quella di sì
Ovviamente è un monte che cresce grazie anche
A quel bilanciamento
A cui faceva riferimento prima il dottor Lucchina ovvero il bilanciamento tra quello che era la componente localistica municipale
L'ha presentata da un partito monocolore almeno nella
Per seconda parte del Novecento
E ovviamente
Quella che era l'integrazione che veniva fornita dai dagli istituti centrali perché comunque le nomine passavano attraverso il Comitato interministeriale
Del Provveditore del Presidente e quindi attraverso anime diverse che poi erano quelle che ha all'epoca governavano anche questo Paese
Quando
Questo
Va in crisi o comunque viene multato perché intervengono quelle che sono i cambiamenti legislativi si verifica quello che io definisco il corto circuito
Perché probabilmente las fino ad ora a quel momento chi era rimasto fuori
Si è trovato nella stanza dei bottoni e in quel caso senza veri alle necessità necessarie competenze o comunque
Chi ce li hanno nominati li ha nominati perché pensava che gli avessero e poi in realtà abbiamo scoperto che dirà al di là dei
Dei capelli come veniva chiamato il Presidente
Forse c'era più qualcosa
Che aveva a che fare con una
Profumo l'ha definita poche settimane fa una commistione di ruoli
C'era un Presidente c'è un amministratore delegato Ciano capo del personale c'era un
Capo del Sindacato tutto in un'unica persona
E allora bisognava ovviamente raccontare quella che è la società senese
Che però è un punto io la racconto ovviamente in senso verticale ma anche
Orizzontale perché c'è quella che negli anni si è definita sono
Di Fini gli anni della megalomania senese
Perché c'è
Il tema dell'università e primi personaggi in questo libro sono gli ex elettori cioè Luigi Berlinguer c'è Piero Tosi sono coloro che
Volevano creare da la piccola Oxford un grande Mega centro universitario in una città di cinquantatré mila abitanti voi pensate soltanto a questo numero in quegli anni
I l'ufficio stampa del due università aveva cinquantasette persone addette
Una radio la televisione e via dicendo
Questo ti dava il senso c'è un aeroporto un piccolo aeroporto militare presente dal mille novecentotrentatré
Che qualcuno ha pensato e pensava di trasformare
Il più grande aeroporto internazionale del centro Italia
Quando scena a pochi chilometri di distanza Pisa
E va
Anche
Firenze
No bisognava creare una riporto ad Ampugnano
E ovviamente in tutto questo che cosa si doveva fare si utilizzavano i soldi che arrivavano dal dal Babbo Monte come lo chiamano a Siena
E
Pensate quando
Arriva
Tonini lascia la banca
Mi pare in quell'anno vengono l'ASP sono gli utili sono duecentottantasette milioni di euro
E poi pensate che vengono completamente distribuiti al territorio
Allora fino al due mila credo Brandani
L'opposto in mare ma anche Gronchi
Venivano distribuiti quindici milioni
Al territorio
Se ne ha distribuito siamo arrivati a distribuire la duecentottantasette in un anno
Credo che questo si è cominciato a distribuire il patrimonio e infatti a quei sette miliardi bruciati
Dalla Fondazione vanno aggiunti poi gli otto nove bruciati anche dalla Banca in quei cinque anni che hanno ridotto l'albero degli zecchini in un Bonsanti
Allora sì c'era bisogno vero direttore di raccontare chi erano quei protagonisti che però ripeto ci sono
In questo racconto i protagonisti della prima parte
Ci sono i protagonisti che hanno credo gettato le basi degli anni della megalomania e poi ci sono i protagonisti degli ultimi sette anni quelli che magari hanno detto sempre sì o che hanno scoperto
Che era stata acquistata una banca l'hanno scoperto dalle agenzie magari però facevano i Presidenti quindi era il proprietario di quella banca
Grazie
Tommaso
Il
Credo che il imploso parla neanche su su questo possa
Quelli esprimere come dire un'opinione
Utile al al dibattito mi chiedo a voi
Guardo anche Paola Severini se se ci sono domande o interventi
Assumendo dei
No
Ribadisco tecnico
Scritta
Insomma
Qui
Istruzione
Tale in qualche modo a
Mi sembra
Così
A
Perché niente
C'è
Prodotti Presidente della Regione
E
C'è
E l'inquinamento già
Attrezzarsi
Ammontano
Cioè
Formulata dal
Io
Certo
No
A
Già
E
Propongono la
Studia
Nei termini di supremazia
Aperta
C'è
No
Neanche ecco
Venti
Che questo
Il termine già
Ricordo dunque
Sulla produzione
Fuori e
Qua ossia
Azioni
Riparo
No
Significa
Tentare storica
Non avendo
L'attrazione
I tempi
Uscì
Presente
Scusi collega
Conclusioni
O no
Diciamo
Virtuale
Onestà
E
Perché
Formale
Un
Scorrono
Comunque
Si può
Giornalismo
Ercole sarò
O
In particolare a
Carico
A
E cucine vorrei soltanto
Gli atti
Democratica
Di
E il problema
Ma questo
E
Questo documento
Opposta
Comunque
Cambio
Va
Vorrei chiarire
Tali
Cose
Considerando la
Verità circa
Anziana
Sovente
Rinvio
Scusate
Progetta
Grazie
Solo sono che possiamo soddisfatti nel senso di tutta l'interesse delle considerazioni fatte credo non
Non felici per le medesime considerazioni però
Prezzo
Certo
E questo in termini un ottimo appunto io riprenderei da posso Brandani
Se vuole acché su quest'ultime considerazioni ma anche in generale sul
Sul mi è stato amministratore del Montello settantasette al novantasette quindi
Venti anni di
Vita vissuta
Dentro questa al grande istituzione
Se si ritrova anche me nelle ricostruzioni che sono state fatte anche questa sera preferenze
Va bene un secondo rapidissimo giro per poi andare a Tommaso la parola per le conclusioni anticipo una battuta su Tommaso che di fatto prima dal rione fatto piaceri siamo conosciuto di di persona ma
Dalla lettura del libro e vera accorti fatti da professore da altri amici
Pensavo di avere come autore del libro novantenne diciamo così nato più in prossimità del mille quattrocentosettantadue che e invece diciamo che ho avuto la la piacevole scoperta di
Incontrare un giurista non sono molto più che uno scrittore molto bravo ma anche
Giovane quindi
Ringrazio ancora del di questo scritto aspettando che ce ne siano
Altri a te non solo il secondo professore
Ma io
Innanzitutto volevo ringraziare la
Dottoressa se veline dirvi ahimè che quello che ha detto solo una piccola parte del vero sul dramma della Chigiana
Perché ieri sera quindi è una cosa del tutto occasionale
Avevo una scena Siena per presentare nell'ultimo numero
Della rivista formiche che tra l'altro numero eccezionale sullo streaming che consiglio a tutti
Invece fu un pianto un disastro nel raccontare lo scempio che era stato fatto dall'hashish
E dove tutti si sono dilungati in
Sistemazioni perpetrate ai limiti del buonsenso
Con il Presidente che non andava mai che diceva tranquilli tanto poi
Daremo soldi della Fondazione ma quasi come
Come come un
Una forma di
Tacitare quelle flebili proteste che deduco fossero proprio del del delle DOP della dottoressa e quindi
Conosco compiacere perché incrocio con le testimonianze che ha avuto casualmente casualmente ieri sera
Ma io voglio dire però una cosa vedete
Machiavelli Shin segna anche il fatto di destino la provvidenza a seconda di come
Ognuno pensa crede incide per la metà diciamo ma e il resto poi incidono le qualità degli uomini
Faccio solo due esempi semplici primo la fondazione
La Fondazione prima distribuiva quindici milioni di euro è arrivata a distribuire centocinquanta centottanta milioni di euro
Sarebbe bastato pur con tutte queste altre sciagure un criterio del buon padre di famiglia
Che avesse distribuito ottanta milioni di euro e oggi la fondazione avrebbe un miliardo che aggiunto e trecento milioni che vale oggi sarebbe una fondazione di grande di grande rispetto quindi proprio anche
In mancanza dei princìpi elementari che regolano la vita di una famiglia non stiamo qui a
Stiamo viene meno con lo dirò a scomodare errori bancari che ve ne sono stati di clamorosi ma
Questo qui non c'entra gli errori bancari
Quando il Presidente con la Fondazione dice che ha letto dell'acquisto dell'Antonveneta sui giornali il giorno dopo ed è
Ed è il proprietario secondo me si sarebbe dovuto dignitosamente dimettere oppure avrebbe dovuto far dimettere gli autori di questa vicenda e qui ripeto non si sta parlando di tecnicalità astruse
Dice non ho capito i titoli tossici derivati l'operazione Nomura sigari
Riconduciamo mai fosse qui si trattava della gestione del buon padre di famiglia parlo della fondazione
Seconda cosa
Io debbo dire purtroppo
Che
Cioè su una cosa sono in dissenso dal strambi quando dice che una parte era esclusa prima nella non è vero
Perché lo voglio ricordare come funzionava il monte prima lo dico in modo molto semplici c'era
Un Provveditore direttore generale che era una sorta di Re Sole
Perché lo nominava il Comitato interministeriale del credito e come
Il dottor De Mattia sicuramente ricorda benissimo non poteva neppure essere sfiduciato dal consiglio di amministrazione
Il Consiglio di Amministrazione poteva avanzare delle riserve che eventualmente eventualmente il Comitato interministeriale per credito avrebbe presidenziale
Poi c'era un consiglio di otto persone
Che era composto per dire le cose
Non in modo tartufi Visco da tre democristiani due socialisti
Due i comunisti è un laico massone questa era la la
Per raccontare le cose fuori da da da
Il re il Consiglio e il Consiglio però avevamo il presupposto e fossero competenti
E comunque è comunque io ricordo è verissimo ma ha colpito molto ve l'ha detto il dottor De Mattia a proposito delle ispezioni anche sugli istituti speciali perché io ero Presidente un istituto speciale venne
La la Banca d'Italia fece una
Una espressione di legittimità
Poi però mi chiamo il capo degli ispettori e mese guardi Presidente qui però questa cosa non torna questa rotonda aggiustiamo le
Ed era
Un istituto di credito agrario dove il contenzioso era dell'uno e mezzo due per cento cioè inesistente ma per dire che c'era un controllo puntuale
Cosa accadeva
E non è vero che
Qualcuno era esclusa davvero esattamente l'opposto che c'era un controllo incrociato tra le varie parti sociali e le varie parti politiche
E nessuno nessuno si sarebbe permesso di dilapidare qualche danaro anzi era l'opposto io ricordo un mitico ragioniere che divo conosce bene il ragionier PAI getti
E tutte le volte diceva dove le potrei nascondere questi cinquanta miliardi per don farli apparire teniamoli di riserva non si sa mai ecco queste erano le preoccupazioni di quel tipo di quel tipo di banca
A questo bisogna aggiungere che quando
Il titolare del potere di nomina è stato l'ente locale
E qui guardate non voglio fare un discorso politico fondi scorso culturale in mano un solo partito si è creata un'oligarchia
Che forse non voglio dire si sarebbe legato ai che non altri partiti non lo so era proprio il meccanismo che saltava tutto perché il direttore generale che era alla mercé del Sindaco e allora si assiste a quella cosa terribile
Che dice il senatore Grillo
E dieci anni fa la fondazione Cariplo governata dall'ottimo Guzzetti aveva sei miliardi di patrimonio che oggi a sei miliardi patrimonio quindi ha fatto un miracolo
La Fondazione Monte dei Paschi aveva sei miliardi oggi a trecentocinquanta milioni a spanne se tutto andrà bene se tutto andrà bene
Allora signori
Questa parte qui voglio dire
C'entra gli errori ma c'entra anche un meccanismo perverso in cui il Ministero del Tesoro non apposto gli occhi con la dovuta autorevolezza della politica della politica migliore non c'entra il formalismo la legge solo
Solo il il l'ok di legittimità si era
In presenza di un qualcosa di mostruoso che stava nascendo si coglie va bene si coglie va bene
Però bisogna anche avere erano stati dire che poche voci isolate ed ascoltate e io mi ci metto venivano guardate
Con compassionevole
Serenità ausilio dilemma questo vecchio professore ma che ci dice
Perché la città era tutta lì a battere le mani a battere le mani I soldi per la Mens Sana basket ha i soldi per il calcio Siena
Alla università che aveva più cuochi che professori cioè ora improvvisamente la città è smarrita
E se la rifà dico io con i pompieri cioè con viole Profumo che è una cosa un po'singolare
La città in fiamme arrivano pompieri e la città si indispettisce diceva guarda questi pompieri e modi e ma però non sono guanti bianchi cioè siamo veramente al paradosso siamo veramente a paradosso allora
Cosa voglio dire
Vedete vi ho parlato di errori normali
Non passo poi agli errori tecnici chiedesse non sarebbe veramente la storia della colomba infame
Non non lo
E gli errori tecnici siccome ne parlano i giornali
Parlo di errori tecnici ripeto sono sempre stato da tempi di tortura un garanzie distano meno mi interessa nulla le vicende giudiziarie ma gli errori tecnici sono incomprensibili
Inc anche nel management e la colpa che io fu al management di questo periodo
E di non aver avuto il senso di responsabilità del proprio ruolo e di aver abdicato a una commistione come quella che
Profumo ha raccontato mi fermo qui perché
Come tutti prima Molise non mi accaloro sulla
Grazie
Infatti notavo che il primo intervento è stato tipicamente dal Presidente la fondazione Formiche gli secondo dati senese equamente amministratore Del Monte grazie a lei grazie professore per la
Per la prossima la puntualità
Dottor croniche le
Ma
Mi ha colpito un'affermazione del ventotto De Mattia quando ha richiamato l'orgoglio
Degli uomini del Monte dei Paschi
Era l'epoca in cui
Il Monte dei Paschi era istituto di diritto pubblico
L'orgoglio si rifà anche la cultura di Siena la cultura del Palio la cultura delle contrade che si ritrovava nel Monte dei Paschi non avere padroni era comunque un senso di distinzione rispetto rispetto agli altri
Ma era che un modo di confrontarci molto aperto e sereno
Quando
Fu lanciata da ITEA della trasformazione in S.p.A.
Direttori centrali che la pensavano diversamente volevano discutere e sapere
Perché quali sarebbero stati i vantaggi della banca trasformate in S.p.A. e le discussioni fra noi erano aperti e
L'innesto di un soggetto privato ha distrutto un patrimonio di cultura questo è il punto secondo me il
Perfetto principale della Banca centoventuno nello Stato il fatto di averla pagata tanto tra l'altro ricordo che il pagamento per la maggior parte oltre
Non vorrei citare a memoria ma oltre il sessanta per cento è stata fatta con carta quindi nei consigli d'amministrazione come mi pronuncio mai
Si paga tanto ma finisce che il monte
Si rafforza
è
Il proprietario che si diluisce sia il proprietario la vuol fare non vedo problemi a questo a questo punto facciano questi discussione questo innesto ha fatto perdere un patrimonio di cultura
La Banca d'Italia fa molta attenzione a quella che è la governance sterno appena ricordata il dottor De Mattia ma ora comincio a fare anche molta attenzione alla governance interna che vuol dire
Vuol dire che ci sono oggi
Figure ma oggi anche ai tempi in cui è stato commesso questi errori che dovrebbero dall'interno tutelare che le decisioni sono prese correttamente
Mi rifaccio a rischi merger mi rifaccio all'udite mi rifaccio alla comprensione mi rifaccio
All'antiriciclaggio controlli
Vi secondo e terzo livello
Allora già in altre banche ho visto che
Questi controlli
Funzionano se
I responsabili sono lasciatemelo dire uomini
E quindi hanno il coraggio di mettere per iscritto ciò che non va e allora
Chi deve prendere decisioni si assume una grossa responsabilità contravvenire a quello che dice il controllo di secondo o terzo o terzo livello quando queste cose viceversa
Cominciano ad essere annacquati
Per cui le relazioni non sono più
Chiare
Vino al vino acqua l'acqua ma si cerca di mischiare si deve leggere fra le righe è chiaro che non manca quelli confronto fra il meglio mente e il vertice dell'azienda qualunque esso sia ecco nelle
Vicente che hanno attraversato il Monte dei Paschi
Accanto alla
Vicende della finanza che sono un capitolo a sé dal fronte ailanto cinici e poco da fare chiaro ma
All'interno della direzione generale
è mancata questa dialettica è mancata questa assunzioni di responsabilità che non è solo nei confronti della società civile e all'interno dell'azienda ecco non traspare mai una presa di posizione chiara
Di quelle che sono le responsabilità e questo purtroppo a mio parere è il
Fattore principali che acconsentito che pochissime persone potessero guidare una macchina così importante come il Monte Paschi facessero poi quelli errori che si sono
Che sono stati citati
Grazie grazie mille
Il senatore appeso molti appunti quindi mi
Che quelle mi sembra interessante Millino non faccio domande
Grazie no io ho ascoltato l'accordo
Tutta l'attenzione stessa dell'osservazione dei colleghi più dal tavolo
E prove TULPS puntualizzare una cosa il Monte dei Paschi è un caso unico
Per fortuna ma no però siccome c'è un tentativo dei mass media di generalizzare
E quindi prendendo spunto dallo scandalo violento il Monte dei Paschi
Si continua a parlare del sistema bancario italiano come del colpevole di questa crisi ecco vorrei raccontare due cose che sono importanti da registrati
Noi siamo dentro la più grave crisi finanziaria economica degli ultimi cent'anni non è colpa nostra è colpa della banche americano del sistema finanziario americano è deragliato sono fallite
Ma anche assicurazioni il Governo degli Stati Uniti per tamponare questa disastro immenso ha dovuto
Sempre di atto dovuto sborsare due mila trecentocinquanta miliardi di dollari
Questa
Questo schema pubblicato solo un giorno su ventiquattro ore uno studio di Mediobanca da cui emerge
Un dato che mi sembra importante citare
Gli Stati Uniti d'America ripeto per tamponare il fallimento loro ma anche hanno dovuto sborsare due mila trecentocinquanta miliardi di dollari
Il Belgio centonovantasei miliardi la Francia centoventotto Regno Unito mille centoquaranta miliardi di sterline hanno nazionali tanto sei banche tra cui la prestigiosissima poi a ben coperto vanta l'Irlanda
Che era e c'era quel Governo quel commissario irlandese che un giorno si giovano offendeva gradiva Antonio Fazio e non si era accorto del suo Paese banche non tutte scoppiate Fallica nudo tira fuori centosessanta miliardi
Do la
Da centoquarantadue mila la fa la Spagna
Sistema in crisi
La Grecia non ne parliamo per
L'Italia in Italia il Governo italiano ha dovuto attuali tanti soldi comunque
Mancone euro ha dovuto sborsare il Governo italiano per sostenere il sistema
Bancaria italiana oggi le banche sono AN
Purtroppo
Come dire
Beneficiari di attenzione negativa diciamolo così perché la più parte predorico non compaiono
Intanto si sappia che questo
Per in combinato disposto dell'azione di tre soggetti in Parlamento che ha fatto norme intelligenti moderne ed efficienti il ruolo che la Banca d'Italia che
Pedro soprattutto poco fa computo organizzava vigilanza moderna all'altezza della situazione è il ruolo delle fondazioni bancarie
Perdonami Paolo se cito una cosa perché anche qui e di attualità ci sono
Scrittori che si occupa di colori adito realisti Tito Boeri anche continua un giorno sì dovevamo a parlano male delle fondazioni che sarebbero ricettacolo dei politici trombati che ci sono tratta
Allora vediamo di mentre un po'in riga le questioni se non ci fossero è stato il ruolo fondamentale
Delle fondazioni bancarie come investitori istituzionali il processo di cui stiamo parlando che ha reso il sistema bancario italiano il più forte in più capitalizzato in Europa non si sarebbe potuto realizzare
Punto
Questa affermazione nessuno è in grado di smentire
O di criticare seconda allora si parla del futuro benissimo Presidente Mazzoli giorni fa mi pare
Ha fatto un'intervista su quella sera secondo me da
Che merita tutta l'attenzione del caso dicendo certe le fondazioni devono fare soprattutto altre cose soprattutto altre norme infatti la Caretto le fondazioni meglio organizzate stanno facendo quello
Che lo Stato non può più fare cioè l'assistenza a una certa categoria di poveri accerta categoria più disagiati
Fanno penso sarà utile che nel che che dopo il fallimento dell'edilizia popolare fan tante cose che
Lo Stato nella sua articolazione non possa
Quindi questo valore missione
è possibile sostituire questo ruolo
Istituzionale c'era di istituti di investitori istituzionali certo se all'orizzonte compaiono come dire figure del tipo che possono sostituire questo certo non i fondi legge usando
Certo buona
I impari continuano a Mariano né in Colombia
Perché quando sono partite questi processi parlavamo delle alternative anche oggi a parer mio non ci sono alternativa d'accordo ma
Potete immaginare e quindi
La critica di coloro che
Ma esercitano queste polemiche
La Repubblica soltanto il giornale congelando all'inizio erba perché
Ma che
Abbiano l'onestà intellettuale di indicare delle alternative a mio modo di vedere oggi ancora non ci sono queste ulteriori ci saranno ben vengano perché così le fondazioni potranno dispiegare
In modo pieno e completo la loro potenzialità intervenendo appunto in quel settore l'ambiente la sanità la ricerca l'assistenza sociale
E quant'altro
O definiti per legge istitutiva del procedimento norme Diego rotto quindi Monte dei Paschi
Siamo in una condizione sono due le fondazioni che hanno più subito alle leggi e per concludere Genova e Monte dei Paschi Monte dei Paschi con un vulnus dello Statuto approvato in maniera illecita la Fondazione Genova in maniera un pochettino più furbesca perché lì non c'era la dominanza faceva
Una situazione che ha creato qualcun altro nelle difficoltà cioè
Una fondazione che ancora oggi al quarantasei per cento
Del controllo del del capitale Vacca e così non poteva andare infatti ostile difficoltà
Quindi
Ragioniamo attorno all'origine del Monte dei Paschi coscritto critico non ci interessa le questioni giudiziarie cerchiamo di capire perché
è successo quello che è successo per la sommatoria di comportamenti anomali messi in campo da protagonisti e non altezza della situazione ma per
La copertura politica di chi autorizzato che venissero approvati questi statuti e che si dice consolidasse un metodo che non era certamente rispondente allo spirito dalla legge
Grazie grazie
Senatore Grillo io
è
Mi debbo scusare perché noi abbiamo adesso mi sono accorto che esso dell'orario perché è stato così interessante ascoltare gli interventi ho perso il controllo del del tempo
Alle diciannove l'istituto deve chiudere pratica tradizione per cui
Io chiederei però prima da da quello di lasciare
A Tommaso
Un messaggio conclusivo chiedere aiuto comunque una battuta
Ad Angelo De Mattia
Sempre ricollegandomi a
Ragionamento svolto dal senatore Grillo
Una sua opinione su gli investimenti che si iniziano a vedere anche sulla mercato bancario italiano da parte di fondi quello su cui si è più scritte le ultime settimane le Crocco marce
Blackstone che si è affacciato questi investitori
Latinoamericani sul sul monte in questi ultimi giorni una sua opinione sia un segno non positivo di un paese che riesce ad attrarre capitali oppure se nel segno
Se voi ricorderete di una spendita
Questi investimenti vanno bene nella misura in cui i fondi che intervengono abbiano una caratteristica come per esempio BlackRock
Di investitori istituzionali cioè con uno ottica di medio
Lungo termine e che poi abbiano
Con le loro rappresentanze anche se sono meno interessati a presenze numerose negli organi deliberativi ma perché abbiano comunque con le loro rappresentanze una convivenza con il resto
Dell'assetto societario questo naturalmente rimedia alle carenze croniche del mercato finanziario
Italiano ma quella che tante volte abbiamo ripetuto una carenza di investitori istituzionali
L'inadeguatezza del numero dei i fondi pensione così via
E può anche essere un modo per ricevere una staffetta dalle fondazioni e non per la loro sostituzione per
Il loro affiancamento dal momento che le fondazioni oggi
Oggettivamente si trovano tranne esigenze di ricapitalizzazione di molte delle banche partecipate a riduzione
E invece i dividendi che possono riscuotere o addirittura l'assenza di dividendi prima necessità per il fatto che c'è una crisi sostanziale dello stato sociale di intervenire nei settori istituzionali di loro competenza in una logica di supplenza dello Stato
Per soddisfare esteta esigenze debbono fare i salti mortali ma comunque rispondono abbastanza bene salvo quelle esigenze di adattamento della normativa soprattutto sul versante delle incompatibilità
E prendendo per base la Carta delle fondazioni
Che è stata voluta da concetti Ronconi pur con queste limitazioni le fondazioni
Rispondono bene altra cosa e se invece si tratta di investitori a
Attivisti molti
Pubblici allora
Saremmo immune dal contesto diverso questo però non toglie che per lo Stato il Governo il Parlamento
Devono adoperarsi per rimediare alle carenze di cui ho detto e debbono adoperarsi perché anche gli enti finanziarie italiane agli intermediari di più amplia collocazione possano operare anche all'estero diciamo cioè
Cioè una necessità di reciprocità a un certo punto ma
Cari non in questo momento di superamento delle difficoltà ma questa
Si porrà Blair ma dico telegraficamente a proposito
Del Monte e vuole voglio concludere con queste cose le osservazioni che sono venute fuori
Che riguardano la inadeguatezza della governance interna di cui ha parlato della dottor Gronchi le cose che ha detto più dal professore al Prati tali facendo la storia e ricordandoci
L'impatto che ha avuto il meccanismo di nomina da parte del Comitato interministeriale per l'impiego di ISPA sono
E gli antefatti della situazione poi su questi antefatti la governance sono poi persistenti anche il problema
Su questa antefatti si sono innestati continui inviti a da parte della Banca d'Italia
Fino
A quella periodo che ricordo io perché la Fondazione scendesse perché essi aprirsi all'esterno il monte perché tenesse conto delle sue enormi potenzialità in un contesto molto più ampio
Si è stati Sud perché questi inviti queste sollecitazioni venivano capite sempre in maniera maldestra complessissimo risse
Adottare una logica punitiva come se si volesse eliminare il caso singolare e o
Prescelto diciamo della Monte poiché acquistò per rimediare a questa situazione di governance di rapporti esterni
Di cui abbiamo ha costantemente parlato alla fine abbiamo addirittura al punto
Dei tentativi di una cordiale ammontante a con la politica io ricordo per esempio Moussa dei nelle vesti di Presidente dell'ABI e fare una cosa
Che per i lunghi anni di mia partecipazione all'Assemblea nazionale Dian labili non ho mai visto cioè rivolgere elogi sperticati
All'allora Ministro dell'economia incarico siete stati molto bravi avete fatto benissimo cose che io ma pensare a fare queste cose facesse
Oppure facesse un Sergio Siglienti cioè
Chiede con la P maiuscola era impensabile che una cosa impensabile
Poi c'è stato il patto diciamo sconvolgente per usare una parola che adesso è diventata di moda anche oggi Renzi ha parlato il sconvolgendo a proposito del tasso di inflazione di disoccupazione come già dell'acquisizione quando va bene quell'acquisizione
Debbo direttivo non conoscendo i patti che poi sono emersi è innanzitutto non sapendo se
Venivano osservati ratios
Patrimoniale sa lavoro provvista ad inizio positivamente poi dopo andare a parlare anch'io che mi sono accorto come si sono accorti tanti altri
Di quello
Che era accaduto dell'abilità
Della
Signore
Bottiglie che era molto difficile era impensabile il potere nettarine scacco noi donne milioni ordine che deve fosse ammesso India scacco in una trattativa dal Monte dei Paschi doveva dire you diluvio universale non sarebbe mai capitato radicalmente però entro
Assunto a caso
Lui l'Antonveneta bottino e non l'ha appresa neppure impossesso ha passato le carte
Dal consorzio
Famoso delibere intermediari la passateci ecco fa su questo si sono radicati tutti gli altri ben
E sui quali io non parlo come dice giustamente il professor Brandani le cose che ha detto e Gigi Grillo ma questo fa dei derivati
Insomma
Una materia così complicata e voi sapete che
Ed i derivati sono stati studiati non più dagli economisti da finanzieri ma da iper laureati in fisica Inter laureati in matematica
Questi unica concerto si potevano risolvere con una telefonata come dice
Balestra ampia impennamento poco lo vedesse per finale comunque detto tutto questo l'abbiamo
Parlato molto in termini un po'negativi però io voglio chiudere avendo abusato un po'rispetto a quello che mi aveva detto mensa del padre
Vorrei chiudere con questa cosa il monte Stato per tantissimi anni per secoli un caso
Diciamo originalissimo originalissimo
Fino all'epoca in cui c'è stato anche
Gravi danni insomma con tutte le cose che lui ci ha raccontato
Poi è iniziata questa fase allora l'augurio è che
Che
Evitato il tentativo
Perché alcuni avrebbero quasi voluto addirittura come diceva
Brandani Hebron qui
Quasi una collocarsi
Contro il nuovo vertice
Avrebbero quasi voluto la nazionalizzazione pensando che la ratio di trazione
Sia un esito
Migliore evitata questa ipotesi come debbo ritenere allo Stato delle voci poi h spero che non accada nulla che
Ci porti a ricredere evitato acquisto
Davvero cinesi
Di questa vecchia impostazione possa
Volare latini cioè
Del nuovo Monte dei Paschi di Siena e di una fondazione e che sia completamente
Rivisitata il fondo posso svolge quel ruolo istituzionale a queste altre cose
Casa D'Angelo De Mattia le conclusioni a questo punto rotore a Tommaso strambi anche se qui abbiamo visto in azione devo dire più che i compagni del monte gli amici del Monte
Area e allora devo partire proprio dalla dalla risposta che non avevo dato prima vede effettivamente i compagni in senso molto lato ovviamente per abbiamo anche giocato con le parole ovviamente perché comunque dovevamo anche andare a cercare un pochettino di
Attrarre i lettori
Poi ovviamente
Detto questo
Partiamo dall'ultimo auspicio quello delle ripartire dalle ceneri certamente dobbiamo dare atto all'attuale management di aver riportato la barca che era rovesciata in condizioni di navigare
E questo non è semplice perché ovviamente abbiamo gli strumenti per sapere come si conduce una barca in condizioni normali
Non viene fornita nei manuali quando si va a prendere la patente nautica le nozioni per
Arrivino per riportare a galleggiamento l'imbarcazione pro come si vuole invece in questo caso lo hanno fatto e se
Antonella ma anzi Presidente dalla Fondazione è riuscita a fare quello che è riuscita a fare nelle ultime settimane apprezzare
Le quote e al bene Anderle credo che estendersi debba anche al lavoro svolto dall'attuale management che ha comunque fatto sì che ci siano degli investitori disposti a credere e a scommettere su questa banca
Certamente ovviamente quello che da cui dobbiamo non possiamo non più prescindere è appunto il al bagaglio gli errori che si sono accumulati nell'ultimo decennio
Erronei che credo si possano sintetizzare di una frase
Che ebbe a dire l'ex sindaco di Siena Franco Ceccuzzi quando nel due mila cinque o si opponeva all'acquisizione una travolta di BNL e disse noi assieme a non siamo nel Medioevo abbiamo le calcolatrice sappiamo fare di conto
Peccato che due anni dopo quei conti con Putin non gli hanno saputi fare oggi Bottini credo che stia ancora stappare bottiglie di Crystal
E probabilmente intitolerà una piazza a missile le varie il banchiere per a sua insaputa come l'ho definito nel
Venne diploma eh utilizzando quella che è stata la sua espressione nell'ultima conferenza stampa da Presidente appunto della banca ovviamente c'è in questo
Quella che dottor De Mattia definiva la nemesi credo anche non legge forse del contrappasso per cui pensate che soltanto diciotto mesi fa appunto nel luglio del due mila
No a luglio dell'anno scorso quindi meno An anche di dodici mesi fa a luglio del due mila tredici
C'era il cosiddetto partito della sinistra che non voleva in tutti i modi che si abbattesse quello che era il tetto del quattro per cento dei diritti di voto
Se pensate che pochi mesi ancora prima la banca la Fondazione deteneva sempre cinquantuno per cento e su questo si era costruita la campagna elettorale del due mila undici che portarono all'elezione di Ceccuzzi Sindaco
Penso che questo dia la dimensione del passaggio culturale che una parte
Di Siena deve ancora fare e che probabilmente
Le condizione
Oggi pongono come ineluttabile o comunque come necessaria in corsa sperando che appunto ci siano ancora davanti altri cinquecento anni di storia
Grazie
Grazie a un'altra strambi il nostro è un arrivederci alla al prossimo volume e grazie tutte partecipato l'Istituto Sturzo per averci ospitate grazie professore che è già convocato
Caro dottore