28MAR2014
intervista

Servizio sulla conferenza stampa per la richiesta di istituzione del garante per le persone private della libertà nel Comune di Rimini

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri RIMINI - 00:00. Durata: 25 min 19 sec

Player
Organizzata dall'Associazione per l'Iniziativa Radicale di Rimini, l'Associazione Papillon, l'Associazione Donne dei Detenuti, la Federazione Provinciale di Rimini del Partito Socialista e dal nucleo di Rimini dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica.

Registrazione audio di "Servizio sulla conferenza stampa per la richiesta di istituzione del garante per le persone private della libertà nel Comune di Rimini", registrato a Rimini venerdì 28 marzo 2014 alle 00:00.

Sono intervenuti: Nicola Marcello (consigliere del Comune di Rimini, Nuovo Centrodestra), Sergio
Pizzolante (deputato, Nuovo Centrodestra), Luigi Camporese (consigliere del Comune di RImini, MoVimento 5 Stelle), Francesco Bragagni (segretario provinciale di Rimini, Partito Socialista Italiano), Ivan Innocenti (membro dell'Associazione per l'Iniziativa Radicale di Rimini, Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Amnistia, Associazioni, Carcere, Comuni, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Depenalizzazione, Digiuno, Diritti Umani, Garante Detenuti, Giustizia, Immigrazione, Indulto, Italia, Napolitano, Parlamento, Politica, Poverta', Presidenza Della Repubblica, Radicali Italiani, Rimini, Stato, Torreggiani.

La registrazione audio ha una durata di 25 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale oggi ventotto marzo a a Rimini in occasione della conferenza stampa
Organizzata da alcune associazioni a partire dalla associazione per il iniziativa radicale associazione
Del al partito radicale e
Dalla associazione Papi opere
Insieme allora Partito Socialista
Conferenza stampa per la richiesta dell'istituzione della garante delle persone private della libertà personale carente comunale che in questa città manca
Ascolteremo ora alcuni
Dei protagonisti di questa conferenza stampa
Parliamo con Nicola Marcello che consigliere comunale in questa città consigliere comunale del gruppo di nuovo centrodestra già presentato nulla proposta di delibera per l'istituzione di questa figura
Da quando e come sono andate le cose
Armene io ho sollecitato sono da un gruppo di cittadini e alle persone che conoscevo la realtà del carcerarie italiano ma soprattutto quella di un mese
Ho presentato dalla fine di ottobre una interrogazione poi trasformata in mozione per l'istruzione la figura del garante
Anche nel nella casa circondariale di e Rimini la legge praticamente del due mila e nove e all'articolo quattordici istituisce che sancisce che ogni Comune praticamente in sede di una casa circondariale
Può istitutivo del Garante lesivo del garante depresso nelle persone prima da libertà individuali e all'incirca un po'come quella del Difensore civica abolita qualche anno fa in teoria
Si limiti al faccia soltanto con l'Amministrazione comunale e alla capacità cioè non e può accedere nelle all'interno sono nelle del carcere ogni qual volta
Vuole poter accedere a tutti gli atti soprattutto avere un rapporto consentire di un rapporto tra la popolazione carceraria il tessuto cittadino soprattutto
Si è tessuto economico su tutto il tessuto i siti istituzionale questa figura il non deve rispondere a nessuno questa questa figura
Che tra l'altro ci tengo a sottolineare è stata istituite in ventidue il Paese la cui loro pena
Della comunità elvetica poetessa distribuita in quasi in tutte le regioni linee quasi tutte le province in sede di case circondariali e in quasi tutti i Comuni
Che tranne Rimini e mi risulta qualche altro Comune tipo Sulmona che non corre veniva istituita
Addirittura c'è il caso di Ferrara che a un
Garante sia per la Provincia sia per ha disegnato sia a livello provinciale vi sia a livello
Comunale
Questa figura potrebbe essere retribuita come accade né in Comuni tipo Bologna tipo Firenze che diciamo per citare esempi abbastanza importante in cui è stata istruita
Già alla fine del due mila e nuove poco dopo l'entrata in vigore della legge ventisette febbraio
E nelle e daltonici ricompense non sono elevati ed a Mumbai comunico prova deve degli atti diciamo comunale diciamo di questa città che ho citato si va dei venti mila euro in in giù dal pronte e con impegni di spending review nella nostra città esistono abili professionisti
Tra avvocati e su tutto giudici e in quiescenza o ancora in servizio diciamo che si potrebbero occupare di questa attività
Anche a titolo non euro o nono oneroso diciamo a titolo onorifico e praticamente lo farebbero gratuitamente al servizio ma della città dei cittadini della popolazione carceraria
Quindi se capisco bene una figura che ha
Facoltà ispettive e poteri di consulenza di
Dare consigli segnalare situazioni all'Amministrazione comunale
Detto questo
Come la situazione di questa proposta nel Consiglio comunale di indirizzo
Questa proposta secondo regolamento del Consiglio Comunale essendo Tsahal trasformata in mozione viene ogni volta iscritta all'ordine del giorno quando facciamo i Consigli comunali fatto in questa città sono abbastanza rari
E oppure se è una città molto grande e di conseguenza essendo le mozioni che vengono trattate per ultime a dopo le gli ordini del giorno dopo le proposte di prezzi ma della Giunta
Queste non si arriva mai alla discussione scemo di queste mozioni sarebbe auspicabile c'è ma che
Ogni qual volta si fa un Consiglio comunale gli argomenti non trattati per essere ministro iscritti per primi Consigli comunali successivi
Tempi per poter avviare il mare allora esso rimandata dei veri e questa mia mozione è stata rinviata Berbenni al dodici tredici volte
Quindi adesso mozioni proposte trasformato in ordine del giorno perché secondo Regolamento il Consiglio Comunale gli ordini del giorno Benoist iscritti per prima dopo le delibere della Giunta e di conseguenza i tempi dovrebbe essere più breve
Grazie facciamo gli auguri per il suo lavoro per la sua proposta Nicola Marcello e lo salutiamo
Sergio Pizzolante
Deputato dell'Emilia Romagna
Vicepresidente del
Gruppo del nuovo centrodestra allo chiediamo intanto visto che ci ha detto di aver visitato il carcere di Rimini
Recentemente quali sono le condizioni attuali di questa casa di reclusione
Beh sono le condizioni come dire le solite di tutti
Carceri italiani di sovraffollamento
Su cento venti circa posti disponibili ci sono centottanta detenuti anche se
Io visitato più volte il carcere di Rimini è in fase di miglioramento perché negli anni passati si era sempre sopra le duecento persone
Da punto di vista strutturale ci sono
Dei miglioramenti perché ci sono alcuni rami del carcere che sono in fase di
Di qualificazione di ristrutturazione e stanno facendo un ottimo lavoro
Sia i detenuti che le guardie carcerarie
Dal punto di vista diciamo socio
Sociale la situazione drammatica come due realtà in tutte da altri carceri perché più del cinquanta per cento dei detenuti
Sono inattesa del primo giudizio
E cioè alcuni di questi addirittura lo sono nemmeno entrati in un processo
Sono numeri pazzesche perché
Come noi sappiamo le statistiche ci dicono che il cinquanta per cento di questi sono
Innocenti quindi stiamo parlando di
Circa un
E cinquantina di persone carceri mini che sicuramente sono innocenti
Le condizioni sociali
Di queste persone di gran parte di queste persone sono terrificanti qui c'è un fenomeno a Rimini ma penso in tutte le carceri italiane
Che che che allarma molto noi abbiamo ho calcolato soltanto Mecacci Rimini ci sono cinquanta persone che hanno zero capacità di spesa ce lo sposo nemmeno comprarsi unno pacchetto di sigarette
Sono figli di nessuno cioè sono cittadini stranieri
Che però non avendo i documenti non possono essere estradati in altri Paesi perché i Paesi d'origine non li riconoscono non li vogliono siccome non hanno altra residenza non possono che stare in carcere
Quindi sono in carcere perché poveri perché soli perché rifiutati da tutti e che questo corrisponda un circo
Al circa un terzo la popolazione del carcere di Rimini è un fatto assolutamente allarmante
Ricordiamo i numeri la capienza dichiarata è gli centoventitré posti e
è vero che c'è stato un periodo nel quale superavano i duecento
Le presenze in questa casa di reclusione ma oggi sono comunque centottantatré rispetto al centro del TG tre normale
Queste le condizioni che lei ci ricordava rimandano la sentenza Torregiani qualcuno perde i diritti dell'uomo rimandano
Al messaggio del Presidente della Repubblica rimandano Satyagraha che i radicali a partire dalla segretaria dica italiani Rita Bernardini stanno
Portando avanti per
Ricordare un Parlamento che pare
Questo non lo voglia sentire che
Il ventotto di maggio c'è una scadenza e che
Presente Repubblica parlava di amnistia parlava di indulto oltre che della del carcere esazione delle penalizzazioni le che dice del Parlamento perché dice di questa situazione
Io penso che io sono assolutamente favorevole alla amministri era
Io penso che
In Parlamento uno Stato che permette
Che la popolazione nel carceraria sia fatta per un cinquanta per cento da persone in attesa del primo giudizio
E quindi da un venticinque persone di per un per cento di persone innocenti non possa fare lo schizzi roso sulla questione della amnistia
C'è il problema del sovraffollamento è un problema serio perché non funziona la giustizia in Italia perché in Italia c'è il carcere facile
E questo è il fatto incivile e indecente
Allora se darsi giustizia non funziona non bisogna
Fare gli ipocriti e necessario adesso un gesto
Che anche il capo allo Stato invocato che è quello dell'amnistia un atto
Che metta lo Stato nelle
Nelle condizioni di
Comprendere sino in fondo che se non lo si fa con degli strumenti classici di una giustizia giusta che funziona
Un Paese civile non può permettere uno sono affollamento di persone innocenti in carcere quindi l'amnistia assolutamente indispensabile
Veniamo
Alla istituzione che chiedete della garante delle persone private della libertà personale qui a Rimini
Cosa può garantire un garante e quali sono le funzioni che potrebbe avere
A c'è una condizione il carcere condizione di isolamento dalla realtà sociale politica istituzionale economica
Riminese ci sono appunto persone come ho detto prima ha capacità di spesa zero delle persone che vi sono come dire sconosciuto al proprio Paese d'origine che non hanno più rapporti con la propria famiglia che avevano più rapporti con nessuno
C'è un problema di
Scollegamento fra il carcere il tessuto economico imprenditoriale Cutty adeguata appunto la possibilità di avere un'attività in carcere di solidarietà di assistenza deve era anche la possibilità di portare in carcere
Del lavoro per tenere occupate le persone ecco un garante può essere l'anello di congiunzione fra il calcio nel tessuto economico nel sociale e politico della città
Grazie ringraziamo Sergio Pizzolante che
Vice presidente del gruppo del nuovo centrodestra alla Camera dei deputati
Luigi Camporese è consigliere comunale per il Movimento cinque Stelle a Rimini e ha voluto essere presente a questa conferenza stampa perché
Perché ritengo sostanzialmente che l'ingiustizia
Presente nel sistema carcerario italiano rifletta assolutamente altre
Giusti ingiustizie ugualmente gravi e pesanti per la società italiana i o meno l'ho detto poc'anzi
Storicamente si è passati dalle situazioni cosiddette Grand Hotel Ucciardone in cui i capimafia potevano permettersi
Di brindare a notte con champagne e ostriche
A quella che è stata recentemente descritta da Nicola Gratteri Pubblico Ministero anti 'ndrangheta relativamente
Ai carceri di massima sicurezza in cui soggiornano i detenuti al quarantuno bis e cioè una situazione in cui
Chi ha commesso gravissimi delitti molto spesso omicidi di mafia tutto sommato sconta bene la la propria pena
Davanti alla tv per un periodo di tempo anche piuttosto limitato dieci dodici anni poi esce a tal punto che la pena non rappresenta più un deterrente contro reati di quel tipo e dall'altra parte abbiamo invece migliaia di persone che verosimilmente non dovrebbero neppure stare in carcere
Oppure in attesa di giudizio che vivono delle situazioni assolutamente deleterie e paradossali
E quindi
Siamo di fronte in sostanza ad una fortissima ingiustizia che deve essere affrontato da parte della società civile e che soprattutto da parte delle situazioni anche locali
Facciamo un ragionamento sul quarantuno bis quello abbiamo tempo di intrattenerci
C'è questa questione della
Sentenza la Corte lo per i diritti dell'uomo
Ventotto di maggio scade l'ultimatum dato all'Italia perché in Italia strutturalmente cioè vuol dire che per caso qualche volta si rispettano i diritti umani ma normalmente in Italia i diritti umani i detenuti non si rispettano e
Questi dicono concentrati nelle galere in crisi disumane e degradanti
I radicali anche ora con
Il Satyagraha con uno sciopero della fame
Ripropongono il tema dell'amnistia e indulto che è stato anche il fatto suo dalla Presidente della Repubblica un parere su questo
Guardi devo essere sincero almeno collettivamente non abbiamo ragionato abbastanza a fondo su questo tema io posso invece dire quello che pensiamo di di fare
A livello locale le leggi prescrivono alla presenza del garante e credo che la comunità locale riminese debba assolutamente interessarsi del funzionamento del della struttura riminese
Che sappiamo non essere peggiore rispetto a tante realtà nazionali ma sappiamo anche che può essere migliorato notevolmente
Può essersi la partecipazione attiva dell'imprenditoria locale si può pensare di cominciare a ad assegnare dei lavori in piena sicurezza ai detenuti che non solo contribuiranno al loro mantenimento ma permetteranno il loro inserimento
Nella nella società sulla questione amnistia non può
Io non voglio eludere la domanda ma semplicemente
No no in questo momento gli elementi sufficienti per esprimere un giudizio ben argomentato
Volevo arrivare mi ha parlato lei alla questione di questa delibera che questa conferenza stampa ha chiesto
In Consiglio comunale il Movimento cinque Stelle cosa farà appoggerà
La proposta di delibera per l'istituzione del garante cosa intende fare
Guardi io penso che sia assolutamente è una scelta obbligata perché molto semplicemente è previsto dalla legge e abbiamo tutti capito che è una figura che potrà essere assolutamente di aiuto
Per migliorare la situazione dei carcerati nel
Nella struttura riminese
Dando una realizzazione fattuale oggettiva quelle che sono le linee guida le imposizioni previste dalle leggi dello Stato quindi dire che sarà una scelta obbligata quella di appoggiare questa iniziativa
Grazie grazie a Luigi Camporesi
Continuiamo a parlare della conferenza stampa che si è tenuta a Rimini il ventotto di marzo la richiesta è quella dell'istituzione di con la garante per le persone private della libertà personale
Ne parliamo con Francesco Bargagni che Segretario Provinciale Partito Socialista qui a Rimini e
I bambini innocenti che della associazione per l'iniziativa radicale associazione del partito radicale intanto Francesco quali sono le associazioni che hanno promosso questa iniziativa
Sono le l'Associazione iniziativa radicale di Rimini l'Associazione papillon di Rimini
E l'associazione la voce delle donne dei detenuti il Partito Socialista Italiano la Federazione provinciale di Rimini e l'Associazione Luca Coscioni il nucleo di Rimini
è diverso tempo appunto che queste il Partito Socialista con queste associazioni collabora per la realizzazione di iniziative concrete sul tema delle carceri
L'iniziativa di oggi appunto era una battaglia è una battaglia che
è nostra da da qualche anno cioè quella del istituzione del Garante dei detenuti anche a Rimini Rimini un calciatore molto difficile
Una Casa Circondariale realtà quindi dovrebbero esserci solo detenuti in attesa di giudizio
Ma invece per anni insomma ha ospitato e diciamo anche tanti detenuti definitivi
E
Fare diventare Aran Casa Circondariale vera così come mi sembra sia l'orientamento della nuova direttrice del carcere potrebbe essere anche un aiuto
Per avere un trattamento migliore Samperi per i detenuti e anche un aiuto per le famiglie dei detenuti
Grazie IVA innocenti
Quali motivi
Oltre quindici anni di questa iniziativa
Non hai mancato di ricordare la sentenza la Corte europea dei diritti dell'uomo la scadenza del ventotto maggio il messaggio
Del Presidente Napolitano che tutto quello che scuote intorno a questa questione della giustizia che non funziona
Bene la la condizione che nel nostro Paese anche certificata dalla Corte di giustizia euro per i diritti dell'uomo di violazione di diritti umani in una condizione che
Come ben sappiamo si mette
Fuori da questa legalità
Ma non solo è una violazione ripetute continua negli anni nei tempi
E questi ultimato un sembrano non avere l'importanza necessaria da parte delle istituzioni
Allora questa coscienza che noi Radicali abbiamo di individuare in questo
Crimine verso umanità
Che viene
In Italia perpetuato e chi vede vittime i detenuti
Animale da coscienza che siamo un po'come nel nelle situazioni che si manifestavano nel Novecento in cui i Paesi che violavano un menù
Il PD ritto umani hanno poi portato a quelle che Marco dice escono strade strage di legalità stragi di diritti e alla fine stragi di popolo
E questa realtà questa condizione ritengo che sia necessaria comunicarla
Hurley comunità anche proprio locali rendersi conto che non è l'indifferenza o un non occuparsi le code le cose o il fatto che ci spera irresponsabilità son di altri non è questo che ti Esine
Da prendere atto di quello che avviene sul territorio tutto territorio tanto più che a Rimini esiste un carcere
In cui questi diritti vengono si sta mente negati cioè il nostro territorio a un luogo piccola
Per quanto piccolo ma in cui ci sono quei fenomeni dividi violazioni dei diritti umani che nel Novecento anche alzato corretta cede e mi sono chiesto
Quale può essere il me il metodo per far sì che la nostra comunità comunità prenda coscienza che è necessario
Agire
E che l'indifferenza è una cosa complice Anzio una parte di quel meccanismo che poi porte trascina sempre di più in queste violazioni
E ho cercato attraverso con altre associazioni le iniziative che abbiamo portato l'inizio con Rita Bernardini nel due mila da cui poi abbia andato tutto seguito
Con Rita Bernardini abbiamo visitato il carcere
E abbiamo dato sì ho cercato di
Con altri di far sì che è la nostra comunità in questo caso per mezzo del Consiglio Comunale prendesse atto della condizione
Di queste si tenta sul suo territorio eh tramite la richiesta del garante dei detenuti noi chiediamo che sia un atto in Kuwait
Con cui si riesca in qualche modo
A farsi di prendere coscienza di prendere le distanze da quello che sta sul succedendo e cercare insomma che sia uno strumento anche utile per poter poi andare verso quella che per noi e fondamentale un'amnistia per potere
Salvare la nostra Repubblica non tanto i detenuti non per la nostra Repubblica che in questo momento e criminale sulla nostra Repubblica e carsiche la comunità non sia complice come è successo nel Novecento
Una cartina di tornasole sarà il vedere tu hai ricordato anche
Il Satyagraha attualmente
In corso a partire dalla segretari radicali italiani Rita Bernardini ed era in testa
Vedremo se i giornali di questa città avranno recepito il messaggio che IVA innocenti
A cercate di trasmettere loro
Torniamo alla all'istituzione con Francesco braghe anni
Voi proponete questa l'istituzione di questa figura
C'è il Consigliere comunale Nicola Marcello che
Ci prova da qualche mese da qualche mese la sua proposta viene continuamente rinviata che cosa avete
Un programma di fare per accelerare i tempi per rendere possibile questa discussione è questa istituzione del garante come pensate di fare
Appare innanzitutto siamo contenti che
Nuovo centrodestra con Nicola Marcello appoggi questa che appunto
Una battaglia come dicevo prima che risale a qualche anno fa da da parte nostra del dei socialisti dei radicali e dell'Associazione patrioti
Chiaramente non è mai stata
Recepita nel modo giusto dal Consiglio comunale
Sarebbe anche è un atto realtà molto semplice nel senso che una delibera del del Consiglio comunale
Si potrebbe istituire questa figura che oltreché molto utile per la
Per le persone dei detenuti per il trattamento dei detenuti
Sarebbe anche
Un modo per uniformarsi perché Rimini riesca duplice ad uniformarsi a tante altre realtà dove ci sono carceri e difficili come Rimini dove il garante dei detenuti esiste da da molti anni
Noi abbiamo avuto modo con la garante regionale dei detenuti la l'avvocato tesi Bruno è venuta diverse volte a visitare il carcere di Rimini
E di
Insomma
Saggiare Comano a quanto questa figura possa essere importante a livello istituzionale che ripeto purtroppo finora non abbiamo mai avuto ascolto da parte dei dei consiglieri comunali
E come diceva anche Ivan appunto
Noi appunto con questa proposta con la proposta già fatta già scritta documentata e complete di tutti ed è le informazioni
Per capire la realtà del carcere tutti i consiglieri comunali che tra l'altro noi abbiamo invitato oggi
E possano innanzitutto
Capire bene la realtà del carcere e procedere per la delibera ormai urgente per l'istituzione del garante
La richiesta già fatta con da Nicola Marcello si integra perfettamente con la nostra la sua visione del carcere
La molto simile alla nostra e le sue proposte sono le le stesse
Quindi noi faremo tutto ciò che è possibile come sensibilizzazione nel Consiglio comunale che però è l'organo che adesso deve muoversi
E deve fare propria questa questa richiesta
Grazie grazie a Francesco Bragagna era Ivan innocenti e con questa intervista chiudiamo servizio che abbiamo realizzato rinvenire il ventotto di marzo abbiamo parlato della conferenza stampa
Della quale è stata richiesta l'istituzione del garante comunale delle persone private della libertà