01APR2014
dibattiti

La fine della modernità ebraica

DIBATTITO | di Giuseppe Di Leo RADIO - 11:30. Durata: 1 ora 13 min

Player
In occasione della presentazione dei libri "Israele: terra, ritorno, anarchia" (Bollati Boringhieri) di Donatella Di Cesare, "La fine della modernità ebraica" (Feltrinelli) di Enzo Traverso, "Sinistra e Israele.

La frontiera morale dell'Occidente" (Salerno) di Fabio Nicolucci.

Con gli autori ne parlano Mario Aldo Toscano e Luigi Compagna.

Modera Giuseppe Di Leo.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "La fine della modernità ebraica", registrato martedì 1 aprile 2014 alle 11:30.

Sono intervenuti: Luigi Compagna (senatore, ordinario di Storia delle Dottrine Politiche presso l'Università
Luiss Guido Carli di Roma), Mario Aldo Toscano (direttore del Dipartimento di Scienze Sociali presso l'Università di Pisa), Donatella Di Cesare (ordinario di Filosofia teoretica all'Università "La Sapienza" di Roma), Fabio Nicolucci (analista ed esperto di Medio Oriente, editorialista de Il Messaggero e de Il Mattino).

Tra gli argomenti discussi: Anarchia, Antisemitismo, Cultura, Ebraismo, Ebrei, Filosofia, Israele, Medio Oriente, Ovest, Politica, Sinistra, Sionismo, Storia.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 13 minuti.

leggi tutto

riduci

11:30

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale un saluto da Giuseppe Di Leo quest'oggi parleremo di Israele parleremo di Occidente parleremo di questione mediorientale
Ma ci spingeremo anche prima parleremo di ebraismo parleremo di antisemitismo conti antigiudaismo
Parleremo di revisione
La nascita di Strehler intenda nella
Antico testamento o della prima alleanza di revisioni magari anche a poca ittiche e chi si astiene che
Parleremo della modernità della crisi della modernità dell'Occidente della crisi o presunta tale dell'Occidente della filosofia politica del
Intini autori che vanno che spaziano dai profitti a Tomasson Hobbes assai Denver
Fino arrivare anche alla classe politica e dirigenziale
Un dirigente nel medio di Recco di Israele
E e non solo di Israele
E per parlare di tutto questo in un'ora abbondante di discussione lo facciamo grazie alla tre volumi che sono con usciti in tempi recenti o o recentissimi
Comincio con volumetto
Pubblicato dalla casa editrice Bollati Boringhieri che si intitola Israele terra ritorno anarchica
La cui autrice Donatella dice essere ospite negli studi di radio radicale benvenuto professoressa piazze
Professoressa Donatella di cessare il professore leggo qui ordinario di filosofia teoretica la Sapienza di Roma
E anche avuto esperienze di insegnamento fuori sì manovrato in diverse università sia in Germania che negli Stati Uniti
Lei ha conosciuto le due sponde dell'Occidente esatto
Molto bene
Il secondo volume sarà oggetto della nostra discussione impedisce non pubblicato dalla casa editrice romana la Salerno i Dietrich si intitola Sinistra e Israele
Con un sottotitolo che secondo me è più adatto al titolo ormai si sa poi i titoli non sono scelti dagli autori quasi mai la frontiera morale che l'Occidente
E l'autore Fabio Nicolucci anche lui gradito ospite negli studi di Radio Radicale benvenuto un giorno
Allora Fabio Nicolucci editorialista de il Messaggero del mattino sissignore
Mi dica cosa si occupa io sono un analista quindi non sono un filosofo ma una lista di
Di Medioriente di politica mediorientale su un arabista e sul mattina il Messaggero mi occupo di fare analisi politica su quello che succede quindi scritto molto gli ultimi due anni la cosiddetta primavera araba in poi
Detto analista e non sono filosofo
Diamo per scontato che filosofi comunque sono analisti che loro sguaiato noioso vengano intendevo con rispetto nel senso che non hanno non posso ambire a vedere
Tutto il contenuto cioè se è un filosofo ma semplicemente sono un succedaneo cioè sono colui che cerca di tradurli capire quei fatti e venne anziani che avvengono
Senza magari conosce tuttora troppe ma siamo tutti succedanei vero senatore Luigi Compagna altra ospite gradito al nostro amico oltre che ospite buongiorno
Buongiorno siamo tutti succeda Nino dei
Dei grandi filosofi che anche qui sono oggetto non solo nei diciamo oggetto belli di questi tributi di cui discuteremo
Ma abbiamo tante cose di cui discutere sulle etichette io metterei un po'lontano perché poi sono un vecchio conosciamo
Il filosofo lo storico dalla filosofia l'analista e via dicendo sono etichette poi cui confini debbono
Abbattersi è sul mare e e qui abbiamo molto patrimonio materiale per discutere proprio di questo ma io ho chiamato il senatore Luigi Compagna perché
Una uno studioso di dottrine politiche che ha una
Maturato una spiccata sensibilità per fisserei più generale Terrasini Vicentelli vicissitudini di Israele e ricordo che qui andiamo appena uscito presentato il suo volume complicato darebbe
Teodoro ex
Sì ma appunto come emerge nei punti
Di storia della filosofia di Israele della collega di Cesare
è una signora
Sì io Rambaldi grandi questioni filosofiche religiose connesse alle preciso
E a maggior ragione il professor compagna interessato alla vicenda storico-politica del sionismo LEA
Opportunamente sfiorata per non fare assieme allacciare a maggior ragione ho letto con grande interesse non solo
Il libro di Donatella decisamente maggiore gli altri compreso il terzo volume cioè
Il volume di Enzo Traverso che l'unico untore non presente qui e fuori all'estero di Vetralla Francia soprattutto negli Stati Uniti Enzo Traverso professore
Professore all'accordo la University New Jersey autore di questo volume la fine della modernità il Braida pubblicato da Feltrinelli che sarà oggetto anche della disamina insieme con gli altri due libri
Del Professor Mario Aldo toscano che l'altro ospite gradito graditissimo buongiorno professore buongiorno nostri sculture il Mario Aldo toscano è una colonna della Sociologia
Atti
Appeased non solo della sociologia italiana Vendola insegnata per vari decenni quella Università
Ma perché perché sta qui perché anche un suo volume un diario di viaggio sui Strehler è stato presentato qualche mese fa qui Radio Radicale quindi uno che conosce Israele perché cita
Spesso diciamo
E poi tra l'altro sta per uscire un altro suo volume sui stretti
Sì e cioè
Dunque intanto devo confessare di essermi avvicinato essere piuttosto recentemente identificano una lunga tradizione di studi su Israele poi sarebbe diventato particolarmente importante per me e per i miei allievi
Per il tema cruciale delle società in generale delle società moderne in particolare il tema della integrazione sociale
Noi non abbiamo esperienza di creazione
Di società
Come è accaduto in Israele anzi devo dire che nella
Noto trecentosessantasei sì sì ma la mostruosità vedo la bloccati subito professore aggregato del Mingolla frottole Someda visionarla voi la blocco subito perché lei mi deve menare il can per l'Arena alle mie domande precise volete restavano era come se foste sotto esame
La domanda è stata in uscire un volume I così e non ci crediamo in al minimo di tempo dell'onere e l'abbiamo già
Nel preventivo ripreso
Sta per uscire presso la casa editrice Pisa University Press
Un testo particolarmente almeno dal mio punto di vista significativo proprio sul tema della integrazione sociale costruire la società Israele dal passato presente al futuro
Dove la Colli contro dove raccolgo undici contributi di studiosi israeliani su diverse tematiche sociali
Qui
Abbiamo categorie politiche categorie filosofiche
Il Corriere culturale o cultura logico nel caso di
Di traverso non abbiamo ancora le categorie sociali propriamente dette in questo senso allora credo che possano colmare un vuoto
Non perché se ne parli dall'esterno ma perché se ne parla dall'interno va bene ristretto è un incorrono una seria e ha visto lei israelita presentare il nulla come voi avevate regolare orali israeliani
Appena uscirà allora il volume ci ritroviamo su questa allora entriamo in medias res professoressa Donatella dicesse io comincio con il suo volume
Perché e tra i tre quello che si pone in caratteri più generale
Di neanche speculazione teoretica e che serve un po'come autonomo per anche poi analizzare gli altri due ma in particolare quello di Fabio Nicolucci
Qual è la tesi centrali di questo sui Straelle terra ritorno è anarchia
Ma in due parole
La tesi centrale che secondo me Israele il laboratorio della globalizzazione
E quindi paradossalmente proprio quello che costituisce un territorio di crisi e di emergenza potrebbe invece essere visto come l'emergere di qualcosa di nuovo
In non so se ne parleremo più avanti ma a mio avviso Israele costituisce uno Stato pari a tra lì tra gli Stati nazione
E alcuni filosofi in particolare forse la filosofa che per me è stata più importante nel mio libro e
Cioè Hannah Arendt aveva visto benissimo questo cioè visto che
Appunto la costituzione di uno Stato avrebbe creato questo problema perché i concetti di Stato e di nazione sono e strani
Alla tradizione politica ebraica e quello che è interessante che noi viviamo oggi in un mondo in cui è evidente la crisi dello Stato nazione lei addirittura già parlava all'ora
Nel mille novecentoquarantacinque quarantasei del tramonto dello Stato-nazione
E quindi la questione che si pone oggi per me se quello se la soluzione che ci viene proposta per il processo di pace cioè
Due popoli due Stati non sia invece già superata cioè se
Non sia invece necessario pensare a nuove forme
Politiche che vadano al di là dello Stato nazione e questa è la grande domanda è la domanda che io pongo nel mio libro domanda che mi la a cui lei non dà una risposta
Io do una risposta nella misura in cui dico che
Niente questo slogan a quello che è diventato ormai uno slogan a due popoli due Stati
è un po'scelto un po'per scaricarsi la coscienza in realtà ormai è evidente che il processo di pace si è arrestato
E a mio avviso uno dei delle grandi colpe anche stato quello di pensare soltanto Ai confini I centimetri I metri
Mentre la grande questione che e si pone termico spot crebbe costituire una soluzione
è guardare per esempio alla cittadinanza dunque guardare a una cittadinanza appeso TA
Che è la vera sfida oggi per Israele
Ma anche per i palestinesi il punto è che
Come dimostra lo storico del diritto come Pietro Costa che ha scritto sulla cittadinanza del principale saggio pubblicato in Europa
E il tema della cittadinanza si è sempre legata nella storia dell'Occidente
All'idea dello Stato della statalizzazione Civitas storia di un concetto tre ponderosi volumi quanto di meglio si è stato pubblicato in Occidente su questo tema Pietro costa
Che è un giurista uno storico del diritto poi lega molto questa idea quindi la sfida di creare una cittadinanza al di fuori di una concezione dello Stato e sarà importante
E la grande sfida lei scrive Israele porta il dono dell'estremità la testimonianza della separazione la prova della condizione umana degli Silvio
Dove non c'è a che
Ne ha origine nel proprietà
Sì perché diciamo che nel mio libero la parola né Arquilla che compare nel sottotitolo è dovuta al fatto che io riprendo la tradizione politica ebraica
Che è una tradizione fondamentalmente anarchica e per questo anche il concetto di Stato è un concetto estraneo
Quello che lei diceva a mio avviso importantissimo è vero che la cittadinanza nella modernità è sempre stata legata allo Stato
Ma infatti il problema che si pone per esempio Arendt e quello di slegare lei lo dice proprio
Cioè la sfida del futuro sarà slegare la cittadinanza dallo Stato il popolo ebraico può farlo e quasi una sorta di compito per il futuro
Perché il popolo ebraico nel momento del ritorno e il concetto di ritorno è importantissimo anche rispetto al libro di traverso non so se avremo modo di affrontare questo argomento ritorno non vuol dire cancellare le Silvio non vuol dire cancellare l'estraneità
Ma vuol dire poter abitare in modo nuovo cioè abitare senza
L'appropriazione della terra però c'è un problema professoressa dice essere a parte quello che le avevo detto
Teste che lei ha subito raccolto c'è un problema che viene esplicitato da uno dei più grossi studiosi di filosofia politica contemporanee Michael Walzer un volume pubblicato da il PRI hanno un presidio valzer scrive
Che nella Bibbia si può trovare tutto il materiale necessario per una teoria politica comparata ma nella Bibbia non c'è teoria politica la teoria politica è un'invenzione tutta greca
Gli stranieri biblico e una cultura religiosa i cui testi sono di natura anche giuridica soprattutto storica profetica liturgica sappia iniziale scatola oggi cambia mai espressamente politica
Se io non sono d'accordo con la tesi e neanche con il libro di valzer il quale tra l'altro è stato molto criticato e io mi associo alle critiche
Perché voi diciamo difende la tesi di una divisione
Tra la sfera politica e quella geologica o
Tra a mio avviso invece la questa divisione che introduce Agostino
è una divisione che fa parte del mondo cristiano al contrario uno dei grandi problemi dell'ebraismo ma anche di Israele e proprio dello Stato di Israele oggi
è impossibilità di separare
La sfera teologica da quella politica e questi sono è un problema anche per loro l'attuale stato di Israele però penso in poi
Anna Rent procedente
Separando la sfera teologica
Dalla sfera politica
Perché nelle origini nel totalitarismo uno dei limiti dell'analisi di annata ente
E che lei per esempio non tiene presente tutta la corrente apocalittica chi Asti cacche invece un autore quasi contemporaneo a lei come fa ricorso
Nel suo però ordine storia tiene presente
E in Italia è uscito un volume corposo molto importante per piccola casa editrice siciliana il pozzo di Giacobbe Dipasquale arciprete il regno perfetto alla violenza di giusti movimenti apocalittici millenari sti Cina storia l'incidente
è un libro che vi suggerisco caldamente
Dove si capisce dove il limite di Anna Arendt
Ma
E di dove invece fondamentali la pittura di è ricca Fogarin ricordiamolo un austriaco che poi scappa dall'Austria Ripa ad insegnare per quarant'anni
Ta a da Princeton
Fabio Nicolucci
Buongiorno allora in questo volume in questo volume si parla noi diamo parlato della
Dello Stato anche qui
Cioè una riferimento o in più punti all'importanza del rapporto
Tra liberalismo
E il pensiero poi anche cristiano protestante
Su queste tematiche dello Stato
Il comma riferimenti anche al pensiero politico quindi per capire i Strehler oggi bisogna anche capire leggere Cox Cendant però jeans
Qual è la tesi che sottesa in una sinistra estrema
Ma intanto parto dalla sua giusta osservazione sul rovesciamento del titolo in realtà l'autore
Va inteso proporre il titolo come la frontiera morale dell'occidente in grande sottotitolo sinistra Israele come Sergio valutazione che non il conduttore ha letto il volume acqua perché il il volume
Parla dell'Occidente ancora al cui interno c'è la sinistra cioè Israele
Edere quindi deve ufficio apporto della sinistra con Israele poi di conseguenza di Israele con la sinistra detto questo
Quindi questo libro parla e l'Occidente e quindi inevitabilmente parla della cultura politica dell'Occidente
Naturalmente ne parla da un punto di vista di cultura politica un libro di cultura politica una un libro di filosofia solamente filosofia politica un libro anche di analisi
Quindi diciamo al centro la cultura politica e riporta un dibattito che in realtà non è il mio ma riporta in Italia in Europa oserei dire un dibattito sul comunitarismo sulle radici e politiche della lettura della Torah che su è un dibattito il che si sta svolgendo in Israele e in in America nell'alto polmone delle briciole andò sicuro che l'esame
E il dibattere sostanzialmente questo le radici
La sudditi la divisione netta fra
Politica e religione la cui confusione a
Poi prodotto grandi problemi anche all'interno liberismo anche interna di Israele
Questa volta viene per
Per proposta della destra con la lettura egemonica
Di perverrà Ferriera fermare questa è la tesi del libro un'autonomia del politico e quindi rafforzare tutto una lettura dell'Occidente della posizione di Israele
Alla quale
è il libro sostiene la sinistra non può rispondere con Lenin sono classico la procedere professoressa di Cesare giustamente diceva parlava se poi ci sarà occasione ci torneremo
Della fine del processo di pace così come l'abbiamo inteso che produce degli effetti di impotenza politica della sinistra nella lettura della del dell'Occidente quindi se stessa
Questo dibattito
Pone l'autonomia del politico
E pone i testi quindi per questo dicevo ho fatto un'eccezione non sono d'accordo con la lettura di di valzer perché ne pone i testi ebraici c'è tutto una lettura di
La valorizzazione della dei testi biblici come le come di vissuti politicamente anche delle Bray
Quindi che cosa significa questo significa per esempio che il monoteismo ha prodotto le questo lo dice anche la
Professoressa dice decessi alle di Cesare nel suo libro
Ha prodotto una grande e forza di libertà intanto di affrancamento la monarchia un repubblicanesimo nelle cose
Perché se Iddio è l'unico re
Non esiste un re in terra e quindi c'è una forza comunitaria poi ha prodotto una grande idea dei confini per esempio
Questo nel Seicento a tutto un dibattito andato al a diciamo ha precorso ha precorso nelle blairismo europeo ha precorso poli lumini ritmo
Che da luglio l'illuminismo è stato oscurato perché poi del poi dei lumi diciamo a
Gettato un'ombra recuperato paradossalmente secondo me che la cosa che mi accusano di più dalla destra diciamo
Neo conservatrici che conserva dei caratteri mette il libertari comunque la cui forza segnalo anche nel libro l'ho segnato da avversario naturalmente e che non va sottovalutata
Per spiegare la forza di Israele ecco io questa forza di Israele della cultura politica israeliana che addirittura nel mio libro sostengo essere
Fonte di quella né conservatrice americana e non viceversa come si intende spesso secondo me e lo dimostro cerco dimostrarlo con alcune citazioni ma se poi evidenziava occasione ci torniamo
Questa forza da cultura politica israeliana
Occidente dell'Occidente va presa secondo me da tutti in primis la sinistra a cui appartengo molto seriamente e a proposito di citazioni è uno degli autori che lei cita di più Sergio qui insieme
Che non è un filosofo due politica ma è uno che conosce il mondo ebraico
E scriverlo cita la tradizione ebraica aggiungere proprio attraverso l'assoluta concentrazione del sacro un'energia un
Unico creatore signore di tutte le cose ad abbattere la barriera che in altre tradizioni religiose separa il sacro al profano
In analogica peraltro con la posizione di Lutero il quale considerando ogni attività dell'uomo destinato una chiamata di Dio finisce per abolire di fatto ogni gerarchia fra le attività umane sacre quelli profane aprendo così la via al mondo moderno
Conferma confermo e segnalo la grande forza di queste di questa come dire delle l'illuminismo dei cui siamo dentro che peraltro è criticato da neoconservatori ci ha oscurato ed è paradossale degli storici visti
Ha oscurato la grande forza bimillenaria dell'occidente nel cui liberismo è parte integrante egli è un recupero di una radice
Di cui non si può fare a meno se non si vuole amputare una parte essenziale e rimane il disequilibrio
Dice
Fabio Nicolucci o su questo punto
Ci ritorno perché secondo me
C'è una lettura non posso passata
Sull'importanza bella di Lutero dell'utile a nessuno in particolare rispetto invece a quella che è stata un'altra rivoluzione precedente che ha influenzato somme
La visione delle categorie politiche giuridiche che sono state preliminari per la nascita dello Stato
E questa tesi è stata sviluppata con lo storico del diritto e stiamo anche lui Citton su questa volta non italiano allestita di Harvard si chiama
Harold Berman
Il famoso libro
La rivoluzione papale dirò poi che cosa intendo io su questo ma non perché non voglio assolutamente condizionare il dibattito il confronto ma io non sono un vigile
Che è stata passivamente avendo letto i libri cerco anche di parteciparvi però chiedo invece
Al
Professor Luigi accompagna
Di
Un po'
Darci un'impressione su quanto detto finora ambedue Ultori in maniera molto sintetica ma noi qui naturalmente diamo un vino il flash ai nostri ascoltatori
Cercando anche di uno inserire la tesi della fine della modernità ebraica espressa nel libero di sono Enzo Traverso qual è la sua valutazione su questi interessarci
Ma avendoli letti tutti e tre più o meno contestualmente la scorsa settimana
E dovendomi preparare a questa mattinata
è un nelle condizioni ideali
Per fare l'insalata cioè il pettorale
Un punto di riferimento comune
Non dico un po'terrorista forse un antagonista comune
E questo antagonista comune non soltanto
Nello Stato nazionale
Che natura ottocentesca
Che in Israele
Nasce
Dopo la Seconda guerra mondiale
E questo è un momento di tragedia che anche la nostra attuale generazione si porta dentro io dispetto le domande che fanno gli analisti filosofi
Ma la vera domanda che ci inquieta su questa frontiera morale
Ma perché Israele non come
Come Stato nazionale
Dopo la Prima guerra mondiale
I presupposti di statualità
C'erano tutti
Gli studi di ben Sussa via hanno dimostrato
Che
In Israele
C'era
L'istruzione tecnica professionale
C'era la biblioteca
Il catalogo biblioteca c'era anche quell'idea fantasiosa estrosa i limiti della follia di utilizzare una lingua morta per costruire un nuovo Stato nazionale
Ed invece avverano gogna eterna
Della storia politica e diplomatica europea
Non troviamo ipocrisie fughe in avanti attribuendo eccessi di Mazzini avessimo al Presidente Ruini sono a quel mondo della cultura americana dopo la Prima guerra mondiale che è un mondo a suo modo
Sì la lista pensate al Presidente della Corte suprema banda S e via dicendo e diplomatici europei all'inseguimento delle loro stronzate in senso tecnico il protettorato in cose eccetera eccetera
Fece nascere
Per la cosiddetta nazione palestinese testati uno più grande dell'altro
L'Iraq la Giordania evasivi alla guida di progetto dati cose eccetera eccetera e si recò
Dopo che una brigata aveva combattuto ed è una guerra la Prima guerra mondiale si combatte sul principio di nazionalità quindi lo Stato nazionale
Che è giudicato
Una deviazione del sionista assoluta dall'ebraismo di Mendelssohn se così posso gli assumere uno degli aspetti più approfonditi della ricerca di Donatella Di Cesare
Lo Stato nazionale che è una categoria irrimediabilmente a obsoleta
Per una prospettiva
Marxista
Come quella di traverso
Lo Stato nazionale che è una prospettiva
Probabilmente insufficiente
Dal punto di vista dell'integrazione
Sociale però toscano ammetterà
Che l'orgoglio l'umiltà con la quale Israele
Dopo aveva vinto la sua guerra per il diritto all'esistenza
Si trova a dover fare integrazione sociale di una popolazione raddoppiata sì perché lì arrivano in casa tutti gli ebrei dei Paesi arabi che gli avevano mosso guerra
E questa
Complessità opera di integrazione sociale e un moderno di liberalismo di coabitazione
Di convivenza
Allora il punto di vista
Che hanno questi tre livelli
E quello che
Ci invitano
A riflettere
Sui limiti
Di una Costituzione come lo Stato nazionale che poi altro non è
Che l'Israele ISMU il nome nel quale Marco Pannella
Vorrebbe
Israele nell'Unione Europea Israele nel Patto atlantico
Compagnia cantante dell'Unione europea voi federale simili negli Stati Uniti d'Europa e via dicendo ma
Il fatto però che ci si renda
Conto
Dei limiti dello Stato nazionale
Con tutto l'umiltà di un ignorante
Sulle profondità delle dualismo
Ma nell'Ottocento si apre
Una grande questione morale
Che la rivoluzione francese e non solo non risolve ma
Per certi aspetti aggrava la famosa battuta di tramonto nera che Donatella Di Cesare
A un certo punto mette in nota io non ho edizione della notte trecentosessantasette ditta scale non mi ricordo a me cioè che dice la rivoluzione francese gli ebrei come esseri umani come individui cioè sono uguale agli altri però
Si devono integrare negli Stati nazionali
Che ci sono cioè gli è precluso il diritto alla nazione e allora dono della disagevole ragione dopo nazione dopo nazione popolo tutto tutto quello che a voi
Però
L'esclusione
Del ebreo da che cosa era tu non hai diritto allo Stato nazionale
Ecco perché sei esposto
All'antisemitismo
Che viene Bruno Franco Brussa dell'ANIA diciamo dall'anche accidente in senso opposto poi se ne scatenerà mai vicenda successiva un antisemitismo come quello tedesco ben peggiore
Ma l'antisemitismo tedesco
Forse un poco come quello iraniano di oggi da che cosa nasce
Nasce dalla polemica contro lo Stato multinazionale
Contro lo Stato esclusivo fatto da Regione Caporale Hitler fra qualche eccesso di boccale di birra e via dicendo e allora per fare da coesione in questo esasperazione dell'azione Rismondo
L'antisemitismo indispensabile così come per il sionismo e indispensabile che il nazionalismo sia cosmopolita
Ho
Che il cosmopolitismo illuministico di Mendelssohn sia attento al profilo concreto di un diritto lo Stato nazionale che
Si scatena nell'animo umano dal processo reflusso in poi perché
Io non appartengo alla storia della sinistra né italiana né europea come
L'amico Nicolucci
Però
La sinistra alla fine a che cosa è arrivata nei confronti dello Statuto quello che poi non piace riconosce ha considerato uno Stato Paglia
E lo considero uno Stato Paglia come andare intratteneva che avvenisse perché
Perché la cultura della civiltà internazionale la cultura dell'ONU è cui esista
Io li conosco i miei coetanei o anche più giovani che invece del concorso diplomazia hanno vinto il concorso allo se non c'è terzomondismo se non c'è antiamericanismo e se non c'è il peperoncino di un po'di
Nostro Capo dello Stato direbbe antisionismo i limiti tre dell'antisemitismo non piacciono alla cultura di valutare i ma alla cultura delle procedure
Delle organizzazioni
Interna ha citato valutare in mora così per caso no no ma è chiaro però parlare dell'olio in questi tempi un po'come
Sparare un po'sulla Croce Rossa ma in ogni caso il discorso io non sono così il vecchio parlavo dell'ONU in questi termini da quando ascoltavo Matteo Mecacci
E Matteo Mecacci parlava allo stesso modo quando ne ho avuto l'onore di essere collega nell'Assemblea parlamentare
Dell'OSCE
Ci sono certe cose che sono
Vergogna
Di questa organizzazione
Waldheim probabilmente a ricattato è ricattabile sul fronte della sua biografa sessantuno
E si preoccupò di Arafat attizzare personale procedure decisioni delle Nazioni Unite a che cosa io rimprovero alla sinistra alla sinistra italiana la sinistra europea perché
Avete creduto
Che Arafat
Colui che quando Hannah Arendt avevano partecipato la preoccupazione che lo Stato paga militava nelle Brigate che versa che concludeva fosse un interlocutore di pace
Ecco
Questa è stata una forzatura che c'è il bebè sobrio capitolo
Dell'analista lo dico con simpatia Nicolucci sugli accordi
Di Oslo che graficamente esemplare da questa non volesse anche nella alla dissi ecologico psicanalitica
Mario Toscano stato imboccata questa chiave di lettura sociale
Da parte di Luigi Compagna che molto abilmente risaputo che sua vita si è saputo inquinare su quanto ho letto per poi proporre aprire a ventaglio anche una chiave di lettura
Integrativa se non addirittura di emersa è alternativa il sociologo che cosa si dice da questo punto di massa sociologo intanto vuol comunicare i nostri ascoltatori
Una categoria psicologica che quella dello sgomento e del turbamento perché quando noi parliamo di Israele
Parliamo di grandezze che ancora devono essere
Sufficientemente considerate quindi definiti
Israele cesto un
Fenomeno particolarmente importante complesso Israele siamo nuovi senza retorica
E qui nell'Occidente che richiamato in causa in maniera particolarmente robusta un forte e problematica
Dunque io credo che il tema di parlare di Israele e io ne parlo
In senso molto inutili ecco perché punto parlo della Società della organizzazione materiale della società ero anche della organizzazione normativa della società
Ma la fondazione dello Stato di Israele quattordici di maggio mille e novecentoquarantotto è una data assolutamente cruciale
Non si poteva fondare lo Stato prima perché in realtà non c'è la massa critica
Israele è una piccola cosa Israele era una piccola comunità
Israele quando viene poco prima della Fondazione lo Stato a quattrocento mila presenze Israele il cane
Poi naturalmente ci sono state ribadite ondate varia via quindi incremento particolarmente lunghi
Relativo una segnalazione
Pur non avendo fatto una spesa lettere
Comunque questo si può discutere in ogni caso per fortuna e questo è stato messo
Chiaramente in luce del nostro Friuli Colucci Israele nasce nel mille novecentoquarantotto con una deliberazione
Perché vede Nazioni Unite e quindi effettivamente entrai in onda dal processo democratico mondiale
Il punto nodale per quanto mi riguarda che la fondazione dello Stato di Israele è una data assolutamente cruciale che diffonde anche di una quantità enorme di contraddizioni
In tutta la storia ebraica in tutta la storia
Modesto
Perché B perché la fondazione dello Stato
Qualcosa che viene sottolineato
Professionista decenni sede qualcosa che contrastare in un certo senso con
La tradizione biblica tradizione appunto più autenticamente liberali
Realtà Israele entra nella modernità proprio con la fondazione dello Stato e qui naturalmente
La tesi di Traverso una tesi che deve essere anche in quel sufficientemente considerate perché la
L'idea di modernità e già qualcosa di particolarmente ambiguo che anche contrastato controverso
Traverso
Parla della modernità di della cultura ebraica precedente allo Stato e la fine della modernità con la costruzione dello Stato
Laddove altri Consob legittimamente considerare la fondazione dello Stato come una modernizzazione del del struttura di pensiero e della tradizione
è in carica
Quindi questo è e uno un momento particolarmente importante l'altro momento per me
Decisivo e che
Le categorie politiche connesse
Con appunto il potere e il potere dello Stato hanno Israele determinato qualcosa di particolarmente importante ossia
Hanno prodotto nulla organizzazione di una società
Normalmente noi siamo abituati a pensare che le società
Nascono crescono e condivisione del merito era organizzazione statale nel caso di Israele noi vediamo appunto questo passaggio estremamente significativo lo Stato
Che
Organizza una società e attenzione quando la societari è stata organizzata reagisce il poi sullo Stato oggi come oggi noi dobbiamo fare i conti con
La società israeliana
Che
Ma è che non è stato sufficientemente analizzata almeno in Italia non conosco testi che abbiamo analizzato in maniera particolarmente attenta la società israeliana
Mi riferivo alla nota trecentosessantasei moderatore mi consentirà
L'esistente corretto il testo ricorrere ai collegi che incita perché Sibillini che ricorda come è stato costruito lo Stato ma non è stata ancora costruita la società
Israeliana
è però il Milan
Nota appunto della certa del del presidente di Kadima del
Dormire il dieci ora
Questo esce estivo perché la società israeliana esiste ed è anche una società diventata una società di individui
Società di individui oggi come oggi
Israele è una società altamente secolarizzata altamente secolari perché prende anche la
La religione e anche gli ultraortodossi gli ortodossi come un fatto politico non tanto più con un fattore religioso
Sì ma
Sul problema evidente il problema è un tema enorme essendo una organizzazione oggi
Del della società israeliana laddove i giovani israeliani chiaro professore noi si rinnega loro espressione non si ripeta è chiaro però io qua inserisco il termine sulla secolarizzazione bisogna intendersi su che cos'è la secolarizzazione
Nel termine secolarizzazione non è una riguardi stanziarli dalla religione il termine della secolarizzazione significa accettazione del pluralismo in tutti i campi il campo economico campo sociale campo politico è in grado di campo anche religioso
Proviene da essi anche sulla democrazia appunto però riso di Sandro Filoteo risorse in accordo con quanto detto dal professor arrivando toscano perché io leggo qui che lei scrive
Il secondo
Prosciolto scavo parla di
Parla di comunità
Di sushi tali scrive il sionismo cercò di ricondurre il popolo alla nazione
Il dato che non c'è un'azione senza Stato optò per lo Stato non senza contrasti conflitti perché non si trattava dell'estraneità del popolo ebraico la politica ma degli stranita nel popolo ebraico allo Stato
Sì io vorrei riprendere anche diciamo gli interventi cioè i nostri ospiti perché e tra l'altro vorrei dire anche
Che questo dibattito un grande merito
Perché in Italia lo hanno detto già gli altri e si parla troppo poco di Israele cioè alla fine quello che noi sappiamo di Israele sono quelle poche notizie
Che ci vengono date attraverso la stampa geometria però in realtà si sa molto poco di Israele e soprattutto si discute troppo poco anche della storia di Israele del Paese anche all'interno
Detto questo le sono state sollevate molte questioni io volevo
Molto rapidamente anzitutto rifarmi a quello che diceva prima il senatore Compagna io trovo molto importante quello che lui ha detto anche a proposito del sionismo no
Il sionismo il sionismo diverso le Di Teodoro da finanza secondo me avuto dei grandi meriti avuto il merito e di iscrivere il popolo ebraico nella modernità
Cioè è vero che è soprattutto all'interno diciamo dell'Impero asburgico quando si delineare insomma il fenomeno del azionismo
Gli ebrei sono degli estranei perché sono degli strani perché non hanno una terra da rivendicare quindi nel momento in cui in Europa si costituiscono le nazioni pensiamo tra l'altro proprio all'Italia
Il popolo ebraico non ha una terra all'interno dell'Europa da rivendicare quindi si pone il problema
è emerso che cosa capisce ben capisce che come dire deve prendere l'ultimo treno perché cosa per lo Stato per la cittadinanza e il passaggio alla modernità
Il problema e che da lì nascono le contraddizioni di cui avete parlato perché io parlo nel mio libro di tragicità del sionismo
Perché di tragicità del sionismo perché nel momento in cui
Si costituisce la cittadinanza ebraica il passaporto il passaporto israeliano lo Stato di Israele
A quel punto la come dire discriminazione vorrei dire che prima sobri subiva l'ebreo singolo
Viene in qualche modo trasferita sullo Stato e qui io vorrei anche porvi un problema anche rispetto
A quello che diceva all'inizio Nicolucci che mi interessa molto che secondo me è una questione molto complessa e il
Quella pone anche nel suo libro e che la questione nel della rapporto tra la sfera religiosa quella politica
Allora che a mio avviso non è viviamo in un mondo che che tende a semplificare invece qui abbiamo veramente un grosso problema vedete
Dello Stato di Israele quando noi diciamo Stato di Israele in realtà è una sorta di contraddizione adiecto perché perché da una parte abbiamo Stato dall'altro Israele la parola ebraica Israel
A varie tipologie e una etimologia che passa attraverso diciamo alla tradizione politica
Vuol dire che Dio regni il Regno di Dio quindi uno dei grandi problemi che si pone nella tradizione politica ebraica
è proprio questa questione della teocrazia ma non in interi intesa nel senso della gli ero Grazia cioè del potere da sacerdoti ma del potere di Dio
Ebbene qui dobbiamo pensare ha un grande filosofo a cui tra l'altro che gioca oggi anche un grande ruolo nel dibattito pubblico in Israele e che Spinoza
Nel Trattato teologico politico spinosa tratta parte la storia degli ebrei
E importantissimo cosa fa descrive
Il momento dell'esodo cioè per lunghi il momento in cui il popolo ebraico esce dall'Egitto
è il momento della liberazione e come dire il momento è la liberazione paradigmatica vale per tutti gli altri popoli cioè
Se il popolo ebraico che era schiavo può rendersi libero questo dovrebbe servire come esempio a tutti e benedice Spinoza
è il popolo ebraico che porta alla democrazia
Nell'Occidente perché
Perché in quel momento accettano dice Spinoza avrebbero potuto accettare il dominio di un altro uomo invece accetta non solo il dominio di Dio
Cioè nel senso che mai avrebbero potuto accettare che un uomo domina se sull'altro
E quindi dice Spinoza eliche sistoli costituisce il patto teologico politico di Israele ora se noi e mi sembra
Perché giustamente Nicolucci aveva richiamato a questo se noi non vediamo oggi di Israele attuali in questi termini rischiamo di non comprendere la complessità perché perché vorrei farvi soltanto un esempio pensiamo al sabato
Il concetto dello Scià batta
Collages abbatta non ha un valore soltanto religioso non è il giorno del signore non è equiparabile alla domenica Jean batte
In fondo eh la rivoluzione è un concetto fondamentalmente politico
Ebbene è un problema nell'Israele attuale no cioè quindi
Questo punto a mio avviso va tenuto presente va tenuto presente il fatto che evidentemente
Il popolo ebraico in qualche modo io a proposito di quello che diceva il senatore Compagna non so lui cosa intendano vi faccio anche una domanda non sono sicura di aver capito cosa intende
Perché non hanno fondato lo Stato prima in realtà avevano la possibilità
Soltanto che nelle alle otto e cioè nelle nelle migrazioni precedenti non avevano l'obiettivo dello Stato in realtà loro quello che volevano fare errata ritornare ritornare a Eretz Israel la la terra di Israele
Per
Realizzare finalmente la giustizia sociale per realizzare finalmente
Quello che non avevano avuto in Europa quindi questo è un punto importantissimo io non credo che lo Stato
Fosse un obiettivo delle prime Aliotto lo stato diventa un obiettivo nel momento in cui
Invece naturalmente di fronte a quello che avviene in Europa allora lì è necessario evidentemente la così però non sono sicura
Di aver capito bene la sua domanda la sua questione poi ci vuole vuole farla subito delle suddette sul torio però sintetico sinteticissimo
Lo Stato
E un'innovazione concettualmente rivoluzionaria con la quale lebbra e occidentale Ersap
Che non è un liberale non è un socialista non è
è
Un livello nazionale un filo Prussia
Va
Da questo schiaffone
All'ebraismo
E dice dobbiamo aprire lo Stato nazionale
Dove dobbiamo averlo
Dove e internazionalmente possibile dei rapporti di forza e il suo interlocutore con buona pace di Enzo Traverso
E l'Inghilterra l'Inghilterra imperialista bisogna contro prego primo capitolo libero di Lodi delle libero di fare
Nel frattempo Cars vuole addirittura
Che le immigrazioni
In terra
Visita rende
Siano bloccate senza un riconoscimento una carta giuridica nel frattempo però il costo dell'antisemitismo e tremendo e il povero non è assente
Si trova mi sembra nel mille novecentotto I
Non è andato a trovare i fratelli ebrei in Lituania Vilnius la Gerusalemme dell'est hanno natura hanno notizia dell'eccidio di Chişinău attuale capitale della Bulgaria
Che è una cosa impressionante e allora a quel punto essere dice
Ma io allora non ho il diritto di dire no alla proposta dell'Uganda
E li perde il controllo del movimento però nel frattempo e lo dico anche all'amico professor toscano
In Israele
Quei quattrocento mila in più
Procedono a una organizzazione della parlo della loro vita della convivenza che presuppone allo Stato io non sono un anti palestinese però quando vado a non avallare di statualità
Non mi sento neanche l'odore l'idea che la polizia non sia il corpo privato delle guardie del corpo varie vicende e allora la tragedia del dopo Prima Guerra Mondiale quale
L'aveva inventato dentro la questione ebraica la questione palestinese
La convivenza
Fino a quando non viene identificato in questa famiglia di antisemiti da cui nasce l'ha fatta siamo nel mille novecentoventi questa carica ambiguo il Gran Muftì di Gerusalemme
Facilissima e allora che nasce
Il movimento politico via Po dischi la guardia armata agli insediamenti cose eccetera mi fermo
Grazie grazie se vorrei fare intervenire quale degli autori e anche gli inglesi hanno consentito coi l'avvio del processo presso lo Stato
Con il focolare librai Vukmirovic il giudice MV Esselunga dando poi andranno ad avviso avviso quindi ho anche bisogna che quanto nella nota del ministero vengo da una dichiarazione valvole resa lega dicevamo visto Churchill
Quelle Testa di cazzo dei diplomatici europei fra poche tasse ditemi
E in molti bicchieri di whiskey hanno disegnato
Ligia uno stabilmente omaggia Rolando Giambelli lesive
In quei territori ricevuti in questi
Che seguì al cui allora alla controversia congrua perché era una scelta vorrei ancora lei trentaquattro consiglieri adesso nel dramma quando facciamo quello che conta poche ore
Micolucci lei tanto sulle cose dette attualmente è libero di intervenire però poi farò anche un'osservazione interessante riguardo agli a schemi anziché Siccardi
Aldo dice io andrei a un certo punto la classe politica israeliana era schema zitta
Ricordiamo ischemia zitti Sorbelli ebrei dell'Europa orientale prevalentemente e poi a un certo punto mette anche la data no
Diventano invece soprattutto gli ebrei sefarditi volevo fare il due osservazioni intanto due sanzioni di cui la prima è questa quando si lo so per esperienza di analista
E di amanti di questa Regione grappoli questa Regione con i vostri pare Medioriente non si finisce mai
Medioriente ero Israele e Palestina quindi siamo questo dibattito rispecchia e anche il motivo di questa Regione cruciale nel mondo di oggi
Che una delle ragioni del nostro regime mente culturalmente politicamente così
Cruciale da farci affluire tutte le potenze globali che qui si incontrano cercando di fare chi meno disastri di più ma insomma
La seconda è Min così un'osservazione volevo fare a professoressa dice essere di cui ho molta presa delibere che io considero
Diciamo il retroterra filosofico culturale del mio diciamo come se il mio fosse una continuazione sul terreno della politica di quello che di quello che lei più
Elevata mente diciamo fa di filosofia fuori dalla Germania sua con il quindi io lo consideriamo un succedano in questo senso la Napoli battuto sulla succedaneo
Lei osservava nella discesa mitica dei di Israele che lo Stato come anche movimento però qualcosa c'è anche in arabo perché in arabo stabilisce da ULA
Ed è la radice tiritera che come lingue se mitigare dice Rita non consona antica Dawa la cioè movimento mutazione cioè questo problema della statualità eh
Ed è così difficile fare la pace così difficile fare e confini definiti ed è così il suo movimento questa Regione perché è una Regione che lo Stato nazione
A cui l'osservazione sempre estraneo a prezzi une in Tropea nelle lingue Indro pelle Stato è Stasi nelle lingue se mitiche movimento perché ne estraneo
La differenza di Israele che nasce Occidente l'Occidente e in Europa quindi a quell'apporto
Da punti sta sotto statualità che non hanno i palestinesi a Ramallah cita della compagna e qui mi hanno particolarmente
Difficoltà concettualizzare in realtà loro nascono anche come il movimento nazionale Schio nel libro come
Prendono coscienza di essere palestinesi o crea Nolan l'identità Palestina azionare palestinese di conseguenza quella ebraica diciamo dei vari per default
Ecco la qualcosa non è che le linee facciamo nel di meno è semplicemente un fatto storico
Detto questo
Questo è un libro politico quindi parla di questioni politiche ci dà Tzipi Livni
Parla delle sedi oggi ritrovando nelle radici
Quando prima parlavo della valorizzazione del movimento diciamo dei costituzionalisti precedente all'Illuminismo delle radici del conto attualismo ebraico
Del repubblicanesimo dell'apporto progressivo del pensiero politico perché era religioso al tempo perché biblico ebraico lo facevo perché questa era un dibattito un dibattito che si sta facendo oggi in Israele
Perché sta facendo oggi in Israele e in America i due polmoni grandi si formuli liberismo mondiale
Perché
E c'è una lotta di egemonia senza esclusione di colpi sul destino del sionismo io chiamo un capitolo a parte siamo all'occhio del sionismo
Perché tutt'altro che morto il sionismo è talmente importante e cruciale che su di esso sulla direzione che deve prendere lo Stato di fronte a questioni epoca e
E su questioni così importanti Siziano di vita o di morte
Perché siamo a Israele secondo anche gli apparati di sicurezza che io cito nel libro è davanti a un bivio vivere o morire se e si deve vivere deve cambiare
E talmente importante la direzione del sionismo e prendere che c'è
Una lotta senza quartiere fra destra e sinistra
E questo è il contesto nel quale io calo il la io beh mi dispiace che la la destra né conservatrice occidentale guidata da quella israeliana abbia preso la guida ma che più filo Tessa
Di questo movimento invito a sinistra Abba a badare alle cose vere come diceva senatore Compagna cioè al per alla lotta di egemonia sul sionismo che è vitale qui non considerarli rilevante ma che lo segnalo cui sociale
Perché questo movimento indirizzerà tutto l'Occidente quindi tutta Villada globalizzazione perché e quello che diceva la professoressa di Cesare che Israele elaboratore globalizzazione se non c'è il tempo e dire perché ma lo accenno nel libro
Il primo un popolo globalizzato cosmopolita esso tante ragioni
è vero e quindi è il campo cruciale dell'egemonia del confronto tra destra e sinistra attenti però sui scusate attenti a
Fissare il concetti come sullo stato forse si può essere più
Consente il concetto di democrazia democrazie in Grecia c'è un libro di Domenico bustine
Il concetto di di globalizzazione Jack Budin parla della democrazia
Della globalizzazione
Tant'è vero i francesi consapevoli di ciò non parlammo globalizzazione perché c'è già stata la globalizzazione conserva la Roma
Tutti cosa è vera
Che cosa è stata anche la Venezia i mercati parla di Trani chili per anni tra nettizzazione non di globali
Sezione devo ancora sugli Schena c.d. però c'è vuole poi Milano allora l'albo da professore in due secondi domanda velocissima
In questi due secondi e perché perché diciamo vecchi conosce cosa israeliane magari lo Sama
Diciamo né io ricostruisco anche non storicamente con modo completo ma analiticamente la storia delle di lo Stato di Israele del sionismo soprattutto al rapporto che la sinistra
Dicendo che nei primi sette nei primi settant'anni di
Italtel dello diciamo dei primi trent'anni delle dita dello Stato di Israele lo Stato sarà fatto dalle liste socialiste askenazita e che venivano dall'Europa dell'est
A questo punto un po'come l'Unione europea muore diciamo per lo stesso successo diciamo la cosa si compie cinque secoli fa una interessante parallelo con gli uomini di frontiera De Gasperi Adenauer già coloro Schuman coloro che hanno costruito l'Europa ICE perché si è costruita l'Europa perché erano uomini di frontiera
Che hanno parlato prima di Impact come
Il tedesco e si capivano
E lei dice dica Schena zitti
Poi sono arrivati se far ritornare al più omini frontiere però grazie Scalzitti diciamo di cui massima pressante ma
L'attuale presidente la Repubblica padre della Patria
Nel settantasette a uno sempre vinto le elezioni politiche nel settantasette comincia il ciclo vince manca e Bettin sefardita
E e no no lui no lui non avevo idea non era
Guida una coalizione erogherà polacca diciamo di radici polacca schemi era Heras che l'ESA anche lui
Però diciamo dentro un'ottica politica di rovesciamento e in cui contro gli ebrei orientali cosiddetti sefarditi
E dal settantasette vince la destra
E più o meno vince stesso poiché ci sono dieci diciamo si inaugura un ciclo politico da destra
Insomma cambia la vita dello Stato ecco in questo senso i gli ebrei orientali portano delle delle altre istanze sarebbe complicato lungo ma insomma quello che il punto di rottura dal punto di vista diciamo dei lettori
è che nel settantasette la prima fase dello Stato quello in cui c'è l'impronta azionista socialista si conclude
E si apre tutto un altra navigazione noi io come vede sto privilegiando le categorie non generiche voi siete molto precisi
O mi fate lavorare e ha fatto oggi da questo punto vista ve ne ringrazio ma categorie generali che servono come pare dico ma perché ci ascolta
Per capire questo problema al di fuori delle logiche dei talk show e delle polemiche sterili inutili
Perché attualmente questa è una visione mia pedagogica
Cioè quella di fare dare degli strumenti di orientamento un po'come citati nelle carte geografiche il nord del sud per poi potersi orientare professor sa lei voleva
Integrasse volevo volevo dire poche cose a proposito di due questioni quella del sionismo e quell'anche della sinistra a proposito del sionismo io vorrei dire questo io il mio libro
Soprattutto nel primo capitolo vorrebbe essere una sorta di introduzione per i lettori al dibattito attuale diciamo di questi ultimissimi anni
Proprio intorno azionismo un dibattito che come ricordava Nicolucci è un dibattito che sta avvenendo in particolare in Israele negli Stati Uniti anche in Francia a dir la verità in Germania
E in Francia per esempio vorrei ricordare almeno il nome di Suma il tre inganno perché i suoi libri sono tradotti in italiano in gran parte
Quello che in
A mio avviso è molto importante a proposito del sionismo e che è vero che qui si giocano come dire i destini del sionismo le sorti del sionismo nel senso che se noi interpretiamo il sionismo come un nazionalismo come gli altri
In effetti hanno ragione quelli israeliani che parlano ormai di un'epoca apposto sionista cioè
A un certo punto il sionismo avrebbe raggiunto il soggettivi cioè la cittadinanza dello Stato quindi loro dicono ci troviamo in un'epoca apposto sionista
A mio avviso io prendo posizione a favore invece di quelli che dicono che ha al contrario
Il sionismo non può esservi ridotto a un nazionalismo e i compiti del sionismo sono ben altri i compiti cioè il ritorno assi io non vorrei ricordare che sì on è una collina di Gerusalemme per i nostri ascoltatori e quindi il ritorno in questo luogo così diciamo anche simbolico
è evidentemente un compito ulteriore
Ed è il compito in fondo che ha attraversato tutta la tradizione ebraica e cioè quella di se vogliamo anche un compito messianico in un certo senso
Quello di costituire un nuovo ordine del mondo quindi Israele a anche questa responsabilità
Dall'altra parte dall'altra parte e nasce la questione della sinistra
Che io ho affrontato per esempio soprattutto nel secondo capitolo del mio libro ed è la questione di una sinistra che per esempio si è sempre richiamata al paradigma del progressismo
E che ha finito a un certo punto ricordava giustamente il senatore Compagna per sposare per esempio la causa terzomondista
E e quindi per in qualche modo per fare sì che il soggetto proletariato scalza asse il popolo ebraico perché poi di questo si tratta ecco io credo
Che e in questo ha ragione Nicolucci a mio avviso che la sinistra
In generale cioè non soltanto la sinistra in Israele ma la sinistra europea la sinistra americana avrebbe un grande vantaggio a
Aprirsi a Israele a riscoprire in fondo anche le proprie origine perché la sinistra viene da Spinoza da Marx
Marx che non è il Marx diciamo quello di Haendel se quello che io ho cercato di dire anche nel mio libro mai Marx per esempio che commenta la comune di Parigi ecco io credo ignora il Marx apocalittico
Non il Marx ma è un maxi più utopistico usare e nuove è il Marx che si pone sicuramente la questione ebraica però il Marx soprattutto che guarda ad esempio alla comune di Parigi
Come e dice come un comunismo realizzato che guarda al quale la questione della comune in quanto comunità
Un'ultimissima cosa che mi sembra anche molto importante
E di cui forse abbiamo parlato poco e che oggi il la questione del processo di pace a mio avviso è mal posta
Perché proprio per fare politica pragmatica si sono guardati soprattutto i confini si guardano ancora dai suoi confini c'è una parte della sinistra
Che per esempio come unica proposta che fa è quella del ritorno ai confini del sessantasette
E invece e si pensa e si parla poco di nuove forme di sovranità
Un problema che non abbiamo trattato e che vorrei come dire in qualche modo proporre e quello di via d'uscita l'arme di Gerusalemme allora Gerusalemme deve essere capitale del di Israele oppure no
Dobbiamo o o deve essere divisa dobbiamo pensare forse a nuove forme di sovranità quindi questi sono i punti interrogativi
Professor toscano un minuto uno prendi noi misuriamo andando a porre essi ulteriori domande naturalmente gli U credo più di
Esame delle categorie relativamente dissonanti rispetto a quello che abbiamo discusso fino a due ho messo insieme niente un per esempio la mia domanda
Sia per Fabio Nicolucci del del Colle per la propria spesa dice essere che noi parliamo di Israele ma oggi il dibattito Massimo Israele e sulla identità
Con una
Enorme pluralità di posizioni e con un multiculturalismo strutturato in cui oggi come Fini noi siamo in grado di parlare non di una società
Ma di più società contenute in Israele per esempio la Società dei russi
Dettagli emigranti flussi i quali
Solo certamente nel contesto di Israele
Ma fanno capo ad una
Organizzazione finanche materiale diversa rispetto ad altre ad altri situazioni israeliani e questo è il primo punto l'altro punto e quindi la domanda parliamo di Israele
Quando lei si sente questa è la domanda cominciare
E d'altra parte quando noi parliamo dello Stato di Israele non possiamo ignorare quella che è la condizione fondamentale di ogni Stato la garanzia della sicurezza oggi come oggi in Israele la sicurezza
Vantata come elemento materiali ma anche elemento ideologico da destra esattamente il valore vincente le nuove generazioni
Votano per il settantotto per cento dai nostri dati per la destra israeliana quindi
Di uomini
Nuovi di Israele sono uomini che continueranno a perpetuare una situazione particolarmente pragmatico buoni in quello che noi conosciamo
Bene del resto
Questo il voto dei giovani israeliani a conferma che il Israele e l'Occidente e dell'Occidente
Non è molto diverso dai Giovanni dal voto dei giovani francesi che qualche giorno fa hanno votato in massa realtà incredibile viaggio questo tema
Italiana e occidentale esempio proprio marito dopo l'undici settembre che altra porta della conservatore al potere come ha avuto anche le conseguenze politiche ma diciamo si chiama
Turismo globale non a caso la conclusione libro si chiama
Cosa da diciamo adesso cito a memoria cosa dovrebbe fare la sinistra di fronte al tema del terrorismo globale la conclusione di tutto libero o quieto ma c'è anche un capitolo ad hoc dei paragrafi che su cui lei invita a recuperare le categorie del pensiero
Di Gramsci ma io direi di fermarci qui perché andando oltre rischiamo di
Entrare nel particolare
Cioè puniti e fare quello che poi si fanno i talk show
Naturalmente avendo parlato del generale non declassato ma del generale possiamo anche entrare nel particolare ma io mi fermerei qui per perché in fondo l'oggetto quell'occasione esserci è stata offerta non da un fatto di cronaca ma da questi
Per i libri che come vedete a Moby insalata poi c'è chi anche ha fatto da Peter o da sale in questa nostra questo nostro dibattito a cui ho aggiunto un altro paio di volumi ma vorrei
In questo ricordare il volume
E lo si ascolta Turi volume di Enzo Traverso la fine della modernità ebraica pubblicato da Feltrinelli
Il volume della professoressa Donatella discesa e Israele terra ritorno ad archiviare Bollati Boringhieri grazie professoressa cinque sentiamo presto mi congratulo per la sua
Chiarezza e sinteticità che fra di loro
Contrario importante importantissimo
E i sinistra Israele no dirò meglio la frontiera morali dell'Occidente sottotitolo col titolo sinistra Israele di dell'ottimo brillanti Fabio Nicolucci
Il libro pubblicato da Salerno Editrice grazie a farlo Nicolucci grazie in Cina ci sentiamo per analisi diciamo così non dico più giornalistiche perché comunque trasmissioni giornalistiche però partendo da questa esperienza anche per un'analisi un po'sul particolari sul su quello che la cronaca
Ci dice anche perché questo dibattito non è all'immediata vigilia mai è prima di
Insomma segue qualche giorno l'annuncio e la formalizzazione ufficiale del viaggio di Papa Francesco interverrà in Terra Santa molto interessante e tra l'altro comunicato dell'arte
Santa Sede sala stampa vaticana si parla nella visita che l'incontro di con Abu Mazen Presidente dello Stato di Palestina
E non vi sfugge era
Questo particolato
Che magari non entusiasma il senatore Luigi Compagna no
Io
Ma in questo fatta fuori liberarsi troppo dice qualcuno ma può anche dispiacere un poco a qualcun altro
A me ha suscitato molto dispiacere anzi direi Mutu disgusto culla Gazzada avvenuto alcuni colleghi parlamentari che ha visto protagonista spero non voluto proprio il Papa cioè in si riferisce alla messa
L'ha messa nel quale questi fedeli sono stati poi grave
Presi a schiaffi tutta per quello che riguarda la piena libertà diplomazia vaticana Abu Ammar Mazzeo
Persino se il Papa ma senza bollare correggerlo per carità
Chi non la testa innanzi al massimo fattore avrebbe detto il Manzoni e grazie anche al professor Mario alto
Toscano quali regioni vediamo poi quando uscirà questo volume ringrazio toccarmi nell'Irlanda il vetro per l'assistenza tecnica e naturalmente un ringraziamento saluto da Giuseppe video agli ascoltatori di Radio Radicale