30MAR2014
intervista

Riforma del pubblico impiego: la polemica tra i ministri Giannini e Madia: intervista a Francesco Boccia

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 7 min 46 sec

Player
"Riforma del pubblico impiego: la polemica tra i ministri Giannini e Madia: intervista a Francesco Boccia" realizzata da Giovanna Reanda con Francesco Boccia (deputato, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata domenica 30 marzo 2014 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Amministrazione, Dipendenti, Docenti, Giannini, Giovani, Governo, Grasso, Istruzione, Lavoro, Madia, Partito Democratico, Polemiche, Pubblico Impiego, Renzi, Riforme, Scuola, Senato, Stato.

La registrazione audio ha una durata di 7 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Per il presidente della Commissione bilancio Francesco Boccia del Partito Democratico parliamo di pubblico impiego però partendo da da un'angolazione particolare cioè lei ha
Ha
Qualche qualche tempo fa una proposta di legge già depositata che tra l'altro incontrato anche in parte il favore dei sindacati
Che prevedeva per i prossimi tre anni tagli agli stipendi più alti ecco come si inserisce in quella che è stata poi un po'una polemica mediatica probabilmente
Tra il Ministro Maria e il ministro Giannini al Ministro della scuola e quindi forse troppo nel merito non è che avesse grande competenza
Sì non ho capito
La polemica nel senso che ministro Madia sta facendo un lavoro
Interessante dal punto di vista
E che potrebbe andare proprio nella direzione che avevamo
Individuato con quella proposta di legge che aveva un unico obiettivo tagliare perché c'è bisogno di tagliare soprattutto sulle fasce più alte del pubblico impiego
Tocchiamo con quella proposta di legge non più del quindici per cento persona pubblica amministrazione anche perché viviamo in un Paese in cui si parla di stipendi alti ma la verità che oltre l'ottanta per cento è abbondantemente sotto i quaranta mila euro l'anno
Cioè stiamo parlando di gente che
Non guadagna più di mille cinquecento euro ammesso che questa è la stragrande maggioranza
Dei dipendenti pubblici e poi c'è quel quindici per cento di persone che
Coincidono quasi con
Le figure apicali
Che a partire dai sessanta mila euro in su ma in particolar modo i tagli si concentra dagli ottanta mila in su
Io penso che proprio per superare
Il
Vincolo imposto alla Corte Costituzionale con
La decisione dell'altro anno
Ipotizzando un patto che prevede un taglio per tre anni
Con la possibilità di riversare una parte di quelle risorse
Alla turnover nel pubblico impiego inutile nascondersi dietro un dito qui non si fanno concorsi danni purtroppo sono rimaste la pubblica amministrazione spesso persone entrate con contratti a tempo determinato
Ed è necessario favorire urgenti ACER
Accelerazione dell'uscita
Di persone che ormai è alle quaranta anni contributi che a causa della riforma che c'è stata con il Governo Monti non ci sono più potute andare in pensione
è affronta di quell'uscita
è opportuno istituire concorsi con metodi nuovi e moderni in sessanta giorni si possono
Espletare i concorsi inutile le macchine farraginose cui eravamo abituati un tempo
E io penso che rispecchiando Pubblica amministrazione mettendo
Nei Ministeri che i Comuni e le Regioni delle ASL
Nuove leve fresche giovani si possa anche vedere una pubblica amministrazione che corre
Ora in tutto questo devo dirle che non ho capito che polemiche ha fatto il Ministro Gelmini del Ministro dell'università della scuola
E della ricerca e mi aspetto risposte sui temi di sua competenza anziché occuparsi
Funzione pubblica
Io spero ci dia una risposta perché il ritardo il ministro per esempio sui cosiddetti quota novantasei
Il Parlamento la scorsa settimana all'unanimità approvato una risoluzione nella quale chiede al Governo entro la presentazione del desk quindi entro la prossima settimana
Una risposta chiara sulle coperture connesse
Agli insegnanti mandati per sbaglio in pensione secondo un calcolo errato del la legge forme ero
A gennaio anziché a settembre tutti gli italiani sanno che l'insegnante in pensione non vanno tra Natale e Capodanno anche perché non potrebbero interrompere l'anno malanno
Alla fine dell'anno scolastico e a fronte di questa risposta del Governo che noi
Pretendiamo che sia positiva
Possono entrare quattro mila nuovi giovani insegnanti ecco dal Ministro Gelmini io mi aspetterei risposte concrete costruttive veloci connesse alle sue competenze anziché disquisizioni sul pubblico impiego che a mio avviso
Necessità dello sblocco del turnover di risorse che posso arrivare solo dallo stesso Pubblico impiego cioè dalle figure apicali e quindi dal tali dirigenti
Mi pare che gli stessi dirigenti siano disponibili oggi visto i vertici della GPP che l'associazione Di Gioia dirigenti pubblici Tia
Mostrato sostenga la mia proposta di legge questo arriva anche dopo l'apertura dei sindacati ecco io penso che
Questa fase bisogna confrontarsi col Governo
Aiutare i ministri che in buona fede stanno facendo un lavoro per riorganizzare la macchina pubblica trovare delle soluzioni che per il Parlamento in qualche modo deve sostenere io penso che questo sia
Sta
Facciano questo altro ministro ma di
Evitando il perder tempo con inutili polemiche ecco
Come trovato oggi fuori luogo la polemica tra
Premier seconda carica allo Stato
Ho trovato particolarmente dannosa la polemica
Strumentale fatto dal ministro Giannini
Contro il ministro ma di su un tema quello del pubblico impiego che
Evidente può andare unica direzione e cioè
La necessità di fare entrare i giovani presto
Perché dice che la polemica tra Grasso e il premier anzi è una polemica
Che non serve
Non serve che tanto stiamo parlando del Capo del Governo e la seconda carica dello Stato
Perché di tutto possiamo
Ora tutto possiamo permetterci in questo momento tranne che polemiche
Fatte dei vertici delle istituzioni non otto Fontana scusi se la interrompo
L'aggravante che interna anche al Partito Democratico e una e l'amico minima questo io penso che
Non possa permetterselo e anche il Partito Democratico proprio per sempre il Paese venga prima dei partiti compreso il mio quindi
Mi auguro che la prossima volta
Partire da oggi
I due rappresentanti dei vertici delle istituzioni che hanno avuto questo onore anche grazie alla comunità politica e gliela concesso dal Partito Democratico si parlino prima di esternare nessuno
Gli organi di informazione sarebbe opportuno per tutti io penso che si debba passare a Moro cameratismo penso che
Si possa ridurre il numero dei parlamentari anche alla Camera e che il Senato debba diventare il senatore del autonomia debba occuparsi solo di legislazione concorrente visti i danni fatti riforme Titolo quinto impone
Per far questo ci vuole un confronto politico Franco senza
Ma secondo lei Grasso Nona adempiuto a una disciplina di partito
Ho cosa
No io penso semplicemente che
Questa discussione poteva essere fatta dentro
La nostra comunità politica in parte è stata fatta in parte no
E poi quando Capo del Governo presenta scattano qualcosa diversi sarebbe opportuno utilizzare le tecnologie moderne orfana nel quartiere San Luca la più banale che al telefono
Ringraziamo il Presidente della Commissione bilancio Francesco Boccia del Partito Democratico